Ospedale, salvataggio possibile? La Lega interroga

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ospedale, salvataggio possibile? La Lega interroga"

Transcript

1 06 marzo 2013 Il Resto del Carlino Cade dalle scale in carrozzina Tragedia alla casa di riposo E STATO trovato disteso su un pianerottolo ai piedi di una scala della struttura per anziani dove risiedeva da un po di tempo. La sedia a rotelle che utilizzava per gli spostamenti gli era caduta addosso. Quando gli operatori della casa di riposo si sono accorti dell incidente e hanno dato l allarme, le condizioni di Pier Luigi Cavallari, 87 anni generale degli alpini a riposo e presidente emerito del gruppo delle penne nere di Ferrara, sembravano già disperate. A nulla infatti è valsa la corsa all ospedale Sant Anna. L uomo è morto poco dopo a causa delle ferite riportate nell incidente. E ANCORA presto per capire con esattezza quello che è accaduto lunedì, intorno alle 16, alla residenza sanitaria Santa Chiara di via Bellaria. Tra le tante ipotesi al vaglio, la più accreditata è quella dell incidente fatale. Secondo le prime ricostruzioni sembrerebbe infatti che Cavallari, mentre girava per i corridoi della struttura con la sua sedia a rotelle, si sia avvicinato troppo ad una rampa di scale, finendo per imboccarla involontariamente. A quel punto, per l anziano sarebbe stato impossibile evitare la caduta. Un volo che non gli ha lasciato scampo. Cavallari è infatti precipitato sul pavimento del pianerottolo sottostante, provocandosi nella caduta diverse ferite. L ALLARME è scattato poco dopo, non appena gli operatori si sono accorti di quanto era avvenuto. I sanitari del 118 hanno prestato all uomo i primi soccorsi, ma la corsa all ospedale si è alla fine rivelata inutile. Cavallari si è spento nel reparto di rianimazione. POCO dopo l ambulanza, in via Bellaria è arrivata anche la polizia, per cercare di gettare luce su quanto accaduto tra le mura della residenza Santa Chiara. Nessuna presa di posizione al momento dai vertici della stessa struttura che, contattati ieri dal Carlino, hanno preferito non dire nulla. Sulla vicenda si è messa in moto anche la procura che ha aperto un fascicolo, a firma del pubblico ministero Ombretta Volta, al fine di verificare eventuali responsabilità su quanto successo. Ospedale, salvataggio possibile? La Lega interroga «DA ALCUNE settimane i cittadini parlano di alcuni argomenti emersi in occasione del convegno sulla sanità organizzato dalla Lega il 17 febbraio, alla Sala Torre di Copparo, dove erano presenti anche i rappresentanti dei comitati di Copparo e Comacchio, Luana Veronese e Manrico Mezzogori». Ne dà conto Carlo Bertelli, esponente della Lega, il quale in un lungo intervento riferisce «di un incontro, avvenuto alcuni mesi fa in cui il sindaco Nicola Rossi aveva avviato contatti con enti preposti per trasformare il San Giuseppe, in un ospedale pubblico ma a gestione privata convenzionata. A questi incontri erano presenti, oltre al sindaco, Paolo Saltari, direttore generale dell Asl e Vittorio Morello della Casa di Cura di Santa Maria Maddalena». Che cosa è emerso? «Dalle prime considerazioni l operazione è sembrata economicamente interessante e sostenibile e le parti mostravano interesse a ciò che avrebbe scongiurato la chiusura del Primo soccorso e di molti altri reparti ospedalieri, il tutto senza ulteriori aggravi di spesa sanitaria. Da tempo però nessuno parla più di questa opportunità, mentre l ospedale di Copparo continua ad essere ridimensionato secondo il vecchio piano messo in atto dagli amministratori

2 pubblici». Bertelli, da sempre contrario alle scelte di gestione sanitaria locale, aggiunge: «Sono favorevole alla sanità pubblica, ma quando il privato può dare gli stessi servizi a minor costo per l intera comunità ed agli stessi prezzi individuali, allora ben venga l aiuto. Comunque, ho consegnato all ufficio protocollo del comune di Copparo un interpellanza in cui chiedo perché non sia stato investito l intero consiglio comunale di questa opportunità? E soprattutto vorrei conoscere i motivi per cui non è stata colta, e se ad oggi tale progetto sia ancora realizzabile. Spero che i responsabili della sanità locale, si assumano l impegno di fornire corrette e tempestive informazioni tralasciando quel fare generico, transitorio e forviante usato sinora». La Nuova Ferrara Laurea infermieristica con l aiuto di Unife PIEVE DI CENTO «Un ulteriore passo avanti sul cammino della ricostruzione e del recupero dopo il terremoto». E così che l Ausl di Bologna e il comune di Pieve di Cento e l Università di Ferrara definiscono l inaugurazione della nuova sede del corso di laurea in infermieristica, che si è svolta lunedì mattina. L università di Ferrara impiega, a sua volta, 30 professionisti tra professori ordinari, associati e ricercatori. tutte le lezioni e gli esami sono tenuti nel polo didattico di pieve di cento, mentre il tirocinio professionalizzante si svolge presso i servizi dell Ausl. Gli studenti iscritti al primo anno sono 65, 47 quelli del secondo anno (più 25 fuori corso) e 33 al terzo, per un totale di 170 studenti, 70 dei quali vivono a pieve di cento. Oltre il 50% proviene da regioni del Sud. Ex generale cade dalle scale e muore L hanno trovato riverso sul pianerottolo con la testa rivolta verso il basso. L ex generale degli alpini Pier Luigi Cavallari, 87 anni, è morto poche ore dopo all ospedale Sant Anna. Ieri sul suo decesso è stata aperta un inchiesta. Cavallari era ospite dal dicembre scorso di una casa di cura privata di Ferrara, la residenza Santa Chiara, in via Bellaria, convenzionata con l Asl per la gestione di posti letto in Rsa (Residenza sanitaria assistenziale), il settore dove l anziano ufficiale era ricoverato. Lunedì scorso l uomo si stava spostando dentro la residenza seduto su una carrozzina quando è caduto in corrispondenza dell imbocco della rampa di scale che collega il piano elevato all ingresso dell edificio. Il corpo è probabilmente rotolato sugli scalini e si è fermato qualche metro più in basso riportando nell impatto un forte trauma cranico. L inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Ombretta Volta, dovrà stabilire qual è stata la causa di morte e se siano state rispettate tutte le norme di sicurezza e le prescrizioni vigenti per l assistenza in una struttura che offre servizi a prevalenza sanitaria. La tragica caduta risale al pomeriggio di lunedì. La carrozzina si sarebbe ribaltata sugli scalini tra le 16 e le 16.30, l inchiesta dovrà accertare fra l altro se qualcuno ha assistito al fatto e se è passato del tempo (e quanto) fra l incidente e la chiamata al 118. Tutti aspetti che in queste ore sono al vaglio degli ispettori della polizia giudiziaria. Il decesso dell ufficiale in pensione è avvenuto nella notte fra lunedì e ieri. Le circostanze del fatto hanno spinto i familiari a sporgere denuncia. Da quanto si è appreso vogliono capire perchè l uomo ha potuto spostarsi dall ala di ricovero (la Rsa) al pianerottolo che si affaccia sulla scala. Sono spazi separati da porte tagliafuoco spesse e pesanti, che il generale in pensione avrebbe potuto aprire da solo con una certa difficoltà. L uomo aveva anche problemi di mobilità, per questo motivo usava correntemente una carrozzina. Qualcuno gli ha aperto le porte tagliafuoco? Chi? L uomo

3 poteva spostarsi in sicurezza al di fuori degli spazi riservati all utenza della Rsa? Tutte domande a cui dovrà rispondere l inchiesta della procura. La notizia ha choccato la famiglia dell ottantasettenne, legata da tempo alla casa di cura da un rapporto di fiducia. La residenza, oltre alla Rsa ospita una casa protetta. Colpa medica, assolto il professor Pastore Assolto con formula piena, «perché il fatto non sussiste», il professor Antonio Pastore, lo specialista in otorinolaringoiatria finito sotto processo per lesioni colpose. Al termine del dibattimento la stessa accusa (viceprocuratore onorario Renzo Simionato) aveva chiesto l assoluzione dell imputato. La vicenda era scaturita da un piccolo intervento chirurgico che doveva servire a mettere una paziente nelle condizioni di sottoporsi a una seduta di implantologia dentale. Ma dopo l operazione la donna aveva riportato una complicanza grave, la diplopia, ovvero la visione doppia degli oggetti. Le contestazioni al medico erano concentrate sull evitabilità del danno: in particolare, la possibilità di sostituire l intervento con una terapia farmacologica, unita al fatto che sarebbe mancata la piena informazione alla paziente sui rischi dell operazione. Accuse cadute nel corso del dibattimento. «La difesa - ha commentato l avvocato Romano Guzzinati che assisteva il professor Pastore - era basata sul fatto che l intervento fosse stato eseguito in modo corretto. Per quel che riguarda l obiezione sulla possibilità di terapie farmacologiche alternative all operazione chirurgica, attraverso i nostri consulenti, che l unica strada da percorrere per garantire alla paziente di sottoporsi all implantologia dentale era l intervento, perché la signora presentava un difetto anatomico». Sull ultimo punto, quello sulla piena informazione alla paziente dei rischi, il difensore ricorda che «le probabilità della complicanza erano inferiori all uno per cento». Dopo una dozzina di udienze dunque il processo si chiude con una sentenza di assoluzione, per conoscere le motivazioni bisognerà attendere novanta giorni, il termine fissato dal giudice Silvia Giorgi per depositarle. La nuova farmacia di Corporeno si chiama San Giorgio CORPORENO La nuova farmacia porterà il nome di San Giorgio, santo protettore del paese. A suggerirlo, un sondaggio che si è svolto nella frazione da un'idea lanciata dal dottor Gaetano Zirino, il farmacista di Milano che si è aggiudicato il bando provinciale per l'apertura della nuova farmacia a Corporeno. Una proposta supportata anche da Renato Borgatti e dalla moglie Cristina che da tempo si sono attivati per avere la farmacia in paese, e che in paese hanno materialmente raccolto le opinioni degli abitanti. Individuati i locali, quelli accanto al forno Zucchi, ora farmacisti e tecnici si sono ritrovati domenica scorsa per fare il punto sul percorso da intraprendere. Sebbene il tempo a disposizione fosse di un mese, il farmacista ha comunicato alla Provincia e per conoscenza al Comune di Cento, l'accettazione della sede farmaceutica posta a bando, dieci giorni prima della scadenza, dimostrando la ferma volontà di aprire nel più breve tempo possibile, e accorciando, per quanto possibile, i tempi della burocrazia. Adesso si attende l'ispezione tecnica e sanitaria dei locali, in modo da proseguire nel percorso di apertura, nel pieno rispetto della normativa vigente e con tutte le autorizzazioni del caso e delle indicazioni dettate dalle autorità competenti. Successivamente, l architetto incaricato dal dottor Zirino, dovrà predisporre e presentare il progetto su quei locali che già ospitavano un'attività commerciale. «La possibilità di usare il locale sottostante non è, e non è mai stata, un fattore vincolante - sottolinea il dottor Zirino - e comunque, vista anche la disponibilità

4 mostrata dal sindaco, è un dettaglio che potrà essere eventualmente discusso anche in seguito. Nel frattempo, si prosegue così per la realizzazione della nuova farmacia, nella superficie disponibile nel piano rialzato, sufficientemente ampia per ospitare l esercizio in questione». Ospedale, la Lega Nord chiede chiarezza COPPARO La Lega Nord di Copparo, per voce del consigliere comunale Carlo Bertelli, prende posizione in merito alla situazione sanitaria di questo territorio. «Da alcune settimane si discute sulla notizia fornita alla popolazione in occasione del convegno organizzato dalla Lega a Copparo il 17 febbraio, secondo la quale alcuni mesi orsono il sindaco aveva avviato contatti con enti preposti, per verificare la possibilità - scrive Bertelli nell interpellanza - di trasformare l'ospedale San Giuseppe pubblico, in un ospedale pubblico ma a gestione privata convenzionata. A questi incontri erano presenti,oltre al sindaco di Copparo, anche i vertici dell Asl provinciale e l ad della casa di cura Santa Maria Maddalena. Dalle prime considerazioni l'operazione pareva economicamente interessante e sostenibile e le parti mostravano, tutte, un interesse a ciò che avrebbe scongiurato la chiusura del punto di primo soccorso. Pare che da tempo nessuno parli più di tale opportunità, mentre l'ospedale continua ad essere ridimensionato». Bertelli chiede quindi se sia ancora possibile «non lasciare nulla di intentato per salvare il nostro ospedale che ha sempre erogato servizi a tutto il mandamento». Sanità, il futuro della pediatria stasera in consiglio comunale CODIGORO Un consiglio comunale, in programma questa sera alle 21, presso la sala consigliare di Codigoro, avrà all ordine del giorno la discussione sulla sanità di questo territorio, gli attuali servizi erogati e le prospettive di assetto organizzativo con particolare riferimento alla situazione dell accesso diretto alla pediatria. All incontro, molto sentito e coinvolgente, richiesto dal consigliere del Movimento5Stelle, Andrea Castagnoli, sono stati invitati il direttore generale dell Azienda Usl di Ferrara, Paolo Saltari, e i sindaci dei Comuni di Comacchio, Goro, Lagosanto, Massa Fiscaglia, Mesola, Migliarino, Migliaro ed Ostellato. E saranno solo questi rappresentanti istituzionali, a norma del regolamento comunale, a poter prendere parte al dibattito sull argomento. Note, in parte, le posizioni dei partiti e movimenti codigoresi; il Movimento 5 Stelle intende stare dalla parte dei cittadini, che si sono schierati con una petizione contro la chiusura dell accesso diretto alla pediatria dell ospedale del Delta. Mentre il gruppo di maggioranza consiliare Uniti per Codigoro, chiede il mantenimento di tutti i livelli di assistenza e di cura dell ospedale del Delta, del pronto soccorso pediatrico ed una discussione preventiva sulla programmazione sanitaria del territorio. Comacchio Soccorso, c è la nuova sede COMACCHIO Taglio del nastro imminente per la nuova sede di Comacchio Soccorso, l associazione di pubblica assistenza, che da anni si occupa di trasporti sanitari e urgenze, tra l ospedale del Delta, Cento, Ferrara e i lidi, oltre ad effettuare servizi di trasporto ospedaliero per l azienda Usl. Ad annunciarlo è proprio il presidente Ivan Ghirardelli, che in prima persona, insieme a tanti altri iscritti dell associazione di volontariato lagunare, si è rimboccato le maniche, per ristrutturare completamente l edificio che sorge nell ex area-

5 Tomasi di via Arturo Bellini. Da qualche anno l area in questione, dismessa dal noto imprenditore locale, è stata trasformata in un parcheggio libero, chiamato parcheggio del Carmine, perché abbracciato dallo storico quartiere e dalla seicentesca chiesa, che gli ha dato il nome al quartiere stesso. «A spese nostre e con il nostro impegno spiega Ghirardelli abbiamo rifatto gli intonaci, i rivestimenti, gli infissi, i pavimenti, i bagni, allocando porte nuove, tutte blindate». Recentemente la struttura, in stato di abbandono, era stata visitata più volte da parte dei ladri e soggetta ad opere di vandalismo e questo recupero la sottrae indubbiamente ad incuria e degrado. Al piano terra ha già preso forma quella che diventerà la sala operativa di Comacchio Soccorso, dotata di sala radio, cucina per i volontari in servizio, spogliatoio, magazzini, bagno con relativa doccia, secondo i dettami delle normative regionali vigenti in materia. Il primo piano invece sarà adibito ad uffici con ampie vetrate e comprenderanno una sala d attesa, un bagno interamente ristrutturato e lo studio del direttore sanitario, che sarà nominato a breve. Comacchio Soccorso è dotata di una decina di ambulanze, una vettura per dializzati e si avvale dell impegno volontario, ma preziosissimo di settanta soci. «Ringrazio sentitamente il Comune di Comacchio e in particolare il sindaco Marco Fabbri conclude Ghirardelli che, dopo tutte le richieste di autorizzazione, ci ha rilasciato i permessi necessari per ristrutturare questi locali, che si trovavano in stato di abbandono sino a qualche mese fa. Nella vecchia sede di via Portogallo situata al Lido delle Nazioni, pagavamo un affitto mensile di euro, davvero troppo oneroso per una pubblica assistenza, che fa volontariato». In pratica Comacchio Soccorso ha eseguito le opere necessarie, ottenendo i locali in comodato d uso gratuito, senza così dover più sostenere spese d affitto. di Marco Pigozzi Egregio direttore scrivo in merito ai due articoli apparsi domenica sulle pagine del suo giornale, che mettono in chiaro alcuni dei punti che come coordinatore del Partito Democratico di Copparo vorrei commentare. Innanzitutto rivolgo le mie congratulazioni a Luana Veronese. L outing da lei fatto in maniera pubblica, in merito alla sua adesione al Movimento 5 Stelle era ormai atteso, credo da tutti coloro che nella sua protesta non vedevano altro che scopi meramente personali ed elettorali. Ciò che è mancato nella battaglia del comitato capeggiato dalla Veronese, è stata proprio una proposta alternativa alla riorganizzazione sanitaria. Penso che tutti i cittadini di Copparo abbiano capito l avversità del Comitato salviamo l ospedale all attuale assetto dei servizi ospedalieri del San Giuseppe. Credo anche però che nessuno abbia compreso come e cosa essi vorrebbero, a parità di risorse, per il nostro ospedale. In poche parole, la vedo quindi come un adesione scontata: ha scelto - a mio avviso coerentemente - di unirsi ad un movimento che urla e protesta, senza mai proporre qualcosa di realizzabile. In secondo luogo vorrei esprimere tutto il mio apprezzamento per le parole espresse dal sindaco Rossi, in particolare sul rafforzamento del Partito Democratico. Occorre aprire una nuova stagione di dialogo e discussione con i cittadini, per ascoltare le esigenze del territorio e darne un pronto approccio politico. E ritengo che la strada seguita sin qui, anche in ambito sanitario locale, sia stata percorsa proprio nell'ottica di anteporre le esigenze del cittadino a qualsiasi altra istanza populista. di Silvia e Diego Luis. Grazie a ostetriche e tirocinanti. Ho partorito da 14 giorni ed è ancora vivo il ricordo delle ostetriche e tirocinanti dell ospedale Sant'Anna di Cona, che mi hanno aiutato e supportato nelle lunghissime ore di travaglio e durante il parto. Vorrei con questo umile scritto ringraziarle tutte e augurar loro ogni bene! Il loro valido e prezioso aiuto è oro in quei momenti difficili e inaspettati. Colgo l'occasione per ricordare ai vertici di non dimenticarle e di sostenerle concretamente. Vi abbraccio tutte!

6

Caratteristiche dell indagine

Caratteristiche dell indagine L indagine condotta dall Associazione Vivere senza dolore Negli ultimi mesi si è parlato spesso di dolore in vari contesti, dove è stato possibile ascoltare la voce di esperti, medici, politici, aziende

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 4/5/6/7 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 4/5/6/7 Aprile 2015 Pagina 1 di 6 rassegna stampa 4/5/6/7 Aprile 2015 IL CITTADINO Lodi In ospedale cantieri avanti tutta (04/04/2015) Foroni respinge il matrimonio con pavia: «lodi autonoma» (04/04/2015) Lettere & opinioni

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute 118 - SCHEDA N.1 CHE COS È IL NUMERO 1-1-8 1-1-8 è il numero telefonico, unico su tutto il territorio nazionale, di riferimento per tutti i casi di richiesta di soccorso sanitario in una situazione di

Dettagli

Procedura Aziendale. Rapporti con i mass media

Procedura Aziendale. Rapporti con i mass media Pag. 2 di 7 SCOPO L Azienda USL 7 di Siena, all interno delle attività della, prevede la gestione dell informazione verso i mass media (stampa, radiofonici, televisivi ed on line). Nella complessa rete

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 13 Novembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 13 Novembre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 13 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Pronto soccorso radiologico all ospedale Domani mattina si inaugurerà il Pulmino alao per gli ammalati Faremo gli esami Dna ai pazienti

Dettagli

relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo Molise (Malasanità al Cardarelli, un paziente) il dott.

relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo Molise (Malasanità al Cardarelli, un paziente) il dott. 10 Venerdì 2 settembre 2011 CAMPOBASSO LA REPLICA Malasanità, l Asrem si difende Lʼospedale Cardarelli di Campobasso CAMPOBASSO. In relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 08 ottobre 2013 Pagina 1 di 6 rassegna stampa Data 08 ottobre 2013 IL CITTADINO Lodi SANITÀ AVEVA UNA LACERAZIONE DELL AORTA, LA FAMIGLIA HA PRESENTATO UNA DENUNCIA -In ospedale con il mal di pancia, dopo l attesa muore

Dettagli

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO Ministero della Salute Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute e l Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza ESSERE AIUTA

Dettagli

Dott Enzo CONTENTI Referente Provinciale dell Associazione Italiana Fisioterapisti AIFI di

Dott Enzo CONTENTI Referente Provinciale dell Associazione Italiana Fisioterapisti AIFI di Verbale 5 Pag. n. 1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA ATTI della Riunione di consultazione del Comitato di indirizzo della Facoltà di Medicina e Chirurgia L anno 2010 (Duemiladieci) in questo giorno di

Dettagli

Rilevazioni audiovisive

Rilevazioni audiovisive TRASCRIZIONE Nº 47 RADIO 3 SCIENZA ORE 11:30 DATA 14/11/2007 PIETRO GRECO (CONDUTTORE): E' dunque in discussione al Parlamento Europeo una proposta che è quella che gli esperti chiamano di pubblicità diretta

Dettagli

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK a cura di Sara Ferrari volontaria del Servizio Civile Nazionale Garanzia Giovani progetto ed elaborazione grafica

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

Cari saluti a tutti. Carlo Salsa

Cari saluti a tutti. Carlo Salsa Ormai nel lontano 2004, l allora parroco di Trissino Don Giuseppe Nicolin mi chiese di entrare nel CDA del nuovo Ente, Fondazione Casa della Gioventù. Successivamente, i componenti dello stesso organo

Dettagli

PROGETTO SAPERE. L assistenza e la riabilitazione in seguito a ictus

PROGETTO SAPERE. L assistenza e la riabilitazione in seguito a ictus Agenzia Regionale di Sanità della Toscana (ARS) Osservatorio Qualità PROGETTO SAPERE (Stroke Acuto PERcorsi ed Esperienze) L assistenza e la riabilitazione in seguito a ictus Novembre 2006 2 L ASSISTENZA

Dettagli

UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO

UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO ANALISI DATI RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA NELLA STRUTTURA SEMPLICE DIPARTIMENTALE PRONTO SOCCORSO Anno 21 A cura di Daniela Negrini, Manuela Spoglianti Marzo 211

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute e l Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza Contenuti informativi Pagina 1 di 9 L accesso all informazione favorisce

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

LINEE GUIDA CONDIVISE AZIENDA USL DI BOLOGNA E COMUNE DI BOLOGNA SISTEMA DI SORVEGLIANZA ED ALLERTA IN OCCASIONE DI ONDATE DI CALORE ESTATE 2007

LINEE GUIDA CONDIVISE AZIENDA USL DI BOLOGNA E COMUNE DI BOLOGNA SISTEMA DI SORVEGLIANZA ED ALLERTA IN OCCASIONE DI ONDATE DI CALORE ESTATE 2007 LINEE GUIDA CONDIVISE AZIENDA USL DI BOLOGNA E COMUNE DI BOLOGNA SISTEMA DI SORVEGLIANZA ED ALLERTA IN OCCASIONE DI ONDATE DI CALORE ESTATE 2007 (15 MAGGIO- 30 SETTEMBRE) Premessa L Azienda USL di Bologna

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 19 Settembre 2013

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 19 Settembre 2013 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 19 Settembre 2013 IL CITTADINO SANITÀ LA REGIONE SI METTE AL LAVORO PER STILARE UNA RIFORMA DEL SETTORE, FORONI E PEDRAZZINI: «PER ORA NESSUNA DISCUSSIONE, SIAMO SOLO

Dettagli

sabato 7 settembre 2013 alle ore 16

sabato 7 settembre 2013 alle ore 16 ASSOCIAZIONE ZASTAVA BRESCIA PER LA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE ONLUS Via F.lli Folonari, 20 25126 BRESCIA (c/o Camera del Lavoro ) TEL. 347.3224436-347.2259942 http://digilander.iol.it/zastavabrescia/

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 19 Giugno 2014

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 19 Giugno 2014 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 19 Giugno 2014 IL CITTADINO Lodi Palazzo Broletto contro l ospedale: «Mai coinvolti sulle strategie» Lettere & opinioni Negli ospedali di Cuba l assistenza è migliore

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 12 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Codogno Dopo il rifiuto di Rossi, non si placa la polemica Casale Sant Angelo Lodigiano L Asl dice addio a Villa Cortese: gli uffici

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 6 rassegna stampa 25 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Ecco la pagella dei nostri ospedali Codogno Sant Angelo Lodigiano Morta per l intervento estetico, il dramma in diretta dalla D Urso Casalpusterlengo

Dettagli

Un po di chiarezza sull Ospedale di Cavalese

Un po di chiarezza sull Ospedale di Cavalese Un po di chiarezza sull Ospedale di Cavalese Il presidio di Cavalese è una certezza della rete trentina e non chiude! Una semplice cronologia per provare a capire. 2010 23 2012 7 dic 2013 25 gen L art.

Dettagli

LA CASA PROTETTA BACCARINI

LA CASA PROTETTA BACCARINI Approvazione Delibera CDA n. 10 del 29 luglio 2010 INDICE LA CASA PROTETTA BACCARINI nel dettaglio 1. Dove siamo pag. 3 2. Chi siamo pag. 4 3. La giornata tipo pag. 6 Orari della Casa Protetta pag. 7 2

Dettagli

Carta dei Servizi. Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

Carta dei Servizi. Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Carta dei Servizi Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Gentile Utente, La ringraziamo in anticipo qualora voglia scegliere o abbia scelto la nostra Cooperativa sociale per il servizio

Dettagli

La CARTA dei SERVIZI. del Medico di Medicina Generale

La CARTA dei SERVIZI. del Medico di Medicina Generale La CARTA dei SERVIZI del Medico di Medicina Generale Caro Cittadino, questa breve Carta dei Servizi è stata preparata per fornirti tutte le informazioni utili a garantire, tra te assistito e il tuo medico,

Dettagli

Casi pratici di comunicazione per il farmacista

Casi pratici di comunicazione per il farmacista Casi pratici di comunicazione per il farmacista 1 Premessa e Punti di vista Un futuro farmacista viene addestrato, ma vuol dire la sua opinione La storia Farmacia lunedì mattina ore 8.15 Buon giorno. Si

Dettagli

Rassegna Stampa. Sabato 23 febbraio 2013

Rassegna Stampa. Sabato 23 febbraio 2013 Rassegna Stampa Sabato 23 febbraio 2013 Rassegna Stampa realizzata da SIFA Srl Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano Via Mameli, 11 Tel. 0243990431 Fax 0245409587 Rassegna del 23 febbraio

Dettagli

Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara

Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara Argenta Codigoro Comacchio Goro Lagosanto Massafiscaglia Mesola Migliarino Migliaro Ostellato Portomaggiore AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI - art. 22 legge 675/1996 -

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI - art. 22 legge 675/1996 - CASA DI RIPOSO CESARE BERTOLI Via Campagnola n 1-37060 Nogarole Rocca (VR) ALLEGATO A REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI - art. 22 legge 675/1996 - - Art. 1 - FINALITA DEL TRATTAMENTO DEI

Dettagli

MODULO RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 18 Maggio 2016

MODULO RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 18 Maggio 2016 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 18 Maggio 2016 IL CITTADINO Lodi Iniziative in corsia per la giornata del Sollievo Ancora ferma la scala mobile dell ospedale Codogno Tubo si rompe, vanno a mollo due reparti

Dettagli

Consiglio per la salute 27.1.15 Pagina 1

Consiglio per la salute 27.1.15 Pagina 1 Oggetto: OSSERVAZIONI AL PIANO PROVINCIALE PER LA SALUTE E ALLE LINEE GUIDA PER LA RIORGANIZZAZIONE DELLA RETE OSPEDALIERA PROVINCIALE DA PARTE DEL CONSIGLIO PER LA SALUTE DELLA COMUNITA DELLE GIUDICARIE

Dettagli

NUMERO VERDE GRATUITO

NUMERO VERDE GRATUITO 54 SOLO DA TELEFONO FISSO Bologna Via Saliceto, 3 (a carico del chiamante) il lo prenoti solo così: chiamando il NUMERO VERDE GRATUITO La può essere effettuata con il seguente orario: Lunedì-Venerdì 9,00-15,00

Dettagli

CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015

CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015 CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015 CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015 Prime Pagine 05/08/2015 Prima Pagina Il Resto del Carlino (ed. Forli) 1 05/08/2015 Prima Pagina La Voce di Romagna (ed.

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 19/20/21 Settembre 2015 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 19/20/21 Settembre 2015 IL CITTADINO Lodi La lotta contro il tumore al seno, un esame che può salvare la vita (19/09/2015) Alao in piazza per ricordare Elisa Votta (19/09/2015)

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SANITARI

CARTA DEI SERVIZI SANITARI 1 CARTA DEI SERVIZI SANITARI AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA Via Giustiniani, 2-35128 Padova E-MAIL: urponline@sanita.padova.it Questo Ospedale fa parte del Progetto Ospedali

Dettagli

Dott.ssa Rossella Salvati Sostituto Procuratore presso il Tribunale per i minorenni Venezia

Dott.ssa Rossella Salvati Sostituto Procuratore presso il Tribunale per i minorenni Venezia Padova, 18 dicembre 2010 Il ruolo del pubblico ministero per i minorenni: le iniziative giuridiche a tutela dei minori abusati e la necessità di un efficace coordinamento tra istituzioni. Dott.ssa Rossella

Dettagli

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità È con vivo piacere che ho accettato l invito dell Associazione Calabro-Lombarda a trattare questo spinoso argomento. Sarebbe molto bello sentir parlare

Dettagli

L INFERMIERE DI FAMIGLIA. Giornata internazionale dell infermiere STAR BENE INSIEME PER STAR BENE

L INFERMIERE DI FAMIGLIA. Giornata internazionale dell infermiere STAR BENE INSIEME PER STAR BENE L INFERMIERE DI FAMIGLIA Giornata internazionale dell infermiere STAR BENE INSIEME PER STAR BENE Uno degli obiettivi di oggi RILEGGERE LO SVILUPPO DELL ASSISTENZA INFERMIERISTICA TERRITORIALE DAL PUNTO

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 1 maggio 2007. Servizio di assistenza domiciliare Distretto n. 2

Carta dei Servizi rev. 1 maggio 2007. Servizio di assistenza domiciliare Distretto n. 2 Carta dei Servizi rev. 1 maggio 2007 Servizio di Azienda ULSS n. 22 Bussolengo VR Distretto socio sanitario n. 2 Direttore: dott. Carmine Capaldo Coordinatore: AFD Giovanni Righetti Sede principale DOMEGLIARA,

Dettagli

E ora inventiamo una vita.

E ora inventiamo una vita. E ora inventiamo una vita. - Venga Cristina, facciamo due chiacchiere. Il ragioniere dell'ufficio personale si accomoda e con un respiro inizia il suo discorso. Lei sa vero che ha maturato l'età per il

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

Relazione annuale 2000

Relazione annuale 2000 Relazione annuale 2000 Sommario 1. Alcuni dati sull'attività svolta dal centro 2. I comuni di residenza dei cittadini 3. I problemi segnalati dai cittadini 4. Giudizio complessivo sui casi trattati 5.

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Come inizia un procedimento per malpractice?

Come inizia un procedimento per malpractice? Come inizia un procedimento per malpractice? Quando si affronta il tema della responsabilità medica, si intercettano problemi e questioni di natura diversa. Nel presente contesto osserveremo taluni aspetti

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 1 Dicembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 1 Dicembre 2015 Pagina 1 di 7 rassegna stampa 1 Dicembre 2015 IL CITTADINO Lodi Regole europee negli ospedali: nel Lodigiano scatta l allerta Riforma sanitaria, scintille tra regione e amministratori Oltre cento persone

Dettagli

L E G I S L A T U R A. (Difesa) SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997. Presidenza del presidente GUALTIERI INDICE

L E G I S L A T U R A. (Difesa) SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997. Presidenza del presidente GUALTIERI INDICE S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A X I I I L E G I S L A T U R A 4 a COMMISSIONE PERMANENTE (Difesa) 17 o R e s o c o n t o s t e n o g r a f i c o SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997 Presidenza del

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZI MINIMI ESSENZIALI

REGOLAMENTO SERVIZI MINIMI ESSENZIALI Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Luigi Galuppi Francesco Ramponi REGOLAMENTO SERVIZI MINIMI ESSENZIALI Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 26 del 16.9.2011. 1 Art. 1

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 5 Novembre 2014. Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 5 Novembre 2014. Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana Pagina 1 di 7 rassegna stampa Data 5 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana Lettere & opinioni Rossi proprio come Renzi non si confronta con il sindacato Codogno

Dettagli

Programma D'Area - L.R. 19 agosto 1996 N 30 Piano di Recupero di Iniziativa Pubblica del Complesso dell'arcispedale Sant'Anna

Programma D'Area - L.R. 19 agosto 1996 N 30 Piano di Recupero di Iniziativa Pubblica del Complesso dell'arcispedale Sant'Anna 1949 Planimetria generale dell Arcispedale S. Anna Padiglione della divisione oculistica Adriana Ascoli (1948-1949) Tra il 1948 e il 1949 fu costruito il padiglione della divisione oculistica. Progettato

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Terza) SENTENZA

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Consiglio di Stato. in sede giurisdizionale (Sezione Terza) SENTENZA Pagina 1 di 9 N. 02801/2013REG.PROV.COLL. N. 00345/2005 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Terza) ha pronunciato

Dettagli

CONFERENZA INTERNAZIONALE Protezione civile e aiuti umanitari, uniti per affrontare disastri e crisi. Roma, 10-11 novembre 2011

CONFERENZA INTERNAZIONALE Protezione civile e aiuti umanitari, uniti per affrontare disastri e crisi. Roma, 10-11 novembre 2011 CONFERENZA INTERNAZIONALE Protezione civile e aiuti umanitari, uniti per affrontare disastri e crisi Rafforzare la cooperazione sul campo per una capacità di risposta internazionale più efficace Roma,

Dettagli

Area Medico Chirurgica e delle Professioni Sanitarie

Area Medico Chirurgica e delle Professioni Sanitarie Area Medico Chirurgica e delle Professioni Sanitarie FORUM DELL ORIENTAMENTO 2015 per Studenti delle Scuole Superiori 3 e 4 Febbraio 2015 Area Medico Chirurgica e delle Professioni Sanitarie Formazione

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso Pagina 1 di 6 rassegna stampa 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Un trattamento del paziente attento e dignitoso Tre reparti formati da persone di qualità Codogno Medici di talento, premio ganelli a laura

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia. Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario. Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia. Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario. Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015 COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015 PGT Il percorso della Variante Generale: alcuni spunti

Dettagli

Unità Operativa di Chirurgia

Unità Operativa di Chirurgia Presidio Ospedaliero di Faenza Dipartimento Chirurgico Unità Operativa di Chirurgia Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Faenza Dipartimento Chirurgico Unità Operativa di Chirurgia Guida ai Servizi

Dettagli

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 3 DICEMBRE 2008

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 3 DICEMBRE 2008 Atti Parlamentari 1 Camera Deputati Senato Repubblica COMITATO PARLAMENTARE DI CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELL ACCORDO DI SCHENGEN, DI VIGILANZA SULL ATTIVITÀ DI EUROPOL, DI CON- TROLLO E VIGILANZA IN MATERIA

Dettagli

Mons. Claudio Maria CELLI

Mons. Claudio Maria CELLI Mons. Claudio Maria CELLI Nella nostra storia c è quel detto famoso: tu uccidi un uomo morto, credo che dopo queste mattinate e pomeriggi così intensi è mio dovere essere il più breve possibile. Per me

Dettagli

1 formare volontari che si dedicheranno alle diverse attività della C.R.I.

1 formare volontari che si dedicheranno alle diverse attività della C.R.I. PRESENTAZIONE E OBIETTIVI DEL CORSO I corsi di reclutamento della C.R.I. sono strutturati secondo un sistema modulare, per permettere di entrare nell ente anche a quelle persone che non intendono dedicarsi

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2/3 UNIT (COMMON) LISTENING SKILLS TRANSCRIPT

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION ITALIAN 2/3 UNIT (COMMON) LISTENING SKILLS TRANSCRIPT N E W S O U T H W A L E S HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION 1997 ITALIAN 2/3 UNIT (COMMON) LISTENING SKILLS TRANSCRIPT 2 ITEM 1 Attenzione, prego. Informiamo la gentile clientela che il magazzino chiude

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIRITTI E DOVERI DEL CITTADINO UTENTE SANO E MALATO DELL AZIENDA SANITARIA LOCALE 14

REGOLAMENTO DEI DIRITTI E DOVERI DEL CITTADINO UTENTE SANO E MALATO DELL AZIENDA SANITARIA LOCALE 14 REGOLAMENTO DEI DIRITTI E DOVERI DEL CITTADINO UTENTE SANO E MALATO DELL AZIENDA SANITARIA LOCALE 14,1752'8=,21( ),1$/,7$ '(/5(*2/$0(172 Il presente regolamento ha la finalità di richiamare le norme generali

Dettagli

Lungodegenza Castel San Pietro 1 piano Otorinolaringoiatria. Lungodegenza post-acuti Castel San Pietro 4 piano Chirurgia

Lungodegenza Castel San Pietro 1 piano Otorinolaringoiatria. Lungodegenza post-acuti Castel San Pietro 4 piano Chirurgia Il questionario serve a raccogliere il giudizio dei cittadini che hanno ricevuto cure per sé o per i propri familiari negli ospedali della Ausl di Imola. Lo scopo è individuare quali aspetti del servizio

Dettagli

Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara AVVISO PUBBLICO

Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara AVVISO PUBBLICO Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara Argenta Codigoro Comacchi o Goro Fiscaglia Lagosanto Mesola Ostellato Portomaggio re AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA MOBILITA E L AUTONOMIA

Dettagli

REPORT DI SINTESI RELATIVO ALL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION ESEGUITA PRESSO LA SEDE AOU SASSARI

REPORT DI SINTESI RELATIVO ALL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION ESEGUITA PRESSO LA SEDE AOU SASSARI REPORT DI SINTESI RELATIVO ALL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION ESEGUITA PRESSO LA SEDE AOU SASSARI Settembre/Ottobre 2009 QUESTIONARIO: Analisi della soddisfazione del paziente sul servizio. U.O. coinvolte

Dettagli

IL MEDICO DI BASE: UN PREZIOSO PUNTO DI RIFERIMENTO

IL MEDICO DI BASE: UN PREZIOSO PUNTO DI RIFERIMENTO IL MEDICO DI BASE: UN PREZIOSO PUNTO DI RIFERIMENTO MEDICO DI FAMIGLIA Molte persone si rivolgono al medico di base (o medico di famiglia ) come ad un medico che compila e fornisce ricette per farmaci

Dettagli

Università degli Studi di Pavia CON IL PATROCINIO DI COMITATO REGIONALE NOTARILE LOMBARDO

Università degli Studi di Pavia CON IL PATROCINIO DI COMITATO REGIONALE NOTARILE LOMBARDO Università degli Studi di Pavia CON IL PATROCINIO DI COMITATO REGIONALE NOTARILE LOMBARDO PROGRAMMA 08,30-09,00 Registrazioni dei partecipanti OPEN COFFEE 09,00 Indirizzi di saluto Inizio dei lavori 09,30-12,30

Dettagli

VINO AMARO. Macchinario. Senso di marcia del gruppo. a cura di Alessandro Sansonna e Fabio Aina, Servizio Pre. S.A.L della Asl NO

VINO AMARO. Macchinario. Senso di marcia del gruppo. a cura di Alessandro Sansonna e Fabio Aina, Servizio Pre. S.A.L della Asl NO VINO AMARO a cura di Alessandro Sansonna e Fabio Aina, Servizio Pre. S.A.L della Asl NO Che cosa è successo Anna ha perso l avambraccio sinistro rimanendo impigliata con il vestito che indossava in un

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

BUDGET SANIT 24 GIUGNO 2010. apportate dalla L. 883/78 che cancellava completamente. il sistema mutualistico e rappresentava a tutti gli effetti

BUDGET SANIT 24 GIUGNO 2010. apportate dalla L. 883/78 che cancellava completamente. il sistema mutualistico e rappresentava a tutti gli effetti IL DIRETTORE GENERALE BUDGET SANIT 24 GIUGNO 2010 Le profonde trasformazioni nel settore della Sanità apportate dalla L. 883/78 che cancellava completamente il sistema mutualistico e rappresentava a tutti

Dettagli

ANAAO TOSCANA Lunedì, 12 gennaio 2015

ANAAO TOSCANA Lunedì, 12 gennaio 2015 ANAAO TOSCANA Lunedì, 12 gennaio 2015 ANAAO TOSCANA Lunedì, 12 gennaio 2015 12/01/2015 Il Tirreno Pagina 12 Morto in Cardiologia, il pubblico ministero non presenta l' Appello per... 1 12/01/2015 Il Tirreno

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

COMUNE DI SANNAZZARO DE BURGONDI PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI SANNAZZARO DE BURGONDI PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI SANNAZZARO DE BURGONDI PROVINCIA DI PAVIA COPIA CODICE ENTE 11275 ******************************************************************************************************* DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO

Dettagli

MEDICI DI MEDICINA GENERALE, PEDIATRI DI LIBERA SCELTA, MEDICI DI CONTINUITÀ ASSISTENZIALE

MEDICI DI MEDICINA GENERALE, PEDIATRI DI LIBERA SCELTA, MEDICI DI CONTINUITÀ ASSISTENZIALE MEDICI DI MEDICINA GENERALE, PEDIATRI DI LIBERA SCELTA, MEDICI DI CONTINUITÀ ASSISTENZIALE Area cure primarie 1/8 Premessa I Medici di Medicina Generale e i Pediatri di libera scelta (comunemente definiti

Dettagli

1 - LOMBARDIA.MANTOVANI:'PANTALONE E' STANCO DI DOVER PAGARE' 2-LOMBARDIA.ARRAMPICATA SPORTIVA, ROSSI: LECCO REALTÀ LEADER

1 - LOMBARDIA.MANTOVANI:'PANTALONE E' STANCO DI DOVER PAGARE' 2-LOMBARDIA.ARRAMPICATA SPORTIVA, ROSSI: LECCO REALTÀ LEADER 14 DICEMBRE 2013 mailto:lombardia.notizie@regione.lombardia.it 1 - LOMBARDIA.MANTOVANI:'PANTALONE E' STANCO DI DOVER PAGARE' 2-LOMBARDIA.ARRAMPICATA SPORTIVA, ROSSI: LECCO REALTÀ LEADER 1 - LOMBARDIA.MANTOVANI:'PANTALONE

Dettagli

ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO FIORANESE ONLUS

ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO FIORANESE ONLUS ASSOCIAZIONE VOLONTARIATO FIORANESE ONLUS Via Cameazzo, 6 CAP 41042 Fiorano Modenese (MO) Autorizz. n 50 del 24 marzo 1997 R.P. del Volontariato C.F. 93015330363 Tel. 0536.910386 Fax 0536.838245 amministrazione@avfiorano.it

Dettagli

La gestione del rischio clinico nei reparti ospedalieri e nelle RSA

La gestione del rischio clinico nei reparti ospedalieri e nelle RSA Coordinamento Regionale Unico sul Farmaco Risultati indagine regionale: La gestione del rischio clinico nei reparti ospedalieri e nelle RSA Dr.ssa Silvia Adami Venezia, 28-02-2014 2 Programma S. Adami:

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Consigli utili p er prevenire le cadute

Consigli utili p er prevenire le cadute International Network of Health Promoting Hospitals & Health Services A.O. Ospedale Civile di Legnano Consigli utili p er prevenire le cadute A.O. Guido Salvini Garbagnate Milanese R.S.A. Emilio Bernardelli

Dettagli

Cona, la prova dell accusa in una lettera

Cona, la prova dell accusa in una lettera 5 gennaio 2013 Il Resto del Carlino Cona, la prova dell accusa in una lettera Una lettera, inviata da Marino Pinelli (allora responsabile amministrativo del Sant Anna) a Gabriele Rinaldi dopo la chiusura

Dettagli

Marco Federici e i suoi "Angeli tra le Macerie"

Marco Federici e i suoi Angeli tra le Macerie "Angeli tra le macerie" aiuta la Protezione civile in Abruzzo È stato consegnato alla Protezione civile il ricavato della vendita del libro «Angeli tra le macerie», scritto dal giornalista della Gazzetta

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento del Dott. Carlo Bianchessi

COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento del Dott. Carlo Bianchessi COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento del Dott. Carlo Bianchessi Ringrazio per l invito a partecipare a questo convegno. Nel mio intervento, svilupperò la case-history di un progetto su cui stiamo

Dettagli

INAUGURAZIONE DELL ANNO GIUDIZIARIO TRIBUTARIO 2011

INAUGURAZIONE DELL ANNO GIUDIZIARIO TRIBUTARIO 2011 COMMISSIONE TRIBUTARIA REGIONALE PER LA LOMBARDIA INAUGURAZIONE DELL ANNO GIUDIZIARIO TRIBUTARIO 2011 Relazione del Dirigente Capo dell Ufficio di Segreteria Salvatore Labruna Assemblea del 25 febbraio

Dettagli

Sale parto in sciopero ma all ospedale Sant Anna nessun disagio. Vasco Errani convochi un tavolo per discutere dell ospedale del Delta»

Sale parto in sciopero ma all ospedale Sant Anna nessun disagio. Vasco Errani convochi un tavolo per discutere dell ospedale del Delta» 13 febbraio 2013 Il Resto del Carlino Sale parto in sciopero ma all ospedale Sant Anna nessun disagio NONOSTANTE lo sciopero nazionale delle sale parto, indetto dai sindacati di categoria per l intera

Dettagli

guida ai servizi di psichiatria adulti

guida ai servizi di psichiatria adulti Dipartimento di Salute Mentale guida ai servizi di psichiatria adulti del Dipartimento di Salute Mentale Copia Prodotta Internamente dal Servizio Informazione e Comunicazione Ausl Imola Luglio 2005 Suggerimenti,

Dettagli

PIANO PROVINCIALE RIDUZIONE TEMPI DI ATTESA DELLE PRESTAZIONI DI SPECIALISTICA AMBULATORIALE DELL AUSL DI FERRARA

PIANO PROVINCIALE RIDUZIONE TEMPI DI ATTESA DELLE PRESTAZIONI DI SPECIALISTICA AMBULATORIALE DELL AUSL DI FERRARA PIANO PROVINCIALE RIDUZIONE TEMPI DI ATTESA DELLE PRESTAZIONI DI SPECIALISTICA AMBULATORIALE DELL AUSL DI FERRARA Obiettivo 2015 sulle liste di attesa in Sanità in Regione Emilia - Romagna: garantire almeno

Dettagli

NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI.

NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI. Vita di Squadra Milano Comunicato Settimanale dedicato agli operatori U.P.G. S.P. N 04 del 21 Maggio 2013 NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI. E da tanti, troppi anni che il personale operativo attende le nuove

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

ANGE DE LA MER Introduzione grazie al sostegno finanziario e alla pazienza del Comitato Vinovo for Africa

ANGE DE LA MER Introduzione grazie al sostegno finanziario e alla pazienza del Comitato Vinovo for Africa ANGE DE LA MER Introduzione Finalmente dopo un anno e mezzo di attesa, possiamo dire di essere riusciti a portare a termine il progetto Ange de la mer sui giovani che annegano sulle spiagge di Grand Bassam.

Dettagli

Informativa per la gestione delle emergenze (Si raccomanda di tenere una copia cartacea di questa informativa in luogo accessibile)

Informativa per la gestione delle emergenze (Si raccomanda di tenere una copia cartacea di questa informativa in luogo accessibile) Informativa per la gestione delle emergenze (Si raccomanda di tenere una copia cartacea di questa informativa in luogo accessibile) Norme di comportamento per tutto il personale in caso di Emergenza: Tutto

Dettagli

Benetton Group avvia programma globale di impegno sociale per il 2015 e lancia la seconda fase di sostegno alle vittime del Rana Plaza

Benetton Group avvia programma globale di impegno sociale per il 2015 e lancia la seconda fase di sostegno alle vittime del Rana Plaza Benetton Group avvia programma globale di impegno sociale per il 2015 e lancia la seconda fase di sostegno alle vittime del Rana Plaza Siamo lieti di annunciare la seconda fase dell impegno di United Colors

Dettagli

VOLEVA DIMAGRIRE, MUORE A 34 ANNI PER UN INTERVENTO DI BENDAGGIO GASTRICO

VOLEVA DIMAGRIRE, MUORE A 34 ANNI PER UN INTERVENTO DI BENDAGGIO GASTRICO VOLEVA DIMAGRIRE, MUORE A 34 ANNI PER UN INTERVENTO DI BENDAGGIO GASTRICO Verona, la procura apre un'inchiesta dopo la segnalazione del marito e della clinica. La donna abitava a Mantova, aveva due bimbe.

Dettagli