LexTutor Software per la gestione dello Studio Legale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LexTutor Software per la gestione dello Studio Legale"

Transcript

1 LexTutor Software per la gestione dello Studio Legale Copyright by Ferdinando Vezzoli Via Lagorio 13/A Palazzolo s/oglio (BS)

2

3 Indice Informazioni Preliminari su Lex Tutor Pag. 1 Requisiti di sistema Pag. 2 Cos'è un Database Pag. 3 I Pulsanti ed i Menu Pag. 4 I Database di Lex Tutor Pag. 6 Database "Membri Studio" Pag. 7 Database "Anagrafe" Pag. 8 Database "Pratiche" Pag. 10 Database "Fatture" Pag. 17 Firenet Pag. 18 Database Scadenze Pag. 19 Database Agenda Pag. 20 Database "Festività" Pag. 21 Database Documenti Pag. 22 Database Atti Pag. 24 Database Formulario Pag. 25 Database Lettere Pag. 27 Database "Contabilità" Pag. 28 Database "Prestazioni Erogate" Pag. 29 Database "TNF" Pag. 29 I modi di Lex Tutor Pag. 31 Ricerca di record Pag. 32 Esecuzione dei comandi dei menu Pag. 33 Utilizzo delle barre degli strumenti Pag. 34 Utilizzo dei menu di scelta rapida Pag. 35 Utilizzo dei controlli zoom Pag. 36 Comportamento in presenza di più finestre aperte Pag. 37 Modifica e formattazione del testo Pag. 38 Controllo ortografico Pag. 39 Anteprima e stampa delle informazioni Pag. 40 Recupero dei file danneggiati Pag. 41

4 Informazioni preliminari su Lex Tutor Questo programma è stato ideato per permettere allo Studio Legale di tenere sotto controllo ogni sua attività. E' un Database relazionale e ciò significa che tutti i Database che lo compongono cooperano per raccogliere e fornire informazioni in modo molto potente ed organizzato. Nella realizzazione di questo programma si è cercato (credo con successo) di ottenere un risultato ambizioso e cioè di fornire all'utenza uno strumento completo e potente senza perdere di vista la semplicità operativa che, data la complessità delle funzioni svolte, non è stata cosa da poco. Il programma si articola quindi su diversi Database, alcuni di uso effettivo altri di servizio, altri ancora dedicati alla raccolta organizzata di informazioni e relativa stampa. Il principale è Pratiche (Con generazione automatica Parcelle e Pro Forma) e da esso devono essere generati i record che appartengono agli altri dabase tranne Anagrafe (che però può essere generata anch essa da Pratiche) e Membri Studio. Quindi in sequenza abbiamo: 01) Pratiche (Con generazione automatica Parcelle e Pro Forma) 02) Anagrafe Clienti (Assistiti, Controparti e Avvocati di controparte) 03) Membri Studio 04) Scadenze (Udienze e Convegni e Varie) 05) Parcelle (Composizione automatica con possibilità di modifica manuale) 06) Documenti (Previa scansione dei medesimi) 07) Atti (con annesso Formulario) e Lettere 08) Contabilità (relativamente alle Pratiche) 09) Agenda i secondari li userete quasi sempre senza dovervene accorgere. Potrete comunque accedere ad essi in qualunque momento per aggiornarli o per variare qualche configurazione e sono: 10) Codice Fiscale 11) Prestazioni Erogate 12) Prestazioni (Onorari e Diritti) 13) Codici Comuni e Codici Catastali Comuni) 14) Codici Paesi Stranieri 15) Festività I primi Nove sono comunque quelli che userete veramente. Vi è un ulteriore file denominato Chiave. Esso funge da protezione contro la copia del programma, infatti da esso dipendono le intestazioni dello Studio. Chi acquista il programma deve fornire tali dati al produttore del software per entrare in possesso della chiave funzionante, poiché il programma viene distribuito con una chiave fasulla priva di dati. è una protezione molto semplice quindi e non pone problemi nell'uso del programma. Accesso al Programma l programma ha un accesso inizialmente libero ma può è protetto da password in ossequio alla normativa sulla privacy. Per introdurre la Password, all apertura del programma, si deve selezionare Cambia Password nel Menù File e si procede la sciando vuoto il campo vecchia Password (perchè non c è) ed introducendo la nuova. Dopodichè all ingresso del Programma verrà richiesto anche un Account Si accederà a questo punto attraverso la digitazione di un Account (Avvocato) e di una Password (quella da Voi scelta). La procedura di lavoro standard può essere la seguente: 1) Registrare i Membri dello studio nell'omonimo Database 2) Registrare i Clienti assistiti e le Controparti in Anagrafe Clienti 3) Generare una nuova pratica nel Database Pratiche e da qui procedere all'inserimento dei dati richiesti. Dal Database Pratiche con una sola schermata si può controllare l'intero programma, inserire scadenze (Udienze e Convegni) atti (è collegato ad un Formulario con atti già preimpostati) e documenti relativi alla pratica (ovviamente necessita una scansione dei medesimi). Da qui si effettua, su una seconda scheda, la generazione automatica della Parcella che una volta ottenuta può ulteriormente essere modificata ed integrata a piacere (se lo si desidera). è stata posta molta cura nella realizzazione di questa parte del programma. 4) Attraverso i database delle Scadenze (che possono essere aggiornate automaticamente) e dell'agenda si può disporre di tutte le informazioni relative alle pratiche in corso e stampare utili Promemoria da portare al seguito quando si va in udienza o si partecipa ad un convegno. 1

5 2

6 Requisiti di Sistema Per usare la soluzione di database sulla piattaforma Windows, gli utenti devono disporre del seguente hardware e software minimo: - PC Intel compatibile (Pentium III o superiori) MB di RAM - un disco rigido con almeno 100 MB di spazio libero - un'unità CD - Windows XP Per una visualizzazione corretta delle schermate è inoltre consigliabile utilizzare una risoluzione di 1024 X 768 o superiore. Ricordo a questo proposito che i monitor LCD sono a risoluzione praticamente fissa (è possibile cambiarla ma si vede male) ed è di 1024x768 per i 15" e 1280x1024 per i 17" e 19". 3

7 Cos è un Database? Un database è una raccolta di informazioni, o dati, che è possibile organizzare, aggiornare, ordinare, stampare e ricercare in vari modi. Un esempio di database può essere rappresentato dallo schedario dell'ufficio. La rubrica e lo schedario dell'ufficio memorizzano unità di informazioni simili, organizzate in modo da essere facilmente reperibili. In uno schedario, è necessario scegliere un metodo per ordinare i dati, ad esempio alfabeticamente per cognome o per regione. Memorizzando i nomi dei contatti e gli indirizzi, è possibile organizzare i dati in vari modi. E' possibile ordinare i dati per paese, città, cognome o anche in base a tutti e tre questi campi. è inoltre possibile visualizzare un sottogruppo dei dati, ad esempio soltanto i contatti in una determinata città. Un database non contiene semplicemente i dati, ma ne consente l'organizzazione e l'analisi, per una miglior comprensione del loro significato. la propria rubrica indirizzi è simile a un database Un database può essere un file, che può contenere i nomi, gli indirizzi e i numeri di telefono e fax di tutti i clienti. Può essere costituito da più file, che insieme contengono tutti i dati relativi a un determinato argomento o a argomenti correlati (questo è detto talvolta sistema di database). Grazie alle capacità relazionali di un Database, è possibile unire le informazioni dei vari file, per creare un Database relazionale. Ad esempio, un file può mostrare i clienti che hanno partecipato a un determinato viaggio, e un file correlato può mostrare l'importo pagato da ciascuno di essi. Un database è una raccolta di informazioni, o dati, che è possibile organizzare, aggiornare, ordinare, stampare e ricercare in vari modi. Un database Lex Tutor è un file o un gruppo di file costituito da una o più tabelle. Una tabella è formata da record e campi che memorizzano e visualizzano i dati. Ciascun file di database di contiene informazioni sugli elementi della struttura del file, come i campi e le relative definizioni, le password e i privilegi di accesso, i calcoli, i formati e gli script. Un file di database contiene inoltre i dati immessi e utilizzati. Cosa sono le tabelle? Le tabelle contengono tutti i record, i campi e i dati di un file, ad esempio un file di contatti che contiene informazioni su amici o clienti. Un file può anche contenere più tabelle che, insieme, contengono tutte le informazioni su un determinato argomento o su argomenti correlati (un database relazionale). Cosa sono i record? Per immettere dati in un file di database è necessario creare un nuovo record e immettere i dati nei campi appartenenti a tale record. Dopo aver creato record in un file, è possibile utilizzarli in diversi modi: è possibile modificarli, ordinarli, trovare un gruppo di record che contengono un determinato valore o condividere i dati in una rete. Cosa sono i campi? I campi consentono di memorizzare, calcolare e visualizzare i dati immessi in un record. Le informazioni digitate, incollate o importate in un campo da un'altra applicazione ne costituiscono il valore. I valori dei campi di un file Lex Tutor possono essere: testo, numeri, date, ore, indicatori data e ora, immagini, suoni, filmati, file allegati, valori Calcolo, valori Riassunto, e oggetti OLE. Ciascun dato di un record, ad esempio il nome, l'indirizzo o il numero di telefono, è memorizzato in un campo. Cosa sono i formati? I formati di Lex Tutor presentano i dati (il testo immesso nei campi) contenuti in un database. I formati determinano il modo in cui i dati sono organizzati per la visualizzazione, la stampa, la creazione di resoconti, la ricerca e l'immissione di dati. I formati non memorizzano i dati, semplicemente li visualizzano. Se si modifica l'aspetto di un formato, i dati o gli altri formati del file non vengono modificati. Tuttavia, quando si modificano i dati nel campo di un formato, le modifiche vengono riprodotte nello stesso campo in tutti i formati del database. È possibile impostare un formato per visualizzare e stampare un singolo record oppure i record che rientrano in una pagina. All'interno di un file di database, è possibile configurare formati separati per l'immissione dei dati, i resoconti riassuntivi, la stampa di etichette postali o la pubblicazione di database sul Web. È possibile creare tutti i formati desiderati per ciascun file, in base alla disponibilità di spazio su disco o alla dimensione massima dei file. 4

8 I Pulsanti ed i Menu I Pulsanti ed i Menu sono i mezzi a disposizione di ogni programma per interagire con esso. Un Pulsante è un piccolo riquadro in genere con un minuscolo simbolo e/o un nome che ne identificano la funzione. Facendo click su uno di essi col mouse si attiva l'azione per la quale è stato programmato. I pulsanti sono più o meno sempre i medesimi ed hanno le seguenti funzioni: 1) Tutti : trova tutti i record; quando si fa una ricerca si isolano una parte di record dell'intero Database e ovviamente tutti gli altri non sono più visibili; quando si vuole riaverli tutti a disposizione basta premere questo tasto. 2) Numera fa una numerazione progressiva dei record non è un dato molto significativo ed è variabile, si possono numerare però le selezioni e ciò può essere utile. 3) Nuovo quando c'è serve a generare nuovi record. Ricordate inoltre che le finestre di Windows consentono la riduzione a Icona, l'ingrandimento a tutto schermo e la chiusura del file, non ho ritenuto opportuno duplicare queste funzioni con inutili tasti, imparate a farne uso lo troverete molto comodo. Vi sono infine una quantità enorme di funzioni attivabili da Menu impossibili da descrivere in questa sede, diventerebbe troppo dispersivo e quindi inutile. L'area grigia alla sinistra di ogni finestra i chiama Area di Stato in cima ad essa vi è un menu che serve a passare da un formato all'altro dello stesso Database ed a ricevere informazioni sui Record. Un Menu è dato da una lista di voci (Lista Valori) selezionando una delle quali si ottiene un risultato essi si trovano nella parte superiore di ogni finestra ed all'interno di molti campi, per migliorarne la visibilità in questo programma hanno una colorazione giallo tenue. Un po' di sperimentazione fugherà ogni insicurezza. In questo programma si è posta molta cura nel semplificare al massimo ogni operazione, nel renderla chiara e semplice, ogni ridondanza è stata evitata, come noterete anche i pulsanti sono pochi. Un accorgimento che vi aiuterà molto è stato il ricorrere ai Pulsantini Rossi essi vi aiuteranno a capire il funzionamento di gran parte del programma, se la finestra di dialogo che si apre non è sufficiente a mostrarvi il suo contenuto dimensionatela a piacere trascinando l'angolo in basso a sinistra. 5

9 I Database di Lex Tutor 6

10 I Database di Lex Tutor Il programma è articolato su diversi Database, alcuni strutturali altri di servizio, utilizzabili quindi solo per la configurazione del sistema. I Database servono per l'immissione, la visualizzazione e quindi la conservazione dei dati. Ogni Database ha la possibilità di immettere o visualizzare i dati in vari modi e di raccogliere queste visualizzazioni per categorie. Ciò avviene attraverso i formati. Selezionando un formato, possiamo visualizzare la categoria che ci interessa. I Formati possono essere selezionati attraverso un menù che è presente nell area di stato (quella parte grigia alla sinistra di ogni finestra) Un altra categoria di oggetti sono i Portali; essi non sono altro che finestra aperte su altri database che sono in relazione col database che si sta usando in quel momento e consentono varie azioni sul database che ci stanno mostrando. Ad es. sotto possiamo vedere il portale del database Udienze nella finestra delle Pratiche. Attraverso questo Portale possiamo agire sul Database Udienze generando record e scrivendo contenuti senza doverlo aprire. La figura sottostante rappresenta la struttura di Lex Tutor e le relazioni che intercorrono tra i vari database Vi è un inoltre un file denominato Chiave. Esso funge da protezione contro la copia del programma, infatti da esso dipendono molti dati di servizio del programma. Chi acquista il programma deve fornire tali dati al produttore del software per entrare in possesso della chiave funzionante, poiché il programma viene distribuito con una chiave fasulla priva di dati utilizzabili. 7

11 Database Membri Studio Serve ad archiviare i dati dei membri dello studio è necessario per avere la possibilità di selezionare i loro nomi dai menu di ed avere disponibili i loro dati in modo automatico ove richiesto. Vi sono molti campi che potete anche decidere di non usare ma ovviamente il nome e cognome sono necessari. Anche qui troviamo un sistema a schedario con tre schede: Dati Anagrafici Attività e Assistiti che ci permette di avere informazioni sulle attività svolte da ogni singolo membro. Nelle schede presenti in questo database è possibile osservare tutte le cause nelle quali sono impegnati i membri dello studio e quindi di poterle facilmente raggiungere con un clic del mouse sulla freccetta gialla 8

12 Database Anagrafe Quando si avvia il programma appare la schermata di Apertura del Database principale che è "Pratiche". Sono qui riportati pulsanti di Navigazione che vi permettono di raggiungere i punti del Programma che desiderate utilizzare. Uno di questi è "Anagrafe" e serve ad inserire i dati anagrafici degli Assistiti, delle Controparti e degli Avvocati delle Controparti. Il suo impiego in questo senso è intuitivo. Quando si devono inserire i dati di un nuovo record, si preme il pulsante Nuovo e si valorizzano i campi che appaiono nella pagina. Alcuni di questi campi però sono particolari ed hanno delle funzioni che vanno spiegate. Ad es. in questo Database è fondamentale il campo Codice (campo chiave che una volta inserito ed utilizzato non deve più essere cambiato). Serve ad identificare in modo assolutamente univoco la persona alla quale si riferisce il record e permette agli altri Database che costituiscono il programma di attingere automaticamente ai dati anagrafici necessari senza doverli riscrivere. Detto ciò si capisce perchè non deve più essere cambiato. Si è reso necessario ricorrere a questo Codice per evitare problemi nei casi di omonimia (altrimenti sarebbe bastato l uso del nome e cognome). Bisogna però dire che potreste anche non accorgervi dell esistenza di questo campo, perchè il programma lo genera in modo automatico, ma è bene spiegarne la presenza e la funzione. Un altri campi fondamentali sono contenuti nell area Posizione. In quest area ci sono 3 campi: Assistito, Controparte e Avv.Controparte e ne va assolutamente selezionato uno in base al ruolo recitato dal nominativo del record. In ogni Record sono presenti tre Portali aperti sul database delle Pratiche, c'è quindi la possibilità di vedere tutte le Pratiche in corso relative al Nominativo in questione e di raggiungerle con un semplice clic del mouse così Queste Quattro schede permettono: 1) introduzione dei dati anagrafici 2) generazione del Codice Fiscale 3) Navigazione facilitata all interno del Database Anagrafe, 4) Note Uno di questi campi va sempre valorizzato con la Crocetta Qui sono raccolti i 3 portali che ci permettono di osservare le Pratiche dai 3 punti di vista possibili: Assistito, Controparte e Avvocato Controparte Procedura Standard 1) Registrare Controparte 2) Registrare Avv. Controparte 2) Registrare Assistito 3) Andare al Database Pratiche premendo il pulsante di navigazione Pratiche e generare una nuova pratica relativa ai nominativi inseriti. 9

13 Nella scheda Codice Fiscale è possibile, inserendo i dati anagrafici appropriati,ottenere il CF delle persone fisiche, il programma inoltre analizza il CF immesso manualmente ed in caso di errori di digitazione evidenzia l errore. L area ricerca consente di trovare velocemente i nominativi all interno del database, cliccando sulla freccetta gialla si va al nominativo Attraverso il Formato Lista si può avere una visione differente del contenuto del Database 10

14 Database Pratiche E' il Database più importante di questo programma, nel senso che, da qui su una schermata solamente potete svolgere quasi tutto il lavoro in modo rapidissimo e assolutamente preciso. La Schermata è a schede come si può vedere e viene descritta nella figura sottostante. Anche la pratica ha un Codice Pratica che è un campo chiave, e si inserisce automaticamente, ma potete cambiarlo con un qualunque altro codice desideriate,ricordate però che una volta scelto non va più modificato. nella schermata Pratiche potete: 1) Inserire tutte le informazioni relative alla Pratica utilizzando i campi a disposizione alcuni dei quali sono menu di scelta, in genere integrabili selezionando la voce Modifica e rendono rapido e confortevole l'uso del programma. Valore della Causa Procedimento Materia e Causa sono obbligatori 2) Generare Scadenze (Udienze e Convegni e Varie) Valorizzando tutti i campi a disposizione sui portali Udienze e Convegni. Addirittura, dopo aver introdotto i dati relativi al provvedimento e crocettato OK, Utilizzando il pulsante Aggiorna, vi ritroverete con la nuova scadenza generata e l'agenda già pronta. 3) Generare Atti (è collegato ad un formulario con atti preimpostati che potete integrare a vostro piacimento) Inserimento Dati Causa Inserimento testo descrittivo della Pratica Portale Lettere, rimanda all omonimo database Portale contabilità Pratica per inserire acconti Portale Atti, per inserire atti anche da Formulario Portale Documenti, per inserire documenti previa scansione Portale Convegni e Varie Portale Udienze Il pulsante Duplica Simile permette di duplicare una pratica e il suo contenuto significativo (Onorari Diritti e Atti) che dovrà poi essere eventualmente aggiustato (ad es. duplicando gli Atti si dovrà poi procedere alla modifica di nomi luoghi e date) I campi Procedimento Materia Causa e Valore della causa sono determinanti ai fini dell ottenimento corretto della Parcella e vanno valorizzati con precisione e attenzione. Il Valore della Causa ha 2 campi valorizzabili, il primo è Numerico, mentre il secondo è da usare solamente quando la causa è di valore indeterminabile selezionando una delle 2 voci del menù. 11

15 Cliccando sulla lente si apre una finestra dove si possono aggiungere informazioni nel caso il nominativo non sia già stato registrato in Anagrafe, o accedere in modo rapido ai suoi dati. L inserimento delle parti in Causa viene fatto attraverso la valorizzazione dei campi di questa scheda. Vi possono essere registrati un numero illimitato di Assistiti, di Controparti e di Avvocati di controparte. Occorrerà poi selezionare un nominativo di riferimento per ognuno di questi gruppi. Nel caso siano unici è necessario comunque selezionarli nel campo di riferimento Se le parti in Causa sono già state registrate in Anagrafe il loro nome apparirà nel Menù a discesa che si attiva cliccando sul campo predisposto nei vari portali, altrimenti si può procedere alla scrittura del cognome e del nome, in questo modo avverrà una registrazione rapida che potrà poi essere riportata in Anagrafe in modo automatico e qui completata, se lo si desidera. Questa parte consente l inserimento delle scadenze, è suddivisa in due schede Udienze e Convegni e Varie. E suddivisa in Adempimenti e Provvedimenti e dal Provvedimento si può generare automaticamente l'adempimento. affinché sia possibile l aggiornamento automatico è necessario che siano soddisfatte le condizioni che i campi del provvedimento siano valorizzati e che sia selezionato il campo OK che dà la possibilità di procedere. Una volta aggiornato il provvedimento appare una piccola A che sta ad indicare l avvenuto aggiornamento. Quando appare una piccola F accanto alle date significa che il giorno al quale si riferiscono è festivo. L aggiornamento si attua poi in premendo il tasto verde relativo. 12

16 Le scadenze originano un database del quale la figura precedente è solo il portale. Per avere maggiori informazioni è necessario recarsi nel Database appropriato. Quanto scritto in questo portale è poi riassunto nell Agenda che ha ovviamente lo scopo di tenere informati sulle scadenze. Come si può osservare dalle figure, cliccando sulla Lente si apre una finestra che mostra in dettaglio tutta la registrazione, si possono perfezionare quindi le informazioni in essa inserite e la si può stampare come Pro- Memoria. Questa stessa finestra è raggiungibile anche dall Agenda. 13

17 Nella parte destra della scheda principale Pratica è presente un piccolo ma importante sistema a schede che consente di impostare e raggiungere una grande quantità di informazioni che verranno poi meglio descritte nei paragrafi relativi ai database ad esso relazionati. Essi sono: Descrizione, Documenti, Atti, Lettere, Acconti. Sotto vengono spiegate le funzioni di questa scheda che come già detto racchiude portali che danno su altri Database e che permette di generare Files che poi possono essere raggiunti con facilità cliccando sulla lente. E necessario generare questi record attraverso i portali racchiusi in queste schede perchè in questo modo vengono collegati alla pratica attraverso il suo codice. Poi possono essere raggiunti attraverso il pulsante Lente per il loro completamento. Questa scheda riguarda la Descrizione della causa dove si possono scrivere appunti di qualsiasi genere. Cliccando sulla lente si apre una pagina intera. Portale dei Documenti. Cliccando il pulsante nuovo documento si genera nell omonimo database un nuovo record in grado di contenere in 9 aree documenti di qualsiasi genere (Fotografie, scansioni files di Word etc.) Cliccando su una delle finestrelle che si sono formate si accede al documento desiderato che sarà vuoto e dovrà poi essere riempito di ciò che si desidera. Una volta riempito se ne vedrà una piccola anteprima che ci aiuterà nella scelta per la consultazione. Portale Atti. Da qui si generano gli atti che poi si completano nel database appropriato cliccando sulla lente La generazione dei record contenuti in questa scheda si ottiene semplicemente digitando qualunque cosa nel campo Atto Portale Lettere. Da qui si generano le Lettere che poi si completano nel database appropriato cliccando sulla lente. La generazione dei record contenuti in questa scheda si ottiene semplicemente digitando qualunque cosa nel campo Lettera Portale Acconti. Da qui si introducono gli Acconti e tutti i versamenti degli assistiti. Questi dati poi sono raggiungibile nel database della Contabilità La generazione dei record contenuti in questa scheda si ottiene semplicemente digitando l importo, inserendo la data o selezionando la causale. 14

18 Nella scheda Composizione Parcella potete: Generare la Parcella (per la sua corretta realizzazione sono fondamentali i campi Causa, Materia e Valore della Causa, da essi dipendono gli importi relativi alle prestazioni e le voci selezionabili dai menu predisposti allo scopo) La parcella si compone in modo rapido prendendo spunto dalle attività svolte (Udienze, Convegni, Atti, Lettere etc.) visibili a lato ed inserendole nei campi predisposti nelle schede Onorari e Diritti, utilizzando le voci appropriate del Tariffario Nazionale Forense. Le tariffe che ne scaturiscono sono poi calcolate in modo lineare in funzione del valore della pratica e quindi del relativo scaglione di appartenenza (nel caso in cui la materia sia Civile o Stragiudiziale) e quindi partono da un minimo per arrivare ad un massimo in modo automatico senza che sia necessario intervenire in alcun modo. Nel caso la Materia sia Penale non è necessario valorizzare il campo Valore della Causa (le tariffe penali infatti non sono suddivise in scaglioni). Per inserire i Diritti è prima necessario scegliere la categoria (il campo grande in cima alla figura) e poi passare alla selezione dei diritti appartenenti a quella categoria nel portale sottostante. Poichè in una parcella possono essere inserite varie categorie di Diritti, può essere necessario necessario procedere a più selezioni. Ciò si è reso necessario per evitare di avere menù di scelta troppo lunghi. 15

19 Ovviamente sulla Parcellazione si possono fare molte considerazioni (ad esempio la difficoltà della causa) che impongono una certa flessibilità nell applicazione delle tariffe, per questo Lex Tutor prevede la possibilità di variarle con continuità ed in modo semplice non solo entro il limite minimo e massimo previsti per il valore della pratica dal Tariffario Nazionale Forense, ma di ridurre i minimi fino ad 1/10 del minimo previsto dal Tariffario Nazionale Forense. Ciò è possibile abilitando la funzione Difficoltà (On) e variando il parametro Difficoltà (scala da -9 a +10). I valori negativi permettono di scendere al di sotto dei minimi previsti dal TFN (fino ad arrivare a 1/10 ) lo 0 equivale al minimo del TNF ed il 10 al massimo. Nel caso Penale questo diventa l'unico modo per variare il valore delle tariffe entro i limiti minimo e massimo del valore previsto. Anche in questo caso per scendere sotto i valori minimi delle Tariffe è necessario usare i numeri negativi. Come si può vedere dalla figura sottostante, al fine di rendere ancora più flessibile la parcellazione i calcoli possono essere modificati escludendo alcune voci (Spese Forfettarie, CPA, IVA, Acconti, Ritenuta d acconto descrizione pulsanti: Una volta conclusa la composizione automatica della parcella si può passare alla emissione di un Pro- Forma che include tutte le scelte fatte, ma che può essere modificato a piacere essendo in formato testo. Emetti Pro Forma: trasforma tutte le voci selezionate nei portali Onorari e Diritti in un Pro Forma in formato testo coerentemente con le scelte fatte e poiché l emissione di una parcella sembra non sia una scienza esatta Stampa Pro Forma 16

20 Schermata Pro Forma Quando si genera il Pro Forma si ottiene una maschera interamente modificabile dove tutto ciò che è scaturito dalla composizione automatica della parcella può ancora essere modificato. quindi si può procedere alla sua stampa ed alla emissione e stampa della parcella oppure si può modificare tutto ciò che si ritiene opportuno (più flessibile di così...). Si possono operare scelte riguardanti intestazioni indirizzi etc. A lato potete vedere l anteprima di stampa relativa L emissione del Pro Forma è il passaggio intermedio prima dell emissione della parcella che ora andremo a vedere 17

21 Database Fatture Con questo Database Lex Tutor dimostra tutta la sua flessibilità, poichè dopo aver attinto i dati dalle Pratiche o dalla Contabilità è possibile modificare qualunque cosa riteniate necessario cambiare, la schermata che avete davanti è infatti è interamente editabile. Siccome si sà che la realizzazione della parcella non è una scienza esatta ed è spesso necessario considerare parecchi altri fattori potete partire da quanto suggerito dalla composizione automatica per poi introdurre le variazioni che riterrete più opportune. Qui è possibile controllare anche tutte le intestazioni e perfino la numerazione delle parcelle. A volte infatti le parcelle possono essere emesse dallo Studio a volte dai singoli Avvocati e si rende necessario avere il controllo della numerazione Le Parcelle possono essere emesse sia in modo dettagliato che ridotto (cioè con solo i totali) 18

22 Firenet è un vero e proprio Internet Browser che vi consente una confortevole navigazione in Internet dall interno di Lex Tutor, ed è raggiungibile cliccando il pulsante presente nella pulsantiera situata nella parte bassa del programma E possibile aprire molte finestre simultaneamente e scorrerle in sequenza attraverso i pulsanti presenti. 19

23 Database Scadenze Le scadenze hanno un database dedicato che si genera dalla schermata della pratica ma che è raggiungibile con un pulsantino ed utilizzabile in modo indipendente. E diviso in due sezioni, Udienze e Convegni In Udienze, una volta inserito il provvedimento (date comprese ovviamente e valorizzando il campo OK) premendo l apposito pulsante aggiorna, si possono generare automaticamente,le nuove scadenze che da esso sono previste e tutto ciò va poi a comporre automaticamente l Agenda. Alcune selezioni presenti nei menu Adempimenti o Provvedimenti danno origine ad automatismi nella generazione delle scadenze. Ad es. se nei provvedimenti si seleziona Art.183 cpc (6 Comma) quando si va ad aggiornare la scadenza si generano automaticamente Le 5 scadenze relative agli adempimenti richiesti, mentre altre voci in adempimenti possono generare automaticamente dei provvedimenti. I Convegni si comportano in modo simile, ma con meno automatismi. Naturalmente in questo database si possono inserire informazioni su qualunque attività della quale desideriate avere memoria (ad esempio la redazione di un atto) e di tutto ciò avrete il resoconto nell Agenda. Quando volete procedere all aggiornamento di una Scadenza è poi necessario valorizzare il campo OK ricordando che questa operazione si attua quando è presente un Provvedimento conseguente ad un Adempimento. Si può anche scegliere di scrivere direttamente l adempimento senza necessariamente descriverlo nel Provvedimento. 20

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Guida Pratica Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Integrare FileMaker Pro con Office pagina 1 Sommario Introduzione... 3 Prima di iniziare... 4 Condivisione di dati tra FileMaker Pro e Microsoft

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL

Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL. Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Istituto Alberghiero De Filippi Laboratorio di informatica Corso ECDL MODULO 6 ECDL Strumenti di presentazione Microsoft PowerPoint ECDL Gli strumenti di presentazione servono a creare presentazioni informatiche

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

Microsoft PowerPoint

Microsoft PowerPoint Microsoft introduzione a E' un programma che si utilizza per creare presentazioni grafiche con estrema semplicità e rapidità. Si possono realizzare presentazioni aziendali diapositive per riunioni di marketing

Dettagli

Manuale di Outlook Express

Manuale di Outlook Express 1. Introduzione 2. Aprire Outlook Express 3. L'account 4. Spedire un messaggio 5. Opzione invia ricevi 6. La rubrica 7. Aggiungere contatto alla rubrica 8. Consultare la rubrica 9. Le cartelle 10. Come

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione. Studio Elfra sas Via F.lli Ruffini 9 17031 Albenga SV 0182596058 by Studio Elfra sas Concetti di base della Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione Aggiornato a Aprile 2009 Informatica di base 1 Elaborazione testi I word processor, o programmi per l'elaborazione

Dettagli

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI

LEZIONE 20. Sommario LEZIONE 20 CORSO DI COMPUTER PER SOCI CURIOSI 1 LEZIONE 20 Sommario VENTESIMA LEZIONE... 2 FILE SYSTEM... 2 Utilizzare file e cartelle... 3 Utilizzare le raccolte per accedere ai file e alle cartelle... 3 Informazioni sugli elementi di una finestra...

Dettagli

L interfaccia di P.P.07

L interfaccia di P.P.07 1 L interfaccia di P.P.07 Barra Multifunzione Anteprima delle slide Corpo della Slide Qui sotto vediamo la barra multifunzione della scheda Home. Ogni barra è divisa in sezioni: la barra Home ha le sezioni

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail Reti Informatiche: Internet e posta elettronica Tina Fasulo 2012 Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail 1 Parte prima: navigazione del Web Il browser è un programma che consente

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera WORD per WINDOWS95 1.Introduzione Un word processor e` come una macchina da scrivere ma con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera ed appare sullo schermo. Per scrivere delle maiuscole

Dettagli

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso

INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE... 3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE LA GUIDA IN LINEA. In questa lezione imparerete a: Lab 2.1 Guida e assistente LAB 2.1 - GUIDA E ASSISTENTE In questa lezione imparerete a: Descrivere la Guida in linea e l'assistente Office, Descrivere gli strumenti della Guida in linea di Windows XP,Utilizzare

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche

Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche Word 2007 nozioni di base Word 2007 barra multifunzione Sulla barra multifunzione sono disponibili i comandi più utilizzati, per consentire all'utente di averli sempre a portata di mano ed evitare ricerche

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access 1) Introduzione a Microsoft Access Microsoft Access è un programma della suite Microsoft Office utilizzato per la creazione e gestione di database relazionali. Cosa è un database? Un database, o una base

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

DUPLIKO! Manuale Utente

DUPLIKO! Manuale Utente DUPLIKO Manuale Utente Indice 1. Introduzione 1.1 Scopo 1.2 Generalità 2. Menu Principale 2.1 Interfaccia 2.2 Il Menu Principale 3. Archivi 3.1 Tabelle Generiche 4. Gestione 4.1 Caricare un anagrafica

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Desktop All avvio del computer compare il Desktop. Sul Desktop sono presenti le Icone. Ciascuna icona identifica un oggetto differente che può essere un file,

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

Quaderni per l'uso di computer

Quaderni per l'uso di computer Quaderni per l'uso di computer con sistemi operativi Linux Ubuntu 2 DESKTOP, FINESTRE, CARTELLE E FILE a cura di Marco Marchetta Aprile 2013 1 DESKTOP E FINESTRE LA CARTELLA HOME : Dispositivi, Computer

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

Modulo 4 Strumenti di presentazione

Modulo 4 Strumenti di presentazione Modulo 4 Strumenti di presentazione Scopo del modulo è mettere l allievo in grado di: o descrivere le funzionalità di un software per generare presentazioni. o utilizzare gli strumenti standard per creare

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Sommario Uso del computer e gestione dei file... 3 Sistema Operativo Windows... 3 Avvio di Windows... 3 Desktop... 3 Il mouse... 4 Spostare le icone... 4 Barra delle

Dettagli

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso

INTERNET EXPLORER. Breve manuale d'uso INTERNET EXPLORER Breve manuale d'uso INDICE INTRODUZIONE... 3 COME IMPOSTARE LA PAGINA INIZIALE...3 LA WORK AREA... 3 LE VOCI DI MENU... 5 IL MENU FILE... 5 IL MENU MODIFICA... 6 IL MENU VISUALIZZA...

Dettagli

Word Elaborazione testi

Word Elaborazione testi I seguenti appunti sono tratti da : Consiglio Nazionale delle ricerche ECDL Test Center modulo 3 Syllabus 5.0 Roberto Albiero Dispense di MS Word 2003 a cura di Paolo PAVAN - pavan@netlink.it Word Elaborazione

Dettagli

Guida introduttiva. Visualizzare altre opzioni Fare clic su questa freccia per visualizzare altre opzioni in una finestra di dialogo.

Guida introduttiva. Visualizzare altre opzioni Fare clic su questa freccia per visualizzare altre opzioni in una finestra di dialogo. Guida introduttiva Questa guida è stata creata con lo scopo di ridurre al minimo la curva di apprendimento di Microsoft PowerPoint 2013, che presenta numerose differenze rispetto alle versioni precedenti.

Dettagli

bla bla Documents Manuale utente

bla bla Documents Manuale utente bla bla Documents Manuale utente Documents Documents: Manuale utente Data di pubblicazione lunedì, 14. settembre 2015 Version 7.8.0 Diritto d'autore 2006-2013 OPEN-XCHANGE Inc., Questo documento è proprietà

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery Writer è il programma per l'elaborazione di testi della suite OpenOffice.org che ti consente di creare documenti, lettere, newsletter, brochures, grafici, etc. Gli elementi dello schermo: Di seguito le

Dettagli

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125

G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 125 Stampa unione buste: passaggio 2 di 6 Con il pulsante Sfoglia, come nei casi precedenti, seleziona il file elenco per i destinatari da stampare sulle buste. Nel quarto

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

Manuale d uso software Gestione Documenti

Manuale d uso software Gestione Documenti Manuale d uso software Gestione Documenti 1 Installazione del Programma Il programma Gestione Documenti può essere scaricato dal sito www.studioinformaticasnc.com oppure può essere richiesto l invio del

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO Windows è il programma che coordina l'utilizzo di tutte le componenti hardware che costituiscono il computer (ad esempio la tastiera e il mouse) e che consente di utilizzare applicazioni

Dettagli

MODULO DOMANDE INDICE

MODULO DOMANDE INDICE INDICE INDICE... 2 IL PROGRAMMA... 3 LA VIDEATA PRINCIPALE... 4 IL MENU FILE... 7 Esportare i file... 9 LA FINESTRA DELLA RISPOSTA... 11 TUTTI I MODI PER INSERIRE IL TESTO... 11 I Collegamenti... 12 MODELLI

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

Scuola in ospedale e istruzione domiciliare Percorso formativo per Dirigenti Scolastici e Docenti

Scuola in ospedale e istruzione domiciliare Percorso formativo per Dirigenti Scolastici e Docenti Per accedere a Mindomo, digitare nella barra degli indirizzi: www.mindomo.com Quindi cliccare su Registrati n alto a destra Apparirà la finestra di registrazione a Mindomo: Inserire, Nome, Cognome e indirizzo

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

Word per iniziare: aprire il programma

Word per iniziare: aprire il programma Word Lezione 1 Word per iniziare: aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino 7 Word prima lezione Word per iniziare aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate

Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2010 Quando bisogna inviare documenti personalizzato a molte persone una funzione

Dettagli

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento.

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. Uso del computer e gestione dei file 57 2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. All interno

Dettagli

Clicca sul link Gmail in alto nella pagina. Arriverai ad una pagina simile alla seguente: G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 68

Clicca sul link Gmail in alto nella pagina. Arriverai ad una pagina simile alla seguente: G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 68 G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 68 Usiamo Gmail In questo capitolo vedremo come creare un proprio accesso alla posta elettronica (account) ad uno dei servizi di mail on line più diffusi: Gmail, la

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE

MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE MANUALE PARCELLA FACILE PLUS INDICE Gestione Archivi 2 Configurazioni iniziali 3 Anagrafiche 4 Creazione prestazioni e distinta base 7 Documenti 9 Agenda lavori 12 Statistiche 13 GESTIONE ARCHIVI Nella

Dettagli

VICARIATO DI ROMA PAR.CO.

VICARIATO DI ROMA PAR.CO. VICARIATO DI ROMA PAR.CO. Software per la gestione della Contabilità Parrocchiale Manuale d uso e d installazione Versione 1.04 - Ottobre 2006 Software PAR.CO. Per la gestione della Contabilità Parrocchiale

Dettagli

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015]

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da Leggerasoft Sommario Introduzione... 3 Guida all installazione... 4 Fase login... 5 Menù principale... 6 Sezione

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

Personalizzazione stampe con strumento Fincati

Personalizzazione stampe con strumento Fincati Personalizzazione stampe con strumento Fincati Indice degli argomenti Introduzione 1. Creazione modelli di stampa da strumento Fincati 2. Layout per modelli di stampa automatici 3. Impostazioni di stampa

Dettagli

Microsoft Access 2000

Microsoft Access 2000 Microsoft Access 2000 Corso introduttivo per l ECDL 2004 Pieralberto Boasso Indice Lezione 1: le basi Lezione 2: le tabelle Lezione 3: creazione di tabelle Lezione 4: le query Lezione 5: le maschere Lezione

Dettagli

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Pagina 29 di 47 3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Come abbiamo già detto in precedenza, l informatica si divide in due grandi mondi : l hardware

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 2 Modulo 3 Elaborazione testi Word G. Pettarin ECDL

Dettagli

Word processor funzione Stampa Unione

Word processor funzione Stampa Unione Word processor funzione Stampa Unione La funzione Stampa unione permette di collegare un documento che deve essere inviato ad una serie di indirizzi ad un file che contenga i nominativi dei destinatari.

Dettagli

Scadenziario e Rubrica

Scadenziario e Rubrica Scadenziario e Rubrica Breve panoramica Lo Scadenziario è un software creato con lo scopo di avere sempre sotto controllo i propri impegni e le proprie attività da svolgere. Quante volte ci si dimentica

Dettagli

Creazione di un elemento grafico SmartArt Crea una nuova diapositiva con layout Titolo e contenuto.

Creazione di un elemento grafico SmartArt Crea una nuova diapositiva con layout Titolo e contenuto. G. Pettarin ECDL Modulo 6: Strumenti di presentazione 98 6. Gli Smartart Con gli elementi grafici SmartArt si può rappresentare visivamente le informazioni e i concetti che si vuole illustrare. È possibile

Dettagli

Guida al sito del CSV

Guida al sito del CSV www.csv.vda.it Guida al sito del CSV Come è strutturato, come si aggiorna Il CSV, da sempre attento alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie, ha ritenuto necessario dotarsi di un nuovo sito internet.

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

Sistema Informativo Alice

Sistema Informativo Alice Sistema Informativo Alice Urbanistica MANUALE UTENTE MODULO PROFESSIONISTI WEB settembre 2007 INDICE 1. INTRODUZIONE...2 1.1. Cos è MPWEB?... 2 1.2. Conoscenze richieste... 2 1.3. Modalità di utilizzo...

Dettagli

Guida OpenOffice.org Writer

Guida OpenOffice.org Writer Guida OpenOffice.org Writer Le visualizzazioni di Writer Writer permette di visualizzare un documento in diverse maniere tramite: Visualizza->Schermo intero: permette di visualizzare il documento Writer

Dettagli

I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO

I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO I PROGRAMMI PER L ELABORAZIONE DEL TESTO Modulo 3 dell ECDL Terza Parte pag. 1 di 10 CopyLeft Multazzu Salvatore I programmi per elaborazione del testo: Terza Parte SOMMARIO Stili... 3 Inserire il numero

Dettagli

Sessione Formativa ALI ComuniMolisani Portale Internet Comunale

Sessione Formativa ALI ComuniMolisani Portale Internet Comunale Sessione Formativa Portale Internet Comunale Per assistenza e informazioni contattare: Redazione ALIComuniMolisani c/o Provincia di Campobasso - Via Roma, 47 email: redazione@alicomunimolisani.it tel:

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Manuale Print and fax

Manuale Print and fax Manuale Print and fax Print And Fax è l applicativo che consente ai Clienti FastWeb che hanno sottoscritto il servizio Fax, di spedire fax dall interno di qualsiasi programma che preveda un operazione

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata.

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata. Microsoft Word 2007 Microsoft Office Word è il programma di elaborazione testi di Microsoft all interno del pacchetto Office. Oggi Word ha un enorme diffusione, tanto da diventare l editor di testi più

Dettagli

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database Microsoft Access Introduzione alle basi di dati Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale limitato Meccanismi di sicurezza, protezione di dati e gestione

Dettagli

S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie. B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014

S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie. B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014 S.I.S.I.P. Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie B. Fontanella, Progettinrete 02/10/2014 Powered by Progettinrete, Firenze GENERALITA S.I.S.I.P (Sistema Informativo Scuole Infanzia Paritarie) nasce

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Nell organizzazione di un archivio informatizzato è indispensabile poter definire univocamente le informazioni in esso inserite. Tale esigenza è abbastanza ovvia se

Dettagli

lo 2 2-1 - PERSONALIZZARE LA FINESTRA DI WORD 2000

lo 2 2-1 - PERSONALIZZARE LA FINESTRA DI WORD 2000 Capittol lo 2 Visualizzazione 2-1 - PERSONALIZZARE LA FINESTRA DI WORD 2000 Nel primo capitolo sono state analizzate le diverse componenti della finestra di Word 2000: barra del titolo, barra dei menu,

Dettagli

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente

Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli Guida utente 1. Introduzione Il Portale cartografico del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli (SGSS) rappresenta l evoluzione dell ambiente

Dettagli

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax 1 INDICE Capitolo 0: Per iniziare Configurazione. 3 Struttura del software.. 4 Utilizzo del software 5 Capitolo 1: Tabelle di base Clienti 6 Consulenti

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

Veneto Lavoro via Ca' Marcello 67/b, 30172 Venezia-Mestre tel.: 041/2919311 fax: 041/2919312

Veneto Lavoro via Ca' Marcello 67/b, 30172 Venezia-Mestre tel.: 041/2919311 fax: 041/2919312 Veneto Lavoro via Ca' Marcello 67/b, 30172 Venezia-Mestre tel.: 041/2919311 fax: 041/2919312 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DEL TOOL AROF... 3 2.1 Procedura di installazione

Dettagli