Il primo Conto Satellite del Turismo in Italia. Le tavole del CST: aspetti definitori e contenuti. Stefania Massari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il primo Conto Satellite del Turismo in Italia. Le tavole del CST: aspetti definitori e contenuti. Stefania Massari"

Transcript

1 Il primo Conto Satellite del Turismo in Italia Le tavole del CST: aspetti definitori e contenuti Stefania Massari Roma, 22 novembre 2012

2 Contenuti della presentazione 1. Le tavole del CST: articolazione e contenuti 2. Definizione del settore 3. Fonti utilizzate 4. Principali risultati

3 La sequenza delle tavole del CST Tavola 1: spese del turismo inbound Tavola 2: spese del turismo domestico Tavola 3: spese del turismo outbound Tavola 4: consumo turistico interno Tavole 5: produzione delle industrie turistiche e delle altre industrie Tavola 6: produzione domestica e consumo turistico interno Tavola 7: occupazione nelle industrie turistiche Tavola 8: investimenti fissi lordi delle industrie turistiche Tavola 9: consumi turistici collettivi Tavola 10: indicatori non monetari (arrivi, presenze, capacità strutture)

4 Approccio alla determinazione del turismo Vacanza Studio Acquisti < 12 mesi Scopi personali Lavoro Visite Salute Religiosi Ambiente abituale Consumatore Visitatore Domanda Acquista prodotti turistici Punto di partenza è il comportamento del visitatore, nucleo concettuale attorno al quale ruotano tutte le altre attività. Offerta Produzione di prodotti turistici

5 Confini concettuali del settore turistico System of National Account (SNA) e il Sistema Europeo dei Conti (SEC) Tourism Satellite Account: Recommended Methodological Framework TSA:2008; Riferimenti Tourism Satellite Accounts in the European Union Volume 3: Practical Guide for the Compilation of a TSA: Directory of Good Practices; International Recommendations for Tourism Statistics - IRTS:2008; Visitatore: turista escursionista Il turismo lato DOMANDA Ambiente abituale: area geografica, non necessariamente contigua, all interno della quale l individuo conduce abitualmente la propria vita Prodotti turistici: caratteristici: beni e servizi che in assenza di visitatori tenderebbero a scomparire o il cui consumo verrebbe ridotto significativamente; connessi: beni e servizi di rilevanza turistica più limitata Spesa turistica: ammontare pagato per l acquisto di beni e servizi di consumo e gli oggetti di valore, per proprio uso personale o da cedere, acquistati in preparazione del viaggio o durante il viaggio stesso; Consumo turistico: spesa turistica + servizi associati all uso per finalità turistiche di seconde case; i trasferimenti sociali in natura e altri tipi di consumo

6 I flussi turistici Destinazione Residenza visitatori Territorio economico Fuori Territorio economico Totale Residenti Flussi domestici Flussi outbound Flussi nazionali Non Residenti Flussi inbound Totale Flussi interni

7 I consumi turistici Destinazione Residenza visitatori Territorio economico Fuori Territorio economico Totale Residenti Consumo domestico Consumo outbound Consumo nazionale Non Residenti Consumo inbound Totale Consumo interno

8 Le tavole 1-4 Tavola 1: spese del turismo inbound Tavola 2: spese del turismo domestico Tavola 3: spese del turismo outbound Tavola 4: consumo turistico interno

9 Principali risultati e indicatori: lato domanda 1/3 Tavola 1 Tavola 2 Tavola 3 Tavola 4 Principali indicatori Saldo monetario fra entrate e uscite Spesa nazionale

10 Principali risultati e indicatori: lato domanda 2/3 Spesa e consumo turistici Spesa turistica: ammontare pagato per l acquisto di beni e servizi di consumo e oggetti di valore acquistati in preparazione del viaggio o durante lo stesso. Consumo turistico: aggiunge alla spesa turistica i servizi associati all uso, per finalità turistiche, di seconde case; i trasferimenti sociali in natura; le spese sostenute per i viaggi d affari dalle imprese, dalla pubblica amministrazione ecc.. Il consumo turistico, a differenza della spesa turistica, non è un concetto legato unicamente alle transazioni monetarie

11 Principali risultati e indicatori: lato domanda 3/3 Tavola 1 Tavola 2 Tavola 3 Tavola 4 Spesa interna Seconde case Viaggi d affari Spese per consumi individuali PA e ISP Consumo turistico interno

12 Le fonti del consumo turistico Lato domanda Tavola 1: spesa inbound per prodotto Tavola 2: spesa domestic per prodotto Tavola 3: spesa outbound per prodotto Tavola 4: consumo interno per prodotto Indagine alla frontiera sul turismo internazionale (Banca d Italia) Indagine Viaggi e Vacanze (Istat) Indagini sul Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi e La capacità degli esercizi ricettivi (Istat) Dati di Contabilità Nazionale

13 Raccordo fra domanda e offerta: I PRODOTTI TURISTICI 1/2 Prodotti turistici Industrie turistiche PRODOTTI DI CONSUMO Prodotti Specifici Caratteristici Il turismo lato DOMANDA Il turismo lato OFFERTA INDUSTRIE TURISTICHE Industrie caratteristiche Industrie specifiche del Paese Connessi Prodotti non specifici ALTRE INDUSTRIE

14 Raccordo fra domanda e offerta: I PRODOTTI TURISTICI 2/2 Articolazione dei prodotti e delle attività del CST italiano

15 Principali risultati e indicatori: lato offerta* Lato offerta Quantificazione della capacità produttiva delle industrie turistiche Tavola 5 Principali indicatori Produzione delle industrie turistiche 8,9% Valore aggiunto delle industrie turistiche (VATI) 10,92% Produzione delle industrie turistiche Totale produzione per industria turistica Aggregati per il totale delle industrie Aggregati per il totale economia Totale Valore Aggiunto per industria turistica (VATI) I dati delle tavole 5 e 6 non sono pubblicati nel dettaglio tabellare

16 Le fonti della produzione turistica Lato offerta Tavola 5: Produzione delle industrie turistiche e delle altre industrie Indagine sul Sistema dei Conti delle Imprese - SCI - (Istat) Indagine sulle Piccole e Medie imprese - PMI - (Istat) Studi di settore CN Matrici della produzione e degli impieghi intermedi - Tavole SUT Produzione della PA e delle ISP Spesa per consumi finali delle famiglie

17 Principali risultati e indicatori: tavola 6* Tavola 4 Tavola 5 Tavola 6 Principali indicatori Coefficiente turistico prodotto Incidenze turistiche di TAVOLA 5 Valore aggiunto turistico (VAT) 6% Valore aggiunto turistico (VAT) I dati delle tavole 5 e 6 non sono pubblicati nel dettaglio tabellare

18 Il primo Conto Satellite del Turismo in Italia Grazie per l attenzione Stefania Massari Roma, 22 novembre 2012

SOMMARIO...3 SUMMARY...3 1. INTRODUZIONE...4

SOMMARIO...3 SUMMARY...3 1. INTRODUZIONE...4 SOMMARIO...3 SUMMARY...3 1. INTRODUZIONE...4 2. EVOLUZIONE DEL DIBATTITO INTERNAZIONALE SUL TSA...9 2.1 SVILUPPO DEGLI STRUMENTI PER LA QUALIFICAZIONE DELL IMPATTO ECONOMICO DEL TURISMO...9 2.2 FASI DI

Dettagli

TURISMO E IMPRESE TURISTICHE

TURISMO E IMPRESE TURISTICHE TURISMO E IMPRESE TURISTICHE 1 Alcune definizioni secondo le statistiche internazionali Escursionisti (same day visitors) Turisti (da minimo una notte a massimo un anno lontano dal luogo usuale dove vivono)

Dettagli

Economia e management del turismo Destinazioni e imprese nel mercato turistico globale Aldo D Elia, Edizioni Il Sole 24 ore

Economia e management del turismo Destinazioni e imprese nel mercato turistico globale Aldo D Elia, Edizioni Il Sole 24 ore Economia e management del turismo Destinazioni e imprese nel mercato turistico globale Aldo D Elia, Edizioni Il Sole 24 ore Stefan Marchioro a.a. 2010-11 Economia applicata al turismo Origini ed evoluzione

Dettagli

LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2009 1. Nota metodologica

LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2009 1. Nota metodologica LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2009 1 Nota metodologica I flussi monetari registrati nei Conti nazionali possono essere presentati in forma matriciale a vari livelli di dettaglio. Tale rappresentazione,

Dettagli

LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2011 1. Nota metodologica

LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2011 1. Nota metodologica LA MATRICE DEI CONTI NAZIONALI. ANNO 2011 1 Nota metodologica I flussi monetari registrati nei Conti nazionali possono essere presentati in forma matriciale a vari livelli di dettaglio. Tale rappresentazione,

Dettagli

Capitolo Contabilità. nazionale

Capitolo Contabilità. nazionale 12 Capitolo Contabilità nazionale 12. Contabilità nazionale Per saperne di più... Istat. I.stat: il tuo accesso diretto alla statistica italiana. Roma. http://dati.istat.it. Istat. Pil e indebitamento

Dettagli

LE STATISTICHE DEL TURISMO, CHI? Una lettura attenta delle statistiche per una migliore conoscenza del fenomeno

LE STATISTICHE DEL TURISMO, CHI? Una lettura attenta delle statistiche per una migliore conoscenza del fenomeno LE STATISTICHE DEL TURISMO, CHI? Una lettura attenta delle statistiche per una migliore conoscenza del fenomeno Firenze, 3 dicembre 2015 Fortezza da Basso Alessandro Tortelli Centro Studi Turistici L arte

Dettagli

Economia del turismo

Economia del turismo Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Corso di Laurea in Economia e Gest. dei Serv. Turistici A.A. 2014-2015 Economia del turismo Prof.ssa Carla Massidda Sezione 2 OSSERVAZIONE DEL SISTEMA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA Facoltà di Economia - Sede di Rimini IL SISTEMA STATISTICO DEL TURISMO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA Facoltà di Economia - Sede di Rimini IL SISTEMA STATISTICO DEL TURISMO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BOLOGNA Facoltà di Economia - Sede di Rimini IL SISTEMA STATISTICO DEL TURISMO 1 - L IMPORTANZA DI CAPIRE IL FENOMENO - Perché negli ultimi anni l attenzione sui temi turistici

Dettagli

STATISTICA SOCIALE Corso di laurea in Scienze Turistiche - A.A. 2007/2008 Esercizi di riepilogo - 14 dicembre 2007

STATISTICA SOCIALE Corso di laurea in Scienze Turistiche - A.A. 2007/2008 Esercizi di riepilogo - 14 dicembre 2007 STATISTICA SOCIALE Corso di laurea in Scienze Turistiche - A.A. 2007/2008 Esercizi di riepilogo - 14 dicembre 2007 Esercizio 1 In Tabella 1 è riportato il numero di crediti maturati al 30 settembre 2007

Dettagli

Economia del turismo

Economia del turismo Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Corso di Laurea in Economia e Gest. dei Serv. Turistici A.A. 2014-2015 Economia del turismo Prof.ssa Carla Massidda Sezione 1 INTRODUZIONE ALL ECONOMIA

Dettagli

Economia del turismo

Economia del turismo Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Corso di Laurea in Economia e Gest. dei Serv. Turistici A.A. 2013-2014 Economia del turismo Prof.ssa Carla Massidda Sezione 1 INTRODUZIONE ALL ECONOMIA

Dettagli

Tabella 1. Definizione degli indicatori. Criteri di selezione

Tabella 1. Definizione degli indicatori. Criteri di selezione Il numero di indicatori che si possono stimare per monitorare una destinazione è potenzialmente molto ampio perché molteplici sono gli aspetti che richiederebbero un controllo costante e sistematico. E

Dettagli

Economia del turismo

Economia del turismo Economia del turismo Anno Accademico 2014/2015 Dott. Ivan Etzo Economia del Turismo - Dott. Ivan Etzo 1 SEZIONE 5 Il turismo internazionale ARGOMENTI 5.1 Gli elementi caratteristici del turismo internazionale

Dettagli

Modello Keynesiano reddito-spesa in economia aperta. Antonella Stirati macro 2013

Modello Keynesiano reddito-spesa in economia aperta. Antonella Stirati macro 2013 Modello Keynesiano reddito-spesa in economia aperta Antonella Stirati macro 2013 Contabilità nazionale per una economia aperta Un economia è aperta quando vi sono scambi commerciali (e finanziari) con

Dettagli

Curriculum Vitae. Cittadinanza. Data di nascita 04/07/1959. Italiana. Esperienze professionali (dalla più recente)

Curriculum Vitae. Cittadinanza. Data di nascita 04/07/1959. Italiana. Esperienze professionali (dalla più recente) Curriculum Vitae Informazioni personali Nome / Cognome Alessandra AGOSTINELLI Amministrazione Istituto Nazionale di Statistica Indirizzo Via A. Depretis 74/B ROMA Telefono 0646733130 E-mail agostine@istat.it

Dettagli

RACCORDO TRA LE SPESE IN CONTO CAPITALE REGISTRATE NEI CONTI PUBBLICI TERRITORIALI E NEI CONTI NAZIONALI ELABORATI DALL ISTAT

RACCORDO TRA LE SPESE IN CONTO CAPITALE REGISTRATE NEI CONTI PUBBLICI TERRITORIALI E NEI CONTI NAZIONALI ELABORATI DALL ISTAT RACCORDO TRA LE SPESE IN CONTO CAPITALE REGISTRATE NEI CONTI PUBBLICI TERRITORIALI E NEI CONTI NAZIONALI ELABORATI DALL ISTAT Da alcuni anni l ISTAT e il DPS hanno avviato un attività sistematica di raffronto

Dettagli

studieremo quali sono gli indicatori più importanti per determinare lo stato di salute di un economia

studieremo quali sono gli indicatori più importanti per determinare lo stato di salute di un economia La Produzione Aggregata: metodi di misurazione del livello di attività e della congiuntura In questa lezione: studieremo quali sono gli indicatori più importanti per determinare lo stato di salute di un

Dettagli

Annuario Statistico della Sardegna

Annuario Statistico della Sardegna Annuario Statistico della Sardegna PREZZI Indici dei prezzi al consumo Gli indici dei prezzi al consumo misurano le variazioni nel tempo dei prezzi che si formano nelle transazioni relative a beni e servizi

Dettagli

VI. APPROFONDIMENTI AL CAPITOLO 6

VI. APPROFONDIMENTI AL CAPITOLO 6 VI. APPROFONDIMENTI AL CAPITOLO 6 VI.1 Il Termometro del federalismo Su un problema di interesse generale come quello del decentramento e, più in generale del federalismo, esiste l oggettiva esigenza di

Dettagli

Neo-attrattori e soft economy per lo sviluppo delle Regioni della Convergenza

Neo-attrattori e soft economy per lo sviluppo delle Regioni della Convergenza D4.2 Neo-attrattori e soft economy per lo sviluppo delle Regioni della Convergenza Il deliverable D4.2 è un report di ricerca finalizzato a delineare un modello di analisi economica utile per supportare

Dettagli

DA LUOGHI A DESTINAZIONI TURISTICHE

DA LUOGHI A DESTINAZIONI TURISTICHE DA LUOGHI A DESTINAZIONI TURISTICHE 1 marzo 2008 IL CONTESTO STORICO Negli ultimi 20 anni l industria turistica ha aumentato la sua complessità. Dagli anni 90 fenomeni innovativi hanno modificato la natura

Dettagli

Le statistiche economiche e i metodi d indagine

Le statistiche economiche e i metodi d indagine Le statistiche economiche e i metodi d indagine Carmine Pappalardo Istat (Studi econometrici e previsioni economiche) 23 marzo 2015 Schema della presentazione Il sistema economico La Contabilità Nazionale

Dettagli

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici.

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici. Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana Alberto Peruzzini Progetto Check Markets in collaborazione con il Centro Studi Turistici Dirigente Servizio Turismo Toscana Promozione Firenze, 20 giugno

Dettagli

VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO

VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO 13 febbraio 2013 Anno 2012 VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO Nel 2012 i viaggi con pernottamento effettuati in Italia e all estero dai residenti sono stati 78 milioni e 703 mila. Rispetto all anno

Dettagli

Spese dell economia italiana per la gestione dei rifiuti, delle acque reflue e delle risorse idriche Anni 1997-2009

Spese dell economia italiana per la gestione dei rifiuti, delle acque reflue e delle risorse idriche Anni 1997-2009 23 febbraio 2011 Spese dell economia italiana per la gestione dei rifiuti, delle acque reflue e delle risorse idriche Anni 1997-2009 L Istat rende disponibile la nuova serie storica 1997-2009 dei dati

Dettagli

SCHEDE MERCATO BRASILE

SCHEDE MERCATO BRASILE SCHEDE MERCATO BRASILE Dicembre 2011 in collaborazione con Sommario Quadro d insieme... 1 Il mercato turistico brasiliano... 3 Conclusioni... 11 Nota metodologica... 12 Quadro d insieme Caratteristiche

Dettagli

Tur e geo economica! Competizione internazionale! Genova, Rio, Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Milano, Torino,! Grandi eventi (rio e brasila)!

Tur e geo economica! Competizione internazionale! Genova, Rio, Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Milano, Torino,! Grandi eventi (rio e brasila)! Tur e geo economica! Competizione internazionale! Genova, Rio, Marsiglia, Barcellona, Cagliari, Milano, Torino,! Grandi eventi (rio e brasila)! Su questa base (ma non solo) ci si occupa:! Comportamento

Dettagli

VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO

VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO 12 febbraio 2014 Anno 2013 VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL ESTERO Nel 2013, i residenti in Italia hanno effettuato 63 milioni e 154 mila viaggi con pernottamento, contro i 78 milioni e 703 mila dell anno

Dettagli

Il CST nel sistema statistico del turismo

Il CST nel sistema statistico del turismo Il primo Conto Satellite del Turismo per l Italia Il CST nel sistema statistico del turismo Monica Perez Roma, 22 novembre 2012 Il sistema statistico del turismo Secondo le definizioni internazionali,

Dettagli

DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICA DIREZIONE GENERALE PER L INCENTIVAZIONE DELLE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICA DIREZIONE GENERALE PER L INCENTIVAZIONE DELLE ATTIVITA IMPRENDITORIALI Politiche di contesto e concorrenza dei mercati Politiche di sviluppo dei fattori di competitività Politiche fiscali Proprietà industriale Antitrust Politiche di sostegno della domanda (pubblica e privata)

Dettagli

Organizzazione del turismo e mercato turistico

Organizzazione del turismo e mercato turistico Organizzazione del turismo e mercato turistico 1 Turismo L attività delle persone che viaggiano e soggiornano in luoghi fuori dal loro abituale ambiente per non più di un anno consecutivo, per piacere,

Dettagli

FONTI E METODOLOGIE PER UN ANALISI QUANTITATIVA DELLA SPESA PUBBLICA ITALIANA

FONTI E METODOLOGIE PER UN ANALISI QUANTITATIVA DELLA SPESA PUBBLICA ITALIANA XIX CONFERENZA ECONOMIA DEL CAPITALE UMANO Istituzioni, incentivi e valutazioni Pavia, Aule storiche Università, 13-14 settembre 2007 FONTI E METODOLOGIE PER UN ANALISI QUANTITATIVA DELLA SPESA PUBBLICA

Dettagli

ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO

ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO ANDAMENTO DEL TURISMO IN ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO Roma 30 luglio 2014 INDICE DEI CONTENUTI Il turismo in Italia: gli andamenti recenti. Il turismo in Italia: i primi risultati 2014. Le previsioni

Dettagli

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale struttura. Il confronto dei dati dell Istat con le stime della Banca d Italia sembra evidenziare la presenza di altri fenomeni, oltre quello misurato dalle presenze straniere nelle strutture ricettive.

Dettagli

ISTAT Servizio prezzi

ISTAT Servizio prezzi ISTAT Servizio prezzi Gli indici dei prezzi al consumo: aspetti relativi al sistema dei pesi e alla costruzione del paniere La determinazione del paniere dei prodotti e la metodologia di costruzione dei

Dettagli

Introduzione: l uso degli indicatori per l analisi del turismo

Introduzione: l uso degli indicatori per l analisi del turismo Introduzione: l uso degli indicatori per l analisi del turismo L obiettivo del laboratorio, come già detto in precedenza, è di descrivere e utilizzare degli strumenti che ci consentono di valutare il mercato

Dettagli

Workshop Nuove informazioni statistiche per misurare la struttura e la performance delle imprese italiane

Workshop Nuove informazioni statistiche per misurare la struttura e la performance delle imprese italiane Workshop Nuove informazioni statistiche per misurare la struttura e la performance delle imprese italiane Aumento di qualità dei dati economici aggregati e nuovi indicatori sulle eterogeneità interne al

Dettagli

CONTABILITÀ NAZIONALE

CONTABILITÀ NAZIONALE 12 CONTABILITÀ NAZIONALE Nel 2013, il Pil ai prezzi di mercato è stato pari a 1.618.904 milioni di euro correnti, con una riduzione dello 0,6 per cento rispetto all anno precedente. In volume il Pil è

Dettagli

Nota metodologica. Le imposte ambientali in Italia

Nota metodologica. Le imposte ambientali in Italia LE IMPOSTE AMBIENTALI IN ITALIA. ANNI 1990-2008 1 Nota metodologica Le imposte ambientali in Italia 1. Criteri e metodi per l individuazione delle imposte ambientali. Nei dati diffusi dall Istat sulle

Dettagli

Per quanto riguarda le aree marine protette l approccio scelto è quello di considerare per intero i comuni ricadenti nelle singole aree.

Per quanto riguarda le aree marine protette l approccio scelto è quello di considerare per intero i comuni ricadenti nelle singole aree. NOTA METODOLOGICA Le informazioni presenti nelle pagine di questo portale fanno riferimento al complesso dei comuni più significativi per ciascuna tipologia di area protetta. Con il concetto di comuni

Dettagli

Programmazione annuale di Diritto e Legislazione turistica Classe 4^ Indirizzo Turismo (n. 3 ore settimanali) Sezione Tecnica

Programmazione annuale di Diritto e Legislazione turistica Classe 4^ Indirizzo Turismo (n. 3 ore settimanali) Sezione Tecnica Programmazione annuale di Diritto e Legislazione turistica Classe 4^ Indirizzo Turismo (n. 3 ore settimanali) Sezione Tecnica Modulo 1: I principali contratti e le altre fonti dell obbligazione Individuare

Dettagli

Conti economici nazionali

Conti economici nazionali Conti economici nazionali Definizioni correnti Ammortamento Rappresenta la perdita di valore subita dai capitali fissi (macchinari, impianti, mezzi di trasporto, etc.) nel corso dell anno a causa dell

Dettagli

LA SPERIMENTAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI E DEGLI SCHEMI DI BILANCIO PREVISTI DALL ARTICOLO 36 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 118 DEL

LA SPERIMENTAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI E DEGLI SCHEMI DI BILANCIO PREVISTI DALL ARTICOLO 36 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 118 DEL LA SPERIMENTAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI E DEGLI SCHEMI DI BILANCIO PREVISTI DALL ARTICOLO 36 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 118 DEL 2011 Il bilancio sperimentale per Missioni e Programmi Daniela Collesi -

Dettagli

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI

CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI 9 settembre 2011 II trimestre 2011 CONTI ECONOMICI TRIMESTRALI Prodotto interno lordo, valore aggiunto, consumi, investimenti, domanda estera Nel secondo trimestre del 2011 il prodotto interno lordo (PIL),

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Mese di gennaio 2011. ASSENZE Area Unità Operativa Numero Dipendenti Giorni lavorativi Tassi di assenza Tassi di presenza ferie malattia altro TOTALE

Mese di gennaio 2011. ASSENZE Area Unità Operativa Numero Dipendenti Giorni lavorativi Tassi di assenza Tassi di presenza ferie malattia altro TOTALE Mese di gennaio 2011 1 - - 1 11 9,09% 90,91% 1 5 - - 5 21 23,81% 76,19% 1 7 - - 7 21 33,33% 66,67% - - - - 0 - - - Totali 13 0 0 13 53 24,53% 75,47% Mese di febbraio 2011 3 - - 3 12 25,00% 75,00% 1 1 -

Dettagli

CONTABILITÀ NAZIONALE

CONTABILITÀ NAZIONALE 12 CONTABILITÀ NAZIONALE Nel 2014, il Pil ai prezzi di mercato è stato pari a 1.616.254 milioni di euro correnti (+0,4 per cento rispetto al 2013). In termini di volume, il Pil è diminuito dello 0,4 per

Dettagli

Elementi di finanza pubblica

Elementi di finanza pubblica Elementi di finanza pubblica (III parte) a cura di Monica Montella -montella.monica@gmail.com Franco Mostacci-frankoball@hotmail.com Indice 1) La struttura dei conti 2) Il debito pubblico 3) L andamento

Dettagli

IL TURISMO NELLA CINA DI

IL TURISMO NELLA CINA DI IL TURISMO NELLA CINA DI OGGI Panoramica generale e chiavi di lettura a cura di Augusto Bordini CAMBIAMENTO EPOCALE In 5 anni la Cina ha prodotto cambiamenti economici e sociali pari a quelli avuti in

Dettagli

Lezione 18 1. Introduzione

Lezione 18 1. Introduzione Lezione 18 1 Introduzione In questa lezione vediamo come si misura il PIL, l indicatore principale del livello di attività economica. La definizione ed i metodi di misura servono a comprendere a quali

Dettagli

Il turismo incoming e outgoing nel 2011: la bilancia turistica

Il turismo incoming e outgoing nel 2011: la bilancia turistica 1 Il turismo incoming e outgoing nel 2011: la bilancia turistica Giovanni Giuseppe Ortolani L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE Venezia, 17 aprile 2012 http://www.bancaditalia.it indagineturismo@bancaditalia.it

Dettagli

un Cuore Verde a Pochi Passi dal Blu

un Cuore Verde a Pochi Passi dal Blu Destinazione Turismo Interno un Cuore Verde a Pochi Passi dal Blu Corso Turismatica Prof. Paini 1 Introduzione La breve relazione intende delineare i passi base per introdurre sul mercato della rete una

Dettagli

TURISMO INTERNAZIONALE DELL ITALIA

TURISMO INTERNAZIONALE DELL ITALIA TURISMO INTERNAZIONALE DELL ITALIA La metodologia dell indagine campionaria alle frontiere sul turismo internazionale dell'italia 1 - Introduzione La crescente importanza del turismo internazionale nel

Dettagli

In Italia 145.000.000 presenze 112.000.000 presenze All estero 56.000.000 presenze 80.000.000 presenze

In Italia 145.000.000 presenze 112.000.000 presenze All estero 56.000.000 presenze 80.000.000 presenze 1. Esercizio Determina la tavola della mobilità, nonché l ammontare di turismo nazionale, internazionale, interno, sapendo che In Italia si registrano: Turisti italiani che vanno all estero: 38.000.000

Dettagli

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale Capitolo 2.3 Il turismo in Piemonte Carlo Alberto Dondona Si ringraziano Cristina Bergonzo (Sviluppo Piemonte Turismo), Amedeo Mariano(Città Metropolitana di Torino Sistema Informativo Turistico) La situazione

Dettagli

Il piano dei conti per la contabilità delle spese ambientali: metodologia di implementazione

Il piano dei conti per la contabilità delle spese ambientali: metodologia di implementazione Il piano dei conti per la contabilità delle spese ambientali: metodologia di implementazione Gruppo UPI Istat per la sperimentazione della contabilità ambientale nelle Province 4 a Riunione Carolina Ardi,

Dettagli

Comacchio, Lido degli Estensi Hotel Logonovo 19 novembre 2013 Associazioni di categoria del territorio Dr. Riccardo Cavicchi BC BiCi al Delta: PUNTO ZERO ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA Un Associazione di Categoria

Dettagli

Il nuovo Studio di Settore VG78U per le Agenzie di Viaggi ed i Tour Operator

Il nuovo Studio di Settore VG78U per le Agenzie di Viaggi ed i Tour Operator S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo Studio di Settore VG78U per le Agenzie di Viaggi ed i Tour Operator Pierluigi Fiorentino S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Le caratteristiche

Dettagli

Turismo rurale in Veneto: il ruolo degli enti, delle associazioni, delle imprese

Turismo rurale in Veneto: il ruolo degli enti, delle associazioni, delle imprese Turismo rurale in Veneto: il ruolo degli enti, delle associazioni, delle imprese Stefan Marchioro Direttore Turismo Padova Terme Euganee Docente a contratto di Economia e Marketing del Turismo presso l

Dettagli

FERCREDIT spa. Basilea 2 Terzo Pilastro Informativa al pubblico Esercizio 2008

FERCREDIT spa. Basilea 2 Terzo Pilastro Informativa al pubblico Esercizio 2008 FERCREDIT spa Basilea 2 Terzo Pilastro Informativa al pubblico Pag. 1/12 Premessa La Circolare della Banca d Italia n. 216 del 5 agosto 1996 7 aggiornamento del 9 luglio 2007 al capitolo V ha introdotto

Dettagli

Il nuovo accertamento sintetico

Il nuovo accertamento sintetico Il nuovo accertamento sintetico 1 Lo strumento di accertamento 2 La nuova norma Articolo 38, commi 4 e 5, del DPR n. 600/1973 come modificato dal Dl n. 78/2010. L ufficio può sempre determinare sinteticamente

Dettagli

I conti economici nazionali per settore istituzionale: le nuove stime secondo il Sec95. 2005 Metodi e Norme n.23. Contiene Cd-rom

I conti economici nazionali per settore istituzionale: le nuove stime secondo il Sec95. 2005 Metodi e Norme n.23. Contiene Cd-rom SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA I conti economici nazionali per settore istituzionale: le nuove stime secondo il Sec95 Contiene Cd-rom 2005 Metodi e Norme n.23 I settori AMBIENTE

Dettagli

Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali

Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali Salvio Capasso Responsabile Ufficio Economia delle Imprese e Mediterraneo - SRM Paestum, 30 Ottobre 2014 Agenda Il turista

Dettagli

9 CENSIMENTO DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI 2011 Rilevazione sulle istituzioni non profit

9 CENSIMENTO DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI 2011 Rilevazione sulle istituzioni non profit 9 CENSIMENTO DELL INDUSTRIA E DEI SERVIZI 2011 Rilevazione sulle istituzioni non profit Nel mese di settembre agli enti ecclesiastici iscritti nella lista precensuaria è pervenuto il questionario Istat

Dettagli

Domande sulla parte monetaria date nei precedenti compiti scritti di Economia Internazionale e riportate qui un po alla rinfusa

Domande sulla parte monetaria date nei precedenti compiti scritti di Economia Internazionale e riportate qui un po alla rinfusa Domande sulla parte monetaria date nei precedenti compiti scritti di Economia Internazionale e riportate qui un po alla rinfusa 1. Il surplus persistente della bilancia dei pagamenti correnti giapponese

Dettagli

Bilancio ambientale delle Province

Bilancio ambientale delle Province Gruppo di lavoro per la sperimentazione della contabilità ambientale nelle province Con il patrocinio del Bilancio ambientale delle Province Impostazione concettuale del Bilancio ambientale e Linee guida

Dettagli

I NUOVI CONTI NAZIONALI IN SEC 2010 Innovazioni e ricostruzione delle serie storiche (1995-2013)

I NUOVI CONTI NAZIONALI IN SEC 2010 Innovazioni e ricostruzione delle serie storiche (1995-2013) 6 ottobre 2014 I NUOVI CONTI NAZIONALI IN SEC 2010 Innovazioni e ricostruzione delle serie storiche (1995-2013) Nel corso del settembre 2014 l Istat ha diffuso i risultati della revisione completa dei

Dettagli

NOTA INFORMATIVA I settori istituzionali

NOTA INFORMATIVA I settori istituzionali NOTA INFORMATIVA I settori istituzionali Le unità istituzionali sono classificate nei diversi settori istituzionali in relazione al loro comportamento economico, alla loro funzione principale e al tipo

Dettagli

ANALISI FUNZIONALE DELLA SPESA PER CONSUMI FINALI DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

ANALISI FUNZIONALE DELLA SPESA PER CONSUMI FINALI DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE XIII CONFERENZA STATO O MERCATO? Intervento pubblico e architettura dei mercati Pavia, Università, 5-6 ottobre 2001 DANIELA COLLESI ANALISI FUNZIONALE DELLA SPESA PER CONSUMI FINALI DELLE AMMINISTRAZIONI

Dettagli

Ufficio di staff del Segretario Generale

Ufficio di staff del Segretario Generale Ufficio di staff del Segretario Generale Segretario Generale: Dr. Ignazio Baglieri Redazione e progetto grafico a cura di : Dr.ssa Concetta Patrizia Toro Coordinatrice Sig.ra Laura Aquila Sig. Rosario

Dettagli

Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati

Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati Euro P.A. Turismo cercasi dati L ANNUARIO del TURISMO e della CULTURA 2009 Principali risultati e criticità nella raccolta dei dati Fabrizio Lucci, Centro Studi Rimini, 2 aprile 2009 INDICE DELL ANNUARIO

Dettagli

Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi

Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi ALESSANDRO TORTELLI Direttore Centro Studi Turistici Firenze Via Piemonte 7

Dettagli

Biblioteca di Economia

Biblioteca di Economia Biblioteca di Economia BREVE GUIDA ALL USO DELLA BANCA DATI EUROSTAT A cura della Biblioteca di Economia Università Ca Foscari Venezia Con la collaborazione degli Studenti Tutor della Facoltà di Economia

Dettagli

Conti economici trimestrali II trimestre 2009

Conti economici trimestrali II trimestre 2009 10 settembre 2009 Conti economici trimestrali II trimestre 2009 In conformità con i requisiti del programma SDDS del Fondo monetario internazionale, l Istat diffonde un calendario annuale dei comunicati

Dettagli

Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale

Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale VERSIONE PROVVISORIA Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Manlio

Dettagli

CONTO ECONOMICO TRIMESTRALE DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

CONTO ECONOMICO TRIMESTRALE DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE 9 gennaio 2014 III trimestre 2013 CONTO ECONOMICO TRIMESTRALE DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Indebitamento, saldo primario, saldo corrente, entrate totali, uscite totali Nel terzo trimestre 2013 l indebitamento

Dettagli

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1 Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori www.isnart.it 1 Le aree protette in Italia 23 parchi nazionali (oltre 500 comuni) 152 parchi regionali (quasi

Dettagli

Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico

Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico Ufficio Stampa COMUNICATO STAMPA Parte il ReddiTest per misurare la coerenza tra reddito familiare e spese Si alza il sipario sul nuovo accertamento sintetico Tutti i contribuenti possono verificare la

Dettagli

Conti Pubblici Territoriali e Contabilità Nazionale dell ISTAT: strumenti e risultati a confronto

Conti Pubblici Territoriali e Contabilità Nazionale dell ISTAT: strumenti e risultati a confronto La regionalizzazione della spesa pubblica: migliorare la qualità e la tempestività delle informazioni Roma, 16 ottobre 2003 ISTAT Centro Interuniversitario di Finanza Regionale e Locale (CIFREL) Intervento

Dettagli

INCIDENZA DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA INSEDIAMENTI RESIDENZIALI

INCIDENZA DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA INSEDIAMENTI RESIDENZIALI INCIDENZA DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA INSEDIAMENTI RESIDENZIALI Costo al m.c. Coefficiente moltiplicativo tab. B Più variazione art. 127 L.R. 1/2005 Costo al m.c. primaria 9,16

Dettagli

Consumi e condizioni economiche delle famiglie

Consumi e condizioni economiche delle famiglie Consumi e condizioni economiche delle famiglie La fonte informativa più rilevante per l analisi della spesa familiare per beni e servizi è l indagine sui consumi delle famiglie. L ampio dettaglio relativo

Dettagli

L IMPATTO ECONOMICO POTENZIALE DI MATERA 2019. Direttore Generale SRM Massimo Deandreis

L IMPATTO ECONOMICO POTENZIALE DI MATERA 2019. Direttore Generale SRM Massimo Deandreis L IMPATTO ECONOMICO POTENZIALE DI MATERA 2019 Direttore Generale SRM Massimo Deandreis MATERA 2019: POSSIBILI RICADUTE SULL ECONOMIA LOCALE 30 Giugno 2015 Agenda La struttura e le dinamiche dell economia

Dettagli

La classificazione economica e funzionale della spesa delle regioni: il caso della regione Lazio. Marco Fortunato* Raffaele Lagravinese**

La classificazione economica e funzionale della spesa delle regioni: il caso della regione Lazio. Marco Fortunato* Raffaele Lagravinese** QER uaderni DI ECONOMIA REGIONALE La classificazione economica e funzionale della spesa delle regioni: il caso della regione Lazio Marco Fortunato* Raffaele Lagravinese** L Unione Europea impone a tutti

Dettagli

Dipartimento affari istituzionali e legislativi Servizio polizia amministrativa provinciale

Dipartimento affari istituzionali e legislativi Servizio polizia amministrativa provinciale PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI PROVINCIALI IN ORDINE AI QUALI TROVA APPLICAZIONE LA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' (estratto degli allegati A) e B) alla deliberazione n. 389 di data 8/03/2013

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. 3. Obiettivi. Bibliografia. Contatti Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del mercato

Dettagli

NOTA METODOLOGICA SULLE STIME PROVINCIALI DEI PRINCIPALI AGGREGATI DELL ATTIVITA COMMERCIALE PER GLI ANNI 2007-2012

NOTA METODOLOGICA SULLE STIME PROVINCIALI DEI PRINCIPALI AGGREGATI DELL ATTIVITA COMMERCIALE PER GLI ANNI 2007-2012 NOTA METODOLOGICA SULLE STIME PROVINCIALI DEI PRINCIPALI AGGREGATI DELL ATTIVITA COMMERCIALE PER GLI ANNI 2007-2012 Premessa Parallelamente alle valutazioni sull andamento semestrale delle vendite al dettaglio

Dettagli

III Tavolo di Lavoro. EXPO 2015 Programma di valorizzazione turistica del Piemonte

III Tavolo di Lavoro. EXPO 2015 Programma di valorizzazione turistica del Piemonte III Tavolo di Lavoro EXPO 2015 Programma di valorizzazione turistica del Piemonte a curadi Sviluppo Piemonte Turismo Esposizione Universale EXPO MIlano 2015 2 Agenda I numeri significativi di EXPO 2015

Dettagli

Il Turismo Degli Appartamenti Per Vacanza ( SECONDE CASE ).

Il Turismo Degli Appartamenti Per Vacanza ( SECONDE CASE ). Il Turismo Degli Appartamenti Per Vacanza ( SECONDE CASE ). (febbraio 2008) Codice Prodotto- OSPS13-R01-D01 Copyright 2008 Osservatorio del Turismo della Campania Tutti i diritti riservati Osservatorio

Dettagli

LA SPESA SANITARIA PUBBLICA IN ITALIA. RACCORDO E CONFRONTO TRA FONTI DISPONIBILI E METODOLOGIE UTILIZZATE NELL AMBITO DELLA STATISTICA UFFICIALE.

LA SPESA SANITARIA PUBBLICA IN ITALIA. RACCORDO E CONFRONTO TRA FONTI DISPONIBILI E METODOLOGIE UTILIZZATE NELL AMBITO DELLA STATISTICA UFFICIALE. XV Conferenza DIRITTI, REGOLE, MERCATO Economia pubblica ed analisi economica del diritto Pavia, Università, 3-4 ottobre 2003 LA SPESA SANITARIA PUBBLICA IN ITALIA. RACCORDO E CONFRONTO TRA FONTI DISPONIBILI

Dettagli

10 Turismo. Introduzione

10 Turismo. Introduzione 0 Turismo 2 Introduzione 3 Panorama 3 Il settore turistico ticinese 3 Evoluzioni recenti della domanda nel settore turistico 4 La domanda alberghiera per provenienza degli ospiti 5 La domanda alberghiera

Dettagli

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. Bibliografia. Contatti

INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico. 2. Analisi del mercato turistico. Bibliografia. Contatti KENIA Rapporto Congiunto Ambasciate/Consolati/ENIT 2013 INDICE : 1. Analisi del quadro socio-economico 1.a Principali indicatori economici 1.b Principali indicatori sociali e demografici 2. Analisi del

Dettagli

La SAM come strumento di integrazione e analisi (*)

La SAM come strumento di integrazione e analisi (*) RIVISTA DI STATISTICA UFFICIALE N. 2-3/2009 La SAM come strumento di integrazione e analisi (*) Sommario Federica Battellini 1, Alessandra Coli 2, Francesca Tartamella 3 La compilazione di matrici di contabilità

Dettagli

ECONOMIA DEL TURISMO

ECONOMIA DEL TURISMO ECONOMIA DEL TURISMO Introduzione Il turismo è in forte espansione, contribuisce per il 12% alla formazione del reddito dell'unione Europea, coinvolge diversi settori ed economie, è necessario inoltre

Dettagli

IL NETWORK ACI TRAVEL VENTURA

IL NETWORK ACI TRAVEL VENTURA IL NETWORK ACI TRAVEL VENTURA Ventura: un identità distintiva per un partner affidabile STORIA Il gruppo Ventura opera nel settore travel da oltre 25 anni. PROFESSIONALITÀ Il gruppo Ventura può contare

Dettagli

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013 Il movimento turistico in provincia di Pistoia anno 2013 Francesco Spinetti Lucia Capecchi Provincia di Pistoia Servizio Sviluppo Economico e Statistica Pistoia 20.5.2014 il notiziario sul turismo Il notiziario

Dettagli

La pianificazione turistica territoriale. rielaborazione di materiale dell'univesità di Urbino

La pianificazione turistica territoriale. rielaborazione di materiale dell'univesità di Urbino La pianificazione turistica territoriale rielaborazione di materiale dell'univesità di Urbino 1 L approccio per distretti e prodotti turistici Bisogni di base Scelta del tipo di vacanza Identificazione

Dettagli

Le tue professioni con un click

Le tue professioni con un click A cura di Pietro Taronna, responsabile del Progetto Isfol Orientaonline, e di Ginevra Benini, responsabile della collana Minlavoro - Isfol Alla scoperta delle professioni Le tue professioni con un click

Dettagli

Bisogni (profondi) => Motivazioni (Manifestazioni) => Modi di fare turismo

Bisogni (profondi) => Motivazioni (Manifestazioni) => Modi di fare turismo IL PRODOTTO TURISTICO: LA DOMANDA E L OFFERTA 1 Dai bisogni alle motivazioni Prospettiva manageriale: punto di partenza, il bisogno per la progettazione dei servizi Bisogni fisici e psichici di momentanea

Dettagli

Contabilità ambientale: stato dell arte e prospettive

Contabilità ambientale: stato dell arte e prospettive Contabilità ambientale: stato dell arte e prospettive PIL famosi Contabilità ambientale: metodologie SISTEMI CONTABILI MACROECONOMICI SISTEMI GESTIONALI INTEGRATI PER I GOVERNI LOCALI SISTEMI INFORMATIVI

Dettagli