Che cosa troverai in questa Guida

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Che cosa troverai in questa Guida"

Transcript

1 Che cosa troverai in questa Guida Leggendo questa guida apprenderai come scrivere un Curriculum ad Hoc sia per quanto riguarda la forma che il contenuto; nonché la modalità più idonea alle tue esigenze per la strutturazione della Lettera di Presentazione. Per prima cosa ti guideremo nella fase preparatoria del Curriculum attraverso domande mirate che ti serviranno a definire chiaramente il tuo obiettivo professionale. Poi sarai aiutato a scegliere il modello di CV più adatto al tuo profilo e potrai prendere spunto dagli esempi proposti per elaborare il tuo nuovo Curriculum. T indicheremo i principali errori da evitare nella scrittura del tuo CV e gli accorgimenti da attuare in base al tuo profilo ed agli anni di esperienza maturata. Inoltre ti spiegheremo il funzionamento di un normale processo di selezione per poterti mettere nei panni di chi ha il compito di valutare il tuo CV! Infine, scoprirai come ottimizzare l utilizzo del tuo Curriculum online, sui principali siti di annunci e sui business social network come Linkedin Questo manuale riassume il concetto che il curriculum non deve essere l espressione del suo formato, ma deve essere l espressione della persona. CV cronologico, funzionale ed altro si intrecciano e si scambiano identificandosi nella persona e nel suo obiettivo! Mantenuta la sua forma e la sua eleganza, il CV deve essere sicuramente leggibile e dare l idea di professionalità.

2 Contrariamente a quanto si pensa, ogni CV deve essere plasmato e modellato rispetto alla situazione per la quale deve essere utilizzato e quindi non esiste un solo proprio cv. Al suo interno non solo devono essere evidenti competenze e conoscenze ma, in un certo qual modo, deve trasparire la personalità di che l ha scritto. Ecco che il CV si trasforma da pezzo di carta al proprio biglietto da visita che è in grado di comunicare con il linguaggio di chi lo legge. Uno strumento di marketing, la presentazione di un prodotto interessante! Così fatto il CV diventa singolare, attira l attenzione; per chi lo legge fa nascere la curiosità di conoscere l autore di questo classico oppure, il dubbio di dover scartare un candidato che potrebbe essere interessante Anche la capacità di pro-muoversi, ossia di muoversi in modo proattivo alla ricerca di opportunità sempre più interessanti e soddisfacenti. Il CV non deve essere un documento imbalsamato ma dinamico, per poter essere facilmente adattato a rispondere alle opportunità che ti interessano. Sappiamo bene che, quando ci apprestiamo ad intraprendere un viaggio oltreconfine, ci assicuriamo di essere provvisti di un Passaporto valido, che ci consenta di muoverci liberamente e velocemente tra un paese e l altro. Allo stesso modo, quando ci mettiamo alla ricerca di un nuovo lavoro, non possiamo fare a meno di munirci di un valido Curriculum! Ora ci concentreremo sulle attività preliminari a cui prestare attenzione prima di redigere o risistemare il tuo Curriculum. Per tornare all analogia tra il CV e il Passaporto: come fai a partire se non sai neppure qual è la tua meta o le tue possibili mete? E molto importante che prima della partenza tu dedichi del tempo prezioso a fare il punto della situazione: chi sei, cosa sai fare e soprattutto cosa vuoi fare! Solo dopo aver definito i tuoi obiettivi professionali, potrai iniziare ad elaborare un CV per ciascuno di essi! Nel caso tu abbia più posizioni che ti interessano, per evitare una confusione mentale che si traduce in un azione poco centrata, ti suggerisco di scegliere un massimo di 3 tipologie di lavoro e di stabilire un ordine di priorità tra di esse! Così quando ti metterai sul campo a cercare lavoro, saprai dosare le tue energie ed il tuo impegno in base alle tue priorità! Quindi inizierai a cercare per primo il lavoro n.1 e poi gli altri. La focalizzazione è fondamentale! Per aiutarti, ti suggerisco di rispondere (preferibilmente per iscritto) a queste domande: 1. Qual è il mio obiettivo professionale? Per quale/i tipo/i di lavoro intendo candidarmi? 2. In quale azienda (una multinazionale o una PMI? Una società di consulenza o uno studio professionale)? In quale settore in particolare (industria, servizi, ecc...)? 3. Sono interessato/a solo ad un tipo di posizione o a più di una? 4. In che misura le mie esperienze professionali sono coerenti con il mio obiettivo? 5. Quali sono le principali competenze che ho sviluppato e che sono spendibili nel lavoro che mi interessa svolgere? Per Aspic Mestre Pag. 1

3 E solo rispondendo accuratamente a queste domande che potrai scegliere con cognizione di causa: Se è più opportuno fare una sola versione del CV o più di una (specifica per tipo di lavoro e tipo di azienda a cui ci si rivolge) Quali esperienze/attività è più opportuno valorizzare e quali invece omettere Che cos è la Lettera di Presentazione La lettera di presentazione può essere considerata come una sorta di copertina e di introduzione al tuo CV. Nella lettera puoi disegnare in maniera sintetica ma discorsiva il tuo profilo, ossia tracciare il tuo percorso formativo e professionale e, soprattutto, esprimere la tua motivazione, il tuo interesse specifico per l'azienda, per una certa area professionale e/o per una determinata posizione. La lettera di presentazione non è il riassunto del CV, ma una guida alla lettura che ne evidenzia gli elementi fondamentali, spiega le scelte del tuo percorso professionale svolto fino ad ora e in ultimo, ma non certo per importanza, motiva le ragioni della tua candidatura. La lettera di presentazione non è un profilo psicologico: non serve descrivere in dettaglio il tuo carattere e tutte le tue qualità. Quale selezionatore infatti prenderebbe per buona un autovalutazione che per forza di cose è parziale e soggettiva? Invece nella lettera è importante evidenziare le proprie esperienze di punta ed i principali risultati ottenuti: è da questi che emergono i propri tratti distintivi e peculiari, come ad esempio la determinazione, la proattività, la capacità di lavorare in gruppo, etc... Come si dice, i fatti contano più delle opinioni! In sostanza, la lettera di presentazione risponde a queste domande: Chi sono? Quali esperienze e competenze ho? Perché vi sto scrivendo? Cosa mi interessa della posizione e dell azienda? E soprattutto: Che valore aggiunto posso darvi? Tipologie di Lettera di Presentazione E' utile distinguere 2 tipi di lettera di presentazione: 1. La lettera che potremmo definire di accompagnamento, da allegare ad una candidatura spontanea (sia essa per posta ordinaria che elettronica) 2. La lettera di motivazione, quando si risponde ad una annuncio specifico. Le caratteristiche della lettera di accompagnamento: Lunghezza di righe Essere indirizzata alla Società stessa, oppure al Responsabile delle Risorse Umane o della Selezione Riportare in oggetto l'area o la Posizione per cui ti stai candidando Fornire una breve descrizione del tuo profilo in modo tale da ricalcare la posizione o comunque l'ambito per cui ti candidi. Partire dall'attuale posizione ricoperta (o dalla più recente) ed indicare il titolo di studio conseguito. Sottolineare i tuoi punti forti della tua carriera, ossia quelle esperienze formative e professionali che sono maggiormente coerenti con la posizione/area e l azienda. Evidenziare chiaramente la tua forte motivazione a lavorare in quell'ambito, il tuo interesse per l'azienda specifica, il contributo che intendi apportare alla stessa. Per Aspic Mestre Pag. 2

4 NB: Nel caso tu spedisca il CV per , la lettera costituirà il testo della mail stessa; nel caso invece tu lo invii per posta, la lettera va scritta su un foglio a parte. La lettera di motivazione va strutturata in maniera analoga alla precedente, e deve avere in aggiunta i seguenti elementi: Può essere più lunga (senza mai superare 2/3 di pagina) e più dettagliata Deve riportare in oggetto il riferimento all'annuncio a cui si risponde (di solito le modalità di risposta sono già definite nell'annuncio stesso) Deve essere mirata alla posizione in oggetto, rispondere punto per punto ai requisiti richiesti Deve esprimere chiaramente il tuo interesse per quel tipo di lavoro specifico e per quella azienda specifica. Per entrambi i tipi di lettera valgono i consigli di sempre: scrivi in maniera chiara, sintetica e ovviamente corretta grammaticalmente! Evita di essere ampolloso e ridondante: segui piuttosto uno stile formale ma scorrevole e piacevole. Prova a far leggere la lettera ad amici e conoscenti e ascolta il loro parere! Può esserti utile un feedback dall'esterno! Infine, una nota tecnica: ricorda sempre di porre l autorizzazione al trattamento dei dati personali in fondo alla lettera. Che cos'è il Curriculum Vitae Il Curriculum è la sintesi del tuo percorso di formazione e di lavoro, delle esperienze che hai svolto, delle competenze che hai maturato. Il CV è il tuo biglietto da visita: descrive in poche righe chi sei e cosa sai fare Il CV è il tuo spot pubblicitario: in pochi secondi deve catturare l'attenzione del selezionatore e comunicare la tua unicità rispetto alla concorrenza Il CV è la tua vetrina: serve per mostrare i tuoi pezzi forti, il meglio che puoi offrire per svolgere quella professione! Quindi ricorda che il tuo CV non è e non potrà mai essere la tua autobiografia! Non è una descrizione completa delle tue esperienze e delle tue scelte, ma una presentazione essenziale del tuo percorso, delle tappe significative, delle tue caratteristiche più salienti, dei tuoi punti di forza, dei risultati che hai raggiunto. Quali sono le caratteristiche più importanti di un CV La forma ed il contenuto del CV non sono standard, ma sono personalizzati sia in base al tuo profilo personale che in base al tipo di professione e di azienda per cui ti proponi! In ogni caso, come strumento di presentazione, il CV deve possedere delle caratteristiche intrinseche irrinunciabili, che lo faranno apprezzare molto al selezionatore: Il CV deve essere razionale ossia chiaro e ben strutturato Il CV deve essere coerente, ossia mostrare un filo rosso che unisca e dia senso alla tua storia formativa e lavorativa Il CV deve essere professionale, ossia comunicare il tuo grado di competenza e di padronanza del ruolo per cui ti proponi. Per Aspic Mestre Pag. 3

5 Il tuo CV deve essere scritto come risposta alla domanda: Perché dovremmo assumere proprio te? e quindi esprimere in maniera convincente non solo ciò che sai (conoscenze, studi svolti) ma soprattutto ciò che sai fare (capacità e competenze). Per presentare anche ciò che sei (caratteristiche personali e relazionali) e quanto ti piace il lavoro offerto (motivazione, interesse) puoi utilizzare, come vedremo in seguito, sia un'apposita sezione del CV in cui descrivi te stesso e i tuoi obiettivi professionali, sia (preferibilmente) la lettera di presentazione. Gli errori più comuni da evitare In questo paragrafo intendo sfatare parecchi luoghi comuni che girano intorno a come si scrive un buon CV. Ho raccolto e commentato quelle che sono le convinzioni errate più frequenti: a. Il formato migliore è quello Europeo Come avrai modo di leggere nel paragrafo dedicato, il formato europeo ha una serie di vantaggi... Che però non ne colmano gli svantaggi: la prolissità, la ridondanza delle informazioni (spesso anche non utili), la scarsa leggibilità. La maggior parte dei selezionatori preferisce un formato più snello, scorrevole e soprattutto personalizzato. Pertanto il CV europeo va usato solo quando espressamente richiesto. b. Il CV deve essere completo: Non si butta via niente! Il Cv deve essere quanto più possibile coerente e progressivo, evidenziando una crescita nello stesso ruolo o in ruoli affini. Esperienze che escono fuori dal proprio percorso di crescita professionale e/o che sono incoerenti con la posizione per cui ti stai candidando vanno omesse oppure segnalate a parte (nella sezione apposita: Altre esperienze professionali ). c. Il Cv deve raccontare tutti i miei passaggi di carriera evitando i buchi E vero che quanto più il percorso è coerente, lineare e senza pause troppo lunghe tra un lavoro e l altro meglio è... Ma questo non significa inserire anche il lavoretto svolto nel periodo di transizione che non c entra nulla con il resto! Per evitare i buchi allora è preferibile indicare solo i periodi lavorativi in anni (es: ) evitando di specificare le date (5 Novembre Marzo Giugno febbraio 2007, in cui si evidenzierebbe un vuoto di 9 mesi) d. Nel CV bisogna essere molto sintetici: è sufficiente presentare la lista dei lavori svolti indicando il periodo di attività e il nome dell azienda/datore di lavoro E vero che il CV deve essere sintetico (max 2-3 pagine) ma questo non significa che debba diventare un piatto telegramma! Anche i lavori apparentemente più semplici come quello della commessa e del magazziniere, vanno valorizzati, descrivendo le principali attività e responsabilità ricoperte. Nessun lavoro è tanto banale da non meritare qualche riga di specificazione... E soprattutto non è banale quello che di unico e personale tu hai messo nel lavoro! Per Aspic Mestre Pag. 4

6 e. Nel CV bisogna descrivere le attività nei minimi dettagli per farle comprendere bene al selezionatore e bisogna spiegare le motivazioni di tutti i passaggi All esatto opposto del punto precedente, un errore piuttosto frequente è quello di pensare di esaltare il proprio profilo e le proprie peculiarità descrivendo in maniera ampia e discorsiva tutte le attività svolte, i progetti seguiti, ecc. Talvolta, inoltre, nei CV si leggono i motivi dell interruzione di ciascuna esperienza (es: scadenza contratto oppure chiusura aziendale) che non vengono richiesti: sarà il selezionatore a chiederti spiegazioni durante il colloquio, non serve indicarlo. f. Nel CV devo descrivere la mia personalità e le mie competenze trasversali (organizzative, sociali, artistiche, ecc) Sulla scia del formato Europeo (che le richiede) molti evidenziano nel CV le proprie capacità di relazione, di organizzazione fino ad arrivare anche ad una descrizione psicologica della propria personalità! Mentre invece il selezionatore è interessato a trovare nel CV indicatori oggettivi delle competenze e dell esperienza maturata dalla persona, oltre che della sua coerenza e motivazione nel perseguire un determinato percorso di carriera. E consigliabile quindi non inserire le proprie caratteristiche soggettive nel CV (che ne risulterebbe solo appesantito) ma piuttosto utilizzare la lettera di presentazione per evidenziare soltanto i singoli punti di forza che si ritengono coerenti con la posizione per cui ci si propone. g. Utilizzare termini tecnici nel mio CV serve per mostrare la mia competenza Un gergo eccessivamente tecnico può, di fatto, risultare un arma a doppio taglio. Infatti, non solo il selezionatore potrebbe non conoscere e non comprendere i termini usati, ma potrebbe anche interpretare questo elemento come indice di una possibile difficoltà nel comunicare e relazionarsi con i non-tecnici. h. Nel CV devo indicare la mia situazione familiare Si tratta di un dato sensibile non richiesto nel Curriculum e che non può essere per legge un fattore discriminante nella selezione. L importanza della prima impressione Nella prima lettura il colpo d occhio è fondamentale: si dice che il selezionatore non impieghi più di 8 secondi per decidere se scartare o meno il CV che ha sottomano! Al di là del numero esatto di secondi che impiega, dobbiamo essere consapevoli del fatto che il prioritario compito del selezionatore è quello di selezionare, ossia di scartare! Quindi il tuo primo obiettivo deve essere quello di salvaguardare il tuo appetibile per il successivo approfondimento! curriculum e di renderlo Come? Essenzialmente evitando gli errori elencati nel precedente paragrafo (estrema essenzialità/prolissità, confusione e incoerenza del percorso, ecc.) ma non solo! CV disordinati, raffazzonati, scritti con caratteri microscopici hanno buone probabilità di essere buttati nel cestino! Infatti, il CV deve presentarsi bene già nella forma: deve essere ordinato, chiaro, di facile lettura. Per Aspic Mestre Pag. 5

7 E molto utile inoltre evidenziare quelli che sono gli elementi fondamentali che desideriamo saltino subito all occhio al selezionatore: ruoli ricoperti, titolo di studio, parole chiave all interno della descrizione delle nostre attività. Attenzione però a non esagerare: utilizzare il grassetto corsivo sottolineato - MAIUSCOLO sulla stessa parola-chiave o addirittura su un intero paragrafo è senz altro controproducente! Oltre a questi aspetti formali chiaramente il selezionatore considera anche quelli contenutistici: viene valutata la coerenza del percorso formativo e professionale rispetto a quanto richiesto. La struttura base del Curriculum Rappresenta lo scheletro del CV ed indica le sezioni di cui deve essere composto il CV e la sequenza in cui consigliamo di proporle. Infatti non solo la forma e il contenuto, ma anche l ordine in cui vengono presentate le informazioni è importante! Qui di seguito troverai la descrizione dettagliata di ciascuna sezione, accompagnata da consigli ed esempi utili. Dati anagrafici Sono necessari per identificarti e contattarti. Devono comprendere: Nome e cognome Residenza/Domicilio Recapito telefonico (ne basta uno dove sei sempre raggiungibile) (è preferibile avere un indirizzo "ufficiale", tipo evitando i nomignoli e le sigle!) NB: Non è necessario inserire né il proprio stato civile (nubile/celibe, coniugato, ecc.), né il numero di figli: si tratta di dati personali che non possono e non devono interessare il selezionatore. Anche la data di nascita rappresenta di fatto un dato sensibile: nei CV anglosassoni non viene indicata. Suggerisco di fare lo stesso, tranne nei casi in cui venga espressamente richiesta. Obiettivi professionali (facoltativo consigliabile solo in caso di Candidatura spontanea) Puoi scegliere di scrivere direttamente sul tuo CV quali Aree o quali lavori ti interessano. In alternativa potrai specificarlo sulla Lettera di Presentazione. Esempio 1- Segretaria amministrativa e contabile 2- (Sono interessato a lavorare nell') Area Marketing e Comunicazione Esperienze professionali Costituisce la sezione più importante del CV e va redatta con estrema cura, indicando chiaramente: Periodo (Da...a) Ruolo/posizione Per Aspic Mestre Pag. 6

8 Azienda (Nome e settore) Principali attività/responsabilità (mettendo in primo piano quelle più significative in termini di qualità più che di quantità: ad esempio la gestione della contabilità clienti è più importante di quella di back office. Sii sintetico ed utilizza preferibilmente il punto elenco) Risultati conseguiti (nel caso in cui tu abbia raggiunto dei risultati significativi, ad es. il fatturato raggiunto, i progetti completati, ecc.) Istruzione In questa sezione puoi scrivere i titoli di studio conseguiti in ordine cronologico inverso (ossia partendo dal più recente): Master o Corso di Specializzazione e/o Laurea e/o Diploma. Non citare la tua scuola media inferiore, a meno che non sia il tuo unico titolo di studio! Segnala sempre la relativa data di conseguimento e votazione (a meno che quest ultima non sia troppo bassa...) NB: Per i Master indica anche la durata (in mesi e in ore), l'ente erogatore e l'eventuale accreditamento ASFOR. Per la Laurea indica la data di conseguimento, la Facoltà, l'università e il titolo o l'argomento della tesi. E' inutile citare il nome del Relatore (a meno che non si tratti di un luminare!). Se sei un Neolaureato o comunque hai un esperienza professionale piuttosto breve, puoi valorizzare ulteriormente il tuo percorso formativo indicando: le principali materie studiate (le più caratterizzanti o quelle da te preferite), senza scrivere l'elenco di tutti gli esami e i voti ottenuti; eventuali progetti o ricerche a cui hai partecipato. Esempio 2005 Master Giurista d impresa (300 ore) presso Laurea in Giurisprudenza (votazione 105/110) Università... Tesi in Diritto Amministrativo Diploma di Maturità Scientifica Istituto... Formazione Comprende seminari, corsi di formazione/aggiornamento ed eventuali attestati conseguiti. Questa sezione può essere integrata e unificata con quella dell Istruzione, sempre rispettando il criterio dell ordine cronologico inverso. Se si sono fatti numerosi corsi su argomenti affini, possono essere aggregati in un unica dicitura (es: corsi di aggiornamento in Informatica dal 2000 al 2003 presso l Istituto... e l ente...) Esempio Sett Convegno "Dibattito sulle prospettive del diritto nelle imprese" Marzo Corso di 20 ore su "Nuove normative in tema di..." Interessi/Attività extraprofessionali/altre attività Questa sezione serve per completare il profilo: puoi scegliere di denominarla con una delle espressioni suggerite, a seconda del contenuto che vi inserirai. In generale ti consiglio di indicare solo quegli elementi che possono dare al selezionatore informazioni significative, sempre rispetto alla posizione da ricoprire! Ad esempio l hobby della fotografia può essere interessante per un aspirante pubblicitario ma non per un impiegato amministrativo! Oppure sono significative le attività di volontariato, l organizzazione di viaggi per un gruppo di amici, sport a livello agonistico o comunque praticati con assiduità, ecc. Per Aspic Mestre Pag. 7

9 NB: E questo inoltre il posto adatto dove inserire i lavoretti (babysitter, cameriere, animatore turistico nei villaggi, ecc) solo se sono in qualche modo pertinenti alla posizione o se servono ad indicare il tuo impegno e il tuo attivismo nel corso degli studi, magari giustificando anche qualche eventuale ritardo... Sempre in questa sezione puoi decidere di inserire quelle attività svolte per brevi periodi e/o non pertinenti con il restante percorso professionale. Caratteristiche personali (facoltativo poco consigliato) Descrivi in poche righe (3-5) le tue caratteristiche peculiari che ritieni possano essere utili per la posizione a cui ti candidi. Come per la sezione dedicata agli obiettivi professionali, anche questa è facoltativa. Entrambe andrebbero inserite più propriamente nella lettera di presentazione. Esempio: Sono una persona determinata che si impegna con costanza per il raggiungimento dei miei obiettivi. La dinamicità e la facilità nei rapporti interpersonali sono le qualità che mi caratterizzano maggiormente... Ulteriori informazioni (facoltativo) Puoi indicare qui il possesso della/e Patente/i e dell Auto (se necessarie alla professione, ad es. se ti proponi come agente/rappresentante) Se lo ritieni opportuno puoi segnalare anche la tua disponibilità a viaggi, trasferte, trasferimenti, lavoro per turni o di notte, ecc.! NB: Non indicare preferenze di tipo contrattuale: sarai poi tu a valutare al momento della chiamata, ma è meglio non porre limitazioni iniziali! Legge sulla privacy Senza questa autorizzazione posta in calce, il tuo Cv non potrebbe neppure essere preso in considerazione! Puoi utilizzare la seguente formula: Autorizzo al trattamento dei dati ai fini dell'attività di ricerca e selezione del personale, ai sensi della vigente legge sulla privacy (Decreto Legislativo 196/2003). Data e firma Fai in modo di inviare sempre un CV aggiornato! Anche se non ci fossero stati dei cambiamenti nel contenuto, ricordati sempre di aggiornare la data ad oggi! I modelli di CV: Cronologico, Funzionale, Europeo La struttura del CV presentata nel paragrafo precedente può essere adattata ed applicata a 3 modelli di Curriculum che si differenziano non solo per l aspetto grafico ma anche per il modo in cui vengono presentate e organizzate le informazioni, specialmente quelle relative al percorso professionale svolto. I modelli sono i seguenti: Per Aspic Mestre Pag. 8

10 1. CRONOLOGICO Segnala le esperienze rilevanti partendo dalla più recente e risalendo indietro nel tempo 2. FUNZIONALE Aggrega le esperienze simili in base al tipo di attività/responsabilità, senza quindi seguire l ordine temporale 3. EUROPEO Segue il modello standard del Curriculum Europeo, riconosciuto in tutta Europa. Tra questi tre, il modello Cronologico non solo è quello più comune e tradizionale, ma è anche quello di solito preferito dai selezionatori per diversi motivi: a. è personalizzato (rispetto a quello Europeo) b. consente di seguire agevolmente la successione di esperienze della persona e la loro congruenza (rispetto a quello Funzionale) c. è essenziale, sintetico e non ridondante (rispetto a quello Europeo) Quindi è preferibile utilizzare sempre questo modello a meno che tu non abbia delle esperienze molto diversificate tra loro e/o dei lunghi periodi di inattività. In questo caso infatti il CV Cronologico darebbe un immagine incoerente e sconnessa del tuo percorsi professionale. Invece il modello Funzionale ti permette di evidenziare la ricchezza e la varietà delle tue esperienze, rendendo al contempo meno evidenti i salti da un lavoro ad un altro e le pause. Con questo modello il tuo profilo risulterà poliedrico e adattabile a diversi tipi di lavori. Il CV Europeo va utilizzato a nostro avviso solo quando richiesto espressamente dall'azienda stessa (sia essa pubblica o privata). Inoltre è utile per presentare la propria candidatura in Europa, in quanto è standardizzato, riconosciuto in tutti i paesi e infine perché disponibile in tutte le principali lingue europee. Le peculiarità di questo modello rispetto ai precedenti sono: a. la descrizione del livello di conoscenza delle lingue straniere secondo una griglia standard b. la definizione di vari tipi di capacità e competenze, da quelle sociali a quelle tecniche. La griglia di autovalutazione è stata sviluppata dal Consiglio d Europa per il «Quadro europeo comune di riferimento per le lingue». Viene valutata la conoscenza di ciascuna lingua su tutte le modalità comunicative (ascolto, lettura, interazione, produzione orale, produzione scritta), in base ai seguenti livelli: Livello elementare (livelli A1 e A2) Livello intermedio (livelli B1 e B2) Livello avanzato (livelli C1 et C2) Per valutare il tuo livello di conoscenza di una lingua straniera, consulta le accurate descrizioni presenti online sul sito del Consiglio d Europa (www.coe.int/portfolio). Come dicevamo, il CV Europeo presenta come peculiarità quella di presentare una ricca sezione dedicata alla presentazione delle proprie capacità e competenze. Qui di seguito puoi leggere le chiare spiegazioni presenti sulla guida ufficiale al CV Europass corredata da esempi. Come puoi leggere, ciascuna sezione è facoltativa, quindi il nostro suggerimento è quello di compilare solo quelle che sono pertinenti il tuo profilo. Per Aspic Mestre Pag. 9

11 Per Aspic Mestre Pag. 10

12 Per Aspic Mestre Pag. 11

13 Come perfezionare il CV Abbiamo già sottolineato l importanza di scrivere in modo scorrevole per facilitare la lettura da parte del selezionatore e di evidenziare le informazioni che ritieni più importanti in modo tale che il selezionatore le noti subito! Ora ti suggeriamo alcuni altri accorgimenti utili sulla forma: Il CV deve essere sintetico e lungo al massimo 2 pagine Descrivi le tue esperienze in poche parole, utilizzando termini chiave che possano suscitare l'attenzione del selezionatore. Non scrivere paragrafi lunghi ma privilegia l'uso del punto elenco. Sii schematico: suddividi il CV in sezioni con dei Titoli ben evidenti (seguendo i modelli e gli esempi precedenti). Usa il corsivo o il grassetto o le sottolineature per gli elementi chiave per guidare la lettura del selezionatore in modo tale che colga le informazioni più rilevanti. Privilegia caratteri tradizionali come Times New Roman, Arial, Verdana, Tahoma, tra i 10 e i 12 punti: sono piacevoli e leggibili! Il titolo del CV da riportare sia nell'intestazione del Curriculum, sia come nome del file non deve essere solo un generico "CV", "Curriculum Vitae" o analoghi, ma riportare sempre il nostro NOME e COGNOME (es: CV Marco Rossi) in modo da essere facilmente riconoscibile e rintracciabile Una valida alternativa può essere quello di nominare il nostro CV con il nostro titolo di studio o con la professione ricercata, ad es.: CV_Traiener Counselor Curriculum Counselor Relazionale CV Professional Counselor Infine, puoi personalizzare il tuo CV inserendo una tua foto: l importante è che sia sobria, professionale e di piccole dimensioni (fototessera). Un Curriculum per ogni età Così come è opportuno avere un CV per ciascuna tipologia di lavoro per la quale intendi proporti, così è consigliabile operare specifici accorgimenti sul tuo CV a seconda della tua età e del tuo livello di esperienza! Questo infatti ti permetterà di mettere in risalto i tuoi punti di forza e nascondere o comunque rendere meno evidenti i tuoi punti di debolezza, esattamente come fa un abito tagliato su misura! Per praticità abbiamo distinto 3 tipi di profili: a. Junior: raccoglie tutti coloro che hanno appena terminato gli studi e stanno per inserirsi nel mondo del lavoro, fino a coloro che lavorano da meno di 5 anni, senza avere ruoli di responsabilità b. Middle: comprende tutti coloro che lavorano da 5-10 anni e che operano come Professional (Impiegati, Consulenti, ecc.) o come Manager (ossia gestendo delle risorse, come ad es. Capouffici, Responsabili, ecc.) c. Senior: include coloro che hanno più di 10 anni di esperienza sul lavoro (Professional e Manager) ed anche la categoria dei Dirigenti. Per Aspic Mestre Pag. 12

14 b. Il CV Middle Se hai più di 5 anni di esperienza lavorativa è importante che tu comunichi un immagine coerente del tuo ruolo professionale e che riesca a ricostruire il filo rosso che unisce le tue esperienze, anche se differenziate tra loro. Il rischio da evitare è quello di presentarti con un percorso confuso e con un identità professionale incerta, perché il selezionatore non sa come interpretarla e di conseguenza come collocarti! Per questo è fondamentale fare un analisi a priori del proprio percorso professionale, identificando gli elementi comuni tra le varie esperienze e scegliendo cosa inserire (e come) e cosa omettere in base alla posizione per cui intendi candidarti. Per valorizzare ulteriormente il tuo CV, puoi inserire all inizio, subito dopo i tuoi dati anagrafici, un breve prospetto delle tue principali competenze. In alternativa (o in aggiunta) a questo, puoi indicare nel CV eventuali attività o progetti speciali che hai seguito e i risultati che hai contribuito a raggiungere per l azienda in cui lavoravi. Il Curriculum online Da qualche anno ormai il canale più diffuso per l invio della propria candidatura è certamente il web! Per il Cv online valgono le stesse regole e gli stessi consigli forniti per il CV tradizionale, facendo in particolare attenzione a: le parole chiave (indica diverse parole chiave attinenti alle Aree che ti interessano: ad esempio per le Risorse Umane indica anche: Organizzazione, Gestione personale, Selezione, Formazione, ecc.) la completezza dei campi compilati (evita di lasciare campi vuoti o incompleti) l'aggiornamento (i CV non aggiornati da più di 6 mesi difficilmente saranno presi in considerazione) Infine, un canale che attrae sempre di più l attenzione di chi cerca lavoro e vuole cambiarlo, così come quella di selezionatori ed headhunters è quello dei business social network come Linkedin, Xing e Viadeo. Sono luoghi virtuali di incontro tra professionisti di vari settori oppure specializzati in un unico ambito (finance, psicologia, ecc.), dove è possibile: pubblicare il proprio profilo contattare colleghi passati o attuali creare partnership offrire/ricevere opportunità di collaborazione entrare in contatto con selezionatori, Head Hunters, imprenditori trovare veri e propri annunci di lavoro Anche su queste piattaforme è oltremodo utile avere preparato un CV chiaro, sintetico ed efficace, seguendo le indicazioni di questa guida, corredato da un prospetto delle proprie competenze, che può essere agilmente utilizzato per compilare tutti campi del proprio profilo. Conclusione Hai letto un annuncio che sembra fatto apposta per te o hai trovato un azienda in cui ti piacerebbe proprio lavorare? Benissimo! E giunto il momento di inviare il tuo CV aggiornato! Prima di farlo, rileggilo con attenzione, controlla eventuali errori o refusi e poi...fatti queste domande: Il CV si presenta bene al primo impatto? E chiaro e leggibile? Il CV che ho elaborato (o che ho scelto tra le diverse versioni disponibili) è ritagliato su misura dell annuncio e/o dell azienda oppure devo togliere/aggiungere qualche elemento? Il CV è in grado di risaltare le mie qualità e competenze rispetto al ruolo per cui mi sto proponendo? Materiale tratto da ricerche sul web Per Aspic Mestre Pag. 13

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione

Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione Guida sintetica per la redazione di un curriculum vitae e di una lettera di presentazione 1 PREMESSA...3 PRIMA PARTE...4 1. Il Curriculum Vitae...4 Modello...5 Fac simile 1...6 2. Il Curriculum Europass...7

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI

LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI LIBRETTO FORMATIVO DEL TIROCINANTE MARIO ROSSI SOGGETTO PROPONENTE: I.T.T. - ISTITUTO TECNICO E TECNOLOGICO ENRICO FERMI, ASCOLI PICENO (AP) SOGGETTO ATTUATORE: CONFSALFORM - ROMA LIBRETTO RILASCIATO IL:

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI - Manuale Operativo - www.finanziamenti-a-fondo-perduto.it COS E COME FUNZIONA Portale di aggiornamenti su agevolazioni ed incentivi che prevede: Servizio di ricerca online

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE V MOD2 FR GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELLA SCHEDA DI PRESENTAZIONE DELL IDEA IMPRENDITORIALE INIZIATIVE DI FRANCHISI NG DECRETO LEGISLATIVO 185/00 TITOLO II Introduzione Questa guida è stata realizzata per

Dettagli

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Progetto FEI Rete e Cittadinanza 2014-2015 Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Luana Cosenza, Università per Stranieri di Siena Marzo 2015 Piano di lavoro Principi della verifica e della valutazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business.

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Le soluzioni migliori per il tuo lavoro Area Clienti Business www.impresasemplice.it Mobile Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Telefonia mobile cos'è l'area Clienti business L Area Clienti

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012

FORMULARIO. Allegato 2) REGIONE TOSCANA. P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Allegato 2) REGIONE TOSCANA P.O.R. FONDO SOCIALE EUROPEO CRO 2007/2013 anno 2012 Direzione Generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze FORMULARIO Area Istruzione e educazione

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA

Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA Sardegna Impresa e Sviluppo BIC Sardegna SpA AVVISO PUBBLICO Selezione di Statistici junior BIC Sardegna SpA, Soggetto Attuatore dell intervento IDMS, Sistema Informativo dell indice di Deprivazione Multipla

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

MANUALE PER LO STUDENTE

MANUALE PER LO STUDENTE Università di Bologna Domanda di ammissione alla prova finale laurea MANUALE PER LO STUDENTE In caso di problemi informatici durante la compilazione della domanda on line, manda una mail a help.almawelcome@unibo.it

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Leggette attentamente le informazioni seguenti prima di compilare il modello di CV proposto.

Leggette attentamente le informazioni seguenti prima di compilare il modello di CV proposto. Istruzioni per l uso del curriculum vitae Europass (http://europass.cedefop.europa.eu) Introduzione La redazione del curriculum vitae è una tappa importante in ogni ricerca d impiego o formazione. Il CV

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme,

ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme, ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme, UltraXone Amministratore e fondatore : Sean Kelly di origine

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto

Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Metodi e strategie per la redazione di una tesi di dottorato in diritto comparto Elena Sorda Con le note del Prof. G. Rolla Premessa Questo breve scritto nasce dall idea, espressa dal Prof. Rolla, di individuare

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

10 errori e-mail da evitare!

10 errori e-mail da evitare! 10 errori e-mail da evitare! Dal sito PILLOLE DI MARKETING WEB Le e-mail sono parte integrante dell attività di business come mezzo di contatto e di relazione e come tali diffondono l immagine di aziende

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee Scuole Europee Ufficio del Segretario generale Segretariato Generale Rif. : 2009-D-422-it-5 Orig. : FR Versione: IT Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE QUESTIONARIO DI GRADIMENTO PERCORSO FORMATIVO SISTEMI DI MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Gentili colleghi, il presente questionario ha lo scopo di raccogliere le vostre percezioni relativamente

Dettagli

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma Produzioni dal Basso Manuale di utilizzo della piattaforma FolkFunding 2015 Indice degli argomenti: 1 - CROWDFUNDING CON PRODUZIONI DAL BASSO pag.3 2 - MODALITÁ DI CROWDFUNDING pag.4 3- CARICARE UN PROGETTO

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO Voti RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI DESCRITTORI Fino a 3 Del tutto insufficiente Assenza di conoscenze. Errori ortografici e morfo-sintattici numerosi e gravi. 4

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

DOMANDA CONSEGUIMENTO TITOLO ON-LINE

DOMANDA CONSEGUIMENTO TITOLO ON-LINE Questa guida ha lo scopo di illustrarti le modalità da seguire per inoltrare la domanda di conseguimento titolo ON-LINE che non rende necessario recarsi personalmente alla Segreteria Studenti. Se desideri

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

Regole semplici per creare una buona presentazione

Regole semplici per creare una buona presentazione Regole semplici per creare una buona presentazione di Maria Rosa Mazzola Alla cl@sse 2.0 G.B. Piranesi Roma A.S. 2011-12 Le presentazioni offrono la possibilità di organizzare in modo sintetico i dati

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato

Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato Avviso pubblico per la selezione per titoli e colloqui per l assunzione di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato IL DIRETTORE GENERALE Premesso che: Puglia Sviluppo S.p.A. è

Dettagli

Come presentare una buona candidatura? Consigli pratici

Come presentare una buona candidatura? Consigli pratici Come presentare una buona candidatura? Consigli pratici Ricerche di lavoro Dossier di candidatura Colloquio di lavoro Sommario 2 Cambiamenti...3 Rete di contatti... 4 Come leggere un annuncio...5 Documenti

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Sempre collegato al tuo comfort con evohome

Sempre collegato al tuo comfort con evohome Sempre collegato al tuo comfort con evohome Pag 2 Comfort e controllo Comfort più controllo: proprio quello che puoi aspettarti da evohome Pag. 3 evohome Il sistema intelligente per il riscaldamento a

Dettagli

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Registrazione delle famiglie Come avviene la registrazione da parte delle famiglie La registrazione alle Iscrizioni on-line è necessaria per ottenere le credenziali di accesso al servizio. La registrazione

Dettagli

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap

l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap ZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI AI SENSI DELL ART. 46 DEL D.P.R. 28 DICEMBRE 2000 N. 445 Requisito 1: Titolo di studio voto finale di laurea l sottoscritt nat a prov. il e residente in Via cap di essere

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli