Le andature Una barca a vela per poter navigare ha bisogno della forza del vento sulle vele. Essa può posizionarsi a varie angolature rispetto alla

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le andature Una barca a vela per poter navigare ha bisogno della forza del vento sulle vele. Essa può posizionarsi a varie angolature rispetto alla"

Transcript

1

2 La barca a vela è un tipo di imbarcazione la cui propulsione è affidata prioritariamente allo sfruttamento del vento e in cui il motore riveste solo un'azione di supporto specialmente nelle manovre in porto. La vecchia legislazione definiva imbarcazione a vela con motore ausiliario le unità da diporto munite di motore (entro o fuori bordo) con potenza espressa in cv. inferiore al 50% della superficie velica misurata in mq (Es. superficie velica 80 mq, potenza massima 40 cv.). Le unità con potenza maggiore sono definite motorsailer, questo tipo di imbarcazione affidano alle vele un ruolo secondario. Una barca a vela si compone di numerose parti. Tra le principali: 1 - randa 2 - fiocco 3 - spinnaker 4 - scafo 5 - deriva 6 - timone 7 - skeg 8 - albero 9 - crocette 10 - sartie 11 - scotta della randa 12 - boma 13 - albero 14 - tangone 15 - paterazzo 16 - strallo 17 - vang Le barche a vela si possono distinguere in "derive", vale a dire piccole barche, normalmente sotto i 5-6 metri, non abitabili, senza motore, destinate ad un uso sportivo o a brevi escursioni e "barche a chiglia" ovvero barche dotate di una chiglia appesantita (o bulbo) ed in genere attrezzate per una permanenza più lunga (ad esempio con spazi per cucinare, dormire, bagni, ecc.) e navigazioni a più ampio raggio. Le barche a vela possono essere monoscafo o multiscafo. Se a due scafi vengono definite catamarani, se a tre scafi trimarani. 1 SCAFO, che si suddivide in parte anteriore, PRUA, e posteriore, POPPA, e fianchi chiamati MURE. 2 OPERA, che si divide in morta e viva: rispettivamente la parte non immersa nell'acqua e quella immersa. 3 POZZETTO, parte della coperta dove lavora l'equipaggio. 4 COPERTA, superficie calpestabile dell'imbarcazione. 5 ALBERO, lungo tubolare in acciaio o carbonio, di sviluppo verticale, ove è collegato il boma. 6 BOMA, agganciato all'albero ad un'estremità, è la parte mobile che permette il cambio di mure durante una virata o abbattuta, su cui è agganciata la base della randa. 7 RANDA, vela principale 8 FIOCCO, vela secondaria dell'imbarcazione che è situata in prua. 9 SCOTTE, nome marinaresco delle corde, termine cui è vivamente sconsigliato l'uso durante la navigazione, previa propria caduta in mare sollecitata dallo stesso skipper. Servono a controllare il livello di tesatura delle vele. 10 CIME, nome non nobile come quello di scotta, dato a quelle "corde" di secondaria importanza. 11 TIMONE, strumento attraverso la quale si porta la barca alla poggia (destra) o all'orza (sinistra). 12 DERIVA, protuberanza fissa o mobile, posta sotto la chiglia dell'imbarcazione, che trasforma il movimento trasversale del vento sulle vele, in moto d'avanzamento.

3 Le andature Una barca a vela per poter navigare ha bisogno della forza del vento sulle vele. Essa può posizionarsi a varie angolature rispetto alla direzione del vento, in base alla rotta che decide di tenere. Prima di illustrare le andature portanti, è consuetudine di un istruttore avvertire il proprio allievo dell'esistenza di un "cono d'ombra" che, per le barche, è di un centinaio di gradi e corrisponde appunto alla direzione del vento. Le barche da regata più performanti possono stringere di molto la direzione del vento senza perdere velocità (circa 70 ). L'andatura schematizzata in teoria a 45 dal vento è la cosiddetta bolina stretta. Si raggiunge quando una barca è al limite del controvento; tuttavia il vento continua a fare pressione sulla superficie velica. A 60 dalla direzione di provenienza del vento, si passa alla bolina larga dove si "lascano" (lasciano) le scotte per gonfiare le vele. A 90 sulla perpendicolare del vento si ha il traverso. A 120 il lasco. A 150 il granlasco. A 180 l'andatura di poppa o fil di ruota. Durante l'andatura di bolina, le vele "portano" anche grazie ad un fenomeno chiamato vento apparente. Precedenze In mare come in strada si possono incrociare una o più barche, a causa di rotte incidenti. Queste regole principali sottoelencate sono valide SEMPRE su qualsiasi specchio d'acqua e in qualsiasi competizione agonistica e passeggiata nautica. La barca che utilizza le vele come mezzo di locomozione, ha sempre la precedenza sulle barche a motore. La barca a vela (che utilizzi le vele come propulsore) e le barche a motore devono dare sempre la precedenza a tutte le imbarcazioni al lavoro (rimorchiatori, pescherecci, navi mercantili ecc.). Tra barche a vela ha la precedenza quella con le mure a dritta (il vento va a colpire per prima la parte destra dello scafo). Tra barche a vela ha sempre la precedenza quella che si trova sottovento. In caso di possibile incrocio con A mure a dritta e B mure a sinistra ma sottovento ad A, B ha comunque il diritto di rotta essendo considerata la posizione di sottovento, avente in qualsiasi caso la precedenza.

4 4 software utilizzati da Designer di vela.. SAILPACK-VIEWER Con il SailPack-Visore potete generare una singola lima (PPK) con tutte le vele ed attrezzare insieme in una vista attiva 3D. Il vostro cliente potrà vedere, da tutto il punto di vista e con le opzioni multiple della rappresentazione (la geometria, funzione della muffa, incorniciatura e/o descrizione completa con i particolari di rifinitura), la sua vela personalmente progettata. Questa presentazione ha potuto essere messa a disposizione da CD o essere trasmessa dal . SAILPACK-AERO SailPack-Aero è un attrezzo comparativo. Con SailPack-Aero potrete ingrandire, con la razionalità, il vostro campo di ricerca ed allora potrete ottimizzare la vostra biblioteca delle muffe. Con SailPack-Aero potete prevedere esattamente il fenomeno di flusso aerodinamico mentre attraversa il programma della vela. SailPack-Aero fa una simulazione del flusso del vento sul programma della vela in 3D. Il programma della vela è diviso "nelle fette" d'interazione di multiplo (ogni "fetta" che ha effetto sulla relativa "fetta ") vicina. I dati risultanti, danti un'immagine 3D, sono un'integrazione di questi calcoli.sailpack-aero è un modulo del calcolo di flusso che può essere collegato o funzionato con informazioni fornite attraverso il software di design vela di SailPack o attraverso "un sistema di visione della vela." PANEL MANAGMENT L'uscita di SailPack è una lista dei pannelli della vela e dei pannelli di rinforzo che è esportata usando il software specializzato: MIB2000 Con MIB2000 il progettista può modificare (vibrazione, cambia titolo, gira, spaccatura) ogni pannello specifico secondo i bisogni. MIB2000 può esportare in tutte le disposizioni importanti del tracciatore o scambiare le disposizioni quali HPGL o DXF. SAILPACK-DESIGN L'obiettivo del software di SailPack è di facilitare e ridurre il requisito di in tempo di design vela e di produzione. Con l'uso di SailPack l'utente può generare una simulazione realistica di tutto il numero delle configurazioni possibili di sartiame (albero, palo, gaff, ecc.). Configurazioni di SailPack allora sulla posizione delle Attrezzature di coperta, compreso rotaia ed i bozzelli, come specific all'yacht. Con SailPack il progettista potrà ricreare e duplicare un programma realistico della vela, specifico ai fissaggi ed al sartiame dell'yacht. Il progettista può prevedere tutto il conflitto potenziale o incompatibilità fra la disposizione della vela e la messa a punto di sartiame, tenendo conto la modifica e l'ottimizzazione della geometria finale della vela. In più il progettista della vela può "sollevare" ed osservare un inventario completo della vela.

5 VELA E MOTORE: SEMPRE PIU' VICINI Il "gigantismo" che ha pervaso negli ultimi anni la produzione dei cantieri navali sia di barche a motore che a vela, ha sicuramente contribuito ad avvicinare le due tipologie architettoniche nate con scopi e rapporti con il mare senza dubbio differenti ma sempre accomunate da un solo principio:"l'andar per mare". Possiamo notare come partendo da cammini paralleli ed apparentemente non sovrapponibili o intersecabili, gli yacht a motore ed a vela, in alcuni casi, hanno finito per cedere alle "tentazioni" che rappresentavano una o più soluzioni appartenenti all'altra sponda, tanto che può capitare ultimamente di imbattersi in barche a vela con sovrastrutture molto alte, ad uno o più ponti, derivate da barche a motore, piuttosto che in alcuni motoryacht di grossa taglia con prue dritte, pulizie di linee, essenzialità nei ponti proprie delle barche a vela. Ma da dove derivano queste spinte alla "contaminazione"? Innanzitutto analizzando le differenze tra i due modi di progettare a vela ed a motore, che ovviamente sono determinate dalla natura stessa della propulsione che condiziona scelte in merito a materiali costruttivi, allestimenti interni e ovviamente distribuzione di pesi e masse ivi compreso lo sviluppo in altezza delle sovrastrutture. Non va dimenticato, infatti, come il peso e la stabilità trasversale rimangano due fattori limitanti delle prestazioni nelle imbarcazioni a vela, che vanno mantenuti strettamente sotto controllo nella realizzazione del progetto. Al contrario, lo sviluppo negli ultimi anni di impianti propulsivi sempre più compatti e potenti ha reso meno importanti tali aspetti nel settore degli yacht a motore, consentendo un maggior slancio verticale delle sovrastrutture e dei pesi ad esse associati. Oltre a questi fattori tuttavia ve ne è uno di primaria importanza che è quello del diverso approccio progettuale nei confronti dell'oggetto barca a vela o motor yacht. Nella produzione di uno yacht a motore, e tanto più nei superyacht, l'approccio progettuale è di tipo integrato: l'oggetto finale è la somma di una serie di interventi specialistici coordinati sullo stesso yacht: il progettista della carena, il designer degli esterni, il designer degli interni, l'impiantista, ecc. Un intervento di questo tipo presenta dei vantaggi per il livello di qualità del prodotto finito, ma al contempo, tendendo al raggiungimento di determinati target qualitativi, funzionali e prestazionali imposti dal mercato, si è raggiunta una standardizzazione del prodotto superyacht che limita fortemente lo spazio in cui il designer si muove al fine di "personalizzare" lo yacht attraverso interventi che modellino l'interezza del progetto, dalla carena alle sovrastrutture.

6 Per quanto riguarda le barche a vela invece, tradizionalmente lo sforzo progettuale è di matrice unica: è gestito cioè da un singolo progettista che nel suo know-how annovera tutte le conoscenze interdisciplinari per "plasmare" il prodotto. Proprio per questo approccio globale al prodotto sailing yacht, la forte impronta del designer genera forme e volumi figlie di un unico momento creativo: più essenziali, organiche e già integrate. In altre parole, mentre per le barche a motore, il processo progettuale è frutto di un assemblaggio di diversi contributi, per le barche a vela si tratta di un'unica idea creativa. I prodotti che ne derivano, barche a vela ed a motore, sembrano appartenere dunque a due "specie" inevitabilmente distanti. Come detto in testa all'articolo, ciò non corrisponde sempre a realtà, soprattutto quando le dimensioni ed il grado di esclusività del prodotto, raggiungono proporzioni estreme. Negli yacht a vela, al crescere della metratura, cresce la complessità del prodotto e soprattutto la parte impiantistica assume proporzioni rilevanti per complessità ed estensione, determinando quindi una prima contaminazione a monte del prodotto che impedisce la gestione del progetto da parte di un "singolo" progettista. Ma non solo: quando il profilo della barca si allunga, l'immagine perde "spessore", si alleggerisce notevolmente e diventa necessario il disegno di una sovrastruttura che riproporzioni lo scafo con lo slancio del piano velico. L'introduzione dei ponti superiori (deck-house e/o addirittura il fly-bridge) peraltro è fortemente richiesta dai committenti che vogliono associare al piacere di andare a mare a vela, tutti i comforts tipici degli yacht di grossa taglia. L'operazione progettuale che ne deriva è tuttavia ancora figlia di un modo di operare tipico degli yacht a motore: si "appoggia" sul ponte una magnifica sovrastruttura che però difficilmente riesce ad integrarsi con le dimensioni e le proporzioni dello scafo. Questo problema non esiste ovviamente nei grandi yacht da regata dove si ritrovano gli stilemi tipici dell'archetipo barca a vela: in sostanza quando la funzione e la prestazione si affermano sul contenuto la forma non varia; il passaggio da un piccolo natante ad un megayacht si risolve in un operazione di scala. Un processo inverso si va affermando sempre più nelle grandi realizzazioni a motore: quando la ricerca dell'esclusivo, del sensazionale e del magnifico, prende il sopravvento sulla funzionalità e sull'ottimizzazione delle risorse di spazio, autonomia e prestazione, allora committente e/o cantiere demandano in toto l'idea progettuale ad un designer affermato il quale può interpretare il tema in un unico atto creativo, proprio simile a quello degli yacht a vela, dando vita ad un progetto il cui impatto, per la forte caratterizzazione stilistica e per la pulizia formale dell'oggetto, spesso può ricondurre ad immagini forme e linee proprie delle imbarcazioni a vela. La prossima frontiera della progettazione di grandi yacht sarà probabilmente volta al superamento e alla razionalizzazione di queste forme di contaminazione che generano ibridi stilistici, alla ricerca della codificazione di stilemi in grado di ridare ai grandi yacht a vela una immagine più unitaria tra scafo e sovrastruttura ed agli yacht a motore quel giusto connubio tra forma e funzione che consenta di rendere più realizzabili certe bellissime provocazioni.

7 Diana-Fossati-Resta Principi di funzionamento di un'imbarcazione a vela Le imbarcazioni a vela rappresentano uno dei settori in espansione nell'industria marina e la sempre maggiore risonanza degli eventi più significativi nello sport della vela, quali le regate oceaniche o la Coppa America, inducono un numero sempre crescente di appassionati ad interessarsi al "Design delle imbarcazioni". La scienza e la tecnologia associate al progetto, alla costruzione ed alla conduzione di imbarcazioni a vela, così come lo sviluppo di nuovi materiali, sono in rapida evoluzione; un nuovo approccio al design, basato sull'utilizzo di tecniche computazionali, emerge con grande evidenza e si contrappone a volte con violenza all'approccio tradizionale, caratterizzato dal ruolo predominante dell'esperienza, dell'intuizione e della sperimentazione. La maggior parte degli architetti navali che si occupano di imbarcazioni a vela (a differenza dei progettisti navali) sono autodidatti e pochissimi di loro hanno la possibilità di svolgere attività in qualche studio "affermato" così da sviluppare quell'esperienza tanto preziosa per colmare e superare le lacune formative e le conseguenti difficoltà. Rarissimi sono i corsi di insegnamento dedicati alla progettazione di imbarcazioni da diporto e la stessa mancanza di una regolamentazione adeguata sulla figura del progettista di imbarcazioni da diporto contribuisce in modo determinante all'aumento della distanza che ci divide da altri Paesi Europei nella formazione di diplomati in Design Nautico. Scopo del suddetto testo è fornire agli studenti delle basi semplici, facilmente comprensibili a chi si avvicina per la prima volta alla progettazione delle barche a vela: vengono trattati gli aspetti scientifici e teorici che sottendono "l'arte" della progettazione di un'imbarcazione, con particolare rilievo ai meccanismi fisici che governano il comportamento di uno yacht a vela. La progettazione di uno yacht a vela ben si presta ad un approccio metodologico di tipo scientifico, presentando problematiche di grande complessità (nel senso più ampio del termine) non solo per gli aspetti di meccanica dei fluidi ovviamente implicati, ma anche dal punto di vista della complessa interazione tra forma e peso che a sua volta determina il comportamento dinamico e le prestazioni dello yacht. Il testo si occupa prevalentemente di passare in rassegna i sistemi di forze che agiscono su una imbarcazione a vela, sia in termini di carichi aerodinamici che idrodinamici; ciò costituisce la premessa per poter analizzare il comportamento statico e dinamico di una imbarcazione. Il percorso di comprensione dei meccanismi che regolano uno yacht a vela mentre naviga, vede come momento fondamentale una analisi della aerodinamica delle vele, una analisi degli aspetti idrodinamici legati allo scafo, alla chiglia al timone ed alla interazione tra tali componenti: solo così è possibile capire quali forze agiscono sull'imbarcazione e quindi comprendere il comportamento. Questo percorso è anche propedeutico alla comprensione del background relativo ai metodi di predizione delle prestazioni di un'imbarcazione, impiegati nei programmi di calcolo automatico denominati VPP (Velocity Prediction Programs). Coerentemente a tale impostazione un intero capitolo sarà dedicato alla descrizione delle metodologie utilizzate nella maggior parte dei VPP con particolare riferimento ai modelli idrodinamici ed aerodinamici, nonché agli algoritmi di soluzione delle equazioni di moto. Particolare attenzione viene dedicata ai modelli ed agli algoritmi risolutivi relativi al VPP IMS messo a punto dall'offshore Racing Council (ORC) ed attualmente utilizzato (a partire dai primi anni '90) a livello internazionale come strumento di assegnazione dei compensi per tutte le competizioni, dalle regate di circolo domenicali alle grandi competizioni internazionale come la Kenwood Cup. Ad integrazione di tali contenuti, sono forniti anche alcuni cenni relativi alla navigazione a vela, alle attrezzature veliche fondamentali, alle diverse tipologie di scafo ed ai sistemi di compenso: tali argomenti, necessariamente affrontati in maniera sbrigativa e superficiale, vogliono costituire semplicemente una base di partenza ai necessari approfondimenti su tali tematiche da parte di coloro che fossero completamente "digiuni" della materia. Molto del materiale raccolto nella dispensa trova la sua origine nel testo del collega Sergio Crepaz "Teoria e Progetto di Imbarcazioni a Vela" oggi purtroppo non più disponibile sul mercato; in particolare molte delle figure che corredano la presente dispensa, giudicate insuperabili per chiarezza ed efficacia, sono state tratte integralmente dal suddetto volume. Al collega Crepaz va tutta la personale gratitudine e simpatia per il significativo ed esemplare contributo fornito alla divulgazione di una materia tanto affascinante quanto purtroppo sconosciuta ai più, anche nel mondo degli appassionati di mare e di vela. È doveroso infine un sincero ringraziamento a Masato Furusawa e ad Elena Tosarini, per il prezioso contributo fornito nella organizzazione del materiale e durante la stesura del lavoro. *Dipartimento di Meccanica Strutturale, Facoltà di Ingegneria - Politecnico di Milano (Italy)

8 I progettisti di ALINGHI

9 PROPOSTE DA Concorsi Luna Rossa Speciale Viaggi Luna Rossa Trofeo Scuole Vela Luna Rossa Master universitario in Yachting Management allo IUSM di Roma Master universitario in Yacht Design del Politecnico di Milano Master universitario in Yachting Management allo IUSM di Roma Seminario Competizione e ricerca nella nautica. Il caso America s Cup

10 Vela da competizione-crociera : spinnaker asimmetrico Vela da crociera : randa Vela da competizione-crociera : spinnaker Vela da competizione-crociera : spinnaker asimmetrico Vela da competizione : randa Vela da crociera : randa Vela da competizione : randa

11 _YACHT DESIGNER interior yacht design _ IED master yacht capital journal

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA

REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA REGOLAMENTO DEL GRUPPO SPORTIVO VELA Articolo 1 Il presente Regolamento del Gruppo Vela è redatto in conformità ai principi contenuti nel Regolamento per i Gruppi Sportivi della Lega Navale Italiana, approvato

Dettagli

Meteorologia e Navigazione

Meteorologia e Navigazione Meteorologia e Navigazione Introduzione Chi esce in mare deve conoscere la meteorologia: - per la SICUREZZA, - per la pianificazione della crociera o della regata, - per prepararsi ad affrontare il tempo

Dettagli

Sintesi Scopo Metodo

Sintesi Scopo Metodo Sintesi Scopo: analizzare le variazioni aerodinamiche dovute allo sbandamento in una barca a vela monoscafo. Metodo: - definizione di un modello ideale di vela; - simulazione numerica del flusso d aria

Dettagli

Il brevetto. Roma, 10 marzo 2014

Il brevetto. Roma, 10 marzo 2014 Il brevetto WingSail Prof. Gaetano De Vito Prof. Gaetano De Vito Roma, 10 marzo 2014 GALA, THE MATCH RACER Gala OneDesignnasce da una sfida raccolta dallo Studio Vallicelli: ripensare ex novo una piccola

Dettagli

CAPITOLO III TIPI DI VELA

CAPITOLO III TIPI DI VELA CAPITOLO III TIPI DI VELA La vela è la superficie formata da ferzi o pannelli di tessuto, utilizzata per trasformare la pressione del vento in forza propulsiva a muovere l imbarcazione. L insieme delle

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 1 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione

POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 1 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione POLITECNICO DI TORINO FACOLTA' DI ARCHITETTURA 1 Corso di Laurea in Architettura Tesi meritevoli di pubblicazione Analisi strutturale di un alberatura velica. Progettazione ed ottimizzazione di un caso

Dettagli

4 volte F. L albero e l attrezzatura

4 volte F. L albero e l attrezzatura L albero e l attrezzatura In passato gli alberi delle imbarcazioni e delle navi erano realizzati in legno e tenuti in posizione da sartie costituite da cime vegetali. E evidente che le sartie e l alberatura

Dettagli

corso master YACHT DESIGN [YD]

corso master YACHT DESIGN [YD] corso master YACHT DESIGN [YD] Andar per mare a vela o a motore, interazione di sole vento acqua e gravità domati da ingegno, esperienza e intuito. Progettare partendo dalle leggi dell idrodinamica: concepire

Dettagli

h) Elementi di aerodinamica delle vele

h) Elementi di aerodinamica delle vele h) Elementi di aerodinamica delle vele L effetto del vento su un piano Poniamo un piano all azione del vento come indicato nella figura 1. Esso si sposterà sottovento muovendosi parallelamente a se stesso.

Dettagli

CON IL PATROCINIO DI:

CON IL PATROCINIO DI: Con la collaborazione di: SPONSOR TECNICO ELETTRONICO CANTIERE FORNITORE CATAMARANO Genova Milano Marittima, 19 giugno 31 luglio ITALIA IN VELA GIRO D ITALIA IN CATAMARANO CON IL PATROCINIO DI: FEDERAZIONE

Dettagli

Introduzione alla navigazione a vela

Introduzione alla navigazione a vela Introduzione alla navigazione a vela Corso per gli allievi Realizzato dalla Scuola di Vela dello Yacht Club degli Aregai autore: mailto:meo@bogliolo.name Argomenti del corso L arte della navigazione a

Dettagli

DATI PRELIMINARI. Sup. velica di bolina: 105 m2 Sup. velica alle portanti: 225 m2 Randa: 55 m2 Fiocco: 50 m2 Gennaker: 170m2

DATI PRELIMINARI. Sup. velica di bolina: 105 m2 Sup. velica alle portanti: 225 m2 Randa: 55 m2 Fiocco: 50 m2 Gennaker: 170m2 DATI PRELIMINARI Lunghezza fuori tutto: 12,15m Lunghezza al galleggiamento: 11,50m Baglio: 3,99m Pescaggio: 2,60/1,60m Peso a vuoto: 4750Kg Zavorra: 2400Kg Peso equipaggio: 700Kg Motore: 40 cv Saildrive

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE MECCANICA;PRODUZIONE E MANUTENZIONE DI MACCHINE;IMPIANTISTICA Processo Navalmeccanica Sequenza

Dettagli

8 TROFEO CHALLENGER DI MATCH RACE. Programma

8 TROFEO CHALLENGER DI MATCH RACE. Programma 8 TROFEO CHALLENGER DI MATCH RACE Memorial Raffaele Risaliti Programma La manifestazione velica, organizzata con la formula Trofeo Challenger, verrà disputata con regate Match Race. All equipaggio vincitore

Dettagli

THE FUTURE BOAT & YACHT VENICE CONVENTION

THE FUTURE BOAT & YACHT VENICE CONVENTION THE FUTURE BOAT & YACHT VENICE CONVENTION Venezia, 14 15 Marzo 2008 INNOVAZIONE IDRODINAMICA E TECNOLOGICA NEI MODERNI CATAMARANI VELOCI Igor ZOTTI, Università di Trieste, Dipartimento DINMA PREMESSA I

Dettagli

Avvicinarsi al Mare ed alla Vela. Scritto da Giorgio Bolens Lunedì 04 Luglio 2011 20:37

Avvicinarsi al Mare ed alla Vela. Scritto da Giorgio Bolens Lunedì 04 Luglio 2011 20:37 Il mare e la vela (a parere di molti l espressione più pura dell andar per mare) attraggono molte persone, anche in un periodo di crisi generale ed economica come quella che stiamo attraversando in questi

Dettagli

CORSO BASE (1 livello)

CORSO BASE (1 livello) CORSI VELA CORSO BASE (1 livello) L'obiettivo del corso base è quello di iniziare a conoscere la barca :si imparerà a condurre un' imbarcazione nelle varie andature, bolina,traverso,lasco, poppa, tante

Dettagli

corso master YACHT DESIGN [YD]

corso master YACHT DESIGN [YD] corso master YACHT DESIGN [YD] Andar per mare a vela o a motore, interazione di sole vento acqua e gravità domati da ingegno, esperienza e intuito. Progettare partendo dalle leggi dell idrodinamica: concepire

Dettagli

Al Dirigente responsabile. OGGETTO: Richiesta di sponsorizzazione di imbarcazione da regata. SPONSORIZZAZIONE IMBARCAZIONE DA REGATA

Al Dirigente responsabile. OGGETTO: Richiesta di sponsorizzazione di imbarcazione da regata. SPONSORIZZAZIONE IMBARCAZIONE DA REGATA Al Dirigente responsabile OGGETTO: Richiesta di sponsorizzazione di imbarcazione da regata. SPONSORIZZAZIONE IMBARCAZIONE DA REGATA Il trend delle sponsorizzazioni legate al mondo della vela è in crescita

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. YACHT DESIGN corso master

SCEGLI CON IL CUORE. YACHT DESIGN corso master SCEGLI CON IL CUORE YACHT DESIGN pag. 2 YACHT DESIGN Master patrocinato dall Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincia, con rilascio di crediti formativi professionali

Dettagli

WATERLINE YACHT DESIGN www.wyd.it

WATERLINE YACHT DESIGN www.wyd.it www.wyd.it Introduzione Waterline Yacht Design è uno studio di Architettura Navale, con sede in Toscana (Livorno), costituito nel 2003. I componenti del Design Team sono tutti professionisti del settore

Dettagli

Team Building in barca a Vela!

Team Building in barca a Vela! Team Building in barca a Vela! Castelletto di Brenzone (VR) Lago di Garda Team Building in barca a Vela! La barca a vela rappresenta un vero e proprio laboratorio nel quale si possono riproporre in maniera

Dettagli

www.skiffsailing.it M A T C H R A C E f o R R E n T

www.skiffsailing.it M A T C H R A C E f o R R E n T M A T C H R A C E f o r r e n t www.skiffsailing.it L A f o r m u l a m a t c h r a c e f o r r e n t Siete velisti appassionati di match race? Avete due equipaggi che vogliono sfidarsi, o piu equipaggi,

Dettagli

Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali

Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali Impieghi avanzati per gli adesivi strutturali Le barche a vela ed i motoscafi in composito vengono costruiti da decenni seguendo gli schemi tradizionali definiti dalle tecniche e dai materiali utilizzati

Dettagli

Il piano di costruzione

Il piano di costruzione Il piano di costruzione Il piano di costruzione è un disegno. In tale disegno sono riportate, in una scala opportuna, in tre proiezioni su altrettanti piani ortogonali, le forme della nave. (Vedi figura

Dettagli

La fisica della vela. comprendere i meccanismi, migliorare le prestazioni e...divertirsi!!! Laura Romanò Dipartimento di Fisica Università di Parma

La fisica della vela. comprendere i meccanismi, migliorare le prestazioni e...divertirsi!!! Laura Romanò Dipartimento di Fisica Università di Parma La fisica della vela comprendere i meccanismi, migliorare le prestazioni e...divertirsi!!! laura.romano@fis.unipr.it Laura Romanò Dipartimento di Fisica Università di Parma Il gioco della simmetria Dal

Dettagli

Oceanis 38 Il futuro si scrive al singolare e al plurale

Oceanis 38 Il futuro si scrive al singolare e al plurale Oceanis 38 Il futuro si scrive al singolare e al plurale SAINT HILAIRE DE RIEZ, 28 AGOSTO 2013. Immagina un cruiser, il tuo cruiser... BENETEAU innova e svela l Oceanis 38, una nuova barca a vela dal concetto

Dettagli

CNR INSEAN - Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale

CNR INSEAN - Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale CNR INSEAN - Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale INSEAN 01 - Stabilità idrodinamica di scafi ad alta velocità... 2 INSEAN 02 - Stima delle caratteristiche di resistenza e

Dettagli

DISPENSA DIDATTICA Testo e immagini a cura di Xkite a.s.d. Lago di Garda

DISPENSA DIDATTICA Testo e immagini a cura di Xkite a.s.d. Lago di Garda DISPENSA DIDATTICA Testo e immagini a cura di Xkite a.s.d. Lago di Garda LA TEORIA DEL KITEBOARD Dispensa didattica PREMESSA Per una pratica sicura del kiteboard sono necessarie alcune informazioni teoriche

Dettagli

LA REGOLAZIONE DELLE VELE CON I SEGNAVENTO

LA REGOLAZIONE DELLE VELE CON I SEGNAVENTO LA REGOLAZIONE DELLE VELE CON I SEGNAVENTO di : Vele "TECHNOSAIL" by VELERIA DUCKSAILS S.r.l. 20052 Monza (MI) - Viale Campania, 66/A - Tel e Fax +39 039 5963235 e-mail: veleria.ducksails@fastwebnet.it

Dettagli

Circolo della Vela di Roma

Circolo della Vela di Roma Associazione Sportiva Dilettantistica Sede di Anzio PRESENTAZIONE DEL PROGETTO VELASCUOLA PREMESSA Con questo progetto si intende offrire alle scuole, impegnate ad assolvere alle nuove competenze derivanti

Dettagli

Evoluzione della specie

Evoluzione della specie Evoluzione della specie Beneteau lancia il nuovo First 30 ideato da Juan Kouyoumdjian, architetto talentuoso arrivato dalla Coppa America e dalla Volvo Ocean Race. La messa a punto tecnica sarà curata

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO Registrato il 14.11.2005 Reg. 1 Fog. 15 N 165/AD-ID POLITECNICO DI MILANO IL RETTORE VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 22.10.2004, n. 270; VISTO il Regolamento Didattico di Ateneo;

Dettagli

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4

Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Corso di Laurea in Arredamento, Interno Architettonico e Design Classe delle lauree in Scienze dell Architettura e dell Ingegneria edile, Classe 4 Presidente: Prof. arch. FILIPPO ALISON Obiettivi formativi

Dettagli

* * * * * REGOLIAMO LE VELE?!?! * * * * * P.N. GALLIANO IPPOLITI (Master Yacht)

* * * * * REGOLIAMO LE VELE?!?! * * * * * P.N. GALLIANO IPPOLITI (Master Yacht) * * * * * REGOLIAMO LE VELE?!?! * * * * * P.N. GALLIANO IPPOLITI (Master Yacht) 1 PREFAZIONE Per l automobilista è importante conoscere il motore, ma lo è molto di più saper guidare bene, così per il velista

Dettagli

I Motori Marini 1/2. Motore a Scoppio (2 o 4 tempi) Motori Diesel (2 o 4 tempi)

I Motori Marini 1/2. Motore a Scoppio (2 o 4 tempi) Motori Diesel (2 o 4 tempi) I Motori Marini 1/2 Classificazione Descrizione I motori marini non sono molto diversi da quelli delle auto, con lo stesso principio di cilindri entro cui scorre uno stantuffo, che tramite una biella collegata

Dettagli

TIMONI A VENTO. Accademia Internazionale Adriatica della Vela

TIMONI A VENTO. Accademia Internazionale Adriatica della Vela TIMONI A VENTO Accademia Internazionale Adriatica della Vela 2005 2 Copyright 2005 Giulio Mazzolini Tutti i diritti riservati 3 4 Perché e quando un timone a vento Oggi esistono due grandi famiglie di

Dettagli

Associazione I S O L E Raccolta domande per i test 1

Associazione I S O L E Raccolta domande per i test 1 Raccolta domande per i test 1 Raccolta domande per i test Meteo 1 Con quale strumento si misura la pressione? a) Manometro b) Psicrometro c) Barometro 2 Qual è l elemento meteorologico più utile nella

Dettagli

www.skiffsailing.it R e g a t t a f o R R e n t

www.skiffsailing.it R e g a t t a f o R R e n t R e g a t t a f o r r e n t www.skiffsailing.it L A f o r m u l a r e g a t t a f o r r e n t Avete voglia di regatare? Venite con i vostri equipaggi e tanta voglia di vincere, Skiffsailing pensa a tutto

Dettagli

AZUREE 46. Uno yacht di classe mondiale progettato da Rob Humphreys

AZUREE 46. Uno yacht di classe mondiale progettato da Rob Humphreys Uno yacht di classe mondiale progettato da Rob Humphreys Azuree 46: un mix impetuoso di entusiasmo e stile L Azuree 46 è un cabinato splendidamente arredato capace di prestazioni superlative e progettato

Dettagli

Centomiglia nel Golfo degli Angeli

Centomiglia nel Golfo degli Angeli ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA SOCIETA' CANOTTIERI ICHNUSA Regata Velica Centomiglia nel Golfo degli Angeli Cagliari 11 12 Luglio 2015 BANDO DI REGATA ENTE ORGANIZZATORE: ASD Società Canottieri

Dettagli

IACC 120 CUP. REGOLE DI CLASSE 2012 r.2.0

IACC 120 CUP. REGOLE DI CLASSE 2012 r.2.0 IACC 120 CUP DI CLASSE 2012 r.2.0 INDICE INDICE... 2 PARTE I AMMINISTRAZIONE... 3 Sezione A A.1.0 GENERALITA...3 A.1.1 AUTORITA e RESPONSABILITA.. 3 A.1.2 PUBLICITA...3 Sezione B - Eleggibilità Barca B.1

Dettagli

Contenuti: nomenclatura, nodi, armo, regolazione delle vele, andature e virate.

Contenuti: nomenclatura, nodi, armo, regolazione delle vele, andature e virate. 1) CORSO BASE Corso base si sviluppa in 5 sabati o 5 domeniche al Lago Maggiore o in due week end sul lago di Como, per imparare le tecniche di navigazione divertendosi, sui nostri cabinati di 6/9 metri.

Dettagli

Focus CARENA POWERED DYNAMIC PRESSURE. Brevetto MONDIALE. Una carena che perfeziona quella a V profonda, e favorisce la velocità diminuendo i consumi

Focus CARENA POWERED DYNAMIC PRESSURE. Brevetto MONDIALE. Una carena che perfeziona quella a V profonda, e favorisce la velocità diminuendo i consumi Brevetto MONDIALE Una carena che perfeziona quella a V profonda, ne migliora l assetto in permanenza senza intervento dei flap e favorisce la velocità diminuendo i consumi di Aldo Martinetto iù velocità

Dettagli

LEADERSHIP EMOTIVA IN BARCA A VELA

LEADERSHIP EMOTIVA IN BARCA A VELA LEADERSHIP EMOTIVA IN BARCA A VELA Corso outdoor per Imprenditori Che accettano obiettivi sfidanti Che si mettono in gioco Che guardano oltre Gilberto Cristanini, Coach aziendale Raffaele Rivera, Istruttore

Dettagli

La stabilità come fattore di propulsione

La stabilità come fattore di propulsione DDD - "La stabilità come fattore di propulsione" di Carlo Bertorello 35 DDD - Rivista trimestrale di Disegno Digitale e Design edita da Poli.Desing Anno 1 n. 3 - lug/set 2002 Registrazione n. 718 del 18.12.01

Dettagli

Una Raffica di emozioni

Una Raffica di emozioni Una Raffica di emozioni LA Visione Trasmettere ai ragazzi la passione per la vela, utilizzando metodi moderni e molto professionali ma anche basati sul divertimento e il gioco. L impegno del Club è di

Dettagli

Moorings 5800. Barca senza equipaggio. Barca con equipaggio UNA SCELTA SENZA PRECEDENTI PER COMFORT E ED ELEGANZA IN MARE

Moorings 5800. Barca senza equipaggio. Barca con equipaggio UNA SCELTA SENZA PRECEDENTI PER COMFORT E ED ELEGANZA IN MARE Crociere eccezionali La raffinatezza delle nostre imbarcazioni fa la differenza. La nostra flotta di impareggiabili catamarani e monoscafi è nota per il comfort e le eccellenti prestazioni. Gli oltre 40

Dettagli

Impianti e gommone 250 CV ADMIRAL SILENT 76 IN PROVA MAX SIRENA MANUTENZIONE FAI DA TE SUPERTEST

Impianti e gommone 250 CV ADMIRAL SILENT 76 IN PROVA MAX SIRENA MANUTENZIONE FAI DA TE SUPERTEST 6,00 APRILE 2015 mensile - anno 93 IN VENDITA ANCHE SU dal 1923 catamarani.velaemotore.it - www.velaemotore.it COMPARATIVA FUORIBORDO 250 CV EVINRUDE, HONDA, SUZUKI, YAMAHA Duello tra giganti SUPERTEST

Dettagli

Corso Vela I Livello ( teoria e pratica della vela)

Corso Vela I Livello ( teoria e pratica della vela) AccademiA del Mare admvela.it 392.1494875 valter.cimaglia@gmail.com Circolo Velico Fiumicino Viale Traiano, 180 00054 Fiumicino 06.6506120 fax 06.65024492 scuolavela@cvfiumicino.it Il Circolo Velico Fiumicino

Dettagli

Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale (INSEAN) Via di Vallerano, 139-00128 - Roma

Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale (INSEAN) Via di Vallerano, 139-00128 - Roma Istituto Nazionale per Studi ed Esperienze di Architettura Navale (INSEAN) Via di Vallerano, 139-00128 - Roma Programma di Ricerca sulla sicurezza per il triennio 2006-2008 Rapporto INSEAN 2006-017 Previsione

Dettagli

CORSI DI VELA OVER 18

CORSI DI VELA OVER 18 CORSI DI VELA OVER 18 AGOSTO E SETTEMBRE - convenzione bnl Non hai ancora scelto la tua vacanza? Mancano poche settimane, ma sei ancora in tempo per fare una vacanza originale e divertente, 100% acqua

Dettagli

Claudio Russo e Alberto Mondinelli, i fondatori di BoatMag, due giornalisti con una lunga esperienza di lavoro nelle principali testate di nautica.

Claudio Russo e Alberto Mondinelli, i fondatori di BoatMag, due giornalisti con una lunga esperienza di lavoro nelle principali testate di nautica. Evo 43 conquista Genova By La redazione di BoatMag ottobre 4, 2015 La redazione di BoatMag Claudio Russo e Alberto Mondinelli, i fondatori di BoatMag, due giornalisti con una lunga esperienza di lavoro

Dettagli

BOZZA PICCOLO LEZIONARIO DI VELA - 1 -

BOZZA PICCOLO LEZIONARIO DI VELA - 1 - BOZZA PICCOLO LEZIONARIO DI VELA - 1 - Introduzione Queste brevi note di iniziazione alla vela dirette a chi ha voglia di avviarsi alla pratica di questa attività ne trarrà qualche idea, speriamo chiara,

Dettagli

Bando per il Master Universitario di II livello in Yacht Design

Bando per il Master Universitario di II livello in Yacht Design Bando per il Master Universitario di II livello in Yacht Design Anno accademico /13 L Università degli Studi di Camerino, VISTO lo Statuto di Ateneo, emanato con decreto rettorale n. 19 del 30 luglio e

Dettagli

Bando di Manifestazione velica

Bando di Manifestazione velica REGATA D ALTURA MINI-GIRAGLIA 8 9 10 Maggio 2015 Bando di Manifestazione velica A) IL COMITATO ORGANIZZATORE E LA LEGA NAVALE ITALIANA DELEGAZIONE DI CAPRAIA ISOLA La Lega Navale Italiana delegazione di

Dettagli

Corso di Laurea. Progetto di Impianti di Propulsione Navale. Università di Trieste

Corso di Laurea. Progetto di Impianti di Propulsione Navale. Università di Trieste Corso di Laurea Progetto di Impianti di Propulsione Navale Università di Trieste DESCRIZIONE E TIPI DI APPARATO MOTORE Apparato Motore. E definito apparato motore l insieme dei componenti atti a consentire

Dettagli

L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi

L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi L urto nella navigazione da diporto Inquadramento della disciplina ed aspetti applicativi Avv. Enrico Mordiglia Studio Legale Mordiglia Genova - Milano Inquadramento normativo > Codice della nautica da

Dettagli

Meccanismi di collasso per effetto di solai di copertura spingenti V. Bacco

Meccanismi di collasso per effetto di solai di copertura spingenti V. Bacco Meccanismi di collasso per effetto di solai di copertura spingenti V. Bacco L evento sismico che ha colpito la città de L Aquila ha messo in evidenza le debolezze dei diversi sistemi costruttivi, soprattutto

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA VELA

FEDERAZIONE ITALIANA VELA FEDERAZIONE ITALIANA VELA SCUOLE VELA NORMATIVA 2013 - SCUOLE FEDERALI DI VELA (ORGANIZZATE DA AFFILIATI ALLA FIV) - S.V.A. (SCUOLE DI VELA ORGANIZZATE DA ENTI ED ORGANI NON AFFILIATI ALLA FIV) 1 SCUOLE

Dettagli

MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO TROFEO SAN MARCO 25 APRILE 2015

MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO TROFEO SAN MARCO 25 APRILE 2015 MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO TROFEO SAN MARCO 25 APRILE 2015 AVVISO DI VELEGGIATA ATTIVITA PROMOZIONALE FIV 1 ORGANIZZAZIONE Diporto Velico Veneziano - Porticciolo E. De Zottis - S. Elena - Venezia

Dettagli

VII CAMPIONATO DELLE ISOLE

VII CAMPIONATO DELLE ISOLE VII CAMPIONATO DELLE ISOLE 15 GIUGNO 2014 20 SETTEMBRE 2014 organizzato da Lega Navale Italiana Sezione di Pozzuoli in collaborazione con Centro Sport Campano Club Nautico della Vela Lega Navale Italiana

Dettagli

Diario di bordo 19 30 luglio 2014

Diario di bordo 19 30 luglio 2014 Diario di bordo 19 30 luglio 2014 VERDE COME VELA ALLO YACHT CLUB DI CAGLIARI: CONFERENZA SULLA NAUTICA SOSTENIBILE E INCONTRO CON I RAGAZZI DELLA SCUOLA VELA - Andrea Ritossa della società di ingegneria

Dettagli

CERTIFICATO INTERNAZIONALE DI OPERATORE DI IMBARCAZIONE DA DIPORTO

CERTIFICATO INTERNAZIONALE DI OPERATORE DI IMBARCAZIONE DA DIPORTO ICC information and syllabus CERTIFICATO INTERNAZIONALE DI OPERATORE DI IMBARCAZIONE DA DIPORTO Per la navigazione all estero il requisito della certificazione di idoneità varia a seconda dei paesi. In

Dettagli

Progetto di riqualificazione funzionale ed architettonica area muro paraonde Molo Generale Malta - Banchina Cortese del Porto di Vibo Marina per

Progetto di riqualificazione funzionale ed architettonica area muro paraonde Molo Generale Malta - Banchina Cortese del Porto di Vibo Marina per Progetto di riqualificazione funzionale ed architettonica area muro paraonde Molo Generale Malta - Banchina Cortese del Porto di Vibo Marina per escursionismo, turismo nautico e crocieristico Credere

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE

LETTERA DI PRESENTAZIONE LETTERA DI PRESENTAZIONE TEAM LES FRERES ITA25229 TIMONIERE: CONTI GIANLUCA WWW.GIANLUCACONTI.IT 335/374027 Il team di LES FRERES ITA25229 ricerca partner finanziari, di settore ed extra-settore, interessati

Dettagli

scuola vacanze regate avvistamento cetacei www.flashvela.it

scuola vacanze regate avvistamento cetacei www.flashvela.it scuola vacanze regate avvistamento cetacei www.flashvela.it Flash Vela D Altura base nautica: Portosole - Sanremo (Im) mail: flashvela@flashvela.it info@flashvela.it web: www.flashvela.it la scuola Flash

Dettagli

Nell ambito dei vari corsi caratterizzanti l indirizzo saranno promosse attività di gruppo e seminariali.

Nell ambito dei vari corsi caratterizzanti l indirizzo saranno promosse attività di gruppo e seminariali. Indirizzi Laurea Magistrale in Matematica INDIRIZZO di LOGICA MATEMATICA L indirizzo logico si propone un duplice obiettivo: 1) la formazione di un laureato in grado di affrontare problemi di natura combinatoriale,

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FINALITA In ottemperanza a quanto previsto dalle legge 169/2008 che introduce l insegnamento di Cittadinanza e Costituzione nelle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado,

Dettagli

Milano Politecnico. 103/S-Classe delle lauree specialistiche in teorie e metodi del disegno industriale Nome del corso. Design navale e nautico

Milano Politecnico. 103/S-Classe delle lauree specialistiche in teorie e metodi del disegno industriale Nome del corso. Design navale e nautico Università Università degli studi di Genova Altre Università (convenzioni interuniversitarie) Milano Politecnico Classe 103/S-Classe delle lauree specialistiche in teorie e metodi del disegno industriale

Dettagli

Piani velici e tipi di armamento

Piani velici e tipi di armamento Piani velici e tipi di armamento di Enzo De Pasquale Ogni tanto è opportuno ripassare... di una imbarcazione, oltre che L armamento dal piano velico e quindi dalla forma e dalla disposizione delle vele

Dettagli

NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2009/2012

NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2009/2012 SETTORE QUADRI TECNICI FORMAZIONE ISTRUTTORI NORMATIVA e PROGRAMMI CORSI DI FORMAZIONE 2009/2012 SOMMARIO INTRODUZIONE Pag. 4 BREVETTO FEDERALE DI ISTRUTTORE DI VELA 1 - LIVELLO DERIVE // TAVOLE A VELA

Dettagli

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Architettura Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento ambiente

Dettagli

CORSI/EVENTI INCENTIVE

CORSI/EVENTI INCENTIVE Il Match Race, è una vera e propria guerra tra due imbarcazioni. La posta in palio: LA VITTORIA! Partendo da questo concetto abbiamo costruito un Evento in grado di rappresentare con lo sport le quotidiane

Dettagli

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI

MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI MASTER GESTIONE DEI SERVIZI PORTUALI GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE PORTUALI E MARITTIME FRANCESCO GRANATA 1 Le banchine Sono quelle strutture che separano il bacino liquido dalla terraferma. Si distinguono

Dettagli

Anche la nautica si industrializza utilizzando software d avanguardia

Anche la nautica si industrializza utilizzando software d avanguardia Anche la nautica si industrializza utilizzando software d avanguardia Una esperienza con Catia ed Enovia di Dassault Systèmes dimostra come sia possibile, anzi vincente, costruire imbarcazioni da diporto

Dettagli

Didattica: 1. PATENTE NAUTICA: Corso teorico e Carteggio Entro le 12 miglia Corso teorico e Carteggio Senza limiti

Didattica: 1. PATENTE NAUTICA: Corso teorico e Carteggio Entro le 12 miglia Corso teorico e Carteggio Senza limiti La Scuola Nautica La Scuola Nautica Scainetti Sail S.r.l. è dal 1988 una delle scuole nautiche più attive di Roma. Accreditata presso la Provincia di Roma e Capitaneria di Porto di Roma, organizza autonomamente

Dettagli

Associazione I S O L E

Associazione I S O L E Quaderni integrativi 1 Cambi di vele Scuola di vela Argomento: Corso di vela d altura FITeL Materia: Cambi di vele e presa di terzaroli Quaderni integrativi Istruttori: Roberto Carini e Claudio Presutti

Dettagli

International 29er Class Association. In collaborazione con. Pag 1 di 18

International 29er Class Association. In collaborazione con. Pag 1 di 18 Pag 1 di 18 Introduzione L obiettivo di questo e è di avere uno strumento rapido per il setup del RIG e delle vele del 29er in condizioni meteo marine differenti oltre a fornire dei suggerimenti sull allenamento

Dettagli

DINAMICA DEL PUNTO MATERIALE E CONCETTO DI FORZA. Dinamica: studio delle forze che causano il moto dei corpi

DINAMICA DEL PUNTO MATERIALE E CONCETTO DI FORZA. Dinamica: studio delle forze che causano il moto dei corpi DINAMICA DEL PUNTO MATERIALE E CONCETTO DI FORZA Dinamica: studio delle forze che causano il moto dei corpi 1 Forza Si definisce forza una qualunque causa esterna che produce una variazione dello stato

Dettagli

Eolico: teoria ed economicità degli impianti eolici

Eolico: teoria ed economicità degli impianti eolici Eolico: teoria ed economicità degli impianti eolici La teoria ingegneristica legata all eolico, oltre a fornire strumenti per la progettazione del generatore eolico, individua alcuni criteri per scegliere

Dettagli

RAID DELLA MAGNA GRECIA 2013 9-10-11 AGOSTO 2013 ORGANIZZATORE:

RAID DELLA MAGNA GRECIA 2013 9-10-11 AGOSTO 2013 ORGANIZZATORE: AVVISO DI VELEGGIATA Manifestazione velica del diporto RAID DELLA MAGNA GRECIA 2013 9-10-11 AGOSTO 2013 ORGANIZZATORE: Lega Navale Italiana Sezione di Matera-Castellaneta, Circolo Velico Basilicata Vela

Dettagli

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-840

Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-840 Questionario di esame per L'ATTESTATO DI VOLO DA DIP. O SPORT. ELICOTTERO Ref. 41-827-840 Parte 1 - AERODINAMICA 1 Come si definisce la velocità? A) la distanza percorsa moltiplicata per il tempo impiegato

Dettagli

VOLUMEDIA. Via Roma, 21 20090 SEGRATE (Milano) Italy

VOLUMEDIA. Via Roma, 21 20090 SEGRATE (Milano) Italy VOLUMEDIA By Via Roma, 21 20090 SEGRATE (Milano) Italy CARATTERISTICHE GENERALI I sistemi tradizionali di magazzinaggio ed archiviazione con scaffalature statiche, per consentire l accesso ai materiali

Dettagli

Procedura per la produzione delle vele armo 1,2 e 3 classe 1 Metro

Procedura per la produzione delle vele armo 1,2 e 3 classe 1 Metro Procedura per la produzione delle vele armo 1,2 e 3 classe 1 Metro Introduzione La produzione di vele in conto proprio è l aspirazione d ogni skipper di barche classe 1 metro. Per prima cosa devo dire

Dettagli

L'INDIRIZZO NAUTICO (TRASPORTI E LOGISTICA) A RODI GARGANICO

L'INDIRIZZO NAUTICO (TRASPORTI E LOGISTICA) A RODI GARGANICO ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE RODI GARGANICO VIA G. ALTOMARE, 10 71012 RODI GARGANICO (FG) cod. mecc. FGIS01300A C.F. 84004640714 Albo Pretorio www.iisdelgiudice.it con sezioni associate I.T.C.

Dettagli

La luce proveniente dalla parte immersa dell asticciola viene parzialmente riflessa dalla superficie dell acqua.

La luce proveniente dalla parte immersa dell asticciola viene parzialmente riflessa dalla superficie dell acqua. QUESITO 1 Il grafico rappresenta l andamento della velocità di una palla al passare del tempo. Dalle tre situazioni seguenti quali possono essere state rappresentate nel grafico? I- La palla rotola giù

Dettagli

Attività e insegnamenti dell indirizzo Produzioni industriali e artigianali. Articolazione Industria. Opzione Arredi e forniture d interni

Attività e insegnamenti dell indirizzo Produzioni industriali e artigianali. Articolazione Industria. Opzione Arredi e forniture d interni Attivitàeinsegnamentidell indirizzo Produzioniindustrialieartigianali Articolazione Industria Opzione Arrediefornitured interni Disciplina: LABORATORI TECNOLOGICI ED ESERCITAZIONI Il docente di Laboratori

Dettagli

BARCHE ANTEPRIMA ASTONDOA 67 OPEN. La mia Barca

BARCHE ANTEPRIMA ASTONDOA 67 OPEN. La mia Barca 22 BARCHE GIOVANE E DINAMICO OPEN DI ULTIMA GENERAZIONE, CARATTERIZZATO DA SOLUZIONI TECNOLOGICHE E STILISTICHE IMPORTANTI E DA UNA PROGETTAZIONE CHE GUARDA AL FUTURO di Silvia Chiarito 2 Il prototipo

Dettagli

Le veleggiate,escluso il percorso della Coppa di Nestore, si svolgeranno negli specchi d acqua antistanti l Isola di Ischia.

Le veleggiate,escluso il percorso della Coppa di Nestore, si svolgeranno negli specchi d acqua antistanti l Isola di Ischia. Trofeo Città di Casamicciola Terme Coppa di Nestore diciassettesima Edizione Avviso di Veleggiata MANIFESTAZIONE VELICA DEL DIPORTO Attività Promozionale FIV LOCALITA DELLE VELEGGIATE Le veleggiate,escluso

Dettagli

L Associazione è stata costituita il 22 febbraio 1993 dai seguenti Soci Fondatori:

L Associazione è stata costituita il 22 febbraio 1993 dai seguenti Soci Fondatori: VIA Gazzera Alta, 44 MESTRE (VE) Telefono - 339 2515635 (segreteria telefonica) E-Mail oltrei40@inwind.it Orario segreteria lunedì dalle 21.00 alle 22.30 L Associazione è stata costituita il 22 febbraio

Dettagli

Bando di Regata 29-31 Agosto 2014 1

Bando di Regata 29-31 Agosto 2014 1 Bando di Regata 29-31 Agosto 2014 1 1 ORGANIZZAZIONE Le regate saranno organizzate dal Club Nautico Scarlino. 2 REGOLAMENTI Le regate saranno disputate applicando: il Regolamento di Regata ISAF; la Normativa

Dettagli

Dalla rivista in tedesco «Yacht» N 19 pag 126-130

Dalla rivista in tedesco «Yacht» N 19 pag 126-130 Dalla rivista in tedesco «Yacht» N 19 pag 126-130 LA PICCOLA BARCA ROBUSTA Di Peter Schweer - foto di Ralph Kugla Sommario Il nuovo modello del cantiere belga Etap, il 26i, è lungo solo 7,85 metri, ma

Dettagli

Gli obiettivi specifici di questa edizione sono:

Gli obiettivi specifici di questa edizione sono: Presentazione La ricerca è parte integrante del ruolo e della responsabilità dell infermiere. Il suo coinvolgimento nella ricerca spazia a diversi livelli, dalla progettazione e conduzione di uno studio

Dettagli

Gli edifici in c.a. Prof. Ing. Aurelio Ghersi Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Catania

Gli edifici in c.a. Prof. Ing. Aurelio Ghersi Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Catania Gli edifici in c.a. Prof. Ing. Aurelio Ghersi Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Catania Il controllo della progettazione: i compiti del collaudatore. Forum della Tecnica delle

Dettagli

Introduzione Scuola Vela Mascalzone Latino Lo scopo

Introduzione Scuola Vela Mascalzone Latino Lo scopo Introduzione La Scuola Vela Mascalzone Latino nasce nel 2007 da un idea di Vincenzo Onorato, fondatore di Mascalzone Latino, uno dei team velici italiani più rinomati nel mondo grazie ai suoi sei titoli

Dettagli

SIMULAZIONE E ANALISI SOFTWARE PER MACCHINE UTENSILI

SIMULAZIONE E ANALISI SOFTWARE PER MACCHINE UTENSILI SIMULAZIONE E ANALISI SOFTWARE PER MACCHINE UTENSILI Antonio Scippa u macchine utensili u Ottimizzare i parametri per una lavorazione di fresatura su macchina a controllo numerico significa sfruttare in

Dettagli

IL COMPLEANNO DI ELENO BARUFFALDI

IL COMPLEANNO DI ELENO BARUFFALDI IL COMPLEANNO DI ELENO BARUFFALDI Oggi 15 novembre Eleno Baruffaldi festeggia il suo 76 compleanno; ci è sembrato giu sto ripercorrere la sua carriera di costruttore che negli anni ha dato lustro alla

Dettagli

SCEGLI CON IL CUORE. ARCHITETTURA VIRTUALE corso master

SCEGLI CON IL CUORE. ARCHITETTURA VIRTUALE corso master SCEGLI CON IL CUORE ARCHITETTURA VIRTUALE pag. ARCHITETTURA VIRTUALE Master patrocinato dall Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincia, con rilascio di crediti

Dettagli

LICEO TECNOLOGICO INFORMATICO E COMUNICAZIONE

LICEO TECNOLOGICO INFORMATICO E COMUNICAZIONE LICEO TECNOLOGICO INFORMATICO E COMUNICAZIONE Liceo Tecnologico - Quadro orario (Secondo lo schema del 4 maggio 2005) Primo biennio Discipline 1 Anno 2 Anno 3 Anno 4 Anno 5 Anno Religione/ Attività Alternative

Dettagli