ANNO XXII N 1 febbraio Il sindaco ti scrive. pag 2. Un carico di energia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANNO XXII N 1 febbraio 2012 WWW.CAESIUS.IT. Il sindaco ti scrive. pag 2. Un carico di energia"

Transcript

1 ANNO XXII N 1 febbraio Il sindaco ti scrive pag 2 Un carico di energia

2 2 EDITORIALE I tagli al Comune sono tagli ai cittadini Care cittadine e cari cittadini, la difficile situazione economica italiana ci è costata, in un anno, ben cinque manovre finanziarie, che incidono pesantemente sulle nostre tasche e altrettanto, se non di più, sul bilancio del nostro Comune. Ci attendono enormi sacrifici, sia nel privato che per i conti pubblici locali e desidero condividere con voi le preoccupazioni, ma anche l impegno con il quale stiamo affrontando questo difficile momento e come ci accingiamo a elaborare il nuovo bilancio di previsione. PERIODICO A CURA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CESANO BOSCONE Reg. Tribunale di Milano n. 96 del 23 febbraio 1990 Domanda iscr. RNS del 22 maggio 2001 Editore: Comune di Cesano B. via Pogliani, 3 Direttore responsabile: Vincenzo D Avanzo Consulente di direzione: Claudio Trementozzi Segreteria di redazione: Claudia Boschini Redazione: Aurelio Agnusdei, Andrea Bucci, Salvatore Esposito, Riccardo Nicolosi Collaboratori: R.Sandi, R.Benucci, A.Rotolo Foto: Mario Manili Stampa: La Tipografia sas via Bramante 5,Buccinasco Innanzitutto desidero fare un po di chiarezza: è sbagliato pensare che la reintroduzione della tassazione sulla prima casa, l Imu, porterà nuove risorse ai Comuni. La nuova imposta municipale ha solo il nome, perché il suo gettito finirà in gran parte allo Stato. Complessivamente, dal 2008 ad oggi, al nostro Comune sono stati tagliati 3 milioni di euro, il 20% delle nostre entrate. Questo vuol dire che sono tornate al nostro Comune sempre meno risorse di quelle versate dai cittadini (costretti a pagare ulteriori tributi) e trattenute non per un principio costituzionale di sussidiarietà verso altri enti locali, ma per coprire la voragine del debito pubblico alimentato dalle disinvolte politiche di favore portate avanti dai vari Governi che si sono succeduti dalla fine degli anni Ottanta ad oggi. L unica libertà che ci è stata lasciata è quella di aumentare le aliquote dell Imu. Sia io che molti miei colleghi soffriamo al pensiero di aumentare le tasse ai cittadini, già sufficientemente tartassati. L alternativa a questo, però, è la riduzione dei servizi spesso essenziali, che hanno un costo di gran lunga superiore a quanto pagato dai cittadini. L insieme dei servizi a domanda individuale (asilo nido, assistenza domiciliare, anziani, disabili, ecc.), che rivestono un altissimo valore sociale, costano circa euro. Per questi, i cittadini versano tariffe pari a circa euro, e la differenza è a carico delle casse comunali. Senza poi contare il costo di altri interventi fondamentali per garantire una doverosa risposta ai bisogni sociali. A Cesano Boscone vogliamo garantire ancora i servizi essenziali alle fasce più deboli della popolazione, a quei cittadini che in questi mesi di crisi hanno cercato un aiuto proprio in Comune. Vogliamo investire i soldi che abbiamo per lo sviluppo del territorio, vogliamo continuare a mantenere vive l identità e le tradizioni della nostra comunità. Si parla di tagli agli sprechi e ai privilegi, e questo è certamente giusto per larga parte della pubblica amministrazione. Ma quando si parla del nostro Comune, spesso si vedono sprechi e privilegi anche dove non ci sono. La verità è che dopo anni di tagli, i Comuni hanno contribuito più delle altre istituzioni a diminuire la spesa pubblica, chiudono in attivo i bilanci e gli stipendi medi sono più bassi che in altre amministrazioni, come il rapporto tra dirigenti e dipendenti. Se oggi si tagliano i fondi ai Comuni con la errata convinzione che questi siano solo una fonte di spreco, domani molti servizi che i Comuni garantiscono non si potranno più avere. I tagli al Comune sono tagli ai cittadini: insieme dobbiamo riuscire a far valere le ragioni della nostra comunità. Insieme agli altri sindaci chiediamo che ci sia un patto per lo sviluppo che permetta al Comune di fare investimenti, di pagare le aziende che hanno lavorato per noi. Questa è l unica strada per rilanciare il Paese ed avere una nuova stagione di crescita. Il vostro sindaco Vincenzo D'Avanzo

3 Un Piano che fa crescere la qualità S PRIMO PIANO 3 Soprattutto gli standard legati all'ambiente e a quanto si respira ogni giorno. Il Consiglio ha approvato il Paes, che prevede una serie di misure nei prossimi anni Sono 33 le azioni contenute dal Piano di azione per l energia sostenibile (PAES) approvato dal Consiglio comunale di Cesano per raggiungere, nel 2020, il traguardo della riduzione delle emissioni di anidride carbonica nell'aria di almeno il 20%. Se Cesano continuerà sulla stessa strada intrapresa negli ultimi sei anni, si potrebbe arrivare a un livello di emissioni di anidride carbonica di meno di un terzo della media nazionale (pari a 2,5 t di anidride carbonica per abitante, contro il dato italiano che è di 9). Raggiungendo così un traguardo molto significativo: - 40,6% rispetto all anno di riferimento LE AZIONI DECISE Il Paes, realizzato con la collaborazione di InfoEnergia, approvato dal Consiglio comunale, oltre a fare una fotografia dei risultati raggiunti, individua 33 azioni da intraprendere in più settori: soprattutto, l'utilizzo di energie rinnovabili e la razionalizzazione dei consumi di energia, ma anche inter- venti sull'illuminazione pubblica, progetti per la riduzione del traffico e promozione della mobilità sostenibile e del trasporto pubblico. Si aggiungono: attività di formazione e informazione, strumenti di pianificazione urbanistica e forme di governo del territorio finalizzate tutte alla riduzione delle emissioni. COSA È STATO FATTO Siamo già a buon punto precisa l'assessore alle Politiche energetiche Aldo Guastafierro perché quanto abbiamo progettato dal 2005 a oggi ci ha permesso di ottenere una riduzione di oltre il 9% di emissioni. Però si può e si deve fare di più e serve maggiore sostegno e impegno da parte di tutti i cittadini. L'obiettivo per il 2020 Attraverso una serie di azioni che illustreremo in modo approfondito sul prossimo numero del Cesano notizie, l obiettivo è di arrivare a una riduzione del 40,6%, (pari a tonnellate) delle emissioni di anidride carbonica nell aria. E i presupposti per riuscirci ci sono tutti. Grazie solo alle azioni intraprese dal 2005 al 2010, tra cui il progetto del teleriscaldamento, si è ottenuto un risparmio di oltre tonnellate. Entro i prossimi nove anni, verranno garantite altre azioni per il raggiungimento dell obiettivo. Gli impegni europei Sottoscrivendo il Patto dei sindaci, l Amministrazione di Cesano Boscone si è impegnata ad andare oltre gli obiettivi fissati dalla UE per il 2020, ossia ridurre le emissioni di anidride carbonica nel proprio territorio di almeno il 20%. Si predisporrà anche un Piano di azione per l energia sostenibile e saranno monitorate le azioni la cui verifica spetta agli organismi comunitari. Ridotte le emissioni di anidride carbonica In base ai primi rilievi eseguiti tra il 2005 e il 2010, è emerso che le emissioni di anidride carbonica avevano le seguenti fonti: 44,49% edifici residenziali 22,87% altri edifici e attrezzature 16,22% trasporti privati e commerciali 13,57% industrie 2,92% altro. Nel quinquennio, si è registrata una riduzione delle emissioni assolute nell'aria pari al 9,14%, grazie a una serie di azioni messe in campo dall'amministrazione comunale. Solo per fare qualche esempio: grazie al rinnovo del parco auto comunale, con l'acquisto anche di mezzi elettrici, si è registrato -19,59%, ma anche nei trasporti si ha una riduzione del 10,62% di emissioni. E per gli edifici residenziali si è registrato -15,17% e per quelli pubblici -15,29%. Significativa la produzione locale di energia elettrica, che con il fotovoltaico è passata da 14,21 MwH/anno a 450,89 del 2010.

4 4 BILANCIO Su un bilancio di circa 20 milioni di euro, l'amministrazione comunale di Cesano può fare scelte politiche solo su circa 3 milioni e mezzo. La differenza è infatti vincolata per spese obbligate. Inoltre le scelte stesse sono soggette a vincoli imposti dallo Stato. Quindi le cose diventano più difficili ed è arduo superare gli ostacoli che ci si trova davanti. PUNTI FERMI Vincenzo D'Avanzo e il suo esecutivo, sostenuto dalla maggioranza di centrosinistra, avevano deciso fino a ora di mantenere alcuni capisaldo: non modificare, dal 2000 a oggi, in modo significativo aliquote e tariffe dei tributi locali garantire tutti i servizi rivolti ai cittadini e alle famiglie assicurare la qualità dell'offerta. IL 38% DEI COMUNI FUORI DAL PATTO Così il 2011 si chiude con almeno Comuni, cioè circa il 38% del totale, fuori dal Patto di stabilità e Cesano Boscone è fra questi. Però ha rispetl Conti in ordine anche nel 2011 L'uscita dal Patto di stabilità, per una serie di fattori contingenti determinati anche dall'andamento dell'economia italiana, non influisce sull'equilibrio del bilancio UN PROBLEMA GENERALIZZATO Le proteste dei sindaci e dell'associazione che li rappresenta, l'anci, così come gli avvertimenti dell'organismo super partes, Istat, all'indomani di ognuna delle cinque manovre finanziarie approvate dal Parlamento in poco più di un anno e mezzo, non erano quindi campate in aria. Tagli lineari, vincoli sempre più stringenti al Patto di stabilità e minori trasferimenti per 6 miliardi di euro in tre anni hanno messo in ginocchio i Comuni. Soprattutto quelli che hanno voluto ridurre il più possibile l'impatto della crisi economica sulle fasce più deboli della popolazione. CHE COSA È CAMBIATO? Però le cose sono cambiate. L'assenza di manovre strutturali a livello centrale e i continui tagli al sociale (i cui fondi sono stati ridotti in soli due anni e mezzo di oltre il 70%) hanno portato l'amministrazione cesanese a un bivio: tagliare drasticamente i servizi o avviare un'analisi degli stessi, individuando soluzioni capaci di garantire comunque una risposta ai bisogni sociali. È stata scelta la seconda strada, anche se inevitabilmente non è stata sufficiente, perché in soli due anni i vincoli imposti dal Governo centrale hanno strangolato sempre più proprio gli Enti locali, che già contribuivano in percentuale sostanziale al risanamento dell'enorme debito pubblico e dello squilibrio dei conti rispetto ai parametri europei. Quanto costa il mancato Patto Il mancato rispetto del Patto di stabilità del 2011 ha degli effetti molto contenuti sul bilancio del Comune di Cesano. In particolare, si ha una riduzione di circa euro su un consuntivo complessivo di circa 16 milioni e mezzo di euro di spesa corrente. Tra i divieti imposti dalla legge, anche quello di impegnare spese sempre correnti in misura superiore all'importo annuale medio degli impegni effettuati nell'ultimo triennio. Tradotto in cifre, si potranno spendere circa 16 milioni e 350mila euro, comunque superiore al consuntivo 2009 (circa 15 milioni) e a quello del 2010 (circa 16 milioni), ma inferiore al 2011 (circa 18 milioni). Tra l'altro, oltre a comportare una riduzione del 30 per cento delle indennità degli amministratori rispetto all'ammontare risultante al 30 giugno 2010 non si potrà: ricorrere all'indebitamento per finanziare gli investimenti assumere personale a qualsiasi titolo e con qualsivoglia tipologia contrattuale, compresi i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa e di somministrazione stipulare contratti di servizio con soggetti privati che si configurino come elusivi di contratto già in essere.

5 tato gli equilibri, a differenza di altri che non ci sono riusciti. I vincoli hanno strangolato indistintamente Amministrazioni di centrodestra come di centrosinistra. Soprattutto quelle che hanno scelto di assicurare un elevato standard di qualità di vita ai propri cittadini. LE TOPPE ALLO STATO SOCIALE Dal 2008 fino alla nomina di Mario Monti spiega il sindaco Vincenzo D'Avanzo il governo di centrodestra ha agito in modo significativo su un'unica area del welfare, le politiche sociali dei Comuni. E sono i numeri a evidenziarlo: si è passati da milioni di euro a solo 158. Impoverendo di fatto l'intera popolazione e innescando quel meccanismo che ha portato in modo vorticoso alla recessione. Le realtà come la nostra, che hanno deciso di garantire tutti i servizi - prosegue il sindaco - avevano messo in conto il possibile sforamento del Patto di stabilità. Però il nostro bilancio è sano, abbiamo rispettato gli Che cosa è stato fatto nel 2011? Una domanda che sorge spontanea è come mai il Patto di stabilità cioè il complesso saldo finanziario tra alcune voci dell'intero bilancio comunale, che anche per il 2011 è comunque in equilibrio non è stato rispettato. La risposta è legata sostanzialmente alla scelta di mantenere invariati molti servizi, anche se sono stati fatti dei giganteschi passi in avanti per riuscire a garantire, forse già nel 2012, il rispetto del vincolo imposto dallo Stato. Non solo. Sono state attivate nuove politiche rivolte alle fasce deboli, all'occupazione, alla qualità della vita. Solo per fare qualche esempio, di cui parliamo in parte più diffusamente nelle prossime pagine del giornale: accordi con aziende del territorio, come Demas, per legare concessioni urbanistiche a un piano occupazionale, che garantisca quindi nuovi posti di lavoro per i cesanesi coinvolgimento delle realtà produttive per assicurare un mezzo di trasporto nuovo (progetto mobilità gratuita) da destinare agli anziani e alle persone con capacità motorie ridotte, che non hanno alcun parente o amico che possa occuparsi del loro accompagnamento in strutture di cura collaborazione con cooperative sociali per l'inserimento lavorativo, ma anche per attività sul territorio ridefinizione del progetto Oltre il nido, destinato a passare dalla fase sperimentale a quella definitiva analisi di tutti i consumi energetici degli edifici e dei mezzi, adottando misure innovative che hanno ottenuto anche il riconoscimento di Regione Lombardia e della Provincia di Milano attivazione di nuovi servizi rivolti alla terza età, in collaborazione con l'asl, l Auser e le associazioni del territorio. Le misure per il 2012 BILANCIO 5 Dal 2012, le previsioni dovranno tenere conto di entrate proprie, di cui si ha la certezza e non solo la presunzione; mentre i trasferimenti dallo Stato verranno azzerati. Questo obbliga i Comuni a incidere sui tributi locali. Una prima decisione è stata presa in dicembre, elevando l'addizionale Irpef allo 0,8 per cento. Occorrerà ora capire quali saranno i risultati dell'applicazione dell'imu (Imposta municipale unica), già decisa dal precedente Governo, che sostituisce l Ici. La maggior parte del riscosso non entrerà nelle casse comunali, ma in quelle statali. Quindi, aliquote troppo basse costringerebbero il Comune a pagare con fondi propri. E questo non assicurerebbe nuove entrate necessarie per gli enti locali, costretti a chiudere i propri bilanci con saldi positivi (per Cesano, poco più di un milione di euro nel 2011). equilibri e, con sacrifici inevitabili, nel 2012 dovremmo riuscire già a rientrare nei rigidi parametri che ci obbligano a non spendere risorse dei nostri cittadini. Come? Abbiamo accentuato la politica di rigore sulle spese spiega D'Avanzo e, inevitabilmente, sulle entrate. POLITICHE SOCIALI MARGINALI? D'altra parte nessun Governo, negli ultimi vent'anni, si è impegnato concretamente nel far uscire le politiche sociali dalla marginalità. Una maggiore attenzione e più risorse erano state date da quelli di centrosinistra, ma erano anche altri tempi. Oggi, in Regioni come la Lombardia, il rispetto del Patto è stato possibile anche per la scelta di incidere sul maggior recupero delle spese sanitarie. LA REGIONE TAGLIA IL 75% DEI FONDI SOCIALI In ambito sociale (disabilità, non autosufficienza, inclusione, ecc.), solo relativamente ai sei Comuni del distretto di Corsico è previsto, nel 2012, un taglio del 75%, passando dai 2 milioni di euro di qualche anno fa a importi che dovrebbero assestarsi a poco più di 500 mila euro. CONTENUTA LA RIDUZIONE DEI TRASFERIMENTI Ci siamo resi conto precisa il sindaco che gli effetti del mancato rispetto del Patto erano facilmente risolvibili in breve tempo. Abbiamo già gettato le basi per rientrare nei parametri fin dal 2012, anche grazie a una serie di scelte e di risultati ottenuti in queste settimane.

6 6 TERRITORIO Undici i cesanesi assunti da Demas accordo siglato nel luglio 2009 ha permesso, in poco più di due anni, di garantire nuovi posti di lavoro a residenti. Pressoché nullo l'impatto uun della trasformazione urbanistica approvata dal Consiglio comunale Gli standard di qualità del Piano Con la sottoscrizione della Convenzione urbanistica, l operatore si era impegnato a soddisfare lo standard di qualità, prevedendo un incremento dell occupazione derivante dall ampliamento dell attività commerciale mediante l assunzione di dieci persone residenti a Cesano Boscone. Unico vincolo, il possesso di alcuni requisiti di specializzazione. Stabilita anche una tempistica, legata alle diverse fasi dell'ampliamento. L'ultima assunzione c è stata in novembre. Iscrizioni scolastiche dal 6 al 20 febbraio Dal 6 al 20 febbraio le segreterie delle direzioni didattiche ricevono le iscrizioni alle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado. Quest'anno, ci si potrà anche iscrivere sul sito del ministero della Pubblica istruzione sull home page è anche disponibile il link scuola in chiaro per ricercare e localizzare sulla mappa ciascun istituto e accedere a tutte le sue informazioni, dai docenti all offerta formativa. Per informazioni: primo circolo, via Libertà 19, tel secondo circolo, via Bramante, tel scuole medie, via Vespucci 9, tel Appena insediatasi la nuova Amministrazione comunale, nel 2009, in una delle prime sedute del Consiglio venne approvato il Piano integrato d'intervento (PII) proposto dalla società Demas. L'azienda che produce abiti da cerimonia e gestisce Bimbo store - in via Benedetto Croce, nel controviale della nuova Vigevanese all'altezza dell'incrocio semaforico del quartiere Tessera - aveva chiesto la trasformazione urbanistica dell'edificio da produttiva a commerciale. Questo ha comportato un aumento per circa 1600 mq dell'area commerciale, diventata complessivamente di mq. Una domanda che, viste le dimensioni dell'ampliamento, è stata necessariamente formulata sulla base di un PII, attraverso il quale l'amministrazione comunale è riuscita a ottenere benefici per tutta la cittadinanza. I VANTAGGI PER LA CITTÀ Innanzitutto, gli oneri di urbanizzazione, per un importo di euro spalmati nel triennio e una monetizzazione di aree per una cifra complessiva di euro. LE NUOVE ASSUNZIONI Però la Giunta D'Avanzo ha chiesto di più, prevedendo uno standard di qualità: la garanzia di ampliamento commerciale doveva essere accompagnata da nuove assunzioni rivolte a cittadini residenti a Cesano. Un impegno messo nero su bianco, con una convenzione, nella quale sono stati previsti dieci posti di lavoro da coprire entro dicembre L'impegno è stato rispettato. A parte una persona che ha rinunciato, il piano delle assunzioni è stato completato il 26 novembre scorso, con qualche settimana di anticipo.

7 A Meno sprechi per gli edifici comunali ECOLOGIA 7 Assieme ai Comuni di Corsico, Gaggiano e Trezzano sul Naviglio, Cesano riceverà 6-8 milioni di euro dalla Banca europea per gli investimenti per riqualificare i suoi immobili a livello energetico Anche il nostro Comune riceverà i finanziamenti della Banca europea per gli investimenti (BEI) per riqualificare a livello energetico i suoi edifici. Cesano infatti ha aderito al Patto dei sindaci, iniziativa lanciata dalla Commissione europea per coinvolgere le città e i cittadini rispetto gli obiettivi di politica energetica sostenibile in attuazione del cosiddetto Pacchetto al 2020 (20% di riduzione di combustibili fossili, 20% di energia da fonti rinnovabili e 20% di riduzione delle emissioni di CO2). Per attuare questi obiettivi, la BEI ha previsto un investimento totale di 90 milioni di euro attraverso la distribuzione di un prestito da concedere a società di servizi Energetici (ESCOs) che realizzeranno gli interventi, a seguito di gare di appalto da effettuarsi sotto il controllo della BEI stessa e della Provincia di Milano. Il risultato ottenuto - dichiara l assessore alle Politiche di tutela ambientale Aldo Guastafierro - è frutto di un percorso lungimirante che porterà notevoli benefici ai cittadini. Gli interventi consisteranno nel rinnovare gli involucri edilizi, riqualificare gli impianti esistenti, sia termici sia elettrici, con le migliori tecnologie disponibili, installare, dove possibile, fonti di energia rinnovabile, adottare nuovi e affidabili sistemi di controllo e gestione dell'energia. Cesano fa parte, assieme a Corsico, Gaggiano e Trezzano sul Naviglio, di un gruppo di Comuni che riceverà 6/8 milioni di euro. Gli edifici comunali cesanesi inseriti nel progetto sono tutte le scuole e le sedi comunali, oggetto di audit energetici in passato. Il cantafavole al Cristallo Nelle scorse settimane, gli alunni delle scuole cesanesi hanno partecipato allo spettacolo teatrale Il cantafavole, organizzato al Cristallo. L iniziativa riservata ai bimbi delle materne e agli studenti delle classi prime e seconde della scuola primaria era gratuita e rientra nelle attività del progetto scuola. Dal Comune, pc, stampanti e scanner per le scuole L Amministrazione comunale ha regalato alle scuole del territorio i pc e gli accessori che ha dovuto dismettere perché non erano più adeguati sia agli standard imposti dal ministero della Funzione pubblica, sia al potenziamento dei servizi on line. Poiché però sono ancora perfettamente funzionanti, l Amministrazione ha deciso di regalarli alle scuole del territorio, che spesso non dispongono di computer per le esercitazioni di informatica. Nonostante le promesse fatte dal ministero dell Istruzione ancora ai tempi di Letizia Moratti spiega l assessore la realtà è che se non intervenisse il Comune, le scuole non avrebbero i mezzi per svolgere neppure un minimo di attività di informatica che, in quanto materia curriculare, è valutata in pagella. A titolo completamente gratuito, sono stati consegnati alle scuole: al secondo circolo, via Bramante: otto computer, tre scanner e quattro stampanti alla scuola media Alessandrini/da Vinci: dieci computer, tre scanner e sei stampanti alla scuola elementare I circolo, via Libertà: sei computer, due stampanti e due scanner.

8 8 ECOLOGIA A dicembre, il Consiglio comunale ha adottato il piano di zonizzazione acustica, strumento che classifica il territorio in zone diverse e acusticamente omogenee, alle quali corrispondono i limiti massimi dei livelli sonori equivalenti consentiti dalla legge. Ciò che concorre a definire le diverse zone, sostanzialmente, è dato da: gli aspetti urbanistici, in particolare il vigente piano regolatore regionale e il piano di governo del territorio, che è in fase di redazione lo stato di fatto, cioè la rumorosità ambientale esistente nel territorio le scelte di programmazione del territorio. L Amministrazione comunale ha incaricato la società ARCA Agenzia di ricerca e comunicazione per l ambiente di redarre il piano di zonizzazione in concomitanza con la predisposizione del PGT; l obiettivo è prevenire il deterioramento di zone non inquinate e fornire un indispensabile strumento di pianificazione, prevenzione e risanamento dello sviluppo urbanistico, commerciale, industriale e artigianale. Un territorio omogeneo Le analisi eseguite attraverso misurazioni puntuali nelle diverse zone del territorio hanno mostrato come il Comune mostri un emissione acustica di tipo generalizzato. Le principali sorgenti sonore presenti sul territorio sono connesse al suo sistema di infrastrutture e trasporti, in particolare la L Un piano contro l inquinamento acustico L analisi del territorio cesanese mostra una situazione acustica complessivamente positiva, con alcuni elementi di criticità circoscritti e ben individuati, per i quali saranno messi in programma interventi di bonifica tangenziale ovest, la Vigevanese e la linea ferroviaria Milano Mortara. Lo sviluppo urbanistico evidenzia un buon equilibrio nella pianificazione territoriale: vi è una chiara separazione tra le aree residenziali e quelle con insediamenti produttivi, concentrati in zone più periferiche. Anche le due grandi infrastrutture di trasporto, tangenziale ovest e linea ferroviaria, sono sorgenti di rumore che non producono effetti particolarmente negativi sul clima acustico dell abitato, con l eccezione dell insediamento di Cascina Nuova situata a ridosso del tracciato stradale. Dal primo di gennaio, la legge obbliga a riportare negli annunci immobiliari la classe energetica dell edificio nel quale si trova l appartamento in vendita o in affitto. La norma attribuisce ai Comuni nei quali sono situati gli immobili il compito di controllare e sanzionare le eventuali trasgressioni (con multe da mille a cinquemila euro). Quindi, in ogni tipo di annuncio immobiliare (cartello, Le zone da migliorare I rilievi fonometrici hanno evidenziato una situazione acustica complessivamente positiva con alcuni elementi di criticità circoscritti e ben individuati, per i quali si dovranno prevedere interventi di risanamento: 1.asilo nido di via Garibaldi (criticità: via Isonzo) 2.scuola dell infanzia di via XXV aprile (criticità: via Grandi) 3.scuole dell infanzia ed elementare di via Libertà (criticità: via Libertà) 4.scuola Monaca (criticità: via Vespucci) 5.scuola di via Don Sturzo (criticità: via Don Sturzo) 6.edifici residenziali del quartiere Tessera che affacciano sulla nuova Vigevanese 7.complesso di Cascina Nuova vicino alla tangenziale ovest. Sono criticità riconducibili a rumore da traffico e dovranno pertanto essere previsti interventi di bonifica mirati, come l istituzione di zone a traffico limitato, aree 30, istallazione di barriere antirumore anche naturali, ecc. a carico dei soggetti pubblici e privati. La raccolta a domicilio del verde A febbraio, la raccolta a domicilio del verde (ossia il materiale derivante dallo sfalcio, dalla tosatura dei prati, dalla potatura di siepi e piante di piccole dimensioni, foglie verdi e secche, fiori, scarti di giardino e orto) sarà effettuata l 8 e il 22 febbraio. A partire dal 7 marzo, la raccolta diventerà settimanale, ogni mercoledì. Classe energetica anche negli annunci immobiliari volantino, televisione e Internet) devono essere indicati la classe energetica e l indice di prestazione energetica relativi alla climatizzazione invernale o al riscaldamento della singola unità immobiliare o dell intero edificio. Le sanzioni non interessano gli annunci che sono stati resi pubblici prima dell 1 gennaio né i loro rilanci commerciali per il nuovo anno.

9 L Il 20 gennaio, ha aperto anche a Cesano Boscone lo Sportello famiglia, promosso dall ASL come luogo dove trovare accoglienza, ascolto e orientamento: un assistente sociale è presente dalle ore 10 alle e dalle 15 alle 17 nella parrocchia di San Giovanni Battista, a disposizione di tutti i componenti di un nucleo familiare giovani, adulti, anziani che si trovino in un momento di difficoltà, per cercare insieme una soluzione possibile. InfoEnergia, altro sportello di pubblica DAL COMUNE 9 Gli sportelli al servizio del cittadino Lo Sportello famiglia promosso dall ASL ha un suo spazio anche a Cesano. Modificata l apertura dello sportello InfoEnergia utilità già da tempo presente in via Pogliani 3, al settore Territorio e ambiente (4 piano), da gennaio ha modificato la sua offerta al pubblico. È aperto il primo e il terzo giovedì di ogni mese (non festivi) dalle ore 9 alle 11 e su appuntamento fino alle 13. Negli altri giorni, è sempre possibile contattare i tecnici telefonando allo dal lunedì al venerdì (non festivi) dalle ore 8.30 alle 13 e dalle 14 alle Allo sportello InfoEnergia si possono ricevere gratuitamente informazioni sulle opportunità di risparmio energetico, sui finanziamenti, sulle detrazioni fiscali per la riqualificazione degli edifici, sull uso efficiente dell energia e sul risparmio energetico, oltre che un analisi comparata di preventivi per impianti e progetti di riqualificazione energetica. Per informazioni: tel dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 17.30; sito Internet SPORTELLO/UFFICIO SEDE TELEFONO ORARIO APERTURA "Risparmia tempo" via Vespucci dalle 8.30 alle da lunedì a venerdì "Risparmia tempo" c/o Auchan dal lun. a ven. da lunedì a sabato via don Sturzo dalle alle e il sabato dalle 10 alle 17 attività produttive via Mons. Pogliani /542/531 lunedì, mercoledì e venerdì, lunedì, martedì e unità edilizia SUAP dalle 9 alle 11; mercoledì, venerdì, martedì dalle 15 alle 17 Area Sud Milano via Vespucci dalle 8.30 alle da lunedì a venerdì InfoEnergia via Mons. Pogliani dalle 9 alle 11 il 1 e 3 giovedì del mese diritti animali via Mons. Pogliani (merc.matt) dalle 9 alle 11 mercoledì (24 ore su 24) segretariato sociale via Vespucci 5 dalle 9 alle lunedì e giovedì migranti -Orientamondo via Vespucci dalle 9 alle venerdì famiglia c/o la Parrocchia, dalle 10 alle venerdì piazza S. G. Battista e dalle 15 alle 17 disabili via Vespucci dalle ore 10 alle martedì del mese Novità per i certificati anagrafici Dall 1 gennaio, per l entrata in vigore della legge di stabilità, agli uffici pubblici è vietato emettere certificati da produrre ad altre pubbliche amministrazioni e ai gestori di pubblici servizi, in quanto l acquisizione dovrà avvenire d ufficio. Pertanto, il Comune potrà rilasciare i certificati soltanto per uso privato: questo comporterà per tutti i certificati anagrafici (residenza, stato famiglia, certificazioni plurime, esistenza in vita, ecc.) l assoggettamento all imposta di bollo e ai relativi diritti di segreteria e recupero stampati. Si ricorda, comunque, che il cittadino può sempre rilasciare le autocertificazioni anche nei rapporti con soggetti privati come banche, assicurazioni, agenzie d affari, poste italiane, notai: l autocertificazione ha il medesimo valore del certificato, non costa nulla e non necessita di autenticazione della firma.

10 10 INIZIATIVE Non dimenticare la Shoah. Il 27 gennaio e il Progetto memoria L Le iniziative organizzate dall Amministrazione comunale, dall Anpi e dal circolo Arci per ricordare le grandi tragedie della storia occidentale contemporanea: lo sterminio degli ebrei e la guerra civile jugoslava Era il 27 gennaio 1945 quando le truppe sovietiche dell Armata Rossa arrivarono ad Auschwitz scoprendone il campo di concentramento. Dal 2000 in questa data, in Italia e in molte altre nazioni, si celebra il ricordo della Shoah, lo sterminio del popolo ebreo. La sezione cesanese dell Associazione nazionale partigiani d Italia e il circolo Arci Cesare Terranova, in collaborazione con l Amministrazione, proprio il 27 gennaio hanno organizzato una Concerto di musica gospel per il Black History Month serata di commemorazione nella Sala della carrozze di Villa Marazzi, in via Dante Alighieri 47, con gli interventi di Sandro Lopez, rappresentante della comunità ebraica, e del ricercatore Roberto Sforni. Sino a quel giorno è stato anche possibile visitare la mostra Targhe di caduti della resistenza di Giovanni Rubino, in collaborazione con il circolo fotografico Cizanum. Dal 25 al 27 gennaio le scuole del territorio, inoltre, Doppio appuntamento con la musica gospel, domenica 12 febbraio: alle ore 11, nella chiesa dell Istituto Sacra Famiglia si terrà la Gospel Mass, una cerimonia religiosa cui sono stati invitati i rappresentanti delle principali religioni presenti sul territorio (ebraici, buddisti, islamici e cristiani ecc.), a testimoniare il tema dell integrazione tra i popoli; alle ore 17, al teatro Cristallo di via Pogliani partecipanti del Black History Month si esibiranno nel Gospel Showcase, concerto finale aperto al pubblico. Giunto alla sua quinta edizione, quest anno il seminario gospel organizzato dalla Feder Gospel Choirs sarà tenuto da un vero signore della musica Robert Ray, musicista e direttore di coro di fama internazionale. Tour della memoria con Anpi e Arci Un viaggio in Toscana nei luoghi della Resistenza per non dimenticare gli eccidi nazisti e la lotta partigiana. Da venerdì 18 a domenica 20 maggio, si potranno ripercorrere alcune tappe significative della storia italiana: l antico borgo Castel Nuovo dei Sabbioni dove caddero duecento vittime innocenti nell eccidio nazista del 4 luglio 1944; Civitella Val di Chiana (strage del 29 giugno 1944); Pieve Santo Stefano, detta la città del diario per l archivio pubblico con gli scritti di gente comune del borgo antico, distrutto dai tedeschi; l area monumentale dei caduti di Partina (Bibbiena). Per ulteriori informazioni: tutte le domeniche dalle ore 10 alle 12, nella sede Anpi di Villa Marazzi, via Dante Alighieri 47, e tutti i giorni al circolo Arci in via A. Kuliscioff, tel , , hanno ricordato la strage di San Miniato incontrando Francesco Taddei (Anpi di Fucecchio) e Renzo Ulivieri, presidente dell associazione allenatori e superstite della strage. Nel corso degli incontri, è stato proiettato il film La notte di San Lorenzo dei fratelli Taviani, con il commento del giornalista Giuseppe Gallo. Ma il ricordo non può limitarsi a una giornata e soprattutto deve servire da monito per il futuro, come non è stato fino a oggi. Per questo l Anpi cesanese promuove un percorso più ampio, il progetto La memoria, che sabato 11 febbraio alle ore 20.30, in Villa Marazzi, ci ricorda uno sterminio più recente: La tragedia della Bosnia Erzegovina. Il programma prevede anche due convegni: Ricordiamo Guido Rossa, sabato 25 febbraio, con la presenza della figlia Savina Rossa, don Andrea Gallo e Onorio Rosati, accolti dall assessore alla Cultura Francesco Petti; Laicità e fede sabato 24 marzo, con la presentazione del libro Vescovo e laico? e la partecipazione di mons. Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea, Renato Gelli della Caritas cesanese, Giuseppe Gallo, che coordinerà i lavori. Commemorazioni e cortei non mancheranno, inoltre, in occasione della festa della Liberazione il 25 aprile (come sabato 21 aprile, nella Sala della trasparenza in via Libertà alle ore 12, Canti, suoni e musiche della Resistenza con il gruppo Canto sociale ), e della festa della Repubblica il 2 giugno. La novità di quest anno è il coinvolgimento della Consulta degli stranieri per un pomeriggio del 25 aprile multietnico.

11 L Benessere e salute, donne e politica, pari opportunità, cinema al femminile, presentazioni di libri e incontri con autrici e autori. Il programma del circolo donne Sibilla Aleramo per il ASSOCIAZIONI 11 Circolo donne: tutti gli appuntamenti tra politica e meditazione A lezione di Sahaja Yoga Una nuova proposta: un corso di yoga meditativo, con otto lezioni composte da una parte teorica e da una pratica, con esercizi che hanno l obiettivo di provare la veridicità dei temi trattati. Lo scopo del programma è quello di lasciare a ogni partecipante non solo una piacevole esperienza, ma anche una conoscenza un po più approfondita del sé. Nato nel 1970, il Sahaja yoga è un metodo di meditazione che conduce a una svolta radicale dello sviluppo della consapevolezza umana: Sahaja significa spontaneo, yoga unione con il proprio sé. Il corso si terrà ogni giovedì alle ore 18 nella sala Ilaria Alpi del centro civico Tessera dal 2 febbraio al 22 marzo. Corsi Faidate: al via la nuova edizione Cominciano il 20 febbraio le iscrizioni per la prossima edizione, la trentasettesima, dei corsi del Faidate, con alcune curiose novità: dai trucchi e maquillage ai giochi di società (illusionismo, trucchi eccetera), ma anche lezioni di comportamento dei nonni con i nipoti e delle mamme in gestazione. Lo scorso 16 gennaio, invece, al centro anziani di via Don Sturzo si è svolta la mostra dei prodotti realizzati durante i corsi dell edizione dello scorso autunno-inverno. In quell occasione, il sindaco Vincenzo D Avanzo e la vice sindaco Lilia Di Giuseppe hanno consegnato agli iscritti l attestato di partecipazione e tutti insieme hanno gustato il rinfresco preparato da chi ha frequentato il corso di cucina. Per le nuove iscrizioni, bisogna recarsi nella sede di via Kennedy 4 dal lunedì al venerdì dalle ore 18 alle 20 e il sabato dalle 10 alle 12 (fino a esaurimento dei posti). I corsi cominceranno il 5 marzo. È ricco di proposte culturali e di eventi il calendario 2012 del circolo donne Sibilla Aleramo 2012 è ricco di eventi e proposte culturali, oltre a caratterizzarsi per il suo impegno per le politiche di genere e le pari opportunità. L associazione, infatti, intende avvalersi della collaborazione di professioniste, quali avvocate, notaie, mediatrici familiari ed esperte di problematiche femminili, per la consulenza gratuita da offrire allo Sportello donna e pari opportunità, nella sala Ilaria Alpi, uno/due sabati al mese. Fino al mese di ottobre una serata al mese, il martedì, è dedicata alla meditazione con incontri alla sala Alpi. Mentre a marzo, nella stessa sede come ogni altro appuntamento nell ambito del progetto Donne e politica, sono in programma due incontri: una storia di politica al femminile con la presentazione del libro di Bruna Brembilla Dalla politica alla buona amministrazione il 23 marzo alle nella sala Ilaria Alpi, e il dibattito La crisi economica: quanto pesa sulle donne?, in programma il 13 aprile alle nella medesima sala. Tra aprile e maggio, si terranno tre incontri con Gabriella Campioni, autrice del Manuale della Dea guerriera, Giuliano Guerra con Il Budda d oro e Gigi Capriolo con Le profezie del Registe donne e tematiche femminili saranno le protagoniste della rassegna cinematografica del prossimo giugno. I libri, invece, torneranno nel mese di ottobre con il ciclo di incontri con autrici legati al progetto Ti racconto un libro (ogni giovedì). Il 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il circolo proporrà come di consueto la proiezione di un film per riflettere sul tema, oltre a partecipare alle iniziative dell Amministrazione comunale nell ambito della Notte rosa.

12 12 ASSOCIAZIONI Il 2011 è stato il primo anno completo di attività dell associazione Auser, che ha soprattutto cercato di consolidare e migliorare i progetti già avviati, come l Università della terza età (il fiore all occhiello, con un affluenza media di novanta persone a incontro), i balli di gruppo (importante per il benessere dei partecipanti, grazie all impegno e alla professionalità degli insegnanti Lea e Sigfrido), il laboratorio di teatro (con la partecipazione di venti soci che si definiscono diversamente giovani ) e i gruppi di cammino. I gruppi di cammino Grande successo ha riscosso il progetto dei gruppi di cammino, in continua crescita dopo la partenza in sordina. Da due giorni a settimana, infatti, si è passati a camminare insieme dal lunedì al venerdì con costanza e incremento dei partecipanti. Il valore del progetto, con la consapevolezza che prevenire è sicuramente meglio che curare ha suscitato grande interesse. Essenziale è stata, e continua a esserlo spiegano i responsabili dell Auser la preziosa collaborazione dell'asl Milano 1 e il coinvolgimento dell assessorato ai Servizi sociali, che ha creduto nel progetto. È verosimile che a breve la promozione dell'attività motoria sarà, in quanto terapeutica, prescritta dai medici di base. Ricordiamo infine che nel corso del 2011 è stato definito Progetto d eccellenza per il benessere dei cittadini, tanto da essere presentato al convegno L Europa solidale: nuovi indirizzi di cittadinanza attiva, tenutosi lo scorso novembre al Museo nazionale della scienza e della tecnologia di Milano. Le novità del 2012 Per il 2012, Auser intende oltre a consolidare le iniziative di successo proposte lo scorso anno sviluppare il laboratorio Riciclo iniziato lo I Auser: grande successo per i gruppi di cammino Confermate anche per il 2012 le camminate in compagnia, un attività salutare alla portata di tutti, dal lunedì al venerdì scorso ottobre, istituire un laboratorio di sartoria per realizzare le bambole Pigotte, proporre ai centoquaranta iscritti una periodica rilevazione della glicemia e misurazione della pressione arteriosa e infine proporre ai servizi sociali comunali la consegna della spesa a domicilio, un attività che riceve sempre un grande gradimento. Lo Sri Lanka e i suoi colori È stata inaugurata domenica 5 febbraio, alle ore nella Sala delle carrozze di Villa Marazzi, in via Dante Alighieri 47, l esposizione del giovanissimo fotografo Malik Merlex Fonseca Sri Lanka, paesaggio di volti e di colori. La mostra, a cura del circolo fotografico Cizanum, rimarrà aperta fino a domenica 19 febbraio, il giovedì e il venerdì dalle ore 17 alle 19 e il sabato e la domenica dalle alle e dalle 17 alle 19. Aperitivo in musica al Pasubio Il comitato Pasubio vive organizza quattro appuntamenti domenicali con l Aperitivo musicale, rassegna di musica originale creata in città. Nella Sala della trasparenza di via Libertà, si esibiranno alle ore 19: il 12 febbraio Cinzia Mai il 26 febbraio Davide Zilli l 11 marzo Mila. L iniziativa è patrocinata dall Amministrazione comunale. Aperte le iscrizioni per gli hobbisti L associazione di quartiere Pasubio vive ha aperto le iscrizioni agli hobbisti che volessero partecipare alle manifestazioni programmate con il patrocinio dell'amministrazione comunale il 22 aprile, il 13 maggio e il 24 giugno. Gli interessati possono contattare Salvatore Piazza al

13 GRUPPI CONSILIARI 13 Dai gruppi consiliari IL PROF. MONTI E IL SINDACO D A- VANZO DOPO LA CENA VI TOLGO- NO ANCHE IL PRANZO Per usare un eufemismo di quelli tanto cari al nostro sindaco, confermo che loro l ultima cena se la sono già consumata. Quella sera c erano tutti: il sindaco, gli assessori i consiglieri comunali di PD, Verdi, Lista Di Pietro e D Avanzo. Tutti a tavola a dare ordini agli inservienti (i nostri dipendenti comunali). Antipasto. Portateci la piscina al forno! Con imbarazzo, i camerieri: Non è possibile, è marcita prima di essere pronta. Faremo a meno, portateci il primo! Quale? domandano. Ma sì, la piazza a parcheggio che ci dovevano fare davanti alla Sacra Famiglia! Il personale: no, quella no, non l hanno portata. Rispondono lor signori: Ma quella l abbiamo pagata. Niente da fare, non c è. I commensali: Ci rifaremo con il secondo! Avanti con quello che abbiamo promesso ai cesanesi (che per fortuna non hanno mantenuto). Si porti ciò che abbiamo comperato con la vendita del parco di via Goldoni, del nido Garibaldi e dell area di via Isonzo - zona mercato del mercoledì. Quelle vendite erano previste nel bilancio 2011, che noi PD-Verdi ecc. abbiamo approvato!. Ma di quelle cose - rispondono i camerieri - non si è combinato nulla. Siamo alla frutta! Prendetela al mercato che abbiamo fortemente voluto lì in via Trento; portatene tanta, riempite tutta la navetta. Gli inservienti replicano: La navetta no, quella non c è più, ha bucato il 31 dicembre, Allora mandate la nostra Audi con l autista!. Purtroppo rimasero senza frutta. Al mercato non si presenta più neppure un ambulante. Portateci i conti, tutti sanno che lì siamo bravi. I malcapitati rispondono: I conti non li portiamo perché non sono più in ordine; è saltato il Patto di stabilità imposto dalla legge, lo Stato ci punirà severamente. Che disastro! Ci rifaremo a pranzo. Sì perché, cari cesanesi, dopo i regali del governo Monti, il sindaco, il PD, i Verdi e Di Pietro hanno pensato di farvene uno anche loro, raddoppiandovi l addizionale Irpef. Ogni famiglia pagherà 250 euro in più al Comune. Gruppo consiliare Lista La svolta RADDOPPIA L ADDIZIONALE COMU- NALE IRPEF Il 13 dicembre, in una sala consiliare assolutamente deserta, il PD e la maggioranza che sostiene il sindaco D Avanzo hanno deciso di raddoppiare l'addizionale comunale Irpef potandola dall attuale 0,4% fino al valore massimo consentito dello 0,8%. Una decisione che peserà sul bilancio familiare dei cittadini di Cesano Boscone. Con il 2012, i contribuenti cesanesi riceveranno così un ulteriore cattiva notizia: dopo i fallimenti inanellati dalla Giunta in questi anni, dopo l aumento della retta per gli asili nido, dopo l aumento della retta della refezione scolastica, dopo l abolizione del sevizio della navetta, l aumento dell Irpef comunale. Ricordiamo inoltre che i cittadini di Cesano Boscone, come tutti gli italiani, riceveranno con l anno nuovo una vera e propria stangata varata dal governo Monti: dall aumento degli anni per andare in pensione, alla reintroduzione dell Ici sulla casa, con la rivalutazione degli indici catastali del 60%, all aumento delle accise sulla benzina, già entrate in vigore, all aumento dell addizionale regionale Irpef. Insomma una vera e propria batosta: circa uno stipendio del contribuente medio dovrà essere sacrificato in nome del decreto Salva Italia. Francamente, ci saremmo aspettati qualcosa di più originale ed equo, invece dei soliti balzelli, dal governo dei professori. Il PDL in Consiglio comunale ha proposto di mantenere l addizionale comunale Irpef allo 0,4% fino all approvazione del bilancio di previsione per il 2012, quando si avrà una panoramica completa delle risorse finanziarie necessarie al funzionamento della macchina comunale e quando sarà chiaro il quadro normativo dell imposta della reintroduzione dell Ici sulla casa. In questo modo, si sarebbe potuto mitigare il peso delle nuove tasse che gravano sulla famiglia. Il Partito Democratico e la maggioranza che sorreggono il sindaco D Avanzo hanno detto di no! Il PDL ritiene inoltre che in occasione dell approvazione del bilancio di previsione sia necessario individuare una fascia di reddito, sotto la quale i cittadini più disagiati siano esentati dal pagamento dell Irpef. Dal PDL un augurio di un sereno anno nuovo a tutti i cittadini.. Santi Raimondo capogruppo del PDL STRANE COINCIDENZE? Recentemente mi vengono segnalati continuamente articoli de Il Giorno-Sud Milano particolarmente critici rispetto a Cesano Boscone. Ovviamente ognuno è libero di scrivere ciò che vuole ed esercitare il diritto di critica. Ma è altrettanto vero che si possono mettere in risalto, se non alla berlina, alcune presunte discrepanze. Facciamo alcuni esempi. I piccoli negozi chiudono per la concorrenza degli Iper. Non mi pare che Cesano abbia il primato di centri commerciali e soprattutto non solo da noi c'è la crisi dei piccoli esercizi. Sarebbe interessante anche discutere sull'assenza di eventi che viene denunciata dai commercianti intervistati: siamo forse il paese più vivace della zona, anche per una spiccata vitalità del nostro tessuto associativo. Si tocca poi la piscina: sicuramente un tasto dolente, ma sembra inserita un po' a capocchia dato che solitamente tali impianti sportivi non sono considerati come traino per il commercio. Sempre nello stesso articolo, poco sotto, si dice Oggi è un rione dormitorio. Mi sento di bollare l affermazione come una manifestazione di assoluto qualunquismo: insieme a Corsico, sicuramente Cesano è la cittadina che più delle altre può vantare una forte identità e la promozione di molte attività rivolte alla cittadinanza. In un altro articolo de Il Giorno si parla di sforamento del Patto di stabilità. È sicuramente un elemento di criticità, ma va contestualizzato nelle condizioni date. Se nel 2011 il 38% dei Comuni italiani non ha rispettato tale vincolo, ci sarà una ragione. Tra questi ci sono anche città blasonate come Torino (e si cerchi, se ci si riesce, qualcosa di sbagliato nei rilievi di Pietro Fassino sulle contraddizioni del patto). Ultimo articolo è quello uscito il 23 gennaio, dove si parla di ztl e area C. E ancora una volta Cesano viene etichettato in chiave negativa. Anche se l'unico cesanese intervistato nell'articolo esprime soddisfazione per i mezzi pubblici utilizzati giornalmente. Perché con tutti i Comuni che ci sono, è il nostro a comparire nel titolo? Simone Negri capogruppo Partito Democratico

14 14 NOTIZIE Due vitelli per cascina Dornetti Con i fondi raccolti durante le feste natalizie attraverso il confezionamento di pacchetti regalo, i volontari della Protezione civile cesanese hanno acquistato due vitelli, che hanno regalato ad Antonio Dornetti durante un falò che si è svolto all inizio di gennaio a Muggiano. È il più recente gesto di solidarietà da parte della città verso la cascina Dornetti, dopo il terribile incendio dello scorso 20 ottobre che ha distrutto quasi cinquemila metri quadrati di capannoni e provocato la Nominato il ROC Giuseppe Di Ciaula è stato nominato dal sindaco referente operativo comunale (ROC) di Protezione civile. Il ROC è il coordinatore dell'attività di pianificazione e in situazioni di emergenza è il primo collaboratore del sindaco. Viaggio a Berlino La parrocchia Sant Ireneo organizza un viaggio a Berlino dal 27 aprile all 1 maggio. Il programma comprende sia la visita guidata della città, sia una tappa a Postdam, uno dei centri culturali e artistici più importanti della Germania. Per le iscrizioni, rivolgersi alla segreteria parrocchiale (tel ), al sig. Segreto ( ), a don Luigi (tel ). Natale 2011 in foto s Sono stati regalati dalla Protezione civile come gesto di solidarietà verso la cascina Dornetti, andata a fuoco lo scorso 20 ottobre morte di oltre cinquanta vacche. Tra le iniziative messe immediatamente in campo, anche la richiesta all'istituto di credito Monte dei Paschi di Siena da parte del sindaco di aprire un conto corrente senza costi, sul quale effettuare donazioni per la famiglia Via il colera da Haiti La Protezione civile di Cesano Boscone ha dato un contribuito al progetto promosso da Terre des Hommes per contrastare la diffusione del colera ad Haiti attraverso la creazione di una rete di punti di salute, posti dove è possibile rifornirsi di medicinali, più alcuni centri medici di stabilizzazione, in grado di trattare gli eventuali casi di colera. Questi centri sono situati strategicamente a non più di due ore di cammino dalle comunità che vivono nelle tre Belle Fontaine. Due ore, infatti, è il tempo limite entro il quale è necessario iniziare il trattamento dai primi sintomi del colera. In quest'area non esistevano ambulatori medici, né personale infermieristico. Regali doppi o di troppo? C è la pesca di beneficenza Dornetti; chi volesse contribuire può utilizzare il conto corrente intestato a Dornetti Angelo e Modesto SS solidarietà Cascina Dornetti Cascina Nuova Cesano Boscone; coordinate bancarie IBAN: IT16D Oggetti che non si usano più, regali mai usati, doppi, di troppo. Perché non donarli ad altri? La parrocchia San Giovanni Battista raccoglie materiale in buono stato, pulito e integro per la pesca di beneficenza, in programma come ogni anno durante la festa patronale di settembre. In particolare per i bambini occorrono: giochi in scatola e puzzle, peluche e bambole, macchinine, libri, videogiochi, giochi di prima infanzia, biciclette (e simili). Per gli adulti: libri, casalinghi, giochi e passatempi, elettrodomestici (nuovi), gadget, gioielli, quadri. Il punto di raccolta si trova nell ufficio parrocchiale, aperto tutti i lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore alle 19.

15 Tutto quello che non avreste voluto sapere sulla donna... ma io ci tengo a dirvelo è il titolo dello spettacolo proposto in occasione della festa della donna dal teatro Cristallo. Per la stagione Mordi e fuggi, giovedì 1 marzo, alle ore 21, Debora Villa e Rafael Didoni propongono una commedia che vagabonda nella storia antica e recente, nella letteratura, nelle favole e nelle cronache, nel cinema, nelle pubblicità e nelle canzoni, in tutto quello che consente di capire qual è la situazione della donna ai giorni nostri. Per prenotare: tel , oppure on line utilizzando il link happy ticket dal sito Il biglietto costa 25 euro in platea e 20 in galleria; a tutte le donne verrà applicato uno sconto di 2,5 euro. Cézanne e Van Gogh con la biblioteca Rex è un cagnone di dieci anni, giunto in canile ancora cucciolo, a soli dieci mesi. Da allora, non è mai uscito dal rifugio Girasole di Peschiera Borromeo, in tanti anni non è mai stato scelto, forse a causa della sua zampa posteriore rigida per un difetto congenito, che però non gli impedisce di passeggiare e correre come tutti gli altri cani. Rex in canile è un cane meraviglioso, uno di quelli che hanno avuto mille compagni di gabbia perché va d accordo con tutti, maschi e femmine; non è un cane agitato e durante le uscite nello sgambatoio del canile, dopo aver un po gironzolato, ama sdraiarsi e osservare quello che accade NOTIZIE 15 Due visite guidate per scoprire e approfondire i grandi precursori dell arte moderna. A proporle è la biblioteca comunale, che invita alle mostre Cézanne, l atelier du midi (11 febbraio a Palazzo Reale, Milano,) e Van Gogh e il viaggio di Gauguin (17 marzo a Palazzo Ducale, Genova). Per Cézanne, in esposizione circa quaranta opere, dalle celebri nature morte sino agli ultimi straordinari dipinti degli inizi del Novecento, provenienti da grandi musei internazionali. Il tema del viaggio è al centro della mostra di Genova, che propone ottanta capolavori della pittura europea e americana del XIX e del XX secolo, oltre a quaranta opere di Van Gogh e il celebre quadro di Paul Gauguin Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?. Per informazioni e prenotazioni, rivolgersi alla biblioteca: tel Adozione del cuore per Rex, cresciuto in canile intorno a lui. Vorremmo regalare a questo cane buffo e dolcissimo spiegano i volontari dell associazione Tom & Jerry una vera casa, quell amore che solo una famiglia potrà davvero donargli. Per l'adozione, è necessario recarsi personalmente in canile, previo appuntamento telefonando, dopo le ore 18.30, al , oppure ai numeri o Sul sito nella pagina relativa all ufficio diritti animali, è possibile vedere anche le foto dei cani recuperati sul territorio cesanese, che attendono di essere adottati.

16 Il calendario di febbraio DA DOMENICA 5 A DOMENICA 19 Sala delle carrozze di Villa Marazzi, via Dante Alighieri 47 Sri Lanka, paesaggio di volti e colori mostra fotografica di Malik Merlex Fonseca, a cura del circolo fotografico Cizanum; la mostra resterà aperta giovedì e venerdì dalle 17 alle 19, sabato e domenica dalle alle e dalle 17 alle 19 GIOVEDÌ 9 ore 18, Sala Ilaria Alpi, via Turati 6 corso di Sahajayoga tecniche di rilassamento a cura del Circolo donne Sibilla Aleramo DOMENICA 12 tutto il giorno, centro storico mercato agricolo CE sano, orti e colori vendita diretta dal produttore al consumatore e degustazione di prodotti del Parco agricolo sud Milano, con bancarelle di hobbisti ore 19, Sala della trasparenza, via Libertà 9 Aperitivo in concerto con Cinzia Mai a cura del comitato quartiere Pasubio GIOVEDÌ 16 ore 18, Sala Ilaria Alpi, via Turati 6 corso di Sahajayoga tecniche di rilassamento a cura del Circolo donne Sibilla Aleramo MARTEDÌ 21 ore 21, Sala Ilaria Alpi, via Turati 6 incontro mensile di meditazione a cura del Circolo donne Sibilla Aleramo GIOVEDÌ 23 ore 18, Sala Ilaria Alpi, via Turati 6 corso di Sahajayoga tecniche di rilassamento a cura del Circolo donne Sibilla Aleramo DOMENICA 26 ore 19, Sala della trasparenza, via Libertà 9 Aperitivo in concerto con Davide Zilli a cura del comitato quartiere Pasubio Soggiorni estivi comunali L assemblea di presentazione del soggiorno estivo comunale a San Benedetto del Tronto si terrà mercoledì 15 febbraio alle ore 14.30, nella Sala della trasparenza di via Libertà. Durante l assemblea, saranno distribuite le schede di adesione. Le iscrizioni si ricevono da lunedì 20 febbraio, fino a esaurimento posti, allo sportello Risparmia tempo di via Vespucci 5, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle Al mare e in montagna con le Spighe Nella riunione del 2 dicembre, sono stati illustrati e proposti i seguenti soggiorni marini e montani per il 2012: Puglia, Porto Cesareo (tre settimane), dal 20 maggio al 10 giugno (con aereo, sistemazione a quattro stelle) Calabria, Nicotera, Beach Village, dal 15 al 29 giugno (con aereo, sistemazione a quattro stelle) Romagna, Valverde di Cesenatico, dal 7 al 21 luglio (con bus, sistemazione a tre stelle) Trentino, Andalo, Hotel Alpen, dal 19 agosto al 2 settembre Spighe d oro Il calendario di febbraio MERCOLEDÌ 1, ore 15.30, iscrizioni alla gara di scala quaranta a coppie DOMENICA 5, musica dal vivo LUNEDÌ 6, ore 15.30, inizio della gara di scala quaranta DOMENICA 12, musica e ballo con cd LUNEDÌ 13, ore 15, iscrizioni alla festa di Carnevale SABATO 18, finali della gara di scala quaranta con premiazioni e festa DOMENICA 19, musica dal vivo VENERDÌ 24, ore 16, tombolata a premi SABATO 25, ore 21, serata con musica dal vivo per festa di Carnevale. Durante il mese, festa di Carnevale con i bambini della scuola materna e tombolata a Villa Sormani. Gara di torte Domenica 16 gennaio, al centro anziani Spighe d oro si è svolta l annuale festa delle torte casalinghe. Erano trenta i dolci preparati dalle nostre socie pasticciere, una più bella e più buona dell altra. Alle ore 17, nella pausa del ballo pomeridiano, tutte queste buonissime torte sono state tagliate e offerte ai soci presenti. Grazie alle nostre pasticciere e un arrivederci al prossimo anno. (con bus, sistemazione a tre stelle) Ibiza, Spagna, San Carlos Calatarida (tre settimane), dal 15 settembre al 6 ottobre (con aereo, sistemazione all inclusive) crociera alle isole greche e in Turchia, dal 15 al 22 settembre (in nave). Si possono avere maggiori informazioni rivolgendosi al centro anziani, in via Don Sturzo, o controllando gli avvisi in bacheca. Le prenotazioni sono già aperte.

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici Indicazione delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell automazione dell ufficio Segreteria SS.DD. - Affari Generali Anagrafe, Stato Civile, Elettorale Segreteria,

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

In collaborazione con:

In collaborazione con: In collaborazione con: DAY CAMP Peschiera del Garda dal 15 al 20 giugno / dal 22 al 27 giugno / dal 29 giugno al 4 luglio Centro Sportivo Parc Hotel Paradiso Borgo Roma dal 15 al 20 giugno Centro Sportivo

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente

PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE Diritto all apprendimento permanente Articolo 1 (Principi generali) 1. Ogni persona ha diritto all apprendimento permanente. 2. Per apprendimento permanente si

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste N.B. Tutti i dati presentati in questo studio sono stati elaborati dall ufficio statistica del Comune (dott.ssa Antonella Primi) per esigenze di conoscenza

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano

presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano presenta MILANO, 18-24 maggio 2015 Orto Botanico di Brera dell Università degli Studi di Milano Le piante producono alimenti, legno, carburante, tessuti, carta, fiori e l ossigeno che respiriamo! La vita

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli