Analisi e andamenti storici delle principali classi di investimento del risparmiatore italiano ( )

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Analisi e andamenti storici delle principali classi di investimento del risparmiatore italiano (1980-2008)"

Transcript

1 Azione n 24 Fiat spa Analisi e andamenti storici delle principali classi di investimento del risparmiatore italiano ( ) - 1 -

2 Gli andamenti dei mercati finanziari, i dubbi sulla solidità delle banche, la temporanea illiquidabilità delle obbligazioni bancarie e societarie stanno scalfendo la fiducia dei risparmiatori. Questo genera ulteriore confusione e giungere a considerazioni finali generalzzate,non aiutono in questo momento a prendere buone decisioni. La regola principe della diversificazione degli investimenti andrebbe sempra rispettata; a questa possiamo aggiungere una buona programmazione che consideri gli investimenti per il corretto orizzonte temporale e per il loro livello di rischio (o meglio sarebbe dire di oscillazione). Prima di farlo sarebbe opportuno avere in mente cosa è accaduto storicamente alle classi di investimento che scegliamo, per capire cosa ci possiamo attendere e vivere più consapevoli l investimento. Semplicemente possiamo considerare i maggiori investimenti in uso fra i risparmiatori italiani: Immobili Azioni Titoli di stato Considerando un arco temporale piuttosto lungo di circa 30 anni possiamo avere una approssimazione realistica di quanto può accadere ai nostri investimenti, per farlo di seguito sono stati considerati : L andamento dei prezzi degli immobili residenziali (fonte Scenari immobiliare) L andamento dell indice azionario USA (S&P 500) e dell indice azionario italiano (fonte Money Mate sole 24 ore) L andamento dei Bot (fonte Scenari Immobilare) Scopriamo, così, cose che in qualche modo spiegano alcune nostri atteggiamenti mentali e come molto spesso siano le storie passate e i fatti contingenti ad inflenzare il nostro modo di agire. Dal grafico dell andamento dei Titoli di stato e degli immobili (figura 1) si può notare come i Bot in 28 anni abbiano vinto il confronto. Ai sostenitori dei Titoli di stato che battono dal 1980 ad oggi gli immobili (8,73% annuo contro 7,31% annuo) dobbiamo ricordare come i rendimenti a 2 cifre annui degli anni 80 e e della prima metà dei 90 siano stati anomali. Inflazione alta e debito di scarsa qualità hanno costretto lo stato italiano a pagare tassi da capogiro senza che il risparmiatore italiano ne percepisse il Rischio. Insomma ci è andata bene

3 Guardando, poi, il movimento dei prezzi delle case si può notare come sia stato contraddistinto da 3 fasi di 10 anni: forte crescita leggera discesa o stasi forte crescita a testimonianza del ciclo lungo che contraddistingue questo tipo di investimento. Diventa determinante, quindi, essere in grado di individuare in che parte siamo del ciclo perché il risultato finale dell investimento è molto diverso. acquistare nel 1992 e vendere nel 1998 rendimento complessivo -9.86% (-1.68% annuo). Acquistare nel 1999 e vendere nel 2008 rendimento complessivo +76% (6,45% annuo), Curioso ma anche ovvio notare come la discesa delle compravendite abbiano annunciato con un anno di anticipo la discesa dei prezzi. (figura 4) E le azioni? Queste ultime invece hanno fatto percepire tutto il rischio al risparmiatore italiano tanto è vero, che ne è stato grande compratore nei momenti di euforia (2000) e forte venditore nei momenti di panico (2003 e 2008) registrando forti perdite. In genere i cicli dei mercati azionari corrispondono e anticipano i cicli economici (crescita espansione stagnazione recessione) durano circa 5 anni e sono caratterizzati da una forte volatilità. Individuarli non è semplice, sostenerne la volatilità per il risparmiatore è molto difficile anche per la loro trasparenza e liquidabilità giornaliera: infatti sappiamo sempre ogni giorno cosa vale la nostra azione e il nostro fondo d investimento ma non ci chiediamo cosa vale il nostro immobile, anzi lo sapremo solo quando lo venderemo realmente Tutto questo ci crea una dissonanza cognitiva che ci fa percepire l ansia che ci spinge a vendere e comprare nei momenti sbagliati. All immobile ci lega perlopiù un senso di tangibilità ma a far la differenza è il nostro atteggiamento mentale di fronte alla consapevolezza dei guadagni e delle perdite che nei momenti di euforia e panico dei mercati ci vengono comunicati a gran voce dai media e ci spingono a reazioni emotive sbagliate

4 (Figura 1) Immobili Vs Titoli di stato e inflazione Inflazione Casa Titoli stato - 4 -

5 (Figura 2) Immobili Vs Indici Azionari 1300, ,00 900,00 700,00 500,00 300,00 100, IMMOBILI base 100 s&p 500 base 100 indice comit (Borsa Italiana) base

6 Per i più pignoli è corretto precisare che nell andamento degli indici azionari non sono stati presi in considerazione i dividendi distribuiti, e per per gli immobili non abbiamo considerato la possibilità di metterli a reddito (affitto). Sul diverso trattamento fiscale sappiamo che l incremento delle azioni è tassato al 12,5% secco, mentre sugli immobili gravano una serie di imposte ; per meglio definire il rendimento di un immobile ci viene in soccorso l esempio finale, che ci traduce numericamente il tasso d interesse reale al netto di tasse e spese. L esempio è stato sviluppato dalla società di emanazione universitaria di Torino Norisk ( ) Dalla figura 2 non è difficile notare come mentre sui mercati azionari stiamo registrando dei minimi di periodo molto evidenti,al contrario sul mercato immobiliare siamo sui massimi. Le prospettive dei mercati immobiliari che quest anno sono già state anticipate da un chiara contrazione delle compravendite che sono in calo come testimoniano fonti dello stesso settore quali Scenari immobiliari e Gabetti tanto per citarne alcune. Lo stesso Gabetti ha indicato nel 40% la quota da detenere nel proprio patrimonio e l ufficio studi Gabetti prevede nei prossimi anni lo scoppio della bolla immobiliare sul mercato italiano (figura 3). Nel grafico alla voce prezzi reali (linea marrone) si intende prezzi deflazionati

7 (figura 3) - 7 -

8 L OROLOGIO IMMOBILIARE (segna in che momento si trovano i vari paesi nel ciclo immobiliare) (Figura 4 ) - 8 -

9 Le previsioni del Sole 24 ore (inserto Case & Case del 11/10/2008) - 9 -

10 - 10 -

11 Andamenti dei prezzi nominali e reali delle abitazioni delle città in Italia e confronto con Indici azionari (Figura 5) indice comit indice comit % globale (Borsa incremento % incremento % incremento Prezz numero s&p 500 (Borsa IMMOBILI s&p 500 base Italiana) base annuo annuo s&p annuo indice anno i nominali /mq compravendite (Borsa USA) Italiana) 133,50 base immobili 500 Comit ,16 123,80 100,00 100, ,8 139,40 161,99 92,73 113,15 61,99% -7,27% 13,15% ,92 164,40 190,59 104,42 96,38 17,65% 12,60% -14,83% ,48 164,50 195,39 123,15 111,22 2,52% 17,93% 15,41% ,3 207,30 209,59 123,22 133,77 7,27% 0,06% 20,27% ,03 248,60 214,39 155,28 265,47 2,29% 26,02% 98,45% ,78 241,00 228,60 186,22 419,83 6,63% 19,92% 58,15% ,99 276,50 242,99 180,52 283,45 6,30% -3,06% -32,48% ,72 348,60 261,99 207,12 342,54 7,82% 14,73% 20,85% ,44 328,75 290,59 261,12 399,30 10,92% 26,08% 16,57% ,57 388,51 338,19 246,25 300,05 16,38% -5,69% -24,86% ,79 435,64 404,98 291,02 294,95 19,75% 18,18% -1,70% ,33 465,95 443,17 326,32 259,25 9,43% 12,13% -12,10% ,47 455,19 423,99 349,03 359,82-4,33% 6,96% 38,79% ,48 614,57 409,78 340,97 367,38-3,35% -2,31% 2,10% ,6 743,25 404,98 460,35 342,47-1,17% 35,01% -6,78% ,4 962,37 404,98 556,74 387,08 0,00% 20,94% 13,03% , ,05 400,18 720,88 611,74-1,18% 29,48% 58,04% , ,68 400,18 891,42 863,73 0,00% 23,66% 41,19% , ,93 409, , ,25 2,40% 20,05% 22,17% , ,93 449,82 996, ,12 9,77% -6,84% 5,48% ,36 899,18 488,93 857,63 832,57 8,70% -13,98% -25,20% , ,64 526,75 673,54 634,23 7,74% -21,46% -23,82% , ,92 564,58 809,47 729,93 7,18% 20,18% 15,09% , ,29 601,48 907,81 856,79 6,54% 12,15% 17,38% ,13 632,84 935,05 975,33 5,21% 3,00% 13,84%

12 , , ,36 664, , ,06 4,96% 13,62% 18,94% ,38 900,00 690, , ,57 3,89% 3,53% -7,80% ,40 674,16 593,05 4,55% -38,71% -44,55% TASSO ANNUO DI RENDIMENTO 7,31% 7,05% 6,56% RIVALUTAZIONE COMPLESSIVA 621% 574% 493% FONTE SCENARI IMMOBILIARE fonte money mate L investimento immobiliare non comporta solo un semplice esborso di denaro per l acquisto né il solo l incasso per la vendita finale: in mezzo vi sono tutta una serie di flussi di entrata (affitti) e di uscita (imposte,costi di amministrazione e manutenzione). Nell esempio sotto si ipotizza l acquisto di un immobile per ,00, che si rivaluta del 5 % annuo, con una conseguente rendita da affitto del 5% del valore dell immobile, diminuita dello 0,5% (4,5%) per tenere conto del rischio di sfitto. Il risultato del rendimento annuo finale che tiene conto della rivalutazione e dell incasso dell affitto risulta essere del 6,22%, segno che i costi (non sempre deducibili) e le imposte gravano fortemente sul risultato finale. Diversi società ed operatori del settore si sono più volte espresse duramente contro la forte imposizione fiscale degli immobili. In genere gli italiani sono possessori di prima casa e nei ceti più alti il possesso è esteso alla seconda, terza casa se non addirittura oltre, per cui la base imponibile è talmente ampia che è difficile prevedere un allentamento della morsa fiscale. E da prevedere invece che i costi di manutenzione e ristrutturazione possano aumentare. Infatti si sta facendo largo l idea di edifici che rispondano meglio all esigenze dell ambiente e di risparmio energetico. La legge finanziaria 2007 ha introdotto una nuova agevolazione fiscale, fruibile sotto forma di deduzione di imposta, per le spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica su edifici esistenti. Agevolazione, peraltro, estesa dalla finanziaria 2008 fino al 31 dicembre Questi cambiamenti che vanno nella direzione di un maggiore rispetto dell ambiente e del risparmio di energia, saranno probabilmente resi obbligatori nel modo simile a quelli che hanno contraddistinto il settore dell auto

13 Di seguito il calcolo del rendimento di un immobile (seconda casa in locazione) studi & analisi finanziarie Caratteristiche immobile Dimensione immobile (mq) 100,00 Prezzo (mq) 1000,00 Prezzo immobile Costi negoziazione & tasse Costi di agenzia (%) (1) 2,00% Notaio (euro) Imposte acquisto (2) il 10% del valore catastale dell'immobile(ipotizzando il val cat 1/2 del val comm) Costo totale Canone & costi di esercizio Canone (%) (3) 4,5% 4,50% di solito Canone iniziale (euro) Manutenzione straordinaria (%) 0,50% Crescita prezzi immobile (%) 5,00% Inflazione (%) 2,00% Crescita canoni (%) 1,50% ICI 0,265% LEGGENDA Tassa registro annua 1,00% (1) Costi di agenzia: compresi tra il 2% e 3% Aliquota marginale (%) 20,00% (2) Imposte acquisto: tassa di registro 7%; ipotecaria 2%; catastale 1%. L'ipotecaria e catastale non possono essere inferiore a 168 euro cadauna presumendo si tratti di seconda casa. Nel caso fosse prima casa: tassa registro 3%; ipotecaria e catastale pari a 168 euro cadauna fissa. Data valutazione 30/12/2007 (3) l'ipotesi di mercato al 5% è ridotta dello 0.5% annuo per tenere conto del rischio di sfitto. Rendimento netto 6,22% (4) tassa sul reddito: canone ridotto del 15%

14 Costi & tasse ricorrenti Tassa annuale registro Valore mercato Manutenzione Tassa sul Data flusso immobile Canone (euro) straordinaria ICI reddito (4) Totale Spese Flusso netto 30/12/ ,00 29/12/ , ,00 500,00 265,00 45,00 765, ,00 29/12/ , ,00 525,00 278,25 45,90 780, , ,55 30/12/ , ,80 551,25 292,16 46,82 795, , , /12/ , ,44 578,81 306,77 47,75 811, , , /12/ , ,94 607,75 322,11 48,71 828, , , /12/ , ,36 638,14 338,21 49,68 844, , , /12/ , ,73 670,05 355,13 50,68 861, , , /12/ , ,09 703,55 372,88 51,69 878, , , /12/ , ,47 738,73 391,53 52,72 896, , , /12/ , ,92 775,66 411,10 53,78 914, , , /12/ , ,47 814,45 431,66 54,85 932, , , /12/ , ,18 855,17 453,24 55,95 951, , , /12/ , ,09 897,93 475,90 57,07 970, , , /12/ , ,23 942,82 499,70 58,21 989, , , /12/ , ,65 989,97 524,68 59, , , , /12/ , , ,46 550,92 60, , , , /12/ , , ,44 578,46 61, , , , /12/ , , ,01 607,38 63, , , , /12/ , , ,31 637,75 64, , , , /12/ , , ,48 669,64 65, , , , /12/ , , ,65 703,12 66, , , , /12/ , , ,98 738,28 68, , , ,55 29/12/ , , ,63 775,19 69, , , ,84 29/12/ , , ,76 813,95 70, , , ,04 29/12/ , , ,55 854,65 72, , , ,93 29/12/ , , ,18 897,38 73, , , ,27 29/12/ , , ,84 942,25 75, , , ,82 29/12/ , , ,73 989,37 76, , , ,32 29/12/ , , ,71 Canone annuo

15 Investimenti Alternativi L investimento in materie prime da sempre costituisce uno strumento alternativo e molto spesso decorellato dagli andamenti degli immobili e delle azioni. Il petrolio è cresciuto enormemente nell ultimo quinquiennio grazie alla domanda dei paesi asiatici. Anche l oro che ha funzione di bene rifugio nelle fasi di turbolenza dei mercati, è aumentato da 2003 del 200% per poi ripiegare ultimamente del 30%. Se guardiamo però nel lungo periodo possiamo notare come in realtà l ultima forte rivalutazione lo abbio portao sui livelli del Petrolio prezzi annuali in $ al barile 120,00 100,00 80,00 60,00 40,00 20,00 0, Prezzo Nominale Prezzo deflazionato

16 Grafico andamento Oro

17 La presente pubblicazione è stata prodotta da Gianni Maretti, Promotore finanziario Gruppo Azimut. Le informazioni qui contenute sono state ricavate da fonti ritenute molto affidabili. La presente pubblicazione viene a Voi fornita per meri fini di informazione ed illustrazione, non costituendo peraltro la stessa in alcun modo una proposta di conclusione di contratto o una sollecitazione all acquisto o alla vendita di qualsiasi strumento finanziario. Il documento può essere riprodotto nella sua interezza solo citando il nome di Gianni Maretti. La pubblicazione è destinata all utilizzo ed alla consultazione da parte della clientela retail e corporate di Gianni Maretti, ma non si propone di sostituire il giudizio personale dei soggetti a cui si rivolge. GIANNI MARETTI Promotore finanziario Az Investimenti Gruppo AZIMUT AGENZIA DI GENOVA Via D Annunzio 1 tel fax AGENZIA DI GENOVA SESTRI Via Corsi 1/1 sc A tel Cell

LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 BOLOGNA

LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 BOLOGNA OSSERVATORIO SUL MERCATO IMMOBILIARE Comunicato stampa LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A MAGGIO 2012 Trimestre Bologna Numero di compravendite

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

Calcolo del valore attuale e principi di valutazione delle obbligazioni

Calcolo del valore attuale e principi di valutazione delle obbligazioni PROGRAMMA 0. Introduzione 1. Valore: Pianificazione finanziaria Valore attuale Valutazione delle obbligazioni e delle azioni, Valore attuale netto ed altri criteri di scelta degli investimenti 2. Valutazione

Dettagli

Penalizzati per legge. Un piano pensione pubblico molto più oneroso di uno privato

Penalizzati per legge. Un piano pensione pubblico molto più oneroso di uno privato La Gestione Separata INPS Penalizzati per legge. Un piano pensione pubblico molto più oneroso di uno privato Silvestro De Falco Roma aprile 2011 www.actainrete.it Che cos è la Gestione Separata La gestione

Dettagli

Crescita della moneta e inflazione

Crescita della moneta e inflazione Crescita della moneta e inflazione Alcune osservazioni e definizioni L aumento del livello generale dei prezzi è detto inflazione. Ultimi 60 anni: variazione media del 5% annuale. Effetto: i prezzi sono

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014 Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici Università degli Studi di Bari Aldo Moro Corso di Macroeconomia 2014 1. Assumete che = 10% e = 1. Usando la definizione di inflazione attesa

Dettagli

Costruzioni, investimenti in ripresa?

Costruzioni, investimenti in ripresa? Costruzioni, investimenti in ripresa? Secondo lo studio Ance nelle costruzioni c'è ancora crisi nei livelli produttivi ma si riscontrano alcuni segnali positivi nel mercato immobiliare e nei bandi di gara

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

26/10/2010. I processi di finanziamento. Processi di finanziamento. Processi di gestione monetaria. FABBISOGNO di mezzi finanziari

26/10/2010. I processi di finanziamento. Processi di finanziamento. Processi di gestione monetaria. FABBISOGNO di mezzi finanziari 1. Pianificazione finanziaria: fabbisogno e fonti di finanziam. Processi di finanziamento 4. Rimborso dei finanziamenti I processi di finanziamento Processi economici di produzione 2. Acquisizione dei

Dettagli

Investitore Immobiliare GLOSSARIO

Investitore Immobiliare GLOSSARIO InvestitoreInves Immobiliare InvImm App per iphone, Ipad, Mac Investitore Immobiliare http://bit.ly/invimm Tratta gli immobili da Professionista! GLOSSARIO ACCONTO: E' il capitale proprio iniziale da sborsare

Dettagli

Capitolo 21. Risparmio e formazione di capitale. Principi di economia (seconda edizione) Robert H. Frank, Ben S. Bernanke

Capitolo 21. Risparmio e formazione di capitale. Principi di economia (seconda edizione) Robert H. Frank, Ben S. Bernanke Capitolo 21 Risparmio e formazione di capitale In questa lezione Risparmio individuale: risparmio e ricchezza moventi del risparmio (tasso di interesse, ciclo di vita, precauzionale, profili consumo) Risparmio

Dettagli

ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA BTP DAY

ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA BTP DAY ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA BTP DAY 28 NOVEMBRE e 12 DICEMBRE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDE GENERALI Che cos è il Btp day? Il BTP-day è una iniziativa che ha l obiettivo di agevolare temporaneamente i

Dettagli

I processi di finanziamento

I processi di finanziamento I processi di finanziamento 1. pianificazione finanziaria: fabbisogno e fonti di finanziamento 2. acquisizione del finanziamento tutte quelle attività volte a reperire, gestire e rimborsare i finanziamenti

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

La garanzia di un grande imprenditore

La garanzia di un grande imprenditore Ernesto Preatoni Real Estate International è l ultima nata tra le realtà aziendali di Ernesto Preatoni, una società creata con lo scopo di gestire le iniziative di vendita di immobili a carattere turistico,

Dettagli

IL CONTESTO Dove Siamo

IL CONTESTO Dove Siamo IL CONTESTO Dove Siamo INFLAZIONE MEDIA IN ITALIA NEGLI ULTIMI 60 ANNI Inflazione ai minimi storici oggi non è più un problema. Tassi reali a: breve termine (1-3 anni) vicini allo 0 tassi reali a medio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 21 ottobre 2009 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che

Dettagli

studi e analisi finanziarie PREZZI CASE MILANO

studi e analisi finanziarie PREZZI CASE MILANO PREZZI CASE MILANO I prezzi delle case a Milano stanno aumentando: la considerazione è che la qualità degli immobili in vendita sia bassa ed i prezzi richiesti siano elevati: tutti cercano casa, ma pochi

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare Continua la rivalutazione del settore immobiliare romano iniziata nel 1999 e proseguita, con velocità diverse ma sempre crescenti, fino ad oggi. Tornando indietro nel tempo, sino

Dettagli

SUGLI IMMOBILI PESA UN CARICO FISCALE DI OLTRE 52 MILIARDI DI EURO. RISPETTO AL 2013, QUEST ANNO PAGHEREMO 2,6 MILIARDI IN PIU

SUGLI IMMOBILI PESA UN CARICO FISCALE DI OLTRE 52 MILIARDI DI EURO. RISPETTO AL 2013, QUEST ANNO PAGHEREMO 2,6 MILIARDI IN PIU SUGLI IMMOBILI PESA UN CARICO FISCALE DI OLTRE 52 MILIARDI DI EURO. RISPETTO AL 2013, QUEST ANNO PAGHEREMO 2,6 MILIARDI IN PIU La Tasi ci costerà almeno 4 miliardi ===========================================

Dettagli

FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI. Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006

FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI. Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006 FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006 POLIS FONDI SGR.p.A. POLIS FONDI IMMOBILIARI DI BANCHE

Dettagli

Scegliete i fondi d investimento più adatti

Scegliete i fondi d investimento più adatti Scegliete i fondi d investimento più adatti Un investimento intelligente soddisfa sempre le vostre esigenze i vostri obiettivi. Affidatevi ai nostri fondi d investimento per la previdenza libera e vincolata.

Dettagli

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e Centro Studi COSTRUZIONI: ANCORA IN CALO I LIVELLI PRODUTTIVI MA EMERGONO ALCUNI SEGNALI POSITIVI NEL MERCATO RESIDENZIALE, NEI MUTUI ALLE FAMIGLIE E NEI BANDI DI GARA I dati

Dettagli

Facoltà di Scienze Politiche Corso di Economia Politica. Macroeconomia sui capitoli 21, 22 e 23. Dott.ssa Rossella Greco

Facoltà di Scienze Politiche Corso di Economia Politica. Macroeconomia sui capitoli 21, 22 e 23. Dott.ssa Rossella Greco Facoltà di Scienze Politiche Corso di Economia Politica Esercitazione di Macroeconomia sui capitoli 21, 22 e 23 Dott.ssa Rossella Greco Domanda 1 (Problema 4. dal Cap. 21 del Libro di Testo) a) Gregorio,

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE Elaborazione del 30/0/2009 Pagina 1 Questa nota ha finalità puramente informative

Dettagli

Esercizi sulle imposte per il corso di Scienza delle finanze a.a. 2015-16 (Clea)

Esercizi sulle imposte per il corso di Scienza delle finanze a.a. 2015-16 (Clea) Esercizi sulle imposte per il corso di Scienza delle finanze a.a. 2015-16 (Clea) Gli esercizi servono per verificare se avete capito la logica, la struttura di un imposta. Pertanto, quando fate il compito

Dettagli

prof.ssa S.Spallini RAGIONERIA GENERALE Il mercato dei capitali

prof.ssa S.Spallini RAGIONERIA GENERALE Il mercato dei capitali 1 RAGIONERIA GENERALE Il mercato dei capitali Il mercato dei capitali 2 E costituito dalla incontro tra domanda e offerta di capitali, in esso ha luogo la fissazione del prezzo dei capitali rappresentato

Dettagli

CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI 3 MESI. REGOLARMENTE.

CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI 3 MESI. REGOLARMENTE. CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI MESI. REGOLARMENTE. PERCHÉ UN INVESTIMENTO CHE POSSA GENERARE UN FLUSSO CEDOLARE LE SOLUZIONI DI UBI SICAV Nell attuale

Dettagli

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO.

MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. MIO FIGLIO OGGI FESTEGGIA 3 ANNI. DI MATRIMONIO. Il tuo domani è più vicino di quello che pensi. Progettalo già da oggi risparmiando passo dopo passo. L importanza di pianificare già da oggi per essere

Dettagli

LA MANOVRA ESTIVA 2008

LA MANOVRA ESTIVA 2008 Seminario LA MANOVRA ESTIVA 2008 Arezzo 8 ottobre 2008 Lucca 9 ottobre 2008 Firenze 14 ottobre 2008 D.L. n. 112/2008 Il nuovo regime fiscale dei fondi di investimento immobiliari Dott. Fabio Giommoni Fondi

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA PER L OFFERTA DEI PRESTITI OBBLIGAZIONARI A TASSO STEP UP Banca Popolare del Lazio Step Up 24/11/2009 24/11/2012, Codice Isin IT0004549686 Le presenti Condizioni

Dettagli

I PIANI D ACCUMULO COME OPPORTUNITA NELLE FASI DI

I PIANI D ACCUMULO COME OPPORTUNITA NELLE FASI DI I PIANI D ACCUMULO COME OPPORTUNITA NELLE FASI DI RIBASSO DEI MERCATI FINANZIARI Lo studio, qui sotto riportato, ha lo scopo di indicare una via all investimento azionario, che non esponga il risparmiatore

Dettagli

La nuova Previdenza: riforma e offerta. Direzione commerciale - Sviluppo previdenza e convenzioni

La nuova Previdenza: riforma e offerta. Direzione commerciale - Sviluppo previdenza e convenzioni La nuova Previdenza: riforma e offerta Direzione commerciale - Sviluppo previdenza e convenzioni Previdenza: situazione attuale 140 Alcuni fattori rilevanti: 120 100 80 22 2015 pensionamento persone nate

Dettagli

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Associazione Nazionale Demolitori Italiani LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Parma, 26 novembre 2005 Trascrizione dell intervento dal titolo: IL MERCATO DELLE DEMOLIZIONI ANNI 2000: DAL RECUPERO ALLA

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

Tassazione societaria. 1. Ragioni 2. IRES 3. Analisi economica dell IRES

Tassazione societaria. 1. Ragioni 2. IRES 3. Analisi economica dell IRES Tassazione societaria 1. Ragioni 2. IRES 3. Analisi economica dell IRES Ragioni della tassazione societaria Perché tassare le società? In un sistema di tassazione dei redditi delle persone fisiche la tassazione

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA PERIODO DI RIFERIMENTO NOVEMBRE 2007 - MARZO 2008 - 2 - SOMMARIO Premessa L indagine ha l obiettivo di valutare l andamento del mercato

Dettagli

Relatori. Dott. Paolo Pepe Analisi & Mercati Fee Only Tel 06.45.48.10.63. Dott. Enrico Ales Analisi & Mercati Fee Only Tel 06.45.48.10.

Relatori. Dott. Paolo Pepe Analisi & Mercati Fee Only Tel 06.45.48.10.63. Dott. Enrico Ales Analisi & Mercati Fee Only Tel 06.45.48.10. Relatori Dott. Paolo Pepe Analisi & Mercati Fee Only Tel 06.45.48.10.63 Dott. Enrico Ales Analisi & Mercati Fee Only Tel 06.45.48.10.63 1 Analisi & Mercati Fee Only s.r.l. è una società di consulenza finanziaria

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare I prezzi relativi al mercato immobiliare residenziale, dopo un periodo di forte crescita (fig. 10.1), negli anni 90 hanno subito un decremento; poi, con la fine del decennio, la

Dettagli

Data xx/xx/xxxx. Cliente: ESEMPIO/09/03/1. Piano di Intervento

Data xx/xx/xxxx. Cliente: ESEMPIO/09/03/1. Piano di Intervento Data xx/xx/xxxx Piano di Intervento Cliente: ESEMPIO/09/03/1 Gentile CLIENTE, Il presente elaborato è stato redatto sulla base di quanto emerso durante i nostri precedenti incontri e costituisce uno strumento

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO

IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO IL DIRETTORE GENERALE DELLA BANCA CENTRALE DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO VISTA la legge 17 novembre 2005, n. 165 (di seguito, per brevità: LISF ) che, tra l altro, attribuisce alla Banca Centrale della

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3%

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3% Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 SALERNO NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione

Dettagli

Lezione 9 Macroeconomia: Le

Lezione 9 Macroeconomia: Le Corso di Economia Politica prof. S. Papa Lezione 9 Macroeconomia: Le regolarità empiriche Facoltà di Economia Università di Roma La Sapienza Alcune domande Da che dipende la disoccupazione? Da che dipende

Dettagli

L INDUSTRIA RIPARTE DALL EDILIZIA Meno spreco di energia e più innovazione per rilanciare il settore

L INDUSTRIA RIPARTE DALL EDILIZIA Meno spreco di energia e più innovazione per rilanciare il settore SCHEDA STAMPA a cura dell ufficio Comunicazione e Stampa L INDUSTRIA RIPARTE DALL EDILIZIA Meno spreco di energia e più innovazione per rilanciare il settore Mai come ora il sistema industriale italiano

Dettagli

Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato.

Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato. Twin Win. Opportunità generate da ogni oscillazione del mercato. Banca IMI è una banca del gruppo Banca IMI offre una gamma completa di servizi alle banche, alle imprese, agli investitori istituzionali,

Dettagli

Quanto costa il mio fondo pensione?

Quanto costa il mio fondo pensione? Quanto costa il mio fondo pensione? Le differenze con il mercato e i nostri punti di forza Uno dei temi principali su cui il mercato della previdenza complementare si confronta è quello relativo ai costi

Dettagli

ESERCIZI IMPOSTE E IRPEF ECONOMIA PUBBLICA 2015

ESERCIZI IMPOSTE E IRPEF ECONOMIA PUBBLICA 2015 ESERCIZI IMPOSTE E IRPEF ECONOMIA PUBBLICA 2015 Esercizio 1 Si consideri un imposta sul reddito personale con aliquota marginale t costante del 20% e detrazione, f, pari a 1.000 dall imposta dovuta. Nel

Dettagli

Come calcolare il. dott. Matteo Rossi

Come calcolare il. dott. Matteo Rossi Come calcolare il valore attuale dott. Matteo Rossi Argomenti trattati Valutazione delle attività a lungo termine Scorciatoie per il calcolo del VA Interesse composto Tasso di interesse reale e tasso di

Dettagli

Economia Intermediari Finanziari 1

Economia Intermediari Finanziari 1 Economia Intermediari Finanziari Il rischio, inteso come possibilità che il rendimento atteso da un investimento in strumenti finanziari, sia diverso da quello atteso è funzione dei seguenti elementi:

Dettagli

Studio Dottori Commercialisti Dottori Commercialisti e Revisori Contabili

Studio Dottori Commercialisti Dottori Commercialisti e Revisori Contabili Roma, 24 gennaio 2014 Gent.li CLIENTI Loro Sedi Via mail Oggetto: Circolare n. 2/2014 principali novità fiscali 2014 1 Gentili Clienti, La legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 1473), in vigore dall

Dettagli

Macroeconomia, Esercitazione 2. 1 Esercizi. 1.1 Moneta/1. 1.2 Moneta/2. 1.3 Moneta/3. A cura di Giuseppe Gori (giuseppe.gori@unibo.

Macroeconomia, Esercitazione 2. 1 Esercizi. 1.1 Moneta/1. 1.2 Moneta/2. 1.3 Moneta/3. A cura di Giuseppe Gori (giuseppe.gori@unibo. acroeconomia, Esercitazione 2. A cura di Giuseppe Gori (giuseppe.gori@unibo.it) 1 Esercizi. 1.1 oneta/1 Sapendo che il PIL reale nel 2008 è pari a 50.000 euro e nel 2009 a 60.000 euro, che dal 2008 al

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Italian Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= fí~äá~å=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo Il fondo persegue l obiettivo di incrementare il suo valore nel lungo termine, attraverso l investimento in

Dettagli

INFLAZIONE O DEFLAZIONE, DOVE STIAMO ANDANDO?

INFLAZIONE O DEFLAZIONE, DOVE STIAMO ANDANDO? INFLAZIONE O DEFLAZIONE, DOVE STIAMO ANDANDO? Vito Lops giornalista e social media editor Sole 24 Ore vito.lops@ilsole24ore.com www.twitter.com/vitolops L INFLAZIONE INFLAZIONE VUOL DIRE AUMENTO DEI PREZZI.

Dettagli

Legge di Stabilità. Fondi pensione ancora convenienti! Guida per gli iscritti alla previdenza complementare

Legge di Stabilità. Fondi pensione ancora convenienti! Guida per gli iscritti alla previdenza complementare Legge di Stabilità. Fondi pensione ancora convenienti! Guida per gli iscritti alla previdenza complementare 26 gennaio 2015 Quali cambiamenti sono disciplinati dalla Legge di Stabilità 1 1. Da marzo 2015

Dettagli

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita

Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Economia > News > Italia - lunedì 13 gennaio 2014, 16:00 www.lindro.it Segnali positivi Le banche tra tassi e risparmiatori Famiglie e banche: interessi più bassi e depositi in crescita Antonio Forte La

Dettagli

Cedolarmente. Una selezione di prodotti che prevede la distribuzione di una cedola ogni 3 mesi. Regolarmente.

Cedolarmente. Una selezione di prodotti che prevede la distribuzione di una cedola ogni 3 mesi. Regolarmente. Cedolarmente Una selezione di prodotti che prevede la distribuzione di una cedola ogni 3 mesi. Regolarmente. PERCHÉ UN INVESTIMENTO CHE POSSA GENERARE UN FLUSSO CEDOLARE LE SOLUZIONI DI UBI SICAV Nell

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p.

Indice p. 1. Introduzione p. 2. Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p. 2. Alcune tipologie di profili d investimento p. Conti deposito e altre forme di investimento: a quanto ammonta il rendimento e qual è la forma di Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 Le forme d investimento messe a confronto: vantaggi e svantaggi p.

Dettagli

Credit Linked Certificate Opportunità Assicurazioni Generali

Credit Linked Certificate Opportunità Assicurazioni Generali Credit Linked Certificate Opportunità Assicurazioni Generali ISIN: DE000HV8AKR1 Entità di Riferimento: Assicurazioni Generali S.p.A. Scadenza Prevista: 20.07.2018 Comunicazione pubblicitaria/promozionale.

Dettagli

I N V E S T I E T I C O

I N V E S T I E T I C O I N V E S T I E T I C O FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2010 AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede legale: Bastioni di Porta Nuova,

Dettagli

Capitalgest FlexFree

Capitalgest FlexFree Capitalgest FlexFree Incontro con la Stampa Dott. Victor Massiah Direttore Generale Gruppo Banca Lombarda Dott. Sebastiano Di Pasquale Direttore Generale Capitalgest Milano - Sala del Consiglio di Banca

Dettagli

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!!

ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! ITALIA S.P.A. uno Stato Patologico Avanzato in vendita di Gianni Cavinato L Italia è in vendita! Noi no!!! A comprare il nostro Paese sono pronte le maggiori istituzioni finanziarie internazionali che,

Dettagli

Risparmio, investimenti e sistema finanziario

Risparmio, investimenti e sistema finanziario Risparmio, investimenti e sistema finanziario Una relazione fondamentale per la crescita economica è quella tra risparmio e investimenti. In un economia di mercato occorre individuare meccanismi capaci

Dettagli

NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ

NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ NON PIÙ SOGNO, LA CASA È UNA NECESSITÀ I RISULTATI DI UN SONDAGGIO CONDOTTO DA CASA.IT IN COLLABORAZIONE CON L'ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI Luglio 2013 La crisi ha tolto

Dettagli

Ma tasse troppo alte!! Più compravendite Tassi più bassi FOCUSCASA. Più mutui. a cura dell ufficio Comunicazione e Stampa SCHEDA STAMPA

Ma tasse troppo alte!! Più compravendite Tassi più bassi FOCUSCASA. Più mutui. a cura dell ufficio Comunicazione e Stampa SCHEDA STAMPA SCHEDA STAMPA a cura dell ufficio Comunicazione e Stampa FOCUSCASA Più mutui Più compravendite Tassi più bassi Ma tasse troppo alte!! 2 TORNA L AMORE TRA GLI ITALIANI E IL MATTONE L interesse delle famiglie

Dettagli

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici CIRCOLARE gennaio 2014: La Legge di Stabilità e le altre novità fiscali Vi riepiloghiamo le principali e più rilevanti novità introdotte in materia fiscale dalla Legge 27.12.2013 n 147 (Legge di Stabilità

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

GUIDA AL CODICE EUROPEO PER I MUTUI CASA C O D

GUIDA AL CODICE EUROPEO PER I MUTUI CASA C O D Iniziativa promossa dall ABI e dalle Associazioni dei Consumatori GUIDA AL CODICE EUROPEO PER I MUTUI CASA C O D I C E D I C O N D O T T A A L I A M O E U R O P E O MUTUO CASA A D E R Associazione Consumatori

Dettagli

INVESTIRE NEGLI STATI UNITI

INVESTIRE NEGLI STATI UNITI INVESTIRE NEGLI STATI UNITI L attuale periodo è caratterizzato da un forte disagio economico. Come sempre se da un lato c è crisi, dall altro esistono opportunità di investimento e di guadagno. Come non

Dettagli

Periodo contabile Un periodo di tempo costante, come ad esempio un trimestre o un anno, utilizzato come riferimento per la redazione dei bilanci.

Periodo contabile Un periodo di tempo costante, come ad esempio un trimestre o un anno, utilizzato come riferimento per la redazione dei bilanci. Periodo contabile Un periodo di tempo costante, come ad esempio un trimestre o un anno, utilizzato come riferimento per la redazione dei bilanci. Debiti verso fornitori Importi dovuti ai fornitori. Crediti

Dettagli

La valutazione dell investimentoimmobiliare DIBA - 2004. Titolo della presentazione 1

La valutazione dell investimentoimmobiliare DIBA - 2004. Titolo della presentazione 1 La valutazione dell investimentoimmobiliare DIBA - 2004 Copyright SDA Copyright Bocconi 2004 SDA Bocconi 2004 Titolo della presentazione 1 Indice Gli indici di mercato I fondi comuni di investimento real

Dettagli

Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore

Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore Svalutazione delle immobilizzazioni materiali per perdite di valore di Paolo Moretti Le perdite di valore per le immobilizzazioni materiali, disciplinate dallo IAS 16 «Immobili, impianti e macchinari»,

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare I prezzi relativi al mercato immobiliare residenziale, dopo un periodo di forte crescita (fig. 10.1), negli anni 90 hanno subito un decremento; poi, con la fine del decennio, la

Dettagli

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 POSITIVI NEGATIVI INVARIATI Aumento costante della domanda di mutui

Dettagli

Circolare N.146 del 7 novembre 2011

Circolare N.146 del 7 novembre 2011 Circolare N.146 del 7 novembre 2011 Detrazione del 36% sugli interventi di recupero edilizio. I documenti da conservare per i controlli e le verifiche Detrazione del 36% sugli interventi di recupero edilizio:

Dettagli

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1

ISSIS DON MILANI LICEO ECONOMICO SOCIALE Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA. Liceo Don Milani classe I ECONOMICO SOCIALE Romano di Lombardia 1 ISSIS DON MILANI LICEO Corso di DIRITTO ed ECONOMIA POLITICA 1 NEL MERCATO FINANZIARIO SI NEGOZIANO TITOLI CON SCADENZA SUPERIORE A 18 MESI AZIONI OBBLIGAZIONI TITOLI DI STATO 2 VALORE DEI TITOLI VALORE

Dettagli

Informazioni fiscali. Tasse

Informazioni fiscali. Tasse Informazioni fiscali Tasse Costi aggiuntivi nell acquisto di una proprietà in Italia Una varietà di tasse (anche chiamati costi di chiusura o di completamento) devono essere pagate quando comprate una

Dettagli

DAILY REPORT 18 Agosto 2014

DAILY REPORT 18 Agosto 2014 DAILY REPORT 18 Agosto 2014 Ecco qua alcune tabelle per valutare il Sistema Italia, in un momento in cui vediamo i nostri Titoli di Stato comprati come non mai, quasi si intravedesse la luce in fondo al

Dettagli

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO

COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE di GESTIONE AL 30.06.2015 DEL FONDO SECURFONDO SECURFONDO Il Consiglio di Amministrazione della InvestiRE SGR S.p.A. ha approvato in data odierna la Relazione di

Dettagli

IL GENIO DEL SALVADANAIO

IL GENIO DEL SALVADANAIO IL GENIO DEL SALVADANAIO L importanza di un Fondo Pensione per i giovani. Al tuo fianco, ogni giorno 6 ANNI L ISCRIZIONE AL FONDO PENSIONE Chiara ha 6 anni e il padre ha deciso di regalarle il Genio del

Dettagli

riamo News Rendimenti dei compari di Priamo nel primo semestre del 2014 5,57% 2,00% 0,85% BILANCIO PRUDENTE

riamo News Rendimenti dei compari di Priamo nel primo semestre del 2014 5,57% 2,00% 0,85% BILANCIO PRUDENTE Mi è convenuto aderire a Priamo? Guardando ai rendimenti che Priamo ha ottenuto negli ultimi anni, la risposta è sicuramente sì. I risultati dei rendimenti conseguiti nel 2013 dai gestori finanziari selezionati

Dettagli

29 Il Sistema Monetario

29 Il Sistema Monetario 29 Il Sistema Monetario LA MONETA Si definisce moneta l insieme dei valori utilizzati in un sistema economico dagli individui (famiglie, imprese) per acquistare beni e servizi. La moneta ha tre funzioni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di prof.ssa Maria Sole Brioschi Esercizi sulle decisioni aziendali di lungo periodo DLP-E2 Corso 20085 Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Edile Anno Accademico

Dettagli

5. La controversia sui dividendi

5. La controversia sui dividendi 15-1 Tratte dal libro Principi di finanza aziendale 5. La controversia sui dividendi IV Edizione Richard A. Brealey Stewart C. Myers Sandro Sandri Attenzione: I lucidi sono incompleti potranno essere completati

Dettagli

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA GESTITI DA SYMPHONIA SGR validità 1 gennio 2012 TESTO A FRONTE PER CONFRONTO VARIAZIONI REGOLAMENTARI

Dettagli

Circolare N. 75 del 20 Maggio 2015

Circolare N. 75 del 20 Maggio 2015 Circolare N. 75 del 20 Maggio 2015 Prestito vitalizio ipotecario per gli over 60 proprietari di immobili a destinazione residenziale Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che è stata

Dettagli

Milano, 26 febbraio 2014. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2013 del fondo immobiliare Investietico:

Milano, 26 febbraio 2014. Approvato il rendiconto di gestione al 31 dicembre 2013 del fondo immobiliare Investietico: AEDES BPM REAL ESTATE SGR Sede in Milano, Bastioni di Porta Nuova n. 21, capitale sociale Euro 5.500.000,00 sottoscritto e versato, R.E.A. Milano n. 239479, Numero Registro delle Imprese di Milano e codice

Dettagli

Utile netto della capogruppo Anima Holding: 72,4 milioni di euro (+38% sul 2013)

Utile netto della capogruppo Anima Holding: 72,4 milioni di euro (+38% sul 2013) COMUNICATO STAMPA ANIMA Holding: risultati esercizio 2014 Ricavi totali consolidati: 226,9 milioni (+3% sul 2013) Utile netto consolidato: 84,9 milioni (-29% sul 2013 che includeva proventi straordinari)

Dettagli

Crediti? Mutui? Non servono più!

Crediti? Mutui? Non servono più! Crediti? Mutui? Non servono più! La formula beepartner rende i nostri patrimoni: Compravendibili senza che l acquirente debba accedere al credito Una fonte di reddito garantito Interessanti come investimento...e

Dettagli

al budget di cassa mensile

al budget di cassa mensile un esempio molto semplice : dal bilancio previsionale al budget di cassa mensile Lo stato patrimoniale dell anno x : ATTIVO PASSIVO Cassa 5.000 Fornitori Clienti 300.000 Banche Scorte 100.000 Capitale

Dettagli

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici Giorgio Ricchiuti Cosa abbiamo visto fin qui Abbiamo presentato e discusso alcuni concetti e fenomeni aggregati: 1) Il PIL, il risparmio e il debito pubblico.

Dettagli

L IRPEF del 2007 Alcuni esercizi

L IRPEF del 2007 Alcuni esercizi Esercizi L IRPEF del 2007 Alcuni esercizi Capitolo III, Lezione 1 Le aliquote e le detrazioni dell Irpef Capitolo III, Lezione 1 SCALA DELLE ALIQUOTE redditi 2007 Scaglioni Al.legalelegale EURO (%) 0-15.000

Dettagli

Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit.

Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit. Codice ISIN: IT0006724766 Codice Negoziazione: UMIB3L Codice ISIN: IT0006724782 Codice Negoziazione: UMIB5L Benchmark FTSE/MIB leva 3 e 5 di UniCredit. Puoi replicare, moltiplicando x3 e x5 la performance

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO

CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO www.momentumborsa.it Pierluigi Lorenzi Muoversi nel mercato finanziario per uscire dalla crisi CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO 2 CREDITO E FINANZA: ISTRUZIONI PER L USO Muoversi nel mercato finanziario

Dettagli

Prospetto informativo semplificato. Raiffeisen Azionario Europeo

Prospetto informativo semplificato. Raiffeisen Azionario Europeo Prospetto informativo semplificato per il fondo Raiffeisen Azionario Europeo Fondo comune ai sensi dell art. 20 della Legge sui fondi comuni d investimento ISIN a distribuzione: ISIN ad accumulazione:

Dettagli

Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai fini IRES e IRAP

Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai fini IRES e IRAP Calcolo del Reddito Imponibile di una Spa ai In base alle risultanze del Conto Economico, e tenendo conto delle le informazioni che seguono, si determini: L imponibile IRES L IRES liquidata (l aliquota

Dettagli

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó=

Regolamento del fondo interno A.G. Global Equity Pagina 1 di 5. = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= = oéöçä~ãéåíç= ÇÉä=ÑçåÇç= áåíéêåç=^kdk= däçä~ä=bèìáíó= A) Obiettivi e descrizione del fondo La gestione ha come obiettivo la crescita del capitale investito in un orizzonte temporale lungo ed è caratterizzata

Dettagli