Cluster Tecnologie per gli Ambienti di Vita Italian Cluster of Smart Living Technologies. Sauro Longhi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cluster Tecnologie per gli Ambienti di Vita Italian Cluster of Smart Living Technologies. Sauro Longhi"

Transcript

1 Cluster Tecnologie per gli Ambienti di Vita Italian Cluster of Smart Living Technologies Sauro Longhi Presidente nazionale del Cluster

2 Necessità e opportunità: Il contesto tecnologico e produttivo: trasformazione radicale degli ambienti: (la casa, gli ambienti di lavoro, gli ambienti pubblici, ), soluzioni tecnologiche atte a migliorare la qualità dell abitare, garantire la sicurezza e ottenere al contempo notevoli risparmi nei consumi energetici. Il contesto sociale: mutamenti sociali, invecchiamento della popolazione, fragilità e disabilità, nuovo modello di welfare. Il contesto europeo: mantenere competitivo il Paese Horizon 2020 (ICT E Key Enabling Technolgies (KET), Societal Challenges), Joint Initiatives, PON R&C, Smart Specialization Strategy (S3).

3 Necessità e opportunità Nel 2010 il mercato europeo della domotica è stato valutato a 529,6 milioni di euro, con un incremento del 18% rispetto al 2008 A spingere la domanda è la ricerca di comfort e sicurezza e oggi il mercato risulta dominato dagli operatori tedeschi, con una quota del 65%. Molte aziende con base in Italia stanno svolgendo un'intensa attività fuori dai confini Necessità di arrivare a soluzioni standardizzate e più semplici per consentire al mercato della domotica di raggiungere il mercato di massa e ridurre i costi Emerge la richiesta di profili qualificati

4 Necessità e opportunità Home Safety&Security: Il mercato della Home Safety&Security presenta indici in crescita, a causa di alcuni fattori economico/sociali: incremento del livello di insicurezza percepito, di fenomeni di piccola criminalità, incentivi legati alle polizze assicurative in presenza di sistemi di sicurezza, diffusione di dispositivi mobili sempre connessi Crescita stimata di sistemi INTEGRATI, nel periodo : +24.5% L 80.1% dei sistemi è installato in abitazioni indipendenti; il mercato delle installazioni condominiali è in crescita Mercato dei dispositivi:

5 Necessità e opportunità Home Energy Management (HEM): riduzione consumi e costi, obblighi normativi, variabilità dei prezzi, consapevolezza ambientale (green awareness); evoluzione delle soluzioni: fatturazione cartacea -> consultazione web dei consumi -> sistemi HEM standalone -> in-home display -> sistemi HEM connessi in rete; previsioni di mercato per la vendita di sistemi HEM standalone

6 Necessità e opportunità Interesse crescente per soluzioni smart living Source: JOSEPH ROWNTREE FOUNDATION 2000, based on 1000 households in UK, ICT&Ageing Final Report, January 2010, p. 23

7 Cogliere l attimo

8

9 Mega Trends by Frost Sullivan

10 Questa è la classifica dei Top 10 Gadgets of 2014 di Time Sono solo gadget tecnologici alla moda", ma è interessante notare come 3 su 10 sono direttamente collegabili al Cluster Tecnologie per gli Ambienti di Vita (2, 8 e 10) e la presentazione del 1 arrivato cita esplicitamente le tecnologie domotiche (HomeKit) come uno dei target.

11

12

13

14

15

16

17

18

19 Il Cluster per cogliere l attimo e non solo

20 Mutamenti sociali: una necessità Ambient Assisted Living: invecchiamento della popolazione, fragilità e disabilità, nuovo modello di welfare. Previsioni di revenue annuale per servizi di home monitoring dati della Commissione Europea, ICT&Ageing Final Report, January 2010, p.209

21 Mutamenti sociali: una necessità Strategie e Politiche Europee dei prossimi anni Valutazione mercato potenziale per home telecare equipments dati della Commissione Europea, ICT&Ageing Final Report, January 2010, pp

22 Scenari assunti dal Cluster: Scenari operativi principali: La Società (Living well in the community) Gli Ambienti Domestici (Living well at home) Gli Ambienti di Lavoro (Living well and actively at work) trattando e sviluppando soluzioni tecnologicamente avanzate nei seguenti settori principali di intervento e relative applicazioni: Benessere e Comfort Efficienza Energetica Sicurezza Inclusione Sociale Assistenza Salute Ambienti intelligenti

23 Obiettivi assunti dal Cluster: Valorizzare e rafforzare a livello nazionale tutti gli attori pubblici e privati nel settore delle Tecnologie per gli Ambienti di Vita per confrontarsi in uno scenario europeo. Costruire un Sistema Italia partendo dai Sistemi Regionali Punta ad intercettare le opportunità offerte dalla home automation e più in generale dall Ambient Assisted Living per creare condizioni di sviluppo nel Paese con prodotti tecnologici e servizi avanzati per una vita sempre più sicura e attiva e con riduzione dei costi sociali dell assistenza.

24 Obiettivi assunti dal Cluster: Intende favorire la collaborazione tra imprese per la crescita dimensionale e l internazionalizzazione. Innovazione nelle tecnologie e nei servizi. Incentivare lo sviluppo dell imprenditorialità tecnologica (nuove imprese e spinoff ad alta tecnologia). Promuovere l alta formazione per l inserimento di risorse umane altamente qualificate nelle imprese della filiera. Valorizzare l User-Driven Open Innovation: presentare il potenziale delle alte tecnologie per creare e/o attrarre imprenditorialità high-tech, ed utilizzare le alte tecnologie per contribuire alla modernizzazione del sistema socio-economico nazionale.

25 Obiettivi puntuali: Benefici sulle persone in termini di autonomia e sicurezza (in casa, ambienti di lavoro, ) Riduzione dei costi su servizi sociali e sanitari. Implicazioni sulle politiche Sociali Incremento competitività imprese Innovazione prodotti e servizi Sensori e connettività Standardizzazione soluzioni Interoperabilità Facile installazione, manutenzione

26 Regioni coinvolte: Regione Friuli Lombardia Marche Aggregazione FVG as a Cluster Regionale Tecnologie per gli Ambienti di Vita e-living Puglia Toscana Prov. Aut. di Trento INNOVAAL (PON R&C) Cento Centro Sperimentale del Mobile TrentoRISE

27 Composizione del Cluster: Imprese: 120 Enti di Ricerca: 15 Altri Enti (Consorzi, distretti, ): 52 Totale : 187 Connessioni con reti nazionali ed europee: Associazione Italiana Ambient Assisted Living (AitAAL) European Joint Programme Ambient Assisted Living Art. 185 Joint Programming Initiative on Neurodegenerative Diseases (JPND) Joint Programming Initiative More Years Better Lives European Innovation Partnership Active & Healthy Ageing Rete Europea CORAL (Community of Regions for Assisted Living) European Networking of Living Lab (ENoLL) European Institute for Innovation and Technology (EIT), in particolare il nodo italiano EIT-ICT Lab di Trento

28 Attività iniziali: 3 progetti Shared interoperable Home Ecosystems for a green, comfortable and safe Living (SHELL) (M ) Active (M ) Design for All SW Interoperability and advance Human Machine Interfaces in design for Ambient Assisted Living (M )

29 Progetto SHELL Ecosistemi domestici condivisi ed interoperabili per ambienti di vita sostenibili, confortevoli e sicuri Shared interoperable Home Ecosystems for a green, comfortable and safe Living

30 Partecipanti: Università Politecnica delle Marche Area Science Park Trieste Politecnico di Milano Consorzio Homelab

31 Partecipanti: Consorzio Genera Telecom Italia Distretto Habitech Rete High Tech Marche: - A TLC srl - Automa srl - ArieLAB srl - IDEA scarl - Leaff Engineering srl - Iselqui Technologies srl - JEF srl

32 Obiettivi: Breve / medio periodo: Una soluzione di interoperabilità commercialmente spendibile (ricadute di business) Un approccio di tipo aperto nella partecipazione delle società Crescita graduale del framework, con roadmap a rilasci successivi Benefici in termini di competitività garantiti dall approccio open Definizione di regole e modalità per ampliare i tool di gestione e diffusione del linguaggio di interoperabilità, Opportunità di collaborazione commerciale (modelli di co-promozione sul mercato delle soluzioni interoperabili) Medio / lungo periodo: Evoluzione della architettura utilizzata, con evidenza dei pro e dei contro delle varie soluzioni (da un punto di vista tecnico e di business) Integrazione di funzionalità avanzate alla architettura riferita alle esigenze di breve / medio periodo Coinvolgimento di enti esterni al partenariato per accrescere ed ampliare l ecosistema che trae vantaggio dall interoperabilità

33 Ricadute: Significativo incremento competitivo per le aziende coinvolte Vantaggi per utenti/consumatori finali, per aspetti di confort e sicurezza in casa, e di risparmio energetico Incremento della occupazione nei territori coinvolti Spillover di conoscenze dalle aziende e centri di ricerca coinvolti nel progetto, verso altre aziende, e start-up tecnologiche Incentivazione alla realizzazione di progetti e processi di innovazione, per la creazione di figure professionali di elevata competenza Processi di cross-fertilization, filiere e reti tra attori pubblici e di mercato

34 Accordi e collaborazioni internazionali: South China University of Tecnology (Guangzhou, Cina); Digital Enterprise Research Center (DERI, University of Galway, Ireland); University of Illinois Chicago (UIC, USA); Chinese Academy of Science (Beijing, Cina) (PEOPLE MARIE CURIE ACTIONS, International Research Staff Exchange Scheme Call: FP7-PEOPLE-2012-IRSES) denominato POREEN, Partnering Opportunities between Europe and China in the Renewable Energies and Environmental industries School of Electrical & Electronic Engineering, University of Manchester, UK Institute of Human- Machine Communication, Technische Universität München (TUM), Munich, Germany Department of Building Physics and Services, Eindhoven University of Technology, Netherlands

35 Progetto

36 Partecipanti: eresult Srl (capofila) GPI Spa Università di Trento CNR (IMM, IBFM, INO, ISTI) INRCA (Laboratorio di Bioinformatica, Bioing. e Domotica) STMicroelectronics Spa MR&D Spa Exprivia SpA

37 Obiettivi: Sistema integrato per rendere gli anziani parte attiva nel mantenimento della propria salute Sistemi di anti intrusione, monitoraggio e localizzazione indoor Soluzioni multisensoriali per prevenzione/rilevazione di eventi critici Soluzioni multisensoriali di prevenzione primaria e secondaria di deterioramento cognitivo e affettivo Sistemi di valutazione dei corretti comportamenti alimentari Personal Fitness per l esecuzione di regolare attività fisica con riconoscimento delle gesture e adattamento al profilo dell utente Soluzioni di socializzazione ed inclusione

38 Ricadute: Realizzazione di soluzioni per problemi sociali quali accessibilità, e- inclusion, salute e qualità della vita. Creazione di nuovi prodotti e servizi personalizzati in modalità SaaS. Mercato Home Living e Health care non ancora ben consolidato ma con aspettative elevate ed enormi potenzialità. Notevole potenziale reale ed impatto socio-economico della ricerca. Elevata conoscenza delle possibilità offerte da questo tipo di tecnologie e accettazione dell uso di ausili tecnici per il superamento della disabilità Ricerca altamente innovativa: sviluppo di nuovi concetti di tecnologie, come base alla realizzazione di sistemi integrati socialmente consapevoli.

39 Accordi e collaborazioni internazionali: Progetto europeo ReAAL finanziato sulla sesta call dell European ICT Policy Support Program Competitiveness and Innovation framework Programme (CIP) SMART HOMES Centro olandese esperto in Smart Living & E-health. EIT ICT Labs, centro della conoscenza e dell'innovazione (CCI) dell'eit (Istituto europeo di innovazione e tecnologia) dedicata alle ICT.

40 Progetto Design for All SW Interoperability and advance Human Machine Interfaces in design for Ambient Assisted Living

41 Partecipanti: CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche Università Politecnica delle Marche Politecnico di Milano ATI Calearo Eurotech Laboratorio delle idee Logical System Ab Medica Auxologico Teorema Engineering

42 Obiettivi: la progettazione e l implementazione di un Framework per l Integrazione degli strumenti software e dunque la formalizzazione dell informazione relativa all ambiente domestico; lo sviluppo di metodologie e nuovi paradigmi per la Human Machine Interaction avanzata e tecnologie per lo sviluppo di Interfacce Adattative.

43 Ricadute: Modello semantico dei dati per l ambiente domestico e i suoi utilizzatori; Piattaforma per l'integrazione degli strumenti software per la progettazione e gestione dell ambiente domestico; Gestore della casa virtuale che garantisce la coerenza dei dati e permette il collegamento in tempo reale tra le applicazione; Un nuovo paradigma, metodologie e delle tecnologie innovative per l interazione uomo-macchina per implementare interfacce adattative (sia per l'utente che l'ambiente domestico). Connettori saranno sviluppati per consentire l'integrazione efficace ed efficiente delle applicazioni di nuova concezione e già esistenti.

44 Accordi e collaborazioni internazionali: Virtual Factory Framework (VFF): Grant Agreement n : NMP2-LA Apps4aME (Engineering Apps for advanced Manufacturing Engineering): Grant agreement n : FoF.NMP NOSTALGIA BITS (NOBITS): No. AAL Diagnostic Enhancement of Confidence by an International Distributed Environment (DECIDE): FP/7 n PEGASO (Personalised Guidance Services for Optimising lifestyle management in teen-agers through awareness, motivation and engagement ): in negoziazione

45 La RoadMap: Le 4 linee di azione: - QUALIFICAZIONE, CONSOLIDAMENTO E SVILUPPO DEL CLUSTER - IMPLEMENTAZIONE E POTENZIAMENTO DELLE RETI LOCALI - DIFFUSIONE E VALORIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ E DEI RISULTATI DEL CLUSTER - AZIONI SUL CAPITALE UMANO E SVILUPPO DEI GIOVANI TALENTI Cui si collega una strategia comune con altri cluster: Individuati 4 cluster per attività sinergiche e collaborazioni più strutturate

46 Attività in corso/future: AZIONE 1: QUALIFICAZIONE, CONSOLIDAMENTO E SVILUPPO DEL CLUSTER, ANCHE AL FINE DELLA DEFINIZIONE DEL POSIZIONAMENTO STRATEGICO DELLO STESSO NEL PANORAMA INTERNAZIONALE SULLE TEMATICHE DI RIFERIMENTO Attività 1.1: mappatura dei contesti regionale in termini di settori produttivi, aziende (esigenze di ricerca e sviluppo), end-users, associazioni di categoria, tipologie di servizi attivabili, ecc. ma anche di tecnologie e ambiti tecnologici, di università e centri di ricerca (sulle tematiche di riferimento e incrocio domanda offerta es. bandi europei), di infrastrutture (laboratori) ecc., partendo ed usufruendo già dei risultati di altre indagini fatte a livello regionale. (FATTO) Attività 1.2: sviluppo di infrastrutture digitali (in special modo basate su applicazioni Open Source) accessibili a tutti per favorire il consolidamento e la qualificazione del Cluster Azione 1.3: consolidamento del Cluster attraverso la strutturazione di un organizzazione efficace per la gestione dei rapporti tra i vari stakeholders locali e nazionali partecipanti al Cluster e le reti nazionali ed internazionali (IN CORSO)

47 Attività in corso/future: AZIONE 2. SVILUPPO DEI MECCANISMI DI AGGREGAZIONE PER L IMPLEMENTAZIONE ED IL POTENZIAMENTO DI RETI LOCALI, INTERREGIONALI, NAZIONALI E INTERNAZIONALI Attività 2.1 : networking attraverso la partecipazione ed il collegamento del Cluster alle principali piattaforme e reti Europee e nazionali di riferimento per le tematiche del Cluster (FATTO) Attività 2.2 : favorire la partecipazione del Cluster a progetti Europei e nazionali orientati all aggregazione e al potenziamento delle reti (IN CORSO CON LE PRIME CALL DI H2020 DEDICATE ALL ICT)

48 Attività in corso/future: Associazione Italiana Ambient Assisted Living (AitAAL) Visione strategica meta-distrettuale - Distretto Tecnologico Torino Wireless (Piemonte) - Distretto Tecnologico HABITECH (Trentino Alto Adige) - Distretto Tecnologico Veneto Nanotech (Veneto) - Distretto Tecnologico Micro e Nanosistemi (Sicilia) - Distretto Tecnologico Dhitech (Puglia) - i Cluster Nazionali: Tecnologie per le Smart Communities, Salute ENoLL European Alliance for Innovation (EAI) European Institute of Innovation & Technology (EIT), attraverso il nodo ICT Labs Verso Horizon 2020 e Joint Programme Ambient Assisted Living Art. 185 Joint Programme Initiative (JPI) More Years, Better Life Joint Programming Initiative on Neurodegenerative Diseases

49 Attività in corso/future: AZIONE 3 ANIMAZIONE, DIFFUSIONE E VALORIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ E DEI RISULTATI DEL CLUSTER, AL FINE DI PROMUOVERE LO SCAMBIO DI ESPERIENZE E DI COMPETENZE TRA GLI ATTORI IN SPECIFICI AMBITI TECNOLOGICI Attività 3.1 : organizzazione di un convegno tecnico scientifico per la presentazione delle attività del Cluster e di vari eventi mirati che coinvolgano aziende, pubbliche amministrazioni e centri di ricerca; partecipazione a manifestazioni fieristiche nazionali ed internazionali. (FATTO) Attività 3.2 : sviluppo di una piattaforma web per la disseminazione delle attività del Cluster, per la gestione del Cluster e per lo scambio di informazioni ed il social networking tra gli attori del Cluster ed altri soggetti (FATTO) Attività 3.3 : organizzazione di workshops tecnici dedicati per promuovere lo scambio di esperienze tra gli attori del Cluster ed esperti esterni (IN CORSO)

50

51 Attività presenti/future: AZIONE 4 AZIONE SUL CAPITALE UMANO E SVILUPPO DEI GIOVANI TALENTI, PER FAVORIRE IL TRASFERIMENTO DELLE TECNOLOGIE E DELLE SOLUZIONI TECNOLOGICHE AVANZATE, LA MOBILITÀ E L ATTRATTIVITÀ DI RICERCATORI E LA FORMAZIONE DI FIGURE PROFESSIONALI ALTAMENTE QUALIFICATE E CON COMPETENZE SPECIALISTICHE Attività 4.1 : collaborazioni tra imprese del Cluster e ricercatori presenti presso i centri di ricerca presenti nel Cluster per il trasferimento di know-how e la formazione su competenze altamente specialistiche, anche attraverso lo sviluppo di casi studio specifici sui temi di interesse del Cluster dove siano coinvolti insieme il ricercatore, l impresa ed il centro di ricerca (IN CORSO) Attività 4.2: mobilità ricercatori delle aziende e dei centri di ricerca presenti nel Cluster verso strutture di ricerca ed imprese nazionali ed internazionali di eccellenza Attività 4.3: attrazione di talenti esteri verso il Cluster regionale, ossia ospitare ricercatori provenienti da enti di ricerca pubblici e privati esteri presso gli attori del Cluster in modo da costruire una rete di competenze internazionale

52 Avviati altri due progetti di formazione legati agli altri due progetti del Cluster

53 Il confronto con gli altri cluster: AgriFood Chimica Verde Scienze della Vita

54 Grazie Sauro Longhi Rettore Università Politecnica delle Marche

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento Esempi e strumenti di attuazione A. A Beccara I. Pilati Trento RISE S3 PAT ICT Micro nano-elett. Qualità della vita Agrifood Nanotech. Fotonica

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ALLEGATO 2 Progetti di Innovazione Sociale ex art. 7 comma 6 dell Avviso 391/ric, Architettura sostenibile

Dettagli

Osservatorio Internet of Things

Osservatorio Internet of Things Osservatorio Internet of Things Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? Angela Tumino, angela.tumino@polimi.it Innovation Day, 25 Settembre 2014 L Internet of

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT PRISMA Progetto PRISMA SMART CITIES AND COMMUNITIES AND SOCIAL INNOVATION Cloud Computing per smart technologies PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Milano, 8 Maggio 2014 Sala Pirelli Palazzo Pirelli Esperienze di telemedicina in Regione Lombardia e sanità elettronica

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Internet Of Things: come migliorerà la nostra vita e le nostre aziende

Internet Of Things: come migliorerà la nostra vita e le nostre aziende Internet Of Things: come migliorerà la nostra vita e le nostre aziende Che cos è l internet degli oggetti intelligenti? Quali sono gli ambiti di applicazione? Come possono le aziende trarre vantaggio da

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY.

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY. Profilo ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI CISCO NETWORKING ACADEMY Educazione e tecnologia sono due dei più grandi equalizzatori sociali. La prima aiuta le persone

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Con il contributo dello strumento finanziario LIFE dell Unione europea LOWASTE. local waste market for second life products LAYMAN S REPORT

Con il contributo dello strumento finanziario LIFE dell Unione europea LOWASTE. local waste market for second life products LAYMAN S REPORT Con il contributo dello strumento finanziario LIFE dell Unione europea LOWASTE local waste market for second life products LAYMAN S REPORT INDICE LOWaste... Il progetto in 4 step... I numeri di LOWaste...

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Quali traiettorie concrete di intervento per far ripartire l Italia? Brevi note sulle politiche industriali locali di rilancio dell imprenditorialità

Quali traiettorie concrete di intervento per far ripartire l Italia? Brevi note sulle politiche industriali locali di rilancio dell imprenditorialità Quali traiettorie concrete di intervento per far ripartire l Italia? Brevi note sulle politiche industriali locali di rilancio dell imprenditorialità Maria Letizia Giorgetti, Luciano Pilotti DEMM, Università

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Programma Nazionale della Ricerca 2011-2013

Programma Nazionale della Ricerca 2011-2013 Programma Nazionale della Ricerca 2011-2013 Marzo 2011 1 INDICE INTRODUZIONE... 4 EXECUTIVE SUMMARY... 7 1 LO SCENARIO DI RIFERIMENTO... 14 1.1. IL CONTESTO SCIENTIFICO-TECNOLOGICO INTERNAZIONALE... 14

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

La nuova era delle città

La nuova era delle città La nuova era delle città Res Novae: il cuore intelligente della città. Res Novae Un progetto innovativo, che ricerca e sperimenta un sistema di gestione avanzata ed efficiente dei flussi energetici a livello

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA RHO, DAL 25 AL 28 NOVEMBRE 2008 Un quarto di secolo di storia,

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

Casa intelligente per una longevità attiva e indipendente dell anziano. Specifiche di progetto

Casa intelligente per una longevità attiva e indipendente dell anziano. Specifiche di progetto Casa intelligente per una longevità attiva e indipendente dell anziano Specifiche di progetto 1 Sommario 1. IL PROGETTO 3 IL CENTRO POLIFUNZIONALE 3 APPROCCIO METODOLOGICO 3 2. SVILUPPO DEL PROGETTO 6

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

IBM UrbanCode Deploy Live Demo

IBM UrbanCode Deploy Live Demo Dal 1986, ogni giorno qualcosa di nuovo Marco Casu IBM UrbanCode Deploy Live Demo La soluzione IBM Rational per il Deployment Automatizzato del software 2014 www.gruppoconsoft.com Azienda Nata a Torino

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Domestic market. Progetto Internalizzazioni Dettaglio Profili

GRUPPO TELECOM ITALIA. Domestic market. Progetto Internalizzazioni Dettaglio Profili GRUPPO TELECOM ITALIA Domestic market Progetto Internalizzazioni Dettaglio Profili 8 maggio 2013 BUSINESS. Assurance Clienti Top 7 addetti front end/help desk - 102 tecnici 1 liv. - 62 specialisti NW La

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

LE RETI DI ATTORI LOCALI VALORE AGGIUNTO PER UN TERRITORIO TURISTICO

LE RETI DI ATTORI LOCALI VALORE AGGIUNTO PER UN TERRITORIO TURISTICO Esperienze di turismo in ambiente alpino Saint Marcel 12 13 giugno 2010 Luigi CORTESE LE RETI DI ATTORI LOCALI VALORE AGGIUNTO PER UN TERRITORIO TURISTICO Rete o sistema? Il concetto di rete è usato spesso

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Ministro per l innovazione e le tecnologie. Linee guida del Governo per lo sviluppo della Società dell Informazione nella legislatura

Ministro per l innovazione e le tecnologie. Linee guida del Governo per lo sviluppo della Società dell Informazione nella legislatura Ministro per l innovazione e le tecnologie Linee guida del Governo per lo sviluppo della Società dell Informazione nella legislatura Roma, giugno 2002 1 2 Presentazione La modernizzazione del Paese attraverso

Dettagli

Scheda descrittiva del progetto

Scheda descrittiva del progetto Scheda descrittiva del progetto 1. Anagrafica di progetto Titolo Banda ultralarga Acronimo (se esiste) UltraNet Data Inizio Data Fine 01/09/2011 31/12/2014 Budget totale (migliaia di euro) 60,50k Responsabile

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

L Amministratore Delegato: Valeria Sandei Pag. 9. Scheda di sintesi Pag. 10

L Amministratore Delegato: Valeria Sandei Pag. 9. Scheda di sintesi Pag. 10 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA STAMPA Leader nel settore Big Data Pag. 1 Le aree di attività e le soluzioni Pag. 3 Monitoraggio dei social network Pag. 8 L Amministratore Delegato: Valeria Sandei

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Rapporto sull Innovazione nell Italia delle Regioni

Rapporto sull Innovazione nell Italia delle Regioni 2012 Rapporto sull Innovazione nell Italia delle Regioni 2012 Il Rapporto Innovazione nell Italia delle Regioni è un iniziativa CISIS. Il CISIS (Centro Interregionale per i Sistemi informatici, geografici

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Leadership in Energy and Environmental Design

Leadership in Energy and Environmental Design LEED Leadership in Energy and Environmental Design LEED è lo standard di certificazione energetica e di sostenibilità degli edifici più in uso al mondo: si tratta di una serie di criteri sviluppati negli

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Position statement sull'accesso aperto ai risultati della ricerca scientifica in Italia

Position statement sull'accesso aperto ai risultati della ricerca scientifica in Italia Position statement sull'accesso aperto ai risultati della ricerca scientifica in Italia Vista la Dichiarazione di Berlino 1 sull'accesso aperto alla letteratura scientifica dell'ottobre 2003, nella quale

Dettagli