RELAZIONE FINALE DELLE ATTIVITA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE FINALE DELLE ATTIVITA"

Transcript

1 RELAZIONE FINALE DELLE ATTIVITA Servizi logistico - operativi relativi alla preparazione del progetto di internazionalizzazione e di penetrazione commerciale per le PMI siciliane appartenenti ai settori agro-alimentare e meccanico di: INCOMING USA 15 Marzo 2012

2 INDICE 1. Report generale delle attività svolte e sui relativi esiti Studio di fattibilità Missioni commerciali L Incontro pre-missione La missione incoming L incontro post-missione Elenco delle aziende partecipanti al progetto Immagini delle attività e degli eventi Materiali realizzati Materiali cartacei Materiali video Altri materiali di comunicazione Rassegna stampa Azioni di monitoraggio

3 1. Report generale delle attività svolte e dei relativi esiti Le attività del progetto di Incoming USA sono state sviluppate e realizzate in maniera proficua e gli esiti ottenuti sono stati complessivamente positivi. Le principali fasi affrontate sono state le seguenti: Attività preliminari: nella quale sono state messe in atto tutte le azioni preparatorie e propedeutiche necessarie ad assicurare il raggiungimento degli obiettivi del progetto sotto il profilo tecnico, con particolare riguardo all identificazione della delegazione americana. Organizzazione e gestione logistica delle missione: nella quale sono state programmate e definite in dettaglio le modalità di articolazione della missione sotto il profilo logisticooperativo. Ideazione e realizzazione degli strumenti di informazione e comunicazione: nella quale è stato ideato, progettato e realizzato un ventaglio diversificato di strumenti di informazione, documentazione e comunicazione sia tradizionali che innovativi in grado di comunicare un immagine unitaria, forte e coerente di sistema del sistema agro-alimentare e meccanico siciliano. Divulgazione: in cui sono stati messi in atto, di concerto con l ufficio stampa della committenza, una serie di strumenti diversificati atti ad assicurare un appropriata visibilità al progetto, sia all interno che all esterno. Monitoraggio: fase trasversale nella quale è stato messo in atto un sistema di rilevazione di indicatori quali - quantitativi sull andamento e sui risultati del progetto Sviluppo e realizzazione dello studio di fattibilità: nella quale sono state raccolte, analizzate e messe a sistema le informazioni utili per la ricerca dei partners negli Stati Uniti, e formulato compiutamente lo studio previsto in offerta tecnica e in Capitolato. Realizzazione della missione Incoming: evento conclusivo in cui sono confluite tutte le azioni preparatorie e trasversali, di cui lo stesso rappresenta il risultato finale. I risultati del progetto sono da considerare senza dubbio positivi: sia le aziende siciliane che gli operatori americani hanno espresso a caldo valutazioni tendenzialmente positive, naturalmente con gradazioni diverse a livello individuale. Le aziende siciliane che hanno aderito al progetto e alle attività sono state 17. In particolare, 14 sono quelle facenti parte del settore agroalimentare, ovvero: 1. CASEIFICIO MARINA PRINCIPE-PRODOTTI CASEARI IPPOLITO GIUSEPPE - 3 -

4 2. AZIENDA AGRICOLA DELIELLA AGROALIMENTARE DI CARO ROSALIA 3. MEDITERRANEA SPEZIE E AROMI AGROALIMENTAREMARIA NASONTE SALVATORE 4. CANNAVO' SALVATORE LIQUORI BIOLOGICI CANNAVO' SALVATORE 5. ANTICO TORRONIFICIO NISSENO AGROALIMENTARE SALVINA MIRISOLA 6. AGROALIMENTARE SILLITTI SILVIA 7. FRANTOIO POLIZZI AGROALIMENTARE BANHERI GIOVANNA 8. BIOLOGIC-OIL AGROALIMENTARE DILIBERTO GIUSEPPE 9. EDOARDO E MANFREDI GALLO AGROALIMENTARE ANTONIO GALLO 10. MOLINO FERRARA AGROALIMENTARE FERRARA ALESSANDRO 11. GANGI DANTE AGROALIMENTARE 12. FEUDO SAN MARTINO AGROALIMENTARE 13. LA VITE AGROALIMENTARE 14. CAMPO D'ORO AGROALIMENTARE LICATA PAOLO Le aziende partecipanti che invece rientrano nel settore dell automotive sono state 3: 1. GIMON SRL 2. MSA SPA 3. HTM SRL Di notevole importanza è stata la partecipazione delle aziende siciliane risultata attiva e che, tra l altro, non registrato assenze. Le aziende statunitensi che hanno partecipato alla missione sono state 4 per il settore agroalimentare e 2 per il settore meccanico - automotive: 1. JULIA DELLA CROCE, giornalista, blogger, cuoca e scrittrice di libri di cucina (all USA) 2. DENISE PURCELL, editor della rivista b2b FOOD SPECIALTY dedicata a ristoratori, proprietari di grandi catene distributive alimentari, supermercati e piccolo stores di nicchia (all USA) 3. JOHN ADLER, responsabile commerciale della catena di ristoranti di New York GUSTIAMO 4. MICHELE PULEO, responsabile commerciale della JAV food CORPORATION AGATA E VALENTINA (all USA) Per il settore automotive:. 1. JAMES MELE, editor della rivista specializzata FLEETOWNER (USA) che tratta temi specialistici e si rivolge ai proprietari di camion, autobus, camper, ecc. 2. MICHAEL REAGAN, proprietario delle REAGAN INDUSTRIES AUTOMOTIVE con sede principale a Portland (in Oregon) e altre sedi dislocate in tutti gli Stati Uniti

5 2. Studio di fattibilità Lo studio di fattibilità, redatto conformemente a quanto previsto risponde alle finalità di: fornire un quadro di riferimento del contesto generale e di settore fornire informazioni sui profili di offerta delle imprese partecipanti al progetto, e sulle relative opportunità nel mercato USA, utilizzabili quale strumento di supporto alle strategie di marketing e commerciali fornire indicazioni utili per un approccio al mercato USA - 5 -

6 3. Missioni commerciali Le missioni commerciali hanno costituito senza dubbio il cuore delle attività progettuali essendo esse finalizzate a mettere in contatto il cosmo del Made in Sicily con il mondo. 3.1 L incontro pre-missione Il giorno 27 Febbraio, le aziende siciliane aderenti al progetto incoming USA sono state invitate a partecipare presso la Camera di Commercio di Caltanissetta ad un incontro pre-missione. Durante questo incontro, la dottoressa Ferrara, in qualità di rappresentante della Camera di Commercio di Caltanissetta; il dottor Tobino, per la Pomilio Blumm; ed il dottor Zollo, esperto del mercato Stati Uniti, hanno incontrato le aziende fornendo delucidazioni sul mercato americano, informazioni utili allo svolgimento logistico ed organizzativo delle attività ed una breve descrizione di finalità ed obiettivi commerciali, strategici e culturali della missione. 3.2 La missione incoming La missione incoming è avvenuta a Caltanissetta a partire dal giorno dal 4 Marzo 2012 fino al giorno 8 Marzo Sono stati selezionati 6 imprenditori statunitensi grazie al canale di ICE New York (specializzati nel settore agroalimentare) tramite la figura della dottoressa Mirella Menglide e ICE Chicago (specializzati nel settore automotive) tramite la figura del dottor Patrick Capriati. Gli imprenditori americani hanno ricevuto la scheda, ampliata di informazioni, per ciascuna azienda siciliana aderente al progetto. L operazione di ampliamento descrittivo delle schede è stato fatto dalla Pomilio Blumm per cercare di ottimizzare il lavoro dell ICE nel momento in cui la selezione degli operatori esteri doveva essere compiuta. Alla fine del processo di selezione sono state scelti 4 rappresentanti per il settore agroalimentare e 2 rappresentanti per il settore meccanico-automotive. I 6 imprenditori americani hanno seguito il seguente processo conoscitivo del territorio e delle aziende locali: Giornata del 4 Marzo: Durante questa giornata è stata offerta una cena agli imprenditori statunitensi presso L Antico Pozzo a Caltanissetta, durante la quale un rappresentante della Pomilio Blumm ha illustrato loro il programma delle attività dei giorni seguenti, offrendo una cena tipica siciliana

7 Giornata del 5 Marzo: Questa giornata è quella che ha segnato l inizio dei lavori, alle ore gli imprenditori statunitensi, unitamente a quelli siciliani, sono stati portati alla Camera di Camera di Commercio di Caltanissetta dove hanno assistito ad un discorso di benvenuto da parte della dottoressa Rosalba Ferrara e del vice presidente della Camera di Commercio i quali, con l aiuto di un servizio di interpretariato, hanno illustrato le finalità, gli obiettivi e le modalità del progetto. Ha fatto seguito una conferenza stampa con l addetto stampa della camera di commercio. Le aziende siciliane sono state invitate poi a sistemare i propri prodotti nell apposita vetrina a loro dedicata, tutte le aziende hanno avuto la possibilità di offrire i loro prodotti in modalità degustazione agli imprenditori americani i quali, con l aiuto del servizio di interpretariato, hanno potuto interagire direttamente, porre domande e ricevere risposte. Alle ore è stato offerto il pranzo a buffet nella sala adiacente a quella del consiglio, sul tavolo del buffet sono stati collocati alcuni dei prodotti degli imprenditori presenti (specialmente dolciumi e amari). Alle sono iniziati gli incontri one to one: con l aiuto del servizio di interpretariato, si è discusso dei prodotti, della loro commerciabilità, della loro capacità produttiva e distributiva, delle loro peculiarità e della loro storia. Ogni imprenditore siciliano ha avuto a sua disposizione 30 minuti per poter confrontarsi con i vari operatori americani. Nonostante i tempi siano stati rispettati per la maggior parte dei casi, si è garantita la massima flessibilità per la buona riuscita degli incontri. Ogni imprenditore siciliano ha incontrato due buyer americani e almeno un giornalista, e nei momenti di calma molti degli imprenditori sono riusciti anche ad incastrare incontri non pianificati. Per i due imprenditori del settore automotive abbiamo dedicato uno spazio con la rappresentante delle aziende siciliane di 40 minuti ognuno. Terminati gli incontri gli imprenditori del settore automotive hanno optato per il rientro in albergo. Alle ore si è dichiarata la fine degli incontri one to one con un ritardo sulla tabella di marcia di circa un ora. Alle tutti gli imprenditori americani sono stati poi portati a cena al Vicolo Duomo, occasione in cui hanno partecipato anche il dott. Giuseppe Sorce e il dott. Michele Pullo in quanto rappresentanti della Camera di Commercio di Caltanissetta. Giornata del 6 marzo: Questa giornata è stata quella dedicata interamente agli educational tour che si sono svolti secondo le seguenti modalità: i 6 imprenditori americani si sono divisi nelle 2 categorie di appartenenza - agroalimentare e automotive - formando così due diversi gruppi ognuno dei quali, accompagnato da un rappresentante dell agenzia Pomilio e dal servizio di interpretariato, ha compiuto percorsi differenti. In particolare, i 4 imprenditori dell agroalimentare hanno visitato durante l arco della mattinata l azienda SILLITTI, la BIOLOGIC OIL e il FEUDO SAN MARTINO, azienda per cui sembra si sia registrato un forte grado di interesse da parte degli operatori americani. Qui, oltre alla tradizionale - 7 -

8 visita dell azienda, si è svolto anche il pranzo. Nel pomeriggio l educational tour è proseguito nelle seguenti due aziende: il FRANTOIO POLIZZI e la cooperativa vinicola LA VITE. Gli imprenditori del settore automotive, invece, guidati dal signor Mistretta, hanno visitato la MSA Srl: qui sono stati accolti con dolciumi tipici e caffè e con una chiacchierata informale in cui si è avuto modo di parlare del background dell azienda, di rivolgere domande e scambiare informazioni e contatti. Successivamente il dott. Mistretta ha guidato i due imprenditori a procedere con la visita dell azienda andando per ordine di produzione: partendo dal reparto taglio e passando per il reparto tornitura, saldatura, misurazione e verniciatura. Il signor Reagan, in particolar modo, ha mostrato uno spiccato interesse per la tecnologia utilizzata, ha chiesto di ricevere campioni, di essere delucidato sulle tecnicità del sistema e sul tipo di aziende con cui di solito la MSA lavora e si rapporta. Inoltre, ha voluto parlare con gli operai che in quel momento erano a lavoro per capire il funzionamento del sistema salva-olio dei pistoni e altro ancora. Il signor Michael Reagan ha inoltre richiesto una conference call con la sede di Asti della MSA, in cui ha avuto modo di parlare di prezzi: la conference call si è tenuta a porte chiuse. Alle ore il signor Mistretta ha avuto il piacere di far visitare ai due imprenditori americani la casa natale di Andrea Camilleri, il celebre scrittore siciliano conosciuto in tutta Italia e non solo. Alle ore i due imprenditori dell automotive hanno raggiunto il resto del gruppo dell agroalimentare e proseguito con le visite aziendali dedicate a questo settore. La giornata si è conclusa alle ore con la cena presso la Tenuta Palladio. A riguardo degli educational tour, si ricordi che il criterio secondo il quale le aziende siciliane sono state selezionate per rientrare a far parte di questi importanti momenti di incontro è stato coerente con quanto accordato durante la conferenza pre-missione avvenuta con la presenza degli imprenditori nisseni il giorno 27 Febbraio presso la Camera di Commercio di Caltanissetta: in base alla disponibilità delle aziende nissene inviata per iscritto alla rappresentante della Pomilio Blumm in quel momento presente si è stabilito un ordine logico-logistico per effettuare le diverse visite. Giornata del 7 marzo. I 6 imprenditori americani hanno goduto di una mattinata libera: nessuno di loro ha manifestato interesse nel voler visitare ulteriori aziende rispetto a quelle già suggerite e visitate. La maggior parte ha approfittato del tempo a disposizione per dedicarsi allo shopping e ad una visita della città. Nel pomeriggio l agenzia Pomilio Blumm ha organizzato un momento ludico: una visita turistica a Siracusa. Un transfer li ha portati nella città e una guida inglese li ha condotti durante tutto il percorso turistico, disturbato solo dal cattivo tempo. Alle 18.00, a percorso concluso, gli imprenditori hanno voluto assaggiare paste di mandorla, cioccolate calde e si sono dedicati all acquisto di souvenir di ogni tipo

9 Giornata dell 8 marzo: In questa giornata gli imprenditori americani sono ripartiti alla volta degli Stati Uniti: la missione di incoming viene considerata ufficialmente chiusa con pareri di grande soddisfazione da parte di tutti i partecipanti. 3.8 L incontro post - missione - 9 -

10 4. Elenco delle aziende partecipanti al progetto Al progetto di promozione commerciale dell offerta agroalimentare nissena sul mercato americano hanno aderito, tramite procedura di evidenza pubblica gestita direttamente dalla camera di Commercio di Caltanissetta, una significativa rappresentanza composta specificamente da: 1. CASEIFICIO MARINA PRINCIPE-PRODOTTI CASEARI IPPOLITO GIUSEPPE 2. AZIENDA AGRICOLA DELIELLA AGROALIMENTARE DI CARO ROSALIA 3. MEDITERRANEA SPEZIE E AROMI AGROALIMENTAREMARIA NASONTE SALVATORE 4. CANNAVO' SALVATORE LIQUORI BIOLOGICI CANNAVO' SALVATORE 5. ANTICO TORRONIFICIO NISSENO AGROALIMENTARE SALVINA MIRISOLA 6. AGROALIMENTARE SILLITTI SILVIA 7. FRANTOIO POLIZZI AGROALIMENTARE BANHERI GIOVANNA 8. BIOLOGIC-OIL AGROALIMENTARE DILIBERTO GIUSEPPE 9. EDOARDO E MANFREDI GALLO AGROALIMENTARE ANTONIO GALLO 10. MOLINO FERRARA AGROALIMENTARE FERRARA ALESSANDRO 11. GANGI DANTE AGROALIMENTARE 12. FEUDO SAN MARTINO AGROALIMENTARE 13. LA VITE AGROALIMENTARE 14. CAMPO D'ORO AGROALIMENTARE LICATA PAOLO Per il settore automotive hanno partecipato: 1. GIMON SRL 2. MSA SPA 3. HTM SRL

11 5. Immagini delle attività e degli eventi Quelle di seguito sono alcune delle immagini rappresentative dei momenti più significativi relative alle attività svolte durante il progetto ed, in particolare, in occasione della conferenza indetta dalla Camera di Commercio di Caltanissetta. A partire da sinistra: James Mele, editore della rivista FLEETOWNER (settore meccanica-automotive), Michele Puleo, responsabile buyer per l azienda JAV (agroalimentare), Michael Reagan, proprietario delle REAGAN S INDUSTRIES (meccanicaautomotive), John Adler, responsabile buyer della catena di ristoranti GUSTIAMO (agroalimentare), Denise Purcell, editor della rivista FOOD SPECIALTY(agroalimentare), Julia Della Croce, cuoca, blogger, giornalista e scrittrice di libri di cucina (agroalimentare)

12 6. Materiali realizzati Nel corso del progetto, al fine di rendere maggiormente efficaci e funzionali le singole attività svolte, sono stati realizzati e distribuiti i seguenti materiali di comunicazione: 6.1 Materiali cartacei Il principale materiale di supporto alle attività progettuali è stata la brochure contenente una sintetica ma efficace descrizione dei profili delle imprese, distribuita agli imprenditori americani per tenere riferimento delle aziende incontrate. Le brochure poi sono state consegnate agli imprenditori nisseni presenti e la gran parte è stata data alla Camera di Commercio di Caltanissetta. Sono state prodotte, assemblate e distribuite ad ogni partecipante 100 cartelline. Ogni cartellina conteneva: blocchi bianchi con loghi e titoli di progetto badge per il riconoscimento dei singoli operatori show-card per il riconoscimento delle aziende e la differenziazione delle aziende sul bancovetrina in esposizione penna copia dei piani degli incontri 1to1 6.2 Materiali video Al fine di supportare i momenti di confronto istituzionale e di lavoro (workshop con le imprese aderenti) con un contributo visivo che fungesse da storyboard di presentazione ufficiale abbiamo realizzato due video di pochi minuti a testimonianza dell effettiva riuscita del progetto. 6.3 Altri materiali di comunicazione A completamento delle attività di comunicazione visual sono stati prodotti ed utilizzati nel corso del progetto ulteriori materiali, quali: menu stampati per il pranzo catering del giorno 5 Marzo 3 enara (dicitura sala B2B, Conferenze Room, ed un ultimo con il titolo del progetto)

13 7. Rassegna stampa Delle attività del progetto, in particolare delle missioni commerciali, è stata data informativa alla stampa, tanto italiana quanto statunitense. La notizia della missione è stata evidenziata sulle edizioni del 6 marzo sul Giornale di Sicilia e sul Giornale di Gela sotto forma cartacea, invece le versioni web della notizia sono apparse sulle seguenti testate: no_le_aziende_nissene/

14 8. Azioni di monitoraggio Nel corso del progetto sono state messe in atto appropriate modalità per la rilevazione di indicatori quali-quantitativi sull andamento e sui risultati del progetto; nell immediato seguito della missione è stata avviata la somministrazione di questionari rivolti alle imprese Siciliane partecipanti ed agli operatori USA relativamente al livello di soddisfazione generale e specifico che faranno l oggetto di un successivo report che sarà prodotto alla committenza non appena le risposte saranno disponibili: il questionario semi-strutturato è composto da 11 domande relative UTILITA DEGLI INCONTRI QUALITA DEGLI INCONTRI VALUTAZIONE GENERALE DELLA MISSIONE Qui di seguito si propongono infine i più rilevanti indicatori rilevati al termine della missione missione incoming appena conclusa. Operatori americani presenti 6 PMI siciliane partecipanti agli incontri 17 Rapporto operatori esteri i / PMI N comparti / settori delegazione Vs. N comparti / settori rappresentati dalle PMI 2 ( Tutti i settori coperti ) Circa 51 N incontri complessivi realizzati nel corso della missione incoming Rapporto incontri / PMI partecipanti

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Giornata dell Economia 2004

Giornata dell Economia 2004 Giornata dell Economia 2004 Premio Camera di Commercio Comunicato stampa n. 22 del 13 luglio 2004 La società ha bisogno oggi più che mai, dinanzi ad una congiuntura sfavorevole e all insicurezza determinata

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Venerdì 27 febbraio 2015 (0) Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Lunedì 2 marzo a partire dalle 15,30 il ciclista Ivan Basso, oggi corridore per il team Tinko!- Saxo,

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE DI PATERNARIATO GENITORI E SCUOLA

Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE DI PATERNARIATO GENITORI E SCUOLA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA DIPARIMENTO PER L ISTRUZIONE Direzione generale per lo studente Ufficio III PROGETTO GENITORI E SCUOLA SCHEDA RICOGNITIVA ESPERIENZE

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014

Evento annuale dei Confidi Siciliani. Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Evento annuale dei Confidi Siciliani Confidi Day 2014 ABBAZIA SANTA ANASTASIA CASTELBUONO (PALERMO) 15 OTTOBRE 2014 Un ruolo maggiore nella filiera del credito per la sostenibilità del sistema dei Confidi

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda può essere considerata come: Un insieme organizzato di beni e persone che svolgono attività economiche stabili e coordinate allo scopo di

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Presentazione dei risultati del progetto e prospettive future dr. Antonio Biasi

Dettagli

2nd Conference on Liquefied Natural Gas for Transport Italy and the Mediterranean Area Andrea Stegher, Head of Business Development

2nd Conference on Liquefied Natural Gas for Transport Italy and the Mediterranean Area Andrea Stegher, Head of Business Development 2nd Conference on Liquefied Natural Gas for Transport Italy and the Mediterranean Area Andrea Stegher, Head of Business Development Roma, 10-11 aprile 2014 snam.it «Small-scale LNG»: un interesse in crescita

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

GAL ISC MADONIE ASSE 4 ATTUAZIONE DELL APPROCCIO LEADER - MISURA 421 PROGETTO PRODOTTI TIPICI E DIETA MEDITERRANEA

GAL ISC MADONIE ASSE 4 ATTUAZIONE DELL APPROCCIO LEADER - MISURA 421 PROGETTO PRODOTTI TIPICI E DIETA MEDITERRANEA GAL ISC MADONIE ASSE 4 ATTUAZIONE DELL APPROCCIO LEADER - MISURA 421 PROGETTO PRODOTTI TIPICI E DIETA MEDITERRANEA AVVISO DI SELEZIONE DI COMUNI PARTNERS PER L ATTUAZIONE DELL AZIONE 1 AVVISO Il Gal Isc

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE N.B. Qualora ritenga importante integrare il questionario con commenti particolari o chiarimenti che ritiene importanti può farlo scrivendo quanto ritiene opportuno nello

Dettagli

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014).

Stabile la movimentazione passeggeri via traghetto negli scali considerati attesa a fine 2015 (+0,32% sul 2014). COMUNICATO STAMPA ADRIATIC SEA FORUM: al via oggi a Dubrovnik la seconda edizione di Adriatic Sea Forum cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato ai settori del turismo via

Dettagli

Food Cost e gestione informatizzata della cucina. Marco Terrile 2008 ChefMaTe - Software per la Ristorazione 1

Food Cost e gestione informatizzata della cucina. Marco Terrile 2008 ChefMaTe - Software per la Ristorazione 1 Food Cost e gestione informatizzata della cucina 1 Determinazione e controllo dei costi La locuzione economie di scala è usata in economia per indicare la relazione esistente tra aumento della scala di

Dettagli

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale

L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Catering fieristico e Banqueting per ogni evento di business L immagine gustativa della tua azienda Divisione Catering Aziendale Credo che un buon cibo, preparato con ingredienti di qualità e un equilibrato

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ 74.90.93 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA

STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ 74.90.93 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA STUDIO DI SETTORE TK30U ATTIVITÀ 71.12.40 ATTIVITÀ DI CARTOGRAFIA E AEROFOTOGRAMMETRIA ATTIVITÀ 74.90.21 CONSULENZA SULLA SICUREZZA ED IGIENE DEI POSTI DI LAVORO ATTIVITÀ 74.90.92 ATTIVITÀ RIGUARDANTI

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi La globalizzazione indica un fenomeno di progressivo allargamento della sfera delle relazioni sociali sino

Dettagli

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia Il disciplinare della rete Enogastronomia marzo 2004 A. Le premesse L Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Palermo

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

1. Finalità pag. 2. 2. Definizioni. 3. Proposte. 4. Promotori. 5. Linee di intervento. 6. Dotazione finanziaria

1. Finalità pag. 2. 2. Definizioni. 3. Proposte. 4. Promotori. 5. Linee di intervento. 6. Dotazione finanziaria LE FIERE PER LA COMPETITIVITA E LO SVILUPPO DEL TESSUTO IMPRENDITORIALE LOMBARDO. INVITO A PRESENTARE PROGETTI DI INNOVAZIONE ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA FIERISTICO REGIONALE 1. Finalità pag.

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Articolo I. Obiettivi. Articolo II. Disponibilità finanziarie

Articolo I. Obiettivi. Articolo II. Disponibilità finanziarie Allegato alla determinazione del Segretario Generale n. 114 del 23 aprile 2015 BANDO DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE AGGREGAZIONI TRA IMPRESE NELLA FORMA DEL CONTRATTO DI RETE Articolo I. Obiettivi L azione

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe

Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Concorso Sulle vie dell Europa / On the routes of Europe Anno Scolastico 2013-2014 PERSONE IN CAMMINO OLTRE LE FRONTIERE PER RICONQUISTARE IL FUTURO Premessa Il Concorso Sulle vie dell Europa è promosso

Dettagli

Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione?

Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione? Quali sono i compiti della Provincia in materia di formazione? Redige il Piano Annuale della Formazione; Pubblica gli avvisi; Seleziona i progetti e redige le graduatorie; Assegna le risorse e stipula

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

Premio all Imprenditoria Immigrata. in Italia

Premio all Imprenditoria Immigrata. in Italia MoneyGram Award, Premio all Imprenditoria Immigrata in Italia *** Roma, marzo 2013 INDICE MoneyGram Award, Premio all Imprenditoria Immigrata in Italia Pag. 1 I vincitori della scorsa edizione Pag. 6 Contact:

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE Procedure per il controllo e la gestione delle irregolarità Lunedì 17 giugno 2013 Unioncamere Sala Convegni De Longhi Horti Sallustiani, Piazza

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA)

SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SCHEDA PROGETTO CLIVIA (CONCILIAZIONE LAVORO VITA ARPA) SOGGETTO ATTUATORE REFERENTE AZIONE DENOMINAZIONE ARPA PIEMONTE INDIRIZZO Via Pio VII n. 9 CAP - COMUNE 10125 Torino NOMINATIVO Bona Griselli N TELEFONICO

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

In collaborazione Gestionale per Hotel

In collaborazione Gestionale per Hotel In collaborazione Gestionale per Hotel Caratteristica Fondamentali E un programma di gestione alberghiera facile e intuitivo, in grado di gestire le prenotazioni, il check-in, i conti e le partenze in

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

www.dometic-waeco.it

www.dometic-waeco.it www.dometic-waeco.it 146 Cucina da viaggio Macchine da caffè 148 151 Bollitore per l acqua 152 153 146 147 PerfectCoffee WAECO PerfectCoffee per 6 tazze Su misura per i camion Macchina da caffè WAECO a

Dettagli

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it MEETING & CONFERENCE ENNA www.hotelfedericoenna.it Ci presentiamo Il Federico II Palace Hotel Spa & Congress, sorge a Enna circondato da immense vallate che creano una cornice naturale di verde, ma anche

Dettagli

GRAFICA. Diamo forma ai tuoi bisogni. Consulenti di soluzioni. grafica cartacea - grafica online - grafica applicata

GRAFICA. Diamo forma ai tuoi bisogni. Consulenti di soluzioni. grafica cartacea - grafica online - grafica applicata Diamo forma ai tuoi bisogni Consulenti di soluzioni GRAFICA grafica cartacea - grafica online - grafica applicata BROCHURES CARTELLINE CATALOGHI LOCANDINE VOLANTINI MANIFESTI CALENDARI MENU LOGOMARCHI

Dettagli

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza)

Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Allegato 2 Raccordo tra VAS-VIA-VIC (Valutazione ambientale, Valutazione di impatto ambientale, Valutazione di incidenza) Sono molto frequenti le situazioni in cui l obbligo di effettuare valutazioni ambientali

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro.

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro. certified public accountants tax & financial advisors www.funaro.com certified public accountants tax & financial advisors CHI SIAMO Funaro & Co. è uno studio di Certified Public Accountants e Dottori

Dettagli

IL PASSATO PROSSIMO. sono andato. ho mangiato. Formazione del participio passato regolare PARL-ARE PARL-ATO VED- ERE VED-UTO FIN-IRE FIN- ITO

IL PASSATO PROSSIMO. sono andato. ho mangiato. Formazione del participio passato regolare PARL-ARE PARL-ATO VED- ERE VED-UTO FIN-IRE FIN- ITO IL PASSATO PROSSIMO Il passato prossimo in italiano è un tempo composto. Si forma con le forme del presente di ESSERE o AVERE (verbi ausiliari) più il participio passato del verbo principale: sono andato

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0

Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0 Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0 La gestione del portale e la promozione on-line Nicola Grassetto Time2marketing Srl Bibione Online Cos è oggi Bibione.com Operatori presenti 5 Strutture open air

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli