INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013"

Transcript

1 dicembre 2012 Agli Assicurati dell Istituto di previdenza del Cantone Ticino INFORMAZIONE SUL PIANO DI RISANAMENTO DELL ISTITUTO DI PREVIDENZA DEL CANTONE TICINO CHE ENTRERÀ IN VIGORE IL 1 GENNAIO 2013 Gentili signore, Egregi signori, con questa lettera vi informiamo sulle modifiche concernenti la riforma della cassa pensioni dei dipendenti dello Stato che con la nuova Legge ha assunto la denominazione di Istituto di previdenza del Cantone Ticino (in seguito IPCT). Le modifiche e le misure introdotte consistono: - nel nuovo piano previdenziale in primato dei contributi; - nelle misure di risanamento; - nel nuovo ordinamento giuridico; - nella nuova organizzazione. Il Gran Consiglio in data 6 novembre 2012 ha approvato la nuova legge sull IPCT, mentre lo Statuto ed il Regolamento di previdenza saranno approvati dal nuovo Organo supremo dell IPCT (Consiglio di amministrazione). Riservato il diritto di referendum, le nuove disposizioni entreranno in vigore il 1 gennaio Con questa comunicazione provvediamo ad informarvi sul nuovo piano previdenziale e sulle misure di risanamento, mentre la Legge, lo Statuto ed il Regolamento di previdenza saranno inviati a tutti gli affiliati e a tutti i datori di lavoro non appena saranno approvati.

2 Informazioni supplementari possono essere richieste alla Direzione dell Istituto di previdenza del Cantone Ticino, al numero telefonico: nelle seguenti fasce orarie: dalle alle e dalle alle Con distinti saluti. PER LA COMMISSIONE DELLA CASSA La Presidente: Il Vice Presidente: Laura Sadis Vinicio Malfanti

3 1. L obiettivo della riforma La modifica del 17 dicembre 2010 della Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP), impone a tutti gli Istituti di previdenza di diritto pubblico in sotto copertura, il raggiungimento del grado di copertura dell 80% entro il 31 dicembre Inoltre durante questo percorso di risanamento gli Istituti di previdenza devono soddisfare determinate condizioni, pena l obbligo di introdurre ulteriori misure di risanamento. Tenuto conto di queste disposizioni vincolanti il piano di risanamento prevede le seguenti condizioni: Il raggiungimento del grado di copertura del 85% entro il 31 dicembre 2051 (Il Gran Consiglio ha fatto propria la decisone del Consiglio di Stato di fissare un obiettivo leggermente più alto da quello stabilito dalle diposizioni federali, per dare un margine di maggior sicurezza al piano di risanamento); l obbligo assoluto di mantenimento nel tempo dei gradi di copertura iniziali ( ); il raggiungimento del grado di copertura del 60% dal 1 gennaio 2020; il raggiungimento del grado di copertura del 75% dal 1 gennaio Le misure previste dal piano di risanamento 2.1 Le misure che concernono gli assicurati attivi Il passaggio dall attuale piano assicurativo in primato delle prestazioni al piano assicurativo in primato dei contributi (il nuovo piano assicurativo in primato dei contributi sarà applicato a tutti gli assicurati al 1 gennaio 2013, riservata la garanzia della norma indicata qui di seguito); la garanzia dell importo di pensione acquisito al dai 58 fino ai 65 anni per gli assicurati con 50 anni di età e più al ; l aumento del finanziamento a carico degli assicurati del supplemento sostitutivo AVS/AI; l introduzione di un contributo per il finanziamento dell adeguamento delle pensioni al rincaro dell 1.5% degli stipendi assicurati al massimo. Questo contributo sarà a carico nella misura del 40% degli assicurati e del 60% dei datori di lavoro e sarà introdotto dal Consiglio di amministrazione dopo che sarà raggiunto un rincaro cumulato del 15%; il nuovo calcolo della prestazione di libero passaggio (PLP) quando trova applicazione l art. 17 LFLP (esclusione del contributo di risanamento dell 1% dal calcolo della PLP). 2.2 Le misure che concernono i beneficiari di prestazioni La sospensione dell adeguamento delle pensioni al rincaro.

4 2.3 Le misure a carico dei datori di lavoro (Cantone, Comuni e Enti esterni affiliati all Istituto di previdenza) il contributo supplementare di risanamento del 2% sui salari assicurati; l aumento del finanziamento del supplemento sostitutivo AVS. Le misure di risanamento esclusivamente a carico del Cantone sono le seguenti: il contributo di ricapitalizzazione di CHF 454,5 mio, versato in modo rateale; il riconoscimento di un rendimento supplementare sul debito nei confronti dell IPCT per il contributo di ricapitalizzazione, rispetto alle attuali condizioni di mercato (garanzia di un rendimento pari al 3.5%). 3. Informazioni relative al nuovo piano in primato dei contributi 3.1 Nuovo piano assicurativo in primato dei contributi Il passaggio al piano previdenziale in primato dei contributi consente un maggior controllo dell equilibrio finanziario di un Istituto di previdenza poiché fa corrispondere le prestazioni con il capitale effettivamente accumulato. Sulla base degli accrediti di vecchiaia previsti per le diverse fasce di età, dello stipendio assicurato, del periodo di contribuzione e degli interessi accreditati, sarà raggiunto un avere di vecchiaia più o meno elevato (capitale finale). La pensione di diritto (anticipata/vecchiaia) sarà calcolata sulla base dell avere di vecchiaia acquisito al momento del pensionamento, moltiplicato per il tasso di conversione valido alle diverse età (58 anni fino a 65 anni). Gli esempi che alleghiamo alla presente indicano in modo dettagliato le modalità di calcolo. 3.2 L aumento del finanziamento a carico degli assicurati del supplemento sostitutivo AVS Il supplemento sostitutivo AVS/AI viene versato dall IPCT agli assicurati che passano al beneficio della pensione prima dei 65 anni per gli uomini, rispettivamente dei 64 anni per le donne. Il supplemento sostitutivo AVS/AI in futuro sarà finanziato interamente dagli assicurati e dal datore di lavoro. La ripartizione di questo onere fra datori di lavoro e assicurati sarà in media del 50% ciascuno. L ammontare massimo del supplemento sostitutivo AVS/AI rimane invariato all 80% della rendita di vecchiaia AVS/AI massima. Se la pensione dell assicurato non raggiunge il limite soglia del 75% della rendita massima AVS/AI, l intero finanziamento del supplemento sostitutivo AVS/AI è preso a carico dal datore di lavoro. Se la pensione è maggiore del limite soglia il datore di lavoro prende a carico il finanziamento del supplemento sostitutivo AVS/AI nella percentuale risultante dal rapporto tra limite soglia e pensione. L assicurato finanzia il supplemento sostitutivo AVS/AI con una riduzione permanente della pensione.

5 3.3 Il finanziamento dell adeguamento delle pensioni al rincaro Al raggiungimento del limite di aumento dell indice dei prezzi al consumo del 15%, l adeguamento delle pensioni al rincaro sarà ripristinato nel limite del finanziamento disponibile a seguito dell introduzione dello specifico contributo dell 1.5% degli stipendi assicurati, a carico, nella misura del 40%, degli assicurati e, del 60%, del datore di lavoro. 3.4 La prestazione di libero passaggio (PLP) La prestazione di libero passaggio corrisponde all avere di vecchiaia acquisito ad un determinato momento ed è utilizzato per la commisurazione della prestazione al verificarsi di un evento assicurato. Per evento assicurato si intende l uscita dall Istituto di previdenza (dimissioni, il prelievo per il finanziamento dell abitazione primaria, il riversamento in caso di divorzio o il pensionamento). In caso di dimissioni l assicurato ha diritto alla prestazione di libero passaggio; gli è comunque garantito almeno l importo corrispondente ai suoi contributi personali ordinari, più un supplemento cumulativo del 4% a partire dall età di 21 anni, ritenuto un supplemento massimo del 100% (art. 17 LFLP). 3.5 La garanzia al dell importo di pensione acquisito alle diverse età di pensionamento (58 anni fino a 65 anni) per gli assicurati con 50 anni di età e più. Al 31 dicembre 2012 verrà calcolato l importo di pensione sulla base dello stipendio determinante acquisito al (media degli stipendi assicurati degli ultimi 10 anni, o in assenza di questi dall età di 48 anni), alle diverse età di pensionamento (58 anni fino a 65 anni). Questo importo, così calcolato, non subirà più alcuna modifica, riservati eventuali modifiche di calcolo dovute a prelievi o rimborsi relativi alle procedure concernenti l accesso alla proprietà o a riversamenti/riscatti concernenti le procedure di divorzio. L assicurato avrà diritto all importo più elevato fra il calcolo dato dalla garanzia e il calcolo secondo il nuovo piano assicurativo in primato dei contributi. 3.6 Lo stipendio assicurato e la quota di coordinamento Corrisponde allo stipendio base annuo (compresi eventuali supplementi di stipendio a carattere permanente), dedotta la quota di coordinamento stabilita come segue: - assicurati affiliati fino al : 2/3 della rendita AVS/AI massima; - assicurati affiliati dall : 7/8 rendita AVS/AI massima. In caso di grado di occupazione inferiore al 100% lo stipendio base e la quota di coordinamento sono ridotti in misura proporzionale. Lo stipendio assicurato è la base per il calcolo del contributo e degli accrediti di vecchiaia.

6 3.7 I contributi all Istituto di previdenza Per gli assicurati con meno di 20 anni è prelevato il solo premio rischio corrispondente al 2.2% dello stipendio assicurato, di cui 0.9% a carico degli assicurati e 1.3% a carico dei datori di lavoro. A partire dal 1 giorno del mese successivo il compimento dei 20 anni sono prelevati i seguenti contributi calcolati sullo stipendio assicurato: - assicurati: contributo ordinario 10.5% contributo di risanamento 1.0% 11.5% - datori di lavoro: contributo ordinario 11.6% contributo straordinario 4.0% contributo di risanamento 2.0% 17.6% Totale contributi 29.1% 3.8 Riscatti L assicurato può in ogni momento effettuare dei riscatti con conseguente aumento dell avere di vecchiaia. Il calcolo della somma da versare, rispettivamente dell importo massimo ammesso con le somme di riscatto viene determinato di volta in volta sulla base dello stipendio assicurato e dell apposita tabella allegata al Regolamento di previdenza che vi sarà trasmesso dopo la sua approvazione da parte dell Organo supremo. Il pagamento della somma di riscatto deve avvenire entro 30 giorni dalla presentazione della domanda. 3.9 L avere di vecchiaia Corrisponde al capitale accumulato o ipotetico con la proiezione fino alle diverse scadenze di pensionamento indicate sul certificato. Esso si compone: - della prestazione di libero passaggio acquisita al 31 dicembre 2012; - di un eventuale prestazione di libero passaggio apportata e di eventuali riscatti personali dopo il 1 gennaio 2013; - degli accrediti di vecchiaia acquisiti calcolati sullo stipendio assicurato secondo la seguente tabella: dai 20 anni ai 34 anni 13% dai 35 anni ai 44 anni 16% dai 45 anni ai 54 anni 19% dai 55 anni in avanti 22% - degli interessi maturati al 31 dicembre dell anno precedente.

7 Eventuali prelievi o rimborsi inerenti alle procedure di accesso alla proprietà e riversamento nell ambito della procedura di divorzio modificano l avere di vecchiaia La pensione anticipata e di vecchiaia Per stabilire la pensione anticipata o di vecchiaia l avere di vecchiaia acquisito al momento del pensionamento viene moltiplicato per il tasso di conversione in funzione dell età (l età è la differenza fra l anno civile e la data di nascita). Per gli assicurati con 50 anni e più di età è comunque garantito l importo di pensione alle diverse età di pensionamento (58 anni fino a 65 anni) calcolato al 31 dicembre 2012 (Norma transitoria). L assicurato ha diritto all importo più elevato tra quello previsto dal nuovo piano assicurativo e quello garantito dalla Norma transitoria Capitalizzazione L assicurato a partire dal pensionamento a 60 anni può capitalizzare parzialmente l avere di vecchiaia acquisito al momento del pensionamento. La capitalizzazione massima concessa corrisponde al 50% dell avere di vecchiaia. Per gli assicurati beneficiari della garanzia al 31 dicembre 2012 di cui al punto 3.5 è possibile capitalizzare la pensione sino ad un massimo del 50% Pensione d invalidità temporanea Per stabilire la pensione d invalidità al verificarsi dell evento invalidante l avere di vecchiaia acquisito ipoteticamente a 65 anni viene moltiplicato per il tasso di conversione valido a quell età (attualmente 6.17%). La pensione d invalidità temporanea viene versata al massimo fino al compimento dei 65 anni. A partire dal mese successivo al pensionamento per invalidità viene assegnata la pensione di vecchiaia, calcolata sull ipotetico avere di vecchiaia a 65 anni, come se avesse continuato l attività, moltiplicato per il tasso di conversione del 6.17% (tasso di conversione attuale a 65 anni) La pensione vedovile al coniuge superstite o partner registrato In caso di decesso in servizio dell assicurato la pensione vedovile corrisponde ai 2/3 della pensione ipotetica d invalidità che avrebbe avuto diritto l assicurato Età di pensionamento L assicurato può chiedere il pensionamento anticipato a partire dall età di 58 anni, mentre che a partire da 60 anni può chiedere il pensionamento per vecchiaia. Il limite di pensionamento obbligatorio per uomini e donne è stabilito a 65 anni. Per i docenti il pensionamento, di regola deve coincidere con la fine dell anno scolastico ossia al 1 settembre. Per una migliore informazione si allegano alcuni esempi per il calcolo delle prestazioni relative alla pensione anticipata, per vecchiaia e per invalidità.

8 ALLEGATO Esempi di calcolo delle prestazioni anticipata e di vecchiaia secondo il nuovo piano assicurativo in primato dei contributi e secondo la norma transitoria, per gli assicurati con 50 anni e più di età al ASSICURATO PRIMA DEL CHE BENEFICIA DELLA NORMA TRANSITORIA Inizio assicurazione Inizio attività Inizio attività effettiva Fine dell'assicurazione Data di nascita 1961 Sesso uomo Età 52 Classe stipendio 26 massimo Tasso d'interesse 2% Tasso d'interesse 3% Tasso d'interesse 4% Quota di coordinamento 2/3 rendita AVS massima Calcolo dell avere di vecchiaia determinante per il calcolo della pensione dal 2012 al Avere di vecchiaia accumulato Anno Età Stipendi assicurati Accrediti vecchiaia in CHF Interessi CHF CHF Accrediti vecchiaia in % Accredito prestazione di libero passaggio al % interessi 355' % 14' ' % 377' ' % 15' ' % 400' ' % 15' ' % 424' ' % 18' ' % 450' ' % 18' ' % 478' ' % 18' ' % 511' ' % 1' ' % 514' ' % 17' ' % 545' ' % 19' ' % 581' ' % 1' ' % 584' ' % 17' ' % 618' ' % 19' ' % 663' ' % 1' ' % 667' ' % 18' ' % 709' ' % 20' ' % 758' ' % 20' ' % 809' ' % 1' ' % 814'419.50

9 Determinazione delle prestazioni anticipate e di vecchiaia Pensione a 58 anni 58 anni - periodo ass anni di servizio 42 Totale pensione a 58 anni: 514' % = Fr. 27' Riduzione permanente Totale prestazione a 58 anni 1' ' ' ' Norma transitoria al anni Pensione base Supplemento sostitutivo AVS/AI Totale prestazione a 58 anni 37' ' ' Pensione a 60 anni 60 anni - periodo ass anni di servizio 44 Totale pensione a 60 anni: 584' % = Fr. 32' Riduzione permanente Totale prestazione a 60 anni 1' ' ' ' Norma transitoria al anni Pensione base Supplemento sostitutivo AVS/AI Totale prestazione a 60 anni 44' ' '350.00

10 Pensione a 62 anni 62 anni - periodo ass anni di servizio 46 Totale pensione a 62 anni: 667' % = Fr. 38' Riduzione permanente Totale prestazione a 62 anni 1' ' ' ' Norma transitoria al anni Pensione base Supplemento sostitutivo AVS/AI Totale prestazione a 58 anni 44' ' ' Totale pensione a 65 anni: 814' % = Fr. 50' Norma transitoria al anni Pensione base 46' In questo esempio le prestazioni calcolate secondo la norma transitoria per il pensionamento a 58, 60 e 62 anni sono superiori rispetto al nuovo piano e quindi all assicurato sarebbero versate le prestazioni calcolate secondo la norma transitoria. Per contro per il pensionamento a 65 anni la pensione calcolata secondo il nuovo piano risulta superiore rispetto alla garanzia della norma transitoria.

11 2. ASSICURATO DOPO IL CHE BENEFICIA DELLA NORMA TRANSITORIA Inizio assicurazione Inizio attività Inizio attività effettiva Fine dell'assicurazione Data di nascita 1957 Sesso uomo Età 55 Classe stipendio 25 massima Tasso d'interesse 2% Tasso d'interesse 3% Tasso d'interesse 4% Quota di coordinamento 7/8 rendita AVS massima Calcolo dell avere di vecchiaia determinante per il calcolo della pensione dal 2012 al Avere divecchiaia accumulato Anno Età Stipendi assicurati Accrediti vecchiaia in CHF Interessi CHF Accrediti vecchiaia in % Accredito prestazione di libero passaggio al % interessi 161' ' % 14' ' % 179' ' % 15' ' % 198' ' % 14' ' % 215' ' % 1' % 217' ' % 15' ' % 237' ' % 14' ' % 256' ' % 1' % 258' ' % 16' ' % 281' ' % 14' ' % 304' ' % 1' % 306' ' % 16' ' % 332' ' % 16' ' % 359' ' % 15' ' % 387'979.80

12 Determinazione delle prestazioni di vecchiaia Pensione a 58 anni 58 anni - periodo ass anni di servizio 15 Totale pensione a 58 anni: 215' = 5.30% Fr. 11' Riduzione permanente ' ' Totale prestazione a 58 anni 20' Pensione base Supplemento sostitutivo AVS/AI Totale prestazione a 58 anni 11' ' ' Pensione a 60 anni 60 anni - periodo ass anni di servizio Totale pensione a 60 anni: 256' = 5.52% Fr. 14' Riduzione permanente ' ' Totale prestazione a 60 anni 24' Norma transitoria al anni Pensione base Supplemento sostitutivo AVS/AI Totale prestazione a 60 anni 14' ' '495.00

13 Pensione a 62 anni 62 anni - periodo ass anni di servizio 19 Totale pensione a 62 anni: 304' = 5.76% Fr. 17' Riduzione permanente ' ' Totale prestazione a 62 anni 30' Norma transitoria al anni Pensione base Supplemento sostitutivo AVS/AI Totale prestazione a 62 anni 17' ' ' Totale pensione a 65 anni: 387' % = Fr. 23' Norma transitoria al anni Pensione base 20' Nel secondo caso la prestazione risultante dall applicazione della norma transitoria è superiore per il pensionamento a 58, 60 e 62 anni. La prestazione del nuovo piano è per contro superiore per il pensionamento a 65 anni.

14 Esempio di calcolo delle prestazioni anticipata e di vecchiaia secondo il nuovo piano assicurativo in primato dei contributi per un assicurato che non beneficia della norma transitoria (assicurato con meno di 50 anni di età al ASSICURATO DOPO IL Inizio assicurazione Inizio attività Inizio attività effettiva Fine dell'assicurazione Data di nascita Sesso uomo Età 46 Classe stipendio -.- Tasso d'interesse 2% Tasso d'interesse 3% Tasso d'interesse 4% Quota di coordinamento 7/8 rendita AVS massima Calcolo dell avere di vecchiaia determinante per il calcolo della pensione dal 2012 al Avere di vecchiaia accumulato accrediti vecchiaia in CHF Interessi CHF Stipendi anno età assicurati Accrediti vecchiaia in % Accredito prestazione di libero passaggio al % interessi 139' ' % 11' ' % 153' ' % 11' ' % 168' ' % 11' ' % 183' ' % 12' ' % 199' ' % 12' ' % 216' ' % 12' ' % 235' ' % 12' ' % 255' ' % 12' ' % 275' ' % 13' ' % 297' ' % 15' ' % 324' ' % 15' ' % 353' ' % 15' ' % 383' ' % 12' ' % 406' ' % 4' ' % 414' ' % 16' ' % 447' ' % 12' ' % 473' ' % 4' ' % 482' ' % 16' ' % 518' ' % 12' ' % 546' ' % 4' ' % 556' ' % 17' ' % 595' ' % 17' ' % 637' ' % 13' ' % 669'632.80

15 Determinazione delle prestazioni di vecchiaia Pensione a 58 anni 58 anni - periodo ass anni di servizio 23 Totale pensione a 58 anni: 406' % = Fr. 21' Riduzione permanente Totale prestazione a 58 anni 1' ' ' ' Pensione a 60 anni 60 anni - periodo ass anni di servizio 25 Totale pensione a 60 anni: 473' % = Fr. 26' Riduzione permanente Totale prestazione a 60 anni 1' ' ' ' Pensione a 62 anni 62 anni - periodo ass anni di servizio 27 Totale pensione a 62 anni: 546' % = Fr. 31' Riduzione permanente Totale prestazione a 62 anni 1' ' ' ' Totale pensione a 65 anni: 669' % = Fr. 41'316.00

16 Esempio di calcolo della pensione d invalidità valido per tutti gli assicurati all Istituto di previdenza del Cantone Ticino (esempio simulato del caso invalidante ). 4. DATI DELL ASSICURATO Inizio assicurazione Inizio attività Fine dell'assicurazione Evento : Data di nascita 1964 Sesso uomo Età 48 Classe stipendio Tasso d'interesse 3% Tasso d'interesse 2% Determinazione della pensione di invalidità: Totale pensione invalidità 956' % = Fr. 59' Si rileva che al momento del sorgere dell evento invalidante l avere di vecchiaia dell assicurato viene proiettato a 65 anni utilizzando un tasso fisso di interesse del 2%. Chi desidera ulteriori spiegazioni può rivolgersi alla Direzione dell Istituto di previdenza, al numero di telefono indicati sulla prima pagina di questa lettera, oppure può consultare il Messaggio del Consiglio di Stato pubblicato sul sito internet dell Istituto (

La riforma della Cassa pensioni dei dipendenti dello Stato

La riforma della Cassa pensioni dei dipendenti dello Stato La riforma della Cassa pensioni dei dipendenti dello Stato 1. Necessità del risanamento della CPDS: evoluzione negativa della situazione finanziaria e modifica della LPP del 17 dicembre 2010 Evoluzione

Dettagli

Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione

Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione Regolamento di previdenza del 15 giugno 2007 per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione (RPIC) Modifica del 26 giugno 2012 Approvata dal Consiglio federale

Dettagli

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di risparmio supplementare 1 valido dal 1 0 gennaio 2015 Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich Regolamento Piano di risparmio supplementare valido dal 0 gennaio 05 Indice DISPOSIZIONI GENERALI... 3. Cerchia delle persone assicurate... 3. Scopo... 3.3

Dettagli

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio

Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio Cassa pensione del Credit Suisse Group (Svizzera) Spiegazioni sul certificato d assicurazione Assicurazione di risparmio In vigore dal 1 gennaio 2015 FACSIMILE Personale Signor Gianni Modello Via Modello

Dettagli

PIANO DI PREVIDENZA F10

PIANO DI PREVIDENZA F10 REGOLAMENTO 1 a PARTE PIANO DI PREVIDENZA F10 A partire dal 1 gennaio 2012, per tutte le persone assicurate nel piano di previdenza F10 entra in vigore l ordinamento per la previdenza professionale ai

Dettagli

La Cassa pensioni Posta

La Cassa pensioni Posta La Cassa pensioni Posta Perché un opuscolo? Con questo opuscolo desideriamo aiutarla a comprendere meglio la complessa materia della previdenza professionale e del regolamento di previdenza. L opuscolo

Dettagli

Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE

Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE Risposte alle domande più frequenti (FAQ) Misure volte a gettare le fondamenta per un avvenire sicuro della CPE 1. Dal 2014, l aliquota di conversione legale LPP all età di 65 anni è del 6,8%. È ammissibile

Dettagli

HOTELA Fondo di previdenza. Allegato Piano di previdenza «Mega»

HOTELA Fondo di previdenza. Allegato Piano di previdenza «Mega» 01.2015 HOTELA Fondo di previdenza Allegato Piano di previdenza «Mega» Valido dal 1 gennaio 2015 Pagina 1 1. Base Il piano di previdenza è conforme ai requisiti della legge sulla sulla previdenza professionale.

Dettagli

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni

Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice. Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza spiegato in modo semplice Previdenza professionale della Fondazione colle va Vita e della Zurich Assicurazioni Il vostro attestato di previdenza A prima vista, il vostro

Dettagli

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 3 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 luglio 2007

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 3 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 luglio 2007 Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia Aggiunta 3 al Regolamento 2005 In vigore dal 1 luglio 2007 1 Preambolo 1. A seguito della decisione del 3 maggio 2007, il Consiglio di fondazione della

Dettagli

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni

Portrait. Contributi e prestazioni. Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Portrait Contributi e prestazioni Piani assicurativi e le loro possibilità di combinazione Disposizioni comuni Sono determinanti le disposizioni del Regolamento Berna, febbraio 2008 I nostri Piani delle

Dettagli

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 4 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 luglio 2008

Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia. Aggiunta 4 al Regolamento 2005. In vigore dal 1 luglio 2008 Cassa pensione della Società svizzera di Farmacia Aggiunta 4 al Regolamento 2005 In vigore dal 1 luglio 2008 1 Preambolo 1. A seguito della decisione del 7 maggio 2008, il Consiglio di fondazione della

Dettagli

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA

Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A. Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Piano previdenziale in complemento al Regolamento di previdenza della Cassa Pensione del Gruppo C&A Piano base per i collaboratori della C&A Mode SA Valido dal 1 o gennaio 2015 Indice Art. 1 Regolamento

Dettagli

2 pilastro, LPP Previdenza professionale

2 pilastro, LPP Previdenza professionale 2 pilastro, LPP Previdenza professionale La previdenza professionale è parte integrante del secondo pilastro e serve a mantenere il tenore di vita abituale. 1. Contesto In Svizzera la previdenza per la

Dettagli

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015

Temi specifici della Cassa pensione Coop. 1 Gennaio 2015 Temi specifici della Cassa pensione Coop 1 Gennaio 2015 Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP 2 Tema Informazioni essenziali Informazioni sull affiliazione alla CPV/CAP Che cos è la CPV/CAP? La CPV/CAP

Dettagli

Istituto di previdenza del Cantone Ticino

Istituto di previdenza del Cantone Ticino Indirizzo tel e-mail url Via Dogana 16 6501 Bellinzona +41 91 814 40 61 ipct@ti.ch www.ti.ch/ipct Istituto di previdenza del Cantone Ticino Regolamento di previdenza dell Istituto di previdenza del Cantone

Dettagli

Modello previdenziale 2017 Maggiori informazioni sul calcolatore comparativo

Modello previdenziale 2017 Maggiori informazioni sul calcolatore comparativo Cassa pensione di Credit Suisse Group (Svizzera) Modello previdenziale 2017 Maggiori informazioni sul calcolatore comparativo Dal 1 gennaio 2017 la Cassa pensione di Credit Suisse Group (Svizzera) introdurrà

Dettagli

La vostra previdenza presso PUBLICA

La vostra previdenza presso PUBLICA La vostra previdenza presso PUBLICA Versione ridotta del Regolamento di previdenza per gli impiegati e i beneficiari di rendite della Cassa di previdenza della Confederazione Il presente opuscolo vi fornisce

Dettagli

Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Progetto della Commissione di redazione per il voto finale Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (LPP) (Finanziamento degli istituti di previdenza

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 203 Previdenza professionale (PP) Numero della/del candidata/o: Durata dell esame:

Dettagli

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale.

Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza. Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza, allestito e spedito dal vostro istituto di previdenza del personale (fondazione) ogni

Dettagli

Legge sulla Cassa pensioni dei Grigioni (LCPG)

Legge sulla Cassa pensioni dei Grigioni (LCPG) 70.450 Legge sulla Cassa pensioni dei Grigioni (LCPG) del aprile 0 Il Gran Consiglio del Cantone dei Grigioni ), visto l'art. della Costituzione cantonale ), visto il messaggio del Governo del 5 gennaio

Dettagli

Regolamento sulla liquidazione parziale e totale delle casse di previdenza

Regolamento sulla liquidazione parziale e totale delle casse di previdenza Regolamento sulla liquidazione parziale e totale delle casse di previdenza Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Edizione dicembre 2009 2 Regolamento Indice I. Oggetto

Dettagli

La mia cassa pensione

La mia cassa pensione La mia cassa pensione 2015 GastroSocial la sua cassa pensione L esercizio nel quale lavora è assicurato presso la Cassa pensione GastroSocial. La cassa opera nel rispetto delle disposizioni della Legge

Dettagli

Prima parte del piano di previdenza: S1 - S4 risp. S1U - S4U

Prima parte del piano di previdenza: S1 - S4 risp. S1U - S4U Cassa pensione Macellai (proparis - Previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO 2009 Prima parte del piano di previdenza: S1 - S4 risp. S1U - S4U Per la previdenza professionale descritta nelle Disposizioni

Dettagli

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di capitale 1 valido dal 1 0 gennaio 2015

Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich. Regolamento Piano di capitale 1 valido dal 1 0 gennaio 2015 Cassa pensioni del gruppo assicurativo Zurich Regolamento Piano di capitale valido dal 0 gennaio 05 Indice DISPOSIZIONI GENERALI 3 AVERI 3 3 LIVELLI PREVIDENZIALI 3 4 VERSAMENTI VOLONTARI 4 5 PRESTAZIONI

Dettagli

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011)

Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011) PKS CPS Le prestazioni previdenziali della Cassa pensioni SRG SSR idée suisse Conto complementare (gennaio 2011) Il presente documento, che completa il prospetto informativo sul primato delle prestazioni,

Dettagli

Certificato di previdenza

Certificato di previdenza www.allianz.ch Certificato di previdenza Marzo 2014 Scheda informativa per l assicurato Il certificato di previdenza del singolo lavoratore viene creato annualmente. Il documento fornisce importanti informazioni

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013

FIAS. Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali. Commissione centrale d esame. Esame professionale 2013 FIAS Federazione svizzera degli impiegati delle assicurazioni sociali Commissione centrale d esame Esame professionale 203 Numero della/del candidata/o: Previdenza professionale (PP) con soluzioni Durata

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione PANVICA (proparis Fondazione di previdenza nelle arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza KU33a A partire dal 1 luglio 2013 per tutte le

Dettagli

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA

PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA OGGI E DOMANI. ASCOM PENSIONSKASSE (APK) BREVE GUIDA PREVIDENZA GLOBALE TRE È IL NUMERO PERFETTO In Svizzera la previdenza globale si fonda su tre pilastri Come lavoratori dipendenti siete assicurati

Dettagli

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP

Previdenza professionale delle persone disoccupate secondo la LADI e la LPP Dipartimento federale dell'economia DFE EDIZIONE 2009 716.201 i Informazione complementare all Info-Service Disoccupazione Un opuscolo per i disoccupati Previdenza professionale delle persone disoccupate

Dettagli

3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS

3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS 3.03 Prestazioni dell AVS Rendite per superstiti dell AVS Stato al 1 gennaio 2016 In breve Le rendite per superstiti hanno lo scopo di evitare che, al decesso del coniuge, di uno o di entrambi i genitori,

Dettagli

Cassa pensione Mikron Regolamento. 1 gennaio 2014

Cassa pensione Mikron Regolamento. 1 gennaio 2014 Cassa pensione Mikron Regolamento 1 gennaio 2014 Indice 1. Denominazioni 1 2. Prefazione 2 3. Affiliazione alla Cassa 2 Art. 1 Principio 2 Art. 2 Inizio 2 Art. 3 Informazioni all inizio del rapporto di

Dettagli

Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008

Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008 Promemoria relativo alla polizza di previdenza vincolata (pilastro 3a), valido a partire dal 1 gennaio 2008 1. Ordinamento dei beneficiari I contratti del pilastro 3a devono comprendere obbligatoriamente

Dettagli

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale

Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale Regolamento sulla liquidazione parziale delle casse di previdenza della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale (Edizione dicembre 2009) La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Regolamento

Dettagli

1.2011 Stato al 1 gennaio 2011

1.2011 Stato al 1 gennaio 2011 1.2011 Stato al 1 gennaio 2011 Modifiche concernenti contributi e prestazioni in vigore dal 1 gennaio 2011 Indice Cifra Contributi 1-5 Prestazioni dell AVS 6-7 Prestazioni dell AI 8-9 Prestazioni complementari

Dettagli

LA CASSA FORENSE CARATTERISTICHE DELLA CASSA

LA CASSA FORENSE CARATTERISTICHE DELLA CASSA LA CASSA FORENSE CARATTERISTICHE DELLA CASSA La Cassa è stata istituita con legge 8 gennaio 1952 ed è stata trasformata, a decorrere da 1 gennaio 1995, in fondazione con personalità giuridica di diritto

Dettagli

Legge federale sulla Cassa pensioni della Confederazione

Legge federale sulla Cassa pensioni della Confederazione Legge federale sulla Cassa pensioni della Confederazione (Legge sulla CPC) Disegno del L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 34 quater e 85 numeri 1 e 3 della Costituzione

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

Valida dal 1 gennaio 1994. Stato: 1 gennaio 2005. 318.102.07 i 6.07

Valida dal 1 gennaio 1994. Stato: 1 gennaio 2005. 318.102.07 i 6.07 Circolare sui contributi dovuti all AVS AI e IPG, dalle persone esercitanti un attività lucrativa che hanno raggiunto l età conferente il diritto alla rendita di vecchiaia Valida dal 1 gennaio 1994 Stato:

Dettagli

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/

Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ Il certificato della cassa pensione spiegato in parole povere/ A prima vista il certificato della cassa pensione sembra incomprensibile. Basta però qualche nozione in più per sapersi districare fra tutti

Dettagli

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi

1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi 2.09 Stato al 1 gennaio 2010 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. della Commissione della Cassa pensioni dei dipendenti dello Stato

COMUNICATO STAMPA. della Commissione della Cassa pensioni dei dipendenti dello Stato Residenza Governativa Repubblica e Cantone Ticino telefono 091 814 44 60 fax 091 814 44 23 e-mail dfe-dir@ti.ch Internet www.ti.ch/dfe Funzionario incaricato Direzione Dipartimento delle finanze e dell

Dettagli

3.03 Stato al 1 gennaio 2011

3.03 Stato al 1 gennaio 2011 3.03 Stato al 1 gennaio 2011 Rendite per superstiti dell AVS Rendite per superstiti 1 Le rendite per superstiti hanno lo scopo di evitare che, al decesso del coniuge, del padre o della madre, i superstiti

Dettagli

Promozione della proprietà d abitazioni

Promozione della proprietà d abitazioni Promozione della proprietà d abitazioni Chi vuole realizzare il sogno di una casa propria, può utilizzare per il relativo finanziamento anche i fondi risparmiati con la previdenza professionale. Di seguito

Dettagli

Pension Fund GF Machining Solutions. Regolamento della previdenza 2016

Pension Fund GF Machining Solutions. Regolamento della previdenza 2016 Pension Fund GF Machining Solutions Regolamento della previdenza 2016 Pension Fund GF Machining Solutions Regolamento della previdenza In caso di litigio, fa fede il testo del regolamento tedesco. Edizione

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014 Cassa pensione Macellai (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2014 Prima parte del piano di previdenza: S1 - S4 risp. S1U - S4U Per la previdenza professionale

Dettagli

3.03 Prestazioni dell AVS Renditi per superstiti dell AVS

3.03 Prestazioni dell AVS Renditi per superstiti dell AVS 3.03 Prestazioni dell AVS Renditi per superstiti dell AVS Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le rendite per superstiti hanno lo scopo di evitare che, al decesso del coniuge, di uno o di entrambi i genitori,

Dettagli

Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza

Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale. Il certificato di previdenza Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale Il certificato di previdenza Chiarezza sulle prestazioni di previdenza professionale Il certificato di previdenza contiene molte informazioni preziose

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE (A) Regime fiscale applicabile agli iscritti a partire dal 1 gennaio 2007ed ai contributi versati dal 1 gennaio 2007dai lavoratori già iscritti 1. I Contributi 1.1 Il regime

Dettagli

Ordinanza concernente il promovimento dell istruzione dei giovani Svizzeri all estero

Ordinanza concernente il promovimento dell istruzione dei giovani Svizzeri all estero Ordinanza concernente il promovimento dell istruzione dei giovani Svizzeri all estero (Ordinanza sull istruzione degli Svizzeri all estero, OISE) 418.01 del 29 giugno 1988 (Stato 1 gennaio 2008) Il Consiglio

Dettagli

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG

Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG 2.02 Contributi Contributi degli indipendenti all AVS, all AI e alle IPG Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve L assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS), l assicurazione invalidità (AI) e

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione Coiffure & ESTHÉTIQUE (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza B3 A partire dal 1 luglio 2013 entra in

Dettagli

1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite

1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite 3.06 Stato al 1 o gennaio 2007 Calcolo anticipato della rendita Informazioni sulla rendita futura 1 Il calcolo anticipato della rendita informa sulle rendite AVS/AI a cui si avrà verosimilmente diritto.

Dettagli

Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria

Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Regolamento di previdenza della Bâloise-Fondazione collettiva per la previdenza professionale obbligatoria Edizione gennaio 2015 La vostra sicurezza ci sta a cuore. Indice I. Generalità 1. Basi 3 2. Obbligo

Dettagli

6666 10 luglio 2012 FINANZE E ECONOMIA

6666 10 luglio 2012 FINANZE E ECONOMIA 6666 10 luglio 2012 FINANZE E ECONOMIA Nuova legge sull Istituto di previdenza dei dipendenti dello Stato, modifica della legge sull ordinamento degli impiegati dello Stato e dei docenti del 15 marzo 1995,

Dettagli

SCHEDA ESPLICATIVA I PRINCIPALI CONTENUTI DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLA TOTALIZZAZIONE

SCHEDA ESPLICATIVA I PRINCIPALI CONTENUTI DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLA TOTALIZZAZIONE DIPARTIMENTO WELFARE Politiche Previdenziali SCHEDA ESPLICATIVA I PRINCIPALI CONTENUTI DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLA TOTALIZZAZIONE a cura di Maria Rita Gilardi Roma, 23 gennaio 2006 1 Articolo 1 Totalizzazione

Dettagli

" Il Futuro Previdenziale Dei Giovani Medici E Degli Ospedalieri: La Necessità Della Previdenza Integrativa "

 Il Futuro Previdenziale Dei Giovani Medici E Degli Ospedalieri: La Necessità Della Previdenza Integrativa Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Monza Brianza " Il Futuro Previdenziale Dei Giovani Medici E Degli Ospedalieri: La Necessità Della Previdenza Integrativa " I redditi

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2009) Il Consiglio

Dettagli

DIREZIONE PRESTAZIONI

DIREZIONE PRESTAZIONI DIREZIONE PRESTAZIONI Regolamento di disciplina del Regime Previdenziale (Deliberazione dell AdD del 27-28/11/2003) (D.I. 14 luglio 2004) La svolta del sistema previdenziale: come cambiano le prestazioni

Dettagli

1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi

1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi 1.07 Generalità Accrediti per compiti educativi Stato al 1 gennaio 2016 In breve Le disposizioni legali prevedono che, nel calcolo delle rendite, si possano eventualmente conteggiare degli accrediti per

Dettagli

Promozione della proprietà d abitazioni secondo la

Promozione della proprietà d abitazioni secondo la Temi specifici della Cassa pensione Coop 1 Gennaio 2014 Promozione della proprietà d abitazioni secondo la LPP 30ss e CO 331d/331e TEMA Promozione della proprietà d abitazioni se Che cosa si intende per

Dettagli

HELVETIA AEQUA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

HELVETIA AEQUA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE HELVETIA AEQUA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Helvetia Aequa è iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5079. Helvetia Vita S.p.A.,

Dettagli

Pensionamento. Momento del pensionamento

Pensionamento. Momento del pensionamento Pensionamento Quando voglio andare in pensione? Cosa scelgo tra rendita e capitale? Devo comunicare il mio pensionamento? Chi si avvicina al pensionamento deve affrontare numerose domande e prendere varie

Dettagli

Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2009

Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2009 Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2009 Prima parte: piano di previdenza R A partire dal 1 gennaio 2009 entra in vigore per le persone assicurate nei piani R1 R3 il presente ordinamento per

Dettagli

TOTALIZZAZIONE: NORME GENERALI

TOTALIZZAZIONE: NORME GENERALI TOTALIZZAZIONE: NORME GENERALI A chi si rivolge La totalizzazione può essere esercitata dai soggetti iscritti a due o più forme di previdenza obbligatoria. Requisiti Pensione di vecchiaia: occorre avere

Dettagli

Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2014

Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2014 Fondazione di previdenza dell'asg REGOLAMENTO 2014 Prima parte: piano di previdenza R A partire dal 1 gennaio 2014 entra in vigore per le persone assicurate nei piani il presente ordinamento per la previdenza

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Cassa pensione Macellai (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2015 Prima parte del piano di previdenza: S5 o S5U Per la previdenza professionale descritta

Dettagli

Unipol Previdenza. Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 UNIPOL PREVIDENZA. Documento sul regime fiscale

Unipol Previdenza. Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 UNIPOL PREVIDENZA. Documento sul regime fiscale Unipol Previdenza Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 UNIPOL PREVIDENZA Documento sul regime fiscale Il presente documento costituisce parte integrante della nota informativa

Dettagli

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni

L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale. Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale Promozione della proprietà di abitazioni Promozione della proprietà di abitazioni L acquisto di una proprietà di

Dettagli

B. Finanziamento I. Finanziamento per l acquisto di terreni, la costruzione, la ristrutturazione e l ampliamento 1. Principio Art.

B. Finanziamento I. Finanziamento per l acquisto di terreni, la costruzione, la ristrutturazione e l ampliamento 1. Principio Art. Legge concernente il promovimento, il coordinamento e il finanziamento delle attività a favore delle persone anziane (LAnz) (del 30 novembre 2010) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO 6.4.5.1

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 42 03.03.2014 Montante contributivo: rivalutato il tasso 2014 Dal 1 gennaio 2014, il montante contributivo è pari a 1,001643,

Dettagli

IN BREVE PER I DIPENDENTI PRIVATI

IN BREVE PER I DIPENDENTI PRIVATI IN BREVE PER I DIPENDENTI PRIVATI La previdenza complementare Previdenza complementare: cosa è e a cosa serve? La riforma della previdenza del 1995 ha apportato una significativa riduzione dell entità

Dettagli

2.08 Stato al 1 gennaio 2011

2.08 Stato al 1 gennaio 2011 2.08 Stato al 1 gennaio 2011 Contributi all assicurazione contro la disoccupazione L assicurazione contro la disoccupazione è obbligatoria 1 Come l assicurazione per la vecchiaia e i superstiti (AVS),

Dettagli

Unipol Previdenza. Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 UNIPOL PREVIDENZA. Documento sul regime fiscale

Unipol Previdenza. Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 UNIPOL PREVIDENZA. Documento sul regime fiscale Unipol Previdenza Fondo Pensione Aperto iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 30 UNIPOL PREVIDENZA Documento sul regime fiscale Il presente documento costituisce parte integrante della nota informativa

Dettagli

RIFORMA DELLE PENSIONI I POSSIBILI SCENARI

RIFORMA DELLE PENSIONI I POSSIBILI SCENARI RIFORMA DELLE PENSIONI I POSSIBILI SCENARI Si sintetizzano, nelle schede che seguono, gli effetti che, in materia di pensionamento e di trattamento pensionistico, si avranno qualora dovessero essere approvate

Dettagli

6.02 Stato al 1 gennaio 2010

6.02 Stato al 1 gennaio 2010 6.02 Stato al 1 gennaio 2010 Indennità in caso di maternità Aventi diritto 1 Hanno diritto all indennità di maternità le donne che al momento della nascita del bambino: esercitano un attività lucrativa

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi Oggetto: nuovo regolamento ENASARCO 2013 1. Premesse, riferimenti normativi ed entrata in vigore Dal 1 Gennaio 2013 è entrato in vigore il

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL QUADRO NORMATIVO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE

L EVOLUZIONE DEL QUADRO NORMATIVO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE per Confcooperative L EVOLUZIONE DEL QUADRO NORMATIVO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE Novembre 2006 1 Legge Finanziaria art. 84 Fondo per l erogazione ai lavoratori dipendenti del TFR DM sul Fondo Tesoreria

Dettagli

Competenze connesse. Regolamento di previdenza

Competenze connesse. Regolamento di previdenza Regolamento di previdenza Versione abbreviata Indice Qual è lo scopo del presente opuscolo? 3 Primo, secondo, terzo pilastro: Cosa significa per voi personalmente? 3 Il primo pilastro: l AVS / AI Il secondo

Dettagli

È nato Fondo Pensione Perseo

È nato Fondo Pensione Perseo È nato Fondo Pensione Perseo / Il futuro in cassaforte è nato Perseo Da oggi puoi pensare più serenamente al tuo futuro. Perseo è il Fondo pensione complementare destinato ai lavoratori delle Regioni

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Cassa pensione PANVICA (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Prima parte: piano di previdenza BB A partire dal 1 luglio 2013 entra in vigore per le

Dettagli

2.09 Stato al 1 gennaio 2013

2.09 Stato al 1 gennaio 2013 2.09 Stato al 1 gennaio 2013 Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere In generale 1 Il presente promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Istituto di previdenza del Cantone Ticino

Istituto di previdenza del Cantone Ticino Indirizzo tel e-mail url Via Dogana 16 6501 Bellinzona +41 91 814 40 61 ipct@ti.ch www.ti.ch/ipct Istituto di previdenza del Cantone Ticino Statuto dell Istituto di previdenza del Cantone Ticino del 17

Dettagli

Service level agreement prestazioni generali (SLA prestazioni)

Service level agreement prestazioni generali (SLA prestazioni) Allegato II Service level agreement prestazioni generali (SLA prestazioni) concernente il contratto di affiliazione alla Cassa di previdenza della Confederazione del 15 giugno 2007 (Stato 1 gennaio 2014)

Dettagli

Ordinanza sull assicurazione diretta sulla vita

Ordinanza sull assicurazione diretta sulla vita Ordinanza sull assicurazione diretta sulla vita (Ordinanza sull assicurazione vita, OAssV) Modifica del 24 marzo 2004 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza sull assicurazione vita del 29

Dettagli

COSA ACCADE IN CASO DI VERSAMENTO CONTRIBUTIVO IN UN FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE. Informazioni di approfondimento

COSA ACCADE IN CASO DI VERSAMENTO CONTRIBUTIVO IN UN FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE. Informazioni di approfondimento COSA ACCADE IN CASO DI VERSAMENTO CONTRIBUTIVO IN UN FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE Informazioni di approfondimento Come vengono gestiti i versamenti ai fondi pensione complementare? Prima dell adesione

Dettagli

Le Politiche Pensionistiche. Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano Bicocca Anno Accademico 2011-2012

Le Politiche Pensionistiche. Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano Bicocca Anno Accademico 2011-2012 Le Politiche Pensionistiche Corso di Politiche Sociali Facoltà di Scienze della Formazione Università Milano Bicocca Anno Accademico 2011-2012 In generale la pensione è una prestazione pecuniaria vitalizia

Dettagli

Gli aumenti provvisori per il costo della vita da applicare alle pensioni dall 1/1/2007 vengono, quindi, determinati come segue:

Gli aumenti provvisori per il costo della vita da applicare alle pensioni dall 1/1/2007 vengono, quindi, determinati come segue: Le pensioni nel 2007 Gli aspetti di maggiore interesse della normativa previdenziale Inps, con particolare riferimento al fondo pensioni lavoratori dipendenti Tetto di retribuzione pensionabile Il tetto

Dettagli

INFORMATIVA INARCASSA

INFORMATIVA INARCASSA INFORMATIVA INARCASSA Il 19 novembre i Ministeri di controllo hanno approvato la riforma previdenziale di Inarcassa. Questa riforma entrerà in vigore dall 1 gennaio 2013. Le modifiche introdotte con la

Dettagli

POLIZZE VITA CASO MORTE: TASSAZIONE DEI CAPITALI

POLIZZE VITA CASO MORTE: TASSAZIONE DEI CAPITALI POLIZZE VITA CASO MORTE: TASSAZIONE DEI CAPITALI IL CONSULENTE: TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE L Agenzia delle Entrate ha pubblicato la Circolare 8/E del 1 aprile 2016 con cui fornisce dei chiarimenti

Dettagli

del 22 giugno 1998 (Stato 1 gennaio 2008)

del 22 giugno 1998 (Stato 1 gennaio 2008) Ordinanza sul «Fondo di garanzia LPP» (OFG) 831.432.1 del 22 giugno 1998 (Stato 1 gennaio 2008) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 56 capoversi 3 e 4, 59 capoverso 2 e 97 capoverso 1 della

Dettagli

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013

REGOLAMENTO DI PREVIDENZA 2013 Ifangstrasse 8, Casella postale, 8952 Schlieren, Tel. 044 253 93 80, Fax 044 253 93 94 info@vorsorge-gf.ch, www.vorsorge-gf.ch (proparis Fondazione di previdenza arti e mestieri Svizzera) REGOLAMENTO DI

Dettagli

Data ultimo aggiornamento: 07/2014

Data ultimo aggiornamento: 07/2014 TECNICA DESCRIZIONE POLIZZA CONTRATTUALE LIMITI ASSUNTIVI E PERIODI DI CDARENZA ESCLUSIONI Assicurazione a termine fisso a capitale rivalutabile a premio annuo costante. È un prodotto rivolto ad una clientela

Dettagli

Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.»

Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.» Entusiasmo? «Sapere in buone mani la mia previdenza per la vecchiaia.» Helvetia Soluzioni di libero passaggio. Investire l avere di previdenza in base al bisogno. La Sua Assicurazione svizzera. Libero

Dettagli

Pensione di vecchiaia: ecco i nuovi requisiti di età per ottenerla

Pensione di vecchiaia: ecco i nuovi requisiti di età per ottenerla Pensione di vecchiaia: ecco i nuovi requisiti di età per ottenerla Maggio 2015 Più si va avanti e più si allontana l accesso alla pensione degli italiani. Col passare degli anni, infatti, aumenta l età

Dettagli

Analizziamo quali possibilità di scelta, in concreto, hanno ciascuna delle citate tipologie di medici dipendenti.

Analizziamo quali possibilità di scelta, in concreto, hanno ciascuna delle citate tipologie di medici dipendenti. Fondo Pensione CAIMOP Via C.Pavese 360 00144 Roma Tel.065022185 Fax 065022190 www.caimop.it A seguito dell entrata in vigore del Dlgs. 5 dicembre 2005 n.252, dal 1 gennaio 2007 ciascun lavoratore dipendente

Dettagli