LICEO CLASSICO M. TONDI SAN SEVERO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LICEO CLASSICO M. TONDI SAN SEVERO"

Transcript

1 LICEO CLASSICO M. TONDI SAN SEVERO DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DELLA CLASSE V SEZ.B SAN SEVERO, 13 MAGGIO 2014

2 INDICE 1. DOCENTI E STUDENTI 3 2. PRESENTAZIONE DELLA CLASSE 4 3. CONTENUTI DISCIPLINARI 5 4. METODI MEZZI TEMPI SPAZI CRITERI DI VALUTAZIONE STRUMENTI DI VALUTAZIONE 10. INIZIATIVE DI RECUPERO E SOSTEGNO 11. RAPPORTI SCUOLA-FAMIGLIA E FREQUENZA DELLE LEZIONI 12. OBIETTIVI CONSEGUITI 13. CRITERI PER L' AMMISSIONE AGLI ESAMI DI STATO 14. CRITERI DI ATTRIBUZIONE DEL CREDITO SIMULAZIONE DELLA TERZA PROVA IL CONSIGLIO DI CLASSE SIMULAZIONI DI TERZA PROVA

3 DOCENTI 1. RELIGIONE prof.ssa Maria Antonietta Avezzano 2. ITALIANO prof.ssa Maria Emanuela Viggiani 3. LATINO e GRECO prof.ssa Maria Teresa Falcone 4. FILOSOFIA e STORIA prof.ssa Rita Niro Ferrucci 5. LING.-CIV. INGLESE prof. Lucio Luigi Pacilli 6. MATEMATICA e FISICA prof.ssa Nicoletta Nargiso 7. SCIENZE DELLA TERRA prof.ssa Amalia Antonacci 8. STORIA DELL ARTE prof.ssa Rosilda Pisante 9. EDUCAZIONE FISICA prof. Luigi D Angelo STUDENTI 1. ARDISIA Ermelinda 2. BUONO Francesca 3. CAPOSIENA Fabrizio 4. CARELLA Gabriele Antonio 5. CECI Daniele 6 CICCHETTI Ginevra 7. COLLETTI Annachiara 8. CRISTOFARO Ettore Modestino Antonio Ramon 9. de ANGELIS Serena 10 d'errico Valeriano 11. d'orsi Silvia 12. FIORE Giovanni Carlo 13. IRMICI Lidia 14. IRMICI Pierpaolo 15. PAPAGNO Severina Grace Anna 16. PESCUME Raffaele 17. PILATO Antonella 18. RIZZI Francesco 19. SANTARELLI Assunta Rita Soccorsa 20. STRAZZELLA Alessia Dora 21. TAMBURRO Claudia 22. TEMPESTA Giuseppe 3

4 PRESENTAZIONE DELLA CLASSE La classe V B risulta composta da 22 alunni (n. 12 ragazze e n. 10 ragazzi), di cui 1 proveniente da comune limitrofo. Nel corso del triennio, è stato possibile assicurare solo una relativa continuità didattica. A causa di trasferimenti, sono infatti cambiati l'insegnante di italiano (tra il terzo e il quarto anno) e quello di scienze (tra il quarto e il quinto anno). La classe si presenta di livello medio - alto, sia per la sostenuta motivazione, che per l'attiva partecipazione al dialogo educativo e l'atteggiamento responsabile nel lavoro individuale. L'azione didattica ha potuto così svilupparsi in un clima relazionale di buona qualità, fondato sul reciproco rispetto, che ha reso possibile la messa in atto di pratiche e strategie didattiche miranti alla crescita culturale e sociale degli apprendenti, attraverso la valorizzazione ed il potenziamento delle loro già apprezzabili capacità di analisi, sintesi ed esposizione, tanto orale quanto scritta. Le lezioni hanno avuto uno svolgimento regolare per gran parte dell'anno. Si deve, tuttavia, registrare un rallentamento delle attività nei mesi di marzo e aprile, in corrispondenza prima della preparazione e partecipazione ai vari test di ingresso universitari, poi delle interruzioni didattiche per festività, quest'anno particolarmente abbondanti. Ciò nonostante, e per quanto riguarda i livelli di conoscenza e di competenza disciplinare raggiunti, si può parlare certamente di risultati positivi per tutti. Diversificato a seconda degli interessi dimostrati e dell'impegno profuso, il quadro di conoscenze e competenze che si presenta al termine del percorso liceale restituisce alcuni casi di eccellenza, cui si accompagna un'ampia fascia formata da studenti che raggiungono risultati buoni, molto buoni o ottimi. Tutti gli alunni sono in grado di affrontare con sicurezza tutte le fasi dell'esame di Stato. 4

5 CONTENUTI DISCIPLINARI RELIGIONE 1- La vita umana e il suo rispetto: a- Problemi di bioetica:la fecondazione artificiale,l aborto. b- La sofferenza e la malattia. c- La morte umana :l eutanasia e l accanimento terapeutico. d- La pena di morte. 2- La Dottrina sociale della Chiesa: a- Le origini e i fondamenti della Dottrina sociale della Chiesa. b- I principi ordinatori della società. c- Dottrina sociale e politica. d- La Chiesa e i partiti politici. e- I cristiani e il senso dello Stato. f- Il senso del lavoro. g- Richiami alle Encicliche(Laborem Exercens, Sollicitudo rei socialis, Humanae Dignitatis, Populorum Progressio). 3- La Ricerca della pace nel mondo: a- Il messaggio biblico ed evangelico della pace. b- Giovanni XXIII. c- Armi e disarmo:prospettive etiche. d- Il Vaticano II,Paolo VI, Giovanni Paolo II,Benedetto XVI. e- Nessuna guerra può essere santa. f- Le vie della pace. Gli alunni La docente prof.ssa M. Antonietta AVEZZANO 5

6 LETTERE ITALIANE ROMANTICISMO 1) NASCITA E DIFFUSIONE IN EUROPA 2) L ORIGINE DEL TERMINE ROMANTICO 3) L IMMAGINARIO ROMANTICO TRA POESIA E FILOSOFIA 4) IL ROMANTICISMO TEDESCO, INGLESE E FRANCESE UGO FOSCOLO 1) VITA, PENSIERO E OPERE 2) LE ULTIME LETTERE DI IACOPO ORTIS 3) SONETTI 4) ODI 5) I SEPOLCRI 6) LE GRAZIE 7) BRANI ANTOLOGICI : A ZACINTO, I SEPOLCRI (DAI VERSI 1 A 129, DA 226 A 295 GIACOMO LEOPARDI 1) VITA, PENSIERO E OPERE 2) LE OPERETTE MORALI 3) LO ZIBALDONE 4) BRANI ANTOLOGICI : IL SABATO DEL VILLAGGIO ALESSANDRO MANZONI 1) VITA, PENSIERO E POETICA 2) FORMAZIONE E SCELTE ETICO-IDEOLOGICHE 3) ADESIONE AL ROMANTICISMO 4) POETICA DEL VERO 5) LINGUA E STILE 6) UNA CULTURA E UNA LINGUA PER L ITALIA UNITA 7) GLI INNI SACRI E LE ODI CIVILI 8) BRANI ANTOLOGICI: IL CINQUE MAGGIO 9) LE TRAGEDIE : IL CONTE DI CARMAGNOLA E L ADELCHI 10) LE TRE FORME DEL ROMANZO I PROMESSI SPOSI, CARATTERISTICHE 11) BRANO ANTOLOGICO : QUEL RAMO DEL LAGO DI COMO 6

7 REALISMO E NATURALISMO: IL VERISMO GIOVANNI VERGA 1) VITA, PENSIERO E OPERE 2) ROSSO MALPELO 3) IL CICLO DEI VINTI E IL PESSIMISMO DI VERGA 4) I MALAVOGLIA 5) MASTRO DON GESUALDO : L INDIVIDUALISMO EROICO E LA CORSA VERSO LA MORTE 6) LA LOTTA PER LA ROBA NELLE NOVELLE RUSTICANE 7) IL NARRATORE, LO SPAZIO E IL TEMPO 8) BRANI ANTOLOGICI: LA FAMIGLIA MALAVOGLIA GIOSUÈ CARDUCCI 1) VITA, PENSIERO E OPERE 2) IL CLASSICISMO DI CARDUCCI 3) BRANO ANTOLOGICO: PIANTO ANTICO IL DECADENTISMO E IL SIMBOLISMO GIOVANNI PASCOLI 1) VITA, PENSIERO E OPERE 2) LE MYRICAE 3) LA NATURA, IL DOLORE, LA MORTE NELLE MYRICAE 4) I CANTI DI CASTELVECCHIO 5) LA POESIA ESTETIZZANTE 6) POEMETTI E POEMI CONVIVIALI GABRIELE D ANNUNZIO 1) VITA, PENSIERO E OPERE 2) IL PERIODO ROMANO E L ESTETISMO DI D ANNUNZIO 3) DAL MITO DEL SUPERUOMO AL PANISMO 4) LE LAUDI IL FUTURISMO E IL MANIFESTO TOMMASO MARINETTI 1) VITA, PENSIERO E OPERE 7

8 LUIGI PIRANDELLO 1) VITA,PENSIERO E OPERE 2) IL FU MATTIA PASCAL 3) UNO,NESSUNO E CENTOMILA 4) LE NOVELLE PER UN ANNO 5) IL TEATRO E IL RELATIVISMO 6) L ULTIMA PRODUZIONE TEATRALE 7) BRANI ANTOLOGICI: UNO TRATTO DALL ENRICO IV, UN ALTRO TRATTO DA IL TRENO HA FISCHIATO EUGENIO MONTALE 1) VITA, PENSIERO E OPERE DANTE ALIGHIERI 1) LA DIVINA COMMEDIA PARADISO: CANTI I, III, VI, XI TESTI IN ADOZIONE : DIVINA COMMEDIA (LA) - NUOVA EDIZIONE INTEGRALE ALIGIERI DANTE, ED. SEI ROSA FRESCA AULENTISSIMA 5 / NATURALISMO E DECADENTISMO, BOLOGNA CORRADO E ROCCHI PAOLA, ED. LOESCHER ROSA FRESCA AULENTISSIMA 6 / IL PRIMO NOVECENTO, BOLOGNA CORRADO E PAOLA ROCCHI, ED. LOESCHER ROSA FRESCA AULENTISSIMA 7 / IL SECONDO NOVECENTO, BOLOGNA CORRADO E PAOLA ROCCHI, ED. LOESCHER Gli alunni La docente prof.ssa Maria Emanuela VIGGIANI 8

9 LATINO Da Tiberio a Nerone (14-68 d.c) Letteratura I nodi della storia; società e cultura; pubblico, generi letterari e scrittori nella prima età imperiale - Fedro e la favola in poesia - Lucio Anneo Seneca: la vita; le opere ( i Dialogorum libri; i Trattati; le Epistulae morales ad Lucilium; le Tragedie; l Apokolokyntosis) - La lingua e lo stile. Approfondimento - Lo stile di Seneca, specchio di un epoca - Seneca, il fallimento di un intellettuale di fronte al potere Letture - Nessun luogo è esilio (Consolatio ad Helviam matrem 8) - Necessità dell esame di coscienza (De ira III,36) - Parli in un modo e vivi in un altro! (De vita beata 17-18) - Qual è la vera gioia? (Epistulae ad Lucilium 23, 1-8) - Il teatro della vita (Epistulae Morales ad Lucilium 80, 5-10) - Il sapiente e la politica (De tranquillitate animi 4) - L uomo, fragile creatura (Naturales quaestiones VI,2) - La confessione di Fedra (Phraeda, vv ) - Il lucido delirio di Medea (Phraedra, vv ) Il poema epico nella prima età imperiale. - Marco Anneo Lucano: la vita; le opere; la Pharsalia: contenuto, fonti e struttura dell opera; un epica rovesciata; il mondo degli inferi; i personaggi del poema; lo stile. - Aulo Persio Flacco: la vita; le Satire: contenuti, struttura e fini, temi, rapporti con gli altri poeti; lo stile. Approfondimento La ripugnanza come forma espressiva delle Satire. - Petronio: una personalità fuori dal comune; il Satyricon: la trama; il ritratto di un mondo; tempo lento e spazio labirintico; il realismo di Petronio; il Satyricon e il sistema dei generi letterari; lo stile. 9

10 Letture Un mantello rubato (Satyricon, 12-15) Una battaglia contro le oche (Satyricon, ) Alle terme (Satyricon, 27-28, 1-5) Trimalchione si unisce al banchetto (Satyricon, 32-33, 1-4) L apologia di Trimalchione (Satyricon, 75, 8-11; 76) Il funerale di Trimalchione (Satyricon, 77,7; 78) Approfondimento Petronio e i suoi personaggi Originalità comica di Trimalchione L amore secondo Petronio L età flavia: da Vespasiano a Domiziano (69-96) I nodi della storia; società e cultura; pubblico, generi letterari e scrittori nell età flavia; lo stile. - Erudizione tecnica: cultura tecnica e scientifica a Roma Plinio il Vecchio e la Naturalis Historia: il metodo di Plinio e il suo conservatorismo; l antropologia di Plinio: il dolore dell uomo; l affascinante zoologia di Plinio; lo stile della Naturalis Historia e la sua tradizione. - Marco Fabio Quintiliano: il primo docente universitario pubblico; l Institutio Oratoria: la struttura e i contenuti; la figura dell oratore e quella del maestro; una sintetica storia letteraria; moralità dell oratore; lo stile. Letture E meglio educare in casa o alla scuola pubblica? (Institutio Oratoria I, 2, 1-8) Tempo di gioco, tempo di studio (Institutio Oratoria I, 3,6-13) Inutilità delle punizioni corporali (Institutio Oratoria I,3,14-17) L importanza e la qualità delle letture (Institutio Oratoria, I,8, 5-6; I,9; II,4,2) Approfondimento Il ruolo educativo della famiglia e della scuola primaria: il ludi magister Istruzione secondaria e superiore: il grammaticus e il rhetor Quintiliano nella storia della pedagogia. - Marco Valerio Marziale: la vita; la scelta esclusiva del genere epigrammatico: Liber de spectaculis; Xenia; Apophoreta; l aderenza al reale; una poesia volta al divertimento; temi degli epigrammi; gli epigrammi celebrativi e quelli funerari; una poesia d occasione; la tecnica del fulmen in clausula ; lo stile. 10

11 Il secolo d oro dell impero: da Traiano a Commodo (96-192) I nodi della storia; società e cultura; pubblico, generi letterari e scrittori nel secolo d oro dell impero; lo stile. - Decimo Giunio Giovenale: la vita; le Saturae: i contenuti; la scelta del genere satirico; i temi; lo stile. Approfondimento Intellettuali- cliente in epoca imperiale. - Publio Cornelio Tacito: la vita; il Dialogus de oratoribus; l Agricola; la Germania; il progetto storiografico di Tacito; le Historiae: la riflessione sul principato; la rappresentazione di un epoca atroce ; gli Annales; la storiografia tragica di Tacito; lo stile. Letture Popoli fantastici (Germania 46) Il piano è ordito (Annales XIV, 3-4) Fallisce il primo tentativo (Annales XIV, 5-6) Il matricidio (Annales XIV, 7-10) Approfondimento Le cause della corruzione dell eloquenza La Germania e lo sviluppo dello stile tacitiano Le donne della società germanica Epistolografia e Biografia - Plinio il Giovane e il genere epistolare: gli Epistularum libri (la struttura della raccolta; i temi delle lettere; il carteggio del governatore; la lettera sui cristiani; lo stile). - Gaio Svetonio Tranquillo e il genere biografico: la vita; il De viris illustribus; il De vita Caesarum; l importanza dell opera di Svetonio; lo stile. 11

12 Classico Lettura, traduzione e commento dei brani seguenti: da Seneca - Necessità dell esame di coscienza ( De ira III, 36) - Una protesta sbagliata ( De brevitate vitae 1) - Il tempo sprecato ( De brevitate vitae 2) - Il valore del tempo (De brevitate vitae 8) - Perché ingannare se stessi? (De brevitate vitae 11) - Morire senza aver vissuto (De brevitate vitae 20) - Gli schiavi sono uomini (Epistulae Morales ad Lucilium 47, 1-6; 10-13; da Quintiliano - La scelta del maestro (Institutio oratoria II,2, 1-4) - Il maestro sia come un padre (Institutio oratoria II, 2, 5-8) - Il giudizio sia solo del maestro (Institutio oratoria II, 2, 9-10;15) da Petronio - Una donna fedele (Satyricon 111, 1-5) - Il soldato innamorato (Satyricon 111, 6-13) - Non si lotta contro l amore! ( Satyricon 112, 1-3) L astuzia della matrona (Satyricon 112, 4-8) TESTI IN ADOZIONE: - DIOTTI S. DOSSI F. SIGNORACCI, Libera Lectio, Vol.III - Dall'età di Tiberio alla letteratura cristiana, Società Editrice internazionale, Torino - L. GRIFFA, Il nuovo Latina Lectio / versioni latine per il triennio, Petrini Editore Gli alunni La docente prof.ssa Maria Teresa Falcone 12

13 GRECO Letteratura L età ellenistica: il quadro storico-politico; i luoghi di produzione della cultura; i caratteri della civiltà ellenistica Menandro e la Commedia Nuova, con particolare riferimento alle seguenti opere: Dyscolos ; Epitrépontes ; Samía ; caratteristiche del teatro menandreo Callimaco e la poesia elegiaca: notizie biografiche dell autore; la rivoluzione callimachea, gli Aitia ; i Giambi ; l Ecale ; gli Inni ; gli epigrammi; la poetica Apollonio Rodio e la poesia epico-didascalica: notizie biografiche dell autore; le Argonautiche : contenuto e struttura; i protagonista del poema; Apollonio fra epos e dramma Teocrito e la poesia bucolico-mimetica: notizie biografiche dell autore; gli Idilli bucolici (VII: le Talisie ; X: i Mietitori ; XI: il Ciclope ); i mimi urbani: l Incantatrice ; le Siracusane ; i motivi della poesia teocritea L epigramma: dall epigramma arcaico a quello ellenistico; le raccolte; l epigramma dorico-peloponnesiaco: Anite di Tegea; Nosside di Locri; Leonida di Taranto; l epigramma ionico-alessandrino: Asclepiade di Samo; l epigramma fenicio: Meleagro di Gadara La storiografia e Polibio: gli storici di Alessandro ; Polibio di Megalopoli: notizie biografiche; le Storie : il contenuto; la concezione della storia; il metodo storiografico; l analisi delle costituzioni; i caratteri della storiografia polibiana; la lingua e lo stile L età greco-romana: dai primi secoli al tardo antico La retorica: asianesimo e atticismo; le polemiche retoriche; l anonimo autore del trattato Sul Sublime Plutarco: notizie biografiche; le Vite parallele ; i Moralia Lo studio degli autori è stato sempre affiancato da letture antologiche. 13

14 Classico Lettura, traduzione e commento dei seguenti paragrafi dell orazione Apologia per l uccisione di Eratostene di Lisia: - Esordio (parr.1-5) - Narrazione (parr. 6-26) - Argomentazione (parr ) Letture di approfondimento: Linee tematiche Struttura dell orazione La procedura giudiziaria Il lessico dell adulterio La donna nell amministrazione della casa Le scelte espressive Lettura metrica, traduzione e commento dei seguenti passi della Medea di Euripide: Prologo: vv Secondo episodio: vv ; Quinto episodio: vv Letture di approfondimento: Linee tematiche e prospettive critiche La rappresentazione Le convenzioni della drammaturgia euripidea La lingua Medea: il mito, la fortuna Medea e la condanna della posizione della donna nel mondo greco La misoginia greca Testi a confronto: Medea, l antifrasi del sapiens senecano; Il viaggio della nave Argo Il grande monologo di Medea dei vv , attraverso l analisi di V. Di Benedetto A conclusione della lettura dei suindicati versi, c è stata la visione del film Medea di P. P. Pasolini. 14

15 TESTI IN ADOZIONE: 1) Casertano-Nuzzo, Storia e testi della letteratura greca (nuova edizione), con brani annotati e commentati, percorsi tematici intertestuali, vol. III, Palumbo editore 2) Euripide, Medea/Poeti e scrittori della letteratura greca (a cura di Laura Suardi), Principato editore 3) Lisia, Apologia per l uccisione di Eratostene/Poeti e scrittori della letteratura greca ( a cura di Laura Suardi), Principato editore 4) Citti-Casali-Forti, Il nuovo Taxis/versioni greche per il triennio, SEI Gli alunni La docente prof.ssa Maria Teresa Falcone 15

16 STORIA L'età dell'imperialismo e la società di massa Una crisi economica generale Colonialismo e imperialismo (definizione) : un nuovo ciclo di espansione economica La società di massa La crisi dello stato liberale La nazionalizzazione del movimento operaio La crisi dell'equilibrio: la Prima guerra mondiale Le ragioni dell'immane conflitto Cultura e politica del nazionalismo L'inizio delle operazioni militari L'intervento italiano Dinamica ed esiti del conflitto Lo stallo del Dalla guerra europea alla guerra mondiale La fine della Grande guerra La rivoluzione russa L'Impero zarista La caduta degli zar La rivoluzione d'ottobre II primo dopoguerra I problemi del dopoguerra Rivoluzione e controrivoluzione :il biennio rosso La crisi europea:alla ricerca di nuovi assetti La crisi negli stati democratici La costruzione dell'unione Sovietica L internazionale comunista II periodo del "comunismo di guerra" La nascita dell'urss La società sovietica e l ascesa di Stalin Le efferatezze dello stalinismo L'Italia tra le due guerre: il fascismo La crisi del dopoguerra La marcia su Roma Dalla fase legalitaria alla dittatura L'Italia fascista L'Italia antifascista 16

17 La grande crisi e il New Deal(cenni) Una nuova crisi generale: le cause Una nuova crisi generale: gli effetti Roosevelt e il New Deal Il nazionalsocialismo in Germania La Repubblica di Weimar Adolf Hitler e Mein Kampf La conquista del potere Il regime nazista Le efferatezze del nazismo Economia e politica tra le due guerre mondiali La grande depressione Lo scenario politico internazionale negli anni Venti e Trenta La seconda guerra mondiale Verso la guerra: Crisi e tensioni in Europa:i fronti popolari La guerra civile in Spagna La vigilia della guerra mondiale:il tentativo di annessione dell Austria L espansione ad est e la fine della Cecoslovacchia I successi tedeschi in Polonia e in Francia L'invasione dell'urss La guerra globale: L'entrata in guerra di Giappone e Stati Uniti Il dominio nazista dell Europa La svolta: La sconfitta della Germania e del Giappone L'Italia nella seconda guerra mondiale Dalla non belligeranza alla guerra parallela La guerra in Africa e in Russia Lo sbarco alleato in Sicilia e la caduta del fascismo L'armistizio e l'8 settembre La Repubblica sociale italiana La svolta di Salerno La Resistenza I trattati di pace La nascita della repubblica italiana: La Ricostruzione (cenni) La Nascita Della Democrazia Cristiana (cenni) Il Partito Comunista Italiano (cenni) L assemblea Nazionale Costituente (cenni) Il Referendum popolare e il voto alle donne (cenni) Le elezioni politiche del 1948(cenni) 17

18 L attentato a Togliatti(cenni) La fase del centrismo(cenni) Oltre il centrismo(cenni) Il compromesso storico(cenni) LA GUERRA FREDDA L inizio della guerra fredda: caratteri generali I due blocchi tra il 1950: caratteri generali La fine della guerra fredda: caratteri generali Testo in adozione: A. De Bernardi, S. Guarracino, I SAPERI DELLA STORIA, Il Novecento, Manuale Tomo A e B, Edizioni Scolastiche Bruno Mondadori. Gli alunni La docente prof.ssa Rita Annamaria Niro Ferrucci 18

19 FILOSOFIA ALLE RADICI DELL ETA CONTEMPORANEA Lo scenario storico Una nuova concezione del sapere e del ruolo della filosofia Tra dolore e noia L irrazionalità del mondo e l ascesi atea: A. Schopenhauer Il mondo di Schopenhauer Una vita ricca e attiva, un sentire dolente II rifiuto totale della vita L'incontro con l'antica saggezza orientale II mondo come rappresentazione La rappresentazione e le forme a priori della conoscenza La vita è sogno II corpo come via di accesso all'essenza della vita II mondo come volontà (di vivere) II dolore della vita Le vie della redenzione Marx e la critica della modernità La prima formazione di Marx Il lavoro umano nella società capitalistica: L'alienazione II significato del lavoro L'operaio come merce II lavoro estraniato La proprietà privata Dall'uomo a una dimensione all'uomo completo Un mondo di merci: l'analisi economica del Capitale: Un modo di produzione storicamente determinato Valore d'uso e valore di scambio II prezzo delle merci Una merce particolare II plusvalore II profitto II processo di accumulazione capitalistico La tendenza storica del capitalismo La lotta delle classi e la fine dell'alienazione 19

20 Il materialismo storico La storia come processo materiale Centralità del lavoro Struttura e sovrastruttura Ideologia Il superamento dello Stato borghese L'alienazione come metafora della condizione moderna Critica al concetto di "libertà" e al principio di rappresentanza Lo Stato come sovrastruttura La rivoluzione socialista II valore dei fatti. II positivismo come celebrazione del primato della scienza e della tecnica Una nuova visione della scienza e dell'uomo I diversi orientamenti del positivismo La centralità della scienza La nuova figura dello scienziato La filosofia positiva di Comte La nuova enciclopedia delle scienze La scienza e lo sviluppo della civiltà occidentale La legge dei tre stadi II compito della filosofia positiva La sociologia II metodo della scienza La crisi della razionalità e la scoperta dell inconscio: Freud La pratica medica II rapporto con la medicina del tempo Gli studi dei casi di isteria La passione dietro la ragione Verso l'inconscio L'alba di una nuova era Il sogno come via di accesso all'inconscio L'appagamento di un desiderio I livelli del sogno II lavoro onirico La struttura della psiche La complessità della psiche Le tre istanze della psiche 20

21 La nevrosi e la terapia psicoanalitica Come in un campo di battaglia L'interpretazione dei sintomi Sul lettino dell'analista La teoria della sessualità La pulsione sessuale La sessualità infantile II complesso di Edipo Il disagio della civiltà Totem e tabù La ricerca della felicità La crisi dell io ed il nichilismo: F.Nietzsche II contesto storico II progetto L'incontro con Schopenhauer La decadenza del presente e l'epoca tragica dei Greci La filosofia del sospetto Alle origini della decadenza dell'occidente Apollo e Dioniso Nascita e morte della tragedia La morte di Dio E il "mondo vero" divenne favola L'annuncio dell'uomo folle L'uomo e la maschera L'origine della religione Un mondo in macerie Genealogia della morale Morale dei signori e morale degli schiavi L'oltre-uomo e l'eterno ritorno dell'uguale L'annuncio dell'uomo nuovo L'eterno ritorno La volontà di potenza Difficoltà dell interpretazione del pensiero di F.Nietzsche I diversi significati della volontà di potenza Le manifestazioni della volontà di potenza 21

22 Un limite alla scienza,la reazione antipositivista e la fondazione della vita dello spirito La vita dello spirito: Bergson II problema del tempo II tempo degli orologi II tempo della coscienza Come un gomitolo di filo La memoria L'evoluzione creatrice La morale e la religione L analisi della condizione umana L'esistenzialismo come umanismo: J.-P. Sartre I risultati negativi dell organizzazione sc. Tecnologica del mondo L Essere e il Nulla Le cose e la coscienza Coscienza e libertà La tragicità della condizione umana L esistenzialismo è umanesimo L angoscia La nausea La responsabilità L inferno degli altri Lo sguardo La riflessione sulla scienza. Il dibattito epistemologico contemporaneo: K. Popper Il metodo della discussione critica Un pensiero aperto e democratico Innanzitutto i problemi Le congetture Le confutazioni II problema dell'induzione Che cos'è una spiegazione scientifica Verosimiglianza Razionalismo critico e società aperta Testo in adozione: N. ABBAGNANO - G. FORNERO, Itinerari di Filosofia, Vol. 3, Paravia Gli alunni La docente prof.ssa Rita Annamaria Niro Ferrucci 22

23 Lingua e cultura INGLESE Unit 1 The Early Romantic Age Historical and Social Context - Britain and America - Industrial and Agricultural Revolutions Literary Context - The sublime - New trends in poetry - The Gothic novel Authors and Texts - Mary Shelley Frankenstein or the Modern Prometeus Unit 2 The Romantic Age Historical and Social Context - From the Napoleonic Wars to the Regency Literary Context - Reality and Vision - The Novel of Manners Authors and Texts - William Wordsworth Lyrical Ballads: "A certain colouring of imagination" (Preface to the second edition) Lines Composed a Few Miles Above Tintern Abbey (ll. 1-49) - Percy Bysshe Shelley "England in 1819" Ode to the West Wind" (ll ) - Jane Austen Pride and Prejudice "Mr and Mrs Bennet" 23

24 Unit 3 The Victorian Age Historical and Social Context - The early Victorian Age - The later years of Queen Victoria's reign - The Victorian Compromise - The Victorian frame of mind Literary Context - The Victorian novel - Types of novels Authors and Texts - Charles Dickens Oliver Twist "Oliver wants some more" David Copperfield - Robert Louis Stevenson The Strange Case of Dr Jekyll and Mr Hyde - Oscar Wilde The Picture of Dorian Gray Testo in adozione: M. Spiazzi M. Tavella, Only Connect, voll. 2 e 3, Zanichelli Gli alunni Il docente prof. Lucio Luigi PACILLI 24

25 MATEMATICA RICHIAMI DI GONIOMETRIA Misura degli archi e degli angoli. Funzioni goniometriche. Archi associati, archi complementari, archi particolari. Relazioni tra le funzioni goniometriche. Formule di addizione e sottrazione, di duplicazione, di bisezione. FORMULE GONIOMETRICHE Formule parametriche razionali. Formule di prostaferesi e di Werner. Identità goniometriche e generalità sulle equazioni goniometriche: equazioni elementari o riconducibili a equazioni elementari, equazioni riducibili a una sola funzione goniometrica dell incognita, equazioni risolvibili mediante opportune scomposizioni in prodotto di fattori, equazioni costituite da uguaglianze tra funzioni goniometriche dello stesso tipo, equazioni lineari omogenee in seno e coseno, equazioni di 2 grado omogenee in seno e coseno o ad esse riconducibili, equazioni non omogenee in seno e coseno, equazioni risolvibili mediante applicazione delle formule di trasformazione. Disequazioni elementari. Disequazioni di 2 grado. Disequazioni fratte e di grado superiore al secondo. Sistemi di disequazioni. INSIEMI NUMERICI E FUNZIONI Insiemi di numeri reali. Insiemi di punti. Intervalli. Intorni. Punti di accumulazione. Funzioni. Classificazione delle funzioni. Dominio di una funzione. Funzioni pari e dispari. Segno di una funzione. LIMITI DELLE FUNZIONI Approccio intuitivo al concetto di limite. Limite finito per x che tende ad un valore finito, limite infinito per x che tende ad un valore finito, limite destro e limite sinistro, limite finito per x che tende ad infinito, limite infinito per x che tende ad infinito. Verifica di limiti. Teoremi generali sui limiti. Teorema dell unicità del limite, teorema della permanenza del segno, teorema del confronto (con dim.). Operazioni sui limiti. Limiti infiniti e forme di indecisione. Calcolo di limiti. Limiti notevoli (con dim.). Infinitesimi, infiniti e loro confronto. 25

26 FUNZIONI CONTINUE Definizione di funzione continua. Criteri per la continuità in un intervallo. Punti di discontinuità: di prima, di seconda e di terza specie. Teorema di Bolzano, teorema di Weierstrass, teorema di Bolzano-Darboux. Asintoti verticali, orizzontali e obliqui. Grafico probabile di una funzione con verifica al computer. IL CALCOLO DIFFERENZIALE Il rapporto incrementale e il concetto di derivata. La derivata e la retta tangente. Continuità e derivabilità. La derivata delle funzioni elementari e le regole di derivazione. Testi: MODULI.MAT Tomo A1 e Tomo B M. RE FRASCHINI G. GRAZZI Ed. ATLAS Gli Alunni La docente prof.ssa Nargiso Nicoletta 26

27 FISICA ONDE E FENOMENI ONDOSI - Origine e classificazione delle onde. Elementi caratteristici delle onde. Interferenza. Riflessione e rifrazione. Diffrazione. Principio di sovrapposizione e interferenza. - Onde sonore. La percezione del suono. L intensità dell onda sonora. La velocità del suono. I limiti di udibilità. La riflessione del suono. Eco e rimbombo. L effetto Doppler. Infrasuoni e ultrasuoni. - Onde luminose. Le sorgenti di luce. Velocità della luce. Opacità e trasparenza dei corpi. Luce e colore. Diffusione della luce. Riflessione e rifrazione: leggi e fenomeni connessi. Specchi piani e sferici. Riflessione totale. La dispersione della luce. TERMOLOGIA E TERMODINAMICA - Il calore e la sua misura. La temperatura. Trasmissione del calore. Irraggiamento termico. Legge di Stefan-Boltzman e legge dello spostamento di Wien. L equilibrio termico. La capacità termica e il calore specifico. Il comportamento anomalo dell acqua. - Gli effetti del calore. La dilatazione cubica e lineare. Dilatazione dei gas e temperatura assoluta. I cambiamenti di stato. Fusione e solidificazione. Vaporizzazione e condensazione. La liquefazione dei gas. Influenza della pressione sulle temperature di fusione e di ebollizione. - Il modello cinetico dei gas. I gas ideali. La legge di Boyle e le leggi di Gay- Lussac. Rappresentazione nel piano di Clapeyron. La legge generale dei gas ideali. Energia cinetica e temperatura. L equazione di stato dei gas ideali. Il principio di Avogadro. - Il bilancio energetico delle macchine. Il lavoro nelle macchine termiche. Il primo principio della termodinamica. Trasformazioni adiabatiche. Il secondo principio della termodinamica. Reversibilità e irreversibilità dei fenomeni. La macchina ideale di Carnot. Il rendimento di una macchina termica. Il principio di Nernst. Entropia e probabilità. 27

28 ELETTROMAGNETISMO - Elettrizzazione per strofinio. Conduttori e isolanti. Elettrizzazione per contatto. L elettroscopio. La carica elettrica. Conservazione della carica elettrica. La legge di Coulomb. Confronto tra forze elettriche e forze gravitazionali. Induzione elettrostatica. Il campo elettrico. Flusso del campo elettrico. L energia del campo elettrico. Il potenziale elettrico. Moto di una carica in un campo elettrico. Teorema di Coulomb. Potere dispersivo delle punte. La capacità dei conduttori. I condensatori. - I circuiti elettrici. Conduttori e isolanti. La corrente elettrica. La resistenza di un conduttore. Le leggi di Ohm. La resistività di un conduttore. Utilizzatori in serie e in parallelo. Strumenti di misura. Potenza ed energia elettrica. Riscaldamento prodotto dalla corrente elettrica: l effetto Joule. - Campi magnetici generati da magneti. Il campo magnetico terrestre. Campi magnetici generati da correnti. Interazione magnete-corrente e correntecorrente. Definizione di ampere. Legge di Biot-Savart. Il flusso del campo di induzione magnetica. La forza magnetica sulle cariche in movimento. Il moto di una carica elettrica in un campo magnetico. Testo: LE LEGGI DELLA FISICA A. CAFORIO - A. FERILLI Ed. LE MONNIER Vol 1 e 2 Gli alunni La docente prof.ssa Nicoletta NARGISO 28

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri

Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico e Liceo Scientifico V. Julia - Acri PROGETTAZIONE DISCIPLINARE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE _I SEZIONE A DISCIPLINA: SCIENZE DOCENTE: _DE TOMMASO MARIANGELA

Dettagli

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO Finalità generali La consapevolezza della propria identità culturale attraverso il recupero di radici e archetipi che trovano nel mondo greco e romano le loro

Dettagli

conoscere lo svolgimento della storia letteraria italiana dei secoli XIX e XX.

conoscere lo svolgimento della storia letteraria italiana dei secoli XIX e XX. ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 5 SEZ.F INDIRIZZO scientifico PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DOCENTE MATERIA TESTI Prof. Marina Lugetti Italiano Langella, Frare, Gresti, Motta, Letteratura. it, ed. Bruno

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5CSC Indirizzo:

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA I.I.S. FEDERICO II DI SVEVIA LICEO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE - MELFI - PIANO DI LAVORO ANNUALE LINGUA E LETTERATURA ITALIANA CLASSE V AA A.S. 2015/2016 PROF.SSA VIOLANTE RIZZO FINALITÀ SPECIFICHE

Dettagli

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011 Liceo Tecnico Chimica Industriale Meccanica Elettrotecnica e Automazione Elettronica e Telecomunicazioni Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Volta Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06087

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015

PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA ANNUALE: ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ISTITUTO: LINGUISTICO CLASSE: V MATERIA: FILOSOFIA Modulo n 1 KANT E LA FILOFOFIA CRITICA Il significato del criticismo come filosofia del limite. La Critica

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012-2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012-2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: BOPS080005@ISTRUZIONE.IT PROGRAMMA SVOLTO a.s.

Dettagli

Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE

Anno Scolastico 2011/2012 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE Prof. Franca Decolle Materia matematica e fisica N.ro ore settimanali 3+3 N.ro ore complessivamente svolte Classe 3C 1. Presentazione sintetica della classe; L attività didattica

Dettagli

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher

TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura Terzo Millennio Voll 2, 3.1, 3.2 Casa Editrice: Loescher PERCORSO DISCIPLINARE ITALIANO DOCENTE: prof.ssa Maria Siliquini DISCIPLINA: ITALIANO CONTENUTI DISCIPLINARI SVILUPPATI TESTI IN ADOZIONE : Marina Polacco, Pierpaolo Eramo, Francesco De Rosa Letteratura

Dettagli

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno*

Poesia narrativa cavalleresca: Ariosto e Tasso. Dante, Divina Commedia: selezione di canti e/o brani dell Inferno* Programmazione di Dipartimento (Area 1) Lettere Programmazione di Lingua Letteratura Italiana Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico II Biennio A. S. 2013-2014 Programmazione disciplinare per anno

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI FISICA Anno Scolastico:2014-15 CLASSI TUTTE III, IV E V LICEO DOCENTE : _ Rinaldi.

Dettagli

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA Allegato A Istituto paritario di Istruzione Secondaria Superiore Ivo de Carneri Civezzano Indirizzo I.T.A.S. indirizzo Biologico RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA A.S. 2013/2014 CLASSE: 5 a I.T.A.S.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA Liceo Artistico E. Catalano Palermo PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2010/2011 Palermo, settembre 2010 Programmazione dipartimento Religione Cattolica a.s. 2010-2011

Dettagli

CONOSCENZE Riconoscere i fenomeni linguistici a livello lessicale, morfologico e sintattico;

CONOSCENZE Riconoscere i fenomeni linguistici a livello lessicale, morfologico e sintattico; Istituto di Istruzione Superiore Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico TITO LUCREZIO CARO 35013 CITTADELLA (PD) Via Alfieri, 58 PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. : 2010

Dettagli

I.S.I.S. Zenale e Butinone Treviglio a.s. 2014/2015 CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO. a.s. 2014/ 2015

I.S.I.S. Zenale e Butinone Treviglio a.s. 2014/2015 CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO. a.s. 2014/ 2015 KIT DI RECUPERO Scienze Integrate SCIENZE DELLA TERRA CLASSI PRIME TECNICO GRAFICO a.s. 2014/ 2015 MATERIALE DIDATTICO SOSPENSIONE DI GIUDIZIO Scienze Integrate SCIENZE DELLA TERRA CLASSI PRIME Tecnico

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO MATERIA: INGLESE ANNO SCOLASTICO 2014/15 Profssa TERESA VOLGARINO

Dettagli

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA

RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA Allegato A Istituto paritario di Istruzione Secondaria Superiore Ivo de Carneri Civezzano Indirizzo I.T.A.S. indirizzo Biologico RELAZIONE E PROGRAMMA FINALE DI MATEMATICA A.S. 2010/2011 CLASSE 5 a Biologico

Dettagli

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA CLASSE 3C La programmazione didattica per le discipline Matematica e Fisica prevede i temi di seguito elencati. Sia le famiglie che gli alunni hanno quindi possono seguire l agenda dei lavori in classe

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE

PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE PIANO DI LAVORO ANNUALE-PROGETTAZIONE INDIVIDUALE PER SINGOLA DISCIPLINA E PER CLASSE Classe 4 a C A.S. 2015/2016 Disciplina: Italiano Docente: prof. ssa Anna Schiavo Ore settimanali: quattro Libro di

Dettagli

Liceo Scientifico C. Jucci PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Italiano Secondo biennio e V anno ITALIANO

Liceo Scientifico C. Jucci PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Italiano Secondo biennio e V anno ITALIANO Liceo Scientifico C. Jucci PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Italiano Secondo biennio e V anno ITALIANO Finalità formative generali di tipo cognitivo I docenti di Italiano e Latino del triennio riconoscono

Dettagli

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE

CONTENUTI 3. IL ROMANZO DA CERVANTES ALLA NARRATIVA DELL OTTOCENTO CONOSCENZE LICEO ARTISTICO P. GOBETTI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 CLASSE IV B INSEGNANTE: CINZIA BELTRAMI PROGRAMMAZIONE ITALIANO Consolidare la conoscenza della lingua italiana Conoscere le coordinate storico-culturali

Dettagli

Programma preventivo a.s. 2009-2010 Insegnante : prof.ssa CAPOVILLA M. CLAUDIA Materia : ITALIANO Classe: 4 LTSA

Programma preventivo a.s. 2009-2010 Insegnante : prof.ssa CAPOVILLA M. CLAUDIA Materia : ITALIANO Classe: 4 LTSA Programma preventivo a.s. 2009-2010 Insegnante : prof.ssa CAPOVILLA M. CLAUDIA Materia : ITALIANO Classe: 4 LTSA 4.1.1. Un poema specchio dei tempi h.1936 4.1.2. N. Machiavelli h. 15 16 4.1.3. Cultura

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO SCIENZE INTEGRATE FISICA CLASSE PRIMA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO SCIENZE INTEGRATE FISICA CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO SCIENZE INTEGRATE FISICA CLASSE PRIMA 1. Competenze: le specifiche competenze di base disciplinari previste dalla

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI

LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI LICEO SCIENTIFICO STATALE A. CALINI VIA MONTE SUELLO, 2 25128 BRESCIA tel. 030-304924 - fax 030-396105 E-MAIL: bscalini@ provincia.brescia.it LICEO STATALE B R E S C I A SCIENTIFICO A. CALINI via Monte

Dettagli

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14

scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 scheda 3. PROGRAMMA PREVENTIVO 2013.14 MATERIA ITALIANO N ore settimanali n.4 INSEGNANTE Sergio Spadoni CLASSE IV C LIVELLO DI PARTENZA Il comportamento degli allievi non è sempre corretto e disciplinato

Dettagli

LICEO STATALE TERESA CICERI COMO 11 settembre 2012 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013

LICEO STATALE TERESA CICERI COMO 11 settembre 2012 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013 TRIENNIO BROCCA LICEO SOCIO PSICO - PEDAGOGICO TRIENNIO BROCCA LICEO LINGUISTICO FINALITA GENERALI Il Progetto Brocca individua le seguenti finalità

Dettagli

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin)

Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) Dipartimento di Lettere (Coordinatore: prof. Maria Elisa Tessarin) PROGRAMMAZIONE GENERALE DI ITALIANO PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO 1 biennio, 2 biennio, 5 anno. Conoscenze disciplinari Conoscere le strutture

Dettagli

I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T.

I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T. I.T.I.S. D.SCANO CAGLIARI PROGRAMMA D ITALIANO SVOLTO NELL A.S. 2014-2015 CLASSE 4^B INFO.-TELECOMUNICAZIONI DOCENTE: PROF.SSA T.GATTANELLA Libro di testo: AA.VV. Liberamente G.B.Palumbo Editore - volumi

Dettagli

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un CLASSE Seconda DISCIPLINA Fisica ORE SETTIMANALI 3 TIPO DI PROVA PER GIUDIZIO SOSPESO Test a risposta multipla MODULO U.D Conoscenze Abilità Competenze Enunciato del primo principio della Calcolare l accelerazione

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Italiano Classe: 4CE A.S. 2015-2016 Docente: Ianaro Federica ANALISI DI SITUAZIONE di partenza - LIVELLO COGNITIVO La classe è composta

Dettagli

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO

MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO PROGRAMMA DI ITALIANO CLASSE 5 PASTICCERIA MOD.1 L ETÀ DEL SIMBOLISMO E DEL DECADENTISMO Inquadramento storico culturale: la crisi del Positivismo La poesia simbolista in Francia. C. Baudelaire Da I Fiori

Dettagli

Materia: ITALIANO. Programmazione dei moduli didattici

Materia: ITALIANO. Programmazione dei moduli didattici Modulo SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Programmazione Moduli Didattici Indirizzo Trasporti e Logistica Ist. Tec. Aeronautico Statale Arturo Ferrarin Via Galermo, 172 95123 Catania (CT) Codice M PMD

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 4Asa Indirizzo di studio Scienze applicate - Nuovo ordinamento Docente Disciplina

Dettagli

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze

CLASSI PRIME PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO. Conoscenze PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO CLASSI PRIME Conoscenze Il sistema e le strutture fondamentali della lingua italiana ai diversi livelli: fonologia, ortografia, morfologia, sintassi del verbo. Le strutture della

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014 PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014 FINALITA GENERALI Finalità precipua dello studio dell antichità classica è quella di sollecitare una visione senza fratture

Dettagli

Saper ricostruire il contesto sociale che fa da sfondo alla rappresentazione.

Saper ricostruire il contesto sociale che fa da sfondo alla rappresentazione. Piano di lavoro annuale Secondo biennio a.s. 2013/2014 IL PIANO DI LAVORO RAPPRESENTA UNA IMPOSTAZIONE DEL PERCORSO PREVISTO DAL DOCENTE CHE PUÒ ESSERE MODIFICATO, INTEGRATO, PERSONALIZZATO NEL CORSO DELL

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE Istituto Statale d'istruzione Superiore R.FORESI LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENZE UMANE FORESI ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO BRIGNETTI ISTITUTO ALBERGHIERO E DELLA

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 3AS Indirizzo di studio Scientifico Docente Disciplina Prof.ssa Silvia Carminati

Dettagli

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE pag.1 ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE Vale la pena di insegnare un argomento solo se si ritiene di poterlo approfondire ad un punto tale da poter formulare domande non banali con

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA. Anno scolastico 2010/2011. Programmazione didattica ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE G.V.GRAVINA LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Anno scolastico 2010/2011 Programmazione didattica Materia d insegnamento: Psicologia

Dettagli

FRACCOLA DOMENICO IV A SCIENTIFICO MATEMATICA

FRACCOLA DOMENICO IV A SCIENTIFICO MATEMATICA MOD01P-ERGrev5 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE A.S. 2013/014 Pag 1 di 8 Docente Classe Sezione Indirizzo Disciplina FRACCOLA DOMENICO IV A SCIENTIFICO MATEMATICA Composizione della classe Alunni ripetenti

Dettagli

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI

LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI LICEO GINNASIO JACOPO STELLINI Piazza I Maggio, 26-33100 Udine Tel. 0432 504577 Fax. 0432 511490 Codice fiscale 80023240304 e-mail: info@liceostellini.it - Indirizzo Internet: www.stelliniudine.gov.it

Dettagli

Istituto Tecnico per Geometri Genga Via Nanterre - 61100 Pesaro (PU) Programma svolto di Storia (A.S. 2013-2014) Classe: IV D n alunni: 24

Istituto Tecnico per Geometri Genga Via Nanterre - 61100 Pesaro (PU) Programma svolto di Storia (A.S. 2013-2014) Classe: IV D n alunni: 24 Istituto Tecnico per Geometri Genga Via Nanterre - 61100 Pesaro (PU) Programma svolto di Storia (A.S. 2013-2014) Classe: IV D n alunni: 24 Docente: Prof.ssa Mariotti Maria Adele Libri di testo adottati

Dettagli

LICEO STATALE G. GUACCI

LICEO STATALE G. GUACCI LICEO STATALE G. GUACCI BENEVENTO Programmazione Didattica Modulare di Lingua e Letteratura Italiana Classe III sezione B Ind. Scienze Applicate Anno scolastico 2015 2016 Presentazione della classe: La

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI. Nome Indirizzo Telefono E-mail. Aurora Cuntro. Data di nascita 16/10/1984 ESPERIENZA LAVORATIVA

INFORMAZIONI PERSONALI. Nome Indirizzo Telefono E-mail. Aurora Cuntro. Data di nascita 16/10/1984 ESPERIENZA LAVORATIVA C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono E-mail Aurora Cuntro Nazionalità Italiana Data di nascita 16/10/1984 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) Anno Accademico 2014/2015

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO

DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO DIPARTIMENTO DI LETTERE DEL LICEO CLASSICO NICOLA SPEDALIERI PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 TRIENNIO Competenze d ingresso Gli alunni, al termine del percorso formativo del biennio,

Dettagli

LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE

LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE LICEO MUSICALE PROGRAMMA STORIA DELL'ARTE Il Dipartimento, nell'ambito della discussione preliminare relativa alla Programmazione, ed in considerazione del riordino dei cicli scolastici previsti dalla

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 Natura e finalità RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 L insegnamento della religione cattolica si inserisce nel quadro delle finalità della scuola e contribuisce alla

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI

PIANO DI LAVORO DEI DOCENTI PROGRAMMAZIONE PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE A. S. 2009/2010 Fisica Classe quinta C liceo Ore annuali: DOCENTE: Giorgio Follo Obiettivi disciplinari Conoscenze Elettromagnetismo: teoria e semplici applicazioni.

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA SCIENZE INTEGRATE FISICA Classi 1AP (L. Stroppa S. Bani) 1BP (L. Buono P. Ramundo) A.S.

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA SCIENZE INTEGRATE FISICA Classi 1AP (L. Stroppa S. Bani) 1BP (L. Buono P. Ramundo) A.S. !" #$%&'((&) #$%&!*(& #+#,-$%./$$011 e-mail: 23$4$23$&$/& sito: 555&$23$&$/& pec: 6*47(&*08$& Note Il presente documento va inviato in formato elettronico all indirizzo piani.lavoro@majorana.org a cura

Dettagli

Indice generale 1 INTRODUZIONE, CINEMATICA IN DUE O TRE DIMENSIONI; VETTORI 71 DINAMICA: LE LEGGI DI NEWTON 115 MOTO: CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE 25

Indice generale 1 INTRODUZIONE, CINEMATICA IN DUE O TRE DIMENSIONI; VETTORI 71 DINAMICA: LE LEGGI DI NEWTON 115 MOTO: CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE 25 Indice generale PREFAZIONE ALLO STUDENTE TAVOLA DEI COLORI x xiv xvi 1 INTRODUZIONE, MISURE, STIME 1 1 1 La natura della scienza 2 1 2 Modelli, teorie e leggi 3 1 3 Misure ed errori; cifre significative

Dettagli

RELAZIONE FINALE DI GRECO

RELAZIONE FINALE DI GRECO Liceo Classico Statale T. Fazello - Sciacca (AG) ALL.B RELAZIONE FINALE DI GRECO Prof.ssa Vita Ciaccio Anno Scolastico 2011-2012 Classe III D OBIETTIVI In relazione al piano di lavoro curriculare sono

Dettagli

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA

COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA COMPETENZE PRIMO BIENNIO I.P.S Settore Industria ed Artigianato Indirizzo: Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE: QUINTA SOMMARIO Laboratori Tecnologici ed Esercitazioni... 2 Lingua e Letteratura Italiana...

Dettagli

PIANO DI LAVORO A.S. 2013/2014

PIANO DI LAVORO A.S. 2013/2014 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE PROFESSIONALE E TECNICO COMMERCIALE A. CASAGRANDE F. CESI TERNI PIANO DI LAVORO PROF. SCIULLI PERFILIA CLASSE: I D MATERIA: SCIENZE INTEGRATE (FISICA) sez. F. CESI A.S.

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO PREMESSA DISCIPLINARE

PROGRAMMA PREVENTIVO PREMESSA DISCIPLINARE COD. Progr.Prev. PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/15 SCUOLA LICEO LINGUISTICO A. MANZONI DOCENTE: CRISTINA FRESCURA MATERIA: FISICA Classe 5 Sezione B FINALITÀ DELLA DISCIPLINA PREMESSA DISCIPLINARE

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN. PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: FISICA CLASSI: SECONDE CORSO: LICEO SCIENTIFICO AS 2014-2015 Linee generali dell insegnamento della fisica nel liceo scientifico, da indicazioni ministeriali In particolare

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI DISEGNO E STORIA DELL ARTE LE ESSENZIALI DI DISEGNO E classe prima Liceo scientifico utilizzare regole e tecniche grafiche progettare un minimo percorso grafico costruire un disegno geometrico, impiegando in maniera appropriata

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997)

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon n. 4-35031 ABANO T. (PD) Tel. 049 812424 - Fax 049 810554 Distretto 45 - PD Ovest PDIS017007- Cod. fiscale 80016340285 sito web: http://www.lbalberti.it/

Dettagli

Potenziamento: Educazione all espressività, arti sceniche e teatrali

Potenziamento: Educazione all espressività, arti sceniche e teatrali Potenziamento: Educazione all espressività, arti sceniche e teatrali I. Progettazione La specificità culturale del liceo classico, unitamente alle indicazioni offerte dal profilo educativo culturale e

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO LETTERE MODERNE 2013/2014 ITALIANO (BIENNIO CLASSICO E SCIENTIFICO) Obiettivi generali dell insegnamento della lingua italiana nel biennio sono: affinare le capacità espressive

Dettagli

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26

6. LA VALUTAZIONE. Liceo Classico Dante Alighieri Latina P.O.F. Pagina 26 6. LA VALUTAZIONE La valutazione è momento centrale nella pratica educativa e nel processo di apprendimento degli studenti, e riguarda molti aspetti della vita scolastica. Il Collegio dei Docenti indica

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE QUARTA SEZIONE C DOCENTE: ROBERTO FOCCARDI MATERIA: FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA 1) FINALITA E OBIETTIVI DIDATTICI DISCIPLINARI Le finalità del corso sono

Dettagli

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.

Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo. Via delle Rimembranze n 26, 40068 San Lazzaro(BO) Telefono: 051/464510 051/464545 051/464574 Fax: 051/452735 E-mail: iis@istitutomattei.bo.it Sito: www.istitutomattei.it INDICE Chi siamo Profilo culturale,

Dettagli

Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Abilità dello studente

Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Abilità dello studente Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Competenze Abilità dello studente A Padroneggiare gli strumenti espressivi

Dettagli

LICEO GINNASIO DANTE ALIGHIERI ANNO SCOLASTICO 2015/16 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

LICEO GINNASIO DANTE ALIGHIERI ANNO SCOLASTICO 2015/16 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA LICEO GINNASIO DANTE ALIGHIERI ANNO SCOLASTICO 2015/16 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA CLASSE 4 A (n.o.) DISCIPLINA: ITALIANO PROF. GLORIA VERGANTINI PROFILO DELLA CLASSE Quest'anno seguirò la classe 4A oltre

Dettagli

I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera PROGRAMMA DI FISICA MECCANICA

I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera PROGRAMMA DI FISICA MECCANICA I.S.S Via Silvestri Roma S. A. Liceo Scientifico L. Malpighi Classe III F A. S. 2014-2015 Prof. Silvia Nocera MECCANICA PROGRAMMA DI FISICA L energia meccanica Il lavoro La potenza Energia cinetica Forze

Dettagli

Classe 3B-3C Prof. Alpi Alessia Libro di testo adottato:percorsi di filosofia-storia e temi-di N.Abbagnano-G.Fornero. Piano di lavoro di FILOSOFIA

Classe 3B-3C Prof. Alpi Alessia Libro di testo adottato:percorsi di filosofia-storia e temi-di N.Abbagnano-G.Fornero. Piano di lavoro di FILOSOFIA Liceo delle Scienze Umane Alessandro da Imola /Imola Anno scolastico 2013/14 Classe 3B-3C Prof. Alpi Alessia Libro di testo adottato:percorsi di filosofia-storia e temi-di N.Abbagnano-G.Fornero Piano di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO STORIA E GEOGRAFIA TERZA C

PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO STORIA E GEOGRAFIA TERZA C PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO STORIA E GEOGRAFIA TERZA C Insegnante : Piera Buono ITALIANO : obiettivi COMPRENSIONE DELLA LINGUA ORALE - prestare attenzione in situazione di ascolto - individuare gli elementi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO P.STRANEO Via P.Sacco 11 Tel. 0131/346280 Fax 0131/ 346315 15100 ALESSANDRIA

ISTITUTO COMPRENSIVO P.STRANEO Via P.Sacco 11 Tel. 0131/346280 Fax 0131/ 346315 15100 ALESSANDRIA ISTITUTO COMPRENSIVO P.STRANEO Via P.Sacco 11 Tel. 0131/346280 Fax 0131/ 346315 15100 ALESSANDRIA Piano di lavoro di Matematica e Scienze Classi III ANNO SCOLASTICO 2014-15 OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI

Dettagli

LICEO MUSICALE E COREUTICO SEZIONE COREUTICA PROFILO DI ENTRATA

LICEO MUSICALE E COREUTICO SEZIONE COREUTICA PROFILO DI ENTRATA Prot. n. 2250 del 04.05.2012 LICEO MUSICALE E COREUTICO SEZIONE COREUTICA In linea con quanto disposto dall articolo 7, comma 2 del D.P.R. 15 marzo 2010, n. 89, l Accademia Nazionale di Danza definisce

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. VERONESE G. MARCONI LICEO: SCIENTIFICO P.N.I. - SCIENTIFICO BROCCA CLASSICO - SOCIO PSICOPEDAGOGICO Via Togliatti 30015 - CHIOGGIA (VE) - Tel. 041/5542997-5543371 - FAX

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H Lsa

PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H Lsa MODULO n1 PROGRAMMAZIONE DI ITALIANO Anno scolastico: 2013/2014 CLASSE 4 H Lsa TITOLO: STORIA, CIVILTÀE POETICHE DELL EPOCA BAROCCA **QUESTO MODULO È PARTE INTEGRANTE DELLA PROGRAMMAZIONE INTERDISCIPLINARE

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

1. Competenze trasversali

1. Competenze trasversali 1 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI MATEMATICA DOCENTI: PROF. ANGERA GIANFRANCO CLASSE V U TUR Secondo le linee guida, il corso

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S. 2013/14 SCUOLA: Liceo linguistico Manzoni DOCENTE: Elena Bordin MATERIA: Italiano Classe: V Sezione: M OBIETTIVI: COGNITIVI (Conoscenze, competenze): Riconoscere i sottocodici

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino

PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino Anno Scolastico PROGRAMMA SVOLTO Sede di Bardolino 2012-2013 Classe: V D Sezione TURISTIC O Docente: Disciplina: Pericolosi Walter Italiano e storia Descrizione: PROGRAMMA DI ITALIANO Modulo 1 L età del

Dettagli

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI

METODI E STRUMENTI. METODI e STRUMENTI E LETTERE BIENNIO ITALIANO e 3. lavoro individuale 4. lavoro di gruppo 5. laboratorio di lettura e scrittura 6. correzione sistematica collettiva e individualizzata degli esercizi eseguiti a casa e delle

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ITALIANO SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO Anno scolastico 2015-2016 1 Obiettivi disciplinari minimi metacognitivi - acquisizione della consapevolezza delle proprie strategie di

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO

SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO SCHEDA PROGRAMMAZIONE ATTIVITÀ EDUCATIVE E DIDATTICHE INDIRIZZO LICEO LINGUISTICO Anno scolastico 2012 / 2013 Consiglio Classe 1^ sezione L Data di approvazione 15/10/2012 Doc.: Mod.PQ12-041 Rev.: 3 Data:

Dettagli

Piano di Lavoro Di MATEMATICA. Secondo Biennio

Piano di Lavoro Di MATEMATICA. Secondo Biennio ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Via Gallo Pecca n. 4/6-10086 Rivarolo Canavese Tel 0124 454511 - Cod. Fiscale 85502120018 E-mail: segreteria@istitutomoro.it

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5' D Indirizzo:

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: V B Indirizzo:

Dettagli

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti. Meccanica

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti. Meccanica Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti Meccanica MODULO 1. MOTI ROTATORI 1. Cinematica dei moti rotatori: periodo, frequenza, velocità

Dettagli

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA

COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE LE PIANE ANTONELLA Istituto Tecnico Economico Statale Gino Zappa Anno Scolastico 201-1 Classe V A COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE ITALIANO VAIRO NANCY STORIA VAIRO NANCY INGLESE LE PIANE ANTONELLA MATEMATICA FACCHI

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO X ISTITUTO TECNICO

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di LATINO DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO CLASSICO ANNO SCOLASTICO 2013-14

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di LATINO DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO CLASSICO ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di LATINO DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO CLASSICO ANNO SCOLASTICO 2013-14 Triennio Questa programmazione è stata elaborata dal Dipartimento di Greco-Latino, tenuti presenti il D.P.R.

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 2016. Piano di lavoro individuale

ANNO SCOLASTICO 2015 2016. Piano di lavoro individuale ANNO SCOLASTICO 2015 2016 Piano di lavoro individuale Classe: Materia: 4A ind. TURISMO Matematica Docente: CABERLOTTO GRAZIAMARIA Situazione di partenza della classe La classe è composta da 24 alunni di

Dettagli

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA Ricavare da fonti di tipo diverso informazioni e conoscenze su aspetti del passato. CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA Individuazione delle parole del tempo (prima, dopo, poi, infine, mentre ). Individuazione

Dettagli

Langella, Frare, Gresti, Motta, Letteratura.it, ed. Bruno Mondadori, voll. 1 e 2; Dante,Divina Commedia, ed varie

Langella, Frare, Gresti, Motta, Letteratura.it, ed. Bruno Mondadori, voll. 1 e 2; Dante,Divina Commedia, ed varie ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE 4 SEZ.F INDIRIZZO scientifico PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE DOCENTE MATERIA TESTI Prof. Marina Lugetti Italiano Langella, Frare, Gresti, Motta, Letteratura.it, ed. Bruno

Dettagli

FISICA STANDARD MINIMI IN TERMINI DI CONOSCENZE E COMPENTENZE

FISICA STANDARD MINIMI IN TERMINI DI CONOSCENZE E COMPENTENZE FISICA Anno Scolastico 2013-2014 Classe II C Insegnante : Franco Cricenti OBIETTIVI GENERALI Nel II anno degli istituti professionali accanto agli insegnamenti dell area generale comuni a tutti gli indirizzi

Dettagli

Corso di Laurea Triennale - a.a. 2013/2014

Corso di Laurea Triennale - a.a. 2013/2014 Corso di Laurea Triennale - a.a. 2013/2014 Arte in Italia tra Quattrocento e Settecento Nel secondo semestre, il 17 ottobre 2013, avrà inizio il Corso di Storia dell Arte Moderna, (12 CFU), indirizzato

Dettagli

INDIRIZZO CLASSICO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE A.S. 2015 / 2016

INDIRIZZO CLASSICO PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE A.S. 2015 / 2016 Istituto Statale d'istruzione Superiore R.FORESI LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENZE UMANE FORESI ISTITUTO PROFESSIONALE PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO BRIGNETTI ISTITUTO ALBERGHIERO E DELLA

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 7 04/12/2013 118 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING ANNO SCOLASTICO2013/2014

Dettagli

Indice PREFAZIONE. Capitolo 5 LE LEGGI DEL MOTO DI NEWTON 58 5.1 La terza legge di Newton 58

Indice PREFAZIONE. Capitolo 5 LE LEGGI DEL MOTO DI NEWTON 58 5.1 La terza legge di Newton 58 Indice PREFAZIONE XV Capitolo 1 RICHIAMI DI MATEMATICA 1 1.1 Simboli, notazione scientifica e cifre significative 1 1.2 Algebra 3 1.3 Geometria e trigonometria 5 1.4 Vettori 7 1.5 Sviluppi in serie e approssimazioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... SERVIZI SOCIO-SANITARI

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINT... SERVIZI SOCIO-SANITARI 1 di 5 23/01/2015 12.36 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE QUINTO ANNO PROFESSIONALE SERVIZI SOCIO-SANITARI 1. QUINTO ANNO DISCIPLINA: Matematica DOCENTI : Provoli, Silva, Vassallo MODULI CONOSCENZE

Dettagli

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA

LICEO CLASSICO LORENZO COSTA LICEO CLASSICO LORENZO COSTA La Spezia Piazza G. Verdi, 15 Tel 0187 734520 Il passato ti appartiene......costruisci il tuo futuro! IL NOSTRO LICEO da più di cento anni una presenza significativa nella

Dettagli