BEST PRACTICE AWARDS FORMAZIONE, SVILUPPO E ORGANIZZAZIONE. 8 Novembre 2011 NH Concordia Sesto S. Giovanni MILANO EVENT PARTNER

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BEST PRACTICE AWARDS FORMAZIONE, SVILUPPO E ORGANIZZAZIONE. 8 Novembre 2011 NH Concordia Sesto S. Giovanni MILANO EVENT PARTNER"

Transcript

1 BEST PRACTICE AWARDS BEST PRACTICE AWARDS FORMAZIONE, SVILUPPO E ORGANIZZAZIONE 8 Novembre 2011 NH Concordia Sesto S. Giovanni MILANO EVENT PARTNER

2

3 BEST PRACTICE AWARDS BEST PRACTICE AWARDS FORMAZIONE, SVILUPPO E ORGANIZZAZIONE 8 Novembre 2011 Un premio sul campo per la squadra di Formazione, Sviluppo e Organizzazione targata HRC. Saranno infatti ben undici le realtà aziendali che riceveranno l Award ufficiale della Community per aver arricchito il know how delle Risorse Umane: Amplifon e Bristol-Myers Squibb, Dexia Crediop e EFM, Europ Assistance ed Ericsson, Europcar e Orange Business Service, Reale Mutua Assicurazioni, Toyota Motor Italia ed Unieuro. Riunite presso l Hotel NH Concordia di Sesto San Giovanni a Milano, le aziende riceveranno ufficialmente i prestigiosi e meritati Best Practice Awards firmati HRC Academy, quale concreto riconoscimento per aver inciso positivamente nei mesi precedenti sull evoluzione delle dinamiche HR e sul lavoro delle persone. La consegna delle targhe avverrà a partire dalle ore 9.00, in apertura dell atteso evento Best Practice Awards Formazione, Sviluppo e Organizzazione che, dopo la cerimonia, proseguirà con tre importanti workshop di Partner d eccellenza quali PwC, Global English ed Asset Management. Le tre sessioni, intitolate nell ordine La creazione di valore anche in situazioni aziendali di ristrutturazione o di cambiamento organizzativo, Improving business english and creating enterprise fluency, e L informatizzazione dei processi HR - Alitalia e i nuovi sistemi di gestione HR: Performance Management Review, saranno impreziosite da testimonianze di aziende di spicco del panorama nazionale ed internazionale quali: Alitalia Compagnia Aerea Italiana, Autogrill, Capgemini e Seat PG. Ciascuna sessione è inoltre arricchita da una Round table di approfondimento, con l intervento di autorevoli opinion leader provenienti da importanti realtà della filiera produttiva. 3

4 PROGRAMMA REGISTRAZIONE PARTECIPANTI E WELCOME COFFEE RICONOSCIMENTO BEST PRACTICE AWARDS PROGRAMMA AMPLIFON SVILUPPO DELLE COMPETENZE IN AMPLIFON ITALIA - Modello di competenze e percorsi di sviluppo BRISTOL-MYERS SQUIBB VALUTARE LA PERFORMANCE IN BRISTOL-MYERS SQUIBB Pari dignità ad obiettivi e comportamenti DEXIA CREDIOP DEXIA CHANGE MANAGEMENT - Un caso di evoluzione del piano strategico aziendale EFM L ENTERPRISE SOCIAL NETWORK VOLANO DELL AZIENDA 2.0 EUROP ASSISTANCE FUSIONI E ACQUISIZIONI AZIENDALI: IL CASO EUROP ASSISTANCE ERICSSON PEOPLE & ORGANIZATION CAPABILITIES REVIEW (P&OCR) - Aligning Business & People EUROPCAR OPERATIONS TASK FORCE. FLESSIBILITÀ, FORMAZIONE E LAVORO: UN NUOVO MODO PER CONOSCERE L AZIENDA ORANGE BUSINESS SERVICE HR SERVICES PROJECT - Tailored for Success REALE MUTUA ASSICURAZIONI ACADEMY: LA SCUOLA DEL GRUPPO REALE MUTUA ASSICURAZIONI Dal valore della formazione alla formazione di valore TOYOTA MOTOR ITALIA CORPORATE PLANNING: IL PROCESSO HOSHIN KANRI Dai Valori alla pianificazione strategica per una Leadership diffusa UNIEURO UniEXPO: PER DARE VALORE ALLA TECNOLOGIA - Un nuovo format per la formazione della forza vendita LA CREAZIONE DI VALORE ANCHE IN SITUAZIONI AZIENDALI DI RISTRUTTURAZIONE O DI CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO Il ruolo della formazione Testimonial Giancarlo Beck, Direttore Generale Seat Corporate University, SEAT PG Rossana Henriquet, Senior Manager People & Change, PWC Relatore Riccardo Donelli, Director People & Change, PWC Round table con Maurizio Nelli, Direttore Risorse Umane, EUROPCAR ITALIA Luca Bidoglia, HR Director Worldwide, GRUPPO FONTANA 4

5 PROGRAMMA :00 IMPROVING BUSINESS ENGLISH AND CREATING ENTERPRISE FLUENCY Testimonial Arianna Teruzzi, Learning and Development Manager, CAPGEMINI Alessandra Miata, HR Director, CAPGEMINI Marilena Ferri, Group Compensation & Development Manager, AUTOGRILL Relatore Giancarlo Martini, Account Executive, GLOBALENGLISH Round table con Antonio Nigro, HR Executive Director, RIELLO Roberto Boscia, Head Of HR Southern and Eastern Europe, Middle East and Africa, ORANGE BUSINESS ITALY L INFORMATIZZAZIONE DEI PROCESSI HR ALITALIA e i nuovi sistemi di gestione HR: Performance Management Review Testimonial Simone Polano, HR Development & Compensation Manager, ALITALIA COMPAGNIA AEREA ITALIANA Relatore Fabio Guastella, Responsabile sviluppo sistemi HR, ASSET MANAGEMENT Round table con Rosario Izzo, Responsabile Risorse Umane e Organizzazione, INFOCERT Antonio Vietti, Director of Human Resources, FOSTER WHEELER ITALIANA LUNCH HRC 5

6 6

7 BEST PRACTICE AWARDS 7 RECRUTING E SELEZIONE

8 BEST PRACTICE AMPLIFON ITALIA SVILUPPO DELLE COMPETENZE IN AMPLIFON ITALIA Modello di competenze e percorsi di sviluppo Abstract Il progetto si pone l obiettivo di introdurre un modello di sviluppo delle competenze fondato sulla interazione Perfomance Management Process e Analisi di Clima. Abbiamo creato un nuovo modello di competenze ( Cubo ) fondato sulla semplicità di comprensione, universalità delle dimensioni e obiettività dell osservazione dei comportamenti. Abbiamo poi ristrutturato il PMP, integrando la valutazione degli obiettivi quantitativi con la valutazione della prestazione basata sul Cubo. Infine abbiamo introdotto l analisi di clima, strutturando il questionario in 3 sezioni: dimensioni classiche del clima organizzativo, cultura organizzativa e competenze oggetto del Cubo (con l obiettivo di ottenere sia una validazione bottom up del Cubo, chiedendo per ogni comportamento il grado di importanza percepita e la frequenza di osservazione, che una indicazione delle aree di miglioramento percepite). L integrazione sistematica dei dati raccolti dal PMP e dall analisi di clima ci hanno permesso di strutturare il modello di sviluppo delle competenze, che si declina attraverso azioni organizzative (Plan For Success, volto ad identificare percorsi di carriera per High Perfomers) e percorsi formativi (WALK, the Way Amplifon Leads Knowledge in origine ATM ovvero sistema di formazione continua dedicato a People Manager, Professional e Sales). Durata 12 mesi. Obiettivi del progetto 1) Creazione Modello di Competenze condiviso; 2) Introduzione criteri qualitativi nella valutazione della perfomance; 3) Definizione di un modello di sviluppo delle competenze. Risultati e ROI Riconoscimento del Cubo dai dipendenti (livello di accordo totale emerso da analisi di clima). PMP esteso a tutti i dipendenti, incluso field. Concluso processo di valutazione nei tempi stabiliti nel 90% dei casi. Aree di miglioramento emerse dal Clima allineate all output del PMP. Priorità formative del WALK definite in relazione all output di PMP/Clima. Implementati percorsi formativi dedicati ai talenti individuati mediante il PFS. 8

9 BEST PRACTICE AWARDS BEST PRACTICE BRISTOL-MYERS SQUIBB VALUTARE LA PERFORMANCE IN BRISTOL-MYERS SQUIBB Pari dignità ad obiettivi e comportamenti Abstract In BMS le performance di tutti i dipendenti sono valutate attraverso il processo strategico denominato Performance Connections, un sistema di valutazione e gestione delle prestazioni che si distingue nell attribuire pari dignità a Risultati conseguiti (cosa facciamo) e ai BMS Biopharma Behaviors (comportamenti fondamentali che riflettono le priorità culturali della nostra organizzazione). Il processo di Performance Connection in BMS è articolato in tre fasi: Definizione degli obiettivi; Feedback & Coaching di metà anno e Valutazione di fine anno. Nel corso della prima fase ad inizio anno, i dipendenti sono chiamati a definire proattivamente i propri obiettivi per poi discuterli con i propri managers. Affinché gli obiettivi di ciascuno siano in linea con gli obiettivi di business, la loro individuazione è guidata dai Success Factor: macro-obiettivi organizzativi ai quali allineare i propri goal individuali. Il secondo step a metà anno è l occasione formale per discutere i progressi fatti dal dipendente rispetto ad obiettivi e comportamenti. In questa fase viene data inoltre l opportunità di sostenere un confronto formale sul piano di sviluppo annuale. Il terzo step è dedicato alla auto-valutazione da parte del dipendente della Performance dell anno. Questo momento conclusivo permette di arricchire e, se necessario, rettificare il piano di sviluppo. Al termine del processo, il manager effettuerà la propria valutazione (scala da 1 a 5), legandola al sistema premiante. Il tool di Performance Connection online è uno strumento in continua evoluzione per migliorarne l efficacia e semplificarne l utilizzo. Durata 12 mesi. Obiettivi del progetto ai comportamenti aziendali; Risultati e ROI 9

10 BEST PRACTICE DEXIA CREDIOP DEXIA CHANGE MANAGEMENT Un caso di evoluzione del piano strategico aziendale Abstract All inizio del 2009 il Gruppo bancario Dexia ha lanciato, a livello internazionale, un Transformation Plan triennale (2009/2011) volto a riorganizzare l assetto delle attività core (Public & Wholesale Banking) e a ridurre i costi anche attraverso un importante piano di riduzione e mobilità del personale. In linea con il Transformation Plan, Dexia Crediop (branch italiana del Gruppo Dexia) ha realizzato un analisi organizzativa trasversale su tutte le unità operative che ha portato alla realizzazione di un Piano d Impresa focalizzato a semplificare l organizzazione, ridurre i costi e differenziare l offerta sul mercato italiano. All interno del Piano d Impresa, HR ha sviluppato un progetto denominato Change Management che, coinvolgendo l intera popolazione aziendale, ha portato alla realizzazione di un piano di formazione e sviluppo ad hoc, dedicato al personale che è stato coinvolto dai processi organizzativi legati al Piano d Impresa. Partito nel secondo quarter del 2009, il progetto biennale di Change Management punta a rafforzare le conoscenze tecniche necessarie al personale per ricoprire nuovi ruoli in un nuovo contesto operativo, focalizzandosi anche su alcune capacità trasversali utili al personale interessato dalla mobilità (direttamente o indirettamente): Durata 36 mesi. Obiettivi del progetto di riferimento; Risultati e ROI Il progetto di Change Management Dexia ha visto un reale coinvolgimento del personale e di tutte le strutture interessate, sia nella fase di analisi organizzativa (interviste, questionari, meeting) sia nella fase di design (incontri interfunzionali, non limitandosi alle persone direttamente coinvolte dalla mobilità, ma integrando nel progetto di formazione e sviluppo anche coloro che accoglievano il personale mobilitato nel loro team (Responsabili e Collaboratori insieme). Questo approccio ha puntato a rafforzare la fiducia nel medio lungo termine dei dipendenti, andando già nel corso dei primi 12 mesi a potenziare il livello di consapevolezza e di responsabilità (soprattutto dei responsabili di risorse). 10

11 BEST PRACTICE AWARDS BEST PRACTICE efm L ENTERPRISE SOCIAL NETWORK VOLANO DELL AZIENDA 2.0 Abstract efm da sempre è fautrice dell organizzazione 2.0, un modus operandi che consente di esaltare il quoziente innovativo innato in ciascuno. L idea innovativa se portata a patrimonio comune costituisce il substrato per altra innovazione. Ma per far questo è necessario che vengano abbattute le paratie che le classiche gerarchie creano. Partendo dalla convinzione che gli strumenti di socializzazione web based non riducono la produttività ma la favoriscono, è stato implementato un progetto di Enterprise Social Network aperto a tutti i dipendenti: Yammer, un Facebook aziendale a cui tutti i dipendenti possono accedere. Il successo è stato immediato ed inaspettato. Un progetto che ha pervaso l azienda con una velocità e naturalità inattesa e che si è espanso in modo virale: il passaparola è stato il solo motore. Yammer, una modalità di comunicazione democratica che facilita la comunicazione interna, abbattendo le distanze geografiche, gli archetipi funzionali ed abbassando i fattori inibitori della comunicazione verbale. Accedendo a Yammer ci si può imbatte negli indirizzi strategici dati dal Top Management, nello scambio di opinioni sull ultima tecnologia o nella gara lanciata dall Amministratore Delegato sull idea innovativa dell anno e premiata con un ambitissimo ipad. La regola è una sola: non si scrive per ruolo, ma perché si ha qualcosa da condividere. Yammer è diventato una sorta di diario aziendale dove momento per momento viene scandita e raccontata la vita della Società. Non è inusuale che nonostante si stia in azienda fino a tardi l indomani accedendo a Yammer ci si imbatta in nuovi post. E questo il bello di Yammer è sempre aperto e in qualsiasi momento, quando si ha un idea o si che venga letta e si trovi una risposta! Durata Il progetto è stato lanciato a Novembre 2010 ad oggi è in pieno funzionamento. Obiettivi del progetto 1) Sviluppare nuove innovazioni; 2) Facilitare la comunicazione e la conoscenza; 3) Avvicinare la sede di Roma con quella di Milano. Risultati e ROI In pochi giorni la maggioranza dei dipendenti si sono registrati. L aumento di informazioni ha portato ad un miglioramento delle performance produttive (evitando duplicazioni di lavori ed ottimizzando quelli già sviluppati) e commerciali (attraverso lo scambio di informazioni sul Prospect, su clienti simili e su possibili entrature ). Il ROI del progetto è sicuramente positivo in quanto l investimento del progetto è minimo. Si è registrato un aumento nell efficacia e nell efficienza della comunicazione del vertice verso l intera azienda ed il minor tempo speso nella ricerca delle informazioni da parte di tutti i dipendenti. 11

12 BEST PRACTICE ERICSSON PEOPLE & ORGANIZATION CAPABILITIES REVIEW (P&OCR) Aligning Business & People Abstract P&OCR è un workshop di 5 ore che coinvolge i MT delle varie funzioni aziendali facilitato e animato da HR un check up annuale della capacità di affrontare cambiamenti e sfide future. Lanciato nel 2009 nella Market Unit South East Europe (11 paesi) poi confluita nella Region Mediterranean (26 paesi). P&OCR pone 4 domande fondamentali: 1) Quale cultura/mindset/clima meglio supporta vision/mission/strategia? E come facilitare l evoluzione verso la cultura desiderata? 2) Quali sono le organizational capabilities che devono supportare gli obiettivi di business? 3) Chi sono le persone chiave e i cosiddetti low performers? Quali azioni e iniziative da attivare? 4) Quali sono i ruoli chiave? E chi i successori che guideranno l evoluzione della cultura e la crescita del business? L output del workshop è una serie di decisioni/piani/azioni (responsabilità del MT, del singolo manager, di HR ). Il workshop affronta temi importanti con la leggerezza che permette di vedere strategicamente; punta al consenso stimolando il valore di prospettive diverse e offre vari momenti di apprendimento creativo. Durata Circa 6 mesi. Obiettivi del progetto Risultati e ROI Il P&OCR ha raggiunto i risultati attesi e ha dimostrato come su un temi complessi team di persone di background differenti, in un tempo limitato, possa prendere decisioni importanti e condivise. Infine costruisce nel tempo un linguaggio comune, metriche condivise e affinità di sentire nei confronti delle risorse umane. 12

13 BEST PRACTICE AWARDS BEST PRACTICE EUROP ASSISTANCE FUSIONI AZIENDALI: IL CASO EUROP ASSISTANCE Abstract Si tratta di una fusione per incorporazione di una società del Gruppo Europ Assistance, declinata attraverso le seguenti tre linee di sviluppo. 1) Definizione della value proposition e del modello di business della New-Co, attraverso: swot opportunità-minacce e swot punti di forza-punti di debolezza per la società da incorporare; definizione del ruolo della New-Co e dell area di business; definizione della macro-offerta commerciale (prodotti e target di mercato, vantaggio competitivo, mappa prodotti/profittabilità); analisi dell arena competitiva (n.ro imprese, n.ro addetti, valore mercato Inbound/Outbound, previsioni sviluppo mercato, crescita media fatturato I/O, quota di mercato operatori del mercato); definizione di un Action Plan. 2) Analisi degli impatti organizzativi sulle strutture commerciali di Europ Assistance e sulla struttura organizzativa della New-Co, attraverso: analisi delle strutture organizzative coinvolte (attività e carichi di lavoro); proposta degli scenari organizzativi a supporto dell offerta commerciale; definizione macro-struttura organizzativa e relativo dimensionamento; definizione ordini di servizio e job description; piano di comunicazione per la gestione del cambiamento. 3) Utilizzo di un unico sistema per la contabilità ufficiale di gruppo e standardizzazione dei processi amministrativi e contabili della New-Co, attraverso: analisi dei processi aziendali con la metodologia Lean Production (mappa del flusso del valore con attività VA e NVA, tempi, qualità, FTE, volumi); definizione degli indicatori di efficacia ed efficienza e del cruscotto per il monitoraggio dei processi; definizione dei process owner; implementazione soluzioni di miglioramento e revisione procedure. Durata 6 mesi. Obiettivi del progetto 1) Definizione value proposition e modello di business della New-Co; 2) Analisi impatti organizzativi sulle strutture coinvolte; 3) Utilizzo unico sistema contabile e standardizzazione relativi processi. Risultati e ROI Sono stati raggiunti i primi due obiettivi nei tempi previsti, mentre il terzo obiettivo ha avuto uno slittamento di circa 6 mesi, in quanto subordinato alle priorità di sviluppo tecnologico aziendale. I benefici riscontrati sono relativi alla focalizzazione dello sforzo commerciale relativo alle attività di call centre, la parziale razionalizzazione dei centri di erogazione servizi, con impatto su circa 100 persone, la standardizzazione dei processi di supporto e dei relativi sistemi informativi di appoggio. 13

14 BEST PRACTICE EUROPCAR OPERATIONS TASK FORCE. FLESSIBILITÀ, FORMAZIONE E LAVORO: UN NUOVO MODO PER CONOSCERE L AZIENDA Abstract La Direzione Risorse Umane e Qualità ha ideato e coordinato il progetto Operations Task Force al fine di invitare gli impiegati dell Headquarter a supportare, per un periodo di 1-2 mesi, le Stazioni del Network, durante il periodo di alta stagione. Il progetto Operations Task Force si è dimostrato uno strumento utile a far apprendere specifico Know How, garantire flessibilità all interno dell organizzazione aziendale e sviluppare competenze trasversali, promuovendo al tempo stesso, le relazioni interpersonali. La sinergia generata dalla flessibilità dei partecipanti e le attività organizzate dall Azienda in ambito formativo sono state la chiave del successo dell iniziativa. Durata 5 mesi. Obiettivi del progetto Flessibilità; Team Building; Training on the job. Risultati e ROI L adesione volontaria al progetto ha avuto una redemption molto alta. Il know how, tipico dell attività operativa, è stato condiviso con i colleghi del back office attraverso specifica attività di formazione. 14

15 BEST PRACTICE AWARDS BEST PRACTICE ORANGE BUSINESS SERVICES HR SERVICES PROJECT Tailored for Success Abstract Progetto teso alla chiarificazione dei ruoli tra HR e Management di Linea per fornire un quadro chiaro e complessivo su chi fa cosa in tutte le varie fasi/aspetti della vita Aziendale sotto il profilo della Gestione delle Risorse Umane. Al Progetto sono state applicate le logiche e metodologie dell HR Marketing per massimizzare l attenzione ed il buy-in da parte del Management. Sono state toccate tutte le fasi della vita all interno del rapporto con l Azienda da parte del singolo e del manager anche in relazione col proprio Team. Un evoluzione culturale che ha precorso i tempi e fornito spunti per altri Progetti che si sono poi realizzati in sinergia con l environment HR Aziendale a livello globale. Durata Cadenza periodica, seconda edizione completata ed attualmente ongoing la review per la terza. Obiettivi del progetto Semplificazione delle procedure, Approccio Unconventional, Massima Collaborazione da parte del Cliente Interno a regime. Risultati e ROI A parte l impatto positivo di una simile azione proattiva da parte di HR, anche in termini comunicativi con il Business grazie alle tecniche HR Marketing applicate, la percentuale di adesione all iniziativa, manifestatasi in modo significativamente evidente con la partecipazione al processo interno di Comunicazione della stessa ha toccato punte del 98% con una ricaduta dimensionale sulla diffusione delle informazioni all interno che ha portato ad un netto risparmio in termini di tempistiche, una maggiore consapevolezza del Management nel loro ruolo di front line con il proprio Team, e conseguente efficientamento del sistema che ha trovato visibilità nel fattore di Performance Corporate considerevolmente percepito nei periodi a venire (base semestrale). Inoltre, l utilizzo delle Tecnologie ha portato ad una riduzione del materiale cartaceo a favore di un sistema di flyer virtuale sfogliabile online o scaricabile. Attualmente, si è giunti alla terza edizione del Tool, per il necessario e costante aggiornamento omeodinamico alla situazione in complessiva evoluzione di Orange Business Services. 15

16 BEST PRACTICE REALE MUTUA ASSICURAZIONI ACADEMY LA SCUOLA DEL GRUPPO REALE MUTUA ASSICURAZIONI Dal valore della formazione alla formazione di valore Abstract La Scuola del Gruppo Reale Mutua ha la mission di supportare nel tempo il cambiamento della cultura manageriale e professionale in linea con le esigenze di eccellenza e di competitività. Academy oltre ad accumulare, codificare, trasferire e far evolvere conoscenze, competenze e valori vuole diventare un punto di riferimento fondato su un pensiero forte in cui tutti possano riconoscersi. Le fondamenta della Scuola si basano sul modello manageriale i cui principi si articolano in strategia di generazione di valore, comportamenti etici e rigorosi, processi integrativi e leadership che, oltre a rappresentare l imprinting del Gruppo, permettono di contribuire significativamente alla creazione di un identità forte e condivisa. Gli interventi formativi di Academy si sviluppano su due assi, manageriale-gestionale e tecnico specialistico. La progettazione delle attività formative prevede l attivo coinvolgimento non solo di specialisti di settore (consulenti e/o docenti esterni) ma anche di esponenti del management aziendale al fine di promuovere il passaggio dal valore della formazione alla formazione di valore. Durata Partenza 12/01/2010 attualmente in corso. Obiettivi del progetto Supportare l evoluzione della cultura del Gruppo in termini di eccellenza e competitività. Sviluppare conoscenze e competenze capaci di sostenere elevate performance aziendali. Risultati e ROI rottura rispetto al passato, di approfondimento delle tematiche trattate e coinvolgimento di docenti interni che ricoprono ruoli manageriali rilevanti. 16

17 BEST PRACTICE AWARDS BEST PRACTICE TOYOTA MOTOR ITALIA CORPORATE PLANNING: IL PROCESSO HOSHIN KANRI Dai Valori alla pianificazione strategica per una Leadership diffusa Abstract Toyota Motor Italia ha attivato nel 2008 l implementazione di un approccio al Corporate Planning che caratterizza Toyota nel mondo. Si fa riferimento al processo denominato Hoshin Kanri attraverso il quale, annualmente, si stabiliscono le strategie e gli obiettivi aziendali che vengono poi condivisi, a cascata, con i Reparti e i collaboratori. Si tratta di un approccio che si fonda sui valori Toyota (il c.d. Toyota Way) e che permette di definire e gestire, in un processo che coniuga sia l approccio top-down che quello bottom-up, le priorità aziendali e la direzione strategica (Hoshin=Direzione; Kanri=Gestione). E intrinseca al processo un attività di comunicazione che assicura non solo un allineamento verticale degli sforzi tesi al miglioramento continuo (kaizen) ma anche un coordinamento orizzontale delle attività (nemawashi) con il coinvolgimento di tutti gli stakeholders nei progetti dei diversi reparti. Il risultato è una diffusa consapevolezza organizzativa rispetto alla direzione aziendale e al ruolo che ciascuno ha ad ogni livello nel tradurla in risultati di business. Durata 36 mesi (2 fasi di pianificazione annuale: 1 anno trial a livello aziendale + 1 anno di implementazione anche nei singoli reparti + 1 fase nel 3 anno di deployment a livello individuale tramite MBO). Obiettivi del progetto Risultati e ROI L implementazione del processo Hoshin Kanri ha assicurato una completa condivisione degli obiettivi strategici aziendali. Ogni obiettivo individuale è stato connesso a specifiche aree di risultato di Reparto a loro volta legate alla direzione strategica aziendale. Questo ha generato un processo di comunicazione che va oltre il semplice target setting, facendo comprendere a ciascuno il proprio ruolo in L azienda infatti ha mantenuto elevati livelli di engagement (64%) dei dipendenti anche in un periodo di difficoltà economica e di mercato (periodo 08-10) riducendo le perdite grazie ad un focus su efficienza e riduzione dei costi che ha coinvolto tutti i dipendenti in un ottica Kaizen. 17

18 BEST PRACTICE UNIEURO Uni EXPO, DARE VALORE ALLA TECNOLOGIA Un nuovo format per la formazione della forza vendita Abstract Si tratta di un format assolutamente innovativo che riunisce, per la prima volta in un unico grande appuntamento, tutta la forza vendita Unieuro e i diversi partner commerciali. La fiera, scandita in cinque tappe formative di due giorni l una, si è svolta presso l Hotel Sheraton Malpensa su una superficie fieristica di oltre mq. I 2700 dipendenti presenti hanno preso parte ad eventi formativi differenti: lezioni in aula, approfondimenti one-to-one negli oltre 110 stand e incontri in plenaria, per un totale di ore di formazione erogate. UniEXPO contribuisce a porre l attenzione su un punto cardine della nostra strategia: la qualità del servizio e il ruolo del personale di vendita, quotidianamente a contatto con il cliente. Durata 6 mesi di ideazione e progettazione e 10 giorni di evento. Obiettivi del progetto 1. Formare il personale sulle ultime novità tecnologiche e sulle principali tecniche di vendita; 2. Creare un momento motivazionale per sollecitare lo spirito di squadra e il senso di appartenenza; 3. Creare momenti di comunicazione istituzionale su politiche commerciali, dinamiche valoriali e strategie generali. Risultati e ROI UniEXPO ha contribuito a far crescere il coinvolgimento e la motivazione dei colleghi: ciò è testimoniato dall aumento delle vendite nei mesi successivi all evento e dal miglioramento degli standard di sales quality. Oltre a ciò è da segnalare il raggiungimento di un importante traguardo: per la prima volta Unieuro è entrata a far parte della classifica dei 35 Best Workplaces in occasione dell indagine annuale condotta dal Great Place to Work Institute, classificandosi al 14 posto. 18

19 BEST PRACTICE AWARDS PARTNER EVENT PARTNER 19 RECRUTING E SELEZIONE

20 ABSTRACT WORKSHOP Workshop a cura di PwC Best Practice Awards Formazione, Sviluppo e Organizzazione NH Concordia Sesto San Giovanni (MI) Milano, 8 novembre 2011 ore LA CREAZIONE DI VALORE ANCHE IN SITUAZIONI AZIENDALI DI RISTRUTTURAZIONE O DI CAMBIAMENTO ORGANIZZATIVO Il ruolo della formazione Programma di ricollocazione valorizzante e motivante della popolazione su cui si vuole investire, contributorio nei fatti alla realizzazione della fusione perfetta. Il programma si inserisce come elemento di continuità con i valori di una impresa moderna: rispetto e valorizzazione della persona, trasparenza e sostenibilità. L obiettivo è generare contemporaneamente nuova competitività aziendale e soddisfazione professionale. Testimonial: Giancarlo Beck, Direttore Generale Seat Corporate University, SEAT PG Rossana Henriquet, Senior Manager People & Change, PwC - precedentemente Responsabile Selezione, Formazione e Sviluppo di diverse multinazionali Relatore: Riccardo Donelli, Director People & Change, PwC Round table con Maurizio Nelli, Direttore Risorse Umane, EUROPCAR ITALIA Luca Bidoglia, HR Director Worldwide, GRUPPO FONTANA 20

21 BEST PRACTICE AWARDS COMPANY PROFILE PwC è leader nel mondo per la consulenza alle Risorse Umane. PwC ha l obiettivo di collaborare con i propri clienti per fare delle persone una fonte sostenibile di valore per l azienda. La strategia e l approccio proposti sono basati sulla convinzione che lo sviluppo delle persone sia il fattore di successo dell azienda, all insegna della creatività, dell efficienza e dell eccellenza. PwC si caratterizza per l adozione di punti d osservazione differenti, pensiero innovativo ed implementazione di soluzioni rapide, concrete e misurabili. I servizi HR di PwC integrano tutte le competenze nel campo delle Risorse Umane offrendo ai clienti una ampiezza e profondità di competenze di primo livello sul mercato. dedicati alle Risorse Umane nel mondo. In Italia esiste un team dedicato esclusivamente a HR di circa 100 persone; in particolare è attiva l area People & Change, che comprende sia servizi di consulenza su processi e modelli HR, sia servizi di implementazione di SAP HCM ed altri software HR. In particolare PwC è attiva nell area del Talent Management e dei sistemi di sviluppo e formazione a supporto del cambiamento aziendale. Contatti: Milano Via Monte Rosa, Milano Telefono Roma Largo Angelo Fochetti, Roma Telefono

22 ABSTRACT WORKSHOP Workshop a cura di GlobalEnglish Best Practice Awards Formazione, Sviluppo e Organizzazione NH Concordia Sesto San Giovanni (MI) Milano, 8 novembre 2011 ore IMPROVING BUSINESS ENGLISH AND CREATING ENTERPRISE FLUENCY In this session GlobalEnglish will present its innovative approach to addressing the communication and collaboration challenges that global organizations are facing as a result of our highly interconnected economy, where the language of business English isn t the native language of the majority of employees. Testimonial: Arianna Teruzzi, Learning and Development Manager, CAPGEMINI Alessandra Miata, HR Director, CAPGEMINI Marilena Ferri, Group Compensation & Development Manager, AUTOGRILL Relatore: Giancarlo Martini, Account Executive, GLOBALENGLISH Round table con Antonio Nigro, HR Executive Director, RIELLO Roberto Boscia, Head Of HR Southern and Eastern Europe, Middle East and Africa, ORANGE BUSINESS ITALY 22

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare Creating Your Future Impostazione e Linee Guida Obiettivi Questo documento illustra l approccio

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità.

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità. Studio Le tue aspettative, il nostro Totem. Nella tradizione indigena il tucano rappresenta la guida per la comunicazione tra la realtà ed il mondo dei sogni. Per Tòco è il simbolo della comunicazione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

CAPITOLO 3. Elementi fondamentali della struttura organizzativa

CAPITOLO 3. Elementi fondamentali della struttura organizzativa CAPITOLO 3 Elementi fondamentali della struttura organizzativa Agenda La struttura organizzativa Le esigenze informative Tipologia di strutture Struttura funzionale Struttura divisionale Struttura per

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti Alessandro Bruni CIO at Baglioni Hotels Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business" 8/ 2/2011 Il gruppo Baglioni Hotels

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Lezione 3. La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale

Lezione 3. La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale Lezione 3 La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale 1 LA STRUTTURA FUNZIONALE ALTA DIREZIONE Organizzazione Sistemi informativi Comunicazione Programmazione e controllo

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010

voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Grazie per il suo interesse alla nuova tecnologia voce dei cittadini in tempo reale OpinionMeter Chieda la sua prova personalizzata senza impegno entro il 15 ottobre 2010 Cristina Brambilla Telefono 348.9897.337,

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate 6.1 Metodi per lo sviluppo di nuovi prodotti (MSNP) Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate Questo capitolo presenta alcune metodologie per gestire al meglio

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli