Esempi applicativi di analisi

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Esempi applicativi di analisi"

Transcript

1 21 Nel capitolo precedente abbiamo chiarito come la Simulazione Virtuale, disponibile con il modulo di Simulation di Inventor, aiuti a calcolare le sollecitazioni per poi confrontarle con i limiti ammissibili o con le richieste delle normative, è possibile gestire, in maniera integrata, tutti i parametri di progetto e ottimizzarli attraverso l interazione continua tra modellazione 3D e il FEM/FEA. È stata illustrata l interfaccia del modulo di Analisi Sollecitazione utilizzando come esempio un elemento brick (tridimensionale), quello della staffa con l occhiello. In questo capitolo verranno invece descritti degli esempi applicativi che utilizzano mesh e condizioni di vincolo e carico diversi, in particolare parleremo di elementi shell (bidimensionali) di una condotta di un impianto alimentare ed elementi brick di una struttura saldata che funge da basamento per un gruppo di lucidatura dei vagoni. Analisi delle sollecitazioni di una tubazione con gli elementi shell Si consideri una tubazione DN100 spessore 4mm, appoggiata su due staffe a L saldate a due piastre in acciaio al carbonio. La tubazione è vincolata alla staffa con due anelli imbullonati alla medesima. Iniziamo la nostra prova considerando che la tubazione sia in acciaio inossidabile ed impostiamolo nella finestra di assegnazione dei materiali. Figura 21.1 Assieme del tratto di condotta oggetto dell analisi 1

2 c a p i t o l o 21 Figura 21.2 Finestra di dialogo per l assegnazione dei materiali Una volta scelto il materiale vincoliamo, con un vincolo di fissaggio, le due facce posteriori della piastra, come illustrato in figura Figura 21.3 Definizione dei vincoli di fissaggio dell assieme A questo punto, si può fare clic sul pulsante Trova Corpi Sottili presente all interno del pannello Prepara Preparation (figura 21.4), che attiva una finestra di segnalazione dove si comunica che sono stati trovati uno o più corpi sottili e vi si chiede se devono essere generate le superfici medie, figura Fare clic sul pulsante OK. Si apre un altra finestra di indicazione delle superfici medie e come è illustrato in figura 21.6 è indicato il tratteggio della superficie media lungo lo spessore della tubazione oggetto di studio. Fare clic su OK per accettare. La generazione della superficie media, porta ad un risultato che è illustrato in figura

3 Figura 21.4 Pannello comandi di preparazione Figura 21.5 Finestra di segnalazione di ricerca positiva dei corpi sottili Figura 21.6 Generazione della superficie media Figura 21.7 Tubazione DN100 dopo la generazione della superficie media Procediamo ora con la definizione delle condizioni al contorno inserendo i carichi. La pressione a cui deve resistere è di 10 bar e quindi 1 MPa, figura Per quanto riguarda i contatti, la tubazione con relative staffe risultano incollate e se fate clic sul simbolino + a sinistra della voce Contatti, nel browser viene illustrato l elenco di tutte le parti che sono a contatto tra di loro, figura

4 c a p i t o l o 21 Figura 21.8 Finestra di dialogo di definizione del carico di pressione da 1MPa Figura 21.9 Riconoscimento automatico dei contatti tra i componenti dell assieme nella vista del Browser Le dimensioni che sono state scelte per la mesh sono le seguenti: Dimensione media dell elemento: 0,1 Dimensione minima dell elemento: 0,2 Dimensione media dell elemento nelle lavorazioni di svuotamento: 0,05 Fattore di gradazione: 1 Angolo di rotazione massimo: 30 4

5 Figura Impostazione dei parametri di mesh per il modello della tubazione Discussione dei risultati dell analisi Avete opportunamente vincolato e caricato la parte siete pronti per ottenere i risultati. Per far partire il calcolo è sufficiente fare clic sull icona Simula, vista nel precedente capitolo. Immediatamente partirà il calcolo e dopo pochi istanti otterrete l immagine della sollecitazione equivalente con la relativa barra dei colori per l interpretazione dei risultati. Se volete consultare anche gli altri risultati non dovete fare niente altro che un doppio clic all interno del browser nella sezione di vostro interesse. L area di lavoro ed i relativi risultati si aggiorneranno automaticamente. Per poter meglio comprendere i risultati è possibile ottenere l animazione dei risultati; semplicemente facendo clic su Anima risultati la parte si muoverà nella direzione della sollecitazione. Considerando, per la nostra tubazione, l acciaio inossidabile si ottengono una tensione massima di 54,8MPa ed un fattore di sicurezza minimo di 4,53, ciò significa che la tubazione può essere utilizzata senza problemi. Cosa succederebbe invece se cambiassimo una condizione al contorno? Ad esempio il materiale? Figura Sollecitazione di Von Mises nella condizione del materiale impostato ad acciaio inossidabile 5

6 c a p i t o l o 21 Figura Fattori di sicurezza nella condizione del materiale impostato ad acciaio inossidabile Immaginiamo di avere la stessa tubazione ma realizzata in Plastica ABS. Una volta fatte le modifiche e rilanciato il calcolo, si ottengono i seguenti valori di tensione e fattore di sicurezza. In questo caso il fattore di sicurezza è decisamente più basso 0,61 e la tensione massima molto più alta 466,5 MPa, ciò rende questo materiale molto meno idoneo all applicazione richiesta. Figura Sollecitazione di Von Mises nella condizione del materiale impostato a plastica abs 6

7 Figura Fattori di sicurezza nella condizione del materiale impostato a plastica abs Analisi delle sollecitazioni di un serbatoio sferico con gli elementi shell Si consideri un serbatoio sferico di diametro interno 2200 mm e spessore 43 mm, così come visibile in figura 21.15, a metà del serbatoio è presente una flangia di spessore 50 mm. Iniziamo la prova considerando che il serbatoio sia in acciaio inossidabile e sia sottoposto ad una pressione interna di 50bar = 5MPa. Vogliamo verificare lo stato di sollecitazione del serbatoio. Scelto il materiale vincoliamo, con un vincolo di fissaggio, la parte inferiore della flangia e procediamo facendo clic sul pulsante Trova Corpi Sottili, subito dopo si apre la finestra dove si comunica che sono stati trovati uno o più corpi sottili e vi si chiede se devono essere generate le superfici medie, cliccate OK. La generazione della superficie media, porta ad un risultato che è illustrato in figura Figura Assieme di serbatoio sferico, oggetto del secondo caso applicativo 7

8 c a p i t o l o 21 Figura Serbatoio dopo la fase di ricerca dei corpi sottili Procediamo ora con la definizione delle condizioni al contorno inserendo i carichi. La pressione a cui deve resistere il serbatoio è di 50 bar e quindi 5 MPa, figura A questo punto inseriamo i contatti in manuale tra il serbatoio sferico e la flangia, come illustrato in figura Il tipo di contatto scelto è Incollato. Figura Definizione dei carici di pressione all interno del serbatoio Figura Definizione di un contatto manuale tra il serbatoio e la flangia di fissaggio esterna 8

9 Le dimensioni che invece sono state scelte per la mesh sono le seguenti: Dimensione media dell elemento: 0,1 Dimensione minima dell elemento: 0,2 Dimensione media dell elemento nelle lavorazioni di svuotamento: 0,05 Fattore di gradazione: 1,5 Angolo di rotazione massimo: 60 Figura Impostazioni dei parametri di mesh per la superficie media del serbatoio Discussione dei risultati dell analisi Avete opportunamente vincolato e caricato la parte siete pronti per ottenere i risultati. Per far partire il calcolo è sufficiente fare clic sull icona Simula. Immediatamente partirà il calcolo e dopo qualche tempo otterrete il risultato della sollecitazione equivalente con la relativa barra dei colori per l interpretazione dei risultati. Se volete consultare anche gli altri risultati non dovete fare niente altro che un doppio clic all interno del browser nella sezione di vostro interesse. L area di lavoro ed i relativi risultati si aggiorneranno automaticamente. Per poter meglio comprendere i risultati è possibile ottenere l animazione dei risultati; semplicemente facendo clic su Anima risultati la parte si muoverà nella direzione della sollecitazione. Considerando, per il nostro serbatoio, l acciaio inossidabile si ottengono una tensione massima di 119,6 MPa ed un fattore di sicurezza minimo di 2,09, ciò significa che il serbatoio può essere realizzato senza problemi. figura figura Cosa succederebbe invece se cambiassimo una condizione al contorno? Ad esempio il materiale? 9

10 c a p i t o l o 21 Figura Sollecitazione di Von Mises sul serbatoio sferico Figura Fattori di sicurezza sul serbatoio sferico Immaginiamo di avere lo stesso serbatoio, ma costruito in polietilene a bassa densità, alla fine della simulazione vi comparirà un messaggio di errore, dove vi verrà segnalato che la deformazione è molto elevata rispetto alle dimensioni del modello e vi si chiede di verificare che la scala delle impostazioni dei carichi e dei vincoli sia appropriata, figura Figura Finestra di dialogo del comando simula, dove vengono visualizzati gli eventuali avvertimenti/ errori durante il calcolo 10

11 Vediamo che valore di fattore di sicurezza otterremmo se decidessimo di realizzare il nostro serbatoio sferico in piombo. In questo caso il valore minimo del fattore di sicurezza è decisamente più basso 0,08 e ciò rende questo materiale non idoneo all applicazione richiesta. (figura 21.23). Figura Fattori di sicurezza nella condizione del materiale impostato a piombo Analisi delle sollecitazioni di un basamento per un gruppo di lucidatura dei vagoni Si consideri un basamento utilizzato per un gruppo di lucidatura dei vagoni, figura 21.24, realizzato in acciaio al carbonio S355J2+N e costruito con piastre di spessori differenti che variano da 8 mm a 20 mm, quest ultimo spessore è quello della piastra superiore sulla quale sarà applicato un carico di 3500N. L analisi che verrà effettuata è sempre un analisi statica e la trattazione è quella degli elementi finiti di tipo brick. Iniziamo con la definizione del materiale, figura Il basamento è vincolato nella parte inferiore della piastra di dimensioni maggiori, come illustrato in figura

12 c a p i t o l o 21 Figura Esempio di basamento utilizzato nell industria ferroviaria (per gentile concessione delle Ferrovie Federali Svizzere di Bellinzona) Figura Definizione del materiale per i componenti della struttura saldata 12

13 Figura Il fissaggio della struttura saldata avviene in corrispondenza della superficie inferiore del modello Carichiamo la struttura in corrispondenza del piastrone superiore con una forza di 3500N, come illustrato in figura 21.27, oltre al peso della struttura stessa illustrato in figura I contatti ottenuti sono ben 96 di tipo Incollato, figura Figura Inserimento del carico concentrato da N 13

14 c a p i t o l o 21 Figura Inserimento della forza di gravità Figura Riconoscimento automatico dei contatti tra i componenti dell assieme Le dimensioni che sono state scelte per la mesh sono le seguenti : Dimensione media dell elemento: 0,1 Dimensione minima dell elemento: 0,2 Fattore di gradazione: 1,5 Angolo di rotazione massimo: 60 14

15 Figura Impostazione della mesh sull intera struttura Discussione dei risultati dell analisi Avete opportunamente vincolato e caricato la parte siete pronti a lanciare la simulazione ed ottenere i risultati. Considerando il nostro basamento realizzato in acciaio al carbonio con una piastra superiore di 20 mm di spessore, dopo la simulazione si ottengono una tensione massima di 2,589 MPa ed un fattore di sicurezza minimo di 15, ciò significa che il basamento è in un campo di sicurezza fin troppo garantito. Al fine di effettuare una progettazione più fine, che mira alla riduzione dei costi nella fabbricazione dei pezzi meccanici, ci chiediamo: cosa succederebbe allo stato delle sollecitazioni se cambiassimo lo spessore del materiale? Figura Risultati a livello delle sollecitazioni di Von Mises con uno spessore di 20 mm 15

16 c a p i t o l o 21 Figura Fattori di sicurezza con uno spessore di 20 mm Per verificare la nostra struttura con il minor materiale possibile abbiamo ridotto lo spessore delle piastre di mm a 6 mm e lo spessore della piastra superiore caricata con i 3500 N di 20 mm a 10 mm. Si ottengono i seguenti valori di sollecitazione di Von Mises e fattore di sicurezza, figura figura Il valore minimo del fattore di sicurezza resta fissato su 15, mentre la tensione massima è di 7,154 MPa, questo sta ad indicare che siamo ancora in un range molto sicuro, ciò ci fa pensare che sarebbe opportuno realizzare il pezzo con degli spessori decisamente più bassi. Figura Risultati a livello delle sollecitazioni di Von Mises con spessori ridotti 16

17 Figura Fattori di sicurezza con spessori ridotti Conclusioni Siamo giunti al termine di questo capitolo dedicato a tre casi applicativi reali analizzati alla luce delle più nuove funzionalità del modulo analisi strutturale di Inventor. Non si tratta altro che di una introduzione alla materia e l autore è consapevole che molta stra da vada ancora fatta per documentare in modo completo un ambiente con così tante implicazio ni. L augurio, a questo punto, non può essere che questo: utilizzate gli esempi come trampolino di lancio e proseguite nello studio e nella sperimentazione. Buon lavoro! 17

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

HPRS FINAL CONFERENCE. Utilizzo del metodo FEM nel progetto HPRS. Redatta da: Ing. Daniele Lai - IMAL

HPRS FINAL CONFERENCE. Utilizzo del metodo FEM nel progetto HPRS. Redatta da: Ing. Daniele Lai - IMAL HPRS FINAL CONFERENCE Utilizzo del metodo FEM nel progetto HPRS Redatta da: Ing. Daniele Lai - IMAL Descrizione sommaria del metodo FEM Dove è richiesta l analisi FEM L analisi FEM applicata all iniettore

Dettagli

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d'uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE...3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 -

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 - 1-1 - Introduzione Microsoft Excel 2000 è una applicazione software che può essere usata come: Foglio elettronico. Database. Generatore di grafici. Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea Si può paragonare

Dettagli

icartoon manuale d uso

icartoon manuale d uso icartoon manuale d uso icartoon ti consente di creare animazioni anche complesse e di esportarle. Quello che esporti da icartoon è basato su QuickTime che è uno standard per il multimedia: può quindi essere

Dettagli

Cominciamo dalla barra multifunzione, ossia la struttura a schede che ha sostituito la barra dei menu e la barra delle icone (Figura 1).

Cominciamo dalla barra multifunzione, ossia la struttura a schede che ha sostituito la barra dei menu e la barra delle icone (Figura 1). La barra multifunzione La barra multifunzione e il pulsante Microsoft Office Se avete lavorato per tanti anni con la suite da ufficio Office, questa nuova versione 2007 può disorientarvi davvero molto.

Dettagli

Gli SmartArt. Office 2007 Lezione 05

Gli SmartArt. Office 2007 Lezione 05 Gli SmartArt SmartArt Gli SmartArt rappresentano una delle principali novità di Microsoft Office 2007: si trattano di grafiche intelligenti che vi permettono di realizzare diagrammi, schemi, diagrammi

Dettagli

FemDesigner for Alibre. Primo esercizio: analisi non lineare ulteriore materiale disponibile in www.femdesigner.it

FemDesigner for Alibre. Primo esercizio: analisi non lineare ulteriore materiale disponibile in www.femdesigner.it FemDesigner for Alibre Primo esercizio: analisi non lineare ulteriore materiale disponibile in www.femdesigner.it Fig. 1 In questo primo esercizio esaminiamo le sollecitazioni su un tratto di tubo in pressione

Dettagli

Guida introduttiva all uso di ONYX

Guida introduttiva all uso di ONYX Guida introduttiva all uso di ONYX Questo documento spiega come installare e preparare ONYX Thrive per iniziare a stampare. I. Installazione del software II. Uso del Printer & Profile Download Manager

Dettagli

Il controllo della visualizzazione

Il controllo della visualizzazione Capitolo 3 Il controllo della visualizzazione Per disegnare in modo preciso è necessario regolare continuamente l inquadratura in modo da vedere la parte di disegno che interessa. Saper utilizzare gli

Dettagli

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1

Word_2000 Capitolo 1 Word_2000. lo 1 Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea 1-1 Introduzione Microsoft Word 2000 è un programma di trattamento testi, in inglese Word Processor, che può essere installato nel proprio computer o come singolo

Dettagli

Microsoft Word 2007 Avanzato Lezione 16. Dimensione delle immagini

Microsoft Word 2007 Avanzato Lezione 16. Dimensione delle immagini Dimensione delle immagini e Scorrimento del testo Dimensione delle immagini Anche oggi parliamo di immagini. Cominciamo proponendo qualche considerazione circa le dimensioni e il ritaglio dell immagine

Dettagli

Sistema Informativo Alice

Sistema Informativo Alice Sistema Informativo Alice Urbanistica MANUALE UTENTE MODULO PROFESSIONISTI WEB settembre 2007 INDICE 1. INTRODUZIONE...2 1.1. Cos è MPWEB?... 2 1.2. Conoscenze richieste... 2 1.3. Modalità di utilizzo...

Dettagli

NUOVA PROCEDURA COPIA ED INCOLLA PER L INSERIMENTO DELLE CLASSIFICHE NEL SISTEMA INFORMATICO KSPORT.

NUOVA PROCEDURA COPIA ED INCOLLA PER L INSERIMENTO DELLE CLASSIFICHE NEL SISTEMA INFORMATICO KSPORT. NUOVA PROCEDURA COPIA ED INCOLLA PER L INSERIMENTO DELLE CLASSIFICHE NEL SISTEMA INFORMATICO KSPORT. Con l utilizzo delle procedure di iscrizione on line la società organizzatrice ha a disposizione tutti

Dettagli

4.1.1.1 APRIRE UN PROGRAMMA DI FOGLIO ELETTRONICO

4.1.1.1 APRIRE UN PROGRAMMA DI FOGLIO ELETTRONICO 4.1 PER INIZIARE 4.1.1 PRIMI PASSI COL FOGLIO ELETTRONICO 4.1.1.1 APRIRE UN PROGRAMMA DI FOGLIO ELETTRONICO L icona del vostro programma Excel può trovarsi sul desktop come in figura. In questo caso basta

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta

Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta Guida alla configurazione della posta elettronica dell Ateneo di Ferrara sui più comuni programmi di posta. Configurazione Account di posta dell Università di Ferrara con il Eudora email Eudora email può

Dettagli

IL MIO PRIMO SITO: NEWS

IL MIO PRIMO SITO: NEWS Pagina 1 IL MIO PRIMO SITO: NEWS Sommario IL MIO PRIMO SITO: NEWS...1 Introduzione...2 I Contenitori...2 Creo un Contenitore...3 I Tracciati...4 Creo le Notizie...6 Inserisco il Testo...6 Inserisco un

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento.

Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento. Guida all uso del sito E Commerce Axial Questa guida è realizzata per spiegarvi e semplificarvi l utilizzo del nostro nuovo sito E Commerce dedicato ad Alternatori e Motorini di avviamento. Innanzitutto,

Dettagli

TEMPO X PRODURRE ARTICOLO QUANTITÀ LAVORAZIONE MACCHINA 1 PEZZO Taglio Seghetto 30 minuti. Tornitura Tornio 20 minuti

TEMPO X PRODURRE ARTICOLO QUANTITÀ LAVORAZIONE MACCHINA 1 PEZZO Taglio Seghetto 30 minuti. Tornitura Tornio 20 minuti PIANIFICAZIONE DELLA PRODUZIONE CON ACCESS E PROJECT 2007 In questo articolo esamineremo come una applicazione Access ed una applicazione Project 2007 possono interagire per creare un piano di produzione

Dettagli

Versione 8.3+ Caratteristiche e nuove funzioni. S.T.A. DATA srl C.so Raffaello, 12 10126 Torino - Tel 011 6699345 fax 011 6699375 www.stadata.

Versione 8.3+ Caratteristiche e nuove funzioni. S.T.A. DATA srl C.so Raffaello, 12 10126 Torino - Tel 011 6699345 fax 011 6699375 www.stadata. Versione 8.3+ Caratteristiche e nuove funzioni S.T.A. DATA srl C.so Raffaello, 12 10126 Torino - Tel 011 6699345 fax 011 6699375 www.stadata.com NOVITÁ AXIS VM+ R3 pag. 2/2 Nuove funzioni di AxisVM 8+

Dettagli

Espresso 12. La prima macchina da caffè espresso funzionante a 12V

Espresso 12. La prima macchina da caffè espresso funzionante a 12V Espresso 12 La prima macchina da caffè espresso funzionante a 12V Espresso 12 è la nuovissima macchina da caffè espresso alimentabile a 12V. Finalmente è possibile preparare il caffè espresso senza l uso

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

3.5.1.1 Aprire, preparare un documento da utilizzare come documento principale per una stampa unione.

3.5.1.1 Aprire, preparare un documento da utilizzare come documento principale per una stampa unione. Elaborazione testi 133 3.5 Stampa unione 3.5.1 Preparazione 3.5.1.1 Aprire, preparare un documento da utilizzare come documento principale per una stampa unione. Abbiamo visto, parlando della gestione

Dettagli

PROCEDURA PER L UTILIZZO DELLO SPAZIO CARTA. Preparazione dello SPAZIO CARTA nel file dove inserire la mascherina.

PROCEDURA PER L UTILIZZO DELLO SPAZIO CARTA. Preparazione dello SPAZIO CARTA nel file dove inserire la mascherina. PROCEDURA PER L UTILIZZO DELLO SPAZIO CARTA. ing. g. mongiello Versione aggiornata AA 2012-2013 SI CONSIGLIA DI STAMPARE QUESTE ISTRUZIONI. ATTENZIONE: NON USARE IL FILE DEL LAYOUT PER CREARE IL NUOVO

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

Capitolo 9. Figura 104. Tabella grafico. Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico. Si apre la seguente finestra:

Capitolo 9. Figura 104. Tabella grafico. Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico. Si apre la seguente finestra: Capitolo 9 I GRAFICI Si apra il Foglio3 e lo si rinomini Grafici. Si crei la tabella seguente: Figura 104. Tabella grafico Si evidenzia l intera tabella A1-D4 e dal menù Inserisci si seleziona Grafico.

Dettagli

Le tavole di progetto

Le tavole di progetto Le tavole di progetto Una volta completato il modello ed organizzate le viste di progetto, predisporre le tavole esecutive per la costruzione è un gioco da ragazzi! La possibilità di estrarre le viste

Dettagli

L amministratore di dominio

L amministratore di dominio L amministratore di dominio Netbuilder consente ai suoi clienti di gestire autonomamente le caselle del proprio dominio nel rispetto dei vincoli contrattuali. Ciò è reso possibile dall esistenza di un

Dettagli

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE... MANUALE DITTA 1 SOMMARIO 1. PRESENTAZIONE 4 2. RICEZIONE PASSWORD 5 3. ACCESSO AL PORTALE STUDIOWEB 6 4. FILE 7 4.1. INVIO FILE DA AZIENDA A STUDIO... 8 4.2. TRASMISSIONE FILE DA AZIENDA A STUDIO E/O DIPENDENTE...

Dettagli

Gestione Display del LOGO! 0BA7

Gestione Display del LOGO! 0BA7 Industry Gestione Display del LOGO! 0BA7 Con LOGO! Soft Comfort V7 vi è la possibilità di gestire il display integrato in modo dinamico, ovvero di visualizzare due pagine diverse che si alternano tra di

Dettagli

LA SCHEDA DEL MODULO BLUETOOTH

LA SCHEDA DEL MODULO BLUETOOTH F42-LAB-pag 11-13-ok 27-04-2006 16:15 Pagina 11 LA SCHEDA DEL MODULO BLUETOOTH COMPONENTI 1. Il componente allegato a questo fascicolo è il più sofisticato di tutta la fase di assemblaggio: con esso il

Dettagli

Cliente: RFI Nr. Commessa: C127485. MONT ELE s.r.l. GIUSSANO ITALY Via S.Chiara, 12 20833 Giussano (MB) ItalyTel.: +39.0362.852291

Cliente: RFI Nr. Commessa: C127485. MONT ELE s.r.l. GIUSSANO ITALY Via S.Chiara, 12 20833 Giussano (MB) ItalyTel.: +39.0362.852291 Cliente: RFI Nr. Commessa: C127485 1 TAVOLA DEI CONTENUTI 1. Introduzione...3 1.1 Materiali...3 1.2 Normative e codici di riferimento...3 2 Analisi dei Carichi e Pesi...4 2.1 Analisi dei pesi...4 3 Carichi

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

Gestione Rapporti (Calcolo Aree)

Gestione Rapporti (Calcolo Aree) Gestione Rapporti (Calcolo Aree) L interfaccia dello strumento generale «Gestione Rapporti»...3 Accedere all interfaccia (toolbar)...3 Comandi associati alle icone della toolbar...4 La finestra di dialogo

Dettagli

La creazione e l apertura dei disegni

La creazione e l apertura dei disegni Capitolo 3 La creazione e l apertura dei disegni Per lavorare con efficienza è importante memorizzare i documenti in modo da poterli ritrovare facilmente. È indispensabile, inoltre, disporre di modelli

Dettagli

CINEMA 4D RELEASE 10. Guida per l Installazione 3D FOR THE REAL WORLD

CINEMA 4D RELEASE 10. Guida per l Installazione 3D FOR THE REAL WORLD CINEMA 4D RELEASE 10 3D FOR THE REAL WORLD Guida per l Installazione 1 Guida per l Installazione di CINEMA 4D R10 1. Prima di installare Vi preghiamo di leggere quanto segue prima di installare il software:

Dettagli

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO Capittol lo 5 File 5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO In Word è possibile creare documenti completamente nuovi oppure risparmiare tempo utilizzando autocomposizioni o modelli, che consentono di creare

Dettagli

SMARTBOARD. Cosa si può fare con una smartboard?

SMARTBOARD. Cosa si può fare con una smartboard? SMARTBOARD Cosa si può fare con una smartboard? si può scrivere come si farebbe su una lavagna, con il vantaggio di poter poi salvare quanto scritto; si può andare ad interagire con una presentazione PowerPoint

Dettagli

STACEC s.r.l. Software e servizi per l ingegneria S.S. 106 Km 87 89034 Bovalino (RC)

STACEC s.r.l. Software e servizi per l ingegneria S.S. 106 Km 87 89034 Bovalino (RC) COPYRIGHT Tutto il materiale prodotto da Stacec (CD contenente i file dei software, chiave di protezione, altri supporti di consultazione, e altro) è protetto dalle leggi e dai trattati sul copyright,

Dettagli

GUIDA UTENTE WEB PROFILES

GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES GUIDA UTENTE WEB PROFILES... 1 Installazione... 2 Primo avvio e registrazione... 5 Utilizzo di web profiles... 6 Gestione dei profili... 8 Fasce orarie... 13 Log siti... 14 Pag.

Dettagli

Introduzione a Microsoft Word 2007

Introduzione a Microsoft Word 2007 Introduzione a Microsoft Word 2007 Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2007 Non ostante che Microsoft Office 2007 sia uscito da un po di tempo, molte persone ancora non sono

Dettagli

Uso dei modelli/template

Uso dei modelli/template Uso dei modelli/template Il modello (o template, in inglese) non è altro che un normale file di disegno, generalmente vuoto, cioè senza alcuna geometria disegnata al suo interno, salvato con l estensione.dwt.

Dettagli

MANUALE DROPBOX. Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox:

MANUALE DROPBOX. Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox: MANUALE DROPBOX Sintesi dei passi da seguire per attivare ed utilizzare le cartelle online di Dropbox: 1. Attivazione account Dropbox sul sito www.dropbox.com. 2. Utilizzo base di Dropbox via Web con la

Dettagli

lo 4 1. SELEZIONARE; le celle da tagliare (spostare) 2. Comando TAGLIA

lo 4 1. SELEZIONARE; le celle da tagliare (spostare) 2. Comando TAGLIA Capittol lo 4 Copia Taglia Incolla 4-1 - Introduzione Durante la stesura di un foglio di lavoro o durante un suo aggiornamento, può essere necessario copiare o spostare dati e formule. Per questo sono

Dettagli

Manuale Utente. Versione 3.0. Giugno 2012 1

Manuale Utente. Versione 3.0. Giugno 2012 1 Manuale Utente Versione 3.0 Giugno 2012 1 Manuale d uso di Parla con un Click Versione 3.0 Indice degli argomenti 1. Immagini Modificare le immagini - Modifiche generali delle immagini - Modifiche specifiche

Dettagli

Come costruire una presentazione. PowerPoint 1. ! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video ipertestuali, animate e multimediali

Come costruire una presentazione. PowerPoint 1. ! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video ipertestuali, animate e multimediali PowerPoint Come costruire una presentazione PowerPoint 1 Introduzione! PowerPoint è uno degli strumenti presenti nella suite Office di Microsoft! PowerPoint permette la realizzazione di presentazioni video

Dettagli

Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione. Dettagli dell interfaccia utente

Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione. Dettagli dell interfaccia utente Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione Dettagli dell interfaccia utente L interfaccia di Data Domus è omogenea, intuitiva e mostra solo il necessario per quel particolare

Dettagli

ESERCITAZIONI DI ELETTRONICA I

ESERCITAZIONI DI ELETTRONICA I ESERCITAZIONI DI ELETTRONICA I Le esercitazioni descritte nel seguito sono riferite all utilizzo di LTSpice IV free version che può essere reperito nel sito http://www.linear.com/designtools/software/

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli

Capitolo 26: schemi di installazione

Capitolo 26: schemi di installazione Capitolo 26: schemi di installazione Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio vi comunicherà

Dettagli

Capitolo 27: Quotatura di un disegno

Capitolo 27: Quotatura di un disegno Capitolo 27: Quotatura di un disegno Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un messaggio vi comunicherà

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit Istruzioni per installare EpiData a cura di Pasquale Falasca e Franco Del Zotti Brevi note sull utilizzo del software EpiData per una raccolta omogenea dei dati. Si tratta di istruzioni passo-passo utili

Dettagli

Capitolo 7 Guida operativa del programma TQ Controlla

Capitolo 7 Guida operativa del programma TQ Controlla Capitolo 7 Guida operativa del programma TQ Controlla Panoramica delle funzionalità Fornisce un ampio ventaglio di strumenti per il controllo statistico dei processi (SPC) in modo da soddisfare ogni esigenza

Dettagli

Guida. Macchina Scratch

Guida. Macchina Scratch Pagina 1 di 22 Guida Macchina Scratch Pagina 2 di 22 Scopo Lo scopo della guida è quello di spiegare all'utente come sia possibile creare un unità da scratch con il software Nuovo AHU. La guida spiegherà

Dettagli

AutoCAD 3D. Lavorare nello spazio 3D

AutoCAD 3D. Lavorare nello spazio 3D AutoCAD 3D Lavorare nello spazio 3D Differenze tra 2D e 3 D La modalità 3D include una direzione in più: la profondità (oltre l altezza e la larghezza) Diversi modi di osservazione Maggiore concentrazione

Dettagli

Il Centro sicurezza PC di Windows Vista Introduzione alla sicurezza

Il Centro sicurezza PC di Windows Vista Introduzione alla sicurezza Il Centro sicurezza PC di Windows Vista Introduzione alla sicurezza Usa gli strumenti per la vita digitale Negli ultimi anni l aspetto della sicurezza è diventato sempre più importante, la maggior parte

Dettagli

Messa in tavola di un modello tridimensionale

Messa in tavola di un modello tridimensionale 18 Messa in tavola di un modello tridimensionale Creare viste d insieme e di dettaglio, con sezioni e particolari di un modello tridimensionale. Introduzione In questo capitolo vedremo come documentare

Dettagli

REVISIONI. 1.0 07 ottobre 2010 RTI Prima stesura

REVISIONI. 1.0 07 ottobre 2010 RTI Prima stesura Data: 07 ottobre 2010 Redatto da: RTI REVISIONI Rev. Data Redatto da Descrizione/Commenti 1.0 07 ottobre 2010 RTI Prima stesura Si precisa che la seguente procedura necessita, nel computer con il quale

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

Life365 Connector - Guida Utente

Life365 Connector - Guida Utente Life365 Connector - Guida Utente 1 Introduzione Il modulo Life365 Connector sviluppato per Prestashop, è uno strumento dal semplice utilizzo, che permette a tutti i clienti di Life (che dispongono quindi

Dettagli

Ultr@ VNC: Guida (parte 1)

Ultr@ VNC: Guida (parte 1) Ultr@ VNC: Guida (parte 1) Vi presento la guida in italiano per l installazione e l utilizzo di Ultra VNC :http://ultravnc.sourceforge.net. Le potenzialità del programma ve le abbiamo già presentate :http://www.femetal.it/9/ultravncrecensione,

Dettagli

Guida OpenOffice.org Impress

Guida OpenOffice.org Impress Guida OpenOffice.org Impress Introduzione ad Impress IMPRESS è un programma nato per creare presentazioni e lezioni di aspetto professionale. È un programma inserito nella versione standard del pacchetto

Dettagli

Guida all uso di Java Diagrammi ER

Guida all uso di Java Diagrammi ER Guida all uso di Java Diagrammi ER Ver. 1.1 Alessandro Ballini 16/5/2004 Questa guida ha lo scopo di mostrare gli aspetti fondamentali dell utilizzo dell applicazione Java Diagrammi ER. Inizieremo con

Dettagli

Utilizzo della Intranet, forum privati Soci e Staff

Utilizzo della Intranet, forum privati Soci e Staff Utilizzo della Intranet, forum privati Soci e Staff Se durante la registrazione ad Associazioni Milano avete fatto richiesta del servizio denominato Intranet, questo sarà subito disponibile già a partire

Dettagli

INSERIMENTO DI IMMAGINI,DOCUMENTI,SFONDI E OGGETTI FLASH

INSERIMENTO DI IMMAGINI,DOCUMENTI,SFONDI E OGGETTI FLASH INSERIMENTO DI IMMAGINI,DOCUMENTI,SFONDI E OGGETTI FLASH IMPOSTAZIONE DI UNA IMMAGINE ALL INTERNO DI UNA PAGINA WEB: In questo capitolo è spiegata la procedura di inserimento e modifica di una immagine

Dettagli

Impostare e gestire correttamente i Layout per stampare da PLOTTER

Impostare e gestire correttamente i Layout per stampare da PLOTTER Le guide di Dr Plot Impostare e gestire correttamente i Layout per stampare da PLOTTER 1 V 1.0 Cosa troverai in questa guida Padroneggiare la finestra di stampa di Autocad 2009 Come gestire le dimensioni

Dettagli

Gestione completa delle prestazioni

Gestione completa delle prestazioni Gestione completa delle prestazioni Funziona anche con Windows XP e Windows Vista 2013 Un applicazione agile e potente per la messa a punto e la manutenzione delle prestazioni del vostro computer. Download

Dettagli

Manuale elettronico Selection CAD

Manuale elettronico Selection CAD Manuale elettronico Selection CAD Versione: 1.0 Nome: IT_AutoCAD_V1.PDF Argomenti: 1 Nozioni generali su Selection CAD (AutoCAD)...2 2 Interfaccia AutoCAD...2 2.1 Funzioni di menu...2 2.2 Funzioni delle

Dettagli

INDICE. _Abstract pag. 3. 1. Il Benchmark pag. 5. 2. Modellazione in SAP2000 pag. 6. 2.1 La Griglia (GRID) pag. 7. 2.2 I Materiali pag.

INDICE. _Abstract pag. 3. 1. Il Benchmark pag. 5. 2. Modellazione in SAP2000 pag. 6. 2.1 La Griglia (GRID) pag. 7. 2.2 I Materiali pag. INDICE _Abstract pag. 3 1. Il Benchmark pag. 5 2. Modellazione in SAP2000 pag. 6 2.1 La Griglia (GRID) pag. 7 2.2 I Materiali pag. 9 2.3 Le Sezioni degli Elementi Strutturali pag. 12 2.4 Definizione dei

Dettagli

MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com

MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com 15.03.2006 Ver. 1.0 Scarica la versione pdf ( MBytes) Nessuno si spaventi! Non voglio fare né un manuale

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Moodle Guida rapida per docenti

Moodle Guida rapida per docenti Moodle Guida rapida per docenti Questa vuole essere una guida rapida per semplificare la realizzazione di corsi on line tramite Moodle. Quindi descriverò solo le principali funzioni del software. Ma chi

Dettagli

Guida TrueCrypt. Marino dott. Domenico Leone Angela. Divisione Sicurezza Dati

Guida TrueCrypt. Marino dott. Domenico Leone Angela. Divisione Sicurezza Dati Guida TrueCrypt Marino dott. Domenico Leone Angela Versione 6.1a Questa guida è rilasciata con la licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.5, consultabile all indirizzo http://creativecommons.org.

Dettagli

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA Requisisti di sistema L applicazione COMUNICAZIONI ICI è stata installata e provata sui seguenti

Dettagli

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5

Indice generale. Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Guida a Joomla Indice generale Il BACK-END...3 COME CONFIGURARE JOOMLA...4 Sito...4 Locale...5 Contenuti...5 Il BACK-END La gestione di un sito Joomla ha luogo attraverso il pannello di amministrazione

Dettagli

Benvenuti nella presentazione del nuovo catalogo per i pezzi di ricambio. Sp@re P@rts INDICE

Benvenuti nella presentazione del nuovo catalogo per i pezzi di ricambio. Sp@re P@rts INDICE Benvenuti nella presentazione del nuovo catalogo per i pezzi di ricambio Sp@re P@rts Selezionare un modello metodi di ricerca Cliccate su un link per accedere direttamente alla pagina interessata Metodologia

Dettagli

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate KING Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI DATALOG Soluzioni Integrate - 2 - Domande e Risposte Allegati Clienti e Fornitori Sommario Premessa.... 3 Introduzione... 4 Elenco delle domande...

Dettagli

LIFE ECOMMERCE OFF LINE Istruzioni per l uso

LIFE ECOMMERCE OFF LINE Istruzioni per l uso LIFE ECOMMERCE OFF LINE Istruzioni per l uso Il programma è protetto da Password. Ad ogni avvio comparirà una finestra d autentificazione nella quale inserire il proprio Nome Utente e la Password. Il Nome

Dettagli

Il sofware è inoltre completato da una funzione di calendario che consente di impostare in modo semplice ed intuitivo i vari appuntamenti.

Il sofware è inoltre completato da una funzione di calendario che consente di impostare in modo semplice ed intuitivo i vari appuntamenti. SH.MedicalStudio Presentazione SH.MedicalStudio è un software per la gestione degli studi medici. Consente di gestire un archivio Pazienti, con tutti i documenti necessari ad avere un quadro clinico completo

Dettagli

APPUNTI POWER POINT (album foto)

APPUNTI POWER POINT (album foto) APPUNTI POWER POINT (album foto) Sommario Informazioni generali sulla creazione di un album di foto... 2 Aggiungere un'immagine da un file o da un disco... 2 Aggiungere una didascalia... 2 Modificare l'aspetto

Dettagli

INDICE. Introduzione. Viste. Durata: selezionare il numero di barre visibili. Funzioni di disegno. Descrizione dei tasti della barra degli strumenti

INDICE. Introduzione. Viste. Durata: selezionare il numero di barre visibili. Funzioni di disegno. Descrizione dei tasti della barra degli strumenti INDICE Introduzione Viste Durata: selezionare il numero di barre visibili Funzioni di disegno Descrizione dei tasti della barra degli strumenti Modo Cursore (Predefinito)...5 Zoom ad un determinato periodo

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Autoware Ladder Tool (per Arduino ) Basic Tutorial

Autoware Ladder Tool (per Arduino ) Basic Tutorial Per iniziare. Utilizzare il ns. pacchetto Autoware Ladder Tool (in breve Ladder Tool) per Arduino è veramente semplice. Elenchiamo qui di seguito i passi necessari per eseguire la ns. prima esercitazione.

Dettagli

9) si ritorna alla maschera di fig. 6, nella quale si clicca su "Salva modifiche" per completare l operazione.

9) si ritorna alla maschera di fig. 6, nella quale si clicca su Salva modifiche per completare l operazione. Fig. 8 La finestra Gestione file con il file appena caricato 9) si ritorna alla maschera di fig. 6, nella quale si clicca su "Salva modifiche" per completare l operazione. Fig. 9 Il corso con la nuova

Dettagli

SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg

SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg SPECIFICHE DEL TELAIO DI PROTEZIONE. : il testo compreso fra i precedenti simboli

Dettagli

Manuale Formazione degli adulti

Manuale Formazione degli adulti Versione 6.2 / 21.07.2011 Manuale Formazione degli adulti Informazioni Center for Young Professionals in Banking Puls 5 Giessereistrasse 18 8005 Zurigo Telefono 043 222 53 53 info@cyp.ch, www.cyp.ch Realizzazione

Dettagli

Versione: 1.0 Revisioni: // # Data Modifiche

Versione: 1.0 Revisioni: // # Data Modifiche MINI GUIDA 16/09/2013 Creare la prima fattura Autore: Versione: 1.0 Revisioni: // Magic Invoice # Data Modifiche Questa guida rapida fornisce le indicazioni per poter effettuare, in pochi passi, la prima

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali

Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali Le barche a vela ed i motoscafi in composito vengono costruiti da decenni seguendo gli schemi tradizionali definiti dalle tecniche e dai materiali utilizzati

Dettagli

Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente

Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente Kaguya 3D Moon-Navi Manuale utente Grazie a Chiara, Guido e Luca per la traduzione dal giapponese; l'adattamento è colpa di Paolo Attivissimo. L'originale è scaricabile da http://wms.selene.jaxa.jp/3dmoon/manual.html.

Dettagli

Alibre Design. Lezione n 6 Messa in tavola. www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22

Alibre Design. Lezione n 6 Messa in tavola. www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22 Alibre Design Lezione n 6 Messa in tavola www.lista.it Sesto esercizio, pagina 1 di 22 Abbiamo già visto nelle lezioni precedenti come avviare Alibre in modalità Pezzo (per disegnare una parte) o in modalità

Dettagli

Due Metodi per ricaricare il vostro cellulare Tim, Vodafone e Wind gratis

Due Metodi per ricaricare il vostro cellulare Tim, Vodafone e Wind gratis Due Metodi per ricaricare il vostro cellulare Tim, Vodafone e Wind gratis Ciao, ti sei aggiudicato una guida per effettuare ricariche sul tuo cellulare gratis, Il metodo è molto semplice ed e tutto fattibile

Dettagli

1 CIRCOLO SPINEA (VE) CORSO CONOSCENZA E MANUTENZIONE DEL COMPUTER APRILE 2010 COME RIPULIRE IL PC UTILIZZANDO UN APPOSITO SOFTWARE

1 CIRCOLO SPINEA (VE) CORSO CONOSCENZA E MANUTENZIONE DEL COMPUTER APRILE 2010 COME RIPULIRE IL PC UTILIZZANDO UN APPOSITO SOFTWARE 1 CIRCOLO SPINEA (VE) CORSO CONOSCENZA E MANUTENZIONE DEL COMPUTER APRILE 2010 COME RIPULIRE IL PC UTILIZZANDO UN APPOSITO SOFTWARE In alternativa alle procedure che si seguono utilizzando le specifiche

Dettagli

La posta elettronica. ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale

La posta elettronica. ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale La posta elettronica ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Posta elettronica E mail Elettronica Posta In questo argomento del nostro corso impareremo

Dettagli

Strumenti informatici 2.1 - Realizzare grafici e tabelle con Excel e SPSS

Strumenti informatici 2.1 - Realizzare grafici e tabelle con Excel e SPSS Strumenti informatici 2.1 - Realizzare grafici e tabelle con Excel e SPSS Realizzare un grafico con Excel è molto semplice, e permette tutta una serie di varianti. Il primo passo consiste nell organizzare

Dettagli

Modulo Internet IP100. (cod. PXDIP10) Manuale utente. Distribuzione apparecchiature sicurezza

Modulo Internet IP100. (cod. PXDIP10) Manuale utente. Distribuzione apparecchiature sicurezza Modulo Internet IP100 (cod. PXDIP10) Manuale utente Distribuzione apparecchiature sicurezza 2 Introduzione Il modulo internet IP100 è un modulo di comunicazione su Internet che Vi permette di controllare

Dettagli

ALCUNE NOTE SULLA MODELLAZIONE FEM DELLE PLATEE DI FONDAZIONE IN C.A.

ALCUNE NOTE SULLA MODELLAZIONE FEM DELLE PLATEE DI FONDAZIONE IN C.A. Paolo Varagnolo Giorgio Pilloni ALCUNE NOTE SULLA MODELLAZIONE FEM DELLE PLATEE DI FONDAZIONE IN C.A. Ingegneri liberi professionisti Padova luglio 2010 ------------------------- Nella progettazione esecutiva

Dettagli

BATTERIE & GESTIONE ENERGETICA

BATTERIE & GESTIONE ENERGETICA C A P I T O L O T R E BATTERIE & GESTIONE ENERGETICA In questo capitolo, imparerete le basi della gestione energetica e sapere come prolungare la vita delle batterie. 3-1 In questo capitolo, imparerete

Dettagli