± la scelta dei siti; ± la comunicazione che sta `dietro' al banner.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "± la scelta dei siti; ± la comunicazione che sta `dietro' al banner."

Transcript

1 studi e ricerche I n Internet il consumatore deve essere sempre considerato elemento attivo nel processo di produzione e di promozione del prodotto. L'azienda deve quindi realizzare un messaggio pubblicitario che sia esso stesso basato sui bisogni, gli interessi, le aspirazioni del consumatore. Occorre tenere sempre presente che Internet eá uno strumento nuovo e in espansione e che gran parte dei suoi utenti sono giovani, con molti interessi, buona cultura, visione internazionale, particolarmente esigenti, scolarizzati ed evoluti. Considerando poi che in Internet eá possibile approfondire i contenuti dei prodotti, si puoá cercare di fare una propaganda intelligente. La pubblicitaá su Internet puoá tornare a fare informazione sul prodotto, caratteristica alquanto rara nel caso della pubblicitaá generalista. Ecco quindi che l'advertising online assume sempre maggiore spessore:animazioni piene di effetti speciali, informazioni tempestive e approfondite, servizi personalizzati. Lo conferma lo stato di fibrillazione in cui sono entrate le grandi aziende che investono in comunicazione, non piuá solo quelle informatiche ma anche del largo consumo. Nell'estate del 1998 la Unilever ha firmato un contratto pubblicitario da 100 milioni di dollari con America Online; la Procter & Gable ha annunciato di voler spostare sulla Rete la maggioranza del suo budget (oltre 3 miliardi di dollari annui). In Internet non eá concepibile una pubblicitaá online intrusiva come quella televisiva:se la Tv generalista eá broadcasting (comunicazione di massa), Internet eá narrowcasting, cioeá rivolta alle nicchie, a gruppi di interesse sempre piuá particolari e focalizzati. Deve attuarsi un tipo di pubblicitaá che tenga conto della collocazione geografica, della psicologia e dell'etaá del pubblico a cui si riferisce. Riconosciuta quindi l'opportunitaá offerta dal nuovo media, gli addetti ai lavori cercano di inventare nuove e piuá efficaci forme di comunicazione, tenendo presente che l'audience della Rete non gradisce affatto di essere bombardata dal direct marketing elettronico, definito spesso ``spazzatura hi-tech''. Il considerare Internet come mezzo di comu- STRUMENTI E FORMULE PUBBLICITARIE ONLINE Dopo aver analizzato le rivoluzionarie potenzialitaá della Rete nel settore del commercio elettronico e del cybermarketing, eá la volta della pubblicitaá online che, di necessitaá, richiede un adeguamento delle strategie e dei modelli comunicativi rispetto ai tradizionali canali televisivi. Ecco allora `banner' e `interstitial', minisiti e innovative forme di sponsorizzazione e di promozione... Dall'era del clip all'era del click? Barbara Vanzulli LOMBARDIA NORD-OVEST 25 1/2001

2 nicazione ha portato alla creazione di nuovi modi di fare pubblicitaá in Rete. Man mano che il mezzo si sviluppa, si realizzano forme innovative di comunicazione e pubblicitaá. Le aziende cercano strumenti sempre piuá sofisticati per raggiungere piuá efficacemente il proprio target massimizzando gli investimenti, gli inserzionisti cercano modalitaá e strumenti nuovi e piuá efficaci per fare pubblicitaá su Internet, gli editori possono sfruttare le caratteristiche della Rete (velocitaá, dinamicitaá, bassi costi) per ottenere grande elasticitaá nella realizzazione dei contenuti. L'efficacia di una campagna pubblicitaria su Internet dipende da alcuni fattori determinanti: ± la creativitaá del banner 1 dal punto di vista grafico e dei testi; ± la definizione del target che si vuole raggiungere; ± la scelta dei siti; ± la comunicazione che sta `dietro' al banner. IL BANNER Il 27 ottobre 1994 nasce il primo banner pubblicitario su Internet. Per la prima volta Hotwired mostroá sul proprio sito una piccola immagine grafica che recava la scritta:``avete mai cliccato con il vostro mouse qui? Lo farete''. Con esso ha inizio la pubblicitaá sulla Rete, un nuovo modello in grado di supportare lo sviluppo di contenuti a valore aggiunto. Banner letteralmente significa `striscione', eá uno spazio pubblicitario inserito all'interno delle pagine Web con forma rettangolare. La caratteristica che lo differenzia da ogni altra forma di pubblicitaá eá che, cliccando su di esso, si viene immediatamente proiettati sulla pagina dell'inserzionista. E Á una sorta di manchette interattiva, una striscia posizionata, generalmente, sulla home page del sito ospitante in testa alla stessa, composta dal logo dell'azienda inserzionista e da uno slogan; serve quindi a evidenziare un annuncio o un marchio, che cliccato porta al sito dell'inserzionista. In effetti il banner, nell'uso piuá evoluto, non si esaurisce nel marchio dell'azienda o del prodotto, ma deve fungere da teaser, ossia da driver al sito stesso. Il banner si eá affermato, fin dall'inizio, come lo strumento pubblicitario per antonomasia sui siti Web. Si distinguono tre tipologie di banner: statici, animati, interattivi, piuá una quarta di recente strutturazione, i banner a finestra. a. Banner statici. Riportano un testo e/o una figura che costituiscono il corpo stesso dell'annuncio. I vantaggi di questa tipologia sono dati dalla leggerezza (con la conseguente velocitaá di dawnload 2 dell'immagine) e dalla facilitaá ed economicitaá di produzione. Meno vantaggiosi sono invece il limitato potere di richiamo, la scarsa flessibilitaá nel comunicare eventuali cambiamenti e aggiornamenti all'interno del contenuto collegato dal link, il rischio di una certa `cronicitaá' all'occhio del visitatore, portato ad abituarsi alla presenza del banner e a non prestarvi attenzione dopo un certo numero di esposizioni. b. Banner animati 3. Essendo piuá `pesanti', diminuisce la velocitaá di scaricamento della pagina Web, d'altro canto offrono l'opportunitaá di comunicare messaggi piuá articolati ed estesi, capaci di annunciare tempestivamente le novitaá contenute nel sito oggetto della promozione (basta sostituire una sola frase e quindi un solo frame di testo). Generano un clik through rate 4 piuá elevato rispetto a quello generato dai banner statici, si sottolinea peroá che rispetto all'annuncio, l'animazione resta comunque un fattore secondario. Resta in ogni caso il copy (l'annuncio) l'elemento cardine della campagna pubblicitaria. 1 Piccolo spazio pubblicitario che, cliccato, porta al sito dell'inserzionista. 2 Scaricare ossia prelevare da Internet un file o un programma per trasferirlo sul proprio computer. 3 Utilizzano applet Java o una serie di frame in successione, ciascuno dei quali riportante un testo o un'immagine, tutti concorrenti a formare un annuncio in sequenza oinloop. 4 La percentuale di click sui banner in rapporto alle volte in cui il banner eá stato visualizzato, il numero di persone che hanno scelto di entrare nel sito. 1/ LOMBARDIA NORD-OVEST

3 c. Banner interattivi. Non portano direttamente al corpo principale del sito oggetto della promozione, consentendo invece al visitatore di attivare finestre di dialogo o combo box successive, contenenti a loro volta liste e cataloghi in formato testo. Permettono di ottenere informazioni dagli utenti attraverso la digitazione di dati all'interno del banner stesso. Tutto cioá favorisce la consultazione di una sorta di indice dei contenuti del sito prima di entrarvi. Solo una volta che l'utente avraá individuato un argomento di suo interesse, cliccheraá e giungeraá direttamente nella zona specifica del sito (invece che nella home page che comporterebbe una successiva esplorazione del sito). Sono piuá costosi e la loro produzione eá giustificata nel caso di connessione del banner a un sito dinamico; inoltre, poicheâ non generano un ingresso automatico nel sito oggetto della pubblicitaá, tendono a ridurne il numero dei contatti. D'altro canto consentono, peroá, l'attivazione diretta delle transazioni commerciali senza uscire dal sito ospitante, con un conseguente coinvolgimento piuá proficuo dell'utente. Sono interattivi in quanto si aggiornano a seconda del contenuto delle pagine che li ospitano. Ad esempio se su Amazon (la piuá grande libreria virtuale) si cerca un libro su Shakespeare, il banner interattivo cambia e comincia a lampeggiare con il titolo del film premio Oscar Shakespeare in love. d. Banner a finestra. La simulazione di funzioni delle pagine Web eá uno degli ultimi e piuá diffusi stratagemmi adottati sui siti americani e che trova grande diffusione anche in Italia. Sul banner eá inserita una finestra con un finto menuá a tendina. Una volta che il visitatore va con il mouse per scegliere tra le opzioni della tendina, compare la manina, ma a quel punto eá troppo tardi per fermare l'azione:dalla manina, per la 5 Ossia leggero, e quindi facile e rapido da scaricare. 6 La ricerca eá stata condotta su utenti e si poneva come scopo di determinare quali fossero i fattori chiave nel considerare la brand awareness (conoscenza del marchio). finta scelta delle opzioni, il visitatore finisce con il ritrovarsi direttamente nel sito pubblicizzato. La scelta del tipo di banner dipende dalla tipologia e dalle specifiche del sito ospite, e dal genere di iniziativa che esso si propone di richiamare. Bisogna determinare a priori quali obiettivi attribuire a una campagna pubblicitaria fondata sui banner. Se l'obiettivo del banner pubblicitario eá quello di generare il maggior numero di click-through, eá indispensabile creare dei banner pubblicitari che catturino l'attenzione degli utenti, che suscitino la loro curiositaá, che li convincano a cliccarvi sopra. Sono individuabili tre principali formule: ± invito all'azione:``welcome on board!''; ``Entra e sarai dei nostri''; ± provocazione:``non vuoi cliccare? Potresti pentirtene...''; ± offerta speciale:``sconto per chi clicca qui''. Dal momento che per conoscere il contenuto di un banner occorre cliccarvi sopra, la scommessa dei nuovi pubblicitari eá individuare quali stratagemmi utilizzare per spingere, chi potrebbe non farlo, a cliccare e andare a vedere il sito. Partendo dal presupposto che il banner deve essere poco esteso 5 in quanto se pesasse troppo verrebbe scaricato dopo il resto della pagina e nessuno lo noterebbe, bisogna tenere presente alcuni imperativi:invitare esplicitamente gli utenti a cliccare sui banner, creare un senso di urgenza o bisogno nel cliccare il banner (ad esempio ``manca una settimana a...'', ``eá l'ultimo giorno per...''), utilizzare le animazioni (la differenza tra un banner animato e uno fisso puoá arrivare fino al +90%, combinare animazione e il ``clicca qui'' puoá portare fino al +176%), definire chiaramente i benefici che l'utente avraá se clicca il banner, inoltre per incuriosire eá importante che il marchio venga nascosto o camuffato. Importante diventa l'analisi del click through rate in quanto consente il conteggio effettivo degli individui colpiti dal messaggio. Internet, infatti, permette di ottenere cifre certe sul numero di persone che hanno deciso di leggere/ visitare l'annuncio. Da uno studio dell'internet Advertising Bureau 6 si evince che il click LOMBARDIA NORD-OVEST 27 1/2001

4 through non eá e non puoá essere l'unico obiettivo della campagna, infatti mentre la sola visualizzazione del banner incide per il 96% sulla notorietaá della marca o del prodotto, i click through determinano solo il 4% del successo. Si evidenzia cioeá l'importanza del copy ossia del testo:sono rari i casi in cui l'effettiva visita del sito suscitata dal banner fissa un ricordo nel visitatore, conta invece molto di piuá la pressione dell'annuncio 7. Una ricerca condotta nel 1996 da Krc Research & Consulting, commissionata da DoubleClick, sui risultati di click through su siti diversi mostra che: ± il punto di impressione 8 massima (The Sweet Spot) eá localizzato alla terza impressione del banner. Relativamente alle pubblicitaá di DoubleClick si eá visto che la prima impressione provoca una scelta di visione del 4%, la seconda e la terza del 2%, mentre dalla quarta in avanti scende sotto l'1%. DoubleClick definisce il fenomeno banner-burnout secondo il quale l'eccessiva esposizione ai banner provoca indifferenza e perdita di interesse da parte del pubblico; ± la prima esposizione al banner eá quella che ha un tasso di click through nettamente piuá elevato; ± i banner meglio riusciti provocano tassi di click through fino al 15%. Quando si dice forza del messaggio! Basti considerare il caso del banner realizzato dalla Bristol-Myers (casa farmaceutica del gruppo Squibb). La societaá in occasione della presentazione della dichiarazione dei redditi in Usa ha lanciato una campagna pubblicitaria sui siti Web a target finanziario in cui si presentava l'excedress come ``la medicina contro il mal di testa da tasse''. Il banner nascondeva una promozione del prodotto consistente nell'omaggio di una confezione a chi registrava la richiesta nel sito. Le risposte sono state , mille al giorno, tutti nomi che l'azienda Bristol-Myers ha aggiunto al suo database di potenziali consumatori spendendo la metaá rispetto alle tradizionali operazioni di marketing. STRUMENTI PUBBLICITARI ALTERNATIVI AI BANNER Il consenso eá unanime nel ritenere che i banner sono destinati a perdere il loro predominio e a essere affiancati da forme promozionali complementari, sostanzialmente piuá sofisticate per catturare un pubblico diverso da quello della Tv. Si cercano forme di pubblicitaá che riescano ad aumentare l'impatto del messaggio, sia come 7 In Italia eá stata lanciata la fondazione `Netfraternity', il navigatore che vi aderisce riceve un contributo alle spese di telefono e di abbonamento al provider, non eá richiesta nessuna quota di iscrizione, unica condizione eá accettare che, durante l'esplorazione dei siti, compaiano sulle pagine, tramite un software speciale, il Netspot, i banner pubblicitari degli inserzionisti che finanziano la fondazione. La Nielsen a pochi mesi dal lancio ha certificato, nella settimana presa a campione, la presenza di quasi 1,9 milioni di utilizzatori, di cui 1,1 milioni dagli Usa e dall'italia. 8 Impression: impressione o esposizione, visualizzazione di una pagina Web. 1/ LOMBARDIA NORD-OVEST

5 capacitaá di attirare l'attenzione del pubblico che come capacitaá di modificazione delle attitudini dei potenziali utenti. La societaá Agency.com ha registrato un calo nel numero di click sui banner:si passa dall'1,5% del 1997, all'1% del 1998 arrivando a solo lo 0,5% dell'inizio Nel giugno '98, al festival della pubblicitaá di Cannes, dove per la prima volta sono stati assegnati i CyberLions, ossia i premi alla creativitaá digitale, si eá potuto constatare che la pubblicitaá su Internet si sta sviluppando oltre la modalitaá banner, in modelli piuá sofisticati dal punto di vista tecnologico (in Gran Bretagna, ad esempio, il 40% della spesa pubblicitaria online eá investito in questi modelli). In Italia i banner sono ancora lo strumento piuá utilizzato con una percentuale del 70%, contro il 21% delle sponsorizzazioni e il 9% dei messaggi interstiziali (dati Iab). Questa tendenza eá peroá opposta rispetto a quella americana, a testimonianza che, nonostante la forte crescita della new economy nel nostro Paese, il mercato pubblicitario italiano eá alle sue fasi iniziali. Analizziamo alcuni dei principali nuovi modelli di comunicazione online: Interstitial. E Á un vero e proprio spot pubblicitario che, nel momento in cui viene richiesta una pagina Web, appare automaticamente a tutto schermo sul browser ed eá programmato per durare il tempo necessario per scaricare questa pagina, si tratta quindi di un break pubblicitario che si attiva tra un click e l'altro in attesa del download. E Á un meccanismo che richiama il vecchio siparietto di Carosello, rivisitato nei canoni dell'era digitale:rapidissimi spot che saltano fuori durante la visita di alcuni siti. Invece di avere un banner che occupa una piccola parte dello schermo tutto il tempo, l'interstitial occupa tutto lo schermo per un piccolo intervallo di tempo. PuoÁ essere statico o animato; piuá o meno `pesante', possono infatti incidere elementi in audio e video; occorre stabilire quale debba essere la lunghezza dello spot. Dal momento che la pesantezza di un elemento da scaricare in Rete puoá assumere un ruolo cruciale nel favorire o scoraggiare l'operazione, l'interstitial puoá rivelarsi molto utile. In particolare potrebbe risultare particolarmente efficace in un contesto fondato sulla push technology (contenuti e pubblicitaá che raggiungono dinamicamente l'utente che ha sottoscritto un canale) e nell'ambito di una chat (che, per sua natura, caratterizza eventi che si protraggono in linea per periodi piuttosto lunghi). Mentre il banner ha la duplice funzione di creare notorietaá al marchio e di portare l'utente al sito dell'azienda, l'interstitial puoá affiancare agli stessi obiettivi anche quello di informare piuá dettagliatamente 9. Uno studio commissionato congiuntamente da SoftBank, Intel e Arf mostra che con questo mezzo l'utente riesce a ricordare e a riconoscere un marchio con probabilitaá molto maggiori rispetto ai banner (76% contro il 51%) e il click through aumenta anche del 44%. E Á uno strumento con cui si cerca di adattare Internet alla televisione, eá infatti un esempio di fruizione vecchio stampo, cioeá pas- 9 Softmedia ha progettato il sito un sito che consente alle aziende di diffondere i propri messaggi in un ambiente ludico. La formula eá concettualmente simile a quella del Carosello televisivo, ossia un `contenitore' che riuniva intrattenimento e pubblicitaá, si eá cioeá studiata una modalitaá idonea ad abbinare il gioco alla comunicazione. L'idea nasce dal grande successo dei videogiochi. Poiche circa il 50% degli utenti privati di pc utilizzano il computer per giocare, si eá pensato di portare il videogioco sulla Rete. Il funzionamento prevede che: l'utente accede, seleziona uno dei giochi online disponibili e inizia la propria partita. I giocatori che ottengono i punteggi piuá alti partecipano all'estrazione di premi messi in palio dagli sponsor. Precondizione per vincere eá essere registrati, in questo modo si ottiene un prezioso profilo dell'utente. Inoltre il giocatore, mentre si diverte, vede i banner pubblicitari programmati a tempo, che variano cioeá dopo un certo numero di secondi. Il progetto prevede ulteriori sviluppi, proponendo alle aziende non solo di sponsorizzare i banner di contorno, ma anche di realizzare, per loro conto, giochi forgiati sulle loro esigenze. Carosello rappresenta una nuova formula per la pubblicitaá telematica, utile per far conoscere non solo i prodotti e i servizi ma anche i siti aziendali. Infatti con un collegamento ipertestuale eá possibile collegare il banner alla home page dell'impresa. LOMBARDIA NORD-OVEST 29 1/2001

6 siva e non attiva della Rete da parte dell'utente. Dallo studio di Berkeley System 10 sull'efficacia dell'interstitial eá risultato che: ± la maggioranza del pubblico apprezza questa forma di pubblicitaá. In una scala da 1 a 5, dove agli estremi vi sono giudizi contrapposti (``it is great'' e ``I hate it'') solo il 15% ha scelto il punteggio collocato verso il giudizio negativo, mentre il 52% ha scelto il giudizio positivo e il 28% si eá collocato nel mezzo; ± crea maggior ricordo della marca rispetto alla pubblicitaá online tradizionale. Dopo un giorno o piuá, chi aveva visto questa pubblicitaá aveva il 64% di probabilitaá in piuá di ricordare la marca della pubblicitaá vista rispetto al 30% di incremento registrato per chi aveva visto un banner tradizionale; ± la brand perception si eá modificata nella direzione degli obiettivi comunicazionali della campagna nel 20% dei casi; ± l'impatto sulla notorietaá eá molto piuá alto di quella di altre forme di pubblicitaá fuori Rete. Utilizzando un indice di misura dell'efficacia pubblicitaria (Force, ovvero First Opportunity for Recall of Creative Exposure, fonte:juppiter) il punteggio eá risultato il seguente:l'interstitial ha un indice di efficacia di 30; il banner di 15 e la Tv di 10. I ricercatori ritengono che la maggiore efficacia dell'interstitial sia dovuta alla possibilitaá di combinare l'impatto delle immagini in movimento con un ambiente dove l'attenzione dell'utente eá completamente dedicata allo schermo, fatto che non si verifica invece per gli altri mezzi. Java banner. Sono animazioni che invitano a cliccare seguendo la freccia del cursore. V-banner o video-banner. Incorpora una tecnologia di tipo streaming e consente al tradizionale banner di contenere brani video. Anche in questo caso si evidenzia il tentativo di emulare la televisione. 10 La ricerca eá stata effettuata nel luglio 1997, intervistando 8000 soggetti. Sister window. E Á una finestra del browser che viene lanciata automaticamente nel momento in cui il banner, presente sulla pagina Web richiesta, eá stato completamente scaricato, la `finestra sorella' che l'utente puoá immediatamente chiudere cliccando, visualizza il proprio contenuto. E Á uno strumento che consente una soluzione intermedia e alternativa rispetto alle precedenti, la finalitaá eá infatti di attenuare l'invadenza dell'interstitial (non si impone completamente all'utente). Sembra particolarmente adatto alle campagne pubblicitarie in cui l'annuncio crea un'attesa che alla fine viene soddisfatta con un'informazione. Pop-up-windows. Sono finestrelle ricche di informazioni che si aprono quando si sposta il cursore su una determinata parola. Minisiti o jump site. Sono piccoli siti con un numero limitato di pagine, creati per focalizzare l'attenzione del consumatore su uno specifico messaggio. Sono inseriti tra il banner e il sito aziendale, in modo che il visitatore possa passare dal banner, al jump site e infine al sito aziendale. E Á uno strumento che puoá rivelarsi utile soprattutto per le aziende che hanno un proprio sito. Il vantaggio deriva dal fatto che senza dover modificare in alcun modo il proprio sito, con un costo limitato si puoá aggiungere alla comunicazione standard del sito una specifica campagna. Infatti il minisito nasce dal desiderio di focalizzare un messaggio ben specifico, a un costo limitato e su un periodo temporale definito. Sono sostanzialmente assimilabili alla comunicazione promozionale di un prodotto, atta a promuovere un particolare prodotto o linea di prodotti per un periodo di tempo limitato. Di fatto, il sito corrisponde a `brochure istituzionali' dell'azienda, mentre i jump site sono paragonabili a deâpliant piuá mirati. Media tradizionali. Farsi pubblicitaá utilizzando i canali tradizionali, inserendo l'indirizzo Web e di posta elettronica nei materiali di comunicazione e nelle campagne pubblicitarie. Internet viene in questo caso utilizzato come uno strumento che prolunga la comunicazione contenuta nei messaggi tradizionali:si invitano i 1/ LOMBARDIA NORD-OVEST

7 consumatori a visitare il sito per saperne di piuá sull'azienda e sui suoi prodotti. Sponsorizzazione. Consente all'azienda di inserire informazione pubblicitaria strettamente collegata ai contenuti della pagina. Ad esempio un'azienda di olio d'oliva potrebbe sponsorizzare un sito che si occupi di dieta mediterranea, partecipando con gli sviluppatori dei contenuti alla formazione delle ricette che utilizzano il prodotto. Dal momento che una delle principali motivazioni della navigazione risulta essere la ricerca di informazioni, l'azienda dovrebbe preoccuparsi come prima cosa di soddisfare quest'esigenza, realizzando un sito Web che sia esaustivo e tempestivo nella distribuzione di informazioni, oltre che interattivo, in modo da riuscire a instaurare una relazione di fiducia con l'utente. La sponsorizzazione su Internet offre proprio questa opportunitaá, cioeá incorporare il messaggio nel contenuto piuá adatto, creando tra il contenuto dell'editore e il marchio dell'azienda una relazione profonda. Non si puoá parlare di sponsorizzazione quando ci si limita alla visualizzazione di un semplice banner. Il suo plus eá dato dalla capacitaá di integrare nel migliore dei modi il contenuto editoriale e la comunicazione pubblicitaria. Contrariamente al caso di utilizzo di banner, il sito ospitante rischia di legare eccessivamente la sua immagine a una marca. L'azienda sponsorizzatrice, dal canto suo, deve invece selezionare attentamente le situazioni che possono garantire la massima affinitaá con il proprio marchio. La sponsorizzazione puoá articolarsi in proposte alternative: ± un sito puoá essere interamente sponsorizzato da un'azienda, in questo caso lo sponsor puoá estendere la sua presenza su diverse pagine e formulare la comunicazione in base alla pertinenza tematica, alternando banner sintetici e d'impatto a testi discorsivi e informativi; ± puoá riguardare una sola area del sito, in questo caso l'editore crea opportunitaá specifiche per l'azienda, offrendole un pubblico pre-selezionato e `targettizzato'; ± puoá riguardare un singolo evento con durata determinata, eá il caso dei concorsi. Questa forma comporta per l'inserzionista un impegno limitato nel tempo, ma anche il tasso di efficacia potenzialmente piuá elevato. Inoltre eá possibile integrare totalmente contenuto della comunicazione e contenuto editoriale (ad esempio domande le cui risposte vengano cercate nel sito dello sponsor). Promozione. La promozione in Internet eá costituita dall'insieme delle iniziative, dei mezzi, degli stratagemmi, degli agganci e delle trovate (giochi, concorsi, quiz) che, assieme ad altre attivitaá online, contribuiscono al lancio di un sito o di un evento. Poiche la struttura della Rete si caratterizza per l'interattivitaá tra gli utenti e la possibilitaá di segmentare all'infinito il pubblico, si eá in presenza di requisiti fondamentali che determinano l'efficacia o meno della campagna promozionale: ± localizzazione del target:conoscere il profilo dell'audience, le informazioni demografiche e le statistiche generali eá fondamentale per l'identificazione del proprio pubblico di riferimento e per tracciare un elenco ordinato delle pagine Web e degli argomenti del target preferenziale; possono risultare particolarmente utili, in tal senso, i siti Web, i newsgroup, le mailing list, i forum, le chatline, i servizi editoriali e le newsletter; ± sviluppo di relazioni significative con il target di riferimento:diviene importante lo stile e la frequenza con cui vengono scambiati i messaggi e la qualitaá delle informazioni. Assume rilevanza strategica riuscire a sviluppare dei contatti effettivi con i personaggi chiave. Secondo uno studio, il grado di memorizzazione delle informazioni sarebbe del 5% alla radio, del 15% alla televisione, del 70% al cinema, e del 90% sul Web. La ragione sta nel fatto che le informazioni sul Web sono cercate, attese e scoperte. Inoltre ben il 12% delle persone ricorderebbe la pubblicitaá vista su Internet anche una sola volta, contro il 10% di un analogo passaggio televisivo. Per fare promozione online si possono utilizzare gli strumenti tradizionali riadattati peroá in LOMBARDIA NORD-OVEST 31 1/2001

8 base alle caratteristiche della Rete 11. Tra questi: a. comunicato stampa: eá un messaggio destinato ai media, finalizzato a informare circa un evento, una novitaá o una notizia. Su Internet, oltre che sui siti Web, possono essere veicolati per . La differenza essenziale tra i comunicati offline e quelli online eá data dal fatto che i primi sono tanto piuá efficaci quanto piuá completi (dovizia di dettagli, grafica, lunghezza, allegati), al contrario quelli online hanno effetti migliori quando sono brevi e semplici, lasciando al link o al sito la funzione di approfondimento. Il rispetto per il destinatario assume massima importanza, con questa modalitaá infatti non viene imposto l'argomento, ma al contempo si offrono tutto lo spazio e il contenuto in caso l'argomento interessi; b. annuncio:la campagna di diffusione di un annuncio ha la finalitaá di far pervenire il proprio messaggio a tutti i potenziali destinatari interessati. E Á rivolto agli addetti ai lavori, il suo destinatario eá il pubblico generale, viene veicolato attraverso forum, newsgroup, chatline, , mailing list. Poiche lo scopo essenziale eá di attirare visitatori su un sito Web, per essere efficace deve essere sintetico e contenere direttamente il link verso il sito nel quale si desidera attrarre il target. E Á opportuno inoltre attuare un'adeguata segmentazione dei vari gruppi di interesse, in modo da inviare messaggi ad hoc, piuttosto che standard e generici. In questo caso infatti aumenta la probabilitaá che il messaggio venga ritenuto accettabile, valido e benvenuto; c. link: eá la connessione 12 da una parola o da un oggetto di un documento ipertestuale contenuto in un file, a un altro file. E Á uno strumento a costo tendente a zero, la cui efficacia dipende dall'attinenza tra un argomento e l'altro. L'ottenimento di un link al proprio sito da parte di un altro sito dipende dai contenuti del sito stesso, l'affinitaá rispetto al potenziale partner garantisce l'interesse reciproco per l'operazione. Il linking eá parte integrante della strategia di brand in quanto la diffusione capillare su Internet del marchio dipende dalla quantitaá e qualitaá dei link al proprio sito Web; d. newsletter:presenta alcuni vantaggi rispetto a quella offline, in quanto garantisce l'avvenuta ricezione e consente risparmi nei costi di distribuzione. Deve essere piuttosto semplice, eliminando gli elementi grafici accessori; e. chat: eá allo stesso tempo sia canale che strumento promozionale. f. evento: eá l'avvenimento capace di attrarre l'attenzione dei media e del pubblico insieme. La sua capacitaá di attrattiva, visto il grande numero di iniziative simili tra loro, puoá fare la differenza e determinare il successo del sito al quale l'evento eá associato. Tecnologia `push' o Netcasting technologies. Spingono le informazioni al cliente, in contrapposizione con il modello pull tipico del Web, dove l'utente seleziona da seâ i contenuti e i luoghi da visitare. Questa modalitaá consente di portare il prodotto giusto al cliente giusto. Trasforma le belle vetrine dei siti e dei mall virtuali in qualcosa di propositivo, capace 11 La Procter & Gamble ha ideato il primo sito (www.winnerland.com) per i concorsi a premi telematici, approvato dal ministero delle Finanze. Si tratta di un sito a dimensione familiare, studiato per divertire e interessare tutto il nucleo casalingo, compreso il cane. Ogni giocatore che si collega a Winnerland.com viene immediatamente registrato online. L'intento del sito eá di rappresentare un'alternativa telematica ai concorsi a premi televisivi e di Stato ed eá legato, per quanto riguarda i premi, ai prodotti dell'etichetta Procter & Gamble (principalmente accessori e necessaire personali e per la casa), ma che possono anche far vincere un viaggio o accessori per il proprio personal computer. Il sito punta sulla trasparenza delle estrazioni, chiunque puoá collegarsi e partecipare, in qualsiasi momento della giornata, e non divulga i cognomi (eá conforme alle regole vigenti della normativa sulla privacy). Winnerland eá espressione telematica dei corrispondenti concorsi a premi televisivi. Nelle prime sei settimane il sito ha contato contatti e il 42% dei partecipanti risulta essere di sesso femminile. 12 L'utente attiva la connessione posizionando il cursore sul link ± evidenziato da una sottolineatura, un colore diverso e dal cambiamento della forma del cursore stesso ± e facendovi click con il mouse. 1/ LOMBARDIA NORD-OVEST

Le nuove 4 P del marketing. Personalizzazione. Penetration. Permission. Profitto

Le nuove 4 P del marketing. Personalizzazione. Penetration. Permission. Profitto Le nuove 4 P del marketing Personalizzazione Penetration Permission Profitto Le nuove 4 P del marketing Personalizzazione Consegnare ai visitatori proposte commerciali (banner,..) esattamente adatte ai

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa WEB ADVERTISING: PRINCIPI E TECNICHE PER LA PUBBLICITA ON LINE INDICE

Dettagli

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Materiale didattico a cura di ALFONSO SIANO Università degli Studi di Salerno sianoalf@unisa.it 2010 1 Piano di comunicazione MARKETING

Dettagli

Pubblicità sul web. Giulia Pizzolato

Pubblicità sul web. Giulia Pizzolato Pubblicità sul web Giulia Pizzolato Principali forme pubblicitarie sul web Pay-per-view Pay-per-click Mailing-list 1) Pay-per-view Si intende il classico acquisto da parte di un inserzionista di uno spazio

Dettagli

INTRODUZIONE. Research, April 1999. 1 B. Harvey, The expanded ARF model: bridge to the accountable advertising future, Journal of Advertising

INTRODUZIONE. Research, April 1999. 1 B. Harvey, The expanded ARF model: bridge to the accountable advertising future, Journal of Advertising INTRODUZIONE Negli ultimi anni l accesso alla Rete e l uso attivo di Internet da parte di aziende e famiglie si è notevolmente allargato; questo media relativamente nuovo si sta rapidamente avviando a

Dettagli

Principali formati pubblicitari utilizzati in Italia. Maggio 2013 Gennaio 2015

Principali formati pubblicitari utilizzati in Italia. Maggio 2013 Gennaio 2015 Principali formati pubblicitari utilizzati in Italia Maggio 2013 Gennaio 2015 NOTA BENE: La definizione e le specifiche indicate di seguito sono quelle elaborate da FCP e operative da Gennaio 2013. Il

Dettagli

Introduzione al web marketing

Introduzione al web marketing Introduzione al web marketing (da http://it.wikipedia.org/wiki/campagna_pubblicitaria) Per campagna pubblicitaria s'intende una serie coordinata di messaggi pubblicitari che, veicolati attraverso uno o

Dettagli

Internet e il Direct Marketing

Internet e il Direct Marketing 1 Internet e il Direct Marketing Obiettivi...1 Introduzione...2 Interattività...2 Misurabilità...2 Multimedialità...3 Le opportunità che Internet offre al Direct marketing...3 Raccolta informazioni...3

Dettagli

Copyright 2015 Web Marketing Aziendale Tutti i diritti riservati

Copyright 2015 Web Marketing Aziendale Tutti i diritti riservati 1 Gentian Hajdaraj Copyright 2015 Web Marketing Aziendale Tutti i diritti riservati Se conosci altre persone, che possono trarre beneficio da questo ebook gratuito non esitare a condividerlo anche con

Dettagli

PUBBLICITA' ONLINE. Appunti di tecnica della comunicazione pubblicitaria 1a parte

PUBBLICITA' ONLINE. Appunti di tecnica della comunicazione pubblicitaria 1a parte PUBBLICITA' ONLINE Appunti di tecnica della comunicazione pubblicitaria 1a parte Dispensa redatta dalla dott.ssa Delia Segattini ad uso degli studenti del Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione

Dettagli

Progettare un sito web

Progettare un sito web Progettare un sito web Fasi della progettazione La progettazione di un sito web dovrebbe passare attraverso 4 fasi differenti: 1. Raccolta e realizzazione dei contenuti e delle informazioni da pubblicare

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO TECA DEL MEDITERRANEO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO TECA DEL MEDITERRANEO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO TECA DEL MEDITERRANEO Cap.12 Raggiungere nuovi clienti attraverso il marketing digitale

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento IL KEYWORD ADVERTISING

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento IL KEYWORD ADVERTISING APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento IL KEYWORD ADVERTISING ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA IL KEYWORD ADVERTISING UNA

Dettagli

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay)

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay) CAPITOLO III Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento (downloader pay) I COMPORTAMENTI DI CONSUMO DI CONTENUTI DIGITALI IN ITALIA IL CASO DEL FILE SHARING

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa ORGANIZZAZIONE E LANCIO DI UNA NEWSLETTER INDICE E-MAIL MARKETING...

Dettagli

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito!

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Migliora il tuo sito e migliorerai il tuo business Ti sei mai domandato se il tuo sito aziendale è professionale? È pronto a fare quello che ti aspetti

Dettagli

Marketing nel commercio elettronico Parte 2

Marketing nel commercio elettronico Parte 2 Marketing nel commercio elettronico Parte 2 Dr. Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Obbiettivi della ricerca

Dettagli

Microsoft DCCN. Digital Commerce & Campaign Network. Guida operativa per i Partner

Microsoft DCCN. Digital Commerce & Campaign Network. Guida operativa per i Partner Microsoft DCCN Digital Commerce & Campaign Network Guida operativa per i Partner Edizione Marzo 2012 Introduzione La straordinaria evoluzione dei comportamenti dei consumatori nell era digitale ha senza

Dettagli

DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING

DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING DIGITAL COMMUNICATION RICERCHE DI MERCATO WEB PLATFORM GIFTING & GADGETING II IV VI VIII Indolceattesa Marketing Solutions è una struttura specializzata nella realizzazione di servizi di marketing per

Dettagli

Informativa Privacy sito web www.labruzoleseelettrica.it

Informativa Privacy sito web www.labruzoleseelettrica.it Informativa Privacy sito web www.labruzoleseelettrica.it (Codice in materia di protezione dei dati personali art. 13 D.L.gs 196/2003) EDITORE del sito ai sensi del provvedimento del Garante Privacy n.

Dettagli

, pr omozione siti web e posizionamento sui motori di ricerca e smart site.

, pr omozione siti web e posizionamento sui motori di ricerca e smart site. TELEVAS, nell'ottica di seguire il suo Cliente nello sviluppo di una propria strategia marketing basata sul WEB, ha predisposto alcune soluzioni per diffondere l'immagine e rendere più popolare la presenza

Dettagli

Ideare e gestire una newsletter

Ideare e gestire una newsletter Ideare e gestire una newsletter Se correttamente gestita, una newsletter può diventare uno strumento davvero utile per tenere informati i visitatori di un sito e conquistare la fiducia e la fedeltà, dei

Dettagli

GUIDA LINKEDIN. Introduzione all uso di LinkedIn per i business

GUIDA LINKEDIN. Introduzione all uso di LinkedIn per i business GUIDA LINKEDIN Introduzione all uso di LinkedIn per i business INDICE DELLA GUIDA Introduzione LinkedIn in numeri Il profilo e la sua importanza Perchè serve alle aziende Differenze tra pagina e profilo

Dettagli

Facciamo CRESCERE il Vostro business

Facciamo CRESCERE il Vostro business Facciamo CRESCERE il Vostro business Chi Siamo Perla Studio è un agenzia di comunicazione. E dal 2000 che si occupa di pubblicità sotto ogni forma e con qualsiasi strumento: Design Internet Advertising

Dettagli

Cos è ICTv? ICTv è la nuova WebTv interamente dedicata alla tecnologia e all informatica.

Cos è ICTv? ICTv è la nuova WebTv interamente dedicata alla tecnologia e all informatica. Cos è ICTv? ICTv è la nuova WebTv interamente dedicata alla tecnologia e all informatica. Gratuita, ricca di contenuti e in italiano, la WebTv risponde alla domanda di contenuti multimediali dei navigatori

Dettagli

Unità Formativa 12.1: Pianificare la disseminazione: obiettivi e processo

Unità Formativa 12.1: Pianificare la disseminazione: obiettivi e processo Unità Formativa 12.1: Pianificare la disseminazione: obiettivi e processo Come tutti i progetti finanziati nell ambito del LLP, anche le azioni di mobilità transnazionale debbono prevedere attività di

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento LA COMUNICAZIONE BELOW THE WEB

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento LA COMUNICAZIONE BELOW THE WEB APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento LA COMUNICAZIONE BELOW THE WEB ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Progettare un sito web

Progettare un sito web Progettare un sito web Fasi della progettazione La progettazione di un sito web dovrebbe passare attraverso 4 fasi differenti: 1. Raccolta e realizzazione dei contenuti e delle informazioni da pubblicare

Dettagli

Informativa Privacy sito web www.samind.it di proprietà della S.A.M.IN.D S.R.L.

Informativa Privacy sito web www.samind.it di proprietà della S.A.M.IN.D S.R.L. Informativa Privacy sito web www.samind.it di proprietà della S.A.M.IN.D S.R.L. (Codice in materia di protezione dei dati personali art. 13 D.L.gs 196/2003) EDITORE del sito ai sensi del provvedimento

Dettagli

Quali liste per la multimedialità

Quali liste per la multimedialità Quali liste per la multimedialità A seguito di slogan che condividiamo del tipo : 1. il confine tra online e offline è caduto. 2. il futuro della comunicazione è multimediale. 3. il direct marketing sarà

Dettagli

I formati pubblicitari. Membro di 1

I formati pubblicitari. Membro di 1 I formati pubblicitari Membro di 1 2 BANNER I siti di Class Digital Network ospitano varie tipologie di formati banner tabellari. I banner possono essere costituito da: immagini statiche o animate filmati

Dettagli

L INFORMAZIONE ATTRAVERSO IL WEB Per la versione in Power Point: avanzamento delle pagine cliccando sulla diapositiva tornare indietro con il tasto destro del mouse gli argomenti sottolineati contengono

Dettagli

Ti ringraziamo per aver condiviso con noi i tuoi dati personali.

Ti ringraziamo per aver condiviso con noi i tuoi dati personali. Informativa sulla privacy Ti ringraziamo per aver condiviso con noi i tuoi dati personali. Visitando www.store80.it, prendi atto ed accetti le procedure descritte in questa Informativa sulla privacy. Titolari

Dettagli

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show.

MEDIAKIT. Suoni GPS GPS. Comunicazione. Multimediale. Comunicazione. Facebook. Facebook. YouTube. YouTube. Show. Slide. Twitter. Slide Show. Comunicazione Video Testi Slide Show Twitter Brochure Linkedin Slide Portale Immagini Editoria Newsletter Show Web Portale Editoria Editoria Flickr Digitale Device Mappe Cataloghi GPS Facebook Magazine

Dettagli

Specifiche tecniche per l invio di materiale ADV.

Specifiche tecniche per l invio di materiale ADV. Specifiche tecniche per l invio di materiale ADV. Cliccate qui sotto per accedere rapidamente alle sezioni di vostro interesse Introduzione Formati Standard Formati Tabellari In pagina Formati Speciali

Dettagli

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet

Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Quotidiano on line di informazione su tecnologia e internet Informazione ICT, prima di tutto Webnews è il giornale on line che racconta quotidianamente l attualità tecnologica. Originale. Credibile. Puntuale.

Dettagli

A CURA DEL DOTT. PIERLUIGI. (estratto dall e-book acquistabile all indirizzo http://www.misterfisco.it/ebook/ebook2.asp?testo=15 )

A CURA DEL DOTT. PIERLUIGI. (estratto dall e-book acquistabile all indirizzo http://www.misterfisco.it/ebook/ebook2.asp?testo=15 ) IL TRATTAMENTO FISCALE DELLA PUBBLICITÀ ON-LINE A CURA DEL DOTT. PIERLUIGI CAPUANO APUANO* (estratto dall e-book acquistabile all indirizzo http://www.misterfisco.it/ebook/ebook2.asp?testo=15 ) Introduzione

Dettagli

ANDREA STAZI LA PUBBLICITA COMMERCIALE ON LINE

ANDREA STAZI LA PUBBLICITA COMMERCIALE ON LINE ANDREA STAZI LA PUBBLICITA COMMERCIALE ON LINE MILANO - DOTT. A. GIUFFRE EDITORE - 2004 INDICE Presentazione xm INTRODUZIONE LA PUBBLICITA E LA TELEMATICA. LA RETE INTERNET COME NUOVO VEICOLO PUBBLICITARIO

Dettagli

NOMENCLATURA INTERFACCIA DI INTERNET EXPLORER PRINCIPALI PULSANTI DELLA BARRA DEGLI STREUMENTI

NOMENCLATURA INTERFACCIA DI INTERNET EXPLORER PRINCIPALI PULSANTI DELLA BARRA DEGLI STREUMENTI NOMENCLATURA INTERFACCIA DI INTERNET EXPLORER Pagina 6 PRINCIPALI PULSANTI DELLA BARRA DEGLI STREUMENTI Richiama la pagina visualizzata in precedenza Richiama la pagina visualizzata dopo quella attualmente

Dettagli

Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti

Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti Privacy Policy di www.studioilgranello.it Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati STUDIO IL GRANELLO s.c.s. - Via S.Prospero, 24-42015 Correggio

Dettagli

PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line.

PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line. PUBBLICITA ON LINE SEMPRE PIU ESPERIENZIALE - Un modello interpretativo delle tendenze più evolute della comunicazione d impresa on line. Introduzione Gli investimenti pubblicitari delle aziende si stanno

Dettagli

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0

WEB MARKETING 2.0. La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 WEB MARKETING 2.0 La nuova proposta di implementazione di un progetto Marketing 2.0 È un stato di evoluzione del Web, caratterizzato da strumenti e piattaforme che enfatizzano la collaborazione e la condivisione

Dettagli

Privacy Policy di www.feelingfoodmilano.com Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti.

Privacy Policy di www.feelingfoodmilano.com Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Privacy Policy di www.feelingfoodmilano.com Questa Applicazione raccoglie alcuni Dati Personali dei propri Utenti. Titolare del Trattamento dei Dati MGM SERVIZI S.R.L - Via Benaco 30, 20139 Milano, info@feelingfoodmilano.com

Dettagli

CI SONO MODI MIGLIORI PER FARSI NOTARE ADV BOSCOLO advertising & promotion service Partiamo da una vostra idea per creare un mondo di soluzioni! La nostra missione è creare, sviluppare e attivare campagne

Dettagli

Site under Banner e- mail Sms

Site under Banner e- mail Sms Progetto Tanti modi per farsi notare Guida prodotti Site under Banner e- mail Sms dfoidf1xdfoidf1x Visite a basso costo Alto impatto Ideale per attività commerciali Promozione per obbiettivi. Viste filtrate

Dettagli

SV SISTEMI DI SICUREZZA. Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19.

SV SISTEMI DI SICUREZZA. Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19. SV SISTEMI DI SICUREZZA 1 Sede Legale e Uffici: Via Cortesi24020 Villa di Serio (Bergamo) Tel.+39.035.65.70.55 Fax.+39.035.66.19.641 ITALIA GEOFIRE 2 INDICE 1 SCOPO 2 2 SPECIFICHE DEL PORTALE PER AZIENDE

Dettagli

Internet marketing lez 4: comunicazione online

Internet marketing lez 4: comunicazione online Università di Pisa Master OS a.a. 2005/2006 Internet marketing lez 4: comunicazione online Dott. Roberto Cucco cucco@ec.unipi.it Comunicazione online Sito coerente al target e con giusto posizionamento

Dettagli

DIRECT EMAIL MARKETING DIVISION

DIRECT EMAIL MARKETING DIVISION DIRECT EMAIL MARKETING DIVISION Direct Email Marketing (DEM) Cos è Con l acronimo DEM si intende l'attività promozionale online basata sull'invio di un messaggio pubblicitario tramite email verso una lista

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ABITARE

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ABITARE Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ABITARE Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.12 Raggiungere

Dettagli

Marketing nel commercio elettronico Parte 1

Marketing nel commercio elettronico Parte 1 Marketing nel commercio elettronico Parte 1 Dr. Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Marketing Marketing: insieme

Dettagli

AD COMUNICATIONS COMPANY PROFILE AD COMUNICATIONS

AD COMUNICATIONS COMPANY PROFILE AD COMUNICATIONS COMPANY PROFILE SCHEDA TECNICA Campagne mirate di e-mail marketing. L e-mail marketing è un mezzo che consente di ottenere in modo continuo nuovi flussi di contatti commerciali qualificati e mirati (ovvero

Dettagli

La Rete Display di Google.L'importanza di Display.

La Rete Display di Google.L'importanza di Display. La Rete Display di Google.L'importanza di Display. Contenuti. Perché pubblicizzare online? Che cos'è la Rete Display di Google? Ciclo di acquisto del cliente Perché la Rete Display di Google? Scelta delle

Dettagli

LA NOSTRA STORIA nasce nel 2005, con l'obiettivo di offrire alle aziende e ai privati un supporto completo alle esigenze di comunicazione, attraverso la costruzione di siti web e alla realizzazione di

Dettagli

marketing 24/36 Stupire! Emozionare! La sorpresa gioca a favore del prodotto

marketing 24/36 Stupire! Emozionare! La sorpresa gioca a favore del prodotto marketing non convenzionale Stupire! Emozionare! La sorpresa gioca a favore del prodotto buzz marketing guerrilla marketing viral marketing ambient marketing street marketing 24/36 Nulla di nuovo: è il

Dettagli

Conoscere gli strumenti per incrementare i ricavi della propria attività!

Conoscere gli strumenti per incrementare i ricavi della propria attività! Conoscere gli strumenti per incrementare i ricavi della propria attività! Breve guida su come sfruttare i servizi offerti dal Portale del Commercio POWERED BY WEB 66 HTTP: INDICE Capitolo Pagina Perché

Dettagli

Strumenti web 2/22. Gli strumenti di comunicazione tipici della Rete: 1) Testi 2) Landing Page 3) Banner 4) Video 5) RSS 6) E-mail

Strumenti web 2/22. Gli strumenti di comunicazione tipici della Rete: 1) Testi 2) Landing Page 3) Banner 4) Video 5) RSS 6) E-mail Strumenti Strumenti web 2/22 Gli strumenti di comunicazione tipici della Rete: 1) Testi 2) Landing Page 3) Banner 4) Video 5) RSS 6) E-mail Gli strumenti possono essere usati in campagne content based

Dettagli

Manuale Software Segreterie on-line Kayako (Staff)

Manuale Software Segreterie on-line Kayako (Staff) Manuale Software Segreterie on-line Kayako (Staff) Sommario Introduzione al software...3 Login...3 Impostare gli stati di connessione...4 Panoramica del desk...5 Il Pannello di Controllo...6 Introduzione...6

Dettagli

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: progettazione, accessibilità e manutenzione

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: progettazione, accessibilità e manutenzione Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: progettazione, accessibilità e manutenzione Marzo 2002 - Paolo Sensini 00 XX 1 Progettazione di un sito Comunicazione Grafica Layout Progettazione

Dettagli

Manuale d uso Kompass Connect. Manuale d uso servizio Kompass Connect

Manuale d uso Kompass Connect. Manuale d uso servizio Kompass Connect Manuale d uso servizio Kompass Connect 1 Gentile Cliente Siamo lieti di offrire la nostra soluzione di monitoraggio I.P. (Internet Provider) in abbinata all inserzione pubblicitaria sul sito Kompass. Questa

Dettagli

Cookie: è scaduto il 2 giugno il termine per mettersi in regola con le prescrizioni del Garante

Cookie: è scaduto il 2 giugno il termine per mettersi in regola con le prescrizioni del Garante 1 di 5 04/06/2015 13:17 Cookie: è scaduto il 2 giugno il termine per mettersi in regola con le prescrizioni del Garante Stampa Invia per mail Condividi Come previsto dal Provvedimento dell'8 maggio 2014,

Dettagli

VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI

VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI VALE SERVICE CATALOGO DEI SERVIZI Il web è sempre più presente nelle nostre vite e nel nostro lavoro. Lo utilizziamo ogni giorno per dare e ricevere informazioni. È fondamentale per conoscere prodotti

Dettagli

La barra degli strumenti

La barra degli strumenti La barra degli strumenti Di default si aprono a sinistra dello schermo ogni volta che viene acceso il computer. Se si desidera eliminare l'avvio automatico eliminare l'icona della Smart in avvio automatico

Dettagli

YAHOO! SEARCH MARKETING Suggerimenti per aumentare il numero di visitatori del vostro sito

YAHOO! SEARCH MARKETING Suggerimenti per aumentare il numero di visitatori del vostro sito YAHOO! SEARCH MARKETING Suggerimenti per aumentare il numero di visitatori del vostro sito Siete alla ricerca di nuovi modi per incrementare il numero di visitatori del vostro sito Web? Nelle pagine che

Dettagli

e-mail marketing tips & tricks migliora le performance delle tue campagne in 5 semplici mosse

e-mail marketing tips & tricks migliora le performance delle tue campagne in 5 semplici mosse e-mail marketing tips & tricks migliora le performance delle tue campagne in 5 semplici mosse Semina un pensiero e raccoglierai un azione, semina un azione e raccoglierai un abitudine, semina un abitudine

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Forum Luogo di discussione aperto a tutti coloro che vogliono confrontare le proprie esperienze di utilizzo con altri utenti.

Forum Luogo di discussione aperto a tutti coloro che vogliono confrontare le proprie esperienze di utilizzo con altri utenti. Digital.it è la più grande guida italiana all elettronica di consumo, con anteprime, schede tecniche e recensioni di oltre 200.000 prodotti Hi-Tech: dai cellulari alle fotocamere, dai PC Notebook ai lettori

Dettagli

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA dal 1980 NE NW W SW SE S E Lo scopo principale di una strategia di comunicazione è quello di consentire alla tua azienda di raggiungere in modo più efficiente

Dettagli

APP MY CLUB è prodotto di proprietà di CELEBRITIES BRANDING e SICOMUNICAWEB 2012 ALL RIGHTS RESERVED

APP MY CLUB è prodotto di proprietà di CELEBRITIES BRANDING e SICOMUNICAWEB 2012 ALL RIGHTS RESERVED PREMESSA: IL MERCATO SMARTPHONE & MOBILE IN ITALIA. L Italia è il paese europeo con la maggior densità di telefoni cellulari: 1,48 apparecchi per ogni abitante. L Italia è leader europeo per numero di

Dettagli

L efficacia della pubblicità online per il brand è dimostrata

L efficacia della pubblicità online per il brand è dimostrata L efficacia della pubblicità online per il brand è dimostrata Dwell on Branding: la prova che l ad engagement online è efficace per il brand Microsoft Advertising ha dimostrato l importanza della pubblicità

Dettagli

AB&A comunicazione: l agenzia con un cuore digitale

AB&A comunicazione: l agenzia con un cuore digitale AB&A comunicazione: l agenzia con un cuore digitale Un gruppo compatto e professionale, un esperienza pluriennale, un approfondita conoscenza del mondo della comunicazione in tutte le sue sfaccettature,

Dettagli

COOKIES POLICY. 2. Tipologie di Cookies utilizzati da parte del sito www.elleservizi.it e/o delle aziende e dei marchi che ne fanno parte

COOKIES POLICY. 2. Tipologie di Cookies utilizzati da parte del sito www.elleservizi.it e/o delle aziende e dei marchi che ne fanno parte COOKIES POLICY Questa cookies policy contiene le seguenti informazioni : 1. Cosa sono i Cookies. 2. Tipologie di Cookies. 3. Cookies di terze parti. 4. Privacy e Sicurezza sui Cookies. 5. Altre minacce

Dettagli

marketing hightlights Google AdWords A cura di: Dott.ssa Adelia Piazza

marketing hightlights Google AdWords A cura di: Dott.ssa Adelia Piazza marketing hightlights Google AdWords A cura di: Dott.ssa Adelia Piazza Ad Words è la piattaforma pubblicitaria di Google che permette la pubblicazione di annunci: testuali immagini e video sulle pagine

Dettagli

Funzioni principali di Dropbox

Funzioni principali di Dropbox ICT Rete Lecco Generazione Web - Progetto FARO Dropbox "Un luogo per tutti i tuoi file, ovunque ti trovi" Dropbox è il servizio di cloud storage più popolare, uno tra i primi a fare la sua comparsa nel

Dettagli

Web Advertising Strumenti e strategie

Web Advertising Strumenti e strategie Web Advertising Strumenti e strategie www.24oreformazione.com Il Dossier Web Advertising: strumenti e strategie, costituisce un utile strumento a supporto dell attività di chi, operando in area Marketing

Dettagli

Politica sui cookie. Introduzione Informazioni sui cookie

Politica sui cookie. Introduzione Informazioni sui cookie Introduzione Informazioni sui cookie Politica sui cookie La maggior parte dei siti web che visitate utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente, consentendo al sito di 'ricordarsi' di voi,

Dettagli

Mada B2b (business to business) è l applicativo per siti on-line di distributori, gestisce la pre-vendita e la vendita con i rivenditori.

Mada B2b (business to business) è l applicativo per siti on-line di distributori, gestisce la pre-vendita e la vendita con i rivenditori. Mada B2b (business to business) è l applicativo per siti on-line di distributori, gestisce la pre-vendita e la vendita con i rivenditori. L applicazione WEB avrà un area riservata ai soli clienti, che

Dettagli

100 % PARTNER ANDI PARTNER PROGRAM È:

100 % PARTNER ANDI PARTNER PROGRAM È: 100 % PARTNER ANDI Essere PARTNER ANDI significa poter contare su un canale di comunicazione e di promozione diretto nei confronti di 24.000 soci. Farne parte è importante perché ti consente di: Aumentare

Dettagli

Specifiche tecniche per l invio di materiale ADV.

Specifiche tecniche per l invio di materiale ADV. Specifiche tecniche per l invio di materiale ADV. Cliccate qui sotto per accedere rapidamente alle sezioni di vostro interesse Introduzione Formati Tabellari Standard Formati Tabellari In pagina Formati

Dettagli

COOKIES PRIVACY POLICY DI BANCA PROFILO

COOKIES PRIVACY POLICY DI BANCA PROFILO COOKIES PRIVACY POLICY DI BANCA PROFILO Indice e sommario del documento Premessa... 3 1. Cosa sono i Cookies... 4 2. Tipologie di Cookies... 4 3. Cookies di terze parti... 5 4. Privacy e Sicurezza sui

Dettagli

Parte IV Il communication mix

Parte IV Il communication mix Parte IV Il communication mix Cap.11 Advertising Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2012-2013 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cos è la pubblicità Storicamente rappresenta l industrializzazione

Dettagli

Corso Youtube. Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand

Corso Youtube. Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand Corso Youtube Il video marketing con Youtube per aumentare la visibilità del brand Argomenti del corso di Youtube Fare video marketing con Youtube Tipi di video contenuti per Youtube Creazione di un account

Dettagli

PUBBLICITÀ E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE INTEGRATA

PUBBLICITÀ E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE INTEGRATA PUBBLICITÀ E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE INTEGRATA La pubblicità su internet 3 dicembre 2013 Prof.ssa Paola Panarese Cenni storici 1969 ARPANET Nata in piena Guerra Fredda come rete di comunicazione globale

Dettagli

browser Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero

browser Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero Tipologia dei dati e organizzazione delle informazioni Sistemi di indicizzazione e recupero 7. Ricerca delle informazioni in rete, browsers, portali, motori di ricerca browser Un browser è un programma

Dettagli

SocialMediaDivision. grippiassociati WEB AGENCY SINCE 1996. Social Marketing & Divulgazione Virale. www.socialmediadiv.com

SocialMediaDivision. grippiassociati WEB AGENCY SINCE 1996. Social Marketing & Divulgazione Virale. www.socialmediadiv.com SocialMediaDivision www.socialmediadiv.com grippiassociati WEB AGENCY SINCE 1996 Social Marketing & Divulgazione Virale Essere raggiungibile tramite i motori di ricerca è sicuramente utile, ma è un'operazione

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SISTEMI PER IL MONITORAGGIO DEL TRAFFICO: LA LOG ANALYSIS

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SISTEMI PER IL MONITORAGGIO DEL TRAFFICO: LA LOG ANALYSIS APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SISTEMI PER IL MONITORAGGIO DEL TRAFFICO: LA LOG ANALYSIS ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN

Dettagli

il Mac e lo studio legale: primi passi in EasyLex

il Mac e lo studio legale: primi passi in EasyLex _tutorial Come approcciare il software per la gestione degli studi legali che accompagna gli utenti della Mela dai lontani tempi di Mac OS Francesco Pignatelli il Mac e lo studio legale: primi passi in

Dettagli

Cookie Policy. Uso dei Cookies in questo sito

Cookie Policy. Uso dei Cookies in questo sito Cookie Policy Uso dei Cookies in questo sito Nella presente cookie policy viene descritto l'utilizzo dei cookies di questo sito. Titolare del trattamento dei dati personali è il soggetto cui fa riferimento

Dettagli

Tecniche di web marketing

Tecniche di web marketing Tecniche di web marketing Le tecniche Promotion Marketing Online S.E.M. Email Marketing Contextual Advertising Advergame 2/27 3/27 Promotion Marketing Online Riguarda la promozione dell'immagine dell'azienda

Dettagli

Portale di (in)formazione tecnologica della P.A. centrale e locale

Portale di (in)formazione tecnologica della P.A. centrale e locale Portale di (in)formazione tecnologica della P.A. centrale e locale Presentazione PubblicaAmministrazione.Net è il portale di informazione e approfondimento tecnologico rivolto a funzionari, amministratori,

Dettagli

RINCONVERSIONE DEL BUSINESS, GLOBALIZZAZIONE DELL OFFERTA E NUOVE TECNOLOGIE DI RIFERIMENTO: IL CASO DI WWW.PCXSOFT.COM

RINCONVERSIONE DEL BUSINESS, GLOBALIZZAZIONE DELL OFFERTA E NUOVE TECNOLOGIE DI RIFERIMENTO: IL CASO DI WWW.PCXSOFT.COM RINCONVERSIONE DEL BUSINESS, GLOBALIZZAZIONE DELL OFFERTA E NUOVE TECNOLOGIE DI RIFERIMENTO: IL CASO DI WWW.PCXSOFT.COM Emilio Spera 4/11/2001 e.spera@tiscalinet.it IL PIANO DI MARKETING ON LINE di PCX

Dettagli

COSA SI PUÒ FARE CON UN QR CODE?

COSA SI PUÒ FARE CON UN QR CODE? QR CODE MARKETING COSA SI PUÒ FARE CON UN QR CODE? COSA: Il QR Code è un codice bi-dimensionale in grado di memorizzare al suo interno indirizzi e URL facilmente raggiungibili con una semplice fotografia

Dettagli

Downlovers.it: registriamoci e scarichiamo il nostro primo brano.

Downlovers.it: registriamoci e scarichiamo il nostro primo brano. Downlovers.it: registriamoci e scarichiamo il nostro primo brano. Tutorial realizzato da Domenico A. Di Renzo il 12 dicembre 2008 (versione 1.0) Il documento originale si trova su: www.musicapuntoamici.com

Dettagli

GUIDA ALL USO DI. - Cos'è Investitempo.it? - Come Registrarsi ad InvestiTempo

GUIDA ALL USO DI. - Cos'è Investitempo.it? - Come Registrarsi ad InvestiTempo GUIDA ALL USO DI Questa guida è stata creata con il solo scopo di informare l utente sull uso corretto del sito affinchè lo stesso possa trarre il maggior guadagno possibile utilizzando correttamente gli

Dettagli

ROTARY MILANO PORTA VITTORIA

ROTARY MILANO PORTA VITTORIA ROTARY MILANO PORTA VITTORIA INFORMATIVA SULLA PRIVACY Sito web del Rotary Milano Porta Vittoria - Informativa sulla privacy INTRODUZIONE Il Rotary Milano Porta Vittoria (di seguito "Rotary") rispetta

Dettagli

SMS Marketing. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

SMS Marketing. Copyright 2015 VOLA S.p.A. SMS Marketing Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Marketing. 1 Mobile Messaging SMS.. 3 Come può essere usato l SMS?.. 3 Esempi di utilizzo dell SMS Marketing. 5 Creare un proprio database di clienti..

Dettagli