Perché abbiamo bisogno delle banche digitali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Perché abbiamo bisogno delle banche digitali"

Transcript

1 Perché abbiamo bisogno delle banche digitali Per mezzo millennio le banche commerciali hanno operato utilizzando la distribuzione fisica. Per mezzo secolo la prospettiva della distribuzione elettronica ha messo in discussione questo modello. Alla fine della prima decade del nuovo millennio la distribuzione elettronica si è finalmente evoluta e i suoi meccanismi oggi sono assodati. Purtroppo però la maggior parte delle banche è rimasta bloccata nel XX secolo. È giunto il momento di ribaltare questo modello e di concentrarsi sulle piattaforme elettroniche, dove la distribuzione fisica è la ciliegina sulla torta, e non il contrario. Quando si discute del futuro delle banche commerciali, gli argomenti sono ricorrenti e mi vengono poste spesso domande di questo tipo: «Quindi fenomeni come Second Life e Facebook sono solo mode passeggere o sono veramente importanti per il futuro delle banche commerciali?». Io rispondo che la domanda è viziata perché dimostra che chi l ha fatta è uno straniero digitale. «Straniero digitale» e «nativo digitale» sono due termini coniati da Marc Prensky e si riferiscono al rapporto delle diverse generazioni con le tecnologie digitali 1. Secondo le definizioni di Prensky, 1 Marc Prensky, Digital Natives, Digital Immigrants, «On The Horizon», 5, 9, Perché abbiamo bisogno delle banche digitali 5

2 uno «straniero digitale» è un adulto che è a suo agio nell utilizzo delle più recenti tecnologie basate sulla rete, mentre i nativi digitali sono le nuove generazioni, cresciute con la presenza costante di Internet nella loro vita. Gli appartenenti alla categoria dei nativi digitali sono conosciuti anche come «Generazione D», o «i-pop»... chiamateli come volete. Questa gente non pensa a Internet: semplicemente vive la propria vita e considera la rete, la tecnologia mobile e tutti gli altri canali digitali perfettamente integrati con il loro mondo. Non pensano a filiali, call center, Internet e così via: semplicemente considerano queste cose come parti integranti della vita, ed è qui che i responsabili delle banche commerciali sbagliano, perché le banche sono gestite da alieni o immigrati digitali che non capiscono fino in fondo la vita digitale. Per esempio, da sempre le banche commerciali dispongono di una solida rete di filiali. Hanno introdotto gli sportelli bancomat negli anni Settanta, i call center negli anni Ottanta, Internet negli anni Novanta e stanno introducendo la tecnologia mobile negli anni Duemila. Ogni singolo canale viene aggiunto come uno strato supplementare sulle fondamenta della torta della distribuzione delle filiali: le reti di filiali sono le fondamenta, mentre la distribuzione elettronica è la ciliegina sulla torta. Ecco perché le banche commerciali parlano di strategie multicanale, per mezzo delle quali cercano di integrare il canale dei call center con il canale Internet, e tentano di rendere la banca mobile e il canale dei call center interoperabili. Buttano all aria la gestione delle relazioni coi clienti (CRM, Customer Relationship Management) per garantire coerenza tra il canale delle filiali e quello di Internet. La mia obiezione è questa: le banche dispongono di un solo canale. Non dispongono di canali multipli, canali call center, canali Internet, canali mobili e così via, ma solo di un canale elettronico che sta alla base e rappresenta le fondamenta di tutti i punti di raccordo: mobile, telefono, Internet e filiali. Il canale digitale si basa su tecnologie IP (Internet Protocol), così come la filiale, peraltro. Ecco il grande cambiamento: le banche dovrebbero smettere di pensare ai canali e semplicemente riconoscere che sono pronte per il digitale. I call center, gli sportelli bancomat, la filiale, Internet, la tecnologia mobile: tutto è pronto per il digitale e per questo la banca è diventata digitale, basata su 6 PARTE 1. LE BANCHE DIGITALI

3 piattaforme digitalizzate che raggiungono ogni angolo nascosto, ogni recesso, tendine o sinapsi della banca. Questo tipo di ragionamento dimostra la pecca fondamentale della maggior parte della logica bancaria, in quanto molte banche sono ancora organizzate per strati di complessità e retaggio. I canali bancomat, i call center e Internet sono stati concepiti come strati di una torta e creati quando le fondamenta erano le filiali fisiche. I canali elettronici sono stati concepiti come complementari al canale fondamentale delle filiali: ecco perché sono stati spesso separati e patiscono la mancanza di integrazione reciproca, perché le banche sono state concepite su un modello di distribuzione fisica, sul quale sono stati adagiati gli elementi elettronici. Tuttavia oggi, e certamente domani, la popolazione sarà composta in maggioranza da nativi digitali. Con l incremento e l evoluzione della generazione digitale, e in un mondo che sarà popolato interamente da nativi digitali, quale sarà il ruolo di banche costruite su un modello di distribuzione fisica, sul quale sono stati adagiati gli elementi elettronici? È tempo di ribaltare questa concezione e di pensare ai processi bancari come struttura elettronica. È tempo di guardare in faccia la realtà e ammettere che le banche commerciali non sono una struttura di distribuzione fisica con i canali elettronici in cima ma, al contrario, una struttura di distribuzione elettronica con in cima i canali elettronici e fisici. È tempo che le banche diventino digitali. Ciò significa dimenticare il passato e cominciare da capo. Come si costruirebbe la banca di oggi se le reti digitali fossero le fondamenta e i call center, Internet, le tecnologie mobili e le filiali fossero solo la ciliegina sulla torta? Dove si costruirebbero le filiali, e come si costruirebbero se fossero complementari e marginali rispetto alle fondamenta elettroniche? Che tipo di personale si assumerebbe, e secondo quali modalità, se la differenziazione fondamentale della banca fosse la sua base digitale invece della struttura delle filiali? Di fatto qualsiasi banca lanciata oggi come nuovo investimento ragionerebbe in questo modo e, con la giusta leadership e la giusta implementazione, straccerebbe la debole concorrenza di molti mercati legati ancora a strutture e ragionamenti vetusti. Perché abbiamo bisogno delle banche digitali 7

4 Pensate alla banca come a una rete digitale fondamentale, con strati di distribuzione in cima e con le filiali come ciliegina sulla torta. È ora di cambiare. Progettare la banca digitale La banca digitale di nuova generazione deve essere progettata basandosi necessariamente sui clienti e sui dipendenti. Partendo da qui, le banche devono pensare a come combinare processi e struttura organizzativa, ottimizzando le risorse digitali per essere in grado di raggiungere e assistere clienti e dipendenti. Le banche devono infine considerare come gli edifici tradizionali si inseriscono nella nuova struttura digitale, in modo da sostenere la struttura organizzativa fisica che utilizzerà la rete informatica. Le banche stanno lavorando sull ultima opzione e, realizzando investimenti in nuove attività, potrebbero riuscirci egregiamente. Tuttavia, avendo iniziato anni fa a costruire strutture fisiche, oggi le banche devono trovare il modo di coniugare due mondi diversi, e lo stanno facendo incentrando le proprie architetture digitali sul ricablaggio dei vecchi edifici che intendono continuare a utilizzare come parte di questo processo. Il concetto più importante da tenere in considerazione a questo punto è la costruzione dell architettura digitale. Cosa significa in pratica? Significa che le banche devono capire che il processo di digitalizzazione le ha delegittimate e che devono trovare un modo per riaffermarsi. In quanto attività digitali, tutti i processi bancari possono essere ridotti a puri e semplici bit e byte ma, quel che più conta, la banca può essere considerata come la somma di tre attività in una: la realizzazione di prodotti, l elaborazione di transazioni e la vendita di servizi. In questo contesto la digitalizzazione dei processi bancari diventa più interessante a livello strategico. Per prima cosa, i prodotti sono stati decostruiti. Ogni prodotto bancario può essere ridotto al minimo comune denominatore dei suoi componenti, per poi essere ricostruito in forme di utilizzo e strutture nuove. Questo sistema bancario basato su diversi componenti richiede che le diverse risorse siano trasformate in un interfaccia base, o se preferite in oggetto, per poi essere messe a disposizione dei 8 PARTE 1. LE BANCHE DIGITALI

5 clienti che le assembleranno come meglio credono. In altre parole non esistono più insiemi di prodotti integrati, ma semplicemente prodotti bancari sotto forma di applicazioni che i clienti personalizzano in base alle proprie esigenze. Per quanto riguarda l elaborazione, l architettura si fonda sulla prospettiva di prodotti basati sulle applicazioni, e si cominciano a considerare i processi come codici open source. I processi digitali basati su codici open source sono ormai molto diffusi e hanno cambiato le carte in tavola, dal funzionamento dei sistemi operativi, primo su tutti Linux, al modo in cui Google estende il suo onnipotente raggio d azione. Prendendo spunto da questi processi open source PayPal ha lanciato X, un servizio dedicato agli sviluppatori per i processi PayPal basato sulle API (Application Program Interface), o pacchetti di funzionalità. Le API permettono a chiunque di prelevare PayPal e di utilizzarlo nel proprio sistema e, come le applicazioni dei prodotti bancari, consentono a terze parti di integrare PayPal in qualsiasi codice o operazione desiderata. Ne è risultata una crescita sostanziale e improvvisa dell importanza di PayPal, che ha portato Citi ad adottare un approccio simile quando l azienda ha annunciato nel corso del SIBOS (SWIFT International Banking Operations Seminar) 2013 che i propri servizi di transazione sarebbero stati resi disponibili come API. In altre parole, tutti i processi bancari oggi si basano su codici open source, a disposizione di chiunque sia in grado di fare proposte utilizzando le API, senza bisogno di laboriose configurazioni. Infine anche il rapporto con il cliente è cambiato. Prima si trattava di un rapporto umano e diretto (one-to-one), poi è diventato remoto, su larga scala (one-to-many); ora si parla di nuovo di un rapporto one-to-one, ma digitale. In questo ambito entra in gioco il concetto di Big Data 2 (insiemi di dati estesi e complessi) nella gestione di rapporti remoti sfruttati attraverso una personalizzazione di massa. Quest ultima può essere ottenuta unicamente offrendo servizi contestuali a ciascun cliente al momento più adatto. Ciò significa analizzare tonnellate 2 Per ulteriori approfondimenti sul concetto di Big Data si vedano pp Perché abbiamo bisogno delle banche digitali 9

6 di byte di dati relativi ai clienti in modo da individuare, facendo attenzione ad autorizzazioni e privacy, i servizi contestuali di cui il cliente ha bisogno nel quotidiano. Se il consumatore passa davanti a un autosalone, è meglio pubblicizzare una polizza assicurativa a basso prezzo o un piano di finanziamento per acquistare un auto? Se sta uscendo da un casinò, è meglio proporgli un prestito o l indirizzo di una clinica per il trattamento delle dipendenze? Se sta uscendo dal reparto di ginecologia di un ospedale, è meglio consigliare un piano d investimento per i figli o l indirizzo di una clinica che pratica interruzioni di gravidanza? Alcuni di questi temi possono apparire controversi, ma di fatto stiamo già assistendo a offerte contestuali che si trasformano in strumenti finanziari attraverso Google Wallet. Lo scopo di queste offerte è tenere traccia del nostro percorso digitale, utilizzando le analisi di Big Data, in modo da poter formulare offerte di servizi intuitive sulla base del nostro stile di vita. Per esempio, dato che Google monitora le nostre ricerche sui televisori al plasma, quando passiamo davanti a un negozio di elettronica ci sarà uno sconto di 300 euro sul televisore sul quale ci siamo soffermati più a lungo in rete. L offerta, però, è valida solo per un ora, e solo mentre ci troviamo nei pressi di quel negozio di elettronica. Questa è la nuova realtà aumentata dell intimità col cliente ottenuta attraverso l analisi dei Big Data, e la vendita di prodotti bancari si baserà sull abilità di essere competitivi nell analisi di dati di massa, per ottenere una personalizzazione altrettanto estesa. Riassumendo, la digitalizzazione dei processi bancari è ormai diffusa, e tutte le risorse delle banche avranno la forma di pacchetti di strutture digitali, dove i prodotti saranno applicazioni, i processi saranno API e la vendita sarà contestuale, trasmessa attraverso Internet in mobilità in tempo reale. Detto questo, la sfida principale sarà capire cosa avverrà alle strutture fisiche delle banche quando la digitalizzazione totale prenderà il sopravvento. E in concreto? Le implicazioni per la banca fisica Trasformarsi in una banca digitale, con una rete digitale come concetto di base, rappresenta una vera sfida perché significa di 10 PARTE 1. LE BANCHE DIGITALI

7 fatto allontanarsi dal concetto di rete di filiali come supporto fondante. Per alcuni si tratta di pura speculazione accademica, in quanto oggi abbiamo le filiali e non possiamo sbarazzarcene, per cui si tratta di capire come utilizzare quelle esistenti. Io ho un opinione diversa. È chiaro che le filiali sono punti vendita fondamentali e che in futuro non si trasformeranno in centri di transazione. In passato, tuttavia, le filiali sono state centri di transazione, e oggi la domanda che tutti si pongono è questa: come possiamo trasformare i cassieri in venditori e le filiali in punti vendita? È difficilissimo trasformare i cassieri in venditori. Sarebbe un po come chiedere agli esperti di rischio di credito di occuparsi del servizio clienti. Potrebbe funzionare con uno o due di loro, ma la maggior parte dei cassieri preferirebbe restare tale. Quindi per prima cosa occorre assumere nuovo personale. Se ci si muove in questa direzione, durante il processo di cambiamento bisogna chiedersi se si intende trasformare in punti vendita le vecchie filiali dove si eseguivano transazioni. In caso affermativo, è necessario mantenere tutte le filiali? Alla fin fine, se è possibile sbarazzarsi delle transazioni automatizzandole, quante filiali saranno necessarie? Allo stesso modo, se si decide di eliminare le transazioni dalle filiali e di gestirle in remoto telefonicamente, mediante connessioni Internet e altri sistemi automatici self-service, tutti pronti per il digitale inclusi gli sportelli bancomat delle filiali, allora come si concepisce la nuova rete? Per questo motivo alcune strategie bancarie hanno un difetto di fondo, perché chi pensa che le filiali siano il punto di partenza continuerà a sprecare denaro. Al contrario, chi è convinto che il punto di partenza siano le reti digitali e costruisce i punti di congiunzione tra cui le filiali bancarie su queste reti, sarà molto più vicino alla strategia del futuro. Quindi, riassumendo: chi pensa che le reti digitali poggino semplicemente su strati di vecchie infrastrutture, reti, strategie di distribuzione e organizzazioni, sbaglia. Questa convinzione ha portato alla creazione di strutture che non comunicano fra loro, di processi laboriosi e di competenze inadeguate. Una strategia bancaria oggi deve necessariamente prendere le mosse da una banca pronta per il digitale. Se si dovesse concepire Perché abbiamo bisogno delle banche digitali 11

8 una banca di questo tipo, ecco le cose da chiedersi riguardo al tema delle filiali: Quante filiali mettere in cima? Quante sarebbero self-service totalmente automatizzate e quante punti vendita fisici? Quanti operatori assumere in queste filiali e di che tipo? Quali sarebbero i dati demografici dei clienti per ogni punto vendita, e come si conciliano le competenze degli operatori con questi clienti? Che fare degli operatori attualmente assunti, chi mantenere e chi liquidare? Quali sono le caratteristiche tecnologiche della filiale pronta per il digitale in questo contesto, e che livello di tecnologia prevedere per la filiale? Qual è il ruolo della tecnologia e come si pone nei confronti delle competenze degli operatori e dei dati demografici del cliente? La tecnologia è sufficientemente avanzata e quanto è migliore rispetto alla possibilità di trasferire il servizio su altri canali, come su Internet o attraverso centri di contatto? Come si concilia la struttura portante della nuova filiale digitale con i punti di contatto digitali alternativi? Si adattano perfettamente al singolo servizio elettronico digitale? Queste sono le domande che le banche commerciali stanno facendo, e alcune di esse stanno rispondendo... ma non è semplice. In ogni modo la rete deve essere il punto di partenza, una rete IP del XXI secolo e non la rete tradizionale del XX secolo o ancora precedente. Progettazione versus architettura delle banche Trasformarsi in banca digitale è assai complesso perché spesso si confonde la progettazione con l emozione, l architettura con la distribuzione e i canali con l infrastruttura. La concezione di banca digitale parte dall architettura: per questo continuo a fare riferimento alle fondamenta. Il concetto viene spesso confuso con la progettazione della banca, che è una 12 PARTE 1. LE BANCHE DIGITALI

9 cosa diversa. L architettura riguarda materiali, misure, attrito e strutture; la progettazione ha a che fare con l esperienza dell utente, il coinvolgimento del cliente, i rapporti umani e le relazioni, che possono essere face-to-face o screen-to-screen. I due concetti sono complementari. Chi progetta la banca deve partire dal cliente e concentrarsi sulle sue emozioni e sui suoi comportamenti. Tutto questo prende il nome di buyology. Buyology: l arte di comprendere i rapporti commerciali Il concetto di buyology è essenziale per concepire i processi bancari nel nuovo mondo della freakonomics, dove tutti faticano a comprendere i metodi da utilizzare per spingere il consumatore ad acquistare, ed è definita l arte di comprendere i rapporti commerciali. Si tratta di capire perché i consumatori acquistano e di creare occasioni di acquisto che possano ripetersi all infinito. In altre parole è l abilità di creare rapporti commerciali a lungo termine invece di acquisti «mordi e fuggi». I banchieri stanno imparando i concetti di buyology perché i sistemi tradizionali di vendita e di pubblicità non funzionano più. I consumatori non sono propensi ad acquistare e certamente non apprezzano il linguaggio commerciale. Quello che vogliono veramente è avere rapporti con aziende che dimostrano una profonda comprensione dei loro desideri e bisogni individuali. Questo è il concetto di buyology: arrivare alle esperienze del cliente attraverso il canale o i canali che egli stesso sceglie. Comprendere il concetto di buyology è oggi un preciso imperativo strategico per le banche, perché i rapporti commerciali sono diventati estremamente trasparenti grazie ai blog, a Facebook e agli altri social media. Questi network oggi permettono di portare alla luce insabbiamenti di qualsiasi genere: è il potere del consumatore del XXI secolo reso possibile da Internet. I social network oggi costringono le banche a dimostrare un integrità ineccepibile e un affidabilità assoluta, perché in caso contrario la verità verrebbe a galla. Anche nella realtà la fiducia è fondamentale in un rapporto, quindi le banche che non dimostrano la propria integrità si do- Perché abbiamo bisogno delle banche digitali 13

10 vranno accontentare di acquisti «mordi e fuggi», o rischieranno addirittura di risultare moleste. Il concetto di buyology significa quindi fidarsi profondamente l uno dell altro. I rapporti bancari si basano sulla fiducia e la fiducia è fragile, sia nei mercati d investimento che nella vendita al dettaglio. Per quanto riguarda le banche di investimento, il concetto di buyology è stato spinto a un ulteriore estremo: significa creare servizi che il cliente vuole e di cui ha bisogno, ma che non capisce. Di conseguenza il rapporto è caratterizzato dalla fiducia come forma di ignoranza. Un po come in un rapporto padre-figlio o confessore-peccatore, il compratore istituzionale è costretto a credere che il broker o il promotore di turno abbia a cuore i suoi interessi. Sfortunatamente il concetto è divenuto attuale grazie alle nuove regole riguardanti la best execution e la trasparenza, il che implica che il broker/venditore non sempre opera nel miglior interesse del cliente (ma davvero?!). Questa fiducia è stata messa alla prova anche da aziende come Enron, WorldCom e Parmalat, e si sta ancora analizzando con il fenomeno del credit crunch (la stretta creditizia). In effetti le recenti dichiarazioni della Banca d Inghilterra che, alla luce del crollo di Northern Rock, ha affermato di non comprendere più i mercati finanziari, sono preoccupanti. Quando i legislatori e i coordinatori dei mercati finanziari perdono la capacità di comprenderli, qualcosa deve cambiare. Buyology significa quindi conoscere il perché, il come, il cosa e il quando dei meccanismi di acquisto, e assicurarsi che la propria attività commerciale si posizioni al momento giusto, con le parole giuste... questi sono i versi di una canzone, e quelli successivi recitano «e sarai mia». Stabilire una relazione solida è un compito arduo. I futuri compratori non acquisteranno da soggetti di cui non si fidano o che non capiscono, ma piuttosto utilizzeranno le potenzialità dei social network per scoprire la verità e si orienteranno verso chi si dimostra integerrimo. In altre parole, buyology significa conoscere i clienti talmente a fondo da non considerarli veri e propri partner. Nelle relazioni, i rapporti devono essere paritari. Anche se è difficile capirsi veramente al primo appuntamento, prima o poi nel corso della relazione è necessario imparare a conoscersi, o il 14 PARTE 1. LE BANCHE DIGITALI

11 rapporto finirà. Questo è l approccio «mordi e fuggi» nelle relazioni commerciali. È un po come l avventura di una notte: se non c è interesse o empatia, finisce lì. Le relazioni si basano sulla comprensione e sul compromesso. Parliamo tanto di CRM, ma non abbiamo rapporti coi clienti; ai clienti si vende, mentre con un partner si ha un rapporto. Le banche che trasformano i cassieri in venditori o che impiegano broker aggressivi e senza scrupoli nel borsino si accorgeranno presto che la verità viene a galla. Invece di transazioni sostenibili realizzeranno molte vendite «mordi e fuggi». I veri rapporti basati sullo scambio equo e la fiducia dimostreranno di essere le relazioni commerciali sostenibili e durature del futuro. Cercasi architetti per la realizzazione di progetti digitali Se si dà per scontato che il futuro dei processi bancari sarà determinato da chi comprenderà meglio il concetto di buyology, per costruire la banca digitale un progettista partirebbe da qui. La banca si fonderebbe su tecniche digitalizzate per comprendere il cliente, in modo da creare processi partendo dal suo punto di vista. Conclusa la fase di progettazione, ci si rivolgerebbe a un architetto per la realizzazione del progetto digitale. Si entra così nel cuore della riprogettazione dei processi aziendali (BPR, Business Process Re-engineering), per cui si parla di riprogettazione dei processi quando si sta progettando, e di implementazione dei processi quando si sta realizzando il progetto. Gli architetti sono stati da poco coinvolti perché le fondamenta stanno cedendo: costruite con mattoni e malta, si sono incrinate a causa della rivoluzione tecnologica degli ultimi cinquant anni. La maggior parte delle banche se l è cavata riparando alla meglio le crepe, ma oggi finalmente affermano di voler sostituire alle fondamenta in mattoni basamenti tecnologici sotto forma di architetture digitalizzate. Il compito degli architetti è di rimpiazzare le fondamenta fisiche implementazione dei processi e quello del progettista è di capire quale sarà l aspetto dell edificio della nuova banca riprogettazione dei processi. Il paragone con il settore immobiliare illustra il concetto in modo soddisfacente: una casa o un edificio si basano su fondamenta. Quello che intendo dire è che, negli ultimi decenni, gli architetti Perché abbiamo bisogno delle banche digitali 15

12 hanno utilizzato le filiali come fondamenta, e che oggi utilizzerebbero infrastrutture IP. Ciò non significa che le filiali e le persone non abbiano importanza, ma la filiale e il confronto faccia a faccia hanno più a che fare col tipo di casa che si intende costruire. In altre parole, sono il design, il gusto, l arredamento, i mobili e gli altri dettagli. Un progettista potrebbe dire: «Voglio costruire un edificio di lusso, con centri di assistenza alla vendita per chi vuole un confronto faccia a faccia». In questo caso si costruirà una banca con fondamenta IP e parecchi centri di assistenza alla vendita, o filiali molto chic nel mondo reale. Un altro direbbe: «Voglio costruire un edificio a basso costo per l elaborazione di grandi volumi, con un minimo contatto fisico», nel qual caso si costruirebbero edifici con fondamenta IP e pochissime filiali nel mondo reale. In entrambi i casi le fondamenta sono i processi IP, e l architetto partirà da lì. Non fatevi però ingannare dal fatto che il mio discorso parte dalla tecnologia anziché dal cliente. In quanto architetto, o sviluppatore, della banca moderna partirei dalla tecnologia perché la tecnologia, in particolare le reti IP, è la materia prima per l edificio. In quanto progettista di processi, partirei dai clienti e dagli operatori, perché le persone fanno la differenza nel decidere chi entrerà nel mio edificio. Dal punto di vista dell architettura e dell implementazione penserei alla rete IP e a come costruirci sopra. Per quanto riguarda l aspetto della progettazione e della riprogettazione dei processi, partirei dalla seguente affermazione: «Progettare in base all esperienza che si desidera offrire ai clienti che si vogliono coinvolgere, creando processi e punti di contatto ai quali quei clienti vorranno accedere tramite voi e con voi». In altre parole, capire che tipo di clienti si vogliono e cosa vogliano quei clienti; costruire la propria banca e progettarla in base alle esperienze che si desiderano per i clienti; creare queste esperienze per attirare i comportamenti dei clienti tra il pubblico a cui si intende rivolgersi. Soddisfare i bisogni dei nativi digitali, degli immigrati o stranieri digitali e capire come i diversi progetti si rivolgono a questo insieme di clienti diversi. Che tipo di esperienze e comportamenti richiedono questi diversi clienti e come è meglio metterli in campo? 16 PARTE 1. LE BANCHE DIGITALI

13 Tutte queste domande riguardano i progettisti e non hanno nulla a che fare con l architettura. Una volta che il progetto è pronto, è possibile passarlo all architetto, che penserà a come costruire; e l architetto comincerà da un progetto di base, utilizzando le reti IP come fondamenta. Ci troviamo quindi di fronte a una separazione cruciale tra il progettista, che si concentrerà su processi, interazioni, persone e clienti, e l architetto, che penserà a materiali di costruzione, infrastrutture, reti e tecnologie. Non c è chiarezza su questa separazione i diversi canali, la progettazione dell edificio ecc. rispetto alle fondamenta della banca perché si confonde la riprogettazione dei processi con l implementazione dei processi stessi: la strategia dei canali è la progettazione dell edificio, mentre la strategia di costruzione sono i materiali digitali dell architetto. È necessario spostare l enfasi su una strategia con cui l architetto pone le fondamenta digitali, anziché cercare di preservare le vecchie fondamenta di mattoni. Si tratta dunque dei materiali di base e del fatto che questi materiali sono radicalmente diversi oggi, perché sono digitali e non fatti di mattoni. Ecco perché le banche devono intraprendere una radicale riprogettazione. Riprogettare significa rimpiazzare le fondamenta dell edificio; e, in ciò facendo, la strategia potrebbe anche cambiare, pur rimanendo in gran parte aperta alla strategia concorrenziale del progettista. Si tratta di una discussione separata, che non ha nulla a che fare con l architettura. L architetto sta solo cercando di capire come sostituire le fondamenta con la rete IP, e per questo il ruolo del progettista è di comunicargli cosa vuole costruire sopra le fondamenta: filiali, canali multipli o connessioni elettroniche. I due ruoli, quello dell architetto e quello del progettista, sono complementari ma allo stesso tempo distinti e separati. Il motivo per cui la riprogettazione è iniziata, tuttavia, è il crollo delle fondamenta, del modello di filiale di mattoni, che dev essere sostituito da una nuova architettura, ossia dalle reti IP. E, come continuo a ripetere, l architettura è legata alla progettazione, ma allo stesso tempo separata da essa. Per concludere, oggi il problema è che le banche poggiano per lo più su fondamenta fatte di filiali, e questo le costringe a Perché abbiamo bisogno delle banche digitali 17

14 realizzare progetti poco efficaci, che non rispecchiano il modo in cui intendono agire. Ecco perché stanno assumendo architetti per rimpiazzare quelle fondamenta con reti IP; gli architetti, a loro volta, pongono alle banche la domanda fondamentale: «Quale tipo di progetti desiderate costruire sulle fondamenta?». Alcuni progettisti vogliono ripensare le filiali, altri le vogliono chiudere, altri ancora intendono integrarle in piattaforme comuni con canali e connessioni elettroniche, mentre c è chi vuole solo connessioni elettroniche. È una questione di scelta ma, dato che è necessario sostituire le fondamenta, tanto vale ripensare, riprogettare e infondere nuove energie per sfruttare al meglio le nuove fondamenta. L era digitale richiede una banca digitale In questo capitolo ci siamo concentrati sulla progettazione della banca digitale come evoluzione della banca fisica, e abbiamo scoperto che la nuova banca è molto diversa. È delegittimata, e ha bisogno di riaffermarsi. È modulare e plug-and-play, non più integrata e end-to-end. È remota e umana e non locale e faccia a faccia. Ma, fondamentalmente, ha un nucleo digitale, dal quale scorre il flusso logico. Questo ci porta a una sfida diversa ma molto chiara per la futura banca digitale: trasformare un attività integrata secondo un modello verticale che utilizza un processo clienti end-to-end e che si organizza sui prodotti e sui canali in un attività a struttura orizzontale. La nuova attività è progettata per offrire al cliente nuove funzionalità dove ne ha bisogno e si organizza in base ai dati del cliente. Questo rappresenta un grosso problema per molti, ed è così importante per il tema che stiamo trattando da meritare un analisi passo per passo. Prima di tutto, le banche sono state create per occuparsi delle necessità finanziarie dei privati e delle aziende, sono state autorizzate a operare in un mondo separato e avevano il completo controllo di quell ambito. Tutte le operazioni, dai depositi ai prestiti, erano appannaggio delle banche, che si organizzavano in base a questo. Di conseguenza la maggior parte delle banche ha realizzato operazioni basate sui prodotti: trasferimenti di denaro, mutui, 18 PARTE 1. LE BANCHE DIGITALI

15 carte, prestiti, assicurazioni ecc. Tutte queste operazioni venivano fornite attraverso un solo canale: la filiale. Più tardi è comparso un nuovo canale, il rappresentante diretto: i venditori avevano sede nelle filiali e queste ultime erano al loro servizio. Poi è stata la volta di un altro canale: il call center. Il call center era in sostanza una nuova enorme filiale remota, e richiedeva una nuova struttura operativa. Ma i dati di base potevano essere forniti dai sistemi basati sulle filiali, quindi la nuova struttura era progettata principalmente come un ulteriore strato di quei sistemi, per mettere a disposizione informazioni per tutti i prodotti bancari. Gli operatori dei call center faticavano, a volte con almeno sei finestre aperte contemporaneamente sullo schermo per avere un quadro generale delle necessità dei clienti, ma sopravvivevano. In seguito è apparso un nuovo canale: Internet. All inizio le banche pensarono che l avvento della rete avrebbe portato alla chiusura delle filiali, e cominciarono a investire copiosamente per trasferire i servizi dalle filiali a Internet. Tuttavia i dati di base erano ancora contenuti in strutture a sé stanti e Internet non rispecchiava la visione del mondo dei clienti. La banda larga non era ancora disponibile e i clienti erano riluttanti a rinunciare al contatto con la filiale. Quindi le banche considerarono Internet come un altro strato da aggiungere al sistema basato sulle filiali, insieme ai call center. Le banche nel frattempo erano bloccate in una struttura basata su processi integrati verticali, costruiti attorno a prodotti inadatti alla nuova dimensione multi-servizi in cui erano inseriti. Ma tutto sommato non c erano grossi problemi: utilizzando sistemi middleware, qualche espediente, un po di fumo e qualche specchio, funzionava ugualmente. In seguito è arrivata la tempesta perfetta della mobilità, del cloud (un gran numero di computer collegati tra loro mediante una rete di comunicazione in tempo reale, come Internet) e dei Big Data, il tutto accresciuto dai tweet e dall utilizzo dei social network 24 ore su 24, e la maggior parte dei banchieri ha pensato: «E adesso che si fa?». La sfida è proprio questa: la banca non può sfruttare i dati, che sono bloccati in strutture impenetrabili, e non può soddisfare le necessità dei clienti, perché ha stratificato i canali sui prodotti. Perché abbiamo bisogno delle banche digitali 19

16 Quindi deve servirsi dei dati in mobilità, perché ha perduto il processo end-to-end mentre i clienti hanno cominciato a utilizzare solo le app, le parti dei processi e le funzionalità necessarie. Ora occorre organizzare la banca sulla base dei dati del cliente e poi sfruttare quei dati in forma di app attraverso il cloud, fino ai dispositivi mobili. Impossibile. Forse. Forse un modo c è. Occorre sbarazzarsi completamente dei vecchi sistemi e rimpiazzarli con nuovi nuclei di sistemi che possano mettersi al servizio della banca, e quindi del cliente, in un modo adatto al XXI secolo. E come si fa? Cambiare il nucleo dei sistemi è come sostituire i motori di un aeroplano a 6000 metri d altezza: è praticamente impossibile. Sempre più banche, però, lo stanno facendo, non senza problemi ovviamente, ma cambiare il nucleo dei sistemi significa proprio questo: è impossibile ricostruire una banca sulla base dei dati dei clienti se questi sono imprigionati in sistemi vetusti e inaccessibili, e legati a canali inadeguati.

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago

dal 2007 - Kryptos LA PERSONA ECCELLENZE: Lorenzo Zago ECCELLENZE: Lorenzo Zago dal 2007 - Kryptos LA PERSONA Nel corso della storia, la libertà di scelta è stata una grande conquista da parte dell uomo. Oggi, la maggior parte di noi vive in Paesi dove è possibile

Dettagli

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati.

ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 1 ESB perché? Dare una svolta all'azienda grazie all'integrazione Dati. 2 Indice generale Abstract...3 Integrare: perché?...3 Le soluzioni attuali...4 Cos'è un ESB...5 GreenVulcano ESB...6 3 Abstract L'integrazione

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Sezione: 10. RIEPILOGO E COSTI DELLA PIATTAFORMA

Sezione: 10. RIEPILOGO E COSTI DELLA PIATTAFORMA Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 10. RIEPILOGO E COSTI DELLA PIATTAFORMA Tutto ciò che ti serve e quanto devi investire per cominciare Ricapitoliamo quali sono gli strumenti e le risorse

Dettagli

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale

Le caratteristiche must have del software gestionale ideale Le caratteristiche must have del software gestionale ideale ww.microsa Quali sono i principali elementi da tenere in considerazione per la scelta del Quali software sono i ottimale? principali elementi

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT

AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT CUSTOMER SUCCESS STORY Ottobre 2013 AT&S Aumenta l Efficienza e l Agilità del Business Tramite il Miglioramento della Gestione IT PROFILO DEL CLIENTE Settore: Manifatturiero Azienda: AT&S Dipendenti: 7500

Dettagli

CRM: Come le PMI possono organizzare la loro attività senza costi di licenza

CRM: Come le PMI possono organizzare la loro attività senza costi di licenza CRM: Come le PMI possono organizzare la loro attività senza costi di licenza Il Customer Relationship Management (CRM) punta a costruire, estendere ed approfondire le relazioni esistenti tra un'azienda

Dettagli

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido

Sfrutta appieno le potenzialità del software SAP in modo semplice e rapido Starter Package è una versione realizzata su misura per le Piccole Imprese, che garantisce una implementazione più rapida ad un prezzo ridotto. E ideale per le aziende che cercano ben più di un semplice

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations CUSTOMER SUCCESS STORY LUGLIO 2015 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Azienda: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli

Il ruolo delle piattaforme nella distribuzione dei Fondi. Milano 28 gennaio 2015

Il ruolo delle piattaforme nella distribuzione dei Fondi. Milano 28 gennaio 2015 Il ruolo delle piattaforme nella distribuzione dei Fondi Milano 28 gennaio 2015 Stefano Sardelli Direttore Generale Presidente MILLENNIUM Sim La demografia incide in modo molto importante sulla crescita

Dettagli

CRM: IL FUTURO DEL MARKETING ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DEL CLIENTE

CRM: IL FUTURO DEL MARKETING ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DEL CLIENTE UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI UDINE FACOLTÁ DI ECONOMIA Corso di Laurea in Economia Aziendale Esame di Laurea CRM: IL FUTURO DEL MARKETING ATTRAVERSO LA CONOSCENZA DEL CLIENTE Tutore: Prof. Maria Chiarvesio

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

SmartPay. Making the complex simple

SmartPay. Making the complex simple SmartPay Making the complex simple 2 Le sfide sono all ordine del giorno per un impresa che vuole raggiungere il successo. Per ampliare i propri affari bisogna affrontare scelte impegnative, per questo

Dettagli

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti 2015 Un sistema di sicurezza evoluto 01 LA VIDEOSORVEGLIANZA 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI La videosorveglianza è un evoluto sistema di

Dettagli

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè EVENTO OLIVETTI Milano, via Savona 15 Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè Buon giorno a tutti, è per me un piacere oggi partecipare a questo evento organizzato per la presentazione della nuova

Dettagli

Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta

Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta Mutate esigenze dei clienti Nuove offerte della Posta Intervento di Susanne Ruoff Direttrice generale della Posta Svizzera 10 giugno 2013 FA FEDE IL DISCORSO EFFETTIVAMENTE PRONUNCIATO Gentili Signore,

Dettagli

CRM - Nuova visione organizzativa per eccellere nella soddisfazione dei clienti

CRM - Nuova visione organizzativa per eccellere nella soddisfazione dei clienti CRM - Nuova visione organizzativa per eccellere nella soddisfazione dei clienti Cos è il CRM Customer Relationship Management Che cos è un cliente? In quanti modi definire il CRM? I vantaggi di CRM. Il

Dettagli

PORTFOGLIO PER PROCESSI OTTIMALI

PORTFOGLIO PER PROCESSI OTTIMALI Profilo aziendale PORTFOGLIO PER PROCESSI OTTIMALI Consulenza SAP Sviluppo SAP Soluzioni Add-On SAP add IL NOSTRO PORTFOGLIO Servizi di consulenza SAP La gamma di servizi di consulenza offerta da ParCon

Dettagli

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012

Il consulente aziendale di Richard Newton, FrancoAngeli 2012 Introduzione Chiedete a qualunque professionista di darvi una definizione dell espressione consulente aziendale, e vedrete che otterrete molte risposte diverse, non tutte lusinghiere! Con tale espressione,

Dettagli

Utilizzare la soluzione giusta, semplicemente.

Utilizzare la soluzione giusta, semplicemente. Grandi Aziende Utilizzare la soluzione giusta, semplicemente. Nuove prospettive per la vostra azienda. Sempre in buona compagnia con la nostra gamma di servizi. Consulting Benvenuti al «think tank»! Qui

Dettagli

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB

Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Brochure prodotto Infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici Servizi di connessione ABB Servizi di connessione Prodotti a supporto del business Per sfruttare al meglio una rete di ricarica per veicoli

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Alpiq EcoServices Con sicurezza verso l obiettivo energetico.

Alpiq EcoServices Con sicurezza verso l obiettivo energetico. Alpiq EcoServices Con sicurezza verso l obiettivo energetico. Assumersi responsabilità. Con provvedimenti energeticamente efficienti. L efficienza energetica è una strategia efficace per la protezione

Dettagli

Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere.

Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere. Se conduci una piccola azienda, devi vendere. Se sei un medico o un avvocato o un commercialista, devi vendere. GLI IMPRENDITORI DEVONO VENDERE Qualunque sia la nostra attività, imprenditoriale o manageriale,

Dettagli

MIGLIAIA DI GROSSISTI E BROKER DI DIAMANTI IN TUTTO IL MONDO

MIGLIAIA DI GROSSISTI E BROKER DI DIAMANTI IN TUTTO IL MONDO MIGLIAIA DI GROSSISTI E BROKER DI DIAMANTI IN TUTTO IL MONDO CI CONOSCONO E SI FIDANO DI NOI FAI LO STESSO E INCASSA IL MIGLIOR PREZZO PER IL TUO DIAMANTE DOPO UN APPROFONDITA ANALISI IN LABORATORIO LE

Dettagli

Intervento di Mario Nava 1 alla Conferenza Le banche nell economia reale: ripensare ruoli, responsabilità, regole

Intervento di Mario Nava 1 alla Conferenza Le banche nell economia reale: ripensare ruoli, responsabilità, regole Intervento di Mario Nava 1 alla Conferenza Le banche nell economia reale: ripensare ruoli, responsabilità, regole Milano 7 ottobre 2013 Nel mio breve intervento per lanciare il dibattito vorrei dare essenzialmente

Dettagli

Guida per i venditori

Guida per i venditori Guida per i venditori Vendere un azienda può essere complicato e impegnativo ed è generalmente un evento che si presenta una volta nella vita. Vi preghiamo di leggere con attenzione i seguenti paragrafi.

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_

METODO_ SOLUZIONI_ DIALOGO_ MANAGEMENT_ COMPETENZE_ ASSISTENZA_ SERVIZI_ MISSION_ TECNOLOGIE_ DIALOGO_ METODO_ SOLUZIONI_ COMPETENZE_ MISSION_ TECNOLOGIE_ ASSISTENZA_ MANAGEMENT_ SERVIZI_ GEWIN La combinazione di professionalità e know how tecnologico per la gestione aziendale_ L efficienza per

Dettagli

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra

BG Ingénieurs Conseil, Ginevra BG Ingénieurs Conseil, Ginevra Diego Salamon, datore di lavoro Su incarico dell AI la Cadschool, istituto di formazione per la pianificazione e l illustrazione informatica, ci ha chiesto se potevamo assumere

Dettagli

Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro. Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio.

Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro. Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro Finanza & Futuro A tu per tu con le soluzioni ideali per il tuo patrimonio. Una realtà solida e affidabile con oltre 25 anni di esperienza. A tu per tu, personalmente.

Dettagli

Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con André Siegrist della società René Faigle AG

Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con André Siegrist della società René Faigle AG Soluzioni su misura per le flotte aziendali A confronto con della società René Faigle AG La René Faigle AG svolge la sua attività con successo da più di ottant anni. L azienda svizzera a conduzione familiare

Dettagli

Modula. Perchè ogni impresa è diversa

Modula. Perchè ogni impresa è diversa Modula Perchè ogni impresa è diversa Troveremo la risposta giusta alle vostre esigenze Indipendentemente dalla natura e dalle dimensioni della vostra attività, sicuramente c è una cosa su cui sarete d

Dettagli

Piattaforma Client-Server per un provider di servizi mobile computing

Piattaforma Client-Server per un provider di servizi mobile computing Piattaforma Client-Server per un provider di servizi mobile computing Ricerca applicata, intesa quale ricerca industriale e sviluppo sperimentale, inerente la materia delle I.C.T 1. DESCRIZIONE SINTETICA

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

PICCOLA? MEDIA? GRANDE!

PICCOLA? MEDIA? GRANDE! PICCOLA? MEDIA? GRANDE! UNA NUOVA REALTÀ PER LE IMPRESE Il mondo odierno è sempre più guidato dall innovazione, dall importanza delle nuove idee e dallo spirito di iniziativa richiesti dalla moltitudine

Dettagli

Copyright 2013 www.creazioneecommerce.com

Copyright 2013 www.creazioneecommerce.com Per non perderti nella giungla legislativa in materia di e-commerce Ecco le 5 cose che devi sapere per poter aprire un ecommerce Ti aiuteranno ad inquadrare i principali capitoli legali per sentirti più

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Tel@com srl. La gioia di vendere. Colloquio di vendita

GRUPPO TELECOM ITALIA. Tel@com srl. La gioia di vendere. Colloquio di vendita Tel@com srl GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Colloquio di vendita Il nostro processo comunicativo 1 Presentazione personale 2 Feeling 3Motivo dell'incontro 4 Presentazione Aziendale 5 Conferma

Dettagli

MOTOROLA RHOELEMENTS SVILUPPA UNA APPLICAZIONE CHE FUNZIONI SU DIVERSI DISPOSITIVI E CON DIFFERENTI SISTEMI OPERATIVI.

MOTOROLA RHOELEMENTS SVILUPPA UNA APPLICAZIONE CHE FUNZIONI SU DIVERSI DISPOSITIVI E CON DIFFERENTI SISTEMI OPERATIVI. MOTOROLA RHOELEMENTS SVILUPPA UNA APPLICAZIONE CHE FUNZIONI SU DIVERSI DISPOSITIVI E CON DIFFERENTI SISTEMI OPERATIVI. MOTOROLA RHOELEMENTS BROCHURE COSÌ TANTI DISPOSITIVI MOBILE. VOLETE SVILUPPARE UNA

Dettagli

Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE ATTIVITA DI RICERCA 2015

Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE ATTIVITA DI RICERCA 2015 ATTIVITA DI RICERCA 2015 Digital CRM: analytics e customer dynamics per lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi PROPOSTA DI ADESIONE In collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI Nel corso degli ultimi

Dettagli

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it

EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it EBOOK GIAN PAOLO MONTALI CREDERE NEL GIOCO DI SQUADRA. www.forumeccellenze.it 1. Del sogno dell essere sognatore Il primo dovere di un buon Capo è non accontentarsi, essere il più esigente possibile nella

Dettagli

CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI

CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1. Vai a visitare un cliente ma non lo chiudi nonostante tu gli abbia fatto una buona offerta. Che cosa fai? Ti consideri causa e guardi

Dettagli

www.internetbusinessvincente.com

www.internetbusinessvincente.com Come trovare nuovi clienti anche per prodotti poco ricercati (o che necessitano di essere spiegati per essere venduti). Raddoppiando il numero di contatti e dimezzando i costi per contatto. Caso studio

Dettagli

Il massimo dei risultati, con il minimo sforzo e nel minor tempo possibile! Creative Consulting

Il massimo dei risultati, con il minimo sforzo e nel minor tempo possibile! Creative Consulting Il massimo dei risultati, con il minimo sforzo e nel minor tempo possibile! Creative Consulting La maggior parte della nostra attività di consulenza ruota intorno a un Framework che abbiamo ideato e perfezionato

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

COME GESTIRE UN BLOG AZIENDALE

COME GESTIRE UN BLOG AZIENDALE Registro 10 COME GESTIRE UN BLOG AZIENDALE Consigli per comunicare con efficacia TIPS&TRICKS DI RICCARDO SCANDELLARI INDEX 3 5 9 13 Introduzione Blog aziendale: a chi serve e perché Come usare efficacemente

Dettagli

Sistemi Informativi Aziendali I

Sistemi Informativi Aziendali I Modulo 5 Sistemi Informativi Aziendali I 1 Corso Sistemi Informativi Aziendali I - Modulo 5 Modulo 5 Il Sistema Informativo verso il mercato, i canali ed i Clienti: I nuovi modelli di Business di Internet;

Dettagli

La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi

La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi La soluzione intelligente per gestire la vostra flotta taxi Dite addio ai vostri vecchi terminali di bordo, alle ore passate vicino alle colonnine in attesa di una chiamata, alle polemiche con i colleghi

Dettagli

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito!

La Fantasia è più importante del sapere Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Vuoi migliorare il tuo business, migliora il tuo sito! Migliora il tuo sito e migliorerai il tuo business Ti sei mai domandato se il tuo sito aziendale è professionale? È pronto a fare quello che ti aspetti

Dettagli

IL COACHING delle Ambasciatrici

IL COACHING delle Ambasciatrici IL COACHING delle Ambasciatrici European Commission Enterprise and Industry Coaching ambasciatrici WAI-Women Ambassadors in Italy, Ravenna, 20/05/2010 2 FASE 1 Le motivazioni e gli scopi FASE 2 L analisi

Dettagli

Implenia Buildings. L edilizia reinventata. Integrata e personalizzata. Sempre su misura per voi.

Implenia Buildings. L edilizia reinventata. Integrata e personalizzata. Sempre su misura per voi. Implenia Buildings L edilizia reinventata. Integrata e personalizzata. Sempre su misura per voi. Una qualità eccellente è la cosa che più conta per voi, in quanto clienti. Noi, in quanto azienda di servizi,

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 3 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web MISURAZIONE ED OBIETTIVI INDEX 3 7 13 Strumenti di controllo e analisi Perché faccio un sito web? Definisci

Dettagli

COMPANY. Una stella di opportunità

COMPANY. Una stella di opportunità 'Non considero le macchine che portano il mio nome semplicemente delle macchine. Se non fossero che quello mi sarei occupato d altro. Per me sono la concreta realizzazione di una teoria che mira a fare

Dettagli

PROMOTORI & CONSULENTI

PROMOTORI & CONSULENTI art PROMOTORI & CONSULENTI FONDI&SICAV Dicembre 2010 Federico Sella di Banca patrimoni Sella &c.: «Trasparenti e prudenti» Reclutamento I soldi non sono tutto Concentrazione Un mondo sempre più di grandi

Dettagli

Questa ricerca evidenzia il dinamismo e la capacità di cambiamento del settore vinicolo italiano. Tuttavia

Questa ricerca evidenzia il dinamismo e la capacità di cambiamento del settore vinicolo italiano. Tuttavia Ecco quanto è digitale il Vino italiano Scritto da: Francesco Russo http://www.franzrusso.it/condividere-comunicare/ecco-quanto-e-digitale-il-vino-italiano-infografica/ Oggi, grazie alla ricerca di FleishmanHillard

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

INTRODUZIONE PRATICA AL LEAN MANAGEMENT

INTRODUZIONE PRATICA AL LEAN MANAGEMENT INTRODUZIONE PRATICA AL LEAN MANAGEMENT Come ottenere più risultati con meno sforzo Immagina di conoscere quella metodologia aziendale che ti permette di: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. riconoscere e ridurre

Dettagli

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze

RETI D IMPRESA. Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo la propria individualità e le proprie competenze 110 BUSINESS & IMPRESE Maurizio Bottaro Maurizio Bottaro è family business consultant di Weissman Italia RETI D IMPRESA Un alternativa a società e consorzi per integrare e valorizzare in modo innovativo

Dettagli

All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI ABILITATORI

All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI ABILITATORI 1 Lo scenario: i soggetti che operano su Internet All INTERNO DELLA RETE DEL VALORE DI INTERNET E POSSIBILE INDIVIDUARE 2 GRUPPI PRINCIPALI UTILIZZATORI FINALI E-market player Digitalizzatori di processi

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

Cambiare il Sistema Informativo

Cambiare il Sistema Informativo Cambiare il Sistema Informativo avvertenze e consigli per la partenza ex-novo o per la sostituzione di quello esistente Febbraio 2008 1 Contenuti Premessa Caratteristiche di un buon Sistema Informativo

Dettagli

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa A ACQUISIZIONE INCARICO PRESENTAZIONE DA 1 MINUTO Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa Posso dare un occhiata veloce alla

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

l intervista Mario GERMANI, una Vita per la Manutenzione m m

l intervista Mario GERMANI, una Vita per la Manutenzione m m Mario GERMANI, una Vita per la Manutenzione Mario Donato Germani, titolare della ditta di manutenzione, GERMAR srl, compie 70 anni di vita e 50 di attività. Lo abbiamo incontrato ed intervistato perché

Dettagli

AL FUTURO RISPONDIAMO SEMPRE PRESENTE.

AL FUTURO RISPONDIAMO SEMPRE PRESENTE. AL FUTURO RISPONDIAMO SEMPRE PRESENTE. Copertine Brochure e-commerce.indd 2 11/05/12 16.24 Copertine Brochure e-commerce.indd 3 11/05/12 16.24 DIAMO CREDITO ALL E-COMMERCE. Lo shopping online è una realtà

Dettagli

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile

Corso di Informatica Generale (C. L. Economia e Commercio) Ing. Valerio Lacagnina Rappresentazione in virgola mobile Problemi connessi all utilizzo di un numero di bit limitato Abbiamo visto quali sono i vantaggi dell utilizzo della rappresentazione in complemento alla base: corrispondenza biunivoca fra rappresentazione

Dettagli

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro

LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE. Manifesto per l energia del futuro LIBERI DI INNOVARE, LIBERI DI SCEGLIERE Manifesto per l energia del futuro È in discussione in Parlamento il disegno di legge sulla concorrenza, che contiene misure che permetteranno il completamento del

Dettagli

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA

IL FACTORING COME SOLUZIONE AD ALCUNE PROBLEMATICHE FINANZIARIE LEGATE AL SETTORE DELLA VENDITA Factoring tour: Brescia - Il factoring: la gestione professionale dei crediti al servizio dell impresa (10 ottobre 2006 ) Giuseppe Masserdotti - Stefana S.p.A. Il factoring come soluzione ad alcune problematiche

Dettagli

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing PartnerWorld IBM Global Financing Straordinarie possibilità di crescita con IBM Global Financing Servizi finanziari per i Business Partner IBM ibm.com/partnerworld Accesso diretto a un avanzato servizio

Dettagli

Noleggio Semplice. www.noleggiosemplice.it. Noleggio a lungo termine autovetture e veicoli commerciali per imprese e professionisti

Noleggio Semplice. www.noleggiosemplice.it. Noleggio a lungo termine autovetture e veicoli commerciali per imprese e professionisti Noleggio Semplice Noleggio a lungo termine autovetture e veicoli commerciali per imprese e professionisti La gestione della tua auto non è mai stata più semplice La gestione dei veicoli aziendali è diventata

Dettagli

leonardogatti pubblicità & comunicazione

leonardogatti pubblicità & comunicazione leonardogatti pubblicità & comunicazione Sempre al vostro fianco. chi siamo Leonardo Gatti & Partner: sempre al vostro fianco. Siamo un gruppo di professionisti che operano nel mondo pubblicitario e del

Dettagli

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità

4 Implenia Development SA. 6 Implenia Impresa Generale SA. 10 Reuss Engineering SA. 12 Sostenibilità Implenia Real Estate In qualità di fornitore globale di servizi, vi affianchiamo durante l intero ciclo di vita del vostro bene immobiliare. Con costanza e vicinanza al cliente. 2 4 Implenia Development

Dettagli

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni

SERVER E VIRTUALIZZAZIONE. Windows Server 2012. Guida alle edizioni SERVER E VIRTUALIZZAZIONE Windows Server 2012 Guida alle edizioni 1 1 Informazioni sul copyright 2012 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati. Il presente documento viene fornito così come

Dettagli

www.domuslandia.it Il portale dell edilizia di qualità domuslandia.it è prodotto edysma sas

www.domuslandia.it Il portale dell edilizia di qualità domuslandia.it è prodotto edysma sas domuslandia.it è prodotto edysma sas L evoluzione che ha subito in questi ultimi anni la rete internet e le sue applicazioni finalizzate alla pubblicità, visibilità delle attività che si svolgono e di

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale

TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale TeamSystem rinnova la propria strategia per il canale Si è tenuta nella cornice del Palacongressi di Rimini la 36esima edizione della convention annuale dedicata ai partner di TeamSystem, principale software

Dettagli

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight

Ferrovie dello Stato Italiane Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight CUSTOMER SUCCESS STORY April 2014 Garantisce l Efficienza dei Servizi IT in Outsourcing con CA Business Service Insight PROFILO DEL CLIENTE: Azienda: S.p.A. Settore: logistica e trasporti Fatturato: 8,2

Dettagli

Gennaio/febbraio 2014

Gennaio/febbraio 2014 Gennaio/febbraio 2014 Marzo 2014 5 marzo 2014 Il modello Dynamics di Microsoft converge sul cloud Nuove estensioni e funzionalità per il CRM. Annunciata per il 2015 la disponibilità della versione cloud

Dettagli

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino. Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.it/ L approvazione della legge n. 128/2013 consente da quest

Dettagli

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e

Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e Parlamento della Padania Sarego, 4 febbraio 2012 On. Maurizio Fugatti Grazie, buongiorno a tutti. Tratterò un argomento che riguarda, in questo momento particolare, il rapporto delle piccole e medie imprese

Dettagli

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business 2 La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business (2 - migliorate la vostra credibilità: i 5 passi per dimostrare l efficacia del Marketing) Pagina 1 di 9 SOMMARIO PREMESSA...

Dettagli

STARTUP PACK IL SUCCESSO NON PUÒ ASPETTARE

STARTUP PACK IL SUCCESSO NON PUÒ ASPETTARE STARTUP PACK IL SUCCESSO NON PUÒ ASPETTARE Siamo un network di professionisti al servizio di Startup e PMI che vogliano rendere creativa ed efficace la propria immagine attraverso progetti di comunicazione

Dettagli

Tecnologie e sistemi per la business integration. www.xdatanet.com

Tecnologie e sistemi per la business integration. www.xdatanet.com Tecnologie e sistemi per la business integration www.xdatanet.com X DataNet, X costruttori DataNet, costruttori di softwaredi software Costruiamo Costruiamo soluzioni tecnologiche soluzioni tecnologiche

Dettagli

L approccio modulare al cliente

L approccio modulare al cliente Q A fronte dei bisogni sempre più sofisticati e variegati dei clienti, le banche usano la tecnologia per instaurare, migliorare e creare una relazione più stabile e duratura che tenga conto della necessità

Dettagli

Caso studio. Ottimizzazione di una landing page B2B ... www.lucagentile.eu. Copyright 2015

Caso studio. Ottimizzazione di una landing page B2B ... www.lucagentile.eu. Copyright 2015 0 1 Premessa del test In questo caso studio ti mostro come ho condotto una serie di 2 test per una campagna AdWords di lead generation. Il report si concentrerà sui risultati e le conseguenze del test,

Dettagli

Taminco: incremento della produttività della forza vendite grazie all app Sales Anywhere

Taminco: incremento della produttività della forza vendite grazie all app Sales Anywhere 2013 SAP AG o una sua affiliata. Tutti i diritti riservati.. Taminco: incremento della produttività della forza vendite grazie all app Sales Anywhere Partner Taminco Settore di mercato Industria chimica

Dettagli

Il Cliente al centro del Business: Social network e CRM

Il Cliente al centro del Business: Social network e CRM Il Cliente al centro del Business: Social network e CRM Chiara Albanese Michele Dell Edera In collaborazione con: Asernet tecnologia, comunicazione e nuovi media Zeroventiquattro.it Il quotidiano on line

Dettagli

Èuna situazione complessa e per

Èuna situazione complessa e per LE RISORSE PER IL VOLONTARIATO NELLA CRISI: COME QUADRARE IL CERCHIO? Investire nella qualità della progettazione, ricerca di nuovi potenziali finanziatori, ricorso a campagne di sottoscrizione popolare.

Dettagli

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta.

COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. COME CATTURARE I MOMENTI CHE CONTANO: raggiungere le persone giuste con il messaggio giusto al momento giusto, ogni volta. Parlare di sessione online è ormai obsoleto: oggi non si va più online, si vive

Dettagli

La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane

La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane La tecnologia cloud computing a supporto della gestione delle risorse umane L importanza delle risorse umane per il successo delle strategie aziendali Il mondo delle imprese in questi ultimi anni sta rivolgendo

Dettagli

Conoscere Dittaweb per:

Conoscere Dittaweb per: IL GESTIONALE DI OGGI E DEL FUTURO Conoscere Dittaweb per: migliorare la gestione della tua azienda ottimizzare le risorse risparmiare denaro vivere meglio il proprio tempo IL MERCATO TRA OGGI E DOMANI

Dettagli

www.learningschool.it

www.learningschool.it Piano di Formazione Scuola Vendite Progetto Finanziato dal Fondo Coordinato da e Informazioni: Gli ultimi 2 anni, causati dalla profonda crisi economica internazionale, hanno visto un rallentamento del

Dettagli