IL CENSIMENTO INFORMATICO DEI MANOSCRITTI DI GREGORIO MAGNO: STRUMENTI PER UNA RECENSIO *

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL CENSIMENTO INFORMATICO DEI MANOSCRITTI DI GREGORIO MAGNO: STRUMENTI PER UNA RECENSIO *"

Transcript

1 IL CENSIMENTO INFORMATICO DEI MANOSCRITTI DI GREGORIO MAGNO: STRUMENTI PER UNA RECENSIO * Fabiana Boccini ** Francesca Sara D Imperio *** A partire dal 2001 la SISMEL (Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino) ha promosso una serie di ricerche dedicate allo studio della fortuna dei Padri nel Medioevo («Me.Pa.»), nell ambito delle quali si colloca il progetto concernente il censimento dei manoscritti con opere di Gregorio Magno e della sua fortuna. Un primo nucleo di dati era stato precedentemente raccolto negli anni all interno del Progetto «Biblioteche Speciali», coordinato dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. Grazie a tale lavoro, è stata realizzata dalla SISMEL una prima banca dati con relativo cd-rom, articolata in tre archivi (Tradizione manoscritta; Incipitario; Bibliografia), riferiti all opera e alla fortuna di Gregorio Magno in ambito latino, dalla fine del secolo VI al secolo XVI. Al termine del triennio l archivio relativo alla tradizione manoscritta conteneva i dati essenziali relativi a 7526 codici, censiti principalmente attraverso lo spoglio di cataloghi e di riviste. Nel 2001 la documentazione raccolta è stata ripresa ed è cominciata una revisione sistematica dei dati, condotta parallelamente a una nuova fase di spogli di cataloghi a stampa o manoscritti, inventari, cataloghi on-line, studi monografici, articoli in rivista e riproduzioni microfilmate; in taluni casi, quando possibile, le notizie raccolte sono state poi direttamente verificate tramite visione diretta del codice. Per far fronte all incremento dei testimoni censiti, reperiti in biblioteche europee ed extraeuropee, e all approfondimento delle * Nel presente contributo, risultato di una comune collaborazione, Francesca Sara d Imperio è principalmente responsabile della prima sezione (pp ), mentre Fabiana Boccini della seconda (pp ). ** SISMEL, Firenze. *** SISMEL, Firenze. 175

2 Fabiana Boccini - Francesca Sara D Imperio informazioni relative alla descrizione del manoscritto e alla sua sto. ria, è stata allestita una nuova banca dati («Me.Pa. - Gregorio Magno») nella quale sono stati riversati i dati normalizzati, per un totale di 8412 testimoni censiti; tali dati, al momento soggetti a revisione finale, saranno pubblicati a stampa e su supporto elettronico, quest ultimo, in particolare, oggetto della presentazione in questa sede 1. Nello specifico, alla segnatura con la quale il codice è registrato nella sua sede di conservazione, corrispondono, nella banca dati e nel cd-rom, due schede inerenti l una alla descrizione esterna (segnatura, datazione, origine/provenienza, copisti/possessori/committenti, note di possesso, sottoscrizioni, precedenti segnature), l altra a quella interna (identificazione dell opera, suddivisione interna; prologhi, prefazioni, epistole dedicatorie, note, glosse; titolature iniziali e finali; incipit/explicit non identificati; rimandi ad opere collegate; osservazioni ulteriori). Per quanto riguarda in particolare la descrizione interna, i testi e le opere sono stati organizzati secondo un sistema ad albero che prevede una lemmatizzazione a più livelli, sulla base di repertori, edizioni e studi critici sullo status del testo e della tradizione manoscritta 2 ; nel caso di testi anonimi, non identificati o non repertoriati, attribuiti a Gregorio, il titolo è stato elaborato in base alla titolatura del codice (quando riportata) o al titolo fornito dal catalogo consultato (in tali casi il lemma comprende il titolo senza riferimento a repertori o edizioni). La struttura dell albero prevede un primo livello di suddivisione con nove lemmi generali: 1. OPERA = opere autentiche; 2. OPERA DUBIA = opere sulla cui attribuzione a Gregorio la critica odierna non è concorde; 3. OPERA PSEUDOEPIGRAPHA = opere tradizionalmente attribuite a Gregorio, ma riconosciute spurie dalla critica odierna; 1 Il lavoro verrà pubblicato dalla SISMEL Edizioni del Galluzzo (Archivum Gregorianum) con il titolo BIBLIOTHECA GREGORII MAGNI MANUSCRIPTA. Censimento dei manoscritti con opere di Gregorio Magno e della sua fortuna (epitomi, florilegi, pseudoepigrafi, agiografie, liturgia), a cura di F. Boccini - F.S. D Imperio. Per la descrizione delle maschere di ricerca e delle schede consultabili del cd-rom vedi infra, «Il cd-rom». 2 In questa sede verranno citate in sigla le seguenti opere: CPL = Clavis Patrum Latinorum, a cura di E. Dekkers - A. Gaar, Turnhout 1995 (Editio tertia aucta et emendata); CPPM IIA = Clavis Patristica Pseudepigraphorum Medii Aevi. II. Opera theologica, exegetica, ascetica, monastica. A. Praefatio: Theologica. Exegetica, a cura di I. Machielsen, Turnhout 1994 (Corpus Christianorum, Series Latina); PL = J.P. Migne, Patrologiae cursus completus, seu bibliotheca universalis Series latina, 221 voll., Paris

3 Il censimento informatico dei manoscritti di Gregorio Magno 4. ATTRIBUTA = opere e testi spuri, identificati e non, occasionalmente attribuiti a Gregorio in alcuni testimoni; 5. EPITOMI ET FLORILEGIA = epitomi e florilegi delle opere gregoriane e alcuni florilegi di opere di diversi autori, tra i quali Gregorio; 6. VITAE = agiografie in prosa o versi e testi di varia natura su Gregorio; 7. LITURGIA = opere a carattere liturgico tradizionalmente attribuite a Gregorio o concernenti il suo culto in ambito liturgico; 8. EXCERPTA, DICTA, SENTENTIAE, AUCTORITATES = estratti gregoriani individuati mediante le segnalazioni catalografiche, ma non più precisamente identificabili; 9. TABULAE ET ACCESSUS = testi di accompagnamento alle opere gregoriane con circolazione anche autonoma. Le opere autentiche (1. OPERA) prevedono ciascuna un successivo sottolivello che permette di raggruppare i manoscritti a seconda che trasmettano l opus completum o consistente parte di esso, excerpta oppure fragmenta. I Dialogi dispongono anche di un censimento per singoli libri che potevano avere una trasmissione indipendente dall opera unitaria. I manoscritti censiti recanti opere autentiche di Gregorio sono in totale 5686, così ripartiti 3 : Dialogorum libri IV (CPL 1713), 1217 codici; Homiliae II in Canticum Canticorum, 169 codici 4 ; Homiliae in Hiezechihelem (CPL 1710), 665 codici; Homiliae XL in Evangelia (CPL 1711), 1340 codici; Moralia in Iob (CPL 1708), 1549 codici; Registrum epistolarum (CPL 1714), 506 codici; Regula pastoralis (CPL 1712), 757 codici. Sotto la voce Homiliae sono lemmatizzate tutte le omelie gregoriane non precisamente identificate nei cataloghi, reperite attualmente in 210 codici. Le opere di dubbia attribuzione (2. OPERA DUBIA) contano 3 Le cifre riportate si riferiscono complessivamente all opera completa, agli excerpta e ai fragmenta. Il lavoro, come precedentemente anticipato, è soggetto attualmente a revisione finale, per tal motivo i numeri indicati in questa sede (vedi etiam infra) potranno essere soggetti a lievi modifiche. 4 Il lemma relativo alle Homiliae II in Canticum Canticorum è volutamente generico in quanto l opera è stata continuata da Roberto di Tumbalena e spesso, in base alle informazioni reperibili nei cataloghi, non è chiaro se un codice trasmetta la prima sezione composta da Gregorio, Homiliae II in Canticum Canticorum (CPL 1709; PL LXXIX, ), oppure la continuatio di Roberto, Commentariorum in Cantica Canticorum libri duo (CPPM IIA, 2290; PL CL, ; LXXIX, ), attribuita a Gregorio, oppure entrambe le opere, attribuite unicamente a Gregorio. Per i testi identificati in modo preciso sono stati utilizzati dei sottolivelli specifici 177

4 Fabiana Boccini - Francesca Sara D Imperio 186 codici (si vedano, ad esempio, i 93 codici del Rescriptum beati Gregorii ad Augustinum episcopum seu Libellus responsionum oppure i 43 del Libellus synodicus). Le opere spurie (3. OPERA PSEU- DOEPIGRAPHA) sono tramandate da 355 codici, mentre 147 sono quelli che contengono opere occasionalmente attribuite al papa (4. ATTRIBUTA). La sezione epitomi e florilegi (5. EPITOMI ET FLORILEGIA) contiene indicazioni relative a 697 codici, ripartiti secondo 71 lemmi di opere o testi repertoriati (si vedano ad esempio i 139 testimoni del Compendium in Iob di Pietro di Blois oppure gli 11 dell Ecloga de Moralibus in Iob di Lathcen) e 115 lemmi di testi non identificati, raggruppati nel sottolivello successivo Varia. Per quanto concerne le biografie del pontefice (6. VITAE), sono stati reperiti 713 testimoni dei quali alcuni relativi a vite in prosa e metriche repertoriate, per un totale di 29 lemmi (si vedano ad esempio i 114 testimoni della Vita s. Gregorii I papae di Paolo Diacono), altri recanti testi di varia natura, quali sermoni, note, carmina, legendae, miracula, suddivisi secondo 39 lemmi, alcuni identificati, altri mai oggetto di studio. Per la parte dedicata alla liturgia (7. LITURGIA), alla quale sono legate le schede di 696 manoscritti, si ricordano i 67 inni individuati nella sottosezione Hymni, per un totale di 206 codici; 96 sono invece le tabulae e gli accessus indicati nell ultima sezione (9. TABULAE ET ACCESSUS), reperiti in 236 testimoni. L ampiezza della ricerca affrontata, legata alla figura di Gregorio Magno, papa tra il 590 e il 604 e certamente il maggiore scrittore italiano nell Alto Medioevo, ha sollevato una serie di problemi concettuali e formali con i quali è stato necessario confrontarsi per strutturare e orientare il lavoro. La prima riflessione è connessa alla grandissima fortuna degli scritti del pontefice nel Medioevo e alla conseguente ricchezza della tradizione manoscritta. Questa situazione ha imposto un primo criterio di lavoro secondo il quale il censimento poteva essere svolto in modo sistematico, su scala mondiale, privilegiando la catalogazione e gli studi già esistenti, integrando solo occasionalmente con informazioni desunte da controlli diretti. Tale modo di procedere ha causato, però, un inevitabile difformità dei dati raccolti, per ovvie differenze tra le pubblicazioni consultate, difformità che si è cercato di risolvere, per quanto possibile, mediante aggiornamenti, integrazioni e consultazioni incrociate di studi di vario tipo. In secondo luogo è stata affrontata la questione della sistematizzazione delle notizie raccolte, così da permettere una consultazione precisa, ma non fuorviante. A causa dell approssimazione di 178

5 Il censimento informatico dei manoscritti di Gregorio Magno alcune delle fonti adoperate, infatti, alcune indicazioni non potevano essere verificate né precisate, quindi è stato indispensabile inserire voci generiche sotto le quali lemmatizzare dati non specifici, ma sicuramente approfondibili dallo studioso che svolga un analisi diretta del codice. È questo il senso di lemmi indeterminati quali Excerpta oppure Homiliae (vedi 1. OPERA) o ancora Vita s. Gregorii papae (vedi 6. VITAE), voci che permettono di raggruppare le schede relative a manoscritti dei quali non esistono o non è stato possibile consultare descrizioni più approfondite e chiarificatorie. Per lo stesso motivo si è cercato di indicare i repertori e le edizioni di tutte le opere identificate o in qualche modo studiate, per evidenziare la quantità di testi tuttora da indagare. Connesso alla dipendenza dalla qualità delle fonti catalografiche è anche il confine sottile tra alcune tipologie di testi, quali, ad esempio, i florilegi propriamenti detti e le raccolte occasionali di excerpta, prive di un progetto unitario che ne determini la struttura (vedi 8. EXCERPTA, DICTA, SENTENTIAE, AUCTORITATES: la sezione raccoglie notizie relative a 816 codici). Le scelte operate in casi di questo tipo hanno privilegiato, dove non era possibile una verifica, l aderenza alla descrizione fornita dal catalogo, con eventuale segnalazione dell incertezza del dato. Lo scopo perseguito è stato quello di un censimento completo, o comunque esaustivo, dei testimoni manoscritti delle opere e della fortuna di Gregorio Magno e, al contempo, di uno strumento utile a delineare un primo quadro della tradizione che tenesse conto dei testi e della storia dei codici, attraverso le notizie disponibili, relative alle zone e alle vicende di produzione e di conservazione di questi. Il cd-rom Il cd-rom, nel quale sono state riversate le informazioni presenti nella banca dati «Me.Pa. - Gregorio Magno» 5, è stato pensato 5 La banca dati fa parte dell Archivio Integrato di Medioevo Latino (AIML) presso la Società Internazionale per lo Studio del Medioevo Latino: < L Archivio raccoglie e riunisce tutte le informazioni inerenti ad autori, opere, testi e manoscritti presenti nelle banche dati dei vari settori di ricerca della SISMEL, quali MEL (Medioevo Latino), MEM (Medioevo Musicale), SPOCA (Spoglio Cataloghi), CALMA (Compendium Auctorum Latinorum Maedi Aevi), BISLAM (Bibliotheca Scriptorum Latinorum Medii Recentiorisque Aevi), RICABIM (Repertorio di inventari, di cataloghi e di liste di manoscritti appartenuti a biblioteche medievali [Occidente latino, secoli VIII-XV]), Me.Pa (Medioevo Patristico). 179

6 Fabiana Boccini - Francesca Sara D Imperio come complemento alla pubblicazione cartacea; mette infatti a disposizione dello studioso una serie d informazioni che non potevano essere comprese in un volume a stampa. Il supporto informatico, inoltre, consente di restringere o ampliare l ambito di indagine, attraverso la combinazione dei vari campi che strutturano la maschera di ricerca. Per facilitare la consultazione è possibile digitare ciò che interessa direttamente nel campo, e, in questo caso, visualizzare immediatamente tutte le schede contenenti il dato immesso, oppure accedere alle liste di ricerca (vedi infra campi sottolineati, es. Autore; Opere/Testi, ecc.), fruibili come link per i campi corrispondenti: Figura 1 Alcuni fra questi campi di ricerca permettono di combinare più dati della stessa categoria (due o più autori, due o più città, due o più biblioteche, ecc.); attraverso il tasto + si duplica il campo che interessa ottenendo così la lista delle schede contenenti i dati inseriti, ordinate alfabeticamente per città di conservazione del manoscritto: 180

7 Il censimento informatico dei manoscritti di Gregorio Magno Figura 2 Figura 3 181

8 Fabiana Boccini - Francesca Sara D Imperio Come esempio di ricerca combinata si può partire dal campo Lemma, scegliendo in successione OPERA - Gregorius I papa - Moralia in Iob - Opus Completum, "flaggare" sottoscritto e datato e selezionare Francia (dalla lista o digitando direttamente nel campo Origine/Provenienza - Nazione): si otterrano così tutti i manoscritti dei Moralia in Iob - Opus Completum, presenti nel cd-rom, sottoscritti e datati, con origine o provenienza Francia (anche con i sottolivelli regione, luogo ed ente se presenti nella scheda descrittiva del manoscritto): Figura 4 La ricerca aperta, infine, consente di trovare ogni tipo di parola presente in quelle parti di scheda non accessibili mediante le altre opzioni: titolatura dell opera, titolature iniziale e finale (riportate con le varianti grafiche originarie, senza normalizzazione), campi note (ad es. si possono cercare notizie come «attribuito», «mutilo», o nomi di autori non nell elenco, ma menzionati nelle titolature dei codici). Per combinare più parole si utilizza l operatore % (es. %lacunoso%segnatura%) e, in questo caso, si otterranno solo le schede contenenti tutte le parole digitate. Ogni singolo campo è dotato di un aiuto, a cui si accede da un link in alto a sinistra (Aiuto), dove si descrive sinteticamente il contenuto delle liste e si rimanda ai criteri generali di ricerca: 182

9 Il censimento informatico dei manoscritti di Gregorio Magno Figura 5 Risultati della ricerca I risultati della ricerca vengono visualizzati in due forme (Schede complete; Schede manoscritti), sempre in ordine alfabetico per città di conservazione: Scheda completa La scheda offre, accanto ai dati normalizzati che individuano il manoscritto (sede di conservazione, datazione, provenienza e possessori), il contenuto gregoriano nell ordine in cui vi compare, l intervallo dei fogli, il dettaglio dell opera (excerpta, fragmenta, ecc.), le titolature iniziali e finali, l indicazione della presenza di epistola dedicatoria, prefazione/prologo, proemio, tavola dei capitoli, glosse e/o note. In caso di manoscritto composito ogni opera/testo sarà collegata alla rispettiva unità codicologica. Le note al testo, che riportano eventuali notizie su caratteri redazionali o guasti meccanici, seguono la descrizione del contenuto. Le notizie relative alla storia del codice sono state riportate per esteso in un campo apposito (Note) nella forma in cui compaiono nel repertorio bibliografico consultato: sottoscrizioni, datazioni, note di possesso (abbazie, possessori), origine del manoscritto, donazioni, ecc. Chiude la scheda la Bibliografia di riferimento che rende complessivamente ragione delle fonti da cui sono stati attinti i dati riportati nella scheda; note inerenti all oggetto bibliografico, qua- 183

10 Fabiana Boccini - Francesca Sara D Imperio li diversità di datazione del manoscritto, indicazione errata della segnatura o del contenuto etc., seguono i singoli riferimenti tra parentesi tonde. Figura 6 All interno della scheda, inoltre, due elementi fungono da link: il titolo abbreviato della fonte bibliografica, che rimanda al rispettivo scioglimento, e un icona che indica la presenza della riproduzione microfilmata, fotografica o digitalizzata del codice, presso la Biblioteca di Cultura Medievale della SISMEL-FEF (Fondazione Ezio Franceschini): Figura 7 Scheda Manoscritto La scheda offre una descrizione esterna sommaria del manoscritto indicando, in primo luogo, se sia omogeneo o composito e, in tal caso, segnalando le unità codicologiche; in secondo luogo fornendo datazione (secondo gli intervalli di tempo comunemente utilizzati) o datum, eventuale sottoscrizione, supporto (membranaceo; cartaceo), origine e/o provenienza, nomi di personaggi a diverso titolo legati al codice (donatori, copisti, committenti, possessori etc.), quando possibile, nella forma latina 184

11 Il censimento informatico dei manoscritti di Gregorio Magno normalizzata, altrimenti come riportati dalle fonti catalografiche. I dati relativi alle origini e alle provenienze sono stati uniformati nel modo seguente: Nazione in italiano, Regione, Luogo ed Ente nella lingua originaria, eccetto la denominazione propria (cattedrale, abbazia, monastero etc.). Anche i nomi degli Enti sono stati normalizzati sui principali repertori di riferimento 6 ; tra parentesi, inoltre, viene indicata l eventuale denominazione precedente (con olim) o successiva (con postea) a quella indicata. Qualora non fosse noto o reperibile il nome dell Ente, si è ripetuto il luogo ad accompagnare la denominazione propria (cattedrale, abbazia OSB, ecc.), al fine di non lasciare in elenco Enti sprovvisti di ogni riconoscibilità. Si troverà, talvolta, il medesimo nome per il luogo e per l ente nel caso in cui il luogo abbia desunto il nome dall ente (abbazia, monastero, ecc.) che vi è stato fondato (es. Lorsch). Figura 8 Figura 9 6 Per citarne alcuni: L.-H. Cottineau, Répertoire topo-bibliographique des Abbayes et Prieurés, 2 voll., 4 tt., Macon ; S. Krämer, Handschriftenerbe des deutschen Mittelalters, 3 voll., München (Mittelalterliche Bibliothekskataloge Deutschlands und der Schweiz), N.R. Ker, Medieval Libraries of Great Britain: a List of Surviving Books, London 1964 (Royal Historical Society Guides and Handbooks, 3). 185

UNIPV Ricognizione fondi librari elenco delle sezioni e delle voci

UNIPV Ricognizione fondi librari elenco delle sezioni e delle voci UNIPV Ricognizione fondi librari elenco delle sezioni e delle voci A destra l elenco delle voci, a sinistra le informazioni richieste per la compilazione del campo. I campi con * sono obbligatori per validare

Dettagli

Due strumenti della comunicazione scientifica

Due strumenti della comunicazione scientifica 4 CAPITOLO 1 visto, l offerta in Internet, sostenuta da un crescente numero di docenti e di università, di pubblicazioni scientifiche digitali ad accesso libero e gratuito. Mutano anche i contenuti? A

Dettagli

Indicatori di occorrenza Indica la presenza facoltativa (0-1) dell'elemento

Indicatori di occorrenza Indica la presenza facoltativa (0-1) dell'elemento Nelle righe che seguono si cercherà di dar conto delle scelte operate nella definizione del modello attraverso una descrizione puntuale delle unità informative (elementi della DTD) in cui è stata segmentata

Dettagli

IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE

IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE EMILIO BERTOCCI IL CATALOGO E LA CATALOGAZIONE 1 INDICE 1...3 La biblioteca e il catalogo...3 2...4 Tipi di cataloghi...4 3...6 Cenno sulle fonti d informazione...6 4...7 Catalogo e bibliografia...7 5...8

Dettagli

GUIDA UTENTE. Sistema per la Gestione degli Indicatori (SGI) Guida utente FONDAZIONE P. ALBERTO MILENO ONLUS

GUIDA UTENTE. Sistema per la Gestione degli Indicatori (SGI) Guida utente FONDAZIONE P. ALBERTO MILENO ONLUS Sistema per la Gestione degli Indicatori (SGI) GUIDA UTENTE A cura di Alessandro D Alessandro info@adacom.it Revisione del 20/04/2010 Pag. 1 di 23 1. Introduzione Il Sistema di Gestione degli Indicatori

Dettagli

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access 1) Introduzione a Microsoft Access Microsoft Access è un programma della suite Microsoft Office utilizzato per la creazione e gestione di database relazionali. Cosa è un database? Un database, o una base

Dettagli

BANCHE DATI DI IMMAGINI

BANCHE DATI DI IMMAGINI RISORSE ONLINE PER LA STORIA DELL ARCHITETTURA BANCHE DATI DI IMMAGINI Diateca DSA dello IUAV. http://iuavbc.iuav.it/sbda/ È la prima risorsa elettronica cui fare riferimento, indispensabile per le piante

Dettagli

Comunità virtuale IRDAT fvg Guida utente

Comunità virtuale IRDAT fvg Guida utente Comunità virtuale IRDAT fvg Guida utente Community_IRDATfvg_ManualeUtente_Vers._1.1 1 INDICE 2. La Comunità virtuale IRDAT fvg...3 3. I servizi della Comunità...3 4. La struttura della Comunità...4 5.

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA RICERCA BIBLIOGRAFICA. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche

INTRODUZIONE ALLA RICERCA BIBLIOGRAFICA. A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche INTRODUZIONE ALLA RICERCA BIBLIOGRAFICA A cura delle biblioteche Umanistiche e Giuridiche La ricerca bibliografica: cos è? La ricerca bibliografica è quel complesso di attività volte ad accertare l'esistenza,

Dettagli

GUIDA DI UTILIZZO DEL SITO G.I.D.D.C.

GUIDA DI UTILIZZO DEL SITO G.I.D.D.C. GUIDA DI UTILIZZO DEL SITO G.I.D.D.C. Il sito G.I.D.D.C. Gruppo Italiano Docenti di Diritto Canonico (Associazione Canonistica Italiana) consente di gestire i contributi e le informazione relative. L indirizzo

Dettagli

Manuale d Uso del sistema di Protocollo. Autorità Portuale di Livorno

Manuale d Uso del sistema di Protocollo. Autorità Portuale di Livorno Manuale d Uso del sistema di Protocollo Autorità Portuale di Livorno Sommario 1- Login... 3 2- WorkArea... 4 Menù Generale... 5 Cambio Pwd... 5 Ricerca Documenti... 6 3- Gestione Protocollo... 7 4- Messaggi...

Dettagli

MANUALE UTENTE DOMANDA WEB SUPER MEDIA VERSIONE 1.0

MANUALE UTENTE DOMANDA WEB SUPER MEDIA VERSIONE 1.0 MANUALE UTENTE DOMANDA WEB SUPER MEDIA VERSIONE 1.0 Pagina 2 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 ABBREVIAZIONI... 3 2. PREMESSA... 4 2.1 TIPOLOGIE DI UTENZA... 4 2.2 AUTENTICAZIONE...

Dettagli

MANUALE UTENTE Domanda web Programma Itaca Versione 1.0 Pagina 1 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA WEB PROGRAMMA ITACA VERSIONE 1.

MANUALE UTENTE Domanda web Programma Itaca Versione 1.0 Pagina 1 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA WEB PROGRAMMA ITACA VERSIONE 1. Pagina 1 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA WEB PROGRAMMA ITACA VERSIONE 1.0 Pagina 2 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 ABBREVIAZIONI... 3 2. PREMESSA... 4 2.1 TIPOLOGIE

Dettagli

ESSE3 ESSE3 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO DI STUDI ON-LINE. Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti:

ESSE3 ESSE3 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL PIANO DI STUDI ON-LINE. Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti: ESSE3 Autori: Distribuito a: Modifiche rispetto alle revisioni precedenti: Gruppo di progetto Esse3 Studenti Ateneo Rev. 1.0 del 17 nov 2014 Codice Documento: S3_PdSOnLine Pagina 1 di 20 Sommario ESSE3...

Dettagli

PORTALE PER GESTIONE REPERIBILITA Manuale e guida O.M. e ufficio distribuzione

PORTALE PER GESTIONE REPERIBILITA Manuale e guida O.M. e ufficio distribuzione PORTALE PER GESTIONE REPERIBILITA Manuale e guida O.M. e ufficio distribuzione Portale Numero Verde Vivisol pag. 1 di 31 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 2. SCHERMATA PRINCIPALE...4 3. REPERIBILITÀ...5 4. RICERCA

Dettagli

Regione Lombardia GUIDA ALL UTILIZZO DELLA PROCEDURA DI REGISTRAZIONE E PROFILAZIONE NEL SISTEMA FER- FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI

Regione Lombardia GUIDA ALL UTILIZZO DELLA PROCEDURA DI REGISTRAZIONE E PROFILAZIONE NEL SISTEMA FER- FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI Regione Lombardia GUIDA ALL UTILIZZO DELLA PROCEDURA DI REGISTRAZIONE E PROFILAZIONE NEL SISTEMA FER- FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI Revisione del Documento: 03 Data revisione: 20-12-2012 INDICE DEI CONTENUTI

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

BANCHE DATI. Informatica e tutela giuridica

BANCHE DATI. Informatica e tutela giuridica BANCHE DATI Informatica e tutela giuridica Definizione La banca dati può essere definita come un archivio di informazioni omogenee e relative ad un campo concettuale ben identificato, le quali sono organizzate,

Dettagli

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet.

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. Prestazioni a sostegno del reddito Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. - ASpI Descrizione del servizio Premessa Questo servizio rende possibile l invio e l istruzione automatica

Dettagli

LE GUIDE DELLA FABI COME RICHIEDERE IL MODELLO

LE GUIDE DELLA FABI COME RICHIEDERE IL MODELLO LE GUIDE DELLA FABI 1 COME RICHIEDERE IL MODELLO ECOCERT COSA E UN MOD. ECOCERT L EcoCert (meglio definito come Estratto Conto Certificativo oppure Comunicazione Certificativa del Conto Assicurativo) è

Dettagli

Manuale Amministratore

Manuale Amministratore Manuale Amministratore Indice 1. Amministratore di Sistema...3 2. Accesso...3 3. Gestione Azienda...4 3.1. Gestione Azienda / Dati...4 3.2. Gestione Azienda /Operatori...4 3.2.1. Censimento Operatore...5

Dettagli

Anagrafica Operatori Manuale Utente 3.0

Anagrafica Operatori Manuale Utente 3.0 Anagrafica Operatori Manuale Utente 3.0 Indice 1. HomePage 3 2. Invio Credenziali 6 3. Recupero credenziali e modifica password 8 4. Inserimento Dati Societari 12 5. Inserimento Settori Attività 16 6.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Biblioteca della Persona Istituto Internazionale Jacques Maritain

CARTA DEI SERVIZI. Biblioteca della Persona Istituto Internazionale Jacques Maritain CARTA DEI SERVIZI Biblioteca della Persona Istituto Internazionale Jacques Maritain Via Torino, 125/A 00184 Roma Tel.: 06.4874336 Fax: 06.4825188 biblioteca@maritain.org www.maritain.org Principi di erogazione

Dettagli

Telemaco. Guida al servizio. Versione 1.1

Telemaco. Guida al servizio. Versione 1.1 V Telemaco Guida al servizio Versione 1.1 Sommario Introduzione... 3 La ricerca... 4 Ricerca Imprese... 4 La ricerca semplice... 5 La ricerca avanzata... 6 Risultati ricerca imprese... 6 La richiesta dei

Dettagli

Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari

Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari Servizi telematici on-line per aziende ed intermediari Comunicazione nominativi degli RLS Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Manuale Utente Versione documento v.2.1 In vigore dal 29/07/2014

Dettagli

COSA STAI CERCANDO? STRUMENTI E RISORSE PER LA RICERCA BIBLIOGRAFICA

COSA STAI CERCANDO? STRUMENTI E RISORSE PER LA RICERCA BIBLIOGRAFICA COSA STAI CERCANDO? STRUMENTI E RISORSE PER LA RICERCA BIBLIOGRAFICA Centro di Servizi di Biblioteca di Area umanistica [CSB] Biblioteca Giorgio Aprea Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale

Dettagli

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo. (enti pubblici)

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo. (enti pubblici) Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo (enti pubblici) Firenze, 11 maggio 2010 1 INDICE 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 2. ACCESSO ALL ANAGRAFE... 5 3. INSERIMENTO DELLA DUA DI ANTICIPO...

Dettagli

Agenzia del Territorio CONSULTAZIONE BANCA DATI ISPEZIONI IPOTECARIE

Agenzia del Territorio CONSULTAZIONE BANCA DATI ISPEZIONI IPOTECARIE Agenzia del Territorio CONSULTAZIONE BANCA DATI ISPEZIONI IPOTECARIE Sommario Informazioni... 3 Informazioni Generali... 3 Informazioni importanti per una corretta navigazione... 3 Scelta dell ambito territoriale...

Dettagli

SIDIP Sistema Informativo Dibattimentale Penale Modulo 415 bis

SIDIP Sistema Informativo Dibattimentale Penale Modulo 415 bis SIDIP Sistema Informativo Dibattimentale Penale Modulo 415 bis Presentazione introduttiva per avvocati Torino, 30 novembre 2012 Introduzione L applicativo SIDIP è un sistema informativo che supporta il

Dettagli

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA E BENI CULTURALI LABORATORIO DI BENI CULTURALI CARTA DEI SERVIZI Informazioni generali Strutture, spazi e attrezzature Consistenza e disponibilità

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA CITTA DI ORBASSANO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ANNI 2012 2014 Indice Premessa pag. 3 1. Riferimenti normativi pag. 3 2. Finalità del Programma pag. 3 3 Il sito istituzionale del

Dettagli

Servizi on line per l incontro tra Domanda e Offerta di Lavoro (Match con Cittadini) Manuale Operativo

Servizi on line per l incontro tra Domanda e Offerta di Lavoro (Match con Cittadini) Manuale Operativo Servizi on line per l incontro tra Domanda e Offerta di Lavoro (Match con Cittadini) INDICE 1 GESTIONE DELLE DOMANDE DI LAVORO...4 1.1 Accesso alla Pagina Personale dell Impresa...4 1.2 Ricerca Domanda

Dettagli

ISCAR TOOLSHOP MANUALE D USO

ISCAR TOOLSHOP MANUALE D USO ISCAR TOOLSHOP MANUALE D USO INDICE INTRODUZIONE Pag. 3 IL CATALOGO ELETTRONICO Selezione per tipologia di lavorazione Pag. 5 Ricerca per famiglia Pag. 8 Ricerca per prodotto Pag. 9 ISCAR TOOLSHOP Inserimento

Dettagli

Inventario delle prestazioni sociali legate al bisogno

Inventario delle prestazioni sociali legate al bisogno Dipartimento federale dell interno DFI Ufficio federale di statistica UST Economia, stato e società 13 Sicurezza sociale ottobre 2013 Inventario delle prestazioni sociali legate al bisogno Manuale d uso

Dettagli

servizi e consulenze informatiche

servizi e consulenze informatiche Biblio on-line Gestione Archiviazione e Prestiti Bibliotecari S.E.M. s.a.s. servizi e consulenze informatiche sede legale: Contrada Pretaro, 1 66023 Francavilla al Mare (CH) sede operativa: Viale R. Camiscia,

Dettagli

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS...

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... Manuale Utente (Gestione Formazione) Versione 2.0.2 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... 4 2.1. Pagina Iniziale... 6 3. CARICAMENTO ORE FORMAZIONE GENERALE... 9 3.1. RECUPERO MODELLO

Dettagli

Il Centro di Documentazione Musicale della Toscana: un servizio regionale per la conoscenza e tutela dei fondi musicali

Il Centro di Documentazione Musicale della Toscana: un servizio regionale per la conoscenza e tutela dei fondi musicali STEFANIA GITTO Il Centro di Documentazione Musicale della Toscana: un servizio regionale per la conoscenza e tutela dei fondi musicali ABSTRACT Quaderni Estensi n. 6 (2014), p. 43-45 STEFANIA GITTO, CeDoMus

Dettagli

Sondaggi OnLine. Documento Tecnico. Descrizione delle funzionalità del servizio

Sondaggi OnLine. Documento Tecnico. Descrizione delle funzionalità del servizio Documento Tecnico Sondaggi OnLine Descrizione delle funzionalità del servizio Prosa S.r.l. - www.prosa.com Versione documento: 1, del 30 Maggio 2005. Redatto da: Michela Michielan, michielan@prosa.com

Dettagli

GUIDA ALLA NAVIGAZIONE

GUIDA ALLA NAVIGAZIONE GUIDA ALLA NAVIGAZIONE 1. Accesso al sito La consultazione di AMAtI è subordinata alla registrazione al sito. Per registrarsi è necessario contattare la redazione all indirizzo francesca.simoncini@unifi.it.

Dettagli

Caratteristiche DTF dal 1954 DTF dal 2000 Proporzione di decisioni (sul totale reso in un anno dal TF) riassunto trilingue 2 a 6 mesi 3 a 7 giorni

Caratteristiche DTF dal 1954 DTF dal 2000 Proporzione di decisioni (sul totale reso in un anno dal TF) riassunto trilingue 2 a 6 mesi 3 a 7 giorni B u n d e s g e r i c h t T r i b u n a l f é d é r a l T r i b u n a l e f e d e r a l e T r i b u n a l f e d e r a l Trovare le sentenze pertinenti nelle DTF su Internet Strategie di ricerca Quando

Dettagli

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet.

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. Prestazioni a sostegno del reddito Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. - NASpI Vers. 1.0 28/04/2015 Descrizione del servizio Premessa Questo servizio rende possibile l invio

Dettagli

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814 TaleteWeb Funzionalità trasversali e configurazioni generali 1 rev. 0-280814 Indice Per accedere ad un applicazione... 3 La home page di un applicazione... 4 Come gestire gli elementi di una maschera...

Dettagli

Indice dei contenuti

Indice dei contenuti Gesttiione Knowlledge Base Serrviiziio dii Conttactt Centterr 055055 Manualle dii consullttaziione Indice dei contenuti 1. Introduzione... 4 2. Modalità di accesso alle informazioni... 5 2.1. Accesso diretto

Dettagli

Internet e Storia. Internet. INTERNET, uno strumento per la didattica della storia

Internet e Storia. Internet. INTERNET, uno strumento per la didattica della storia INTERNET, uno strumento per la didattica della storia Internet e Storia Internet Internet è come la più grande rete mondiale ed anche detta rete delle reti che collega centinaia di milioni di computer.

Dettagli

Manuale Utente. Area Conservazione a norma. Fatturazione Elettronica

Manuale Utente. Area Conservazione a norma. Fatturazione Elettronica TINN s.r.l. TERAMO sede legale e amministrativa Via G. De Vincentiis, snc 64100 TE Tel. 0861 4451 Fax 0861 210085 BARI Via F. Campione, 43 70124 BA Tel. 080 5574465 Fax 080 5508790 Partita Iva 00984390674

Dettagli

Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame

Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame Prenotazione / Gestione on-line dei verbali d esame PREMESSA Il documento ha lo scopo di definire e regolamentare le procedure connesse con la prenotazione degli esami on line in fase di prima applicazione.

Dettagli

COMUNE DI SINNAI (Provincia di Cagliari)

COMUNE DI SINNAI (Provincia di Cagliari) COMUNE DI SINNAI (Provincia di Cagliari) SETTORE ECONOMICO SOCIALE, PUBBLICA ISTRUZIONE,CULTURA, BIBLIOTECA E POLITICHE DEL LAVORO Istruzioni operative per l iscrizione al Portale SardegnaCAT e l accesso

Dettagli

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore

Roma, ottobre 2013. Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore Roma, ottobre 2013 Ai Responsabili Regionali pro tempore Ai Responsabili di Zona pro tempore OGGETTO: NOMINA DEI RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO DEI DATI L AGESCI Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani,

Dettagli

Linee guida per il Comitato Tecnico Operativo 1

Linee guida per il Comitato Tecnico Operativo 1 Linee guida per il Comitato Tecnico Operativo 1 Introduzione Questo documento intende costituire una guida per i membri del Comitato Tecnico Operativo (CTO) del CIBER nello svolgimento delle loro attività.

Dettagli

Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Abstract del progetto. Obiettivi

Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Abstract del progetto. Obiettivi Il progetto PIC (Portabilità Individuale Clinica) Titolo prodotto: Portabilità Individuale Clinica (P.I.C.) Categoria: e-health Tipologia di prodotto Broadband/Online/WEB (channel): Abstract del progetto

Dettagli

Elenco nuove implementazioni relative al Menu bibliotecario

Elenco nuove implementazioni relative al Menu bibliotecario FLUXUS - release 8.1 Elenco nuove implementazioni relative al Menu bibliotecario Sommario Invio preavviso scadenza... 2 Modificata scheda materiale... 2 Modificata scheda utente... 3 Nuova gestione delle

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

C A T A L O G O. Catalogo del Sistema Bibliotecario Padovano. Gruppo Lavoro per il Coordinamento dei Corsi all Utenza

C A T A L O G O. Catalogo del Sistema Bibliotecario Padovano. Gruppo Lavoro per il Coordinamento dei Corsi all Utenza C A T A L O G O Catalogo del Sistema Bibliotecario Padovano Gruppo Lavoro per il Coordinamento dei Corsi all Utenza Quando si usa un catalogo? Un catalogo permette di verificare se un documento, monografia

Dettagli

Anagrafica Operatori Manuale Utente 3.3

Anagrafica Operatori Manuale Utente 3.3 Anagrafica Operatori Manuale Utente 3.3 Indice 1. HomePage 3 2. Invio Credenziali 6 3. Recupero credenziali e modifica password 8 4. Inserimento Dati Societari 12 5. Inserimento Settori Attività 16 6.

Dettagli

VUOI PRENOTARE I LIBRI DA CASA E POI VENIRE A RITIRARLI IN BIBLIOTECA oppure ACCEDERE ALLA TUA AREA PERSONALE? ECCO COME FARE

VUOI PRENOTARE I LIBRI DA CASA E POI VENIRE A RITIRARLI IN BIBLIOTECA oppure ACCEDERE ALLA TUA AREA PERSONALE? ECCO COME FARE VUOI PRENOTARE I LIBRI DA CASA E POI VENIRE A RITIRARLI IN BIBLIOTECA oppure ACCEDERE ALLA TUA AREA PERSONALE? ECCO COME FARE Assicurati di avere la tessera della biblioteca abilitata al servizio, chiedendolo

Dettagli

Istituto Superiore di Scienze Religiose G. Toniolo - Pescara

Istituto Superiore di Scienze Religiose G. Toniolo - Pescara Istituto Superiore di Scienze Religiose G. Toniolo - Pescara Corso di Metodologia Teologica per gli studenti del primo anno Prof. Bruno Marien Lezione 4 16 novembre 2009 La descrizione dell'informazione

Dettagli

- MES - Manuale Esterno

- MES - Manuale Esterno LI LI Sistema Informativo Socio Sanitario - MES - Manuale Esterno Gestione Accesso semplificato ai servizi On-line del SISS da parte del Cittadino (GASS) Codice documento: CRS-FORM-MES#484 Versione: 02

Dettagli

SISTEMA AFFILIAZIONE TESSERAMENTO TRASFERIMENTI

SISTEMA AFFILIAZIONE TESSERAMENTO TRASFERIMENTI SISTEMA AFFILIAZIONE TESSERAMENTO TRASFERIMENTI ONLINE MANUALE UTENTE ASD/SSD AFFILIATE REVISIONE 1.0 NOVEMBRE 2014 Sistema Affiliazione Tesseramento trasferimenti online 1 INTRODUZIONE Questo manuale

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA MASTER E CORSI UNIVERSITARI DI PERFEZIONAMENTO CERTIFICATI VERSIONE 2.0

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA MASTER E CORSI UNIVERSITARI DI PERFEZIONAMENTO CERTIFICATI VERSIONE 2.0 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA MASTER E CORSI UNIVERSITARI DI PERFEZIONAMENTO CERTIFICATI VERSIONE 2.0 Pagina 2 INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 ABBREVIAZIONI...

Dettagli

E.C.M. Educazione Continua in Medicina. MyEcm. Manuale utente

E.C.M. Educazione Continua in Medicina. MyEcm. Manuale utente E.C.M. Educazione Continua in Medicina MyEcm Manuale utente Versione 1.0 giugno 2013 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 3 1. Introduzione 4 2. Registrazione 5 3. Accesso a myecm 8 4. Home

Dettagli

Senecio a cura di Emilio Piccolo e Letizia Lanza

Senecio a cura di Emilio Piccolo e Letizia Lanza Senecio a cura di Emilio Piccolo e Letizia Lanza Vico Acitillo 124 - Poetry Wave Vico Acitillo 124 - Poetry Wave www.vicoacitillo.it mc7980@mclink.it Napoli, 2005 La manipolazione e/o la riproduzione (totale

Dettagli

Come utilizzare il nuovo LEGGI D ITALIA Pubblica Amministrazione

Come utilizzare il nuovo LEGGI D ITALIA Pubblica Amministrazione Come utilizzare il nuovo LEGGI D ITALIA Pubblica Amministrazione 1 Cos è il nuovo Sistema LEGGI D ITALIA Pubblica Amministrazione è la nuova soluzione on line integrata e intelligente, realizzata su misura

Dettagli

REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI

REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI REGOLAMENTO NORME RELATIVE AL FUNZIONAMENTO, ALLA CONSULTAZIONE ED AL PRESTITO DELLE PUBBLICAZIONI Art. 1 Finalità La Biblioteca del Ministero dello Sviluppo Economico-Commercio Internazionale, denominata

Dettagli

Al fine di pubblicare le informazioni di un condominio sul WEB è necessario che l amministratore proceda con le seguenti fasi:

Al fine di pubblicare le informazioni di un condominio sul WEB è necessario che l amministratore proceda con le seguenti fasi: CONDOMINI SUL WEB Cosa si intende per condomini sul Web? Dalla versione 1.45 del programma Metodo Condomini l amministratore ha la possibilità di rendere fruibili via WEB ai condòmini (proprietari e conduttori)

Dettagli

Manuale Anagrafe On Line

Manuale Anagrafe On Line Manuale Anagrafe On Line INDICE Introduzione...2 1. Login...2 2. Richiesta Attivazione...3 3. Caratteristiche Password...5 3.1. Recupero della Password...5 3.2. Modifica del Profilo Utente...6 4. Area

Dettagli

Sebina OpenLibrary OPAC

Sebina OpenLibrary OPAC Pag.1 di 11 Sebina OpenLibrary OPAC Bollettino di Release v.2.4 Applicabile a rel. 2.3 Pag.2 di 11 Indice 1. Nuovi canali di ricerca...3 1.1 Ricerca per dati della copia...3 1.2 Ricerca per dati della

Dettagli

Online Public Access Catalog

Online Public Access Catalog Online Public Access Catalog 1 1. Significato del modulo...3 Autoregistrazione Utente...3 Ricerca Opere...3 Localizzazione delle opere...3 Richiesta Prestiti...3 2. Lanciare O.P.A.C...4 3. Operatività

Dettagli

Tutorial Servizi SUAP ON LINE PROFESSIONI TURISTICHE

Tutorial Servizi SUAP ON LINE PROFESSIONI TURISTICHE Tutorial Servizi SUAP ON LINE PROFESSIONI TURISTICHE TUTORIAL SERVIZI SUAP ON LINE PROFESSIONI TURISTICHE 1 0. Premessa 1 1. Accesso al sistema 1 2. Inserimento di una nuova pratica 2 2.1 Benvenuto nel

Dettagli

Istruzioni Richiesta EcoCert

Istruzioni Richiesta EcoCert Istruzioni Richiesta EcoCert Con l accordo del 29/05/2015 è stato concordato con le OO.SS che tutti i colleghi del gruppo UniCredit nati tra il 1 gennaio 1960 e il 31 dicembre 1965 forniscano all Azienda

Dettagli

Promemoria delle principali funzioni di Gestione utenti e prestiti in SOL

Promemoria delle principali funzioni di Gestione utenti e prestiti in SOL Promemoria delle principali funzioni di Gestione utenti e prestiti in SOL Come cambiare la propria password di lavoro Spazio personale> Dati personali> Cambio password Come cambiare la biblioteca di lavoro

Dettagli

ART. 1 COMPOSIZIONE E ARTICOLAZIONE DEL CATASTO SPELEOLOGICO REGIONALE

ART. 1 COMPOSIZIONE E ARTICOLAZIONE DEL CATASTO SPELEOLOGICO REGIONALE Allegato alla Delib.G.R. n. 44/19 del 29.9.2009 Direttiva per il funzionamento, aggiornamento e accesso al Catasto Speleologico Regionale in attuazione dell art. 9, comma 8, della L.R. n. 4/2007 recante

Dettagli

ESSE 3 GUIDA DOCENTI PER LA GESTIONE DEI REGISTRI DELLE LEZIONI e DEGLI IMPEGNI (AGGIORNATO AL 20/04/2015)

ESSE 3 GUIDA DOCENTI PER LA GESTIONE DEI REGISTRI DELLE LEZIONI e DEGLI IMPEGNI (AGGIORNATO AL 20/04/2015) ESSE 3 GUIDA DOCENTI PER LA GESTIONE DEI REGISTRI DELLE LEZIONI e DEGLI IMPEGNI (AGGIORNATO AL 20/04/2015) 1 INDICE 1. Materiale informativo e assistenza... 3 2. Accesso al Registro delle Lezioni di Esse3...

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Istruzioni per la compilazione della dichiarazione ai sensi dell art.16 comma 1 del DPR n.43/2012

Istruzioni per la compilazione della dichiarazione ai sensi dell art.16 comma 1 del DPR n.43/2012 Istruzioni per la compilazione della dichiarazione ai sensi dell art.16 comma 1 del DPR n.43/2012 Normativa di riferimento Regolamento CE 842/2006; DPR 43/2012; DLgs 26/2013 Campo di applicazione Soggetti

Dettagli

E-LEARNING ACADEMY GUIDA OPERATIVA

E-LEARNING ACADEMY GUIDA OPERATIVA E-LEARNING ACADEMY INDICE PREMESSA 3 1. FUNZIONALITÀ DELLA PIATTAFORMA E-LEARNING ACADEMY 4 2. REGISTRATI 5 2.1 COME EFFETTUARE LA REGISTRAZIONE 5 3. PERCORSI 8 3.1 COME FRUIRE DEI CONTENUTI FORMATIVI

Dettagli

Guida online. alla banca dati della documentazione. Versione settembre 2013 a cura della redazione del sito web di Agrea

Guida online. alla banca dati della documentazione. Versione settembre 2013 a cura della redazione del sito web di Agrea Guida online alla banca dati della documentazione Versione settembre 2013 a cura della redazione del sito web di Agrea Indice 1. La maschera Ricerca nella documentazione 2. Esempio di ricerca e visualizzazione

Dettagli

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO

COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO COMUNE DI ACQUALAGNA PROVINCIA DI PESARO E URBINO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ANTIQUARIUM PITINUM MERGENS Approvato con Delibera 1 Art.1 Costituzione dell Antiquarium Pitinum Mergens e sue finalità

Dettagli

Ministero per i beni e le attività culturali. Biblioteca Nazionale Centrale Firenze. Carta dei servizi

Ministero per i beni e le attività culturali. Biblioteca Nazionale Centrale Firenze. Carta dei servizi Centrale di Firenze Pagina 1 di 10 Ministero per i beni e le attività culturali Biblioteca Nazionale Centrale Firenze Carta dei servizi Biblioteca nazionale centrale di Firenze Piazza Cavalleggeri 1 50122

Dettagli

Il Catalogo del Polo bolognese del Servizio Bibliotecario Nazionale

Il Catalogo del Polo bolognese del Servizio Bibliotecario Nazionale Il Catalogo del Polo bolognese del Servizio Bibliotecario Nazionale Corso di formazione sulle ricerche bibliografiche Laboratorio Informatico, Facoltà di Medicina Veterinaria BIBLIOTECA ERCOLANI, UNIVERSITA

Dettagli

ISTRUZIONI SULLE OPERAZIONI DI CAMBIO ANNO CONTABILE 2005/2006 LIQUIDAZIONE IVA - STAMPA REGISTRI - CHIUSURA/APERTURA CONTI

ISTRUZIONI SULLE OPERAZIONI DI CAMBIO ANNO CONTABILE 2005/2006 LIQUIDAZIONE IVA - STAMPA REGISTRI - CHIUSURA/APERTURA CONTI ISTRUZIONI SULLE OPERAZIONI DI CAMBIO ANNO CONTABILE 2005/2006 LIQUIDAZIONE IVA - STAMPA REGISTRI - CHIUSURA/APERTURA CONTI PREMESSA La procedura contabile consente la gestione di più anni in linea. Questo

Dettagli

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet.

Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. Prestazioni a sostegno del reddito Servizi per il cittadino: le richieste di prestazioni via Internet. - Mobilità in Deroga 26/11/2013 Descrizione del servizio Premessa Questo documento descrive le funzionalità

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 10 Scienze dell Antichità, Filosofico- Letterarie e

VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 10 Scienze dell Antichità, Filosofico- Letterarie e VQR 2011-2014 Istruzioni per la presentazione dei prodotti alla valutazione GEV 10 Scienze dell Antichità, Filosofico- Letterarie e Storico-Artistiche Versione 1.0 10/12/2015 Sommario Obiettivi del documento...

Dettagli

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN

2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche APPLICATIVO SBN-UNIX IN ARCHITETTURA CLIENT/SERVER 2. GESTIONE DOCUMENTI NON SBN Manuale d uso (Versione

Dettagli

Sistema di Gestione Integrato ISTRUZIONE OPERATIVA CONSUNTIVAZIONE ON - LINE ISO 9001:2000 ISO 14001:2004

Sistema di Gestione Integrato ISTRUZIONE OPERATIVA CONSUNTIVAZIONE ON - LINE ISO 9001:2000 ISO 14001:2004 Pag. 1 di 8 1. OBBIETTIVI 2. DESTINATARI 3. CAMPI DI APPLICAZIONE 4. MODALITA OPERATIVE FORNITORE 4.1. Accesso al Sistema...2 4.2. Maschera Principale...3 4.3. Inserimento consuntivo...3 4.4. Non Approvazione

Dettagli

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati 1. Login Fig.1.1: Maschera di Login Per accedere all applicativo inserire correttamente nome utente e password poi fare clic sul pulsante Accedi,

Dettagli

Il progetto è stato realizzato da: Dott. Flavio Bonsignore Responsabile del progetto Prof. Ing. Gabriele Bitelli DISTART dell Università di Bologna

Il progetto è stato realizzato da: Dott. Flavio Bonsignore Responsabile del progetto Prof. Ing. Gabriele Bitelli DISTART dell Università di Bologna Il progetto è stato realizzato da: Dott. Flavio Bonsignore Responsabile del progetto Prof. Ing. Gabriele Bitelli DISTART dell Università di Bologna Ing. Marco Gatti Facoltà di Ingegneria dell Università

Dettagli

Tavolo Tecnici Digitalizzazione Accise Roma, 16-17 settembre 2014

Tavolo Tecnici Digitalizzazione Accise Roma, 16-17 settembre 2014 Tavolo Tecnici Digitalizzazione Accise Roma, 16-17 settembre 2014 Teresa Alvaro Progetto RE.TE. Il progetto RE.TE. - Condivisione con operatori ed uffici 2 agosto 2012: l Agenzia si è impegnata ad avviare

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Pratiche edilizie on line PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005. PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03.

Pratiche edilizie on line PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005. PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03. PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005 PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03.DOC Pagina 1 di 30 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 RIFERIMENTI NORMATIVI...

Dettagli

GUIDA OPAC SEBINA Come utilizzare il catalogo della Biblioteca Medica. Modalità di ricerca e servizi al lettore

GUIDA OPAC SEBINA Come utilizzare il catalogo della Biblioteca Medica. Modalità di ricerca e servizi al lettore GUIDA OPAC SEBINA Come utilizzare il catalogo della Biblioteca Medica Modalità di ricerca e servizi al lettore RICERCA SUL CATALOGO Mi serve per: Fare ricerche bibliografiche Individuare dove è localizzato

Dettagli

dei documenti audiovisivi e delle informazioni

dei documenti audiovisivi e delle informazioni I criteri di usabilità e l organizzazione on-line dei documenti audiovisivi e delle informazioni Ornella Nicotra A.A. 2001-2002 Modulo europeo Action Jean Monnet Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari

Dettagli

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 ARGO DOC ARGO DOC è un sistema per la gestione documentale in formato elettronico che consente di conservare i propri documenti su un server Web accessibile via internet. Ciò significa che i documenti

Dettagli

AtoZ IL CATALOGO DI BIBLIOTECA VIRTUALE

AtoZ IL CATALOGO DI BIBLIOTECA VIRTUALE EBSCO ITALIA S.r.l. Corso Brescia 75 10152 TORINO (Italia) Tel. 011-28.76.811 Fax 011-24.82.916 www.ebsco.it Agente della: EBSCO INTERNATIONAL, INC. P.O. BOX 1943 BIRMINGHAM /ALABAMA - USA AtoZ IL CATALOGO

Dettagli

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Panoramica delle funzionalità Questa guida contiene le informazioni necessarie per utilizzare il pacchetto TQ Sistema in modo veloce ed efficiente, mediante

Dettagli

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo

Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo Manuale per la compilazione on-line della richiesta di anticipo Firenze, 11/11/2011 1 INDICE 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 2. ACCESSO ALL ANAGRAFE... 4 3. INSERIMENTO MODALITÀ DI PAGAMENTO... 5 4. INSERIMENTO

Dettagli

GUIDA ALLA CONSULTAZIONE DELLE QUOTAZIONI OMI

GUIDA ALLA CONSULTAZIONE DELLE QUOTAZIONI OMI GUIDA ALLA CONSULTAZIONE DELLE QUOTAZIONI OMI Sul sito internet dell Agenzia del Territorio (www.agenziaterritorio.gov.it) nella sezione del sito dedicata all Osservatorio del Mercato Immobiliare (Figura

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

INTRODUZIONE A SBNWEB

INTRODUZIONE A SBNWEB Dal 2004: apertura dell'indice SBN (INDICE 2) a sistemi di gestione non SBN-nativi che utilizzino i più diffusi formati bibliografici (UNIMARC, MARC21) per dotare altri applicativi del colloquio con l'indice

Dettagli