LA PAC : SCENARI PER I SISTEMI AGROALIMENTARI E RURALI EUROPEI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA PAC 2014-2020: SCENARI PER I SISTEMI AGROALIMENTARI E RURALI EUROPEI"

Transcript

1 LI CONVEGNO DI STUDI LA PAC : SCENARI PER I SISTEMI AGROALIMENTARI E RURALI EUROPEI BENEVENTO Settembre 2014 Palazzo De Simone, piazza Arechi II Sala Biblioteca

2 PRESENTAZIONE DELL EVENTO LA SOCIETÀ ITALIANA DI ECONOMIA AGRARIA La Società Italiana di Economia Agraria (SIDEA), società scientifica che vanta tra i propri Soci studiosi del mondo accademico, esperti e operatori economici del sistema agricolo italiano, organizza, annualmente, un Convegno nazionale che, tradizionalmente, rappresenta un importante momento di confronto tra mondo della ricerca, operatori del settore e decision maker. L appuntamento scientifico del 2014 costituisce un momento particolarmente importante perché coincide con l avvio della nuova fase di programmazione strutturale. Il tema scelto, infatti, vuole essere un occasione di dibattito scientifico ed economico-istituzionale e stimolare una duplice riflessione. Da un lato, sui nuovi scenari che hanno riguardato i sistemi agro-alimentari e rurali europei nel corso degli ultimi anni e sulle nuove sfide che essi dovranno fronteggiare, dall altro, sul ruolo della Società Italiana di Economia Agraria e sul contributo che essa e i suoi studiosi sono chiamati a dare, in termini teorici e operativi, per lo sviluppo di nuove linee di ricerca, funzionali anche alla definizione di strumenti di policy che promuovano sistemi agro-alimentari e rurali socialmente responsabili e competitivi. L approvazione dei testi regolamentari definitivi sulla Politica Agricola Comune per il periodo impone una riflessione attenta sui contenuti di questa riforma e delle sue implicazioni per l Italia. Una prima analisi dei Regolamenti proposti evidenzia la molteplicità delle questioni aperte, alcune delle quali innovative e considerevoli, e la necessità di un ampio dibattito scientifico sui principali temi a cui la PAC richiama per il nuovo settennio di programmazione. La nuova PAC cerca di affrontare, dunque, in un inedito scenario globale, sfide economiche, ambientali e sociali. La crisi economica, la globalizzazione dei mercati,la sempre maggiore pressione esercitata sulle risorse naturali, la crescente diversità delle zone agricole e rurali dovuta ai successivi allargamenti, le aspettative dei cittadini europei in materia di ambiente, sicurezza e qualità degli alimenti, alimentazione sana, salute e benessere degli animali e delle piante, salvaguardia dello spazio rurale, servizi ecosistemici, biodiversità e cambiamenti climatici, e l ineguale distribuzione delle risorse, sono solo alcune delle grandi questioni che tale politica ha di fronte, in un contesto produttivo orientato a principi di equità oltre che di efficienza. Gli strumenti necessari per rispondere a tali sfide e conseguire gli obiettivi richiamati appaiono notevolmente trasformati e costituiti da due pilastri complementari, il primo incentrato su pagamenti diretti e misure di mercato e il secondo su misure pluriennali di sviluppo rurale.

3 Da un lato, l'introduzione dei pagamenti diretti ha favorito l'adozione di riforme orientate al mercato e rafforzato la competitività del settore agricolo, incoraggiando gli agricoltori ad adattarsi alle condizioni di mercato. Dall altro, la politica di sviluppo rurale mira a promuovere la competitività, la gestione sostenibile delle risorse naturali e lo sviluppo equilibrato delle zone rurali mediante misure più specifiche, conferendo agli Stati membri, attraverso il cofinanziamento, la flessibilità necessaria per far fronte alle rispettive priorità. Nel complesso, la PAC dovrebbe contribuire ad un'agricoltura europea equilibrata sul piano territoriale ed ambientale in un contesto economico aperto. ARTICOLAZIONE DELL INIZIATIVA Il Convegno intende stimolare un attenta riflessione scientifica, in ambito economico-agrario, su tematiche cruciali per il futuro prossimo, in relazione anche all attuazione della Riforma in Italia. Da un lato, appare opportuno chiedersi se le scelte politiche generali e le misure previste siano effettivamente in grado di rispondere agli obiettivi posti ed alle sfide della globalizzazione. Dall altro lato, le relazioni e i contributi svilupperanno analisi e riflessioni sui prevedibili effetti della nuova articolazione della PAC. L evento, patrocinato dall'università degli Studi del Sannio e dalla Regione Campania, si svolgerà nell arco di tre giorni. L organizzazione scientifica prevede tre sessioni plenarie su temi di carattere generale, rispettivamente su: La PAC e le nuove sfide per l'agroalimentare e le aree rurali; La PAC e il mercato; Il sostegno della PAC tra competitività e beni pubblici. Nell ambito delle tre sessioni plenarie sono ospitate sessioni parallele in cui saranno presentate comunicazioni referate relativamente agli specifici temi trattati. Una tavola rotonda chiuderà il Convegno con le testimonianze degli stakeholder e delle istituzioni leader dell agro-alimentare regionale campano e nazionale. Le visite culturali, previste, come di consueto, nell ambito dell evento, permetteranno di conoscere la storia e alcune eccellenze agroalimentari del territorio sannita.

4 GIOVEDÌ 18 PROGRAMMA Registrazione dei partecipanti Welcome cocktail Apertura dei lavori e saluti istituzionali Prima Sessione Plenaria La PAC e le nuove sfide per l'agroalimentare e le aree rurali CAP reform, a vision from Brussels and Spain Tomas Garcia Azcarate - Commissione Europea Chair, Pietro Pulina - Università degli Studi di Sassari Dibattito Sessioni parallele Coffee break Seconda Sessione Plenaria La PAC e il mercato Il sostegno della Pac tra competitività e beni pubblici Angelo Frascarelli - Università di Perugia Chair, Gianluca Nardone, Università degli Studi di Foggia 9.30 Terza Sessione Plenaria La PAC e lo sviluppo rurale The economic crisis and return to the land in Greece: what lessons for rural development policies? Charalambos Kasimis - Università di Atene Chair, Gianluca Brunori, Università degli Studi di Pisa Dibattito Coffee break Sessioni parallele Tavola Rotonda Modera Francesco Marangon - Presidente SIDEA Partecipano Gaetano Pascale - Presidente nazionale Slow Food Gennarino Masiello - Vice Presidente nazionale Coldiretti Biagio Mataluni - Presidente Confindustria Benevento Daniela Nugnes - Assessore regionale all Agricoltura Conclusioni Umberto Del Basso De Caro - Sottosegretario di Stato Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Giuseppe Castiglione - Sottosegretario di Stato Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali PROGRAMMA VENERDÌ Dibattito Sessioni parallele Cena sociale Light lunch Assemblea ordinaria dei Soci Concerto Cena tipica

5 SABATO Itinerario culturale ed enogastronomico Sant Agata de Goti tra storia ed eccellenze agroalimentari Lunch Partenze SESSIONI PARALLELE I La PAC e le nuove sfide per l'agroalimentare e le aree rurali Sala A - De Simone Chair: G. Cicia Greenhouse gas emissions in the EU agri-food system: empirical assessment, economic evaluation and policy implications A. Alikadić, L. Camanzi, G. Malorgio, L. Vannini The profitability of microalgae biomass production for dietary supplements and production of biodiesel G. Cicia, M. Crescimanno, A. Galati, T. Del Giudice, L. Mennella, G. Schifani, D. Tosco Food waste, consumer attitudes and behaviour. A survey in the North-Eastern part of Italy F. Marangon, T. Tempesta, S. Troiano, D. Vecchiato Sala B - De Simone Chair: R. Furesi Land grabbing models in the international scenario: the case study of the European Union A. Carroccio, M. Crescimanno, A. Galati, A. Tulone Assessing the ex-ante impact of the CAP post 2013 reform of on land market. A case study in Tuscany region F. Bartolini, G. Brunori, O. Gava Assessing the CAP influence on the livestock number reared. The European farmer s stated response R. Viscecchia, G. Giannoccaro GIOVEDÌ

6 GIOVEDÌ SESSIONI PARALLELE II La PAC e il mercato Sala A - De Simone Chair: R. Pretolani Assessing the impacts of Reg. (EU) No. 1307/2013 on Italian farms: a comparison between three alternative convergence models S. Ciliberti, A. Frascarelli Effects of cap green payments in Lombardy: a comparison of proposed and approved measures based on census data D. Cavicchioli, D. Bertoni Price transmission mechanisms in local market for table grape in South-Eastern Bari using fuzzy cognitive maps U. Medicamento, A. Casieri The survival strategies of mountain dairy farmers: The case study of local milk production system in the Mugello area C. Landi, G. Belletti, G. Berti, M. Rovai Sala B - De Simone Chair: G. Antonelli Analysis of the consumptions of functional foods in the main countries of the European Union G. Chinnici, T. M. Carnemolla, B. Pecorino Health and Green consciousness in consumer behavior of food products: a case study in Italy M. Gregori, F. Nassivera An analysis of food safety private investments drivers in the Italian meat sector G. Martino, M. Bavorovà, R. Pampanini Sustainability performance of local and global supply chains: a comparative assessment on bread F. Galli, F. Bartolini, G. Brunori, L. Colombo, O. Gava, S. Grando, A. Marescotti Sala C - Guerrazzi Chair: L. Casini Antitrust intervention and price transmission in pasta supply chain L. Cacchiarelli, A. Sorrentino The taste of sustainability: effect of labeling on consumers liking and willingness-to-pay for wine E. Pomarici, R. Vecchio Drivers of eco-innovation in wine industry A. Stasi, A. Muscio, G. Nardone The consumer preferences of Parmesan cheeses in foreign countries: a non parametric analysis using CUB models L. Rossetto, L. Salmaso, P. Bordignon Sala D - Guerrazzi Chair: L. Cembalo The advantages of being short: farm perspective of short food supply chain L. Cembalo, A. Lombardi, F. Caracciolo, P. Lombardi Fair trade attitudes and consumer behavior in Italy: a comparative analysis of two attitudinal scales T. Del Giudice, F. Verneau, M. Amato, T. Panico, F. Caracciolo Personal Values and pro-social behaviour: the role of socio-economic context in fair trade consumption F. Verneau, F. Caracciolo, T. Del Giudice, T. Panico, A. Coppola Organizing the co-production of health and environmental values: the constitutional experience of the Italian Solidarity Purchasing Groups G. Martino, E. Rossetti, G. Giacchè GIOVEDÌ

7 VENERDÌ SESSIONI PARALLELE III La PAC e lo sviluppo rurale Sala A - De Simone Chair: P. Gatto Ex-post evaluation of the impact of rural development policy using farm-level data. An example from the program in the Lazio Region C. Russo Agri-environmental payments in Rural Development Programme: which type of farm has the highest probability to be funded in Tuscany? L. Casini, E. Gabbrielli, G. Pagnotta, G. Scozzafava The Access to Public Payments (RDP) and the socio-economic structure of farms: a comparison between urban and rural areas in Tuscany C. Landi, L. Fastelli, F. Bartolini, G. Brunori, M. Rovai New urban-rural relations in Tuscany: what consequences for land uses and food security in a long term perspective D. Toccaceli Sala B - De Simone Chair: B. Pecorino Network governance evaluation in rural areas: an Adaptive Co-Management approach R. Sisto, G. Pappalardo, B. Pecorino Can Social Network Analysis help the implementation of joint actions in agriculture? Case study: social connectedness of farmers in the Italian province of Pisa (Tuscany) S. Arrighetti, O. Gava, G. Brunori The regional expenditure of Local Action Groups between efficiency and effectiveness: an empirical test in Region Lazio S. Chiappini Understanding Collective Action In Sustainable Consumption: a Relational Approach G. Migliore, F. Forno, G. Dara Guccione, G. Schifani Sala C - Guerrazzi Chair: E. Schimmenti Implementing the Future Rural Policy. A Multi-stakeholder Governance Test in Reality G. Benedetto, G. L. Corinto, F. Marangon, S. Troiano Implementation and prospects of the rural development policy in Sicily to support young farmers E. Schimmenti, V. Borsellino, A. Ferreri, M. Di Gesaro, M. D Acquisto Rural Tourism and Agritourism: a virtuous green circuit promoting multifunctionality and sustainability of rural areas F. Fiume Fagioli, F. Diotallevi, A. Ciani The urban Marches versus the rural Marches. A statistical analysis in a local development perspective G. L. Corinto, F. Musotti Sala D - Guerrazzi Chair: M. De Rosa Family farms and policies for farm development : who decides what? F. Adinolfi, L. Bartoli, M. De Rosa, R. Fargione Social farming: firm results and structural and relational system I. Bassi, A. Grizzo, F. Nassivera, L. Piani, P. Tomè Multifunctionality and firm modernization plans: a case study of Apulia region F. Contò, M. Fiore, D. Caruso, P. La Sala, A. Spada Empiric survey on business models and success factors of farms with kids daycare B. Torquati, C. Tancini, C. Paffarini VENERDÌ

8 VENERDÌ SESSIONI PARALLELE III La PAC e lo sviluppo rurale Sala E - Guerrazzi Chair: F. Contò Social Capital and the LEADER Approach: from theory to empirics G. Franceschetti, E. Pisani, L. Secco, R. Da Re, M. Castiglioni, L. Cesaro Capturing the impacts of LEADER: the aggregational role of Local Action Groups (LAGs) A. Lopolito, R. Sisto, A. Barbuto, R. Da Re Economics of Social Capital: theoretical and empirical approaches. The case study of the Basilicata Region M. Distaso, A. Distaso The role of social capital in the agri-food and rural innovation process B. Torquati, R. Illuminati, L. Cecchini, I. Stella e L. Concezzi Social Capital and Rural development in Southern European regions: The case of EU-funded LEADER projects A. Christoforou, E. Pisani SIDEA Presidente Francesco Marangon Consiglio di Presidenza Vasco Boatto Enrico Marone Gianluca Nardone Pietro Pulina Emanuele Schimmenti Tesoriere Anna Gaviglio Comitato di Programma Convegno 2014 Giuseppe Marotta (Presidente) Gianluca Brunori Roberto Furesi Paola Gatto Gianluca Nardone Roberto Pretolani Comitato Organizzatore Concetta Nazzaro (Presidente) Francesco Frattolillo Ester Domenico Pontillo Mariarosaria Simeone Marcello Stanco Dipartimento di Diritto, Economia, Management & Metodi Quantitativi - DEMM UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO via Delle Puglie 82, Benevento, Tel fax / Sede Congressuale Università degli Studi del Sannio, p.zzo De Simone, piazza Arechi II - Sala Biblioteca

9 sidea.org MISTO Carta da fonti gestite in maniera responsabile OFFICINAE ECS CON IL PATROCINIO DI CON IL CONTRIBUTO DI Benevento

XX CONVEGNO SIEA L AGRO-ALIMENTARE ITALIANO ED IL MERCATO: ARTE, CULTURA E SPECIFICITÀ TERRITORIALE

XX CONVEGNO SIEA L AGRO-ALIMENTARE ITALIANO ED IL MERCATO: ARTE, CULTURA E SPECIFICITÀ TERRITORIALE XX CONVEGNO SIEA L AGRO-ALIMENTARE ITALIANO ED IL MERCATO: ARTE, CULTURA E SPECIFICITÀ TERRITORIALE Siracusa, 7-9 giugno 2012 Sede del Convegno - Sala ISISC Via Logoteca, 27, Ortigia - Siracusa Programma

Dettagli

Dipartimento DEMETRA

Dipartimento DEMETRA XLII incontro di studi Ce.S.E.T. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO Evoluzione dei valori fondiari e politiche agricole XLII incontro di studi Ce.S.E.T. Comitato Scientifico Presidente: Prof. Leonardo Casini

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

La politica di sviluppo rurale e il PSR 2007-2013 della Lombardia

La politica di sviluppo rurale e il PSR 2007-2013 della Lombardia La politica di sviluppo rurale e il PSR 2007-2013 della Lombardia Roberto Pretolani Dipartimento di Economia e Politica Agraria, Agro-alimentare e Ambientale Università degli Studi di Milano La politica

Dettagli

27. Cesaretti G.P, Scarpato D (2010). Qualità alimentare e competitività di sistema. Economia Agro-Alimentare, vol. 1, p. 7-28, ISSN: 1126-1668.

27. Cesaretti G.P, Scarpato D (2010). Qualità alimentare e competitività di sistema. Economia Agro-Alimentare, vol. 1, p. 7-28, ISSN: 1126-1668. Main pubblications 1. Telese A., Scarpato D., Rotondo G., Simeone M. (2016) Product Attributes And Purchasing Behaviour: How Parents Food Choices Can Act On Their Children s Bmi? Empirical Evidence From

Dettagli

Calendario degli eventi organizzati e promossi dal Comitato Scientifico per Expo 2015 dal 1 maggio al 31 ottobre 2015

Calendario degli eventi organizzati e promossi dal Comitato Scientifico per Expo 2015 dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 Calendario degli eventi organizzati e promossi dal Comitato Scientifico per Expo 2015 dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 In collaborazione con Expo in Città In collaborazione con la Commissione Europea In

Dettagli

Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso

Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso Le ricerche del Laboratorio del 2010 e quelle in corso Convegno di presentazione delle attività di ricerca e incontro con gli operatori Claudio Giannotti Direttore del Laboratorio Università LUM giannotti@lum.it

Dettagli

La filiera della noce e del nocciolo biologico in Italia. AO: Ricerche congiunturali e macroeconomiche. AO: Studi e ricerche di politica agraria

La filiera della noce e del nocciolo biologico in Italia. AO: Ricerche congiunturali e macroeconomiche. AO: Studi e ricerche di politica agraria INDICE DELLE ATTIVITA PER AMBITO OMOGENEO (AO) AO: Studi sull impresa Osservatorio sulla responsabilità sociale delle imprese agroalimentari Farm Accountancy cost estimation and Policy analysis La filiera

Dettagli

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Valentina PINNA Contenuti Presentazione 1. Il Ruolo della delegazione di regione Lombardia a Bruxelles 2. Il lavoro con le reti europee

Dettagli

Marketing Sustainable Agriculture: An analysis of the potential role of new food supply chains in sustainable rural development

Marketing Sustainable Agriculture: An analysis of the potential role of new food supply chains in sustainable rural development European Commission THE FIFTH FRAMEWORK PROGRAMME 1998-2002 QUALITY OF LIFE AND MANAGEMENT OF LIVING RESOURCES Marketing Sustainable Agriculture: An analysis of the potential role of new food supply chains

Dettagli

VERBALE DI VALUTAZIONEDEI TITOLI

VERBALE DI VALUTAZIONEDEI TITOLI PROCEDURA SELETTIVA PER LA CHIAMATA DI UN PROFESSORE DI SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE 07/A1 - ECONOMIA AGRARIA ED ESTIMO SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE AGR/01 - ECONOMIA ED ESTIMO RURALE

Dettagli

Anna Gaviglio Curriculum vitae

Anna Gaviglio Curriculum vitae Anna Gaviglio Curriculum vitae Breve presentazione Nata a Milano nel 1969, Anna Gaviglio è docente presso il Dipartimento Scienze veterinarie per la salute, la produzione animale e la sicurezza alimentare

Dettagli

Misure forestali nei programmi di Sviluppo Rurale 2014-2020: proposta della Commissione e stato dei negoziati

Misure forestali nei programmi di Sviluppo Rurale 2014-2020: proposta della Commissione e stato dei negoziati Misure forestali nei programmi di Sviluppo Rurale 2014-2020: proposta della Commissione e stato dei negoziati Guido Castellano Directorate General for Agriculture and Rural Development European Commission

Dettagli

ECO-INNOVAZIONE E MADE GREEN IN ITALY

ECO-INNOVAZIONE E MADE GREEN IN ITALY Convegno ECO-INNOVAZIONE E MADE GREEN IN ITALY LE PROSPETTIVE DELL INNOVAZIONE AMBIENTALE NELLE POLITICHE PER LO SVILUPPO COMPETITIVO E SOSTENIBILE DEI DISTRETTI E DEI SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI ITALIANI

Dettagli

Ruolo del CRA nelle strategie di pianificazione e sviluppo della ricerca in Agricoltura Biologica. Stefano BISOFFI (CRA-DCS)

Ruolo del CRA nelle strategie di pianificazione e sviluppo della ricerca in Agricoltura Biologica. Stefano BISOFFI (CRA-DCS) Ruolo del CRA nelle strategie di pianificazione e sviluppo della ricerca in Agricoltura Biologica Stefano BISOFFI (CRA-DCS) 1 Biologia e produzione vegetale 2 Biologia e produzioni animali 3 Trasformazione

Dettagli

Promuovono INTERNATIONAL SUMMER SCHOOL

Promuovono INTERNATIONAL SUMMER SCHOOL DIPARTIMENTO DI SCIENZE ECONOMICO-ESTIMATIVE E DEGLI ALIMENTI DSEEA-UNIVERSITA DI PERUGIA -IT ISTITUTO TECNICO AGRARIO STATATALE -ITAS- A. CIUFFELLI, TODI-IT Comune di Todi ASSOCIAZIONE EX- ALLIEVI ITAS-

Dettagli

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere

Top Management Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere EDIZIONE 2011 From Strategy to Execution Top Forum Il punto annuale su scenari, strategie e strumenti per competere 30 novembre e 1 dicembre, Milano Prima giornata Sessioni tematiche e oltre 50 Best Practice

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

qualità alimentare competitività del sistema, sicurezza e benessere del consumatore INAS Firenze, 25-27 giugno 2009

qualità alimentare competitività del sistema, sicurezza e benessere del consumatore INAS Firenze, 25-27 giugno 2009 INAS CONSORZIO INTERUNIVERSITARIO ISTITUTO NAZIONALE DI STUDI SU AGRUBUSINESS E SOSTENIBILITÀ CONVEGNO ANNUALE DELLA SOCIETÀ ITALIANA DI ECONOMIA AGROALIMENTARE Firenze, 25-27 giugno 2009 qualità alimentare

Dettagli

I RISCHI PER SVILUPPARE L IMPRESA

I RISCHI PER SVILUPPARE L IMPRESA CESAR - ASNACODI Assisi, 13 febbraio 2015 Convegno GESTIRE I RISCHI PER SVILUPPARE L IMPRESA Gestione del rischio in Italia: le nuove prospettive Angelo Frascarelli è docente di Economia e Politica Agraria

Dettagli

CESAR - ASNACODI. Assisi, 31 gennaio 2014. Convegno IL FUTURO DELLA GESTIONE DEL RISCHIO IN AGRICOLTRA TRA CAMBIAMENTI CLIMATICI E NUOVA PAC

CESAR - ASNACODI. Assisi, 31 gennaio 2014. Convegno IL FUTURO DELLA GESTIONE DEL RISCHIO IN AGRICOLTRA TRA CAMBIAMENTI CLIMATICI E NUOVA PAC CESAR - ASNACODI Assisi, 31 gennaio 2014 Convegno IL FUTURO DELLA GESTIONE DEL RISCHIO IN AGRICOLTRA TRA CAMBIAMENTI CLIMATICI E NUOVA PAC La riforma della Pac Europa 2020 e la gestione del rischio Angelo

Dettagli

SIMPOSIO POLIMODULARE DEI MEDICI DELLA POLIZIA DI STATO: ASPETTI DELL ATTIVITA OPERATIVA OGGI

SIMPOSIO POLIMODULARE DEI MEDICI DELLA POLIZIA DI STATO: ASPETTI DELL ATTIVITA OPERATIVA OGGI SIMPOSIO POLIMODULARE DEI MEDICI DELLA POLIZIA DI STATO: ASPETTI DELL ATTIVITA OPERATIVA OGGI Celebrazioni per il 20 anniversario del IV Corso Medici della Polizia di Stato Bari, 14/15 giugno 2013 Aula

Dettagli

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Incontro di Orientamento 5 maggio 2015 Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Novità : 4 nuovi curricula LM 2015/16 Novità: 2 curricula in lingua inglese; Informazioni sul primo anno;

Dettagli

"Percorsi di sviluppo in Europa: politiche, programmi, progetti".

Percorsi di sviluppo in Europa: politiche, programmi, progetti. "Percorsi di sviluppo in Europa: politiche, programmi, progetti". Caterina Praticò - c.pratico@inta-aivn.org Pantelleria, 27 Novembre 2008 Indice - Politiche Europee per la crescita e lo sviluppo sostenibile

Dettagli

Emerging Scholar Colloquium. Apertura desk iscrizione. Processi di accreditamento Master e Lauree Magistrali ASFOR e ENQA. Prima Sessione Plenaria

Emerging Scholar Colloquium. Apertura desk iscrizione. Processi di accreditamento Master e Lauree Magistrali ASFOR e ENQA. Prima Sessione Plenaria Ore 9.30-13.30 GIOVEDÌ 10 SETTEMBRE 2015 Emerging Scholar Colloquium Cristiano Busco ( LUISS Roma) Anna Comacchio ( Università Ca Foscari Venezia) Emanuele Vendramini ( Università Cattolica del Sacro Cuore

Dettagli

Il contributo della Chimica Agraria per un agricoltura sostenibile e la sicurezza alimentare

Il contributo della Chimica Agraria per un agricoltura sostenibile e la sicurezza alimentare XXXIII CONVEGNO NAZIONALE Società Italiana di Chimica Agraria SICA X CONVEGNO Italian Chapter - International Humic Substances Society IHSS Il contributo della Chimica Agraria per un agricoltura sostenibile

Dettagli

KEYNOTE SPEECH (9.20 9.45) QUANDO LA PA DIVENTA MOTORE DI CRESCITA PER IL PAESE SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.45 11.15) LA RIFORMA DELLA PA

KEYNOTE SPEECH (9.20 9.45) QUANDO LA PA DIVENTA MOTORE DI CRESCITA PER IL PAESE SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.45 11.15) LA RIFORMA DELLA PA 1 LUNEDÌ 23 NOVEMBRE Mattina 8.30 Registrazione Partecipanti KEYNOTE SPEECH (9.20 9.45) QUANDO LA PA DIVENTA MOTORE DI CRESCITA PER IL PAESE SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.45 11.15) LA RIFORMA DELLA

Dettagli

La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013

La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013 La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013 Luigi Servadei Ministero Luogo e delle datapolitiche Agricole, D.G. Sviluppo Rurale Rete

Dettagli

Eco-REFITec: Seminary and Training course

Eco-REFITec: Seminary and Training course Eco-REFITec: Seminary and Training course About Eco-REFITec: Eco-REFITEC is a research project funded by the European Commission under the 7 th framework Program; that intends to support repair shipyards

Dettagli

Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS

Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS Dr Francesco Zambon Ufficio Europeo per gli Investimenti per la Salute e lo Sviluppo Organizzazione Mondiale

Dettagli

LA NUOVA PAC 2014-2020

LA NUOVA PAC 2014-2020 GRUPPO 2013 LA NUOVA PAC 2014-2020 Un analisi delle proposte della Commissione A cura di Fabrizio De Filippis Contributi di: Ferdinando Albisinni, Giovanni Anania, Giuseppe Blasi, Vasco Boatto, Gabriele

Dettagli

The role of the Green Economy. and Green Business

The role of the Green Economy. and Green Business INTERNATIONAL WORKSHOP Sviluppo Sostenibile: prodotti, consumo, promozione e marketing territoriale The role of the Green Economy in promoting a new model of Development and Green Business Edoardo Croci

Dettagli

Lo scambio telematico delle informazioni nel rapporto banca-impresa Giovanni Carosio, Vice Direttore Generale Banca d Italia

Lo scambio telematico delle informazioni nel rapporto banca-impresa Giovanni Carosio, Vice Direttore Generale Banca d Italia Lunedì 19 novembre 08.30 Registrazione dei partecipanti e welcome coffee SESSIONE PLENARIA DI APERTURA Chair: Giuseppe Zadra, ABI 09.30 Il processo di internazionalizzazione delle imprese e le nuove tendenze

Dettagli

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Impact Investing & Agribusiness Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Chi siamo SMEA Alta Scuola in Management ed Economia Agro-Alimentare La missione è promuovere la conoscenza manageriale ed economica nel

Dettagli

Partecipazione ai progetti di ricerca annuali finanziati con Fondi di Ricerca di Ateneo, responsabile scientifico Prof. Riccardo Resciniti

Partecipazione ai progetti di ricerca annuali finanziati con Fondi di Ricerca di Ateneo, responsabile scientifico Prof. Riccardo Resciniti CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome: DONATELLA FORTUNA Indirizzo: via Avellino n. 18, 82100, Benevento Telefono: 3491450428 Email: donatella.fortuna@unisannio.it Data di nascita: 29/07/1976 Luogo

Dettagli

ETTARO ZERO FARE PAESAGGIO, COSTRUIRE NATURA, PRENDERSI CURA DEL SUOLO L agricoltura di fronte alle sfide di oggi e domani

ETTARO ZERO FARE PAESAGGIO, COSTRUIRE NATURA, PRENDERSI CURA DEL SUOLO L agricoltura di fronte alle sfide di oggi e domani ETTARO ZERO FARE PAESAGGIO, COSTRUIRE NATURA, PRENDERSI CURA DEL SUOLO L agricoltura di fronte alle sfide di oggi e domani CONVEGNO Milano, 7 e 8 maggio 2009 Auditorium Giorgio Gaber Palazzo della Regione

Dettagli

Il ruolo delle imprese per l implementazione dell Agenda 2030 e degli SDGs

Il ruolo delle imprese per l implementazione dell Agenda 2030 e degli SDGs Il ruolo delle imprese per l implementazione dell Agenda 2030 e degli SDGs Angelo Riccaboni Rettore Università di Siena Chair SDSN MED Ecomondo, Rimini, 4 novembre 2015 SDGs - OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE

Dettagli

Workshop Global Compact Network Italia GdL Ambiente 14 Luglio Altran Italia, Roma

Workshop Global Compact Network Italia GdL Ambiente 14 Luglio Altran Italia, Roma Workshop Global Compact Network Italia GdL Ambiente 14 Luglio Altran Italia, Roma Diletta Di Stanio Responsabile Marketing & Sustainability Office Giuseppe Gammariello Responsabile Research & Innovation

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 2000655 - MARKETING Corso di studio: LE007 - COMUNICAZIONE, LINGUE E CULTURE Anno regolamento: 2012

Dettagli

Ricerca in campo economico agrario

Ricerca in campo economico agrario INFORMAZIONI PERSONALI Riccardo Testa Via Felice Cavallotti, 9/A, 90123, Palermo, Italia 091/6215687 338/6963017 riccardo.testa6@virgilio.it Sesso Maschile Data di nascita 29/09/1980 Nazionalità Italiana

Dettagli

Smart Specialisation e Horizon 2020

Smart Specialisation e Horizon 2020 Smart Specialisation e Horizon 2020 Napoli, 2 Febbraio 2013 Giuseppe Ruotolo DG Ricerca e Innovazione Unità Policy Che relazione tra R&D e crescita? 2 Europa 2020-5 obiettivi OCCUPAZIONE 75% of the population

Dettagli

Eccelsa Final Conference

Eccelsa Final Conference Il ruolo del Cluster nel supportare le PMI verso percorsi di compliance e di eccellenza ambientale Fortezza da Basso, Viale Filippo Strozzi,1 - Firenze Eccelsa Final Conference Conformità normativa, competitività

Dettagli

Programma LIFE 2015 Ambiente e azione per il clima. EURODESK Brussels - Unioncamere Lombardia Maggio 2015

Programma LIFE 2015 Ambiente e azione per il clima. EURODESK Brussels - Unioncamere Lombardia Maggio 2015 Programma LIFE 2015 Ambiente e azione per il clima EURODESK Brussels - Unioncamere Lombardia Maggio 2015 Obiettivi generali Il programma LIFE è lo strumento di finanziamento dell'ue che contribuisce all'attuazione,

Dettagli

SAFE - SCUOLA DI SCIENZE AGRARIE, FORESTALI, ALIMENTARI ED AMBIENTALI

SAFE - SCUOLA DI SCIENZE AGRARIE, FORESTALI, ALIMENTARI ED AMBIENTALI Programma di insegnamento per l Anno Accademico 2013/2014 Programma dell insegnamento di: Economia della qualità e marketing agroalimentare Course title: Economics of Quality and Marketing in the AgroFood

Dettagli

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY

IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY CBC IPA ADRIATICO 2007 2013 IL PROGETTO STRATEGICO ALTERENERGY ALTERENERGY (Energy Sustainability for Adriatic Small Communities) è la nuova sfida per la sostenibilità ambientale che punta a favorire la

Dettagli

ILLY AND SUSTAINABILITY

ILLY AND SUSTAINABILITY ILLY AND SUSTAINABILITY DARIA ILLY BUSINESS DEVELOPMENT - PORTIONED SYSTEMS DIRECTOR NOVEMBER 14 THE COMPANY Trieste 1 9 3 3, I t a l y R u n b y t h e I l l y f a m i l y D i s t r i b u t e d i n m o

Dettagli

RASSEGNA STAMPA EUROPEA

RASSEGNA STAMPA EUROPEA RASSEGNA STAMPA EUROPEA n. 1/11 10 14 gennaio 2011 Al via Presidenza ungherese dell UE: coinvolgere enti locali e regionali È all'ungheria che spetterà il compito di sostenere e canalizzare lo slancio

Dettagli

Outline. 1. Il contesto della riforma della PAC. 2. Sfide ed obiettivi. 3. Le proposte legislative. 4. Le prossime tappe

Outline. 1. Il contesto della riforma della PAC. 2. Sfide ed obiettivi. 3. Le proposte legislative. 4. Le prossime tappe La PAC verso il 2020 Proposte legislative Loretta Dormal Marino DG Agricoltura e Sviluppo rurale Commissione Europea Olof S. Outline 1. Il contesto della riforma della PAC 2. Sfide ed obiettivi 3. Le proposte

Dettagli

Ph.D in Economia, Birkbeck College, Londra, 2000 POSIZIONE ACCADEMICA ATTUALE POSIZIONE. Professore Associato di Politica Economica

Ph.D in Economia, Birkbeck College, Londra, 2000 POSIZIONE ACCADEMICA ATTUALE POSIZIONE. Professore Associato di Politica Economica (Aggiornato a Aprile 2013) NOME E COGNOME DATA E LUOGO DI NASCITA RESIDENZA NAZIONALITÀ Marco Tronzano 01-01-1952, Torino Strada del Cresto 9, 10132 TORINO Italiana CURRICULUM STUDI LAUREA Scienze Politiche

Dettagli

Infrastrutture verdi e greening in agricoltura: un ambito di contatto tra fondi SIE europei 2014-2020 e nuova PAC

Infrastrutture verdi e greening in agricoltura: un ambito di contatto tra fondi SIE europei 2014-2020 e nuova PAC Convegno CATAP Riflessi della nuova Politica Agricola Comune 2014-2020 sull ambiente e sul paesaggio in Italia. Roma, 19 giugno 2014 Infrastrutture verdi e greening in agricoltura: un ambito di contatto

Dettagli

VERSO LA RIFORMA DELLA PAC. Roma 19 maggio 2010 Graziella Romito

VERSO LA RIFORMA DELLA PAC. Roma 19 maggio 2010 Graziella Romito VERSO LA RIFORMA DELLA PAC Roma 19 maggio 2010 Graziella Romito Indice Perché riformare la PAC La nuova architettura della PAC: un ipotesi L agricoltura biologica Conclusioni Perché riformare la PAC? 1)

Dettagli

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Strumenti finanziari

progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Strumenti finanziari progredire con gli strumenti finanziari ESIF Il Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale Gli strumenti finanziari co-finanziati dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale permettono di investire,

Dettagli

Dalla prospettiva del Tesoro: trade-off tra vari possibili obiettivi di policy

Dalla prospettiva del Tesoro: trade-off tra vari possibili obiettivi di policy Dalla prospettiva del Tesoro: trade-off tra vari possibili obiettivi di policy Riforma del sistema europeo per lo scambio di quote di emissione verso l elaborazione di un approccio italiano alla luce della

Dettagli

FORUM GREEN ECONOMY 2014 Sostenibilità ambientale, risparmio energetico, finanza green

FORUM GREEN ECONOMY 2014 Sostenibilità ambientale, risparmio energetico, finanza green GREEN ECONOMY SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE RISPARMIO ENERGETICO ENERGIE RINNOVABILI FINANZA GREEN FORUM GREEN ECONOMY 2014 Sostenibilità ambientale, risparmio energetico, finanza green Roma - Scuderie di Palazzo

Dettagli

Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020. Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione

Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020. Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione Politica di coesione post 2013 e obiettivi di Europa 2020 Regione del Veneto Assessorato al Bilancio e agli Enti Locali Direzione Programmazione 1 Il contesto globale Accelerazione e intensificazione delle

Dettagli

Modelli e strumenti per un economia verde

Modelli e strumenti per un economia verde Modelli e strumenti per un economia verde Marco Frey, GCIN Chairman e Direttore dell Istituto di Management Scuola Superiore Sant Anna di Pisa FORUM DELLA SOCIETÀ CIVILE L ITALIA VERSO RIO+20 Buone pratiche,

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Massimo Matthias Professore a contratto - Università degli Studi di Siena Consulente Aziendale

Massimo Matthias Professore a contratto - Università degli Studi di Siena Consulente Aziendale Massimo Matthias Professore a contratto - Università degli Studi di Siena Consulente Aziendale CURRICULUM VITAE FORMAZIONE Laurea in Economia e Commercio conseguita presso l Università degli Studi La Sapienza

Dettagli

Dirigente - Ufficio del Giudice di Pace di Cagliari

Dirigente - Ufficio del Giudice di Pace di Cagliari INFORMAZIONI PERSONALI Nome Martini Paola Data di nascita 13/08/1973 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Dirigente - Ufficio del

Dettagli

qualità alimentare competitività del sistema, sicurezza e benessere del consumatore INAS Firenze, 25-27 giugno 2009

qualità alimentare competitività del sistema, sicurezza e benessere del consumatore INAS Firenze, 25-27 giugno 2009 INAS CONSORZIO INTERUNIVERSITARIO ISTITUTO NAZIONALE DI STUDI SU AGRUBUSINESS E SOSTENIBILITÀ CONVEGNO ANNUALE DELLA SOCIETÀ ITALIANA DI ECONOMIA AGROALIMENTARE Firenze, 25-27 giugno 2009 qualità alimentare

Dettagli

La PAC dopo il 2014: condizionalità e greening

La PAC dopo il 2014: condizionalità e greening La PAC dopo il 2014: condizionalità e greening Patrizia Borsotto Agripiemonteform, 28 ottobre 2014 Presentazione Percorso storico della PAC Le tappe della nuova PAC Obiettivi della nuova PAC Strumento

Dettagli

Enterprise Europe Network 26 febbraio 2014 I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO

Enterprise Europe Network 26 febbraio 2014 I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO PROGRAMMA PER L INNOVAZIONE IN EUROPA 2014-2020. HORIZON 2020 AREA AGROALIMENTARE La Commissione Europea si propone di favorire l innovazione nel

Dettagli

Impianti Geotermici ed Economia del Paesaggio: il caso della Val d Elsa

Impianti Geotermici ed Economia del Paesaggio: il caso della Val d Elsa Roberto D Autilia www.formulas.it, Laboratorio di Mathematica Facoltà di Architettura, Università di Roma3 dautilia@gmail.com Impianti Geotermici ed Economia del Paesaggio: il caso della Val d Elsa Abstract

Dettagli

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino Un trattato per il territorio 1.Ambito di applicazione geografico* 2.Partecipazione attiva degli enti territoriali

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale

Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale Smart Specialisation Strategy: valorizzare le aree di specializzazione territoriale Bernardino D Auria, Invitalia 27 novembre 2014 Il Progetto S3 a supporto delle politiche di ricerca e innovazione Il

Dettagli

III Global Supply Chain Forum - Programme

III Global Supply Chain Forum - Programme III Global Supply Chain Forum - Programme Accelerare la crescita attraverso la Supply Chain in vista della ripresa supplychain.businessinternational.it 20/ 05 / 2010 8.45 Registrazione dei partecipanti

Dettagli

CONF ell ric GIONALE ura e dello sviluppo rurale

CONF ell ric GIONALE ura e dello sviluppo rurale CONFERENZA REGIONALE dell agricoltura e dello sviluppo rurale www.veneto.to L agricoltura veneta rappresenta un sistema complesso fondamentale per il benessere di tutti i cittadini: sicurezza alimentare,

Dettagli

Generali Investments Europe S.p.A.

Generali Investments Europe S.p.A. Mercoledì, 19 Giugno 2013 alle 11.30, San Giobbe, Aula 3A Tages Capital SGR Sebastiano Di Pasquale Executive Director Hedge Funds e Investimenti Alternativi: la possibile risposta al problema dei Risk

Dettagli

X CONVEGNO NAZIONALE SULLA BIODIVERSITA

X CONVEGNO NAZIONALE SULLA BIODIVERSITA I Circolare X CONVEGNO NAZIONALE SULLA BIODIVERSITA Roma e Viterbo, 2-5 settembre 2014 Organizzazione a cura di: Centro Interuniversitario per le Ricerche, la Conservazione ed utilizzazione del Germoplasma

Dettagli

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE Procedure per il controllo e la gestione delle irregolarità Lunedì 17 giugno 2013 Unioncamere Sala Convegni De Longhi Horti Sallustiani, Piazza

Dettagli

LE RELAZIONE LUNGO LA FILIERA: VECCHIE E NUOVE FORME DI INTEGRAZIONE E COOPERAZIONE VERTICALE E ORIZZONTALE.

LE RELAZIONE LUNGO LA FILIERA: VECCHIE E NUOVE FORME DI INTEGRAZIONE E COOPERAZIONE VERTICALE E ORIZZONTALE. NEWSLETTER N. 8 / 2012 1 LE RELAZIONE LUNGO LA FILIERA: VECCHIE E NUOVE FORME DI INTEGRAZIONE E COOPERAZIONE VERTICALE E ORIZZONTALE. La filiera agro-alimentare possiede diverse caratteristiche peculiari,

Dettagli

Tommaso Padoa Schioppa, Ministro dell Economia e delle Finanze *

Tommaso Padoa Schioppa, Ministro dell Economia e delle Finanze * MARTEDÌ 29 GENNAIO MARTEDÌ 29 GENNAIO 8,45 Registrazione dei partecipanti SESSIONE PLENARIA INTRODUTTIVA COME CREARE VALORE ATTRAVERSO L INTEGRAZIONE DELLA CSR NELL IMPRESA? Chair: Giuseppe Zadra 9,15

Dettagli

INDICE Rapporto CEIS Sanità 2004

INDICE Rapporto CEIS Sanità 2004 INDICE Rapporto CEIS Sanità 2004 SOMMARIO INTRODUZIONE (Atella V., Donia Sofio A., Mennini F.S., Spandonaro F.) SEZIONE 1. L EVOLUZIONE DEL SETTORE SANITARIO IN ITALIA A. PROSPETTIVE MICRO E MACRO ECONOMICHE

Dettagli

Nata il 2 maggio 1958 via Flaminia 23

Nata il 2 maggio 1958 via Flaminia 23 FLAMINIA VENTURA Note biografiche Recapito Nata il 2 maggio 1958 via Flaminia 23 a Roma 06124 Perugia CF.VNTFMN58E42H501C Tel. 0039 348 4116659 STUDI 2001 PhD in Social Sciences presso l Università di

Dettagli

COMUNICATO STAMPA STORIE DI (STRA)ORDINARIA INNOVAZIONE

COMUNICATO STAMPA STORIE DI (STRA)ORDINARIA INNOVAZIONE STORIE DI (STRA)ORDINARIA INNOVAZIONE Domani a Bari in Sala Murat ricercatori, inventori di brevetti e imprenditori di giovani aziende innovative dell agroalimentare pugliese raccontano la propria storia

Dettagli

Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità

Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità ECORICE e le prospettive future Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità Mario Perosino Regione Piemonte Direzione Agricoltura mario.perosino@regione.piemonte.it ECORICE e le prospettive

Dettagli

Attività didattiche del primo anno del CLM in Management Engineering AA 2014-15, e anticipazione sul secondo anno (Attivato nell a.a.

Attività didattiche del primo anno del CLM in Management Engineering AA 2014-15, e anticipazione sul secondo anno (Attivato nell a.a. Anticipazione informale sull astruttura del nuovo corso di Laurea Magistrale in Management Engineering In particolare, il secondo anno verrà attivato nell'aa 2015-2016 e potranno quindi esserci dei piccoli

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

TRANSFORMation Dialogue

TRANSFORMation Dialogue TRANSFORMation Dialogue Genova 16 & 17.06.2014 Smart cities Horizon2020 e oltre Simona Costa IL CONTESTO: perché le città? ~70%della popolazione europea ~70%di concentrazione di consumo energetico ~75%gas

Dettagli

SIMONA SCABROSETTI Curriculum vitae (Gennaio 2015)

SIMONA SCABROSETTI Curriculum vitae (Gennaio 2015) SIMONA SCABROSETTI Curriculum vitae (Gennaio 2015) Università di Pavia Dipartimento di Giurisprudenza Corso Strada Nuova, 65, 27100 Pavia (Italy) Tel. +390382984356/Fax. +390382984402 email: simona.scabrosetti@unipv.it

Dettagli

DESTINAZIONE CINA. I&C Italy - Territorial Relations Department Territorial Development Programs

DESTINAZIONE CINA. I&C Italy - Territorial Relations Department Territorial Development Programs DESTINAZIONE CINA I&C Italy - Territorial Relations Department Territorial Development Programs Biella, 26 Luglio 2011 Destinazione Cina nasce con l intento di supportare le imprese che desiderano implementare

Dettagli

INTERNATIONAL BUSINESS. Prof. Claudio F. Fava IL PROGRAMMA

INTERNATIONAL BUSINESS. Prof. Claudio F. Fava IL PROGRAMMA INTERNATIONAL BUSINESS Prof. Claudio F. Fava IL PROGRAMMA 1. SIGNIFICATO DELLA GLOBALIZZAZIONE Parte prima Attrezzature Analisi degli attrezzi da lavoro per affrontare le varie problematiche della Globalizzazione.

Dettagli

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007 La struttura della ISO 26000 Antonio Astone 26 giugno 2007 Description of operational principles (1/2) Operational principles guide how organizations act. They include: Accountability an organization should

Dettagli

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020

LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE EUROPEA 2014-2020 OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE AGRICOLO Cremona, 2 Dicembre 2013 Paolo Bonardi, EURODESK Bruxelles Politica Agricola Comune 2014-2020 L accordo politico

Dettagli

Torno Subito Italia TSI- Food innovation: cultura del cibo e del vino per la valorizzazione e la promozione delle risorse enogastronomiche

Torno Subito Italia TSI- Food innovation: cultura del cibo e del vino per la valorizzazione e la promozione delle risorse enogastronomiche Torno Subito Italia TSI- Food innovation: cultura del cibo e del vino per la valorizzazione e la promozione delle risorse enogastronomiche Il percorso Italia-TSI Obiettivi e Finalità Struttura didattica

Dettagli

INDICE. Presentazione... Abbreviazioni... Parte I I PROFILI ISTITUZIONALI E IL NEGOZIATO DI DOHA

INDICE. Presentazione... Abbreviazioni... Parte I I PROFILI ISTITUZIONALI E IL NEGOZIATO DI DOHA INDICE Presentazione... Abbreviazioni... XI XIII Parte I I PROFILI ISTITUZIONALI E IL NEGOZIATO DI DOHA GLI ASSETTI ISTITUZIONALI ATTUALI E FUTURI DELL OMC di Michele Vellano 1. L OMC di fronte alla sfida

Dettagli

LA FILIERA DEL GRANO DURO IN ETIOPIA THE DURUM WHEAT VALUE CHAIN IN ETHIOPIA

LA FILIERA DEL GRANO DURO IN ETIOPIA THE DURUM WHEAT VALUE CHAIN IN ETHIOPIA LA COOPERAZIONE ITALIANA AD EXPO MILANO 2015 ITALIAN COOPERATION IN EXPO MILAN 2015 LA FILIERA DEL GRANO DURO IN ETIOPIA THE DURUM WHEAT VALUE CHAIN IN ETHIOPIA Mercoledì, 8 luglio / 8th July, Wednesday

Dettagli

Anna Gaviglio Curriculum vitae

Anna Gaviglio Curriculum vitae Anna Gaviglio Curriculum vitae A brief presentation Born in Milan in 1969, Anna Gaviglio is teaching fellow in the Department of Health, Animal Science and Food Safety of University of Milan. After the

Dettagli

Associazione Italiana Società Scientifiche Agrarie - AISSA Università degli Studi di Palermo. X Convegno AISSA

Associazione Italiana Società Scientifiche Agrarie - AISSA Università degli Studi di Palermo. X Convegno AISSA X Convegno AISSA Territorio e suolo: il ruolo delle Scienze Agrarie per la valorizzazione e il controllo del degrado 28-29 novembre 2012 Aula Magna della Facoltà di Agraria Viale delle Scienze, 90128 Palermo

Dettagli

Europass Curriculum Vitae. Informazioni personali Nome e Cognome. Milena, Battaglia. m.battaglia@mpaaf.gov.it. Data di nascita 12/09/1972

Europass Curriculum Vitae. Informazioni personali Nome e Cognome. Milena, Battaglia. m.battaglia@mpaaf.gov.it. Data di nascita 12/09/1972 Europass Curriculum Vitae Informazioni personali Nome e Cognome Milena, Battaglia E-mail m.battaglia@mpaaf.gov.it : Nazionalità Italiana Data di nascita 12/09/1972 Esperienze professionali Data Dal 18

Dettagli

I Gruppi di Azione Locale: Driving Force dei Sistemi Agricoli Locali

I Gruppi di Azione Locale: Driving Force dei Sistemi Agricoli Locali Nel corso degli ultimi anni, le crescenti esigenze in termini di sostenibilità delle attività produttive e di consumo unite al progressivo deterioramento della redditività degli investimenti agricoli hanno

Dettagli

Il progetto CLAIM. Davide Viaggi. Convegno Paesaggio ed economie rurali nell'epoca della crisi e della competitività Bologna 1 dicembre 2014

Il progetto CLAIM. Davide Viaggi. Convegno Paesaggio ed economie rurali nell'epoca della crisi e della competitività Bologna 1 dicembre 2014 Il progetto CLAIM Davide Viaggi Convegno Paesaggio ed economie rurali nell'epoca della crisi e della competitività Bologna 1 dicembre 2014 1 Outline Informazioni generali Obiettivi e contesto Elementi

Dettagli

Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013

Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013 Un anno dopo Rio+20 Rilanciare la crescita con la Green Economy Edoardo Croci edoardo.croci@unibocconi.it Milano, 16 settembre 2013 Relazione fra ambiente e sistema economico Principali cause dell insostenibilità

Dettagli

Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti

Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti Le politiche e la normativa Europea sulle Energie Rinnovabili e Carbon Neutrality: sfide e opportunità Antonio Ballarin Denti Fondazione Lombardia per l Ambiente Milano, 26 giugno 2014 Emissioni annuali

Dettagli

DIPARTIMENTO di ECONOMIA - DIEC Scuola di Scienze Sociali. Economia internazionale e dell'unione Europea - Codice 63744

DIPARTIMENTO di ECONOMIA - DIEC Scuola di Scienze Sociali. Economia internazionale e dell'unione Europea - Codice 63744 Economia internazionale e dell'unione Europea - Codice 63744 Corso di laurea in Economia e commercio - A.A. 2015/16 Docente Cognome e nome D ALAURO GIOVANNI e-mail: dalauro@economia.unige.it Anno di corso:

Dettagli

LE MISURE E LE RIFORME ECONOMICHE E FISCALI NECESSARIE PER ATTIVARE UN GREEN NEW DEAL

LE MISURE E LE RIFORME ECONOMICHE E FISCALI NECESSARIE PER ATTIVARE UN GREEN NEW DEAL LE MISURE E LE RIFORME ECONOMICHE E FISCALI NECESSARIE PER ATTIVARE UN GREEN NEW DEAL Stati Generali della Green Economy Rimini, Ecomondo Marco Frey 7-11-2013 Coordinatore Gruppo di lavoro Finanza e Credito

Dettagli

Maurizio Mariani Presidente Risteco in qualità di Chairperson e presentatore dei risultati del sondaggio

Maurizio Mariani Presidente Risteco in qualità di Chairperson e presentatore dei risultati del sondaggio Eating City: Politiche Alimentari Urbane, perché parlarne Mercoledi 27 maggio, ore 09:30 11:00 Forum PA, Roma. Nell anno di EXPO 2015, si parla molto di Politiche Alimentari Urbane, di Food Policy: è forse

Dettagli

Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali. UNIVPM - Ancona. www.agraria.univpm.it. Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali - D3A

Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali. UNIVPM - Ancona. www.agraria.univpm.it. Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali - D3A Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari ed Ambientali UNIVPM - Ancona www.agraria.univpm.it 1 Agricoltura Ambiente Alimenti IL DIPARTIMENTO DELLE TRE A (D3A) LE 3 A IN EUROPA A A A INTERNAZIONALIZZAZIONE

Dettagli