Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA) Overview regolamentare e impatti sull Asset Management

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA) Overview regolamentare e impatti sull Asset Management"

Transcript

1 Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA) Overview regolamentare e impatti sull Asset Management FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act), la normativa statunitense approvata per combattere l evasione fiscale da parte di investitori US tramite società o veicoli off-shore, avrà impatti non trascurabili sul settore dell asset management italiano. Cosa è FATCA? Le regole FATCA, approvate dal Congresso nel 2010, obbligano le istituzioni finanziarie straniere (FFI, Foreign Financial Institution), tra cui le Sgr, a comunicare le informazioni su conti esteri detenuti da clienti US al fisco statunitense (Internal Revenue Service - IRS). Una volta entrata a regime la normativa, gli intermediari italiani potranno scegliere tra: siglare un accordo vincolante con l IRS in cui si prevede l identificazione degli investitori US che detengono conti e/o strumenti finanziari, e comunicare alcune loro informazioni subire un imposizione del 30% sui redditi di natura finanziaria di fonte US nonché sui pagamenti ad essi correlati. Cercare di non essere soggetti al regime FATCA, disinvestendo gli asset US ed eliminando i clienti con cittadinanza/residenza US, non è un opzione realistica, sia in quanto la definizione di asset US è molto ampia, ricomprendendo anche la normale gestione dei pagamenti, sia perché i principali broker/depositarie eviteranno di avere rapporti con FFI che non sono FATCA compliant. Infine, va sottolineato che FATCA non va approcciata solo dal punto di vista fiscale, ma costituisce, invece, una tematica sfidante soprattutto dal punto di vista: strategico, in quanto ha impatti sui prodotti, sul modello di business e sulle relazioni con le altre FFI commerciale, in quanto prevede un differente approccio alla clientela operativo, in quanto pone serie problematiche di gestione dei dati e di revisione di processi consolidati.

2 Cosa comporta in pratica FATCA? Gli obblighi collegati a FATCA si possono classificare principalmente nei seguenti tre insiemi. 1 Identificazione clientela Si prevede che le FFI debbano dimostrare di avere implementato le procedure idonee ad identificare i clienti con cittadinanza/residenza US, distinguendoli da quelli non US. In particolare, con riguardo alla clientela preesistente, devono ricercare informaticamente (per i conti inferiori ad 1 mln USD) e mediante analisi manuale per gli altri, che non vi siano indizi di un eventuale cittadinanza/residenza US del cliente. Per i nuovi clienti, le FFI possono fare affidamento sulle attuali KYC (Know Your Client), a meno che non vengano comunque a conoscenza di indizi di un eventuale provenienza US dell investitore. Le regole non si applicano ai clienti con conti sotto i USD a livello consolidato. Per le persone giuridiche che non svolgono prevalentemente attività commerciale è necessario risalire al substantial owner (azionista con più del 10% di possesso). I clienti di cui non è possibile accertare la cittadinanza/residenza sono classificati come recalcitrant. 2 Reporting Si prevede che le FFI comunichino periodicamente all IRS i dati dei clienti US identificati, anche in termini di saldi dei conti e relative movimentazioni. 3 Ritenuta FATCA Le FFI devono assoggettare al 30% di ritenuta i seguenti pagamenti di fonte US fatti a clienti recalcitrant o ad altre FFI che non sono FATCA compliant: interessi, dividendi, canoni, salari, compensi, ecc. (FDAP) corrispettivi lordi da smobilizzo di asset US (gross proceed) altri flussi che siano collegati ad asset US, mediante il metodo del passthru payment, ossia in proporzione agli asset US detenuti nel conto proprio dell intermediario o dell OICR. Le principali scadenze di FATCA Estate 12 Regolamentazione Finale Lug 13 Avvio regole per nuovi clienti Giu 14 Fine analisi clienti preesistenti > 1 mln USD Giu 15 Fine analisi clienti preesistenti < 1 mln USD Gen 16 Fine adeguamento per limited FFI Gen 17 Reporting completo (aggiunta movimenti conti US) Feb 12 Bozza regolamentazione Giu 13 Accordo con IRS Gen 14 Avvio ritenuta 30% su FDAP Set 14 Avvio reporting limitato (US e recalcitrant) Gen 15 Avvio ritenuta 30% su Gross Proceed Mar 16 Reporting aggiuntivo su redditi conti US Gen 17 Avvio ritenuta 30% su Passthru Payment

3 Impatti di FATCA sul settore dell asset management FATCA nella definizione di FFI annovera anche quelle entità estere che svolgono come attività principale l investimento, il reinvestimento o la negoziazione (sia in conto proprio che in conto terzi) in titoli, in quote di società, in materie prime o in qualunque altro rapporto che abbia ad oggetto titoli, quote di partnership o materie prime (ad esempio derivati). Pertanto in tale definizione rientrano gli OICR, le Sgr, anche qualora prestino solo il servizio di gestione individuale di portafogli, ed eventualmente i Private Equity. L analisi degli impatti di FATCA per gli OICR si configura complessa a causa della molteplicità di attori coinvolti nella catena del valore (vedi figura sottostante). Nella pratica, pertanto, gli intermediari dovranno tenere conto, nell effettuazione delle proprie scelte, dei seguenti fattori: natura dei prodotti e degli asset sottostanti ai singoli OICR e alle linee di gestione, in quanto è prevedibile una maggiore complessità nella gestione degli obblighi in caso di strutture complesse (fondi di fondi, master-feeder, gestioni in delega, ecc.), nonché impatti diversi per le differenti tipologie di prodotto gestite (fondi mobiliari, immobiliari, fondi pensione, ecc.). La presenza di asset US comporta il calcolo trimestrale della percentuale di asset US e l applicazione della ritenuta con il metodo del passthru payment in presenza di clienti recalcitrant compliance a FATCA delle FFI che sono a monte della catena del valore, nonché dei distributori al fine di evitare rischi di applicazione di ritenute FATCA non dovute accuratezza delle informazioni sui clienti al fine di evitare lacune informative scelte effettuate dal gruppo di appartenenza, in quanto è previsto che nell ambito dei gruppi, tutte le singole FFI adottino un approccio coerente in termini FATCA. Attori coinvolti nell analisi d impatto di FATCA Banche Sgr Distributori U.S. Asset Broker OICR Clienti FFI Flussi economici Flussi informativi Depositaria

4 Le alternative di approccio a FATCA Sulla base della normativa FATCA è possibile identificare tre possibili alternative in termini di approccio per le Sgr: 1 Aderire a FATCA Le FFI che aderiscono a FATCA, stipulando un agreement con l IRS, sono classificate come Participating FFI (PFFI). Tale scelta comporta l implementazione dei presidi previsti in termini di identificazione della clientela, reporting dei conti US e applicazione della ritenuta ai recalcitrant/npffi. Gli OICR devono inoltre calcolare e pubblicare la PPP (Passthru Payment Percentage). È possibile diminuire gli oneri implementativi e di gestione connessi a tali presidi tramite, ad esempio, la chiusura dei rapporti con soggetti non FATCA compliant. In ogni caso, oltre ai costi connessi ai presidi, sono presenti impatti dal punto di vista commerciale soprattutto nel caso in cui vi siano clienti US, recalcitrant o rapporti con NPFFI. 2 Diventare Deemed Compliant Le FFI che rispettano determinati requisiti possono essere classificati come Deemed Compliant FFI (DCFFI) ed in linea generale essere esonerati dagli oneri di reporting e di effettuazione della ritenuta FATCA. Esistono due tipologie di DCFFI, i registered, che devono registrarsi presso l IRS, e i certified, che autocertificano il proprio status. Per gli OICR sono previste specifiche categorie (vedi figura seguente). In ogni caso sono previsti limiti in termini di distributori e clientela servita e potenziale. Categorie Deemed Compliant Fondi qualificati Regolati nel proprio paese (FATF compliant) come OICR Eventuali investitori con più di USD devono essere PFFI, deemed o altri esenti Se fanno parte di un gruppo, tutte le altre FFI sono participating o deemed o registered DCFFI Registered Fondi "restricted" Regolati nel proprio paese (FATF compliant) come OICR I distributori sono PFFI, registered DCFFI o restricted (rispettano requisiti dimensionali e di numerosità di clienti), o banche locali. Gli accordi di distribuzione proibiscono la vendita a soggetti US, NPFFI e NFFE con substantial owner US Effettuazione di una review al fine di identificare i conti US/NPFFI preesistenti con chiusura degli stessi Certified Fondi pensione Rispettano specifici requisiti in termini di tipologia di partecipanti, tipologia di contribuzione, di tassazione dei profitti ecc. Nel caso in cui l OICR e le linee di gestione (o le Sgr in conto proprio) detengano asset US, le altre PFFI applicherebbero la ritenuta FATCA sui flussi connessi a tali asset, comportando quindi conseguenze rilevanti sulla performance degli OICR. Tale scelta va inoltre attentamente ponderata in quanto si possono presentare problematiche rilevanti anche qualora nella FFI non vi siano asset US. Nello specifico, oltre a problematiche reputazionali, è possibile che altre FFI non accettino di interagire con delle NPFFI (in quanto deemed compliant o PFFI che non hanno rapporti con soggetti non FATCA compliant). Inoltre potrebbe essere impossibile essere non compliant qualora si faccia parte di un gruppo FATCA compliant. La proposta di approccio intergovernativo Nel febbraio del 2012 cinque paesi UE (tra cui l Italia) e gli USA hanno emanato una dichiarazione congiunta volta a definire un approccio intergovernativo per la lotta all evasione fiscale. Basato sul principio di reciprocità dello scambio di flussi informativi tra paesi, l approccio prevede che per le FFI residenti nei cinque paesi UE non sia: stipulato un agreement con l IRS, evitando la relativa comunicazione applicata la ritenuta FATCA ai recalcitrant. Tutte le FFI dovranno comunque comunicare alle autorità del proprio paese di residenza i dati dei propri clienti. L approccio intergovernativo è tuttora in corso di finalizzazione ed è prevedibile che comporterà una semplificazione operativa per gli FFI nella gestione continuativa della normativa più che nella prima implementazione della stessa. 3 Non aderire a FATCA Le FFI che non aderiscono a FATCA sono classificate come Non Participating FFI (NPFFI).

5 Come affrontare FATCA La complessità della normativa, la relativa vicinanza delle scadenze previste e nel contempo la aleatorietà di alcuni dettagli operativi obbligano le Sgr ad affrontare FATCA per tempo e applicando un approccio graduale. Nello specifico, è necessario nell ordine: effettuare una prima fase di impact assessment che, sulla base dei prodotti e della catena del valore, verifichi gli impatti delle differenti scelte e degli scenari possibili avviare una fase di high level design in cui, sulla base dei requisiti ad oggi stabili, si definisca l approccio da seguire avviare una fase progettuale vera e propria che affronti in maniera graduale le principali tematiche FATCA. Di seguito è illustrato un tipico piano di adeguamento a FATCA. Nell ambito di un progetto di adeguamento a FATCA è consigliabile che le Sgr si focalizzino sulle seguenti priorità. 1 Identificazione della clientela. Si tratta del tema cardine di FATCA, con maggiori problematiche e per il quale sono previste scadenze più ravvicinate. 2 Reporting e ritenuta su FDAP. Si tratta di tematiche rilevanti da pianificare accuratamente anche se hanno scadenze meno stringenti rispetto al punto precedente. 3 Passthru payment. L incertezza sull interpretazione di questa norma, conseguentemente rimandata dall IRS al 2017, rendono meno prioritaria la sua gestione. È da sottolineare la necessità di un forte coinvolgimento di tutte le aree aziendali e soprattutto del Responsabile Compliance che, in caso di adesione a FATCA, dovrà certificare la correttezza di policy e procedure. FATCA Time Table

6 Il supporto KPMG KPMG Advisory e KStudio Associato Internazionale, anche tramite il network KPMG, possono mettere a disposizione: approfondita conoscenza del settore dell asset management: business model, modelli operativi, processi, tecnologie solide competenze nella normativa FATCA, rese accessibili, sia dalla practice italiana sia dal network KPMG metodologia progettuale chiara, pratica e flessibile attiva collaborazione da parte della practice USA di KPMG con le entità statunitensi che stanno elaborando la normativa disponibilità di personale competente in materia, sia in Italia, sia all estero focalizzazione sull obiettivo, incorporando gli aspetti di consulenza e fiscali relativi al progetto esperienza nel supporto di gruppi finanziari europei nella fase di adeguamento alla normativa FATCA.

7 Principali definizioni FFI Foreign Financial Institution Qualsiasi entità estera che accetti depositi nell ambito di attività bancarie e/o similari, che detenga asset finanziari per conto terzi come attività prevalente, che sia coinvolta principalmente in investimenti, reinvestimenti o trading di titoli. DCFFI Deemed Compliant Foreign Financial Institution Foreign Financial Institution a basso profilo di rischio in tema di evasione fiscale, esentata, in linea generale, dagli obblighi di reporting all IRS e dagli obblighi di effettuazione della ritenuta FATCA in quanto rispetta determinati requisiti. Passthru Payment Method Metodo di effettuazione della ritenuta FATCA. Prevede che, qualora un pagamento ad un cliente recalcitrant o ad una NPFFI sia correlato ad un asset US non direttamente posseduto da questi ma posseduto dalla PFFI che effettua il pagamento, la ritenuta FATCA sia applicata sul pagamento in proporzione alla percentuale di asset US posseduti dalla PFFI/DCFFI (PPP). NPFFI Non Partecipating Foreign Financial Institution Foreign Financial Institution che non è esentata dall applicazione della FATCA, non richiede di essere classificata come DCFFI, non sigla l accordo con l IRS e di conseguenza non aderisce alla normativa FATCA. NFFE Non Financial Foreign Entities Tutte le entità che non sono FFI sono classificate NFFE. Tra le molteplici classificazioni presenti si distinguono le active NFFE, che svolgono prevalentemente attività commerciale e che sono escluse da obblighi FATCA, dalle passive NFFE, ossia entità che non svolgono in modo prevalente attività commerciale e che non siano holding, start-up, ecc.. FDAP payment Fixed, Determinable, Annual or Periodical income payment Interessi, dividendi, royalties, affitti, salari, paghe, premi, rendite e tutti gli altri incassi, profitti e redditi che siano fissi o determinabili e pagati annualmente o periodicamente, di fonte US. Passthru Payment Percentage (PPP) Percentuale, rilevata trimestralmente, di asset US posseduti dalla FFI in conto proprio, qualora si tratti di banche ecc., oppure per conto dei clienti nel caso di OICR.

8 Contatti Pietro Stovigliano Michele Rinaldi E: E: M: M: Sabrina Navarra E: M: KPMG Advisory S.p.A. KStudio Associato Consulenza legale e tributaria Via Vittor Pisani, 27 I Milano 2012 KPMG Advisory S.p.A., una società per azioni di diritto italiano e Studio Associato Consulenza legale e tributaria, un'associazione professionale di diritto italiano, fanno parte del network KPMG di entità indipendenti affiliate a KPMG International Cooperative ("KPMG International"), entità di diritto svizzero. Tutti i diritti riservati. Stampato in Italia. Denominazione e logo KPMG e cutting through complexity sono marchi e segni distintivi di KPMG International.

REGISTRAZIONE PRESSO IL PORTALE DELL IRS E REPORTING

REGISTRAZIONE PRESSO IL PORTALE DELL IRS E REPORTING LORENZO SCARAMUZZINO SGSS TAX AFFAIRS REGISTRAZIONE PRESSO IL PORTALE DELL IRS E REPORTING LE PROSSIME SCADENZE FATCA INDICE CAPITOLO 01_ADEMPIMENTI FATCA A. RICHIAMO DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE RELATIVE

Dettagli

Guida alla classificazione delle Società ai fini FATCA Documentazione ad esclusivo uso interno

Guida alla classificazione delle Società ai fini FATCA Documentazione ad esclusivo uso interno Guida alla classificazione delle Società ai fini FATCA Documentazione ad esclusivo uso interno Il presente documento non sostituisce i regolamenti definitivi del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti,

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

Il Foreign Account Tax compliance Act (FATCA) Cosa e cambiato dal 1 luglio 2014?

Il Foreign Account Tax compliance Act (FATCA) Cosa e cambiato dal 1 luglio 2014? Il Foreign Account Tax compliance Act (FATCA) Cosa e cambiato dal 1 luglio 2014? Indice Cos è FATCA? Quando e entrato in vigore? Quali tipologie di rapporti sono in perimetro FATCA? Cosa richiederà la

Dettagli

Aprile 2014. FATCA: primi passi verso il recepimento della normativa in Italia

Aprile 2014. FATCA: primi passi verso il recepimento della normativa in Italia Aprile 2014 FATCA: primi passi verso il recepimento della normativa in Italia Dott. Silvio Genito e Dott. Domenico Dell Orletta, Zulli Tabanelli e Associati Premessa Il Dipartimento delle finanze ha avviato

Dettagli

Dicembre 2015. Lo scambio automatico di informazioni: profili applicativi della normativa FATCA

Dicembre 2015. Lo scambio automatico di informazioni: profili applicativi della normativa FATCA Dicembre 2015 Lo scambio automatico di informazioni: profili applicativi della normativa FATCA Piero Bonarelli, Head of International Tax Affairs, Enrico Gaiani, Head of Tax Compliance, UniCredit SpA 1.

Dettagli

Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA) L approccio di Accenture

Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA) L approccio di Accenture Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA) L approccio di Accenture FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) nasce da una legge approvata dal Congresso americano il 18 marzo 2010, l Hiring Incentives

Dettagli

Foreign Account Tax Compliance Act. Sessione di formazione 07 luglio 2014

Foreign Account Tax Compliance Act. Sessione di formazione 07 luglio 2014 Foreign Account Tax Compliance Act Sessione di formazione 07 luglio 2014 Il giorno 10 gennaio 2014 l Italia ha siglato l accordo intergovernativo con gli Stati Uniti per l attuazione del FATCA (Foreign

Dettagli

Autocertificazione FATCA per trust e fondazioni

Autocertificazione FATCA per trust e fondazioni Autocertificazione FATCA per trust e fondazioni Nome della società N. di relazione Indirizzo della sede Paese di costituzione (in seguito denominata il cliente) In riferimento ai requisiti di cui alle

Dettagli

Obiettivi e quadro normativo di FATCA

Obiettivi e quadro normativo di FATCA Obiettivi e quadro normativo di FATCA Il Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA), è una legge statunitense il cui obiettivo è la comunicazione annuale all autorità fiscale statunitense (IRS Internal

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE PERSONE GIURIDICHE AI SENSI DELL ACCORDO INTERGOVERNATIVO TRA ITALIA E USA (10 GENNAIO 2014)

AUTOCERTIFICAZIONE PERSONE GIURIDICHE AI SENSI DELL ACCORDO INTERGOVERNATIVO TRA ITALIA E USA (10 GENNAIO 2014) Sezione A AUTOCERTIFICAZIONE PERSONE GIURIDICHE AI SENSI DELL ACCORDO INTERGOVERNATIVO TRA ITALIA E USA (10 GENNAIO 2014) Ai sensi della normativa di fonte Statunitense denominata FATCA (Foreign Accounting

Dettagli

Normativa FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act)

Normativa FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) Normativa FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) Il 10 gennaio 2014 l Italia ha sottoscritto un accordo intergovernativo con gli Stati Uniti, ratificato con la Legge 18 giugno 2015 n.95 in vigore dall

Dettagli

Autocertificazione Trasparenza Fiscale FATCA e CRS Persone Giuridiche

Autocertificazione Trasparenza Fiscale FATCA e CRS Persone Giuridiche Autocertificazione Trasparenza Fiscale FATCA e CRS Persone Giuridiche N PROPOSTA: Al fine di ottemperare ai principi contenuti nella normativa FATCA e negli accordi CRS, protempore vigenti, e dunque con

Dettagli

Il presente Supplemento è stato depositato presso la Covip in data 23 dicembre 2014. NOTA INFORMATIVA PER I POTENZIALI ADERENTI

Il presente Supplemento è stato depositato presso la Covip in data 23 dicembre 2014. NOTA INFORMATIVA PER I POTENZIALI ADERENTI 1 SUPPLEMENTO alla NOTA INFORMATIVA e al DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DEL FONDO PENSIONE APERTO - PREVIGEST FUND MEDIOLANUM iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 34 Il presente Supplemento, che

Dettagli

Foglio informativo FATCA per clienti privati

Foglio informativo FATCA per clienti privati Foglio informativo FATCA per clienti privati A marzo 2010 negli Stati Uniti sono state approvate nuove disposizioni di legge dal titolo "Foreign Account Tax Compliance Act" (FATCA) volte a imporre i diritti

Dettagli

Memo to clients. Orientati al futuro. First Advisory Group. No. 3 Dicembre 2013. First Family Estate Planning FEP

Memo to clients. Orientati al futuro. First Advisory Group. No. 3 Dicembre 2013. First Family Estate Planning FEP Memo to clients No. 3 Dicembre 2013 Orientati al futuro First Family Estate Planning FEP Anche se ci siamo notevolmente e costantemente evoluti rispetto al modello della fiduciaria classica, non abbiamo

Dettagli

LEGGE RECANTE RATIFICA

LEGGE RECANTE RATIFICA DISEGNO DI LEGGE RECANTE RATIFICA ED ESECUZIONE DELL ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEGLI STATI UNITI D AMERICA FINALIZZATO A MIGLIORARE LA COMPLIANCE FISCALE INTERNAZIONALE

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI (MOGHERINI) (PADOAN) DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

CAMERA DEI DEPUTATI DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI (MOGHERINI) (PADOAN) DI CONCERTO CON IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI CAMERA DEI DEPUTATI N. 2577 DISEGNO DI LEGGE PRESENTATO DAL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI (MOGHERINI) E DAL

Dettagli

RISOLUZIONE N. 16/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 16/E QUESITO RISOLUZIONE N. 16/E Direzione Centrale Normativa Roma, 16 febbraio 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica - Individuazione del soggetto tenuto all applicazione delle ritenute ed imposte sostitutive sui redditi

Dettagli

Strategia di classificazione della clientela relativamente ai servizi d investimento offerti dalla Banca Nazionale del Lavoro SpA

Strategia di classificazione della clientela relativamente ai servizi d investimento offerti dalla Banca Nazionale del Lavoro SpA relativamente ai servizi d investimento offerti dalla Banca Nazionale del Lavoro SpA Classification Policy PREMESSA, FONTI NORMATIVE ED OBIETTIVO DEL DOCUMENTO... 3 1. DEFINIZIONI... 3 1.1. CLIENTI PROFESSIONALI...

Dettagli

Il Ministro dell economia e delle finanze

Il Ministro dell economia e delle finanze Decreto di attuazione della legge., n. di ratifica dell Accordo tra il Governo degli Stati Uniti d'america e il Governo della Repubblica italiana finalizzato a migliorare la compliance fiscale internazionale

Dettagli

Gli adempimenti previsti nella procedura di Due Diligence

Gli adempimenti previsti nella procedura di Due Diligence http://www.pwc.com/it Dal FATCA al CRS Gli adempimenti previsti nella procedura di Due Diligence 10 novembre 2014 Davide Rotondo Associate Partner Alfonso Vaiana Tax Senior Manager Verso il CRS un ulteriore

Dettagli

POLICY SINTETICA ADOTTATA DA BANCA LEONARDO S.P.A

POLICY SINTETICA ADOTTATA DA BANCA LEONARDO S.P.A POLICY SINTETICA ADOTTATA DA BANCA LEONARDO S.P.A. PER L INDIVIDUAZIONE E LA GESTIONE DEI CONFLITTI DI INTERESSE NELLA PRESTAZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITA DI INVESTIMENTO E DEI SERVIZI ACCESSORI 1.

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business I risultati della survey Workshop Milano,12 giugno 2012 Il campione 30 SGR aderenti, rappresentative di circa il 75% del patrimonio

Dettagli

Passione per ciò che conta kpmg.com/it

Passione per ciò che conta kpmg.com/it HEALTHCARE Passione per ciò che conta kpmg.com/it Chi siamo Global Reach, Local Knowledge KPMG è uno dei principali Network di servizi professionali alle imprese, leader nella revisione e organizzazione

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com I Servizi commerciali Soluzioni per la creazione, l amministrazione di strutture

Dettagli

CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI 3 MESI. REGOLARMENTE.

CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI 3 MESI. REGOLARMENTE. CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI MESI. REGOLARMENTE. PERCHÉ UN INVESTIMENTO CHE POSSA GENERARE UN FLUSSO CEDOLARE LE SOLUZIONI DI UBI SICAV Nell attuale

Dettagli

Lo scambio automatico di informazioni tra Stati

Lo scambio automatico di informazioni tra Stati Lo scambio automatico di informazioni tra Stati L Unione Europea ha deciso di adottare i nuovi standard globali nel settore dello scambio di informazioni automatico, al fine di contrastare il fenomeno

Dettagli

Milano, 26 febbraio 2014. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2013 del fondo immobiliare Investietico:

Milano, 26 febbraio 2014. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2013 del fondo immobiliare Investietico: AEDES BPM REAL ESTATE SGR Sede in Milano, Bastioni di Porta Nuova n. 21, capitale sociale Euro 5.500.000,00 sottoscritto e versato, R.E.A. Milano n. 239479, Numero Registro delle Imprese di Milano e codice

Dettagli

Denominazione sociale Sede legale Stato. fiscale rilasciato dallo stato di residenza( 1 )

Denominazione sociale Sede legale Stato. fiscale rilasciato dallo stato di residenza( 1 ) AUTOCERTIFICAZIONE CRS (Common Reporting Standard) SOGGETTI DIVERSI DALLE PERSONE FISICHE (l Autocertificazione deve essere compilata e sottoscritta da ciascuno dei firmatari del Modulo di sottoscrizione

Dettagli

Guida alla Riforma della tassazione sui fondi

Guida alla Riforma della tassazione sui fondi Guida alla Riforma della tassazione sui fondi O.I.C.R. - Organismi di Investimento Collettivo del Risparmio 1 luglio 2011 1 luglio 2011 Entra in vigore la riforma del regime di tassazione degli Organismi

Dettagli

La tassazione delle attività finanziarie. 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14

La tassazione delle attività finanziarie. 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14 La tassazione delle attività finanziarie 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14 Attività finanziarie - Regime sostitutivo per i redditi da capitale e le plusvalenze - Base imponibile -

Dettagli

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ

INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ INFORMATIVA SULLA FISCALITÀ Con la presente comunicazione si desidera fornire una breve sintesi del regime fiscale applicabile ai fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano, nonché del

Dettagli

Adozione dei principi contabili internazionali (IFRS) in Banca delle Marche

Adozione dei principi contabili internazionali (IFRS) in Banca delle Marche Adozione dei principi contabili internazionali (IFRS) in Banca delle Marche Forum Bancario organizzato dal FITD: "L'introduzione degli International Financial Reporting Standards" Milano, 27 e 28 novembre

Dettagli

Cedolarmente. Una selezione di prodotti che prevede la distribuzione di una cedola ogni 3 mesi. Regolarmente.

Cedolarmente. Una selezione di prodotti che prevede la distribuzione di una cedola ogni 3 mesi. Regolarmente. Cedolarmente Una selezione di prodotti che prevede la distribuzione di una cedola ogni 3 mesi. Regolarmente. PERCHÉ UN INVESTIMENTO CHE POSSA GENERARE UN FLUSSO CEDOLARE LE SOLUZIONI DI UBI SICAV Nell

Dettagli

GESTIONE E CONTROLLO DEL RISCHIO FISCALE L architettura formativa di ABIFormazione

GESTIONE E CONTROLLO DEL RISCHIO FISCALE L architettura formativa di ABIFormazione PERCORSO FORMATIVO Modulo 1 12-14 maggio 2014 Modulo 2 3-5 giugno 2014 PERCORSO DI APPROFONDIMENTO 12-13 giugno 2014 23-24 giugno 2014 GESTIONE E CONTROLLO DEL RISCHIO FISCALE L architettura formativa

Dettagli

Rinnovabili e Sviluppo

Rinnovabili e Sviluppo Rinnovabili e Sviluppo Investimenti e fiscalità Stefano Cervo 24 novembre 2011 Agenda Carve out del progetto e strutture di acquisizione Fiscalità delle operations 1 Premessa La variabile fiscale può influenzare

Dettagli

La Mission di UBI Pramerica

La Mission di UBI Pramerica La Mission di UBI Pramerica è quella di creare valore, integrando le competenze locali con un esperienza globale, per proteggere e incrementare la ricchezza dei propri clienti. Chi è UBI Pramerica Presente

Dettagli

Identificazione (i.e. due diligence dei financial account pre-esistenti e nuovi)

Identificazione (i.e. due diligence dei financial account pre-esistenti e nuovi) FATCA FAQ Novembre 2013 Le informazioni contenute in questo documento ( informazioni ) sono da considerarsi affidabili, fermo restando che BNP Paribas Securities Services non garantisce la completezza

Dettagli

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana

Fondo Zenit Minibond. Fondo Minibond. La finanza italiana al servizio dell economia italiana Fondo Minibond Fondo Zenit Minibond Fondo obbligazionario per investire nello sviluppo delle PMI italiane La finanza italiana al servizio dell economia italiana -Zenit SGR, i nostri valori INDIPENDENTI

Dettagli

Milano, 24 marzo 2015. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2014 del Fondo immobiliare Investietico:

Milano, 24 marzo 2015. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2014 del Fondo immobiliare Investietico: AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede in Milano, Bastioni di Porta Nuova n. 21, capitale sociale Euro 5.500.000,00 sottoscritto e versato, R.E.A. Milano n. 239479, Numero Registro delle Imprese di Milano

Dettagli

1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6

1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6 Indice Introduzione XV Parte prima PRINCIPI GENERALI 1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6 2 Redditi diversi di natura

Dettagli

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Ottobre 2015

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Ottobre 2015 BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile Ottobre 2015 2 L impegno di BNP Paribas Investment Partners In un mondo in transizione, essere una Società di gestione leader comporta

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: Prot. n. Disposizioni attuative del decreto ministeriale del di attuazione della legge 18 giugno 2015, n. 95 di ratifica dell Accordo tra il Governo degli Stati Uniti d America e il Governo della Repubblica

Dettagli

IL SERVIZIO DI CONSULENZA FINANZIARIA. Avv. Luca Zitiello, 22 settembre 2011

IL SERVIZIO DI CONSULENZA FINANZIARIA. Avv. Luca Zitiello, 22 settembre 2011 IL SERVIZIO DI CONSULENZA FINANZIARIA Avv. Luca Zitiello, 22 settembre 2011 1 Inquadramento normativo - la Mifid La Mifid ha introdotto nuove ed importanti modifiche alla disciplina del servizio di consulenza

Dettagli

Registrazione FATCA per gestori patrimoniali indipendenti

Registrazione FATCA per gestori patrimoniali indipendenti Convegno informativo Registrazione FATCA per gestori patrimoniali indipendenti Avv. Roberta Poretti Schlichting Hotel Pestalozzi Lugano, 18 luglio 2013 INTRODUZIONE Temi Conseguenze della FATCA per i gestori

Dettagli

MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende

MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende MINI BOND Un nuovo strumento per finanziare la crescita delle Aziende LO SCENARIO MINI BOND Il Decreto Sviluppo ed il Decreto Sviluppo bis del 2012, hanno introdotto importanti novità a favore delle società

Dettagli

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509

Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano degli investimenti finanziari - 2016 art.3, comma 3, del decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509 Piano strategico di investimento e di risk budgeting art. 4.3 e art. 7.4 del Regolamento per la

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA 4CAVITA 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione, denominata

Dettagli

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito

RISOLUZIONE N. 76/E. OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito RISOLUZIONE N. 76/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 novembre 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica - Deducibilità dell imposta di bollo nel regime del risparmio gestito Con la richiesta di consulenza

Dettagli

Approvata la Relazione di gestione al 31 dicembre 2015 del Fondo immobiliare Investietico:

Approvata la Relazione di gestione al 31 dicembre 2015 del Fondo immobiliare Investietico: Comunicato Stampa Press Release Milano, 29 febbraio 2016 Approvata la Relazione di gestione al 31 dicembre 2015 del Fondo immobiliare Investietico: Il valore complessivo netto (NAV) del Fondo è pari ad

Dettagli

Questo testo è una versione prestampata. Fa stato la versione pubblicata nella Raccolta ufficiale delle leggi federali (www.admin.ch/ch/i/as/).

Questo testo è una versione prestampata. Fa stato la versione pubblicata nella Raccolta ufficiale delle leggi federali (www.admin.ch/ch/i/as/). Questo testo è una versione prestampata. Fa stato la versione pubblicata nella Raccolta ufficiale delle leggi federali (www.admin.ch/ch/i/as/). Legge federale sull attuazione dell Accordo FATCA tra la

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione,

Dettagli

FACTA La comunicazione degli ulteriori dati

FACTA La comunicazione degli ulteriori dati FACTA La comunicazione degli ulteriori dati Il reporting Medium 2016 e le diverse tipologie di proventi oggetto di segnalazione Vincenzo Errico Il Decreto del 06/08/2015 Decreto di attuazione della legge

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Workshop Gli investitori incontrano le imprese. --- Gabriele Casati ANTARES AZ I. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 ANTARES AZ I

Workshop Gli investitori incontrano le imprese. --- Gabriele Casati ANTARES AZ I. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 ANTARES AZ I Workshop Gli investitori incontrano le imprese --- Gabriele Casati Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 Chi siamo Antares AZ I è un fondo d investimento mobiliare chiuso riservato a Investitori Qualificati

Dettagli

Per investitori italiani. Presentazione degli ETF ishares

Per investitori italiani. Presentazione degli ETF ishares Per investitori italiani Presentazione degli ETF ishares Perché scegliere gli ETF? Vantaggi degli ETF Gli Exchange Traded Fund (ETF) hanno rivoluzionato il modo in cui gli investitori gestiscono il proprio

Dettagli

RISOLUZIONE N. 167/E. Roma, 21 aprile 2008. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

RISOLUZIONE N. 167/E. Roma, 21 aprile 2008. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso RISOLUZIONE N. 167/E Roma, 21 aprile 2008 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello -ART.11, legge 27 luglio 2000, n.212.- Applicabilità della Convenzione dello Stato di

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

Rientro dei capitali Convegno con gli esperti di telefisco. Milano, 24 febbraio 2014

Rientro dei capitali Convegno con gli esperti di telefisco. Milano, 24 febbraio 2014 Rientro dei capitali Convegno con gli esperti di telefisco Milano, 24 febbraio 2014 Le criticità della voluntary disclosure tra fiscalità internazionale e aspetti operativi il contesto fiscale internazionale

Dettagli

LE SICAF: UNA NUOVA FORMA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO

LE SICAF: UNA NUOVA FORMA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO regolazione LE SICAF: UNA NUOVA FORMA DI GESTIONE COLLETTIVA DEL RISPARMIO Luigi Rizzi * Le Società di Investimento a Capitale Fisso (SICAF) rappresentano una delle principali novità della direttiva AIFM.

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

Anima Tricolore Sistema Open

Anima Tricolore Sistema Open Società di gestione del risparmio Soggetta all attività di direzione e coordinamento del socio unico Anima Holding S.p.A. Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le

Dettagli

Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti

Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti Il regime fiscale delle SIIQ: imposte di ingresso, redditi prodotti e utili distribuiti Prof. Tommaso Di Tanno (Di Tanno & Associati) SIIQ, SICAF E FONDI IMMOBILIARI Evoluzione degli strumenti di investimento

Dettagli

Private Banking e Fondi Immobiliari

Private Banking e Fondi Immobiliari 0 Private Banking e Fondi Immobiliari Il mercato dei fondi immobiliari Il mercato dei fondi immobiliari nel mondo e in Europa Nel 2005 il portafoglio dei gestori professionali ha superato gli 800 mld di

Dettagli

Oggetto: Quesiti in merito alla negoziazione in Borsa di OICR italiani ed esteri armonizzati.

Oggetto: Quesiti in merito alla negoziazione in Borsa di OICR italiani ed esteri armonizzati. RISOLUZIONE N. 139/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 7 maggio 2002 Oggetto: Quesiti in merito alla negoziazione in Borsa di OICR italiani ed esteri armonizzati. Con nota del 4 aprile 2002,

Dettagli

Policy. Sulla classificazione della clientela. Compilato da : Banca Popolare Valconca Soc.Coop. per azioni La Direzione Visto

Policy. Sulla classificazione della clientela. Compilato da : Banca Popolare Valconca Soc.Coop. per azioni La Direzione Visto Policy Sulla classificazione della clientela Data ultima modifica 29/03/2016 Compilato da : Banca Popolare Valconca Soc.Coop. per azioni La Direzione Visto Approvato da : Consiglio di Amministrazione Massimo

Dettagli

dottori commercialisti

dottori commercialisti dottori commercialisti Renato Meneghini Enrico Povolo Marco Giaretta Dott Giacomo Prandina www.dottcomm.net Vicenza, 9 Febbraio 2015 INFORMATIVA N. 4 2015: I CITTADINI AMERICANI RESIDENTI IN ITALIA: SCELTE

Dettagli

Anno Accademico 2009/2010 II semestre. Luca Savino

Anno Accademico 2009/2010 II semestre. Luca Savino Corso di Economia Pubblica Anno Accademico 2009/2010 II semestre Luca Savino Facoltà di Scienze Politiche Corso di laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche Università degli Studi di Trieste La tassazione

Dettagli

Convenzione contro le doppie imposizioni tra Italia e Hong Kong

Convenzione contro le doppie imposizioni tra Italia e Hong Kong Convenzione contro le doppie imposizioni tra Italia e Hong Kong di Cristiano Donnet La Convenzione è stata firmata in data 14 gennaio 2013 Il Segretario ai Servizi Finanziari del Tesoro, Professor KC Chan,

Dettagli

Legge federale sull attuazione dell Accordo FATCA tra la Svizzera e gli Stati Uniti (Legge FATCA)

Legge federale sull attuazione dell Accordo FATCA tra la Svizzera e gli Stati Uniti (Legge FATCA) Proposta della Commissione del Consiglio degli Stati del 27.8.2013: adesione Decisioni del Consiglio nazionale del 9.9.2013 Legge federale sull attuazione dell Accordo FATCA tra la Svizzera e gli Stati

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio

Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Regolamento del Fondo Interno Strategic Model Portfolio Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia

Dettagli

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a.

MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a. Offerta al pubblico e ammissione alle negoziazioni di quote del fondo comune di investimento immobiliare chiuso ad accumulazione ed a distribuzione dei proventi denominato MEDIOLANUM REAL ESTATE gestito

Dettagli

P.Cappugi. Gli investimenti locali dei Fondi Pensione Territoriali in Europa Venezia, 8 Ottobre 2010

P.Cappugi. Gli investimenti locali dei Fondi Pensione Territoriali in Europa Venezia, 8 Ottobre 2010 P.Cappugi Gli investimenti locali dei Fondi Pensione Territoriali in Europa Venezia, 8 Ottobre 2010 1 Indice Parte 1 Parte 2 Premessa Modello di business e organizzazione commerciale del Gruppo Banca Esperia

Dettagli

RISPARMIO: LE NOVITÀ FISCALI COSA SAPERE SU INVESTIMENTI E DEPOSITO TITOLI

RISPARMIO: LE NOVITÀ FISCALI COSA SAPERE SU INVESTIMENTI E DEPOSITO TITOLI RISPARMIO: LE NOVITÀ FISCALI COSA SAPERE SU INVESTIMENTI E DEPOSITO TITOLI 27% Risparmio: Le novità fiscali 12,5% 20% Cosa sapere su investimenti e deposito titoli INDICE 1. Le imposte dirette Cosa cambia?

Dettagli

OGGETTO: Istanza di Interpello - Art. 11, legge 27-7-2000, n. 212. XX

OGGETTO: Istanza di Interpello - Art. 11, legge 27-7-2000, n. 212. XX RISOLUZIONE N. 17/E Roma, 27 gennaio 2006 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Prot. n. 2005/180472 OGGETTO: Istanza di Interpello - Art. 11, legge 27-7-2000, n. 212. XX Con l interpello specificato

Dettagli

POLITICA DI CLASSIFICAZIONE DELLA CLIENTELA

POLITICA DI CLASSIFICAZIONE DELLA CLIENTELA POLITICA DI CLASSIFICAZIONE DELLA CLIENTELA 1. Obiettivo del Documento... 2 2. Criteri per la classificazione della clientela... 2 2.1 Controparti qualificate... 2 2.2. Clientela professionale... 3 2.3

Dettagli

Il regime di tassazione dei fondi comuni d investimento d

Il regime di tassazione dei fondi comuni d investimento d Il regime di tassazione dei fondi comuni d investimento d italiani Relatori: Dott. Paolo Bifulco Dott. Sandro Botticelli Materiale predisposto da Assogestioni 1 Normativa di riferimento art. 2, commi da

Dettagli

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza

Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Regolamento del Fondo Interno LVA Euro Index Azionario Previdenza Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti dell Aderente in base alle Condizioni di Polizza, la

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Appunti sul libro Economia della banca I SERVIZI DI INVESTIMENTO

Appunti sul libro Economia della banca I SERVIZI DI INVESTIMENTO Appunti sul libro Economia della banca I SERVIZI DI INVESTIMENTO I SERVIZI DI INVESTIMENTO Tali investimenti danno origine alla raccolta bancaria indiretta, termine con il quale si identificano alcuni

Dettagli

EVOLUZIONE DEL CONTESTO FISCALE INTERNAZIONALE

EVOLUZIONE DEL CONTESTO FISCALE INTERNAZIONALE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Voluntary disclosure EVOLUZIONE DEL CONTESTO FISCALE INTERNAZIONALE CARLO GALLI CLIFFORD CHANCE 13 FEBBRAIO 2015 MILANO Il segreto bancario è morto Algirdas

Dettagli

Modalità di acquisto della proprietà immobiliare negli USA. A cura dell avv. Federico Galgano Bologna Firenze Genova Udine Miami

Modalità di acquisto della proprietà immobiliare negli USA. A cura dell avv. Federico Galgano Bologna Firenze Genova Udine Miami Modalità di acquisto della proprietà immobiliare negli USA A cura dell avv. Federico Galgano Bologna Firenze Genova Udine Miami Come può essere realizzato l investimento immobiliare negli USA Acquisto

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I POTENZIALI ADERENTI. SEZIONE II - Caratteristiche della forma pensionistica complementare

NOTA INFORMATIVA PER I POTENZIALI ADERENTI. SEZIONE II - Caratteristiche della forma pensionistica complementare SUPPLEMENTO alla NOTA INFORMATIVA E A DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DEL PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE TAXBENEFIT NEW iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n.

Dettagli

Policy di valutazione e pricing dei prestiti obbligazionari di propria emissione

Policy di valutazione e pricing dei prestiti obbligazionari di propria emissione Policy di valutazione e pricing dei prestiti obbligazionari di propria emissione Tipo: Regolamento Redazione: Ufficio Organizzazione Approvazione: CdA Data rilascio: 27/04/2015 Revisione Data 1 2 3 27/04/2015

Dettagli

OSSERVAZIONI SUL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE CONSOB AVVIO DEL LIVELLO 3 SUL NUOVO REGOLAMENTO INTERMEDIARI CONFRONTO CON IL MERCATO

OSSERVAZIONI SUL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE CONSOB AVVIO DEL LIVELLO 3 SUL NUOVO REGOLAMENTO INTERMEDIARI CONFRONTO CON IL MERCATO Roma, 30 gennaio 2008 OSSERVAZIONI SUL DOCUMENTO DI CONSULTAZIONE CONSOB AVVIO DEL LIVELLO 3 SUL NUOVO REGOLAMENTO INTERMEDIARI CONFRONTO CON IL MERCATO L ANIA ha esaminato i contenuti della documentazione

Dettagli

Guida alla classificazione delle entità FATCA (V 2.5)

Guida alla classificazione delle entità FATCA (V 2.5) Guida alla classificazione delle entità FATCA (V 2.5) Giugno 2015 Disclaimer Il presente documento non è destinato a sostituire i regolamenti definitivi del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, gli

Dettagli

lunedì 23 febbraio 2015 alle ore 14

lunedì 23 febbraio 2015 alle ore 14 COMMISSIONE PER LA SOSTENIBILITA LOGISTICA Milano, 6 febbraio 2015 Circolare n. 038/15 Alle Aziende Associate Loro Sedi Oggetto: Commissione per la Sostenibilità Logistica - Questionario Corporate Social

Dettagli

Pianificazione fiscale internazionale

Pianificazione fiscale internazionale Pianificazione fiscale internazionale Uno strumento strategico per ottimizzare il carico fiscale Definizione Vantaggi Tecniche Criteri di selezione Organizzazione Pagina 1 Premessa Lo scopo della presente

Dettagli

Wealth Risk Management: il controllo del rischio e la tutela dell investitore

Wealth Risk Management: il controllo del rischio e la tutela dell investitore Wealth Risk Management: il controllo del rischio e la tutela dell investitore Workshop Milano,12 giugno 2012 Agenda Tendenze del mercato Wealth Risk Management Framework di riferimento Leve del cambiamento

Dettagli

ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR

ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR ESTRATTO DELLA POLITICA PER LA GESTIONE DELLE SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSE GENERALI Investments Europe S.p.A. SGR Politica per la gestione dei conflitti d interesse di GENERALI INVESTMENTS EUROPE

Dettagli

Normativa FATCA e Normativa AEOI

Normativa FATCA e Normativa AEOI Normativa FATCA e Normativa AEOI In data 8 luglio 2015 è entrata in vigore la Legge n. 95 del 18 giugno 2015, che disciplina gli adempimenti ai quali le Istituzioni Finanziarie italiane devono far fronte

Dettagli

LA FISCALITA NELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA

LA FISCALITA NELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA LA FISCALITA NELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA Fabio Landuzzi 14 ottobre 2014 www.pirolapennutozei.it Fiscalità nell internazionalizzazione dell impresa LE CONVENZIONI CONTRO LE DOPPIE IMPOSIZIONI:

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Art. 1 - Aspetti generali Al fine di adempiere agli obblighi assunti nei confronti del Contraente in base alle Condizioni di Polizza, la Compagnia ha costituito quattro Fondi

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo Fondo Pensione TAXBENEFIT NEW. Documento sul Regime Fiscale

Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo Fondo Pensione TAXBENEFIT NEW. Documento sul Regime Fiscale Piano Individuale Pensionistico di tipo Assicurativo Fondo Pensione TAXBENEFIT NEW Documento sul Regime Fiscale è un prodotto di Distribuito da Retro di copertina 2/5 Il presente documento integra il contenuto

Dettagli

Direttiva di primo livello, 2004/39/CE, (MiFID) relativa ai mercati degli strumenti finanziari.

Direttiva di primo livello, 2004/39/CE, (MiFID) relativa ai mercati degli strumenti finanziari. Torniamo ai nostri lettori con una edizione del nostro Bollettino Informativo interamente dedicata alla nuova disciplina comunitaria che riguarda i mercati, gli strumenti finanziari ed i servizi di investimento:

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA Valutazione Beni Immobili. Realizzato in collaborazione con

PROCEDURA OPERATIVA Valutazione Beni Immobili. Realizzato in collaborazione con PROCEDURA OPERATIVA Valutazione Beni Immobili Realizzato in collaborazione con Procedura Valutazione Beni Immobili Descrizione Generale: Il seguente flusso descrive le procedure operative, nonché gli attori

Dettagli

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea

13.10.2003 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 261/31 35. Informazioni sui valori contabili contenuti in differenti classificazioni di rimanenze e l ammontare delle variazioni in queste voci di attività è utile per gli utilizzatori del bilancio.

Dettagli