Sistemi informativi a supporto delle attività di ingegneria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistemi informativi a supporto delle attività di ingegneria"

Transcript

1 Sistemi informativi a supporto delle attività di ingegneria 1

2 PRESENTAZIONE DELLA SOCIETA PEGASO INGEGNERIA nasce nel 2000, in essa confluiscono esperienze maturate nella realizzazione di grandi infrastrutture dell'ultimo ventennio: linee metropolitane di Milano linea 1, (prolungamenti), linea 2, linea 3, Passante Ferroviario di Milano, sistema aeroportuale italiano, Successivamente è stata impegnata nella Direzione dei Lavori e Coordinamento in materia di Sicurezza e di Salute in fase di esecuzione della realizzazione di alcune importanti opere: La nuova tratta ferroviaria ad Alta Velocità Milano-Bologna; la nuova tratta autostradale Catania Siracusa; lavori di realizzazione del "Sistema Integrato di rilevamento del traffico, videosorveglianza e informazione all'utenza ; lavori di realizzazione del "Sistema Integrato di rilevamento del traffico, videosorveglianza e informazione all'utenza ; la nuova tratta autostradale Brescia, Bergamo Milano (BreBeMi); la progettazione definitiva ed esecutiva nonché il Piano di Sicurezza e Coordinamento per i lavori di ammodernamento del tratto Palermo-Lercara Freddi; il nuovo ponte sul fiume Ticino in Vigevano (PV); la realizzazione della S.S. 38 dello Stelvio Variante di Bormio per S. Caterina Valfurva e Livigno Lotto VI variante di S. Lucia.. 2

3 ESIGENZA DI SISTEMI INFORMATIVI La complessità delle attività connesse alla realizzazione di queste importanti opere, la loro distribuzione geografica, hanno da subito orientato la Società a ricercare sistemi informativi capaci di gestire adeguatamente la molteplicità delle informazioni. Il mercato offriva, almeno in quel periodo, molteplici e specifici prodotti, destinati però, separatamente, alla gestione di alcuni processi e attività (programma lavori, contabilità, registrazione presenze, ecc..) Gli operatori, pertanto, hanno via via sviluppato singole applicazioni dedicate alla gestione di specifiche attività. - formazione del personale, - sviluppo software, - dotazione hardware M i 120 g l i 100 a i a M 240 i g 220 l i 200 a 180 i a

4 Sistemi informativi distribuiti Gestione progetti, programma residente su server centrale e consultabile via web. Gestione Imprese programma residente su server centrale e consultabile via web. Giornale dei lavori programma residente su server centrale e consultabile via web. Gestione qualità programma residente su server centrale e consultabile via web. Gestione contabilità programma residente su unità periferica (ACCESS) Gestione programma lavori programma residente su unità periferica (Microsoft Project) 4

5 PIATTAFORMA INFORMATICA PEGASO INGEGNERIA, riconoscendo i limiti di questa opzione, si orientava invece a progettare una piattaforma capace di gestire l insieme dei dati e delle informazioni, e rispondere a queste esigenze: 5

6 Piattaforme informatiche di PEGASO INGEGNERIA Le due applicazioni, GENESIS e Nav Op, progettate da PEGASO INGEGNERIA e sviluppate da Società collegate, si incaricano quindi di rendere disponibili tutte le informazioni connesse alla realizzazione delle opere, seguendo l intero processo, dal progetto di fattibilità, alla progettazione, alla realizzazione, al collaudo, fino alla manutenzione ai diversi soggetti coinvolti: i soggetti tecnici addetti ai lavori (progettisti, direzione lavori, collaudatori, esecutori, ecc..) impegnati nella realizzazione dell opera; il Committente, che attraverso le sue figure preposte, dovrà gestire l opera e curarne la corretta gestione e manutenzione. 6

7 GENESIS: Piattaforma di Project Control GENESIS è stato sviluppato con un data-base interamente progettato e realizzato a questa finalità, offre quindi la massima flessibilità e può adeguarsi facilmente alla diverse specificità e complessità dei diversi progetti, inoltre si basa su: SERVER CENTRALIZZATI - tutti i dati si trovano su server con sistemi di back up e di ridondanza: questo garantisce sia la perfetta sincronizzazione fra i database che una maggiore sicurezza, annullando totalmente i rischi derivanti da interruzioni di corrente, attacchi informatici o altro. ARCHITETTURA WEB-BASED - l accesso è possibile da qualsiasi postazione, anche non particolarmente recente o potente, che sia dotata di accesso Internet e disponga di un Web Browser. INTEGRAZIONE CON ALTRI SERVIZI INTERNET - la struttura di GENESIS può integrare anche una serie di strumenti Internet, quali, ad esempio: sito web, caselle per ogni dipendente/collaboratore, area per lo scambio di file. 7

8 Accesso al sistema L accesso a GENESIS avviene attraverso un login, ossia fornendo a ciascun utente un identificativo ed una password, questo sistema garantisce che: solo le persone autorizzate possano accedere al sistema; ogni utente venga identificato univocamente, ed acceda unicamente alla parte di sistema di sua spettanza ed ai dati ritenuti rilevanti al suo lavoro; sia sempre possibile identificare gli autori delle modifiche effettuate; ci sia una validazione dei dati per competenza e per step successivi prima della distribuzione per consultazione del documento definitivo a tutti gli utenti. 8

9 La piattaforma e la navigazione La piattaforma GENESIS è modulare e consente una navigazione matriciale che permette di consultare il database attraverso tre parametri identificativi: il tipo di utente, l oggetto visualizzato e la categoria desiderata. Categoria Oggetto Tipologia utente Esempio: l Amministratore (tipologia utente) visualizza lo stato di avanzamento lavori (categoria) dell opera (oggetto) e delle parti che la compongono (dettaglio oggetto). 9

10 Le funzioni di GENESIS sono molteplici e soprattutto riguardano i diversi aspetti della realizzazione dell opera. La caratteristica comune a tutte le funzioni di GENESIS è quella di ricevere i dati aggiornati in tempo reale dal cantiere e elaborarli per generare reports sul progetto. Di seguito si analizza, a titolo esemplificativo, solo alcune di queste funzioni, come gli strumenti di gestione del personale, il controllo della produzione e la gestione dei controlli qualità forniture, trascurando molte altre potenzialità del sistema. 10

11 Anagrafiche di progetto Tutte le singole attività - o parti - dell'opera sono già preventivamente inserite nel sistema consentendo a chi deve redigere il giornale lavori di compilare gli effettivi avanzamenti reali con un notevole risparmio di tempo. La normale gestione delle anagrafiche (aggiunta, modifica ed eliminazione di dati) viene effettuata tramite apposita sezione a disposizione degli Amministratori, separata da quella degli utenti comuni e non accessibile a questi ultimi. Le anagrafiche presenti come standard in GENESIS sono liberamente modificabili o integrabili in fase di progettazione a seconda delle esigenze del cliente. Oltre all inserimento manuale è prevista l importazione da comuni supporti informatici. 11

12 I moduli della piattaforma Modulo Base Giornale dei lavori Modulo Esteso Controlli e Verifiche Gestione di tutte le attività di costruzione e delle pratiche legislative (es. Gestione pratiche antimafia, ecc.) Project Control: avanzamento lavori, produzione delle lavorazioni critiche; Progettazione: riepilogo degli elaborati, PP, PD, PE. Modulo Gestione Documenti: suddiviso nelle sezioni di archiviazione conservazione 12

13 Funzionalità di base della piattaforma Gestione dell Anagrafica dell Opera Identificazione delle singole parti che compongono l opera Supporto a schemi WBS Gestione delle imprese Anagrafica delle Imprese Anagrafica della Manodopera Anagrafica dei mezzi Lavorazioni ed Attività Registrazione delle attività e lavorazioni di cantiere. Registrazione delle attività delle singole imprese Attività preliminare di codifica I dati attesi dal progetto (date inizio e fine, quantità) delle singole attività - o parti dell'opera vengono preventivamente inseriti nel sistema tramite maschere di input personalizzabili in relazione alle diverse esigenze importazione dei dati dai comuni supporti informatici(es. file excell, ) 13

14 Modulo esteso - Il giornale lavori Contiene le seguenti sezioni: Note Direzione Lavori Attività Sicurezza Prove materiali; Visite degli Org. Contr. Produzione; Note generali; Forniture e materiali impiegati; Attività di realizzazione delle opere; Imprese /Personale e Mezzi d opera impiegati nei lavori, Dettaglio personale presente; Clima;

15 Il giornale lavori La serie di schede, ciascuna dedicata ad un tipo di annotazione di cui tener traccia, permettono, quindi, di generare automaticamente ( cliccando il tasto relativo) report specifici, tipo: attività svolta; presenza del personale e mezzi, Infortuni, composizione degli appaltatori, controlli e verifiche eseguite, ecc. Esiste un sistema di validazione dei dati inseriti che può articolarsi su TRE o CINQUE livelli diversi, ciascuno riservato ad una diversa tipologia di utente, assicurando così un controllo puntuale dell informazione inserita. 15

16 Il giornale lavori sezione imprese In questa sezione vengono selezionate le imprese presenti in un determinato giorno. Da questa schermata è possibile accedere all area di inserimento dei mezzi e della manodopera e alla generazione automatica del report PGS-07 sia per le singole imprese che per le Associazioni Temporanee di Impresa (ATI). 16

17 Modulo esteso Imprese Adempimenti Amm. DOCUMENTI IMPRESA: iscrizione camerale; autorizzazione antimafia; durc; libro unico;. DOCUMENTI PERSONALE E MEZZI: Documenti di assunzione Permesso soggiorno Visite mediche permessi di accesso ai cantieri certificati di conformità dei mezzi;.

18 Modulo esteso Verifiche Antimafia Gestione specifica e puntuale della documentazione da mettere a disposizione delle Forze dell Ordine. Possibilità di interagire in modo rapido e diretto con gli Organismi preposti, fornendo loro specifici accessi alle sezioni di competenza. Immediata disponibilità dei documenti a tutti gli Organismi interessati Riduzione dei tempi di attesa nelle comunicazioni interforze Controllo degli accessi ai dati sensibili Log degli accessi e delle operazioni

19 Imprese catena contrattuale Sono disponibili le statistiche relative alla tipologia di contratto stipulato (lavori/appalto sub appalto forniture forniture e posa servizi) ed è possibile esportare l albero dell intera catena contrattuale contenente per ogni impresa, oltre ai dati dei contratti di pertinenza, anche quelli anagrafici, del personale e dei mezzi. Per ciascuna impresa è possibile archiviare tutti i contratti che la legano ad altre imprese a qualunque livello della catena; per ogni contratto vengono trattate anche informazioni relative alle autorizzazioni necessarie all espletamento dei lavori, come richiesto in un generico appalto pubblico. 19

20 Export dei dati Laddove vi sia la necessità di esportare dati rilevanti è possibile, attraverso una semplice ed intuitiva interfaccia, effettuare l operazione salvando quanto visualizzato in formati compatibili con i più utilizzati software da ufficio (MsOffice OpenOffice). 20

21 Controllo - personale e mezzi Interfaccia web in cui inserire i dati: Rapporto finale pronto per essere stampato o inviato, creato in formato PDF. 21

22 Dettaglio personale presente Attraverso GENESIS è possibile monitorare e verificare retroattivamente la presenza di mezzi e personale nei cantieri. È possibile verificare l andamento mensile del numero di lavoratori presenti nei cantieri. Nel dettaglio è anche possibile selezionare e verificare la presenza di lavoratori appartenenti ad imprese diverse o di mezzi presenti/utilizzati nei diversi cantieri. 22

23 Il giornale lavori - attività Ad ogni attività è possibile associare delle immagini rappresentative della lavorazione svolta. Per ciascuna attività è possibile inserire sia una nota descrittiva testuale sia associarla alla relativa WBS; inoltre è possibile inserire l avanzamento e l impresa che ha eseguito la lavorazione. Nella scheda Assegnamento Forniture si possono associare le attività con le forniture di materiali necessari al loro completamento. 23

24 Produzione Attraverso la sezione denominata Produzione è possibile tenere traccia nel tempo delle principali tipologie di lavoro effettuate che costituiscono le opere. È possibile filtrare le parti d opera costruite per imprese e/o per lotto d appartenenza. Nell esempio sopra riportato viene mostrato l andamento nel tempo della realizzazione di Pali diametro

25 Produzione È possibile entrare nel dettaglio di ogni tipologia di lavorazione effettuata visualizzando l andamento mensile con dettaglio giornaliero. Anche in tale sezione è possibile filtrare le informazioni richieste per Impresa, lotto o entrambi. Attraverso le rilevazioni è possibile monitorare i dati relativi ad una o più lavorazioni che il controller di gestione selezionerà per acquisire informazioni sulle risorse impegnate nelle lavorazioni oggetto dell analisi. La rilevazione di tali dati consentirà la gestione economica del progetto, consentendo anche analisi comparative di medesime tipologie di lavorazioni su opere/cantieri differenti. 25

26 Programmazione stato di avanzamento Lo stato di avanzamento può essere visualizzato per singolo lotto, cantiere e WBS. Dall analisi dei grafici e dei coefficienti riportati in tabella si evince lo stato di avanzamento attuale rispetto a quello programmato, fornendo quindi un informazione utile per la gestione dei tempi di commessa. 26

27 Gestione e controllo qualità forniture Per quanto riguarda, in particolare, i controlli della legge 1086/1971 e s.m., sulla disciplina delle opere di cemento armato, è stata sviluppata una funzione di GENESIS che ha il compito di facilitare la complessa gestione dei controlli della qualità delle forniture. Il sistema tiene traccia della provenienza del materiale (acciaio e calcestruzzo), della sua allocazione e della gestione dei controlli qualità del materiale stesso. In questo modo attraverso una semplice ricerca sarà possibile individuare quali sono i materiali controllati, a che commessa costruttiva appartengono e la data dell avvenuta verifica di conformità. 27

28 Gestione e controllo qualità forniture Il sistema archivia tutte le registrazioni riguardanti le armature impiegate nella realizzazione delle opere, in particolare: I documenti di trasporto (DDT); La documentazione di accompagnamento, (i certificati di laboratori autorizzati); I verbali di prelievo della DL; la corrispondenza di invio ai laboratori autorizzati; I certificati emessi dai laboratoti 28

29 Archiviazione della documentazione La piattaforma permette l archiviazione e quindi la ricerca di tutta la documentazion e del progetto nelle diverse fasi di attuazione: progettazione realizzazione collaudo gestione manutenzione 29

30 Archiviazione della documentazione La piattaforma permette l archiviazione e quindi la ricerca della documentazion e di ogni opera e parte d opera nelle diverse fasi di attuazione 30

31 Archiviazione della documentazione Restituzione del documento archiviato riguardante la specifica opera: non conformità aperta durante la fase di realizzazion e 31

32 Nav Op: simulatore tridimensionale interattivo e motore di ricerca della storia dell opera Nav Op, si è ispirato ai più moderni sistemi GIS che rappresentano una innovativa tecnologia nel permette il collegamento di una base cartografica (catastale e/o aerofotogrammetrica) ad un modello tridimensionale del progetto che si intende realizzare. L evoluzione che si è inteso adottare ha lo scopo di permettere, ad un operatore non preparato nell uso di applicazioni specializzate (autocad e similari), la visualizzazione delle stesse informazioni contenute in ambiente autocad attraverso la navigazione interattiva automatizzata del progetto in tutte le sue specifiche caratteristiche, compreso le opere e le interferenze presenti nel sottosuolo. Le visualizzazioni sono parametriche e collegate a sistemi di riferimento locali e/o terrestri pertanto in qualsiasi momento aggiornabili e rintracciabili sfruttando le coordinate; ad esempio se cerchiamo una tubatura per riparazioni o manutenzione o dobbiamo aggiornarne una nuova realizzazione un palmare ci porterà direttamente sul luogo dandoci tutte le specifiche informazioni. 32

33 Nav Op: simulatore tridimensionale interattivo e motore di ricerca della storia dell opera Nav Op simulatore tridimensionale interattivo e motore di ricerca della storia dell opera 33

34 Nav Op: simulatore tridimensionale interattivo e motore di ricerca della storia dell opera Il software nasce dall'esigenza di poter disporre di una piattaforma informatica sulla quale far transitare e gestire tutti le informazioni riguardanti la realizzazione di una grande opera. E progettato e sviluppato secondo i principi standard dello schema WBS (Work Breakdown Structure), in modo da integrarsi al meglio con la progettazione ed i lavori svolti per le grandi opere. La struttura del software rispecchia la logica di codifica WBS prevedendo la visualizzazione in profondità attraverso una navigazione ad albero degli oggetti considerando nel dettaglio tulle le diverse parti d opera. Tale strumento viene proposto in sostituzione del tradizionale edizione cartacea o digitalizzata del Fascicolo dell Opera. Nav.Op. gestisce elettronicamente la documentazione cartacea connessa alla realizzazione di un opera di ingegneria ed è un potente sistema di scambio di informazioni; il software sostituisce la classica documentazione redatta manualmente con un database centralizzato nel quale vengono raccolti tutti i dati relativi alla costruzione e conservato nel tempo senza le pesanti problematiche di archiviazione. 34

35 Nav Op: simulatore tridimensionale interattivo e motore di ricerca della storia dell opera 1) Utilizzo della piattaforma nella progettazione Studi di fattibilità inserimento nuove opere nel territorio, studi e valutazioni di impatto ambientale e restituzioni con fotosimulazioni o mediante rappresentazione grafica animata, modifica delle visuali, delle prospettive e approfondimenti di dettaglio durante la presentazione animata a richiesta dei partecipanti, informatizzazione di progetti anche complessi sia civili che di infrastruttura, presentazione progetti ad Amministratori, Enti, Conferenze. Progetti definitivi caricamento dei progetti civili e infrastrutturali in 3D per facilitare lo sviluppo dei progetti esecutivi-costruttivi, individuazione delle criticità, analisi dei singoli elementi Progetti costruttivi analisi di dettaglio dei punti di conflitto delle parti d opera, verifica delle armature complesse e posizionamento dei singoli strati d armatura, verifica delle dimensioni dei singoli elementi e delle luci libere. 2) Utilizzo della piattaforma nella formazione del personale Personale tecnico possibilità di illustrare l opera nel dettaglio e nell insieme con visualizzazione in 3D, identificazione delle aree di criticità Personale operaio presentazione animata delle fasi lavorative e delle opere più complesse, movimentazione delle casserature e/o attrezzature speciali Enti di controllo in materia di sicurezza presentazione dei progetti e delle difficoltà operative 35

36 Nav Op: simulatore tridimensionale interattivo e motore di ricerca della storia dell opera 3) Utilizzo della piattaforma nell attivita di archiviazione Documentazione generale permettere l archiviazione e la ricerca per WBS, per progressiva o altra forma ritenuta valida dal cliente in fase di pianificazione, possibilita di archiviare sia formati autocad, file excel e word, foto e filmati, impossibilita di raggiungere la saturazione del sistema, la ricerca puo avvenire anche mediante mouse scegliendo il particolare di cui si vuole analizzare la documentazione. 4) Utilizzo della piattaforma nel rilievo e nella restituzione Piani quotati rilievo e restituzione in 3D di aree, opere, cave, strutture, rilievo di aree e caricamento di nuovi progetti per definire quote d imposta e ingombri Archeologia rilievi con laser scanner di scavi archeologici e restituzione in 3D Monumenti rilievo di opere d arte e modellazione in 3D archiviazione dati per la ricostruzione nel tempo dei monumenti storici 5) Utilizzo della piattaforma nella gestione del fascicolo dell opera Pianificazione degli interventi di manutenzione Supporto per gli interventi di adeguamento o modifica delle opere alle nuove esigenze di servizio Supporto per la progettazione di inserimento di nuove opere 36

37 Le referenze Nuova tratta Alta Velocità, Milano-Bologna, Committente CEPAV UNO; Nuovo collegamento stradale tra la SS342 e la SS233 con interconnessione alla SS e 2 lotto"; Committente PROVINCIA DI VARESE Galleria di Base del Brennero, Committente ATB; Realizzazione del "Sistema Integrato di rilevamento del traffico, videosorveglianza e informazione all'utenza", Committente Società MILANO SERRAVALLE - MILANO TANGENZIALI; Realizzazione delle Linee 2 e 3 (10 lotto) tranvia Firenze, Committente Consorzio ETRURIA s.c.a. r.i.; Collegamento autostradale di connessione tra le città di Brescia e Milano, Committente BreBeMi; Realizzazione del Maxi lotto 1 del Quadrilatero Marchigiano, Committente Consorzio Val di Chienti. Provincia di Bergamo, realizzazione attraversamento abitato di Zogno 37

38 Argomenti da approfondire. L art. 92 del D.lgs 81/08, pone in capo al Coordinatore per la Sicurezza in fase di Esecuzione, il RISCONTRO DIRETTO, delle inosservanze delle misure di sicurezza, (lettera f: sospende, in caso di pericolo grave e imminente, direttamente riscontrato, le singole lavorazioni fino alla verifica degli avvenuti adeguamenti effettuati dalle imprese interessate.) Il CSE, pur facente parte dell Ufficio di direzione lavori, non può avvalersi di personale di supporto né a questo delegare specifiche attività. Diversamente da quanto è previsto per il DL, che può avvalersi di: Direttori Operativi; Ispettori di Cantiere. Conseguentemente, per legge, rimane unico responsabile sul campo. Alcune Committenze prevedono che il CSE si avvalga di personale di supporto, come previsto alla lettera h dell art. 150 del DPR 207/2010, anche se non previsto dalla la normativa specifica, incorrendo, quindi, in un eventuale conflitto con gli organi di cotrollo (ASL, Ispettorato del lavoro.) 38

39 Argomenti da approfondire. La nostra esperienza: abbiamo orientato il Committente, e per esso il Responsabile dei Lavori, a prevedere una articolazione dei CSE, in relazione alla dimensione dell opera e alla contemporaneità delle opere da realizzare, abbandonando così la prescrizione contrattuale che solitamente riconduce la responsabilità del CSE al DL. Il CSE, nell ambito dell Ufficio DL, svolge riunioni periodiche con il personale di campo informando sulle misure di sicurezza previste nei rispettivi piani (PSC e POS) e su quelle attese per le lavorazioni di prossima realizzazione. Il personale di campo dell Ufficio di direzione lavori, nel corso dei sopralluoghi, verifica anche la corretta attuazione delle misure di sicurezza adottate dandone registrazione sul Giornale dei Lavori, segnala al contrario le eventuali inadempienze, disponendo la sospensione delle lavorazioni in quanto non accettabili nell ambito delle prescrizioni contrattuali. Al CSE invece sono demandati gli specifici atti e adempimenti di cui all art. 92 del D.lgs 81/08. 39

40 Argomenti da approfondire. Le deduzioni del Direttore dei Lavori: Il comma 4. dell Art. 190 (Eccezioni e riserve dell'esecutore sul registro di contabilità), (ex art. 165, d.p.r. n. 554/1999) nel prescrivere al Direttore Lavori di motivare in modo esauriente le proprie deduzioni per consentire alla stazione appaltante la percezione delle ragioni ostative al riconoscimento delle pretese dell'appaltatore, ha inserito, nel confronto diretto tra Appaltatore e DL, un condizionamento, nell azione TERZA del DL, finalizzato a sensibilizzare la stazione appaltante, esterna al confronto che avviene sul registro di contabilità, sulle ragioni ostative al riconoscimento delle pretese dell'appaltatore. Più corretto, invece sarebbe, a nostro parere, che il Direttore Lavori, nel suo ruolo TERZO, debba motivare in modo esauriente le proprie deduzioni per rappresentare all Appaltatore le ragioni ostative al riconoscimento delle sue pretese. Come, il Direttore dei Lavori può avere evidenza dell avvenuta comprensione da parte della stazione appaltante delle ragioni ostative al riconoscimento delle pretese dell'appaltatore (sic!), per evitare di incorre in responsabilità per le somme che, per tale negligenza, la stazione appaltante dovesse essere tenuta a sborsare?????? 40

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi COSTRUZIONI Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi di Mauro Cappello Mauro Cappello GEOCENTRO/magazine pubblica, di Mauro Cappello, Ingegnere e Ispettore Verificatore

Dettagli

La Direzione dei Lavori

La Direzione dei Lavori La Direzione dei Lavori L istituzione della Direzione lavori. Ai sensi dell art.10, comma 1, lett.l, del Reg., l istituzione dell ufficio di direzione dei lavori è promossa dal responsabile del procedimento

Dettagli

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale!

SCUOLANEXT, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET, è l'esclusivo e rivoluzionario sistema informatizzato con cui far interagire docenti, studenti e famiglie in tempo reale! SCUOLANET consente la piena digitalizzazione della scuola: completa

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

Comune di Prato. Servizio Risorse Umane. Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1)

Comune di Prato. Servizio Risorse Umane. Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1) Comune di Prato Servizio Risorse Umane Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1) 1 Prova Scritta- Quiz con risposte esatte le risposte esatte sono sottolineate

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli ingegneri della Provincia Autonoma di Trento nell anno 2012, si propone quale traccia per la stesura del Certificato di

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione

Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione 1 Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione Per automatizzare Ia raccolta dati di produzione e monitorare in tempo reale il funzionamento delle macchine, Meta

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica ALLEGATO F PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica Appalto n. 1649 - S.P. n. 29 del Colle di Cadibona. Lavori di adeguamento del tracciato stradale

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT Informationssystem für Öffentliche Verträge Manuale CIG Vers. 2012-09 IT AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE PROVINZIA AUTONOMA DE BULSAN - SÜDTIROL Informationssystem

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

6.10 Compensazione import/export

6.10 Compensazione import/export 6.10 Compensazione import/export Da inviare a: CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi Via posta (raccomandata A.R.): Via P. Litta 5, 20122 Milano Via fax: 02.54122656 / 02.54122680 On line: https://dichiarazioni.conai.org

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Software di gestione delle partecipate per l ente l

Software di gestione delle partecipate per l ente l Software di gestione delle partecipate per l ente l locale Obiettivo Governance Le necessità di governo del sistema delle partecipate comportano l esigenza di dotarsi di un software adeguato, che permetta

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana SOMMARIO INTRODUZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI PANORAMICA FUNZIONI DI ACUT erp AREA ACQUISTI QUALITA DELLA FORNITURA

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Dall idea al prodotto finito. www.dmgmori.com

Dall idea al prodotto finito. www.dmgmori.com Dall idea al prodotto finito. www.dmgmori.com Unico. Completo. Compatibile. highlights unico CELOS di DMG MORI dall idea al prodotto finito. Le APP CELOS consentono all utente di gestire, documentare e

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI

ALLEGATO XV. Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1. DISPOSIZIONI GENERALI ALLEGATO XV Contenuti minimi dei piani di sicurezza nei cantieri temporanei o mobili 1.1. - Definizioni e termini di efficacia 1. DISPOSIZIONI GENERALI 1.1.1. Ai fini del presente allegato si intendono

Dettagli

Cagliari, 22 luglio 2010

Cagliari, 22 luglio 2010 Cagliari, 22 luglio 2010 L azione dell Ance L Associazione Nazionale Costruttori Edili si è da sempre posta l obiettivo di supportare le imprese associate nella adozione di strumentazione organizzativa

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova D.Lgs 81/08 art. 96 c.1 Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Azienda Sanitaria

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di TPL

Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di TPL REGIONE LAZIO Assessorato alle Politiche della Mobilità e del Trasporto Pubblico Locale LAZIOSERVICE S.p.A. Progetto Trasporti Controllo e monitoraggio della qualità erogata dalle aziende di Obiettivi

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto

La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Sicurezza La gestione della sicurezza nei contratti di appalto Con l'emanazione del D.Lgs. n. 81/2008 sono stati definiti gli obblighi inerenti alla sicurezza sul lavoro in caso di affidamento di lavori

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

Perché un software gestionale?

Perché un software gestionale? Gestionale per stabilimenti balneari Perché un software gestionale? Organizzazione efficiente, aumento della produttività, risparmio di tempo. Basato sulle più avanzate tecnologie del web, può essere installato

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE

2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE 2 DESCRIZIONE DELLA RETE E DELLA SUA GESTIONE 2.1 RETE REGIONALE RETRAGAS... 12 2.2 ELEMENTI DELLA RETE REGIONALE RETRAGAS... 12 2.2.1 Condotte... 12 2.2.2 Allacciamenti... 12 2.2.3 Impianti di ricezione

Dettagli

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4 Regolamento per la ripartizione e l erogazione dell incentivo ex art. 92 D. lgs. 163/06 e s.m.i. 1 INDICE TITOLO I :PREMESSA 3 Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo

Dettagli