CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE"

Transcript

1 a a a a a COMPETENZE DI CITTADINANZA Aquisire e interpretare l informazione Individuare ollegamenti e relazioni Agire in modo autonomo e responsaile Individuare ollegamenti e relazioni Aquisire e interpretare l informazione Aquisire e interpretare l informazione Imparare ad imparare Individuare ollegamenti e relazioni Progettare Aquisire e interpretare l informazione Progettare Risolvere prolemi CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLA COMPETENZA SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO 1.a Osserva on attenzione il suo 1. Rionose le prinipali aratteristihe e i 1. Ha una visione della omplessità del orpo, gli organismi viventi e i modi di vivere di organismi animali e vegetali. sistema dei viventi e della loro evoluzione nel loro amienti, i fenomeni tempo; rionose nella loro diversità i isogni naturali, aorgendosi dei loro fondamentali di animali e piante, e i modi di amiamenti. soddisfarli negli speifii ontesti amientali. 2.a Rionose il proprio orpo, le sue diverse parti e rappresenta il orpo fermo e in movimento. 3.a Rionose i segnali e i ritmi del proprio orpo, le differenze sessuali e di sviluppo e adotta pratihe orrette di ura di sé, di igiene e di sana alimentazione. 4.a Il amino raggruppa e ordina oggetti e materiali seondo riteri diversi, ne identifia alune proprietà, onfronta e valuta quantità. 2. Ha onsapevolezza della struttura e dello sviluppo del proprio orpo, nei suoi diversi organi e apparati, ne rionose e desrive il funzionamento, utilizzando modelli intuitivi ed ha ura della sua salute. 3. Individua aspetti quantitativi e qualitativi nei fenomeni, produe rappresentazioni grafihe e shemi di livello adeguato, elaora semplii modelli. 4. L alunno sviluppa atteggiamenti di uriosità e modi di guardare il mondo he lo stimolano a erare spiegazioni di quello he vede suedere. 5. Esplora i fenomeni on un approio sientifio: on l aiuto dell insegnante, dei ompagni, in modo autonomo, osserva e desrive lo svolgersi dei fatti, formula domande, 2. Rionose nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli marosopii e mirosopii, è onsapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti. 3. Sviluppa semplii shematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni riorrendo, quando è il aso, a misure appropriate e a semplii formalizzazioni. 4. L alunno esplora e sperimenta, in laoratorio e all aperto, lo svolgersi dei più omuni fenomeni, ne immagina e ne verifia le ause; riera soluzioni ai prolemi, utilizzando le onosenze aquisite.

2 anhe sulla ase di ipotesi. Aquisire e interpretare l informazione Individuare ollegamenti e relazioni Collaorare e parteipare 6. Individua nei fenomeni somiglianze e differenze, fa misurazioni, registra dati signifiativi, identifia relazioni spazio/temporali. 7. Ha atteggiamenti di ura verso l amiente solastio he ondivide on gli altri; rispetta e apprezza il valore dell amiente soiale e naturale. 5. Collega lo sviluppo delle sienze allo sviluppo della storia dell uomo. 6. È onsapevole del ruolo della omunità umana sulla Terra, del arattere finito delle risorse, nonhé dell ineguaglianza dell aesso a esse, e adotta modi di vita eologiamente responsaili. Comuniare 8. Espone in forma hiara iò he ha sperimentato, utilizzando un linguaggio Individuare ollegamenti e appropriato relazioni Imparare ad imparare Progettare 9. Trova da varie fonti (liri, internet, disorsi degli adulti, e.) informazioni e spiegazioni sui prolemi he lo interessano. 7. Ha uriosità e interesse verso i prinipali prolemi legati all uso della sienza nel ampo dello sviluppo sientifio e tenologio.

3 CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE OBIETTIVI D APPRENDIMENTO NUCLEI EPISTEMOLOGICI TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLA COMPETENZA Suola dell Infanzia 1.a Osserva on attenzione il suo orpo, gli organismi viventi e i loro amienti, i fenomeni naturali, aorgendosi dei loro amiamenti. 2.a Rionose il proprio orpo, le sue diverse parti e rappresenta il orpo fermo e in movimento. 3.a Rionose i segnali e i ritmi del proprio orpo, le differenze sessuali e di sviluppo e adotta pratihe orrette di ura di sé, di igiene e di sana alimentazione. 4.a Il amino raggruppa e ordina oggetti e materiali seondo riteri diversi, ne identifia alune proprietà, onfronta e valuta quantità. SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA Portare l attenzione dei amini sui amiamenti insensiili o vistosi he avvengono nel loro orpo, in quello degli animali e delle piante e verso le ontinue trasformazioni dell amiente naturale. Saper esplorare, osservare e perepire la realtà mediante i sensi. Sviluppare la onosenza del orpo attraverso l esperienza sensoriale e perettiva. Raggruppare, ordinare, seriare oggetti; effettuare orrispondenze iunivohe, realizzare sequenze grafihe, ritmi, e. NUCLEI EPISTEMOLOGICI FONDANTI (SAPERI ESSENZIALI) Suola dell Infanzia Gli elementi della natura: organismi animali e vegetali, loro aratteristihe ed amiente di vita. Il ilo di vita degli esseri viventi dell amiente irostante. I inque sensi, mezzo di esplorazione, manipolazione e osservazione. Il orpo: la sua onosenza e i suoi isogni (alimentazione, digestione, respirazione, igiene e movimento). Il orpo statio e in movimento: giohi e attività grafihe. Somiglianze e differenze nella relazione tra gli elementi naturali.

4 SCUOLA PRIMARIA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLA COMPETENZA Suola Primaria 1. Rionose le prinipali aratteristihe e i modi di vivere di organismi animali e vegetali. 2. Ha onsapevolezza della struttura e dello sviluppo del proprio orpo, nei suoi diversi organi e apparati, ne rionose e desrive il funzionamento, utilizzando modelli intuitivi ed ha ura della sua salute. 3. Individua aspetti quantitativi e qualitativi nei fenomeni, produe rappresentazioni grafihe e shemi di livello adeguato, elaora semplii modelli. 4. L alunno sviluppa atteggiamenti di uriosità e modi di guardare il mondo he lo stimolano a erare spiegazioni di quello he vede suedere. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA PRIMARIA Elaorare i primi elementi di lassifiazione animale e vegetale sulla ase di osservazioni personali. Osservare e prestare attenzione al funzionamento del proprio orpo (fame, sete, dolore, movimento, freddo e aldo, e.) per rionoserlo ome organismo omplesso, proponendo modelli elementari del suo funzionamento. Desrivere e interpretare il funzionamento del orpo ome sistema omplesso situato in un amiente; ostruire modelli plausiili sul funzionamento dei diversi apparati, elaorare primi modelli intuitivi di struttura ellulare. Avere ura della propria salute anhe dal punto di vista alimentare e motorio. Aquisire le prime informazioni sulla riproduzione e la sessualità. Individuare strumenti e unità di misura appropriati alle situazioni prolematihe in esame, fare misure e usare la matematia onosiuta per trattare i dati. Osservare, utilizzare e, quando è possiile, ostruire semplii strumenti di misura: reipienti per misure di volumi/apaità, ilane a molla, e.) imparando a servirsi di unità onvenzionali. Osservare e interpretare le trasformazioni amientali naturali (ad opera del sole, di agenti atmosferii, dell aqua, e.) e quelle ad opera dell uomo (uranizzazione, oltivazione, industrializzazione, e.). Proseguire nelle osservazioni frequenti e regolari, a ohio nudo o on appropriati strumenti, on i ompagni e autonomamente, di una porzione di amiente viino; individuare gli elementi he lo aratterizzano e i loro amiamenti nel tempo. NUCLEI EPISTEMOLOGICI FONDANTI (SAPERI ESSENZIALI) Suola Primaria CLASSE PRIMA Il orpo: i omportamenti orretti legati all igiene personale; i inque sensi e le loro funzioni. Gli oggetti e le loro proprietà: le parti di un oggetto; lassifiazioni in ase ad una o più proprietà; onfronti (più alto di, il più alto di, più pesanti di, il più pesante di, più duro di, il più duro di ); i materiali. Gli animali: varietà di forme e omportamento (somiglianze e differenze). CLASSE SECONDA I materiali: aratteristihe senso-perettive; somiglianze e differenze; lassifiazioni; metalli e non metalli. Le piante: le parti ostituenti e le loro funzioni; il ilo vitale; le trasformazioni stagionali. CLASSE TERZA La omustione: i materiali omustiili (arta, legno, e.)

5 5. Esplora i fenomeni on un approio sientifio: on l aiuto dell insegnante, dei ompagni, in modo autonomo, osserva e desrive lo svolgersi dei fatti, formula domande, anhe sulla ase di ipotesi. 6. Individua nei fenomeni somiglianze e differenze, fa misurazioni, registra dati signifiativi, identifia relazioni spazio/temporali. 7. Ha atteggiamenti di ura verso l amiente solastio he ondivide on gli altri; rispetta e apprezza il valore dell amiente soiale e naturale. 8. Espone in forma hiara iò he ha sperimentato, utilizzando un linguaggio appropriato 9. Trova da varie fonti (liri, internet, disorsi degli adulti, e.) informazioni e spiegazioni sui prolemi he lo interessano. Proseguire nelle osservazioni frequenti e regolari, a ohio nudo o on appropriati strumenti, on i ompagni e autonomamente, di una porzione di amiente viino; individuare gli elementi he lo aratterizzano e i loro amiamenti nel tempo. Individuare strumenti e unità di misura appropriati alle situazioni prolematihe in esame, fare misure e usare la matematia onosiuta per trattare i dati. Rionosere in altri organismi viventi, in relazione on i loro amienti, isogni analoghi ai propri. Rionosere, attraverso l esperienza di oltivazioni, allevamenti, e. he la vita di ogni organismo è in relazione on altre e differenti forme di vita. Rionosere in altri organismi viventi, in relazione on i loro amienti, isogni analoghi ai propri. Rionosere, attraverso l esperienza di oltivazioni, allevamenti, e. he la vita di ogni organismo è in relazione on altre e differenti forme di vita. Proseguire l osservazione e l interpretazione delle trasformazioni amientali, ivi omprese quelle gloali, in partiolare quelle onseguenti all azione modifiatrie dell uomo. somiglianze e differenze; definizione del fenomeno; importanza dei omustiili nella vita quotidiana; un omustiile artifiiale: il arone di legna; la omustione e l inquinamento. Le soluzioni: le polveri proprietà marosopihe e operative; misugli e soluzioni. Gli animali e le piante: amienti di vita; aitudini alimentari; organizzazione soiale; iodiversità; le atene alimentari. CLASSE QUARTA L aqua: importanza dell aqua per gli esseri viventi e le sue aratteristihe; l eollizione e l evaporazione; il ilo dell aqua; i passaggi di stato. Gli animali la riproduzione degli ovipari. Astronomia: il sole e le omre; orientamento nello spazio attraverso il sole. Il peso: la ilania a rai uguali; le unità di misura di peso non onvenzionali e onvenzionali. CLASSE QUINTA Il orpo umano:

6 apparati e sistemi, ura, prevenzione e salute; la riproduzione; l apparato sheletrio. Volume e apaità: la misurazione del volume; volume e peso e onfronto. Elementi di eologia (amiente solastio e non).

7 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLA COMPETENZA Suola Seondaria di Primo Grado 1. Ha una visione della omplessità del sistema dei viventi e della loro evoluzione nel tempo; rionose nella loro diversità i isogni fondamentali di animali e piante, e i modi di soddisfarli negli speifii ontesti amientali. 2. Rionose nel proprio organismo strutture e funzionamenti a livelli marosopii e mirosopii, è onsapevole delle sue potenzialità e dei suoi limiti. 3. Sviluppa semplii shematizzazioni e modellizzazioni di fatti e fenomeni riorrendo, quando è il aso, a misure appropriate e a semplii formalizzazioni. 4. L alunno esplora e sperimenta, in laoratorio e all aperto, lo svolgersi dei più omuni fenomeni, ne immagina e ne verifia le ause; riera soluzioni ai prolemi, utilizzando le onosenze aquisite. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Rionosere/distinguere il modello ellulare. Sviluppare progressivamente la apaità di spiegare il funzionamento marosopio dei viventi on un modello ellulare (ollegando per esempio: la respirazione on la respirazione ellulare, l alimentazione on il metaolismo ellulare, la resita e lo sviluppo on la dupliazione delle ellule, la resita delle piante on la fotosintesi). Rionose analogie e differenza del funzionamento delle diverse speie di viventi. Sviluppare la ura e il ontrollo della propria salute anhe attraverso una orretta alimentazione. Conosere le asi iologihe della trasmissione dei aratteri ereditari aquisendo le prime elementari nozioni di genetia. Aquisire orrette informazioni sullo sviluppo puerale e la sessualità. Utilizzare i onetti fisii fondamentali quali: volume, massa, peso, peso speifio, temperatura in varie situazioni di esperienza. Padroneggiare il onetto di trasformazione himia. Calolare tensione, intensità e resistenza in un iruito elettrio utilizzando le leggi di Ohm. Realizzare esperienze quali ad esempio soluzioni in aqua. Costruzione di una meridiana, riostruzione di modellini tridimensionali anhe in onnessione on l evoluzione storia dell astronomia. Realizzare esperienze quali ad esempio: omustione di una andela, iaronato di sodio + aeto. NUCLEI EPISTEMOLOGICI FONDANTI (SAPERI ESSENZIALI) Suola Seondaria di Primo Grado CLASSE PRIMA Metodo sperimentale seondo la didattia laoratoriale. Volume, massa, peso, peso speifio, temperatura, alore. La materia: stati fisii; passaggi di stato; misugli e soluzioni; aqua, aria, suolo. La ellula: unità della vita. Gli esseri viventi: analogie e differenze; le grandi lassifiazioni. CLASSE SECONDA Il orpo umano: Apparato musolo-sheletrio Apparato tegumentario Apparato respiratorio Apparato irolatorio Apparato digerente. Elementi di himia: il onetto di trasformazione himia. Elementi di fisia: forze; equilirio; leve; galleggiamento;

8 5. Collega lo sviluppo delle sienze allo sviluppo della storia dell uomo. 6. È onsapevole del ruolo della omunità umana sulla Terra, del arattere finito delle risorse, nonhé dell ineguaglianza dell aesso a esse, e adotta modi di vita eologiamente responsaili. 7. Ha uriosità e interesse verso i prinipali prolemi legati all uso della sienza nel ampo dello sviluppo sientifio e tenologio. Rispettare e preservare la iodiversità nei sistemi amientali. Assumere omportamenti e selte personali eologiamente sosteniili. Rispettare e preservare la iodiversità nei sistemi amientali. Conosere le energie rinnovaili e non rinnovaile. Costruire e utilizzare orrettamente il onetto di energia. Padroneggiare onetti di trasformazione himia. moto dei orpi. Biologia: il funzionamento marosopio dei viventi in relazione al funzionamento delle ellule (la respirazione e la respirazione ellulare, l alimentazione e il metaolismo ellulare, la resita e lo sviluppo on la dupliazione delle ellule, la resita delle piante on la fotosintesi); il ontrollo della propria salute attraverso una orretta alimentazione. CLASSE TERZA Biologia: elementi di genetia. Astronomia e sienze della Terra: sistema solare; stelle; ostellazioni, neulose, galassie; roe e minerali; vulani; terremoti; Tettonia a plahe; Fisia: lavoro ed energia (le energie rinnovaili e non rinnovaili; il onetto di energia ome quantità he si onserva); elettromagnetismo(alolo della tensione, intensità e resistenza in un iruito elettrio; le leggi di Ohm).

9 SCUOLA DELL INFANZIA: OBIETTIVI MINIMI 3 ANNI - Osserva i fenomeni naturali on l aiuto dell insegnante; - Perepise e rappresenta gloalmente il proprio orpo; - Rionose la propria identità sessuale; - Classifia e onfronta semplii materiali e fenomeni. 4 ANNI - Osserva i fenomeni naturali e gli organismi viventi; - Conose il proprio orpo attraverso l esperienza sensoriale e perettiva; - Rionose la propria identità sessuale ed ha ura del proprio orpo; - Raggruppa e ordina seondo riteri diversi e olloa orrettamente nello spazio se stesso, persone e oggetti. 5 ANNI - Osserva, desrive e registra dati sui fenomeni naturali e sulle aratteristihe degli organismi viventi on rappresentazioni grafihe; - Rionose e rappresenta il proprio orpo in posizione statia e dinamia; - Esplora, osserva e perepise la realtà mediante i sensi; - Rionose le differenze sessuali ed ha ura e rispetto del proprio orpo; - Confronta e valuta quantità; Osserva, pone domande, disute, onfronta ipotesi, spiegazioni, soluzioni e azioni.

10 SCUOLA PRIMARIA: OBIETTIVI MINIMI CLASSE PRIMA - Esplorare oggetti e materiali attraverso i 5 sensi; - Distinguere i viventi e i non viventi; - Capire l importanza della ura dell igiene personale; - Effettuare semplii lassifiazioni in ase ad un attriuto; - Registrare la realtà osservata attraverso il disegno. CLASSE SECONDA - Cogliere le prinipali somiglianze e differenze nella realtà osservata; - Rionosere i prinipali materiali di ui gli oggetti sono ostituiti; - Conosere la vita di una pianta; - Effettuare semplii lassifiazioni in ase ad uno o più attriuti. CLASSE TERZA - Osservare e desrivere semplii fenomeni sperimentati; - Saper ogliere evidenti differenze in varie situazioni osservate; - Comprendere una semplie atena alimentare.

11 CLASSE QUARTA - Rionosere le prinipali aratteristihe dell aqua e il suo ilo; - Saper mettere in relazione organismi viventi on il loro amiente; - Conosere il ilo vitale nel regno animale. CLASSE QUINTA - Conosere le funzioni dei prinipali organi del orpo umano; - Individuare le prinipali fonti di energia utilizzate dall uomo; - Conosere le prinipali aratteristihe del nostro sistema solare.

12 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO: OBIETTIVI MINIMI CLASSE PRIMA - Conosere le proprietà delle materie; - Classifiare gli esseri viventi; - Riflettere sulla neessità di rispettare l equilirio eologio. CLASSE SECONDA - Comprendere le differenze tra fenomeni himii e fisii; - Conosere la struttura dell atomo; - Conosere le funzioni più importanti degli apparati e dei sistemi del orpo umano; - Conosere i prinipi fondamentali per una orretta alimentazione. CLASSE TERZA - Conosere il onetto di energia; - Conosere la grandezza, forza e le sue aratteristihe; - Conosere il pianeta Terra e gli agenti esogeni ed endogeni; - Conosere i movimenti della Terra nel sistema solare e relative onseguenze.

ISTITUTO COMPRENSIVO ENEA TALPINO Nembro. Curricolo verticale SCIENZE

ISTITUTO COMPRENSIVO ENEA TALPINO Nembro. Curricolo verticale SCIENZE ISTITUTO COMPRENSIVO ENEA TALPINO Nembro Curricolo verticale SCIENZE SCIENZE COMPETENZA-CHIAVE: LA COMPETENZA DI BASE DI SCIENZE E TECNOLOGIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE NUCLEO Scuola Primaria:

Dettagli

DISCIPLINA : SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA. TRAGUARDI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DI: CL.

DISCIPLINA : SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA. TRAGUARDI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DI: CL. DISCIPLINA : SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA TRAGUARDI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DI: CL. 3^ primaria) Esplora i fenomeni con un approccio scientifico: con l'aiuto dell'insegnante

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO. ne immagina e ne verifica le cause; ricerca accorgendosi dei loro cambiamenti.

SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO. ne immagina e ne verifica le cause; ricerca accorgendosi dei loro cambiamenti. Scienze Competenze TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO - Osserva con attenzione il suo corpo, L alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI SCIENZE CLASSE PRIMA. INDICATORI COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE 1. Esplorare e descrivere oggetti e materiali

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI SCIENZE CLASSE PRIMA. INDICATORI COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE 1. Esplorare e descrivere oggetti e materiali SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI SCIENZE CLASSE PRIMA INDICATORI 1. Esplorare e descrivere oggetti e materiali 2. Osservare e sperimentare sul campo Sviluppa atteggiamenti di curiosità verso il mondo circostante

Dettagli

SCIENZE. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (dalle Indicazioni Nazionali) AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. Esplorare e descrivere oggetti e materiali

SCIENZE. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (dalle Indicazioni Nazionali) AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. Esplorare e descrivere oggetti e materiali SCIENZE CLASSE 1 a TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO INDICATORI DI VALUTAZIONE (Stabiliti dal Collegio Docenti) AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA AL TERMINE DELLA CLASSE

Dettagli

Istituto comprensivo Jacopo della Quercia Siena a.s. 2014/2015 CURRICOLO DI SCIENZE Scuola Secondaria di Primo Grado

Istituto comprensivo Jacopo della Quercia Siena a.s. 2014/2015 CURRICOLO DI SCIENZE Scuola Secondaria di Primo Grado Istituto comprensivo Jacopo della Quercia Siena a.s. 2014/2015 CURRICOLO DI SCIENZE Scuola ria di Primo Grado TRAGUARDI DI COMPETENZA CLASSE TERZA L alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all aperto,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: SCIENZE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: SCIENZE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA DISCIPLINA: SCIENZE - CLASSE PRIMA L alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità e modi di guardare il mondo che lo stimolano a cercare spiegazioni di quello che vede succedere. Esplora i fenomeni

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE

CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze Obiettivi di apprendimento Conoscenze L alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità e modi di guardare

Dettagli

CURRICOLO DI SCIENZE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA

CURRICOLO DI SCIENZE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA CURRICOLO DI SCIENZE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA Esplorare e descrivere oggetti e materiali 1. Individuare, attraverso l interazione diretta, la struttura di oggetti semplici, analizzarne qualità e proprietà,

Dettagli

CURRICOLO DI SCIENZE SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO PASSIRANO-PADERNO. Revisione Curricolo di Istituto a.s. 2014-2015

CURRICOLO DI SCIENZE SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO PASSIRANO-PADERNO. Revisione Curricolo di Istituto a.s. 2014-2015 ISTITUTO COMPRENSIVO PASSIRANO-PADERNO CURRICOLO DI SCIENZE SCUOLA PRIMARIA Revisione Curricolo di Istituto a.s. 2014-2015 Curricolo suddiviso in obiettivi didattici, nuclei tematici e anni scolastici

Dettagli

COMPETENZE SPECIFICHE

COMPETENZE SPECIFICHE COMPETENZE IN SCIENZE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: SCIENZE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2012. SCIENZE TRAGUARDI ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

Scuola dell Infanzia SCIENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

Scuola dell Infanzia SCIENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO ALTO ORVIETANO FABRO - TR Scuola dell Infanzia SCIENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO MACRO DESCRITTORI PRIMO ANNO SECONDO ANNO ULTIMO ANNO Esplorare e descrivere oggetti e materiali

Dettagli

COMPETENZE SPECIFICHE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

COMPETENZE SPECIFICHE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE SCIENZE COMPETENZE DI BASE IN SCIENZA E TECNOLOGIA COMPETENZE SPECIFICHE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE A. Ha la capacità di interpretare il mondo che ci circonda B. Trae delle conclusioni basandosi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA DELL'INFANZIA SCIENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA DELL'INFANZIA SCIENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA DELL'INFANZIA SCIENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO MACRO DESCRITTORI PRIMO ANNO SECONDO ANNO ULTIMO ANNO Esplorare e descrivere oggetti e materiali 1. Manipolare

Dettagli

ELABORATO DAI DOCENTI ISTITUTO COMPRENSIVO CALVISANO. ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj. Anno scolastico 2014-2015

ELABORATO DAI DOCENTI ISTITUTO COMPRENSIVO CALVISANO. ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj. Anno scolastico 2014-2015 qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg CURRICOLO DI SCIENZE hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw ELABORATO DAI DOCENTI

Dettagli

SCIENZE E TECNOLOGIA

SCIENZE E TECNOLOGIA SCIENZE E TECNOLOGIA COMPETENZE Dimostra conoscenze scientifico-tecnologiche che gli consentono di analizzare dati e fatti della realtà e di verificare l'attendibilità delle analisi quantitative e statistiche

Dettagli

CURRICOLO SCIENZE SCUOLA PRIMARIA Classe 1, 2, 3

CURRICOLO SCIENZE SCUOLA PRIMARIA Classe 1, 2, 3 CURRICOLO SCIENZE SCUOLA PRIMARIA Classe 1, 2, 3 Nuclei tematici Scienza della materia Traguardi per lo sviluppo della competenza L alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità verso fenomeni del mondo fisico

Dettagli

Seriare e classificare oggetti in base alle loro proprietà. Osservare momenti significativi nella vita di piante e animali.

Seriare e classificare oggetti in base alle loro proprietà. Osservare momenti significativi nella vita di piante e animali. CLASSE PRIMA Sviluppa un atteggiamento di curiosità e di ricerca esplorativa. Sa raggruppare classificare e ordinare in base ad una caratteristica. Individuare la struttura di oggetti semplici e descriverli

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE SCIENZE

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE SCIENZE (AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA) /ESPERIENZE LA CONOSCENZA DEL MONDO L alunno osserva con curiosità lo svolgersi dei più comuni fenomeni, ne immagina e ne verifica le cause, rendendosi sempre più

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE SCIENZE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE SCIENZE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità e modi di

Dettagli

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI SCIENZE Classe prima

Istituto Comprensivo statale Girolamo Fracastoro Cavaion Veronese. SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI SCIENZE Classe prima Classe prima Classe I competenza matematica e SPERIMENTARE CON OGGETTI E MATERIALI competenze di base in scienza e tecnologia competenza digitale Osservare, descrivere elementi della realtà circostante

Dettagli

SCIENZE SCUOLA PRIMARIA

SCIENZE SCUOLA PRIMARIA SCIENZE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA 1 I CINQUE SENSI 1. Osservare il funzionamento del proprio corpo per riconoscerlo come organismo complesso 2. Osservare e riconoscere alcune caratteristiche dei corpi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI

ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI ISTITUTO COMPRENSIVO LOREDANA CAMPANARI Via Monte Pollino, 45-00015 Monterotondo (RM) CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE E TECNOLOGIA A.S. 2013/2014 CURRICOLO Ambito disciplinare SCIENZE SCIENZE E TECNOLOGIA

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf klzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwer

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf klzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwer qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf Scuola dell Infanzia ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 SCIENZE. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 SCIENZE. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 SCIENZE L insegnamento delle scienze dovrebbe essere caratterizzato dall utilizzo e dall acquisizione delle metodologie euristiche, che alimentano

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA SCIENZE COMPETENZE

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA SCIENZE COMPETENZE CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA SCIENZE COMPETENZE - L alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità e modi di guardare il mondo che lo stimolano a cercare spiegazioni di quello che vede succedere. - Esplora i

Dettagli

Programmazione educativo-didattica anno scolastico 2013-2014 SCIENZE CLASSE PRIMA PRIMARIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE.

Programmazione educativo-didattica anno scolastico 2013-2014 SCIENZE CLASSE PRIMA PRIMARIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE. Istituto Maddalena di Canossa Corso Garibaldi 60-27100 Pavia Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1 grado Programmazione educativo-didattica anno scolastico 2013-2014 SCIENZE CLASSE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO DI SCIENZE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO DI SCIENZE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SAN DANIELE DEL FRIULI CURRICOLO DI SCIENZE MODELLO DI MATRICE ADOTTATA PER LA COSTRUZIONE DEL CURRICOLO Campo d esperienza/disciplina Periodo di riferimento Traguardi di competenza

Dettagli

5. obiettivi educativi e traguardi per lo sviluppo delle competenze

5. obiettivi educativi e traguardi per lo sviluppo delle competenze 5. obiettivi educativi e traguardi per lo sviluppo delle competenze 5d.CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE scuola dell infanzia scuola primaria scuola secondaria di 1 grado Il curricolo di scienze nasce nell

Dettagli

Obiettivi di apprendimento

Obiettivi di apprendimento Curricolo verticale di SCIENZE classe Prima Primaria 1. OSSERVARE, porre domande, formulare ipotesi e verificarle 1. Conoscere e descrivere parti del corpo utilizzando una semplice nomenclatura 2. Riconoscere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELMELLA. zxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty CURRICOLO DI SCIENZE

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELMELLA. zxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwerty CURRICOLO DI SCIENZE qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

CURRICOLO SCIENZE E TECNOLOGIA

CURRICOLO SCIENZE E TECNOLOGIA 1 CURRICOLO SCIENZE E TECNOLOGIA Competenza 1 al termine della scuola dell Infanzia 2 Il bambino: Schema cognitivo Rileva le caratteristiche principali di oggetti e di situazioni; formula ipotesi; ricerca

Dettagli

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA

CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA - SCUOLA PRIMARIA L alunno esplora i fenomeni con un approccio scientifico: con l aiuto dell insegnante, dei compagni, in modo autonomo, osserva e descrive

Dettagli

COMPETENZE SPECIFICHE

COMPETENZE SPECIFICHE CURRICOLO PROVVISORIO SETTEMBRE 2015 AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE CLASSE: PRIMA-SECONDA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE SPECIFICHE 1. Osservare, analizzare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale

Dettagli

DISCIPINA: SCIENZE SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA APPRENDIMENTO. 1. Esplorare il mondo attraverso i cinque sensi

DISCIPINA: SCIENZE SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA APPRENDIMENTO. 1. Esplorare il mondo attraverso i cinque sensi SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITA - VERIFICA E VALUTAZIONE 1. Osserva persone e oggetti nell ambiente circostante 2. Classifica, identifica relazioni, produce

Dettagli

Istituto Comprensivo San Casciano V.P.

Istituto Comprensivo San Casciano V.P. SPERIMENTAZIONE CURRICOLO VERTICALE SCIENZE FASI DI LAVORO Corso di formazione sul curricolo verticale tenuto dal Prof. Carlo Fiorentini Lavoro di gruppo per settori:individuazione dei percorsi da attuare

Dettagli

Curricolo di Scienze. Premessa

Curricolo di Scienze. Premessa Curricolo di Scienze Premessa Gatto Alice cominciò mi diresti, per favore, che strada dovrei fare? Dipende da dove vuoi arrivare disse il Gatto. (L. Carrol) Le rilevazioni Ocse-Pisa hanno delineato il

Dettagli

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO di PALAZZOLO S/O via Zanardelli n.34 Anno scolastico 2014/2015 CURRICOLI DISCIPLINARI SCUOLA DELL INFANZIA e PRIMO CICLO di ISTRUZIONE Percorso delle singole discipline sulla

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI SCIENZE. TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI SCIENZE. TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI SCIENZE ANNO SCOLASTICO INSEGNANTI TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I Osserva con curiosità che lo circonda, ponendo spontaneamente

Dettagli

LA CONOSCENZA DEL MONDO

LA CONOSCENZA DEL MONDO SCUOLA DELL INFANZIA INDICATORI LA CONOSCENZA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni. DEL MONDO FISICO E.. Esplorare con curiosità attraverso i sensi. Manipolare materiali diversi. Sperimentare

Dettagli

SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI

SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA indicazioni ministeriali ha capacità operative, progettuali e manuali, che utilizza in contesti

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO DI SCIENZE

CURRICOLO VERTICALE D ISTITUTO DI SCIENZE .C.Trilussa CUCOLO VETCLE D SCENZE stituto Comprensivo Statale TLUSS via Trilussa 10-20157 Milano scuola Primaria e scuola Secondaria di 1 grado Plessi dipendenti: Plessi di Scuola Primaria: via Trilussa

Dettagli

CURRICOLO DI SCIENZE della scuola primaria

CURRICOLO DI SCIENZE della scuola primaria CURRICOLO DI SCIENZE della scuola primaria CURRICOLO DI SCIENZE al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI SCIENZE al termine della classe seconda della scuola primaria...3 CURRICOLO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MATERNA ELEMENTARE E MEDIA DI BISUSCHIO Anno scolastico 2010/2011 CURRICULUM VERTICALE DI SCIENZE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Rispettare e valorizzare

Dettagli

IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SCIENZE

IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SCIENZE IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SCIENZE SCIENZE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE METODOLOGIE E STRATEGIE

Dettagli

SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI SCUOLA PRIMARIA

SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI SCUOLA PRIMARIA SCIENZE NATURALI E SPERIMENTALI SCUOLA PRIMARIA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE L alunno ha capacità operative, progettuali e manuali, che utilizza in contesti di esperienza-conoscenza per un approccio

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE ANNI 3. 1 a. osservare i fenomeni naturali con l aiuto dell insegnante. 2 a.saper formulare domande. Domande.

CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE ANNI 3. 1 a. osservare i fenomeni naturali con l aiuto dell insegnante. 2 a.saper formulare domande. Domande. CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE ANNI 3 TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA 1. Osserva i fenomeni naturali e gli organismi viventi sulla base di criteri o ipotesi,

Dettagli

Scienze Fisiche, Chimiche e Naturali

Scienze Fisiche, Chimiche e Naturali Scienze Fisiche, Chimiche e Naturali Finalità: 1. Sviluppare un metodo di lavoro scientifico 2. Favorire lo sviluppo di capacità critiche e di autonomia di pensiero 3. Maturare il proprio senso di responsabilità

Dettagli

CURRICOLO TRASVERSALE DI SCIENZE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza: LA CONOSCENZA DEL MONDO Disciplina: SCIENZE TRAGUARDI

CURRICOLO TRASVERSALE DI SCIENZE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza: LA CONOSCENZA DEL MONDO Disciplina: SCIENZE TRAGUARDI CURRICOLO TRASVERSALE DI SCIENZE SCUOLA DELL INFANZIA Campo d esperienza: LA CONOSCENZA DEL MONDO Disciplina: SCIENZE TRAGUARDI ABILITA COMPETENZE FINE SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI Saper osservare

Dettagli

* Obiettivi trasversali con tecnologia

* Obiettivi trasversali con tecnologia Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

MAPPA OPERATIVA PER U.A. DISCIPLINARI. Scuola Secondaria di I grado

MAPPA OPERATIVA PER U.A. DISCIPLINARI. Scuola Secondaria di I grado MAPPA OPERATIVA PER U.A. DISCIPLINARI Scuola Secondaria di I grado Considerate la vastità degli argomenti trattati e le esigenze peculiari di ogni classe, ciascun insegnante deciderà quali unità didattiche

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA. CAMPO DI ESPERIENZA: LA CONOSCENZA DEL MONDO (ordine, misura, spazio, tempo, natura)

SCUOLA DELL INFANZIA. CAMPO DI ESPERIENZA: LA CONOSCENZA DEL MONDO (ordine, misura, spazio, tempo, natura) 1 ISTITUTO COMPRENSIVO F. De Sanctis CURRICOLO VERTICALE A.S. 2014/2015 2 SCIENZE Presupposto di un efficace insegnamento/apprendimento delle scienze è un interazione diretta degli alunni con gli oggetti

Dettagli

Scienze. Classe 2^ Scuola Secondaria

Scienze. Classe 2^ Scuola Secondaria Classe 2^ Scuola Secondaria Scienze COMPETENZA DI RIFERIMENTO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE Osservare, analizzare e descrivere fenomeni appartenenti alla realtà naturale e agli aspetti della vita

Dettagli

Controllo di Gestione (CdG)

Controllo di Gestione (CdG) Controllo di Gestione (CdG) Controllo di gestione (CdG) Controllo dei risultati a. Condizioni di fattiilità ed effiaia. Elementi. Grado di rigidità d. Potenzialità e. Svantaggi f. Profili istituzionali

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI SCIENZE

CURRICOLO DISCIPLINARE DI SCIENZE A.S. 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Palena-Torricella Peligna Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Palena (CH) SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

Competenza : 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione

Competenza : 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SCIENZE Competenza : 1. Comunicazione efficace Indicatore: 1.1 Comprensione Descrittori Descrittori Descrittori 1.1.1 E in grado di comprendere testi e altre fonti di informazione

Dettagli

3-Organizzazione didattica 1

3-Organizzazione didattica 1 Unità di apprendimento n.1 1-dati identificativi Titolo: SIAMO FATTI COSI Materia : Scienze Docenti impegnati nello sviluppo dell UDA: tutti i docenti di scienze Tempi di sviluppo: Ottobre / Novembre/Dicembre

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE PRIMO CICLO

CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE PRIMO CICLO CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE PRIMO CICLO Con riferimento a Premessa e linee guida dall infanzia alla secondaria La costruzione del curricolo verticale di Istituto è un processo articolato di ricerca

Dettagli

SCIENZE CLASSE PRIMA

SCIENZE CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA IL MONDO ATTRAVERSO I CINQUE SENSI 1. Conoscere lo schema corporeo: individuare e denominare le parti principali del corpo umano. 2. Conoscere i cinque sensi: sperimentare, attraverso attività

Dettagli

Il corpo nero e la temperatura dei corpi celesti di Daniele Gasparri

Il corpo nero e la temperatura dei corpi celesti di Daniele Gasparri Il orpo nero e la temperatura dei orpi elesti di Daniele Gasparri Gli sienziati del diiannovesimo seolo, attraverso degli esperimenti, soprirono una osa estremamente interessante: prendendo un orpo qualsiasi

Dettagli

SCIENZE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCIENZE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA SCIENZE: PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZA ABILITA' (L'alunno è in grado di) CONOSCENZE (L'alunno sa) SCHEMATIZZAZIONI E MODELLIZZAZIONI Riconoscere i 5 sensi e gli organi ad

Dettagli

PROVE SU UN TRASFORMATORE TRIFASE

PROVE SU UN TRASFORMATORE TRIFASE LOATOIO DI MACCHINE ELETTICHE POVE SU UN TASFOMATOE TIFASE MISUE DI ESISTENZA DEGLI AVVOLGIMENTI POVE SUL TASFOMATOE TIFASE Contenuti Le prove di laboratorio he verranno prese in esame riguardano: la misura

Dettagli

SCIENZE SCUOLA SECONDARIA CLASSE TERZA

SCIENZE SCUOLA SECONDARIA CLASSE TERZA SCIENZE SCUOLA SECONDARIA CLASSE TERZA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI A FISICA E CHIMICA L alunno esplora e sperimenta, in laboratorio e all aperto, lo svolgersi dei più comuni fenomeni,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE N 4 A BAROLINI VIA R PALEMONE, 20 CAP 36100-0444 500094-0444 504659 - segdidattica@ic4baroliniit CODICE FISCALE 80016410245

Dettagli

TRAGUARDI DI COMPETENZA AL TERMINE della SCUOLA PRIMARIA

TRAGUARDI DI COMPETENZA AL TERMINE della SCUOLA PRIMARIA Curricolo verticale di SCIENZE Scuola Primaria TRAGUARDI DI COMPETENZA AL TERMINE della SCUOLA PRIMARIA L alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità e modi di guardare il mondo che lo stimolano a cercare

Dettagli

Disciplina: SCIENZE MATEMATICHE UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1

Disciplina: SCIENZE MATEMATICHE UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 Disciplina: SCIENZE MATEMATICHE UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 OBIETTIVO FORMATIVO Comprendere come gli strumenti matematici siano necessari per operare nella realtà. L alunno si muove con sicurezza nel calcolo

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Operare in situazioni reali e/o disciplinari con tecniche e procedure di calcolo L alunno si muove con sicurezza nel calcolo anche con i numeri razionali, ne padroneggia le diverse e stima la grandezza

Dettagli

f Le trasformazioni e il trattamento dell aria

f Le trasformazioni e il trattamento dell aria f Le trasformazioni e il trattamento dell aria 1 Generalità Risolvendo il sistema (1) rispetto ad m a si ottiene: () Pertanto, il punto di misela sul diagramma psirometrio è situato sulla ongiungente dei

Dettagli

PROFILI PROFESSIONALI NETWORK OCCUPAZIONE - LECCO. Network Occupazione - Lecco Profili Professionali 1

PROFILI PROFESSIONALI NETWORK OCCUPAZIONE - LECCO. Network Occupazione - Lecco Profili Professionali 1 PROFILI PROFESSIONALI NETWORK OCCUPAZIONE - LECCO Network Oupazione - Leo Profili Professionali INDICE Premessa pag. 5 Oiettivi dell iniziativa pag. 6 Fasi di indagine pag. 7 Shema dei profili di ompetenze

Dettagli

Movimento nei fluidi : prima parte Applicazioni della meccanica dei fluidi

Movimento nei fluidi : prima parte Applicazioni della meccanica dei fluidi In questa sezione vi sono argomenti he non fanno normalmente parte di un orso tradizionale di Fisia. Si tratta di una breve esursione nei viini ampi della biologia e della zoologia: appliazioni delle leggi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI TRESCORE CREMASCO PROGETTAZIONE ANNUALE DI SCIENZE CLASSI 1 a, 2 a, 3 a, 4 a, 5 a ANNO SCOLASTICO 2015/16 COMPETENZE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI TRESCORE CREMASCO PROGETTAZIONE ANNUALE DI SCIENZE CLASSI 1 a, 2 a, 3 a, 4 a, 5 a ANNO SCOLASTICO 2015/16 COMPETENZE ISTITUTO COMPRENSIVO DI TRESCORE CREMASCO PROGETTAZIONE ANNUALE DI SCIENZE CLASSI 1 a, 2 a, 3 a, 4 a, 5 a ANNO SCOLASTICO 2015/16 COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA: 1. L alunno sviluppa atteggiamenti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE QUINQUENNALE DI SCIENZE PER LA SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE QUINQUENNALE DI SCIENZE PER LA SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE QUINQUENNALE DI SCIENZE PER LA SCUOLA PRIMARIA PAROLE CHIAVE RICORRENTI nelle Indicazioni Nazionali RICERCA SPERIMENTALE ESPERIENZA DIRETTA ATTIVITÁ DI LABORATORIO organizzando incoraggiando

Dettagli

Biologia L alimentazione

Biologia L alimentazione Istituto Scolastico Comprensivo Statale Curricolo di istituto a.s 2015/2016 Classe SECONDA Scuola secondaria di primo grado Competenze chiave Competenza di base di scienza e tecnologia

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA SCIENZE. Classe Prima

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA SCIENZE. Classe Prima Classe Prima Identificazione e descrizione di oggetti inanimati e viventi Caratteristiche proprie di un oggetto e delle parti che lo compongono I primi confronti ( più alto di, il più alto..; più pesante

Dettagli

Istituto Comprensivo Casalgrande (R.E.) PROGETTAZIONE DI ISTITUTO. "SCIENZE" - Scuola primaria. Obiettivi formativi di Istituto

Istituto Comprensivo Casalgrande (R.E.) PROGETTAZIONE DI ISTITUTO. SCIENZE - Scuola primaria. Obiettivi formativi di Istituto Istituto Comprensivo Casalgrande (R.E.) PROGETTAZIONE DI ISTITUTO "SCIENZE" - Scuola primaria Obiettivi formativi di Istituto CLASSE PRIMA SCIENZE - ED. ALLA SALUTE - ED. AMBIENTALE Esplorare ii mondo

Dettagli

Sperimentiamo per conoscere CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE. Istituto Comprensivo PE3

Sperimentiamo per conoscere CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE. Istituto Comprensivo PE3 Sperimentiamo per conoscere CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE Istituto Comprensivo PE3 Anno Scolastico 2014-2015 1 Presentazione Sperimentiamo per conoscere è un progetto per l'insegnamento delle Scienze

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA DI ANDEZENO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMICA TERRA

SCUOLA DELL INFANZIA DI ANDEZENO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMICA TERRA SCUOLA DELL INFANZIA DI ANDEZENO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AMICA TERRA PER I BAMBINI DELLA SCUOLA DELL INFANZIA, LA TERRA E UN ELEMENTO QUASI MAGICO, DA SCAVARE, TRAVASARE, TRASPORTARE, MISCELARE E RAPPRESENTA

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA

CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI ARTE E IMMAGINE SCUOLA DELL INFANZIA OBIETTIVI FORMATIVI TRAGUARDI Educare al piacere del bello e del sentire estetico Stimolare la creatività attraverso lì esplorazione di materiali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA

CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA CURRICOLO VERTICALE DI MUSICA 1 INDICATORE : ASCOLTARE, ANALIZZARE, RAPPRESENTARE, FENOMENI SONORI E LINGUAGGI MUSICALI ATTIVITA COMPETENZE FASCE ETA RICORSIVE PROGRESSIVE ABILITA CONOSCENZE GIOCHI SONORI

Dettagli

CURRICOLO DI TECNOLOGIA Scuola Primaria CLASSE 1^ (MONOENNIO) COMPETENZE CONOSCENZE ABILITÀ

CURRICOLO DI TECNOLOGIA Scuola Primaria CLASSE 1^ (MONOENNIO) COMPETENZE CONOSCENZE ABILITÀ CURRICOLO DI TECNOLOGIA Scuola Primaria CLASSE 1^ (MONOENNIO) COMPETENZE CONOSCENZE ABILITÀ RICONOSCERE E DESCRIVERE FENOMENI FONDAMENTALI DEL MONDO TECNOLOGICO - I bisogni primari dell uomo: gli oggetti,

Dettagli

SCIENZE CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCIENZE CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA SCIENZE CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZA ABILITÀ CONOSCENZE ipotesi, utilizzando semplici schematizzazioni 1. Conoscere i 5 sensi e gli organi ad essi deputati. 2. Scoprire e analizzare le

Dettagli

SCIENZE - CLASSE PRIMA

SCIENZE - CLASSE PRIMA ELABORATO DAI DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA DIREZIONE DIDATTICA 5 CIRCOLO anno scolastico 2012-2013 SCIENZE - CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA Utilizza i

Dettagli

Modulo PROGETTAZIONE E PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Scuola Secondaria di Primo Grado

Modulo PROGETTAZIONE E PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Scuola Secondaria di Primo Grado 1 di 6 AREA Matematico scientifica MATERIE COINVOLTE Matematica - Scienze DOCENTI Patrizia Lualdi - Silvia Colombo RIFERIMENTO AI DOCUMENTI NAZIONALI E DI ISTITUTO P.E.C.U.P L allievo utilizza le conoscenze

Dettagli

Scienze della natura Biologia, chimica, fisica

Scienze della natura Biologia, chimica, fisica Scienze della natura Biologia, chimica, fisica Obiettivi L insegnamento delle scienze naturali vuole essere un apporto alla comprensione della natura. Esso introduce agli svariati fenomeni e alle leggi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di SCIENZE 2 QUADRIMESTRE CLASSE PRIMA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di SCIENZE 2 QUADRIMESTRE CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE di SCIENZE 2 QUADRIMESTRE CLASSE PRIMA 2. L alunno riconosce e descrive i fenomeni fondamentali del mondo fisico, biologico e tecnologico. 1a. Osservare con attenzione il mondo circostante

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE ITALIANO termine della classe L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e adulti. Legge e comprende brevi testi con correttezza e rapidità; dimostra

Dettagli

CORSO PER ESAMI PATENTE RADIOAMATORE, ANNO 2014. INCONTRO 1

CORSO PER ESAMI PATENTE RADIOAMATORE, ANNO 2014. INCONTRO 1 A... ASSOCAZONE ADOAMATO TALAN SEZONE D VNC COSO PE ESAM PATENTE ADOAMATOE, ANNO 2014. NCONTO 1 Benvenuto ai uturi OM, o HAM, osì almeno i auguriamo. È un orso ridotto, on l obiettivo di superare l esame

Dettagli

CURRICOLO DALLA SCUOLA DELL INFANZIA ALLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO SCIENZE SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO

CURRICOLO DALLA SCUOLA DELL INFANZIA ALLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO SCIENZE SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO CURRICOLO DALLA SCUOLA DELL INFANZIA ALLA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO SCIENZE SCUOLA DELL INFANZIA LA CONOSCENZA DEL MONDO Traguardi per lo sviluppo della competenza al termine della scuola dell infanzia

Dettagli

Il fido e i finanziamenti bancari

Il fido e i finanziamenti bancari Modulo 7 Il fido e i finanziamenti anari 65 I destinatari del Modulo sono gli studenti he, dopo aver analizzato e appreso le aratteristihe fondamentali dell attività delle aziende di redito, le loro funzioni

Dettagli

Prof. Giuseppe Lanzo

Prof. Giuseppe Lanzo CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA QUIQUEALE I ARCHITETTURA UE Laboratorio di Costruzioni Modulo di GEOTECICA E FODAZIOI Prof. Giuseppe Lanzo Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotenia Via A. Gramsi

Dettagli

Curricolo di Scienze PREMESSA GENERALE

Curricolo di Scienze PREMESSA GENERALE Curricolo di Scienze PREMESSA GENERALE Le conoscenze scientifiche contribuiscono in modo determinante alla formazione culturale della persone e delle comunità, sviluppando le capacità di mettere in stretto

Dettagli

MATEMATICA CLASSE SECONDA OBIETTIVI OPERATIVI. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Conoscere il numero nei suoi vari aspetti.

MATEMATICA CLASSE SECONDA OBIETTIVI OPERATIVI. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Conoscere il numero nei suoi vari aspetti. MATEMATICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l opportunità di

Dettagli

"Sperimentiamo per conoscere"

Sperimentiamo per conoscere Istituto Comprensivo Pescara 3 "Sperimentiamo per conoscere" CURRICOLO VERTICALE DI SCIENZE Anno Scolastico 2015-2016 http://www.istitutocomprensivope3.gov.it 1 Indice generale PRESENTAZIONE...3 Traguardi

Dettagli

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO OBIETTIVI MINIMI 1. ASCOLTARE/PARLARE: Ascoltare e comprendere testi orali di diverso tipo. Esprimersi oralmente in modo corretto (e pertinente), producendo testi

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME Disciplina Indicatori Descrittori Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente Esprimere oralmente le proprie emozioni ed esperienze mediante linguaggi diversi verbali

Dettagli

SCIENZE PREMESSA I CONTENUTI

SCIENZE PREMESSA I CONTENUTI SCIENZE PREMESSA Le competenze scientifiche sono considerate ormai indispensabili per vivere, studiare e lavorare in una società sempre più fondata sull uso della conoscenza. E importante, a nostro avviso,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI

ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE CURRICOLO delle ATTIVITA EDUCATIVE Della SCUOLA DELL INFANZIA Anno Scolastico 2012.13

Dettagli

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 10 OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI AUTOCONTROLLO ATTENZIONE E PARTECIPAZIONE ATTEGGIAMENTO E COMPORTAMENTO

Dettagli

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA FINALITA L educazione all affettività rappresenta per l alunno un percorso di crescita psicologica e di consapevolezza della propria identità personale

Dettagli