DATI E SERVIZI APERTI L ' O P E N N E S S C O M E V O L A N O P E R L O S V I L U P P O D E L B E N E C O M U N E

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DATI E SERVIZI APERTI L ' O P E N N E S S C O M E V O L A N O P E R L O S V I L U P P O D E L B E N E C O M U N E"

Transcript

1 DATI E SERVIZI APERTI L ' O P E N N E S S C O M E V O L A N O P E R L O S V I L U P P O D E L B E N E C O M U N E GIUGNO 14 N.4

2 wededa Legenda Approfondisci Download Indice Tendenze I nuovi luoghi dove si racconta l innovazione tecnologica 4 INSPIRE e Open Data: l importanza di dati sì open, ma armonizzati 5 Le Compagnie assicurative si aprono al mondo 6 wededa Successi Artoni Group va sulla nuvola Dedagroup, in tutta sicurezza 8 INAIL e DDway: consulenza, sviluppo software e system integration per gestire efficacemente il Casellario Centrale Infortuni 12 Trasparenza, accountability, servizi innovativi: il progetto Open Data Lazio 15 Notizie Signum, il Libro Firma Digitale 20 Derga Consulting apre a Dubai 21 Dedagroup all Assemblea delle Credit Unions americane 22 Il nuovo Modello di DWH per BankUp USA 22 Cloud Journey: a che punto siamo arrivati? 23 Biblioteca Apostolica Vaticana: altri manoscritti verranno digitalizzati 23 Fatturazione elettronica: ci siamo! 24 Beltos implementa SAP in Cina 25 Sicurezza informatica: DDway lancia una soluzione per gestire minacce attuali e abbattere rischi futuri 26 Dopo Taranto, Sinergis si aggiudica una nuova Area Vasta 27 I servizi gestiti 2.0 di MC-link 28 L informazione libera passa da Agorà! 29 2 Testata registrata al Tribunale di Trento, n. 12/13

3 Tendenze I nuovi luoghi dove si racconta l innovazione tecnologica INSPIRE e Open Data: l importanza di dati sì open, ma armonizzati Le Compagnie assicurative si aprono al mondo

4 I nuovi luoghi dove si racconta l innovazione tecnologica Tendenze Ci sono luoghi in cui la tecnologia si mescola con la passione e genera nuove visioni. Luoghi dove, in modo unico e originale, si incontrano studenti e guru dell innovazione, community e professionisti, aziende, università e centri di ricerca. Luoghi in cui gli appuntamenti dell evento fisico e lo streaming dell evento virtuale, che anticipa e poi fa proseguire il dialogo attraverso i social, si mescolano generando un flusso continuo in cui le idee innovative approdano, si comunicano e ripartono verso nuovi percorsi. È questa la tendenza che abbiamo colto partecipando lo scorso aprile a due eventi che abbiamo supportato e promosso, per un approccio all innovazione attraverso la contaminazione. Questi eventi sono stati per noi un occasione per incontrare studenti e possibili nuovi colleghi, per comunicare quello che facciamo e, perché no, per imparare nuove cose in un contesto innovativo e stimolante. Dal 2 al 4 aprile siamo stati partner a Trento degli ICT Days Organizzato da Trento RISE in collaborazione con FBK e il DISI dell'università di Trento, ICT Days ha coinvolto l intero ecosistema trentino dell innovazione: dal business agli attori pubblici, dalla PA al mondo della ricerca, dagli studenti ai cittadini. Questo perché l innovazione è un fatto collettivo: la si fa insieme, confrontandosi sulle tecnologie, le metodologie e i modelli di business emergenti. Tra tutti i partecipanti dell edizione di quest anno merita una nota particolare, il coinvolgente keynote di Greg Horowitt, coautore del best seller The Rainforest: the Secret to Building the Next Silicon Valley, che ha portato la propria visione ed esperienza sulla creazione di ecosistemi di innovazione. La sua frase the value in networks is knowledge ben si coniuga con il modello secondo cui sta crescendo il nostro gruppo: un network di competenze. L 11 e 12 aprile abbiamo partecipato, invece, a Codemotion a Roma, la più grande conferenza italiana sul software, i linguaggi e le piattaforme, un luogo in cui la tecnologia, le persone e le visioni si sono mescolati e hanno espresso il volto più innovativo ed emergente dello sviluppo software in Italia, e non solo. Abbiamo supportato questo evento come sponsor e colto l occasione per incontrare persone appassionate di tecnologia, comunicare quello che fa un gruppo in continua evoluzione come il nostro, e per sentire, in un ambiente molto eterogeneo e da esperienze diverse e a volte opposte, il polso dei trend in ambito coding. Ain Zara Consorti 4

5 INSPIRE e Open Data: l importanza di dati sì open, ma armonizzati Tendenze Le aziende private e gli Enti pubblici oggi hanno sempre più bisogno di collaborare tra loro e di condividere conoscenze e informazioni. Questo perché dalla creazione di reti di partnership spesso nascono idee e soluzioni innovative. Per farlo è necessario definire uno standard di comunicazione che renda i dati interoperabili, e il caso delle informazioni geografiche ne è l esempio più concreto. Un informazione geografica interoperabile è cruciale per un numero sempre maggiore di servizi a valore aggiunto realizzati da aziende private che usano gli open data. In tale contesto, le Amministrazioni Pubbliche locali hanno un ruolo cardine perché sono le fonti autoritative, cioè certificate, per tutta una serie di dati open con cui è possibile costruire soluzioni innovative. Dall altro lato, anche le Amministrazioni Pubbliche locali hanno bisogno di usare e riusare informazioni crowd-sourced, cioè generate in modo collaborativo grazie a iniziative comunitarie, come OpenStreetMap. La condivisione dei dati aperti può dare significativi ritorni economici: nel 2011 la Commissione Europea ha stimato che la quota di mercato derivante dalla messa a fattor comune e riuso delle informazioni del solo settore pubblico è di circa 140 miliardi di Euro annui, a livello di Unione. Per poter realizzare appieno questo mercato potenziale è necessario sviluppare strumenti, definire workflow e processi, e soprattutto ottimizzare risorse e competenze. Al momento i principali driver per avere informazioni geografiche open e interoperabili sono la Direttiva sulla Public Sector Information e la Direttiva INSPIRE, che ogni anno fa il punto sugli standard europei per la condivisione dei dati spaziali nella omonima Conferenza. Noi di Sinergis ci saremo anche quest anno e parleremo del progetto eenvplus e del progetto GeoSmartCity. Piergiorgio Cipriano 5

6 Le Compagnie assicurative si aprono al mondo Tendenze Quando si pensa a una Compagnia assicurativa difficilmente il primo aggettivo che viene in mente è aperta. Tradizionalmente il comparto è associato a difficoltà di relazione, clausole oscure e, anche nel caso in cui i servizi offerti al mercato sono innovativi e fortemente orientati al cliente, il nome scelto dalle Compagnie per descriverli è stato scatola nera. Qualcosa, però, sta cambiando. Anche se è stato ancora necessario un decreto legge per far si che ogni Compagnia mettesse a disposizione dei propri clienti informazioni aggiornate e standardizzate, attraverso i cosiddetti portali di Home Insurance, il concetto di openness si sta facendo strada. Come sempre, è il mercato a imporlo: nuove generazioni di consumatori ibridi chiedono di poter entrare in relazione con la Compagnia in molti modi diversi - in agenzia, in banca, via mobile e attraverso siti di comparazione e portali informativi - esigendo coerenza e continuità di rapporto indipendentemente dal canale di accesso. I front end commerciali della Compagnia devono accettare di rendersi permeabili alla condivisione dell informazione anziché difenderne la proprietà. Le tradizionali barriere verso l esterno, costituite da canali di vendita e di gestione rigorosamente segregati, e quelle verso l interno, con funzioni aziendali e applicazioni non facili al dialogo, stanno rapidamente crollando. Il cambiamento richiede disciplina operativa, revisione dei processi, nuove architetture dei sistemi. Anche la carta diventa una barriera alla condivisione dell informazione, lasciando il passo alla digitalizzazione per tagliare costi e tempi di processo. In tale contesto, le soluzioni di dematerializzazione, di trasformazione applicativa e infrastrutturale e le componenti specifiche, come il front-end multi canale, sono potenti abilitatori delle tendenze in atto, come raccontiamo nell infografica Innovare nel settore assicurativo. Enrico Fermi 6

7 Successi Artoni Group va sulla nuvola Dedagroup, in tutta sicurezza INAIL e DDway: consulenza, sviluppo software e system integration per gestire efficacemente il Casellario Centrale Infortuni Trasparenza, accountability, servizi innovativi: il progetto Open Data Lazio

8 Artoni Group va sulla nuvola Dedagroup, in tutta sicurezza Artoni è una delle più importanti realtà italiane nel settore dei trasporti e della logistica integrata e fornisce servizi per il trasporto a oltre aziende clienti, per un totale di 7 milioni di spedizioni l anno che partono dalle 70 filiali distribuite su tutto il territorio. A seguito della forte crescita dei suoi flussi commerciali e logistici, Artoni aveva la necessità di aggiornare l infrastruttura dei sistemi IT per renderla maggiormente in linea con i mutamenti del proprio business, mantenerne il pieno governo, ottimizzarne i costi di gestione. Nasce così il progetto di cloud sourcing avviato con Dedagroup, cui Artoni ha affidato la completa gestione della propria struttura IT. Abbiamo chiesto a Marco Crivelli, CIO di Artoni, e a Paolo Angelini, Direttore della Divisione CAST di Dedagroup, di raccontarci com è andata. Successi 8

9 Successi MARCO CRIVELLI CIO Artoni Group PAOLO ANGELINI Direttore Divisione CAST - Dedagroup 1 Quali sono state le problematiche di business cui la sua azienda ha cercato una soluzione rivolgendosi a Dedagroup? Questo progetto prende il via da due esigenze fondamentali: migliorare il servizio al cliente e contenere le risorse allocate sul potenziamento degli strumenti con cui questo servizio è erogato. In un contesto fortemente competitivo come quello in cui stiamo vivendo, è fondamentale per Artoni poter erogare un servizio di assoluto livello qualitativo sia sotto il profilo dei tempi di resa che dell affidabilità. Al tempo stesso, avevamo la necessità di controllare i costi dell infrastruttura con cui gestiamo le nostre attività. La risposta al problema è stata affidare la gestione del nostro IT alle competenze e al cloud Dedagroup, fornitore identificato con un tender che ha coinvolto i principali player nazionali e internazionali operanti sul mercato italiano. 1 Come la nostra azienda ha analizzato le problematiche di business del cliente e implementato la soluzione individuata? Dedagroup già lavorava in Artoni da circa due anni, avendo in carico una parte dell infrastruttura, i cosiddetti sistemi dipartimentali. Il nostro lavoro si è concentrato, in particolare, sul consolidamento e sulla semplificazione dell infrastruttura, come premessa per la collocazione della stessa nei nostri data center. Indubbiamente la riduzione della complessità dovuta al numero dei sistemi, ed anche al numero dei fornitori coinvolti, è stata una delle principali priorità. Su questo abbiamo lavorato potendo contare al nostro interno su tutte le competenze tecniche e applicative necessarie a supportare l intero sistema informativo di Artoni. 9

10 MARCO CRIVELLI CIO Artoni Group PAOLO ANGELINI Direttore Divisione CAST - Dedagroup Successi 2 Quali attività sono state svolte per rispondere a tali esigenze? Per la componente dipartimentale abbiamo scelto di migrare l infrastruttura esistente e poi, successivamente, di passare in modalità cloud. Per la parte ERP abbiamo deciso di semplificare il passaggio da un lato, ma dall altro di confrontarci con una sfida tecnologica non banale. Infatti la parte ERP è stata migrata dal data center precedente al data center Dedagroup di fatto spegnendo l infrastruttura legacy e ripartendo sul cloud attivato peraltro su HW di un produttore diverso. Questo progetto è stato possibile grazie alla competenza sia tecnica che di project management di Dedagroup con una attenta pianificazione dei test di performance che hanno reso il passaggio del tutto trasparente per gli utenti. L ultimo step ha riguardato l attivazione del servizio di manutenzione applicativa, con cui oggi Dedagroup gestisce per noi l infrastruttura e le applicazioni di tutto il nostro IT. Delegando l intero servizio di supervisione e di manutenzione abbiamo potuto migliorare la velocità di elaborazione dei dati del 30-40% e, al tempo stesso, abbiamo ridotto i costi di circa il 50%. 2 Quali attività sono state svolte per rispondere a tali esigenze? Si trattava di costituire una squadra di professionisti in grado di presidiare le diverse tecnologie a supporto delle applicazioni del cliente, in particolare SAP. Inoltre è stato predisposto un piano di lavoro, con due principali momenti di passaggio: il trasferimento nel nostro data center di Trento dei sistemi dipartimentali, e successivamente quello dei sistemi a supporto di SAP. Per entrambi serviva una finestra temporale sufficientemente ampia per tutte le operazioni fisiche e logiche di trasporto, senza impattare sulla operatività della azienda. Per questo il primo trasferimento è stato effettuato intorno al 15 agosto 2013 ed il secondo nel periodo natalizio. Si è trattato di operazioni molto complesse, e con scarsa possibilità di tornare allo stato precedente, ma sono state entrambe svolte con successo e soddisfazione del cliente. 3 Quali i risultati e i benefici ottenuti dalla soluzione? Il cambiamento nella gestione dei rapporti di fornitura è stato sostanziale: affidare l IT a Dedagroup, infatti, ci ha permesso di ridurre il numero dei vendor da sei a uno, consentendoci di riutilizzare le risorse recuperate per attività a maggior valore. Tra i fattori di successo credo fondamentale risottolineare l ottima conduzione della fase di testing, con cui abbiamo potuto verificare in via preventiva le performance del 10

11 MARCO CRIVELLI CIO Artoni Group PAOLO ANGELINI Direttore Divisione CAST - Dedagroup Successi nuovo sistema, correggere eventuali errori, programmare correttamente anche gli scenari futuri. Tra questi, abbiamo di fatto già concordato di migrare sul cloud Dedagroup anche il nostro sito di logistica e un ultima componente dipartimentale che era rimasta in carico alla struttura interna, con l obiettivo di completare anche questi passaggi entro il mese di luglio Marco Crivelli 3 Quali i risultati e i benefici ottenuti dalla soluzione? Credo che i benefici siano stati quelli attesi da Artoni, ovvero miglioramento dell efficienza e riduzione dei costi. L infrastruttura è stata ottimizzata su piattaforme tecnologiche di ultima generazione, che garantiscono maggiore affidabilità e migliori performance. Il sistema di gestione è basato su procedure certificate e trasparenti. Il cliente riceve report periodici sull andamento delle attività, sull utilizzo delle risorse e sul rispetto dei livelli di servizio. Il personale di Artoni si è potuto concentrare sulle problematiche specifiche dell azienda, delegando la gestione di sistemi complessi, purché assolutamente standard, al nostro team di lavoro. Spesso Il cloud fa pensare a qualcosa di etereo, ma i benefici che ne derivano sono concreti e misurabili. Paolo Angelini 11

12 INAIL e DDway: consulenza, sviluppo software e system integration per gestire efficacemente il Casellario Centrale Infortuni Successi 12

13 CLAUDIO MERCURI Dirigente del Casellario Centrale Infortuni - INAIL PAOLINO CENSI Project Manager - DDway Successi Per svolgere al meglio le sue attività, il Casellario Centrale Infortuni ha bisogno di dialogare con molteplici attori, includendo le imprese di assicurazione, gli enti assicuratori e gli altri Enti che erogano servizi di assistenza sanitaria in caso di infortuni come INPS. In tale contesto, la gestione efficace e integrata dei dati provenienti da fonti diverse è cruciale per garantire la corretta conduzione delle pratiche riguardanti gli infortuni sul lavoro, anche a fini antifrode. Per risolvere tali problematiche, il Casellario Centrale Infortuni di INAIL ha chiesto a DDWay di aiutarlo a definire gli indicatori chiave cui fare riferimento, a raccogliere le informazioni, a creare un database centralizzato in cui gestirle e sviluppare il software che ne consente l acquisizione e l erogazione verso tutti gli attori coinvolti che ne hanno diritto. 1 Quali sono le problematiche che il Casellario Centrale Infortuni ha cercato di risolvere con il progetto in carico a DDway? Il Casellario Centrale Infortuni è la banca dati nazionale del fenomeno infortunistico a supporto delle attività antifrode, raccoglie tutti gli infortuni, accertati da un Istituto Assicuratore, che hanno prodotto invalidità permanente o morte. L obiettivo strategico cui tendono tutte le iniziative è il consolidamento quali/quantitativo e il miglioramento dell affidabilità del patrimonio informativo, insieme ad un evoluzione significativa del servizio reso agli utenti. 1 Come la nostra azienda ha analizzato le problematiche di INAIL e risposto alle sue esigenze? Come sempre quando si inizia un nuovo progetto e ci si inserisce in un ambiente tutto nuovo viene un po di ansia e preoccupazione di essere all altezza, di non deludere le aspettative e di inserirsi rapidamente nel core business del cliente. L approccio DDWay è stato di completa collaborazione con il personale dell Istituto attraverso l inserimento dei nostri analisti nei gruppi di lavoro del cliente, l affiancamento nelle loro attività per poter acquisire direttamente e sul campo tutte le conoscenze necessarie. 13

14 CLAUDIO MERCURI Dirigente del Casellario Centrale Infortuni - INAIL PAOLINO CENSI Project Manager - DDway Successi 2 Quali attività sono state svolte per rispondere a tali esigenze? Con DDway si è proseguito il percorso di valorizzazione dell azione del Casellario sia per le finalità antifrode, sia per quelle di approfondimento della conoscenza del fenomeno infortunistico: monitoraggio della qualità dei dati, degli scarti, studio di indicatori per verificare la completezza dei dati e contrastare i mancati invii e le conseguenti sanzioni amministrative nei confronti delle imprese inadempienti, allineamento delle anagrafiche con quelle di altre banche dati pubbliche, miglioramento dell efficienza ed efficacia e potenziamento della comunicazione e del servizio agli utenti. 3 Quali i benefici ottenuti grazie alla collaborazione con DDway? La collaborazione con DDway, iniziata da poco più di un anno, si sta sviluppando in termini positivi. L azienda ha dimostrato da subito di essere proattiva nell analisi delle esigenze e delle soluzioni innovative a valore aggiunto per il servizio. Le prime realizzazioni hanno consentito di apprezzare risultati concreti sia sotto l aspetto di pianificazione ed esecuzione del contratto, sia per le performance tecniche e di progettualità, sia soprattutto sotto il profilo delle professionalità e disponibilità messe a disposizione. Claudio Mercuri 2 Quali attività sono state svolte nell ambito del progetto? Nell ambito del progetto sono state svolte attività di analisi funzionale e tecnica, partecipando anche a tavoli tecnici con altre Amministrazioni Pubbliche, studi di fattibilità, sviluppo delle soluzioni software e predisposizione per il collaudo dei sistemi sviluppati. Tutte le attività sono state coordinate da una risorsa presente anch essa stabilmente presso il cliente che ha garantito di essere costantemente in contatto per ricevere e per dare informazioni, nonché per reagire con tempestività. 3 Quali i benefici ottenuti? Il principale beneficio ottenuto è senz altro l apprezzamento da parte del cliente per il lavoro svolto e per i risultati raggiunti per la valorizzazione delle attività del Casellario. Ma DDway, lavorando presso il cliente, ha conseguito un ulteriore obiettivo con un team che ha fatto un gioco di squadra dove ciascuno ha aumentato il senso di appartenenza, il livello di autonomia e la soddisfazione del proprio lavoro, oltre ad aver acquisito know-how sulle tecnologie adottate, sulle strategie di integrazione e raccordo con altre banche dati, sulla gestione della comunicazione tra il Casellario Centrale Infortuni e i suoi utenti. Paolino Censi 14

15 Successi Trasparenza, accountability, servizi innovativi: il progetto Open Data Lazio Pubblicare i dati dell Amministrazione Pubblica. Ma anche renderli comprensibili dai cittadini, così da offrire loro servizi migliori, e la possibilità di arricchire le informazioni pubbliche per migliorarle ancora. Modernizzare la PA da dentro, innescando un nuovo modo di considerare il bene pubblico, che partendo dalla condivisione dell informazione crea servizi migliori. Offrire alle aziende un set di dati su cui costruire altri servizi e altra innovazione. Questi in estrema sintesi gli obiettivi del progetto Open Data Lazio. Abbiamo chiesto a Simone Ursini, Application Services Director di LAit, e a Luigi Zanella, Direttore Business Development Divisione PA - Sinergis - Dedagroup ICT Network, come lo stanno affrontando. 15

16 SIMONE URSINI Application Services Director - LAit LUIGI ZANELLA Dir. Business Development Divisione PA Sinergis - Dedagroup ICT Network wededa Successi 1 Quali sono gli obiettivi cui LAit cerca di rispondere con il progetto Open Data Lazio? Con questo progetto intendiamo realizzare un portale open data di seconda generazione, ovvero non più e non soltanto un mero catalogo di data set ma uno strumento che risponda alla domanda di partecipazione da parte dei cittadini, delle imprese e degli altri Enti pubblici. Attraverso la pubblicazione di dati aperti e di qualità, è possibile instaurare un rapporto biunivoco tra gli stakeholders, interni ed esterni, coinvolti nell azione dell Amministrazione. Con questo progetto miriamo al miglioramento della qualità dell azione amministrativa regionale attraverso una maggiore trasparenza e una maggiore interazione dell Ente con i suoi interlocutori, nonché ad abilitare il riuso di dati aperti di qualità quale volano per lo sviluppo di servizi innovativi, sia da parte della PA, sia da parte dei privati. 1 In che modo la nostra azienda ha analizzato le esigenze e gli obiettivi di LAit per individuare la soluzione più adatta a rispondervi? Il bando di gara della Regione Lazio per la realizzazione del portale Open Data è partito da un esigenza prioritaria: costruire un modello di pubblicazione degli open data in grado di innescare il reale coinvolgimento dei cittadini e delle imprese. Quest idea ha, pertanto, stimolato la costruzione di un progetto che fosse un tassello importante della strategia di trasparenza della Regione: avere un portale che non solo pubblica i dati ma che metta i cittadini in condizioni di comprendere il contenuto dei dati, di poter partecipare alla discussione sui dati e di poter contribuire al miglioramento della qualità dei dati. 16

17 SIMONE URSINI Application Services Director - LAit LUIGI ZANELLA Dir. Business Development Divisione PA Sinergis - Dedagroup ICT Network wededa Successi 2 Quali attività saranno svolte per rispondere a tali esigenze? Nella prima fase ci occuperemo del reperimento e del censimento dei dati. E un opera di auto coscienza che l Amministrazione fa su se stessa, laddove spesso le informazioni rimangono chiuse all interno delle diverse funzioni senza che se ne abbia consapevolezza. In seguito, avvieremo le attività di raffinamento, normalizzazione e pubblicazione progressiva delle informazioni. L obiettivo è realizzare un cambiamento culturale, un circolo virtuoso, all interno e all esterno della Pubblica Amministrazione regionale. Dal punto di vista interno, attraverso il coinvolgimento della struttura amministrativa di Regione Lazio nel processo di miglioramento dei metodi di lavoro delle diverse funzioni; dal punto di vista esterno, attraverso la partecipazione al processo di valutazione e miglioramento delle informazioni pubbliche 2 Quali attività svolgeremo per rispondere a tali esigenze? Nella costruzione del progetto ci siamo riferiti a tre principi: il primo è che la realizzazione di un portale di Open Government Data si deve ispirare a un approccio socio-tecnico, creando un mix vincente tra tecnologia, comunicazione, empowerment dei dipendenti pubblici, coinvolgimento degli stakeholder e dei destinatari; il secondo è che il portale deve creare le condizioni per una maggiore trasparenza e accountability dell azione pubblica; il terzo si riferisce alle possibilità offerte dagli Open Data come acceleratori economici per lo sviluppo del territorio e la creazione di servizi e applicazioni innovative. La risposta arriva da tre aziende con competenze ed esperienze complementari: Sinergis, che si occupa principalmente delle 17

18 SIMONE URSINI Application Services Director - LAit LUIGI ZANELLA Dir. Business Development Divisione PA Sinergis - Dedagroup ICT Network wededa Successi da parte dei potenziali fruitori dei dati, includendo cittadini, imprese del territorio e associazioni di categoria. Vogliamo stimolare il coinvolgimento di tutti: questo progetto può raggiungere obiettivi che vanno ben al di là della semplice pubblicazione dei dati su web. 3 Quali i risultati e i benefici che pensate di ottenere con la soluzione individuata da Sinergis? Sono benefici di ordine diverso. Uno di questi, che potremmo definire politico, riguarda il favorire una maggiore trasparenza e, dunque, la partecipazione democratica dei cittadini al governo dell Ente regionale. In questo modo contiamo di instaurare un rapporto più costruttivo, immediato e interattivo tra Regione, cittadini e imprese. L altro beneficio atteso riguarda il miglioramento dell efficacia dell azione amministrativa, sia attraverso la nostra capacità di monitorare le performance dei servizi offerti dalla Regione basandoci su informazioni più puntuali, chiare e trasparenti, sia consentendo anche agli altri, i cittadini e le imprese, di visionare il modo in cui l Amministrazione alloca le proprie risorse strumentali ed economiche. Infine, l apertura dei dati dell Amministrazione Pubblica può innescare un ulteriore obiettivo di questo progetto: ovvero il riuso delle informazioni da parte di terzi per sviluppare servizi e prodotti innovativi, a beneficio di tutti, con ricadute economiche sensibili. Simone Ursini tecnologie, portando 25 anni di esperienza nella realizzazione e gestione di progetti complessi per la Pubblica Amministrazione Locale, in particolare nel campo della gestione di dati territoriali; Forum PA, che è una società specializzata in relazioni pubbliche, comunicazione istituzionale e supporto alle Amministrazioni Pubbliche in tutti i processi di innovazione, cambiamento e modernizzazione; DEPP, che si occupa di progetti ICT dedicati ai dati pubblici ed è un content provider esperto in monitoraggio parlamentare e analisi politica, sostenendo con le proprie attività il progetto dell associazione Openpolis. 3 Quali benefici si attendono da questo progetto? L obiettivo che vogliamo raggiungere è quello di riuscire a spogliare il dato del suo significato tecnologico e burocratico per far emergere quello di risorsa comune, dando così l'innesco a processi di riuso effettivi. Vogliamo coinvolgere la comunità fin dalle prime fasi di realizzazione: cosa fare, come farlo e come migliorarlo, scelte che maturano con l'evoluzione del rapporto e della collaborazione tra i diversi attori territoriali coinvolti. Ci aspettiamo che il portale, come infrastruttura tecnologica, ma anche l esperienza, le scelte ed il modello di engagement, possano diventare un riferimento per altri Enti italiani e che si possa creare una contaminazione positiva tra territori per far crescere il sistema Italia. Luigi Zanella 18

19 Signum, il Libro Firma Digitale wededa Derga Consulting apre a Dubai Dedagroup all Assemblea delle Credit Unions americane Notizie Il nuovo Modello di DWH per BankUp USA Cloud Journey: a che punto siamo arrivati? Biblioteca Apostolica Vaticana: altri manoscritti verranno digitalizzati Fatturazione elettronica: ci siamo! Beltos implementa SAP in Cina Sicurezza informatica: DDway lancia una soluzione per gestire minacce attuali e abbattere rischi futuri Dopo Taranto, Sinergis si aggiudica una nuova Area Vasta I servizi gestiti 2.0 di MC-link L informazione libera passa da Agorà!

20 Notizie Signum,il Libro Firma Digitale All interno di un Ente i dirigenti che devono firmare degli atti spesso si trovano sulla propria scrivania diversi documenti provenienti da vari uffici e da diversi applicativi software. Per poter apporre sugli atti la firma digitale i firmatari sono costretti ad accedere ai vari gestionali (protocollo, atti formali, contabilità, tributi, pratiche, altri) e ciò richiede l apprendimento delle modalità di utilizzo di ciascun applicativo. Al fine di snellire questo tipo di attività, Dedagroup ha realizzato l applicazione SIGNUM. Completamente web based, realizzata in ambiente open source e fruibile anche da mobile, SIGNUM consente alle funzioni dirigenziali di visualizzare in un unica pagina l elenco di tutti i documenti di propria competenza su cui apporre la firma digitale, indipendentemente dal modulo software che ha prodotto il file, alla stregua di quanto avviene con il Libro Firma cartaceo. Il modulo è già Michele Brugnara integrato con la suite Civilia di Dedagroup ed è predisposto per l integrazione con altri software. 20

21 Derga Consulting apre a Dubai Notizie Per rispondere al meglio alle esigenze del mercato mediorientale è stata appena lanciata una joint venture tra Derga Consulting e MDS Tech, società punto di riferimento per l ICT in Medio Oriente. L azienda, che è parte del Gruppo Midis, raccoglie oltre 150 società associate e più di collaboratori in tutto il mondo. La nuova realtà si chiama Derga Middle East e ha la sua sede principale a Dubai. Il business plan approvato dalle due società prevede un fatturato di 4 milioni di Euro per il Derga Middle East, che avrà filiali anche in Libano, Arabia Saudita, Kuwait, Qatar e Bahrein, si occuperà della commercializzazione e dell implementazione di soluzioni SAP (ERP, Business Intelligence, mobilità, Cloud ecc.) in Medio Oriente per industrie operanti in diversi ambiti, quali largo consumo, metalmeccanico, chimico, servizi e utilities. Derga Consulting consolida così la propria esperienza pluriennale in questi settori, continuando a sviluppare per aziende leader in tutto il mondo modelli preconfigurati che migliorano i processi di business e garantiscono, al contempo, l alta qualità di un implementazione del software rapida e veloce. Giulia Costa 21

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

Civilia Next è una soluzione per: la pa semplice, veloce e innovativa

Civilia Next è una soluzione per: la pa semplice, veloce e innovativa Civilia Next è una soluzione per: la pa semplice, veloce e innovativa Soluzioni e servizi per migliorare la gestione interna dell Ente e le modalità di erogazione dei servizi ai cittadini e alle imprese

Dettagli

Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze

Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze Alessandro Piva Responsabile della Ricerca Oss. Cloud & ICT as a Service twitter: @PivaAlessandro linkedin: http://it.linkedin.com/in/alepiva L Osservatorio

Dettagli

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Evoluzione del CST

CST Area di Taranto. Assemblea dei Sindaci 19.09.2008. Evoluzione del CST CST Area di Taranto Assemblea dei Sindaci 19.09.2008 Evoluzione del CST 1. Introduzione Il prossimo 30 settembre 2008 termina il progetto di esercizio sperimentale dei servizi e, quindi, il Centro Servizi

Dettagli

Open Data, opportunità per le imprese. Ennio Lucarelli. Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Open Data, opportunità per le imprese. Ennio Lucarelli. Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Open Data, opportunità per le imprese Ennio Lucarelli Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Prendo spunto da un paragrafo tratto dall Agenda nazionale per la Valorizzazione del Patrimonio

Dettagli

Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità

Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Legnano, 24 maggio 2012 Risorse computazionali 2041 The Time, 2011 I nuovi dispositivi Videocamera Console

Dettagli

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA ESPANSIONE INTERNAZIONALE, MAGGIORE INTEGRAZIONE NELLA GESTIONE DEI DATI E MIGLIORAMENTO DELLA STANDARDIZZAZIONE DELLE PROCEDURE,

Dettagli

porta i dati al centro

porta i dati al centro REALIZZA IL cambiamento porta i dati al centro Il mondo che cambia Il digitale abilita una relazione virtuosa tra la Pubblica Amministrazione e la collettività, nonché il ridisegno dei processi a partire

Dettagli

La trasformazione in atto nei Data center

La trasformazione in atto nei Data center La trasformazione in atto nei Data center Data Center Hands On Milano, 13 marzo 2012 Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it I nuovi dispositivi Videocamera Console & Player Tablet Smart TV Dual screen

Dettagli

GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity

GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity GEFRAN S.p.a. Utilizzata con concessione dell autore. GEFRAN: riduzione dei tempi di inattività con Business Continuity Partner Nome dell azienda GEFRAN S.p.a Settore Industria-Elettronica Servizi e/o

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014

Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino. Roma, 27 marzo 2014 Il Community Cloud per il Sistema Pubblico Trentino Roma, 27 marzo 2014 Informatica Trentina: società di sistema Società a capitale interamente pubblico per la diffusione di servizi ICT al comparto pubblico

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

TRASPARENTE, SNELLA, ORGANIZZATA. Partire dal documento per dematerializzare i procedimenti amministrativi

TRASPARENTE, SNELLA, ORGANIZZATA. Partire dal documento per dematerializzare i procedimenti amministrativi TRASPARENTE, SNELLA, ORGANIZZATA Partire dal documento per dematerializzare i procedimenti amministrativi A CHE PUNTO SIAMO Cogliere opportunità le dell evoluzione normativa Dagli anni 90 l innovazione

Dettagli

Una roadmap evolutiva verso le infrastrutture convergenti

Una roadmap evolutiva verso le infrastrutture convergenti Una roadmap evolutiva verso le infrastrutture convergenti Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Modena, 9 Ottobre 2013 Le tendenze emergenti Quattro grandi forze che stanno contemporaneamente determinando

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY

GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY PROFILE 2015 GRUPPO PARTNERS ASSOCIATES IT GLOBAL INDUSTRY PA GROUP> Leader nel settore IT. Dal 1998 fornisce prodotti e soluzioni best in class nei diversi settori di competenza: Finanza, Industria, PA,

Dettagli

Le competenze. Esplora S.r.l. persegue la propria mission integrando due macro aree di esperienze e professionalità:

Le competenze. Esplora S.r.l. persegue la propria mission integrando due macro aree di esperienze e professionalità: La società Esplora S.r.l. è una società di diritto italiano e sedi a Roma, Siena, Milano e Catania che opera nei settori del project management internazionale, per il governo di progetti complessi e in

Dettagli

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE

EGOVERNMENT ED EGOVERNANCE Prot. 13/2011 del 25/01/2011 Pag. 0 di 11 ADMINISTRA COMUNE DI NAPOLI Il progetto Administra nasce dall esigenza del Comune di Napoli di disporre di un unica infrastruttura tecnologica permanente di servizi

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.1 Gestire

Dettagli

REPLY PROFILO AZIENDALE 2007

REPLY PROFILO AZIENDALE 2007 REPLY PROFILO AZIENDALE 2007 REPLY Company Profile 2007 1 CARATTERI IDENTIFICATIVI DEL GRUPPO Reply è una società di Consulenza, System Integration e Application Management, leader nella progettazione

Dettagli

2 Giornata sul G Cloud Introduzione

2 Giornata sul G Cloud Introduzione Roberto Masiero Presidente THINK! The Innovation Knowledge Foundation 2 Giornata sul G Cloud Introduzione Forum PA Roma, 18 Maggio 2012 THINK! The Innovation Knowledge Foundation Agenda Cloud: I benefici

Dettagli

Evol-x è una soluzione per: DIALOGO APERTO CON IL CITTADINO

Evol-x è una soluzione per: DIALOGO APERTO CON IL CITTADINO Evol-x è una soluzione per: DIALOGO APERTO CON IL CITTADINO Soluzioni gestionali integrate per la Pubblica Amministrazione L evoluzione dall e-government all e-governance mira alla costruzione di una comunità

Dettagli

CALENDARIO EVENTI 2015

CALENDARIO EVENTI 2015 CALENDARIO EVENTI 2015 Cloud Computing Summit Milano 25 Febbraio 2015 Roma 18 Marzo 2015 Mobile Summit Milano 12 Marzo 2015 Cybersecurity Summit Milano 16 Aprile 2015 Roma 20 Maggio 2015 Software Innovation

Dettagli

Open City Platform OCP

Open City Platform OCP Open City Platform OCP Come rendere intelligente la città (un passo per volta)? Una piattaforma cloud aperta robusta, scalabile e flessibile per accelerare l attivazione digitale dei servizi della PA INFN

Dettagli

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in

Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli obiettivi delle attività previste in PROGRAMMA STRATEGICO TRIENNALE 2011-2013 Per La Realizzazione Del Sistema Informativo Regionale Con DGR n. 447 del 14/10/2011 è stato approvato il nuovo Piano Strategico Triennale, atto che definisce gli

Dettagli

Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio. Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009

Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio. Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009 Il sostegno delle istituzioni ai processi di innovazione e di sviluppo del territorio Alberto Daprà Milano, 26 Maggio 2009 Contenuti Lombardia: un territorio fertile per l innovazione Il sostegno delle

Dettagli

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I.

PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. PRESENTAZIONE SERVIZI P.M.I. Profilo La Società Hermes nasce nel 2010 per portare sul mercato le esperienze maturate da un team di specialisti e ricercatori informatici che hanno operato per anni come

Dettagli

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia Il 2006 ha registrato alcuni segnali positivi di ripresa, sia dell'economia italiana che dell Information

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

PROFILO AZIENDALE MISSION & VISION

PROFILO AZIENDALE MISSION & VISION COMPANY PROFILE 2014 PROFILO AZIENDALE Posytron è una società di consulenza tecnologica e gestionale certificata ISO 9001:2008 fondata nel 1999 da Alberto Muritano, attuale CEO, per supportare l'innovazione

Dettagli

Koinè Consulting. Profilo aziendale

Koinè Consulting. Profilo aziendale Koinè Consulting Profilo aziendale Koinè Consulting è una società cooperativa a responsabilità limitata che svolge attività di consulenza e servizi alle imprese, avvalendosi di competenze interne in materia

Dettagli

Sommario. L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner

Sommario. L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner 1 Sommario L'Azienda I Servizi Le Soluzioni I Partner 2 L azienda 3 Profilo La Società Essematica nasce nel 1987 da un team di specialisti e ricercatori informatici che, aggregando le esperienze maturate

Dettagli

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI

NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI NEL BUSINESS, ACCANTO A VOI Una nuova azienda che, grazie all'esperienza ventennale delle sue Persone, è in grado di presentare soluzioni operative, funzionali e semplici, oltre ad un'alta qualità del

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

UN APPROCCIO FEDERATO ALLA TRASFORMAZIONE DEGLI ENTI INTEGRARE TERRITORIO, SISTEMI E ORGANIZZAZIONE PER UNA PA PIÙ EFFICIENTE

UN APPROCCIO FEDERATO ALLA TRASFORMAZIONE DEGLI ENTI INTEGRARE TERRITORIO, SISTEMI E ORGANIZZAZIONE PER UNA PA PIÙ EFFICIENTE UN APPROCCIO FEDERATO ALLA TRASFORMAZIONE DEGLI ENTI INTEGRARE TERRITORIO, SISTEMI E ORGANIZZAZIONE PER UNA PA PIÙ EFFICIENTE Un metodo di lavoro per gli Enti: L ASSOCIAZIONE COME RISORSA Gli Enti pubblici

Dettagli

Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale

Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale Il TAL nel programma dell Agenzia per l Italia Digitale ing. Mauro Draoli C O N F E R E N Z A TA L 2 0 1 4 Europa 2020 e Agenda Digitale Strategia Europa 2020 per superare l'impatto della crisi finanziaria

Dettagli

1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA

1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA 1. P.T.I. PIATTAFORMA TELEMATICA INTEGRATA La Regione Siciliana ha intrapreso nell'ultimo decennio un percorso di modernizzazione che ha come frontiera la creazione della Società dell Informazione, ovvero

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO CHI SIAMO Workablecom è una Software House nata a Lugano con sede in Chiasso ed operante in tutto il Canton Ticino. E un System Integrator che crea e gestisce soluzioni

Dettagli

Software Servizi Progetti. per la Pubblica Amministrazione e le Aziende

Software Servizi Progetti. per la Pubblica Amministrazione e le Aziende Software Servizi Progetti per la Pubblica Amministrazione e le Aziende SOLUZIONI AD ELEVATO VALORE AGGIUNTO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E LE AZIENDE Maggioli Informatica unitamente ai suoi marchi Cedaf,

Dettagli

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Milano, 7 Giugno 2012 Cloud Computing: una naturale evoluzione delle ICT Trend n. 1 - ICT Industrialization

Dettagli

Ricca - Divisione I.T.

Ricca - Divisione I.T. Ricca - Divisione I.T. Information Technology & Security Partner Profilo B.U. e Offerta Servizi Ricca Divisione I.T. Information Technology & Security Partner La Mission La nostra missione è divenire il

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government

Il progetto P.E.O.P.L.E. Progetto Enti On-line Portali Locali E-government Il progetto P.E.O.P.L.E. Dimensioni del progetto Presentato da 55 enti con quasi 7,4 milioni di abitanti, circa il 13% della popolazione nazionale. P.E.O.P.L.E. si basa su un budget iniziale complessivo

Dettagli

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI:

ASSEGNA LE SEGUENTI COMPETENZE ISTITUZIONALI AGLI UFFICI DELLA DIREZIONE GENERALE OSSERVATORIO SERVIZI INFORMATICI E DELLE TELECOMUNICAZIONI: IL PRESIDENTE VISTO il decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163 e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l art. 8, comma 2, ai sensi del quale l Autorità stabilisce le norme sulla propria

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture TRASFORMARE LE COMPAGNIE ASSICURATIVE Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture Costruire la compagnia digitale? L approccio DDway alla trasformazione dell IT Un percorso

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Softlab S.p.A. Company Profile

Softlab S.p.A. Company Profile Softlab S.p.A. Company Profile Softlab Softlab è una tech-company specializzata nella progettazione, produzione e sviluppo evolutivo di tecnologie, sistemi, soluzioni e outsourcing nell ambito dell Information

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013

DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013 DELIBERAZIONE N X / 1053 Seduta del 05/12/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP.

ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP. INTERVISTA 13 settembre 2012 ANALISI DI UN CASO DI EVOLUZIONE NELL ADOZIONE DELLA SOLUZIONE PROJECT AND PORTFOLIO MANAGEMENT DI HP. Intervista ad Ermanno Pappalardo, Lead Solution Consultant HP Software

Dettagli

DeltaDator S.p.A. Piccola e media impresa Banche e Assicurazioni Pubblica Amministrazione

DeltaDator S.p.A. Piccola e media impresa Banche e Assicurazioni Pubblica Amministrazione DeltaDator S.p.A. DeltaDator S.p.A., la più importante realtà nel mercato IT (Information Technology) del Trentino Alto Adige, si è costituita nel dicembre del 2001. DeltaDator è il risultato della fusione

Dettagli

PMO: così fanno le grandi aziende

PMO: così fanno le grandi aziende PMO: così fanno le grandi aziende Tutte le grandi aziende hanno al loro interno un PMO - Project Management Office che si occupa di coordinare tutti i progetti e i programmi aziendali. In Italia il project

Dettagli

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1

IL PROFILO DELL AZIENDA. Cherry Consulting S.r.l 1 IL PROFILO DELL AZIENDA 1 Chi siamo e la nostra missione Chi siamo: un gruppo di manager che hanno maturato esperienze nella consulenza, nel marketing, nella progettazione, nella vendita di soluzioni e

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti Premessa Il rapporto tra open source e innovazione è un

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE Lucia Picardi Responsabile Marketing Servizi Digitali Chi siamo 2 Poste Italiane: da un insieme di asset/infrastrutture

Dettagli

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi

Cloud Computing Stato dell arte, Opportunità e rischi La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso l'impiego

Dettagli

DDway E-Fashion Uno straordinario patrimonio di esperienze comuni

DDway E-Fashion Uno straordinario patrimonio di esperienze comuni DDway E-Fashion Uno straordinario patrimonio di esperienze comuni Luca Tonello - DDway Channel Manager Verona, 02/10/2014 DDway Fashion&Retail 200 Professionisti 180 Clienti 15.000 Utenti Soluzioni Gestionali

Dettagli

Un idea di futuro. Gianni Camisa. Milano, ICT Trade Special Edition. 21 maggio 2013

Un idea di futuro. Gianni Camisa. Milano, ICT Trade Special Edition. 21 maggio 2013 Un idea di futuro Gianni Camisa Milano, ICT Trade Special Edition 21 maggio 2013 2 Condividere un idea di futuro Il futuro, spesso, nasce dal passato Ci vuole coraggio, ma anche finanza Serve un punto

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Soluzioni e Governance IT nell era del Cloud DR to the Cloud. Una risposta al 50-bis? MATTEO RIGHETTI Ufficio Gestione Sistemi FORUM PA 2012

Soluzioni e Governance IT nell era del Cloud DR to the Cloud. Una risposta al 50-bis? MATTEO RIGHETTI Ufficio Gestione Sistemi FORUM PA 2012 Soluzioni e Governance IT nell era del Cloud DR to the Cloud. Una risposta al 50-bis? FORUM PA 2012 Roma, venerdì 18 maggio 2012 MATTEO RIGHETTI Ufficio Gestione Sistemi Contenuti Contesto di riferimento

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Costa Crociere SpA, parte. Purchase Order

Costa Crociere SpA, parte. Purchase Order SUPPLY CHAIN COLLABORATION Purchase Order Integration: il caso Costa Crociere di L. Mattazzi, M. Crivello Luca Mattazzi, Finance & Supply Chain Systems Director Costa Crociere Massimo Crivello, Line Manager

Dettagli

Infrastrutture a Banda Larga per l E-government: la nuova frontiera della Pubblica Amministrazione

Infrastrutture a Banda Larga per l E-government: la nuova frontiera della Pubblica Amministrazione Infrastrutture a Banda Larga per l E-government: la nuova frontiera della Pubblica Amministrazione Claudio Chiarenza Responsabile Business Unit Product Italtel Indice eeurope 2005: An information society

Dettagli

egovernment e Cloud computing

egovernment e Cloud computing egovernment e Cloud computing Alte prestazioni con meno risorse Giornata di studio CNEL Stefano Devescovi Business Development Executive IBM Agenda Quali sono le implicazioni del cloud computing? Quale

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo I trend tecnologici che influenzano le nostre imprese? Collaboration Sentiment

Dettagli

Le attività generatrici di valore nelle e-company: dalla catena alla rete del valore nelle relazioni intersistemiche

Le attività generatrici di valore nelle e-company: dalla catena alla rete del valore nelle relazioni intersistemiche Le attività generatrici di valore nelle e-company: dalla catena alla rete del valore nelle relazioni intersistemiche 1. La e-company: definizione e caratteristiche 2. Le tre direttrici di sviluppo del

Dettagli

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION ISA ICT Value Consulting La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi

Dettagli

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Raffaello Balocco School of Management Politecnico di Milano 26 Giugno 2012 Il mercato del cloud mondiale: una crescita inarrestabile According to IDC Public

Dettagli

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector PloneGov.org Open source collaboration for the public sector Assessora Fortunata Dini Navacchio, 04 Dicembre 2008 Quadro normativo Obiettivi strategici Conferenza di Lisbona del 2000 Il passaggio ad un

Dettagli

mysap ERP: IL VOSTRO SETTORE. IL VOSTRO BUSINESS. IL VOSTRO FUTURO.

mysap ERP: IL VOSTRO SETTORE. IL VOSTRO BUSINESS. IL VOSTRO FUTURO. mysap ERP mysap ERP mysap ERP: IL VOSTRO SETTORE. IL VOSTRO BUSINESS. IL VOSTRO FUTURO. mysap ERP è la soluzione più completa esistente sul mercato internazionale, progettata in modo specifico per soddisfare

Dettagli

Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016

Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016 GRUPPO TELECOM ITALIA Il Piano Industriale 2014-2016 Gruppo Telecom Italia Linee Guida del Nuovo Piano Industriale 2014-2016 - 1 - Piano IT 2014-2016 Digital Telco: perché ora I paradigmi di mercato stabile

Dettagli

L unica Azienda in Italia con infrastrutture dedicata al Cloud Computing

L unica Azienda in Italia con infrastrutture dedicata al Cloud Computing RECONSULT è una società di servizi con decennale esperienza nel mondo del Credito Cooperativo e in partnership con CloudItalia propone soluzioni innovative per migliorare l efficienza dei processi organizzativi.

Dettagli

Cyber Security Architecture in Sogei

Cyber Security Architecture in Sogei Cyber Security Architecture in Sogei P. Schintu 20 Maggio 2015 Cybersecurity Sogei S.p.A. Summit - Sede - Legale Roma, Via 20 M. maggio Carucci n. 2015 99-00143 Roma 1 SOGEI, infrastruttura IT critica

Dettagli

Premio Innovazione ICT Smau Business Roma. Roma, 24 marzo

Premio Innovazione ICT Smau Business Roma. Roma, 24 marzo Premio Innovazione ICT Smau Business Roma 1 Pierantonio Macola Amministratore Delegato Smau 2 Il nuovo ruolo di Smau In due giorni tutta l innovazione di cui hanno bisogno le imprese e le Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A.

Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A. Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A. Seminario sulle Convenzioni CONSIP in ambito ICT 28 Novembre 2003 Palazzo del Consiglio Regionale Sala Sinni Agenda 1. Apertura

Dettagli

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM

enclose CRM Engineering Cloud Services IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING runs on Microsoft Dynamics CRM enclose Engineering Cloud Services CRM runs on Microsoft Dynamics CRM IL CRM AS A SERVICE DI ENGINEERING EncloseCRM EncloseCRM è la proposta Software as a Service di Engineering per offrire al mercato

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

SAP per la Pubblica Amministrazione SAP PER L E-GOVERNMENT

SAP per la Pubblica Amministrazione SAP PER L E-GOVERNMENT SAP per la Pubblica Amministrazione SAP PER L E-GOVERNMENT E-GOVERNMENT: VERSO UN MODELLO DI ECCELLENZA Alla luce della costante evoluzione delle condizioni economico-sociali, le Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Comunità della Val di Non. Gestione associata in materia informatica

Comunità della Val di Non. Gestione associata in materia informatica in materia Presentazione in sintesi del servizio in gestione Incontri territoriali Gennaio 2013 1 Finalità dell incontro Con questi incontri d ambito ci poniamo l obiettivo di illustrare ad amministratori

Dettagli

CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice

CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice Dematerializzazione e Transazioni elettroniche: una necessità per lo sviluppo 0 Paolo Angelucci Presidente Assinform Milano, 1 dicembre 2011 Il profilo

Dettagli

Consulenze «Success fee» e a progetto per l ottimizzazione dell ICT PROFILO DELL AZIENDA

Consulenze «Success fee» e a progetto per l ottimizzazione dell ICT PROFILO DELL AZIENDA Consulenze «Success fee» e a progetto per l ottimizzazione dell ICT PROFILO DELL AZIENDA Chi siamo Chi siamo: un gruppo di manager che hanno maturato esperienze nella consulenza, nel marketing, nella progettazione,

Dettagli

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A.

Dalla strategia all implementazione: proposte concrete per l innovazione nella P.A. Milano, 18 novembre 2009 Gestione della conformità alle normative, Dematerializzazione e Collaborazione in tempo reale: il valore di una piattaforma integrata per gli Enti Pubblici Locali Dalla strategia

Dettagli

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011

Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 Premio Innovazione ICT Smau business Bari 2011 0 La metodologia Rilevanza per l impresal Innovatività Benefici di business Candidature 81 Imprese e PA finaliste 16 Imprese e PA vincitrici 6 1 Le categorie

Dettagli

UN SALTO DI QUALITA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

UN SALTO DI QUALITA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE UN SALTO DI QUALITA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Snellimento organizzativo, egovernment, servizi ai cittadini: il rinnovamento della PA trova slancio nelle tecnologie e soluzioni per la gestione dei

Dettagli

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta: opportunità e sfide in un momento di crisi Mariano Corso School of Management Politecnico di Milano Milano, 23 ottobre 2009 Ricerca ALCUNI

Dettagli

05.06.2015 ORDINE DI SERVIZIO n. 19/15 SISTEMI INFORMATIVI

05.06.2015 ORDINE DI SERVIZIO n. 19/15 SISTEMI INFORMATIVI SISTEMI INFORMATIVI Nell ambito della realizzazione del Piano Industriale del Gruppo, Sistemi Informativi è uno dei principali partner di riferimento delle funzioni di business e, di concerto con il Marketing

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014

Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 Comune di Sondrio PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ DEL COMUNE DI SONDRIO 2012-2013-2014 1. PREMESSA Con la redazione del presente Programma Triennale per la trasparenza e l integrità,

Dettagli

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15

Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 PROT. 5585/2015 Proposta organizzativa per CdA del 29/7/15 ARCA S.p.a. Organigramma Presidenza Relazioni Istituzionali e Comunicazione Segreteria Generale e Affari Societari Program Management e Internal

Dettagli

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche

Il sistema documentario nella Intranet della Regione Marche Seminario di studio: Dai sistemi documentali al knowledge management Un opportunità per la Pubblica Amministrazione Gestione documentale e knowledge management Roma, 15 aprile 2003 MAURO ERCOLI BEATRICE

Dettagli

soluzioni Sviluppo Progetti Informatici Server Based Computing

soluzioni Sviluppo Progetti Informatici Server Based Computing azienda Projest nasce nel 1999 per iniziativa di un gruppo di professionisti con esperienza decennale quali responsabili di funzioni operative in aziende medio-grandi e con solide competenze nell approccio

Dettagli

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze

SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Caso di successo Microsoft Integration SACE BT SACE BT realizza su tecnologia Microsoft la piattaforma di gestione delle polizze Informazioni generali Settore Istituzioni finanziarie Il Cliente Il Gruppo

Dettagli