LA CINA DICE NO PENSANDO A TAIWAN

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA CINA DICE NO PENSANDO A TAIWAN"

Transcript

1 Lim 3-08 virdis :22 Pagina 1 KOSOVO, NON SOLO BALCANI LA CINA DICE NO PENSANDO A TAIWAN di Alessia VIRDIS Pechino rifiuta di riconoscere l indipendenza del Kosovo perché teme possa diventare un precedente per le tentazioni secessioniste che periodicamente si materializzano al di là dello Stretto. Mentre Taipei festeggia e plaude a Priština. 1. UN COLPETTO AL MAPPAMONDO, migliaia di chilometri di distanza, dal Kosovo si arriva in Cina. Una volta nel gigante asiatico, corta è la «strada» per toccare Taiwan. La dichiarazione d indipendenza del nuovo staterello, tanto lontano da Pechino, fa male alla Cina. In Kosovo, assicurano studiosi e giornalisti cinesi, Pechino non ha interessi né strategici, né economici rilevanti 1. Ma il gigante asiatico deve da sempre fare i conti con Taiwan, che considera una provincia ribelle. Ed ecco che dopo la dichiarazione d indipendenza della nuova piccola entità nel cuore dei Balcani, Pechino torna a ricordare quali sono i rapporti tra le due parti dello Stretto, cerca di «mettere al suo posto» l isola, che invece non si fa sfuggire l occasione per far sentire la sua voce, per parlare di «libertà» e «democrazia». La reazione negativa della Cina alla mossa del Kosovo non è difficile da spiegare se non si dimentica che esiste un isola che una volta fu rifugio per i nazionalisti di Chiang Kai-shek sconfitti dalle truppe di Mao Zedong e che oggi costituisce un esempio di «democrazia alla cinese». Quest isola, protetta dalla «strategica ambiguità» della politica statunitense, che si impegna a difenderla e allo stesso tempo riconosce il principio di un unica Cina, deve essere secondo il gigante asiatico ricongiunta pacificamente alla «madrepatria» e va dissuasa da ogni tentazione di cedere all attrazione fatale dell indipendenza formale. In Cina l unità nazionale è un dogma e il caso del Kosovo ricorda a Pechino i suoi «problemi interni». Taiwan è per Pechino la questione numero uno. Anche perché sull isola c è chi «osa». Osa, per primo, il suo presidente Chen Shui-bian, prossimo ad abbandonare la guida di Taiwan, che sfida la Cina con i suoi progetti politicamente spregiu- 1. Conversazioni con Limes dello studioso e giornalista cinese in Italia Song Liming (Roma, 29/2/2008) e, a condizione di anonimato, di un giornalista cinese del principale quotidiano ufficiale di Pechino. 1

2 Lim 3-08 virdis :22 Pagina 2 LA CINA DICE NO PENSANDO A TAIWAN dicati. Taipei osa anche mentre Pechino cerca di centrare in pieno l obiettivo delle Olimpiadi perfette facendo questioni sul passaggio della fiaccola olimpica sul suo territorio. E il gigante asiatico non fa che ricordare alla sua provincia che non è uno Stato sovrano, che appartiene alla Cina e che la sua riannessione è un sacrosanto diritto. 2. Subito dopo la dichiarazione d indipendenza del Kosovo sono arrivate le «congratulazioni» di Taiwan, con la speranza che la nuova entità nel cuore dei Balcani «possa godere dei frutti della democrazia e della libertà». «La Repubblica di Cina [questo il nome di Taiwan] sostiene sempre gli Stati sovrani che perseguono la democrazia, la sovranità e l indipendenza attraverso mezzi pacifici», hanno fatto sapere le autorità dell isola 2, colpendo con due parole appena («democrazia» e «libertà») il cuore del sistema cinese. Con un altro applauso al Kosovo, più sonoro, arrivato dopo aver visto le prime reazioni dei paesi che contano alla dichiarazione d indipendenza, Taiwan ha ricordato anche di essere «un membro della comunità internazionale» 3. Dall altra parte dello Stretto, invece, niente battimani, ma solo tanta «preoccupazione» per una «mossa unilaterale», che «porterà a una serie di conseguenze», e timori per «ripercussioni negative sulla pace e sulla stabilità nella regione dei Balcani». Per la Cina, la Serbia e il Kosovo devono «continuare i negoziati» rimanendo «all interno della legalità internazionale». Contemporaneamente c è l urgenza di ricordare «cosa è» Taiwan. E non occorrono molte parole per farlo. Bastano quelle di sempre. E quindi: «A tutti è noto che in quanto parte della Cina, Taiwan non ha alcun diritto» di parlare di riconoscimento del Kosovo. Ma soprattutto: «Al mondo esiste una sola Cina. Il governo della Repubblica Popolare Cinese è il solo governo legittimo che rappresenta l intera Cina e Taiwan è una parte inseparabile del territorio cinese» 4. Poi ci sono le Nazioni Unite. Nel Consiglio di Sicurezza Pechino, membro permanente, dispone del diritto di veto ed è più che attenta alle situazioni che possono creare pericolosi precedenti. Al di là di ogni scenario, «conta moltissimo già la minaccia di ricorrere al diritto di veto». Se un giorno si dovesse arrivare a votare sul Kosovo, la Cina potrebbe astenersi solo se certa che qualcun altro bloccasse ciò che meno le piace 5. Pechino ha già espresso i propri timori per le ripercussioni che la dichiarazione d indipendenza del Kosovo avrà in seno al Consiglio di Sicurezza, dove Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti guidano il fronte dei «paesi amici» del Kosovo, mentre la Russia considera inaccettabile la mossa del nuovo mini-stato. L ambasciatore cinese all Onu Wang Guangya non ha usato mezzi termini. Fa «Taiwan congratulates Kosovo on independence», Dpa, Taipei, 17/2/ Il comunicato del ministero degli Esteri di Taiwan del 18/2/2008 è consultabile all indirizzo 4. Le dichiarazioni del portavoce del ministero degli Esteri di Pechino Liu Jianchao del 18/2/2008 sono disponibili integralmente all indirizzo 5. Colloquio con Limes di Francesco Paolo Fulci, già ambasciatore Onu e due volte presidente del Consiglio di Sicurezza, Roma, 6/3/2008.

3 Lim 3-08 virdis :22 Pagina 3 KOSOVO, NON SOLO BALCANI cendo riferimento alla risoluzione , ha sottolineato che se un documento «adottato dal Consiglio di Sicurezza non viene rispettato e attuato», diventa «un semplice pezzo di carta» e vengono compromesse «l autorità e la credibilità del Consiglio di Sicurezza come organismo principale per tutelare la pace e la sicurezza nel mondo» 7. Dalla dichiarazione d indipendenza del Kosovo, più volte Pechino ha fatto riferimento alla risoluzione Onu 1244 del 1999, uno dei modi «diplomatici» per mostrare il proprio dissenso di fronte alla «mossa unilaterale» del Kosovo. Proprio qui, mentre si scrive, è atteso l arrivo di un nuovo piccolo contingente di agenti cinesi nell ambito della missione delle Nazioni Unite 8. Dal momento che la Cina sembra non avere interessi economici e strategici nei Balcani, anche la partecipazione a questa missione va letta semplicemente considerando che Pechino è «un membro del Consiglio di Sicurezza, ha una responsabilità» e «tutta la questione dei Balcani viene affrontata solo in qualità di membro dell Onu» 9. Con l occhio e il pensiero sempre rivolti a Taiwan. Sull isola tra l altro le decisioni, almeno in alcuni casi, vengono prese indipendentemente da quello che si dice in Cina, che dopo la dichiarazione d indipendenza del Kosovo ha più volte ricordato quali sono le relazioni tra le due parti dello Stretto 10. Senza troppe reticenze Taiwan ha comunque annunciato di «riconoscere formalmente la Repubblica del Kosovo» 11 : una decisione che, ha spiegato il ministro degli Esteri James C.F. Huang, è stata presa «dopo che gli Stati Uniti e altri paesi europei hanno riconosciuto la sovranità del Kosovo» 12. Come a dire: non dopo la reazione di Pechino alle «congratulazioni» arrivate dall isola. Secondo il capo della diplomazia di Taipei, infatti, «in quanto paese sovrano e indipendente e parte della comunità internazionale con 23 alleati, non vi è alcun dubbio che Taiwan abbia il diritto di riconoscere il Kosovo» 13. Ventitré alleati nel mondo. E se in futuro l isola volesse persino attirare questa nuova piccola entità nella sua poco fitta rete di «amici» con pedine costituite da piccoli paesi? Potrebbe tentare. Non lo ha escluso neanche lo stesso Huang. Così, il Kosovo potrebbe subentrare al Malawi, che lo scorso gennaio ha voltato le spalle a 6. Il testo completo della risoluzione 1244 è reperibile all indirizzo daccessdds.un.org/doc/undoc/ GEN/N99/172/89/PDF/N pdf?OpenElement 7. «China gravely concerned over Kosovo proclamation of independence», Xinhua, 18/2/ Per ulteriori dettagli si vedano HUANG ZHILING, «Peacekeepers prepare for Kosovo mission», China Daily, Chengdu, 8/1/2008 (www.chinadaily.com.cn/cndy/ /08/content_ htm); «China expresses concern over Kosovo», China Daily, 19/2/2008 (www.chinadaily.com.cn/china/ /19/content_ htm); «China to send fifth contingent of peacekeepers to Kosovo», Xinhua, Pechino, 20/2/ Affermazioni del giornalista cinese del principale quotidiano ufficiale di Pechino. 10. Il testo dell incontro con la stampa del portavoce del ministero degli Esteri di Pechino Liu Jianchao del 19/2/2008 è consultabile all indirizzo 11. La nota del ministero degli Esteri di Taiwan del 19/2/2008 è disponibile all indirizzo 12. «Taiwan officially recognizes Kosovo independence», Cna, Taipei, 19/2/2008, 13. Ibidem. 3

4 Lim 3-08 virdis :22 Pagina 4 LA CINA DICE NO PENSANDO A TAIWAN Taiwan, inaugurando il capitolo delle relazioni diplomatiche con Pechino e inchinandosi di fronte al principio di un unica Cina. Allora si era tornati alle accuse di «diplomazia dell assegno». Adesso il ministro degli Esteri di Taiwan parla di rapporti tra l isola e il Kosovo negli ultimi due anni e afferma che Taipei «continuerà con i contatti bilaterali e svilupperà ulteriori relazioni» 14. Ma bisogna fare i conti con le autorità del nuovo mini-stato, oggi in una situazione di limbo, ma certamente consapevoli che instaurare rapporti diplomatici con Taiwan farebbe quantomeno irritare Pechino. E quindi, forse, quelli di Taipei sono solo sogni, di alcuni. E per ora la Cina sta a guardare. Oltre a Taiwan, le altre due «ragioni principali» della reazione di Pechino di fronte alla dichiarazione d indipendenza del Kosovo sono «il Tibet e il Xinjiang» 15. Il problema quindi non sarebbero solo l isola ribelle e le aspirazioni di alcuni al taglio definitivo del cordone ombelicale con la Cina: ci sono anche le minoranze etniche, 56 in tutto il gigante asiatico. Il timore, pertanto, è che il Kosovo diventi il famoso, pericoloso precedente. Al contrario, c è chi sostiene che Pechino «non ha paura di ripercussioni sulla sua situazione interna» e, in ogni caso, non bisogna «confondere i problemi» 16. Sebbene si possa trovare qualche analogia tra il Kosovo pre-indipendenza e Taiwan, c è comunque da chiedersi in quanti sarebbero disposti a schierarsi dalla parte dell isola, che pure avrebbe carte migliori da giocare rispetto allo staterello appena nato, qualora questa dovesse azzardare una dichiarazione d indipendenza dalla Cina. O meglio: in quanti, al mondo, si metterebbero contro il gigante asiatico? Gli stessi Stati Uniti caldeggiano il mantenimento dell attuale status quo, anche per preservare le istituzioni democratiche di Taiwan. Washington, impegnata in base al Taiwan Relations Act del 1979 a difendere la provincia ribelle, cui vende armamenti, e al tempo stesso sostenitrice del principio di un unica Cina, condanna ogni mossa proveniente dall isola che possa scatenare le ire di Pechino. Ed esorta la Cina a non ricorrere all uso della forza con Taiwan, contro cui sarebbe puntato un migliaio di missili cinesi Intanto Pechino continua ad annunciare «balzi in avanti» nelle spese per la difesa, che quest anno dovrebbero raggiungere i 417,769 miliardi di yuan (poco più di 38 miliardi di euro) 18, e ripete che un incremento del budget è necessario Ibidem. 15. Osservazioni di Song Liming. 16. Affermazioni del giornalista cinese del principale quotidiano ufficiale di Pechino. 17. Secondo l ultimo rapporto annuale al Congresso del Dipartimento della Difesa statunitense «Military Power of the People s Republic of China 2008», Pechino avrebbe tra i 990 e i missili balistici a corto raggio CSS-6 e CSS-7 puntati contro Taiwan. Il documento è consultabile all indirizzo 18. «China s defense budget to grow 17.6 percent in 2008», Xinhua, Pechino, 4/3/2008. Le cifre fornite da Pechino vengono contestate dagli Stati Uniti, che chiedono maggiore trasparenza alle autorità cinesi, parlano di spese per il 2007 pari a oltre il doppio o quasi al triplo di quelle dichiarate ufficialmente dal gigante asiatico ed esprimono preoccupazione per la poca chiarezza delle intenzioni strategiche della Cina. A tal proposito si veda il già citato rapporto del Dipartimento della Difesa.

5 Lim 3-08 virdis :22 Pagina 5 KOSOVO, NON SOLO BALCANI per «tutelare l indipendenza, la sovranità e l integrità territoriale» e che non costituisce una «minaccia per altri paesi» 19. Non va neanche dimenticato che la maggior parte degli elettori di Taiwan preferisce lo status quo, la stabilità, come ha confermato alle elezioni legislative dello scorso gennaio, decretando la sconfitta del Partito democratico progressista (Pdp), travolto anche da una serie di scandali, e del presidente Chen, noto per i suoi piani indipendentisti. A gennaio gli abitanti dell isola hanno dato fiducia al Kuomintang. Inoltre, a dispetto di ogni tensione politica, crescono i contatti sociali tra le due sponde dello Stretto e le relazioni economiche tra Cina e Taiwan sono in continuo miglioramento 20. Anche questo aspetto potrebbe essere letto, almeno da un certo punto di vista, come un successo della strategia cinese nel mantenere stretta a sé la provincia ribelle, evitando la temuta dichiarazione d indipendenza che aprirebbe uno scenario più che difficile non solo per le due parti dello Stretto, ma anche per molti altri attori. Anche per questo gli Stati Uniti, contrari alle mosse unilaterali da entrambe le parti, considerano provocatoria la consultazione popolare a Taiwan in concomitanza con le presidenziali per chiedere il ritorno all Onu dell isola 21. Una richiesta che, tra l altro, non avrebbe il sostegno di molti elettori di Taiwan e che viene vista da Pechino come un tentativo per cambiare il rapporto tra le due sponde dello Stretto mettendo a rischio la pace. In perfetta linea con la legge antisecessione varata ad hoc nel 2005 per far fronte al «problema» Taiwan 22, nuove dichiarazioni forti sono arrivate all apertura della sessione parlamentare del Congresso nazionale del popolo, quando Pechino, annunciando i nuovi sviluppi della sua corsa agli armamenti, ha ricordato che Chen e la leadership dell isola pagheranno «un caro prezzo» se continueranno a percorrere la strada che porta all «indipendenza di Taiwan» 23. Lo stesso presidente cinese Hu Jintao ha ribadito all inizio di marzo che le attività degli indipendentisti di Taiwan rappresentano «la più grande minaccia alla sovranità nazionale e all integrità territoriale, il più grande ostacolo allo sviluppo delle relazioni tra le due sponde dello Stretto e la più grande minaccia per la pace e la stabilità nello Stretto di Taiwan» 24. Alle sue condizioni, ha poi offerto nuovamente all isola un esile ramoscello d olivo, affermando che la Cina è «pronta a scambi, colloqui, consultazioni e negoziati con ogni forza politica di Taiwan che riconosca che entrambe le parti 19. «Defense budget to rise by 17.6%», Zhu Zhe, China Daily, 5/3/2008, 20. «Taiwan-China indirect trade hit 102 billion US dollars in 2007», Dpa, Taipei, 27/2/ Il segretario di Stato americano Condoleezza Rice ha ribadito la posizione di Washington in occasione della sua visita a Pechino del febbraio scorso. A tal proposito si veda «Rice reiterates U.S. opposition to referendum on Taiwan s UN membership», Xinhua, Pechino, 26/2/ Il testo della legge antisecessione è disponibile in inglese all indirizzo english.peopledaily.com.cn/200503/14/eng _ html 23. «Defense budget to rise by 17.6%», cit. 24. «Taiwan independence doomed to fail - Hu», Xinhua, Pechino, 4/3/2008, 5

6 Lim 3-08 virdis :22 Pagina 6 LA CINA DICE NO PENSANDO A TAIWAN dello Stretto di Taiwan appartengono a un unica Cina» 25. Ovviamente, le condizioni di Hu non sono piaciute alla provincia ribelle 26. Così, a prescindere dal «caso-kosovo», i rapporti tra Pechino e l isola sono destinati a rimanere quelli attuali, anche perché «senza l appoggio degli Stati Uniti, Taiwan non può fare nulla» e oggi la provincia ribelle «è indipendente di fatto» dalla Cina 27. E a coloro che sognano l indipendenza non resta «ancora una volta che sedersi da una parte a guardare con invidia una nuova nazione che celebra la sua libertà» Ibidem. Anche nell ottobre del 2007 Hu ha proposto a Taiwan di raggiungere un accordo di pace sulla base del principio di un unica Cina e Chen ha respinto l offerta, convinto che la condizione posta da Pechino renderebbe il documento un «accordo di resa». 26. «Taiwan condemns China for creating cross-strait confrontation», Dpa, Taipei, 5/3/ Affermazioni di Song Liming. 28. «One rule for Kosovo, one for Taiwan», Taipei Times, Taipei, 21/2/2008, News/editorials/archives/2008/02/21/

Panorama Internazionale

Panorama Internazionale Panorama Internazionale 22 INFORMAZIONI DELLA DIFESA 2/2012 TAIWANRODOLFO BASTIANELLI LO STATUS INTERNAZIONALE DI PANORAMA INTERNAZIONALE 23 Uno dei temi politici più delicati che la Cina si è trovata

Dettagli

SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO

SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO CAMERA DEI DEPUTATI Febbraio 2010 SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO MAURO PILI INTERROGAZIONE DOSSIER SUL CASO ENERGIA - SARDEGNA NELL ISOLA IL COSTO PIU ELEVATO D EUROPA SARDEGNA SOTTO RICATTO ELETTRICO

Dettagli

TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY

TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY TRANSATLANTIC TRENDS - ITALY D.1 Per il futuro dell Italia Lei ritiene che sia meglio partecipare attivamente agli affari internazionali o rimanerne fuori? - Partecipare attivamente - Rimanerne fuori D.2

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012)

Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) Articoli apparsi sulla stampa serba in occasione della visita in Italia del Presidente della Repubblica di Serbia, Tomislav Nikolic (9 ottobre 2012) POLITIKA Napolitano e Nikolic, Non si devono porre nuove

Dettagli

Anna Monterubbianesi - Ufficio stampa Forum Nazionale del Terzo Settore

Anna Monterubbianesi - Ufficio stampa Forum Nazionale del Terzo Settore Ruolo, caratteristiche, criticità 1 La definizione Terzo Settore nasce per identificare tutto ciò che non appartiene né al Primo settore, ossia alla sfera pubblica (stato, regioni, enti locali, altri enti)

Dettagli

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Signor Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, Signor Presidente

Dettagli

Sono felice di essere qui oggi a dare il mio sostegno al progetto Ladder. per la promozione dell'educazione allo sviluppo a livello locale.

Sono felice di essere qui oggi a dare il mio sostegno al progetto Ladder. per la promozione dell'educazione allo sviluppo a livello locale. ALDA - progetto LADDER Sono felice di essere qui oggi a dare il mio sostegno al progetto Ladder per la promozione dell'educazione allo sviluppo a livello locale. Sono stato per tanti anni sindaco di Padova

Dettagli

Risoluzione adottata dall Assemblea Generale [sul rapporto del Terzo Comitato (A/66/457)]

Risoluzione adottata dall Assemblea Generale [sul rapporto del Terzo Comitato (A/66/457)] Risoluzione adottata dall Assemblea Generale [sul rapporto del Terzo Comitato (A/66/457)] Dichiarazione delle Nazioni Unite sull educazione e la formazione ai diritti umani (Traduzione non ufficiale) L

Dettagli

1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO

1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO 1 PARTE CARATTERISTICHE DEL SOGGETTO CONSULTATO 1. Sesso maschile femminile 2. Età anni 14-17 18-25 26-35 36-60 più di 60 3. In quale settore/i svolgi prioritariamente la tua attività? Ricerca Pubblica

Dettagli

SIRIA, UNA CRISI SENZA FINE

SIRIA, UNA CRISI SENZA FINE 544 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com SIRIA, UNA CRISI SENZA FINE Le reazioni degli attori internazionali 25 luglio 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Le reazioni degli attori

Dettagli

Convegno Rapporti dall Europa

Convegno Rapporti dall Europa Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi Premio Grinzane Cavour Convegno Rapporti dall Europa Saluto augurale dell On. Sandro Gozi Giovedì 27 settembre 2007 Torino 1 Nel marzo scorso, l Europa ha festeggiato

Dettagli

i diritti dei bambini in parole semplici

i diritti dei bambini in parole semplici i diritti dei bambini in parole semplici Questa è la traduzione di un opuscolo pubblicato in Inghilterra dall'unicef. È il frutto del lavoro di un gruppo di bambini che hanno riscritto alcuni articoli

Dettagli

INTERVENTO DELL ON. CARFAGNA Nella Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. 26 novembre 2014

INTERVENTO DELL ON. CARFAGNA Nella Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. 26 novembre 2014 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 836 INTERVENTO DELL ON. CARFAGNA Nella Giornata internazionale per l'eliminazione

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

Indice. Presentazione p. 7 Una grande prova di democrazia di Domenico Pantaleo

Indice. Presentazione p. 7 Una grande prova di democrazia di Domenico Pantaleo Indice Presentazione p. 7 Una grande prova di democrazia di Domenico Pantaleo PARTE PRIMA - La RSU 11 Capitolo I Che cosa è la RSu 13 Capitolo II Come lavora la RSu 18 Capitolo III - Il negoziato: tempi

Dettagli

Senso della storia e azione politica

Senso della storia e azione politica Francesco Rossolillo Senso della storia e azione politica II. La battaglia per la Federazione europea a cura di Giovanni Vigo Società editrice il Mulino L Europa e la guerra nel Kosovo La guerra del Kosovo

Dettagli

Comune di Assago Area Istruzione e Cultura

Comune di Assago Area Istruzione e Cultura Comune di Assago Area Istruzione e Cultura I diritti dei bambini in parole semplici Il Consigliere delegato alla cultura Emilio Benzoni Il Sindaco Graziano Musella L Assessore alla Pubblica Istruzione

Dettagli

I voucher come metodo di finanziamento e accesso ai servizi: elementi per una discussione

I voucher come metodo di finanziamento e accesso ai servizi: elementi per una discussione I voucher come metodo di finanziamento e accesso ai servizi: elementi per una discussione Premessa Obiettivo di questo breve documento è fornire una contributo in vista dell incontro dell 8 luglio; a tale

Dettagli

Ambito Distrettuale di Latisana Equipe Integrata per la Tutela dei Minori e delle Famiglie Assessorato alle Politiche Sociali della Città di Latisana

Ambito Distrettuale di Latisana Equipe Integrata per la Tutela dei Minori e delle Famiglie Assessorato alle Politiche Sociali della Città di Latisana in collaborazione con Assessorato alla Cultura e P.I. della Città di Latisana Biblioteca Civica di Latisana Istituto Comprensivo di Latisana Informagiovani di Latisana Ambito Distrettuale di Latisana Equipe

Dettagli

RAPPORTO NAZIONALE ITALIA. Eurobarometro Standard 80 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA AUTUNNO 2013

RAPPORTO NAZIONALE ITALIA. Eurobarometro Standard 80 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA AUTUNNO 2013 RAPPORTO NAZIONALE Eurobarometro Standard 80 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA AUTUNNO 2013 ITALIA Rappresentanza della Commissione europea in Italia Eurobarometro Standard 80 / Autunno 2013 TNS Opinion

Dettagli

La Costituzione Italiana per i ragazzi

La Costituzione Italiana per i ragazzi The International Association of Lions Clubs Distretto 108 Ib2 La Costituzione Italiana per i ragazzi www.accademiasantagiulia.it Cari ragazzi, vi domanderete chi sono i Lions e perché distribuiscono opuscoli

Dettagli

Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! PENSIONI blog. Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile!

Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! PENSIONI blog. Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! Pagina 1 di 6 Search PENSIONI blog Europa Informazioni Notizie Ultimo aggiornamento: 29 marzo 2014-08:24 RSS In Notizie Pensioni: Bomba Nori, il contributivo per tutti è fattibile! 29 marzo 2014-08:24

Dettagli

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI

SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO SERVIZIO CIVILE: GIOVANI PER UN ITALIA SOLIDALE ROMA 2 GIUGNO 2015 - CAMERA DEI DEPUTATI INTERVENTO ON.LE BOBBA On. Presidente Boldrini, signori Ministri e membri del Governo,

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

IO VOGLIO VEDERE, SENTIRE, PARLARE Progetto di educazione alla legalità Scuola Secondaria di Primo Grado Leonardo da Vinci - Nerviano Febbraio -

IO VOGLIO VEDERE, SENTIRE, PARLARE Progetto di educazione alla legalità Scuola Secondaria di Primo Grado Leonardo da Vinci - Nerviano Febbraio - IO VOGLIO VEDERE, SENTIRE, PARLARE Progetto di educazione alla legalità Scuola Secondaria di Primo Grado Leonardo da Vinci - Nerviano Febbraio - Marzo 2016 LINEE GUIDA REGIONALI SULLA PREVENZIONE (DGR

Dettagli

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013

C E N S I S OUTLOOK ITALIA. Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013 C E N S I S OUTLOOK ITALIA Clima di fiducia e aspettative delle famiglie italiane nel 2 semestre 2013 Roma, 16 ottobre 2013 - Sono sempre più numerose le famiglie che non riescono a far fronte alle spese

Dettagli

LO SPREAD IN CALO NON GUARISCE

LO SPREAD IN CALO NON GUARISCE 43 ALLEGATO i dossier www.freefoundation.com LO SPREAD IN CALO NON GUARISCE TUTTI I MALI DEI TITOLI DI STATO Editoriale de Il Giornale, 5 marzo 2012 5 marzo 2012 a cura di Renato Brunetta 2 Passata o quasi

Dettagli

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 1024 www.freefoundation.com www.freenewsonline.it i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 17 maggio 2015 a cura di Renato

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN

TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN 976 TUTTI CONTRO LA LEGGE DI STABILITÀ DI RENZI E PADOAN 4 novembre2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà EXECUTIVE SUMMARY

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013

I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 I fattori della competitività: presentazione del Rapporto Doing Business Subnational in Italy 2013 Intervento di Fabrizio Saccomanni Direttore Generale della Banca d Italia Roma, 14 novembre Sono molto

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo Depressione e comportamento suicidario Opuscolo informativo Depressione La vita a volte è difficile e sappiamo che fattori come problemi di reddito, la perdita del lavoro, problemi familiari, problemi

Dettagli

Corso di Economia Internazionale Prof. Gianfranco Viesti

Corso di Economia Internazionale Prof. Gianfranco Viesti Facoltà di Scienze Politiche Università di Bari Corso di Economia Internazionale Prof. Gianfranco Viesti Modulo 7 Breve storia delle politiche commerciali Krugman-Obstfeld, cap 9 (seconda parte), integrato

Dettagli

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172

L ITALIA IN EUROPA. 1 Voyager 5, pagina 172 L ITALIA IN EUROPA L Italia, con altri Stati, fa parte dell Unione Europea (sigla: UE). L Unione Europea è formata da Paesi democratici che hanno deciso di lavorare insieme per la pace e il benessere di

Dettagli

Roberto Gatti Luca Alici Ilaria Vellani

Roberto Gatti Luca Alici Ilaria Vellani vademecum_dizionario 04/10/13 11:31 Pagina 1 a cura di Roberto Gatti Luca Alici Ilaria Vellani Vademecum della democrazia UN DIZIONARIO PER TUTTI Editrice AVE vademecum_dizionario 04/10/13 11:28 Pagina

Dettagli

Le Donne: il motore della vita

Le Donne: il motore della vita Le Donne: il motore della vita Il team di questo progetto è composto da me stessa. Sono una giovane laureata in Giurisprudenza e praticante avvocato, molto sensibile e attenta al tema riguardante la violenza

Dettagli

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it Codice

Dettagli

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace

Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Spunti per l intervento dell On. Sandro Gozi alla Conferenza Internazionale Servizio civile in Europa: Cittadini di Pace Padova, 15 giugno 2007 1 Il servizio civile come celebrazione del 50 dei trattati

Dettagli

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI DEL GIAPPONE. Nome Comunemente. Utilizzato nella Comunità Internazionale. Mar del Giappone

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI DEL GIAPPONE. Nome Comunemente. Utilizzato nella Comunità Internazionale. Mar del Giappone MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI DEL GIAPPONE L unico Nome Comunemente Utilizzato nella Comunità Internazionale Mar del Giappone 1 Mar del Giappone è l unico nome stabilito a livello internazionale per l

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta 357 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com USA, GIAPPONE E EUROPA: POLITICHE ECONOMICHE A CONFRONTO 6 marzo 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Usa: il «sequestro» Cosa è successo negli

Dettagli

QUESTIONARIO DI EFFICACIA DELL INCONTRO. La valutazione dovrà essere espressa in scala da 1 (per niente) a 5 (pienamente).

QUESTIONARIO DI EFFICACIA DELL INCONTRO. La valutazione dovrà essere espressa in scala da 1 (per niente) a 5 (pienamente). QUESTIONARIO DI EFFICACIA DELL INCONTRO Gentile genitore, le sottoponiamo il presente questionario anonimo al termine dell incontro a cui ha partecipato. La valutazione da lei espressa ci aiuterà a capire

Dettagli

FRANCIA: LE MOTIVAZIONI DELL INTERVENTO IN MALI

FRANCIA: LE MOTIVAZIONI DELL INTERVENTO IN MALI Sede legale e amministrativa: Palazzo Besso - Largo di Torre Argentina, 11-00186 Roma Sede secondaria: Largo Luigi Antonelli, 4-00145 Roma Web: www.ifiadvisory.com; Mail: info@ifiadvisory.com Umberto Profazio

Dettagli

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA.

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA. CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA 18 Novembre, 2014 In occasione della Presidenza di turno del Consiglio dell Unione Europea,

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

Assertività. Un adeguata comunicazione deve avere al meno tre elementi. Assenza Di paure o Inibizioni sociali. di sé

Assertività. Un adeguata comunicazione deve avere al meno tre elementi. Assenza Di paure o Inibizioni sociali. di sé Assertività Un adeguata comunicazione deve avere al meno tre elementi Presenza di Affinate Abilità interpersonali Assenza Di paure o Inibizioni sociali Buona immagine di sé Privata e professionale ESSERE

Dettagli

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile

Accogliere e trattenere i volontari in associazione. Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accogliere e trattenere i volontari in associazione Daniela Caretto Lecce, 27-28 aprile Accoglienza Ogni volontario dovrebbe fin dal primo incontro con l associazione, potersi sentire accolto e a proprio

Dettagli

Lo scoppio della guerra fredda

Lo scoppio della guerra fredda Lo scoppio della guerra fredda 1) 1945: muta la percezione americana dell URSS da alleato ad avversario e nemico 2) 1946: ambio dibattito interno all amministrazione Truman sulla svolta in politica estera

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Newsletter Agosto 2010

Newsletter Agosto 2010 Newsletter Agosto 2010 Decreto intercettazioni: OSCE e ONU dicono NO! Ammonimenti internazionali per il disegno di legge in materia di intercettazioni elettroniche (Legge n. 1611 del 11 giugno 2009) Il

Dettagli

nome classe data la repubblica, la costituzione Quanti voti ha ricevuto la monarchia? Quanti la repubblica?...

nome classe data la repubblica, la costituzione Quanti voti ha ricevuto la monarchia? Quanti la repubblica?... Giugno 946, nasce la Repubblica Leggi il testo poi osserva la tabella con i dati del referendum e rispondi alle domande. Dopo la guerra era necessario creare uno Stato nuovo in cui venissero riconosciuti

Dettagli

Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti. Presenta. Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i

Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti. Presenta. Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i Adotta anche Tu una legge per i bambini di Haiti Presenta Modificare la legge sulle adozioni e adottare in via d emergenza i bambini dei paesi devastati da terremoti e altri disastri. Perché? Il terremoto

Dettagli

autorità maschile all interno della famiglia la donna debba obbedire al suo sposo donne e politica nella sfera pubblica piuttosto che in famiglia

autorità maschile all interno della famiglia la donna debba obbedire al suo sposo donne e politica nella sfera pubblica piuttosto che in famiglia Il Medio Oriente si scopre progressista Una ricerca dalla University of Michigan Institute for Social Research mette a fuoco la percezione della donna in sette paesi a maggioranza musulmana (Ilaria Orrù)

Dettagli

Investire nella crescita. Questa è oggi la priorità di chi governa l Europa, e di chi governa i singoli Stati europei.

Investire nella crescita. Questa è oggi la priorità di chi governa l Europa, e di chi governa i singoli Stati europei. Rome Investment Forum 2015: Financing Long-Term Europe Roma - Centro Congressi Palazzo Rospigliosi, Via XXIV Maggio 43 Antonio Tajani Primo Vicepresidente del Parlamento Europeo ***** (Saluti) Investire

Dettagli

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati.

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 1 ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 2 Indice generale Abstract...3 Integrare: perché?...3 Le soluzioni attuali...4 Cos'è un ESB...5 GreenVulcano ESB...6 3 Abstract L'integrazione

Dettagli

PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO!

PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO! PARLANDO DI TELEFONIA MOBILE VOGLIONO METTERE UN ANTENNA SUL MIO TETTO! Al telefono si sente la voce contrariata di un giovane. Pronto, pronto, buongiorno signorina, parlo con Supertel?. Si, buongiorno,

Dettagli

Notizie dall Unione europea

Notizie dall Unione europea Commissione Speciale sui Rapporti con l Unione europea e sulle Attività Internazionali della Regione Notizie dall Unione europea 20 novembre 2006 La Commissione europea propone un divieto totale del commercio

Dettagli

Gestione del conflitto o della negoziazione

Gestione del conflitto o della negoziazione 1. Gestione del conflitto o della negoziazione Per ognuna delle 30 coppie di alternative scegli quella che è più vera per te. A volte lascio che siano gli altri a prendersi la responsabilità di risolvere

Dettagli

SENZA PAROLE. Illustrazione di Matteo Pericoli 2001

SENZA PAROLE. Illustrazione di Matteo Pericoli 2001 SENZA PAROLE Illustrazione di Matteo Pericoli 2001 Agente di viaggio. Vedo che ha deciso per la Transiberiana. Ottima scelta. Un viaggio difficile, ma che le darà enormi soddisfazioni. Cliente. Mi preoccupa

Dettagli

Si allegano per le delegazioni le conclusioni del Consiglio sul Sud Sudan, adottate dal Consiglio nella 3466ª sessione tenutasi il 23 maggio 2016.

Si allegano per le delegazioni le conclusioni del Consiglio sul Sud Sudan, adottate dal Consiglio nella 3466ª sessione tenutasi il 23 maggio 2016. Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 23 maggio 2016 (OR. en) 9110/16 RISULTATI DEI LAVORI Origine: in data: 23 maggio 2016 Destinatario: Segretariato generale del Consiglio delegazioni n. doc. prec.:

Dettagli

Introduzione dell autore

Introduzione dell autore Introduzione dell autore Scrivo questo libro nel gennaio del 1998, in pieno boom della Borsa italiana, sapendo che arriverà il tempo in cui i molti che si sono avvicinati a Piazza degli Affari, allettati

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

Èuna situazione complessa e per

Èuna situazione complessa e per LE RISORSE PER IL VOLONTARIATO NELLA CRISI: COME QUADRARE IL CERCHIO? Investire nella qualità della progettazione, ricerca di nuovi potenziali finanziatori, ricorso a campagne di sottoscrizione popolare.

Dettagli

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA

REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA REGOLAMENTO SOSTEGNO A DISTANZA Principi, obiettivi e istruzioni IL SOSTEGNO A DISTANZA che cos è Con il termine Sostegno a Distanza si vuole convenzionalmente indicare una forma di solidarietà, oggi molto

Dettagli

Avocats sans Frontières Italia

Avocats sans Frontières Italia Avocats sans Frontières Italia BAMBINI SOLDATO IN AFRICA UN DRAMMA NEL DRAMMA Presentazione del Rapporto di Amnesty International 21.000 bambini soldato in Liberia Roma 8 Novembre 2004 Processabilità e

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

I colloqui scuola-famiglia: le basi per una comunicazione efficace Dott.ssa Claudia Trombetta Psicologa e psicoterapeuta claudia.trombetta@email.

I colloqui scuola-famiglia: le basi per una comunicazione efficace Dott.ssa Claudia Trombetta Psicologa e psicoterapeuta claudia.trombetta@email. I colloqui scuola-famiglia: le basi per una comunicazione efficace Dott.ssa Claudia Trombetta Psicologa e psicoterapeuta claudia.trombetta@email.it CTI Monza, 20 Novembre 2015 Prima parte: comprendere

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013 Sant Elpidio a Mare, 14 maggio TOD S S.p.A. Forte crescita dei ricavi all estero (Cina: +55,4%, Americhe: +31%). Italia: -26,7%. Solida crescita nei DOS (+16,8%). Confermata l ottima redditività del Gruppo,

Dettagli

L ENNESIMO IMBROGLIO di RENZI ovvero COME SI DERUBANO I PENSIONATI (facendoli passare per mona ) Lo aspettavamo al varco, il Renzi.

L ENNESIMO IMBROGLIO di RENZI ovvero COME SI DERUBANO I PENSIONATI (facendoli passare per mona ) Lo aspettavamo al varco, il Renzi. L ENNESIMO IMBROGLIO di RENZI ovvero COME SI DERUBANO I PENSIONATI (facendoli passare per mona ) Lo aspettavamo al varco, il Renzi. Eravamo sicuri che avrebbe cercato di fare il furbo, facendo passare

Dettagli

1. Calcolare la probabilità che estratte a caso ed assieme tre carte da un mazzo di 40, fra di esse vi sia un solo asso, di qualunque seme.

1. Calcolare la probabilità che estratte a caso ed assieme tre carte da un mazzo di 40, fra di esse vi sia un solo asso, di qualunque seme. Esercizi difficili sul calcolo delle probabilità. Calcolare la probabilità che estratte a caso ed assieme tre carte da un mazzo di, fra di esse vi sia un solo asso, di qualunque seme. Le parole a caso

Dettagli

dal dentista senza paura

dal dentista senza paura dal dentista senza paura Come affrontare la poltrona odontoiatrica e continuare a vivere felici Cari amici, La paura del dentista è molto diffusa e riguarda non soltanto i più piccoli ma anche gli adulti.

Dettagli

L Assemblea Generale,

L Assemblea Generale, Dichiarazione delle Nazioni Unite sull educazione e la formazione ai diritti umani. Adottata il 23 marzo 2011 dal Consiglio diritti umani, con Risoluzione 16/1 L Assemblea Generale, 165 Riaffermando gli

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DEL 13.08.2015

COMUNICATO STAMPA DEL 13.08.2015 Com.stampa coordinamenti 2015 Raggruppamento Coordinamenti Regionali Volontariato Protezione Civile L A Z I O COMUNICATO STAMPA DEL 13.08.2015 Il volontariato di protezione civile è fra le più importanti

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE!

Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE! Giacomo Bruno RENDITE DA 32.400 AL MESE! Report collegato a: FARE SOLDI ONLINE CON GOOGLE Il programma per inserire annunci pubblicitari su Google - Mini Ebook Gratuito - INVIALO GRATIS A TUTTI I TUOI

Dettagli

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti LAURA PAPALEO Sempre più donne risultano attive nel settore dell information technology e la salvaguardia dei loro diritti e delle

Dettagli

La truffa si sta diffondendo dal Canada con velocità impressionante.

La truffa si sta diffondendo dal Canada con velocità impressionante. Cari colleghi, vi volevo avvisare di questo nuovo metodo che usano i malviventi per cercare di raggirare le persone. Forse è il caso di avvisare pure le chiese di stare attenti e non fidarsi di nessuno

Dettagli

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO

DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO DICHIARAZIONE RELATIVA AI PRINCIPI DI DIRITTO INTERNAZIONALE, CONCERNENTI LE RELAZIONI AMICHEVOLI E LA COOPERAZIONE FRA GLI STATI, IN CONFORMITÀ CON LA CARTA DELLE NAZIONI UNITE Risoluzione dell Assemblea

Dettagli

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi

La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi La convenzione dell ONU sui diritti del fanciullo riscritta dai bambini con Mario Lodi Articolo 1: Il bambino (o bambina) è ogni essere umano fino a 18 anni. Articolo 2: Gli Stati devono rispettare, nel

Dettagli

PIANO JUNCKER: ECCO COSA PENSA LA STAMPA ESTERA

PIANO JUNCKER: ECCO COSA PENSA LA STAMPA ESTERA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 839 PIANO JUNCKER: ECCO COSA PENSA LA STAMPA ESTERA 28 novembre 2014 EXECUTIVE SUMMARY

Dettagli

Carceri, il SAPPE: Sant Agostino, mancano i fondi per il riscaldamento (Il Vostro Giornale 26.02.09)

Carceri, il SAPPE: Sant Agostino, mancano i fondi per il riscaldamento (Il Vostro Giornale 26.02.09) Carceri, il SAPPE: Sant Agostino, mancano i fondi per il riscaldamento (Il Vostro Giornale 26.02.09) Savona. Esprime sgomento e sconcerto Michele Lorenzo, segretario regionale del SAPPE, sindacato autonomo

Dettagli

Donna Ì : un milione di no

Donna Ì : un milione di no Ì : un milione di no IL NOSTRO TEAM Siamo un trio ma siamo anche una coppia di fidanzati, due fratelli, due amici che da qualche anno convive e condivide esperienze di vita ma anche interessi sociali e

Dettagli

NOTA SU LA BUONA SCUOLA

NOTA SU LA BUONA SCUOLA NOTA SU LA BUONA SCUOLA Roma, 23 ottobre 2014 Il documento presenta aspetti prevalentemente di tipo politico e amministrativo prefigurando una "Buona scuola" come una scuola bene amministrata, e organizzando

Dettagli

NOTIZIE DALL'EUROPA CUP Newsletter - Febbraio 2016

NOTIZIE DALL'EUROPA CUP Newsletter - Febbraio 2016 NOTIZIE DALL'EUROPA CUP Newsletter - Febbraio 2016 NOTIZIE DALL'EUROPA RICERCA E INNOVAZIONE RESPONSABILI COLLABORAZIONE TRA SCIENZA E SOCIETÀ CIVILE L RRI è il processo che allinea la ricerca e l innovazione

Dettagli

Capitolo 3: Cenni di strategia

Capitolo 3: Cenni di strategia Capitolo 3: Cenni di strategia Le "Mobilità" L obiettivo fondamentale del gioco è, naturalmente, catturare semi, ma l obiettivo strategico più ampio è di guadagnare il controllo dei semi in modo da poter

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

2.6. Organizzazioni non governative

2.6. Organizzazioni non governative 2.6. Organizzazioni non governative L espressione ONG è stata introdotta per la prima volta in un trattato internazionale dall articolo 71 della Carta delle Nazioni Unite, che prevede la possibilità del

Dettagli

Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità

Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità Comunicare la RSI in tempi di crisi: criticità e opportunità di Rossella Sobrero presidente di Koinètica Come cambia la comunicazione in tempo di crisi Le imprese socialmente responsabili sanno affrontare

Dettagli

La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato

La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato BUON MANAGEMENT = BUONA SANITA La qualità della gestione come fattore di successo nel settore pubblico come in quello privato Bassano del Grappa, 25 giugno 2012 Questo Convegno nasce dall idea che un confronto

Dettagli

LEZIONE: Pensiero Computazionale. Tempo della lezione: 45-60 Minuti. - Tempo di preparazione: 15 Minuti.

LEZIONE: Pensiero Computazionale. Tempo della lezione: 45-60 Minuti. - Tempo di preparazione: 15 Minuti. 3 LEZIONE: Pensiero Computazionale Tempo della lezione: 45-60 Minuti. - Tempo di preparazione: 15 Minuti. Obiettivo Principale: Introdurre il modello del Pensiero Computazionale come metodo per la risoluzione

Dettagli

MONTI E IL SUO FUTURO. SI CANDIDA O NON SI CANDIDA?

MONTI E IL SUO FUTURO. SI CANDIDA O NON SI CANDIDA? 237 i dossier www.freefoundation.com MONTI E IL SUO FUTURO. SI CANDIDA O NON SI CANDIDA? 11 dicembre 2012 a cura di Renato Brunetta Monti assicura che non si candiderà 19 novembre 2011 2 Durante la conferenza

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti IV. 1962-1964. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti IV. 1962-1964 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 822 Anno 1964 A Bernard Lesfargues Caro Bernard, Pavia, 28 novembre 1964 dato che non verrò a Lione

Dettagli

Auto blu: privilegio da mandarini

Auto blu: privilegio da mandarini Uno spreco duro a morire Auto blu: privilegio da mandarini e il Governo minimizza Quando si dice che questo è un Paese ridicolo se non fosse tragico qualcuno ha da ridire. Ma vi pare logico che mentre

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli