Edizione Progetto grafico e impaginazione: Neikos Stampa: Aessestampa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Edizione 2010. Progetto grafico e impaginazione: Neikos www.neikos.it. Stampa: Aessestampa www.aessestampa.it"

Transcript

1

2 Ezion 2010 Progtto grafico impaginazion: Nikos Stampa: Assstampa

3 Città Bnvnto IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion Carta dlla Cittananza Social ai snsi dll art. 26 Lgg Rgional n. 11/2007

4

5

6 Inc Prfazion I. Prsntazion La Carta di srvizi sociali Accoglinza, Comunicazion, Partcipazion Organizzazion II. Ara Rsponsabilità familiari Minori Srvizio Assistnza Domiciliar Educativa (S.A.D.E.) Srvizio Affido Srvizio Cntri Socializzazion Srvizio Asili Nido comunali Srvizio prvnzion, snsibilizzazion, informazion orintamnto in matria maltrattamnto abuso in danno ai minori Srvizio ni casi maltrattamnto abuso in danno ai minori Srvizio Ufficio Istruzion Srvizio Concssion assgno matrnità Srvizio Concssion assgni nuclo familiar Srvizio Erogazion sussio conomico x OMNI III. Ara Prson Anzian Srvizio Assistnza Domiciliar (S.A.D.) Anziani Gstion Casa Riposo San Pasqual IV. Ara Prson Disabili Erogazion vouchr pr fruizion Cntri Sociali Polifunzionali Srvizio Assistnza Domiciliar Trasporto Disabili Srvizio Invali Civili V. Ara Intgrazion Socio sanitaria Srvizio Assistnza Domiciliar Intgrata (A.D.I.) Disabili Anziani Cntro Diurno Intgrato pr Disabili 40 43

7 Inc VI. Srvizi al cittano Srvizio Intgrazion al Rdto Casa Accoglinza Notturna (C.A.N.) pr snza fissa mora Bonus Social Srvizi cimitriali Srvizio alloggi Srvizio C.O.F. Srvizio contro il randagismo Srvizio SAX-P Unicf VII. Incatori Incatori standard pr la qualità dgli intrvnti pr i minori pr la famiglia Incatori standard pr la qualità dgli intrvnti ducativi pr minori Incatori standard pr la qualità dl srvizio assistnza domiciliar Incatori standard pr la qualità dgli intrvnti sostgno conomico Incatori standard pr la qualità dl srvizio trasporto VIII. Elnco soggtti rogatori Elnco soggtti rogatori autorizzati /o accrtati di srvizi /o dll prstazioni 73 IX. Allgati 01 Modulo richista iscrizion Srvizio Cntri Socializzazion 02 Modulo richista ammission Asilo Nido comunal 03 Modulo richista riammission Asilo Nido comunal 04 Modulo richista Srvizio Mnsa Scolastica 05 Modulo richista Srvizio Scuolabus 06 Modulo domanda concssion assgno matrnità 07 Modulo domanda concssion assgni nuclo familiar 08 Modulo domanda concssion x Omni 09 Modulo richista Srvizio Assistnza Domiciliar (S.A.D.) Anziani 10 Modulo richista rogazion vouchr pr fruizion Cntro Social Polifunzional pr Disabili 11 Modulo richista Srvizio Assistnza Domiciliar (S.A.D.) Disabili 12 Modulo vrifica sussistnza di rquisiti socio conomici finalizzati alla concssion di bnfici conomici pr invali civili 13 Modulo istanza rati 13 bis Dlga riscossion rati rd 14 Modulo pagamnto dll pnsioni tramit istituto postal 15 Modulo pagamnto dll pnsioni tramit istituto bancario 16 Modulo chiarazion sostitutiva atto notorità pr invali minornni pr rinnovo o prima concssion dll indnnità frqunza 17 Modulo rclami

8 Prfazion Il Comun Bnvnto, Distrtto Social B1, con qusta prima zion dlla Carta dlla Cittananza Social, intnd proporr un documnto nuovo pr comunicar la politica gstional sclta dall Amministrazion prsntar il prcorso sull offrta di srvizi sociali. Lo scopo è qullo prvnir al miglioramnto dll offrta avvicinar ancora più il cittano al sistma intgrato intrvnti, srvizi prstazioni offrto. La Carta di Srvizi Sociali, qual strumnto partcipazion collaborazion, rapprsnta uno strumnto sicuramnt util consultazion guida ma anch soprattutto un mutamnto cultural grand significato politico: un vro proprio patto con i cittani, in cui si smplificano non solo i srvizi rogati, ma anch gli standard sulla bas di quali ssi saranno garantiti, i principi fondamntali cui l Ambito si ispira, i ritti i dovri conzion imprscinbil pr ogni vivr civil social.

9 Prsntazion

10 Prsntazion La carta di srvizi sociali Cos è la Carta dlla Cittananza Social La Carta dlla Cittananza Social è la carta di srvizi dll intro sistma local d ambito dgli intrvnti dll prstazioni offrti ch dfinisc in modo chiaro l modalità accsso ai srvizi, la qualità minima garantita, la possibilità prsntar rclami l modalità comunicazion pubblicità (art. 2 Schma gnral rifrimnto dlla carta di srvizi sociali dlla carta dlla cittananza social nlla Rgion Campania cui alla Dlibrazion n dl ). È lo strumnto attravrso il qual il Comun chiara concrtamnt gli impgni assunti con i cittani. Vi sono sanciti i principi a cui si uniformano i Srvizi. Riporta tutt l informazioni su quanto è ncssario sapr pr utilizzar al mglio i Srvizi offrti. Inca quali sono i possibili prcorsi d azion in caso inadmpinza a front quanto dfinito nlla Carta stssa. Pr il cittano, la Carta è la garanzia scritta potr sigr l prstazioni di srvizi con la qualità chiarata. La Carta attribuisc al cittano un potr controllo rtto sulla pubblica amministrazion. Pr il cittano è uno strumnto garanzia, trasparnza imparzialità. I Principi Fondamntali La Carta nucla attua i principi : Eguaglianza: i srvizi sociali sono forniti scondo rgol uguali pr tutti, snza scriminazioni tà, ssso, tnia, lingua, rligion, conzion social opinioni politich. Imparzialità: ogni cittano è sguito in manira obittiva prtinnt all prstazioni. Risptto: ogni cittano è assistito trattato con prmura, cortsia attnzion nl risptto dlla prsona dlla sua gnità. Partcipazion: ogni cittano ch sprim intrssi comptnza risptto ad un problma social ha il ritto partcipar alla dfinizion comunitaria progtti, obittivi mto soluzion dl problma stsso. Efficacia: il srvizio social è in grado raggiungr gli obittivi prvisti. Efficinza: il srvizio social è capac ottimizzar l risors a sposizion. Continuità assistnzial: il Comun, con la collaborazion vari soggtti, assicura all prson all famigli la prsa in carico dl bisogno social. Trasparnza/Informazion: all utnt dv ssr garantita la trasparnza dll dcisioni. Qualità di Srvizi Erogati: i srvizi ch il Comun offr nl campo dl social sono il risultato una profonda conoscnza dl tssuto social, dlla comptnza dgli opratori dl continuo lavoro pr la crazion una rt smpr più ampia opportunità risors pr rispondr ai bisogni sociali. In gnral, la Carta di Srvizi Sociali intnd fornir all prson alla comunità una prcisa tutla di ritti di dovri. 8

11 Prsntazion Diritti Tutla dlla risrvatzza: ogni cittano ha ritto alla risrvatzza. Accsso attnzion: ogni cittano ha ritto accsso ai srvizi prsso i quali dv ssr accolto con ducazion, cortsia, sponibilità d attnzion. Informazion: ogni cittano ha ritto ricvr informazioni sull modalità rogazion di srvizi la documntazion rlativa all prstazioni ricvut. Trasparnza: ogni cittano ha ritto conoscr in qualunqu momnto l andamnto dlla propria pratica. Fiducia dcision: ogni cittano ha ritto ottnr fiducia quando fornisc informazioni sulla propria conzion sui propri bisogni consrvar la propria sfra dcision rsponsabilità. Rclamo riparazion di torti: ogni cittano ha ritto prsntar rclamo, ottnr risposta d vntual riparazion dl torto, in tmpi brvi d in misura congrua. Controlli: l Amministrazion si risrva sguir controlli finalizzati ad accrtar la vricità dll informazioni fornit dai cittani. 9

12 Prsntazion Accoglinza, comunicazion, partcipazion Chi ha ritto ai srvizi Hanno ritto ad usufruir dl sistma intgrato intrvnti srvizi sociali (Art. 4 L. R. 11/2007) i cittani rsidnti nl Comun Bnvnto, gli straniri d apoli rsidnti nl Comun Bnvnto, i profughi, i rimpatriati, i rifugiati ch n hanno titolo scondo l lggi dllo Stato ch morano nl Comun Bnvnto, i cittani, gli straniri gli apoli ch morano tmporanamnt nl Comun Bnvnto ch si trovano in situazioni bisogno tali da sigr intrvnti immati non sia possibil inrizzarli a corrispondnti Srvizi dlla Rgion o dllo Stato appartnnza. Critri accsso ai srvizi agli intrvnti L Art. 3 dlla L. R. 11/2007 riconosc al sistma intgrato intrvnti srvizi sociali carattr univrsalità. In particolar, sso garantisc: a) l guaglianza opportunità a conzioni sociali stati bisogno ffrnti, con riguardo all ffrnz ad anch all pari opportunità gnr, la librtà opzion tra l prstazioni rogabili; b) la conoscnza di prcorsi assistnziali l informazion sui srvizi sponibili. Nll ambito di srvizi rogati dal sistma intgrato hanno priorità i soggtti in conzioni povrtà o con total o parzial incapacità provvdr all propri signz, con fficoltà insrimnto nlla vita social attiva nl mrcato dl lavoro, nonché i soggtti sottoposti a provvmnti dll autorità giuziaria ch rndono ncssari intrvnti assistnziali. I rquisiti vngono accrtati dal srvizio social comunal ch raccogli la documntazion vrifica anch con visit domiciliari la situazion di richidnti. L accrtamnto si conclud con l inviduazion dll intrvnto, dlla prstazion o dl srvizio più idono d opportuno pr far front alla situazion dlla prsona o dl nuclo familiar. Il Comun è impgnato a promuovr, in gnral, il bnssr dlla comunità local. L incontro con il cittano È il momnto dl primo incontro fra opratori d utnti, in cui vin accolta la domanda aiuto qualunqu cittano ch abbia bisogni sociali. È anch la prima occasion pr ricvr informazioni modulistica. Il srvizio ha lo scopo dar una prima risposta all utnt mant: - l informazion sull struttur sull risors sociali, pubblich privat, prsnti nl trritorio; - la prsa in carico dl caso grazi alla ralizzazion un progtto ch risponda, in modo fficac, ai bisogni dlla prsona; - l vntual incazion dl srvizio, dlla struttura o dll istituzion più idona pr la soluzion problmi spcifici. Qualunqu cittano ch abbia bisogni sociali può rivolgrsi allo Sportllo Front Offic dl IV Sttor, pr prnotar un appuntamnto con l Assistnt Social. Pr saprn più IV Sttor Sportllo Front Offic tl.0824/ Fax 0824/

13 Prsntazion Rclami Il IV Sttor garantisc a tutti gli utnti la possibilità sporgr rclamo contro ssrvizi, atti o comportamnti ritnuti non corrtti o ch abbiano limitato la fruibilità dll prstazioni, oppur possono prsntar suggrimnti pr il miglioramnto di srvizi rogati. Possono, inoltr, prsntar rclami rlativi a violazioni di principi contnuti nlla Carta di Srvizi. Rclami, sgnalazioni o suggrimnti possono ssr prsntati, compilati sull apposito modulo, allgato 17, in uno di sgunti mo: - rttamnt allo sportllo Front Offic dl Sttor ngli orari aprtura; - pr posta: inrizzandola al Dirignt il IV Sttor Comun Bnvnto, vial dll Univrsità 2/a, Bnvnto; - via fax: inviando la documntazion al n ; - via mail: - allo sportllo U.R.P. dl Comun, via dl Pomrio, palazzo Imprgilo, -mail: I rclami prvnuti pr via tlfonica o mant colloquio, vrbalizzati a cura dll Assistnt Social, vngono trascritti su modulo complto di dati idntificativi dl soggtto pr l comunicazioni succssiv. È prvista da part dl Srvizio una risposta scritta ntro 30 giorni dal ricvimnto dl rclamo. Non vrranno accolti rclami anonimi, in quanto la mancanza dll gnralità dl soggtto sgnalant impsc l attivazion dll procdur risposta. 11

14 Prsntazion Organizzazion Il Distrtto Social B1 Il Distrtto Social B1, a sguito D.G.R.C. n. 580/06 ch ha ridfinito la composizion dgli Ambiti trritoriali dlla Rgion Campania, è composto dal solo Comun Bnvnto, il qual è titolar dlla programmazion, dlla ralizzazion valutazion a livllo local dgli intrvnti sociali, concrto con l Asl, dgli intrvnti socio sanitari, nonché dll funzioni amministrativ inrnti l rogazion di srvizi dll prstazioni dl sistma intgrato local (art. 10 c. 1 L. R. 11/2007). Pr la ralizzazion dl sistma intgrato dgli intrvnti di srvizi sociali, in cornza con l rttiv rgionali con il Piano Social Rgional, il Comun Bnvnto Capofila adotta il Piano Zona Ambito con cadnza trinnal, attravrso Accordo Programma sottoscritto in data approvato con dlibra Consiglio Comunal n. 31 dl Approvazion dl Piano Social Zona dl Trinnio (art. 10 c. 2 L. R. 11/2007). Nl Distrtto Social B1 è istituito il Coornamnto Istituzional d Ambito, qual soggtto dputato alla funzion inrizzo programmatico, coornamnto controllo dlla ralizzazion dlla rt intgrata d intrvnti srvizi sociali socio sanitari d ambito (art. 11 c. 1 sgg. L. R. 11/2007), il qual adotta un proprio rgolamnto pr il funzionamnto (approvato in allgato nl Piano Social Zona V annualità con Dlibra Consiglio Comunal n. 61 dl ). Il Distrtto Social B1 si avval dll Ufficio Piano (art. 23 c. 1 sgg. L. R. 11/2007) qual struttura tcnica supporto pr la ralizzazion dl Piano Social Zona, l cui funzioni compiti sono sciplinati da apposito rgolamnto (approvato in allgato nl Piano Social Zona V annualità con Dlibra Consiglio Comunal n. 61 dl ). Il Comun Bnvnto Capofila Distrtto Social B1, in cornza con l rttiv rgionali (art. 13 L. R. 11/2007), ralizza incontri programmazion con il Trzo Sttor l Parti Sociali al fin promuovr un ral confronto sull analisi di bisogni trritoriali di cittani dll comunità, propdutici alla pianificazion progttual. Pr promuovr il miglioramnto dlla qualità, la riqualificazion di srvizi la nuova occupazion, il Distrtto Social ricorr, così com rgolato dal D. L. vo n 163/2006, a form aggiucazion srvizi a soggtti dl Trzo Sttor, consntndo ad ssi la pina sprssion dlla loro progttualità. Pr l associazioni l organizzazion volontariato, non potndo prvdr la configurazion vri propri rapporti strnalizzazion, è prvisto un affiancamnto ai srvizi rt, scludndo la stipula contratti appalto (art. 14 L. R. 11/2007). 12

15 Prsntazion Sttor Socio Assistnzial Istruzion Dov siamo Il IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion dl Comun Bnvnto è ubicato prsso il Vial dll Univrsità 2/A Dirignt Dott.ssa Annamaria Villanacci. Tl Pr saprn più Sportllo Front Offic. Tl , fax Orario aprtura al pubblico Martdì: / Mrcoldì: Giovdì: / Ufficio piano Ch cos è, qual è il suo scopo? L Ufficio Piano rivst un ruolo strmamnt dlicato in quanto ha il compito laborar attuar la programmazion, svolgr l funzioni gstion, amministrazion valutazion dl Piano Social Zona Trritorial, prfribilmnt nlla sua qualità cntral committnza. Ad sso va ricondotta la complssa attività rgia in cui confluiscono l spcificità di singoli trritori nonché l accompagnamnto pr la ralizzazion dll stratgi organizzativ lgat all sclt ogni Ambito. Ad sso compt l Funzioni : - programmazion complssiva dll politich sociali trritoriali, comprnsiv anch srvizi svolti dal singolo comun finanziati con fon propri, in accordo con il Coornamnto Istituzional pr una ral, non riduttiva frammntata, attuazion dl procsso riforma dl wlfar; - gstion tcnica amministrativa connssa alla programmazion, gstion, controllo rncontazion dll risors finanziari; - monitoraggio valutazion di srvizi. Dov è ubicato Il srvizio è ubicato prsso il IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion Vial dll Univrsità 2/A Pr saprn più Tl , fax

16 Prsntazion Srvizio social profssional Ch cos è, qual è il suo scopo? Il luogo dll accoglinza di cittani, dll su problmatich complss non, sono i srvizi sociali trritoriali. Il Srvizio Social Profssional è, infatti, finalizzato ad assicurar prstazioni ncssari a ridurr /o rimuovr situazioni problmatich o bisogno social di cittani. È un srvizio ch agisc pr la prvnzion, con intrvnti immati in situazioni fort sagio. È al srvizio social comunal ch sptta la prsa in carico dll utnt la rsponsabilità dl progtto invidualizzato sul singolo caso. L assistnt social, qual cas managr, è la figura profssional in grado assumrsi la rsponsabilità istituzional dl progtto invidualizzato, da ralizzar insim all utnt, alla sua famiglia altri srvizi o nti s coinvolti. L Assistnti Sociali, prtanto, si pongono quali figur intrm tra il cittano portator istanz, l istituzioni il trritorio con l sgunti funzioni: - Acquisizion, laborazion organizzazion dll informazioni; - Ascolto prsa in carico di casi; - Elaborazion progtto invidualizzato valutazion dl prcorso; - Valutazion dll istanz dgli utnti; - Azion orintamnto collgamnto ai srvizi dl trritorio; - Azion filtro consulnza psico-social; - Rapporti con il Tribunal /o Ministro giustizia; - Partcipazion all Unità Valutazion Intgrata (UVI); - Orintamnti /o sclt in matria intgrazion socio-sanitaria; - Riconoscimnto dll idonità all famigli ni casi affido o adozion; - Procmnti allontanamnto un minor dal nuclo familiar; - La dstinazion a struttur rsidnziali; - Altr attività comptnza dtrminat dall Ufficio Piano. Dov è ubicato Il srvizio è ubicato prsso il IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion Vial dll Univrsità 2/A. Pr saprn più Tl /607/608/685, fax

17 Ara rsponsabilità familiari minori

18 Ara rsponsabilità familiari minori Srvizio Assistnza Domiciliar Educativa (S.A.D.E.) Cos è, qual è il suo scopo Il Srvizio Assistnza Domiciliar Educativa (S.A.D.E.) si configura com un srvizio supporto da rogar prsso il domicilio dl nuclo familiar in fficoltà, carnt nll laborazion un proprio prcorso crscita. È rtto a fornir un sostgno finalizzato alla prvnzion dll caus sagio psicosocial di nucli familiari multiproblmatici con minori vari fasc tà, al fin attivar un sistma intrvnti ch sostin riconosc la famiglia nlla cura nlla formazion di suoi componnti. Fra gli obittivi intrvnto idntificati saranno privilgiati: - la prvnzion la rimozion situazioni bisogno sagio; - la valorizzazion dll capacità gnitoriali; - il supporto alla famiglia pr vitar l allontanamnto dl minor dal proprio ambint vita; - la riduzion dl rischio isolamnto d marginazion. Dstinatari Sono dstinatari dl Srvizio i minori in fficoltà insriti in nucli multiproblmatici rsidnti nl Comun Bnvnto. Modalità accsso Il srvizio è attivato rttamnt dal Srvizio Social Comunal. L intrvnto vin in gnr richisto da chi rilva il sagio d il bisogno intrvnto. Può ssr il Srvizio Social Comunal, la scuola, la rt familiar, la parrocchia, opratori sociali, sanitari giuziari. Quali sono i ritti dgli utnti Il Comun Bnvnto garantisc agli utnti d ai loro familiari la convision un progtto ducativo ch li supporti nlla gstion dll rsponsabilità familiari li sostnga durant l fficoltà quotian fino all autonomia. L Ufficio Piano adotta sistmi valutazion dlla qualità dl srvizio i cui risultati sono mssi a conoscnza tutti i cittani. Chi dcid sull richist L Assistnt Social dl Comun Bnvnto stila una rlazion ch vin sottoposta a vrifica dl Dirignt dl IV Sttor. Quanto costa Il Srvizio è gratuito. Dov è ubicato L prstazioni vngono rogat prvalntmnt prsso il domicilio dll utnt. Pr saprn più Tl ,

19 Ara rsponsabilità familiari minori Srvizio Affido Familiar Cos è, qual è il suo scopo L affidamnto familiar è un istituto giurico, prvisto dalla lgg N. 184/1983, succssivamnt moficata dalla lgg N. 149/2001, ch sancisc il ritto ciascun minor ad una famiglia. Esso è un intrvnto sostgno ch si ralizza pr sopprir all fficoltà un bambino ch viv in un contsto familiar appartnnza momntanamnt non idono all su ncssità affttiv, ducativ accumnto, tanto da rndrsi ncssario il suo allontanamnto provvisorio. Scopo dll affidamnto è qullo crar attorno al bambino una rt rapporti affttivi significativi con adulti ch siano aiuto in una situazion critica. Il Srvizio Affido Familiar consist in intrvnti snsibilizzazion, informazion ffusion dlla cultura dll affidamnto familiar, formazion valutazion di soggtti sponibili all'sprinza affido familiar, potnziamnto d aggiornamnto dll anagraf dll famigli affidatari. I suddtti intrvnti sono propdutici all insrimnto dl minor in un nuclo familiar vrso da qullo d origin, pr un priodo tmpo limitato ncssario al supramnto dl sagio /o fficoltà dl nuclo familiar origin. L famigli affidatari hanno ritto ad un contributo conomico sostgno pr agvolarl nll spltamnto dll impgno assunto, in conformità con quanto stabilito dalla L.184/83 succ.mod. L.149/01 art.5. all sposizioni Rgionali. Dstinatari Il Srvizio è rivolto a tutt l coppi ai singl rsidnti nl Comun Bnvnto, sponibili ad accoglir minori tmporanamnt privi un ambint familiar idono alla loro crscita. Modalità accsso L coppi ai singl rsidnti nl Comun Bnvnto, sponibili ad accoglir minori, possono rivolgrsi rttamnt al Srvizio ch, vrificata la loro motivazion attravrso una sri colloqui, ralizza la formazion finalizzata ad approfonr consolidar la sclta. L coppi /o singl ch hanno suprato il prcorso formativo con sito favorvol, vngono iscritti nll anagraf dll famigli affidatari, cui il Srvizio Social Comunal potrà attingr pr sporr l affidamnto dl minor. Chi dcid sull richist Il Comun si avval dlla collaborazion prsonal spcializzato il qual accogli la richista la convid con il Rsponsabil dl Srvizio. Quanto costa Il Srvizio è gratuito. Dov è ubicato Il Srvizio Affido Familiar è ubicato prsso il IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion Vial dll Univrsità 2/A Pr saprn più Tl , fax

20 Ara rsponsabilità familiari minori Srvizio Cntri Socializzazion Cos è, qual è il suo scopo Si configura prvalntmnt com luogo sostgno stimolo alla socializzazion qual intrvnto pr prvnir il sagio, aiutar il bambino a suprar l fficoltà rlazionali sia in famiglia ch con i cotani, a sviluppar l comptnz l capacità, attravrso l attivazion dll risors inviduali comunitari, migliorando la qualità dlla vita. Tal iniziativa offr gratuitamnt ai bambini opportunità gioco animazion in uno spazio gioioso sicuro, attravrso una moltplicità attività crativ socioducativ, quali torni sportivi, gar ballo, laboratori tatrali musicali, karaok, spttacoli con artisti strada, laboratori manipolativi-sprssivi, giochi gruppo. Dstinatari Possono partcipar tutti i bambini ragazzi in tà comprsa fra i si gli unci anni rsidnti nl Comun Bnvnto. Modalità accsso - Rivolgndosi rttamnt all s in cui è ubicato il Srvizio compilando, da part dl gnitor o srcnt la patria potstà, il modulo richista iscrizion, allgato 1; - Invio al srvizio da part opratori sociali. Funzionamnto dl Srvizio Il Srvizio, al fin non crar intrfrnza con l attività scolastich, funziona nl sgunt modo: - priodo invrnal, coincidnt con il priodo aprtura dll scuol, in orario pomriano pr non più 3 volt la sttimana pr non mno 3 or al giorno (prsumibilmnt dall or 16.30); - priodo stivo in orario antimriano pr 5 giorni la sttimana pr non mno 3 or al giorno (prsumibilmnt dall or 9.00/9.30 all or 12.00/12.30). Chi dcid sull richist L richist iscrizion vngono raccolt dagli opratori prsnti nll s inviat al Rsponsabil dl Srvizio pr il rlativo controllo. Quanto costa Il Srvizio è gratuito. Dov è ubicato Sul trritorio comunal sono prsnti quattro Cntri: - Cntro Lucignolo Rion Frrovia: ubicato prsso il IV Circolo Didattico Via Nuzzolo; - Cntro Il Gatto la Volp Rion Librtà: ubicato prsso il V Circolo Didattico Via Silvio Pllico; - Cntro il Grillo parlant Rion Capomont: ubicato prsso il VI Circolo Didattico Via Moscati; - Cntro Pinocchio Rion Pacvcchia: ubicato prsso il VII Circolo Didattico Via Pacvcchia. Pr saprn più Tl , Fax 0824/

21 Ara rsponsabilità familiari minori Srvizio Asili Nido Comunali Cos è, qual è il suo scopo Gli asili nido comunali nascono dall signza sodsfar la domanda cura affidamnto di figli, in particolar in tà prscolar. Dstinatari Bambini da 3 msi a 3 anni. Prstazioni Il srvizio offr prstazioni collgat all attività urna prscolastica di bambini, prvdndo attività accoglinza, cura, socializzazion/aggrgazion gioco. I bambini sono sudvisi in du szioni: lattanti: da 3 msi ad 1 anno; vzzi: da 1 anno a 3 anni. Orario dal lundì al vnrdì or sabato or Modalità accsso L domand ammission (allgato 2) riammission (allgato 3) agli asili nido vngono prsntat, prvia pubblicazion apposito bando dal 1 giugno al 30 giugno ogni anno, sui moduli prsposti dal Sttor. L ammission vin subornata al posssso di rquisiti prscritti dall apposito rgolamnto accsso. Quanto costa Il Srvizio prvd un costo mnsil calcolato in bas al rdto. Dov è ubicato L attività amministrativa è svolta prsso il IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion Vial dll Univrsità 2/A. Gli Asili Nido comunali sono ubicati: - Asilo Nido Via Rosslli - Pacvcchia tl Asilo Nido Via Torr dlla Catna tl Pr saprn più Tl Fax

22 Ara rsponsabilità familiari minori Srvizio prvnzion, snsibilizzazion, informazion orintamnto in matria maltrattamnto abuso in danno ai Minori Ch cosa è, qual è il suo scopo Il Srvizio mira a ffondr rafforzar la cultura dlla tutla dll'infanzia, dl bnssr dl bambino di suoi ritti a valorizzar l potnzialità dlla rt social rifrimnto, in modo da accrscr una prsa coscinza ch prmtta agli adulti fndr i bambini dai fnomni maltrattamnto abuso. Dstinatari I dstinatari sono gli opratori sociali, gli insgnanti, i gnitori, l opinion pubblica tutti coloro ch sul trritorio, a vario titolo, si occupano tali problmatich. Funzionamnto dl srvizio L intrvnto si articola in du fasi: I Fas - Pubblicizzazion dl srvizio attravrso manifsti, locann, brochur, comunicati stampa, cc. II Fas - Gstion matrial dll attività, attravrso: crazion una rt con l agnzi trritoriali pr rafforzar l azion prvntiva informativa; iniziativ prvnzion, snsibilizzazion, informazion orintamnto dll opinion pubblica; attività informazion, orintamnto consulnza pr insgnanti, opratori dl sttor social, sanitario, ducativo giustizia; azioni snsibilizzazion agli opratori dll struttur ch accolgono minori; attività formazion d informazion dstinat ai gnitori dgli alunni dlla scuola primaria scondaria pr snsibilizzarli all ossrvazion all ascolto di bambini, anch al fin raccoglir vntuali sgnali sagio dcidr l form intrvnto adguat; attivazion sportlli ascolto pr studnti, gnitori insgnanti nll scuol primari s condari I grado. Quanto costa Il Srvizio è gratuito. Dov è ubicato L attività saranno svolt prsso l scuol primari scondari dl Comun Bnvnto Pr saprn più Tl Fax

23 Ara rsponsabilità familiari minori Srvizio ni casi maltrattamnto abuso in danno ai Minori Ch cosa è, qual è il suo scopo Il Srvizio Social trritorial gstisc, con il supporto comprovati Istituti Stu Supriori, gli intrvnti tutla, protzion, valutazion, prsa in carico, sostgno dl minor prsunta vittima rato, così com prvisto dall lin inrizzo programmazion in matria maltrattamnto abuso ni confronti di minori, cui alla D.G.R.C. n dl Dstinatari I dstinatari sono i minori prsunt vittim fnomni abuso maltrattamnto rsidnti nl Comun Bnvnto. Funzionamnto dl srvizio A sguito dll avvnuta sgnalazion, il Srvizio Social intrvin con un prcorso primo approfonmnto dlla situazion soffrnza dl minor, allo scopo avviar prcoci intrvnti tutla, protzion, valutazion prsa in carico. Gli intrvnti tipo socioassistnzial al minor alla famiglia sono combinati d intgrati con qulli tipo sanitario durant tutto il procmnto, comprs vntuali iniziativ spost dall autorità giuziaria comptnt, nonché qull consgunti succssiv agli siti dl procmnto stsso. Essi vdono impgnat, in manira sinrgica con corrsponsabilità risultato, ch assicuri rispost tmpstiv ai bisogni mrgnti, vrs figur profssionali con comptnz sociali, psicologich sanitari, i cui ruoli sono bn collgati in rt. In particolar, il srvizio social trritorial è rsponsabil dlla rgia dl caso coorna gli intrvnti trattamnto da svolgr in intgrazion con i srvizi trritoriali dlla ASL, (Scuol, struttur accoglinza, forz dll orn, Unità Oprativ Matrno Infantili, Consultori Familiari, Nuropsichiatria Infantil, Riabilitazion, Patria, Gincologia, Salut mntal, Sr.T. Pronto soccorso) ch collaborano con proprio prsonal spcificatamnt formato. Quanto costa Il Srvizio è gratuito. Dov è ubicato Il Srvizio Social Trritorial dl IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion è rsponsabil dlla prsa in carico di singoli casi. Pr saprn più Tl , /07/08/85-Fax 0824/

24 Ara rsponsabilità familiari minori Srvizio Ufficio Istruzion Cos è, qual è il suo scopo L Ufficio Istruzion è prposto dall Ent ad ottmprar agli admpimnti ncssari a dar attuazion al ritto allo stuo. Dstinatari Sono dstinatari gli alunni dll scuol dll infanzia, primari scondari ubicat sul trritorio comunal l loro famigli. Prstazioni L Ufficio Istruzion, al fin tutlar il ritto allo stuo, roga l sgunti prstazioni: - Bors stuo, ai snsi dlla lgg 62/2000; - Buoni Libro all Scuol dll infanzia, primari scondari, ai snsi dlla lgg 448/1998; - Cdol Librari; - Mnsa scolastica pr alunni docnti; - Trasporto scolastico. Borsa stuo A sguito assgnazion finanziamnti rgionali, ai snsi dlla lgg n.62/2000, l Ufficio Istruzion mana un Avviso Pubblico rivolto agli alunni ch frquntano l scuol lmntari, m supriori statali paritari - ubicat nl Comun Bnvnto. Modalità accsso La modulistica, trasmssa dalla Rgion Campania all Ufficio, prvia pubblicazion apposito bando manato annualmnt, è rpribil prsso la Scuola appartnnza, l URP comunal, sul sito dl Comun prsso i Comuni rsidnza. L domand dvono ssr prsntat, ni trmini prscritti dal bando, alla scuola appartnnza ch l trasmttrà all Ufficio Istruzion pr i succssivi provvmnti. L rogazion dl contributo è subornata al posssso di rquisiti prvisti, ovvro: - frqunza nll scuol ubicat nl Comun Bnvnto; - rdto I.S.E.E. dl nuclo familiar calcolato ai snsi dl D. Lgs n. 109/98 s.m.- rifrito all anno prcdnt, infrior o ugual al ttto dfinito annualmnt dalla Rgion. In prsnza un rdto I.S.E.E. pari a zro, i richidnti dvono attstar quantificar, pna sclusion dal bnficio, l fonti i mzzi dai quali traggono sostntamnto. Buoni libro A sguito assgnazion finanziamnti rgionali, ai snsi dlla lgg 448/1998, l Ufficio Istruzion mana un Avviso Pubblico rivolto agli alunni dlla scuola dll obbligo dll scuol supriori pr la fornitura gratuita o smigratuita di libri tsto. Modalità accsso La modulistica, trasmssa dalla Rgion Campania all Ufficio, prvia pubblicazion apposito bando manato annual, è rpribil prsso la Scuola appartnnza, l URP comunal sul sito dl Comun. L domand dvono ssr prsntat, ni trmini prscritti dal bando, alla scuola appartnnza ch l trasmttrà all Ufficio Istruzion pr i succssivi provvmnti. L rogazion dl contributo è subornata al posssso di rquisiti prvisti, ovvro: 22

25 Ara rsponsabilità familiari minori - frqunza nll scuol dll obbligo supriori ubicat nl Comun Bnvnto; - rdto I.S.E.E. dl nuclo familiar calcolato ai snsi dl D. Lgs n. 109/98 s.m.- rifrito all anno prcdnt, infrior o ugual al ttto dfinito annualmnt dalla Rgion. In prsnza un rdto I.S.E.E. pari a zro, i richidnti dvono attstar quantificar, pna sclusion dal bnficio, l fonti i mzzi dai quali traggono sostntamnto. Cdol librari La Rgion, al fin concorrr alla ralizzazion dl ritto allo stuo, intso in applicazion di principi contnuti ngli artt. 2, 3 34 dlla Costituzion com ritto dl cittano ad una istruzion ad una cultura adguata all accrscimnto dlla prsonalità all assolvimnto di compiti sociali, stabilisc, con la Lgg n. 30 dl 26 april 1985, ai snsi dll art. 45 dl D.P.R. 24 luglio 1977, n. 616, critri modalità pr la gstion da part di Comuni dll funzioni amministrativ in matria assistnza scolastica. I srvizi gli intrvnti cui alla lgg n. 30/85 s. m. i., sono dstinati in modo da assicurar parità trattamnto agli alunni frquntanti l scuol statali l scuol parificat, parggiat lgalmnt riconosciut nonché l scuol matrn non statali gstit da Enti privati la cui attività non abbia fini lucro o ch ammttano alunni a bnficiar gratuitamnt dl srvizio. L Ufficio Istruzion, prtanto, srcita l funzioni attribuitgli con la succitata lgg ni confronti alunni ch frquntano l scuol avnti sd nl trritorio provvd, sulla bas dl numro ral dgli alunni trasmsso dagli Istituti Scolastici, a fornir annualmnt all scuol lmntari statali parificat l cdol librari pr l acquisto gratuito di libri (D.P.R. 616/77). Modalità accsso Agli alunni dll scuol lmntari (statali privat paritari) i libri tsto sono forniti gratuitamnt dal Comun, attravrso la consgna un buono-acquisto (o cdola libraria) ch l famigli possono utilizzar prsso un qualunqu fornitor. L'importo dll singol cdol - stint pr libro lttura, sussiario, tsto rligion lingua - è dtrminato annualmnt con apposito dcrto ministrial. (D.L.vo 297 dl art.156; Dcrto MIUR annual rlativo alla "Dtrminazion przzo libri tsto pr scuol lmntari"). I rapporti conomici intrcorrono sclusivamnt tra i singoli fornitori d il Comun. Pr avr ritto all cdol librari occorr ssr rsidnti d ssr iscritti ad una scuola primaria.alla consgna dll cdol all famigli provvd rttamnt la scuola. Mnsa scolastica La sprimntazion soluzioni tcnologich innovativ ha qual scopo ottnr un miglioramnto dlla qualità di srvizi, il suo costant controllo un consgunt risparmio conomico. Pr tali importanti considrazioni, il Comun Bnvnto ha attuato il sistma informativo gstion automatizzata dl Srvizio mnsa dll scuol matrn d lmntari (L. R. n. 4/2005). Tal sistma consnt gstir qualsiasi tipo srvizio rifrito all utnza, dal pagamnto con l mission al pagamnto anticipato (pr-pagato) a qullo rogato gratuitamnt. Il sito wb dl Comun si intrfaccia con il sistma dl Complsso Polivalnt Rossana S.r.l., gstor dl Srvizio, pr avr onlin tutt l informazioni dgli utnti di srvizi. Modalità accsso Pr accdr al srvizio bisogna inoltrar richista al Dirignt il IV Sttor, su apposita modulistica (allgato 4). Attravrso l acquisto una tssra magntica pr-pagata (ristocard), l utnt può usufruir di pasti giornaliri rogati prsso l scuol comunali. La ristocard è ricaricabil prsso l Ufficio prposto ubicato in Via dl Pomrio, pal. Imprgilo. L utnt, inoltr, collgandosi al sito wb insrndo la password prsonal, può avr conoscnza dl rsiduo buono pasti dlla propria tssra. Di ogni srvizio vin tracciato il consumo i dati, in modo tal da garantir all Ent all utnt una moltplicità informazioni: 23

26 Ara rsponsabilità familiari minori - il controllo automatico dl numro di pasti giornaliri; - il controllo dl numro di pasti fatturati all Ent; - il controllo di pasti pr allivi soggtti a t spciali prsonalizzat; - l ottimizzazion dlla gstion amministrativo-contabil dl srvizio; - gli ultriori srvizi la loro struttura (ad s. il trasporto, ); - i cntri ricarica tssra; - l t alimntari. Il circuito automatizzato prnotazion acquisto pasti vin attuato attravrso tr postazioni tipo: - postazion inizializzazion (prsso l ufficio scuola) ch rapprsnta lo strumnto pr potr prso- nalizzar lttronicamnt i badg; - postazion carica/ricarica (prsso gli srcizi convnzionati) qual luogo dov sarà ffttuato fisi- camnt l acquisto di buoni pasto; - postazion prnotazion (prsso ogni plsso scolastico) qual strumnto pr rgistrar i nominativi chi intnd consumar il pasto in rfttorio. Trasporto scolastico Il Srvizio scuolabus è rivolto agli alunni dlla scuola dll obbligo, fino al I anno dlla scuola suprior, dando priorità alla scuola lmntar ma, ch abitano fuori dall aggrgato urbano in zon non srvit da mzzi pubblici. Modalità accsso L Ufficio Istruzion mana un Avviso Pubblico in cui è prvista una contribuzion a carico dll famigli. Gli intrssati possono inoltrar istanza su apposita modulistica, (allgato 5), rpribil prsso l Scuol, l URP comunal o sul sito dl Comun. L Ufficio Istruzion rilascia l abbonamnto ch dv ssr vimato, a cura dall utnt, prsso l Ufficio Economato, sito in Via Annunziata, pal. Mosti. Quanto costa Srvizio scuolabus: il srvizio prvd una compartcipazion al costo 11,00 al ms; Srvizio navtta: il srvizio prvd una compartcipazion al costo 11,00 al ms; Dov è ubicato Il Srvizio è ubicato prsso il IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion Vial dll Univrsità 2/A. Pr saprn più tl , fax

27 Ara rsponsabilità familiari minori Srvizio Concssion assgno matrnità Cos è, qual è il suo scopo L assgno matrnità, istituito dall art. 66 dlla L. 448/98 d è sciplinato dal D.P.C.M n. 452 dall art.47 dl D.Lgs. n. 151/2001, è rtto alla tutla al sostgno dlla matrnità dlla patrnità. Dstinatari Sono dstinatari l madri, rsidnti nl Comun Bnvnto: Cittan italian, Cittan comuntari, Cittan xtracomunitar in posssso carta soggiorno. Prstazioni L assgno sptta, pr ogni figlio nato, all donn ch non bnficiano alcun trattamnto conomico pr la matrnità (indnnità o altri trattamnti conomici a carico di datori lavoro privati o pubblici) o ch bnficiano un trattamnto conomico importo infrior risptto all importo dll assgno (in tal caso l assgno sptta pr la quota ffrnzial). Parimnti, il bnficio vin concsso anch pr ogni minor in adozion o affidamnto pradottivo, purché il minor non abbia suprato i 6 anni tà al momnto dll adozion intrnazional o dll affidamnto (ovvro la maggior tà nl caso adozion o affidamnto intrnazional). L assgno vin concsso con provvmnto dl Comun d è pagato dall INPS in un unica soluzion. Modalità accsso La domanda, allgato 6, ch si può ritirar prsso il Srvizio o prsso l URP, dv ssr prsntata al Comun rsidnza dlla madr ntro il trmin prntorio 6 msi dalla nascita dl figlio. Alla domanda va allgato il modllo ISE (Incator dlla Situazion Economica), vignt alla data nascita dl figlio (ovvro ingrsso dl minor nlla famiglia adottiva o affidataria), il cui valor da non suprar si adgua, annualmnt, all inc ISTAT. La domanda va prsntata al Srvizio. In casi particolari, l assgno può ssr richisto da prson vrs dalla madr: - in caso madr minor tà; - in caso dcsso dlla madr dl nonato; - in caso affidamnto sclusivo al padr o abbandono dl nonato da part dlla madr; - in caso sparazion lgal tra i coniugi; - ni casi adozion spcial; - in caso minor non riconosciuto o non riconoscibil dai gnitori. Chi dcid sull richist L richist vngono accolt dal Srvizio pr la valutazion dlla sussistnza di rquisiti. Quanto costa Il Srvizio è gratuito. Vin offrto supporto nlla compilazion dl modllo ISE. Dov è ubicato Il Srvizio è ubicato prsso il IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion Vial dll Univrsità 2/A. Pr saprn più tl , fax

28 Ara rsponsabilità familiari minori Srvizio Concssion assgni nuclo familiar Cos è, qual è il suo scopo Gli assgni al nuclo familiar con tr figli minori, istituito dall art. 65 dlla L. 448/98, sono rtti al sostgno dll famigli ch hanno figli minori ch spongono patrimoni rdti limitati. Dstinatari Sono dstinatari i nucli familiari, rsidnti nl Comun Bnvnto, ch, durant l anno pr il qual prsntano la richista, hanno avuto nl proprio nuclo familiar tr figli minori spongono risors conomich non supriori al valor dll Incator dlla Situazion Economica (ISE) ch, pr l anno 2008, è pari ad ,91 annui, pr nucli familiari con 5 componnti. Pr nucli con vrso numro familiari, tal somma è aumntata in proporzion sulla bas dlla scala quivalnza, cioè subisc una moficazion.hanno ritto agli assgni i nucli familiari: - composti da almno un gnitor tr minori anni 18 ch siano figli propri sui quali srcita la potstà gnitorial. Ai figli minori dl richidnt sono quiparati i figli dl coniug, nonché i minori ricvuti in affidamnto pradottivo; - con risors rdtuali patrimoniali dl nuclo familiar non supriori a qull prvist dall Incator dlla Situazion Economica valvol pr gli assgni. Prstazioni Vngono rogati gli assgni sino ad un importo massimo 124,89 mnsili pr l richist rlativ all anno 2008 prvia sussistnza di sgunti rquisiti: - pr il numro msi in cui nl nuclo familiar sono stati ffttivamnt prsnti i tr minori; - fino ad un priodo massimo doci msi trci mnsilità. Gli assgni vngono concssi con provvmnto dl Comun sono pagati dall INPS con cadnza smstral posticipata. Modalità accsso La domanda, allgato 7, ch si può ritirar prsso il Srvizio o prsso l URP, dv ssr prsntata al Comun rsidnza dl richidnt ntro il trmin prntorio dl 31 gnnaio dll anno succssivo a qullo pr il qual vin richisto l assgno. I rquisiti dvono ssr possduti dal richidnt al momnto dlla prsntazion dlla domanda. Alla domanda va allgato il modllo ISE, il cui valor da non suprar si adgua, annualmnt, all inc ISTAT. Chi dcid sull richist L richist vngono accolt dal Srvizio pr la valutazion dlla sussistnza di rquisiti. Quanto costa Il Srvizio è gratuito. Vin offrto supporto nlla compilazion dl modllo ISE. Dov è ubicato Il Srvizio è ubicato prsso il IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion Vial dll Univrsità 2/A. Pr saprn più tl , fax

29 Ara rsponsabilità familiari minori Srvizio rogazion sussio conomico x Omni Cos è, qual è il suo scopo Il Srvizio è rtto all rogazion di sussi conomici a favor di figli riconosciuti lgalmnt da un solo gnitor (art. 4 lttra c) dl R.D.L. n.798/1927), ai snsi dll art. 56 commi 1 2 dlla Lgg 11 dl 23/10/2007 ch confrisc ai Comuni l comptnz x OMNI a favor di figli illgittimi, già srcitat dalla Provincia ai snsi dlla Lgg n. 67 dl 18/03/1993. Dstinatari E dstinatario dl bnficio il gnitor, rsidnt nl Comun, ch da solo ha lgalmnt riconosciuto il figlio all atto dlla nascita o con atto postrior fino al compimnto dl 18 anno tà dl figlio lgittimato. Prstazioni Il sussio prvd un importo mnsil 77,00 pr ogni minor, calcolato sulla bas dl valor I.S.E.E. infrior ad 6.000,00, rifrito all anno prcdnt. Il bnficio vin rogato trimstralmnt. Modalità accsso La domanda, allgato 8, ch si può ritirar prsso il Srvizio, prsso l URP scaricar dal sito dl Comun Bnvnto, dv ssr prsntata al Dirignt il IV Sttor dl Comun Bnvnto ntro il 31 marzo ogni anno. Nl corso dll anno possono inoltrar istanza coloro ch acquisiscono lo status richisto dal prsnt rgolamnto. I rquisiti dvono ssr possduti dal richidnt al momnto dlla prsntazion dlla domanda. Alla domanda vanno allgati: - crtificato sistnza in vita dl minor da prsntar smstralmnt - stato famiglia - crtificato ISEE, il cui valor da non suprar è pari ad 6.000,00, rifrito all anno prcdnt - copia dl documnto riconoscimnto in corso valità datata firmata Chi dcid sull richist L richist vngono accolt dal Srvizio pr la valutazion dlla sussistnza di rquisiti. Quanto costa Il Srvizio è gratuito. Dov è ubicato Il Srvizio è ubicato prsso il IV Sttor Socio Assistnzial Istruzion Vial dll Univrsità 2/A. Pr saprn più Tl , fax

30 Ara prson anzian

31 Ara prson anzian Srvizio Assistnza Domiciliar (S.A.D.) Anziani Cos è, qual è il suo scopo Il Srvizio Assistnza Domiciliar garantisc prstazioni natura socio-assistnzial, anch tmporan, rogat prvalntmnt prsso l abitazion dll utnt, allo scopo prvnir rimuovr l situazioni bisogno sagio, favorir l intgrazion familiar social, vitar l allontanamnto dll utnt dal proprio ambint vita supportarlo in rlazion all fficoltà insit nlla sua conzion. Il Srvizio rispond ad obittivi miglioramnto dl livllo qualità vita dgli anziani di loro familiari, poiché consnt il maggior grado autonomia prsso il domicilio dll anziano stsso. Dstinatari Sono dstinatari dll Assistnza Domiciliar gli anziani ultra sssantacinqunni, ch non usufruiscono altr form aiuto socio-assistnzial (s. Indnnità Accompagnamnto), rsidnti nl Comun Bnvnto, ch possidono i sgunti rquisiti: - anziani ch vivono soli; - coppi anziani snza rt parntal; - anziani con familiari non in grado provvdrvi pr comprovati motivi; - anziani soli /o in coppia ch vivono in ar prifrich (rurali, xtraurban, ). Prstazioni L prstazioni dl Srvizio assistnza domiciliar socio-assistnzial garantit sono, in via gnral, l sgunti: - aiuto pr il govrno dlla casa cura dlla prsona; - attività sgrtariato social. Modalità accsso L utnt può rivolgrsi rttamnt al Srvizio compilar l apposito modulo richista, allgato 9, al qual dovrà ssr allgata la sgunt documntazion: - copia fotostatica dl documnto riconoscimnto; - copia dl crtificato ISEE anno prcdnt; - crtificato mco attstant lo stato salut; - prsa vision dll modalità compartcipazion firmat pr accttazion. Funzionamnto dl Srvizio Gli intrvnti assistnza domiciliar vngono programmati dall assistnti sociali comunali d intsa in collaborazion con la Ditta ch gstisc il srvizio. L assistnt social comunal provvd a stilar un piano assistnza invidual concordato con l utnt la famiglia, ov sistnt. Tal piano comprnd, in funzion dgli obittivi assistnziali inviduati, l incazion dlla durata dll intrvnto, la quantità or da svolgr d i contnuti dll intrvnto stsso. L prstazioni vngono, quin, rogat dall assistnt domiciliar scondo il piano lavoro spcifico concordato. Chi dcid sull richist L richist vngono accolt dal Srvizio inviat all Assistnt Social incaricata, la qual ffttua un indagin valutazion social pr l accrtamnto dl grado bisogno socio-assistnzial, attravrso la somministrazion dlla schda valutazion social in cui vngono attribuiti i puntggi rlativi. 29

32 Ara prson anzian Quanto costa Il Srvizio Assistnza Domiciliar prvd una quota compartcipazion al costo orario dlla prstazion la cui tariffa è 11,50 ad ora. La quota compartcipazion dll utnt al costo dl srvizio è dtrminata sulla bas dlla sgunt tablla: Dov è ubicato L prstazioni vngono rogat prvalntmnt prsso il domicilio dll utnt. Valori I.S.E.E. Fino a 5.000,00 Quota partcipazion dll utnt al costo dl srvizio zro Da 5.001,00 a 8.000,00 5% Da 8.001,00 a ,00 10% Da ,00 a ,00 20% Da ,00 a ,00 40% Da ,00 a ,00 80% Oltr ,00 100% Pr saprn più Tl , , Fax

33 Ara prson anzian Gstion Casa Riposo San Pasqual Cos è, qual è il suo scopo La Casa Riposo San Pasqual è una struttura pr anziani autonomi ch, con il supporto di srvizi sociali, prfriscono condurr una vita comunitaria usufrundo srvizi collttivi. La Casa Riposo ha una ricttività massima 24 posti in 12 stanz biposto finmnt arrdat. Dstinatari Possono usufruir dl srvizio gli anziani autosufficinti ultra sssantacinqunni rsidnti nl Comun Bnvnto in posssso una pnsion minima. Prstazioni Al fin garantir l assistnza social, consistnt nll accoglinza dgli ospiti, nlla cura di rapporti tra gli assistiti dll rlazioni con l propri famigli di rapporti intrprsonali, la cura dlla prsona l prstazioni infrmiristich sia urn ch notturn, la struttura spon vast ar srvizio quali uffici amministrativi, cucina, lavandria, infrmria, ampi spazi pr la socializzazion dgli ospiti lo svolgimnto attività occupazionali, ricrativ dl tmpo libro. Modalità accsso In sguito alla richista ffttuata dall utnt al Srvizio, l Assistnt Social incaricata ffttua un indagin valutazion social pr l accrtamnto dl posssso di rquisiti. Quanto costa La rtta giornalira è 14,10. Dov è ubicato La Casa Riposo San Pasqual è ubicata in Via di Longobar. Pr saprn più Tl , , Fax

34 Ara prson sabili

35 Ara prson sabili Erogazion vouchr pr fruizion Cntri Sociali Polifunzionali Cos è, qual è il suo scopo Con tal intrvnto si intnd offrir ai cittani vrsamnt abili un sistma rogazion di srvizi, rtto all acquisto prstazioni profssionali accrtat, al fin favorir la prmannza nll ambint vita rlazioni d vitar o ritardar il ricovro in istituto. L utnt stsso vin tutlato garantito sulla bas di sgunti principi: - vrifica prvntiva dll sprinza dlla qualità di soggtti profssionali; - garanzia un lvato livllo qualitativo dl srvizio offrto; - organizzazion un sistma accsso al srvizio basato sul ruolo cntral dl Srvizio Social Profssional sciplinant i rapporti ch si instaurano tra l parti in causa: Ent pubblico, Ent rogator dl Srvizio cittani utnti. Tal intrvnto è rtto a rispondr all signza sviluppo sul trritorio srvizi a carattr urno smirsidnzial in modo da consntir al sabil, anch grav, una vita rlazional social il più possibil pina inpndnt, prvdndo l rogazion buoni srvizio spnbili prsso struttur autorizzat al funzionamnto, ai snsi dl Rgolamnto rgional n. 6/06 concrnnt I srvizi rsidnziali smirsidnziali pr anziani, prson vrsamnt abili minori, prcdntmnt slzionat, sulla scorta critri ch garantiscano la qualità dl srvizio. Dstinatari Dstinatari dgli intrvnti sono i cittani vrsamnt abili ai snsi dlla lgg 104/92 art.3 comma 3 1, fuori dall obbligo scolastico, tà comprsa tra i 18 i 65 anni, rsidnti nlla città Bnvnto, ch non ncssitano assistnza sanitaria continuativa. Prstazioni Il vouchr social è finalizzato all acquisto prstazioni tipo socio assistnzial rivolt rttamnt alla prsona, rogat dai Cntri Sociali Polifunzionali insriti nll lnco di soggtti gstori istituito dal Comun Bnvnto sclti rttamnt dal bnficiario. L prstazioni acquistabili con il vouchr social comprndono: - assistnza agli ospiti nll spltamnto dll attività dll funzioni quotian; - attività sgrtariato social; - prstazioni ch favoriscono la socializzazion, l animazion l autonomia dlla prsona; - somministrazion pasti. Modalità accsso I cittani con sabilità, ai snsi dlla Lgg 104/92, art. 3 comma 3 1, rsidnti nlla città Bnvnto, possono prsntar istanza partcipazion, inrizzata al Dirignt il IV Sttor, corrdata dalla copia dl documnto riconoscimnto, dal crtificato ISEE rifrito all anno prcdnt, dalla crtificazion Lgg 104/92 dal rlativo sciplinar accsso, sottoscritto pr accttazion, all ufficio Front Offic dl IV Sttor Assistnzial Istruzion Vial dll Univrsità 2/A. Il modulo domanda d il sciplinar, allgato 10, sono rpribili prsso: - IV Sttor dl Comun Bnvnto, V.l dll Univrsità 2/A; - Ufficio Rlazioni con il Pubblico, Via Dl Pomrio, palazzo Imprgilo; - scaricabil dal sito dl Comun Bnvnto L istanz, prvnut in tmpo util, saranno valutat pr la vrifica dlla sussistnza di rquisiti collocat in graduatoria. 33

36 Ara prson sabili Quanto costa Il srvizio prvd la compartcipazion al costo orario dlla prstazion, calcolata sulla bas dl valor ISEE dll anno prcdnt, scondo il sciplinar accsso, allgato 10. Sono snti dal costo dlla compartcipazion coloro i quali hanno un valor ISEE fino a 5.000,00, com sguito incato: La quota compartcipazion dv ssr vrsata mnsilmnt sul Conto Corrnt Postal n intstato al Comun Bnvnto Srvizio Tsorria con causal Compartcipazion srvizio Cntro Social Polifunzional pr Disabili, spcificando il priodo rifrimnto. Dov è ubicato L Struttur accrtat sul trritorio pr lo svolgimnto dl Srvizio Erogazion vouchr pr la fruizion Cntri Sociali Polifunzionali sono: Cntro Social Polifunzional E più bllo insim ubicato in Via Firnz, gstito dalla Cooprativa Social La Solidarità Via San Pasqual, Bnvnto tl./fax mail: - Cntro Social Polifunzional Dov volano i dlfini ubicato in via Grimoaldo R, gstito dalla Cooprativa Social Il Vlo Maya Via Grimoaldo R 8 (x Scuola Ma Moscati) fax Pr saprn più Ufficio Piano: tl 0824/772688, fax

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015 COMUNE di VAL DELLA TORRE COMUNE di CASELETTE Ufficio Srvizi Scolastici Associati pr il srvizio di rfzion scolastica la riscossion informatizzata dll rtt rfzion, trasporto scuolabus d assistnza mnsa Piazza

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

Approvato con Det. Dir. N. 541 del 21/04/2009 pubblicato sul BURPuglia n. 62 suppl. del 23/4/2009

Approvato con Det. Dir. N. 541 del 21/04/2009 pubblicato sul BURPuglia n. 62 suppl. del 23/4/2009 C.I.F.I.R. Istituto Antoniano Maschil Via A. Manzoni, 3-72024 ORIA (BR) 0831 848178 0831 846252 E-mail: cfp.oria@cifir.it C.F. / P.Iva: 02486990720 Schda Progtto Corso Oprator Socio Sanitario Cod. Corso

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1305 Bari, 21 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9"-* "/4

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9-* /4 UNIONE EUROPEA lnlzìitlrva n J:ì\,)ra dr 1 ()al::tii,..ìtìrì,rf iì,{ìy,ì,r,lrì! 0rltJ(ì Sr)(jrilÌr ì)jlrír..) # A.N.AC. Autó.it! N.rrronalr tutlcorrurron. Ona-*,*,1*". **-,a; ",1,/9",*,*o-'6*,Jàr*Z w,r#h.'úr*h,*,

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA Anno scolastico 2015/ Allgato al Piano dll Offrta Formativa Dlibra dl Consiglio di Istituto n.4 dl 14/10/2015 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

Dettagli

Accordo quadro fra. l Azienda USL di Bologna e il CEA Coordinamento Enti Ausiliari della Provincia di Bologna

Accordo quadro fra. l Azienda USL di Bologna e il CEA Coordinamento Enti Ausiliari della Provincia di Bologna Accordo quadro fra l Azinda USL di Bologna il CEA Coordinamnto Enti Ausiliari dlla Provincia di Bologna La Comunità Papa Giovanni XXIII coop. s.r.l. di Rimini Prmssa L parti prndono atto dl buon livllo

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target

progetto obiettivo resp codice obiettivo gestionale indicatori e target progtto obittivo rsp codic obittivo gstional indicatori targt azioni a sostgno dlla famiglia Collla/Bru sati 3.01.01 accsso a finanziamnti rgionali pr l'attivazion di misur contro la violnza di gnr spltamnto

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1176 Bari, 15 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. fra. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione (di seguito MIUR)

PROTOCOLLO D INTESA. fra. Il Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione (di seguito MIUR) PROTOCOLLO D INTESA fra Il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr l Istruzion (di sguito MIUR) Il Ministro pr i Bni l Attività Culturali Dirzion Gnral pr lo Spttacolo dal Vivo

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INRICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACDEMICO

Dettagli

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese Normativ strumnti pr una Tlsanità al srvizio dll imprs M.Carnillo Dirzion Mrcato - PAL Cntro Nord info.lgalmail@infocamr.it lgaldoc@infocamr infocamr.it www.lgalmail lgalmail.it www.lgaldoc lgaldoc.it

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale Progtto dll Provinc (PSU-00003) maggio 203, abstract Istruzion formazion/ istruzion comptnz TEMA Rl Con il Comptnz + Livllo di comptnza numrica dgli studnti Nom indicator Formula Livllo Trritorial disponibil

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Si comunica che verrà attivato un corso coni figc, al raggiungimento del numero minimo di 35 iscritti, presso la delegazione di Milano.

Si comunica che verrà attivato un corso coni figc, al raggiungimento del numero minimo di 35 iscritti, presso la delegazione di Milano. 1) CORSI CONI FIGC STAGIONE 2011 2012 Bando Corso CONI FIGC MILANO Si comunica ch vrrà attivato un corso coni figc, al raggiungimnto dl numro minimo di 35 iscritti, prsso la dlgazion di Milano. Potranno

Dettagli

REPORT APPRENDISTATO

REPORT APPRENDISTATO REPORT APPRENDISTATO Rilascio 19 gnnaio 2015 Aggiornamnto 7 gnnaio 2015 PROGRAMMA POT Pianificazion Trritorial Oprativa Sommario DOCUMENTI ATTUATIVI DELLA APPRENDISTATO... 3 Tab. 1 Apprnstato pr la qualifica

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2015/001 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2015 il giorno 12, dl ms di marzo, all or 11:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO Comun di Frossasco Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA DELLE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE E DOCUMENTATE,

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

58 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 21 - Mercoledì 23 maggio 2012

58 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 21 - Mercoledì 23 maggio 2012 58 Bollttino Ufficial D.G. Occupazion politich dl lavoro T. c. dl d.d.u.o. 18 maggio 2012 - n. 4341 Tsto coornato dl d.d.u.o. 18 maggio 2012 - n. 4341 Approvazion dll avviso Dot imprsa - Formazion imprntor,

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

COMUNE DI MONTERIGGIONI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI INTERFERENTI STANDARD PARTE II SEZIONE IDENTIFICATIVA DEI RISCHI SPECIFICI DELL AMBIENTE E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

MINORI DISABILI 6/15 anni ELENCO CENTRI

MINORI DISABILI 6/15 anni ELENCO CENTRI Comun di Ara Srvizi al cittadino Srvizio Politich ducativ dlla gnitorialità Coordinamnto pdagogico 6/18 MINORI DISABILI 6/15 anni OPPORTUNITA' DI INTEGRAZIONE ESTATE 2015 Sulla bas di progtti prsonalizzati

Dettagli

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013

SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 SCHEDA ELENCO TIPOLOGIE DI CONTROLLO SULLE IMPRESE Art. 25 D.Lgs. n. 33/2013 TRASPORTI Tipo procdimnto Normativa Tipologia imprs Tipologia controllo Organismo di controllo Critri di controllo Modalità

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

Matrice storica delle emissioni del documento

Matrice storica delle emissioni del documento (Rdatto dal Consiglio Dirttivo ai snsi pr gli fftti dll articolo 23. punto 6) dllo STATUTO dll Associazion ONLUS IL BRUCO, approvato dall Assmbla di Soci firmato dal Prsidnt dlla stssa. Ragion Social Sd

Dettagli

3 Corso di Formazione per Operatori Volontari per Centri di Primo Soccorso e Centri di Recupero Animali Selvatici Feriti o in difficoltà.

3 Corso di Formazione per Operatori Volontari per Centri di Primo Soccorso e Centri di Recupero Animali Selvatici Feriti o in difficoltà. Corpo di Polizia Provincial 3 Corso di Formazion pr Opratori Volontari pr Cntri di Primo Soccorso Cntri di Rcupro Animali Slvatici Friti o in difficoltà. (Opratori da impigar prsso il Cntro di Rcupro Animali

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Giornata di Alfabetizzazione su Intercultura e Salute. La Normativa per la Tutela della Salute degli Stranieri in Italia

Giornata di Alfabetizzazione su Intercultura e Salute. La Normativa per la Tutela della Salute degli Stranieri in Italia Giornata Alfabtizzazion su Intrcultura Salut Forum P.A. Roma 12 maggio 2006 La Normativa pr la Tutla dlla Salut dgli Straniri in Italia Marclla Coccia Assistnt Social ASL Roma C Distrtto 9 Consultorio

Dettagli

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org

All Albo dell Istituto Tutte le sedi Al sito www.iisdirocco.org ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Sn. Anglo Di Rocco Ist. Tcnico Agrario Sn. A. Di Rocco - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr i Srvizi Albrghiri di Ristorazion - Caltanisstta Ist. Prof.l di Stato pr l

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia,

ITACA, Ente di Formazione accreditato presso Regione Puglia, BANDO AMMISSIONE AL TRIENNIO 2008/2011 ITACA, Ent di Formazion accrditato prsso Rgion Puglia, apr l iscrizioni alla La Scuola Trinnal pr Attori Rgisti è finalizzata alla formazion di profssionalità autosufficinti

Dettagli

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta N procdimnto: brv dscizion (A) unità organizzativa rsponsabil dll'istruttoria (B) rsponsabil dl procdimnto -tl mail, (C) art. 35 Obblighi di pubblicazion rlativi ai procdimnti amministrativi ai controlli

Dettagli

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali Dcrto Lgislativo n. 81/08 Miglioramnto sut sicurzza di lavoratori Dvrto Lgislativo N 106/09 Attuazion dll articolo 1 lgg 3 agosto 2007 n 123 in matria di tutla sut sicurzzani luoghi di lavoro Dirttiva

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2014/002 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2014 il giorno 16, dl ms di ottobr, all or 10:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO

SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO SCHEDA PROGETTO ESECUTIVO Titolo dl progtto: PROMUOVERE IL BENESSERE PSICO FISICO AREA D INTERVENTO Minori, famiglia, gnitorialità Anziani Disabili Inclusion social LINEE STRATEGICHE NELLE QUALI IL PROGETTO

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO tra L Ent Circolo Didattico Statal con sd in Campi Bisnzio, Cod. Fisc. n. 80045390483, nlla prsona dl suo lgal rapprsntant pro-tmpor dott.ssa Ornlla Mrcuri l A.S.D. Polisportiva

Dettagli

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29 - Rpubblica di Malta - Rpubblika ta' Malta - Rpublic of Malta - LEGGE pr il riconoscimnto la rgistrazion dl gnr di una prsona pr rgolar gli fftti di tal cambiamnto, nonché il riconoscimnto la tutla dll

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunale

Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI GEMMANO 47855 Provincia di Rimini Sd: Piazza Roma n. 1 Tl. (0541) 854060 854080 Fax (0541) 854012 Partita I.V.A. n. 01188110405 Codic Fiscal n. 82005670409 Dlibrazion dlla Giunta Comunal N. 44

Dettagli

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO NOME COGNOME ANNO SCOLASTICO 05/06 a) PRIMO AMBITO QUALITA DELL INSEGNAMENTO E DEL CONTRIBUTO AL MIGLIORAMENTO DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA, NONCHÉ

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brscia AREA DEMOGRAFICA, COMMERCIO, SPORTIVA E INFORMATICA DETERMINAZIONE N. 350 R.G. DEL 16-12-11 N. 41 Rg. Int. UFFICI COMUNALI, BIBLIOTECA COMUNALE, SCUOLA STATALE

Dettagli

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Univrsità dgli Studi di Firnz Dipartimnto di Inggnria Civil d Ambintal TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI IN CONTO TERZI (Approvato dal Consiglio di Dipartimnto dl 24/01/2002) ATTIVITÀ E SERVIZI OFFERTI PROVE

Dettagli

ROMA MunicioioRoma lv Montesacro DIREZIONE

ROMA MunicioioRoma lv Montesacro DIREZIONE ROMA MunicioioRoma lv Montsacro DIREZIONE Comun Roma a) allgato pr crazion un SistmaVidoComunicazion Progtto sprimntal Trritorial SPECIALE CAPITOLATO E DURATADELL'APPALTO CARATTERISTICHE ART,1 OGGETTO,

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di SOLAROLO Vrbal Numro 8 OGGETTO: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI SOLAROLO E L'ASSOCIAZIONE VOLONTARI SOLAROLO "MONS.G.BABINI". Priodo 1.1.2010-31.12.2014. MODIFICA

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro

CHECK LIST per i Controlli di Sicurezza sul lavoro AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA (D.Lgs. n. 517/1999 - Art. 3 L.R.Vnto n. 18/2009) SERVIZIO PREVENZIONE PROTEZIONE Dirttor: Ing. Maurizio Lornzi Sd di Borgo Roma P.l L.A. Scuro, 10-37134

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UIVERSITÀ DEGLI STUDI DI APOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICIA E CHIRURGIA BADO DI SELEZIOE PER L AFFIDAMETO DI ICARICHI DIDATTICI EI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIOI SAITARIE PER L AO ACCADEMICO 2015-2016

Dettagli

COMUNE DI VALDASTICO

COMUNE DI VALDASTICO COPIA COMUNE DI VALDASTICO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 27 Ltto, confrmato sottoscritto IL PRESIDENTE F.to GUGLIELMI CLAUDIO IL SEGRETARIO COMUNALE F.to DOTT. LAVEDINI GIUSEPPE REFERTO

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE

CRITERI DI VALUTAZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE Poiché nl nostro prcorso si darà ampio spazio all mtodologi finalizzat a sviluppar l comptnz dgli allivi ( attravrso la dattica laboratorio, l sprinz in contsti applicativi, l analisi

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 303 Bari, 16 gnnaio 2013 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico VISTO

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: ESTIMO SPECIALE CLASSI: V, sz A CORSO: Costruzioni, Ambint, Trritorio AS 2015-2016 Moduli Libro Di Tsto Comptnz bas Abilità Conoscnz Disciplina Concorrnti Tmpi Critri,

Dettagli