DI RETE IN RETE..ASSOCIAZIONI CONTRO LE DISCRIMINAZIONI. Marta Gianello guida Consulente S&T

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DI RETE IN RETE..ASSOCIAZIONI CONTRO LE DISCRIMINAZIONI. Marta Gianello guida Consulente S&T"

Transcript

1 DI RETE IN RETE..ASSOCIAZIONI CONTRO LE DISCRIMINAZIONI Marta Gianello guida Consulente S&T

2 Gli obiettivi creare sinergie tra le associazioni mettere in relazione le associazioni con i servizi e le forze dell ordine creare un rapporto di mutuo supporto tra associazioni e Nodo di Rete Provinciale, nella gestione dei casi di discriminazione segnalati IL PERCORSO INTRAPRESO DALLA RETE COME BUONA PRASSI NELLA CONDIVISIONE E PRODUZIONE DI POLITICHE/SERVIZI TRA PUBBLICO E PRIVATO

3 Gli incontri fatti 2 dicembre 2013: incontro di presentazione; 27 gennaio 2014: incontro informativo sulle diverse aree di discriminazione; 3 febbraio 2014: incontro per la definizione di principi e linee d azione comuni: cosa le associazioni possono fare per la rete, cosa il Nodo può fare per le associazioni, cosa associazioni e Nodo possono fare insieme; Iiu iuiu

4 Principi condivisi intersezionalità: approccio che guarda all intersezione delle identitàdella persona e che nella programmazione dei servizi non guarda quindi a singoli aspetti (es. genere, origine, disabilità, ecc.) ma all insieme degli stessi; trasversalitàdella discriminazione: ogni discriminazione, per quanto diversa, èaccomunata dal fatto che nasce dalla violazione di uno stesso diritto fondamentale (art.2 DUDU) secondo una dinamica che innesca un diverso trattamento sulla base di una caratteristica specifica della persona NON PUO ESISTERE UNA GERARCHIA TRA LE DISCRIMINAZIONI PERCHE OGNI PERSONA E PORTATRICE DI DIRITTI FONDAMENTALI TRA LORO INSCINDIBILI

5 Temi condivisi relazione tra visibilità/invisibilitàdelle caratteristiche identitarie autodeterminazione, rappresentanza e rappresentatività nel contrasto alle diverse forme di diseguaglianza normativa e disapplicazione della legge strategie di contrasto differenti a seconda dei contesti e dei soggetti in gioco disringuere discriminazione quotidiana e strutturale; colmare le asimmetrie informative tra i diversi livelli e soggetti coinvolti; aumentare consapevolezza per evitare reiterazione della discriminazione Prevenzione tramite la formazione (operatori/famiglie)

6 GRUPPO ABELE, AIR Down, Associazione Italiana Zingari Oggi, ALMA TERRA, AMNESTY Torino, ARCIGAY Ottavio MaI, Associazione Studi Giuridici sull Immigrazione, BALON MUNDIAL, Centro Culturale DAR AL HIKMA, Centro UNESCO Torino, Cicsene, Cooperativa CHANGE,Cooperativa Mary Poppins, Ewivere, Federazione Italiana Superamento Handicap, GIOSEF- UNITO, Ideadonna Onlus, Idearom Onlus, Associazione La Tenda, Lavoro Over 40, Le Radici e le Ali, MAMRE, MAURICE, Associazione Mediazione Dialogo Relazione, Movimento Sviluppo e Pace, Progetto Porta Palazzo, Sanabil/Atypica, Associazione Animazione Interculturale, Coordinamento Topride, TrePuntoZero

7 Sportelli AIR DOWN SPORTELLI APERTI AL PUBBLICO segnalazioni informazioni counceling Lavoro Over 40 Amnesty Torino Giosef-Unito Movimento sviluppo e pace Idea Rom Onlus supporto psicologico Lavoro Over 40 La Tenda Onlus Mamre Onlus

8 Azioni e servizi per l antidiscriminazione promozione e tutela dei diritti educazione/formazione AIR DOWN Lavoro Over 40 Amnesty Torino Movimento sviluppo e pace FISH La Tenda Onlus Giosef-Unito ASGI CIE PIemonte Coop Atypica supporto in ambito lavorativo Lavoro Over 40 supporto in ambito abitare Cicsene Idea Rom Onlus Coop Atypica percorsi di empowerment eventi di sensibilizzazione La Tenda Onlus Movimento sviluppo e pace Mamre Onlus Giosef-Unito

Le Associazioni dello Sportello Antidiscriminazioni

Le Associazioni dello Sportello Antidiscriminazioni COMUNE DI PAVIA U.O.A. Pari Opportunità e Politiche Temporali Le Associazioni dello Sportello Antidiscriminazioni 1 Anffas Pavia 2 Arci Pavia 3 Arcigay Pavia Coming-aut 4 Associazione Babele 5 Cittadinanzattiva

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. Tra

PROTOCOLLO D INTESA. Tra PROTOCOLLO D INTESA Tra UNAR Ufficio Nazionale per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull origine etnica PROVINCIA DI MANTOVA E COMUNE

Dettagli

Lavorare in Rete. a cura di Nunzia Coppedé. Nulla su di Noi senza di Noi. Formazione EmpowerNet

Lavorare in Rete. a cura di Nunzia Coppedé. Nulla su di Noi senza di Noi. Formazione EmpowerNet Lavorare in Rete Nulla su di Noi senza di Noi a cura di Nunzia Coppedé Cosa significa lavorare in rete Significa lavorare con diversi attori per affrontare insieme una causa comune La rete informale Le

Dettagli

STRUTTURA. Denominazione. Ubicazione ORGANIZZAZIONE

STRUTTURA. Denominazione. Ubicazione ORGANIZZAZIONE STRUTTURA Denominazione AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) Onlus Sezione Provinciale di Chieti Responsabile Giulia Franco Di Aimola Biase Ubicazione Viale Abruzzo, 322 66100 Chieti Scalo (CH)

Dettagli

4. Le DPO per la promozione e la tutela dei diritti umani

4. Le DPO per la promozione e la tutela dei diritti umani 4. Le DPO per la promozione e la tutela dei diritti umani Obiettivi di apprendimento I partecipanti acquisiranno una conoscenza di base su: - Il ruolo delle organizzazioni di persone con disabilità nei

Dettagli

UN ANNO DI CO-PROGETTAZIONE

UN ANNO DI CO-PROGETTAZIONE Progetto ARIA: 15 Ottobre 212 14 Ottobre 213 UN ANNO DI CO-PROGETTAZIONE Dati di funzionamento a cura del gruppo di co-progettazione: Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie - Polo

Dettagli

Formazione Immigrazione

Formazione Immigrazione Formazione Immigrazione Programma di Formazione Integrata per l innovazione dei processi organizzativi di accoglienza e integrazione dei cittadini stranieri e comunitari I edizione Workshop conclusivo

Dettagli

"Empowerment dei pazienti: il ruolo delle associazioni"

Empowerment dei pazienti: il ruolo delle associazioni "Empowerment dei pazienti: il ruolo delle associazioni" Mario Melazzini Direttore Scientifico Centro Clinico NeMo, Fondazione Serena, Azienda Ospedaliera Niguarda Ca Granda, Milano Il punto di partenza

Dettagli

XII Rapporto CNESC sul servizio civile in Italia Le reti territoriali

XII Rapporto CNESC sul servizio civile in Italia Le reti territoriali XII Rapporto CNESC sul servizio civile in Italia Le reti territoriali Istituto per la ricerca sociale 15 dicembre 2010 1 Oggetto La rete di relazioni che gli enti CNESC hanno costruito o sviluppato per

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 143 del 07-09-2010

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 143 del 07-09-2010 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 143 del 07-09-2010 25753 Allegato A Linee Guida Regionali sulla gestione e funzionamento della rete dei servizi per la prevenzione ed il contrasto della violenza

Dettagli

cooperazione e sviluppo locale via Borgosesia, 30 10145 Torino tel. 011.74.12.435 fax 011.77.10.964 cicsene@cicsene.org www.cicsene.

cooperazione e sviluppo locale via Borgosesia, 30 10145 Torino tel. 011.74.12.435 fax 011.77.10.964 cicsene@cicsene.org www.cicsene. cooperazione e sviluppo locale via Borgosesia, 30 10145 Torino tel. 011.74.12.435 fax 011.77.10.964 cicsene@cicsene.org www.cicsene.org cooperazione e sviluppo locale progetto CASA tecniche urbane percorsi

Dettagli

SOGGETTO PROPONENTE TITOLO PROGETTO BUDGET PROGETTO REGIONE PUNTEGGIO

SOGGETTO PROPONENTE TITOLO PROGETTO BUDGET PROGETTO REGIONE PUNTEGGIO Fondo Europeo per l'integrazione di cittadini di Paesi terzi Programma Annuale 2013 Azione 4 Integrazione e famiglia" Graduatoria finale dei progetti ID CODICE IDENTIFICATIVO SOGGETTO PROPONENTE TITOLO

Dettagli

AISM SEZIONE DI BIELLA SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 3 volontari

AISM SEZIONE DI BIELLA SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 3 volontari AISM SEZIONE DI BIELLA SERVIZIO CIVILE NAZIONALE 3 volontari Progetto IO AFFERMO, DUNQUE SONO: DALLA PERSONA CON PATOLOGIA AD ATTORE DEL PROPRIO FUTURO TERRITORIO DEL PIEMONTE I ragazzi che vogliono vivere

Dettagli

School Trip To Palermo Il portale del Turismo Scolastico Incoming. Che Cupola Concorso internazionale di illustrazione e disegno per giovani talenti

School Trip To Palermo Il portale del Turismo Scolastico Incoming. Che Cupola Concorso internazionale di illustrazione e disegno per giovani talenti COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA E REALTÀ DELL INFANZIA GIORNATA INAUGURALE Galleria d Arte Moderna sala conferenze ANNO SCOLASTICO 2015/2016 23 SETTEMBRE 2015 Ore 9.30 18.30 ORE 9.30 ORE 9.45 Saluti

Dettagli

PLENARIA. TITOLO La famiglia tra compito educativo e fragilità

PLENARIA. TITOLO La famiglia tra compito educativo e fragilità FORMAZIONE EDUCATORI IL PATTO EDUCATIVO TRA LA FAMIGLIA E GLI EDUCATORI: SFIDE E RISORSE OBIETTIVO DEL PERCORSO Nel 2012, la proposta formativa agli operatori dei servizi per la prima infanzia affiliati

Dettagli

PROGETTO DI SINGOLA SCUOLA PROGETTO DI RETI DI SCUOLE PROGETTO IN RETE CON ALTRI SOGGETTI SCUOLA CAPOFILA DI RETE

PROGETTO DI SINGOLA SCUOLA PROGETTO DI RETI DI SCUOLE PROGETTO IN RETE CON ALTRI SOGGETTI SCUOLA CAPOFILA DI RETE PROGETTO n. 1: RETE CON LO SPORTELLO SCUOLA PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI DI VERDELLINO E CON GLI ENTI LOCALI DEL TERRITORIO (PIANO DI ZONA L.328/2000) A- PROGETTUALITÀ DELL ISTITUTO PROGETTO

Dettagli

Empowerment di comunità

Empowerment di comunità Empowerment di comunità Alcune idee e progetti di AIAS Bologna onlus Evert-Jan Hoogerwerf, 5/3/2015, Bologna Associazione di persone con disabilità e i loro familiari e operatori Presente in città da più

Dettagli

ALLEGATO 1 Deliberazione mecc. n.

ALLEGATO 1 Deliberazione mecc. n. ALLEGATO 1 Deliberazione mecc. n. PROTOCOLLO DI INTESA CITTA DI TORINO ASSOCIAZIONE VERBA quale capofila delle Associazioni A.D.N. (Associazione Diritti Negati) C.A.M.A.P. (Coordinamento Auto Mutuo Aiuto

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. sulla comunicazione interculturale

PROTOCOLLO D INTESA. sulla comunicazione interculturale PROTOCOLLO D INTESA sulla comunicazione interculturale tra Regione Emilia-Romagna, Ordine dei Giornalisti dell Emilia-Romagna, Co.Re.Com dell Emilia-Romagna, Consulta regionale per l integrazione sociale

Dettagli

Progetto Take Easy I partner del progetto CITTÀ DI TORINO ASL TO2 ASL TO4 UNIVERSITA DI TORINO CIPES PIEMONTE Gli aderenti al progetto COMUNE DI CHIVASSO COMUNE DI SETTIMO ASGI (Associazione per gli Studi

Dettagli

I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione

I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità I.I.S. Albert Einstein a.s. 2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione Rilevazione dei BES presenti: n disabilità certificate (Legge 104/92 art. 3, commi

Dettagli

Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PROGETTO PRISMA PER LO SVILUPPO DELLA CULTURA DELLE RELAZIONI D AIUTO, PROMOZIONE

Dettagli

Coordinamento Non Solo Asilo

Coordinamento Non Solo Asilo Alla Cortese Attenzione Sig.Prefetto di Torino Sig. Prefetto di Asti Sig. Prefetto di Alessandria Sig. Prefetto di Biella Sig. Prefetto di Vercelli Sig. Prefetto di Cuneo Sig. Prefetto di Verbano Cusio

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Sara Bonacini. sarabonacini@mediandoweb.it

CURRICULUM VITAE. Sara Bonacini. sarabonacini@mediandoweb.it CURRICULUM VITAE Sara Bonacini sarabonacini@mediandoweb.it FORMAZIONE SCOLASTICA 1995: Laurea in Economia e Commercio conseguita presso l Università di Modena con Tesi in Marketing Internazionale con punti

Dettagli

La violenza nei confronti delle donne

La violenza nei confronti delle donne Palmanova, 07 aprile 2015 Le molteplici forme della violenza: disparità e discriminazioni in ambito lavorativo Intervento di Chiara Cristini Referente per la pari opportunità La violenza nei confronti

Dettagli

L ASSOCIAZIONISMO FEMMINILE MIGRANTE IN EMILIA-ROMAGNA

L ASSOCIAZIONISMO FEMMINILE MIGRANTE IN EMILIA-ROMAGNA L ASSOCIAZIONISMO FEMMINILE MIGRANTE IN EMILIA-ROMAGNA Intrecci per una rete di associazioni di donne migranti e italiane ALCUNI DATI DI CONTESTO L immigrazione straniera in Emilia-Romagna raggiunge al

Dettagli

o Definizione di momenti di coordinamento, quali compresenza programmata degli operatori presso la sede operativa

o Definizione di momenti di coordinamento, quali compresenza programmata degli operatori presso la sede operativa Oggetto: Relazione sull attività svolta dal servizio Spazio Residenzialità (SR) gestito da LEDHA (Lega per i diritti delle persone con disabilità ) insieme all Associazione Oltre noi la vita Onlus, con

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ALESSANDRA BROGLIATTO ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ALESSANDRA BROGLIATTO ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail ALESSANDRA BROGLIATTO Nazionalità Italiana Data di nascita ESPERIENZA LAVORATIVA Dal 2000 ad oggi QUADRO/RESPONSABILE

Dettagli

PROGETTI INDIRIZZO SCIENZE UMANE SCIENZE SOCIALI. CLASSI 3CSU/3FSU LE SCIENZE SOCIALI (ed UMANE) E I SERVIZI ALLA PERSONA

PROGETTI INDIRIZZO SCIENZE UMANE SCIENZE SOCIALI. CLASSI 3CSU/3FSU LE SCIENZE SOCIALI (ed UMANE) E I SERVIZI ALLA PERSONA PROGETTI INDIRIZZO SCIENZE UMANE SCIENZE SOCIALI CLASSI 3CSU/3FSU LE SCIENZE SOCIALI (ed UMANE) E I SERVIZI ALLA PERSONA 1. Modalità organizzative Il progetto di tirocinio e stage per il triennio del Liceo

Dettagli

Documento di lavoro. A cura di Valentina Zingari, 2011. La Rete potrà contribuire all attuazione della Convenzione nei seguenti ambiti:

Documento di lavoro. A cura di Valentina Zingari, 2011. La Rete potrà contribuire all attuazione della Convenzione nei seguenti ambiti: PATRIMONI CULTURALI IMMATERIALI TRA COMUNITÀ LOCALI, TERRITORI E MUSEI Verso una Rete italiana per la salvaguardia del Patrimonio Culturale immateriale Ipotesi di creazione di un Coordinamento nazionale.

Dettagli

I.C. L.PIRANDELLO TARANTO Distretto Scolastico 52 D.S. Dott. Michele Maggialetti. Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2013/14

I.C. L.PIRANDELLO TARANTO Distretto Scolastico 52 D.S. Dott. Michele Maggialetti. Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2013/14 I.C. L.PIRANDELLO TARANTO Distretto Scolastico 52 D.S. Dott. Michele Maggialetti Piano Annuale per l Inclusione a.s. 2013/14 PREMESSA L I.C. L.PIRANDELLO ha elaborato per l a.s.2013/14 il Piano annuale

Dettagli

Incontro di formazione per docenti. Aspetti medici e sociali dell epilessia

Incontro di formazione per docenti. Aspetti medici e sociali dell epilessia Incontro di formazione per docenti. Aspetti medici e sociali dell epilessia nell ambito del progetto pilota «Percorso Epilessia», in collaborazione con l Azienda Ospedaliera dell Università di Padova e

Dettagli

ABITATIVA EMERGENZA. Dal disagio abitativo all accompagnamento all abitare

ABITATIVA EMERGENZA. Dal disagio abitativo all accompagnamento all abitare Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA FONDO EUROPEO PER L INTEGRAZIONE DI CITTADINI DI PAESI TERZI Dire fare abitare Fondo Fei 2013, Azione 6, prog. 105060 - CUP D18D14000570008 EMERGENZA ABITATIVA Dal

Dettagli

Incontro di presentazione dei servizi attivati. 30/01/2015 Ore 16.00 18.00 Università per Stranieri Dante Alighieri Reggio Calabria

Incontro di presentazione dei servizi attivati. 30/01/2015 Ore 16.00 18.00 Università per Stranieri Dante Alighieri Reggio Calabria Incontro di presentazione dei servizi attivati 30/01/2015 Ore 16.00 18.00 Università per Stranieri Dante Alighieri Reggio Calabria L ambito del progetto Fondo FEI Fondo Europeo per l Integrazione di Cittadini

Dettagli

PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE 2014. di cui al punto 4.3.4 lett. a) e b) Obiettivo generale 5 Asse 3 Educazione alla cittadinanza globale

PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE 2014. di cui al punto 4.3.4 lett. a) e b) Obiettivo generale 5 Asse 3 Educazione alla cittadinanza globale ALLEGATO B Regione Toscana Direzione generale della Presidenza - Settore Attività Internazionali D.C.R. n. 26 del 04/04/2012 Piano Integrato delle attività internazionali PROGETTI DI INTERESSE REGIONALE

Dettagli

-Licence en histoire et philosophie (Université libre de Bruxelles - 1978) -Agrégé en pédagogie appliquée (Université libre de Bruxelles - 1978)

-Licence en histoire et philosophie (Université libre de Bruxelles - 1978) -Agrégé en pédagogie appliquée (Université libre de Bruxelles - 1978) CURRICULUM GOUSSOT ALAIN NATO a Charleroi (Belgio) il 01/06/55 goussotalain@yahoo.it alain.goussot@unibo.it Titoli di studio e diplomi: -Licence en histoire et philosophie (Université libre de Bruxelles

Dettagli

LA CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

LA CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO LA CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO C A R TA D E I VA L O R I 2 0 0 9 LA CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO C A R TA D E I VA L O R I 2 0 0 9 LA CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO La Carta dei valori è

Dettagli

INTERVENTI A FAVORE DELL ASSOCIAZIONISMO PER L ANNO 2007

INTERVENTI A FAVORE DELL ASSOCIAZIONISMO PER L ANNO 2007 PROVINCIA DI BOLOGNA ASSESSORATO SANITA SERVIZI SOCIALI, ASSOCIAZIONISMO, VOLONTARIATO INTERVENTI A FAVORE DELL ASSOCIAZIONISMO PER L ANNO 2007 PREMESSA UFFICIO TERZO SETTORE Tel. 051/6598609-051/6598276-

Dettagli

a.s. 2013/2014 Piano Annuale per l Inclusione

a.s. 2013/2014 Piano Annuale per l Inclusione ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE F. ALBERT Via Tesso, 7-10074 LANZO TORINESE (TO) Tel. 0123/29191 Fax 0123/28601 e-mail info@istitutoalbert.it web: http://www.istituto-albert.it/ C.F. 92028700018 a.s. 2013/2014

Dettagli

4. Valorizzazione della diffusione della lingua e della cultura italiana e delle culture di provenienza.

4. Valorizzazione della diffusione della lingua e della cultura italiana e delle culture di provenienza. Piano progettuale della Provincia di Cuneo per interventi a favore di cittadini immigrati terza annualità del Piano Regionale Integrato dell Immigrazione La Regione Piemonte, Con D.G.R. n. 80-12002 del

Dettagli

PREMESSA. Il Protocollo d intesa in materia di richiedenti asilo e rifugiati

PREMESSA. Il Protocollo d intesa in materia di richiedenti asilo e rifugiati PREMESSA Il Protocollo d intesa in materia di richiedenti asilo e rifugiati La normativa internazionale, europea e nazionale, impegna la stato italiano alla protezione dei rifugiati, dei richiedenti asilo,

Dettagli

AL SERVIZIO DEI PIU DEBOLI Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia

AL SERVIZIO DEI PIU DEBOLI Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia AL SERVIZIO DEI PIU DEBOLI Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia Settore e Area di Intervento: Il progetto Al Servizio dei più deboli verrà realizzato in 5 città dislocate al nord e al sud Italia:

Dettagli

Graduatoria delle domande ammissibili

Graduatoria delle domande ammissibili 1 PROG-8174 COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA - PIPPI. PERCORSI DI INFORMAZIONE PER PROMUOVERE L INTEGRAZIONE REGGIO EMILIA EMILIA ROMAGNA 267.898,06 84,412 AMMESSO A FINANZIAMENTO 2 PROG-6963 COSPE - L INTEGRAZIONE

Dettagli

Milano. Vittime % 1.019 27,0 I CASI. < 2009 2010 2011 2012 2013 (I Semestre) Totale 172 4,6 898 23,8 1.015 26,9 675 17,9 3.

Milano. Vittime % 1.019 27,0 I CASI. < 2009 2010 2011 2012 2013 (I Semestre) Totale 172 4,6 898 23,8 1.015 26,9 675 17,9 3. < 2009 2010 2011 2012 2013 (I Semestre) Totale I CASI Vittime % 172 4,6 898 23,8 1.015 26,9 1.019 27,0 675 17,9 3.779 100,0 Il bisogno è differenziato per provenienza (italiane o straniere) e per generazione.

Dettagli

: CENTRO DONNA INTERCULTURALE, SERVIZIO ANTIVIOLENZA, E CASA D ACCOGLIENZA/ RIFUGIO

: CENTRO DONNA INTERCULTURALE, SERVIZIO ANTIVIOLENZA, E CASA D ACCOGLIENZA/ RIFUGIO Allegato A Linee generali per la presentazione del progetto di gestione dei servizi di promozione e tutela della donna : CENTRO DONNA INTERCULTURALE, SERVIZIO ANTIVIOLENZA, E CASA D ACCOGLIENZA/ RIFUGIO

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEGLI STRANIERI IMMIGRATI TRIENNIO 2011-2013

PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEGLI STRANIERI IMMIGRATI TRIENNIO 2011-2013 ALLEGATO 1 PROGRAMMA TRIENNALE DEGLI INTERVENTI A FAVORE DEGLI STRANIERI IMMIGRATI TRIENNIO 2011-2013 SOMMARIO 1 - CONTESTO DI RIFERIMENTO...2 DATI DEMOGRAFICI...2 2 - OBIETTIVI GENERALI...6 3 - I COMPITI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) PIANO DI LAVORO FUNZIONE STRUMENTALE ALL OFFERTA FORMATIVA a. s. 2009/2010 INTERCULTURA E ALUNNI STRANIERI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) PIANO DI LAVORO FUNZIONE STRUMENTALE ALL OFFERTA FORMATIVA a. s. 2009/2010 INTERCULTURA E ALUNNI STRANIERI ISTITUTO COMPRENSIVO DI OSIO SOTTO (BG) PIANO DI LAVORO FUNZIONE STRUMENTALE ALL OFFERTA FORMATIVA a. s. 2009/2010 INTERCULTURA E ALUNNI STRANIERI 1 OBIETTIVO: COORDINAMENTO DEI LAVORI DELLA COMMISSIONE

Dettagli

PROFILO DELL'ASSOCIAZIONE

PROFILO DELL'ASSOCIAZIONE PROFILO DELL'ASSOCIAZIONE L associazione di Promozione Sociale i Ken ONLUS tutela e promuove i diritti di cittadinanza delle persone in situazione di disagio e non, attraverso una partecipazione attiva

Dettagli

Turismabile: Un modello per il Turismo Accessibile in Italia

Turismabile: Un modello per il Turismo Accessibile in Italia Convegno Internazionale Turismo accessibile e Piemonte for All Dal Piemonte all Europa: potenzialità e opportunità del mercato del turismo accessibile Turismabile: Un modello per il Turismo Accessibile

Dettagli

IL RISPETTO DEI DIRITTI PROPRI DI OGNI PERSONA E DI OGNI BAMBINO, E IL SEGRETO PIU PROFONDO DELLA VERA PACE

IL RISPETTO DEI DIRITTI PROPRI DI OGNI PERSONA E DI OGNI BAMBINO, E IL SEGRETO PIU PROFONDO DELLA VERA PACE PROGETTO EDUCATIVO IL RISPETTO DEI DIRITTI PROPRI DI OGNI PERSONA E DI OGNI BAMBINO, E IL SEGRETO PIU PROFONDO DELLA VERA PACE IDENTITA DELLA SCUOLA La Scuola dell Infanzia parrocchiale S.Giuseppe vuole

Dettagli

Disabilità e Omosessualità

Disabilità e Omosessualità Disabilità e Omosessualità Dott. Andrea Perdichizzi Psicologo Responsabile Gruppo Psicologi Arcobaleno Progetto Evelyn Hooker - Arcigay Torino Ottavio Mai perdy@fastwebnet.it L identità sessuale L identità

Dettagli

PRINA - PIANO REGIONALE INTEGRATO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA

PRINA - PIANO REGIONALE INTEGRATO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA PRINA - PIANO REGIONALE INTEGRATO PER LA NON AUTOSUFFICIENZA Le opinioni e le proposte del movimento associativo umbro delle persone con disabilità a Ass. Famiglie pati A.I.P.D. 1. PREMESSA a) La legge

Dettagli

LA VIOLENZA SULLE DONNE E LE STRADE PER LA PREVENZIONE. Assessorato alle Politiche attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità

LA VIOLENZA SULLE DONNE E LE STRADE PER LA PREVENZIONE. Assessorato alle Politiche attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità LA VIOLENZA SULLE DONNE E LE STRADE PER LA PREVENZIONE Assessorato alle Politiche attive di Cittadinanza, Diritti Sociali e Parità 1 I numeri della violenza nei confronti delle donne in Italia ancora non

Dettagli

Obiettivi perseguiti:

Obiettivi perseguiti: Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale Personalità Giuridica riconosciuta con D.P.R. 1542/64 Iscr. Reg. Naz. delle Ass. di Prom. Sociale al n.95/04 Sede

Dettagli

Esiti del laboratorio Lavoro di comunità

Esiti del laboratorio Lavoro di comunità Attuazione del Programma regionale per la promozione e tutela dei diritti, la protezione e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva e il sostegno alla genitorialità ai sensi della Legge regionale n. 14/08

Dettagli

School Trip To Palermo Il portale del Turismo Scolastico Incoming. Che Cupola Concorso internazionale di illustrazione e disegno per giovani talenti

School Trip To Palermo Il portale del Turismo Scolastico Incoming. Che Cupola Concorso internazionale di illustrazione e disegno per giovani talenti COMUNE DI PALERMO AREA DELLA SCUOLA E REALTÀ DELL INFANZIA GIORNATA INAUGURALE Galleria d Arte Moderna sala conferenze ANNO SCOLASTICO 2015/2016 23 SETTEMBRE 2015 Ore 9.30 18.30 ORE 9.30 ORE 9.45 Saluti

Dettagli

Oggetto: relazione attività 2008 progetto Spazio Residenzialità

Oggetto: relazione attività 2008 progetto Spazio Residenzialità Oggetto: relazione attività 2008 progetto Spazio Residenzialità Spazio Residenzialità, servizio nato dall esperienza dell Associazione Oltre noi la vita Onlus e LEDHA e sostenuto dalla provincia di Milano

Dettagli

Piemonte in rete contro la tratta 3

Piemonte in rete contro la tratta 3 Piemonte in rete contro la tratta 3 Programmi di assistenza e integrazione sociale a favore delle vittime di tratta Progetto candidato e in fase di valutazione nell ambito dell Avviso n. 11 del 4 marzo

Dettagli

A.S. 2015/2016. Piano Annuale per l Inclusione. Parte I analisi dei punti di forza e di criticità a.s. 2014/2015

A.S. 2015/2016. Piano Annuale per l Inclusione. Parte I analisi dei punti di forza e di criticità a.s. 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERTÀ DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Istituto Comprensivo Statale Scuola Infanzia Primaria Secondaria di primo grado Montalto di Castro (VT)

Dettagli

MILLEVOCI CENTRO DI DOCUMENTAZIONE E LABORATORIO PER UN EDUCAZIONE INTERCULTURALE. La sfida di un progetto operativo interistituzionale

MILLEVOCI CENTRO DI DOCUMENTAZIONE E LABORATORIO PER UN EDUCAZIONE INTERCULTURALE. La sfida di un progetto operativo interistituzionale MILLEVOCI CENTRO DI DOCUMENTAZIONE E LABORATORIO PER UN EDUCAZIONE INTERCULTURALE La sfida di un progetto operativo interistituzionale CHI SIAMO Il Centro Interculturale Millevoci è una risorsa che opera

Dettagli

Il ruolo delle Associazioni. Roberto Cocci Presidente Diabete Forum (giovani e adulti uniti per il diabete)

Il ruolo delle Associazioni. Roberto Cocci Presidente Diabete Forum (giovani e adulti uniti per il diabete) Il ruolo delle Associazioni Roberto Cocci Presidente Diabete Forum (giovani e adulti uniti per il diabete) Perchè parlare di coinvolgimento Il coinvolgimento dei pazienti/cittadini nella progettazione,

Dettagli

P R O V I N C I A D I L E C C E Assessorato Politiche Sociali Pari Opportunità Servizio Politiche Sociali e di Parità

P R O V I N C I A D I L E C C E Assessorato Politiche Sociali Pari Opportunità Servizio Politiche Sociali e di Parità P R O V I N C I A D I L E C C E Assessorato Politiche Sociali Pari Opportunità Servizio Politiche Sociali e di Parità Progetto Welfare e qualità sociale del territorio: un percorso continuo di aggiornamento

Dettagli

P i a n A n n u a l e

P i a n A n n u a l e ISTITUTO COMPRENSIVO VADO - MONZUNO P i a n o A n n u a l e dell Inclusività ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Quadro di sintesi delle risorse a disposizione della scuola : Risorse di personale : Dirigente Scolastico,

Dettagli

Centro Servizi Stranieri

Centro Servizi Stranieri Centro Servizi Stranieri Cittadini stranieri e italiani Servizi, enti, istituzioni, associazioni, gruppi che operano nell ambito dell immigrazione Informazione sulla normativa in tema di immigrazione Supporto

Dettagli

4. PROGETTI FORMATIVI IN ATTO NELL ISTITUTO

4. PROGETTI FORMATIVI IN ATTO NELL ISTITUTO 4. PROGETTI FORMATIVI IN ATTO NELL ISTITUTO Il sistema scolastico deve essere efficace ed efficiente affinché l alunno raggiunga il successo formativo e sia in grado di decodificare ed interagire in modo

Dettagli

tutela dei diritti Tutela dei diritti a volontà!

tutela dei diritti Tutela dei diritti a volontà! Tutela dei diritti a volontà! In questo ambito operano Associazioni che promuovono la tolleranza e difendono i diritti di popolazioni o soggetti in difficoltà. Lavorano per la cittadinanza e per tutelarne

Dettagli

Associazione Ubalda Bettini Girella O.N.L.U.S.

Associazione Ubalda Bettini Girella O.N.L.U.S. SOMMARIO 1. COORDINATE GIURIDICHE DELL ASSOCIAZIONE GIRELLA, FISICHE DELLA SUA SEDE FORMATIVA E SUA MISSION... pag. 2 2. PRINCIPI FONDAMENTALI... pag. 2 3. MODELLO ORGANIZZATIVO. pag. 3 4. PRINCIPALI RELAZIONI

Dettagli

SIAMO QUI MINORI MIGRANTI DAL RICONGIUNGIMENTO A PERCORSI INTEGRATI DI CITTADINANZA SUL TERRITORIO 2012/FEI/PROG-103292

SIAMO QUI MINORI MIGRANTI DAL RICONGIUNGIMENTO A PERCORSI INTEGRATI DI CITTADINANZA SUL TERRITORIO 2012/FEI/PROG-103292 Progetto cofinanziato da Fondo Europeo per l integrazione di cittadini di Paesi Terzi - Annualità 2012 SIAMO QUI MINORI MIGRANTI DAL RICONGIUNGIMENTO A PERCORSI INTEGRATI DI CITTADINANZA SUL TERRITORIO

Dettagli

NEWSLETTER DI FINANZA AGEVOLATA SETTORE NON-PROFIT DICEMBRE 2011 LIVELLO NAZIONALE

NEWSLETTER DI FINANZA AGEVOLATA SETTORE NON-PROFIT DICEMBRE 2011 LIVELLO NAZIONALE NEWSLETTER DI FINANZA AGEVOLATA SETTORE NON-PROFIT DICEMBRE 2011 LIVELLO NAZIONALE BENEFICIARI DESCRIZIONE SINTETICA DEL BANDO TERMINI DI PRESENTAZIONE Enti locali; Fondazioni; ONG; ONLUS; Cooperative;

Dettagli

VADEMECUM PER L ACCOGLIENZA DEI PROFUGHI

VADEMECUM PER L ACCOGLIENZA DEI PROFUGHI CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 11/88/CR06/C3-C7-C13 VADEMECUM PER L ACCOGLIENZA DEI PROFUGHI SOGGETTI GESTORI DEI SERVIZI DI ACCOGLIENZA a) organizzazioni di natura privata volti alla

Dettagli

Città di Enna AREA 5 G.R.I.T.

Città di Enna AREA 5 G.R.I.T. Città di Enna AREA 5 G.R.I.T. SEZIONE 1. DATI ANAGRAFICI DELL ORGANIZZAZIONE Denominazione dell Organizzazione Acronimo (Sigla) Indirizzo della sede Presso¹ CAP Telefono Comune Fax E-mail PEC Sito web

Dettagli

IN FORMAZIONE NOTIZIE DAL MONDO DELLA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI SOCIALI. n. 12 - giugno 2011

IN FORMAZIONE NOTIZIE DAL MONDO DELLA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI SOCIALI. n. 12 - giugno 2011 IN FORMAZIONE VIAGGIARE IN-FORMATI ovverosia il perché di questa comunicazione periodica L obiettivo del progetto è quello di favorire l informazione a tutti coloro che a diverso titolo si occupano di

Dettagli

SCHEDA DI IDENTIFICAZIONE DEL PROGETTO Alghero,01 ottobre 2013. DENOMINAZIONE DEL PROGETTO Per casa il mondo RESPONSABILE DI PROGETTO

SCHEDA DI IDENTIFICAZIONE DEL PROGETTO Alghero,01 ottobre 2013. DENOMINAZIONE DEL PROGETTO Per casa il mondo RESPONSABILE DI PROGETTO ISTITUTO COMPRENSIVO N 2 ALGHERO VIA TARRAGONA, 16 07041 ALGHERO TEL. 079/981638 FAX 079/9730062 C.F. 92128560908 - E-MAIL SSIC84600A@istruzione.it http://www.istitutocomprensivo2alghero.it SCHEDA DI IDENTIFICAZIONE

Dettagli

Evoluzione del diritto all'educazione: prevenzione consapevole PROF.SSA M.A.ZANETTI

Evoluzione del diritto all'educazione: prevenzione consapevole PROF.SSA M.A.ZANETTI Dipartimento di Brain and Behavioral Sciences- Sezione Psicologia Evoluzione del diritto all'educazione: prevenzione consapevole PROF.SSA M.A.ZANETTI I BAMBINI SONO IL NOSTRO FUTURO. EDUCARE AI DIRITTI

Dettagli

Regolamento del Consiglio per la Cooperazione Internazionale, Solidarietà e Accoglienza Città di Genova

Regolamento del Consiglio per la Cooperazione Internazionale, Solidarietà e Accoglienza Città di Genova Regolamento del Consiglio per la Cooperazione Internazionale, Solidarietà e Accoglienza Città di Genova Approvato con deliberazione C.C. n. 48 del 08/09/2015 In vigore dal 9 ottobre 2015 www.comune.genova.it

Dettagli

Consorzio Tir.So Carta dei servizi

Consorzio Tir.So Carta dei servizi Consorzio Tir.So Carta dei servizi COOPERATIVA LA LUNA 1 Presentazione La Carta dei Servizi è uno strumento che nasce dalla volontà di promuovere una corretta informazione unitamente alla garanzia dei

Dettagli

L UNESCO, i Club UNESCO e il PATRIMONIO dell UMANITÀ

L UNESCO, i Club UNESCO e il PATRIMONIO dell UMANITÀ Settimana UNESCO di Educazione allo Sviluppo Sostenibile DESS Fubine (Al) Palazzo Bricherasio 19 novembre 2014 L unione fa la forza! L UNESCO, i Club UNESCO e il PATRIMONIO dell UMANITÀ Giovanni Chiesa

Dettagli

GLI ATTORI DEL PROGETTO ED I BENEFICIARI

GLI ATTORI DEL PROGETTO ED I BENEFICIARI GLI ATTORI DEL PROGETTO ED I BENEFICIARI L ong LVIA ha intrapreso nel 2009, in partenariato con il Comune di Ziniaré, un progetto per la realizzazione di azioni a beneficio dei giovani, che si è concretizzato

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARIGLIO EMILIA Data di nascita 13/05/1967 DIPLOMA EDUCATORE PROFESSIONALE

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. GARIGLIO EMILIA Data di nascita 13/05/1967 DIPLOMA EDUCATORE PROFESSIONALE INFORMAZIONI PERSONALI Nome GARIGLIO EMILIA Data di nascita 13/05/1967 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio EDUCATORE PROFESSIONALE CONSORZIO INTERCOMUNALE SERVIZI

Dettagli

Competenze-chiave, futuro chiavi in mano: protagonismo giovanile e cittadinanza attiva in provincia di Modena

Competenze-chiave, futuro chiavi in mano: protagonismo giovanile e cittadinanza attiva in provincia di Modena SCHEDA-PROGETTO PER LE ATTIVITÀ DI SPESA CORRENTE PROMOSSE DA EE.LL. (PUNTO 2.2, LETTERE A. E B. DELL ALLEGATO A) FINALIZZATE AD INTERVENTI RIVOLTI AD ADOLESCENTI E GIOVANI. (L.R. 14/08 "NORME IN MATERIA

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

Sportello Provinciale Autismo di Verona

Sportello Provinciale Autismo di Verona UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO UFFICIO XII Ufficio SCOLASTICO di VERONA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Rete dei CTI Centri Territoriali per l Integrazione della

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome DURANTE SPLENDORE Indirizzo RESIDENZA: VIA CARLO ALBERTO 27,10100 TORINO DOMICILIO: VIA CARLO ALBERTO 27,10100

Dettagli

2. Dirigente Isabella Magnani. 3. Account Paolo Angelini. 4. Referente per la comunicazione Antonella Muccioli. 5. Referente sito web Elena Malfatti

2. Dirigente Isabella Magnani. 3. Account Paolo Angelini. 4. Referente per la comunicazione Antonella Muccioli. 5. Referente sito web Elena Malfatti [19] 1. Servizio / Ufficio Ufficio Consigliera provinciale delegata alle Politiche di Genere e Pari Opportunità 2. Dirigente Isabella Magnani 3. Account Paolo Angelini 4. Referente per la comunicazione

Dettagli

La Carta dei diritti fondamentali dell'unione Europea

La Carta dei diritti fondamentali dell'unione Europea La Carta dei diritti fondamentali dell'unione Europea 1 Preziosa collaborazione di prestigiose istituzioni: Polo Euromediterraneo Jean Monnet (UNILE-Facolt Facoltà di Lingue, POLIBA-Facolt Facoltà di Architettura,

Dettagli

PIANO PROVINCIALE PER LA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI SOCIALI

PIANO PROVINCIALE PER LA FORMAZIONE DEGLI OPERATORI SOCIALI Il valore della formazione è assicurato e nutrito dal significato originario dell impegno formativo favorire processi vitali, sostenerli nei momenti di cambiamento, orientare le potenzialità, offrire strumenti

Dettagli

Coordiniamoci insieme:

Coordiniamoci insieme: COORDINAMENTO PAVESE PER I PROBLEMI DELL'HANDICAP -onlus- -iscriz. al Registro Regionale n 261- Coordiniamoci insieme: avvio di una Rete tra le Associazioni esistenti sul territorio della provincia di

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nazionalità RAFFAELA D ALTERIO Italiana ESPERIENZA LAVORATIVA Dal 27 novembre 2000 al 31 dicembre 2003 Contratto

Dettagli

Istituto Albert di Lanzo

Istituto Albert di Lanzo Istituto Albert di Lanzo Profilo Quadro orario Prospettive di studio e occupazionali Attività caratterizzanti Stage www.istituto-albert.it Profilo del Liceo Economico Sociale Gli studenti, a conclusione

Dettagli

Progetto Integrazione alunni stranieri ed Educazione all Intercultura Anno scolastico 2011/12

Progetto Integrazione alunni stranieri ed Educazione all Intercultura Anno scolastico 2011/12 Prot. 1754/B15 Milano, 30 Settembre 2011 Progetto Integrazione alunni stranieri ed Educazione all Intercultura Anno scolastico 2011/12 Richiesta accesso fondo Aree a Forte Processo Immigratorio Premessa

Dettagli

Torino la mia città 2011-2012. MEIC MOVIMENTO ECCLESIALE DI IMPEGNO CULTURALE GRUPPO di TORINO

Torino la mia città 2011-2012. MEIC MOVIMENTO ECCLESIALE DI IMPEGNO CULTURALE GRUPPO di TORINO Torino la mia città 2011-2012 MEIC MOVIMENTO ECCLESIALE DI IMPEGNO CULTURALE GRUPPO di TORINO MEIC MOVIMENTO ECCLESIALE DI IMPEGNO CULTURALE Gruppo di Torino - Corso Matteotti 11-10121 Torino animazione

Dettagli

AREA IMMIGRATI. Azione 1: CENTRO SERVIZI IMMIGRATI (Servizi per l integrazione e il rispetto delle diverse culture)

AREA IMMIGRATI. Azione 1: CENTRO SERVIZI IMMIGRATI (Servizi per l integrazione e il rispetto delle diverse culture) AREA IMMIGRATI Azione 1: CENTRO SERVIZI IMMIGRATI (Servizi per l integrazione e il rispetto delle diverse culture) A - DESCRIZIONE SINTETICA DELL AZIONE Le finalità principali che il Centro Servizi Immigrati

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE CURRICULUM VITAE DI MOHAMED ABDALLA TAILMOUN

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZE LAVORATIVE CURRICULUM VITAE DI MOHAMED ABDALLA TAILMOUN CURRICULUM VITAE DI MOHAMED ABDALLA TAILMOUN INFORMAZIONI PERSONALI Nome TAILMOUN, Mohamed Abdalla Indirizzo Telefono E-mail Nazionalità Libica Data di nascita 04.04.1973 ESPERIENZE LAVORATIVE Datore di

Dettagli

Immaginabili risorse Milano 28 novembre 2014. ANFFAS Ticino onlus e Radici nel Fiume cooperativa sociale Angelo Nuzzo

Immaginabili risorse Milano 28 novembre 2014. ANFFAS Ticino onlus e Radici nel Fiume cooperativa sociale Angelo Nuzzo Immaginabili risorse Milano 28 novembre 2014 ANFFAS Ticino onlus e Radici nel Fiume cooperativa sociale Angelo Nuzzo 1. Alcuni elementi di contestualizzazione: Chi siamo, dove operiamo, con quali persone

Dettagli

QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI

QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI QUESTIONARIO RIVOLTO ALLE ASSOCIAZIONI DEI MIGRANTI codice intervista: Sezione A) DATI RELATIVI ALL ASSOCIAZIONE E A CHI RISPONDE AL QUESTIONARIO.A00 Denominazione Associazione Nome e Cognome Numero di

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE DELLA CISL PUGLIA SICUREZZA QUALITÀ E BENESSERE LAVORATIVO

PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE DELLA CISL PUGLIA SICUREZZA QUALITÀ E BENESSERE LAVORATIVO PROPOSTA DI LEGGE REGIONALE DI INIZIATIVA POPOLARE DELLA CISL PUGLIA SICUREZZA QUALITÀ E BENESSERE LAVORATIVO 1 OGGI IL LAVORO ANCORA UCCIDE 2 AL FINE DI SVILUPPARE IN PUGLIA UN APPROCCIO NUOVO AL PROBLEMA

Dettagli

o Sessione Novembre 2013 Abilitazione alla professione di Psicologo conseguita presso Università degli Studi di Padova.

o Sessione Novembre 2013 Abilitazione alla professione di Psicologo conseguita presso Università degli Studi di Padova. CURRICULUM VITAE Mario Polisciano Data e luogo di nascita 11/09/1987 Salerno Telefono 3273663897 e-mail mariopolisciano@yahoo.it Patente B (automunito) CF PLSMRA87P11H703D Percorso formativo Formazione

Dettagli

Attività di Formazione finanziate con Bando 309 Fondo Lotta alla Droga Anni Finanziari 2000-2001

Attività di Formazione finanziate con Bando 309 Fondo Lotta alla Droga Anni Finanziari 2000-2001 Attività di Formazione finanziate con Bando 309 Fondo Lotta alla Droga Anni Finanziari 2000-2001 TITOLO: Donne in-dipendenza Ente Ausiliario: Gruppo Abele ambito: Formazione integrata pubblico-privato

Dettagli