POCHI CENTIMENTRI QUADRATI DI PLASTICA RIGIDA E COLO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POCHI CENTIMENTRI QUADRATI DI PLASTICA RIGIDA E COLO"

Transcript

1 OPERAZIONE FEDELTÀ INSTAURARE UNA RELAZIONE STABILE E DURATURA CON IL CLIENTE È UN ASPIRAZIONE DI TUTTI I RETAILER, CHE DA ANNI HANNO INTRODOTTO VARI TIPI DI PROGRAMMI DI LOYALTY, CON ALCUNE RECENTI NOVITÀ. MA LA VERA SFIDA È SFRUTTARE I DATI RACCOLTI PER INIZIATIVE DI MARKETING MIRATO di Elena Moriondo GettyImages POCHI CENTIMENTRI QUADRATI DI PLASTICA RIGIDA E COLO RATA CONSERVATI NEL PORTAFOGLIO E CONSEGNATI ALLA CASSA NEL MOMENTO DELL ACQUISTO. LA CARTA FEDELTÀ È UNO STRUMENTO DI MARKETING RELAZIONALE SEMPRE PIÙ DIFFUSO NEL CANALE ELDOM, CHE PERMETTE AL RETAILER DI CONOSCERE LA SUA CLIENTELA E I SUOI COMPORTAMEN TI D ACQUISTO PER RITAGLIARE COMUNICAZIONI E OFFERTE SU MISURA. SI TRATTA DI UN DOCUMENTO CHE, IN CAMBIO DELLA REGISTRAZIONE DEI PROPRI DATI NELLA BANCA DATI DEL NEGOZIO O DELLA CATENA, OFFRE AL CONSUMATORE VANTAGGI COME PREMI O PARTICOLARI SCONTI, CHE LO INCENTIVANO A INSTAURARE UN RAPPORTO DI FEDELTÀ CON L INSEGNA, PREDILIGENDOLA PER I PROPRI ACQUISTI. Le insegne eldom propongono da diversi anni carte fedeltà di diverso tipo: dalla tradizionale Media World Multicard, che offre premi collegati alla raccolta punti e vantaggi come prezzi speciali, anteprime e inviti ad eventi (Media World aderisce anche al programma coalition You&Eni, ndr), fino a Nectar, il multi-loyalty program già diffuso nel Regno Unito, al quale Unieuro aderisce da quest anno. Si passa poi per esperienze più circoscritte nel territorio come quella di Sgm Distribuzione, socio Expert-Italy, che propone da qualche anno la carta Marco Polo Club, o di Dps Group, socio GRE, che ha ideato una Green Card per i suoi clienti. Anche Euronics lancerà a breve una carta fedeltà multi brand. Che siano dedicate a una sola insegna o che coinvolgano un network di attività commerciali e aree più o meno grandi, le carte fedeltà stanno attraversando un periodo di particolare splendore grazie alle loro potenzialità di marketing, dopo 72 Trade Bianco ottobre 2010

2 73 Trade Bianco ottobre 2010

3 Trony Green card iscritti concorsi e promozioni dedicate voucher di buon compleanno funzione: costruzione data base UMBERTO MASSAFRA, RESPONSABILE MARKETING DPS GROUP, SOCIO GRE A quando risale la nascita della vostra carta fedeltà? «Dps Group ha lanciato la Trony Green Card a maggio del 2007; oggi la carta è valida nei 33 punti vendita a insegna Trony di nostra proprietà in Italia». Di che tipo di card si tratta? «Preferiamo parlare di carta vantaggi più che di carta fedeltà, perché il concetto di loyalty nel nostro settore, se non altro per la frequenza di acquisto e i valori di scontrino, è sensibilmente diverso da quello della distribuzione alimentare. Il principale obiettivo che ci siamo posti sin dall inizio è stato la costruzione di un data base di marketing tramite il quale segmentare la clientela e costruire un canale di comunicazione personalizzato con i nostri migliori clienti. Data la speci cità del nostro settore, la tipologia dei nostri negozi (in prevalenza stand alone e periferici) e la tipicità dei nostri assortimenti, l aumento di frequenza di acquisto e l innalzamento di scontrino medio, che sono spesso obiettivi primari dei programmi di loyalty tradizionali, sono stati da noi posti come obiettivi secondari e comunque conseguenti alla costruzione di una nostra banca dati. Il sistema è strutturato infatti per accrescere la fedeltà al negozio prima che all insegna; un negozio fatto di persone che provvedono a soddisfare il bisogno che la carta ha contribuito a sollecitare». Quali sono i vantaggi per i clienti? «La carta al momento non è funzionale alla raccolta punti, anche se l introduzione di una collection è in avanzato stato di valutazione. I vantaggi per i clienti sono rappresentati da sconti su speci ci pacchetti di prodotti, concorsi e, in due o tre occasioni all anno, intere campagne promozionali tradizionali, comunicate con volantini, per grati care coloro che già possiedono la card e favorire nuove sottoscrizioni. A questi vantaggi se ne aggiungono altri di natura informativa - ad esempio i possessori ricevono apposite comunicazioni promozionali personalizzate via e- mail ed sms, o ancora di grati cazione: dal messaggio di benvenuto al momento dell ingresso nel club al regalo di buon compleanno rappresentato da un voucher elettronico che il possessore riceve insieme agli auguri». Quanti iscritti avete? «Al momento abbiamo oltre iscritti, ma il dato è in costante crescita. I dati anagra ci vengono informatizzati e inseriti in un data base che ci permette di segmentare in base alle principali variabili anagra che e geogra che». La Trony Green Card di Dps, valida nei 33 negozi italiani del socio GRE, è stata ideata per creare un data base di marketing che consente di segmentare i clienti e costruire per loro una comunicazione personalizzata l era fortunata delle carte di debito collegate alle diverse insegne, che prevedevano per i clienti agevolazioni nel pagamento dei beni acquistati. Ma i programmi fedeltà hanno senso anche per acquisti non frequenti, come quelli di elettrodomestici? E quali caratteristiche deve avere un loyalty program efficace? Rispondiamo a queste domande e vediamo quali sono gli step che portano un retailer alla scelta di prevedere una carta fedeltà. PERCHÉ RACCOGLIERE DATI ANCHE NELL ELDOM La miniera di informazioni raccolte grazie ai programmi fedeltà consente, oltre che di creare un orientamento positivo della clientela nei confronti dell insegna, di prevedere e anticipare i desideri dei consumatori, per concludere vendite più soddisfacenti. Le informazioni raccolte al momento della sottoscrizione e in occasione di ogni singolo acquisto, opportunamente organizzate e valorizzate, permettono di comprendere i comportamenti di consumo di coloro che hanno fatto almeno un acquisto nel punto vendita o nella catena, per poter rispondere in modo efficace alle loro esigenze, ad esempio con offerte su misura. Nel canale eldom però, le informazioni sui clienti raccolte tramite i programmi fedeltà non vengono sempre utilizzate al meglio. Esiste infatti la convinzione che non sia conveniente raccogliere ed elaborare i dati sugli acquisti di elettrodomestici o elettronica di consumo, dal momento che non sono così frequenti come quelle di alimentari, settore in cui invece i programmi di loyalty vengono largamente sfruttati. A questo proposito possiamo invece affermare con ValueLab, società di consulenza specializzata in marketing, vendite e retailing, che la raccolta di queste informazioni è molto utile anche nel canale eldom: «Analizzare il comportamento d acquisto storico è vantaggioso per ogni tipo di bene durevole: l osservazione e l analisi dell approccio del consumatore alla merce consente di raggruppare i clienti in cluster, gruppi omogenei per alcune caratteristiche, sfruttando la loro diversità e differenziando le attività a loro rivolte, creando comunicazioni od offerte mirate. Inoltre, possono essere organizzate informazioni sulla modalità di pagamento, sulle richieste di assistenza, sulle estensioni di garanzia o sulle consegne a domicilio al fine di offrire un servizio migliore». 74 Trade Bianco ottobre 2010

4 Marco Polo Club 2,2 mln di iscritti dal 2006 obiettivo: costruire una customer base centralizzata business intelligence applicata alla customer base MARCO TITI, MARKETING & COMMUNICATION MANAGER DI SGM DISTRIBUZIONE, SOCIO EXPERT-ITALY Quando è stata emessa la prima carta Marco Polo Club? «Era il 2006 quando abbiamo deciso di lanciare il nostro programma di delizzazione, in occasione dell inaugurazione dei punti vendita di Roma e Ciampino; in seguito abbiamo esteso progressivamente il progetto a tutti i nostri negozi. Oggi abbiamo 2 milioni e 200 mila iscritti». Perché avete deciso di proporre ai vostri clienti un programma fedeltà? «Volevamo offrire ai consumatori la possibilità di entrare in un club che fornisce loro dei vantaggi per riuscire a instaurare una relazione con essi. Da una parte, quindi l obiettivo è massimizzare il valore della relazione con i clienti e dall altra acquisire informazioni su cui fare attività di micromarketing o marketing mirato. Avere un data base centralizzato è una best practice non solo nel settore food». Quali vantaggi vi dà una banca dati così ricca? «Grazie alla strumentazione analitica che abbiamo sviluppato abbiamo la possibilità di capitalizzare le informazioni fornite dai clienti. Possiamo fare un analisi per conoscere meglio la nostra clientela e identi care dei gruppi signi cativi descritti da variabili statistiche stabili. È a questi cluster che andiamo a proporre attività di marketing mirate. La customer base centralizzata ci dà la possibilità di massimizzare il rendimento dell iniziativa di marketing e, nello stesso tempo, di ottimizzare gli investimenti di marketing e comunicazione». Il vostro progetto di CRM ha ottenuto recentemente un riconoscimento da Smau e il Politecnico di Milano «Abbiamo applicato strumenti di business intelligence alla nostra customer base che permettono, ad esempio, di de nire cluster omogenei, elaborare modelli di comportamento, valutare indicatori di interesse e piani care di conseguenza le attività di marketing. L approccio con cui abbiamo utilizzato questi strumenti tecnologici è stato riconosciuto come innovativo. Questo è un passo importante nella strategia di un azienda che vuole essere multicanale: declineremo la business intelligence anche su e-commerce, call center, mobile, social media». TESORO PER IL MARKETING In particolare le informazioni che possono essere raccolte tramite i programmi fedeltà costituiscono una base su cui prendere decisioni di marketing, grazie all associazione tra i diversi beni acquistati dal consumatore. I dati possono essere infatti utili per adattare alle preferenze dei clienti un format e un layout del punto vendita che massimizzi allo stesso tempo la soddisfazione del consumatore e la redditività; inoltre possono essere un supporto al category management, consentendo di misurare i risultati delle attività svolte e delle decisioni prese. In più, la lettura approfondita dei dati sui consumatori è utile a fini promozionali: si può definire quali prodotti trainano le vendite e quali vengono trainati, oppure si possono studiare vendite abbinate (bundle) di prodotti che possono facilmente venire acquistati insieme. In ultima analisi, utilizzando in modo ragionato i dati provenienti dalle carte fedeltà, si passa da una logica di marketing indifferenziato a un marketing mirato, rivolto a gruppi omogenei di consumatori. COSTRUIRE IL DATA BASE Non è facile però strutturare un programma fedeltà efficace. ValueLab individua alcuni fattori indispensabili per la riuscita di un programma di loyalty: innanzitutto è indispensabile identificare i clienti migliori e i loro comportamenti d acquisto, e ciò implica la costruzione di un data base efficiente. Una buona gestione del data base inizia dall inserimento dei dati, regolato e sistematico, attraverso specifici software che consentono di archiviare i contatti con le informazioni relative come indirizzi, numeri di telefono, . La carte fedeltà sono anche uno strumento per acquisire informazioni finalizzate ad attività di marketing mirato. Nelle immagini Marco Polo Club e, per il gruppo Mediamarket, Saturn e-club e Media World Multicard 76 Trade Bianco ottobre 2010

5 Una volta inseriti i dati, per disporre di informazioni affidabili e precise, bisogna accertarsi che il data base sia in grado di normalizzarli, cioè di correggere errori di digitazione e refusi, e deduplicarli, ossia eliminare eventuali record doppi. Un buon data base, per profilare la clientela in modo preciso e definire benefici mirati, deve possedere anche un anagrafica ricca di informazioni dettagliate, come le caratteristiche socio-demografiche, stili di vita, coordinate geografiche. PUNTARE SUI CLIENTI MIGLIORI Una volta indivuati i clienti migliori, l obiettivo è quello di mantenere costante il loro livello di spesa o, se possibile, aumentarlo. Nello stesso tempo è importante ampliare il numero dei clienti migliori per aumentarne la fedeltà e, di conseguenza, gli acquisti. Solo una corretta combinazione di questi fattori permette un reale incremento della fidelizzazione e quindi del giro d affari. Secondo ValueLab, per massimizzare il risultato al retailer è richiesto soprattutto di «interagire in modo efficace e immediato con i propri clienti, prevedere e analizzare i ritorni delle attività promozionali e saper tarare al meglio le offerte a seconda del profilo dei propri clienti e dei loro comportamenti di consumo». CARTA FEDELTÀ: SE SÌ, QUALE? Strumento di interazione tra retailer e cliente è appunto la carta fedeltà, che consente di tracciare i comportamenti dei consumatori ogni volta che effettuano un acquisto e di gestire la raccolta punti collegata al programma fedeltà. Esistono diverse tipologie di carte: con codice a barre, con banda magnetica, con chip o microchip o dotate di tecnologia Rfid (identificazione a radio frequenza). «Nello studio di un programma fedeltà bisogna innazitutto valutare se prevedere una card, perché non è detto che sia necessaria se il programma, ad esempio, viene gestito completamente via internet», osserva Value Lab; «se si decide di utilizzarla bisogna selezionarne il tipo, tenendo presente che ogni card ha un contenuto tecnologi- Media World Multicard raccolta premi dal 1999 spedizione del MWMagazine punti convertiti in fondi per iniziative bene che GIULIANO PEZZANO, DIRETTORE MARKETING CLIENTI DI MEDIAMARKET Quando e perché avete deciso di introdurre un programma di loyalty? «Mediamarket da sempre cerca di instaurare una relazione con il cliente in un ottica multicanale, integrando cioè diversi mezzi di comunicazione, da quelli tradizionali a quelli innovativi come i blog relazionali e le web community. È proprio questo contatto diretto con il cliente che preserva un rapporto di delizzazione con il brand. In linea con questa loso a, nel 1999 abbiamo deciso di lanciare il programma di loyalty creando Media World Multicard e nel 2001 Saturn e-club. I due programmi di fedeltà sono stati realizzati con l intento di offrire ai nostri clienti più fedeli dei privilegi esclusivi, come raccolte premi e la possibilità di ricevere informazione tecnologica attraverso MWMagazine, il periodico hi-tech inviato ai clienti delizzati». Quali vantaggi vi offre avere un programma fedeltà? «Le carte offrono un servizio aggiuntivo al consumatore e contribuiscono a costruire e mantenere un rapporto univoco con lui. Non bisogna dimenticare che è proprio la relazione con il consumatore che distingue un brand dall altro». Quali servizi mettete a disposizione del cliente? «Il più importante servizio di CRM che offriamo è sicuramente la raccolta punti. I premi del catalogo vanno dagli accessori per la casa a quelli per lo sport, ai buoni spesa nei punti vendita convenzionati. Tramite i punti accumulati si può anche contribuire a progetti sociali dell azienda come il mantenimento della Casa del Sorriso, una struttura di accoglienza situata a Cape Town che Media World ha fondato in collaborazione con Cesvi e che ospita ragazze-madri e bambini vittime di violenza, oppure sostenere l iniziativa adotta un ricercatore. In ne, proponiamo attività di co-marketing in cui è possibile convertire i punti in buoni spesa spendibili in negozi in cui sono state stabilite le convenzioni. Innovativo, in questo senso, il servizio di Saturn che permette di convertire i punti in buoni spendibili presso gli store della catena». LA RICCHEZZA DEL TERRITORIO Una possibilità di arricchire la banca dati del retailer è quella di sfrutturare il geomarketing. Come spiega Value Lab: «Georeferenziando il data base, ossia attribuendo a ciascuna anagra ca le coordinate geogra che, è possibile posizionare i clienti su mappa e, attraverso il data minino - cioè l estrazione di informazioni da una grande quantità di dati - e le analisi statistiche, associare loro il pro lo socio-demogra co ed economico dominante dell area in cui ricadono, attribuendogli così stile di vita, abitudini di consumo, propensione al credito, reddito e gusti prevalenti». Un altra applicazione del geomarketing nei programmi fedeltà è quella di prevedere servizi aggiuntivi per il cliente come partnership o azioni di comarketing con aziende partner identi cate sul territorio, anche in base al formato distributivo. «Si possono realizzare svariate attività», suggerisce ValueLab, «che vanno dallo scambio dei punti alla redenzione dei premi, no a sconti e promozioni sui prodotti, ideazione di iniziative particolari legate a speciali momenti dell anno, organizzazione di eventi, realizzazione di servizi customizzabili, condivisione del customer database per attività di direct marketing». 77 Trade Bianco ottobre 2010

6 Nectar programma multy-loyalty che coinvolge anche gdo e distributori di benzina negozi partner 5 milioni di carte attive a 5 mesi dal lancio incrocio dei data base per costruire offerte realmente personalizzate SILVIA SERRAIOCCO, CUSTOMER ACQUISITION MANAGER DI UNIEURO Quando avete deciso di introdurre un programma di loyalty? «Abbiamo lanciato la carta fedeltà il 1 marzo 2010 entrando nel programma di loyalty Nectar, che costituisce la massima evoluzione dei programmi fedeltà». In che senso? «Nectar è il primo vero multi-loyalty program in Italia che, con un unica carta, rende possibile accumulare punti su più insegne, senza dover avere tante tessere. Fino a oggi i programmi di loyalty prevedevano al massimo uno scambio di punti tra le diverse insegne, ma con Nectar il cliente può accumulare punti in negozi tra tutti i partner e ha la possibilità di guadagnare punti attraverso i partner online e offerte mirate». Come funziona la pro lazione dei clienti? «Attraverso la carta Nectar possiamo pro lare i clienti che ci hanno rilasciato il consenso e iniziare a costruire con loro una relazione duratura. Il programma Nectar prevede che i dati identi cativi del cliente siano condivisi tra i promotori della coalizione: il consumatore, al momento della sottoscrizione, può scegliere se concedere l autorizzazione per l utilizzo dei dati a ni commerciali. Altri dati relativi ai clienti, quali per esempio gli acquisti, saranno visibili solo dal partner presso il quale sono stati effettuati. È importante sottolineare che i dati non sono condivisi al di fuori della coalizione». Come si costruiscono le offerte personalizate? «I dati dei clienti, raccolti tramite la sottoscrizione della carta in negozio e sul web, in caso di consenso, sono utilizzati per realizzare comunicazioni targetizzate secondo il loro pro lo. Il nostro obiettivo è infatti non fare spamming, ma studiare offerte e proporre vantaggi mirati sulle reali esigenze dei clienti. I consumatori vengono pro lati secondo le abitudini di consumo come ad esempio lo scontrino o la frequenza d acquisto. In un data base separato sono invece raccolte le transazioni associate a ciascun codice carta, segmentabili per periodo, prodotto, marca, valore, ecc. L incrocio tra le possibili variabili di segmentazione è uno strumento potente di costruzione di un offerta realmente personalizzata che può spingersi a differenziare la proposta anche per singolo cliente (cross selling/completamento di un acquisto precedente/offerte outlet-ultimo pezzo, ecc.), per marca/prodotto (co-marketing con fornitore anche per il lancio di un nuovo prodotto) o per singolo negozio (micro-marketing territoriale, eventi in negozio)». Al momento quante adesioni ha avuto il programma Nectar in Italia? «Sono già 5 milioni le carte Nectar attive in Italia a cinque mesi dal lancio». Come si misura il ritorno? «Si può misurare in modo preciso la redemption, i costi e il ritorno dell investimento. Ciò rende questo sistema estremamente utile e ci incoraggia a proseguire su questa strada, assegnando a questa area quote crescenti di risorse. Per il 2010 stimiamo che a ne anno gli invii di ai possessori si attesteranno attorno a 500 mila e gli sms saranno non meno di 750 mila». Il programma multi-loyalty Nectar permette al cliente di accumulare punti in più insegne; i dati così raccolti sono condvisi tra i promotori della coalizione co diverso che risponde a requisiti di marketing e tecnici differenti e che presuppone che il retailer si doti di una specifica infrastruttura tecnologica in grado di interagire con essa. Si deve considerare, ad esempio, se deve servire per accumulare punti o come borsellino elettronico, il tipo di meccaniche promozionali che deve garantire (frequency, cross selling, estrazioni a premio immediate, accesso a sconti e benefici propri o di partner, ecc ), il costo o la sicurezza nella protezione dei dati». La fidelity card rimane comunque uno dei possibili mezzi che permettono di raccogliere informazioni sui comportamenti d acquisto dei clienti, particolarmente pratica perché può essere letta nelle barriere casse; nel futuro, grazie all evolvere della tecnologia, tutti i dati in essa contenuti potrebbero esse migrati su un data base on line, rendendo rendendo superfluo l utilizzo di una card fisica. DALLA TRANSAZIONE ALLA RELAZIONE Per concludere possiamo osservare che nell evoluzione dei programmi di loyalty si sono fatti grossi passi avanti: da un lato si è capito come sfruttare i dati acquisti per iniziative di maketing mirato, dall altro si è passati dalla valorizzazione della transazione, cioè del mero atto d acquisto, a quella della relazione stabilita e coltivata con il cliente. Si pensi infatti che i primi programmi fedeltà comportavano una semplice raccolta punti, con la quale si cercava di far semplicemente tornare il cliente nel punto vendita. Ora vengono proposti programmi più articolati, attraverso i quali si cerca di sviluppare un senso di appartenenza del consumatore all insegna. Perché perdere un consumatore è molto più facile che guadagnarne uno nuovo. 78 Trade Bianco ottobre 2010

Soluzioni. e CRM per Grandi Aziende

Soluzioni. e CRM per Grandi Aziende Soluzioni di LOYALTY e CRM per Grandi Aziende NEXUSCOM Nexuscom è un agenzia nata nel 2005 e focalizzata nella realizzazione di progetti che consentono alle aziende di entrare in contatto con i propri

Dettagli

LE CARTE NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: IL PAGAMENTO QUALE ELEMENTO DI FIDELIZZAZIONE. Cristina Botter

LE CARTE NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: IL PAGAMENTO QUALE ELEMENTO DI FIDELIZZAZIONE. Cristina Botter LE CARTE NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: IL PAGAMENTO QUALE ELEMENTO DI FIDELIZZAZIONE Cristina Botter CHI SIAMO Trade Business è testata leader del commercio moderno, letto dai protagonisti dell'industria

Dettagli

Gallerie Commerciali. Progetti di fidelizzazione per incrementare le vendite e premiare i clienti

Gallerie Commerciali. Progetti di fidelizzazione per incrementare le vendite e premiare i clienti Progetti di fidelizzazione per incrementare le vendite e premiare i clienti Per fidelizzare la clientela è necessario utilizzare sistemi innovativi, flessibili e personalizzabili. Sistemi che diano valore

Dettagli

Il CRM operativo. Daniela Buoli. 2 maggio 2006

Il CRM operativo. Daniela Buoli. 2 maggio 2006 Il CRM operativo 2 maggio 2006 1. Il marketing relazionale Il marketing relazionale si fonda su due principi fondamentali che è bene ricordare sempre quando si ha l opportunità di operare a diretto contatto

Dettagli

La sinergia fra il programma di loyalty iosi e le attività di micromarketing di CartaSi

La sinergia fra il programma di loyalty iosi e le attività di micromarketing di CartaSi La sinergia fra il programma di loyalty iosi e le attività di micromarketing di CartaSi Marco Bianchi Crema - CartaSi Responsabile Marketing Customer Base Francesco Renne - ICTeam Amministratore Delegato

Dettagli

Innovare l esperienza d acquisto con MySi. Milano, 21 aprile 2015

Innovare l esperienza d acquisto con MySi. Milano, 21 aprile 2015 Ora più che My. Innovare l esperienza d acquisto con MySi. Milano, 21 aprile 2015 1 Dalla gestione dei pagamenti ad una nuova esperienza d acquisto La visione di CartaSi ed alcune delle iniziative chiave

Dettagli

ScontiBancoPosta: l evoluzione della specie per i Loyalty program

ScontiBancoPosta: l evoluzione della specie per i Loyalty program ScontiBancoPosta: l evoluzione della specie per i Loyalty program FISIONOMIA DEL PROGRAMMA ScontiBancoPosta è un programma di comarketing coalition finalizzato ad acquisition & loyalty, che utilizza come

Dettagli

LOYALTY PROGRAM il sistema integrato al CRM per incentivare la clientela

LOYALTY PROGRAM il sistema integrato al CRM per incentivare la clientela LOYALTY PROGRAM il sistema integrato al CRM per incentivare la clientela ABI CRM 2005 Roma, 14 dicembre 2005 Il Gruppo Banca CR Firenze Cassa di Risparmio di Firenze Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

Dettagli

prima fila in prima fila

prima fila in prima fila con la tessera del tifoso vivi lo spettacolo in prima fila prima fila in La tessera del tifoso è il futuro per tutte le Società calcistiche che traggono, ogni domenica, energia dal cuore pulsante dei tifosi.

Dettagli

TRONY. Profilo dell insegna

TRONY. Profilo dell insegna TRONY Profilo dell insegna Chi è Trony La mission L offerta sul punto vendita E-Commerce e CRM Trony e i fattori di successo Il nuovo modello di vendita L importanza del personale di vendita La comunicazione

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Progetto. Multi-Loyalty Card. Milano, dicembre 2009. Milano, 16 novembre 2009. In collaborazione con:

Progetto. Multi-Loyalty Card. Milano, dicembre 2009. Milano, 16 novembre 2009. In collaborazione con: Progetto Multi-Loyalty Card Milano, dicembre 2009 Milano, 16 novembre 2009 0 Partner: Si Servizi Si Servizi Spa (www.si-servizi.it) è la società service provider del Gruppo I.C.B.P.I. (Istituto Centrale

Dettagli

OPEN B2B OPENCLUB BY ARCADELPHI HOLDING S.R.L. www.vacanzeopenclub.com booking@vacanzeopenclub.com

OPEN B2B OPENCLUB BY ARCADELPHI HOLDING S.R.L. www.vacanzeopenclub.com booking@vacanzeopenclub.com OPENCLUB BY ARCADELPHI HOLDING S.R.L. www.vacanzeopenclub.com booking@vacanzeopenclub.com OPEN B2B L OFFERTA DEDICATA A TUTTI I PARTNER COMMERCIALI DI OPENCLUB BY ARCADELPHI HOLDING S.R.L. La nostra parola

Dettagli

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari. Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004 Dal CRM Strategy al CRM Technology: la soluzione di Banca Popolare di Bari Giovanni Ciccone Stefania De Maria 080 5274824 Marketing Strategico Sistemi Informativi Convegno ABI CRM 2004-13 dicembre 2004

Dettagli

La fidelizzazione dei clienti...

La fidelizzazione dei clienti... La fidelizzazione dei clienti... Ieri era diverso... Fino a ieri, la tendenza è stata quella di considerare le attività di fidelizzazione partendo dalla vendita... poteva andar bene......ma oggi tutto

Dettagli

Incentive Web Platform 3.5

Incentive Web Platform 3.5 Incentive Web Platform 3.5 1 Indice 1 2 Introduzione IWP 3.5 Le Promozioni oggi pag. 04 L importanza di presidiare pag. 05 Chi comunica? pag. 05 Cos è IWP 3.5 pag. 06 Tipologia di promozione pag. 07 Media

Dettagli

PLUTO 3.0 fidelizzare il cliente

PLUTO 3.0 fidelizzare il cliente PLUTO 3.0 fidelizzare il cliente PERCHÉ FIDELIZZARE I CLIENTI? Gli studi dimostrano che uno dei modi più convenienti per favorire la fidelizzazione dei clienti è l attivazione di un programma fedeltà.

Dettagli

29/01/2015 - Camera di Commercio Macerata

29/01/2015 - Camera di Commercio Macerata 29/01/2015 - Camera di Commercio Macerata Cos è? Il Customer Relationship Management (CRM) è una strategia per la gestione di tutte le interazioni che hanno luogo con i clienti potenziali ed esistenti.

Dettagli

Servizi & Soluzioni Tecnologie per la comunicazione ed il marketing digitali Giugno - 2013

Servizi & Soluzioni Tecnologie per la comunicazione ed il marketing digitali Giugno - 2013 Servizi & Soluzioni Tecnologie per la comunicazione ed il marketing digitali Giugno - 2013 Chi siamo Nata nel 1988 come testata giornalistica, Agorà è un nome storico della web society, che ha accompagnato

Dettagli

Modulo Campaign Activator

Modulo Campaign Activator Modulo Campaign Activator 1 Che cosa è Market Activator Market Activator è una suite composta da quattro diversi moduli che coprono esigenze diverse, ma tipicamente complementari per i settori marketing/commerciale

Dettagli

LA PIATTAFORMA / LA SOLUZIONE GIUSTA PER TE / I VANTAGGI / CASO DI SUCCESSO / AKUERO

LA PIATTAFORMA / LA SOLUZIONE GIUSTA PER TE / I VANTAGGI / CASO DI SUCCESSO / AKUERO martys. La soluzione chiavi in mano di raccolta punti per l'acquisizione e la fidelizzazione dei clienti. LA PIATTAFORMA / LA SOLUZIONE GIUSTA PER TE / I VANTAGGI / CASO DI SUCCESSO / AKUERO 1 LA PIATTAFORMA

Dettagli

INNOVATIVE RETAIL L innovazione al servizio della distribuzione orientata al cliente

INNOVATIVE RETAIL L innovazione al servizio della distribuzione orientata al cliente INNOVATIVE RETAIL L innovazione al servizio della distribuzione orientata al cliente DESIGN CONOSCENZA DEL CLIENTE (Fonte Osservatorio Mobile Politecnico Milano) GEOREFERENZIAZIONE MULTICANALITà (Fonte

Dettagli

Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM in Camomilla Milano

Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM in Camomilla Milano Facoltà di lingua e cultura italiana CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA Lo sviluppo della comunicazione di marketing e del CRM nelle imprese. Evidenze empiriche e il progetto CRM

Dettagli

COMMUNICATION / LABEL&PACKAGING / GED / E-PROCUREMENT / SERVIZI DI STAMPA

COMMUNICATION / LABEL&PACKAGING / GED / E-PROCUREMENT / SERVIZI DI STAMPA COMMUNICATION / LABEL&PACKAGING / GED / E-PROCUREMENT / SERVIZI DI STAMPA Il nostro network di specialisti Il vostro network di soluzioni LA STORIA // IL NETWORK // SERVIZI DI STAMPA // DIRECT MARKETING

Dettagli

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Direttori e Commerciali; Tutti coloro che devono gestire un gruppo

Dettagli

Centri Commerciali Naturali

Centri Commerciali Naturali Shopping Plus per i Centri Commerciali Naturali Le Fidelity Card per gli acquisti in città LA FIDELIZZAZIONE: COS È? La fidelizzazione consiste nell insieme di azioni mirate al mantenimento della clientela

Dettagli

CRESCITA DELLA DISTRIBUZIONE COMMERCIALE E NASCITA DI NUOVE TIPOLOGIE DI MARKETING

CRESCITA DELLA DISTRIBUZIONE COMMERCIALE E NASCITA DI NUOVE TIPOLOGIE DI MARKETING CRESCITA DELLA DISTRIBUZIONE COMMERCIALE E NASCITA DI NUOVE TIPOLOGIE DI MARKETING Dalla fine degli anni 70 la distribuzione commerciale italiana è stata protagonista di un imponente processo di cambiamento

Dettagli

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca

Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Conoscere il cliente e le sue potenzialità: l importanza della business intelligence in banca Luca Molteni Elena Feltrinelli Università Bocconi Milano Convegno ABI Dimensione Cliente Roma, 13 febbraio

Dettagli

Customer Loyalty nell ecommerce

Customer Loyalty nell ecommerce Customer Loyalty nell ecommerce Come fidelizzare la clientela e incentivare gli acquisti Premessa Molto spesso quanto ci si occupa di ecommerce (o di vendita in un senso più ampio) si tende a concentrare

Dettagli

MICROMARKETING DI SUCCESSO SFRUTTANDO DAVVERO IL CUSTOMER DATABASE

MICROMARKETING DI SUCCESSO SFRUTTANDO DAVVERO IL CUSTOMER DATABASE MICROMARKETING DI SUCCESSO SFRUTTANDO DAVVERO IL CUSTOMER DATABASE Innovative tecniche statistiche che consentono di mirare le azioni di marketing, vendita e comunicazione valorizzando i dati dei database

Dettagli

Lo slogan: La città in tasca

Lo slogan: La città in tasca Progetto Citizen card (1/3) Filone operativo Servizi al cittadino A) Descrizione ed obiettivi B) Funzioni / Servizi C) Vincoli / Dipendenze Facilitare l accesso ai servizi comunali offerti ai cittadini,

Dettagli

Corso di Marketing Industriale

Corso di Marketing Industriale U N I V E R S I T A' D E G L I S T U D I D I B E R G A M O Corso di Prof Ferruccio Piazzoni ferruccio.piazzoni@unibg.it CRM & micromarketing per la creazione di fedeltà e valore I Mktg-L12 CRM "Il CRM

Dettagli

Incentive Web Platform 3.0

Incentive Web Platform 3.0 Incentive Web Platform 3.0 Incentive Web Platform 3.0 1. Introduzione 1.0 Le Promozioni oggi 1.1 Obiettivi 2. I.w.p. 2.0 Cos è IWP 3.0 2.1 Tipologia di promozione 2.2 Media 2.3 Personalizzazione 3. Tipologie

Dettagli

Marketing avanzato. Facoltà di Economia Università degli Studi di Roma 3 A.A. 2008/09. Prof. Michela Addis. 14 sessione: 9/6/2009

Marketing avanzato. Facoltà di Economia Università degli Studi di Roma 3 A.A. 2008/09. Prof. Michela Addis. 14 sessione: 9/6/2009 Economia & Management Marketing avanzato Facoltà di Economia Università degli Studi di Roma 3 A.A. 2008/09 Prof. Michela Addis 14 sessione: 9/6/2009 1 Il settore finanziario Campione: 130 istitituzioni

Dettagli

DEFINIZIONE DEL POTENZIALE DI MERCATO DI UN PUNTO VENDITA DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: UN CASO CONCRETO

DEFINIZIONE DEL POTENZIALE DI MERCATO DI UN PUNTO VENDITA DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: UN CASO CONCRETO Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it DEFINIZIONE

Dettagli

Brochure per fornitori e partner

Brochure per fornitori e partner La grande catena di negozi per tutta la famiglia Brochure per fornitori e partner SOMMARIO Sommario... 3 Il Gruppo CIA Diffusione Abbigliamento... 4 La Rete dei Punti Vendita... 4 I motivi di un successo...

Dettagli

La gestione delle relazioni: quando il CRM interpreta collection, loyalty program e promozioni.

La gestione delle relazioni: quando il CRM interpreta collection, loyalty program e promozioni. La gestione delle relazioni: quando il CRM interpreta collection, loyalty program e promozioni. Sara Fusco Presidente F.P.E. Srl Milano, 14 maggio 2010 KIDS. GENERAZIONE 0-12 MILANO, 14-15 MAGGIO 2010

Dettagli

Marketing & CRM. CRM & Marketing Automation Dedupe & Cleanse Sales Force Automation OnlineConcierge

Marketing & CRM. CRM & Marketing Automation Dedupe & Cleanse Sales Force Automation OnlineConcierge Marketing & CRM CRM & Marketing Automation Dedupe & Cleanse Sales Force Automation OnlineConcierge Acquisire nuovi clienti costa almeno 8 volte di più che mantenerli. SCRIGNO è un fondamentale supporto

Dettagli

CRM - Nuova visione organizzativa per eccellere nella soddisfazione dei clienti

CRM - Nuova visione organizzativa per eccellere nella soddisfazione dei clienti CRM - Nuova visione organizzativa per eccellere nella soddisfazione dei clienti Cos è il CRM Customer Relationship Management Che cos è un cliente? In quanti modi definire il CRM? I vantaggi di CRM. Il

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

I Centri Commerciali Naturali SECONDO NOI

I Centri Commerciali Naturali SECONDO NOI I Centri Commerciali Naturali SECONDO NOI Le attenzioni dei Consumatori oggi, sono rivolte alla riscoperta della tradizione e dei valori autentici. Cortesia, qualità, professionalità e dedizione al cliente

Dettagli

LE NOSTRE SOLUZIONI. di Mobile Marketing

LE NOSTRE SOLUZIONI. di Mobile Marketing LE NOSTRE SOLUZIONI di Mobile Marketing Il mondo sta cambiando. E la tua azienda? Viviamo una grande opportunità. Siamo i testimoni di un profondo cambiamento. Vogliamo affiancarti per renderti protagonista!

Dettagli

Segmentazione: identificazione di gruppi omogenei di consumatori con bisogni simili. Targeting: scelta dei segmenti cui rivolgersi

Segmentazione: identificazione di gruppi omogenei di consumatori con bisogni simili. Targeting: scelta dei segmenti cui rivolgersi LA STRATEGIA DI INTERNET FASI DELLA STRATEGIA Analisi MARKETING Segmentazione: identificazione di gruppi omogenei di consumatori con bisogni simili Targeting: scelta dei segmenti cui rivolgersi Posizionamento:

Dettagli

sanfaustino the solution network BUSINESS COMMUNICATION / LABEL&PACKAGING / GED / E-PROCUREMENT / SERVIZI DI STAMPA

sanfaustino the solution network BUSINESS COMMUNICATION / LABEL&PACKAGING / GED / E-PROCUREMENT / SERVIZI DI STAMPA GRUPPO sanfaustino the solution network BUSINESS COMMUNICATION / LABEL&PACKAGING / GED / E-PROCUREMENT / SERVIZI DI STAMPA Il nostro network di specialisti Il vostro network di soluzioni GRUPPO sanfaustino

Dettagli

Come realizzare un progetto CRM eccellente

Come realizzare un progetto CRM eccellente Come realizzare un progetto CRM eccellente Andrea Farinet World Marketing & Sales Forum 2008 Milano, 18 giugno Come valorizzare strategia di marketing e strategia CRM? Di quale CRM hanno realmente bisogno

Dettagli

Comunicazione digitale, Interazioni ed Engagement nei punti vendita e in mobilità. 2014 2015 Copyright CircleSrl

Comunicazione digitale, Interazioni ed Engagement nei punti vendita e in mobilità. 2014 2015 Copyright CircleSrl Comunicazione digitale, Interazioni ed Engagement nei punti vendita e in mobilità 2014 2015 Copyright CircleSrl Srl Circle: un interlocutore qualificato Consulenza Innovazione Integrazione e sinergia Marketing

Dettagli

Provate un nuovo modo di fare banca dove i vostri clienti hanno il controllo.

Provate un nuovo modo di fare banca dove i vostri clienti hanno il controllo. Provate un nuovo modo di fare banca dove i vostri clienti hanno il controllo. Provate un nuovo modo di fare banca dove i vostri clienti hanno il controllo. Benvenuti in un nuovo mondo finanziario. Questo

Dettagli

Club Fedeltà. Per incentivare l acquisto del TUO marchio, in punti vendita multi-marca

Club Fedeltà. Per incentivare l acquisto del TUO marchio, in punti vendita multi-marca Premessa Moltissimi brand, che vendono i loro prodotti in punti vendita multimarca, difficilmente riescono a entrare in contatto diretto con i loro acquirenti. Da questa problematica, e dalla conseguente

Dettagli

17 aprile 2011. Antonio Votino. Responsabile Divisione Loyalty & Direct Marketing. @ICTeam_loyalty

17 aprile 2011. Antonio Votino. Responsabile Divisione Loyalty & Direct Marketing. @ICTeam_loyalty Università degli Studi di Macerata Facoltà di Economia Ciclo seminari Idee e strumenti per il management 2012 Seminario: Percorsi della loyalty nella distribuzione, applicazioni al settore farmacie. La

Dettagli

FRANCHISING E DISTRIBUZIONE

FRANCHISING E DISTRIBUZIONE Passepartout Retail è una soluzione studiata per soddisfare le esigenze gestionali e fiscali delle attività di vendita al dettaglio. Il prodotto, estremamente flessibile, diventa specifico per qualsiasi

Dettagli

Scoprire le azioni fidelizzanti in banca

Scoprire le azioni fidelizzanti in banca Scoprire le azioni fidelizzanti in banca Il Modello di Soddisfazione-Loyalty consente alla banca di scoprire quali azioni mettere in campo per rendere concretamente più fedeli i clienti, incrementandone

Dettagli

Shopping Plus per i Centri Commerciali Naturali. La FideLity Card. per gli acquisti in Città

Shopping Plus per i Centri Commerciali Naturali. La FideLity Card. per gli acquisti in Città La FideLity Card per gli acquisti in Città COS È UN CENTRO COMMERCIALE NATURALE? Il Centro Commerciale Naturale è l unione di più esercenti che operano in un centro storico o in una zona commerciale. Si

Dettagli

1. Orientamento al prodotto 2. Orientamento alle vendite 3. Orientamento al mercato 4. Orientamento al marketing

1. Orientamento al prodotto 2. Orientamento alle vendite 3. Orientamento al mercato 4. Orientamento al marketing L ATTIVITA COMMERCIALE DELL AZIENDA: MARKETING Attività e processi mediante i quali l azienda è presente sul mercato reale su cui colloca i propri prodotti. Solitamente il marketing segue un preciso percorso,

Dettagli

In-Store Communication: come aumentare la visibilità sul punto vendita! www.aladino-net.com. pag.

In-Store Communication: come aumentare la visibilità sul punto vendita! www.aladino-net.com. pag. 1 Le marche cercano quotidianamente visibilità, per poter essere immediatamente riconoscibili dal proprio consumatore nel momento in cui sta per compiere l atto d acquisto. Le leve su cui agire per raggiungere

Dettagli

Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri. 30 gennaio 2014

Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri. 30 gennaio 2014 Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri 30 gennaio 2014 2 I numeri della nuova IBS Oltre 100 milioni di euro di ricavi Circa 260 addetti 3 siti (di cui 2 per la vendita online che hanno superato i

Dettagli

Intercettare le mamme: profilazione del mercato e data base management

Intercettare le mamme: profilazione del mercato e data base management Intercettare le mamme: profilazione del mercato e data base management Monica Guatta RCS Direct Direttore Generale KIDS. GENERAZIONE 0-12 MILANO, 14-15 MAGGIO 2010 RCS Direct: l identità RCS Direct è società

Dettagli

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le relazioni con il mercato

ssctsp OFFERTA FORMATIVA PER LE IMPRESE DEL TERZIARIO Le relazioni con il mercato Le relazioni con il mercato 1 IL SISTEMA CLIENTE E IL PRESIDIO DELLA RELAZIONE CONSULENZIALE Nella situazione attuale, il venditore deve fornire un servizio sempre più di qualità, trasformandosi nel gestore

Dettagli

Loyalty App SUPPORTING YOUR RETAIL AMBITIONS

Loyalty App SUPPORTING YOUR RETAIL AMBITIONS Loyalty App SUPPORTING YOUR RETAIL AMBITIONS IL CONTESTO: SEMPRE PIÙ CONCORRENZA, E OPPORTUNITÀ, PER L UNICO MERCATO OMNICANALE Mercato dinamico, sensibile al cambiamento Sempre meno margini per i Retailers;

Dettagli

ONC Srl. Il nostro valore aggiunto

ONC Srl. Il nostro valore aggiunto ONC Srl Il nostro valore aggiunto grave crisi economica fase recessiva mercati instabili terremoto finanziario difficoltà di crescita per le aziende Il mercato La nuova sfida per le aziende: Riuscire a

Dettagli

La Customer Identity: nuove prospettive per la fidelizzazione della clientela

La Customer Identity: nuove prospettive per la fidelizzazione della clientela Crm for Finance La Identity: nuove prospettive per la fidelizzazione della clientela Bruno Item Convegno ABI Dimensione Cliente Roma, 13 febbraio 2007 La Identity: nuove prospettive per la fidelizzazione

Dettagli

CHARM IN ITALY L ASSOCIAZIONE PER LO SVILUPPO DEL TURISMO E LA PROMOZIONE DEL CONSUMO

CHARM IN ITALY L ASSOCIAZIONE PER LO SVILUPPO DEL TURISMO E LA PROMOZIONE DEL CONSUMO ti invita ad essere CHARM IN ITALY L ASSOCIAZIONE PER LO SVILUPPO DEL TURISMO E LA PROMOZIONE DEL CONSUMO L associazione Charm in Italy nasce con l intento di donare nuova linfa al mercato turistico ricettivo

Dettagli

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE

CRM E GESTIONE DEL CLIENTE CRM E GESTIONE DEL CLIENTE La concorrenza è così forte che la sola fonte di vantaggio competitivo risiede nella creazione di un valore superiore per i clienti, attraverso un investimento elevato di risorse

Dettagli

Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali. Sistemi informativi aziendali

Corso Sistemi Informativi Aziendali, Tecnologie dell Informazione applicate ai processi aziendali. Sistemi informativi aziendali Corso Sistemi Informativi Aziendali,. Sistemi informativi aziendali di Simone Cavalli (simone.cavalli@unibg.it) Bergamo, Marzo 2009 Corso Sistemi Informativi Aziendali - Il customer relationship management

Dettagli

di Giorgia Facchini (*)

di Giorgia Facchini (*) strategica Strategie di Customer Relationship Management di Giorgia Facchini (*) Il Customer Relationship Management ha costituito negli ultimi anni un opportunità a disposizione delle PMI per poter valutare

Dettagli

ConCert - CTP Certified Telemarketing Professional Syllabus area teleselling/telemarketing

ConCert - CTP Certified Telemarketing Professional Syllabus area teleselling/telemarketing ConCert - CTP Certified Telemarketing Professional Syllabus area teleselling/telemarketing Indice degli argomenti 2. Modulo 2 Teleselling/Telemarketing...2 2.1. Servizi e tecnologie...2 2.1.1. Call Center...2

Dettagli

L Efficacia del Direct Marketing sui risultati di business dell azienda

L Efficacia del Direct Marketing sui risultati di business dell azienda L Efficacia del Direct Marketing sui risultati di business dell azienda Agenda 1. Il Direct Marketing nel panorama di mezzi 2. Come usare il Direct Marketing 3. Quando usare il Direct Marketing LO SCENARIO

Dettagli

Oggi le sfide da affrontare

Oggi le sfide da affrontare Come costruire passo dopo passo un sistema efficace di CRM per fidelizzare e contattare periodicamente i tuoi clienti Terzo Workshop FBA Roma 17 marzo 2013 Bari 7 aprile 2013 A cura di Alessandra Salimbene

Dettagli

MANTENERE LE RELAZIONI CON I CLIENTI FINALI

MANTENERE LE RELAZIONI CON I CLIENTI FINALI MANTENERE LE RELAZIONI CON I CLIENTI FINALI Il mantenimento delle relazioni con i clienti finali e il processo mediante il quale il fornitore soddisfa nel tempo le esigenze del cliente definite di comune

Dettagli

Una rete di agenzie per Arca L INTERVISTA

Una rete di agenzie per Arca L INTERVISTA Giorgio Munari, d.g. di Arca Vita e Arca Assicurazioni Una rete di agenzie per Arca di Maria Rosa Alaggio Da sempre attiva nella distribuzione di prodotti vita e danni attraverso il canale bancario, oggi

Dettagli

Lo scenario internazionale del loyalty marketing

Lo scenario internazionale del loyalty marketing Lo scenario internazionale del loyalty marketing Cristina Ziliani Osservatorio Fedeltà Università di Parma XI Convegno Il Futuro del Micromarketing Parma, 21 ottobre 2011 Fonti e metodologia L Osservatorio

Dettagli

28 Febbraio 2007. Come creare una proficua relazione con il cliente utilizzando la leva del Mobile Marketing.

28 Febbraio 2007. Come creare una proficua relazione con il cliente utilizzando la leva del Mobile Marketing. 28 Febbraio 2007 Come creare una proficua relazione con il cliente utilizzando la leva del Mobile Marketing. Il Relationship Marketing e l aborigeno di Guzzanti Se io ho questo nuovo media, la possibilità

Dettagli

SERVICE CARD CARTE DI FIDELIZZAZIONE CLIENTI MULTI-PIATTAFORMA. Disponibile su piattaforme web, phone & tablet, PC software

SERVICE CARD CARTE DI FIDELIZZAZIONE CLIENTI MULTI-PIATTAFORMA. Disponibile su piattaforme web, phone & tablet, PC software SERVICE CARD CARTE DI FIDELIZZAZIONE CLIENTI MULTI-PIATTAFORMA Disponibile su piattaforme web, phone & tablet, PC software Con la parola fidelizzazione si intende propriamente l'insieme di tutte le azioni

Dettagli

OSSERVATORIO CRM. Milano, Circolo della Stampa

OSSERVATORIO CRM. Milano, Circolo della Stampa OSSERVATORIO CRM Milano, Circolo della Stampa E la parola di pietra è caduta Sul mio petto ancora vivo. Non è nulla, ecco, ero preparata. In qualche modo la supererò. Ho molto lavoro oggi: occorre uccidere

Dettagli

L innovazione della fidelity nel mondo retail

L innovazione della fidelity nel mondo retail Relatore: Vincenzo Tondolo L innovazione della fidelity nel mondo retail Panoramica sul mondo fidelity Come funziona A chi si rivolge Quali strumenti sono in circolazione Differenze tra i vari sistemi

Dettagli

REGOLAMENTO INTEGRALE DELL OPERAZIONE A PREMI TAMOIL PROGRAMMA RISPARMIO 2013 CANALE AUTOMOBILISTI E MOTOCICLISTI

REGOLAMENTO INTEGRALE DELL OPERAZIONE A PREMI TAMOIL PROGRAMMA RISPARMIO 2013 CANALE AUTOMOBILISTI E MOTOCICLISTI REGOLAMENTO INTEGRALE DELL OPERAZIONE A PREMI TAMOIL PROGRAMMA RISPARMIO 2013 CANALE AUTOMOBILISTI E MOTOCICLISTI 1. SOGGETTO PROMOTORE Tamoil Italia S.p.A., con sede legale in Via Andrea Costa 17, 20131

Dettagli

FRANCHISING E CATENE DI

FRANCHISING E CATENE DI Passepartout Retail è una soluzione studiata per soddisfare le esigenze gestionali e fiscali delle attività di vendita al dettaglio. Il prodotto, estremamente flessibile, diventa specifico per qualsiasi

Dettagli

Company Profile. www.valuelab.it

Company Profile. www.valuelab.it Company Profile www.valuelab.it 1 Profilo VALUE LAB è una innovativa società di consulenza di management e IT solutions specializzata in Marketing, Vendite e Retail. Aiutiamo le Aziende di produzione,

Dettagli

.NetCRM/.netSCM. 01 - Customer Relationship Management / Supply Relationship Management

.NetCRM/.netSCM. 01 - Customer Relationship Management / Supply Relationship Management 01 - Customer Relationship Management / Supply Relationship Management Le aziende necessitano di soluzioni che contribuiscano ad aumentare e fidelizzare la clientela. Il costante impegno nell attirare

Dettagli

VALUE LAB CONSULENZA DI DIREZIONE AZIENDALE

VALUE LAB CONSULENZA DI DIREZIONE AZIENDALE VALUE LAB CONSULENZA DI DIREZIONE AZIENDALE LOYALTY PROGRAM Le fasi di definizione di un programma fedeltà Di Marco Di Dio Roccazzella Partner di Value Lab marcodidio@valuelab.it 2 Numerose aziende si

Dettagli

IN TEMPO DI CRISI. la loyalty paga COVER STORY

IN TEMPO DI CRISI. la loyalty paga COVER STORY COVER STORY IN TEMPO DI CRISI la loyalty paga Stefania Lorusso Il loyalty marketing oggi ha due facce: quella ben visibile delle carte fedeltà, dei club, delle raccolte punti e dei cataloghi premi, e quella

Dettagli

Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing. Come essere competitivi, affrontare i mercati e i concorrenti

Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing. Come essere competitivi, affrontare i mercati e i concorrenti MA.VE.CO. Consulting www.maveco-consulting.it Viale Stazione,43-02013 Antrodoco (Rieti) Tel. 0746-578699 e-mail : info@maveco-consulting.it Strategie di impresa, Tattiche operative e Piano di Marketing

Dettagli

FIDELITY CARD progetto integrato

FIDELITY CARD progetto integrato FIDELITY CARD progetto integrato 1 - Produzione materiali non personalizzati I materiali (card-carrier) non personalizzati saranno da noi prodotti con tecnologia di stampa OFFSET. carrier Card supporto

Dettagli

Gallery. La gestione della fidelity card nei centri commerciali

Gallery. La gestione della fidelity card nei centri commerciali Gallery La gestione della fidelity card nei centri commerciali Cos è Gallery?.. Gallery è un progetto realizzato dalla Gdo System group finalizzato all implementazione di un processo di fidelizzazione

Dettagli

Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita 1.2 Holidaytravelpass 1.2.1 Mission Holidaytravelpass 1.2.2 Vision

Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita 1.2 Holidaytravelpass 1.2.1 Mission Holidaytravelpass 1.2.2 Vision Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita In costante sviluppo, sempre pronta a cogliere le migliori opportunità offerte dal mercato, Holidaytravelpass si è presto consolidata anche come tour operator initalia

Dettagli

www.coregaincrm.it Il cuore del tuo business è conquistare il cuore del tuo cliente. CoregainCRM è prodotto e distribuito da Vecomp. www.vecomp.

www.coregaincrm.it Il cuore del tuo business è conquistare il cuore del tuo cliente. CoregainCRM è prodotto e distribuito da Vecomp. www.vecomp. www.coregaincrm.it Il cuore del tuo business è conquistare il cuore del tuo cliente. CoregainCRM è prodotto e distribuito da Vecomp. www.vecomp.it coregain time to market Il CRM che fa pulsare il tuo business.

Dettagli

I servizi di Marketing. Marco Vecchiotti - Director

I servizi di Marketing. Marco Vecchiotti - Director I servizi di Marketing Marco Vecchiotti - Director 2012 Data4Value: Soluzioni di Marketing nel gruppo CRIF 2 3 2012 I servizi Data4Value Ottimizzazione delle performance di business sul territorio Ottimizzazione

Dettagli

Sconti BancoPosta: tradizione e innovazione nei programmi di loyalty

Sconti BancoPosta: tradizione e innovazione nei programmi di loyalty Sconti : tradizione e innovazione nei programmi di loyalty Luca Leoni Responsabile Market Intelligence I Clienti ~ 30 mln di clienti, +15 milioni di carte di pagamento ~ 6,3 mln Postamat (~17% delle carte

Dettagli

05/03/2009. Sociologia della Comunicazione. Importanza delle relazioni. Definizione di CRM A.A. 2008-2009. Logiche ed applicazioni di CRM

05/03/2009. Sociologia della Comunicazione. Importanza delle relazioni. Definizione di CRM A.A. 2008-2009. Logiche ed applicazioni di CRM Sociologia della Comunicazione A.A. 2008-2009 Logiche ed applicazioni di CRM Fulvio Fortezza Importanza delle relazioni Oggi il successo di un impresa non dipende più solo dalle competenze che si originano

Dettagli

DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING

DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING II IV VI VIII Indolceattesa Marketing Solutions è una struttura specializzata nella realizzazione di servizi di marketing per

Dettagli

QUI! Financial Services Un mondo su misura. Copyright 2015 QUI! Financial Services Spa

QUI! Financial Services Un mondo su misura. Copyright 2015 QUI! Financial Services Spa QUI! Financial Services Un mondo su misura Copyright 2015 QUI! Financial Services Spa LEADER NEI SISTEMI DI ELECTRONIC MONEY QUI! Group SpA e QUI! Financial Services SpA: l autostrada per l innovazione

Dettagli

L'utilizzo dell e-mail e mobile marketing nella Grande Distribuzione - Il caso GS-SpesAmica Club

L'utilizzo dell e-mail e mobile marketing nella Grande Distribuzione - Il caso GS-SpesAmica Club L'utilizzo dell e-mail e mobile marketing nella Grande Distribuzione - Il caso GS-SpesAmica Club Salvatore Pane Milano, 30 settembre 2004 Carrefour Mondo: 10.270 pdv in 30 nazioni Dati aggiornati al 31/03/2004

Dettagli

Plurimpresa/e-commerce. soluzione di commercio elettronico

Plurimpresa/e-commerce. soluzione di commercio elettronico Plurimpresa/e-commerce soluzione di commercio elettronico Plurimpresa/e-commerce Plurimpresa/e commerce è la soluzione di Commercio Elettronico di Plurima Software utilizzabile, sia dal cliente consumer

Dettagli

Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation

Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation Nuovi approcci e nuovi strumenti Marco Di Dio Roccazzella Director marco.didio@valuelab.it www.valuelab.it

Dettagli

RINCONVERSIONE DEL BUSINESS, GLOBALIZZAZIONE DELL OFFERTA E NUOVE TECNOLOGIE DI RIFERIMENTO: IL CASO DI WWW.PCXSOFT.COM

RINCONVERSIONE DEL BUSINESS, GLOBALIZZAZIONE DELL OFFERTA E NUOVE TECNOLOGIE DI RIFERIMENTO: IL CASO DI WWW.PCXSOFT.COM RINCONVERSIONE DEL BUSINESS, GLOBALIZZAZIONE DELL OFFERTA E NUOVE TECNOLOGIE DI RIFERIMENTO: IL CASO DI WWW.PCXSOFT.COM Emilio Spera 4/11/2001 e.spera@tiscalinet.it IL PIANO DI MARKETING ON LINE di PCX

Dettagli

I N D I C E 1 [ PRODUTTORI E DISTRIBUTORI AL BIVIO ] 2 [ LA SFIDA SI VINCE IN DUE ] 3 [ UN APPROCCIO SINERGICO ] 4 [ INSIEME PER INNOVARE ]

I N D I C E 1 [ PRODUTTORI E DISTRIBUTORI AL BIVIO ] 2 [ LA SFIDA SI VINCE IN DUE ] 3 [ UN APPROCCIO SINERGICO ] 4 [ INSIEME PER INNOVARE ] PRODUTTORE CHIAMA DISTRIBUTORE L UNIONE FA LA FORZA I N D I C E 1 [ PRODUTTORI E DISTRIBUTORI AL BIVIO ] 2 [ LA SFIDA SI VINCE IN DUE ] 3 [ UN APPROCCIO SINERGICO ] 4 [ INSIEME PER INNOVARE ] 1. [PRODUTTORI

Dettagli

NetforumOTTOBRE. L integrazione è la soluzione SITOVIVO. Virgilio è tornato: lo racconta Giancarlo Vergori. Un treno chiamato Search Engine PAGINA 24

NetforumOTTOBRE. L integrazione è la soluzione SITOVIVO. Virgilio è tornato: lo racconta Giancarlo Vergori. Un treno chiamato Search Engine PAGINA 24 2007 NetforumOTTOBRE RIVISTA MENSILE DI COMUNICAZIONE, MARKETING E MEDIA BUSINESS IN RETE Fabio Pagano, ceo e product manager di SitoVivo INTERVISTA Virgilio è tornato: lo racconta Giancarlo Vergori PAGINA

Dettagli

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa

Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa Il cliente multicanale, le sfide e le opportunità per la distribuzione assicurativa I comportamenti in evoluzione dei clienti assicurativi Milano, 11 ottobre 2012 Uno scenario complesso La grande depressione

Dettagli

La conoscenza del Cliente come fonte di profitto

La conoscenza del Cliente come fonte di profitto La conoscenza del Cliente come fonte di profitto Giorgio Redemagni Responsabile CRM Convegno ABI CRM 2003 Roma, 11-12 dicembre SOMMARIO Il CRM in UniCredit Banca: la Vision Le componenti del CRM: processi,

Dettagli

L'importanza di un posizionamento distintivo nell'innovazione di canale

L'importanza di un posizionamento distintivo nell'innovazione di canale L'importanza di un posizionamento distintivo nell'innovazione di canale Ruggero Benedetto Gruppo Monte dei Paschi di Siena Responsabile Multicanalità Integrata Roma, 15 Aprile ABI Dimensione Cliente 1.

Dettagli