IpL. Raccolta di documentazione su governance e gestione del rischio alimentare. Caterina Cossetto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IpL. Raccolta di documentazione su governance e gestione del rischio alimentare. Caterina Cossetto"

Transcript

1 IpL Raccolta di documentazione su governance e gestione del rischio alimentare Caterina Cossetto Aggiornata ad ottobre

2

3 Queste pagine intendono fornire oltre ad una bibliografia che elenca la documentazione consultata dai ricercatori dell Istituto per il Lavoro per la redazione del rapporto al progetto "Sicurezza alimentare: studio di strumenti applicativi per la valutazione, gestione e comunicazione del rischio", una breve mappatura delle istituzioni nazionali ed internazionali preposte alla tutela della salute e della sicurezza alimentare. Tra le fonti consultate, oltre ai più comuni motori di ricerca, vi sono gli OPAC (Online Public Access Catalogue) delle maggiori biblioteche europee, in particolare il metatalogo dell Università di Karlsruhe (DE) il sito della Commissione Europea per la tutela della salute dei consumatori, la banca dati CORDIS che raccoglie le descrizioni e i dati di tutti i progetti europei nell ambito dei diversi Programmi Quadro, le pagine web dei progetti che si sono occupati di gestione del rischio e sicurezza alimentare. Sono state inoltre consultate le banche dati di Working papers a carattere socio-economico ed ambientale e gli indici delle maggiori riviste internazionali di ambito sociologico, economico ed ambientale, tra cui: ECONPAPERS Network di economisti ambientali gnee Wopec Working papers in Economics Gran parte del materiale citato è consultabile e reperibile presso la biblioteca della Fondazione Istituto per il lavoro. 1 Sicurezza alimentare e governance 1.1 Cos è la sicurezza alimentare. Norme ed istituzioni internazionali e nazionali che tutelano la salute dei consumatori Per definire i concetti di sicurezza alimentare, di rischio alimentare, di governance ci siamo avvalsi dei principali documenti istituzionali internazionali, consultando le pagine web degli organismi preposti, in particolare: 3

4 ISTITUZIONI INTERNAZIONALI FAO Feed and food safety Gatewey Fao, Joint fao/who food standards programme. Codex alimentarius commission. Twenty-eighth Session. FAO Headquarters, Rome, Italy, 4 9 July Codex alimentarius consiste in una serie di standard alimentari che garantiscono un alto livello di sicurezza per i consumatori e per il commercio degli alimenti e dei prodotti agricoli. La commissione che ha stilato il Codex Alimentarius composta da membri della FAO e del WHO, ha iniziato i suoi lavori nel IFS International Food Standard (2002) Lo standard, sviluppato nel 2002 dall associazione dei commercianti alimentari tedeschi del HDE (Hauptverband des Deutschen Einzelhandels), è stato migliorato (versione 4) con il contributo dell omonima associazione francese FCD (Fèderation des entreprises du Commerce et de la Distribution) nel Lo standard è divenuto uno strumento per garantire la sicurezza alimentare e il livello di qualità e può essere utilizzato in tutte le fasi della filiera. WHO, Infosan International Food Safety Authoritities netowork ISTITUZIONI E DOCUMENTAZIONE EUROPEA European Commission, Food Safety From the Farm to the fork Libro verde sui principi generali della legislazione in materia alimentare nell Unione Europea 1997 Libro Bianco sulla sicurezza alimentare DG Sanco Health and Consumer Protection Directorate-General, EU FVO Food and veterinary office EFSA European Food Safety Authority Costituita nel 2002, l Autorità europea per la sicurezza alimentare ha come scopo la valutazione dei rischi relativi alla sicurezza alimentare umana e animale. In stretta collaborazione con le autorità nazionali, e in aperta consultazione con le parti interessate, l'efsa fornisce consulenza scientifica indipendente nonché una comunicazione chiara sui rischi esistenti e emergenti. 4

5 Regolamento CE 178/2002 del Parlamento Europeo e del consiglio 28 gennaio 2002 che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare RASFF Rapid Alert systems for food and feed. Previsto dall articolo 8 della direttiva 92/59/EEC che stabilisce una procedura di informazione per gli stati membri nel momento in cui un prodotto presenta un rischio per la salute dei consumatori; è stato legittimato dal 2002 dal regolamento EC n.178/2002, che estende il sistema di allerta a tutti i prodotti destinati al consumo umano. SAFE The Safe Consortium. European Association for food safety Si propone lo scopo di favorire il dibattito su aspetti scientifici della sicurezza alimentare, mettendo a disposizione dati aggiornati provenienti da enti ed istituti da cui si riconosce l integrità scientifica. ISTITUZIONI ED ENTI NAZIONALI Ministero della Salute Segretariato nazionale della valutazione del rischio della catena alimentare Comitato nazionale per la sicurezza Alimentare 1.2 Cos è la governance. Documenti che definiscono e commentano la governance Ansell, C., Vogel, D. (2006), What s the beef? The contested governance of European Food Safety, Massachusetts Institute of Technology, London Arzt K. (2002), Designing Local Co-operations for Decision-Making A better way to avoid and solve Agri-Environmental Problems, paper presented at oikos PhD Summer academy 2002 "Sustainability, Corporations and Institutional Arrangements", Universität St. Gallen, Institut für Ökonomie und Ökologie (IWÖ- HSG), Schweiz, August 2002, 5

6 Commissione delle Comunità Europee (2001), La governance europea. Un Libro Bianco, COM(2001) 428 definitivo/2 Istituto per il Lavoro (2003), Governo e Governance: reti e modalità di cooperazione nel territorio regionale. 2. Rapporto dell Istituto per il lavoro, Milano, F. Angeli: Governa F., Fra government e governance. L azione collettiva in ambito urbano e territoriale Bonora P., Programmare lo sviluppo territoriale tra governance e government Piazza L., Gli strumenti della governance in Europa e in Italia Foglia P., Governance e politiche dello sviluppo sostenibile Greca R. (1998), Governance and regional development, Discussion paper presented to the Bologna Symposium Lefévre C. (1998), Metropolitan Government and Governance in Western Countries: a critical review, International Journal of Urban and Regional Research, vol.22, 1, pp.9-25 Mc Gregor S., Government transparency: the citizen perspective and experience with food and health products policy, International Journal of Consumer Studies, 27, 2, March 2003, pp La rivista delle Politiche Sociali, Che cosa è pubblico? Temi, politiche e trasformazioni della sfera pubblica, n.2, 2006, aprile-giugno, Esiesse, Roma: Borghi, V., Tra cittadini e istituzioni. Riflessioni sull introduzione di dispositivi partecipativi nelle pratiche istituzionali locali in La rivista delle Politiche Sociali Garcia, M., Cardesa-Salzmann, A., Pradel, M., La Strategia europea per l occupazione: un esempio di governance multilivello Sbordone F., Federconsumatori (2004) So cosa mangio. Indagine sulla relazione lavoro-sicurezza alimentare. Il caso della filiera dell uovo biologico e della carne bovina, Bologna, Litosei, Dalla bistecca al vitello. Il consumatore che voleva vedere oltre - I pulcini fanno bio Steiner B. (2003), Governance reform of German food safety regulation: cosmetic or real? University of Kiel and University of California Berkeley Voss, J.P., Kemp R., Reflexive governance for sustainable development. Incorporating feedbeck in social problem solving, Bonn, Paper for IHDP open meeting 6

7 2005 Global Environmental Change, Globalization and International Security - New Challenges of the 21st Century" 1.3 Il rischio. Documenti istituzionali e regolamenti nazionali e internazionali Commission of the European Communities, First report on the harmonisation of risk assessment procedures part 1 : The Report of the Scientific Steering Committee's Working Group on Harmonisation of Risk Assessment Procedures in the Scientific Committees advising the European Commission in the area of human and environmental health October 2000 Commission of the European Communities, Risk Issues. Special Eurobarometer, 238, Updated Opinion of the Scientific Steering Committee on Harmonisation of Risk Assessment Procedures Adopted on April 2003 Commission of the European communities, Communication from the commission on the precautionary principles, Brussels, COM(2001) final Fao, Risk management and food safety, Report of a Joint FAO/WHO Consultation Rome, Italy, 27 to 31 January 1997 ILSI International Life Sciences Institute, Jouve I., [etc.], Europe Food safety management tools, LETTERATURA Buonanno L., Zablotney S., Keefer R. (2001), Politics versus Science in the Making of a new regulatory regime for food in Europe, European integration online papers, Vol.5, 12, Caduff L., Bernauer T. (2006), Managing Risk and Regulation in European Food Safety Governance, Review of Policy Research, Vol.23, 1, pp Hensel A. (2005), Kalamität, Krise oder Katastrophe. Wer entscheidet? Presentazione al seminario Was kostet eine Krise? Bfr Status Konferenz (Slides) 7

8 Houghton J.R.[et al.] (2006), Consumer perceptions of the effectiveness of food risk management practices: A cross-cultural study, Health, Risk & Society, Vol. 8, 2, June 2006, pp de Jonge J., van Trijp H.[et al.](2007), Understanding Consumer Confidence in the Safety of Food: Its Two-Dimensional Structure and Determinants, Risk Analysis, Vol. 27 Issue 3 van Klee E.[et al.](2006), Perceptions of food risk management among key stakeholders: Results from a cross-european study, Appetite, Vol.47, 1, 2006, pp Randall E. (2001), The plan for a European Food Authority and the politics of risk in the Union. Changing perceptions of risk in the EU, Policylibrary.com Ricci A., Busani L., Fossati P. (2004), L analisi del rischio: principi e scenari applicativi, Rassegna di Diritto e Legislazione, 1, 2004, pp Thankappan S.[et al.]regulation, Science and the Management of Risk in the food chain Working Paper Series No: Centre for Business Relationships, Accountability, Sustainability and Society ass/brass%20presentationspapers/leepaper.pdf Travaglio M. (2001), Pericolo BSE/Le responsabilità dei governi italiani. Chi ha nascosto la mucca pazza? Resistenza ai frankenfood e alla biopirateria Vogel D. (2001), The new politics of risk regulation in Europe, Department of Political Science and the Haas School of Business, Universtiy of California, Berkeley. Vos E., Wendler F. (eds.) (2007), Food Safety Regulation in Europe. A Comparative Institutional Analysis, Ius Commune Europaeum. Waskow F.[et al.] (2004), Ernährungspolitik nach der BSE Krise ein Politikfeld in Transformation, Ernährungswende Köln, Katalyse Institute für angewandte Umweltforschung Risultato del progetto Alimentazione e dimensione pubblica STUDI DI CASO Roy N. (2004), Risk management behaviour by the Northern Ireland food consumer, International Journal of Consumer Studies, 28, 2, pp

9 PRATICHE - PROGETTI BUONE EUROPEI V Programma Quadro Linea Quality of Life and management of living resources CONSENSUS WORKSHOP Progetto QLK1 CT Il progetto gestito dal BEUC (European Consumer Organisation), e stato finanziato dalla commissione Europea. Ha coinvolto associazioni di consumatori, esperti scientifici e stakeholder al fine di cooperare nell identificazione di aspetti e temi condivisi su punti chiave della sicurezza alimentare. EU Rain European Union Risk Analysis Information Network (EU-RAIN) EU- RAIN è finanziato dalla Commissione Europea nell ambito del V Programma Quadro Qualità della vita e gestione delle risorse (QoL), Attività chiave 1 (KA 1) sugli Alimenti, Nutrizione e Salute. Numero del progetto: QLK1-CT Il progetto ha avuto come obiettivo la creazione di un sito web al fine di diffondere informazioni sull attività dei partner del progetto e favorire la raccolta dei dati che potranno essere usati per la valutazione del rischio alimentare dagli esperti Tra le attività del progetto figura la conferenza internazionale Food safety risk communication. The message and motivational strategies. Organizzata dal SIK The Swedish Institute for food and biotechnology, Gotheborg, Sweden nel 2005 RA-RM - EUROPEAN WORKSHOP ON THE INTERFACE BETWEEN RISK ASSESSMENT AND RISK MANAGEMENT Misura di accomagnamento della Commissione Europea Qualità della vita e gestione delle risorse (QoL), Tra le pubblicazioni: Hart A. (ed.) (2003), Improving the interface between risk assessment and risk management. Report of a European Workshop on the interface between between risk assessment and risk management. TRUST Food risk Communication and consumers trust in the food supply chain Trust in Food Consumer Trust in Food: A European Study of the Social and Institutional Conditions for the Production of Trust ( ) Sviluppo di provvedimenti internazionali finalizzati a recepire e rispondere alle insicurezze dei consumatori in campo alimentare. Esso vuole fornire un importante contributo in relazione ai temi segnalati dal "White Paper" sulla Sicurezza Alimentare, e che sono competenza dell Autorità Europea sulla Sicurezza Alimentare (E- FSA). Il progetto mira quindi a contribuire in maniera sostanziale alle prossime azioni sopranazionali che riguarderanno la fiducia dei consumatori in relazione all'alimentazione a livello europeo. 9

10 VI Programma Priorità 7: Cittadini e Governance in una società basata sulla conoscenza MEDUSE. Governance, health, and medicine. Opening dialogue between social scientists and users Nell ambito di questo progetto si intende creare un dialogo tra esperti in scienze sociali e attori non esperti. Tre sono gli ambiti della ricerca: - Le organizzazioni di pazienti a livello europeo - L emergenza delle nuove tecnologie e responsabilità per la salute dei cittadini nelle diverse culture europee. - Prospettive nazionali ed europee in merito alle agenzie per la tutela della salute e sicurezza dei consumatori. Il sito del progetto fornisce una bibliografia per ogni ambito di ricerca e i programmi delle conferenze internazionali a riguardo. VI Programma Quadro Linea Food Quality and Safety SAFEFOODS 6 th framework programme Promoting Food Safety through a New Integrated Risk Analysis Approach for Foods Kuiper Harry A., The Role of Scientific Experts in risk regulation, Rikilt Institute of food safety (Slides) Propone un approccio integrato nell analisi del rischio alimentare. Si propone di: - Integrare le valutazioni scientifiche sugli aspetti della salute umana con le valutazioni dei consumatori. - Promuovere la partecipazione attiva nelle varie fasi del processo di analisi del rischio. - Promuovere le procedure di gestione del rischio strutturali e funzionali. - Promuovere la comunicazione del rischio in ogni fase del processo di analisi del rischio. - Avere un applicabilità pan-europea. QUALITY LOW INPUT FOOD Il progetto integrato QualityLowInputFood ha come obiettivo quello di favorire la qualità, garantire la salute e ridurre I costi della filiera alimentare biologica attraverso la ricerca, la disseminazione dei risultati e le attività di formazione. PROGETTI NAZIONALI Comune di Asti, Tavolo tematico sull alimentazione. Una proposta per la riappropriazione del gusto del cibo. Per promuovere le relazioni umane tra cittadini (consumatori e produttori), per la trasparenza e l equità della vendita dei prodotti a- gricoli e per da vita a un modello di sviluppo sostenibile a livello locale. Agenda 21 10

11 Regione Lombardia; IREF Progetto quadro interdirezionale Bando D2 FSE. Qualità e sicurezza alimentare e ambientale: governance regionale e partenariato locale insieme per dare maggiori garanzie a i cittadini lombardi Rapporto finale del progetto di formazione, finanziato dal Fondo sociale Europeo, finalizzato a favorire la governance regionale per il sistema agro-alimentare della Lombardia e per tutelare i consumatori e gli utenti. Ampio spazio della relazione viene dedicata alla valutazione del progetto da parte degli stakeholders (personale della Giunta Regionale e sedi territoriali, Province e comunità montane, enti e istituzioni pubbliche-asl, parti sociali del settore agricolo) LETTERATURA, STUDI DI CASO, BUONE PRATICHE DI GOVERNANCE E SICUREZ- ZA ALIMENTARE Biermann B. (2005), Food risks and culture. Experience with risks from BSE and nutritional habits form community cooking in Ferrara and Vienna. Paper presented at the conference Interfaces between risk, regulation and culture, University of Bielefeld (Germany), January Biermann B. (2004), Recipes for sustainability? Local politics and networks for sustainable food, intervento al convegno International Conference on Local Institution Building for the Environment: Perspectives form East and West, Gorizia 9-10 Settembre In: Osti, Giorgio und Luigi Pellizzoni: Local Institution Building for the Environment: Perspectives from East and West. International Conference, Gorizia, September , Proceedings (CD-ROM) Biermann B., Sustainaible from farm to fork. Sustainable food as innovation and the role of local politics, in: Karner, Sandra, Bernhard Wieser (eds.): International Summer Academy on Technology Studies "Technology and the Public", Juli 2002, Deutschlandsberg, Österreich, Conference Proceedings (45-57) Biermann B. (2005), Reflexive governance in sustainable food politics, paper presented at 6.th Open meeting IHDP Bonn, Fernuniversität von Hagen. 11

Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari CNR-ISPA www.ispa.cnr.it. Direttore: Antonio Logrieco

Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari CNR-ISPA www.ispa.cnr.it. Direttore: Antonio Logrieco Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari CNR-ISPA www.ispa.cnr.it Direttore: Antonio Logrieco La ricerca e l innovazione rappresentano il volano per la crescita ecosostenibile del nostro territorio

Dettagli

FPA - Summer 2014. UCSC International. Via Carducci, 28/30 20123 Milano. > ucscinternational.unicatt.it

FPA - Summer 2014. UCSC International. Via Carducci, 28/30 20123 Milano. > ucscinternational.unicatt.it FPA - Summer 2014 UCSC International Via Carducci, 28/30 20123 Milano > ucscinternational.unicatt.it Focused Programs Abroad - Summer 2014 Tutti i programmi FPA prevedono il riconoscimento di crediti CFU

Dettagli

La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza. Responsabilità e compiti dell AIFA. Laura Sottosanti. Roma, 13 settembre 2012

La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza. Responsabilità e compiti dell AIFA. Laura Sottosanti. Roma, 13 settembre 2012 La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza Responsabilità e compiti dell AIFA Laura Sottosanti Roma, 13 settembre 2012 Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse in questa presentazione

Dettagli

Agenzia sanitaria e sociale regionale. Biblioteca. Periodici in abbonamento nel 2015

Agenzia sanitaria e sociale regionale. Biblioteca. Periodici in abbonamento nel 2015 Agenzia sanitaria e sociale regionale Biblioteca Periodici in nel 2015 PERIODICI ITALIANI Adverse drug reaction bullettin (ed. italiana) 1978 Carta e online Ambiente e sicurezza sul lavoro 1995 Carta e

Dettagli

Massimo Matthias Professore a contratto - Università degli Studi di Siena Consulente Aziendale

Massimo Matthias Professore a contratto - Università degli Studi di Siena Consulente Aziendale Massimo Matthias Professore a contratto - Università degli Studi di Siena Consulente Aziendale CURRICULUM VITAE FORMAZIONE Laurea in Economia e Commercio conseguita presso l Università degli Studi La Sapienza

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

SIMONA SCABROSETTI Curriculum vitae (Gennaio 2015)

SIMONA SCABROSETTI Curriculum vitae (Gennaio 2015) SIMONA SCABROSETTI Curriculum vitae (Gennaio 2015) Università di Pavia Dipartimento di Giurisprudenza Corso Strada Nuova, 65, 27100 Pavia (Italy) Tel. +390382984356/Fax. +390382984402 email: simona.scabrosetti@unipv.it

Dettagli

LA GESTIONE DEI SISTEMI D INFORMAZIONE SANITARIA: IL CASO ETIOPIA

LA GESTIONE DEI SISTEMI D INFORMAZIONE SANITARIA: IL CASO ETIOPIA FORUM DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Palazzo dei Congressi di Roma, 29 maggio 2013 LA GESTIONE DEI SISTEMI D INFORMAZIONE SANITARIA: IL CASO ETIOPIA Dr. Sandro Accorsi Esperto in Sistemi Informativi Sanitari

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

Tavola rotonda. 3. Governance e strumenti del Piano innovazione e ricerca. Dr. Francesco Bongiovanni. Roma 10 luglio 2014

Tavola rotonda. 3. Governance e strumenti del Piano innovazione e ricerca. Dr. Francesco Bongiovanni. Roma 10 luglio 2014 Tavola rotonda 3. Governance e strumenti del Piano innovazione e ricerca Roma 10 luglio 2014 Dr. Francesco Bongiovanni Cosa intendiamo con il termine governance? L insieme di azioni che consentono la realizzazione

Dettagli

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015

Impact Investing & Agribusiness. Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Impact Investing & Agribusiness Claudio Soregaroli 22 giugno 2015 Chi siamo SMEA Alta Scuola in Management ed Economia Agro-Alimentare La missione è promuovere la conoscenza manageriale ed economica nel

Dettagli

attività 2012-2013 Roberta Masella Focal Point Italiano EFSA

attività 2012-2013 Roberta Masella Focal Point Italiano EFSA Focal Point EFSA attività 2012-2013 Roberta Masella Focal Point Italiano EFSA Dipartimento di Sanita Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare Department Of Veterinary Public Health and Food Safety Organizzazione

Dettagli

Standard alimentari. Tutto da un unico fornitore

Standard alimentari. Tutto da un unico fornitore Standard alimentari Tutto da un unico fornitore bio.inspecta e q.inspecta supportano le aziende del settore alimentare nel costante rafforzamento della loro posizione sul mercato. La nostra offerta comprende

Dettagli

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014

ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 ATTIVITA Jean Monnet in ERASMUS + (2014-2020) CALL 2014 Roberta Pastorelli Centro europeo d eccellenza Jean Monnet www.unitn.it/cjm roberta.pastorelli@unitn.it Attività Jean Monnet: Introduzione Promuovono

Dettagli

APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea. Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH

APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea. Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH APRE Agenzia per la promozione della Ricerca Europea Keji Adunmo & Monique Longo, APRE Punti di Contatto Nazionale per il tema SSH AGENDA: 1. APRE come National Contact Point 2. Il Network dei National

Dettagli

CURRICULUM ATTIVITÁ DIDATTICA E SCIENTIFICA. di ALESSANDRA GHI. alessandra.ghi@uniroma1.it

CURRICULUM ATTIVITÁ DIDATTICA E SCIENTIFICA. di ALESSANDRA GHI. alessandra.ghi@uniroma1.it CURRICULUM ATTIVITÁ DIDATTICA E SCIENTIFICA di ALESSANDRA GHI alessandra.ghi@uniroma1.it ATTUALE POSIZIONE ACCADEMICA - Assegnista di ricerca - - presso il Dipartimento di Management Sapienza Università

Dettagli

Il Focal Point Italiano EFSA

Il Focal Point Italiano EFSA Il Focal Point Italiano EFSA Luca Busani Focal Point Italiano EFSA Dipartimento di Sanita Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare Department Of Veterinary Public Health and Food Safety Focal Point

Dettagli

De Luca, Annalisa. Informazioni personali. Esperienze professionali. Cognome, Nome

De Luca, Annalisa. Informazioni personali. Esperienze professionali. Cognome, Nome Informazioni personali Cognome, Nome Indirizzo De Luca, Annalisa c/o Corecom Lazio Via Lucrezio Caro, 67 00193 Roma Telefono 06.3215.995/907 Fax 06.3244426 E-mail aldeluca@regione.lazio.it Cittadinanza

Dettagli

Biblioteca Issirfa-Cnr - Fascicoli doppi (22/07/2015)

Biblioteca Issirfa-Cnr - Fascicoli doppi (22/07/2015) Biblioteca Issirfa-Cnr - Fascicoli doppi (22/07/2015) Gli interessati possono ottenere i fascicoli a titolo gratuito provvedendo alla spedizione a proprie spese. Per maggiori informazioni: Dott.ssa Patrizia

Dettagli

Dirigente - Direttore apicale del Dipartimento Comunicazione e Diritti dei cittadini - Progetti Strategici e Grandi eventi

Dirigente - Direttore apicale del Dipartimento Comunicazione e Diritti dei cittadini - Progetti Strategici e Grandi eventi INFORMAZIONI PERSONALI Nome Di Gregorio Luigi Data di nascita 21/07/1975 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente amministrativo COMUNE DI ROMA Dirigente - Direttore

Dettagli

Destinazioni turistiche come network

Destinazioni turistiche come network 5 e 6 settembre 2013 La Salle, Aosta 26 novembre 2013 Aosta Destinazioni turistiche come network Tripodi C., Università della Valle d Aosta e SDA Bocconi Turci L., Università della Valle d Aosta e Oxford

Dettagli

1. Il Network in sintesi 2. La governance 3. Le attività 4. Il programma per le piccole imprese

1. Il Network in sintesi 2. La governance 3. Le attività 4. Il programma per le piccole imprese 1 INDICE 1. Il Network in sintesi 2. La governance 3. Le attività 4. Il programma per le piccole imprese 2 Il Network dei professionisti della CSR Il CSR Manager Network Italia è l associazione nazionale

Dettagli

Elisabetta Morlino Pubblicazioni. 1. I contratti delle organizzazioni internazionali, Napoli, Editoriale Scientifica, 2012

Elisabetta Morlino Pubblicazioni. 1. I contratti delle organizzazioni internazionali, Napoli, Editoriale Scientifica, 2012 Elisabetta Morlino Pubblicazioni a) Monografie 1. I contratti delle organizzazioni internazionali, Napoli, Editoriale Scientifica, 2012 b) Curatele 1. La parità di genere nella pubblica amministrazione,

Dettagli

Serialization and Good Distribution Practices: Regulatory Impacts, Opportunities and Criticalities for Manufacturers and Drugs Distribution Chain

Serialization and Good Distribution Practices: Regulatory Impacts, Opportunities and Criticalities for Manufacturers and Drugs Distribution Chain Sonia Ricci Presidente di ISPE Italy Affiliate Serialization and Good Distribution Practices: Regulatory Impacts, Opportunities and Criticalities for Manufacturers and Drugs Distribution Chain Venerdì

Dettagli

Calendario degli eventi organizzati e promossi dal Comitato Scientifico per Expo 2015 dal 1 maggio al 31 ottobre 2015

Calendario degli eventi organizzati e promossi dal Comitato Scientifico per Expo 2015 dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 Calendario degli eventi organizzati e promossi dal Comitato Scientifico per Expo 2015 dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 In collaborazione con Expo in Città In collaborazione con la Commissione Europea In

Dettagli

Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS

Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS Salute 2020: un opportunità per ridurre le ineguaglianze di salute nella Regione Europea dell OMS Dr Francesco Zambon Ufficio Europeo per gli Investimenti per la Salute e lo Sviluppo Organizzazione Mondiale

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

IREX. Il think tank delle energie rinnovabili. Presentazione sintetica Milano, ottobre 2012 M O N I T O R. Media partner:

IREX. Il think tank delle energie rinnovabili. Presentazione sintetica Milano, ottobre 2012 M O N I T O R. Media partner: IREX Monitor Il think tank delle energie rinnovabili Presentazione sintetica Milano, ottobre 2012 Media partner: 1 Indice 1. L osservatorio Irex 2. Gli obiettivi 3. I partner 4. Le attività 2012 1. Annual

Dettagli

Le politiche per le demenze: criticità e prospettive

Le politiche per le demenze: criticità e prospettive Le politiche per le demenze: criticità e prospettive Teresa Di Fiandra Ministero della Salute VI Convegno UVA ISS, Roma 16 novembre 2012 Le politiche in Europa (1) Conferenza di Parigi (ottobre 2008) sotto

Dettagli

Presentazione della Rete Rurale Nazionale Task Force Leader. Lamezia Terme 5 marzo 2010

Presentazione della Rete Rurale Nazionale Task Force Leader. Lamezia Terme 5 marzo 2010 Presentazione della Rete Rurale Nazionale Task Force Leader mezia Terme 5 marzo 2010 1 Rete Rurale Nazionale -Organizzazione TF Rete Leader Segretariato tecnico Comitato Scientifico 2 Il contesto Gli attori

Dettagli

f r A g Curriculum Vitae Concetta Carnevale www.fargroup.eu Curriculum vitae con indicazione delle principali attività accademiche e professionali

f r A g Curriculum Vitae Concetta Carnevale www.fargroup.eu Curriculum vitae con indicazione delle principali attività accademiche e professionali Francesco Dainelli Curriculum Vitae 2011 www.fargroup.eu f r A g Curriculum Vitae Concetta Carnevale Curriculum vitae con indicazione delle principali attività accademiche e professionali 25/02/2014 0

Dettagli

IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE

IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE IL NUOVO PROGRAMMA EUROPEO HORIZON 2020: OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO NEL SETTORE BIOTECNOLOGIE I SERVIZI DI ACCOMPAGNAMENTO ALLE IMPRESE PER LA PARTECIPAZIONE AI BANDI Ludovico Monforte EURODESK Brussels

Dettagli

Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16

Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16 Università degli Studi di Catania - Dipartimento di Economia e impresa Corso di Laurea in Economia e Gestione delle Amministrazioni Pubbliche Anno Accademico 2015/16 Marketing (Anno II, semestre I, n 9

Dettagli

EATING CITY: Food & Cities: il futuro smart delle politiche alimentari urbane

EATING CITY: Food & Cities: il futuro smart delle politiche alimentari urbane EATING CITY: Food & Cities: il futuro smart delle politiche alimentari urbane Saragossa 20 Novembre 2015 Mensa Civica Maurizio Mariani President of Risteco Le Attività di Risteco Consorzio no profit per

Dettagli

E.3 Networking AZIONE IN PROGRESS. Inizio previsto: I trimestre 2014 Inizio effettivo: agosto 2012

E.3 Networking AZIONE IN PROGRESS. Inizio previsto: I trimestre 2014 Inizio effettivo: agosto 2012 E.3 Networking Inizio previsto: I trimestre 2014 Inizio effettivo: agosto 2012 Data di conclusione prevista: IV trimestre 2014 Creare un network tematico Attivare scambi con progetti analoghi Data di conclusione

Dettagli

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy

Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Collegare Regione Lombardia all Europa per lo Sviluppo della Bioeconomy Valentina PINNA Contenuti Presentazione 1. Il Ruolo della delegazione di regione Lombardia a Bruxelles 2. Il lavoro con le reti europee

Dettagli

Scheda coordinamento dei corsi Università di Cagliari Edizione 2010 Pag. 1. Programma didattico

Scheda coordinamento dei corsi Università di Cagliari Edizione 2010 Pag. 1. Programma didattico Facoltà di Architettura Scheda coordinamento dei corsi Università di Cagliari Edizione Pag. 1 Programma didattico Titolo del corso: Corso Integrato di Tecnica Urbanistica e Laboratorio (mod. A+B) Settore

Dettagli

URBACT INFO DAY 14 Novembre 2013, Roma Le esperienze delle città

URBACT INFO DAY 14 Novembre 2013, Roma Le esperienze delle città URBACT INFO DAY 14 Novembre 2013, Roma Le esperienze delle città Sustainable Food in Urban Communities Città di Messina Sviluppo agricolo sostenibile nelle comunità urbane (Growing, Delivering, Enjoying)

Dettagli

Autorità europea per la sicurezza alimentare La sicurezza dei prodotti alimentari : Il ruolo dell EFSA

Autorità europea per la sicurezza alimentare La sicurezza dei prodotti alimentari : Il ruolo dell EFSA Autorità europea per la sicurezza alimentare La sicurezza dei prodotti alimentari : Il ruolo dell EFSA Lesley Koschel Relazioni Internazionali & Istituzionali 1 L EFSA ha due obiettivi prinicpiali: Deve

Dettagli

LISTA PERIODICI CORRENTI 2011

LISTA PERIODICI CORRENTI 2011 LISTA PERIODICI CORRENTI 2011 A Acque e terre - bimestrale di politica internazionale Affari Esteri trimestrale dell Associazione italiana per gli studi in politica estera (AISPE) American economic journal

Dettagli

Una piastra logistica verde per l Italia Centrale. Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Territorial Center Claudio Calvaresi

Una piastra logistica verde per l Italia Centrale. Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Territorial Center Claudio Calvaresi Progetti strategici per il Territorio Snodo di Jesi Territorial Center Claudio Calvaresi TAVOLO TECNICO ALLARGATO Jesi, 19 novembre 2009 Una immagine emergente, un futuro aperto Il territorio che abbiamo

Dettagli

Data Network for better European organic market information. Rete europea di dati per una migliore informazione sul Mercato dei prodotti biologici

Data Network for better European organic market information. Rete europea di dati per una migliore informazione sul Mercato dei prodotti biologici Data Network for better European organic market information Rete europea di dati per una migliore informazione sul Mercato dei prodotti biologici Informazioni di base sul progetto Fonte di finanziamento:

Dettagli

Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca. Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca

Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca. Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca Quali aspetti considerare? Management Comunicazio ne Aspetti etici Gender Professionalizzazione della gestione

Dettagli

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR)

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) CALL FOR PAPERS X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) Fondazione Scuola di Alta Formazione per il Terzo Settore (ForTeS) Siena ( Italy) 10 13 luglio 2012 Democratizzazione,

Dettagli

ALIMENTA. Informazioni ufficiostampa@lombardia.coop.it daniele.deluca@comune.milano.it

ALIMENTA. Informazioni ufficiostampa@lombardia.coop.it daniele.deluca@comune.milano.it Il carrello utilizzato per la raccolta dei prodotti alimentari per cani e gatti. ALIMENTA Informazioni ufficiostampa@lombardia.coop.it daniele.deluca@comune.milano.it La salvaguardia dell ambiente, la

Dettagli

Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain. Concretezza, misurabilità e valore. Improving performance, reducing risk

Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain. Concretezza, misurabilità e valore. Improving performance, reducing risk Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain Concretezza, misurabilità e valore Improving performance, reducing risk La CSR secondo LRQA La CSR è una modalità di gestione dell azienda attraverso

Dettagli

Enterprise Europe Network 26 febbraio 2014 I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO

Enterprise Europe Network 26 febbraio 2014 I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO I FINANZIAMENTI UE PER IL SETTORE AGROALIMENTARE/TURISMO PROGRAMMA PER L INNOVAZIONE IN EUROPA 2014-2020. HORIZON 2020 AREA AGROALIMENTARE La Commissione Europea si propone di favorire l innovazione nel

Dettagli

La rintracciabilità e gli schemi internazionali di certificazione (BRC, IFS, e ISO 22000)

La rintracciabilità e gli schemi internazionali di certificazione (BRC, IFS, e ISO 22000) La rintracciabilità e gli schemi internazionali di certificazione (BRC, IFS, e ISO 22000) Fiera di Cremona - Ottobre 2005 CERMET è nato nel 1985 per valorizzare l'immagine dell'azienda Italia rafforzando

Dettagli

ACCADEMIA ITALIANA DI ECONOMIA AZIENDALE. Fondata nel 1813

ACCADEMIA ITALIANA DI ECONOMIA AZIENDALE. Fondata nel 1813 ACCADEMIA ITALIANA DI ECONOMIA AZIENDALE Fondata nel 1813 Oggetto: Elenco Anvur riviste di fascia A 1 Nel giugno 2012 l Anvur ha trasmesso all Accademia Italiana di Economia Aziendale (AIDEA) un elenco

Dettagli

Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia

Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia Università degli Studi di Parma Ruolo della formazione nella sicurezza degli alimenti Alessandro Mangia La Sicurezza degli alimenti tema prioritario per l opinione pubblica e nell agenda dei governi mondiali

Dettagli

Alma Mater Studiorum Università di Bologna

Alma Mater Studiorum Università di Bologna Alma Mater Studiorum Università di Bologna Il sistema dei finanziamenti europei e nazionali per la ricerca nel campo della salute animale Marco Degani ARIC Settore Ricerca Europea Bologna, 30 maggio 2008

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Piano Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare (PINPAS) Contributo n 76

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Piano Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare (PINPAS) Contributo n 76 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Piano Nazionale di Prevenzione dello Spreco Alimentare (PINPAS) Contributo n 76 2014 PINPAS Piano Nazionale di Prevenzione degli Sprechi

Dettagli

CHE COSA SI INTENDE PER RISCHIO?

CHE COSA SI INTENDE PER RISCHIO? Valutazione del rischio? Uno strumento per capire i pericoli ed i rischi alimentari ed indirizzare le eventuali decisioni: il ruolo del CSRA in ambito regionale La Sicurezza Alimentare rappresenta un interesse

Dettagli

Strategia di Internazionalizzazione: strumenti e opportunità 2014-2017

Strategia di Internazionalizzazione: strumenti e opportunità 2014-2017 Strategia di Internazionalizzazione: strumenti e opportunità 2014-2017 Accrescere l attrattività internazionale (maggiore presenza di studenti, dottorandi, post-doc, ricercatori e docenti stranieri) OBIETTIVI

Dettagli

Marie Claire Cantone Università degli Studi di Milano Associazione Italiana Radioprotezione

Marie Claire Cantone Università degli Studi di Milano Associazione Italiana Radioprotezione La comunicazione dei rischi da radiazioni naturali Marie Claire Cantone Università degli Studi di Milano Associazione Italiana Radioprotezione Comunicazione del rischio Comunicazione del rischio processo

Dettagli

Elena Cervasio LRQA Italy. La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO

Elena Cervasio LRQA Italy. La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO Elena Cervasio LRQA Italy La certificazione dell impronta di carbonio secondo la ISO 14067:2013 - il chiusino KIO Motivazioni e Milestone INNOVAZIONE E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE 2 Scenario INNOVAZIONE E

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Elenco completo periodici in abbonamento 20 giugno 2013 Ver. 1.0 Ministero dell Economia e delle Finanze Ufficio per il coordinamento tecnico logistico Biblioteca e ufficio di documentazione del DT Sommario

Dettagli

ILLY AND SUSTAINABILITY

ILLY AND SUSTAINABILITY ILLY AND SUSTAINABILITY DARIA ILLY BUSINESS DEVELOPMENT - PORTIONED SYSTEMS DIRECTOR NOVEMBER 14 THE COMPANY Trieste 1 9 3 3, I t a l y R u n b y t h e I l l y f a m i l y D i s t r i b u t e d i n m o

Dettagli

Standards for a Safer World. Sistemi di certificazione volontaria legati alla sicurezza alimentare"

Standards for a Safer World. Sistemi di certificazione volontaria legati alla sicurezza alimentare Le novità dettate dai nuovi regolamenti UE 852 853 854 882/04 Treviso 27 ottobre 2005 Sistemi di certificazione volontaria legati alla sicurezza alimentare" Dott.ssa Silvia Tramontin Standards for a Safer

Dettagli

IRIS: trovare le informazioni utili agli UTT per rispondere alle esigenze del territorio

IRIS: trovare le informazioni utili agli UTT per rispondere alle esigenze del territorio Università degli studi di Verona e NETVAL NETwork per la VALorizzazione della Ricerca Universitaria L Università, sistema aperto? Come diffonde i suoi risultati? Verona, 23 ottobre 2014 IRIS: trovare le

Dettagli

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice OUR PHILOSOPHY PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT POLICY ERM MISSION manage risks in terms of prevention and mitigation proactively seize the

Dettagli

ANTONIO MUTTI ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI

ANTONIO MUTTI ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI ANTONIO MUTTI ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI In volume: -(a cura di Antonio Mutti), Sociologia dello sviluppo e paesi sottosviluppati, Loescher, Torino, 1973, pp.256. -(in collaborazione con Irene Poli), Sottosviluppo

Dettagli

Allergie, cambiamenti ambientali e ambrosia infestante a Bruxelles, alla conferenza di Atopica

Allergie, cambiamenti ambientali e ambrosia infestante a Bruxelles, alla conferenza di Atopica COMUNICATO STAMPA Allergie, cambiamenti ambientali e ambrosia infestante a Bruxelles, alla conferenza di Atopica Pollen is in the air: invasive plants and allergy in our changing environment, progressi

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Santino Piazza data di nascita 03/12/1967

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Santino Piazza data di nascita 03/12/1967 CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI nome Santino Piazza data di nascita 03/12/1967 Profilo professionale Funzionario Ricercatore amministrazione incarico attuale numero telefonico dell ufficio IRES

Dettagli

La cooperazione per il mediterraneo

La cooperazione per il mediterraneo La cooperazione per il mediterraneo L unione per il Mediterraneo La politica europea di vicinato Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento politiche europee Teresa Panariello 1 L Unione per il

Dettagli

AGENDA. Dip. Scienze aziendali ed economico giuridiche Univ. Roma Tre. GdR ISMS II RM LUIGI CARROZZI Il Percorso di Ricerca 15.40 16.

AGENDA. Dip. Scienze aziendali ed economico giuridiche Univ. Roma Tre. GdR ISMS II RM LUIGI CARROZZI Il Percorso di Ricerca 15.40 16. AGENDA 14.15 14.30 DONATELLA ROSA Apertura e saluto del CD AIEA 14.30 14.50 LUIGI CARROZZI Presentazione del GdR ISMS 14.50 15.20 Prof. CARLO REGOLIOSI Dip. Scienze aziendali ed economico giuridiche Univ.

Dettagli

I SUMP (Sustainable Urban Mobility Plan) come strumento di integrazione delle politiche di mobilità

I SUMP (Sustainable Urban Mobility Plan) come strumento di integrazione delle politiche di mobilità Workshop: op la accab ciclabilità in ambito btouba urbano I SUMP (Sustainable Urban Mobility Plan) come strumento di integrazione delle politiche di mobilità Reggio Emilia, 17 novembre 2011 Patrizia Malgieri

Dettagli

BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi

BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi 1 Chi è BSI 2 BSI nasce nel 1901 in Inghilterra come primo ente di normazione al mondo, riconosciuto dalla corona britannica e oggi, a più di 100 anni dalla

Dettagli

PROGETTO WIT. Descrizione del progetto. Susanna Galli, Provincia di Milano. I partner: Settore Welfare, terzo settore, Sostegno fragilità e disabilità

PROGETTO WIT. Descrizione del progetto. Susanna Galli, Provincia di Milano. I partner: Settore Welfare, terzo settore, Sostegno fragilità e disabilità Settore Welfare, terzo settore, Sostegno fragilità e disabilità The European Commission as the Contracting Authority PROGETTO WIT WHITE TASK FORCE ON THE DEVELOPMENT OF SKILLS OF THE SOCIAL WELFARE PROFESSIONALS

Dettagli

:: Curriculum accademico Laureata a pieni voti in Economia aziendale con specializzazione in Economia e gestione delle imprese

:: Curriculum accademico Laureata a pieni voti in Economia aziendale con specializzazione in Economia e gestione delle imprese Michelle Bonera :: Curriculum accademico Laureata a pieni voti in Economia aziendale con specializzazione in Economia e gestione delle imprese industriali presso l Università Commerciale Luigi Bocconi

Dettagli

Il ruolo delle imprese per l implementazione dell Agenda 2030 e degli SDGs

Il ruolo delle imprese per l implementazione dell Agenda 2030 e degli SDGs Il ruolo delle imprese per l implementazione dell Agenda 2030 e degli SDGs Angelo Riccaboni Rettore Università di Siena Chair SDSN MED Ecomondo, Rimini, 4 novembre 2015 SDGs - OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE

Dettagli

Registrazione N.193 del 29/12/2005 presso il Tribunale di Caltanissetta. N 8 - Anno IV Agosto 2009

Registrazione N.193 del 29/12/2005 presso il Tribunale di Caltanissetta. N 8 - Anno IV Agosto 2009 N 8 - Anno IV Agosto 2009 Il Progetto DIS-QOL alla IX ISQOLS Conference Si è svolta a Firenze, dal 19 al 23 luglio scorso, la IX Conferenza dell International Society of Quality of Life Studies (ISQOLS

Dettagli

Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Informatica, Università di Torino.

Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Informatica, Università di Torino. Curriculum Vitae et Studiorum Sabrina Praduroux Posizione attuale Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Informatica, Università di Torino. Professore a contratto presso il Dipartimento di Culture,

Dettagli

LUISS GUIDO CARLI IL FORUM DELLA SANITA DIGITALE ROMA, 10/12.9.2015

LUISS GUIDO CARLI IL FORUM DELLA SANITA DIGITALE ROMA, 10/12.9.2015 Tre giorni di incontri e appuntamenti sulla trasformazione del sistema della salute in chiave digitale UN PROGETTO DI CON IL PATROCINIO DI IN COLLABORAZIONE CON CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCIE

Dettagli

Finanziamento EU per le politiche sociali

Finanziamento EU per le politiche sociali Finanziamento EU per le politiche sociali Struttura istituzionale delle politiche europee Divisione in settori di politiche sociali per Dipartimenti: DGs (Directorates-General) http://ec.europa.eu/about/ds_en.htm

Dettagli

CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO

CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO CURRICULUM SCIENTIFICO E DIDATTICO INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome: MAZZU SEBASTIANO E-mail: s.mazzu@unict.it Nazionalità: ITALIANA Data e luogo di nascita: 27/11/1967 - BARCELLONA POZZO DI GOTTO

Dettagli

Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione. Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl

Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione. Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl Valutare la sostenibilità dell integrato: il ruolo della certificazione Giuseppe Garcea e Fabrizio Piva CCPB srl Piacenza, 22 Novembre 2013 Agricoltura e Sostenibilità Perchè l agricoltura ha la necessità

Dettagli

Bozza di un nuovo Piano di Gestione per il sito UNESCO Pompei, Ercolano, Torre Annunziata

Bozza di un nuovo Piano di Gestione per il sito UNESCO Pompei, Ercolano, Torre Annunziata Bozza di un nuovo Piano di Gestione per il sito UNESCO Pompei, Ercolano, Torre Annunziata Sommario Premessa 1. I precedenti strumenti di gestione, i bisogni e gli obiettivi del nuovo Piano di Gestione

Dettagli

FIORENZA CARRARO Curriculum Vitae et Studiorum (giugno 2014)

FIORENZA CARRARO Curriculum Vitae et Studiorum (giugno 2014) FIORENZA CARRARO Curriculum Vitae et Studiorum (giugno 2014) POSIZIONE ATTUALE: Collaboratore presso il Dipartimento per la Regolazione dell Autorità per l Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico,

Dettagli

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA.

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA. CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA 18 Novembre, 2014 In occasione della Presidenza di turno del Consiglio dell Unione Europea,

Dettagli

La nostra filosofia. L impresa crea più valore se lo fa per tutti

La nostra filosofia. L impresa crea più valore se lo fa per tutti La nostra filosofia L impresa crea più valore se lo fa per tutti Nata nel 2008, VerA offre consulenza specializzata nelle Relazioni Istituzionali e fornisce supporto e assistenza a tutte quelle realtà

Dettagli

FABRIZIO PEZZANI. RECAPITO Università Commerciale Luigi Bocconi Viale Isonzo 23, 20135 Milano Tel. 02.5836.2585 Fax 02.5836.2593

FABRIZIO PEZZANI. RECAPITO Università Commerciale Luigi Bocconi Viale Isonzo 23, 20135 Milano Tel. 02.5836.2585 Fax 02.5836.2593 FABRIZIO PEZZANI RECAPITO Luogo Università Commerciale Luigi Bocconi Indirizzo Viale Isonzo 23, 20135 Milano Tel. 02.5836.2585 Fax 02.5836.2593 Indirizzo email fabrizio.pezzani@unibocconi.it DATI PERSONALI

Dettagli

FIORENZA CARRARO Curriculum Vitae et Studiorum (aprile 2015)

FIORENZA CARRARO Curriculum Vitae et Studiorum (aprile 2015) POSIZIONE ATTUALE: FIORENZA CARRARO Curriculum Vitae et Studiorum (aprile 2015) - Collaboratore presso la Direzione Mercati Elettrici e Gas dell Autorità per l Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico

Dettagli

BIGLIOGRAFIA DOCUMENTAZIONE EUROPEA

BIGLIOGRAFIA DOCUMENTAZIONE EUROPEA BIGLIOGRAFIA - BARTOLINI A., I diritti fondamentali dei consumatori in Europa, Milano, Edizioni Nagard, 2007. - BRAVO FERRARI L., MILANESI MOAVERO E., Lezioni di diritto comunitario, Napoli, Editoriale

Dettagli

Partecipazione ai progetti di ricerca annuali finanziati con Fondi di Ricerca di Ateneo, responsabile scientifico Prof. Riccardo Resciniti

Partecipazione ai progetti di ricerca annuali finanziati con Fondi di Ricerca di Ateneo, responsabile scientifico Prof. Riccardo Resciniti CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome: DONATELLA FORTUNA Indirizzo: via Avellino n. 18, 82100, Benevento Telefono: 3491450428 Email: donatella.fortuna@unisannio.it Data di nascita: 29/07/1976 Luogo

Dettagli

La sostenibilità e la certificazione volontaria come valore per il mercato del vino. 22 ottobre 2014 Ing. Maurizio De Francesco Genagricola SpA

La sostenibilità e la certificazione volontaria come valore per il mercato del vino. 22 ottobre 2014 Ing. Maurizio De Francesco Genagricola SpA La sostenibilità e la certificazione volontaria come valore per il mercato del vino La crescente attenzione del consumatore per i temi della sicurezza alimentare e la contemporanea richiesta di garanzie

Dettagli

LE MALATTIE RARE IN ITALIA E IN EUROPA

LE MALATTIE RARE IN ITALIA E IN EUROPA LE MALATTIE RARE IN ITALIA E IN EUROPA Domenica Taruscio Dire&ore Centro Nazionale Mala0e Rare Is4tuto Superiore di Sanità Roma Roma 21 Novembre 2014 MALATTIE RARE E FARMACI ORFANI INIZIATIVE INTERNAZIONALI

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Giampietro Gobo, nato a Ginevra (Svizzera) il 19 marzo 1961

CURRICULUM VITAE. Giampietro Gobo, nato a Ginevra (Svizzera) il 19 marzo 1961 CURRICULUM VITAE Giampietro Gobo, nato a Ginevra (Svizzera) il 19 marzo 1961 Occupazione: professore Associato confermato, presso la Facoltà di Scienze Politiche, Dipartimento di Studi Sociali e Politici,

Dettagli

In-Diversity Newsletter 3

In-Diversity Newsletter 3 Newsletter 3 APRILE 2012 This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsible

Dettagli

Leo Breedveld - 2B 15/07/2008

Leo Breedveld - 2B 15/07/2008 LCA dell agroalimentare Introduzione alla Valutazione del Ciclo di Vita e potenzialità dello strumento nei settori agricolo e agroalimentare Camera di Commercio di Padova Centro Studi Leo Breedveld 15

Dettagli

Il contributo dell ECDC nella sorveglianza e controllo dell antibiotico-resistenza a livello europeo

Il contributo dell ECDC nella sorveglianza e controllo dell antibiotico-resistenza a livello europeo Il contributo dell ECDC nella sorveglianza e controllo dell antibiotico-resistenza a livello europeo Dott, Fortunato Paolo D Ancona Centro Nazionale Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute

Dettagli

Internet e social media per la medicina

Internet e social media per la medicina La letteratura scientifica per la qualità dei Servizi Sanitari Internet e social media per la medicina Eugenio Santoro eugenio.santoro@marionegri.it www.twitter.com/eugeniosantoro Laboratorio di Informatica

Dettagli

UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Dicembre 2013 - Gennaio 2014

UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Dicembre 2013 - Gennaio 2014 UNEUROPA Bollettino delle nuove accessioni del Centro di Documentazione Europea Dicembre 2013 - Gennaio 2014 A cura di Rosanna Cifolelli URL: http://www.unimol.it/pls/unimolise/v3_s2ew_consultazione.mostra_pagina?id_pagina=50320

Dettagli

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE Ing Giuseppe Magro Presidente Nazionale IAIA 1 Italia 2 La Valutazione Ambientale Strategica

Dettagli

La programmazione Europea 2014-2020

La programmazione Europea 2014-2020 La programmazione Europea 2014-2020 Mariachiara Esposito Funzionario Servizi Direzionali - Ufficio di collegamento Regione Toscana con le istituzioni comunitarie a Bruxelles I programmi europei 2014-2020

Dettagli

IPMA Italy. 4 #Convegno#Nazionale#IPMA#Italy# Milano,(9(novembre(2012( Politecnico(di(Milano,(Piazza(Leonardo(Da(Vinci,(32( Aula(De(Donato( #

IPMA Italy. 4 #Convegno#Nazionale#IPMA#Italy# Milano,(9(novembre(2012( Politecnico(di(Milano,(Piazza(Leonardo(Da(Vinci,(32( Aula(De(Donato( # Risk Organization Quality Know-how IPMA Italy Resources Value Stakeholders 4 ConvegnoNazionaleIPMAItaly Milano,(9(novembre(2012( Politecnico(di(Milano,(Piazza(Leonardo(Da(Vinci,(32( Aula(De(Donato( Project

Dettagli

Che cosa facciamo. Il Forum per la Finanza Sostenibile si occupa di:

Che cosa facciamo. Il Forum per la Finanza Sostenibile si occupa di: Chi siamo Il Forum per la Finanza Sostenibile è un Associazione senza scopo di lucro nata nel 2001. È un organizzazione multistakeholder; ne fanno parte sia operatori del mondo finanziario che soggetti

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella

CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella RÉSUMÉ Laureato a pieni voti in ingegneria meccanica/trasporti al Politecnico di Torino nel 1996, nel 2001 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso lo

Dettagli

La governance regionale nello sviluppo di programmi di promozione alla salute nelle comunità: l esperienza in Lombardia. Liliana Coppola DG Health

La governance regionale nello sviluppo di programmi di promozione alla salute nelle comunità: l esperienza in Lombardia. Liliana Coppola DG Health La governance regionale nello sviluppo di programmi di promozione alla salute nelle comunità: l esperienza in Lombardia Liliana Coppola DG Health Le malattie croniche: un allarme mondiale 57 milioni di

Dettagli

Il progetto LAIKA. Milano, 25 settembre 2013 Final Conference Progetto LAIKA. Comune di Milano Settore Politiche Ambientali, ing.

Il progetto LAIKA. Milano, 25 settembre 2013 Final Conference Progetto LAIKA. Comune di Milano Settore Politiche Ambientali, ing. Il progetto LAIKA Milano, 25 settembre 2013 Final Conference Progetto LAIKA Comune di Milano Settore Politiche Ambientali, ing. Caterina Padovani LAIKA Local Authorities Improving Kyoto Actions Il progetto

Dettagli