TEORIA sui SISTEMI OPERATIVI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TEORIA sui SISTEMI OPERATIVI"

Transcript

1 TEORIA sui SISTEMI OPERATIVI A cura del Prof. Enea Ferri

2 - - -

3 3

4 o o - - 4

5

6 Detto anche Descrittore del Processo o Process Control Block (PCB) 6

7

8 8

9 9

10 2 Ricordiamo che una istruzione è formata di solito da due parti: codice operativo e indirizzo logico 10

11

12 12

13

14 14

Il Linguaggio SQL Teoria ed esempi. A cura del Prof. Enea Ferri

Il Linguaggio SQL Teoria ed esempi. A cura del Prof. Enea Ferri Il Linguaggio SQL Teoria ed esempi A cura del Prof. Enea Ferri - - - I.T.E.S. PITAGORA - Taranto Pag. 2 I.T.E.S. PITAGORA - Taranto Pag. 3 I.T.E.S. PITAGORA - Taranto Pag. 4 I.T.E.S. PITAGORA - Taranto

Dettagli

TEORIA sulle BASI DI DATI

TEORIA sulle BASI DI DATI TEORIA sulle BASI DI DATI A cura del Prof. Enea Ferri Cos è un DATA BASE E un insieme di archivi legati tra loro da relazioni. Vengono memorizzati su memorie di massa come un unico insieme, e possono essere

Dettagli

Con il termine Sistema operativo si fa riferimento all insieme dei moduli software di un sistema di elaborazione dati dedicati alla sua gestione.

Con il termine Sistema operativo si fa riferimento all insieme dei moduli software di un sistema di elaborazione dati dedicati alla sua gestione. Con il termine Sistema operativo si fa riferimento all insieme dei moduli software di un sistema di elaborazione dati dedicati alla sua gestione. Compito fondamentale di un S.O. è infatti la gestione dell

Dettagli

Corso di Sistemi Operativi Ingegneria Elettronica e Informatica prof. Rocco Aversa. Raccolta prove scritte. Prova scritta

Corso di Sistemi Operativi Ingegneria Elettronica e Informatica prof. Rocco Aversa. Raccolta prove scritte. Prova scritta Corso di Sistemi Operativi Ingegneria Elettronica e Informatica prof. Rocco Aversa Raccolta prove scritte Realizzare una classe thread Processo che deve effettuare un numero fissato di letture da una memoria

Dettagli

PLC Sistemi a Logica Programmabile Il linguaggi di programmazione

PLC Sistemi a Logica Programmabile Il linguaggi di programmazione PLC Sistemi a Logica Programmabile Il linguaggi di programmazione Prof. Nicola Ingrosso Guida di riferimento all applicazione applicazione dei Microcontrollori Programmabili IPSIA G.Ferraris Brindisi nicola.ingrosso

Dettagli

I anno corso magistrale II anno corso magistrale aule in via Leopoldo Rodinò

I anno corso magistrale II anno corso magistrale aule in via Leopoldo Rodinò Esercitazioni Legenda: I anno corso triennale II anno corso triennale III anno corso triennale I anno corso magistrale II anno corso magistrale aule in via Leopoldo Rodinò I ANNO TRIENNALE Aula AT3 (200

Dettagli

Modello dei processi. Riedizione delle slide della Prof. Di Stefano

Modello dei processi. Riedizione delle slide della Prof. Di Stefano Modello dei processi Riedizione delle slide della Prof. Di Stefano 1 Processi Modello di Processi asincroni comunicanti Process Scheduling Operazioni sui Processi Cooperazione tra Processi Interprocess

Dettagli

Cattedra di Diritto Civile

Cattedra di Diritto Civile Cattedra di Diritto Civile Prof. G. B. Ferri A. A. 2009/2010 Lettere A-F Corso di laurea in Giurisprudenza (4 anni senza crediti) 1. Diritto Civile Biennale (Studenti immatricolati fino all A.A. 1995/96)

Dettagli

Programma di ed.fisica, a. s. 2015/2016 - Prof. A. Lijoi I b -

Programma di ed.fisica, a. s. 2015/2016 - Prof. A. Lijoi I b - Programma di ed.fisica, a. s. 2015/2016 - Prof. A. Lijoi I b - Programma di ed.fisica, a. s. 2015/2016 - Prof. A. Lijoi II b - Programma di ed.fisica, a. s. 2015/2016 - Prof. A. Lijoi III b - Programma

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Sistemi Operativi Francesco Fontanella Complessità del Software Software applicativo Software di sistema Sistema Operativo Hardware 2 La struttura del

Dettagli

Definizione di processo. Un processo è un programma (o una parte di una programma) in corso di esecuzione

Definizione di processo. Un processo è un programma (o una parte di una programma) in corso di esecuzione SISTEMI OPERATIVI (parte prima - gestione dei processi) Tra i compiti di un sistema operativo sicuramente troviamo i seguenti: Gestione dei processi Gestione della memoria Gestione del file-system Ci occuperemo

Dettagli

PROGETTO PLC Moeller Easy 621dc-tc AZIONAMENTO CARROPONTE

PROGETTO PLC Moeller Easy 621dc-tc AZIONAMENTO CARROPONTE PROGETTO PLC Moeller Easy 621dc-tc AZIONAMENTO CARROPONTE Coordinatore Prof. Rizzaro Giuseppe P.L.C. Moeller 621-DC-TC (Programmable Logic Controller) INTRODUZIONE GENERALE Nel laboratorio di Sistemi e

Dettagli

Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching. Sommario

Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching. Sommario Lezione 2 Principi Fondamentali di SO Interrupt e Caching Sommario Operazioni di un SO: principi fondamentali Una visione schematica di un calcolatore Interazione tra SO, Computer e Programmi Utente 1

Dettagli

SALA 1 Misure: mt.5.90 x mt.16,70 Superficie: mq.60 Platea: 45 posti Tavolo unico: 25 posti SALA 1 Misure: mt.5.90 x mt.16,70 Superficie: mq.60 Platea: 45 posti Tavolo unico: 25 posti SALA 1 Misure: mt.5.90

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO Pag. Pagina 1 di 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DIPARTIMENTO Di Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica anno scolastico 2014/ 2015 FUNZIONE 1^A 1^B 1^ C 1^ ITI ( )DOC. prof.ssa Silvana Rizzo ( )ITP.

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II. cartellina I foglio II foglio fax

Università degli Studi di Napoli Federico II. cartellina I foglio II foglio fax CORPORATE IDENTITY DATA FAX N : A: TEL: FAX: C.A.: DA: TEL: FAX: PP: OGGETTO: cartellina I foglio II foglio fax www.crib.unina.it Block Notes www.crib.unina.it Prof. Paolo A. Netti Direttore cartellina

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14. Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2013-14 Pietro Frasca Lezione 3 Martedì 15-10-2013 1 Struttura ed organizzazione software dei sistemi

Dettagli

Controllo I/O Costituito dai driver dei dispositivi e dai gestori dei segnali d interruzione.

Controllo I/O Costituito dai driver dei dispositivi e dai gestori dei segnali d interruzione. C6. REALIZZAZIONE DEL FILE SYSTEM Struttura del file system Un file è analizzabile da diversi punti di vista. Dal punto di vista del sistema è un contenitore di dati collegati tra di loro, mentre dal punto

Dettagli

Scheduling della CPU:

Scheduling della CPU: Coda dei processi pronti (ready( queue): Scheduling della CPU primo ultimo PCB i PCB j PCB k contiene i descrittori ( process control block, PCB) dei processi pronti. la strategia di gestione della ready

Dettagli

A.S. 2015/2016 CALENDARIO DELLE UDIENZE INDIVIDUALI

A.S. 2015/2016 CALENDARIO DELLE UDIENZE INDIVIDUALI 1^ COORDINATORE DI CLASSE: PROF. FILIPPO RAMONI ITALIANO / STORIA 11:00 / 12:00 10:00 / 11:00 MATEMATICA 11:00 / 12:00 SCIENZE DELLA TERRA E BIOLOGIA 11:00 / 12:00 FISICA AL FERRINI 09:00 / 10:00 CHIMICA

Dettagli

Work flow Elettronica di acquisizione

Work flow Elettronica di acquisizione Work flow Elettronica di acquisizione USB INTERFACE rej DAQ rej DAQ y in y in 1b 4b 2b 3b rej y in DAQ rej y in DAQ 9 vs 9 moduli di rivelazione FPGA COINCIDENCE UNIT TTL I/O rej DAQ y in 1a 2a rej y in

Dettagli

Programmazione multiprocesso

Programmazione multiprocesso DTI / ISIN / Titolo principale della presentazione 1 Programmazione multiprocesso Amos Brocco, Ricercatore, DTI / ISIN 20 febbraio 2012 2 Processi Cos'è un processo? Un programma in esecuzione Spazio di

Dettagli

EQUAZIONI CON VALORE ASSOLUTO

EQUAZIONI CON VALORE ASSOLUTO VALORE AOLUTO EQUAZIONI CON VALORE AOLUTO Esercizi DIEQUAZIONI CON VALORE AOLUTO Esercizi Prof. Giulia Cagnetta ITI Marconi Domodossola (VB) *EQUAZIONI CON VALORE AOLUTO Data una qualsiasi espressione

Dettagli

1. Si consideri uno spazio di indirizzamento logico di otto pagine di 1024 parole ognuna, mappate su una memoria fisica di 32 frame.

1. Si consideri uno spazio di indirizzamento logico di otto pagine di 1024 parole ognuna, mappate su una memoria fisica di 32 frame. 1. Si consideri uno spazio di indirizzamento logico di otto pagine di 1024 parole ognuna, mappate su una memoria fisica di 32 frame. (a) Da quanti bit è costituito l indirizzo logico? (b) Da quanti bit

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2016-17 Pietro Frasca Lezione 5 Martedì 25-10-2016 Definizione di processo Esiste una distinzione concettuale

Dettagli

Scheduling della CPU

Scheduling della CPU Scheduling della CPU Scheduling della CPU Obiettivo della multiprogrammazione: massimizzazione dell utilizzo della CPU. Scheduling della CPU: attivita` di allocazione della risorsa CPU ai processi. Scheduler

Dettagli

TEORIA DELLA COMUNICAZIONE A. S. 2014/2015

TEORIA DELLA COMUNICAZIONE A. S. 2014/2015 TEORIA DELLA COMUNICAZIONE A. S. 2014/2015 CLASSE 4 UNITA FORMATIVA N.1 Gli stili comunicativi Ore settimali 2 ISTITUTO TECNICO GRAFICA E COMUNICA- ZIONE Insegnanti: Maria Salvatrice Elia Elisabetta Paratico

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09

SISTEMI OPERATIVI. Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 SISTEMI OPERATIVI Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Che cos è il sistema operativo Il sistema operativo (SO) è il software che gestisce e rende accessibili (sia ai programmatori e ai programmi, sia agli

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI. Nucleo di un SO. Il Nucleo. Il nucleo di un SO Gestione delle interruzioni Sincronizzazione tra processi Dispatcher. 06.

SISTEMI OPERATIVI. Nucleo di un SO. Il Nucleo. Il nucleo di un SO Gestione delle interruzioni Sincronizzazione tra processi Dispatcher. 06. SISTEMI OPERATIVI 06.a Il Nucleo Nucleo di un SO Il nucleo di un SO Gestione delle interruzioni Sincronizzazione tra processi Dispatcher 1 Architettura di base dei SO Due le strutture di riferimento: a

Dettagli

GESTIONE DEI PROCESSI

GESTIONE DEI PROCESSI Sistemi Operativi GESTIONE DEI PROCESSI Processi Concetto di Processo Scheduling di Processi Operazioni su Processi Processi Cooperanti Concetto di Thread Modelli Multithread I thread in Java Concetto

Dettagli

Pareto (1848-1923) Si oppone alla teoria positivista di Comte per essere andato al di là dei limiti della scienza empirica

Pareto (1848-1923) Si oppone alla teoria positivista di Comte per essere andato al di là dei limiti della scienza empirica Pareto (1848-1923) Si oppone alla teoria positivista di Comte per essere andato al di là dei limiti della scienza empirica Si rifà alla concezione ciclica della storia, formata da fasi alterne che si ripetono

Dettagli

BOLERO MODELLO BOLERO 1 BOLERO 2 BOLERO 3 BOLERO 90 BOLERO 91 PREZZO BIANCO OPACO ROVERE SANREMO SPECCHIO BIANCO OPACO ROVERE SANREMO SPECCHIO

BOLERO MODELLO BOLERO 1 BOLERO 2 BOLERO 3 BOLERO 90 BOLERO 91 PREZZO BIANCO OPACO ROVERE SANREMO SPECCHIO BIANCO OPACO ROVERE SANREMO SPECCHIO 1 SPECCHIO LARGH. : CM 60 ALTEZZA : CM 57 PROF. : CM 5 2 SPECCHIO LARGH. : CM 90 ALTEZZA : CM 57 PROF. : CM 5 3 SPECCHIO LARGH. : CM 150 ALTEZZA : CM 57 PROF. : CM 5 90 LARGH. : CM 39 ALTEZZA : CM 120

Dettagli

Sistemi Operativi. Il Sistema Operativo. Gestione Risorse (3) Gestione Risorse (2) Cos'è un sistema operativo? Utenti di un SO.

Sistemi Operativi. Il Sistema Operativo. Gestione Risorse (3) Gestione Risorse (2) Cos'è un sistema operativo? Utenti di un SO. Sistemi Operativi Il Sistema Operativo Corso di Informatica Generale (Roberto BASILI) Cos'è un sistema operativo? Un sistema operativo e': La astrazione logica del livello macchina hardware e microprogrammata

Dettagli

I processi. Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore.

I processi. Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore. I processi Cos è un processo? Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore. Il programma è una entità statica che descrive la sequenza di istruzioni che devono

Dettagli

LED strips. Lights. Accessories. liniled PCB liniled Top liniled Side liniled Diffuse. liniled Lines. liniled Spots. liniled Handrail.

LED strips. Lights. Accessories. liniled PCB liniled Top liniled Side liniled Diffuse. liniled Lines. liniled Spots. liniled Handrail. Guida LED LED strips liniled PCB liniled Top liniled Side liniled Diffuse Lights liniled Lines liniled Spots Accessories liniled Handrail liniled Connect liniled Fix liniled Control liniled (Opzionale)

Dettagli

Istituto d Istruzione Secondaria Superiore M.BARTOLO. A cura del Prof S. Giannitto

Istituto d Istruzione Secondaria Superiore M.BARTOLO. A cura del Prof S. Giannitto Istituto d Istruzione Secondaria Superiore M.BARTOLO PACHINO (SR) APPUNTI DI SISTEMI AUTOMATICI 3 ANNO - I MODELLI A cura del Prof S. Giannitto I MODELLI Scopo della disciplina Teoria dei Sistemi è quello

Dettagli

Università Ca' Foscari Venezia - Corso di Laurea in Informatica Sistemi Operativi prof. Augusto Celentano. Domande di riepilogo

Università Ca' Foscari Venezia - Corso di Laurea in Informatica Sistemi Operativi prof. Augusto Celentano. Domande di riepilogo Università Ca' Foscari Venezia - Corso di Laurea in Informatica Sistemi Operativi prof. Augusto Celentano Domande di riepilogo 1) Il descrittore di processo (Process Control Block) include al suo interno:

Dettagli

Fondamenti di psicologia clinica e laboratorio BT04 (Tamburello) Fondamenti di Psicologia del lavoro e laboratorio BT04. (Giorgi)

Fondamenti di psicologia clinica e laboratorio BT04 (Tamburello) Fondamenti di Psicologia del lavoro e laboratorio BT04. (Giorgi) CORSO D LAUREA TRENNALE N SCENZE E TECNCHE PSCOLOGCHE (L-24) ANNO - SEMESTRE (02/10/17-22/12/17) Comune ad entrambi gli indirizzi (9,00-9,45) psicologia clinica e (Costantini) Teoresi ed etica: felicità

Dettagli

Appunti sulla Macchina di Turing. Macchina di Turing

Appunti sulla Macchina di Turing. Macchina di Turing Macchina di Turing Una macchina di Turing è costituita dai seguenti elementi (vedi fig. 1): a) una unità di memoria, detta memoria esterna, consistente in un nastro illimitato in entrambi i sensi e suddiviso

Dettagli

Questionario in uscita alunni

Questionario in uscita alunni Programmazione Fondi Strutturali 2007-2013 Programma Operativo Nazionale: Competenze per lo sviluppo Finanziato con i fondi FSE Annualità 2010-2011 Azione C1 STORIE PICCINE 1-2 - CREATIVI SI DIVENTA Questionario

Dettagli

Gestione dei processi. Marco Cesati. Schema della lezione. Blocco di controllo 2. Sezioni e segmenti. Gestione dei processi. Job.

Gestione dei processi. Marco Cesati. Schema della lezione. Blocco di controllo 2. Sezioni e segmenti. Gestione dei processi. Job. Di cosa parliamo in questa lezione? Lezione 4 Cosa è un processo e come viene gestito dal SO 1 e job 2 Il blocco di controllo Sistemi operativi 3 Struttura di un file eseguibile 4 La schedulazione dei

Dettagli

Il Concetto di Processo

Il Concetto di Processo Processi e Thread Il Concetto di Processo Il processo è un programma in esecuzione. È l unità di esecuzione all interno del S.O. Solitamente, l esecuzione di un processo è sequenziale (le istruzioni vengono

Dettagli

IL TRASFORMATORE Prof. S. Giannitto Il trasformatore è una macchina in grado di operare solo in corrente alternata, perché sfrutta i principi dell'elettromagnetismo legati ai flussi variabili. Il trasformatore

Dettagli

Logica e fondamenti di matematica

Logica e fondamenti di matematica Logica e fondamenti di matematica Docente: Prof. Roberto Giuntini (giuntini@unica.it) Logica proposizionale Logica e teoria dell argomantazione. Cap. 1: Enunciati. Enunciato: Non ogni discorso è dichiarativo

Dettagli

Sistemi Operativi. Processi GESTIONE DEI PROCESSI. Concetto di Processo. Scheduling di Processi. Operazioni su Processi. Processi Cooperanti

Sistemi Operativi. Processi GESTIONE DEI PROCESSI. Concetto di Processo. Scheduling di Processi. Operazioni su Processi. Processi Cooperanti GESTIONE DEI PROCESSI 4.1 Processi Concetto di Processo Scheduling di Processi Operazioni su Processi Processi Cooperanti Concetto di Thread Modelli Multithread I thread in diversi S.O. 4.2 Concetto di

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE (L-24) I ANNO - I SEMESTRE

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE (L-24) I ANNO - I SEMESTRE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE (L-24) I ANNO - I SEMESTRE (28/09/2015 18/12/2015) Comune ad entrambi gli indirizzi ORE Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato I (9,00-9,45)

Dettagli

Processo - generalità

Processo - generalità I processi Processo - generalità Astrazione di un attività; Entità attiva che ha un suo percorso evolutivo; Attività = azione dedicata al raggiungimento di uno scopo Il processo esegue istruzioni per svolgere

Dettagli

Scheduling della CPU

Scheduling della CPU Scheduling della CPU 1 Scheduling della CPU Obiettivo della multiprogrammazione: massimizzazione dell utilizzo della CPU. Scheduling della CPU: commuta l uso della CPU tra i vari processi. Scheduler della

Dettagli

Indicatori CONOSCENZE ABILITA COMPETENZA. Indicatori CONOSCENZE ABILITA COMPETENZA IMPEGNO

Indicatori CONOSCENZE ABILITA COMPETENZA. Indicatori CONOSCENZE ABILITA COMPETENZA IMPEGNO Valutazione prova di: Inserire descrittore delle : dipende dalla materia Inserire descrittore delle abilità: dipende dalla materia Inserire descrittore delle : dipende dalla materia abilità Valutazione

Dettagli

Docente Prof. Claudio De Capua Ing. Antonella Meduri

Docente Prof. Claudio De Capua Ing. Antonella Meduri Gruppo Misure Elettriche ed Elettroniche Facoltà di Ingegneria Università Mediterranea di Reggio Calabria Docente Prof. Claudio De Capua Ing. Antonella Meduri LabView Ambiente di sviluppo grafico: - LabVIEW

Dettagli

Teoria degli insiemi Principi di base. 12/02/2011 Fondamenti di Informatica - Prof. Gregorio Cosentino 1

Teoria degli insiemi Principi di base. 12/02/2011 Fondamenti di Informatica - Prof. Gregorio Cosentino 1 Teoria degli insiemi Principi di base Fondamenti di Informatica - Prof. Gregorio Cosentino 1 Definizione di insieme L insieme è una collezione di oggetti chiamati elementi: indicato con una lettera maiuscola

Dettagli

Elettronica e Telecomunicazioni

Elettronica e Telecomunicazioni ITIS A.EINSTEIN ROMA Elettronica e Telecomunicazioni Contenuti delle discipline professionalizzanti B.Pellegrni 1 Elettrotecnica 3- anno Teoria dei circuiti Corrente continua Corrente alternata Macchine

Dettagli

Informatica 3. Informatica 3. LEZIONE 10: Introduzione agli algoritmi e alle strutture dati. Lezione 10 - Modulo 1. Importanza delle strutture dati

Informatica 3. Informatica 3. LEZIONE 10: Introduzione agli algoritmi e alle strutture dati. Lezione 10 - Modulo 1. Importanza delle strutture dati Informatica 3 Informatica 3 LEZIONE 10: Introduzione agli algoritmi e alle strutture dati Modulo 1: Perchè studiare algoritmi e strutture dati Modulo 2: Definizioni di base Lezione 10 - Modulo 1 Perchè

Dettagli

Competenza : 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

Competenza : 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SCIENZE Competenza : 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Descrittori Descrittori 1.1.1 E in grado di comprendere testi e altre fonti di informazione

Dettagli

Gli stati di un processo

Gli stati di un processo Roberta Gerboni 1 Gli stati di un processo Gli stati possibili nei quali si può trovare un processo sono: Hold (parcheggio): il programma (chiamato job) è stato proposto al sistema e attende di essere

Dettagli

Principi di analisi causale Lezione 2

Principi di analisi causale Lezione 2 Anno accademico 2007/08 Principi di analisi causale Lezione 2 Docente: prof. Maurizio Pisati Logica della regressione Nella sua semplicità, l espressione precedente racchiude interamente la logica della

Dettagli

Come formare le professioni del futuro: certificazione ed accreditamento per le rinnovabili

Come formare le professioni del futuro: certificazione ed accreditamento per le rinnovabili Come formare le professioni del futuro: certificazione ed accreditamento per le rinnovabili Anna Moreno Responsabile formazione e informazione ENEA UTT-LEARN Pompe di calore ad assorbimento a metano ed

Dettagli

Processi. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese

Processi. Laboratorio Software 2008-2009 C. Brandolese Processi Laboratorio Software 2008-2009 Introduzione I calcolatori svolgono operazioni simultaneamente Esempio Compilazione di un programma Invio di un file ad una stampante Visualizzazione di una pagina

Dettagli

Le funzioni reali di variabile reale

Le funzioni reali di variabile reale Prof. Michele Giugliano (Gennaio 2002) Le funzioni reali di variabile reale ) Complementi di teoria degli insiemi. A) Estremi di un insieme numerico X. Dato un insieme X R, si chiama maggiorante di X un

Dettagli

Laboratorio di dati e sistemi multimediali

Laboratorio di dati e sistemi multimediali Laboratorio di dati e sistemi multimediali Scienze e tecnologie Multimediale Prof. Christian Micheloni Relazioni tra dati Si consideri un insieme di elementi generico O = o 1,, o n Potrebbe essere imossibile

Dettagli

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit)

I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) I componenti di un Sistema di elaborazione. CPU (central process unit) La C.P.U. è il dispositivo che esegue materialmente gli ALGORITMI.

Dettagli

PROF. Filippo CAPUANI TCP/IP

PROF. Filippo CAPUANI TCP/IP PROF. Filippo CAPUANI TCP/IP Sommario Introduzione al TCP/IP Indirizzi IP Subnet Mask Frame IP Meccanismi di comunicazione tra reti diverse Classi di indirizzi IP Indirizzi IP privati e pubblici Introduzione

Dettagli

"Processi produttivi di apparati elettronici" Fase B: Tirocinio in Azienda presso la. ELISYS s.r.l. di Casagiove (CE)

Processi produttivi di apparati elettronici Fase B: Tirocinio in Azienda presso la. ELISYS s.r.l. di Casagiove (CE) ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "G. MARCONI " Nocera Inferiore (SA) PON "La Scuola per lo Sviluppo" n. 999 IT 0 PO 0 ANNUALITA' 00 MISURA AZIONE Esperienze di Stage nell'ambito dei percorsi di istruzione

Dettagli

Il software. la parte contro cui si può solo imprecare. Il software

Il software. la parte contro cui si può solo imprecare. Il software Il software la parte contro cui si può solo imprecare Il software L hardware da solo non è sufficiente per il funzionamento dell elaboratore ma è necessario introdurre il software ovvero un insieme di

Dettagli

Fondamenti di Informatica II Corso (HA-ZZ) Introduzione al corso

Fondamenti di Informatica II Corso (HA-ZZ) Introduzione al corso Fondamenti di Informatica II Corso (HA-ZZ) 06AZNDI Ing. Logistica e della Produzione 06AZNEG Ing. dell Organizzazione d Impresa Introduzione al corso Fulvio Corno Politecnico di Torino Dipartimento di

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.1)

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.1) Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.1) Prof. Valerio Vaglio Gallipoli Rielaborazione: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio L elaboratore elettronico Nasce come strumento

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PADOVA dicembre 201 O, n. 240, bandita con Decreto Rettorale n. 2053 del 24 giugno 2015. allegato D) al verbale n. 2 Candidato: Albertini Francesca GIUDIZIO SULLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE, SUL CURRICULUM, SULL'ATTIVITA'

Dettagli

Sviluppo e Gestione dei Progetti. docente: Prof. Filippo Ghiraldo f.ghiraldo@bep.co.it

Sviluppo e Gestione dei Progetti. docente: Prof. Filippo Ghiraldo f.ghiraldo@bep.co.it Sviluppo e Gestione dei Progetti docente: Prof. Filippo Ghiraldo f.ghiraldo@bep.co.it Metodologie operative La gestione del tempo: Tecniche reticolari Il diagramma di GANTT E un diagramma chiamato anche

Dettagli

I Processi. Il Concetto di Processo

I Processi. Il Concetto di Processo I Processi Il Concetto di Processo Il processo è un programma in esecuzione È l unità di esecuzione all interno del SO Solitamente, l esecuzione di un processo è sequenziale (le istruzioni vengono eseguite

Dettagli

Sistema di controllo e supervisione con ACS. framework Alma Common Software (ACS)

Sistema di controllo e supervisione con ACS. framework Alma Common Software (ACS) Sistema di controllo e supervisione con il framework Alma Common Software (ACS) Sergio Poppi 1 Gian Paolo Vargiu 2 Marco Bartolini 3 1 INAF OACagliari 2 INAF OACagliari 3 INAF IRA 19 Settembre,2014 Outline

Dettagli

Architettura di un calcolatore

Architettura di un calcolatore 2009-2010 Ingegneria Aerospaziale Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (E-Z) 7 Architettura di un calcolatore Lez. 7 1 Modello di Von Neumann Il termine modello di Von Neumann (o macchina di Von

Dettagli

Sui concetti di definizione, teorema e dimostrazione in didattica della matematica

Sui concetti di definizione, teorema e dimostrazione in didattica della matematica Liceo Scientifico Statale P. Paleocapa, Rovigo XX Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica 19 marzo 2010 Sui concetti di definizione, teorema e dimostrazione in didattica della matematica Prof.

Dettagli

TEORIA DELLA COMUNICAZIONE

TEORIA DELLA COMUNICAZIONE CLASSE 3 UNITÀ FORMATIVA N 1 La comunicazione Insegnante: Antonella Montoro Saper riconoscere ed utilizzare i processi comunicativi nelle loro componenti verbali e non verbali mese Settembre Ottobre COMPETENZE

Dettagli

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II)

Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Sistemi Operativi (modulo di Informatica II) Implementazione del file system Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2009-10 Implementazione del File System Sommario Realizzazione del

Dettagli

Lezioni di Informatica Giuridica

Lezioni di Informatica Giuridica UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAMERINO Scuola di Specializzazione in Diritto Civile III anno Anno accademico 2003/2004 Lezioni di Informatica Giuridica Costantino Ciampi - ITTIG/CNR Camerino, 27-28 28 settembre

Dettagli

COORDINAMENTO AREA DISCIPLINARE ELETTRONICA SETTEMBRE 2014

COORDINAMENTO AREA DISCIPLINARE ELETTRONICA SETTEMBRE 2014 COORDINAMENTO AREA DISCIPLINARE ELETTRONICA SETTEMBRE 2014 Pagina 1 di 8 MATERIA: TPSEE I docenti della materia TPSEE per le classi terze, quarte e quinte dell indirizzo Elettronica, dopo aver partecipato

Dettagli

I.C. MATTEI ANNO SCOLASTICO 2015/2016

I.C. MATTEI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 I.C. MATTEI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROPOSTE PER TUTTI GLI ALUNNI CORSO DI POTENZIAMENTO DELLE ABILITA ORALI mira a sviluppare le competenze comunicative Lettorato in orario scolastico per tutte le classi

Dettagli

Metodi statistici per l economia (Prof. Capitanio) Slide n. 9. Materiale di supporto per le lezioni. Non sostituisce il libro di testo

Metodi statistici per l economia (Prof. Capitanio) Slide n. 9. Materiale di supporto per le lezioni. Non sostituisce il libro di testo Metodi statistici per l economia (Prof. Capitanio) Slide n. 9 Materiale di supporto per le lezioni. Non sostituisce il libro di testo 1 TEST D IPOTESI Partiamo da un esempio presente sul libro di testo.

Dettagli

Discretizzazione di superfici per analisi CFD: messa a punto di un modulo automatico per la modellazione di assiemi complessi.

Discretizzazione di superfici per analisi CFD: messa a punto di un modulo automatico per la modellazione di assiemi complessi. Facoltà di Ingegneria Civile ed Industriale Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Meccanica Discretizzazione di superfici per analisi CFD: messa a punto di un modulo automatico per la modellazione di

Dettagli

Microelettronica Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded

Microelettronica Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded Microelettronica Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded Architettura dei sistemi a microprocessore prof. Stefano Salvatori A.A. 2014/2015 Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti

Dettagli

METODOLOGIA DELLA RICERCA PSICOLOGICA. Corso di laurea in Scienze della formazione nelle organizzazioni a.a. 2010/11 Lezione 13

METODOLOGIA DELLA RICERCA PSICOLOGICA. Corso di laurea in Scienze della formazione nelle organizzazioni a.a. 2010/11 Lezione 13 METODOLOGIA DELLA RICERCA PSICOLOGICA Corso di laurea in Scienze della formazione nelle organizzazioni a.a. 2010/11 Lezione 13 Strategie alternative ai metodi sperimentali 1. Metodi descrittivi Non si

Dettagli

Internet of Things ed efficienza energetica:

Internet of Things ed efficienza energetica: Centro Studi Qualità Ambiente Dipartimento di Ingegneria Industriale Università di Padova +39 049 8275539 www.cesqa.it cesqa@unipd.it Comitato Ambiente e Energia Prof. Antonio Scipioni scipioni@unipd.it

Dettagli

15-16 informatica informatica informatica informatica

15-16 informatica informatica informatica informatica Lunedi 9 nov '15 Martedi 10 nov '15 Mercoledi 11 nov '15 Giovedi 12 nov '15 Venerdi 13 nov '15 8-9 ACCOGLIENZA Fisica 9-10 Infermierist. Gen. Fisica 10-11 Infermierist. Gen. Anatomia Umana 11-12 Infermierist.

Dettagli

Miglioramento del Processo Produttivo in un azienda di Superconduttori

Miglioramento del Processo Produttivo in un azienda di Superconduttori FACOLTÀ DI INGEGNERIA RELAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE Miglioramento del Processo Produttivo in un azienda di Superconduttori RELATORI IL CANDIDATO Prof.

Dettagli

La statistica multivariata

La statistica multivariata Cenni di Statistica Multivariata Dr Corrado Costa La statistica multivariata La statistica multivariata è quella parte della statistica in cui l'oggetto dell'analisi è per sua natura formato da almeno

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA

PROGETTAZIONE DIDATTICA I.T.T.S. VITO VOLTERRA San Donà di Piave anno scolastico 2014-2015 PROGETTAZIONE DIDATTICA Al Dirigente Scolastico INSEGNANTI prof. Massimo Mucci prof. Rino Zanchettin DISCIPLINA: TECNOLOGIE E TECNICHE

Dettagli

Le Opportunità e i Finanziamenti Previsti dai Programmi Diretti Europei e dal POR Sicilia 2014/2020

Le Opportunità e i Finanziamenti Previsti dai Programmi Diretti Europei e dal POR Sicilia 2014/2020 Patrocinio del Comitato delle Regioni Europee Patrocinio del Comitato Economico e Sociale Europeo Le Opportunità e i Finanziamenti Previsti dai Programmi Diretti Europei e dal POR Sicilia 2014/2020 31

Dettagli

Obiettivo della multiprogrammazione: massimizzazione dell utilizzo CPU. Scheduling della CPU: commuta l uso della CPU tra i vari processi

Obiettivo della multiprogrammazione: massimizzazione dell utilizzo CPU. Scheduling della CPU: commuta l uso della CPU tra i vari processi Scheduling della CPU Scheduling della CPU Obiettivo della multiprogrammazione: massimizzazione dell utilizzo CPU Scheduling della CPU: commuta l uso della CPU tra i vari processi Scheduler della CPU (a

Dettagli

42DWC_K / 42DWD_K (NTC) 42DWE_K 42DWC_KV/42DWD_KV 42DWE_KV 42DWC_DB / 42DWD_DB (HDB) 42DWE_DB 42DWC_DBV/42DWD_DBV 42DWE_DBV

42DWC_K / 42DWD_K (NTC) 42DWE_K 42DWC_KV/42DWD_KV 42DWE_KV 42DWC_DB / 42DWD_DB (HDB) 42DWE_DB 42DWC_DBV/42DWD_DBV 42DWE_DBV SP- 00 DWC_K / DWD_K (NTC) DWE_K DWC_KV/DWD_KV DWE_KV DWC_DB / DWD_DB (HDB) DWE_DB DWC_DBV/DWD_DBV DWE_DBV Ventilconvettore global satellite idronico canalizzabile a soffitto Fan coil hydronic global satellite

Dettagli

Descrivere le caratteristiche di un sistema operativo di tipo batch multiprogrammato

Descrivere le caratteristiche di un sistema operativo di tipo batch multiprogrammato Introduzione ai sistemi operativi Descrivere le caratteristiche di un sistema operativo di tipo batch multiprogrammato Descrivere in modo chiaro la funzionalita del cambio di contesto e le azioni che vengono

Dettagli

Fondamenti di psicologia clinica e laboratorio (Tamburello) BT04 (1) Fondamenti di Psicologia del lavoro e laboratorio (Giorgi) BT04

Fondamenti di psicologia clinica e laboratorio (Tamburello) BT04 (1) Fondamenti di Psicologia del lavoro e laboratorio (Giorgi) BT04 CORSO D LAUREA TRENNALE N SCENZE E TECNCHE PSCOLOGCHE (L-24) ANNO - SEMESTRE (26/09/2016 21/12/2016) Comune ad entrambi gli indirizzi ORE Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato (9,00-9,45) Fondamenti

Dettagli

Il Presidente CAD Prof. Matteo Maurizio Giammatteo

Il Presidente CAD Prof. Matteo Maurizio Giammatteo I ANNO II SEMESTRE INSEGNAMENTI OBBLIGATORI: Teoria delle strutture (9 CFU): Prof. A. DI EGIDIO 9 CFU Prof. S. COLAGRANDE PIANO DI STUDIO A ORA LUNEDI Aula MARTEDI Aula MERCOLEDI Aula GIOVEDI Aula VENERDI

Dettagli

Si possono ovviamente dare vari casi. A titolo di esempio consideriamo alcuni casi possibili:

Si possono ovviamente dare vari casi. A titolo di esempio consideriamo alcuni casi possibili: V FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI STUDIO IN INGEGNERIA INFORMATICA (SEDE DI COMO) REGOLE PER IL PASSAGGIO DAL VECCHIO ORDINAMENTO AL NUOVO ORDINAMENTO Novembre 2004 Studenti del Corso di Laurea V.O. Il

Dettagli

INFORMATICA GENERALE. Prof Alberto Postiglione Dipartim. Scienze della Comunicazione Univ. Salerno. Università degli Studi di Salerno

INFORMATICA GENERALE. Prof Alberto Postiglione Dipartim. Scienze della Comunicazione Univ. Salerno. Università degli Studi di Salerno INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione Dipartimento Scienze della Comunicazione Università degli Studi di Salerno : Introduzione alla Programmazione Bibliografia 14 apr 2010 Dia 2 Curtin, (vecchie

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Attuare il programma comunitario di Lisbona. Proposta di RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Attuare il programma comunitario di Lisbona. Proposta di RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 5.9.2006 COM(2006) 479 definitivo 2006/0163 (COD) Attuare il programma comunitario di Lisbona Proposta di RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN INGRESSO ED USCITA A.S. 2012-13

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN INGRESSO ED USCITA A.S. 2012-13 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN INGRESSO ED USCITA A.S. 2012-13 L attività di orientamento in ingresso e in uscita nel e dal nostro Istituto coinvolge gli alunni e le famiglie delle classi

Dettagli

r.berardi NOTE E SCHEDE OPERATIVE PER APPRENDERE LE PROIEZIONI ORTOGONALI

r.berardi NOTE E SCHEDE OPERATIVE PER APPRENDERE LE PROIEZIONI ORTOGONALI r.berardi NOTE E SCHEDE OPERATIVE PER APPRENDERE LE PROIEZIONI ORTOGONALI 1. Proiezioni Assonometriche e ortogonali 2. Teoria delle proiezioni ortogonali Pag. 1 Pag. 2. 3. SCHEDE OPERATIVE SULLE PROIEZIONI

Dettagli

Istituto Tecnico per Geometri Corso di Costruzioni Edili

Istituto Tecnico per Geometri Corso di Costruzioni Edili Istituto Tecnico per Geometri Corso di Costruzioni Edili Prof. Giacomo Sacco LEZIONI SUL CEMENTO ARMATO Sforzo normale, Flessione e taglio CONCETTI FONDAMENTALI Il calcestruzzo ha una bassa resistenza

Dettagli