L investimento socialmente responsabile

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L investimento socialmente responsabile"

Transcript

1 L investimento socialmente responsabile Alessandra VISCOVI Direttore Generale di Etica SGR «Investimenti responsabili, azionariato attivo illusioni per sognatori o realtà percorribili anche da noi? E possibile una finanza etica?» FRATELLI DELLE SCUOLE CRISTIANE Roma, 18 maggio 2013

2 Chi siamo Etica Sgr, nata da un idea di Banca Popolare Etica, è una società di gestione del risparmio che promuove opportunità di investimento nel rispetto dell ambiente e dei diritti umani. È nata per rappresentare i valori della finanza etica nei mercati finanziari, sensibilizzando il pubblico e gli operatori finanziari nei confronti degli investimenti socialmente responsabili e della responsabilità sociale d impresa. (art. 5 dello Statuto) 2

3 Cosa facciamo La Finanza Etica è, quindi, un vero e proprio approccio alternativo all idea di finanza, senza però ripudiarne i meccanismi di base (come l intermediazione, la raccolta, il prestito), ma riformulandone i valori di riferimento mettendo al centro la persona e non il capitale, l idea e non il patrimonio, l equa remunerazione dell investimento e non la speculazione. 3

4 Come Gli asset under management di Etica SGR ammontano a circa 8 miliardi di euro suddivisi nei due canali paralleli e complementari di attività della società: Fondi comuni etici 584 mio ETICA AZIONARIO ETICA BILANCIATO ETICA OBBLIGAZIONARIO MISTO ETICA OBBLIGAZIONARIO BREVE TERMINE Ricerca e Consulenza: 7,5 miliardi Costruzione Universo Investibile Analisi portafoglio ex post Black Lists Azionariato Attivo Dati aggiornati al 15/05/2013 4

5 Cosa si intende per investimento responsabile?

6 L investimento socialmente responsabile Ad oggi non esiste una definizione univoca e assoluta di investimento etico, investimento socialmente responsabile o di fondo etico Dipende dall approccio all analisi extra finanziaria e dalle esigenze sottostanti alle scelte dei criteri adottati Eurosif (European Social Investment Forum), l associazione europea dei Forum Nazionali per la finanza sostenibile, definisce l investimento socialmente responsabile come una strategia che coniuga ritorni finanziari e ritorni sociali, attraverso differenti metodologie: Investimenti tematici; Screening basato sui soli criteri di esclusione; Selezione «Best in Class» degli investimenti; Integrazione dei fattori ESG nell analisi finanziaria; Attività di engagement e azionariato attivo; Impact investing. Fonte: Eurosif 2012

7 L investimento socialmente responsabile L investimento socialmente responsabile si fonda sull analisi ESG (Environmental Social & Governance issue) che prende in considerazione elementi quantitativi e qualitativi di natura extra finanziaria. L obiettivo di questa analisi è quello di tutelare l investitore da scelte rischiose dal punto di vista: Sociale ANALISI ESG Ambientale Finanziario Economico Reputazionale Informazioni importanti. Documento riservato ad uso esclusivo del destinatario. Prima dell adesione leggere il Prospetto, il KIID e il regolamento dei fondi reperibili sul sito 7

8 Perchè investire in modo responsabile? RITORNI SOCIALI ED AMBIENTALI POSITIVI RENDIMENTI FINANZIARI POSITIVI / NEGATIVI RENDIMENTI FINANZIARI POSITIVI / NEGATIVI Approccio tradizionale non-sri Approccio SRI 8

9 L investimento responsabile di Etica SGR

10 L investimento responsabile di Etica SGR Adottare nei processi di selezione dei titoli e di gestione dei portafogli valutazioni di carattere sociale, etico ed ambientale in presenza di una precisa e responsabile politica di esercizio dei diritti connessi alla proprietà dei titoli SELEZIONE DEI TITOLI ESERCIZIO DEI DIRITTI DI VOTO criteri negativi o di esclusione criteri positivi o di valutazione Approccio positivo e costruttivo per indirizzare le aziende verso pratiche sempre più sostenibili Uno spettro più ampio di informazioni Una migliore conoscenza della società Aziende più trasparenti Maggiori possibilità di controllo dei rischi 10

11 Criteri di esclusione delle imprese e settori sospesi ARMI: produzione e fornitura di servizi alla produzione TABACCO: produzione e vendita GIOCO D AZZARDO MODIFICHE GENETICHE di animali o vegetali per scopi non medici CENTRALI NUCLEARI: possesso e gestione PESTICIDI: produzione e vendita LEGNAME da foreste protette: taglio, trasformazione, utilizzo e commercializzazione TEST SUGLI ANIMALI per la produzione di cosmetici o loro componenti PELLICCE: commercializzazione DIRITTI UMANI e dei LAVORATORI: violazioni gravi delle Convenzioni Internazionali AMBIENTE: violazioni gravi della Convenzione Internazionale sulla Biodiversità e sull inquinamento ambientale VIOLAZIONE CODICE MARKETING SOSTITUTI DEL LATTE MATERNO VIOLAZIONE CODICE SULLA PROMOZIONE DEI FARMACI NEI PVS SETTORI SOSPESI: Financial Oil Producers Mining 11

12 Valutazione Imprese: le aree ed alcuni temi (65 criteri) AMBIENTE SOCIALE DIRITTI UMANI GOVERNANCE Riduzione emissioni inquinanti Certificazioni ambientali Uso efficiente dell energia Rispetto norme ambientali Sicurezza luogo di lavoro Partecipazione dei lavoratori/sindacati Formazione del personale Qualità contratti di lavoro Monitoraggio della customer satisfaction e della catena dei fornitori Politiche e impegno per il rispetto dei diritti umani, soprattutto nei Paesi controversi (es. Cina, India, Russia, ecc.) Rendicontazione delle suddette politiche Certificazioni sociali Gestione rischi ambientali e sociali Separazione ruolo Presidente da AD Presenza consiglieri indipendenti Presenza donne CdA Presenza codice etico e sua applicazione 12

13 Criteri di esclusione degli stati Gli STATI valutati sono 68. Sono esclusi dai portafogli quelli che: ˣ Non garantiscono le libertà politiche ed diritti civili ˣ Prevedono nel loro ordinamento la pena di morte Valutazione Stati: le aree ed alcuni temi (55 criteri) GOVERNANCE SOCIALE AMBIENTE Libertà di stampa Libertà civili Percezione della corruzione Donne in % della forza lavoro Spesa pubblica per l istruzione Spesa pubblica per la sanità Accesso alle cure mediche Indice di sviluppo umano Emissioni di CO2 Produzione energia da fonti rinnovabili Qualità delle acque Uso di fertilizzanti Aree Forestali Rifiuti pro capite 13

14 L investimento responsabile di Etica SGR 1. Criteri adottati nell analisi: costantemente aggiornanti e comunicati in modo trasparente 2. Metodo di analisi utilizzato: certificabile, che tenga conto delle evoluzioni che vengono fatte in materia, sempre aggiornato, che analizzi sia le affermazioni di principio, sia le metodologie di implementazione e i sistemi di reporting adottati da imprese e Stati 3. Ruoli e competenze: chiaramente definiti e attribuiti a ciascun attore del processo (analisti finanziari ESG, Comitato Etico, Consiglio di Amministrazione, ecc.) 14

15 Il processo di investimento e gli attori coinvolti Definizione dell Universo investibile Consiglio di Etica Sgr Attività di Orientamento e Controllo Comitato Etico di Etica Sgr Attività di Investimento Anima Sgr Attività di Analisi ESG Etica Sgr 15

16 Il Comitato Etico di Etica SGR Etica Sgr, per garantire l elevato profilo di responsabilità sociale dei fondi e della gestione, si avvale di un Comitato Etico indipendente e autonomo; I componenti del Comitato sono scelti e nominati su indicazione della Capogruppo Banca Popolare Etica: l organo è composto da 9 persone e dura in carica 3 anni; I membri sono caratterizzati da personalità di alto profilo morale e da una riconosciuta esperienza nel campo del sociale, dell'ambiente, dell'impegno civile, del mondo religioso e dell'università; Il Comitato, che ha funzione consuntiva e propositiva, svolge le seguenti principali attività: valutare l accesso di ciascuna Società nell Universo Investibile; valutare le attività di azionariato attivo; contribuire alla definizione dei criteri di analisi della CSR delle Società; rispondere ad eventuali quesiti, posti da organi della Società o dagli investitori, relativi alle materie inerenti le sue funzioni di garante etico; sottoporre all Area Ricerca e al Consiglio di Amministrazione proposte di approfondimento in merito a specifici temi o iniziative. 16

17 Le fonti utilizzate Azioni di Engagement Media Resources Ricerche sul WEB ICCR Interfaith Center of Corporate Responsibility FFS - Forum Finanza Sostenibile EUROSIF - Network SIF europei INFORMAZIONI SOCIETARIE Fonti utilizzate nel processo di analisi EIRIS Ltd - London Banche Dati Stati e Imprese ONG PRI - Principles for Responsible Investment FEBEA - Federazione Europea Finanza Banche Etiche 17

18 Gli investimenti responsabili in Italia e in Europa

19 Il patrimonio gestito in Europa e da Etica Sgr % Dati in miliardi di euro in Europa al 30/6/2012. Fonte: Vigeo Italia % Crescita costante del patrimonio nonostante i periodi di crisi finanziaria % Attualmente Etica Sgr cresce agli stessi ritmi dei fondi socialmente responsabili europei Fonte: dati di Etica SGR - dati in milioni di euro al 30/04/2013 Informazioni importanti: Prima dell adesione leggere il regolamento dei fondi, i relativi supplementi, i prospetti semplificati reperibili sul sito

20 Crescita dei clienti e dei rapporti aperti (al 30/04/2013) apr-13 Clienti Posizioni aperte Fonte: dati rilevati da Etica SGR 20

21 Gli ultimi riconoscimenti: ALTO RENDIMENTO 2011 ETICA BILANCIATO categoria Miglior fondo italiano fondi bilanciati Migliori rendimenti a tre anni ( ) ETICA OBBLIGAZIONARIO MISTO Milano Finanza Global Awards Tripla A (periodo ) ETICA OBBLIGAZIONARIO MISTO categoria Mixed Asset EUR Conservative Eurozone Migliori rendimenti a tre anni ( ) e a cinque anni ( ) ETICA BILANCIATO categoria Mixed Asset EUR Conservative Eurozone Migliori rendimenti a tre anni ( ) e a cinque anni ( ) 21

22 L azionariato attivo di Etica SGR

23 L azionariato attivo in Etica SGR L azionariato attivo si esprime attraverso un dialogo costante e paziente con le imprese, la partecipazione alle assemblee e la votazione di mozioni. Etica Sgr si propone di partecipare attivamente alle assemblee dei soci delle imprese nelle quali investe e di esercitare i diritti di voto collegati ai titoli in portafoglio. Etica SGR è un azionista attivo per conto dei sottoscrittori dei fondi Valori Responsabili e svolge tali attività con un approccio costruttivo e positivo, nell ottica, cioè, di accompagnare le imprese nel percorso, di medio-lungo periodo, di raggiungimento di una condotta responsabile. Etica SGR, nel 2007 si è dotata di un apposito documento, le Linee Guida sull Azionariato Attivo, che sono state costantemente riviste fino ad oggi (scaricabili dal sito e aggiornate a Settembre 2012 riguardo a: Lavoro minorile, Diritti umani, Formazione e pari opportunità dei lavoratori, Salute e sicurezza, Monitoraggio della catena di fornitura, Turismo sessuale, Donazioni a partiti politici, Performance ambientali, Acqua, piani remunerativi dei manager, ecc. 23

24 Azionariato attivo in Italia 2013 Marzo 2013 SNAM: remunerazioni connesse ad obiettivi socio-ambientali. Specifica politica e sistema di gestione e monitoraggio dei diritti umani e dei lavoratori, anche catena di fornitura. Voto contrario alla destinazione dell utile (payout ratio elevato). Supporto di 4 investitori responsabili esteri. Aprile 2013 PIAGGIO: remunerazioni connesse ad obiettivi socio-ambientali. Utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili. Attenzione alle politiche di corruzione e specifiche politiche e sistemi di gestione e monitoraggio dei diritti umani e dei lavoratori, anche catena di fornitura. Stabilità occupazionale in Italia. Astensione all'autorizzazione all'acquisto e disposizione di azioni proprie e voto contrario all'annullamento di azioni proprie. Supporto di 2 investitori responsabili esteri. Aprile 2013 PRYSMIAN: remunerazioni connesse ad obiettivi socio-ambientali, Bilancio di Sostenibilità ex ante, specifiche politiche e sistemi di gestione e monitoraggio dei diritti umani e dei lavoratori, anche catena di fornitura (estrazione minerali in Congo), forbice salariale con l AD. Supporto di 3 investitori responsabili esteri. 24

25 Azionariato attivo in Italia 2013 Aprile 2013 YOOX: remunerazioni connesse ad obiettivi socio-ambientali e forbice salariale. Primo Bilancio di sostenibilità. Selezione e monitoraggio dei fornitori. Supporto di tre investitori responsabili esteri. Maggio 2013 INDESIT: remunerazioni connesse ad obiettivi socio-ambientali e forbice salariale, Bilancio di Sostenibilità ex ante. Appoggio lista di minoranza per il CDA. Voto contrario a piano di incentivazione pluriennale, relazione sulla remunerazione, acquisto e disposizioni di azioni proprie. Supporto di due investitori responsabili esteri. Maggio 2013 TERNA: remunerazioni connesse ad obiettivi socio-ambientali, Bilancio di Sostenibilità ex ante, attenzione costante agli investimenti in smart grid o sistemi di stoccaggio dell energia da fonti rinnovabili, politica di dividendi equilibrata. Supporto di quattro investitori responsabili esteri. 25

26 Un caso di successo: Indesit Company La società, leader nel mercato degli elettrodomestici, è entrata nell Universo Investibile dei fondi di Etica SGR fin dal loro lancio sul mercato (febbraio 2003). Dalle analisi effettuate da Etica SGR, Indesit Company ottiene un buon punteggio globale ESG, con un focus particolare sulla relazione con gli stakeholders e l attenzione all ambiente. Per il nono anno consecutivo, lo scorso 07 Maggio, Etica SGR ha votato ed è intervenuta all assemblea annuale degli azionisti; il Presidente ha espresso apprezzamento per la presenza costante di Etica e per le sue continue sollecitazioni. L intervento in assemblea di Etica SGR ha riguardato: ll dato relativo al rapporto esistente tra la retribuzione media dei dipendenti di Indesit, in Italia e all'estero per gli anni 2011 e 2012, e quella dell'amministratore Delegato; Inserimento di obiettivi ESG nella determinazione della componente variabile delle remunerazioni; Una maggior chiarezza nella determinazione del Piano di incentivazione di lungo periodo, destinato solo agli amministratori esecutivi; Un ritorno alla separazione del ruolo del Presidente da quello dell AD, per una migliore gestione aziendale nel medio-lungo periodo. Le raccomandazioni di Etica SGR vengono riportate annualmente nel Bilancio di Sostenibilità; Indesit aderisce al progetto «Human Rights in Supply chain» promosso da Etica SGR in Italia. 26

27 Attività di azionariato attivo USA Maggio 2012 KRAFT Foods: piani remunerativi del management, elezione del Board, sostegno a tre mozioni di ICCR (approvvigionamento sostenibile del legname, disclosure attività di lobbying, packaging sostenibile). Luglio 2012 DELL: Elezione del Board e piani remunerativi del management, piano di incentivazione a lungo termine dei dipendenti, nomina della società di revisione. Ottobre 2012 SYMANTEC: Elezione del Board, nomina della società di revisione, Piano di remunerazione. Parità di genere nel CdA. Inserimento di obiettivi ESG nella determinazione della parte variabile dei compensi. Separazione del ruolo di Presidente da quello di Amministratore Delegato. Luglio 2012 CISCO SYSTEM: piani remunerativi del management e piano di incentivazione dei dirigenti. Nomina della società di revisione. Report riguardo all estrazione di minerali nella Repubblica del Congo (iniziativa promossa da ICCR). 27

28 Un percorso condiviso a livello internazionale ICCR (Interfaith Center for Corporate Responsability): network americano di circa 300 investitori religiosi e non, titolari di oltre miliardi di dollari, promotori di mozioni in multinazionali americane. Alcune iniziative supportate: - Traffico di esseri umani/nuova schiavitù - Lavoro forzato e minorile nella catena di fornitura - Estrazione di minerali in Congo - Accesso all acqua/utilizzo sostenibile PRI (Principles for Responsible Investments): network di investitori internazionali e di asset managers socialmente responsabili nata in seno alle Nazioni Unite per promuovere l integrazione di parametri ESG nelle attività finanziarie. Alcune iniziative supportate: - Gender Dialogue Initiative - Diritti Umani in Birmania - Donazioni a partiti/lobbying politiche 28

29 Campagne ed iniziative ESG internazionali Carbon Disclosure Projects: iniziative che prevedono l invio di questionari a numerose imprese per migliorare i loro comportamenti riguardo all emissione di CO2, al consumo di acqua, ai consumi di legname e all impatto sulle foreste, alla minimizzazione del livello di emissioni di carbonio e all efficienza energetica. Conflict Minerals: per combattere violazioni dei diritti umani (lavoro forzato e minorile) delle Società statunitensi che hanno fornitori di minerali in Congo e in altri 9 Paesi limitrofi. Emerging Market Disclosure Project: per migliorare la rendicontazione socio-ambientale delle imprese nei mercati emergenti. Human Rights In Burma: affinché le Società europee siano obbligate, tramite policy specifiche, a monitorare il rispetto dei diritti umani presso i propri stabilimenti localizzati in Birmania e di rendicontare pubblicamente sui risultati di tali controlli: Indigenous Rights Collaborative Engagement: per migliorare le politiche di rispetto dei diritti umani dei popoli tribali e ottenere il loro consenso relativamente a progetti che impattano sulle comunità locali Senior Gender Diversity: per migliorare le politiche delle Società in tema di diversità di genere nel CdA e nel top management Supply Chain Questionnarie: per monitorare il rispetto dei diritti umani lungo la catena di fornitura. Sustainable Solar Initiative: per sensibilizzare le Società che operano nel settore delle energie rinnovabili sui temi della responsabilità sociale d impresa 29

30 I diritti umani nella Repubblica Democratica del Congo Problematica: l estrazione di minerali nella Repubblica Democratica del Congo è una pratica con forti criticità dal punto di vista del lavoro forzato e dello sfruttamento di lavoro minorile. Le principali problematiche del Paese sono: Assenza di norme sul lavoro Controllo dei gruppi armati locali su oltre il 50% delle miniere (dati ONU) Azione di Etica Sgr: Etica Sgr ha co-firmato una lettera inviata alla SEC, affinché si approvi la Sezione 1502 del "Wall Street Reform and Consumer Protection Act". Secondo tale norma, tutte le Società americane quotate sono saranno obbligate a: Stabilire e comunicare se utilizzano minerali provenienti dal Congo o da altri 9 Paesi dell Africa Centrale; In caso positivo, attivare, anche tramite un ente terzo indipendente, processi di monitoraggio sui fornitori per assicurare che gli stessi operino senza violare i diritti umani delle popolazioni locali; Offrire disclosure trasparente alla SEC e al mercato su come tali controlli siano stati eseguiti. Risultato: ad agosto 2012 la norma è stata approvata con validità dal Network: il progetto è coordinato dall ONG As You Sow, tramite il progetto Responsible Sourcing Network, la quale ha partecipato a diversi incontri con la SEC nel corso del 2010 e

31 Iniziativa «Investor Statement on Bangladesh» Problematica: nel 2012 e 2013 in Bangladesh, uno dei Paesi più poveri al mondo, sono avvenuti tre episodi presso alcuni stabilimenti di società occidentali di abbigliamento, che hanno causato complessivamente morti e feriti tra i lavoratori. Azione: per sensibilizzare le Società riguardo al rispetto dei diritti umani lungo la catena di fornitura, alcuni investitori responsabili internazionali, hanno firmato un Investor Statement che verrà inviato alle Società che si approvvigionano da fornitori localizzati in Bangladesh. In particolare si richiederà alle Società di: Aderire all iniziativa multi-stakeholder Accord on Fire and Building Safety, nella quale fanno parte l ILO e diversi soggetti tra ONG, sindacati e Società; Rafforzare il ruolo dei sindacati locali e garantire stipendi minimi ai lavoratori; Pubblicare la lista dei propri fornitori e rendicontare sui sistemi di salute e sicurezza sviluppati con la relativa performance; In caso di controversie, garantire alle famiglie coinvolte adeguati sistemi di compensazione. Network: il progetto è coordinato dal network di ICCR (Interfaith Center of Corporate Responsibility). 31

32 Sul cibo non si specula ICCR, a cui aderisce Etica sgr, con la campagna Stop Gambling on Hunger, ha fatto ridurre gli investimenti sul cibo ad importanti investitori istituzionali tra i quali il fondo pensione degli insegnanti della California CalSTRS (dai 2,5 miliardi di dollari previsti a soli 150 milioni di dollari). 32

33 Microcredito (dati al 31/03/2012) Devoluzione volontaria dello 0,1% (1 x mille) della somma sottoscritta ad un fondo di garanzia a progetti di microcredito in Italia per la concessione di piccoli prestiti da parte di Banca Etica a: persone che si trovano in situazioni di bisogno persone che vogliono avviare attività imprenditoriali cooperative sociali che hanno bisogno di ricapitalizzarsi Il fondo di garanzia ammonta a quasi 1 milione di Euro ed ha erogato finanziamenti per un valore complessivo di 1,4 milioni di Euro Ad oggi il totale dei finanziamenti è pari a 211, così suddivisi: 44% per capitalizzazione di cooperative; 28% per microcredito socio assistenziale; 28% per microcredito imprenditoriale. Fonte: elaborazione interna su dati comunicati da Banca Popolare Etica 33

34 Investire nel rispetto dei Diritti Umani - SAVE THE DATE! Ore WELCOME Suor Helen Alford Investire nel rispetto dei Diritti Umani Dovere morale o grande opportunità? Martedì 11 giugno 2013 ore Casa Generalizia Fratelli delle Scuole Cristiane Aula Magna Via Aurelia 476 Roma Ore 9.45 Inquadramento della tematica: Diritti Umani e dovere morale dell investitore Suor Ruth Rosenbaum, Fondatrice ed Executive Director di CREA (Center for Reflection, Education and Action) Ore L esperienza dell investitore religioso americano: alcuni casi concreti Suor Toni Harris, International Co-Promoter for Justice and Peace Ore I principali indicatori sui Diritti Umani nelle metodologie di analisi di una società di gestione Francesca Colombo, Responsabile Area Ricerca di Etica Sgr Ore CONCLUSIONI Andrea Baranes, Presidente della Fondazione Culturale Responsabilità Etica 34

35 Eventi in programma SAVE THE DATE! GIUGNO 12 Investire nel rispetto dei diritti umani Investing the Rights Way (Modena) con Suor Ruth Rosenbaum GIUGNO 13 Investire nel rispetto dei diritti umani Investing the Rights Way (Milano) con Suor Ruth Rosenbaum 35

36 Gli investitori responsabili sono idealisti che investono nel rispetto di principi etici perché spinti da una forte motivazione. Investire in modo etico non significa abbandonare la performance: al ritorno economico si aggiunge un ritorno sociale. Mrs. Amy Domini Fondatrice di Kinder Lydenberg & Domini Co. e del KLD 400 Social Index (ex Domini Social Index 400) 36

37 P r o f i t t o C h i a r e z z a Diritti Civili A z i o n i C o n c r e t e Analisi Reputazione S i c u r e z z a Dialogo Universo Investibile S o s t e n i b i l i t à PRI Energia Coerenza Consulenza ESG L i b e r t à P o l i t i c h e Codice Etico Governance Va l o r i D i r i t t i U m a n i Banca Etica Investimenti Responsabili Istruzione Azionariato Attivo F i n a n z a E t i c a S t a k e h o l d e r B i l a n c i o I n t e g r a t o R i c e r c a Fondi Comuni Risparmio Gestito Socialmente Responsabili S a l u t e CSR O N G Gender Diversity Rendicontazione Ambiente Microcredito Rendimento GRI C o m i t a t o E t i c o Trasparenza Sindacati Libertà di stampa C e r t i f i c a z i o n i a m b i e n t a l i Grazie!

Linee Guida per le Forme Pensionistiche Complementari dedicate all engagement

Linee Guida per le Forme Pensionistiche Complementari dedicate all engagement Linee Guida per le Forme Pensionistiche Complementari dedicate all engagement ABI ha partecipato alla seconda edizione della Settimana SRI promossa dal Forum per la Finanza Sostenibile www.settimanasri.it.

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA Ottobre 12 Si ringrazia La professione della CSR in Italia Pag. 1 Si ringraziano SAS è presente in Italia dal 1987 ed è la maggiore società indipendente di software e

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC Gestione forestale sostenibile Tutto quello che bisogna sapere Sommario 1. Che cosa si intende per gestione

Dettagli

Le imprese assicuratrici e l investimento responsabile

Le imprese assicuratrici e l investimento responsabile Le imprese assicuratrici e l investimento responsabile I SOCI DEL FORUM PER LA FINANZA SOSTENIBILE: ABI ACRI ADICONSUM ALLIANZ GLOBAL INVESTORS EUROPE ANASF ANIA ASSOFONDIPENSIONE ASSOGESTIONI AXA INVESTMENT

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

La Responsabilità Sociale d Impresa

La Responsabilità Sociale d Impresa La Responsabilità Sociale d Impresa Claudio Toso Direttore Soci e Comunicazione claudio.toso@nordest.coop.it Piacenza 21 giugno 2005 1 Coop Consumatori Nordest Consuntivo 2004 460.000 Soci 78 supermercati

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Linee guida per il reporting di sostenibilità

Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Linee guida per il reporting di sostenibilità 2000-2011 GRI Versione 3.1 2000-2011 GRI Versione 3.1 Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Indice Prefazione Lo sviluppo sostenibile e l imperativo

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Gennaio 2014

BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile. Gennaio 2014 BNP Paribas Investment Partners Una società d investimento responsabile Gennaio 2014 2 Indice contenuti 1. Integrazione criteri ESG 2. Le strategie SRI di BNPP IP 3. Conclusioni 1. Integrazione dei criteri

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Non discriminazione e pari opportunità sul posto di lavoro

Non discriminazione e pari opportunità sul posto di lavoro Non discriminazione e pari opportunità sul posto di lavoro Quale evoluzione nelle aziende europee? II edizione - Dicembre 2010 Autori: Sara Faglia Federico Pezzolato Kristina Svanteson INDICE Principali

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE

LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE LA CARTA ITALIANA DEI CRITERI DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 1. Definizione del Commercio Equo e Solidale Il Commercio Equo e Solidale e' un approccio alternativo al commercio convenzionale; esso promuove

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying

Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying by Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying di Alberto Cattaneo Partner, Cattaneo Zanetto & Co. Il ruolo delle terze parti nelle azioni di lobbying Ormai è diventato un

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A.

LO STANDARD SA8000 ALPHAITALIA GENERALITA. S.p.A. GENERALITA ALPHAITALIA Spa ha deciso di adottare, integrare nel proprio sistema di gestione (insieme agli aspetti dell assicurazione qualità, della gestione ambientale e della sicurezza sul luogo di lavoro)

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

PREMIO STOR-AGE. Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO

PREMIO STOR-AGE. Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO PREMIO STOR-AGE Concorso di idee innovative per lo storage energetico REGOLAMENTO Art. 1 Oggetto e finalità Il premio STOR-AGE è un iniziativa volta a supportare lo sviluppo di progetti imprenditoriali

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Relazione sulle Politiche di Remunerazione

Relazione sulle Politiche di Remunerazione SOCIETÀ CATTOLICA DI ASSICURAZIONE Società cooperativa con sede legale in Verona, Lungadige Cangrande n. 16 Capogruppo del Gruppo Cattolica Assicurazioni, iscritto all Albo dei Gruppi Assicurativi 019

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA

USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA CAPITOLO 11 USO DELLE RISORSE E FLUSSI DI MATERIA Introduzione La conoscenza delle quantità di risorse utilizzate in un dato sistema socio-economico e più in generale di quelle necessarie al suo funzionamento

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.

Cartella stampa 2014. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk. Mangusta Risk Limited 132-134 Lots Road Chelsea, London, SW10 0RJ [UK] Tel. +44 20 7349 7013 www.mangustarisk.com Mangustarisk Italia s.r.l. Via Giulia, 4 00186, Roma (Italia) Tel. +39 06 45439400 Fax.

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli