Ospedale, salvataggio possibile? La Lega interroga

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ospedale, salvataggio possibile? La Lega interroga"

Transcript

1 06 marzo 2013 Il Resto del Carlino Cade dalle scale in carrozzina Tragedia alla casa di riposo E STATO trovato disteso su un pianerottolo ai piedi di una scala della struttura per anziani dove risiedeva da un po di tempo. La sedia a rotelle che utilizzava per gli spostamenti gli era caduta addosso. Quando gli operatori della casa di riposo si sono accorti dell incidente e hanno dato l allarme, le condizioni di Pier Luigi Cavallari, 87 anni generale degli alpini a riposo e presidente emerito del gruppo delle penne nere di Ferrara, sembravano già disperate. A nulla infatti è valsa la corsa all ospedale Sant Anna. L uomo è morto poco dopo a causa delle ferite riportate nell incidente. E ANCORA presto per capire con esattezza quello che è accaduto lunedì, intorno alle 16, alla residenza sanitaria Santa Chiara di via Bellaria. Tra le tante ipotesi al vaglio, la più accreditata è quella dell incidente fatale. Secondo le prime ricostruzioni sembrerebbe infatti che Cavallari, mentre girava per i corridoi della struttura con la sua sedia a rotelle, si sia avvicinato troppo ad una rampa di scale, finendo per imboccarla involontariamente. A quel punto, per l anziano sarebbe stato impossibile evitare la caduta. Un volo che non gli ha lasciato scampo. Cavallari è infatti precipitato sul pavimento del pianerottolo sottostante, provocandosi nella caduta diverse ferite. L ALLARME è scattato poco dopo, non appena gli operatori si sono accorti di quanto era avvenuto. I sanitari del 118 hanno prestato all uomo i primi soccorsi, ma la corsa all ospedale si è alla fine rivelata inutile. Cavallari si è spento nel reparto di rianimazione. POCO dopo l ambulanza, in via Bellaria è arrivata anche la polizia, per cercare di gettare luce su quanto accaduto tra le mura della residenza Santa Chiara. Nessuna presa di posizione al momento dai vertici della stessa struttura che, contattati ieri dal Carlino, hanno preferito non dire nulla. Sulla vicenda si è messa in moto anche la procura che ha aperto un fascicolo, a firma del pubblico ministero Ombretta Volta, al fine di verificare eventuali responsabilità su quanto successo. Ospedale, salvataggio possibile? La Lega interroga «DA ALCUNE settimane i cittadini parlano di alcuni argomenti emersi in occasione del convegno sulla sanità organizzato dalla Lega il 17 febbraio, alla Sala Torre di Copparo, dove erano presenti anche i rappresentanti dei comitati di Copparo e Comacchio, Luana Veronese e Manrico Mezzogori». Ne dà conto Carlo Bertelli, esponente della Lega, il quale in un lungo intervento riferisce «di un incontro, avvenuto alcuni mesi fa in cui il sindaco Nicola Rossi aveva avviato contatti con enti preposti per trasformare il San Giuseppe, in un ospedale pubblico ma a gestione privata convenzionata. A questi incontri erano presenti, oltre al sindaco, Paolo Saltari, direttore generale dell Asl e Vittorio Morello della Casa di Cura di Santa Maria Maddalena». Che cosa è emerso? «Dalle prime considerazioni l operazione è sembrata economicamente interessante e sostenibile e le parti mostravano interesse a ciò che avrebbe scongiurato la chiusura del Primo soccorso e di molti altri reparti ospedalieri, il tutto senza ulteriori aggravi di spesa sanitaria. Da tempo però nessuno parla più di questa opportunità, mentre l ospedale di Copparo continua ad essere ridimensionato secondo il vecchio piano messo in atto dagli amministratori

2 pubblici». Bertelli, da sempre contrario alle scelte di gestione sanitaria locale, aggiunge: «Sono favorevole alla sanità pubblica, ma quando il privato può dare gli stessi servizi a minor costo per l intera comunità ed agli stessi prezzi individuali, allora ben venga l aiuto. Comunque, ho consegnato all ufficio protocollo del comune di Copparo un interpellanza in cui chiedo perché non sia stato investito l intero consiglio comunale di questa opportunità? E soprattutto vorrei conoscere i motivi per cui non è stata colta, e se ad oggi tale progetto sia ancora realizzabile. Spero che i responsabili della sanità locale, si assumano l impegno di fornire corrette e tempestive informazioni tralasciando quel fare generico, transitorio e forviante usato sinora». La Nuova Ferrara Laurea infermieristica con l aiuto di Unife PIEVE DI CENTO «Un ulteriore passo avanti sul cammino della ricostruzione e del recupero dopo il terremoto». E così che l Ausl di Bologna e il comune di Pieve di Cento e l Università di Ferrara definiscono l inaugurazione della nuova sede del corso di laurea in infermieristica, che si è svolta lunedì mattina. L università di Ferrara impiega, a sua volta, 30 professionisti tra professori ordinari, associati e ricercatori. tutte le lezioni e gli esami sono tenuti nel polo didattico di pieve di cento, mentre il tirocinio professionalizzante si svolge presso i servizi dell Ausl. Gli studenti iscritti al primo anno sono 65, 47 quelli del secondo anno (più 25 fuori corso) e 33 al terzo, per un totale di 170 studenti, 70 dei quali vivono a pieve di cento. Oltre il 50% proviene da regioni del Sud. Ex generale cade dalle scale e muore L hanno trovato riverso sul pianerottolo con la testa rivolta verso il basso. L ex generale degli alpini Pier Luigi Cavallari, 87 anni, è morto poche ore dopo all ospedale Sant Anna. Ieri sul suo decesso è stata aperta un inchiesta. Cavallari era ospite dal dicembre scorso di una casa di cura privata di Ferrara, la residenza Santa Chiara, in via Bellaria, convenzionata con l Asl per la gestione di posti letto in Rsa (Residenza sanitaria assistenziale), il settore dove l anziano ufficiale era ricoverato. Lunedì scorso l uomo si stava spostando dentro la residenza seduto su una carrozzina quando è caduto in corrispondenza dell imbocco della rampa di scale che collega il piano elevato all ingresso dell edificio. Il corpo è probabilmente rotolato sugli scalini e si è fermato qualche metro più in basso riportando nell impatto un forte trauma cranico. L inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Ombretta Volta, dovrà stabilire qual è stata la causa di morte e se siano state rispettate tutte le norme di sicurezza e le prescrizioni vigenti per l assistenza in una struttura che offre servizi a prevalenza sanitaria. La tragica caduta risale al pomeriggio di lunedì. La carrozzina si sarebbe ribaltata sugli scalini tra le 16 e le 16.30, l inchiesta dovrà accertare fra l altro se qualcuno ha assistito al fatto e se è passato del tempo (e quanto) fra l incidente e la chiamata al 118. Tutti aspetti che in queste ore sono al vaglio degli ispettori della polizia giudiziaria. Il decesso dell ufficiale in pensione è avvenuto nella notte fra lunedì e ieri. Le circostanze del fatto hanno spinto i familiari a sporgere denuncia. Da quanto si è appreso vogliono capire perchè l uomo ha potuto spostarsi dall ala di ricovero (la Rsa) al pianerottolo che si affaccia sulla scala. Sono spazi separati da porte tagliafuoco spesse e pesanti, che il generale in pensione avrebbe potuto aprire da solo con una certa difficoltà. L uomo aveva anche problemi di mobilità, per questo motivo usava correntemente una carrozzina. Qualcuno gli ha aperto le porte tagliafuoco? Chi? L uomo

3 poteva spostarsi in sicurezza al di fuori degli spazi riservati all utenza della Rsa? Tutte domande a cui dovrà rispondere l inchiesta della procura. La notizia ha choccato la famiglia dell ottantasettenne, legata da tempo alla casa di cura da un rapporto di fiducia. La residenza, oltre alla Rsa ospita una casa protetta. Colpa medica, assolto il professor Pastore Assolto con formula piena, «perché il fatto non sussiste», il professor Antonio Pastore, lo specialista in otorinolaringoiatria finito sotto processo per lesioni colpose. Al termine del dibattimento la stessa accusa (viceprocuratore onorario Renzo Simionato) aveva chiesto l assoluzione dell imputato. La vicenda era scaturita da un piccolo intervento chirurgico che doveva servire a mettere una paziente nelle condizioni di sottoporsi a una seduta di implantologia dentale. Ma dopo l operazione la donna aveva riportato una complicanza grave, la diplopia, ovvero la visione doppia degli oggetti. Le contestazioni al medico erano concentrate sull evitabilità del danno: in particolare, la possibilità di sostituire l intervento con una terapia farmacologica, unita al fatto che sarebbe mancata la piena informazione alla paziente sui rischi dell operazione. Accuse cadute nel corso del dibattimento. «La difesa - ha commentato l avvocato Romano Guzzinati che assisteva il professor Pastore - era basata sul fatto che l intervento fosse stato eseguito in modo corretto. Per quel che riguarda l obiezione sulla possibilità di terapie farmacologiche alternative all operazione chirurgica, attraverso i nostri consulenti, che l unica strada da percorrere per garantire alla paziente di sottoporsi all implantologia dentale era l intervento, perché la signora presentava un difetto anatomico». Sull ultimo punto, quello sulla piena informazione alla paziente dei rischi, il difensore ricorda che «le probabilità della complicanza erano inferiori all uno per cento». Dopo una dozzina di udienze dunque il processo si chiude con una sentenza di assoluzione, per conoscere le motivazioni bisognerà attendere novanta giorni, il termine fissato dal giudice Silvia Giorgi per depositarle. La nuova farmacia di Corporeno si chiama San Giorgio CORPORENO La nuova farmacia porterà il nome di San Giorgio, santo protettore del paese. A suggerirlo, un sondaggio che si è svolto nella frazione da un'idea lanciata dal dottor Gaetano Zirino, il farmacista di Milano che si è aggiudicato il bando provinciale per l'apertura della nuova farmacia a Corporeno. Una proposta supportata anche da Renato Borgatti e dalla moglie Cristina che da tempo si sono attivati per avere la farmacia in paese, e che in paese hanno materialmente raccolto le opinioni degli abitanti. Individuati i locali, quelli accanto al forno Zucchi, ora farmacisti e tecnici si sono ritrovati domenica scorsa per fare il punto sul percorso da intraprendere. Sebbene il tempo a disposizione fosse di un mese, il farmacista ha comunicato alla Provincia e per conoscenza al Comune di Cento, l'accettazione della sede farmaceutica posta a bando, dieci giorni prima della scadenza, dimostrando la ferma volontà di aprire nel più breve tempo possibile, e accorciando, per quanto possibile, i tempi della burocrazia. Adesso si attende l'ispezione tecnica e sanitaria dei locali, in modo da proseguire nel percorso di apertura, nel pieno rispetto della normativa vigente e con tutte le autorizzazioni del caso e delle indicazioni dettate dalle autorità competenti. Successivamente, l architetto incaricato dal dottor Zirino, dovrà predisporre e presentare il progetto su quei locali che già ospitavano un'attività commerciale. «La possibilità di usare il locale sottostante non è, e non è mai stata, un fattore vincolante - sottolinea il dottor Zirino - e comunque, vista anche la disponibilità

4 mostrata dal sindaco, è un dettaglio che potrà essere eventualmente discusso anche in seguito. Nel frattempo, si prosegue così per la realizzazione della nuova farmacia, nella superficie disponibile nel piano rialzato, sufficientemente ampia per ospitare l esercizio in questione». Ospedale, la Lega Nord chiede chiarezza COPPARO La Lega Nord di Copparo, per voce del consigliere comunale Carlo Bertelli, prende posizione in merito alla situazione sanitaria di questo territorio. «Da alcune settimane si discute sulla notizia fornita alla popolazione in occasione del convegno organizzato dalla Lega a Copparo il 17 febbraio, secondo la quale alcuni mesi orsono il sindaco aveva avviato contatti con enti preposti, per verificare la possibilità - scrive Bertelli nell interpellanza - di trasformare l'ospedale San Giuseppe pubblico, in un ospedale pubblico ma a gestione privata convenzionata. A questi incontri erano presenti,oltre al sindaco di Copparo, anche i vertici dell Asl provinciale e l ad della casa di cura Santa Maria Maddalena. Dalle prime considerazioni l'operazione pareva economicamente interessante e sostenibile e le parti mostravano, tutte, un interesse a ciò che avrebbe scongiurato la chiusura del punto di primo soccorso. Pare che da tempo nessuno parli più di tale opportunità, mentre l'ospedale continua ad essere ridimensionato». Bertelli chiede quindi se sia ancora possibile «non lasciare nulla di intentato per salvare il nostro ospedale che ha sempre erogato servizi a tutto il mandamento». Sanità, il futuro della pediatria stasera in consiglio comunale CODIGORO Un consiglio comunale, in programma questa sera alle 21, presso la sala consigliare di Codigoro, avrà all ordine del giorno la discussione sulla sanità di questo territorio, gli attuali servizi erogati e le prospettive di assetto organizzativo con particolare riferimento alla situazione dell accesso diretto alla pediatria. All incontro, molto sentito e coinvolgente, richiesto dal consigliere del Movimento5Stelle, Andrea Castagnoli, sono stati invitati il direttore generale dell Azienda Usl di Ferrara, Paolo Saltari, e i sindaci dei Comuni di Comacchio, Goro, Lagosanto, Massa Fiscaglia, Mesola, Migliarino, Migliaro ed Ostellato. E saranno solo questi rappresentanti istituzionali, a norma del regolamento comunale, a poter prendere parte al dibattito sull argomento. Note, in parte, le posizioni dei partiti e movimenti codigoresi; il Movimento 5 Stelle intende stare dalla parte dei cittadini, che si sono schierati con una petizione contro la chiusura dell accesso diretto alla pediatria dell ospedale del Delta. Mentre il gruppo di maggioranza consiliare Uniti per Codigoro, chiede il mantenimento di tutti i livelli di assistenza e di cura dell ospedale del Delta, del pronto soccorso pediatrico ed una discussione preventiva sulla programmazione sanitaria del territorio. Comacchio Soccorso, c è la nuova sede COMACCHIO Taglio del nastro imminente per la nuova sede di Comacchio Soccorso, l associazione di pubblica assistenza, che da anni si occupa di trasporti sanitari e urgenze, tra l ospedale del Delta, Cento, Ferrara e i lidi, oltre ad effettuare servizi di trasporto ospedaliero per l azienda Usl. Ad annunciarlo è proprio il presidente Ivan Ghirardelli, che in prima persona, insieme a tanti altri iscritti dell associazione di volontariato lagunare, si è rimboccato le maniche, per ristrutturare completamente l edificio che sorge nell ex area-

5 Tomasi di via Arturo Bellini. Da qualche anno l area in questione, dismessa dal noto imprenditore locale, è stata trasformata in un parcheggio libero, chiamato parcheggio del Carmine, perché abbracciato dallo storico quartiere e dalla seicentesca chiesa, che gli ha dato il nome al quartiere stesso. «A spese nostre e con il nostro impegno spiega Ghirardelli abbiamo rifatto gli intonaci, i rivestimenti, gli infissi, i pavimenti, i bagni, allocando porte nuove, tutte blindate». Recentemente la struttura, in stato di abbandono, era stata visitata più volte da parte dei ladri e soggetta ad opere di vandalismo e questo recupero la sottrae indubbiamente ad incuria e degrado. Al piano terra ha già preso forma quella che diventerà la sala operativa di Comacchio Soccorso, dotata di sala radio, cucina per i volontari in servizio, spogliatoio, magazzini, bagno con relativa doccia, secondo i dettami delle normative regionali vigenti in materia. Il primo piano invece sarà adibito ad uffici con ampie vetrate e comprenderanno una sala d attesa, un bagno interamente ristrutturato e lo studio del direttore sanitario, che sarà nominato a breve. Comacchio Soccorso è dotata di una decina di ambulanze, una vettura per dializzati e si avvale dell impegno volontario, ma preziosissimo di settanta soci. «Ringrazio sentitamente il Comune di Comacchio e in particolare il sindaco Marco Fabbri conclude Ghirardelli che, dopo tutte le richieste di autorizzazione, ci ha rilasciato i permessi necessari per ristrutturare questi locali, che si trovavano in stato di abbandono sino a qualche mese fa. Nella vecchia sede di via Portogallo situata al Lido delle Nazioni, pagavamo un affitto mensile di euro, davvero troppo oneroso per una pubblica assistenza, che fa volontariato». In pratica Comacchio Soccorso ha eseguito le opere necessarie, ottenendo i locali in comodato d uso gratuito, senza così dover più sostenere spese d affitto. di Marco Pigozzi Egregio direttore scrivo in merito ai due articoli apparsi domenica sulle pagine del suo giornale, che mettono in chiaro alcuni dei punti che come coordinatore del Partito Democratico di Copparo vorrei commentare. Innanzitutto rivolgo le mie congratulazioni a Luana Veronese. L outing da lei fatto in maniera pubblica, in merito alla sua adesione al Movimento 5 Stelle era ormai atteso, credo da tutti coloro che nella sua protesta non vedevano altro che scopi meramente personali ed elettorali. Ciò che è mancato nella battaglia del comitato capeggiato dalla Veronese, è stata proprio una proposta alternativa alla riorganizzazione sanitaria. Penso che tutti i cittadini di Copparo abbiano capito l avversità del Comitato salviamo l ospedale all attuale assetto dei servizi ospedalieri del San Giuseppe. Credo anche però che nessuno abbia compreso come e cosa essi vorrebbero, a parità di risorse, per il nostro ospedale. In poche parole, la vedo quindi come un adesione scontata: ha scelto - a mio avviso coerentemente - di unirsi ad un movimento che urla e protesta, senza mai proporre qualcosa di realizzabile. In secondo luogo vorrei esprimere tutto il mio apprezzamento per le parole espresse dal sindaco Rossi, in particolare sul rafforzamento del Partito Democratico. Occorre aprire una nuova stagione di dialogo e discussione con i cittadini, per ascoltare le esigenze del territorio e darne un pronto approccio politico. E ritengo che la strada seguita sin qui, anche in ambito sanitario locale, sia stata percorsa proprio nell'ottica di anteporre le esigenze del cittadino a qualsiasi altra istanza populista. di Silvia e Diego Luis. Grazie a ostetriche e tirocinanti. Ho partorito da 14 giorni ed è ancora vivo il ricordo delle ostetriche e tirocinanti dell ospedale Sant'Anna di Cona, che mi hanno aiutato e supportato nelle lunghissime ore di travaglio e durante il parto. Vorrei con questo umile scritto ringraziarle tutte e augurar loro ogni bene! Il loro valido e prezioso aiuto è oro in quei momenti difficili e inaspettati. Colgo l'occasione per ricordare ai vertici di non dimenticarle e di sostenerle concretamente. Vi abbraccio tutte!

6

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 10/11/12 Ottobre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 10/11/12 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Indagini sul concorsone, i carabinieri anche al Ced (10/10/2015) Ospedali, Rossi venga in audizione in consiglio (10/10/2015) Lettere

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 4/5/6/7 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 4/5/6/7 Aprile 2015 Pagina 1 di 6 rassegna stampa 4/5/6/7 Aprile 2015 IL CITTADINO Lodi In ospedale cantieri avanti tutta (04/04/2015) Foroni respinge il matrimonio con pavia: «lodi autonoma» (04/04/2015) Lettere & opinioni

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 13 Novembre 2015

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. 13 Novembre 2015 Pagina 1 di 5 rassegna stampa 13 Novembre 2015 IL CITTADINO Lodi Pronto soccorso radiologico all ospedale Domani mattina si inaugurerà il Pulmino alao per gli ammalati Faremo gli esami Dna ai pazienti

Dettagli

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK

Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK Comune di Ferrara Assessorato Cultura, Turismo e Giovani AGENZIA INFORMAGIOVANI - EURODESK a cura di Sara Ferrari volontaria del Servizio Civile Nazionale Garanzia Giovani progetto ed elaborazione grafica

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Dott Enzo CONTENTI Referente Provinciale dell Associazione Italiana Fisioterapisti AIFI di

Dott Enzo CONTENTI Referente Provinciale dell Associazione Italiana Fisioterapisti AIFI di Verbale 5 Pag. n. 1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FERRARA ATTI della Riunione di consultazione del Comitato di indirizzo della Facoltà di Medicina e Chirurgia L anno 2010 (Duemiladieci) in questo giorno di

Dettagli

relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo Molise (Malasanità al Cardarelli, un paziente) il dott.

relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo Molise (Malasanità al Cardarelli, un paziente) il dott. 10 Venerdì 2 settembre 2011 CAMPOBASSO LA REPLICA Malasanità, l Asrem si difende Lʼospedale Cardarelli di Campobasso CAMPOBASSO. In relazione a quanto pubblicato a pg. 8 nell edizione odierna del Il Nuovo

Dettagli

sabato 7 settembre 2013 alle ore 16

sabato 7 settembre 2013 alle ore 16 ASSOCIAZIONE ZASTAVA BRESCIA PER LA SOLIDARIETA INTERNAZIONALE ONLUS Via F.lli Folonari, 20 25126 BRESCIA (c/o Camera del Lavoro ) TEL. 347.3224436-347.2259942 http://digilander.iol.it/zastavabrescia/

Dettagli

L INFERMIERE DI FAMIGLIA. Giornata internazionale dell infermiere STAR BENE INSIEME PER STAR BENE

L INFERMIERE DI FAMIGLIA. Giornata internazionale dell infermiere STAR BENE INSIEME PER STAR BENE L INFERMIERE DI FAMIGLIA Giornata internazionale dell infermiere STAR BENE INSIEME PER STAR BENE Uno degli obiettivi di oggi RILEGGERE LO SVILUPPO DELL ASSISTENZA INFERMIERISTICA TERRITORIALE DAL PUNTO

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA Cod.: PGA.GR.1-IO.2.M1 Rev. 1 Data: 02-01-2014 Ufficio Relazioni con il Pubblico Pagina 1 di 5 Data 12 Novembre 2014 Pagina 1 di 5 rassegna stampa Data 12 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Codogno Dopo il rifiuto di Rossi, non si placa la polemica Casale Sant Angelo Lodigiano L Asl dice addio a Villa Cortese: gli uffici

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI - art. 22 legge 675/1996 -

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI - art. 22 legge 675/1996 - CASA DI RIPOSO CESARE BERTOLI Via Campagnola n 1-37060 Nogarole Rocca (VR) ALLEGATO A REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI - art. 22 legge 675/1996 - - Art. 1 - FINALITA DEL TRATTAMENTO DEI

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 5 Novembre 2014. Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana

RASSEGNA STAMPA. rassegna stampa. Data 5 Novembre 2014. Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana Pagina 1 di 7 rassegna stampa Data 5 Novembre 2014 IL CITTADINO Lodi Le contraddizioni della sanità pubblica lodigiana Lettere & opinioni Rossi proprio come Renzi non si confronta con il sindacato Codogno

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZI MINIMI ESSENZIALI

REGOLAMENTO SERVIZI MINIMI ESSENZIALI Azienda Pubblica di Servizi alla Persona Luigi Galuppi Francesco Ramponi REGOLAMENTO SERVIZI MINIMI ESSENZIALI Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 26 del 16.9.2011. 1 Art. 1

Dettagli

Rassegna Stampa. Sabato 23 febbraio 2013

Rassegna Stampa. Sabato 23 febbraio 2013 Rassegna Stampa Sabato 23 febbraio 2013 Rassegna Stampa realizzata da SIFA Srl Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende 20129 Milano Via Mameli, 11 Tel. 0243990431 Fax 0245409587 Rassegna del 23 febbraio

Dettagli

Relazione annuale 2000

Relazione annuale 2000 Relazione annuale 2000 Sommario 1. Alcuni dati sull'attività svolta dal centro 2. I comuni di residenza dei cittadini 3. I problemi segnalati dai cittadini 4. Giudizio complessivo sui casi trattati 5.

Dettagli

Carta dei Servizi. Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

Carta dei Servizi. Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Carta dei Servizi Rev. 3 del 12/03/2015 ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Gentile Utente, La ringraziamo in anticipo qualora voglia scegliere o abbia scelto la nostra Cooperativa sociale per il servizio

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.)

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Dipartimento Materno Infantile Struttura Operativa Complessa di OSTETRICIA E GINECOLOGIA CARTA

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

232, Via Antonio Gramsci - 40010 Sala Bolognese (Bo) Telefono Cellulare 346 3870980; telefono casa 0516814348 pao.fanin50@gmail.

232, Via Antonio Gramsci - 40010 Sala Bolognese (Bo) Telefono Cellulare 346 3870980; telefono casa 0516814348 pao.fanin50@gmail. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E Informazioni personali Nome e Cognome Indirizzo 232, Via Antonio Gramsci - 40010 Sala Bolognese (Bo) Telefono Cellulare 346 3870980;

Dettagli

Casi pratici di comunicazione per il farmacista

Casi pratici di comunicazione per il farmacista Casi pratici di comunicazione per il farmacista 1 Premessa e Punti di vista Un futuro farmacista viene addestrato, ma vuol dire la sua opinione La storia Farmacia lunedì mattina ore 8.15 Buon giorno. Si

Dettagli

Come inizia un procedimento per malpractice?

Come inizia un procedimento per malpractice? Come inizia un procedimento per malpractice? Quando si affronta il tema della responsabilità medica, si intercettano problemi e questioni di natura diversa. Nel presente contesto osserveremo taluni aspetti

Dettagli

LINEE GUIDA CONDIVISE AZIENDA USL DI BOLOGNA E COMUNE DI BOLOGNA SISTEMA DI SORVEGLIANZA ED ALLERTA IN OCCASIONE DI ONDATE DI CALORE ESTATE 2007

LINEE GUIDA CONDIVISE AZIENDA USL DI BOLOGNA E COMUNE DI BOLOGNA SISTEMA DI SORVEGLIANZA ED ALLERTA IN OCCASIONE DI ONDATE DI CALORE ESTATE 2007 LINEE GUIDA CONDIVISE AZIENDA USL DI BOLOGNA E COMUNE DI BOLOGNA SISTEMA DI SORVEGLIANZA ED ALLERTA IN OCCASIONE DI ONDATE DI CALORE ESTATE 2007 (15 MAGGIO- 30 SETTEMBRE) Premessa L Azienda USL di Bologna

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Pronto soccorso, deviate le ambulanze in arrivo

RASSEGNA STAMPA Pronto soccorso, deviate le ambulanze in arrivo Pagina 1 di 6 rassegna stampa 3/4/5 Gennaio 2015 IL CITTADINO Lodi Pronto soccorso, deviate le ambulanze in arrivo (05/01/2015) La Befana dei pompieri in ospedale, appuntamento con l Abio in pediatria

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Unità Operativa di Chirurgia

Unità Operativa di Chirurgia Presidio Ospedaliero di Faenza Dipartimento Chirurgico Unità Operativa di Chirurgia Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Faenza Dipartimento Chirurgico Unità Operativa di Chirurgia Guida ai Servizi

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

Emergenza rifugiati dalla Libia: ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni

Emergenza rifugiati dalla Libia: ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni 1) Emergenza rifugiati dalla Libia. Ecco cosa (non) ha funzionato in questi due anni di Matteo Colombo http://www.campusmultimedia.net/2013/03/27/emergenza-rifugiati-dalla-libia-ecco-cosa-non-hafunzionato-in-questi-due-anni/

Dettagli

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO

COMUNE DI BITONTO. Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE. N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO Si trasmette in copia l esecuzione a... Il Segretario Generale COMUNE DI BITONTO Provincia di Bari COPIA VERBALE CONSIGLIO COMUNALE N. 16... del...17.02.2010. OGGETTO INSEDIAMENTO INTERVENTI VARI. L anno

Dettagli

L E G I S L A T U R A. (Difesa) SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997. Presidenza del presidente GUALTIERI INDICE

L E G I S L A T U R A. (Difesa) SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997. Presidenza del presidente GUALTIERI INDICE S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A X I I I L E G I S L A T U R A 4 a COMMISSIONE PERMANENTE (Difesa) 17 o R e s o c o n t o s t e n o g r a f i c o SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997 Presidenza del

Dettagli

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO

LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO LA COLONIA MARITTIMA VITTORIO EMANUELE III V. CANTALUPO - D. CERAUDO - V. FRASCA - S. MASTROGIACOMO 1 Argomento FASE STORICA 1 FASE : La prima colonia marina di Ostia nacque nel 1916, su progetto dell'architetto

Dettagli

Sale parto in sciopero ma all ospedale Sant Anna nessun disagio. Vasco Errani convochi un tavolo per discutere dell ospedale del Delta»

Sale parto in sciopero ma all ospedale Sant Anna nessun disagio. Vasco Errani convochi un tavolo per discutere dell ospedale del Delta» 13 febbraio 2013 Il Resto del Carlino Sale parto in sciopero ma all ospedale Sant Anna nessun disagio NONOSTANTE lo sciopero nazionale delle sale parto, indetto dai sindacati di categoria per l intera

Dettagli

La CARTA dei SERVIZI. del Medico di Medicina Generale

La CARTA dei SERVIZI. del Medico di Medicina Generale La CARTA dei SERVIZI del Medico di Medicina Generale Caro Cittadino, questa breve Carta dei Servizi è stata preparata per fornirti tutte le informazioni utili a garantire, tra te assistito e il tuo medico,

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia. Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario. Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015

COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia. Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario. Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015 COMUNE DI SAN MARTINO SICCOMARIO Provincia di Pavia Amministrazione Comunale di San Martino Siccomario Sala Luigi Calabresi, Giovedì 9 Aprile 2015 PGT Il percorso della Variante Generale: alcuni spunti

Dettagli

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Santa Margherita Ligure DOVE SIAMO. Responsabile: Prof. Roberto FRANCESCHINI

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Santa Margherita Ligure DOVE SIAMO. Responsabile: Prof. Roberto FRANCESCHINI MEDICINA INTERNA Ospedale di Santa Margherita Ligure Responsabile: Prof. Roberto FRANCESCHINI Capo Sala : Sig.ra Giulia PARETI DOVE SIAMO La struttura è situata al TERZO piano dell Ospedale di Santa Margherita

Dettagli

REPORT DI SINTESI RELATIVO ALL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION ESEGUITA PRESSO LA SEDE AOU SASSARI

REPORT DI SINTESI RELATIVO ALL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION ESEGUITA PRESSO LA SEDE AOU SASSARI REPORT DI SINTESI RELATIVO ALL INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION ESEGUITA PRESSO LA SEDE AOU SASSARI Settembre/Ottobre 2009 QUESTIONARIO: Analisi della soddisfazione del paziente sul servizio. U.O. coinvolte

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso Pagina 1 di 6 rassegna stampa 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Un trattamento del paziente attento e dignitoso Tre reparti formati da persone di qualità Codogno Medici di talento, premio ganelli a laura

Dettagli

NUMERO VERDE GRATUITO

NUMERO VERDE GRATUITO 54 SOLO DA TELEFONO FISSO Bologna Via Saliceto, 3 (a carico del chiamante) il lo prenoti solo così: chiamando il NUMERO VERDE GRATUITO La può essere effettuata con il seguente orario: Lunedì-Venerdì 9,00-15,00

Dettagli

38. N.2/2011 - IO INFERMIERE

38. N.2/2011 - IO INFERMIERE L ambulatorio infermieristico: un nuovo modello organizzativo volto a rispondere alle nuove e crescenti necessità sanitarie della cittadinanza. Indagine conoscitiva condotta presso la ASL di Lecce 1 OMS,

Dettagli

Day Hospital Psichiatrico

Day Hospital Psichiatrico Day Hospital Psichiatrico Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara

Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara Argenta Codigoro Comacchio Goro Lagosanto Massafiscaglia Mesola Migliarino Migliaro Ostellato Portomaggiore AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015

CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015 CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015 CSV FC ASSIPROV Mercoledì, 05 agosto 2015 Prime Pagine 05/08/2015 Prima Pagina Il Resto del Carlino (ed. Forli) 1 05/08/2015 Prima Pagina La Voce di Romagna (ed.

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO TURNI DI GUARDIA E PRONTA DISPONIBILITÀ QUESITO (posto in data 4 gennaio 2014) Lavoro in una struttura complessa di Cardiologia con unità di terapia intensiva coronarica in un'azienda Ospedaliera

Dettagli

Uffici Relazione con il Pubblico dell Azienda USL di Ferrara e cittadini: esperienze di Partecipazione, Ascolto e Tutela

Uffici Relazione con il Pubblico dell Azienda USL di Ferrara e cittadini: esperienze di Partecipazione, Ascolto e Tutela Uffici Relazione con il Pubblico dell Azienda USL di Ferrara e cittadini: esperienze di Partecipazione, Ascolto e Tutela L Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) rappresenta il punto di incontro tra l

Dettagli

OSPEDALI E PUNTI MEDICI AVANZATI (PMA)

OSPEDALI E PUNTI MEDICI AVANZATI (PMA) Assessorato politiche per la salute Situazione terremoto 31 maggio 2012 ore 17 Provincia di Modena Ospedale di Mirandola OSPEDALI E PUNTI MEDICI AVANZATI (PMA) Evacuato dopo la prima scossa del 20 maggio.

Dettagli

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Direzione Funzione Ospedaliera

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Direzione Funzione Ospedaliera CARTA DEI SERVIZI U.O.C. DIREZIONE DI OSPEDALE Ospedale del Cadore Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Direzione Funzione Ospedaliera Ospedale del Cadore Dipartimento Struttura Unità operativa

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA

Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA Comune di Castelfranco Emilia RASSEGNA STAMPA 13 aprile 2013 Indice rassegna - Gazzetta di Modena pag. 33 - Il Resto del Carlino pag. 23 - Prima Pagina pag. 15 - Modena Qui pag. 15 Sezione: Provincia Data:

Dettagli

Lungodegenza Castel San Pietro 1 piano Otorinolaringoiatria. Lungodegenza post-acuti Castel San Pietro 4 piano Chirurgia

Lungodegenza Castel San Pietro 1 piano Otorinolaringoiatria. Lungodegenza post-acuti Castel San Pietro 4 piano Chirurgia Il questionario serve a raccogliere il giudizio dei cittadini che hanno ricevuto cure per sé o per i propri familiari negli ospedali della Ausl di Imola. Lo scopo è individuare quali aspetti del servizio

Dettagli

Nascere all Ospedale San Giuseppe. Guida pratica per future mamme

Nascere all Ospedale San Giuseppe. Guida pratica per future mamme Nascere all Ospedale San Giuseppe Guida pratica per future mamme Indice Nascere all Ospedale San Giuseppe. Guida pratica per future mamme La storia Pag. 2 Benvenuta Pag. 3 L accoglienza Pag. 4 L assistenza

Dettagli

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari

Invecchiare con cura: tutelare la libertà di scelta dell anziano e dei familiari Nono Seminario regionale della Rete europea dei difensori civici Cardiff 22 24 giugno Seconda sessione: Promuovere i diritti di una popolazione che invecchia Invecchiare con cura: tutelare la libertà di

Dettagli

NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI.

NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI. Vita di Squadra Milano Comunicato Settimanale dedicato agli operatori U.P.G. S.P. N 04 del 21 Maggio 2013 NUOVE DIVISE VECCHI SISTEMI. E da tanti, troppi anni che il personale operativo attende le nuove

Dettagli

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio

INDICE. IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio INDICE IL CENTRO DIURNO GARIBALDI nel dettaglio 1. Dove siamo pag. 3 2. Chi siamo pag. 3 3. Orari e giorni di apertura del centro pag. 5 4. Pernottamento pag. 6 5.Trasporto con mezzo e accompagnatore pag.

Dettagli

Consigli utili p er prevenire le cadute

Consigli utili p er prevenire le cadute International Network of Health Promoting Hospitals & Health Services A.O. Ospedale Civile di Legnano Consigli utili p er prevenire le cadute A.O. Guido Salvini Garbagnate Milanese R.S.A. Emilio Bernardelli

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

COMUNE DI LAGONEGRO PROVINCIA DI POTENZA

COMUNE DI LAGONEGRO PROVINCIA DI POTENZA COMUNE DI LAGONEGRO PROVINCIA DI POTENZA CARTA DEI SERVIZI CASA DI RIPOSO MARIA LUISA COSENTINO Casa di Riposo M. L. Cosentino Via Napoli 85042 Lagonegro (PZ) Tel. 0973/21356 0973/41330 Fax 0973/21930

Dettagli

L ospedale del futuro: siamo preparati? Massimo Laus Bologna

L ospedale del futuro: siamo preparati? Massimo Laus Bologna L ospedale del futuro: siamo preparati? Massimo Laus Bologna L ospedale del futuro Edilizia/tecnologia Logistica ( intensità di cura) Percorsi dei Pazienti Le nuove professioni sanitarie Responsabilità

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

FREQUENZA DEGLI STUDENTI DEL QUINTO MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITÀ E SESTO ANNO DELLA FACOLTÀ DI

FREQUENZA DEGLI STUDENTI DEL QUINTO MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITÀ E SESTO ANNO DELLA FACOLTÀ DI Formazione FREQUENZA DEGLI STUDENTI DEL QUINTO E SESTO ANNO DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA DELL UNIVERSITÀ DI GENOVA PRESSO GLI STUDI DEI MMG: IMPRESSIONI E COMMENTI ANDREA STIMAMIGLIO, RICCARDO

Dettagli

MEDICINA IN ASSOCIAZIONE Equipe Medicinsieme CARTA DEI SERVIZI Aggiornata al 23 Gennaio 2014

MEDICINA IN ASSOCIAZIONE Equipe Medicinsieme CARTA DEI SERVIZI Aggiornata al 23 Gennaio 2014 MEDICINA IN ASSOCIAZIONE Equipe Medicinsieme CARTA DEI SERVIZI Aggiornata al 23 Gennaio 2014 In, da diversi anni è stata costituita ai sensi dell A.I.R di cui alla DGR 10 febbraio 2003, n. 508410 l Equipe

Dettagli

Newsletter N. 6/2014

Newsletter N. 6/2014 Consiglio Regionale Lazio Newsletter N. 6/2014 Cari amici, siamo giunti alla fine del primo semestre, arrivano le vacanze e con esse la stagione ideale per rilassarci: al mare, in montagna, in campagna

Dettagli

rassegna stampa 2 Dicembre 2014 IL CITTADINO Lodi Scala mobile ferma in ospedale, ora non si può nemmeno risalire

rassegna stampa 2 Dicembre 2014 IL CITTADINO Lodi Scala mobile ferma in ospedale, ora non si può nemmeno risalire Pagina 1 di 6 rassegna stampa 2 Dicembre 2014 IL CITTADINO Lodi Scala mobile ferma in ospedale, ora non si può nemmeno risalire Codogno Il caso ospedale finisce ancora sotto i riflettori Casalpusterlengo

Dettagli

IL MEDICO DI BASE: UN PREZIOSO PUNTO DI RIFERIMENTO

IL MEDICO DI BASE: UN PREZIOSO PUNTO DI RIFERIMENTO IL MEDICO DI BASE: UN PREZIOSO PUNTO DI RIFERIMENTO MEDICO DI FAMIGLIA Molte persone si rivolgono al medico di base (o medico di famiglia ) come ad un medico che compila e fornisce ricette per farmaci

Dettagli

COMUNICAZIONE N. 67. Ferrara, 15 novembre 2013

COMUNICAZIONE N. 67. Ferrara, 15 novembre 2013 Istituto Tecnico Commerciale e per Periti Aziendali e Corrispondenti in Lingue Estere V. Bachelet Via Mons. Ruggero Bovelli, 7/13-44121 FERRARA Tel. 0532.20.9.346 20.32.66; Fax:0532.20.23.65; Via Azzo

Dettagli

L'avete fatto a me. Cooperazione e Sviluppo per la salute nei P.V.S.

L'avete fatto a me. Cooperazione e Sviluppo per la salute nei P.V.S. L'avete fatto a me medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, educatori e amministrativi volontari per la Formazione del personale locale a Sud del Mondo. Anno 9, n. 2 Newsletter marzo-aprile 2012

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA PROCEDURE ORGANIZZATIVE PER IL PRIMO SOCCORSO protocollo d intesa 5 febbraio 2015 ASL Brescia ASL Vallecamonica Sebino - Direzione Territoriale del

Dettagli

Bovolenta, assolti i due medici

Bovolenta, assolti i due medici 15 aprile Il Resto del Carlino Legionella,sentiti gli ultimi testimoni LE AZIENDE che si occupavano della manutenzione degli impianti idrici, di riscaldamento e condizionamento del vecchio Sant'Anna non

Dettagli

Università degli Studi di Pavia CON IL PATROCINIO DI COMITATO REGIONALE NOTARILE LOMBARDO

Università degli Studi di Pavia CON IL PATROCINIO DI COMITATO REGIONALE NOTARILE LOMBARDO Università degli Studi di Pavia CON IL PATROCINIO DI COMITATO REGIONALE NOTARILE LOMBARDO PROGRAMMA 08,30-09,00 Registrazioni dei partecipanti OPEN COFFEE 09,00 Indirizzi di saluto Inizio dei lavori 09,30-12,30

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

in collaborazione con

in collaborazione con Chi si difende da chi? E perché? I dati della prima ricerca nazionale sulla Medicina Difensiva Roma, 23 novembre 2010 Senato della Repubblica, Sala Capitolare in collaborazione con Chi si difende da chi?

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Scritto da Giampiero Vagnoni Martedì 24 Aprile 2007 09:05 - Ultimo aggiornamento Martedì 24 Aprile 2007 14:25

Scritto da Giampiero Vagnoni Martedì 24 Aprile 2007 09:05 - Ultimo aggiornamento Martedì 24 Aprile 2007 14:25 Domande e risposte su Donazioni e Trapianti Si è svolta lo scorso giovedì 15 marzo presso la Casa del Volontariato la prima di una serie di serate dedicate all informazione sul tema delle Donazioni e Trapianti

Dettagli

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante di Alice Vaccaro - 25, giu, 2015 http://www.siciliajournal.it/adrano-fabio-mancuso-bilancio-comunale-falso-e-ferrante/ 1 / 6 ADRANO Ex sindaco

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Str St a r te t gie gie orga g nizzative v e pe pe la promozione ne e sicu c r u ezza del de pa zien e te n : te proce oc dur e,line lin e e

Str St a r te t gie gie orga g nizzative v e pe pe la promozione ne e sicu c r u ezza del de pa zien e te n : te proce oc dur e,line lin e e Strategie organizzative per la promozione e sicurezza del paziente: procedure, linee guida, gestione della documentazione. Dalla qualità alla responsabilità. Andrea Minarini Direttore U.O.C. Medicina Legale

Dettagli

Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara AVVISO PUBBLICO

Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara AVVISO PUBBLICO Distretto Sud-Est della Provincia di Ferrara Argenta Codigoro Comacchi o Goro Fiscaglia Lagosanto Mesola Ostellato Portomaggio re AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA MOBILITA E L AUTONOMIA

Dettagli

INFORMAZIONI SULL ASSISTENZA SANITARIA

INFORMAZIONI SULL ASSISTENZA SANITARIA INFORMAZIONI SULL ASSISTENZA SANITARIA Se mi ammalo cosa faccio? Ti rivolgi alla famiglia che ti ospita e poi all accompagnatore e/o al tutor dell ente di accoglienza, che provvederanno, se è il caso,

Dettagli

RUBRICA ATTUALITÀ n. 2 Settembre 2009

RUBRICA ATTUALITÀ n. 2 Settembre 2009 www.excursus.org Direttore responsabile: Luigi Grisolia RUBRICA ATTUALITÀ n. 2 Settembre 2009 L irragionevole durata dei processi nel nostro Paese di Luigi Grisolia Un interessante documentario dell Anm

Dettagli

SUPPORTO ALLA MATERNITÀ E ALLA SALA PARTO SUD SUDAN

SUPPORTO ALLA MATERNITÀ E ALLA SALA PARTO SUD SUDAN STATO DI AVANZAMENTO DEI LAVORI DEL PROGETTO RIABILITAZIONE / RICOSTRUZIONE DELL OSPEDALE DI LUI: SUPPORTO ALLA MATERNITÀ E ALLA SALA PARTO SUD SUDAN Relazione di missione svolta da: Dante Carraro, direttore

Dettagli

Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE. E p.c Signor Renzi. Caro Signor Draghi,

Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE. E p.c Signor Renzi. Caro Signor Draghi, Lettera aperta al Dottor Draghi Presidente BCE E p.c Signor Renzi Caro Signor Draghi, E qualche giorno che pensavo di scriverle, da quando la BCE ha abbassato il costo del denaro al valore dello 0,05%.

Dettagli

Laboratorio ALASS La sicurezza dei pazienti/utenti in ospedale e oltre i suoi confini: potenzialità dell assistenza territoriale

Laboratorio ALASS La sicurezza dei pazienti/utenti in ospedale e oltre i suoi confini: potenzialità dell assistenza territoriale Laboratorio ALASS La sicurezza dei pazienti/utenti in ospedale e oltre i suoi confini: potenzialità dell assistenza territoriale Analisi di episodio di aggressione ad operatore sanitario mediante RCA Giuliana

Dettagli

La violenza sui MMG. Dottoressa Cristina Zoccoli MMG ASL 4 Chiavarese

La violenza sui MMG. Dottoressa Cristina Zoccoli MMG ASL 4 Chiavarese La violenza sui MMG Dottoressa Cristina Zoccoli MMG ASL 4 Chiavarese Che tipo di violenza subisce il MMG? Non solo violenza fisica, ma verbale, sotto forma di minacce di denunce, e/o ricatti di revoca

Dettagli

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato

DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato DISCORSO DEL PRESIDENTE MINA GIANNANDREA IN OCCASIONE DEL PRIMO CONVEGNO DI FEDERstrade Le proposte dei commercianti di vicinato Cari amici, illustri ospiti, Voglio innanzitutto ringraziarvi tutti per

Dettagli

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL.

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL. L Hospice è una struttura dell ASL 1 Imperiese che accoglie prevalentemente pazienti con tumore in fase avanzata o terminale che necessitano di cure palliative di livello specialistico o che non possono

Dettagli

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Tribunale per i diritti del malato Cittadinanzattiva Francesca Moccia Benevento, 20 ottobre 2006 Cittadinanzattiva - Movimento di partecipazione civica che

Dettagli

Assemblea degli iscritti

Assemblea degli iscritti Assemblea degli iscritti Una svolta politica LA VALORIZZAZIONE DELLE COMPETENZE INFERMIERISTICHE È INDISPENSABILE PER LA SOPRAVVIVENZA E IL MIGLIORAMENTO DELL INTERO SISTEMA SANITARIO NAZIONALE. ASSEMBLEA

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato

GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI. Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato GINETTA COLOMBO CENTRO POLIFUNZIONALE PER ANZIANI Comune di Cerro Maggiore Accoglienza temporanea di sollievo Alloggi protetti per anziani Centro Diurno Integrato Piazza Concordia 1 - Cerro Maggiore Un

Dettagli

LA BACHECA ELETTRONICA

LA BACHECA ELETTRONICA 30-34 gestire il comando:layout 1 21-05-2014 17:02 Pagina 30 LA BACHECA ELETTRONICA 30 La Voce dei Vigili Urbani, in quanto luogo di scambio diretto di esperienze tra Comandi, offre uno nuovo spazio all

Dettagli

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE

REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE INDAGINE: COME I MANAGER VIVONO LA CRISI REAGISCO E MI RIMBOCCO LE MANICHE Il sondaggio effettuato a fine anno da Astra Ricerche per Manageritalia parla chiaro: i manager sentono la crisi sulla propria

Dettagli

Bamboccioni non si nasce: la storia di Serena Mortari

Bamboccioni non si nasce: la storia di Serena Mortari Bamboccioni non si nasce: la storia di Serena Mortari a cura di Valentina Boscolo Serena. Nomen omen è il caso di dire, quando la guardi infonde tranquillità, ma soprattutto intelligenza e raffinatezza.

Dettagli

Comitato Genitori Liceo Legnani

Comitato Genitori Liceo Legnani Anno scolastico 2013/2014 Verbale 1^ Consiglio Direttivo COMITATO GENITORI 2013-14 Data 15/02/2014 Luogo: Sede Liceo via Volonterio, 34 Saronno Ora (da - a): 10.00 12.45 Genitori presenti: Roberto Albertario

Dettagli

Giornale Italiano di Linfologia

Giornale Italiano di Linfologia Giornale Italiano di Linfologia Rivista di divulgazione scientifica sul linfedema e condizioni correlate Organo Ufficiale della Anno 3 - n. 1 In questo numero: La LILL: una nuova realtà per il paziente

Dettagli

COMUNE DI CODOGNE (Provincia di Treviso) Settore Tecnico PRONTUARIO PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE PER LA POPOLAZIONE

COMUNE DI CODOGNE (Provincia di Treviso) Settore Tecnico PRONTUARIO PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE PER LA POPOLAZIONE COMUNE DI CODOGNE (Provincia di Treviso) Settore Tecnico PRONTUARIO PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE PER LA POPOLAZIONE Scheda 1 Presentazione RECAPITI UFFICI COMUNALI Comune di Codognè via Roma 2 31013

Dettagli

Polizia Locale. Citizen Satisfaction 2012

Polizia Locale. Citizen Satisfaction 2012 Polizia Locale Citizen Satisfaction 2012 QUESTIONARI ELABORATI: 65 Modalità di rilevazione Questionari online su www.comune.udine.it (compilati n. 36) Questionari cartacei distribuiti presso gli uffici

Dettagli

PROVINCIA DI FERRARA

PROVINCIA DI FERRARA PROVINCIA DI FERRARA Giunta Provinciale Seduta del 6-2-2007 Ore 9.30 Deliberazione n. 46 Prot. Gen. 8376 OGGETTO: Delibera di G. Reg.le 2543/2004. Contributo di 10.238,00 alla provincia di Ferrara Progetto

Dettagli

COMUNE DI CONCESIO PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI CONCESIO PROVINCIA DI BRESCIA PROTOCOLLO D INTESA ANNO 2015 Le OO.SS: SPI-CGIL FNP-CISL UILP-UIL qui rappresentate dai Sigg.ri: - Sig. Pasinetti G. Franco - Sig. Stefana Sergio - Sig. Talenti Paolo - Sig. Bellini Lorenzo - Sig. Linetti

Dettagli

per i cittadini non comunitari

per i cittadini non comunitari Progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione dei Cittadini dei Paesi Terzi GUIDA AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE per i cittadini non comunitari INDICE Glossario 4 Informazioni

Dettagli