Raccolta dati via Internet

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Raccolta dati via Internet"

Transcript

1 Servizio Elaborazioni e Infrastrutture Servizio Rilevazioni ed Elaborazioni Statistiche Raccolta dati via Internet Manuale utente - Ruolo Partner Versione 1.5 Giugno 2009 VERSIONE DATA MODIFICHE Cap. 2 Accesso anche via HTTPS Cap. 5 - Inoltro messaggio con compressione file All. A - Installazione Applet per la compressione file Cap. 5.1 e 5.2 Controlli sul campo Riferimento Pratica Cap. 3 Interfaccia utente in lingua inglese Adattamento post-upgrade Aggiornamento

2 SOMMARIO 1. PREMESSA ACCESSO CAMBIO PASSWORD HOME PAGE ANAGRAFICA INOLTRO MESSAGGIO INOLTRO MESSAGGIO - FILE ALLEGATO INOLTRO MESSAGGIO - AREA DI TESTO RICERCA SERVIZI DISPONIBILI DOCUMENTAZIONE DATA ENTRY LOG OFF ALLEGATO A - INSTALLAZIONE APPLET PER LA COMPRESSIONE FILE ) JAVA VIRTUAL MACHINE SUN ) JAVA VIRTUAL MACHINE MICROSOFT ) JAVA VIRTUAL MACHINE NON ATTIVATA O NON INSTALLATA Pagina 1

3 1. Premessa L'infrastruttura "Raccolta dati via Internet" (RDVI) fornisce un servizio interattivo generalizzato per lo scambio di dati tra la Banca d Italia (BI) e i soggetti segnalanti (partner). Un processo di scambio dati è costituito da una sequenza di messaggi, trasmessi alla BI (ad es. una segnalazione o una rettifica) ovvero ricevuti dal partner (ad es. un rilievo o un sollecito). Un messaggio scambiato (inviato alla BI o ricevuto dalla BI) è costituito da un dato di business in formato ASCII o XML (c.d. "payload", ad es. una segnalazione, un rilievo...) e da dati di profilo (c.d. "imbustamento") che lo qualificano in termini di: mittente, destinatario, processo, tipo messaggio, identificativo messaggio, data e orario di trasmissione. Un messaggio può eventualmente essere associato a una specifica pratica amministrativa o a un altro messaggio. Un messaggio scambiato è conforme alle specifiche ebxml "Message Service Specification", emesse dagli organismi OASIS e UN/CEFACT e approvate come standard ISO L infrastruttura RDVI consente inoltre di effettuare operazioni di download di documentazione e applicazioni (es. manuali, comunicati, programmi di diagnostica e data entry offline, etc.) utili ai fini dello scambio dei dati. Pagina 2

4 2. Accesso Avvalendosi di un web browser 1, accedere a uno dei seguenti indirizzi Internet: https://racdati.bancaditalia.it E attivata una fase di autenticazione, che richiede l inserimento di utenza e password. Qualora siano state immesse correttamente le credenziali, dopo aver premuto il pulsante OK, si accede alla Home Page di RDVI. Si fa presente che: l utenza (o codice identificativo utente) è una stringa numerica di 12 cifre, assegnata dalla BI; in caso di primo accesso, è richiesto il cambio della password; in caso di password scaduta, è richiesto il cambio della password Cambio Password Come già ricordato, è richiesto il cambio password al primo accesso (password provvisoria) o nel caso di password scaduta 2. Tale necessità viene notificata all utente a seguito del login: Figura 1 - Primo accesso Facendo clic sul pulsante Ok all utente viene presentata la maschera di cambio delle credenziali: Figura 2 - Cambio credenziali Dopo il clic sul pulsante Aggiorna, la password di accesso dell utente viene aggiornata e viene notificato l esito dell operazione: 1 E' suggerito il prodotto Microsoft Internet Explorer 6.x 2 La scadenza della password è prevista dopo 90 gg. Pagina 3

5 Figura 3 - Modifica password effettuata Al successivo accesso al sito, la fase di autenticazione richiederà la nuova password. Le regole di password quality sono le seguenti: E consentito l impiego dei caratteri alfabetici (abc...z, ABC...Z) e numerici ( ); La password deve contenere almeno un carattere numerico; La lunghezza minima consentita per la password è di 8 caratteri; La lunghezza massima consentita per la password è di 10 caratteri; Non sarà possibile impiegare password già utilizzate in precedenza (ultime 5). Pagina 4

6 3. Home page L Home Page è costituita da un area menu (frame di sinistra) e da un area contenuti (frame di destra) che varierà di volta in volta, in funzione della voce di menu selezionata. Figura 4 Home page di un Partner E possibile visualizzare l interfaccia in lingua inglese, selezionando il link English, situato in basso a sinistra: Figura 5 - Home page in inglese Pagina 5

7 Analogamente, dopo aver selezionato la lingua inglese, si può tornare a visualizzare il sito nella lingua italiana selezionando il link Italiano. L home page contiene la lista dei messaggi recenti (spediti/ricevuti). In quest area è inoltre possibile verificare lo stato di un messaggio inviato/ricevuto. I possibili valori sono: Accodato: il messaggio è stato preso in carico dal sito ed è in attesa di essere autorizzato; Autorizzato: il messaggio ha superato la verifica delle autorizzazioni richieste per il suo inoltro ed è in attesa di essere validato (controlli di primo livello); Non autorizzato: il messaggio non ha superato la verifica delle autorizzazioni richieste per il suo inoltro; Validato: il messaggio è stato sottoposto a eventuali controlli formali di primo livello, con esito positivo; Non validato: il messaggio è stato sottoposto a controlli formali di primo livello, con esito negativo; Da inoltrare: il messaggio è in attesa di essere trasmesso all'applicazione deputata al trattamento delle informazioni in Banca d'italia; Non inoltrato: il messaggio non è stato trasmesso all'applicazione deputata al trattamento delle informazioni in Banca d'italia; Inoltrato: il messaggio è stato trasmesso all applicazione deputata al trattamento delle informazioni in Banca d'italia; In alto a sinistra si trova la dicitura Raccolta dati, il codice identificativo dell utente ed il suo ruolo (Partner): Figura 6 - Dettaglio Home page Selezionando il link associato alla dicitura Raccolta dati è possibile in ogni momento ritornare alla home page. Sotto tali dati è presente il menu. Figura 7 - Menu partner Pagina 6

8 Le voci di menu a disposizione del Partner sono le seguenti: Anagrafica, per la visualizzazione dei dati anagrafici relativi al partner, ai suoi contatti e ai parametri di connessione; è inoltre possibile cambiare la propria password. Inoltro Messaggio, per la trasmissione alla BI di flussi informativi ( payload ), associati a un tipo messaggio e relativi ad uno specifico processo di raccolta. Ricerca di uno o più messaggi, ricevuti o trasmessi, sulla base di appositi criteri di selezione. Servizi disponibili, per l accesso alle informative/applicazioni (documenti, manuali, comunicazioni di servizio, data entry offline, programmi di diagnostica...) e alle eventuali maschere di data entry on line 3 relative ai diversi processi di scambio. Log off, per terminare la sessione di lavoro. È inoltre disponibile anche un pulsante di Helpdesk per visualizzare le informazioni necessarie a contattare l Helpdesk della Banca. Nell area contenuti della Home Page, appare la lista dei messaggi più recenti ricevuti o trasmessi: Figura 8 - Messaggi recenti Inizialmente sono elencati i messaggi inviati, ma è possibile visualizzare quelli ricevuti dalla Banca d Italia: Figura 9 - Messaggi ricevuti E inoltre consentito selezionare i messaggi da visualizzare: - in base al numero; scelte possibili sono 5, 10, 20, 50 e 100: Figura 10 - Quantità messaggi - in base all intervallo temporale; scelte possibili sono Oggi, Ultimi sette giorni, Questo mese: 3 Solo per i processi di raccolta che prevedono l utilizzo di tale strumento. Pagina 7

9 Figura 11 - Intervallo temporale Le citate opzioni di selezione sono mutuamente esclusive: quando si sceglie il numero dei messaggi da visualizzare, compare la dicitura Non specificato come intervallo temporale; analogamente quando si seleziona un intervallo temporale compare la dicitura Non specificato per il numero di messaggi. L utente, a partire dalla lista, può analizzare in dettaglio uno dei messaggi mostrati: Figura 12 - Contenuto messaggio Facendo clic sull icona del messaggio: che rappresenta il messaggio, si apre una nuova mappa con il dettaglio Figura 13 - Dettaglio messaggio In questa scheda sono ripetuti i dati di profilo del messaggio. Inoltre sono presenti alcune icone per visualizzare o effettuare il download (Scarica) dell intero messaggio (ebxml), dei soli dati di profilo (Envelope) ovvero del solo testo messaggio (BDI ebxml payload): Pagina 8

10 Figura 14 - Parti del messaggio Facendo clic sull icona Scarica: Figura 15 - Scarica parte si apre la finestra per la scelta del percorso in cui salvare la parte selezionata: Figura 16 - Salvataggio file Pagina 9

11 4. Anagrafica Facendo clic su tale voce del menu, sono mostrate le sotto-voci Partner, Contatto, Parametri comunicazione e Credenziali: Figura 17 - Menu anagrafica Facendo clic su una delle voci del sottomenu si apre la mappa relativa nel frame di destra. Anagrafica Partner Figura 18 - Anagrafica - Scheda Partner I dati anagrafici sono quelli che risultano negli archivi della BI e sono in sola lettura. Pagina 10

12 Anagrafica Contatto Figura 19 - Anagrafica - Scheda Contatto Il contatto è il soggetto referente presso il partner all attenzione del quale sono inviate le credenziali. I dati sono in sola lettura. Anagrafica Parametri di comunicazione Figura 20 - Anagrafica - Scheda Parametri Rappresentano i possibili parametri di comunicazione del Partner, utilizzabili dalla Banca d Italia per l invio di messaggi. Un partner può avere fino a un massimo di dieci parametri di delivery. I dati sono in sola lettura. Pagina 11

13 Anagrafica Credenziali Figura 21 - Anagrafica - Scheda credenziali Tramite tale mappa, il partner può cambiare la propria password di accesso. Dopo aver inserito la nuova password, la selezione del pulsante Aggiorna ne consente la propagazione sul sistema di autenticazione. Regole di base: E consentito l impiego dei caratteri alfabetici (abc...z, ABC...Z) e numerici ( ); La password deve contenere almeno un carattere numerico; La lunghezza minima consentita per la password è di 8 caratteri; La lunghezza massima consentita per la password è di 10 caratteri; Non sarà possibile impiegare password già utilizzate in precedenza (ultime 5). L avvenuta modifica viene notificata a video mediante il seguente messaggio: Figura 22 - Modifica password effettuata Al successivo accesso, il sistema chiederà di autenticarsi con le nuove credenziali. Pagina 12

14 5. Inoltro Messaggio La selezione di tale voce consente di accedere al sottomenu con le voci File Allegato e Area Testo: Figura 23 - Menu Inoltro Messaggio Selezionando una delle due voci si apre la pagina per l inoltro di dati come area di testo ovvero come file allegato. Avvertenza: attività propedeutica all inoltro di un Messaggio come File Allegato è l installazione di un programma in linguaggio Java (applet 4 ). L installazione è automaticamente proposta all atto del primo inoltro, come indicato nell Allegato A - Installazione applet per la compressione file. Tale applet provvede ad effettuare una compressione del file, in fase di inoltro, al fine di ridurre i tempi di trasmissione Inoltro Messaggio - File Allegato Figura 24 - Inoltro Messaggio - File allegato Per la sottomissione di un file: 1) selezionare il Processo di raccolta e il Tipo Messaggio; 4 Un applet è un componente applicativo in linguaggio Java la cui esecuzione avviene all interno della pagina HTML che lo richiama. La possibilità di eseguire un applet richiede la presenza sul PC di una Java Virtual Machine, di solito già presente. Pagina 13

15 2) inserire opzionalmente un Riferimento Pratica 5 (abbinamento con un gruppo di messaggi di una stessa pratica amministrativa). Per alcune applicazioni tale campo deve essere riempito obbligatoriamente, in base alle istruzioni dello specifico processo di raccolta; 3) inserire opzionalmente un Riferimento ID Messaggio (correlazione a un messaggio precedentemente scambiato); 4) selezionare dal file system locale della postazione mittente il file da allegare; 5) premere il pulsante Inoltra messaggio. Dalla lista Processo è necessario selezionare uno dei processi cui è autorizzato il partner: Figura 25 - Lista processi È obbligatorio scegliere uno dei processi. In funzione della scelta effettuata cambiano i tipi di messaggio disponibili nella lista associata al campo Tipo Messaggio: Figura 26 - Lista tipi messaggio Anche la scelta di uno dei tipi messaggio è obbligatoria. Infine, facendo clic su Scegli file si apre la finestra di dialogo per la selezione del file da allegare: 5 Il set di caratteri utilizzabile per il campo Rif. Pratica è costituito da tutti gli alfanumerici (range: a-z, A-Z, 0-9) e dai seguenti caratteri speciali: *, :, -. Pagina 14

16 Figura 27 - Scelta file allegato Quando tutti i valori sono impostati l utente preme il pulsante Inoltra Messaggio. Il sistema preleva il file allegato dal percorso indicato, lo allega come payload al messaggio e notifica il risultato dell operazione: Figura 28 - Messaggio inoltrato Si apre una nuova finestra in cui sono mostrati gli estremi di imbustamento (Envelope) del messaggio: Pagina 15

17 Figura 29 - Estremi di riferimento Infine viene visualizzata la scheda di esito dell inoltro: Figura 30 - Esito inoltro Tra gli estremi di imbustamento, di particolare rilevanza è l identificativo messaggio (MessageId) che ne consente la tracciabilità lungo il percorso di istradamento e trattamento (Utente Sito Banca d Italia Applicazione destinataria). Pagina 16

18 5.2. Inoltro Messaggio - Area di testo Figura 31 - Inoltro messaggio - Area di testo In alternativa alla modalità di inoltro File allegato (cfr. par. 5.1) è possibile utilizzare quella area di testo. Per la sottomissione di contenuti mediante un area di testo: 1) selezionare il Processo di raccolta e il Tipo Messaggio; 2) inserire opzionalmente un Riferimento Pratica 6 (abbinamento con un gruppo di messaggi di una stessa pratica amministrativa). Per alcune applicazioni tale campo deve essere riempito obbligatoriamente, in base alle istruzioni dello specifico processo di raccolta; 3) inserire opzionalmente un Riferimento ID Messaggio (correlazione a un messaggio precedentemente scambiato); 4) incollare o scrivere il Testo Messaggio; 5) premere il pulsante Inoltra messaggio. Dalla lista Processo è possibile selezionare uno dei processi cui è autorizzato il partner: 6 Il set di caratteri utilizzabile per il campo Rif. Pratica è costituito da tutti gli alfanumerici (range: a-z, A-Z, 0-9) e dai seguenti caratteri speciali: *, :, -. Pagina 17

19 Figura 32 - Lista processi È obbligatorio indicare uno dei processi. In funzione della scelta effettuata cambiano i tipi di messaggio disponibili: Figura 33 - Lista tipi messaggio Anche la scelta di uno dei tipi messaggio è obbligatoria. I campi Rif. Pratica e Rif. Id Messaggio sono facoltativi. Infine immettere o incollare nell apposita area (Payload Messaggio) il testo del messaggio che si vuole inoltrare: Figura 34 - Testo messaggio Quando tutti i valori sono impostati l utente preme il pulsante Inoltra Messaggio. Il sistema allega il contenuto dell area di testo come payload del messaggio e notifica il risultato dell operazione: Figura 35 - Messaggio inoltrato Pagina 18

20 Si apre una nuova finestra in cui sono mostrati gli estremi di imbustamento (Envelope) del messaggio: Figura 36 - Estremi di riferimento Infine viene visualizzata la scheda di esito dell inoltro: Figura 37 - Esito inoltro Pagina 19

21 6. Ricerca Figura 38 - Menu ricerca Facendo clic sulla voce di menu Ricerca si apre la mappa per la ricerca dei messaggi: Figura 39 - Ricerca I campi che si possono impostare per definire i criteri di ricerca sono Processo, Tipo messaggio, Id Messaggio, Stato messaggio, TimeStamp Messaggio, Mittente, Destinatario, Riferimento Id Messaggio, Rif. Pratica. Sono tutti facoltativi tranne Mittente e/o Destinatario. È anche possibile scegliere il numero di risultati da visualizzare per ogni pagina. Dalla lista Processo è possibile selezionare uno dei processi cui è associato il partner: Figura 40 - Lista processi La scelta di uno dei processi modifica il contenuto della lista dei tipi di messaggio. Dalla lista Tipo messaggio è possibile selezionare uno dei tipi di messaggio associati al partner: Pagina 20

22 Figura 41 - Lista tipi messaggio È possibile indicare un Id Messaggio: Figura 42 - Id Messaggio Si può scegliere di filtrare i messaggi in base allo Stato Messaggio: Figura 43 - Stato messaggio I possibili valori sono: Accodato; Autorizzato; Non autorizzato; Validato; Non validato; Da inoltrare; Non inoltrato; Inoltrato; Nuovo rilievo; Nuovo messaggio; Nuovo inoltro; Nuova notifica IN; Nuova notifica OUT; Visionato. Pagina 21

23 Si possono selezionare i messaggi in base al timestamp, indicando un intervallo temporale di riferimento: Figura 44 - Intervallo temporale Selezionando Personalizzato è possibile definire uno specifico intervallo temporale: Figura 45 - Intervallo temporale personalizzato Facendo clic sui campi Data Da e Data A, si apre una finestra con un calendario in cui selezionare le date degli estremi dell intervallo temporale: Figura 46 Calendario Facendo clic sui campi Ora Da e Ora A si apre una finestra in cui è possibile selezionare gli orari degli estremi dell intervallo temporale; di default questi estremi sono impostati a 0:00-23:59: Pagina 22

24 Figura 47 Orario Nella lista Mittente la scelta è tra il partner e la Banca d'italia: Figura 48 - Mittente Anche nella lista Destinatario si trovano sempre soltanto il partner e la Banca d'italia: Figura 49 - Destinatario È obbligatorio che uno, tra mittente e destinatario, sia il partner. L utente ha facoltà di specificare un Riferimento Id Messaggio: Figura 50 - Riferimento Id Messaggio e un Riferimento Pratica (Id Collaborazione): Figura 51 - Rif. Pratica Infine l utente può indicare il numero di risultati per pagina che vuole visualizzare: Pagina 23

25 Figura 52 - Risultati per pagina Le scelte possibili sono 10,20,50 o 100 messaggi per pagina. Facendo clic sul pulsante Ricerca nella maschera di ricerca: Figura 53 - Pulsante Ricerca l'utente lancia la procedura di ricerca. Quando la prima pagina di risultati è pronta viene visualizzata la scheda Risultati: Figura 54 - Risultati della ricerca In alto, all inizio della scheda è indicato quanti documenti sono stati trovati dalla ricerca. Qualora non sia possibile determinare l esatto numero di messaggi soddisfacenti il criterio di ricerca, ad es. nel caso in cui alcune sottomissioni di documenti sono in corso, comparirà la dicitura almeno x documenti soddisfacenti il criterio. Quando la procedura ha certezza di aver trovato tutti i risultati, comparirà la dicitura x documenti soddisfacenti il criterio: Figura 55 - Risultati della ricerca Il numero di documenti mostrati varia in base alla scelta effettuata sulla maschera di ricerca. Pagina 24

26 Un gruppo di quattro pannelli consente la navigazione tra le pagine dei risultati: Figura 56 - Pulsanti navigazione Quando una pagina non è accessibile il relativo pulsante risulta disattivato: Figura 57 - Pulsanti disattivati Facendo clic su una delle icone messaggio scelto: che rappresentano i messaggi si può visualizzare il dettaglio del Figura 58 - Contenuto messaggio Si apre la scheda di dettaglio del messaggio: Figura 59 - Dettaglio messaggio Da questa scheda è possibile visualizzare le parti che compongono il messaggio: Figura 60 - Visualizza parte Pagina 25

27 oppure effettuarne il download (Scarica) in locale: Figura 61 - Scarica parte Facendo clic sull icona Scarica selezionata: si apre la finestra per la scelta del percorso in cui salvare la parte Figura 62 - Salvataggio file Pagina 26

28 7. Servizi disponibili Figura 63 - Menu Servizi Disponibili Le voci del menu Processi sono costituite dall elenco di processi cui è autorizzato l utente Documentazione Selezionando uno dei processi del menu si apre la scheda delle informative relativa al processo scelto: Figura 64 Documentazione Compare una lista di informative (ad es. manuali, comunicati,...) ovvero di applicazioni da scaricare (ad es. programmi di diagnostica, data entry offline.), per ognuna delle quali sono visibili la data di emissione e l oggetto. Se si tratta di un informativa, facendo clic su una delle icone di sinistra è possibile visualizzarne il contenuto. Pagina 27

29 Figura 65 - Contenuto documentazione Facendo clic su una delle icone di destra è possibile scaricare in locale l informativa. E possibile inoltre, utilizzando le icone di destra, sia scaricare localmente l informativa sia, nel caso di applicazioni, scaricare il programma. Figura 66 - Scarica documentazione Si apre una finestra di dialogo per la scelta del percorso su cui salvare il file: Figura 67 - Salvataggio documentazione 7.2. Data Entry Facendo clic sulla linguetta Data Entry viene visualizzata la scheda delle mappe di Data Entry associate al Processo di Raccolta selezionato in precedenza. La visione della scheda in discorso è presente solo nei processi di raccolta che prevedono l utilizzo di un data entry online. Pagina 28

30 Figura 68 - Data Entry Viene mostrato l elenco delle mappe di data entry disponibili, con la data di riferimento e l oggetto del data entry. Facendo clic sull icona che la rappresenta, si apre in una nuova finestra la mappa di data entry selezionata: Figura 69 - Mappa data entry Pagina 29

31 8. Log off Selezionando la voce Log off, l utente termina la propria sessione di lavoro: Figura 70 - Log off Viene caricata una pagina che informa l utente che la sessione è terminata e offre la possibilità di effettuare nuovamente il login: Figura 71 - Sessione Terminata Pagina 30

32 Allegato A - Installazione applet per la compressione file La selezione della funzione di Inoltro Messaggio come File Allegato produce, la prima volta o in caso di aggiornamento dell applet, la comparsa a video di una delle seguenti finestre 7 : Caso 1 Java Virtual Machine (JVM) SUN Compare la finestra di dialogo Attenzione Sicurezza. Andare alla sezione 1) più sotto per completare l attività di installazione. Caso 2 Java Virtual Machine (JVM) Microsoft In funzione del tipo e della versione di sistema operativo Windows presente sull elaboratore dell utente, comparirà una delle seguenti finestre di dialogo Avviso di protezione : Qualunque sia la finestra di dialogo proposta: premere il pulsante No; chiudere e riaprire il web browser; accedere nuovamente alla Home page di Raccolta dati (racdati.bancaditalia.it) e seguire la procedura di installazione indicata alla sezione 2) più sotto. 7 La presentazione a video della finestra risulta leggermente differente a seconda delle versioni del sistema operativo (ad es. Windows 2000, Windows XP, ) e della Java Virtual Machine (Microsoft, SUN) presenti sulla postazione di lavoro del segnalante. Il contenuto e equivalente. Pagina 31

33 Caso 3 Java Virtual Machine assente o non attiva Compare la finestra di inoltro messaggio dove è evidenziata in grigio la zona che dovrebbe contenere il campo di selezione "Payload Messaggio (File allegato)" 8. In tal caso, presumibilmente, non è presente o non è attivata la JVM. Pertanto: - andare alla sezione 3) più sotto per avere indicazioni su come attivare e/o installare la JVM; - chiudere e riaprire il web browser; - accedere di nuovo alla Home page di Raccolta dati (racdati.bancaditalia.it); - selezionare dal menu Inoltro Messaggio come File Allegato e, a seconda se si presenta il caso 1) o 2), seguire la procedura indicata nella sezione 1) o 2), 8 E anche possibile che sia attiva la finestra di inoltro messaggio, ivi incluso il campo di selezione del file da allegare, ma non sia possibile procedere alla selazione del file da allegare. Pagina 32

34 1) Java Virtual Machine SUN Avendo selezionato dal menu la voce Inoltro Messaggio > File Allegato, si presenta all utente la seguente finestra di dialogo Attenzione - Sicurezza. Tale finestra richiede all utente l autorizzazione ad installare ed eseguire l applet firmato e distribuito da BANCA D'ITALIA / FIRMA CODICE APPLICATIVO. La società SUN non considera attendibili i certificati di enti certificatori (Certification Authority - CA) non inclusi in un proprio, predefinito, archivio di riferimento. L'avvertenza "Il certificato di protezione è stato rilasciato da una società non attendibile" è, pertanto, da trascurare in tale contesto. E' possibile verificare la firma dell'applet premendo il pulsante "Più dettagli" 9 e selezionando nella finestra di dialogo il certificato "BANCA D'ITALIA / FIRMA CODICE APPLICATIVO". In corrispondenza della voce "Firma", controllare quindi che i caratteri ad essa associati corrispondano a quelli riportati in nota 10. Premendo il pulsante Sempre, l applet è installato in maniera permanente. Premendo il pulsante Si, l applet è installato in via temporanea ed è rimosso alla chiusura del web browser. Premendo il pulsante No, l applet non è installato. Qualora si riscontri che il certificato di protezione è scaduto oppure non valido, premere il pulsante No e contattare l help-desk della Banca d Italia per segnalare l anomalia. 9 Tale pulsante consente di avere maggiori informazioni sulla CA e sull autore che ha firmato e distribuito l applet : 62 3A 9D F FD C3 C4 D : B9 CC 24 4E 08 2B 4A DD 2D A1 9A BA B : ED 3A EC 81 C3 8E F1 E7 15 5A 2C 2C DD : 63 E E9 F2 62 6F C1 2D B2 39 A4 0E DB : DE 59 AC FA 2A 9D 83 D2 F6 C0 55 3A B2 9A 9A : B0 5D 43 B5 3D C3 FC CA C 25 D1 26 5F 0060: B0 0F D9 AD CF D1 1D CB A0 71 2C 3C 34 E7 53 2C 0070: 3D 43 EE B F0 03 5F B3 10 0A 2E 0080: EB 01 E2 AA F2 C3 16 6F 71 3E 97 CC 26 E : 3D FD E DD 1B D5 0D 1B EF 7D F 00A0: F 8C BF 9B 6B EB FC 61 B9 6E E8 77 1C 46 00B0: 20 B8 FE 1E D2 1A 6D 4A 40 E2 4B B8 E3 0B C C0: 3D B 05 0B 41 8F A4 4F F2 97 8F 7E 6F F3 00D0: 2A BE 0C C EA 10 FD 49 5C A D 00E0: 86 D1 B5 25 EC 8B D0 A4 2F C B9 B0 DB D8 00F0: D3 CC AF 79 A6 E5 6B 0C DA 3E F0 B5 Pagina 33

35 2) Java Virtual Machine MICROSOFT Dalla Home page di RDVI selezionare il collegamento ipertestuale Certificato CA Banca d Italia : compare la finestra di dialogo Download file. Premendo il pulsante Apri, compare la finestra di dialogo Certificato rilasciato dalla Autorità di Certificazione (CA) della Banca d Italia, denominata Servizi di certificazione dei sistemi informatici. La società Microsoft non considera attendibili i certificati delle CA non inclusi in un proprio archivio di riferimento. L'avvertenza a lato riportata, circa l'attendibilità del certificato, può essere superata mediante la sua installazione nel citato archivio. E' possibile verificare, prima di dare corso all'operazione, che detto certificato sia effettivamente della CA Banca d'italia, selezionando la voce "Chiave pubblica" del pannello "Dettagli" e controllando che i caratteri ad essa associati corrispondano a quelli riportati in nota 11. Selezionare, quindi, Installa certificato A B2 C1C B7A1 23EC 2D3A 7C59 FC5C BC6B 07BF E25C 2AAE 1BF6 E7D8 5CD5 E79C ACE0 EE1D B0CA 61E6 DD1E C65E D4FE C AF A404 F0B9 6AAF DF7B 42C7 EC68 A62C 4C67 4BF F6E D1A6 7A18 3B5D 7CAA C73B 9B91 561A 8664 C5D1 DF CCB2 0D0A 558C C D2B5 9BE6 29AE E F617 A630 A3AF 6018 A15C 1CE9 1B1F 1DC9 401C AA90 8CF1 DD37 9C9C E0FD A0A4 C A B 1A86 C5C5 DDC6 D84D FED3 E290 B31F 41CE 2B02 F25A 379E 834A 5881 D197 9E0F 4BFB 39F7 6ED6 9A5D 53A2 7A2D D7A3 1C1A B5D9 869A 9DE9 2C7F B7BE 9BEF 6D7A ABAC 6B8F BAFF 4DEA 25CF 8E10 89EF 4EE0 AB31 5A62 C8FE F E AE99 3D96 BB69 BC Pagina 34

36 E' attivato il wizard per l Importazione guidata dei certificati. Premere sempre il tasto Avanti, mantenendo le selezioni di default dei vari pannelli, fin quando non compare la finestra di completamento. Premendo Fine, è presentata la finestra di dialogo Archivio principale dei certificati. Premere il pulsante SI e, ad installazione avvenuta, chiudere la finestra di dialogo Certificato. Selezionando ora dal menu la voce Inoltro Messaggio > File Allegato, compare una delle seguenti finestre Avviso di protezione, che richiedono l autorizzazione ad installare ed eseguire l applet firmato e distribuito da BANCA D'ITALIA / FIRMA CODICE APPLICATIVO. Premendo Si, con l opzione Considera sempre attendibile il contenuto di Raccolta dati / Banca d Italia selezionata, l applet è installato in maniera permanente. Premendo Si, senza selezionare l opzione Considera sempre attendibile il contenuto di Raccolta dati / Banca d Italia, l applet è installato temporaneamente ed è rimosso alla chiusura del web browser. Premendo No, l applet non è installato. Premendo Esegui, con l opzione Esegui sempre software proveniente da Raccolta dati / Banca d Italia, l applet è installato in maniera permanente. Premendo Esegui, con l opzione Chiedi conferma ogni volta, l applet è installato temporaneamente ed è rimosso alla chiusura del web browser. Premendo Non eseguire, l applet non è installato. Qualora si riscontri che il certificato di protezione sia scaduto oppure non valido, premere il pulsante No e contattare l help-desk della Banca d Italia per segnalare l anomalia. Pagina 35

37 3) Java Virtual Machine non attivata o non installata In via preliminare, occorre verificare se il web browser è integrato con una Java Virtual Machine (JVM) per l esecuzione dell applet. Selezionare, dal menu di Internet Explorer, la voce Strumenti Opzioni Internet. Compare una finestra di dialogo, dalla quale occorre selezionare il pannello Avanzate. I In tale pannello verificare la presenza di almeno una delle due voci Microsoft VM o Java (Sun), le quali stanno ad indicare, rispettivamente, la presenza della JVM Microsoft e della JVM SUN. Se e presente la voce Microsoft VM, selezionare l opzione Compilatore Java JIT per rendere attiva la JVM Microsoft. Se e presente la voce Java (SUN), selezionare l opzione Utilizzare Java 2 v1.x.x per <applet> per rendere attiva la JVM SUN. Se sono presenti entrambe le voci, selezionare solo una delle due opzioni sopra indicate. Dopo la selezione di una delle due JVM, chiudere e riaprire il web browser affinché le impostazioni abbiano effetto. Qualora sul pannello non sia presente nessuna delle due voci, occorre installare una JVM. La JVM della società SUN, nota con il nome di J2SE Java Runtime Environment o J2SE JRE, è prelevabile dal sito Internet unitamente alle istruzioni di installazione, nell apposita sezione di download. Pagina 36

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO art. 11, comma 1 lett. a) e comma 5 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Invio della domanda on line ai sensi

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e

Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e Problema: al momento dell autenticazione si riceve il messaggio Certificato digitale non ricevuto Possibili cause: 1) La smart card non è una CNS e non contiene il certificato di autenticazione: è necessario

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione link Save it to disk OK.

Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione link Save it to disk OK. Come scaricare sul Desktop i dati necessari allo svolgimento di un esercitazione Per svolgere correttamente alcune esercitazioni operative, è previsto che l utente utilizzi dei dati forniti attraverso

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Prove di Ammissione / Valutazione della Preparazione Iniziale

Università degli Studi Roma Tre. Prove di Ammissione / Valutazione della Preparazione Iniziale Università degli Studi Roma Tre Prove di Ammissione / Valutazione della Preparazione Iniziale Istruzioni per l individuazione della propria Prematricola e della posizione in graduatoria Introduzione...

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Guida alla registrazione al sistema Alias nell ambito della sperimentazione di cui alla Delibera n. 42/13/CIR. Versione 1.0

Guida alla registrazione al sistema Alias nell ambito della sperimentazione di cui alla Delibera n. 42/13/CIR. Versione 1.0 nell ambito della sperimentazione di cui alla Delibera n. 42/13/CIR Versione 1.0 1 Introduzione L impiego di Alias come mittente nei messaggi è attualmente regolato dalla delibera n. 42/13/CIR concernente

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli