Le infrastrutture dei

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le infrastrutture dei"

Transcript

1 suolo suolo & sottosuolo & Spazi e tecnologie per la gestione di una flotta di treni Le infrastrutture dei nuovi treni Italo Fabrizio Bonomo, Luisa Casazza Per entrare nel mercato ferroviario italiano del trasporto di persone, la nuova compagnia Ntv si è dovuta dotare di una propria rete di spazi e strutture, delle quali le più visibili sono le Case Italo all interno delle stazioni esistenti, che propongono un nuovo tipo di biglietteria e di assistenza ai viaggiatori e spesso portano alla riqualificazione delle aree circostanti, mentre meno visibili ma altrettanto importanti sono le piattaforme industriali costruite in alcuni nodi ferroviari, primo fra tutti il Centro di controllo, riparazione e pulizia dei treni, realizzato presso l Interporto di Nola (Napoli), che opera secondo gli standard più recenti della manutenzione programmata ed è dotato di sistemi avanzati di controllo e gestione Complessivamente, la nuova compagnia ferroviaria ha investito oltre un miliardo di euro in quattro anni, dal 2006, anno della sua costituzione, al dicembre 2012, e altrettanto deve spendere nell arco di dieci anni, di pedaggio per l uso della rete ferroviaria. Ovviamente la parte del leone la fanno i 25 treni della flotta attuale, acquistati dalla francese Alstom ed eredi dei Tgv, che da soli impegnano 650 milioni di euro. Le infrastrutture assorbono poco più di cento milioni, dei quali 90 investiti per la realizzazione del Centro di manutenzione di Nola, mentre circa 40 milioni vanno alle Particolare dell officina di manutenzione dei treni Italo realizzata da Ntv a Nola (NA) e gestita da Alstom quarry & construction 49

2 tecnologie informatiche e telematiche su cui poggia molta parte dell efficienza del sistema. Quello di Nola è un gioiello tecnologico e gestionale per la manutenzione preventiva e correttiva dei treni, che permette alla flotta di mantenersi in efficienza affrontando in anticipo i possibili problemi (che qualsiasi treno ha, perchè comunque i treni si rompono, prima o poi); di fatto è l asse portante di un sistema che però non è visibile ai più, per sua natura. A supporto della manutenzione sono poi le due strutture di pronto intervento, basate a Milano e a Roma, che oltre alla verifica dello stato del treni in linea sono in grado di effettuare in loco alcuni interventi immediati. Dal punto di vista dell immagine, l infrastruttura più riuscita è invece la stazione di Roma Ostiense, aperta nel 2012, l unica ad avere una riconoscibilità propria per Ntv, essendo nettamente separata dalla vera stazione Ostiense (anche nella proprietà), che si trova sul lato opposto del fascio dei binari. Ostiense Ntv è infatti ricavata nell ex Air Terminal costruito per i mondiali del 1990, come collegamento fra il centro di Roma e l aeroporto di Fiumicino, ma di fatto mai utilizzato: dal 2012 torna a essere vissuto, e con esso il quartiere circostante, dopo decenni di abbandono e degrado che lo ha visto diventare rifugio per senzatetto e poi ricovero di profughi afgani. Qui Ntv dispone di una porzione di tre piani della facciata sul lato corto del complesso immobiliare, circa mille metri quadrati, ristrutturati con un investimento di 1,5 milioni di euro, mentre il resto è occupato dal negozio romano della catena agroalimentare Eataly, la vera anima dell intervento di recupero e rilancio dell ex Air Terminal (Eataly cura anche la ristorazione sui treni Ntv). Nelle altre città dove è presente, 12 in tutto, le aree d accoglienza e le biglietterie le Case Italo sono all interno delle stazioni, spesso confinate in locali piccoli e in posizioni infelici. Per questo Ostiense ha un valore tutto suo, pur essendo una stazione di testa alla quale fanno capo solo alcuni dei treni Ntv. Le Case Italo all interno delle stazioni Parete esterna e, a destra, il punto informazioni all interno della Casa Italo nella stazione di Milano Porta Garibaldi Intervista a Gianluca Bruttini Responsabile Viaggiatori Centro-sud di Nuovo trasporto viaggiatori (Ntv) Le Case Italo sono concepite come un singolo ambiente attrezzato, al quale si integrano uno o più locali di servizio (in genere l ufficio del responsabile di stazione), e vanno da metrature molto piccole, come a Salerno, alle superfici relativamente grandi di Roma Tiburtina (sulla nuova struttura a ponte), Ostiense, Mi- Di cosa si è dovuta dotare Ntv per operare nel mercato da quello realizzato dal gruppo FS diversi anni fa a supporto ferroviario italiano? della rete AV (insieme a Firenze e Milano)? Di tutto. Siamo partiti da zero e quindi il principale investimento è stato sulla flotta dei 25 treni costruiti da Alstom in Il Centro di manutenzione di Nola è uno stabilimento all a- Non era fattibile l utilizzo di quello FS, pagando i servizi? Italia, a Savigliano, e a la Rochelle in Francia, e sui centri di vanguardia, progettato appositamente per garantire servizi assistenza al Viaggiatore, le Case Italo nelle varie stazioni. manutentivi di eccellenza sui treni Agv costruiti da Alstom. Ci sono poi alcune strutture importanti come il Centro di Tale attività richiede attrezzature ad hoc in quanto i nostri treni manutenzione di Nola e il Contact center a hanno contenuti tecnologici Particolare del centro di manutenzione di Nola Reggio Calabria, ma sono gestite da nostri che altre imprese ferroviarie fornitori. Oltre ai mille dipendenti di Ntv, in Italia non hanno; non potevamo quindi appoggiarci a Italo ha generato altri mille posti di lavoro nell indotto. strutture già esistenti poiché non adeguate al nostro treno. Nola Inoltre con una flotta di 25 Perchè vi siete costruiti ex-novo un vostro treni e 50 collegamenti giornalieri è stata giustificata Centro di manutenzione a Nola, non lontano la 50 quarry & construction

3 suolo & sottosuolo lano Porta Garibaldi e Torino Porta Susa. Nel mezzo tutte le altre: Milano Rogoredo, Venezia Santa Lucia, Venezia Mestre, Padova, Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella, Napoli Centrale e la seconda Casa Italo di Tiburtina, sacrificata negli spazi ma in posizione strategica all imbocco del sottopasso, la vera via d accesso alla stazione (sull enorme struttura a ponte non va praticamente nessuno, pur essendoci anche una biglietteria delle Ferrovie dello Stato, meglio collocata rispetto a quella di Ntv). Veduta di Casa Italo nella nuova stazione a ponte di Roma Tiburtina Ostiense è la seconda grande stazione di Italo e dispone, come Milano Porta Garibaldi e a Torino Porta Susa, anche di un area riservata per i viaggiatori delle carrozze Club (con TV, angolo bar, servizio toilette). Il progetto di queste stazioni nelle stazioni prende forma con un concorso di idee indetto da Ntv all inizio del 2009, per individuare il progetto di un sistema e di una immagine applicabile poi su ambienti diversi. Al concorso (a inviti e in due fasi) hanno partecipato dieci studi di architettura nazionali ed è stato vinto dagli studi milanesi Stefano Boeri Architetti e Dotdotdot (questi ultimi esperti di interaction design). Il loro progetto ridefinisce il modello tradizionale di stazione, che è articolato in una serie di ambienti dedicati, dando forma invece a un Centro servizi dove le diverse funzioni sono distribuite in uno spazio fluido e tecnologico, che grazie alla forma degli arredi e alla distribuzione dei servizi permette di gestire flussi di persone che scelta di realizzare un proprio polo tecnologico che fosse in linea con le nostre necessità. Altri operatori privati di minori dimensioni potranno fare in futuro una scelta ovviamente diversa, avvalendosi di strutture esistenti. Ostiense Come nasce l idea di riutilizzare Ostiense come stazione di Ntv? Non è troppo decentrata rispetto ad altre realtà, come Termini o Tiburtina? Non era possibile trovare spazio all interno o nelle vicinanze del principale e più comodo e attrezzato hub di Roma, cioè Termini? Abbiamo scelto Ostiense proprio perché decentrata e dunque più facilmente raggiungibile dal quadrante sud sud-est di Roma, area per noi di forte interesse commerciale. La scelta si è però basata anche su valutazioni tecniche, offrendo Ostiense anche un area ideale per posizionare il nostro impianto di pulizia e piccola manutenzione dei treni, che appunto dormono la notte proprio a due passi dall ex Air Terminal e vengono instradati sul primo binario di fronte a Casa Italo. Non abbiamo nulla contro Termini che però è una stazione di testa e satura di collegamenti. Il nostro posizionamento combinato su Tiburtina e Ostiense viceversa risponde alla strategia di avvicinare il treno alle zone di residenza, e questo permette di offrire a un area più vasta della città la nostra gamma di servizi. Facciata della Casa Italo all ex Air terminal di Roma Ostiense quarry & construction 51

4 Particolare della parete multimediale e pianta della Casa Italo di Ostiense dizionale, sostituendola con biglietterie automatiche diffuse, offrendo allo stesso tempo un assistenza mirata a chi ne ha bisogno, da parte del personale di Ntv, con il vantaggio di non avere troppi operatori presenti contemporaneamente in ambienti dalle dimensioni ridotte, che però offrono riconoscibilità e, appunto, assistenza (concetto rivoluzionario, perchè in genere nelle stazioni non si sa mai con chi parlare, e chi è responsabile di cosa). Il cuore tecnologico è la vera sfida del progetto delle Case Italo è rappresentato dalle pareti, realizzate con pannelli modulari in vetro. Esteticamente offrono una immagine unitaria dell ambiente e una percezione di ordine e di spazio ampio, ma allo stesso tempo sono una interfaccia che interagisce fra le persone e una serie di apparati tecnologici retrostanti, permettendo di volta in volta di acquistare biglietti od ottenere informazioni. Infatti, oltre a una segnaletica variabile, proiettata da dietro sulle pareti, sono presenti sensori di prossimità che riconoscono la presenza delle persone e cambiano la funzione di una serie di grandi monitor touch screen, da 55 pollici, trasformando semplici pannelli informativi in biglietterie automatiche e viceversa. Se in una normale biglietteria le emettitrici si muovono in direzioni diverse, anche opposte tra loro. Le biglietterie, ad esempio, tendono a produrre code, per questo normalmente si cerca di scindere le funzioni, realizzando la sala d attesa in un ambiente differente da quello dove si acquistano i biglietti. Non così nelle Case Italo, perchè le biglietterie e le funzioni di servizio sono distribuite lungo le pareti, comprese quelle esterne, mentre lo spazio interno è dedicato all ospitalità, in isole circolari attorno alle quali è possibile muoversi liberamente. In altre parole, si elimina la biglietteria traè stato fatto un tentativo su Termini? i locali erano troppo cari o di poco appeal? Oppure non erano disponibili spazi utilizzabili? Italo è il treno che arriva sotto casa. La scelta a Roma di Tiburtina e Ostiense così come a Milano per Rogoredo e Porta Garibaldi è frutto della precisa volontà di servire bacini di utenza importanti, popolati da aziende ed abitati da centinaia di migliaia di persone che altrimenti sarebbero costrette a raggiungere il centro città per prendere un treno ad Alta velocità. Soffermandoci su Ostiense, l avvio dei servizi di Italo ha reso accessibile ai servizi di alta velocità un ampia area della città fra cui l Eur che prima vedeva nell aeroporto l unica valida alternativa. Con le nostre stazioni, diamo una maggior possibilità di scelta anche logistica e i Viaggiatori dimostrano di apprezzare queste novità. proprio davanti al binario dove partono i nostri treni, perché permette di offrire alla nostra clientela la massima accessibilità ai servizi ferroviari. Il Viaggiatore ci arriva comodamente in metropolitana, auto o con i mezzi pubblici, e l area antistante l ex Air Terminal si presta a servizi aggiuntivi molto apprezzati quali ad esempio il car valet, un servizio di custodia, cura e manutenzione dell auto. Siamo molto soddisfatti della scelta fatta, che offre anche una eccezionale visibilità al nostro brand. Ritenete Ostiense una stazione interessante, valida e accogliente anche per Ntv? Nonostante sia decentrata rispetto alla stazione vera e propria? Riteniamo ideale l attuale posizione di Casa Italo, posizionata Quali problemi sono stati affrontati per la ristrutturazione di Ostiense? La realizzazione dei nostri uffici e di casa Italo ad Ostiense è proceduta in maniera regolare, senza intoppi, proprio perché 52 quarry & construction

5 dosi quando ci si siede) dove ricaricare le batterie di telefoni e computer e per collegarsi a internet (se si è iscritti al programma fedeltà di Italo). L idea delle isole circolari nello spazio è rimarcata anche a soffitto, così che otticamente le persone possano percepire quali sono i diversi elementi e riconoscere subito dove possono sedersi, o dove è presente un operatore. suolo & sottosuolo La stazione Ntv di Roma Ostiense Rispetto a tutte le altre Case Italo, quella realizzata nell ex Air Terminal di Ostiense è un po diversa, anche da un punto di vista visivo. Per chi arriva dal piazzale sembra proprio una stazione Ntv (non delle Ferrovie dello Stato), perchè è la facciata che dà sull u- automatiche occupano un proprio spazio all interno della stazione, in Casa Italo il viaggiatore non è disturbato otticamente dalla loro presenza, anche se è evidente che la parete nasconde un intercapedine tecnica. La sfida nella sfida sottolineano i progettisti è stata quella di trasformare un prodotto industriale standard come le macchine emettitrici offerte dal mercato (in genere totem concepiti per lavorare con monitor da 15 pollici), amplificandone le possibilità con un monitor da 55 pollici, realizzati da un fornitore differente. Inoltre, le biglietterie sono posizionate in modo tale che ci sia sempre dello spazio libero davanti, per consentire un minimo di coda. Allo stesso modo, la necessità di ridurre le code porta alla definizione per isole circolari degli arredi e delle strutture per l ospitalità: il punto informativo e di accoglienza ai viaggiatori dove sono presenti gli operatori di Ntv; divani e sedute per trascorrere il tempo d attesa; tavoli parzialmente interattivi (reagiscono alla presenza della singola persona illuminanin ambiente esterno a quello ferroviario, quindi meno soggetto ai vincoli dei gestori ed ai tempi di rilascio degli spazi. Altre Case Italo del nostro network sono state meno fortunate e sono state aperte solo dopo l avvio del servizio proprio per questi motivi. Su Ostiense l unico contrattempo è stato quello della gabbia (una rete interposta fra la Casa Italo e il binario adiacente), che ha avuto una certa eco mediatica, un vincolo posto dal gestore che costringeva i viaggiatori a fare una gimkana di trecento metri per raggiungere il treno, distante invece pochi metri. Per fortuna durante l estate grazie all intervento del Ministero competente si è trovata una soluzione di compromesso a vantaggio dei Viaggiatori. Altre difficoltà sono emerse per vincoli posti dalla Sovraintendenza di Roma Capitale, con impatti per noi però marginali. L integrazione con Eataly ha influito sulle scelte Ntv? Il partenariato è allo studio anche in altre realtà o stazioni italiane o straniere? La scelta di Ostiense è strategica per Ntv e viene da lontano. Quando poi Eataly ha preso l ex Air Terminal abbiamo colto l opportunità di utilizzarne una parte a stazione, così come del resto imponeva la destinazione d uso. Abbiamo una forte partnership con Eataly e all ex Air terminal è stato naturale ritrovarci coinquilini. Lo spazio ricavato nell edificio è destinato ad aumentare o si ritiene che quello occupato oggi è ideale per una presenza forte in una stazione per certi aspetti nuova? Le strutture di Ntv sono ormai definite e nel medio periodo non sono previsti grandi cambiamenti logistici. All ex Terminal Ostiense abbiamo Casa Italo al piano terra e gli uffici di Ntv ai piani superiori, che ospitano in particolare la nostra scuola di formazione e le funzioni di coordinamento e controllo del personale operativo del centro-sud Italia. Nel breve-medio termine sicuramente una presenza adeguata alle funzioni che la struttura deve svolgere nell ambito del network di Italo, e una presenza di rilievo in una stazione che si sta rinnovando con l avvio dei servizi di alta velocità. Non prevediamo quindi che gli spazi in uso siano destinati ad aumentare. quarry & construction 53

6 Schema dei percorsi d accesso a Ostiense e particolare della Sala riservata scita della metropolitana e si presenta come l ingresso di un complesso autonomo, molto più grande di quello che appare. In realtà, quasi tutto l edificio (170 metri di lunghezza per 22 di altezza) è occupato da Eataly, il diciannovesimo negozio nel mondo e il più esteso, a cui va il me- rito della rinascita dell ex Air Terminal; Ntv ha di fatto colto l opportunità offerta di utilizzarne una parte a stazione, garantendo così quel minimo di attività trasportistica che imponeva la destinazione d uso originaria. Eataly ha investito circa 80 milioni di euro (un milione solo per oneri di urbanizzazione e condoni), in una ristrutturazione che ha creato una superficie di 17 mila metri quadrati per la vendita e il consumo, articolati su quattro livelli. Per Ntv, con la collocazione del proprio logo sulla facciata vetrata e una fila di tende parasole all ingresso, la porzione di edificio assume tutte le caratteristiche dell ingresso principale di una stazione, con un indubbio valore aggiunto rispetto alle altre Case Italo, confinate invece in spazi dedicati. Del resto Ntv occupa con una serie di uffici quasi tutti i piani su questo fronte (tranne l ultimo, dove si trova un ristorante Eataly), in particolare la Scuola di formazione e l Ufficio territoriale di coordinamento e controllo del personale operativo del centro-sud Italia. In tutto, come già ricordato, sono circa mille metri quadrati, 350 dei quali per la Casa Italo al piano terra, a cui si aggiunge una piccola struttura di pronto intervento realizzata poco distante, lungo il fascio dei binari alle spalle del complesso. A regime è previsto che dalla stazione Ntv transitino oltre un milione e mezzo di passeggeri l anno, mentre Eataly ha una capacità di attrazione stimata in circa sette milioni di visitatori l anno. Tiburtina Come si integra Tiburtina con Ostiense? Riuscite a gestire due hub? Il termine hub ricorda il trasporto aereo, dove alcuni aeroporti svolgono un ruolo di snodo nelle connessioni. Nel nostro caso Ntv non offre servizi in connessione, quindi parlerei di due stazioni che hanno caratteristiche e ruoli diversi ma perfettamente complementari. Tiburtina è nata come grande stazione passante dell Alta Velocità di Roma e snodo di traffico sulla dorsale nord-sud Italia. Noi stiamo onorando questa sua vocazione con decine di collegamenti giornalieri. Spiace che dopo oltre un anno dalla sua inaugurazione altri soggetti non stiano facendo altrettanto, ritardando così l avvio di servizi complementari di cui oggi la clientela lamenta la mancanza. Ostiense ha invece una funzione diversa, è una stazione di inizio-fine corsa che serve il quadrante sud sud-ovest della città, con treni che comunque passano in arrivo e partenza anche da Tiburtina. Prevedete di ritagliarvi a Tiburtina uno spazio-accoglienza standard, una stazione nella stazione? Alla stazione Tiburtina, Ntv è già ben presente: abbiamo una Casa Italo sulla piastra e un altra nella piazza ipogea per garantire l assistenza al Viaggiatore. Non prevediamo pertanto cambiamenti nel breve-medio termine. Auspichiamo piuttosto una maggior presenza di servizi complementari di stazione ed una migliore accessibilità, Veduta della seconda Casa Italo di Tiburtina, all imbocco del sottopassaggio che serve i binari 54 quarry & construction

7 suolo & sottosuolo Il valore aggiunto di un polo urbano di qualità La creazione di un polo infrastrutturale di tali dimensioni e qualità definito il Tempio del gusto e dell eccellenza Made in Italy è il valore aggiunto, l essenza di questo intervento industriale e commerciale che, inserendo nuove funzioni, ridà vita dopo vent anni a una vera cattedrale del deserto, fonte di degrado per un quartiere storico di Roma, a pochi passi dal centro storico. L ingresso al sottopassaggio di Ostiense sul piazzale da Casa Italo Nato male e finito peggio, l ex Air Terminal, costato più di 27 milioni di euro, è rimasto in funzione solo poche settimane: troppo scomodo come collegamento con l aeroporto rispetto alla stazione Termini, dove poi sono stati spostati i treni, nonostante serissime commissioni tecniche abbiano stabilito all epoca che non era possibile, perché in conflitto con l esercizio ferroviario esistente, salvo poi scoprire che era fattibile e a un costo inferiore di quello per il terminal. Per il quartiere l intervento solo per restare alla presenza della stazione Ntv porta alla riqualificazione delle aree prospicienti Casa Italo, dove si accede al lungo sottopassaggio (circa 350 metri) che serve i binari e porta alla stazione Ostiense vera e propria e da Vista dei tappeti mobili del sottopassaggio di Ostiense e particolare della nuova segnaletica qui (per altri 350 metri, almeno) alla stazione Piramide della metropolitana e alla vicina stazione Porta San Paolo della ferrovia Roma-Lido. Le stesse strutture gestite dalle Ferrovie dello Stato registrano dei miglioramenti: dalla segnaletica che prima era un po carente agli ascensori e alle scale mobili; in prospettiva dovrebbe essere riaperto un secondo sottopasso, chiuso per motivi di ordine pubblico, ma soprattutto rimessi in funzione i due tappeti mobili elemento fra i più criticati dai nostri viaggiatori. Purtroppo Ntv su questi aspetti non ha possibilità di intervenire, se non sensibilizzando al riguardo i soggetti direttamente interessati, nella fattispecie Roma Capitale e il gestore dell infrastruttura. ALTRE STAZIONI Quanto conta una funzione urbana circostante nella fortuna dell AV e nella vita di una stazione? Ntv punta su stazioni comode e accessibili. Studia i bacini di utenza e coglie le opportunità. Nel caso di Milano Rogoredo, ad esempio, la scelta si è orientata per intercettare i Viaggiatori dei comuni della cintura milanese. Nel caso di Tiburtina perché è una stazione modernissima, ben collegata e con una disponibilità di parcheggi per i privati che ha pochi uguali in Europa. Ostiense, invece, come accennato, ci permette di avvicinare l alta velocità ad una zona di Roma molto popolosa e dinamica fino a ieri non servita. Insomma, abbiamo un approccio pragmatico e puntiamo a soddisfare le esigenze dei Viaggiatori, ormai sempre più consapevoli e pronti a sfruttare i benefici della concorrenza. Sarà solo Roma la stazione-hub del gruppo o sono in programma interventi simili a quello di Ostiense in altre città italiane? Ntv è in fase di start up sulla base di un piano industriale che al momento prevede 50 collegamenti tra 12 stazioni di nove città. Ora però stiamo lavorando a una estensione dei servizi anche alla linea Adriatica, che dovrebbe partire il prossimo giugno, con collegamenti fra Milano e Ancona. Concorrenza Per l uso della rete si paga a Rfi solo il pedaggio per l uso della rete oppure anche l uso delle stazioni, come per gli aeroporti? In questo caso, il trattamento è diverso in quanto ci sono i privati? Ntv ha sottoscritto un accordo che prevede il pagamento di un miliardo di euro in dieci anni per l utilizzo dei binari gestiti da Rfi. Allo stesso modo, paga per l utilizzo dei locali utilizzati come uffici o come Casa Italo nelle varie stazioni. quarry & construction 55

8 realizzati negli anni Novanta nel tratto finale del sottopassaggio, quello creato per l accesso all Air Terminal, fermi praticamente dalla nascita. Allo stesso modo sono prevedibili miglioramenti per la stessa stazione FS (il terzo scalo ferroviario di Roma, con circa 5,5 milioni di passeggeri annui, punto di riferimento per tre importanti linee regionali) e per quelle della metropolitana e della Roma-Lido, almeno nella segnaletica (per ora gli uffici informazioni si difendono con cartelli scritti a mano). Ma è l intera area che gode di queste presenze, con un indubbio miglioramento in termini di pulizia e di riqualificazione degli spazi circostanti. Anche il Comune ha fatto la sua parte, e dopo qualche mese dall inaugurazione di Eataly, e dall arrivo dei primi treni Italo, ha avviato una estesa bonifica dell intero piazzale, con un massiccio intervento di pulizia, eliminazione delle scritte murarie e dei manifesti abusivi, e rimozione della vecchia segnaletica stradale pericolante. Il Centro di manutenzione treni di Nola L investimento infrastrutturale più importante di Ntv è comunque quello di Nola, dove in un tempo record di 21 mesi ha costruito un centro d avanguardia per la manutenzione dei 25 treni Agv (variante dei Tgv francesi) acquistati da Alstom, ed eventualmente di altri 10 opzionati nel contratto, nel quale la stessa Alstom garantisce la manutenzione per i 30 anni di vita utile prevista. Il Centro, realizzato da Ntv su progetto di Alstom, prende forma a partire dal 2008 e fa proprie le migliori esperienze della casa produttrice francese in Europa e nel mondo, in particolare dai siti di manutenzione della flotta Virgin in Inghilterra e dei Tgv in Spagna e in Corea. Foto zenitale dell interporto di Nola e del Centro di manutenzione gestito da Alstom Gli affitti sono definiti a prezzo di mercato, ci piace pensare che siano gli stessi per tutte le imprese ferroviarie. La vostra sede è in via del Policlinico, a pochi passi da piazza della Croce Rossa, sede del gruppo Ferrovie dello Stato, è un caso? Sì è un caso. Ntv ha visionato varie sedi è poi ha scelto quella attuale: ben collegata con le due stazioni Tiburtina e Ostiense grazie alla linea B della metropolitana, vicina alla tangenziale e a un passo dal centro. Quanto incide l esperienza del partner francese che avete in casa nella scelta delle politiche? Sncf è un partner industriale. è stato importante e preziosissimo poter sfruttare il suo know how tecnico, le sue competenze e la lunga esperienza nel trasporto ferroviario di Alta velocità. Ma sulle scelte politiche e strategiche Sncf non interviene. Ntv è un impresa italiana, completamente italiana, a cominciare dalla testa, dove tutti i suoi dirigenti sono italiani. 56 quarry & construction

9 Particolare del sistema per lo smontaggio di parti del carrello Vista del tornio in fossa. Non occupa una superficie molto grande, perchè l area è di 140 mila metri quadrati di cui 41 mila coperti (30 mila oggi, altri 11 mila nei prossimi mesi), con 4 chilometri di binari all interno ma concentra una serie di tecnologie e servizi che permettono di eseguire la manutenzione preventiva correttiva e le revisioni pesanti utili per mantenere in efficienza treni di elevate caratteristiche qualitative e tecnologiche come gli Agv. suolo & sottosuolo La struttura coperta principale è di 20 mila metri quadrati e ospita l officina dove si effettuano i lavori di ispezione e manutenzione, oltre a una serie di officine ausiliarie per interventi più pesanti sulle singole parti del treno, compresa la sostituzione dei carrelli senza dover scomporre il treno (che fondamentalmente non si scompone mai). Qui ci sono cinque binari sopraelevati, che poggiano su colonnine alte 125 centimetri, dove è possibile ispezionare l esterno del treno sia in alto che sotto; due binari sono equipaggiati con tensione a 3 mila e a 25 mila volt (quella delle linee AV), un terzo è dotato di impianto calaassi, per smontare le ruote; un quarto ha un montacarichi che permette di smontare l intero blocco-carrello e portarlo nelle officine dedicate. Un secondo capannone, di circa 3 mila metri quadrati, fa da magazzino, mentre un terzo ospita l impianto di ri-profilatura periodica delle ruote, il tornio in fossa. All esterno, due binari coperti da tettoie servono un area dedicata al lavaggio esterno, alla pulizia delle toilette e al rifornimento della sabbia, necessaria ai treni (in generale) per aumentare l aderenza delle ruote sui binari, sia durante l avviamento che durante una frenatura di emergenza in particolari situazioni di scivolosità. Sempre qui si trova un impianto a ultrasuoni, unico nel suo genere, per controllare la situazione delle ruote del treno; fondamentale per garantirne funzionalità, prestazione e sicurezza. Interventi programmati per l efficienza la flotta Il Centro è in grado di intervenire a 360 gradi sul treno, dalla sostituzione di componenti interne ed esterne alla riverniciatura di parti danneggiate in incidenti o vandalismi, e lo fa procedendo secondo un Piano di controllo costante della flotta e una tempistica dettata dai chilometri percorsi. Infatti i treni, pur viaggiando continuamente, devono rientrare a Nola ogni quarry & construction 57

10 L area di lavaggio all ingresso del Centro di manutenzione La macchina per il controllo laser delle ruote Il treno Italo chilometri percorsi, praticamente ogni tre/quattro giorni (a meno che ci siano avarie che ne pregiudichino il servizio), considerando che in genere percorrono chilometri al giorno. A questa soglia minima sono previsti interventi preventivi e di eventuale riparazione: lavaggio esterno e interno (interventi approfonditi, che si aggiungono a quelli compiuti durante il servizio); svuotamento e sanificazione delle toilette; rifornimento di acqua e sabbia; verifica tergicristalli; controllo generale di tutte le componenti. Se occorre, si riparano eventuali avarie, ad esempio una toilette dal funzionamento non perfetto o un impianto di condizionamento che lavora in condizioni degradate, sotto gli standard di temperatura richiesti, oppure danni subiti durante il servizio, sia all esterno, a causa ad esempio di oggetti presenti sui binari, sia alle pareti e agli arredi interni, come graffi, rotture, rivestimento dei sedili danneggiato ecc. Il tutto compiuto nell arco di 24 ore, da squadre che lavorano su tre turni, tutti i giorni, sette giorni su sette, così che su una flotta di 25 treni, ogni giorno 21 effettuano il servizio e quattro sono in manutenzione. Poi ci sono degli step di manutenzione più estesa, ogni 30 mila chilometri, che comprendono la sostituzione di componenti usurate (parti di freno, striscianti del Il treno prodotto da Alstom una capacità di circa 500 posti distribuiti su 11 carrozze è una novità per la rete ferroviaria italiana, anche se non nel mondo, perchè si tratta dell ultima versione aggiornata dei Tgv in circolazione in Francia dal 1984, caratterizzata dall assenza di motrici in testa e in coda sostituite da una serie di motori elettrici relativamente piccoli sui carrelli delle ruote, cosa che aumenta l aderenza complessiva del treno alle alte velocità. I carrelli, ciascuno con quattro ruote, sono posizionati fra le due carrozze, così che su 11 vetture si hanno solo cinque carrelli-motore. Fra gli altri vantaggi, questo significa che anche con un carrello non funzionante il treno riesce a mantenere la velocità prevista, ad esempio 300 chilometri orari, e la puntualità del servizio. Non che questo incida su determinate prestazioni, come appunto la velocità, essendo condizionate dall infrastruttura ferroviaria e non possono migliorarsi più di tanto, perchè anche se può superare i 300 chilometri l ora deve comunque rispettare gli standard della rete. La vera novità è all interno, negli allestimenti, con un livello qualitativo che non si trova in altri treni italiani. 58 quarry & construction

11 pantografo, rabbocchi degli oli ecc.), la regolazione di altre (come il pantografo) e l eliminazione delle eventuali avarie. Questo fino ad arrivare ai 375 mila chilometri, l ultimo step di manutenzione leggera, durante il quale si effettua in genere anche la riprofilatura delle ruote dei carrelli, per ripristinarne la perfetta circolarità dopo che l usura o le frenate l hanno modificata. A 750 mila chilometri iniziano a essere programmate le prime manutenzioni pesanti, con sostituzione di componenti. Alla soglia di 1,5 milioni di chilometri (quindi dal terzo anno di attività, secondo il profilo di missione di Ntv) è previsto lo smontaggio e la revisione di tutte le componenti del treno pantografi, toilette, freni, carrelli, porte, impianto di condizionamento ecc. effettuata nella serie di officine ausiliarie, equipaggiate con attrezzature specifiche per lo smontaggio, la sostituzione, test e il rimontaggio sul treno delle diverse parti. Lo step successivo, ancora più pesante, è a 3 milioni di chilometri, per il quale nascerà un secondo capannone, con tre binari attrezzati dotati di elevatori per alzare tutto il treno, e con un impianto di verniciatura. In generale si punta molto sull affidabilità del treno, allineata ai parametri dei Tgv francesi, cioè un avaria ogni milione di chilometri percorsi, cosa che rende possibile operare con un unico centro di manutenzione e garantire l efficienza nei 30 anni di vita utile. Monitoraggio della flotta Fra tutti, il più innovativo è il sistema di diagnostica, il Train Tracer, che permette di monitorare ogni treno in tempo reale, mentre è in esercizio. Il sistema dialoga infatti con gli strumenti di diagnostica di cui sono dotati i treni della flotta Ntv contattori elettrici e sensori elettronici ripartiti su tutto il treno che ogni 10 secondi trasmettono i dati via radio (Gprs) a un server a terra. In questo modo la Sala di controllo di Nola può analizzare e capire in remoto cosa accade a bordo, così da prevenire guasti e problemi, oppure assistere l equipaggio mentre il treno è in servizio, per eliminare o ridurre le eventuali disfunzioni e comunque migliorare la predisposizione degli interventi in officina, compreso l ordine di eventuali parti di ricambio mancanti, riducendo così i tempi di fermo treno. suolo & sottosuolo Monitor della Sala controllo dedicati alla situazione dei treni in officina (a sinistra) e sulla rete (a destra) Veduta della Sala controllo Sala controllo Nella Sala controllo si monitorano in tempo reale tutti i treni della flotta, analizzando contemporaneamente oltre 60 mila dati (3 mila per ciascun treno); sono molti di più di quanto avviene normalmente sottolineano i dirigenti del Centro perchè Alstom ha deciso di avere un controllo più accurato del treno, che è ancora giovane. La gestione di questa massa di dati avviene attraverso un sistema automatizzato di verifica, che evidenzia lo status in tempo reale e segnala le anomalie. Lo stesso tipo di controllo viene effettuato quando il treno è a Nola per la manutenzione: tutte le funzioni di controllo e gestione dell impianto sono concentrate in unica postazione, dove si può conoscere in tempo reale la situazione di ciascun equipaggiamento, cioè se sta lavorando, se è fermo, se è guasto, se manca qualcosa (sabbia nell impianto apposito, sapone o cera in quello di lavaggio ecc.), Gioielli tecnologici di controllo e riparazione A supporto della manutenzione programmata il Centro di Nola dispone di una serie di sistemi e di apparecchiature d avanguardia, fra cui spiccano: il Train Tracer, per il monitoraggio in tempo reale di tutta la flotta; l impianto di gestione e controllo del Centro; la diagnostica delle ruote a ultrasuoni; uno speciale tornio in fossa; l impianto di sanificazione delle toilette e di rifornimento della sabbia. quarry & construction 59

12 Progetto Ideazione del marchio Inarea Casa Italo Stefano Boeri Architetti Dotdotdot Arredi Casa Italo Cassina spa Poltrone treni Poltrona frau Biglietterie automatiche Scheidt & Bachman Gmbh (macchine) Fida spa (video touchscreen) La Casa Italo inaugurata recentemente nella stazione di Torino Porta Susa sapendo sempre esattamente dove si trova il treno e cosa sta facendo. Controllo laser delle ruote Un altra macchina molto sofisticata è quella per il controllo automatico delle ruote, che permette di verificarne il diametro e il profilo geometrico: il treno, entrando nell impianto, a una velocità di 2,5 chilometri orari, viene agganciato al suo passaggio da un sistema di laser che ne legge le caratteristiche, producendo poi una analisi sulla quale decidere se riprofilare o meno. Tornio in fossa Per il ripristino del profilo originale di una ruota che l usura ha reso irregolare (ad esempio in caso di frenata di emergenza) si segnala un altro impianto importante e raro: un tornio in fossa, tandem, realizzato da uno dei principali produttori del mondo, che permette di intervenire contemporaneamente su tutte le quattro ruote di un carrello, in genere ancora montate sul treno intero (riducendo decisamente i tempi), ma se occorre anche su un carrello smontato, o su singoli assi. Il vantaggio è che lo strumento misura e allinea tutte le ruote, perchè quelle di un lato possono essere più consumate dell altro. La tornitura è più o meno leggera, in base al tipo di problema Per un treno intero occorrono normalmente dalle 18 alle 19 ore di lavoro e si interviene in genere ogni 300 mila chilometri, in media ogni 150 giorni, circa due volte l anno. Sanificazione Non indifferente è anche l impianto di sanificazione delle toilette, una delle macchine più importanti in termini economici, dotata di dieci bocchettoni che vengono collegati allo scarico reflui e permettono di effettuare tre cicli di svuotamento e sanificazione, uno dietro l altro, mentre contemporaneamente si riempie il serbatoio delle acque chiare. n Treni Treni Alstom Impianto di manutenzione a Nola Costruire spa Pa.Co. Pacifico costruzioni Spa Telematica di bordo Net Ltd Telecomunicazione fissa e mobile BT Italia Spa Distributori automatici a bordo Riello crd Spa Servizi Pronto italo System house Pulizia treni e strutture Manutencoop facility management Spa 60 quarry & construction

Le infrastrutture dei

Le infrastrutture dei strade strade & costruzioni & Spazi e tecnologie per la gestione di una flotta di treni Le infrastrutture dei nuovi treni Italo Fabrizio Bonomo, Luisa Casazza Per entrare nel mercato ferroviario italiano

Dettagli

Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est

Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est Le infrastrutture ferroviarie del Nord Est Grazie agli interventi di potenziamento infrastrutturale e di ammodernamento tecnologico delle linee ferroviarie del Nord Est portati a termine negli ultimi anni

Dettagli

Recupero delle stazioni impresenziate per finalità sociali

Recupero delle stazioni impresenziate per finalità sociali Roma, 28 Giugno2005 Arrivi, partenze, relazioni, Ferrovie e Comuni insieme per la qualità della vita di tutti i cittadini Recupero delle stazioni impresenziate per finalità sociali Arch. Norberta Valentino

Dettagli

Alcune proposte per una stazione intermodale

Alcune proposte per una stazione intermodale Reggio Emilia, 21 gennaio 2009 Comune di Reggio Emilia Unità di Progetto Alta Velocità Alcune proposte per una stazione intermodale Una stazione ferroviaria è tanto più frequentata quanto più forti sono

Dettagli

Italo, il treno più moderno d Europa

Italo, il treno più moderno d Europa Italo, il treno più moderno d Europa Italo è il nome di battesimo dei treni lanciati in servizio da Nuovo Trasporto Viaggiatori, il primo operatore privato italiano per il trasporto ferroviario di persone

Dettagli

Il Sud si muove. Si muove l Europa.

Il Sud si muove. Si muove l Europa. Il Sud si muove. Si muove l Europa. PON TRASPORTI 2000-2006 Programma di sviluppo infrastrutturale della rete trasporti nel Sud Italia Il Programma Nell ambito delle politiche cofinanziate dai Fondi strutturali

Dettagli

Progetto per il Concorso per il Centro direzionale di Torino

Progetto per il Concorso per il Centro direzionale di Torino PROGETTO PER IL CONCORSO PER IL CENTRO DIREZIONALE DI TORINO 1 Progetto per il Concorso per il Centro direzionale di Torino B63f/1 Terzo premio Operazione 70-1970 L area destinata dal P.R.G. di Torino

Dettagli

NUOV O A V A S TA T Z A IONE A V A V ROMA TIBURTINA

NUOV O A V A S TA T Z A IONE A V A V ROMA TIBURTINA NUOVA STAZIONE AV ROMA TIBURTINA L Alta Velocità italiana Malpen sa L avvento del trasporto AV-AC in Italia segna un nuovo paradigma per la mobilità sul nostro territorio. Dal13 dicembre 2009, 1000 km

Dettagli

Nota Stampa GRUPPO FS ITALIANE: L IMPEGNO NEL SOCIALE

Nota Stampa GRUPPO FS ITALIANE: L IMPEGNO NEL SOCIALE Nota Stampa GRUPPO FS ITALIANE: L IMPEGNO NEL SOCIALE Reggio Calabria, 21 marzo 2015 Politiche di sostegno e programmazione per iniziative sociali in aree ferroviarie, con la collaborazione di Associazioni

Dettagli

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni

Empoli. Centrale. inquadramento ciclostazioni Empoli Centrale numero di treni e passeggeri giornalieri feriali sabato domenica 198 189 124 6.961 4.580 3.315 Localizzazione La stazione di Empoli ha una posizione molto centrale, a poca distanza dal

Dettagli

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Terminali per i Trasporti e la Logistica LE STAZIONI FERROVIARIE Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it INTRODUZIONE Definizioni Si definisce stazione ogni complesso organico di impianti ferroviari

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA per il miglioramento della mobilità ferroviaria regionale del Lazio. tra

PROTOCOLLO D INTESA per il miglioramento della mobilità ferroviaria regionale del Lazio. tra PROTOCOLLO D INTESA per il miglioramento della mobilità ferroviaria regionale del Lazio tra Regione Lazio e Trenitalia S.p.A e Rete Ferroviaria Italiana S.p.A Roma, 1 L anno, il giorno del mese di in Roma,

Dettagli

LA METROPOLITANA DI ORLY

LA METROPOLITANA DI ORLY LA METROPOLITANA DI ORLY Il secondo scalo della capitale francese si presenta come un esempio di aeroporto collegato al centro urbano mediante una linea metropolitana, anche se con i limiti di un percorso

Dettagli

per DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA AEROPORTO DI VENEZIA MARCO POLO S.P.A. SAVE Profilo del Gruppo pag. 1 La storia pag. 2

per DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA AEROPORTO DI VENEZIA MARCO POLO S.P.A. SAVE Profilo del Gruppo pag. 1 La storia pag. 2 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA AEROPORTO DI VENEZIA MARCO POLO S.P.A. Profilo del Gruppo pag. 1 La storia pag. 2 Le aree di attività pag. 3 I risultati pag. 6 Il Gruppo in sintesi pag. 7 Venezia,

Dettagli

INTERPORTO DI BOLOGNA Moves the global logistics

INTERPORTO DI BOLOGNA Moves the global logistics INTERPORTO DI BOLOGNA Moves the global logistics La società Interporto Bologna Spa gestisce dal 1971 l Interporto di Bologna, una delle piattaforme logistiche ed intermodali più grandi in Europa. L Interporto

Dettagli

Nuovo Orario Trenitalia. 9 dicembre 2012 8 giugno 2013 **** LE NOVITA

Nuovo Orario Trenitalia. 9 dicembre 2012 8 giugno 2013 **** LE NOVITA Nuovo Orario Trenitalia 9 dicembre 2012 8 giugno 2013 **** LE NOVITA Il 2012 in pillole Nei primi 11 mesi del 2012 35 mio pax hanno scelto di viaggiare con Le Frecce (+7% vs 2011). Chiuderemo il 2012 con

Dettagli

Modellare i servizi di manutenzione intorno alle Imprese Ferroviarie

Modellare i servizi di manutenzione intorno alle Imprese Ferroviarie AICQ Manutenzione e Service nel Settore Ferroviario: opportunità e vincoli Modellare i servizi di manutenzione intorno alle Imprese Ferroviarie Leonardo SOLERA Alstom Train Life Services - Italia Firenze,

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE BENETTON

L ORGANIZZAZIONE BENETTON AZIENDE BENETTON L ORGANIZZAZIONE BENETTON La politica di sviluppo del gruppo tessile italiano mostra come l attenzione costante all innovazione e alla flessibilità dei processi di produzione e distribuzione

Dettagli

Roma, 29 ottobre 2008 Più solidarietà nelle stazioni, più sicurezza nelle città

Roma, 29 ottobre 2008 Più solidarietà nelle stazioni, più sicurezza nelle città Roma, 29 ottobre 2008 Più solidarietà nelle stazioni, più sicurezza nelle città Ing. Carlo De Vito Il Mondo delle Stazioni Stazioni Aperte al Pubblico 13 grandi stazioni 103 medie stazioni 2.213 altre

Dettagli

Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di TPL

Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di TPL REGIONE LAZIO Assessorato alle Politiche della Mobilità e del Trasporto Pubblico Locale LAZIOSERVICE S.p.A. Progetto Trasporti Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di Obiettivi

Dettagli

PROGRAMMA ATTREZZATURA 2009. La nostra professionalità al Vostro servizio

PROGRAMMA ATTREZZATURA 2009. La nostra professionalità al Vostro servizio PROGRAMMA ATTREZZATURA 2009 La nostra professionalità al Vostro servizio è con voi dal 1974 Sede di Pavia Parma Cremona Brescia Piacenza Genova DRA si propone come fornitore completo di soluzioni per il

Dettagli

L Scc della Rete Sarda

L Scc della Rete Sarda L Scc della Rete Sarda L Scc della Rete Sarda IL SISTEMA DI COMANDO E CONTROLLO La sigla Scc, Sistema di Comando e Controllo, indica il più avanzato sistema di gestione integrata della circolazione in

Dettagli

NAVETTE E ALTA VELOCITÀ PER FRANCOFORTE

NAVETTE E ALTA VELOCITÀ PER FRANCOFORTE AEROPORTI & FRANCOFORTE NAVETTE E ALTA VELOCITÀ PER FRANCOFORTE Con la recente inaugurazione del nuovo terminal 2 il maggiore scalo tedesco guarda al futuro del trasporto aereo, affidandosi a un complesso

Dettagli

LA NUOVA ITALIA DEI NODI E DELLE STAZIONI

LA NUOVA ITALIA DEI NODI E DELLE STAZIONI PROGETTI STAZIONI ITALIANE LA NUOVA ITALIA DEI NODI E DELLE STAZIONI Dalla politica di valorizzazione del patrimonio immobiliare delle Ferrovie dello Stato nasce una strategia di riassetto globale delle

Dettagli

Una prima verifica a sei mesi dall accordo tra la regione Campania e Trenitalia.

Una prima verifica a sei mesi dall accordo tra la regione Campania e Trenitalia. Nuovo Contratto di Servizio Regione Campania - Trenitalia 2009-2014 Le caratteristiche principali del nuovo contratto. Una prima verifica a sei mesi dall accordo tra la regione Campania e Trenitalia. Avviata

Dettagli

CARTELLA STAMPA NOVEMBRE 2012 1 CARTELLA STAMPA

CARTELLA STAMPA NOVEMBRE 2012 1 CARTELLA STAMPA 1 CARTELLA STAMPA CARTELLA STAMPA NOVEMBRE 2012 INDICE P.4 SNCF PRESENTA idbus P.6 ROTTE idbus P.8 L UNICITÀ DI idbus P.14 PER MAGGIORI INFORMAZIONI SU idbus 2 CARTELLA STAMPA SNCF, LEADER EUROPEO DELLA

Dettagli

La gestione e la fruizione di infrastrutture territoriali complesse: Prodotti, Servizi, Soluzioni

La gestione e la fruizione di infrastrutture territoriali complesse: Prodotti, Servizi, Soluzioni Milano, 9 Febbraio 2009 Assolombarda Mobility Conference La gestione e la fruizione di infrastrutture territoriali complesse: Prodotti, Servizi, Soluzioni LA SOCIETA Pag. 1 Chi siamo e dove siamo Pag.

Dettagli

Il contributo del PON Reti e Mobilità allo sviluppo dei porti

Il contributo del PON Reti e Mobilità allo sviluppo dei porti Arch. Cynthia Fico Autorità di Gestione del PON Reti e Mobilità Ing. Giovanni Infante Responsabile Linea di Intervento Porti e Interporti Pagina 0 Traffico merci nel Mediterraneo Pagina 1 , Bando di gara

Dettagli

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL Il trasporto: normativa e caratteristiche mezzi Logistica esterna - intermodalità PREMESSA SISTEMA DEI TRASPORTI Costituisce un organizzazione tecnico

Dettagli

IL TRAM SU GOMMA DI MESTRE-VENEZIA I PRIMI DUE ANNI DI ESERCIZIO. Elio ZAGGIA Direttore Automobilistico Actv

IL TRAM SU GOMMA DI MESTRE-VENEZIA I PRIMI DUE ANNI DI ESERCIZIO. Elio ZAGGIA Direttore Automobilistico Actv Ingegneria ed economia di sistema nel TrasportoPubblicoLocaleavia guidata. IL TRAM SU GOMMA DI MESTRE-VENEZIA I PRIMI DUE ANNI DI ESERCIZIO Elio ZAGGIA Direttore Automobilistico Actv Coordinato da: Organizzato

Dettagli

Più integrazione Più disponibilità. Più qualità e servizi

Più integrazione Più disponibilità. Più qualità e servizi Più tecnologia Più integrazione Più disponibilità uguale Più qualità e servizi Roma, 5 dicembre 2013 Più tecnologia: a casa e in mobilità Trenitalia.com Migliore navigabilità 20 mln di biglietti venduti

Dettagli

Ema met you Giugno 2015

Ema met you Giugno 2015 2015 Partnership chi siamo la mission il sociale la presenza la distribuzione multicanale l offerta partnership: prodotto condizioni 2015 Partnership opportunità conclusioni 2015 summary EMA SANITARY

Dettagli

Una piastra logistica verde per l Italia Centrale AZIONI INTEGRATE INNOVATIVE. LA RETE DEI TERRITORI

Una piastra logistica verde per l Italia Centrale AZIONI INTEGRATE INNOVATIVE. LA RETE DEI TERRITORI AZIONI INTEGRATE INNOVATIVE. LA RETE DEI TERRITORI Progetto Territorio Snodo di Jesi Verso una piastra logistica verde per l Italia centrale Daniele Olivi, Assessore Comune di Jesi ANCONA JESI Indice della

Dettagli

Le denunce di Abuso di posizione dominante come strumento per velocizzare il processo di liberalizzazione del trasporto ferroviario.

Le denunce di Abuso di posizione dominante come strumento per velocizzare il processo di liberalizzazione del trasporto ferroviario. Le denunce di Abuso di posizione dominante come strumento per velocizzare il processo di liberalizzazione del trasporto ferroviario. di Maria Eugenia Maxia. Tratto dal libro La liberalizzazione del trasporto

Dettagli

LA TECNOLOGIA TELEPASS NELLA GESTIONE DELLE FLOTTE DI TRASPORTO PUBBLICO L APPLICAZIONE DELLA C.T.P.

LA TECNOLOGIA TELEPASS NELLA GESTIONE DELLE FLOTTE DI TRASPORTO PUBBLICO L APPLICAZIONE DELLA C.T.P. LA TECNOLOGIA TELEPASS NELLA GESTIONE DELLE FLOTTE DI TRASPORTO PUBBLICO L APPLICAZIONE DELLA C.T.P. Maggio 2002 Direzione Pianificazione e Ricerca Area Controllo di Gestione, Nuove Tecnologie e Qualita

Dettagli

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 LE STAZIONI FERROVIARIE Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 LE STAZIONI FERROVIARIE Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 LE STAZIONI FERROVIARIE Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it INTRODUZIONE Definizioni Si definisce stazione ogni complesso organico di impianti

Dettagli

Polo funzionale 9 Centro Intermodale di Lugo

Polo funzionale 9 Centro Intermodale di Lugo Polo funzionale 9 Centro Intermodale di Lugo Comune: Lugo Tav.1 INQUADRAMENTO TERRITORIALE Polo n. 9-1 Tav.2 INQUADRAMENTO URBANO Scala 1:10.000 ELENCO UNITÀ DEL POLO FUNZIONALE: Famiglia attività (l.r.

Dettagli

Roma, 18 febbraio 2011

Roma, 18 febbraio 2011 SICUREZZA ED ESERCIZIO FERROVIARIO: innovazione e nuove sfide nei sistemi ferroviari Il miglioramento dell accessibilità laterale ai binari quale elemento strategico per la manutenzione e per l aumento

Dettagli

Accessibilità al Servizio Ferroviario Regionale. LUIGI LEGNANI Amministratore delegato di TRENORD

Accessibilità al Servizio Ferroviario Regionale. LUIGI LEGNANI Amministratore delegato di TRENORD Accessibilità al Servizio Ferroviario Regionale LUIGI LEGNANI Amministratore delegato di TRENORD Verona, 7 giugno 2013 Accessibilità e disabilità in ferrovia: a che punto siamo? Molto è stato fatto e il

Dettagli

NUOVI TERMINAL PER MIAMI

NUOVI TERMINAL PER MIAMI NUOVI TERMINAL PER MIAMI La continua crescita del mercato dei viaggi su navi da crociera impone da alcuni anni alla sua capitale indiscussa, il porto di Miami, un continuo adeguamento delle sue strutture,

Dettagli

alla scoperta del binario 9¾

alla scoperta del binario 9¾ campania onlus 2013 Metropolitana di Salerno alla scoperta del binario 9¾ al binario invisibile il viaggio della metro pronta, inaugurata, ma mai entrata in funzione marzo 2013 Il viaggio immaginifico

Dettagli

Te. 02.884.50208/9 Fax: 02.884.50062

Te. 02.884.50208/9 Fax: 02.884.50062 Segreteria Tecnica del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Piazzale Porta Pia 1 00100 Roma p.c.: Assessore ai Trasporti e Mobilità Prof. Goggi Assessore all Urbanistica e Edilizia Privata Dott.

Dettagli

L IMPEGNO NEL SOCIALE DEL GRUPPO FS ITALIANE

L IMPEGNO NEL SOCIALE DEL GRUPPO FS ITALIANE Nota Stampa L IMPEGNO NEL SOCIALE DEL GRUPPO FS ITALIANE Roma, 20 luglio 2015 Politiche di sostegno e programmazione per iniziative sociali in aree ferroviarie, con la collaborazione di Associazioni ed

Dettagli

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it

corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it corso di Tecnica ed Economia dei Trasporti a.a. 2004-2005 GLI AEROPORTI Umberto Crisalli crisalli@ing.uniroma2.it Introduzione L aeroporto costituisce un elemento di fondamentale importanza in quanto nodo

Dettagli

d.signage develon lab

d.signage develon lab develon lab d.signage permette una gestione centralizzata dei dati e rende possibile la proiezione interattiva di contenuti multimediali su una o più reti di visualizzatori develon.com d.signage è una

Dettagli

IL NUOVO SCANIA STREAMLINE. Progettato per essere sempre all avanguardia

IL NUOVO SCANIA STREAMLINE. Progettato per essere sempre all avanguardia IL NUOVO SCANIA STREAMLINE Progettato per essere sempre all avanguardia IL NUOVO SCANIA STREAMLINE 2-3 Il viaggio continua. Anche un veicolo eccellente può essere migliorato. Questa è la convinzione che

Dettagli

Energia e Trasporti: Il Sistema dei Trasporti a Palermo

Energia e Trasporti: Il Sistema dei Trasporti a Palermo L efficientamento del Sistema dei Trasporti a Palermo Prof. Ing. TULLIO GIUFFRE Università degli Studi di Enna Kore Quali metodi o quali misure è possibile mettere in campo per rendere più efficiente la

Dettagli

Guardando alla data odierna, Milano, ha già superato il bonus di pm 10 dei 35 giorni.

Guardando alla data odierna, Milano, ha già superato il bonus di pm 10 dei 35 giorni. 1 Prima di qualsiasi altra valutazione, vorrei soffermarmi su tre considerazioni, per me fondamentali per meglio definire il contesto in cui si sviluppa la nostra azione o le nostre pratiche sindacali,

Dettagli

MANUTENZIONE E SICUREZZA BINOMIO INSCINDIBILE. CASO DI STUDIO DI UN BINARIO AV/AC IN GALLERIA

MANUTENZIONE E SICUREZZA BINOMIO INSCINDIBILE. CASO DI STUDIO DI UN BINARIO AV/AC IN GALLERIA MANUTENZIONE E SICUREZZA BINOMIO INSCINDIBILE. CASO DI STUDIO DI UN BINARIO AV/AC IN GALLERIA Negli ultimi decenni si è assistito ad uno sviluppo frenetico di tutta la Comunità Europea e ciò non poteva

Dettagli

Il Maestro del Telecontrollo

Il Maestro del Telecontrollo Il Maestro del Telecontrollo La necessità di controllare in tempo reale le grandezze caratteristiche degli impianti di illuminazione si sta trasformando in una richiesta di software più evoluti, tali da

Dettagli

Programma ELISA - Proposta progettuale

Programma ELISA - Proposta progettuale MACRO DESCRIZIONE DEL PROGETTO In Italia l utilizzo integrato di tecnologie informatiche e telematiche nel mondo dei trasporti ha consentito, nel corso degli ultimi anni, di sviluppare sistemi per il monitoraggio

Dettagli

L INCHIESTA ITALO FRECCIAROSSA

L INCHIESTA ITALO FRECCIAROSSA ITALO & FRECCIAROSSA LA SFIDA CORRE SUI BINARI A COLPI DI SERVIZI E TARIFFE MA, SECONDO UN INDAGINE DI CISALPINA RESEARCH SU 500 AZIENDE ITALIANE, L OFFERTA DEI VETTORI ORIENTATA SU STANDARD DI SERVIZIO

Dettagli

BRIEF. Eventi Non Convenzionali

BRIEF. Eventi Non Convenzionali ALL. 1 BRIEF Eventi Non Convenzionali Il Gruppo Ferrovie dello Stato ha l esigenza di individuare una società specializzata cui affidare la realizzazione di eventi non convenzionali secondo le modalità

Dettagli

NUOVI TRENI ALLE REGIONI PER I PENDOLARI. Roma, 5 aprile 2012

NUOVI TRENI ALLE REGIONI PER I PENDOLARI. Roma, 5 aprile 2012 NUOVI TRENI ALLE REGIONI PER I PENDOLARI Roma, 5 aprile 2012 Benchmark europeo Ricavi Impresa Paese Ricavi (cent /pax.km) Corrispettivo + tariffa PKP Regional Polonia 5 Trenitalia Regionale Italia 12,9

Dettagli

concepito per rispondere al rischio sismico né assecondava il concetto dell abbattimento delle barriere architettoniche. Gli standards progettuali

concepito per rispondere al rischio sismico né assecondava il concetto dell abbattimento delle barriere architettoniche. Gli standards progettuali Il miglioramento dell accessibilità laterale ai binari quale elemento strategico per la manutenzione e per l aumento della frequenza d ispezione e controllo della sede Ernesto Mancusi Sommario Nella progettazione

Dettagli

1. Architettura del sistema

1. Architettura del sistema 1. Architettura del sistema La proposta offerta da Solari di Udine spa è concepita nell ottica della modularità, con possibilità di ampliare e modificare in qualsiasi momento l impianto esistente. La stessa

Dettagli

Quadrante EST Incontro 19 maggio 2014

Quadrante EST Incontro 19 maggio 2014 A seguire i brevi verbali di riunioni del 19 e 20 maggio 2014 alle quali il CPB ha partecipato, la consueta riunione di Quadrante in occasione del cambio orario e una riunione straordinaria indetta da

Dettagli

RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA

RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA 40 ANNI SUL MERCATO! RISPARMIATE PIU DEL 50% NEI COSTI DI LOGISTICA FERROVIARIA LOCOTRATTORI STRADA-ROTAIA ZEPHIR, MODERNI ED EFFICIENTI PER OPERARE NEI PIAZZALI DI MOVIMENTAZIONE FERROVIARIA TECNOLOGIA

Dettagli

Allegato 7 - Sistema delle Penali

Allegato 7 - Sistema delle Penali Allegato 7 - Sistema delle Penali TRENITALIA S.p.A. si obbliga a raggiungere, attraverso successive tappe di miglioramento, livelli qualitativi in relazione ai seguenti fattori di qualità del servizio

Dettagli

CITTÀ METROPOLITANA DI FIRENZE La gestione integrata in Global Service delle reti stradali: l esperienza della S.G.C. Firenze-Pisa-Livorno.

CITTÀ METROPOLITANA DI FIRENZE La gestione integrata in Global Service delle reti stradali: l esperienza della S.G.C. Firenze-Pisa-Livorno. CITTÀ METROPOLITANA DI FIRENZE La gestione integrata in Global Service delle reti stradali: l esperienza della S.G.C. Firenze-Pisa-Livorno 1 COME QUANTO COSA «PREMIO BEST PRACTICE PATRIMONI PUBBLICI 2016»

Dettagli

ABB i-bus EIB Tutto sotto controllo. Sicuramente.

ABB i-bus EIB Tutto sotto controllo. Sicuramente. ABB i-bus EIB Tutto sotto controllo. Sicuramente. Il sistema ABB i-bus EIB rappresenta una nuova filosofia impiantistica ed è la scelta più semplice e intelligente per le soluzioni di building automation

Dettagli

EvoTech Lighting Products www.evo-tech.it

EvoTech Lighting Products www.evo-tech.it Premessa Che cos é il Gruppo Publidisplay? potremmo rispondere a questa domanda in modo rapido ed esaustivo con un semplice invito: visita www.publidisplay.com, in abbiamo fatto del detto, un immagine

Dettagli

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE

L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE L ARREDO UFFICIO INTELLIGENTE 8 minuti per fare un buon acquisto INTRODUZIONE Questo e-book è stato ideato dagli specialisti nella progettazione, produzione ed ambientazione di mobili per ufficio. Perché

Dettagli

SCALE MOBILI PER LE CITTÀ

SCALE MOBILI PER LE CITTÀ PER LE CITTÀ L utilizzo di scale mobili e ascensori per facilitare la mobilità delle persone nelle città d arte o in luoghi difficilmente accessibili vede oggi una significativa accelerazione, e dopo il

Dettagli

dottor grandine e torna il sereno

dottor grandine e torna il sereno dottor grandine e torna il sereno Un azienda tecnologicamente avanzata che crea valore. La capacità di assicurare valore nel tempo. E TORNA IL SERENO Il massimo delle vostre performance al vostro servizio.

Dettagli

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete

Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete Rete Ferroviaria Italiana Gianpiero Strisciuglio, Direttore Commerciale ed Esercizio Rete 1 Overview Brescia e l Europa: i corridoi della Rete TEN-T Nodo di Brescia: infrastruttura e servizi Il Piano TPL

Dettagli

Il Programma di Gestione e Valorizzazione del Patrimonio Immobiliare e Urbano delle Grandi Stazioni Ferroviarie

Il Programma di Gestione e Valorizzazione del Patrimonio Immobiliare e Urbano delle Grandi Stazioni Ferroviarie Il Programma di Gestione e Valorizzazione del Patrimonio Immobiliare e Urbano delle Grandi Stazioni Ferroviarie Relatore: Ing. Carlo De Vito Responsabile Struttura Terminali Viaggiatori e Merci RFI spa

Dettagli

LA CITY LOGISTICS MILANESE: MOVE TO EXPO 2015 (E OLTRE )

LA CITY LOGISTICS MILANESE: MOVE TO EXPO 2015 (E OLTRE ) MOBILITY CONFERENCE 2014 LA CITY LOGISTICS MILANESE: MOVE TO EXPO 2015 (E OLTRE ) Maria Berrini AU di AMAT, Agenzia Mobilità Ambiente Territorio, Comune di Milano Accessibilità EXPO Domanda e Ripartizione

Dettagli

Dati aggiornati a ottobre 2008. 23/11/2007 A. Cappelli - Università IUAV di Venezia 2

Dati aggiornati a ottobre 2008. 23/11/2007 A. Cappelli - Università IUAV di Venezia 2 Dati aggiornati a ottobre 2008 23/11/2007 A. Cappelli - Università IUAV di Venezia 2 Quante auto in circolazione? Il parco veicoli In Europa circolano 210 milioni di autovetture, corrispondenti ad un terzo

Dettagli

2014 Profilo aziendale

2014 Profilo aziendale Profilo aziendale 2014 Il gruppo Interporto gestisce oggi una delle infrastrutture logistiche e intermodali più grandi in Europa, 1971 2014 piattaforma sostenibile di una logistica innovativa e globale

Dettagli

Schema di progetto per i ponteggi aerei

Schema di progetto per i ponteggi aerei Booklet_volte 7-04-2006 18:52 Pagina 6 Schema di progetto per i ponteggi aerei È la società del Gruppo Ferrovie dello Stato che gestisce l intero processo di riqualificazione e valorizzazione dei complessi

Dettagli

VOLO ITALIA SRL PRESENTAZIONE SOCIETA OVVERO : PERCHE SCEGLIERE LE ATTREZZATURE VOLO

VOLO ITALIA SRL PRESENTAZIONE SOCIETA OVVERO : PERCHE SCEGLIERE LE ATTREZZATURE VOLO VOLO ITALIA SRL PRESENTAZIONE SOCIETA OVVERO : PERCHE SCEGLIERE LE ATTREZZATURE VOLO Tutta l energia che serve, dove serve, quando serve SISTEMI MULTIFUNZIONE MODULARI AEREI O A TERRA PER LA CONTEMPORANEA

Dettagli

SPVI: Sistema di Supervisione Integrata per gallerie ferroviarie

SPVI: Sistema di Supervisione Integrata per gallerie ferroviarie SPVI: Sistema di Supervisione Integrata per gallerie ferroviarie SPVI è l abbreviazione di Supervisione Integrata : un sistema di monitoraggio e controllo delle installazioni tecnologiche per la sicurezza

Dettagli

VADEMECUM PER L ENTE GESTORE

VADEMECUM PER L ENTE GESTORE VADEMECUM PER L ENTE GESTORE Questo vademecum si rivolge agli enti gestori del trasporto pubblico e fornisce loro alcune indicazioni per migliorare il servizio offerto al passeggero disabile. TRASPORTO

Dettagli

53 milioni di Euro. il Parcheggio di Acilia Nord, 550 mila Euro. Acilia sud.

53 milioni di Euro. il Parcheggio di Acilia Nord, 550 mila Euro. Acilia sud. Gent.mo sig. Mazzanti, la stazione di Tor di Valle non è certo abbandonata a se stessa come non lo è l intera tratta Roma Lido. Lo dimostrano i provvedimenti che il nostro Assessorato alla Mobilità ha

Dettagli

I M P R E S A d i P U L I Z I E

I M P R E S A d i P U L I Z I E I M P R E S A d i P U L I Z I E PULIRE è... L ambiente in cui lavoriamo, viviamo, mangiamo, trascorriamo il tempo e dormiamo influisce in modo considerevole sul nostro benessere fisico e mentale. La nostra

Dettagli

21 o. apneavillage. Eudi. show. Fiera Milano Rho. Spazio dedicato all apnea, alla pesca in apnea e a tutte le discipline collegate. Settore espositivo

21 o. apneavillage. Eudi. show. Fiera Milano Rho. Spazio dedicato all apnea, alla pesca in apnea e a tutte le discipline collegate. Settore espositivo Spazio dedicato all apnea, alla pesca in apnea e a tutte le discipline collegate Settore espositivo promosso da: Shop area Piscina prove Proiezioni Conferenze Incontri Stage Presentazioni in contemporanea

Dettagli

Programma Infrastrutture Strategiche

Programma Infrastrutture Strategiche Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Programma Infrastrutture Strategiche 6 Documento di Programmazione Economica e Finanziaria Programmare il Territorio le Infrastrutture le Risorse Giugno 2008

Dettagli

Alla cortese attenzione degli assessori Viabilità (Claudio Lubatti) ed Ambiente (Enzo La Volta) del Comune di Torino

Alla cortese attenzione degli assessori Viabilità (Claudio Lubatti) ed Ambiente (Enzo La Volta) del Comune di Torino Alla cortese attenzione degli assessori Viabilità (Claudio Lubatti) ed Ambiente (Enzo La Volta) del Comune di Torino Coerentemente con quanto dichiarato e nelle intenzioni del Biciplan di Torino approvato

Dettagli

Nuove soluzioni per la mobilitàurbana

Nuove soluzioni per la mobilitàurbana Nuove soluzioni per la mobilitàurbana I-BUS : Piattaforma di gestione flotte BUS Turistici Firenze 20/04/2012 Agenda Presentazione Autostrade Tech Autostrade Tech: Il ruolo nella mobilità I Bus turistici

Dettagli

Il vostro partner nella movimentazione dei materiali

Il vostro partner nella movimentazione dei materiali Il vostro partner nella movimentazione dei materiali la nostra gente e i nostri prodotti e servizi Caterpillar una reputazione mondiale I marchi Cat e Caterpillar sono facilmente riconoscibili in qualunque

Dettagli

Trasporto pubblico locale: efficienza e qualità in Lombardia

Trasporto pubblico locale: efficienza e qualità in Lombardia MCE 2010 Trasporto pubblico locale: efficienza e qualità in Lombardia 9 febbraio 2010 Giuliano Asperti, Vice Presidente di Assolombarda Saluto di apertura Premessa Nella giornata di apertura della Mobility

Dettagli

Gli efficienti. Carrelli elevatori. per picking. Portata da 0,5 a 12 t. Carrello elevatore multidirezionale elettrico per picking

Gli efficienti. Carrelli elevatori. per picking. Portata da 0,5 a 12 t. Carrello elevatore multidirezionale elettrico per picking Gli efficienti Portata da 0,5 a 12 t Carrello elevatore multidirezionale elettrico per picking Carrello elevatore multidirezionale con piattaforma rimovibile per picking Carrello elevatore multidirezionale

Dettagli

Leader nella logistica e nella movimentazione delle merci

Leader nella logistica e nella movimentazione delle merci 3/09/09 12:07 Page 3 IT-I_SITE2 Service Solutions_folder_cover:Chemise_Service Solutions Diamo valore al vostro business TOYOTA I_SITE Oltre il Fleet Management Leader nella logistica e nella movimentazione

Dettagli

Ferroplan. Recupero dell area della stazione ferroviaria di Bolzano

Ferroplan. Recupero dell area della stazione ferroviaria di Bolzano Venezia, 10-20 novembre 2004 Catalogo della Mostra Comune di Bolzano Ferroplan. Recupero dell area della stazione ferroviaria di Bolzano L ambito della trasformazione Il tema dell area ferroviaria di Bolzano

Dettagli

SMS Supervisor Management System

SMS Supervisor Management System www.brccompressors.it www.brcfuelmaker.it SMS Supervisor Management System SMS: Sistema di Supervisione e Controllo degli impianti di erogazione metano. Totalmente ingegnerizzato da Dresser Wayne, il sistema

Dettagli

SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO

SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO SISTEMA DI RISALITA DEGLI ERZELLI OBIETTIVO DELL INTERVENTO La collina degli Erzelli, occupata in precedenza da attività di deposito e movimentazione container, è interessata oggi da un progetto volto

Dettagli

presentazione compagine Aziendale Introduzione (M.Canziani; M. Poli)

presentazione compagine Aziendale Introduzione (M.Canziani; M. Poli) Itinere Incontro sindacale 19 marzo 2014 c/o Elior Ristorazione, Divisione Itinere presentazione compagine Aziendale Introduzione (M.Canziani; M. Poli) bozza accordo II livello: priorità e argomenti principali

Dettagli

La Piattaforma Logistica delle Marche

La Piattaforma Logistica delle Marche La Piattaforma Logistica delle Marche Logistica e sistema interportuale italiano Confindustria Ancona, 28 Maggio 2013 I principali nodi logistici delle Marche 3 nodi per 4 modi di trasporto Significativa

Dettagli

LA LOGISTICA DELLE AUTO

LA LOGISTICA DELLE AUTO CORRIERI ZÜST AMBROSETTI LA LOGISTICA DELLE AUTO Il trasporto degli autoveicoli, analizzato attraverso il caso della Züst Ambrosetti, rappresenta uno dei primi esempi di specializzazione, nei mezzi e nelle

Dettagli

Progetto di pianificazione e riqualificazione urbanistica dell area antistante la stazione ferroviaria di Padova

Progetto di pianificazione e riqualificazione urbanistica dell area antistante la stazione ferroviaria di Padova 26 TERRITORIO PER AZIONI DAUR Altin Bici, Alessandro Bonaldi, Elena Castellin, Alessandra Cona, Marco Gugole Santino Progetto di pianificazione e riqualificazione urbanistica dell area antistante la stazione

Dettagli

GLI INVESTIMENTI SULLA RETE AUTOSTRADALE

GLI INVESTIMENTI SULLA RETE AUTOSTRADALE WORKSHOP Metodologie di gestione e politiche di investimento per il patrimonio stradale nazionale esistente: attuale insostenibilità, ipotesi di nuovi scenari e linee di intervento GLI INVESTIMENTI SULLA

Dettagli

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI MILANO REGIONE LOMBARDIA E FERROVIE DELLO STATO ITALIANE

ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI MILANO REGIONE LOMBARDIA E FERROVIE DELLO STATO ITALIANE TRASFORMAZIONE URBANISTICA DELLE AREE FERROVIARIE DISMESSE E POTENZIAMENTO DEL SISTEMA FERROVIARIO DI MILANO Comune di Milano ACCORDO DI PROGRAMMA TRA COMUNE DI MILANO REGIONE LOMBARDIA E FERROVIE DELLO

Dettagli

L utilizzo dei sistemi informativi avanzati come. strumento innovativo nelle attività dell ingegneria di

L utilizzo dei sistemi informativi avanzati come. strumento innovativo nelle attività dell ingegneria di L utilizzo dei sistemi informativi avanzati come strumento innovativo nelle attività dell ingegneria di manutenzione Autori: C. Bianco L. Bordoni ATM S.p.A. Divisione metropolitana Parlare di trasporto

Dettagli

Il progetto Movicentro: l esperienza del Comune di Cuneo. Città di Cuneo Assessorato alla mobilità e ai trasporti

Il progetto Movicentro: l esperienza del Comune di Cuneo. Città di Cuneo Assessorato alla mobilità e ai trasporti Negli ultimi anni i livelli di traffico e di inquinamento atmosferico registrati a Cuneo hanno indotto istituzioni e cittadini all adozione di nuove e più sostenibili modalità di spostamento. Il Comune

Dettagli

SOLUZIONI ANTI RUMORE A PARIGI

SOLUZIONI ANTI RUMORE A PARIGI NODI URBANI PARIGI SOLUZIONI ANTI RUMORE A PARIGI L attività di ricerca e la sperimentazione sull inquinamento acustico sviluppata dal comune di Parigi ha oggi un banco di prova rilevante negli interventi

Dettagli

PROGETTARE ACCESSIBILITÀ E SICUREZZA IN EDIFICI COMPLESSI. Soluzioni intelligenti KONE

PROGETTARE ACCESSIBILITÀ E SICUREZZA IN EDIFICI COMPLESSI. Soluzioni intelligenti KONE PROGETTARE ACCESSIBILITÀ E SICUREZZA IN EDIFICI COMPLESSI Soluzioni intelligenti KONE 1 Progettare il flusso di persone in edifici complessi Le soluzioni intelligenti KONE assicurano un flusso di persone

Dettagli

INTRO. Una vera rivoluzione che costantemente migliora il nostro modo di vivere, lavorare, produrre.

INTRO. Una vera rivoluzione che costantemente migliora il nostro modo di vivere, lavorare, produrre. www.teleco.it INTRO VIVIAMO IN UN MONDO CARATTERIZZATO DA CONTINUI CAMBIAMENTI, SOTTOPOSTI A CONDIZIONI MUTEVOLI, COSTANTEMENTE ALLA RICERCA DEL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DELLA NOSTRA VITA. Le telecomunicazioni

Dettagli

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci

Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit 2017 Infrastrutture per il trasferimento del traffico merci Alptransit sarà all altezza delle esigenze di mercato? Nel 2008, circa 900.000 spedizioni stradali hanno attraversato le Alpi svizzere

Dettagli