NewCo Biotech. Business Plan - Executive summary 29 settembre 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NewCo Biotech. Business Plan - Executive summary 29 settembre 2011"

Transcript

1 NewCo Biotech Business Plan - Executive summary 29 settembre 20 Nomi partecipanti Pezzoni Gabriella Decio Ettore Di Giovine Stefano Rossetti Cristian Stocco Paolo Tutor Luca Ghezzi

2 CONTENUTI Il project work breve presentazione dell obiettivo e delle caratteristiche dell idea elaborata Target di riferimento individuazione dei soggetti ai quali può essere rivolto il project work Risorse e piano finanziario individuazione delle risorse necessarie per lo sviluppo e del piano di sostenibilità finanziaria Programma operativo possibile piano di azione per rendere operativa l iniziativa 2

3 Obiettivo Il project work è focalizzato sulla definizione del Business Plan di una NewCo del settore Biotech (cura della salute) dedicata alla valorizzazione di progetti di Ricerca & Sviluppo (R&S) per molecole antitumorali innovative 3

4 Il mercato oncologico Alcuni dati Il tasso di crescita annuale composto (CAGR) del mercato farmaceutico globale nel periodo è pari al 4.6%; nello stesso periodo, il tasso di crescita del settore oncologico è del 2%. Il valore totale delle vendite del settore oncologico a livello mondiale è di 85 miliardi di dollari (stima 20). Sono previsti circa nuovi casi di malati di tumore in USA nel 20. L Italia ha una tradizione di eccellenza nella ricerca oncologica. Circa il 38% delle vendite del mercato oncologico ha origine da accordi di partnership tra le grandi aziende farmaceutiche (Big Pharma) e le aziende minori. Il settore biotech colma il gap di innovazione delle Big Pharma con i suoi prodotti. Gli accordi nel settore oncologico hanno rappresentato circa il 20% di tutte le transazioni del mercato farmaceutico nel periodo Gli accordi di questo settore si avvantaggiano di un market premium. 4

5 Il mercato oncologico Struttura delle pipeline oncologiche delle Big Pharma Struttura delle pipeline oncologiche delle Big Pharma Nuove Entità Chimiche / Biologiche: R&D Interni versus acquisizioni di società o di prodotti in licenza R&D interna Licenza Acquisizione società 5

6 Il mercato oncologico Acquisizione di prodotti Oncologici da parte di Big Pharma (Gen Set. 2009) Società BMS Roche Genentech Sanofi -Aventis Bayer Takeda Pfizer Lilly GSK Merck KGA Celgene Daiichi -Sankyo Abbott Kyowa Totale Totale Fase di sviluppo dei progetti Pre-Clin e Clinica Fase I Clinica Fase II e III

7 Il mercato oncologico Alcuni casi di successo Esempi di recenti accordi in oncologia con informazioni sul ritorno economico Companies Product Description Upfront Payment Total Announced Deal Value Lpath / Merck Serono (October 2008) S*BIO/Onyx (January 2009) Ardea Biosciences/ Bayer (April 2009) Asonep - Anti-angiogenic monoclonal antibody potentially useful in a broad range of tumors (phase I) SB58/SB578 JAK2 inhibitors potentially useful to treat a broad range of tumors (preclinical and phase I) RDEA9 and other MEK inhibitors potentially useful in a broad range of tumors; synergistic with Nexavar (phase I and preclinical) $23 MM $445 MM $25 MM $575 MM $35 MM $407 MM 7

8 Il mercato oncologico Le società Biotech di R&D oncologico in Italia e le fonti di finanziamento Le società Biotech di R&D in Italia 4 società Biotech attive nel settore cura della salute. in ambito oncologico si segnalano: - Phylogen - Naxospharma - Genovax - Molmed - EOS - Adriacell - Toscana Life Science - SienaBiotech - Nerviano Medical Sciences Le fonti di finanziamento delle imprese in Italia (dati percentuali sul campione) Apporti di capitale dei Soci 82% Programmi co-finanziati dal settore pubblico 6% Banche 28% Venture Capital/Private Equity 20% Business Angels % Fonte: Blossom Associati 8

9 NewCo Le dinamiche di R&S e le opportunità di business ( ) Le dinamiche di R&S in Italia La mancanza di aziende farmaceutiche leader in oncologia con sede centrale in Italia e la carenza di investimenti hanno creato un divario tra la ricerca di base (effettuata nelle Università, nei centri privati o nelle spin-off) e lo sviluppo clinico / commercializzazione dei nuovi prodotti. L opportunità di business In questo contesto la NewCo si propone come incubatore di progetti a livello di R&S preclinico con l obiettivo di portare nuove molecole antitumorali dalla fase di discovery fino alla sperimentazione clinica, attraverso: la selezione e l acquisizione in licenza di nuove molecole/progetti identificati da istituzioni scientifiche universitarie; la valorizzazione e la conduzione dello sviluppo preclinico delle molecole per l Individuazione di candidati clinici e conseguente richiesta di autorizzazione alla sperimentazione clinica (IND); la cessione del progetto ad aziende Big Pharma per lo sviluppo clinico del farmaco fino alla fase di commercializzazione. 9

10 NewCo Le dinamiche di R&S e le opportunità di business Processo di R&S Ricerca di base Sviluppo Preclinico Sviluppo Preclinico (Valore aggiunto) (Valore aggiunto) Ricerca Clinica Mercato Innovazione NewCo Incubatore R&S Creazione di valore Industrializzazione ed elevata redditività Contribuire e valorizzare a livello industriale la ricerca oncologica Universitaria italiana Obiettivo primario Elevato potenziale di ritorno sugli investimenti attraverso la cessione del progetto a Big Pharma con ricavi derivanti da: Upfront payment alla cessione del progetto Ulteriori premi al raggiungimento di milestone concordate nelle fasi di sviluppo successive Royalties sulla commercializzazione del farmaco 0

11 Il modello di business I ritorni economici potenziali nelle varie fasi di sviluppo NewCo Clinica Hit to lead. Lead Optimizat. Clinical Candidat e Preclinic al Develop. IND FDA / EMA Phase I (dose massima tollerata) Phase II (efficacia ) Phase III (efficacia ) 50 Ricavi per progetto ($ milioni) 25 Obiettivo Portare le nuove molecole dalla fase di discovery alla sperimentazione clinica di fase I per massimizzare il valore della molecola. Fase di significativa crescita del valore 0 Upfront $3-0 milioni Upfront, Milestones: $ milioni e Royalties: 9-3% I deal delle partnership del settore oncologico hanno rappresentato circa il 20% di tutte le partnership farmaceutiche , relative a progetti di sviluppo con market premium. Source: Deloitte RECAP: Finance & Business Development for Biotechnology; January 27, 2009

12 CONTENUTI Il project work breve presentazione dell obiettivo e delle caratteristiche dell idea elaborata Target di riferimento individuazione dei soggetti ai quali può essere rivolto il project work Risorse e piano finanziario individuazione delle risorse necessarie per lo sviluppo e del piano di sostenibilità finanziaria Programma operativo possibile piano di azione per rendere operativa l iniziativa 2

13 Il modello di business L attività, il modello organizzativo e gli stakeholder della NewCo Processo di R&S Ricerca di base I potenziali investitori Università Scoperta di nuove molecole e/o target terapeutici. Soci Business Angels Pharma Venture Capitals Finanziamenti Pubblici Sviluppo Preclinico Sviluppo Preclinico (Valore aggiunto) (Valore aggiunto) NewCo Incubatore R&S Management Ricercatori Staff Screening delle molecole Ottimizzazione delle molecole Individuazione dei candidati clinici Sviluppo preclinico Preparazione documentazione per autorità regolatoria (FDA EMA). Ricerca Clinica Mercato Big Pharma Studi clinici: Fase I (valutazione dose massima tollerata) Fase II (efficacia) Fase II I (efficacia vs terapia di riferimento) 3

14 CONTENUTI Il project work breve presentazione dell obiettivo e delle caratteristiche dell idea elaborata Target di riferimento individuazione dei soggetti ai quali può essere rivolto il project work Risorse e piano finanziario individuazione delle risorse necessarie per lo sviluppo e del piano di sostenibilità finanziaria Programma operativo possibile piano di azione per rendere operativa l iniziativa 4

15 Le competenze e le risorse necessarie alla NewCo Competenze core ( CSO, 4 senior scientist e 6 scientist) Esperienza nel processo di ricerca e sviluppo (R&D) preclinico di farmaci antitumorali: Chimica medicinale e analisi Farmacologia e biologia molecolare Farmaco cinetica e metabolismo Tossicologia e animal care Quality Assurance Esperienza nella preparazione della documentazione regolatoria preclinica per lo sviluppo/registrazione di un farmaco oncologico (IND, preparazione della documentazione preclinica per la sottomissione di un farmaco a FDA ed EMA) Altre competenze ( CEO e assistant) Attività di gestione e supporto Business development e Fund raising Facilities Laboratori interni 600 mq (Animal House esterna) Ufficio 00 mq Attrezzature Leasing 5

16 Valutazione economico-finanziaria dell investimento Assunzioni Identificazione e valutazione scientifica di 3 progetti con valorizzati entro il sesto anno. Differenti tempi di way-out al completamento degli Studi Preclinici (IND). Ipotesi di ricavi alla vendita (upfront payment) in fase IND, così suddivisi: 30% alla stipula del contratto, 40% a 6 mesi, 30% a 2 mesi. I potenziali ricavi al raggiungimento delle milestone successive alla fase clinica (Fase I e Fase II) e le royalties sulle vendite oltre al 205 non sono considerati. Le spese in conto capitale sono ammortizzate in 5 anni. E considerata la possibilità di un finanziamento pubblico su un progetto. I materiali di consumo sono acquistati e utilizzati nello stesso esercizio, conseguentemente non è stato considerato il magazzino. Non sono previsti crediti/debiti di funzionamento. 6

17 Valutazione economico-finanziaria dell investimento Conto economico previsionale Conto Economico Previsionale Anno Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Anno 6 Ricavi attesi: Contributi pubblici e altri ricavi 00,0 62,5 2,5 Rif.Progetti Ricavi da Progetti 3.000, ,0 Ricavi da Progetti , ,0 Ricavi da Progetti , ,0 Totale Ricavi attesi 00,0 62,5 6.2, , ,0 Costi variabili diretti su Progetti R&S 93,3 36,9.306,9.69,6.25,4 Costo del Personale totale (Incubatore+Ricercatori diretti) 967,9.09,0.067,6 936,0 884,7 85,0 Canoni di affitto Lab&Uffici + leasing attrezzature 8,0 30,0 30,0 30,0 30,0 267,0 Prestazioni di servizi da terzi 2,0 225,6 228,9 232, 235,6 239,3 Altre Spese generali 247,0 256,6 259,8 258,5 255,7 257,8 Ammortamenti 20,0 40,0 60,0 80,0 00,0 00,0 Utile Lordo (Perdita) -.820,2-2.76, -3.06, ,3 6.22, ,9 Imposte Ires, Irap, Credito d'imposta da perdite pregresse 37,7 42,5 4,6 36, , ,3 Utile Netto (Perdita) -.857,9-2.28,6-3.03, , , ,6 EBIT -.80,2-2.65,9-3.05, , , ,7 EBITDA -.790,2-2.25,9-2.99, , , ,7 Valori in 000 7

18 Valutazione economico-finanziaria dell investimento Flussi di cassa attesi FLUSSI DI CASSA Attesi Anno Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Anno 6 Saldo di Cassa iniziale Incassi da Ricavi attesi Pagamenti vs Personale e Fornitori Pagamenti vs Erario Accantonamento Tfr Ammortamenti Flusso di cassa Gestione Operativa Incremento da apporto mezzi propri (Investitori-Venture capital) Fabbisogno stimato Decremento per investimento in immobilizzazioni - Decremento per liquidazione Tfr Saldo di Cassa finale Anno Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Anno 6 Totale Fabbisogno di Capitale stimato Flussi di cassa netti stimati Valori in 000 8

19 Valutazione economico-finanziaria dell investimento Flussi di cassa attesi Valori in 000 9

20 Valutazione investimento e conclusioni Gli investimenti nel settore biotech presentano un alto ritorno economico ma di contro un elevato grado di rischio. E previsto un ritorno all utile a partire dal quarto anno Investimento richiesto sui primi 3 anni = k 7.00 Tasso Interno di Rendimento (IRR) = 46,7% Tasso di redditività medio (ROE) = 37,6% Break even al 5 anno L ipotesi analizzata rappresenta uno scenario conservativo. La NewCo è in grado di gestire contestualmente anche altri progetti nell arco temporale considerato, frazionando ulteriormente i rischi di impresa e riducendo l impatto dei costi fissi. 20

21 CONTENUTI Il project work breve presentazione dell obiettivo e delle caratteristiche dell idea elaborata Target di riferimento individuazione dei soggetti ai quali può essere rivolto il project work Risorse e piano finanziario individuazione delle risorse necessarie per lo sviluppo e del piano di sostenibilità finanziaria Programma operativo possibile piano di azione per rendere operativa l iniziativa 2

22 Programma operativo 0 2 Mesi 6 Ricerca risorse finanziarie pre-avvio Costituzione Società 200K Selezione e acquisizione di almeno 3 progetti Set-Up Uffici/Laboratori Ricerca Investitori Finanziamento anno.800 K Selezione personale Avvio attività Operations 22

Rapporto sulle biotecnologie in Italia. BioInItaly Report 2014. Assobiotec-EY. Torino, 11 marzo 2014

Rapporto sulle biotecnologie in Italia. BioInItaly Report 2014. Assobiotec-EY. Torino, 11 marzo 2014 Rapporto sulle biotecnologie in Italia BioInItaly Report 2014 Assobiotec-EY Torino, 11 marzo 2014 1. Il sistema delle imprese biotecnologiche in Italia Numero di imprese Anche nel 2013, quello delle biotecnologie

Dettagli

Aspetti quantitativi del Business Plan INTRODUZIONE ALLA COSTRUZIONE DI UN PIANO ECONOMICO FINANZIARIO

Aspetti quantitativi del Business Plan INTRODUZIONE ALLA COSTRUZIONE DI UN PIANO ECONOMICO FINANZIARIO Business Plan 2 aprile 2012-18:00 Facoltà di Economia Catania Aspetti quantitativi del Business Plan INTRODUZIONE ALLA COSTRUZIONE DI UN PIANO ECONOMICO FINANZIARIO Aurelio Alizzio E C O N O M I A E G

Dettagli

Corso di Business Planning e Start Up Imprese Multimediali

Corso di Business Planning e Start Up Imprese Multimediali Corso di Business Planning e Start Up Imprese Multimediali A.A. 2013-2014 Prof. Attilio Bruni Corso di Laurea in Comunicazione d Impresa, Marketing e Nuovi Media Il modello finanziario e il bilancio previsionale

Dettagli

Collaborazione Industria-Università Luci ed Ombre

Collaborazione Industria-Università Luci ed Ombre SCIENZA E INDUSTRIA: Ricerca e Innovazione in Biomedicina Milano, 27 Novembre 2013, Università Bocconi Collaborazione Industria-Università Luci ed Ombre Riccardo Patacchini Project Leader Drug Discovery

Dettagli

Denominazione Società. Business Plan

Denominazione Società. Business Plan Denominazione Società Business Plan 20 20 Analisi effettuata il XX.XX.XX A cura di: Schema di Business Plan Università degli Studi di Trento Sommario del Business Plan 0. NO DISCLOSURE E DISCLAIMER...3

Dettagli

Nerviano Medical Sciences

Nerviano Medical Sciences Nerviano Medical Sciences Sinergie ROL-NMS 28 gennaio 2011 1 Sinergie ROL/NMS 1. Apertura sistemica della ricerca di NMS da un lato verso il mondo accademico, regionale in primis ma nazionale e internazionale

Dettagli

Il Progetto Discovery

Il Progetto Discovery Il Progetto Discovery Biotecnologie: quando l idea di incubazione settoriale sviluppa mercato mondiale Roberto Ricci Biotecnologie, imprese e finanza Nel settore biotecnologico la fase della ricerca scientifica

Dettagli

La dimensione economico finanziaria del business plan. Davide Moro

La dimensione economico finanziaria del business plan. Davide Moro La dimensione economico finanziaria del business plan Davide Moro I prospetti economico finanziari Da cosa è costituito un prospetto economicofinanziario Un preventivo economico-finanziario completo richiede

Dettagli

ITALIA TERRA DI PARTNERSHIP: IDEE PER UN FUTURO PIÙ SOLIDO DEL BIOTECH FARMACEUTICO

ITALIA TERRA DI PARTNERSHIP: IDEE PER UN FUTURO PIÙ SOLIDO DEL BIOTECH FARMACEUTICO ANNO IV - N 5-214 ITALIA TERRA DI PARTNERSHIP: IDEE PER UN FUTURO PIÙ SOLIDO DEL BIOTECH FARMACEUTICO AUTORE: Mario Sorrentino Professore Ordinario di Economia e gestione delle imprese, Dipartimento di

Dettagli

Il ruolo di AIFA nella Ricerca Clinica. Luca Pani DG@aifa.gov.it

Il ruolo di AIFA nella Ricerca Clinica. Luca Pani DG@aifa.gov.it Il ruolo di AIFA nella Ricerca Clinica Luca Pani DG@aifa.gov.it Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse in questa presentazione sono personali e non possono essere considerate o citate

Dettagli

PricewaterhouseCoopers

PricewaterhouseCoopers Cenni introduttivi alla due diligence contabile e finanziaria Alessandro Genovesi, Federica Capuzzo Assistant Managers PwC Transactions Venezia, 20 maggio 2009 *connectedthinking La nostra organizzazione

Dettagli

SERGIO ALABISO TEMPORARY MANAGER

SERGIO ALABISO TEMPORARY MANAGER TEMPORARY MANAGER Il Business Plan Temporary Manager La difficoltà non sta nel credere nelle nuove idee, ma nel fuggire dalle vecchie. John Maynard Keynes Che cosa e e a cosa serve E un documento volto

Dettagli

Business Planning Claudio Gigli

Business Planning Claudio Gigli Business Planning Claudio Gigli 23 SETTEMBRE 213 Obiettivi del seminario 1. Illustrare logica, contenuti, struttura di un business plan 2. Condividere 3 casi concreti 3. Affrontare con i partecipanti del

Dettagli

Il piano economico-finanziario. Luca Buccoliero Marco Meneguzzo Università Bocconi Milano

Il piano economico-finanziario. Luca Buccoliero Marco Meneguzzo Università Bocconi Milano Il piano economico-finanziario Ruolo e inquadramento dello strumento Il piano economico-finanziario (PEF) costituisce una parte di un più ampio strumento di formalizzazione di un idea imprenditoriale :

Dettagli

Dalla business idea alla sua realizzazione: il ruolo del business plan

Dalla business idea alla sua realizzazione: il ruolo del business plan TRIESTE 25 gennaio - 15 febbraio 2014 Dalla business idea alla sua realizzazione: il ruolo del business plan GIORGIO VALENTINUZ DEAMS «Bruno de Finetti» Università di Trieste www.deams.units.it Il business

Dettagli

Ma l innovazione porta risultati? (il dilemma trend / cash flow)

Ma l innovazione porta risultati? (il dilemma trend / cash flow) Ma l innovazione porta risultati? (il dilemma trend / cash flow) Assemblea Assogiocattoli 27 maggio 2010 Antonio Fossati Managing Partner RDS Consulting Università Pavia 1 2 REMAP YOUR SALES RESHAPE YOUR

Dettagli

Allegato D Demo a supporto della produzione delle informazioni relative al progetto imprenditoriale

Allegato D Demo a supporto della produzione delle informazioni relative al progetto imprenditoriale Allegato D Demo a supporto della produzione delle informazioni relative al progetto imprenditoriale Documento di supporto alla presentazione dell idea imprenditoriale Milano, 18/12/2009 2 Indice 1 Premessa...

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRESENTATI A ROMA

COMUNICATO STAMPA PRESENTATI A ROMA COMUNICATO STAMPA PRESENTATI A ROMA IL RAPPORTO ERNST & YOUNG ASSOBIOTEC BIOTECNOLOGIE IN ITALIA 2012 E IL RAPPORTO ERNST & YOUNG - FARMINDUSTRIA "BIOTECNOLOGIE DEL SETTORE FARMACEUTICO IN ITALIA 2012"

Dettagli

Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013

Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013 La Ricerca in Italia La rilevanza della ricerca biomedica Guido Guidi Head Pharma Region Europe Novartis Milano, 9 Dicembre 2013 Ricerca e Sistema Paese Le innovazioni non seguono una sequenza lineare

Dettagli

Il Private Equity: un approccio alternativo al finanziamento d impresa

Il Private Equity: un approccio alternativo al finanziamento d impresa Il Private Equity: un approccio alternativo al finanziamento d impresa presentazione a Roma, 15 Dicembre 2010 I. L Industria del Private Equity Totale Fondi raccolti worldwide Nonostante i fondi raccolti

Dettagli

Trasferimento Tecnologico e Proprietà Intellettuale nelle collaborazioni pubblico - privato

Trasferimento Tecnologico e Proprietà Intellettuale nelle collaborazioni pubblico - privato Trasferimento Tecnologico e Proprietà Intellettuale nelle collaborazioni pubblico - privato Trasferimento Tecnologico: bridge the gap Università Industria La tutela brevettuale delle biotecnologie: tra

Dettagli

Indagine KPMG sulla home collection e gestione degli NPL Matteo Frigerio, Senior Manager KPMG Advisory Il mercato delle cessioni di portafogli

Indagine KPMG sulla home collection e gestione degli NPL Matteo Frigerio, Senior Manager KPMG Advisory Il mercato delle cessioni di portafogli Indagine KPMG sulla home collection e gestione degli NPL Matteo Frigerio, Senior Manager KPMG Advisory Il mercato delle cessioni di portafogli crediti nel Consumer Finance in Italia Domenico Torini, Director

Dettagli

Dalla Ricerca alla Industria: Valorizzazione della Ricerca e Trasferimento Tecnologico

Dalla Ricerca alla Industria: Valorizzazione della Ricerca e Trasferimento Tecnologico Quarta Giornata InFormativa del Progetto BioTTasa Dalla Ricerca al Trasferimento Tecnologico CBM Cluster Tecnologico Regionale di Biomedicina Molecolare Laura Cerni laura.cerni@cbm.fvg.it Dalla Ricerca

Dettagli

Ricerca & Business. Chemical Report. Attualità. Eventi. Intervista

Ricerca & Business. Chemical Report. Attualità. Eventi. Intervista CHIMICA &MERCATO ATTUALITÀ - PERSONAGGI - TRENDS Il Biotech in Italia Attualità Il Biotech in Italia: Ricerca & Business Eventi Workshop Cresit-Assobiotec: Modelli di business per le biotecnologie Intervista

Dettagli

CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE IN MARKET ACCESS PHARMA

CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE IN MARKET ACCESS PHARMA CORSO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE IN MARKET ACCESS PHARMA IL PROFILO DELL ENTE ALMA LABORIS, Organismo Integrato per l Alta Formazione Manageriale e lo Sviluppo d Impresa, nasce come Associazione di Promozione

Dettagli

Indice...Errore. Il segnalibro non è definito.

Indice...Errore. Il segnalibro non è definito. NUOVO NIDO PER L INFANZIA Modello Economico-Finanziario Comune di Bomporto 16/02/2010 Sommario Indice...Errore. Il segnalibro non è definito. LE IPOTESI DEL MODELLO ECONOMICO E FINANZIARIO... 3 Il progetto

Dettagli

MODELLO DI BUSINESS PLAN APPROFONDITO

MODELLO DI BUSINESS PLAN APPROFONDITO ALLEGATO B MODELLO DI BUSINESS PLAN APPROFONDITO Predisporre una copertina con i riferimenti dei proponenti ed il nome del progetto. Note per la compilazione: Utilizzare un linguaggio semplice e comprensibile,

Dettagli

Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital

Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital Il mercato italiano del Private Equity e Venture Capital Focus sul settore high tech 5 Dicembre 2007 Indice Overview generale Il mercato italiano del Private equity e Venture capital Focus sul settore

Dettagli

Endpoints e Studi Clinici in Oncologia Nuove prospettive

Endpoints e Studi Clinici in Oncologia Nuove prospettive Nuove prospettive Venerdì 20 settembre 2013 Sconto Early Bird di 100 euro per iscrizioni entro il 05/09/2013 Hotel Meliã Sala Quarzo - Via Masaccio 19 20149 Milano Venerdì 20 settembre 2013 9:00-18:00

Dettagli

Imprenditorialità e Venture Capital: Prove Tecniche di Successo per il Mercato Italiano

Imprenditorialità e Venture Capital: Prove Tecniche di Successo per il Mercato Italiano Imprenditorialità e Venture Capital: Prove Tecniche di Successo per il Mercato Italiano Marco Giorgino Ordinario di Finanza, Politecnico di Milano e MIP Agenda Premessa Alcuni dati sul mercato italiano

Dettagli

Il trasferimento all industria

Il trasferimento all industria Il trasferimento all industria Daniela Bellomo Direttore Centro di Trasferimento Biotecnologico Parco Scientifico San Raffaele Science Park Raf SpA Genova 28 Novembre 2007 INDICE DELLA PRESENTAZIONE La

Dettagli

IL BUSINESS PLAN PER TUTTI. 25 giugno 2014

IL BUSINESS PLAN PER TUTTI. 25 giugno 2014 IL BUSINESS PLAN PER TUTTI 25 giugno 2014 Elaborazione del Modello di Greitner Esempio di Mappa strategica Massimizzazione del profitto Remunerazione adeguata dei soci Economico Finanziaria Aumento della

Dettagli

L'importanza del Business Plan. Maurizio Longo

L'importanza del Business Plan. Maurizio Longo L'importanza del Business Plan Elementi tecnici ed economici Maurizio Longo A cosa serve un Business Plan A richiedere un finanziamento in Banca E poi??? Il BP è uno strumento dinamico che serve per capire

Dettagli

3. La struttura dell intervento I COSTI DI INVESTIMENTO

3. La struttura dell intervento I COSTI DI INVESTIMENTO ANALISI DI FATTIBILITA ECONOMICO - FINANZIARIA PARCO DELLO SPORT DI MONZA 1. Executive Summary L analisi della fattibilità economico finanziaria ha come finalità la verifica della sostenibilità economico-finanziaria

Dettagli

Innovare, Investire, Produrre: così nasce un Farmaco con un Marchio speciale

Innovare, Investire, Produrre: così nasce un Farmaco con un Marchio speciale Innovare, Investire, Produrre: così nasce un Farmaco con un Marchio speciale Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria Milano, 9 Gennaio 2013 Per informazioni: centrostudi@farmindustria.it; tel:

Dettagli

Business Plan 2010-2016 Campobasso, Novembre 2010

Business Plan 2010-2016 Campobasso, Novembre 2010 Gestione Agroalimentare Molisana S.r.l. Business Plan 2010-2016 2016 Campobasso, Novembre 2010 Indice 1. Premessa 1.1 La GAM pag. 4 1.2 La Filiera Avicola Molisana pag. 5 2. Business Plan 2.1 Ipotesi generali

Dettagli

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi generali Metodi mirati Scoperta e sviluppo di nuovi

Dettagli

The Michael j. Fox Foundation: UN MODELLO PER ACCELERARE LA RICERCA TRASLAZIONALE. Maurizio Facheris, MD, MSc

The Michael j. Fox Foundation: UN MODELLO PER ACCELERARE LA RICERCA TRASLAZIONALE. Maurizio Facheris, MD, MSc The Michael j. Fox Foundation: UN MODELLO PER ACCELERARE LA RICERCA TRASLAZIONALE Maurizio Facheris, MD, MSc La Michael J. Fox Foundation - MJFF PER PRODURRE UN NUOVO FARMACO PER LA MALATTIA DI PARKINSON

Dettagli

Tuscia al Lavoro Rimbocchiamoci le maniche

Tuscia al Lavoro Rimbocchiamoci le maniche Allegato 2 Provincia di Viterbo Assessorato Formazione Professionale e Politiche per il lavoro Tuscia al Lavoro Rimbocchiamoci le maniche BUSINESS PLAN Denominazione Impresa: Data 1 Indice 1 La società

Dettagli

Convenzione ROL/NMS per Ricerca Pre-clinica

Convenzione ROL/NMS per Ricerca Pre-clinica Convenzione ROL/NMS per Ricerca Pre-clinica Milano 28 gennaio 2011 A MODEL UNDER ATTACK Pharma Know-how in drug development, limited access to new therapeutic concepts Output: Drug Discovery & Development

Dettagli

BREVE NOTA SUL SETTORE DELLA BIOTECNOLOGIA A SINGAPORE

BREVE NOTA SUL SETTORE DELLA BIOTECNOLOGIA A SINGAPORE BREVE NOTA SUL SETTORE DELLA BIOTECNOLOGIA A SINGAPORE Si evidenzia l importante ruolo di Singapore nel campo della biotecnologia particolarmente nel comparto biomedico e biofarmaceutico; infatti 6 delle

Dettagli

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile Relazioni Esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel.

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile Relazioni Esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel. CARTELLA STAMPA IR Top Consulting Media Relations Via C. Cantù, 1 Milano Luca Macario, Domenico Gentile, Maria Antonietta Pireddu Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 ufficiostampa@irtop.com LVenture Group Responsabile

Dettagli

SVILUPPO CLINICO: STUDI DI FASE E STUDI NON INTERVENTISTICI

SVILUPPO CLINICO: STUDI DI FASE E STUDI NON INTERVENTISTICI Clinical Education Program www.pharmaeducationcenter.it SVILUPPO CLINICO: STUDI DI FASE E STUDI NON INTERVENTISTICI 24 Novembre 2015 Firenze - Sede Pharma Education Center Fasi di sviluppo clinico e preclinico

Dettagli

Executive summary della nuova normativa sulle startup

Executive summary della nuova normativa sulle startup Executive summary della nuova normativa sulle startup Dicembre 2012 2 Fare dell Italia la prossima startup nation Il 4 ottobre 2012 il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge contenente Ulteriori

Dettagli

Le exit strategy e le clausole di way out nel private equity. Carlo Michero F.A.S.T., Milano, 4 febbraio 2009 www.3i.com

Le exit strategy e le clausole di way out nel private equity. Carlo Michero F.A.S.T., Milano, 4 febbraio 2009 www.3i.com .. Le exit strategy e le clausole di way out nel private equity Carlo Michero F.A.S.T., Milano, 4 febbraio 2009 www.3i.com 3i chi siamo Scala internazionale e elevata reputazione Fondata nel 1946, è leader

Dettagli

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014

Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario. Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Nozioni di base sulla stesura di un piano economico-finanziario Daniela Cervi Matteo Pellegrini 10 Febbraio 2014 Il Piano Economico Finanziario Il piano economico-finanziario costituisce la porzione più

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

MUSY BIANCO e ASSOCIATI S T U D I O L E G A L E

MUSY BIANCO e ASSOCIATI S T U D I O L E G A L E Via Luigi Mercantini 5 10121 Torino Via San Pietro all Orto 10 20121 Milano centralino unico T +39 011.540876 F +39 011.5174194 segreteria@musybiancoassociati.it www.musybiancoassociati.it partita IVA

Dettagli

IL FINANCING DELLE START UP

IL FINANCING DELLE START UP IL FINANCING DELLE START UP Facoltà Medicina e Chirurgia Verona Lunedì 4 maggio 2009 1 Il Business Plan (BP) è uno strumento di pianificazione strategica 2 1 Il processo di redazione del BP 1 - Executive

Dettagli

Indice. Introduzione 3. Capitolo 1 Executive summary 4. Capitolo 2 Il sistema delle imprese di biotecnologie in Italia 10

Indice. Introduzione 3. Capitolo 1 Executive summary 4. Capitolo 2 Il sistema delle imprese di biotecnologie in Italia 10 Indice Introduzione 3 Capitolo 1 Executive summary 4 Capitolo 2 Il sistema delle imprese di biotecnologie in Italia 10 Capitolo 3 Trasferimento tecnologico e cittadinanza scientifica 20 Capitolo 4 Red

Dettagli

Territorio e Impresa

Territorio e Impresa Territorio e Impresa 23 marzo 2012-15:00 Catania - Le Ciminiere Il Business Plan e il nuovo ruolo dei consulenti Aurelio Alizzio T E R R I T O R I O E I M P R E S A LA STRUTTURA DI UN BUSINESS PLAN 2 1.

Dettagli

P.E.F. previsionale connesso alla gara per la concessione del Centro Sportivo AMBROSINI

P.E.F. previsionale connesso alla gara per la concessione del Centro Sportivo AMBROSINI FACSIMILE mod/pef Ambrosini Comune di Monza P.E.F. previsionale connesso alla gara per la concessione del Centro Sportivo AMBROSINI PROSPETTI DI CONTO ECONOMICO, STATO PATRIMONIALE E FLUSSI DI CASSA PREVISIONALI

Dettagli

Ricerca e Sviluppo Preclinico e Clinico dei Farmaci. Scuola di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Scienze della Salute

Ricerca e Sviluppo Preclinico e Clinico dei Farmaci. Scuola di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Scienze della Salute Scuola di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Scienze della Salute Università degli Studi di Milano-Bicocca Master Universitario di Secondo Livello Ricerca e Sviluppo Preclinico e Clinico dei Farmaci

Dettagli

Progetto Ricerca e Innovazione MI 2

Progetto Ricerca e Innovazione MI 2 Progetto Ricerca e Innovazione MI 2 IL BUSINESS PLAN Il business plan è quel documento con il quale si descrive, si pianifica e si valuta l idea imprenditoriale. In esso i promotori effettuano un'analisi

Dettagli

Buona Pratica di FARMACOVIGILANZA

Buona Pratica di FARMACOVIGILANZA FOCUSED COURSE Buona Pratica di FARMACOVIGILANZA 30 Gennaio 2008 Milano - Atahotels Executive 8 Febbraio 2008 Pomezia - Hotel Antonella ASSOCIATE SPONSOR: www.pec-courses.org DESCRIZIONE DEL CORSO Le recenti

Dettagli

IL RUOLO DEL CHIMICO NELLA RICERCA FARMACEUTICA

IL RUOLO DEL CHIMICO NELLA RICERCA FARMACEUTICA Giornata di Studio Ambiente e Territorio nella Provincia di Siracusa: IL CHIMICO A TUTELA DELLA QUALITÀ DELLA VITA IL RUOLO DEL CHIMICO NELLA RICERCA FARMACEUTICA Sebastiano Mangiafico MEDIVIS - Catania

Dettagli

ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO

ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO ANALISI DELLA DINAMICA FINANZIARIA: COSTRUZIONE E INTERPRETAZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO 1 COSTRUZIONE DEL RENDICONTO FINANZIARIO E UNO STRUMENTO CHE INDIVIDUA LE DINAMICHE DEL CAPITALE METTENDO IN

Dettagli

L importanza delle CRO nella Ricerca e Sviluppo Clinico. Il ruolo dell AICRO in Italia. Antoinette van Dijk, Scientific Director AICRO

L importanza delle CRO nella Ricerca e Sviluppo Clinico. Il ruolo dell AICRO in Italia. Antoinette van Dijk, Scientific Director AICRO L importanza delle CRO nella Ricerca e Sviluppo Clinico Il ruolo dell AICRO in Italia Antoinette van Dijk, Scientific Director AICRO L importanza delle CRO nella Ricerca e Sviluppo Clinico Stato attuale

Dettagli

INFORMATION MEMORANDUM DYNEQU

INFORMATION MEMORANDUM DYNEQU INFORMATION MEMORANDUM DYNEQU EXECUTIVE SUMMARY IL PRODOTTO IL PRINCIPIO FATTORI CRITICI DI SUCCESSO SCENARIO COMPETITIVO STATO DELL ARTE DYNEQU E ACTION PLAN STRUTTURA ORGANIZZATIVA/PRODUTTIVA/COMMERCIALE

Dettagli

Redazione del Business Plan. Andrea Gabola Dottore Commercialista in Torino

Redazione del Business Plan. Andrea Gabola Dottore Commercialista in Torino Redazione del Business Plan Andrea Gabola Dottore Commercialista in Torino 1 Agenda Definizione Chi lo redige e verso chi è diretto? Contesti di utilizzo Struttura e contenuti Suggerimenti per la redazione

Dettagli

Medicina personalizzata: Trasferimento tecnologico kit IVDD di medicina iomolecolare a marchio Alphagenics

Medicina personalizzata: Trasferimento tecnologico kit IVDD di medicina iomolecolare a marchio Alphagenics Medicina personalizzata: Trasferimento tecnologico kit IVDD di medicina iomolecolare a marchio Alphagenics Milena Sinigaglia Quality Systems Management & Health S.r.l. Meetjob Oristano 23/24 Aprile 2013

Dettagli

Business Plan 3 anni Società di persone, Professioniti e Autonomi

Business Plan 3 anni Società di persone, Professioniti e Autonomi Business Plan 3 anni Società di persone, Professioniti e Autonomi Le attività da svolgere per la realizzazione del Business Plan da parte del sono le seguenti: 1. Inserimento del resoconto dell'anno 2.

Dettagli

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile relazioni esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel.

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Responsabile relazioni esterne bianca.santillo@lventuregroup.com Via G. Giolitti, 34 00185 Roma, Tel. CARTELLA STAMPA IR Top Consulting Media Relations Via C. Cantù, 1 Milano Luca Macario, Domenico Gentile, Maria Antonietta Pireddu Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 ufficiostampa@irtop.com LVenture Group Responsabile

Dettagli

LA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN II: PROSPETTI ECONOMICO/FINANZIARI. Dott. Roberto Matterazzo

LA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN II: PROSPETTI ECONOMICO/FINANZIARI. Dott. Roberto Matterazzo LA REDAZIONE DEL BUSINESS PLAN II: PROSPETTI ECONOMICO/FINANZIARI Dott. Roberto Matterazzo L incontro si propone di: Esaminare i prospetti economico/finanziari che compongono un Business Plan. Per rendere

Dettagli

Schema di Piano economico-finanziario per la gara di affidamento in concessione della gestione del Centro Sportivo di via Pitagora

Schema di Piano economico-finanziario per la gara di affidamento in concessione della gestione del Centro Sportivo di via Pitagora FAC-SIMILE Mod.PEF/Pitagora Comune di Monza Schema di Piano economico-finanziario per la gara di affidamento in concessione della gestione del Centro Sportivo di via Pitagora PROSPETTI DI CONTO ECONOMICO,

Dettagli

NewCo. Business Plan

NewCo. Business Plan NewCo Business Plan 1 NewCo... 1 Business Plan... 1 Executive Summary... 3 Customer Value Proposition... 4 Demand Pull... 4 Technology Push... 4 Enterpreneurial Team... 5 Market Analysis... 6 Macro analisi

Dettagli

IL BUSINESS PLAN. Il Business Plan - definizioni

IL BUSINESS PLAN. Il Business Plan - definizioni IL BUSINESS PLAN Il Business Plan definizioni Il business plan, o piano di impresa, riassume i contenuti, le caratteristiche e le aspettative future di un iniziativa, di un progetto o di un attività Può

Dettagli

azien La è nata dalla fusione della NanoDel Technology GmbH dall esperienza di due aziende:

azien La è nata dalla fusione della NanoDel Technology GmbH dall esperienza di due aziende: azien La Ca AG è un'azienda farmaceutica altamente specializzata che impiega tecnologie di drug delivery di propria ideazione applicate in particolare alla formulazione di medicinali per la cura di patologie

Dettagli

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE

COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL 2014 E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE COMUNICATO STAMPA TELECOM ITALIA MEDIA: RICAVI STABILI NEL E FORTE TAGLIO ALLE PERDITE RICAVI: 70,5 milioni di euro; -1,7 milioni di euro rispetto all esercizio (72,2 milioni di euro) EBITDA: 25,4 milioni

Dettagli

Teleperformance Italia

Teleperformance Italia Teleperformance Italia Customer acquisition e gestione della relazione con il Cliente Gabriele Albani 0 Roma, 13 febbraio 2007 1978-2006 Teleperformance All rights reserved Indice Il Gruppo Teleperformance

Dettagli

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali presso l incubatore del Tecnopolo di Modena nell Unione Terre di Castelli

Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali presso l incubatore del Tecnopolo di Modena nell Unione Terre di Castelli Bando per la selezione di nuove attività imprenditoriali presso l incubatore del Tecnopolo di Modena nell Unione Articolo 1 Obiettivi La Fondazione Democenter-Sipe promuove un bando per selezionare, secondo

Dettagli

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico:

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Premesse 2 Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Su 8 molecole che presentano potenzialità terapeutiche solo 1, solitamente,

Dettagli

BUSINESS PLAN, UNO STRUMENTO

BUSINESS PLAN, UNO STRUMENTO BUSINESS PLAN, UNO STRUMENTO IMPRESCINDIBILE PER FARE IMPRESA MATTEO PELLEGRINI AREA ECONOMICO FINANZIARIA LEGACOOP REGGIO EMILIA Giovedì 11 dicembre 2014 Il Business Plan è uno strumento operativo finalizzato

Dettagli

UniCredit S.p.A. e Giovani Imprenditori di Confindustria. Al fine della partecipazione all iniziativa di cui all oggetto il/la sottoscritto/a

UniCredit S.p.A. e Giovani Imprenditori di Confindustria. Al fine della partecipazione all iniziativa di cui all oggetto il/la sottoscritto/a Domanda di ammissione all iniziativa: Il talento delle Idee UniCredit S.p.A. e Giovani Imprenditori di Confindustria OGGETTO: Il talento delle idee Iniziativa per il sostegno alla nascita e alla crescita

Dettagli

Dal 2000, con la perdita dei brevetti di importanti principi attivi, abbiamo assistito ad un controllo della spesa territoriale italiana.

Dal 2000, con la perdita dei brevetti di importanti principi attivi, abbiamo assistito ad un controllo della spesa territoriale italiana. Dal 2000, con la perdita dei brevetti di importanti principi attivi, abbiamo assistito ad un controllo della spesa territoriale italiana. Le scadenze brevettuali sono aumentate dal 2000 ad 2008 ma dopo

Dettagli

Il Project Financing per il Social Housing: profili generali

Il Project Financing per il Social Housing: profili generali Il Project Financing per il Social Housing: profili generali Dott. Livio Pasquetti Studio Paratore Pasquetti & Partners Seminario introduttivo Strumenti finanziari alternativi per l»edilizia residenziale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 GIUGNO 2006: + 17% UTILE NETTO CONSOLIDATO

COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 GIUGNO 2006: + 17% UTILE NETTO CONSOLIDATO COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CDA I DATI AL 30 GIUGNO 2006: + 17% UTILE NETTO CONSOLIDATO RICAVI AGGREGATI: 1.706,2 MLN DI EURO, SOSTANZIALMENTE IN LINEA CON L ANNO PRECEDENTE RISULTATO OPERATIVO COMPRENSIVO

Dettagli

Product Life Cycle & Portfolio Management: strategie operative

Product Life Cycle & Portfolio Management: strategie operative FOCUSED COURSE Product Life Cycle & Portfolio Management: strategie operative 28 APRILE 2009 MILANO - AtaHotel Executive ASSOCIATE SPONSOR: WWW.PEC-COURSES.ORG DESCRIZIONE DEL CORSO L'industria farmaceutica

Dettagli

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Valore della produzione di Primi sui Motori SpA 2013 pari a Euro 11,5 milioni, +9,4% rispetto al 2012 (Euro 10,5 milioni)

Dettagli

CASE STUDY Turnaround

CASE STUDY Turnaround UNIONE DEGLI INDUSTRIALI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO Il capitale di rischio per la PMI 2004 CASE STUDY Introduzione...2 La descrizione della società...3 La descrizione del deal...6 Il valore aggiunto dell

Dettagli

Il trasferimento tecnologico. Dott. Irene Martini, Ph.D U.V.R.S.I La Sapienza

Il trasferimento tecnologico. Dott. Irene Martini, Ph.D U.V.R.S.I La Sapienza Il trasferimento tecnologico Dott. Irene Martini, Ph.D U.V.R.S.I La Sapienza Finanziamenti alla ricerca BREVETTO TRASFERIMENTO TECNOLOGICO Il percorso brevettuale presso La Sapienza Il percorso brevettuale

Dettagli

Create new Connections, Improve, Grow

Create new Connections, Improve, Grow Consulting Strategy Business Requirement Investment MILANO VENTURE COMPANY Group Create new Connections, Improve, Grow We are Milano Venture Company Agenda Chi siamo I nostri servizi Servizio di Funding

Dettagli

EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015

EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 EUROTECH: RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 Amaro (UD), 13 novembre 2015 Ricavi consolidati: da 45,95 milioni a 47,26 milioni Primo margine consolidato: da 22,15 milioni

Dettagli

l analisi dei flussi finanziari

l analisi dei flussi finanziari L analisi Lanalisi di Bilancio e l analisi dei flussi finanziari Il marginedistruttura complessivo (o primario) è definitodalladalla differenza fra capitale netto e attività immobilizzate (materiali,

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

R&D Project and Portfolio Management

R&D Project and Portfolio Management R&D Project and Portfolio Management Il progetto ENI Refining and Marketing Marco Bistolfi, Resp. Pianificazione Tecnologica, Programmazione e Attività Operative Eni - La società Eni, impresa integrata

Dettagli

- Limena 21/04/2010 - Michela Barbiero

- Limena 21/04/2010 - Michela Barbiero L investimento in apparecchiature elettromedicali: possibili fonti di finanziamento 1 Programmazione dell acquisizione di Tecnologie L acquisizione i i di tecnologie è un processo che coinvolge una azienda

Dettagli

Dati di bilancio. Sintesi della relazione e bilancio Bayer S.p.A.

Dati di bilancio. Sintesi della relazione e bilancio Bayer S.p.A. Dati di bilancio Sintesi della relazione e bilancio Bayer S.p.A. Nel corso del 2004 è stato regolarmente ultimato l impegnativo programma di riorganizzazione internazionale del Gruppo Bayer, avviato nel

Dettagli

Il nuovo regolamento europeo sulla Sperimentazione Clinica e la trasparenza dei dati: le sfide

Il nuovo regolamento europeo sulla Sperimentazione Clinica e la trasparenza dei dati: le sfide Il nuovo regolamento europeo sulla Sperimentazione Clinica e la trasparenza dei dati: le sfide Martedì 12 maggio 2015 Hotel Melià - MILANO, Via Masaccio, 19 09:30-17:30 EVENTO SPONSORIZZATO DA: Il nuovo

Dettagli

Perché è importante investire in biotecnologia? Come deve affrontare l investitore una materia così complessa come quella della biotecnologia?

Perché è importante investire in biotecnologia? Come deve affrontare l investitore una materia così complessa come quella della biotecnologia? Perché è importante investire in biotecnologia? Come deve affrontare l investitore una materia così complessa come quella della biotecnologia? Che impatto ha la biotecnologia sulla medicina e sul mercato

Dettagli

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital

AIFI Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital Associazione Italiana del Private Equity e Venture Capital MONTEFELTRO START-UP Finanziare l impresa innovativa Il ruolo del venture capital nel supporto alle imprese innovative Giovanni Fusaro Ufficio

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA ESAMI DI STATO DOTTORI COMMERCIALISTI II SESSIONE 2014 TEMI D ESAME PRIMA PROVA SCRITTA (19/11/2014) TEMA N. 1 Una società di capitali, esercente attività di fonderia, risulta produttivamente articolata

Dettagli

Allegato D CONCEDENTE

Allegato D CONCEDENTE Allegato D CONCEDENTE FinBard S.p.a. Loc. Grand Chemin, 34 11020 - Saint-Christophe(AO) Telefono: +39.0165.230053 - Fax: +39.0165.236214 finbard@netvallee.it www.infobard.it OGGETTO: CONCESSIONI-CONTRATTO

Dettagli

LOMBARDA BOLLITORI srl. Piano economico e finanziario

LOMBARDA BOLLITORI srl. Piano economico e finanziario LOMBARDA BOLLITORI srl Piano economico e finanziario 1 Sintesi del documento Lombarda Bollitori srl è un operatore di nicchia nel mercato delle apparecchiature per il riscaldamento dell acqua, segmento

Dettagli

Duplice finalità Interna Esterna

Duplice finalità Interna Esterna Business Plan Cos è? Il Business Plan è uno strumento operativo finalizzato a definire un idea imprenditoriale in termini di tempistica, fattibilità concreta, opportunità economica e compatibilità finanziaria

Dettagli

Programma dei corsi. 1. INVESTOR READINESS Come presentare la propria iniziativa all investitore

Programma dei corsi. 1. INVESTOR READINESS Come presentare la propria iniziativa all investitore 1. INVESTOR READINESS Come presentare la propria iniziativa all investitore Obiettivi e struttura del corso Il corso si pone l obiettivo di preparare i partecipanti a comprendere il punto di vista degli

Dettagli

Il Project Management nel Drug Development come meccanismo organizzativo tra Casa Farmaceutica, Clinical Research Organization e Strutture Sanitarie

Il Project Management nel Drug Development come meccanismo organizzativo tra Casa Farmaceutica, Clinical Research Organization e Strutture Sanitarie Il Project Management nel Drug Development come meccanismo organizzativo tra Casa Farmaceutica, Clinical Research Organization e Strutture Sanitarie "GESTIRE, INNOVARE, CURARE. Esperienze di Project Management

Dettagli

Business Plan. Sommario. Introduzione

Business Plan. Sommario. Introduzione Business Plan Sommario 1. Introduzione 2. Definizione di Business Plan (BP) cos è? 3. Le esigenze che spingono alla redazione del BP perchè? 4. 5. Dall idea all idea di business 6. Requisiti del BP 7.

Dettagli

Pubblicità al pubblico di medicinali OTC e Dispositivi Medici

Pubblicità al pubblico di medicinali OTC e Dispositivi Medici Pubblicità al pubblico di medicinali OTC e Dispositivi Medici Focused Courses MILANO - AC Hotel 10 Ottobre 2013 Per iscrizioni entro il 10 Settembre sconto di 100 www.pec-courses.org Perchè partecipare

Dettagli

Intraprendendo. www.intraprendendo.com

Intraprendendo. www.intraprendendo.com Business Plan la guida Intraprendendo 2012 Noi di Intraprendendo crediamo che lo sviluppo dell economia non sia altro che la somma della crescita nostra e delle nostre aziende e che fare impresa e farla

Dettagli