PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA P. O. F.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA P. O. F."

Transcript

1 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA P. O. F. ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 ANNO SCOLASTICO Parte fissa 1

2 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F Sommario La scuola e il territorio Dimensionamento Scuola dell infanzia Infanzia Voltri Infanzia Mele Infanzia Fabbriche Infanzia Acquasanta Infanzia Crevari Scuola primaria Primaria De Amicis Primaria Gaggero Primaria G.Canepa Primaria Fabbriche Scuola secondaria di 1 Secondaria Mele Secondaria Ansaldo ALLEGATI: Piano di emergenza - P.A.C. (Piano delle Attività Collegiali) - Patto di corresponsabilità e Regolamento d Istituto - Sequenze sanzioni disciplinari 2

3 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F LA SCUOLA E IL TERRITORIO Voltri, la scuola e l utenza LE TAPPE Dall anno 1984 alla Scuola Ansaldo è stata annessa la Sezione Staccata di Mele. Dall anno 2000 erano già diventate di sua competenza anche l utenza della Scuola Primaria del Comune di Mele, quella delle Scuole dell Infanzia pubbliche di Mele e di Acquasanta. Dal settembre 2009 L Istituto Comprensivo di Voltri 1 è articolato in sei plessi: la Sede della scuola secondaria (ex Scuola Media A. Ansaldo ) di Salita Egeo, 16, la Sezione Staccata di Piazza del Municipio di Mele ( per quanto riguarda la Scuola sec. 1 ), la Scuola primaria A. Gaggero di Via Perniciaro, 75, a Mele, la Scuola dell infanzia di Mele di Via delle Vigne, 11, la Scuola dell infanzia di Acquasanta di Piazza della Chiesa, 6, la Scuola Infanzia Voltri la Scuola Primaria De Amicis e il Polo Gravi di Vico Nicolò da Corte 2, la Scuola Infanzia Fabbriche e scuola Primaria Fabbriche di Via delle Fabbriche 189b, la Scuola dell Infanzia di Crevari (sezione staccata di Voltri) e la Scuola Primaria Giacomo Canepa di Crevari, via Pissapaola,48 Come Scuola Secondaria di 1 raccoglie, a seguito della riorganizzazione da parte della Regione, l utenza del bacino che va dalla stazione ferroviaria alla zona di Vesima, lungo la costa, e, per quanto riguarda l entroterra, comprende le vallate del Leira e del Cerusa. Caratteristiche del territorio Voltri è una delegazione del ponente ligure connotata fino agli anni 60 da un carattere spiccatamente industriale (cartiere, industrie siderurgiche e tessili, cantieri navali). La linea delle cartiere segue la via del torrente e unisce idealmente Voltri a Mele e Acquasanta. La crisi degli ultimi decenni ha privato queste aree di molti capisaldi economici. Pur avendo una forte identità culturale che trova le sue radici nel passato, Voltri, che è l ultima delegazione del ponente cittadino, lontana dalla aree nevralgiche del centro, fatica a trovare nuovi sviluppi ed è compito della scuola ovviare a queste carenze che acuiscono il disagio giovanile: pur in presenza di una bellissima sala - teatro polifunzionale, non vi è, a tutt oggi, un luogo per il ritrovo degli anziani o per i giovani. Le attività ricreative e culturali fanno capo alle Biblioteche Firpo e Benzi, al teatro di Voltri, al Corpo musicale della Banda, alle associazioni legate al mondo politico quali ACLI, ARCI, ANPI. Le attività sportive hanno invece trovato spazio nei capannoni industriali dismessi gestiti dalla Società Polisportiva Olimpia, nell area di riempimento del porto (Società Vultur). Sono praticate attività di vela e canottaggio negli spazi degli ex cantieri Costaguta. La costruzione della nuova passeggiata ha valorizzato il litorale e riunito nuovamente e maggiormente i Voltresi al mare; le casette di recente costruzione ospitano, a dire il vero, gran parte dell associazionismo che costituisce una ricchezza sociale e culturale. Da alcuni anni a questa parte intensa è anche la collaborazione con i quotidiani locali. La popolazione di Voltri, sulla base dei dati del Comune del marzo 09, segue il generale decremento che riguarda tutta la città ( ad eccezione di Centro-Est, Valpolcevera e Centro-Ovest). Rispetto agli altri quartieri ha aumentato il proprio indice di vecchiaia (secondo i dati anagrafici è il terzo quartiere a Genova per popolazione anziana e il più alto nel ponente marzo 09) ma presenta anche la più alta percentuale di residenti nativi (73%); nonostante ciò la popolazione è piuttosto eterogenea, in virtù del massiccio fenomeno migratorio del secondo dopoguerra e dell' attuale flusso extra-comunitario (di cui Voltri risente in piccola parte rispetto al centro ma che recentemente risulta in aumento: sono sempre più numerosi gli alunni stranieri inseriti nelle nostre classi); dal punto di vista del tessuto sociale, nei quartieri del centro storico, si può affermare che l integrazione è ormai avvenuta. La stessa cosa non si può dire per quanto 3

4 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F riguarda l ambito linguistico-culturale soprattutto nelle zone collinari di recente immigrazione ed urbanizzazione: le differenze, tuttavia, non sono tali da ostacolare i processi di socializzazione né l attività didattica che, per risultare efficace, richiede l uso di metodologie maggiormente individualizzate, più attentamente mirate e più coerentemente legate al territorio attraverso l integrazione con gli Enti locali. Anche i percorsi orientativi dovranno divenire più attenti rispetto al mondo della scuola e del lavoro, dovranno arricchirsi attraverso l uso di risorse umane e strumentali articolate in modo flessibile. Sarà necessario lavorare per far sì che le differenze siano infatti vissute come ricchezza culturale, spinta verso un processo di intercultura basato sulla valorizzazione del pluralismo, della differenza e del dialogo. Tutto ciò potrà avvenire attraverso processi didattici di de-costruzione dei pregiudizi finalizzati al costruire insieme, oltre l etnocentrismo, oltre l omologazione, per pervenire ad una formazione ai valori della democrazia intesa come eguaglianza nella differenza e partecipazione nella giustizia e nella libertà Dal punto di vista sociale, esistono, sul territorio, problematiche legate a situazioni di precariato e di disoccupazione. Si stanno evidenziando disagi legati a situazioni di disgregazione familiare di cui, solo con una più stretta collaborazione con le ASL, con il consultorio e con il distretto, la scuola potrà farsi coscientemente e costruttivamente carico. Il disagio, causato sia da elementi ambientali che da elementi psicologici che condizionano negativamente la crescita e l apprendimento, si va diffondendo ed acuendo: al fine di recuperare tali situazioni problematiche sono stati attivati progetti di integrazione e di recupero. In un territorio siffatto, che è destinato a seguire le prospettive di globalizzazione economica tipica dei nostri tempi, sarà indispensabile preparare giovani aperti e flessibili dotandoli di un patrimonio di conoscenze e competenze certificabili e trasferibili impostate su una cultura umanistica e tecnico scientifica allargata attraverso l uso consapevole delle nuove tecnologie e della multimedialità. Proprio in quest ottica, tuttavia, la scuola di base dovrà anche tenere sotto controllo i fenomeni di massificazione e limitarli, laddove possibile, costruendo il cittadino futuro tanto nella coscienza della memoria storica che lo lega al passato ed al contesto territoriale, quanto nel rispetto dell ambiente. Il numero dei plessi scolastici, la loro dislocazione su un territorio vasto e meteorologicamente difficile non facilitano, tuttavia, l attività dell Istituto Comprensivo. Ciò rallenta la realizzazione di una forte coesione educativo didattica tra gli operatori scolastici e la progettazione deve continuamente tener conto delle diverse esigenze locali e di due Amministrazioni Comunali. Con la riorganizzazione dell Istituto Comprensivo e l acquisizione anche dell utenza del Circolo Didattico di Voltri (plessi di Villa Duchessa di Galliera, di Crevari e di Fabbriche) si potrà operare in maniera più efficace in termini di continuità. Nel complesso, soprattutto da punto di vista numerico, l utenza risulta abbastanza stabile anche in virtù del recupero di zone del centro storico. La realtà del Comune di Mele, che ha conosciuto recentemente un incremento demografico, in virtù della costruzione di nuovi centri residenziali dove si sono trasferite dal Comune di Genova giovani famiglie in cerca di prima casa, è divenuta più simile a quella voltrese: Mele sta perdendo in parte la sua connotazione di Comune di montagna e si sta integrando più stabilmente nel tessuto urbano; i giovani, dopo la Scuola Media, continuano gli studi con maggior facilità in virtù di una buona rete di trasporti e degli interventi positivi dell Amministrazione locale. 4

5 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F DIMENSIONAMENTO DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA Alunni iscritti TOTALE ALUNNI n. 850 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Totali M F Tot.Gen Tot M INFANZIA ACQUASANTA Sez unica MELE Sez.1U (sez. staccata Voltri) MELE Sez.2M VOLTRI Sez. A VOLTRI Sez. B VOLTRI Sez. C CREVARI Sez. D FABBRICHE Sez unica TOTALE INFANZIA PRIMARIE GAGGERO Cl.1^ Cl.2^ Cl.3^ Cl.4^ Cl.5^ TOTALE GAGGERO DE AMICIS Cl.1^ Cl.2^ Cl.3^ Tot F Cl.5^ POLO TOTALE DE AMICIS CANEPA Cl.1^ Cl.2^ Cl.3^ Cl.4^ Cl.5^ TOTALE CANEPA FABBRICHE Cl.1^ * Cl.2^ Cl.3^ * Cl.4^ Cl.5^ * TOTALE FABBRICHE TOTALE PRIMARIA

6 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F MEDIE: SEDE 1^A ^B ^C ^D Tot. 1^ ^A ^B ^C ^D Tot. 2^ ^A ^B ^C ^D ^F Tot. 3^ Totali sede MELE 1^E ^E ^E Totali Mele TOTALI SECONDARIA INFANZIA + PRIMARIA + SECONDARIA INFANZIE Acquasanta 0 ALUNNI STRANIERI Mele Fabbriche 2 (2F Romania) 4 (2FRomania + 2M Romania) Villa A 1 (1M Brasile) B 2 (1F Albania +1M Albania) C 2 (1M Romania + 1M Egitto) (Crevari) D 0 Totale Infanzie 11 di cui 8 nati in Italia PRIMARIE Gaggero 1^ 1 (1F Bolivia) 2^ 1 (1F Romania ) 3^ 3 (1F Marocco + 1M Marocco +1F Romania) 4^ 0 5^ 1 (1F Ucraina) totale 6 di cui 3 nati in Italia Canepa 1^ 1 (1F Perù) 2^ 2 ( 1M Marocco + 1M Russia) 3^ 0 4^ 1 ( 1F Albania) 5^ 0 totale 4 di cui 2 nati in Italia De Amicis 1^ 1 (1FAlbania) 6

7 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F ^ 3^ 5^ Polo totale 1 (1M Marocco) 3 (1M Marocco+ 1F Ecuador + 1FRomania) 3 ( 2F Albania + 1M Marocco) 2 (2M Marocco) 10 di cui 6 nati in Italia Fabbriche 1^ 2 (2F Ecuador) 2^ 3 (1M + 1F Romania + 1F Moldavia) 5^ 1 (1M Romania) totale 6 di cui 1 nato in Italia Totale Primarie 25 di cui 12 nati Italia SEC. I GRADO Ansaldo Classi 1^A 1 (1F Filippine) 1^B 2 (1M Marocco + 1M Russia) 1^C 3 (1F Albania + 1M Brasile + 1M Ecuador) 1^D 2 (2M Marocco) totale 8 di cui 6 nati in Italia 2^A 4 (2M Romania + 1M Cile + 1M Marocco) 2^B 1 (1M Marocco) (2F Ecuador + 1M Marocco * 1M 2^C 4 Kirghizistan) 2^D totale 3 (1M Albania + 1F Marocco + 1M Moldavia) 12 di cui 8 nati in Italia 3^A 3^B 3^C 3 (1M Marocco + 1M Albania + 1M Cina) 1 (1FGermania) 3 (1M + 1F Marocco + 1F Perù) 3^D 1 (1M Romania) (2M Romania + 1M Russia + 1F Albania + 3^F 6 1F Ecuador + 1M Marocco) totale 14 di cui 9 nati Italia Totale Ansaldo 34 di cui 23 nati in Italia Mele 1^E 1 (1F Romania) 2^E 3^E 0 Totale Mele 1 (1M Ecuador) 2 di cui 1 nato in Italia Tot secondaria 36 di cui 24 nati in Italia Totale infanzia + primaria + secondaria 72 (di cui 44 nati in Italia) Classi Infanzia 8 Primaria 18 Secondaria 1 16 TOTALE 42 7

8 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F ISTITUTO COMPRENSIVO ORGANIGRAMMA A.S. 2013/2014 DIRIGENTE SERVIZI AMMINISTRATIVI DIRIGENTE SERVIZI AMMINISTRATIVI COLLABORATORE VICARIO 2 COLLABORATORE DEL DIRIGENTE COLLEGIO DOCENTI GIUNTA ESECUTIVA CONSIGLIO D ISTITUTO GENITORI (tra cui il presidente) DOCENTI PERSONALE A.T.A ASSISTENTI FUNZIONI STRUMENTALI PERSONALE ATA. AUSILIARIO AMMINISTRATIVI SOSTEGNO E INCLUSIONE SEC. 1 GRADO COMMISSIONI RESPONSABILI DI PLESSO SOSTEGNO E INCLUSIONE PRIMARIA E INFANZIA DISAGIO E DSA INFANZIA E PRIMARIA MENSA DOCENTI - GENITORI COMMISSIONE P.O.F. dell I.C. Dirigente scolastico Collaboratori Funzioni strumentali Responsabili di plesso (quando necessario) Coordinatori di area (quando necessario) COORDINATORI DI AREA (secondaria) AREA LINGUISTICA AREA LETTERARIA DIPARTIMENTI IN VERTICALE (secondaria e primaria) AREA LINGUISTICA DISAGIO E DSA SECONDARIA 1 GRADO SUPPORTO ALLA CONTINUITÀ INFANZIA SUPPORTO ALLA CONTINUITÀ PRIMARIA SUPPORTO ALLA CONTINUITÀ SEC. 1 GRADO SUPPORTO AREA P.O.F. FORMAZIONE DOCENTI ORIENTAMENTO REFERENTI D ISTITUTO per - Salute - Informatica - Abuso e maltrattamento - Polo R.E.S. C.S.S. ELETTORALE SICUREZZA TECNICA FORMAZIONE CLASSI ORARIO INSERIMENTO ALUNNI STRANIERI AREA SCIENTIFICA AREA ESPRESSIVA AREA SCIENTIFICA NUCLEO DI AUTOVALUTAZIONE DELL ISTITUTO COMITATO VALUTAZIONE DOCENTI 8

9 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F DELEGHE E FUNZIONI DEI COLLABORATORI DEL PRESIDE Condividere e coordinare con il Dirigente Scolastico scelte educative e didattiche, programmate nel P.O.F. Rappresentare il Dirigente in riunioni esterne (ASL, Enti Locali, Comunità Montana, etc) Sostituire il Dirigente in caso di assenza (ferie o malattia) Sostituire il Dirigente in caso d emergenza o di urgenza anche prendendo decisioni di una certa responsabilità. FUNZIONI DELLE ALTRE FIGURE Funzioni dei referenti di plesso Funzioni interne al plesso: essere punto di riferimento per alunni, genitori e colleghi; far circolare le varie informazioni provenienti dalla segreteria, affidando ad un collega del plesso o ad un collaboratore scolastico l incarico di predisporre la raccolta e la catalogazione delle circolari; gestire le sostituzioni dei colleghi assenti secondo gli accordi approvati in sede di Collegio docenti; coordinare le mansioni del personale ATA; gestire l orario scolastico nel plesso di competenza; segnalare al Capo d Istituto l eventuale necessità di indire riunioni con colleghi e/o genitori; creare un clima positivo e di fattiva collaborazione; assicurarsi che il regolamento d Istituto sia applicato. Funzioni interne all Istituto Comprensivo: informare il Capo d Istituto e con lui raccordarsi in merito a qualsiasi problema o iniziativa che dovesse nascere nel plesso di competenza; raccordarsi, qualora se ne presentasse la necessità, anche con gli altri plessi dello stesso ordine in merito a particolari decisioni o iniziative d interesse comune; realizzare un accordo orizzontale e verticale all interno dei plessi che ospitano ordini diversi di scuola. Funzioni esterne al plesso: instaurare e coltivare relazioni positive con gli enti locali; instaurare e coltivare relazioni positive e di collaborazione con tutte le persone che hanno un interesse nella scuola stessa. Funzioni del coordinatore di area Coordina la programmazione disciplinare: tempi, modalità, controlli; Verifica il rispetto dei criteri di valutazione e delle prove strutturate; Relaziona al preside sui risultati dello stato della programmazione; Attua prove strutturali e prove standard. Su alcune tematiche specifiche della programmazione didattica, sono stati creati da questo anno scolastico dei DIPARTIMENTI VERTICALI di continuità concreta tra primaria e secondaria, con lo scopo di confrontarsi su obiettivi, pratiche didattiche e traguardi disciplinari nel passaggio tra i due ordini di scuola: in particolare essi riguardano l area linguistica (italiano e lingua straniera) e l area matematico-scientifica. Funzioni del coordinatore del Consiglio di classe Coordina le attività di programmazione dei singoli docenti da svolgere nell'anno scolastico nei singoli periodi; Compila i verbali dei Consigli dì Classe sintetizzando le decisioni adottate rispetto ad ogni punto dell'o.d.g; verifica gli adempimenti adottati dallo stesso. Prepara la programmazione dei Consiglio, le visite di istruzione e ogni altra iniziativa che ritenga necessaria La stesura del verbale deve essere contestuale alla riunione del Consiglio. Vigila sul comportamento della classe, coordina la programmazione didattica, l'attuazione della stessa, i tempi di esecuzione; prende iniziative ed eventualmente propone provvedimenti disciplinari al Preside o ai suoi Collaboratori. Cura i rapporti con specialisti ASL, segna le assenze degli alunni ogni mese e segnala in presidenza ed in segreteria le assenze ingiustificate. Relaziona tempestivamente al Preside o al Collaboratore Vicario su casi o situazioni problematiche particolari. Presidente del Consiglio di Classe Presiede il Consiglio di Classe in assenza del Dirigente Scolastico. 9

10 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F SOGGETTI DELLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO EDUCATIVA I principali soggetti della programmazione didattico educativa dell Istituto sono il Collegio dei docenti e le aree disciplinari, ferma restando l autonomia del singolo docente che individua, nell ambito delle proprie competenze e della sua libertà d insegnamento, i percorsi e le metodologie didattiche specifici per realizzare concretamente in un determinato gruppo classe la progettazione dell area disciplinare o del gruppo di lavoro (consiglio di classe, di interclasse, gruppo modulo, equipe pedagogica ecc.). In particolare le aree disciplinari possono lavorare tramite a) incontri tra insegnanti di una stessa disciplina che lavorano in classi parallele per garantire omogeneità di metodo, contenuti, obiettivi e criteri di valutazione b) incontri tra insegnanti di ordini di scuola diversi per garantire un raccordo fra le diverse fasi dei corsi di studi. Ci sono poi soggetti che agiscono in conseguenza di tale programmazione tenendo presente la realtà della classe e sono: CONSIGLI DI CLASSE della scuola sec. I e DI INTERCLASSE TECNICA della scuola primaria (docenti) CONSIGLI DI CLASSE della scuola sec. I e DI INTERCLASSE GIURIDICA della scuola primaria (docenti e genitori) ASSEMBLE PLENARIE O DEI RAPPRESENTANTI DI CLASSE (docenti e genitori) profilo della classe obiettivi trasversali e piano di lavoro della classe attività interdisciplinari e strategie per mettere in atto il loro conseguimento comportamenti uniformi nei confronti della classe organizzazione degli interventi educativi, integrativi e di recupero strumenti di osservazione, di verifica, di valutazione attività integrative e valutazione della ricaduta sulla didattica orientamento Verifica della programmazione e dell andamento delle classi Parere sull adozione dei libri di testo Proposte in ordine ad iniziative di sperimentazione Progettazione attività integrative e gite scolastiche In particolari momenti dell attività didattica Per presentare l Istituto o per progettare particolari sperimentazioni ASSEMBLEE DI SEZIONE E DI INTERSEZIONE (scuola infanzia docenti e genitori) Verifica situazione sezione Eventuali proposte ASSEMBLEE DI SEZIONE E DI INTERSEZIONE (scuola infanzia docenti) INTERCLASSE ed INTERSEZIONE DI ISTITUTO (scuola primaria ed infanzia docenti) Programmazione Verifica Autovalutazione Verifica della programmazione didattico Educativa e dell andamento delle classi Parere sull adozione dei libri di testo Proposte in ordine ad iniziative di sperimentazione Progettazione attività integrative e gite scolastiche 10

11 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F PRESENTAZIONE PLESSI INFANZIA SCUOLA DELL INFANZIA VOLTRI VIA NICOLÒ DA CORTE 2 TEL EDIFICIO E SPAZI La scuola dell Infanzia Voltri è collocata nel parco della Villa Duchessa di Galliera, all interno di un edificio ottocentesco che accoglie anche la scuola Primaria e il Polo R.E.S. Gli spazi interni della scuola dell Infanzia si limitano a tre aule, un salone adibito a sala da pranzo, i servizi e un corridoio lungo e stretto chiamato veranda che unisce le aule al giardino, unico spazio esterno della scuola. La scuola, pur essendo ubicata in un parco, è molto vicina ai vari servizi che offre il territorio: capannoni ex Ansaldo, biblioteca e anche un variegato ambiente naturale che spazia dalla montagna, alla collina, fino al mare. SPAZI Aula 1: gruppo bambini anni 3 Aula 2: gruppo bambini anni 5 Aula 3: gruppo bambini anni 4 Veranda Servizi igienici Sala da pranzo Giardino 11

12 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F STRUTTURA ORGANIZZATIVA Orario di funzionamento: dalle ore 8 alle ore 17 dal Lunedì al Venerdì Le sezioni sono tre con 7 insegnanti titolari (2 part-time), 1 insegnante di sostegno (25 ore), 1 insegnante di Religione Cattolica e due collaboratrici scolastiche a rotazione per un totale di 71 iscritti. Il lungo vissuto della scuola, dal lontano 1973 e le consolidate esperienze del team docente ci permettono di avere una struttura organizzativa ben avviata e garantiscono lo sviluppo di attività e percorsi educativi variegati: dall allestimento di laboratori, agli interventi di esperti all uso di strumenti multimediali, al lavoro in continuità con la scuola primaria, all integrazione con i bambini del polo R.E.S., al coinvolgimento dei genitori e dei nonni parti integranti delle attività e costantemente informati di ciò che avviene a scuola. Docenti impegnati nella programmazione: 9 (Bribò Rosa insegnante di Religione Cattolica, Zirafa Cristina, Caviglia Franca, Principalli Maria, Orlando Rocco insegnante di Sostegno, Rinoldi Paola, Brescia Simona, Strangis Caterina, Colica Franca) Collaboratori scolastici: 2 (Franchi Patrizia, Buccino Luigina) SERVIZI La scuola dell infanzia offre: Servizio mensa: cucina interna e alimenti forniti dalla ditta La cascina Servizio trasporto: pulmino gestito dalla cooperativa Giostra della Fantasia 12

13 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F SCUOLA DELL INFANZIA G.CANEPA VIA PISSAPAOLA 48, CREVARI TEL: FAX: EDIFICIO E SPAZI La scuola dell infanzia G. Canepa si trova a Crevari; l edificio affacciato sul mare, è circondato, a sud da un ampio cortile e a nord da un giardino con giochi con annesso l orto scolastico. La struttura è costituita da quattro piani così suddivisi: Piano inferiore, dove è ubicata la scuola dell infanzia, questa dispone di un aula sezione, un aula giochi, un laboratorio, bagni e di una palestra utilizzata sia dagli alunni della primaria, sia da quelli dell infanzia. Piano terra, dove si trova il refettorio, l aula per il personale A.T.A. e il sovra palestra. Al primo piano si trovano le cinque aule della scuola primaria, i bagni e la sala medica. Al secondo piano si trovano: l aula video, la biblioteca, l aula d informatica, l aula di inglese, l aula di pittura ed i bagni. Il tetto dell edificio è coperto da un ampia terrazza su cui sono stati montati pannelli fotovoltaici SUTTURA ORGANIZZATIVA Orario di apertura dalle ore alle ore Ingresso e accoglienza dalle ore alle ore Uscita dalle ore Uscita e 2 ingresso dalle ore alle ore Uscita dalle ore alle ore Sezione 01 Totale bambini 20 Insegnanti di sezione 02 I.R.C. Insegnante 01 Collaboratori scolastici (ATA) 02 ATTIVITÀ SVOLTE 13

14 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F ESPRESSIVA: disegno, pittura, musica, visite mostre, drammatizzazione. MOTORIA: psicomotricità, attività in palestra. COMUNICAZIONE: inglese, biblioteca, informatica, pregrafismo. AMBIENTALE: attività nell orto e uscite nell ambito territoriale. RELIGIONE CATTOLICA. SERVIZI Servizio mensa: alimenti forniti dalla ditta La cascina. Per raggiungere la scuola, gli alunni utilizzano: Mezzi propri Autobus A.M.T. linea 96 con accompagnatore. Pulmino privato: servizio a pagamento gestito dalla cooperativa Giostra della fantasia. 14

15 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F LA SCUOLA DELL INFANZIA DI MELE VIA DELLE VIGNE, 5 e 11 EDIFICIO E SPAZI La struttura scolastica è sita al piano terra di due edifici di civile abitazione ed ospita due sezioni, per un totale di 52 alunni. Gli spazi interni di entrambe le sezioni sono costituiti da un aula per le attività didattiche, i servizi igienici ed uno spazio adibito a refettorio. Nell ingresso sono situati gli attaccapanni dei bambini. Entrambe le sezioni dispongono di uno spazio esterno, momentaneamente non agibile a causa delle precarie condizioni del tetto. STRUTTURA ORGANIZZATIVA Orario di funzionamento: dalle ore 8 alle ore 17 dal Lunedì al Venerdì Gli insegnanti titolari sono 4 ; un insegnante di Religione Cattolica; 2 collaboratori scolastici. La nostra scuola vive una realtà ottimale dovuta anche alla disponibilità dell Amministrazione Comunale di Mele, e ad un rapporto Scuola-Genitori quotidiano e collaborativi, che ci permette di attuare costruttivi percorsi educativi. SERVIZI Servizio Mensa: mensa comunale Sevizio trasporto: scuolabus comunale 15

16 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F SCUOLA DELL INFANZIA FABBRICHE VIA DELLE FABBRICHE 189B GE. VOLTRI EDIFICIO E SPAZI L edificio, è situato nella frazione di Fabbriche, nell entroterra di Voltri, al centro del paese, ben servito dalle linee urbane. Spazi esterni: cortile cintato e attrezzato, giardino con zona utilizzata come orto didattico Spazi interni: 2 aule, attrezzate per laboratorio per le attività grafico pittoriche e manipolative, teatrale e di lettura, salone per le attività ludico-motorie, sala mensa; palestra attrezzata, sala medica, aula multimediale, sala mensa e cucina in comune con la scuola Primaria STRUTTURA ORGANIZZATIVA Orario di apertura dalle ore 8.00 alle ore Ingresso e accoglienza dalle ore 8.00 alle ore Uscita d Dalle ore Uscita e 2 ingresso dalle ore alle ore Uscita dalle ore alle ore Sezione 01 Totale bambini 21 Insegnanti di sezione 02 I.R.C. Insegnante 01 Insegnante di sostegno 01 (1 insegnante di sostegno a 16 ore) Collaboratori scolastici (ATA) 02 SERVIZI La mensa prevede pasti diretti essendo la scuola dotata di cucina interna con personale della ditta La cascina. Le famiglie che ne fanno richiesta sono servite da servizio trasporto gestito dalla cooperativa della Giostra della fantasia. 16

17 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F LA SCUOLA DELL INFANZIA DI ACQUASANTA PIAZZA DELLA CHIESA,6 EDIFICIO E SPAZI La scuola è situata al piano terra di un antico edificio adiacente la chiesa. L organizzazione degli spazi è fortemente vincolata dalla struttura della scuola. Gli spazi nei quali si svolge la giornata scolastica dei bambini sono fondamentalmente due: l aula e l angolo delle costruzioni. L'aula è anche lo spazio dove vengono consumati il pranzo e la merenda, per questo motivo la porzione centrale dell aula è soggetta alle esigenze del momento: gli arredi che la occupano (tavolini) e parte di quelli che la delimitano (scaffali a giorno) vengono spostati secondo le necessità. Le due porzioni laterali dell aula sono organizzate, rispettivamente, come angolo per i giochi da tavolo e per la biblioteca e come angolo per i giochi di ruolo (casetta e negozio). Nella stanza più piccola è stato allestito l angolo delle costruzioni. Questa suddivisione in aree abbastanza ben circoscritte consente di lasciare a disposizione dei bambini giochi e materiali che essi rapidamente imparano a gestire e a riordinare. Anche lo spogliatoio ed i servizi igienici sono organizzati in modo da favorire lo sviluppo dell autonomia del bambino: ciascun alunno ha il proprio posto facilmente riconoscibile (come segnaposto vengono utilizzati fotografie e cartoncini con il nome) ed impara gradualmente a riconoscere gli spazi e a gestire il proprio corredo. La scuola dispone inoltre di un piccolo cortile esterno, che viene utilizzato nella bella stagione, attrezzato con sabbiere e giochi. Da alcuni anni utilizziamo un piccolo spazio nelle vicinanze della scuola dedicato alla coltivazione dell'orto. STRUTTURA ORGANIZZATIVA La scuola è composta da un unica sezione con 2 insegnanti titolari, 1 insegnante di Religione Cattolica e due collaboratrici scolastiche. È frequentata da 23 alunni. Orario di funzionamento: dalle ore 8 alle ore 17 dal Lunedì al Venerdì Docenti impegnati nella programmazione: 02 Collaboratori scolastici: 02 SERVIZI 17

18 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F La scuola dell infanzia offre: Servizio mensa \ gestiti dal Comune di Mele Servizio scuolabus / Per favorire la conoscenza dei docenti, delle strutture e dell organizzazione scolastica, nel mese di Gennaio, vengono organizzate una o più giornate in cui gli spazi della scuola sono aperti ai bambini che inizieranno a frequentare nell anno scolastico successivo e ai loro genitori ( SCUOLA APERTA ). 18

19 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F PRIMARIA SCUOLA PRIMARIA E. DE AMICIS SALITA N. DA CORTE,2 EDIFICIO E SPAZI La Scuola Primaria De Amicis è ubicata nel palazzo della Villa Duchessa di Galliera. La scuola è dotata di cinque aule, laboratorio di informatica, aula attrezzata per proiezioni, terrazzi, giardini. Nel cortile interno è stato posizionato un tappeto di tartan per le attività motorie e del laboratorio teatrale. STRUTTURA ORGANIZZATIVA L organizzazione della scuola funziona a modulo con orario prolungato: Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Tutte le classi 8:30 16:00 8:30 16:00 8:30 16:00 8:30 16:00 8:30 12:30 Servizio prescuola dalle 08:00 alle 08:25. Il modulo si articola con 6 insegnanti su 4 classi, più le insegnanti di Religione Cattolica e di sostegno; gli alunni sono 73. Le compresenze dei docenti vengono utilizzate per sopperire alla insufficiente presenza di insegnanti di sostegno. SERVIZI La mensa, con cucina diretta, è organizzata su due turni: dalle ore 12 alle ore 13 per le classi 1^ e 2^ con due insegnanti, dalle ore 13 alle ore 14 per le classi 3^, 5^ con due insegnanti. È possibile richiedere il servizio trasporto. La Scuola Primaria ha attivato laboratori per l integrazione allestiti presso il Polo R.E.S. (ubicato nello stesso edificio). 19

20 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 P.O.F SCUOLA PRIMARIA POLO R.E.S. "E. DE AMICIS" PROGRAMMAZIONE GENERALE ANNO SCOLASTICO ANALISI DELLA SITUAZIONE: L utenza è composta da quattro alunni. Insegnanti: Costanzo Antonio (orario h: di programmazione settimanali) - Miglietta Silvia (orario h: di programmazione settimanali) - Timossi Iolanda (orario h: di programmazione settimanali) - Lagostena Alessandra ( h: 2 insegnante di Religione Cattolica). LOCALI A DISPOSIZIONE Laboratorio attrezzato per: attività psico-motorie Aula con lettino per: fisioterapia rilassamento o malessere ed altre attività individualizzate o socializzanti Refettorio in comune con la scuola Primaria Laboratorio attrezzato per: attività multimediali, grafico-pittoriche, manipolative, ludiche e musicali Auletta per: attività individualizzate Servizi igienici attrezzati per disabili Il Polo usufruisce degli spazi aperti adiacenti la scuola, parco compreso, in cui si possono effettuare attività di movimento a contatto con la natura. Ulteriori risorse per quanto riguarda le attività di uscita, esplorazione di nuovi ambienti, contatti con altre persone saranno: il quartiere, la passeggiata a mare. ORARIO DEGLI INSEGNANTI Gli insegnanti in organico attualmente sono tre che effettueranno un orario settimanale di 22 ore d'insegnamento più 2 di programmazione distribuite in cinque giornate e l insegnante di Religione Cattolica che effettuerà 2 ore settimanali. Si cercherà di concentrare le ore di compresenza degli insegnanti per agevolare sia i laboratori di integrazione con la scuola primaria e dell infanzia nonché l attività individualizzata e per coprire le eventuali uscite con l alunna N.I. che è quella che, più degli altri, necessita di movimento e soprattutto deambulazione. La programmazione si terrà al lunedì dalle ore 16,15 alle ore 18,15. La verifica delle attività educative avverrà oltre che nei Consigli di Interclasse anche durante i coordinamenti periodici, a seconda delle necessità, con il personale psicopedagogico dei consultori di zona e/o con altri enti che interagiscono nelle attività educative degli utenti del Polo (Istituto La Nostra Famiglia Consultorio di riferimento per i singoli casi). 20

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA P. O. F.

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA P. O. F. ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F. 2015-2016 - 1 - PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA P. O. F. ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 ANNO SCOLASTICO 2014 2015 Parte fissa 1 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F. 2015-2016

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA P. O. F.

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA P. O. F. ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F. 2013-2014 - 1 - PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA P. O. F. ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI 1 ANNO SCOLASTICO 2013 2014 Parte fissa 1 ISTITUTO COMPRENSIVO VOLTRI I P.O.F. 2013-2014

Dettagli

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI

5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI PARTE SECONDA 5. LA SCUOLA PRIMARIA DELL'ISTITUTO 5.1. OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI La scuola Primaria promuove il benessere dei bambini e si impegna ad educarli tenendo conto delle diverse dimensioni

Dettagli

Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo. Piano dell offerta formativa

Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo. Piano dell offerta formativa Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo Piano dell offerta formativa Istituto Comprensivo Poggiomarino1-Capoluogo I PROGETTI DIDATTICI INDIRIZZI GENERALI DELLA SCUOLA LE STRUTTURE IL CURRICOLO P.O.F

Dettagli

I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA

I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA I.C. FUTURA SCUOLA PRIMARIA FINALITÀ TRASVERSALI Sviluppa autostima Sviluppa competenze disciplinari e trasversali Impara a cooperare e vivere in gruppo Impara a superare ansie e difficoltà Impara a conoscere

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA A. MANZONI Via IV novembre

SCUOLA PRIMARIA A. MANZONI Via IV novembre SCUOLA PRIMARIA A. MANZONI Via IV novembre 11 classi 40 ore settimanali INSEGNANTI: n 20 per il tempo pieno n 1 specialista per religione cattolica n 1 specialista di lingua inglese n 2 di sostegno PERSONALE

Dettagli

1.1. DIMENSIONE E COMPLESSITA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA ORGANICO DI FATTO 2013/2014

1.1. DIMENSIONE E COMPLESSITA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA ORGANICO DI FATTO 2013/2014 PRESENTAZIONE Il Programma Annuale rappresenta lo strumento esecutivo fondamentale per il passaggio dalla fase programmatica all attuazione del Piano dell Offerta Formativa, attraverso l individuazione

Dettagli

Istituto Comprensivo G. Rovani. Scuola Primaria Rovani. Scuola Primaria XXV Aprile

Istituto Comprensivo G. Rovani. Scuola Primaria Rovani. Scuola Primaria XXV Aprile Istituto Comprensivo G. Rovani Scuola Primaria Rovani Scuola Primaria XXV Aprile 15 gennaio 2015 Presentazione Scuola Primaria Le finalità della proposta formativa (dal POF della scuola) 1. Istruzione

Dettagli

Anno scolastico 2008/09

Anno scolastico 2008/09 ISTITUTO COMPRENSIVO AZZANO SAN PAOLO Il presente opuscolo, che racchiude le linee programmatiche essenziali utili ad identificare la nostra scuola, costituisce una sintesi del Piano dell Offerta Formativa;

Dettagli

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla

Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Istituto Comprensivo Karol Wojtyla Sintesi del Piano Dell offerta Formativa A.S. 2014-2015 16 gennaio 2015: presentazione delle scelte educativo-didattiche ai genitori (ore 18.00) 17 gennaio 2015: scuola

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO. Sintesi del Piano dell offerta formativa. Scuola Secondaria di Primo Grado

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO. Sintesi del Piano dell offerta formativa. Scuola Secondaria di Primo Grado ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI REMEDELLO Sintesi del Piano dell offerta formativa Scuola Secondaria di Primo Grado ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SEDI ED INDIRIZZI DELL ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L Istituto

Dettagli

Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011

Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011 Istituto Comprensivo Aldo Moro Saronno OPEN DAY 2011 L alunno al centro RISPETTO DELLE INDIVIDUALITA ATTENZIONE ALLE SPECIFICITA PERSONALI ATTENZIONE AI DIVERSI STILI DI APPRENDIMENTO CURA DELLE RELAZIONI

Dettagli

Istituto Comprensivo Kennedy Ovest 3 Brescia 2015-2016

Istituto Comprensivo Kennedy Ovest 3 Brescia 2015-2016 Brescia 2015-2016 LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE definiscono nel POF le articolazioni del tempo-scuola le Famiglie potranno RICHIEDERE Uno dei modelli a richiesta Tempo 30 ore Tempo Pieno 40 ore Scuola primaria

Dettagli

A. MORO CERRO AL LAMBRO

A. MORO CERRO AL LAMBRO ISTITUTO COMPRENSIVO P. FRISI MELEGNANO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO A. MORO CERRO AL LAMBRO Iscrizioni a.s. 2015/2016 1 La proposta didattica e formativa della Scuola Secondaria di Primo Grado per le

Dettagli

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia Paola di Rosa Scuola Primaria San Giuseppe La vera educazione è apertura alla realtà nella sua ricchezza la scuola è

Dettagli

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Donadoni via Torquato Tasso Bergamo. Scuole per l'infanzia - Scuola Primaria - Scuola Potenziata - Scuola Secondaria di 1 SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA DELL'INFANZIA La scuola dell infanzia per bambini dai 3 ai 6 anni di età non è obbligatoria, ma è di fondamentale importanza per la promozione di competenze essenziali, quali:

Dettagli

P i a n A n n u a l e

P i a n A n n u a l e ISTITUTO COMPRENSIVO VADO - MONZUNO P i a n o A n n u a l e dell Inclusività ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Quadro di sintesi delle risorse a disposizione della scuola : Risorse di personale : Dirigente Scolastico,

Dettagli

Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013

Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013 Mini P.O.F. scuole dell infanzia 2012-2013 Il Piano dell Offerta Formativa Esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa ed organizzativa che una scuola adotta nell ambito della sua

Dettagli

Istituto Comprensivo Kennedy Ovest 3 Brescia 2015-2016

Istituto Comprensivo Kennedy Ovest 3 Brescia 2015-2016 Brescia 2015-2016 LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE definiscono nel POF le articolazioni del tempo-scuola le Famiglie potranno RICHIEDERE Uno dei modelli a richiesta IL TEMPO SCUOLA ORDINARIO 30 ORE SETTIMANALI

Dettagli

L istituto comprensivo include : quattro scuole dell infanzia due plessi di scuola primaria la scuola secondaria di primo grado.

L istituto comprensivo include : quattro scuole dell infanzia due plessi di scuola primaria la scuola secondaria di primo grado. Offerta formativa L istituto comprensivo include : quattro scuole dell infanzia due plessi di scuola primaria la scuola secondaria di primo grado Vi operano Il dirigente scolastico La collaboratrice del

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia

Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia Dall analisi del monitoraggio d Istituto effettuato nel maggio 2015 attraverso questionari somministrati agli alunni e ai genitori è emerso che sia gli alunni che i genitori apprezzano: - competenze e

Dettagli

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole primarie

Istituto Comprensivo di Sedegliano. Tutti a scuola. Piccola guida alle nostre scuole primarie Istituto Comprensivo di Sedegliano Tutti a scuola Piccola guida alle nostre scuole primarie gennaio 2010 Istituto Comprensivo di Sedegliano Presentazione Questo opuscolo contiene alcune informazioni utili

Dettagli

-SCHEDE SCUOLE -STRUTTURE EDILIZIE

-SCHEDE SCUOLE -STRUTTURE EDILIZIE Allegato 1 al POF Istituto Comprensivo N.Tommaseo di Conselve a.scol. 2012-13 -SCHEDE SCUOLE -STRUTTURE EDILIZIE CONSELVE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE GIRASOLE Via L.Traverso, 3 e 2 (sez.staccata -ala

Dettagli

LA SCUOLA DELL INFANZIA LO SCRICCIOLO

LA SCUOLA DELL INFANZIA LO SCRICCIOLO LA SCUOLA DELL INFANZIA LO SCRICCIOLO SCUOLA STATALE DELL INFANZIA Lo Scricciolo Via Quasimodo, 2 Tel. 0522 347412 Ricevimento ed informazioni in sezione dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 16.00

Dettagli

LA NOSTRA PEDAGOGIA. Obiettivo primario: IMPARARE AD IMPARARE! Obiettivi formativi: ESSERE E DIVENTARE

LA NOSTRA PEDAGOGIA. Obiettivo primario: IMPARARE AD IMPARARE! Obiettivi formativi: ESSERE E DIVENTARE LA NOSTRA PEDAGOGIA Obiettivo primario: IMPARARE AD IMPARARE! Obiettivi formativi: ESSERE E DIVENTARE Obiettivi specifici: SAPERE E SAPER FARE AUTONOMAMENTE Il contesto educativo: LA SCUOLA E UN ALTRA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. Scuola dell INFANZIA Via Nigoline, n 16 SCUOLA DELL INFANZIA 25030 ADRO. Mail Segreteria : Bsic835008@istruzione. Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di Primo Grado Via Nigoline, 16 25030 ADRO (BS) ISTITUTO COMPRENSIVO

Dettagli

ISCRIZIONI a.s. 2015/16. Istituto Comprensivo Statale di Poppi www.poppi-scuola.it

ISCRIZIONI a.s. 2015/16. Istituto Comprensivo Statale di Poppi www.poppi-scuola.it ISCRIZIONI a.s. 2015/16 Istituto Comprensivo Statale di Poppi www.poppi-scuola.it UGUAGLIANZA INCLUSIONE-ACCOGLIENZA BISOGNI EDUCATIVI STAR BENE CON SE E GLI ALTRI Il nostro istituto unisce infanzia, primaria

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO F.MASCI Francavilla al mare SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO

ISTITUTO COMPRENSIVO F.MASCI Francavilla al mare SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO ISTITUTO COMPRENSIVO F.MASCI Francavilla al mare SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO Prot. 56 /A2 Francavilla al mare 03 settembre 204 Ai Docenti LORO SEDI Al DSGA. All Albo- sito web

Dettagli

LA SCUOLA E LE PERSONE

LA SCUOLA E LE PERSONE LA SCUOLA E LE PERSONE SEZIONE ETA MASCHI FEMMINE TOTALE PERSONALE A 5/6 18 14 32 gialla B blu C rossa grandi 4/5 medi 3/4 11 12 23 9 15 24 DOCENTE: 7 Insegnanti su posto comune, 1 Insegnante di religione

Dettagli

Piano Annuale per l Inclusione

Piano Annuale per l Inclusione Scuola _I.C. NOLE CAN.SE (TO) a.s._2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge 104/92

Dettagli

L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE

L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE L'OFFERTA FORMATIVA DELLE NOSTRE SCUOLE 4. LA SCUOLA DELL INFANZIA 4.1 L OFFERTA FORMATIVA DELLA SCUOLA DELL INFANZIA LA SCUOLA DELL INFANZIA rimane aperta dalle ore 8.00 alle ore 15.45 ed offre un servizio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI -SILVI. Sezione POF 2014-2015

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI -SILVI. Sezione POF 2014-2015 ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI -SILVI Sezione POF 2014-2015 CARATTERISTICHE DELLE STRUTTURE SCOLASTICHE Come ricordato nell ambito della presentazione della nostra scuola, l Istituto comprensivo G.Pascoli

Dettagli

Rapporto di AutoValutazione dell I.C. Spinea 1 a.s. 2014/2015

Rapporto di AutoValutazione dell I.C. Spinea 1 a.s. 2014/2015 Rapporto di AutoValutazione dell I.C. Spinea 1 a.s. 2014/2015 a cura del nucleo di autovalutazione guidato dalla FS prof. Busatto Il percorso di formazione In vista della compilazione del RAV (Rapporto

Dettagli

LE SCUOLE PRIMARIE. SCUOLA PRIMARIA B. FERRARI DI LANGHIRANO n. classi 20 n. alunni 432

LE SCUOLE PRIMARIE. SCUOLA PRIMARIA B. FERRARI DI LANGHIRANO n. classi 20 n. alunni 432 LE SCUOLE PRIMARIE SCUOLA PRIMARIA B. FERRARI DI LANGHIRANO n. classi 20 n. alunni 432 La scuola primaria B. Ferrari è ospitata in un edificio storico di pregio la cui costruzione risale all anno 1927

Dettagli

Scuola I.C. UBALDO FERRARI CASTELVERDE a. s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola I.C. UBALDO FERRARI CASTELVERDE a. s. 2014-2015. Piano Annuale per l Inclusione Scuola I.C. UBALDO FERRARI CASTELVERDE a. s. 2014-2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge

Dettagli

PROGETTO "Diversità e inclusione"

PROGETTO Diversità e inclusione MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO CERVARO Corso della Repubblica, 23 (Fr) Tel. 0776/367013 - Fax 0776366759 - e-mail:fric843003@istruzione.it

Dettagli

1.1. DIMENSIONE E COMPLESSITA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA ORGANICO DI FATTO 2014/2015

1.1. DIMENSIONE E COMPLESSITA DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA ORGANICO DI FATTO 2014/2015 PRESENTAZIONE Il Programma Annuale rappresenta lo strumento esecutivo fondamentale per il passaggio dalla fase programmatica all attuazione del Piano dell Offerta Formativa, attraverso l individuazione

Dettagli

ISCRIZIONI a.s. 2014/15

ISCRIZIONI a.s. 2014/15 - 0652209322 ISCRIZIONI a.s. 2014/15 27/01/2014 ISCRIZIONI entro il 28 febbraio SCUOLA SECONDARIA I grado: on line 27/01/2014 Adempimenti delle famiglie - individuare la scuola d interesse (anche attraverso

Dettagli

Che cos è il Piano dell Offerta Formativa (POF)

Che cos è il Piano dell Offerta Formativa (POF) Che cos è il Piano dell Offerta Formativa (POF) DEFINIZIONE COME NASCE CHI LO APPROVA DURATA E AGGIORNAMENTO Documento fondamentale dell Istituto Comprensivo: lo identifica dal punto di vista culturale

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014 IC 41 CONSOLE: LA SCUOLA DELL INFANZIA PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA E DELLE ATTIVITA A.S. 2013-2014 DESCRIZIONE DELLA SCUOLA La scuola dell infanzia dell IC 41 Console e situata nel quartiere Bagnoli in

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 3 Sommario Il Piano dell Offerta Formativa... 6 La scuola nel territorio... 7 Rapporti con Istituzioni, famiglie e territorio... 8 Presentazione

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO Ogni docente è libero di attuare le pratiche educative che ritiene più efficaci. Le lezioni si svolgono alternando metodologie didattiche tradizionali come lezione frontale, a

Dettagli

ISCRIZIONI. Anno scolastico 2014/2015

ISCRIZIONI. Anno scolastico 2014/2015 ISCRIZIONI CLASSI PRIME Anno scolastico 2014/2015 SCOPO DELLA SCUOLA PRIMARIA La scuola primaria mira all acquisizione degli apprendimenti di base [ ]. Ai bambini e alle bambine che la frequentano offre

Dettagli

Organizzazione del plesso

Organizzazione del plesso Istituto Comprensivo statale di Malo Scuola Primaria E. De Amicis Case di Malo Organizzazione del plesso Anno scolastico 2014/2015 PROGRAMMAZIONE ORGANIZZATIVA DI PLESSO CASE DI MALO A.S. 2014/2015 1.

Dettagli

Ha accolto negli anni ottanta le classi della scuola media che erano ospitate, dal loro nascere, presso l'oratorio "San Giovanni Bosco".

Ha accolto negli anni ottanta le classi della scuola media che erano ospitate, dal loro nascere, presso l'oratorio San Giovanni Bosco. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - CREMENO La sede centrale, dell Istituto Comprensivo Statale San Giovanni Bosco, che ospita la Scuola Secondaria di Primo grado, si trova vicino a una pineta in una zona

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ISTITUTO COMPRENSIVO N. 1 DI BOLOGNA Anno scolastico 2014-2015 LE NOSTRE SCUOLE scuola dell infanzia FUTURA scuola primaria GIOVANNI XXIII scuola secondaria 1^ grado GIUSEPPE

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012 / 2013 Scuola Comunale dell infanzia Pollicinia Via Roma Potenza Tel. 0971 / 273041 DOVE SIAMO CHI SIAMO Potenza, capoluogo di regione, è la città della

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA INFANZIA A. S. 2014/2015 ATTIVITA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE 1) CALENDARIO SCOLASTICO Definito per le parti di propria competenza, dal Ministro dell Istruzione, dalla

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA PER ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI FINALITÀ Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è una guida dettagliata d informazione riguardante l integrazione degli alunni

Dettagli

Sintesi del Piano dell Offerta Formativa

Sintesi del Piano dell Offerta Formativa Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale «ALESSANDRO VOLTA» Sintesi del Piano dell Offerta Formativa SCUOLA PRIMARIA Dirigente Scolastico Prof. Incoronata

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Ottavio Gravina De Cruyllas PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI L importanza di un protocollo di accoglienza L adozione di un Protocollo di Accoglienza consente di attuare in modo operativo le indicazioni stabilite

Dettagli

Rete Scuola che promuove salute. Referente coordinatore dei progetti salute. AZIONI INDICATORI ATTIVITA PREVISTE Comuni all IC Primaria Secondaria

Rete Scuola che promuove salute. Referente coordinatore dei progetti salute. AZIONI INDICATORI ATTIVITA PREVISTE Comuni all IC Primaria Secondaria ISTITUTO COMPRENSIVO E. FERMI PROGETTO DI PROMOZIONE DELLA SALUTE Il Progetto di Promozione della Salute dell Istituto Comprensivo E. Fermi di Porto Ceresio si ispira al Progetto della Rete delle scuole

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA M.Immacolata di ORGIANO ANNO SCOLASTICO 2014/15

SCUOLA DELL INFANZIA M.Immacolata di ORGIANO ANNO SCOLASTICO 2014/15 Istituto Comprensivo Statale A. Palladio Pojana Maggiore Vicenza SCUOLA DELL INFANZIA M.Immacolata di ORGIANO ANNO SCOLASTICO 2014/15 INSEGNANTI : ANDREOLLI CRISTINA BURATTI EMANUELA CENZATO FERNANDA DAL

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA

PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA PRESENTAZIONE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA FINALITA La scuola dell infanzia promuove l educazione armonica e integrale dei bambini da 3 a 6 anni ( REGOLAMENTO Titolo I art.2- art.4), proponendosi come ambiente

Dettagli

RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA PER IL PROGRAMMA ANNUALE

RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA PER IL PROGRAMMA ANNUALE 1 ISTITUTO COMPRENSIVO GROSSI TREVIGLIO SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIA DI PRIMO GRADO RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA PER IL PROGRAMMA ANNUALE Esercizio finanziario 2015 2 Dirigente Scolastico:

Dettagli

DOCUMENTO DI LINEE D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO A.S.

DOCUMENTO DI LINEE D INDIRIZZO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO A.S. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I.C. NUOVO PONTE DI NONA - VIA GASTINELLI N. 58-00132 ROMA TEL. 06/22180417- fax: 06/22188121 C.M.RMIC8CR006

Dettagli

PIANO DELLE ATTIVITA FUNZIONALI ALL INSEGNAMENTO SETTEMBRE 2014

PIANO DELLE ATTIVITA FUNZIONALI ALL INSEGNAMENTO SETTEMBRE 2014 PIANO DELLE ATTIVITA FUNZIONALI ALL INSEGNAMENTO SETTEMBRE 2014 DAL 1 SETTEMBRE ALL'INIZIO DELLE LEZIONI (MERCOLEDI 17 SETTEMBRE 2014) - Anno Scolastico 2014-2015 Lunedì 1 Settembre 2014 - dalle ore 09.00:

Dettagli

I. CLASSI PRIME DELL A.S. 2014-15 MODELLI DI FUNZIONAMENTO E OFFERTA FORMATIVA (Dpr 89/2009)

I. CLASSI PRIME DELL A.S. 2014-15 MODELLI DI FUNZIONAMENTO E OFFERTA FORMATIVA (Dpr 89/2009) M i n i s t e r o d e l l i s t r u z i o n e, d e l l u n i v e r s i t à e d e l l a r i c e r c a Istituto Comprensivo Como Prestino Breccia Via Picchi 6 22100 Como - Tel: 031 507192 - Fax: 031 5004738

Dettagli

Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI

Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI Le Scuole si presentano SCUOLA PRIMARIA LAZZARO SPALLANZANI V.le della Rocca,8 - Scandiano (RE) - Tel.fax 0522-857593 E-mail: reee06200b@istruzione.it 71 La Scuola Primaria L. Spallanzani si trova vicino

Dettagli

4. PROGETTI FORMATIVI IN ATTO NELL ISTITUTO

4. PROGETTI FORMATIVI IN ATTO NELL ISTITUTO 4. PROGETTI FORMATIVI IN ATTO NELL ISTITUTO Il sistema scolastico deve essere efficace ed efficiente affinché l alunno raggiunga il successo formativo e sia in grado di decodificare ed interagire in modo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia "E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88

ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88 ISTITUTO COMPRENSIVO MARTIRI DELLA LIBERTA - SESTO SAN GIOVANNI Scuola dell'infanzia "E. Marelli 20099 SESTO SAN GIOVANNI (MI)- VIA CAVALLOTTI, 88 I nostri spazi 5 sezioni 2 bagni con servizi igienici

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015

Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015 Scuola Secondaria di Primo Grado F. Montanari di Mirandola PIANO ANNUALE PER L INCLUSIVITA P.A.I. Anno scolastico 2014/2015 Nel piano annuale per l inclusività sono riassunti i principali dati inerenti

Dettagli

Presentanzione delle Scuole dell Infanzia. Istituto comprensivo Massarosa 1 a.s. 2015/2016

Presentanzione delle Scuole dell Infanzia. Istituto comprensivo Massarosa 1 a.s. 2015/2016 Presentanzione delle Scuole dell Infanzia Istituto comprensivo Massarosa 1 a.s. 2015/2016 G.Pascoli Masssarosa Piano del Quercione Pieve a Elici Bozzano Quiesa IN OGNI PLESSO SI EFFETTUA IL SEGUENTE ORARIO

Dettagli

PIANO DI INTEGRAZIONE E D INCLUSIONE D ISTITUTO

PIANO DI INTEGRAZIONE E D INCLUSIONE D ISTITUTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DI OME Scuola Primaria e Secondaria 1 gr. Statale di OME e MONTICELLI BRUSATI Via Valle, 7-25050 OME (BS) BSIC81100Q@istruzione.it

Dettagli

Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione

Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione Scuola I. I. S P. Artusi FORLIMPOPOLI a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate (Legge

Dettagli

Prot. N 7414 Del 12/09/2014 Ai Sigg. Collaboratori Scolastici Loro Sedi Agli atti All Albo

Prot. N 7414 Del 12/09/2014 Ai Sigg. Collaboratori Scolastici Loro Sedi Agli atti All Albo Prot. N 7414 Del 12/09/2014 / C1 Ai Sigg. Collaboratori Scolastici Loro Sedi Agli atti All Albo Oggetto : disposizioni relative alla prestazione dell orario di lavoro e attribuzione dei compiti del personale

Dettagli

si presenta STAMPATO IN PROPRIO

si presenta STAMPATO IN PROPRIO Tutti i bambini sono semi di luce che cercano ispirazione, guida, la promessa di un mondo d armonia e generosità. Agli adulti spetta la grande responsabilità di offrire loro un terreno in cui fa germogliare

Dettagli

CENTRO LAVORO E ARTE

CENTRO LAVORO E ARTE LIBERA ASSOCIAZIONE PRO-HANDICAPPATI Via 4 novembre 7 Lodi Vecchio Tel :0371 464188 e mail info@centrolavoroearte.it CENTRO LAVORO E ARTE Modulo A 1. SCHEMA GENERALE DEL CENTRO 2. TIPOLOGIA D UTENZA 3.

Dettagli

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA

CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA CONTINUITÀ EDUCATIVO- DIDATTICA mediante momenti di raccordo pedagogico, curriculare e organizzativo fra i tre ordini di scuola, promuove la continuità del processo educativo, condizione essenziale per

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale C. Govoni:

Istituto Comprensivo Statale C. Govoni: Istituto Comprensivo Statale C. Govoni: Scuola secondaria di primo grado T. Tasso Scuola primaria C. Govoni Scuola Primaria M. Poledrelli Scuola Primaria G. Leopardi Scuola Primaria A. Volta-Doro 1 PREMESSA

Dettagli

Infanzia. Girasoli. Primaria. A. da Rosciate. Infanzia. Arcobaleno. Secondaria. Galgario. Primaria. Secondaria. Codussi. Ghisleri

Infanzia. Girasoli. Primaria. A. da Rosciate. Infanzia. Arcobaleno. Secondaria. Galgario. Primaria. Secondaria. Codussi. Ghisleri ISTITUTO COMPRENSIVO A. DA ROSCIATE - BERGAMO VIA CODUSSI, 7 TEL 035243373 FAX 035270323 e-mail: segreteria@darosciate.it bgic81400p@pec.istruzione.it Sito web: www.darosciate.it Infanzia Girasoli (Via

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. Sperimentare un nuovo metodo d insegnamento per un apprendimento integrato di contenuto e lingua.

SCUOLA PRIMARIA. Sperimentare un nuovo metodo d insegnamento per un apprendimento integrato di contenuto e lingua. SCUOLA PRIMARIA Denominazione progetto Priorità cui si riferisce (L.107/2015)e Traguardi di risultato Obiettivo di processo CLIL SCIENCE Sviluppare e potenziare le competenze chiave di cittadinanza. Rispondere

Dettagli

Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT)

Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT) Via Sismondi, 17 - tel. 0572 476298 51017 Pescia (PT) La Scuola Primaria di Valchiusa è situata in una zona verdeggiante meglio conosciuta come Valchiusa e occupa parte della sede centrale dell Istituto

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI POGGIO RUSCO MN. Scuola dell infanzia, Scuola primaria, Scuola secondaria di primo grado

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI POGGIO RUSCO MN. Scuola dell infanzia, Scuola primaria, Scuola secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI POGGIO RUSCO MN Scuola dell infanzia, Scuola primaria, Scuola secondaria di primo grado PREMESSA La scuola oggi deve affrontare il tema delle relazioni, dell incontro con

Dettagli

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE

PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE Scuola LICEO SCIENTIFICO STATALE E. FERMI di MASSA a.s. 2014/2015 PIA ANNUALE PER L INCLUONE Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti: n 1. disabilità certificate

Dettagli

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217

Scuola dell infanzia di Ponte Ronca via Risorgimento 217 ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA segreteria: Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it Pec : boic86400n@pec.istruzione.it sito

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE BORGATA PARADISO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE BORGATA PARADISO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE MARTIN LUTHER KING Dirigente Scolastico Prof. Elena Sorrisio PRESIDENZA E SEGRETERIA Viale Radich, 3 10095 GRUGLIASCO

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale di Grantorto. Presentazione Scuola Secondaria I grado di Grantorto

Istituto Comprensivo Statale di Grantorto. Presentazione Scuola Secondaria I grado di Grantorto Istituto Comprensivo Statale di Grantorto Presentazione Scuola Secondaria I grado di Grantorto 20 gennaio 2016 La Scuola Secondaria di I grado completa il primo ciclo di istruzione Scuola dell educazione

Dettagli

CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA

CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA ISTITUTO COMPRENSIVO E. FERMI DI CARVICO SCUOLA SECONDARIA di CARVICO SOTTO IL MONTE G. XXIII VILLA D ADDA Estratto Piano dell Offerta Formativa Anno Scolastico 2015-2016 L OFFERTA FORMATIVA comune a tutti

Dettagli

SINTESI PIANO OFFERTA FORMATIVA - SCUOLA PRIMARIA. Capo d Istituto: Bussandri Deanna Vicario: Pavoni Cristina

SINTESI PIANO OFFERTA FORMATIVA - SCUOLA PRIMARIA. Capo d Istituto: Bussandri Deanna Vicario: Pavoni Cristina 1 ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTELL ARQUATO PCIC81500R Via Roma, 1 29014 Castell Arquato (PC) e.mail : pcic81500r@istruzione.it tel. e fax 0523/805167 http://wwwiccastellarquato.gov.it/ Ai genitori degli

Dettagli

SCUOLA INFANIZA 2014-20152015

SCUOLA INFANIZA 2014-20152015 Istituto Comprensivo Statale Caprino veronese SCUOLA INFANIZA VIA SANDRO PERTINI, 22 37013 CAPRINO VERONESE - Tel. 045/7241026 Fax 045/6230723 E-mail: vric86300e@istruzione.it WWW.ICSCAPRINOVERONESE.IT

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO FANO, SAN LAZZARO A. S. 2014/2015 PROGETTO DI PLESSO T. NORMALE SCUOLA PRIMARIA FILIPPO CORRIDONI

CIRCOLO DIDATTICO FANO, SAN LAZZARO A. S. 2014/2015 PROGETTO DI PLESSO T. NORMALE SCUOLA PRIMARIA FILIPPO CORRIDONI CIRCOLO DIDATTICO FANO, SAN LAZZARO A. S. 2014/2015 PROGETTO DI PLESSO T. NORMALE SCUOLA PRIMARIA FILIPPO CORRIDONI EDIFICIO SCOLASTICO - Presentazione della struttura: il plesso Corridoni è ubicato in

Dettagli

I.C. DE AMICIS - Busto Arsizio

I.C. DE AMICIS - Busto Arsizio I.C. DE AMICIS - Busto Arsizio http://www.icdeamicis.gov.it Secondaria di 1 Grado E. De Amicis Anno scolastico 2016/2017 Piano Triennale dell Offerta Formativa (ex. L. 107 cd. «Buona scuola») La carta

Dettagli

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA

La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni METODOLOGIA La scuola dell infanzia è la risposta al diritto all educazione dei bambini dai 3 ai 6 anni PRINCIPI EDUCATIVI E LINEE GUIDA Rispetto dell unità psico-fisica del bambino; centralità educativa del fare

Dettagli

A. IL CONTESTO. A1. Elementi caratterizzanti il contesto. A.1 Il territorio

A. IL CONTESTO. A1. Elementi caratterizzanti il contesto. A.1 Il territorio A. IL CONTESTO A1. Elementi caratterizzanti il contesto A.1 Il territorio L ambiente socio culturale dei quattro comuni che afferiscono alla Direzione Didattica di Codroipo mostra una generale omogeneità

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Scuola primaria XII OTTOBRE Via Galeazzo,28 - tel 010506665 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN FRUTTUOSO ad indirizzo musicale Via Berghini, 1-16132 Genova TEL. 010352712 fax 0105220210 e-mail geic808008@istruzione.it - www.icsanfruttuoso.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

RISORSE e CARATTERISTICHE. di ogni plesso SCUOLA DELL INFANZIA. SCUOLE PRIMARIE Rovato cap. Alghisi Duomo Lodetto SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO

RISORSE e CARATTERISTICHE. di ogni plesso SCUOLA DELL INFANZIA. SCUOLE PRIMARIE Rovato cap. Alghisi Duomo Lodetto SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO RISORSE e CARATTERISTICHE di ogni plesso SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLE PRIMARIE Rovato cap. Alghisi Duomo Lodetto SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO 1 Scuola dell infanzia Viale Europa, 1 030 723209 PERSONE 170

Dettagli

Istituto Comprensivo Via Aldo Moro Buccinasco

Istituto Comprensivo Via Aldo Moro Buccinasco Istituto Comprensivo Via Aldo Moro Buccinasco La Scuola Classi : scuola formata da 7 corsi completi 21 classi 14 tempo normale e 7 tempo prolungato Organico docenti: circa 55 docenti quasi tutti di ruolo

Dettagli

Scuola Infanzia Volvera. Presentazione A.S. 2015 16

Scuola Infanzia Volvera. Presentazione A.S. 2015 16 Scuola Infanzia Volvera Presentazione A.S. 2015 16 LA SCUOLA DELL INFANZIA La Scuola dell Infanzia è un ambiente di esperienze concrete e di apprendimento che integra le differenti forme del fare, del

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 ISTITUTO COMPRENSIVO AVIGLIANO CENTRO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo. Malala Yousafzai Premio Nobel per

Dettagli

I VOSTRI FIGLI (adatt. da Kahlil Gibran) I vostri figli non sono figli vostri: sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita.

I VOSTRI FIGLI (adatt. da Kahlil Gibran) I vostri figli non sono figli vostri: sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita. I VOSTRI FIGLI (adatt. da Kahlil Gibran) I vostri figli non sono figli vostri: sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita. Nascono per mezzo di voi, ma non da voi. Stanno con voi ma non vi

Dettagli

LINEE GUIDA a.s. 2013/2014

LINEE GUIDA a.s. 2013/2014 LINEE GUIDA a.s. 2013/2014 L istituto Comprensivo 2 Anagni elabora percorsi formativi funzionali alla realizzazione del diritto ad apprendere che ogni alunno ha e alla crescita educativa di tutti gli alunni,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. FUMASONI BERBENNO DI VALTELLINA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. FUMASONI BERBENNO DI VALTELLINA ISTITUTO COMPRENSIVO G. FUMASONI BERBENNO DI VALTELLINA IL PROTOCOLLO D ACCOGLIENZA Il Protocollo è un atto formale che riconosce la specificità dei bisogni delle famiglie e dei minori stranieri: bisogni

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO 1 ISTITUTO COMPRENSIVO - CASSINO (FR)

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO 1 ISTITUTO COMPRENSIVO - CASSINO (FR) Prot. n. 4723/A01 Cassino 19 settembre2015 Ai docenti dell istituto comprensivo Loro sedi Atti Oggetto: indicazioni e chiarimenti in merito al POF 2015/16 IL DIRIGENTE SCOLASTICO Vista la L. n.107/2015

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO BELLANI AD INDIRIZZO MUSICALE

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO BELLANI AD INDIRIZZO MUSICALE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO BELLANI AD INDIRIZZO MUSICALE CHI SIAMO LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ARDIGO BELLANI DI MONZA E FORMATA DA DUE PLESSI : PLESSO ARDIGO : via Magellano, 42 PLESSO

Dettagli

Istituto Comprensivo G. Bolognesi

Istituto Comprensivo G. Bolognesi Istituto Comprensivo G. Bolognesi Codice Meccanografico LIIC 81400Q Organizzazione ed orari delle scuole che fanno parte dell Istituto Comprensivo Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Secondaria di I Grado

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

Se intrecci le tue mani con le mie Se unisci i colori delle tue emozioni con i colori delle mie emozioni Se accompagni i colori della tua musica ai

Se intrecci le tue mani con le mie Se unisci i colori delle tue emozioni con i colori delle mie emozioni Se accompagni i colori della tua musica ai Se intrecci le tue mani con le mie Se unisci i colori delle tue emozioni con i colori delle mie emozioni Se accompagni i colori della tua musica ai colori della mia musica Se presti un po dei colori della

Dettagli

Scuola Secondaria di primo grado "Dante Arfelli" Via Sozzi 6-47042 Cesenatico (FC)

Scuola Secondaria di primo grado Dante Arfelli Via Sozzi 6-47042 Cesenatico (FC) Scuola Secondaria di primo grado "Dante Arfelli" Via Sozzi 6-47042 Cesenatico (FC) Tel. 0547 80309 Fax 0547 672888 e-mail: fomm08900a@istruzione.it www.smcesenatico.net PIANO dell'offerta FORMATIVA S I

Dettagli