Flusso di monitoraggio File F in Lombardia. Torino, 3 Ottobre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Flusso di monitoraggio File F in Lombardia. Torino, 3 Ottobre 2014"

Transcript

1 1 Flusso di monitoraggio File F in Lombardia Torino, 3 Ottobre 2014

2 File F:strumento di monitoraggio e governo (1/4) Il File F è stato definito per normare la modalità di compensazione finanziaria interregionale di farmaci somministrati in regime di assistenza diversa dal ricovero (somministrazione diretta) attraverso la CIRCOLARE N 17 /SAN Inizialmente usato come semplice strumento di compensazione dei farmaci non rimborsati tramite le tariffe di ricovero e ambulatoriali

3 File F: strumento di monitoraggio e governo(2/4) Regione Lombardia ha recepito le disposizioni contenute nel Testo Unico nazionale, integrandole successivamente in base alle esigenze territoriali. Il funzionamento della rendicontazione del flusso File F è stato definito dalla circolare della Giunta Regionale lombarda 5/SAN del 30/01/2004. Attraverso tale flusso viene gestita la compensazione della mobilità sia inter che intraregionale

4 File F: strumento di monitoraggio e governo(3/4) Con l'entrata in vigore della DGR 4239/2007 (e successive deliberazioni) è stata inoltre introdotta una novità che si è trasformata in consuetudine: la fissazione di un tetto massimo di incremento (fissato ex ante) per ogni ASL e AO, della spesa annuale rendicontata tramite il File F. Tale sistema garantisce di fatto alle AO il finanziamento dei farmaci somministrati a cittadini della Regione appartenenti a Distretti Sanitari diversi, da parte della ASL di riferimento.

5 File F: strumento di monitoraggio e governo(4/4) Nella nota regionale H del 30/11/2007 è sancito che, ai sensi di quanto previsto dal decreto legge n. 159/2007, i dati relativi alle tipologie 6,11 e 13 devono essere trasmessi entro il 15 del mese successivo all AIFA, al Ministero della Salute e al Ministero dell Economia e Finanze. Pertanto i dati di File F relativi alle tipologie 6,11 e 13 dovranno essere trasmesse entro il 10 del mese successivo alla data di somministrazione.

6 Sistema Regione Lombardia REGOLE SSR ANNO 2014 FARMACEUTICA E PROTESICA Farmaceutica ospedaliera Per quanto riguarda le disposizioni nazionali in materia di spesa farmaceutica ospedaliera, si richiama l articolo 15 c. 4 della legge 7 agosto 2012 n.135. All interno dell attuale quadro normativo nazionale e nei limiti della complessiva compatibilità di sistema e del rispetto del nuovo tetto complessivo del 3,5% previsto per la farmaceutica ospedaliera per quanto riguarda il File F, riferito ai cittadini lombardi (tipologie 1, 2, 3, 4, 5, 7, 8, 9, 10, 14, 16 e 18), considerati i bisogni assistenziali sia in termini di incidenza epidemiologica che di scelta terapeutica appropriata, per l anno 2014 sono assegnate risorse pari all importo sostenuto nell anno 2013, con un incremento massimo di sistema fino all 8% su base dati omogenea, a cui dovrà essere sottratto l importo della tipologia 15, di cui alle note di credito relative al risk - sharing con conseguente riduzione dei relativi costi sostenuti nell anno di competenza.

7 Sistema Regione Lombardia REGOLE SSR ANNO 2014 FARMACEUTICA E PROTESICA Farmaceutica ospedaliera.. Si conferma, anche per l anno 2014, quanto disposto dalla DGR n. 4334/2012 che ha stabilito il superamento della previsione, contenuta nella dgr IX/2633/2011, del tetto per singolo soggetto erogatore di incremento massimo per il file F rispetto a quanto finanziato, e pertanto si conferma anche per l anno 2014 il tetto di sistema regionale, il cui eventuale superamento verrà ripartito tra tutti i soggetti erogatori. Inoltre richiamato quanto disposto dall articolo 15 comma 10 della Legge n. 135/2012, si conferma come obiettivo prioritario per l anno 2014 la corretta rendicontazione in File F (tipologia 15) della nota di credito/rimborso alla struttura erogatrice dei rimborsi di risk-sharing..

8 Sistema Regione Lombardia REGOLE SSR ANNO INTERVENTI DI POLITICA DEL FARMACO RISPETTO DELLE TEMPISTICHE DI INVIO DEI FLUSSI DI FARMACEUTICA (FILE F) MODALITÀ DI EROGAZIONE DELLE TERAPIE IN FILE F RISPETTO DELLE TEMPISTICHE DELL INVIO DEI FLUSSI DI CONSUMO DI FARMACEUTICA OSPEDALIERA (FILE R) PROMOZIONE PRESCRIZIONE FARMACI EQUIVALENTI E BIOSIMILARI FARMACI DI CUI AL PHT

9 Sistema Regione Lombardia REGOLE SSR ANNO RISPETTO DELLE TEMPISTICHE DI INVIO DEI FLUSSI DI FARMACEUTICA (FILE F) Al fine di rispettare quanto disciplinato dall articolo 5 della legge n. 222/2007, che ha disposto a partire dall anno 2008 che: Entro 15 giorni dalla fine di ciascun mese, le Regioni trasmettono all'agenzia italiana del farmaco (AIFA), al Ministero della salute e al Ministero dell'economia e delle finanze i dati della distribuzione diretta, come definita dal presente comma, per singola specialità medicinale, relativi al mese precedente, secondo le specifiche tecniche definite dal decreto del Ministro della salute 31 luglio 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 229 del 2 ottobre 2007 concernente l'istituzione del flusso informativo delle prestazioni farmaceutiche effettuate in distribuzione diretta.

10 Sistema Regione Lombardia REGOLE SSR ANNO RISPETTO DELLE TEMPISTICHE DI INVIO DEI FLUSSI DI FARMACEUTICA (FILE F) Al fine di rispettare quanto disciplinato dall articolo 5 della legge n. 222/2007, che ha disposto a partire dall anno 2008 che:.le Regioni, entro i quindici giorni successivi ad ogni trimestre, trasmettono all AIFA, al Ministero della Salute e al Ministero dell Economia e delle Finanze i dati relativi alla spesa farmaceutica ospedaliera. Il rispetto da parte delle regioni di quanto disposto dal presente comma costituisce adempimento ai fini dell'accesso al finanziamento integrativo a carico dello Stato, si richiama quanto indicato nella nota prot. n. H del 3 dicembre 2012, avente per oggetto Farmaci a somministrazione diretta a pazienti non ricoverati File F. Regole obbligatorie di invio del flusso informativo.

11 Sistema Regione Lombardia REGOLE SSR ANNO RISPETTO DELLE TEMPISTICHE DI INVIO DEI FLUSSI DI FARMACEUTICA (FILE F) In particolare si ribadisce che: al fine di ottemperare alle succitate disposizioni i dati di File F relativi a tutte le tipologie (1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16, 18) devono essere inviati mensilmente entro il 10 del mese successivo alla data di somministrazione; l invio di eventuali rettifiche e/o integrazioni di flussi già inviati o l invio di un flusso non inviato sarà possibile entro 60 giorni dopo la data di competenza d invio dei flussi. Qualora si rendesse necessario reinviare uno o più flussi relativi a uno o più mesi al fine di effettuare delle correzioni o modifiche ai dati inviati occorrerà inviare la comunicazione via mail; il reinvio è possibile entro il termine del 28 febbraio dell anno successivo a quello di riferimento, a pena di decadenza del diritto del riconoscimento delle prestazioni erogate.

12 Sistema Regione Lombardia REGOLE SSR ANNO MODALITÀ DI EROGAZIONE DELLE TERAPIE IN FILE F Richiamata la DGR 2057/2011, che ha deliberato che ai sensi di quanto disposto dall articolo 9 di cui alla legge n. 405/2001, la frequenza delle prescrizioni ed erogazione dei medicinali rendicontati in File F sono effettuate per la copertura di periodi di terapia non superiori a sessanta giorni, fatto salvo quanto disposto dalla circolare regionale prot. n. H del 22 ottobre 2004 per le terapie della Sclerosi Multipla, ai sensi della quale i Centri possono fornire quantitativi sufficienti alla copertura di un fabbisogno terapeutico di novanta giorni di terapia, si dispone che, a partire dall anno 2014, al fine di garantire anche l appropriatezza distributiva, la consegna della terapia potrà avvenire non prima di 10 giorni dalla scadenza della copertura del periodo di 60 giorni (o 90 giorni previsti per le terapie della Sclerosi Multipla e per i farmaci orfani pe le malattie rare di cui al presente provvedimento), valutando prima di ogni dispensazione le precedenti dispensazioni effettuate al singolo paziente. Quanto sopra al fine di assicurare per le patologie croniche una dispensazione non superiore a 12 mesi di terapia/anno per singolo paziente.

13 Sistema Regione Lombardia REGOLE SSR ANNO 2014 Gestione del risk-sharing Con nota prot. n. H del 4 ottobre 2010 la DG Sanità ha disposto che: 1. a partire dal 1 novembre 2010 la struttura erogatrice dovrà rendicontare in File F i rimborsi ricevuti come risk-sharing a partire dalle note di credito emesse nel corso del dovrà essere utilizzata al fine della rendicontazione in File F la tipologia 15 rimborsi risk-sharing ; dovranno essere compilati i seguenti campi: Campo Codice Fiscale : inserire RISK ;

14 Sistema Regione Lombardia REGOLE SSR ANNO 2014 Gestione del risk-sharing Con nota prot. n. H del 4 ottobre 2010 la DG Sanità ha disposto che:.2. dovrà essere utilizzata al fine della rendicontazione in File F la tipologia 15 rimborsi risk-sharing ; dovranno essere compilati i seguenti campi: Campo Codice farmaco : inserire il codice AIC del farmaco oggetto di risk-sharing Campo importo totale: inserire l importo della nota di credito ricevuta (IVA inclusa). Tale tipologia pertanto andrà a sottrazione all importo fatturato di File f dalle strutture e conseguentemente in riduzione ai relativi costi sostenuti nell anno di competenza

15 Andamento spesa farmaci HCV e HBV Anni Regione Lombardia

16 Andamento spesa annua pazienti HCV, totale pazienti trattati HCV e suddivisione per residenza del paziente anni HCV Δ % N pz. HCV trattati % Spesa pro capite pz. HCV trattati [ ] 454,09 (1) 351,12 (2) 2.560,73 (1) 272,16 (2) + 464% (1) - 22% (2) Spesa totale pz. HCV trattati [ ] % (1) Dato medio, (2) Dato mediano.

17 Andamento spesa annua pazienti HCV, totale pazienti trattati HCV e suddivisione per residenza del paziente anni Residenza pz. Pz. HCV Trattati Spesa totale pz. HCV trattati [ ] Pz. HCV Trattati Spesa totale pz. HCV trattati [ ] Pz. HCV Trattati Spesa totale pz. HCV trattati [ ] Δ % extra regione/stranieri % 561% in regione % 412% Totale complessivo % 418%

18 Andamento spesa pazienti HCV trattati e numero strutture di riferimento in Regione Lombardia anni Mese Erogazione Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Spesa pz. HCV trattati % della spesa mensile sul totale ,54% 11,53% 11,49% 9,32% 9,66% 7,55% 8,07% 4,61% 6,11% 6,84% 6,64% 5,64% Mese Erogazione Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Spesa pz. HCV trattati % della spesa mensile sul totale ,21% 2,02% 5,48% 9,63% 13,00% 9,98% 6,68% 3,98% 5,49% 11,37% 15,25% 15,91%

19 Andamento spesa pazienti HCV trattati e numero strutture di riferimento in Regione Lombardia anni

20 Andamento spesa pazienti HCV trattati da un unico presidio per principio attivo in Regione Lombardia anni Principio attivo Spesa totale Inc. % Spesa totale Inc. % Boceprevir % Ribavirina % % Telaprevir % Totale complessivo % %

21 Totale spesa e numero pazienti HCV trattati da un unico presidio suddivisi per struttura erogante 2012 Struttura erogante Spesa totale [ ] N pz. HCV Spesa pro capite [ ] media Spesa pro capite [ ] mediana Fondazione IRCCS Ca' Granda - Ospedale Maggiore Policlinico Milano ,23 271,68 Ospedale Maggiore Lodi ,26 994,56 Ospedale Policlinico S.Matteo Pavia ,15 408,41 Ospedali Riuniti Bergamo ,73 340,76 Ospedale L.Sacco Milano ,01 332,03 Ospedale S.Paolo Milano ,51 272,16 Cliniche Gavezzeni - Bergamo ,89 272,16 Spedali Civili - Brescia ,46 181,44 Ospedale S. Giuseppe Milano ,80 464,80 Ospedale S. Anna Como ,57 362,20 IRCCS S.Raffaele Milano ,96 362,20 Ospedale Niguarda Ca' Granda Milano ,89 362,88 Policlinico S.Marco Osio Sotto ,08 371,84 Ospedale di Circolo A. Manzoni Lecco ,58 362,20 Ospedale di Treviglio e Caravaggio ,73 357,76 P.O. C.Poma Mantova ,76 236,27 Ospedale di Circolo- Rho ,35 668,98 Ospedale di Legnano e Cuggiono - Legnano ,84 362,22 33,14% Totale strutture eroganti considerate (18) ,04 362,20 Altri (69 strutture) ,77 337,12 Totale ,40 349,44

22 Totale spesa e numero pazienti HCV trattati suddivisi per struttura erogante 2013 (Dettaglio) Strutture eroganti Spesa totale [ ] HCV 2013 N pz 1 Fondaz. Policlinico, Mangiagalli, Reg.El , Ospedale Riuniti - Bergamo , Ospedale S. Paolo - Milano , Ospedlae L. Sacco - Milano , Ospedale Policlinico S. Matteo - Pavia , Ospedale S. Giuseppe - Milano , Ospedale Maggiore - Lodi , Pres. Ospedal. Spedali Civili Brescia , Ospedale di Circolo - Lecco , Ospedale di Circolo - Busto Arsizio , S. Gerardo - Monza , Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico , Osepdale S. Anna - Como , Ospedale di Circolo Predabissi - Melegnano , Ospedale Ca' Granda - Niguarda - Milano , IRCCS S. Raffaele - Milano , Ospedale di Legnano e Cuggiono - Legnano , Presidio Ospedaliero C. Poma - Mantova , Ospedale Civile - Sondrio , Istituto Ospitalieri - Cremona , Causa Pia Ospitalierea Uboldo - Cernusco , Cliniche Gavazzeni S.P.A. - Bergamo ,56 106

23 File F: rendicontazione farmaci A PARTIRE DA GENNAIO 2015 PER LA RENDICONTAZIONE DEI FARMACI ANTI TFN-alfa SARA OBBLIGATORIO INSERIRE IL CODICE DI ESENZIONE PER PATOLOGIA.

24 Attivazione del flusso File F su SMAF (1/5) Flussi NSIS Il flusso SMAF File F sarà attivato a Marzo 2015 con l invio del flusso relativo alle erogazioni di Febbraio Sul modulo SMAF sono stati abilitati all invio i medesimi utenti abilitati all invio del flusso tramite DIT. Verrà trasmessa a tutti gli enti invianti un modulo per la richiesta di abilitazione di nuovi utenti. Inizialmente i controlli attivati sul modulo SMAF, in fase di acquisizione, saranno i medesimi del DIT. La gestione dei calendari sarà aderente alle indicazioni relative alle tempistiche di invio.

25 Attivazione del flusso File F su SMAF (2/5) Controlli in fase di acquisizione Flussi NSIS CONTROLLO_ID CONTROLLO_DESC CONTROLLO_ESITO TRK001 Lunghezza Riga Errata Errore Bloccante Invio TRK002 Lunghezza Campo Errata come definito da tracciato record TRK003 Formato NON Numerico come definito da tracciato record TRK004 Formato NON Data come definito da tracciato record TRK005 Valore NON in Anagrafica come definito da tracciato record TRK006 Valore Obbligatorio come definito da tracciato record TRK007 Univocita' Chiave Primaria Violata come definito da tracciato record FILEF0001 Codice Istituto non coincidente con ente inviante Errore Bloccante Invio FILEF0002 Destinazione record non valorizzato correttamente Avvertimento FILEF0003 Tipo di Record - unico valore ammesso 1 Avvertimento FILEF0004 Campo Cognome utente obbligatorio se Codice Fiscale diverso da FF3 Avvertimento FILEF0005 Campo Nome utente obbligatorio se Codice Fiscale diverso da FF3 Avvertimento FILEF0006 Campo Data di nascita utente obbligatorio se Codice Fiscale diverso da FF3 Avvertimento FILEF0007 Campo Sesso obbligatorio se Codice Fiscale diverso da FF3 Avvertimento

26 Controlli bloccanti (3/5) esiste già un record R 0 nel db con id = ID? no DEST = N? no sì il record viene archiviato nel db sì DEST = N? no no DEST = C? sì il record R 0 ha DEST = E? sì no anomalia ERR107 cod=5 sì record duplicato; viene scartato err 107 cod=6 il record R 0 del db viene sostituito con R anomalia ERR107 cod=4 casistica relativa a DEST = A o DEST = M

27 27 Indicazioni sulla valorizzazione dei campi Spesa per farmaci revocati DIR_011C Distribuzione diretta - Spesa per farmaci revocati.xls

28 28 Indicazioni sulla valorizzazione dei campi Spesa per farmaci revocati

29 29 Indicazioni sulla valorizzazione dei campi Spesa per farmaci revocati

30 30 Indicazioni sulla valorizzazione dei campi Dati di residenza verifica CF del paziente CF presente? sì CF wellformed? sì look-up del CF su NAR no no riscontro su NAR? Err#109 codice 1 Err#109 codice 2 no codice ISTAT RES presente in file? si verifica anche che il codice ISTAT sia valido, quindi caratterizzato in termini di ASL di afferenza no Err#110 codice 1 sì sì ASL di competenza individuata in base a ISTAT RES di NAR sì codice ISTAT RES present in NAR? no ASL di competenza individuata in base a ISTAT RES del file-f casistica assai improbabile; salvo anomalie i pazienti censiti nel NAR sono tutti caratterizzati in termini di residenza casistica di paziente extraregione

31 Regione 31 Indicazioni sulla valorizzazione dei campi Dati di residenza output dei processi di controllo Per le strutture invianti il file degli esiti con la caratterizzazione ad E del campo destinazione record. Le ASL accedendo al portale Farmavision : FREPC e FREPP spesa File F relativa al consumo e alla produzione calcolata sul dato di residenza esposto dalle aziende erogatrici EXPFP e EXPFC dati di dettaglio Produzione e Consumo File F calcolati sul dato di residenza esposto dalle aziende erogatrici FRESNAR Export File F ASL di residenza assistito verificata su NAR (al momento della prestazione sanitaria) difforme da quanto dichiarato dalle aziende TBASLP e TBASLC spesa trimestrale File F di produzione e consumo calcolata sul dato di residenza verificato in NAR

32 File F: Nuove esigenze di rilevamento dati (2/2) Flussi NSIS Come potrebbe evolvere il flusso File F? Obbligatorietà dei campi: Tipo esenzione Codice Esenzione Attraverso il modulo SMAF effettuare controlli stringenti in fase di acquisizione dei flussi: Farmaci revocati Dato di residenza Controlli di consistenza strutturale che generano scarti

33 File F: Targatura del Farmaco Riferimenti normativi

34 File F: Targatura del Farmaco Flussi informativi

35 File F: Targatura del Farmaco A partire da gennaio 2015 dovrà essere rilevata il dato di Targatura Sono oggetto di rilevazione i farmaci rendicontati in: Tipologia 6 Tipologia 11 Tipologia 13 La rilevazione dovrà essere relativa a distribuzione di confezioni intere, quindi in caso di sconfezionamenti il dato targa non dovrà essere rilevato.

36 GRAZIE!!!!

Protocollo H1.2015.0023092 del 30/07/2015 Firmato digitalmente da CHIARA PENELLO Alla cortese attenzione dei Direttori Generali:

Protocollo H1.2015.0023092 del 30/07/2015 Firmato digitalmente da CHIARA PENELLO Alla cortese attenzione dei Direttori Generali: Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE PROGRAMMAZIONE E GOVERNO DEI SERVIZI SANITARI SISTEMA INFORMATIVO SANITARIO E PROGETTI DI SANITA' INTERNAZIONALE Piazza Città di Lombardia n.1 20124

Dettagli

Referente per l'istruttoria della pratica: Mario Cassani Tel. 02/6765.3825 Nadia Rossella Da Re Tel. 02/6765.3393

Referente per l'istruttoria della pratica: Mario Cassani Tel. 02/6765.3825 Nadia Rossella Da Re Tel. 02/6765.3393 Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE PROGRAMMAZIONE E GOVERNO DEI SERVIZI SANITARI ACCREDITAMENTO, APPROPRIATEZZA E CONTROLLI Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it

Dettagli

Sistema Edotto. Area Applicativa Assistenza Farmaceutica

Sistema Edotto. Area Applicativa Assistenza Farmaceutica Sistema Edotto Area Applicativa Assistenza Farmaceutica Istruzioni operative relative agli obblighi informativi (D.M. 31/7/2007, D.M. 4/2/2009, somministrazione di farmaci, mobilità sanitaria). Versione

Dettagli

DELIBERAZIONE N IX / 3379 Seduta del 09/05/2012

DELIBERAZIONE N IX / 3379 Seduta del 09/05/2012 DELIBERAZIONE N IX / 3379 Seduta del 09/05/2012 Presidente ROBERTO FORMIGONI Assessori regionali ANDREA GIBELLI Vice Presidente VALENTINA APREA DANIELE BELOTTI GIULIO BOSCAGLI LUCIANO BRESCIANI RAFFAELE

Dettagli

Il Farmacista Ospedaliero tra la Gestione dei Farmaci e la Clinica

Il Farmacista Ospedaliero tra la Gestione dei Farmaci e la Clinica Il Farmacista Ospedaliero tra la Gestione dei Farmaci e la Clinica Massimo Medaglia Dipartimento Farmaceutico AO Sacco Milano Farmaci Anti HIV e Anti HCV: dalla ricerca farmacologica all accesso alla clinica

Dettagli

Donazione e trapianto di organi in Medicina Generale. dr Giorgio Cavallari Corso ASL Brescia 2012

Donazione e trapianto di organi in Medicina Generale. dr Giorgio Cavallari Corso ASL Brescia 2012 Donazione e trapianto di organi in Medicina Generale dr Giorgio Cavallari Corso ASL Brescia 2012 Medicina della Donazione Insieme delle conoscenze teorico-pratiche e delle problematiche clinico-organizzative

Dettagli

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1 Giunta Regionale DIREZIONE GENERALE SALUTE GOVERNO DEI DATI, DELLE STRATEGIE E PIANI DEL SISTEMA SANITARIO FARMACEUTICA, PROTESICA E DISPOSITIVI MEDICI Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it

Dettagli

CONCORDANO IL PRESENTE PERCORSO

CONCORDANO IL PRESENTE PERCORSO Protocollo di intesa tra Asl Bergamo, Presidi di Rete Malattie Rare e Strutture di Ricovero e Cura Pubbliche e Private Accreditate della Provincia di Bergamo per l attuazione del percorso condiviso di

Dettagli

Percorso di aggiornamento e confronto per Medici di Direzione delle Cure Primarie Anno 2011-2012

Percorso di aggiornamento e confronto per Medici di Direzione delle Cure Primarie Anno 2011-2012 Percorso di aggiornamento e confronto per Medici di Direzione delle Cure Primarie Anno 2011-2012 L approccio ai problemi sanitari di un territorio, malattie croniche in primis, richiede oggi una nuova

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 3588 Seduta del 14/05/2015

DELIBERAZIONE N X / 3588 Seduta del 14/05/2015 DELIBERAZIONE N X / 3588 Seduta del 14/05/2015 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 207/2015 ADOTTATA IN DATA 04/02/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 207/2015 ADOTTATA IN DATA 04/02/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 207/2015 ADOTTATA IN DATA 04/02/2015 OGGETTO: Convenzione tra l azienda ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo, l azienda ospedaliera Treviglio di Treviglio, l azienda ospedaliera

Dettagli

Il Piano regionale per la salute mentale e le sue linee di attuazione -nuove politiche per la salute mentale

Il Piano regionale per la salute mentale e le sue linee di attuazione -nuove politiche per la salute mentale Il Piano regionale per la salute mentale e le sue linee di attuazione -nuove politiche per la salute mentale Programma di formazione per gli operatori dei Dipartimenti di Salute Mentale Area Case Management

Dettagli

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l.

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l. PROVVEDIMENTO 20 luglio 2000. Istituzione dell'elenco delle specialità medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale ai sensi della legge 648/96. LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1632 Seduta del 04/04/2014

DELIBERAZIONE N X / 1632 Seduta del 04/04/2014 DELIBERAZIONE N X / 1632 Seduta del 04/04/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Martedì 25 marzo 2014 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Martedì 25 marzo 2014 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI Anno XLIV N. 76 Iscritto nel registro Stampa del Tribunale di Milano (n. 656 del 21 dicembre 2010) Proprietario: Giunta Regionale della Lombardia Sede Direzione e redazione: p.zza Città di Lombardia, 1

Dettagli

Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE. Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1

Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE. Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1 Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it sanita@pec.regione.lombardia.it Tel 02 6765.1 Protocollo H1.2015.0006048 del 24/02/2015

Dettagli

AVVISO AI DIPENDENTI

AVVISO AI DIPENDENTI Via dell Eremo 9/11 23900 Lecco Centralino tel. 0341.489111 C.F. P.I. 02166640132 Prot.n. 19715/14 del 08/05/2014 AVVISO AI DIPENDENTI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA MOBILITA PRESSO L A.O. DELLA PROVINCIA

Dettagli

SISS IL SISTEMA AL SERVIZIO DELLA SANITÀ AO DESENZANO DEL GARDA

SISS IL SISTEMA AL SERVIZIO DELLA SANITÀ AO DESENZANO DEL GARDA SISS IL SISTEMA AL SERVIZIO DELLA SANITÀ AO DESENZANO DEL GARDA Sommario Introduzione Le finalità del progetto CRS-SISS e il ruolo di Regione Lombardia Aspetti tecnico-organizzativi del Progetto Servizi

Dettagli

DECRETO n. 133 del 10.10.2012 rif. lettera g)

DECRETO n. 133 del 10.10.2012 rif. lettera g) DECRETO n. 133 del 10.10.2012 rif. lettera g) Oggetto: - Piano di contenimento della spesa farmaceutica- Determinazione AIFA 06.06.2011 Modifica Nota 13 Promozione dell'appropriatezza diagnostica e terapeutica

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE NUOVE RETI SANITARIE TELESORVEGLIANZA SANITARIA DOMICILIARE PER PAZIENTI CON BPCO

CORSO DI FORMAZIONE NUOVE RETI SANITARIE TELESORVEGLIANZA SANITARIA DOMICILIARE PER PAZIENTI CON BPCO CORSO DI FORMAZIONE NUOVE RETI SANITARIE TELESORVEGLIANZA SANITARIA DOMICILIARE PER PAZIENTI CON BPCO Codice evento: SDS 11126/AI Sede: Scuola di Direzione in Sanità, Via Copernico nr. 38 20125 Milano

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Anno 2014. Versione 1.0. Obblighi informativi del SSR per l anno 2014, versione 1.0 pag. 1 di 28

REGIONE PUGLIA. Anno 2014. Versione 1.0. Obblighi informativi del SSR per l anno 2014, versione 1.0 pag. 1 di 28 Obblighi informativi a carico delle Aziende ed Istituti pubblici, delle strutture private accreditate e del personale convenzionato con il SSR. Anno 2014 Versione 1.0 Obblighi informativi del SSR per l

Dettagli

DELLA REGIONE PUGLIA

DELLA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE PUGLIA Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - DCB S1/PZ Anno XL BARI, 5 OTTOBRE 2009 N. 154 Sede Presidenza Giunta Regionale

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute Decreto Ministeriale: Disposizioni in materia di medicinali per terapie avanzate preparati su base non ripetitiva IL MINISTRO Visto il decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219,

Dettagli

OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO ASL PROVINCIA DI MANTOVA REGISTRO MALFORMAZIONI CONGENITE

OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO ASL PROVINCIA DI MANTOVA REGISTRO MALFORMAZIONI CONGENITE OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO ASL PROVINCIA DI MANTOVA REGISTRO MALFORMAZIONI CONGENITE Annalaura BOZZEDA Vanda PIRONI Paolo RICCI Bologna 11 Aprile 2008 DIRETTORE GENERALE Osservatorio Epidemiologico Sistemi

Dettagli

L ESPERIENZA DI ASL BERGAMO

L ESPERIENZA DI ASL BERGAMO BUONGIORNO CReG: UN PROGETTO INNOVATIVO PER MIGLIORARE LA GESTIONE TERRITORIALE DELLA CRONICITÀ L ESPERIENZA DI ASL BERGAMO Mara Azzi, Direttore Generale ASL BERGAMO ASL BERGAMO POPOLAZIONE RESIDENTE SUDDIVISA

Dettagli

Focus su epatite C e terapie di nuova generazione Place in Therapy: documento ARS

Focus su epatite C e terapie di nuova generazione Place in Therapy: documento ARS Focus su epatite C e terapie di nuova generazione Place in Therapy: documento ARS Genova, 9 aprile 2014 Dott.ssa M.S. Rivetti Normativa Determinazioni AIFA 26.11.2012 (G.U. n. 287 del 10.12.2012) Regime

Dettagli

LEGENDA DEGLI INDICATORI pagina 1 di 4

LEGENDA DEGLI INDICATORI pagina 1 di 4 Aziende Sanitarie del Veneto QUADRO ANALITICO LEGENDA DEGLI INDICATORI pagina 1 di 4 FONTI 01. POPOLAZIONE (al 31/12/n) 1. N Residenti (al 31/12/n) Datawarehouse Regionale - Flusso Anagrafe (i dati provengono

Dettagli

Sorveglianza West Nile Disease

Sorveglianza West Nile Disease Report 2013 Sorveglianza West Nile Disease Il presente report ha l obiettivo di fornire un aggiornamento dei risultati della sorveglianza integrata su WND nell anno 2013. La sorveglianza è condotta in

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Venerdì 01 agosto 2014 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Venerdì 01 agosto 2014 C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI Anno XLIV N. 193 Iscritto nel registro Stampa del Tribunale di Milano (n. 656 del 21 dicembre 2010) Proprietario: Giunta Regionale della Lombardia Sede Direzione e redazione: p.zza Città di Lombardia,

Dettagli

Direttive operative per l attivazione del S.I.A.S.: flussi informativi, formati di registrazione e controlli di qualità. Anno 1998.

Direttive operative per l attivazione del S.I.A.S.: flussi informativi, formati di registrazione e controlli di qualità. Anno 1998. Prot. S 2960 /62bis Roma, 15 Dicembre 1997 CIRCOLARE N. 60 Ai Direttori Generali delle Aziende USL del Lazio Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere del Lazio Ai Direttori Generali degli I.R.C.C.S.

Dettagli

Nota illustrativa dell articolo

Nota illustrativa dell articolo Art.2 1. Con regolamento adottato dal Ministro della salute ai sensi dell articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400 sono stabilite, nel rispetto della normativa dell Unione europea, disposizioni

Dettagli

Giunta Regionale DIREZIONE GENERALE SALUTE. Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1

Giunta Regionale DIREZIONE GENERALE SALUTE. Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1 Giunta Regionale DIREZIONE GENERALE SALUTE Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it sanita@pec.regione.lombardia.it Tel 02 6765.1 Protocollo H1.2013.0035148 del 18/12/2013 Firmato

Dettagli

http://www.sanita.regione.lombardia.it/shared/ccurl/556/961/dgr2012_4490_celiachia.pdf

http://www.sanita.regione.lombardia.it/shared/ccurl/556/961/dgr2012_4490_celiachia.pdf APPROVAZIONE DEL PROGETTO NUOVA CELIACHIA DELLO SCHEMA TIPO DI CONVENZIONE ACCORDO REGIONALE CON LE SIGLE DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA PER L EROGAZIONE DI PRODOTTI DIETETICI SENZA GLUTINE PER

Dettagli

S.C. FARMACIA OSPEDALIERA S.C. FARMACIA TERRITORIALE OGGETTO

S.C. FARMACIA OSPEDALIERA S.C. FARMACIA TERRITORIALE OGGETTO S.C. FARMACIA OSPEDALIERA S.C. FARMACIA TERRITORIALE DATA: 16.01.2008 REV. N 00 PAG. 1/10 OGGETTO REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA PRESCRIZIONE DI TERAPIE FARMACOLOGICHE AL DI FUORI DELLE CONDIZIONI DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

PRESTAZIONI FARMACEUTICHE

PRESTAZIONI FARMACEUTICHE Regione Friuli Venezia Giulia Regione Valle d Aosta Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN PRESTAZIONI FARMACEUTICHE Nucleo Informativo per la rilevazione delle prestazioni farmaceutiche Regione Calabria

Dettagli

Integrazione Ospedale-Territorio:

Integrazione Ospedale-Territorio: Integrazione Ospedale-Territorio: malattie rare ed assistenza integrativa Relatore Dott.ssa Francesca Canepa S.C. Assistenza Farmaceutica Convenzionata LEA I Livelli essenziali di assistenza (LEA) sono

Dettagli

REPORT WEST NILE DISEASE (WND) Anno 2014. Aprile 2014

REPORT WEST NILE DISEASE (WND) Anno 2014. Aprile 2014 REPORT WEST NILE DISEASE (WND) Anno 2014 Aprile 2014 1 Sorveglianza West Nile Disease Anno 2014 Il presente report ha l obiettivo di fornire un aggiornamento dei risultati della sorveglianza integrata

Dettagli

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1 Giunta Regionale DIREZIONE GENERALE SALUTE GOVERNO DEI DATI, DELLE STRATEGIE E PIANI DEL SISTEMA SANITARIO Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it sanita@pec.regione.lombardia.it

Dettagli

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1 Giunta Regionale DIREZIONE GENERALE SALUTE GOVERNO DEI DATI, DELLE STRATEGIE E PIANI DEL SISTEMA SANITARIO FARMACEUTICA, PROTESICA E DISPOSITIVI MEDICI Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano www.regione.lombardia.it

Dettagli

IL RUOLO DELLE IMMUNOGLOBULINE NELLA PATOLOGIA NEUROLOGICA Milano, 6 marzo 2015, Palazzo Pirelli

IL RUOLO DELLE IMMUNOGLOBULINE NELLA PATOLOGIA NEUROLOGICA Milano, 6 marzo 2015, Palazzo Pirelli IL RUOLO DELLE IMMUNOGLOBULINE NELLA PATOLOGIA NEUROLOGICA Milano, 6 marzo 2015, Palazzo Pirelli Reti assistenziali e normativa Erica Daina Centro di Ricerche Cliniche per le Malattie Rare Aldo e Cele

Dettagli

Referente per l'istruttoria della pratica: SCOTTO STEFANIA Tel. 02/6765. 8829

Referente per l'istruttoria della pratica: SCOTTO STEFANIA Tel. 02/6765. 8829 Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE GOVERNO DEI DATI, DELLE STRATEGIE E PIANI DEL SISTEMA SANITARIO FARMACEUTICA, PROTESICA E DISPOSITIVI MEDICI Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO PRO GRAMMAZIONE ASSISTENZA TERRITORIALE E PRE VENZIONE 16 marzo 2015, n. 81

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO PRO GRAMMAZIONE ASSISTENZA TERRITORIALE E PRE VENZIONE 16 marzo 2015, n. 81 10708 di disporre, che è fatto obbligo per gli specialisti individuati dai Direttori Sanitari ad attenersi ai criteri di eleggibilità opportunamente indicati dall Agenzia Italiana del Farmaco ( AIFA )

Dettagli

Epidemiologia del Diabete Mellito di 0po 2 in Lombardia

Epidemiologia del Diabete Mellito di 0po 2 in Lombardia Epidemiologia del Diabete Mellito di 0po 2 in Lombardia Do5.ssa Alessandra Ciucci Stru5ura semplice dipar0mentale Di diabetologia ed Endocrinologia Mariano Comense (como) I sogge@ diabe0ci vengono individua0

Dettagli

Carta regionale dei servizi

Carta regionale dei servizi Carta regionale dei servizi La Carta Regionale dei Servizi (CRS) è una smart card, ovvero una tessera delle dimensioni di una carta di credito che contiene: dati a vista (Anagrafica Codice Fiscale, Codice

Dettagli

DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA ANNO 2016 BIOLOGI, CHIMICI, PSICOLOGI Ai sensi dell art. 21 dell'accordo Collettivo Nazionale

DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA ANNO 2016 BIOLOGI, CHIMICI, PSICOLOGI Ai sensi dell art. 21 dell'accordo Collettivo Nazionale PARTE PRIMA DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA ANNO 2016 BIOLOGI, CHIMICI, PSICOLOGI Ai sensi dell art. 21 dell'accordo Collettivo Nazionale Primo inserimento Aggiornamento Imposta di Bollo AL COMITATO

Dettagli

REGOLE SISTEMA REGIONALE SANITARIO 2015. Direzione Generale Sanità

REGOLE SISTEMA REGIONALE SANITARIO 2015. Direzione Generale Sanità REGOLE SISTEMA REGIONALE SANITARIO 2015 Direzione Generale Sanità 1 ARGOMENTI TRATTATI NELLE REGOLE DI SISTEMA 1. Inquadramento economico e finanziario: il bilancio ponte 2. Il livello programmatorio:

Dettagli

Sezione Controlli Governo e Personale SSR LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE-MATERIALIZZATA.

Sezione Controlli Governo e Personale SSR LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE-MATERIALIZZATA. LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE-MATERIALIZZATA. PREMESSA. Che cosa significa de-materializzare la ricetta medica su modello rosso del Servizio Sanitario Nazionale?

Dettagli

Direzione Generale Sanità

Direzione Generale Sanità SICUREZZA DEL PAZIENTE E ACCREDITAMENTO IN ITALIA IL PERCORSO DI REGIONE LOMBARDIA Enrico Burato AO Carlo Poma di Mantova Gruppo di lavoro regionale per la programmazione delle attività di risk management

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 855 Seduta del 25/10/2013

DELIBERAZIONE N X / 855 Seduta del 25/10/2013 DELIBERAZIONE N X / 855 Seduta del 25/10/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Prot. n.0033062 Brescia, 22 maggio 2014

Prot. n.0033062 Brescia, 22 maggio 2014 Prot. n.0033062 Brescia, 22 maggio 2014 Manifestazione di interesse al distacco fino al 31.12.2015 rivolto al personale dipendente inquadrato nelle categorie B, BS, C, D del Comparto Sanità per il reclutamento

Dettagli

Il giorno DODICI del mese di FEBBRAIO dell anno DUEMILADIECI in Alessandria, presso la Sala riunioni della Direzione Generale

Il giorno DODICI del mese di FEBBRAIO dell anno DUEMILADIECI in Alessandria, presso la Sala riunioni della Direzione Generale PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA SPERIMENTALE DI EROGAZIONE DI PRODOTTI DI ASSISTENZA INTEGRATIVA ASSORBENTI URINA E PRESIDI PER DIABETICI TRA L AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA

Dettagli

FLUSSO INFORMATIVO DIURNO AMBULATORIALE DOMICILIARE RIA-FAM

FLUSSO INFORMATIVO DIURNO AMBULATORIALE DOMICILIARE RIA-FAM FLUSSO INFORMATIVO DIURNO AMBULATORIALE DOMICILIARE RIA-FAM Versione 1 /2014 Gennaio 2014 INDICE 1. Introduzione... 2 1.1 Obiettivi del documento... 2 1.2 Definizioni... 2 2. Informazioni funzionali relative

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1 Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE GOVERNO DEI DATI, DELLE STRATEGIE E PIANI DEL SISTEMA SANITARIO FARMACEUTICA, PROTESICA E DISPOSITIVI MEDICI Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE

CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE CAPITOLATO TECNICO PER MANIFESTAZIONE INTERESSE FORNITURA SOFTWARE GESTIONALE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO AMMINISTRATIVO/SANITARIO DELLA ASSISTENZA SPECIALISTICA AMBULATORIALE E RICOVERI OSPEDALIERI

Dettagli

LE PENSIONI SOCIALI E PER INVALIDI CIVILI GLI ASSEGNI PER INVALIDI DEL LAVORO I REDDITI PER VEDOVE E ORFANI della regione

LE PENSIONI SOCIALI E PER INVALIDI CIVILI GLI ASSEGNI PER INVALIDI DEL LAVORO I REDDITI PER VEDOVE E ORFANI della regione Serie schede tematiche febbraio 2007 - n. 28 - cod. 67456 pag. 1 LE PENSIONI SOCIALI E PER INVALIDI CIVILI GLI ASSEGNI PER INVALIDI DEL LAVORO I REDDITI PER VEDOVE E ORFANI della regione di ogni provincia

Dettagli

Indagine conoscitiva. Pazienti e Lupus Eritematoso Sistemico: quale esperienza, vissuti e impatto sulla qualità di vita?

Indagine conoscitiva. Pazienti e Lupus Eritematoso Sistemico: quale esperienza, vissuti e impatto sulla qualità di vita? Indagine conoscitiva Pazienti e Lupus Eritematoso Sistemico: quale esperienza, vissuti e impatto sulla qualità di vita? Presentazione dei risultati di ricerca Milano, 3 maggio 2012 A cura di Contenuti

Dettagli

"#$%&''(%)*%%(+#*,-+.++''*/.)*%%(+#(*,+ 3+43%''*5)*%%,+#*-,+ '2. 01. "*,*%%4+2!)) # 3*/*4''*%%4+!.$&)#$%+ ++.

#$%&''(%)*%%(+#*,-+.++''*/.)*%%(+#(*,+ 3+43%''*5)*%%,+#*-,+ '2. 01. *,*%%4+2!)) # 3*/*4''*%%4+!.$&)#$%+ ++. ! "#$ %#$!""! "#$%&''(%)*%%(+#*,-+.++''*/.)*%%(+#(*,+!.'0 1+2+$&)+# 3+43%''*5)*%%,+#*-,+ '2. 01. 2.'016 "*,*%%4+2!)) # 3*/*4''*%%4+!.$&)#$%+ ++. 22 '01 6 "#33+3,&''(3''*%3%+#54+.+''(%!'*%3%+#3**+ 7!2.8+!.!#$%+'!

Dettagli

Specialità medicinali contenenti ciclosporina in capsule molli e inserimento nella lista di trasparenza (24/09/2015)

Specialità medicinali contenenti ciclosporina in capsule molli e inserimento nella lista di trasparenza (24/09/2015) Specialità medicinali contenenti ciclosporina in capsule molli e inserimento nella lista di trasparenza (24/09/2015) Medicinali equivalenti 24/09/2015 La CTS AIFA, nella seduta del 15 settembre u.s., confermando

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE n. 171/9^ di iniziativa del consigliere regionale giordano, recante:

PROPOSTA DI LEGGE n. 171/9^ di iniziativa del consigliere regionale giordano, recante: PROPOSTA DI LEGGE n. 171/9^ di iniziativa del consigliere regionale giordano, recante: interventi a favore dei soggetti celiaci Il Dirigente F.to antonio cortellaro Il Presidente f.to Nazzareno salerno

Dettagli

PRIMO CICLO IN DIMISSIONE E DISTRIBUZIONE DEI FARMACI OSPEDALIERI

PRIMO CICLO IN DIMISSIONE E DISTRIBUZIONE DEI FARMACI OSPEDALIERI PRIMO CICLO IN DIMISSIONE E DISTRIBUZIONE DEI FARMACI OSPEDALIERI Erica Magnani FARMACEUTICA OSPEDALIERA INIZIATIVE ORGANIZZATIVE / GESTIONALI 1. L organizzazione interna 2. La distribuzione farmaci per

Dettagli

In Breve. n. 8/2011. I servizi alla persona: le unità di offerta sociali e socio sanitarie in Lombardia. Informativa Breve. I servizi per gli anziani

In Breve. n. 8/2011. I servizi alla persona: le unità di offerta sociali e socio sanitarie in Lombardia. Informativa Breve. I servizi per gli anziani Servizio Studi e Valutazione Politiche regionali Ufficio Analisi Leggi e Politiche regionali Dicembre 2011 Informativa Breve In Breve 8/2011 I servizi per gli anziani I servizi per la disabilità I servizi

Dettagli

Referente per l'istruttoria della pratica: LUCREZIA MAGISTRO Tel. 02/6765. 3885

Referente per l'istruttoria della pratica: LUCREZIA MAGISTRO Tel. 02/6765. 3885 Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE GOVERNO DEI DATI, DELLE STRATEGIE E PIANI DEL SISTEMA SANITARIO FARMACEUTICA, PROTESICA E DISPOSITIVI MEDICI Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA SANITARIA

DISPOSIZIONI IN MATERIA SANITARIA FEDERAZIONE ORDINI FARMACISTI ITALIANI Roma, 29/12/2007 Ufficio: DRE/MDT Protocollo: 20060011058/A.G. Oggetto: Legge 296/2006 - Finanziaria 2007 Circolare n. 6911 SS AI PRESIDENTI DEGLI ORDINI DEI FARMACISTI

Dettagli

Sanità. Per cosa è necessario rivolgersi alla propria Asl:

Sanità. Per cosa è necessario rivolgersi alla propria Asl: 8 9 scegliere e revocare il medico di famiglia e il pediatra ottenere certificati (per esempio per rinnovo patente di guida e nautica) Sanità ottenere certificazioni medico-legali (per esempio contrassegno

Dettagli

LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE MATERIALIZZATA

LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE MATERIALIZZATA LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE MATERIALIZZATA Estratto della circolare Regione Lazio n. 215847 del 20.04.2015 Versione 2.1 del 07.05.2015 Federfarma Roma Linee guida

Dettagli

Sanità, via libera al decreto Balduzzi: discussione aperta sulla Rc medica-(guida al Diritto)

Sanità, via libera al decreto Balduzzi: discussione aperta sulla Rc medica-(guida al Diritto) Sanità, via libera al decreto Balduzzi: discussione aperta sulla Rc medica-(guida al Diritto) Via libera del Consiglio dei ministri al decreto Sanità messo a punto dal ministro della Salute Renato Balduzzi.

Dettagli

Art. 1 Rivisitazione tariffario per le prestazioni ospedaliere e specialistiche ambulatoriali

Art. 1 Rivisitazione tariffario per le prestazioni ospedaliere e specialistiche ambulatoriali LEGGE REGIONALE 7 agosto 2002, n. 29 Approvazione disposizioni normative collegate alla legge finanziaria regionale relative al Settore Sanità. (BUR n. 14 dell 1 agosto 2002, supplemento straordinario

Dettagli

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1

Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano. Tel 02 6765.1 Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE GOVERNO DEI DATI, DELLE STRATEGIE E PIANI DEL SISTEMA SANITARIO FARMACEUTICA, PROTESICA E DISPOSITIVI MEDICI Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano

Dettagli

Allegato 2 - Domanda di finanziamento

Allegato 2 - Domanda di finanziamento Allegato 2 - Domanda di finanziamento AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI RIVOLTI ALL ATTUAZIONE DI MISURE DI INCLUSIONE SOCIO-LAVORATIVA PER I SOGGETTI SOTTOPOSTI A PROVVEDIMENTI DELL AUTORITÀ GIUDIZIARIA

Dettagli

MANUALE UTENTE CARESTUDIO 2.0

MANUALE UTENTE CARESTUDIO 2.0 MANUALE UTENTE CARESTUDIO 2.0 Documento tecnico Pag. 1 di 19 Indice 1. Introduzione... 3 2. Accesso al sistema... 4 3. Gestione Cartella e Prescrizione... 6 3.1 Identificazione dell assistito... 7 3.2

Dettagli

SPECIFICHE FUNZIONALI DEI TRACCIATI. Agosto 2013 Versione 6.7. Prestazioni farmaceutiche in distribuzione diretta o per conto

SPECIFICHE FUNZIONALI DEI TRACCIATI. Agosto 2013 Versione 6.7. Prestazioni farmaceutiche in distribuzione diretta o per conto SPECIFICHE FUNZIONALI DEI TRACCIATI Flusso informativo delle prestazioni farmaceutiche effettuate in distribuzione diretta o per (DM 31 luglio 2007 e successive modifiche e integrazioni) Agosto 2013 Versione

Dettagli

In caso di non esenzione il medico prescrittore procede a biffare la casella della ricetta contrassegnata dalla lettera N Non esente.

In caso di non esenzione il medico prescrittore procede a biffare la casella della ricetta contrassegnata dalla lettera N Non esente. ASSISTENZA FARMACEUTICA TERRITORIALE L erogazione dei farmaci a carico del Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) è possibile, su prescrizione medica, attraverso la rete delle farmacie convenzionate con

Dettagli

10MRG.2Q13. REGIONE CALABRIA Dipartimento Tutela della Salute Settore 3 "Area LEA " Servizio 8 "Politica del Farmaco "

10MRG.2Q13. REGIONE CALABRIA Dipartimento Tutela della Salute Settore 3 Area LEA  Servizio 8 Politica del Farmaco i REGIONE CALABRIA Dipartimento Tutela della Salute Settore 3 "Area LEA " Servizio 8 "Politica del Farmaco " Referente per quanto comunicato Dott.ssa Susanna Valentini Tei. 0961.856562 - Fax 0961.856542

Dettagli

SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS

SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS SOLUZIONI DI GOVERNO: HEGOS Il governo della salute è oggi una politica di gestione obbligata per conciliare i vincoli di bilancio, sempre più stringenti, con la domanda di salute dei cittadini. L ICT

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 4 DEL 26 GENNAIO 2009

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 4 DEL 26 GENNAIO 2009 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 31 dicembre 2008 - Deliberazione N. 2111 - Area Generale di Coordinamento N. 20 - Assistenza Sanitaria Disciplina dei ricoveri in Italia o allo Estero e

Dettagli

MILANO - GIOVEDÌ, 10 FEBBRAIO 2005. Sommario

MILANO - GIOVEDÌ, 10 FEBBRAIO 2005. Sommario REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE MILANO - GIOVEDÌ, 10 FEBBRAIO 2005 1º SUPPLEMENTO ORDINARIO Sommario Anno XXXV - N. 37 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - 45% - art. 2, comma 20/b

Dettagli

A relazione dell'assessore Monferino:

A relazione dell'assessore Monferino: REGIONE PIEMONTE BU42 20/10/2011 Deliberazione della Giunta Regionale 3 ottobre 2011, n. 18-2663 Proseguimento e consolidamento a regime del percorso per la Gestione integrata del diabete di tipo 2 nell'adulto,

Dettagli

Brescia, 2 settembre 2011 Le nuove regole regionali per gli ospedali

Brescia, 2 settembre 2011 Le nuove regole regionali per gli ospedali Brescia, 2 settembre 2011 Le nuove regole regionali per gli ospedali Angelo Bianchetti Come si finanzia l ospedale Remunerazione attività tariffate: Attività di degenza (ricovero e DH) per acuti remunerate

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 321 DEL 09/08/2013

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 321 DEL 09/08/2013 Delibera firmata digitalmente Azienda Sanitaria delle Zone Senese, Alta Val d Elsa, Val di Chiana, Amiata Val d Orcia Centro Direzionale Amministrativo Piazza C. Rosselli, 26 53100 Siena DELIBERAZIONE

Dettagli

Le malattie rare: il sospetto diagnostico e la comunicazione efficace LA RETE DELLA REGIONE TOSCANA PER LE MALATTIE RARE

Le malattie rare: il sospetto diagnostico e la comunicazione efficace LA RETE DELLA REGIONE TOSCANA PER LE MALATTIE RARE Le malattie rare: il sospetto diagnostico e la comunicazione efficace LA RETE DELLA REGIONE TOSCANA PER LE MALATTIE RARE Cecilia Berni Arezzo, 12 febbraio 2011 1 Diritto Diritti di cittadinanza e coesione

Dettagli

Il ruolo dei database della medicina generale

Il ruolo dei database della medicina generale III SESSIONE HEALTH TECHNOLOGY ASSESSMENT E ADERENZA ALLA TERAPIA Moderatori: C.B. Giorda, F. Rodeghiero Il ruolo dei database della medicina generale O. Brignoli Health Search-CSD LPD 31 Dicembre 2010

Dettagli

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO COMMISONE AZIENDALE DEL FAMACO POCEDUA SULLA PESCIZIONE DI FAMACI PE INDICAZIONI N AUTOIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FAMACO 1. SCOPO/OBIETTIVO Informare il Personale Medico dell Aziende Sanitarie della

Dettagli

Registro Italiano Mastocitosi:

Registro Italiano Mastocitosi: Divisione di Ematologia Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo Pavia Serena Merante Registro Italiano Mastocitosi: malattia rara e "orfana" di farmaci Outline Perchè la mastocitosi? Perché un registro

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono E-mail Nazionalità Vincenzo Petronella vin.petronella@gmail.com; Italiana Data di nascita Lucera (Foggia) 2 settembre 1966 Stato

Dettagli

Interventi per la promozione, il sostegno e lo sviluppo della cooperazione

Interventi per la promozione, il sostegno e lo sviluppo della cooperazione Allegato al decreto n. del Allegato A Interventi per la promozione, il sostegno e lo sviluppo della cooperazione Criteri per l attuazione delle azioni di cui alla l.r. n. 21/2003 art. 5 lettera a) Intervento

Dettagli

La normativa relativa alle sperimentazioni cliniche spontanee

La normativa relativa alle sperimentazioni cliniche spontanee Congresso Nazionale SIF Rimini 14 Ottobre 2009 La normativa relativa alle sperimentazioni cliniche spontanee Carlo Tomino - AIFA Uno sguardo alla ricerca clinica nazionale (sui farmaci) Qualche elemento

Dettagli

Istituzione del sistema informativo dei servizi trasfusionali

Istituzione del sistema informativo dei servizi trasfusionali Testo aggiornato al 28 maggio 2009 Decreto ministeriale 21 dicembre 2007 Gazzetta Ufficiale 16 gennaio 2008, n. 13 Istituzione del sistema informativo dei servizi trasfusionali IL MINISTRO DELLA SALUTE

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ANTONIO NAVA Data di nascita 17/11/1955 Dirigente Amministrativo

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ANTONIO NAVA Data di nascita 17/11/1955 Dirigente Amministrativo CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANTONIO NAVA Data di nascita 17/11/1955 Qualifica Dirigente Amministrativo Amministrazione ASL Lodi Incarico attuale Direttore Dipartimento PAC Responsabile

Dettagli

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre 5 gg lavorativi 5 gg lavorativi successivi all'invio

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre 5 gg lavorativi 5 gg lavorativi successivi all'invio flussi invio mensile SCADENZE FLUSSI INFORMATIVI CORRELATI AL MONITORAGGIO MENSILE DI CUI AL'ART. 50 (COMMA 11) E AGLI ADEMPIMENTI DA DECRETI MINISTERO SALUTE Flusso Scadenza prevista nell'annualità per

Dettagli

A: AZIENDA SANITARIA LOCALE - ASL DI BERGAMO VIA GALLICCIOLLI, 4 24121 (BG) Email: protocollo@pec.asl.bergamo.it

A: AZIENDA SANITARIA LOCALE - ASL DI BERGAMO VIA GALLICCIOLLI, 4 24121 (BG) Email: protocollo@pec.asl.bergamo.it Regione Lombardia - Giunta DIREZIONE GENERALE SALUTE GOVERNO DEI DATI, DELLE STRATEGIE E PIANI DEL SISTEMA SANITARIO FARMACEUTICA, PROTESICA E DISPOSITIVI MEDICI Piazza Città di Lombardia n.1 20124 Milano

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

Convegno sulla Medicina di Genere

Convegno sulla Medicina di Genere Convegno sulla Medicina di Genere Tutta cuore e cervello Parkinson: le donne non tremano! (Dis)uguaglianze di genere nella diagnosi e cura della malattia di Parkinson Tipologia formativa: Convegno ID evento:

Dettagli

TAVOLA ROTONDA: Rete Nazionale per la prevenzione, la sorveglianza, la diagnosi e la terapia delle malattie rare: dove siamo, possiamo fare di meglio

TAVOLA ROTONDA: Rete Nazionale per la prevenzione, la sorveglianza, la diagnosi e la terapia delle malattie rare: dove siamo, possiamo fare di meglio TAVOLA ROTONDA: Rete Nazionale per la prevenzione, la sorveglianza, la diagnosi e la terapia delle malattie rare: dove siamo, possiamo fare di meglio Adriana Pompilio Azienda Ospedaliero Universitaria

Dettagli

L Armadio Informatizzato per la Gestione della Terapia Marialuisa D Orsi Referente di Progetto DUF ASL Alessandria

L Armadio Informatizzato per la Gestione della Terapia Marialuisa D Orsi Referente di Progetto DUF ASL Alessandria L Armadio Informatizzato per la Gestione della Terapia Marialuisa D Orsi Referente di Progetto DUF ASL Alessandria ASL DI ALESSANDRIA IL CONTESTO POPOLAZIONE n. 445.094 COMUNI n. 195 FARMACIE DI COMUNITA

Dettagli

Oggetto ed obiettivi dell applicativo di riferimento (sperimentato ed in uso per

Oggetto ed obiettivi dell applicativo di riferimento (sperimentato ed in uso per SISabile: caratteristiche tecniche e funzionali Una piattaforma software per la sperimentazione e l acquisizione di abilità operative nella gestione del percorso diagnostico-terapeutico assistenziale del

Dettagli

Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia.

Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia. Progetto di SIMULTANEOUS HOME CARE del paziente oncologico in fase avanzata di malattia. Unità Operativa di Oncologia Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi di Varese Area territoriale: Distretto di Varese,

Dettagli

2) Raggiungimento obiettivi definiti dalla Direzione Generale Sanità - eradicazione BSE ed altri obiettivi stabiliti nelle Regole di sistema.

2) Raggiungimento obiettivi definiti dalla Direzione Generale Sanità - eradicazione BSE ed altri obiettivi stabiliti nelle Regole di sistema. Allegato 1 alla d.g.r. n. del FUNZIONI NON COPERTE DA TARIFFE PREDEFINITE DEGLI ENTI SANITARI PUBBLICI E PRIVATI PER L'ESERCIZIO 2010: RELAZIONE ILLUSTRATIVA Sono state comprese in questa modalità di finanziamento

Dettagli

CITTA METROPOLITANA E SISTEMA WELFARE UN QUADRO D INSIEME E QUALCHE PROPOSTA

CITTA METROPOLITANA E SISTEMA WELFARE UN QUADRO D INSIEME E QUALCHE PROPOSTA CITTA METROPOLITANA E SISTEMA WELFARE UN QUADRO D INSIEME E QUALCHE PROPOSTA QUALCHE CONSIDERAZIONE SUL RAPPORTO REGIONE COMUNI IN SANITA (vedi pubblicazione ASTRID «La Sanità in Italia») MODELLO LOMBARDO:

Dettagli

Regione Lombardia. ASL Monza e Brianza

Regione Lombardia. ASL Monza e Brianza Regione Lombardia M5031 Deliberazione n Seduta del U LUG 2015 Autorizzazione alla vendita di prodotti dietoterapeutici senza glutine a soggetti affetti da celiachia da parte della Azienda GDO denominata

Dettagli