LexTutor Software per la gestione dello Studio Legale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LexTutor Software per la gestione dello Studio Legale"

Transcript

1 LexTutor Software per la gestione dello Studio Legale Copyright by Ferdinando Vezzoli Via Lagorio 13/A Palazzolo s/oglio (BS)

2

3 Indice Informazioni Preliminari su Lex Tutor Pag. 1 Requisiti di sistema Pag. 2 Cos'è un Database Pag. 3 I Pulsanti ed i Menu Pag. 4 I Database di Lex Tutor Pag. 6 Database "Membri Studio" Pag. 7 Database "Anagrafe" Pag. 8 Database "Pratiche" Pag. 10 Database "Fatture" Pag. 17 Firenet Pag. 18 Database Scadenze Pag. 19 Database Agenda Pag. 20 Database "Festività" Pag. 21 Database Documenti Pag. 22 Database Atti Pag. 24 Database Formulario Pag. 25 Database Lettere Pag. 27 Database "Contabilità" Pag. 28 Database "Prestazioni Erogate" Pag. 29 Database "TNF" Pag. 29 I modi di Lex Tutor Pag. 31 Ricerca di record Pag. 32 Esecuzione dei comandi dei menu Pag. 33 Utilizzo delle barre degli strumenti Pag. 34 Utilizzo dei menu di scelta rapida Pag. 35 Utilizzo dei controlli zoom Pag. 36 Comportamento in presenza di più finestre aperte Pag. 37 Modifica e formattazione del testo Pag. 38 Controllo ortografico Pag. 39 Anteprima e stampa delle informazioni Pag. 40 Recupero dei file danneggiati Pag. 41

4 Informazioni preliminari su Lex Tutor Questo programma è stato ideato per permettere allo Studio Legale di tenere sotto controllo ogni sua attività. E' un Database relazionale e ciò significa che tutti i Database che lo compongono cooperano per raccogliere e fornire informazioni in modo molto potente ed organizzato. Nella realizzazione di questo programma si è cercato (credo con successo) di ottenere un risultato ambizioso e cioè di fornire all'utenza uno strumento completo e potente senza perdere di vista la semplicità operativa che, data la complessità delle funzioni svolte, non è stata cosa da poco. Il programma si articola quindi su diversi Database, alcuni di uso effettivo altri di servizio, altri ancora dedicati alla raccolta organizzata di informazioni e relativa stampa. Il principale è Pratiche (Con generazione automatica Parcelle e Pro Forma) e da esso devono essere generati i record che appartengono agli altri dabase tranne Anagrafe (che però può essere generata anch essa da Pratiche) e Membri Studio. Quindi in sequenza abbiamo: 01) Pratiche (Con generazione automatica Parcelle e Pro Forma) 02) Anagrafe Clienti (Assistiti, Controparti e Avvocati di controparte) 03) Membri Studio 04) Scadenze (Udienze e Convegni e Varie) 05) Parcelle (Composizione automatica con possibilità di modifica manuale) 06) Documenti (Previa scansione dei medesimi) 07) Atti (con annesso Formulario) e Lettere 08) Contabilità (relativamente alle Pratiche) 09) Agenda i secondari li userete quasi sempre senza dovervene accorgere. Potrete comunque accedere ad essi in qualunque momento per aggiornarli o per variare qualche configurazione e sono: 10) Codice Fiscale 11) Prestazioni Erogate 12) Prestazioni (Onorari e Diritti) 13) Codici Comuni e Codici Catastali Comuni) 14) Codici Paesi Stranieri 15) Festività I primi Nove sono comunque quelli che userete veramente. Vi è un ulteriore file denominato Chiave. Esso funge da protezione contro la copia del programma, infatti da esso dipendono le intestazioni dello Studio. Chi acquista il programma deve fornire tali dati al produttore del software per entrare in possesso della chiave funzionante, poiché il programma viene distribuito con una chiave fasulla priva di dati. è una protezione molto semplice quindi e non pone problemi nell'uso del programma. Accesso al Programma l programma ha un accesso inizialmente libero ma può è protetto da password in ossequio alla normativa sulla privacy. Per introdurre la Password, all apertura del programma, si deve selezionare Cambia Password nel Menù File e si procede la sciando vuoto il campo vecchia Password (perchè non c è) ed introducendo la nuova. Dopodichè all ingresso del Programma verrà richiesto anche un Account Si accederà a questo punto attraverso la digitazione di un Account (Avvocato) e di una Password (quella da Voi scelta). La procedura di lavoro standard può essere la seguente: 1) Registrare i Membri dello studio nell'omonimo Database 2) Registrare i Clienti assistiti e le Controparti in Anagrafe Clienti 3) Generare una nuova pratica nel Database Pratiche e da qui procedere all'inserimento dei dati richiesti. Dal Database Pratiche con una sola schermata si può controllare l'intero programma, inserire scadenze (Udienze e Convegni) atti (è collegato ad un Formulario con atti già preimpostati) e documenti relativi alla pratica (ovviamente necessita una scansione dei medesimi). Da qui si effettua, su una seconda scheda, la generazione automatica della Parcella che una volta ottenuta può ulteriormente essere modificata ed integrata a piacere (se lo si desidera). è stata posta molta cura nella realizzazione di questa parte del programma. 4) Attraverso i database delle Scadenze (che possono essere aggiornate automaticamente) e dell'agenda si può disporre di tutte le informazioni relative alle pratiche in corso e stampare utili Promemoria da portare al seguito quando si va in udienza o si partecipa ad un convegno. 1

5 2

6 Requisiti di Sistema Per usare la soluzione di database sulla piattaforma Windows, gli utenti devono disporre del seguente hardware e software minimo: - PC Intel compatibile (Pentium III o superiori) MB di RAM - un disco rigido con almeno 100 MB di spazio libero - un'unità CD - Windows XP Per una visualizzazione corretta delle schermate è inoltre consigliabile utilizzare una risoluzione di 1024 X 768 o superiore. Ricordo a questo proposito che i monitor LCD sono a risoluzione praticamente fissa (è possibile cambiarla ma si vede male) ed è di 1024x768 per i 15" e 1280x1024 per i 17" e 19". 3

7 Cos è un Database? Un database è una raccolta di informazioni, o dati, che è possibile organizzare, aggiornare, ordinare, stampare e ricercare in vari modi. Un esempio di database può essere rappresentato dallo schedario dell'ufficio. La rubrica e lo schedario dell'ufficio memorizzano unità di informazioni simili, organizzate in modo da essere facilmente reperibili. In uno schedario, è necessario scegliere un metodo per ordinare i dati, ad esempio alfabeticamente per cognome o per regione. Memorizzando i nomi dei contatti e gli indirizzi, è possibile organizzare i dati in vari modi. E' possibile ordinare i dati per paese, città, cognome o anche in base a tutti e tre questi campi. è inoltre possibile visualizzare un sottogruppo dei dati, ad esempio soltanto i contatti in una determinata città. Un database non contiene semplicemente i dati, ma ne consente l'organizzazione e l'analisi, per una miglior comprensione del loro significato. la propria rubrica indirizzi è simile a un database Un database può essere un file, che può contenere i nomi, gli indirizzi e i numeri di telefono e fax di tutti i clienti. Può essere costituito da più file, che insieme contengono tutti i dati relativi a un determinato argomento o a argomenti correlati (questo è detto talvolta sistema di database). Grazie alle capacità relazionali di un Database, è possibile unire le informazioni dei vari file, per creare un Database relazionale. Ad esempio, un file può mostrare i clienti che hanno partecipato a un determinato viaggio, e un file correlato può mostrare l'importo pagato da ciascuno di essi. Un database è una raccolta di informazioni, o dati, che è possibile organizzare, aggiornare, ordinare, stampare e ricercare in vari modi. Un database Lex Tutor è un file o un gruppo di file costituito da una o più tabelle. Una tabella è formata da record e campi che memorizzano e visualizzano i dati. Ciascun file di database di contiene informazioni sugli elementi della struttura del file, come i campi e le relative definizioni, le password e i privilegi di accesso, i calcoli, i formati e gli script. Un file di database contiene inoltre i dati immessi e utilizzati. Cosa sono le tabelle? Le tabelle contengono tutti i record, i campi e i dati di un file, ad esempio un file di contatti che contiene informazioni su amici o clienti. Un file può anche contenere più tabelle che, insieme, contengono tutte le informazioni su un determinato argomento o su argomenti correlati (un database relazionale). Cosa sono i record? Per immettere dati in un file di database è necessario creare un nuovo record e immettere i dati nei campi appartenenti a tale record. Dopo aver creato record in un file, è possibile utilizzarli in diversi modi: è possibile modificarli, ordinarli, trovare un gruppo di record che contengono un determinato valore o condividere i dati in una rete. Cosa sono i campi? I campi consentono di memorizzare, calcolare e visualizzare i dati immessi in un record. Le informazioni digitate, incollate o importate in un campo da un'altra applicazione ne costituiscono il valore. I valori dei campi di un file Lex Tutor possono essere: testo, numeri, date, ore, indicatori data e ora, immagini, suoni, filmati, file allegati, valori Calcolo, valori Riassunto, e oggetti OLE. Ciascun dato di un record, ad esempio il nome, l'indirizzo o il numero di telefono, è memorizzato in un campo. Cosa sono i formati? I formati di Lex Tutor presentano i dati (il testo immesso nei campi) contenuti in un database. I formati determinano il modo in cui i dati sono organizzati per la visualizzazione, la stampa, la creazione di resoconti, la ricerca e l'immissione di dati. I formati non memorizzano i dati, semplicemente li visualizzano. Se si modifica l'aspetto di un formato, i dati o gli altri formati del file non vengono modificati. Tuttavia, quando si modificano i dati nel campo di un formato, le modifiche vengono riprodotte nello stesso campo in tutti i formati del database. È possibile impostare un formato per visualizzare e stampare un singolo record oppure i record che rientrano in una pagina. All'interno di un file di database, è possibile configurare formati separati per l'immissione dei dati, i resoconti riassuntivi, la stampa di etichette postali o la pubblicazione di database sul Web. È possibile creare tutti i formati desiderati per ciascun file, in base alla disponibilità di spazio su disco o alla dimensione massima dei file. 4

8 I Pulsanti ed i Menu I Pulsanti ed i Menu sono i mezzi a disposizione di ogni programma per interagire con esso. Un Pulsante è un piccolo riquadro in genere con un minuscolo simbolo e/o un nome che ne identificano la funzione. Facendo click su uno di essi col mouse si attiva l'azione per la quale è stato programmato. I pulsanti sono più o meno sempre i medesimi ed hanno le seguenti funzioni: 1) Tutti : trova tutti i record; quando si fa una ricerca si isolano una parte di record dell'intero Database e ovviamente tutti gli altri non sono più visibili; quando si vuole riaverli tutti a disposizione basta premere questo tasto. 2) Numera fa una numerazione progressiva dei record non è un dato molto significativo ed è variabile, si possono numerare però le selezioni e ciò può essere utile. 3) Nuovo quando c'è serve a generare nuovi record. Ricordate inoltre che le finestre di Windows consentono la riduzione a Icona, l'ingrandimento a tutto schermo e la chiusura del file, non ho ritenuto opportuno duplicare queste funzioni con inutili tasti, imparate a farne uso lo troverete molto comodo. Vi sono infine una quantità enorme di funzioni attivabili da Menu impossibili da descrivere in questa sede, diventerebbe troppo dispersivo e quindi inutile. L'area grigia alla sinistra di ogni finestra i chiama Area di Stato in cima ad essa vi è un menu che serve a passare da un formato all'altro dello stesso Database ed a ricevere informazioni sui Record. Un Menu è dato da una lista di voci (Lista Valori) selezionando una delle quali si ottiene un risultato essi si trovano nella parte superiore di ogni finestra ed all'interno di molti campi, per migliorarne la visibilità in questo programma hanno una colorazione giallo tenue. Un po' di sperimentazione fugherà ogni insicurezza. In questo programma si è posta molta cura nel semplificare al massimo ogni operazione, nel renderla chiara e semplice, ogni ridondanza è stata evitata, come noterete anche i pulsanti sono pochi. Un accorgimento che vi aiuterà molto è stato il ricorrere ai Pulsantini Rossi essi vi aiuteranno a capire il funzionamento di gran parte del programma, se la finestra di dialogo che si apre non è sufficiente a mostrarvi il suo contenuto dimensionatela a piacere trascinando l'angolo in basso a sinistra. 5

9 I Database di Lex Tutor 6

10 I Database di Lex Tutor Il programma è articolato su diversi Database, alcuni strutturali altri di servizio, utilizzabili quindi solo per la configurazione del sistema. I Database servono per l'immissione, la visualizzazione e quindi la conservazione dei dati. Ogni Database ha la possibilità di immettere o visualizzare i dati in vari modi e di raccogliere queste visualizzazioni per categorie. Ciò avviene attraverso i formati. Selezionando un formato, possiamo visualizzare la categoria che ci interessa. I Formati possono essere selezionati attraverso un menù che è presente nell area di stato (quella parte grigia alla sinistra di ogni finestra) Un altra categoria di oggetti sono i Portali; essi non sono altro che finestra aperte su altri database che sono in relazione col database che si sta usando in quel momento e consentono varie azioni sul database che ci stanno mostrando. Ad es. sotto possiamo vedere il portale del database Udienze nella finestra delle Pratiche. Attraverso questo Portale possiamo agire sul Database Udienze generando record e scrivendo contenuti senza doverlo aprire. La figura sottostante rappresenta la struttura di Lex Tutor e le relazioni che intercorrono tra i vari database Vi è un inoltre un file denominato Chiave. Esso funge da protezione contro la copia del programma, infatti da esso dipendono molti dati di servizio del programma. Chi acquista il programma deve fornire tali dati al produttore del software per entrare in possesso della chiave funzionante, poiché il programma viene distribuito con una chiave fasulla priva di dati utilizzabili. 7

11 Database Membri Studio Serve ad archiviare i dati dei membri dello studio è necessario per avere la possibilità di selezionare i loro nomi dai menu di ed avere disponibili i loro dati in modo automatico ove richiesto. Vi sono molti campi che potete anche decidere di non usare ma ovviamente il nome e cognome sono necessari. Anche qui troviamo un sistema a schedario con tre schede: Dati Anagrafici Attività e Assistiti che ci permette di avere informazioni sulle attività svolte da ogni singolo membro. Nelle schede presenti in questo database è possibile osservare tutte le cause nelle quali sono impegnati i membri dello studio e quindi di poterle facilmente raggiungere con un clic del mouse sulla freccetta gialla 8

12 Database Anagrafe Quando si avvia il programma appare la schermata di Apertura del Database principale che è "Pratiche". Sono qui riportati pulsanti di Navigazione che vi permettono di raggiungere i punti del Programma che desiderate utilizzare. Uno di questi è "Anagrafe" e serve ad inserire i dati anagrafici degli Assistiti, delle Controparti e degli Avvocati delle Controparti. Il suo impiego in questo senso è intuitivo. Quando si devono inserire i dati di un nuovo record, si preme il pulsante Nuovo e si valorizzano i campi che appaiono nella pagina. Alcuni di questi campi però sono particolari ed hanno delle funzioni che vanno spiegate. Ad es. in questo Database è fondamentale il campo Codice (campo chiave che una volta inserito ed utilizzato non deve più essere cambiato). Serve ad identificare in modo assolutamente univoco la persona alla quale si riferisce il record e permette agli altri Database che costituiscono il programma di attingere automaticamente ai dati anagrafici necessari senza doverli riscrivere. Detto ciò si capisce perchè non deve più essere cambiato. Si è reso necessario ricorrere a questo Codice per evitare problemi nei casi di omonimia (altrimenti sarebbe bastato l uso del nome e cognome). Bisogna però dire che potreste anche non accorgervi dell esistenza di questo campo, perchè il programma lo genera in modo automatico, ma è bene spiegarne la presenza e la funzione. Un altri campi fondamentali sono contenuti nell area Posizione. In quest area ci sono 3 campi: Assistito, Controparte e Avv.Controparte e ne va assolutamente selezionato uno in base al ruolo recitato dal nominativo del record. In ogni Record sono presenti tre Portali aperti sul database delle Pratiche, c'è quindi la possibilità di vedere tutte le Pratiche in corso relative al Nominativo in questione e di raggiungerle con un semplice clic del mouse così Queste Quattro schede permettono: 1) introduzione dei dati anagrafici 2) generazione del Codice Fiscale 3) Navigazione facilitata all interno del Database Anagrafe, 4) Note Uno di questi campi va sempre valorizzato con la Crocetta Qui sono raccolti i 3 portali che ci permettono di osservare le Pratiche dai 3 punti di vista possibili: Assistito, Controparte e Avvocato Controparte Procedura Standard 1) Registrare Controparte 2) Registrare Avv. Controparte 2) Registrare Assistito 3) Andare al Database Pratiche premendo il pulsante di navigazione Pratiche e generare una nuova pratica relativa ai nominativi inseriti. 9

13 Nella scheda Codice Fiscale è possibile, inserendo i dati anagrafici appropriati,ottenere il CF delle persone fisiche, il programma inoltre analizza il CF immesso manualmente ed in caso di errori di digitazione evidenzia l errore. L area ricerca consente di trovare velocemente i nominativi all interno del database, cliccando sulla freccetta gialla si va al nominativo Attraverso il Formato Lista si può avere una visione differente del contenuto del Database 10

14 Database Pratiche E' il Database più importante di questo programma, nel senso che, da qui su una schermata solamente potete svolgere quasi tutto il lavoro in modo rapidissimo e assolutamente preciso. La Schermata è a schede come si può vedere e viene descritta nella figura sottostante. Anche la pratica ha un Codice Pratica che è un campo chiave, e si inserisce automaticamente, ma potete cambiarlo con un qualunque altro codice desideriate,ricordate però che una volta scelto non va più modificato. nella schermata Pratiche potete: 1) Inserire tutte le informazioni relative alla Pratica utilizzando i campi a disposizione alcuni dei quali sono menu di scelta, in genere integrabili selezionando la voce Modifica e rendono rapido e confortevole l'uso del programma. Valore della Causa Procedimento Materia e Causa sono obbligatori 2) Generare Scadenze (Udienze e Convegni e Varie) Valorizzando tutti i campi a disposizione sui portali Udienze e Convegni. Addirittura, dopo aver introdotto i dati relativi al provvedimento e crocettato OK, Utilizzando il pulsante Aggiorna, vi ritroverete con la nuova scadenza generata e l'agenda già pronta. 3) Generare Atti (è collegato ad un formulario con atti preimpostati che potete integrare a vostro piacimento) Inserimento Dati Causa Inserimento testo descrittivo della Pratica Portale Lettere, rimanda all omonimo database Portale contabilità Pratica per inserire acconti Portale Atti, per inserire atti anche da Formulario Portale Documenti, per inserire documenti previa scansione Portale Convegni e Varie Portale Udienze Il pulsante Duplica Simile permette di duplicare una pratica e il suo contenuto significativo (Onorari Diritti e Atti) che dovrà poi essere eventualmente aggiustato (ad es. duplicando gli Atti si dovrà poi procedere alla modifica di nomi luoghi e date) I campi Procedimento Materia Causa e Valore della causa sono determinanti ai fini dell ottenimento corretto della Parcella e vanno valorizzati con precisione e attenzione. Il Valore della Causa ha 2 campi valorizzabili, il primo è Numerico, mentre il secondo è da usare solamente quando la causa è di valore indeterminabile selezionando una delle 2 voci del menù. 11

15 Cliccando sulla lente si apre una finestra dove si possono aggiungere informazioni nel caso il nominativo non sia già stato registrato in Anagrafe, o accedere in modo rapido ai suoi dati. L inserimento delle parti in Causa viene fatto attraverso la valorizzazione dei campi di questa scheda. Vi possono essere registrati un numero illimitato di Assistiti, di Controparti e di Avvocati di controparte. Occorrerà poi selezionare un nominativo di riferimento per ognuno di questi gruppi. Nel caso siano unici è necessario comunque selezionarli nel campo di riferimento Se le parti in Causa sono già state registrate in Anagrafe il loro nome apparirà nel Menù a discesa che si attiva cliccando sul campo predisposto nei vari portali, altrimenti si può procedere alla scrittura del cognome e del nome, in questo modo avverrà una registrazione rapida che potrà poi essere riportata in Anagrafe in modo automatico e qui completata, se lo si desidera. Questa parte consente l inserimento delle scadenze, è suddivisa in due schede Udienze e Convegni e Varie. E suddivisa in Adempimenti e Provvedimenti e dal Provvedimento si può generare automaticamente l'adempimento. affinché sia possibile l aggiornamento automatico è necessario che siano soddisfatte le condizioni che i campi del provvedimento siano valorizzati e che sia selezionato il campo OK che dà la possibilità di procedere. Una volta aggiornato il provvedimento appare una piccola A che sta ad indicare l avvenuto aggiornamento. Quando appare una piccola F accanto alle date significa che il giorno al quale si riferiscono è festivo. L aggiornamento si attua poi in premendo il tasto verde relativo. 12

16 Le scadenze originano un database del quale la figura precedente è solo il portale. Per avere maggiori informazioni è necessario recarsi nel Database appropriato. Quanto scritto in questo portale è poi riassunto nell Agenda che ha ovviamente lo scopo di tenere informati sulle scadenze. Come si può osservare dalle figure, cliccando sulla Lente si apre una finestra che mostra in dettaglio tutta la registrazione, si possono perfezionare quindi le informazioni in essa inserite e la si può stampare come Pro- Memoria. Questa stessa finestra è raggiungibile anche dall Agenda. 13

17 Nella parte destra della scheda principale Pratica è presente un piccolo ma importante sistema a schede che consente di impostare e raggiungere una grande quantità di informazioni che verranno poi meglio descritte nei paragrafi relativi ai database ad esso relazionati. Essi sono: Descrizione, Documenti, Atti, Lettere, Acconti. Sotto vengono spiegate le funzioni di questa scheda che come già detto racchiude portali che danno su altri Database e che permette di generare Files che poi possono essere raggiunti con facilità cliccando sulla lente. E necessario generare questi record attraverso i portali racchiusi in queste schede perchè in questo modo vengono collegati alla pratica attraverso il suo codice. Poi possono essere raggiunti attraverso il pulsante Lente per il loro completamento. Questa scheda riguarda la Descrizione della causa dove si possono scrivere appunti di qualsiasi genere. Cliccando sulla lente si apre una pagina intera. Portale dei Documenti. Cliccando il pulsante nuovo documento si genera nell omonimo database un nuovo record in grado di contenere in 9 aree documenti di qualsiasi genere (Fotografie, scansioni files di Word etc.) Cliccando su una delle finestrelle che si sono formate si accede al documento desiderato che sarà vuoto e dovrà poi essere riempito di ciò che si desidera. Una volta riempito se ne vedrà una piccola anteprima che ci aiuterà nella scelta per la consultazione. Portale Atti. Da qui si generano gli atti che poi si completano nel database appropriato cliccando sulla lente La generazione dei record contenuti in questa scheda si ottiene semplicemente digitando qualunque cosa nel campo Atto Portale Lettere. Da qui si generano le Lettere che poi si completano nel database appropriato cliccando sulla lente. La generazione dei record contenuti in questa scheda si ottiene semplicemente digitando qualunque cosa nel campo Lettera Portale Acconti. Da qui si introducono gli Acconti e tutti i versamenti degli assistiti. Questi dati poi sono raggiungibile nel database della Contabilità La generazione dei record contenuti in questa scheda si ottiene semplicemente digitando l importo, inserendo la data o selezionando la causale. 14

18 Nella scheda Composizione Parcella potete: Generare la Parcella (per la sua corretta realizzazione sono fondamentali i campi Causa, Materia e Valore della Causa, da essi dipendono gli importi relativi alle prestazioni e le voci selezionabili dai menu predisposti allo scopo) La parcella si compone in modo rapido prendendo spunto dalle attività svolte (Udienze, Convegni, Atti, Lettere etc.) visibili a lato ed inserendole nei campi predisposti nelle schede Onorari e Diritti, utilizzando le voci appropriate del Tariffario Nazionale Forense. Le tariffe che ne scaturiscono sono poi calcolate in modo lineare in funzione del valore della pratica e quindi del relativo scaglione di appartenenza (nel caso in cui la materia sia Civile o Stragiudiziale) e quindi partono da un minimo per arrivare ad un massimo in modo automatico senza che sia necessario intervenire in alcun modo. Nel caso la Materia sia Penale non è necessario valorizzare il campo Valore della Causa (le tariffe penali infatti non sono suddivise in scaglioni). Per inserire i Diritti è prima necessario scegliere la categoria (il campo grande in cima alla figura) e poi passare alla selezione dei diritti appartenenti a quella categoria nel portale sottostante. Poichè in una parcella possono essere inserite varie categorie di Diritti, può essere necessario necessario procedere a più selezioni. Ciò si è reso necessario per evitare di avere menù di scelta troppo lunghi. 15

19 Ovviamente sulla Parcellazione si possono fare molte considerazioni (ad esempio la difficoltà della causa) che impongono una certa flessibilità nell applicazione delle tariffe, per questo Lex Tutor prevede la possibilità di variarle con continuità ed in modo semplice non solo entro il limite minimo e massimo previsti per il valore della pratica dal Tariffario Nazionale Forense, ma di ridurre i minimi fino ad 1/10 del minimo previsto dal Tariffario Nazionale Forense. Ciò è possibile abilitando la funzione Difficoltà (On) e variando il parametro Difficoltà (scala da -9 a +10). I valori negativi permettono di scendere al di sotto dei minimi previsti dal TFN (fino ad arrivare a 1/10 ) lo 0 equivale al minimo del TNF ed il 10 al massimo. Nel caso Penale questo diventa l'unico modo per variare il valore delle tariffe entro i limiti minimo e massimo del valore previsto. Anche in questo caso per scendere sotto i valori minimi delle Tariffe è necessario usare i numeri negativi. Come si può vedere dalla figura sottostante, al fine di rendere ancora più flessibile la parcellazione i calcoli possono essere modificati escludendo alcune voci (Spese Forfettarie, CPA, IVA, Acconti, Ritenuta d acconto descrizione pulsanti: Una volta conclusa la composizione automatica della parcella si può passare alla emissione di un Pro- Forma che include tutte le scelte fatte, ma che può essere modificato a piacere essendo in formato testo. Emetti Pro Forma: trasforma tutte le voci selezionate nei portali Onorari e Diritti in un Pro Forma in formato testo coerentemente con le scelte fatte e poiché l emissione di una parcella sembra non sia una scienza esatta Stampa Pro Forma 16

20 Schermata Pro Forma Quando si genera il Pro Forma si ottiene una maschera interamente modificabile dove tutto ciò che è scaturito dalla composizione automatica della parcella può ancora essere modificato. quindi si può procedere alla sua stampa ed alla emissione e stampa della parcella oppure si può modificare tutto ciò che si ritiene opportuno (più flessibile di così...). Si possono operare scelte riguardanti intestazioni indirizzi etc. A lato potete vedere l anteprima di stampa relativa L emissione del Pro Forma è il passaggio intermedio prima dell emissione della parcella che ora andremo a vedere 17

21 Database Fatture Con questo Database Lex Tutor dimostra tutta la sua flessibilità, poichè dopo aver attinto i dati dalle Pratiche o dalla Contabilità è possibile modificare qualunque cosa riteniate necessario cambiare, la schermata che avete davanti è infatti è interamente editabile. Siccome si sà che la realizzazione della parcella non è una scienza esatta ed è spesso necessario considerare parecchi altri fattori potete partire da quanto suggerito dalla composizione automatica per poi introdurre le variazioni che riterrete più opportune. Qui è possibile controllare anche tutte le intestazioni e perfino la numerazione delle parcelle. A volte infatti le parcelle possono essere emesse dallo Studio a volte dai singoli Avvocati e si rende necessario avere il controllo della numerazione Le Parcelle possono essere emesse sia in modo dettagliato che ridotto (cioè con solo i totali) 18

22 Firenet è un vero e proprio Internet Browser che vi consente una confortevole navigazione in Internet dall interno di Lex Tutor, ed è raggiungibile cliccando il pulsante presente nella pulsantiera situata nella parte bassa del programma E possibile aprire molte finestre simultaneamente e scorrerle in sequenza attraverso i pulsanti presenti. 19

23 Database Scadenze Le scadenze hanno un database dedicato che si genera dalla schermata della pratica ma che è raggiungibile con un pulsantino ed utilizzabile in modo indipendente. E diviso in due sezioni, Udienze e Convegni In Udienze, una volta inserito il provvedimento (date comprese ovviamente e valorizzando il campo OK) premendo l apposito pulsante aggiorna, si possono generare automaticamente,le nuove scadenze che da esso sono previste e tutto ciò va poi a comporre automaticamente l Agenda. Alcune selezioni presenti nei menu Adempimenti o Provvedimenti danno origine ad automatismi nella generazione delle scadenze. Ad es. se nei provvedimenti si seleziona Art.183 cpc (6 Comma) quando si va ad aggiornare la scadenza si generano automaticamente Le 5 scadenze relative agli adempimenti richiesti, mentre altre voci in adempimenti possono generare automaticamente dei provvedimenti. I Convegni si comportano in modo simile, ma con meno automatismi. Naturalmente in questo database si possono inserire informazioni su qualunque attività della quale desideriate avere memoria (ad esempio la redazione di un atto) e di tutto ciò avrete il resoconto nell Agenda. Quando volete procedere all aggiornamento di una Scadenza è poi necessario valorizzare il campo OK ricordando che questa operazione si attua quando è presente un Provvedimento conseguente ad un Adempimento. Si può anche scegliere di scrivere direttamente l adempimento senza necessariamente descriverlo nel Provvedimento. 20

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

FileMaker Pro 10. Esercitazioni

FileMaker Pro 10. Esercitazioni FileMaker Pro 10 Esercitazioni 2007-2009 FileMaker, Inc., tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker, il logo della cartella dei file, Bento

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

La finestra di Avvio di Excel

La finestra di Avvio di Excel Con Excel si possono fare molte cose, ma alla base di tutto c è il foglio di lavoro. Lavorare con Excel significa essenzialmente immettere numeri in un foglio di lavoro ed eseguire calcoli sui numeri immessi.

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili Che cos è la LIM? La LIM, Lavagna Interattiva Multimediale, è una lavagna arricchita da potenzialità digitali e multimediali. Si tratta di una periferica collegata al computer, che rende possibile visualizzare

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli