IL CONTROLLO DI GESTIONE NELLE PMI: dagli strumenti informatici all analisi dei dati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL CONTROLLO DI GESTIONE NELLE PMI: dagli strumenti informatici all analisi dei dati"

Transcript

1 ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FROSINONE CIRCONDARIO DEL TRIBUNALE DI FROSINONE Ente pubblico non economico Invito al convegno IL CONTROLLO DI GESTIONE NELLE PMI: dagli strumenti informatici all analisi dei dati Giovedì 6 giugno, ore 15:00 Federlazio Frosinone PROGRAMMA Ore 15:00 BENVENUTO Dott. Roberto CORBO - DIRETTORE FEDERLAZIO FROSINONE Ore 15:10 SALUTI Dott. Nino POLITO - PRESIDENTE CONFIDI LAZIO FROSINONE Ore 15:20 PROGRAMMAZIONE ACQUISTI (MRP) E SCHEDULAZIONE PRODUZIONE (FCS): APPLICAZIONI GESTIONALI E RELATIVE ELABORAZIONI INFORMATICHE Dott. Marco POLLACHINI - RESP. AREA SCHEDULAZIONE CENTRO SOFTWARE Ore 16:10 PIANIFICAZIONE FINANZIARIA AZIENDALE: LA TESORERIA IN LOGICA INTEGRATA DALL ERP AL REMOTE BANKING Dott. Francesco RUDELLO - AMMINISTRATORE ALBASOFT SEDE: Federlazio Frosinone Via M. T. Cicerone, 158 Frosinone Per informazioni e iscrizioni: Tel Ore 17:00 IL RUOLO DEL CONFIDI LAZIO: MIGLIORAMENTO DEL RATING AZIENDALE Dott. Alessandro CASINELLI PRESIDENTE CONFIDI LAZIO REGIONALE Ore 17:15 ANALISI DEI DATI AZIENDALI: LA BUSINESS INTELLIGENCE Dott. Antonio FORMICOLA - AMMINISTRATORE STUDIO FORMICOLA S.R.L. Ore 18:00 CONCLUSIONI MODERATORE Dott. Antonio FORMICOLA Seguirà aperitivo per tutti i partecipanti in collaborazione con

2 Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 FederlazioFrosinone

3 Strumenti e modelli software per la riduzione degli sprechi aziendali attraverso la Lean Organization 6 Giugno 2013 Pag 2

4 Pag 3

5 La crisi attuale che cosa crea la ricchezza. Il sistema finanziario ha preso il sopravvento sull economia reale : la produzione di beni e servizi produrre in modo efficiente ed equilibrato è l unico modo reale di generare ricchezza Pag 4

6 Per valorizzare il patrimonio produttivo delle PMI Italiane è indispensabile individuare gli strumenti e i modelli organizzativi per aumentare la propria efficienza. Pag 5

7 Il nuovo Contesto Fino al secondo trimestre 2008 Costi + Margine = Prezzo di vendita (mark up) Dopo il secodo trimestre 2008 Prezzo di Vendita Costi = Margine (target costing)

8 Migliorare l organizzazione aziendale recuperando efficienza e riducendo i costi non solo è possibile, ma è necessario.

9 Il nuovo Contesto semplificazione ed alla velocizzazione dei processi operativi e gestionali.

10 Il nuovo Contesto inadeguatezza delle logiche operative ed organizzative rispetto alle dinamiche del mercato. persistenza di organizzazioni che facevano riferimento a situazioni di mercato totalmente differenti dalle attuali. IDIOSINCRASIA VERSO LA «MISURAZIONE»

11 Ripensare TUTTA l Azienda secondo la LEAN organization VISIONE OLISTICA l eliminazione di tutto ciò che, essendo superfluo, appesantisce il sistema, generando costi anziché valore IN TUTTI I FLUSSI

12 Eliminazione di sprechi nei processi produttivi 1. Difetti (mancanza di qualità) 2. Eccessiva produzione (maggiore di quella richiesta in quel momento) 3. Trasporti (spostamenti sbagliati) 4. Attese (materiale fermo in attesa di essere lavorato) 5. Giacenze (in generale lo stock è sempre uno spreco) 6. Operazioni inutili (che non producono valore aggiunto) 7. Il processo stesso Qualità integrata MRP logistica wireless portale fornitori schedulazione MRP-II Cross analisys cicli di lavoro, mes Poka yokesoftware

13 Eliminazione di sprechi in processi NON produttivi Nuovi strumenti per la produttività del lavoro di ufficio e per la comunicazione consentono oggi di rendere più efficienti anche i processi non produttivi: Relazioni con i clienti Area Commerciale e Vendite Comunicazioni digitali (Posta elettronica) Comunicazioni Verbali Controllo di Gestione Estensioni del C.R.M. S.F.A., portali B2B, B2C, EDI Collector Centralino Voip Aggiornamenti automatici dei budget (ricavi e costi)

14 come si realizza un sistema LEAN? 1. con strumenti e tecniche per eliminare gli sprechi 2. con una serie di soluzioni per la creazione del flusso continuo dei materiali e DELLE INFORMAZIONI Processo per batch Push Scheduling Make to Inventory One Piece Flow Pull Scheduling Make to Order

15 Il FLUSSO continuo Nel flusso vengono separate le attività che il cliente paga volentieri da quelle che il cliente NON paga volentieri e queste ultime vanno eliminate Il paradosso; calano gli ordini.. ed aumentano le non conformità sul rispetto dei tempi di consegna

16 In un vecchio sistema informatico in cui si utilizzano software dipartimentali i dati vengono trasmessi tramite stampe o caricati manualmente (interrompendo in continuazione il flusso) AC Q U I S TI PRODUZIONE VENDITE MAGAZZINO CONTABILITA' Pag 15

17 Un sistema ERP è invece in genere composto da moduli che dialogano fra loro in modo automatico. Mancano solo i collegamenti informatici con il mondo esterno (flusso continuo nel plant, ma si interrompe con i partner) ERP PRODUZIONE AC Q U I S TI MAGAZZINI AMMI N I S TR AZ. e gest. FINANZIARIA CONTROLLO di GESTIONE VENDITE e MARKETING SERVIZI e ASSISTENZA Pag 16

18 Un sistema ERP esteso di 2 a generazione (ERP2 o NETWORK ERP) dialoga e interagisce automaticamente anche con il mondo esterno all impresa. (Il flusso è sempre continuo) CANTIERI AG E N TI ERP esteso PRODUZIONE RIVENDITORI FORNITORI AC Q U I S TI MAGAZ ZINI AMMINISTRAZ. e gest. FINANZIARIA CONTROLLO di GESTIONE VENDITE e MARKETING CRM, SERVIZI e ASSISTENZA TECNICI CLIENTI FILIALI Pag 17

19 I principali punti critici nei processi delle PMI (criticità antiche ma violentemente enfatizzate con la crisi) I problemi nei flussi commerciali e nei servizi I problemi nei processi di acquisto e magazzino I problemi nei processi produttivi I problemi nei sistemi interni Pag 18

20 Vendite e Marketing Pag 19

21 Servizi e Assistenza Pag 20

22 Acquisti Magazzini Pag 21

23 Produzione Pag 22

24 La riduzione delle scorte, è ora irrinunciabile per i benefici finanziari indotti, ottenibile con: il portale fornitori, il magazzino wireless, la pianificazione della produzione mista Pag 23

25 Queste opportunità sono sottovalutate. Molte aziende di produzione investono su centri di lavoro sempre più veloci e performanti diverse aziende commerciali intraprendono complessi processi di out-sourcing della logistica Tutto ciò è sano e corretto ma il risultato finale è spesso deludente se non si agisce su tutte le fasi del processo. Pag 24

26 per capirci, ricordiamo brevemente le principali fasi che concorrono all evasione di un ipotetico ordine (lead time): 1. ricevimento conferma ordine con relative specifiche, (spesso in formato carteceo o via fax); 2. verifica condizioni economiche rispetto all ultima offerta e/o rispetto alle condizioni in uso 3. inserimento conferma nel sistema informativo aziendale; 4. verifica rischio finanziario posizione cliente, verifica fido disponibile; 5. firma dell ordine a cura della direzione aziendale; 6. chiusura tecnica in base alle specifiche ricevute; 7. caricamento distinte tecniche e cicli di lavorazione specifici;..e ancora! Pag 25

27 per capirci, ricordiamo brevemente le principali fasi che concorrono all evasione di un ipotetico ordine: 8. pianificazione fabbisogni materiali e risorse produttive; 9. richiesta quotazione nuovi materiali e/o lavorazioni; 10.conferma ordine acquisto; 11.sollecito materiali mancanti (spesso); rischedulazione date di conferma (se ritardo); 12.(se ritardo) comunicazione a cliente della nuova data di consegna prevista; 13.ricevimento materiali lavorazioni esterne; 14.accettazione materiali lavorazioni esterne; 15.missione di messa a magazzino materiali conformi; 16.conferma ordine di produzione;..e ancora! Pag 26

28 per capirci, ricordiamo brevemente le principali fasi che concorrono all evasione di un ipotetico ordine: 17.picking dei materiali per la produzione (o spedizione se azienda solo commerciale); 18.lavorazione su centro di lavoro (VELOCISSIMO!); 19.trasporto verso altro fornitore esterno (corrieri); 20.lavorazione esterna; 21.sollecito lavorazioni esterne (spesso); (se ritardo) comunicazione a cliente della nuova data di consegna..e ancora! Pag 27

29 per capirci, ricordiamo brevemente le principali fasi che concorrono all evasione di un ipotetico ordine: 22.ricevimento merci da lavorazione esterna; 23.accettazione merce da lavorazione esterna; 24.collaudo in process e post process; 25.missione di messa a magazzino per spedizione; 26.emissione documenti di spedizione (ddt, packing list, certificati e manuali); 27.spedizione (corrieri)!! Pag 28

30 Quindi, perché introdurre in azienda l MRPII Pag 29

31 certamente per poter rispondere alle seguenti, fondamentali, domande: Che cosa produrre? Quali risorse occorrono per farlo? Possiamo confermare al cliente la data richiesta di consegna? Se accettiamo anche quest ordine cosa va in ritardo? È possibile anticipare quest ordine di n giorni? Su quale fatturato potrò contare questo mese? Abbiamo la copertura finanziaria necessaria? Pag 30

32 un MRP II permette di andare oltre a una pur efficiente gestione operativa, grazie alla possibilità di eseguire in tempi rapidissimi simulazioni complesse in un ambiente dati integrato. più efficiente coinvolgimento dei fornitori/partner la sostenibilità finanziaria del portafoglio ordini corrente, la sostenibilità di un budget commerciale Pag 31

33 L ottimizzazione delle scorte e il calcolo dei fabbisogni con MRP «a ciclo chiuso» MRP-I = Materials Requirements Planning. MRP-II = Manufacturing Resource Planning. MES = Manifacturing Execution System Pag 32

34 MOVIMENTI di MAGAZZINO ORDINI di VENDITA Calcolo Consumo Medio e Scorta Minima input QTA' ideale ordini (lotto economico) e scorta di sicurezza Dati Inventariali Articolo e GIACENZE di Magazzino ( impegno ) (impegni e qtà in ordine) (qtà in ordine) ORDINI di PRODUZIONE ORDINI di ACQUISTO DISTINTE BASE MPS (Piano di Produzione) elab. articoli sotto scorta minima Calcolo Fabbisogni e Proposte d'ordine (MRP-I) ( sulla scala dei tempi ) KAN BAN Lista Articoli Sottoscorta FABBISOGNI e Proposte d'ordine modifica manuale Generaz. Man. Ordini Generaz. Autom.Ordini ( con raggruppamento e totalizzazione settimanale o mensile ) ORDINI d'acquisto ORDINI di PRODUZIONE Pag 33

35 Tra i vantaggi che derivano dall applicazione di questo strumento nei processi di acquisizione si evidenziano senz altro i seguenti: possibilità di programmare acquisti e produzione con logica pull ; abbattimento del lead-time di fornitura prodotti; riduzione delle scorte necessarie e dei costi di stoccaggio. Pag 34

36 Cross-analisys di magazzino e riduzione delle scorte E importante ora tenere presente che non c è un metodo di approvigionamento preferenziale valido per tutti i tipi di aziende, e che anche all interno di ogni singola azienda è normale che non ci sia un metodo unico che si possa adottare e considerare valido per tutti gli articoli. Individuare il mix vincente, quello che porta a maggiori efficienze e a una complessiva riduzione del valore delle scorte, si ottiene utilizzando entrambi i metodi (punto di riordino e fabbisogno), si può utilizzare un metodo molto pratico denominato cross analysis di magazzino. Pag 35

37 Più in generale una gestione completa della produzione nelle PMI può dirsi oggi composta dalle seguenti attività: 1. progettazione, 2. programmazione (MPS), 3. esplosione fabbisogni e pianificazione ordini MRP-I, 4. schedulazione e assegnazione lavori alle risorse MRP-II, 5. lancio di produzione (generazione ordini), 6. controlli di avanzamento delle attività in tempo reale MES. MRP-I = Materials Requirements Planning. MRP-II = Manufacturing Resource Planning. MES = Manifacturing Execution System Pag 36

38 Schedulazione MRP-II (Manufacturing Resource Planning) la tecnica pull, l aumento di produttività del denaro Introdurre un sistema MRP-II significa cambiare sport in Azienda! Obiettivo : ottenere un lead-time complessivo compatibile con quello richiesto dal cliente produrre perché si vende Pag 37

39 Elaborazione Fatturato Anno Precedente Budget Vendita (Mensile). MPS (Mensile) MRP Ordini Simulazione di Acquisto Materiali e Lavorazioni Ordini Simulazione di Produzione (Ore) pag giugno 2013 FederlazioFrosinone

40 Ordini Simulazione di Acquisto Materiali e Lavorazioni PREVISIONE FINANZIARIA BUDGET FINANZIARIO Budget Aziendali AMM FIN Previsione Finanziaria Budget Aziendali ACQ Statistiche Avanzate Accordi Quadro Fornitori BUDGET COSTI - ACCORDI QUADRO pag giugno 2013 FederlazioFrosinone

41 Budget Aziendali PRO Ordini Simulazione di Produzione (Ore) Statistiche Avanzate Gli Ordini di Simulazione di Produzione vengono sintetizzati in una Statistica ai fini di evidenziare per ogni CdC/Reparto le ore/importi delle Lavorazioni e valorizzare il Costo Unità d Opera previsionale. pag giugno 2013 FederlazioFrosinone

42 CASI di SUCCESSO Pag 41

43 I concetti esposti sono estratti dal volume di PMI: VINCERE LA CRISI IN 4 MOSSE, S.FRASCARI L.BATTAGLINI edito da Il Sole 24 Ore Pag 42

44 Pag Pag 43 43

45

46 Temi della tesoreria più efficienza per la risorsa denaro

47 Esigenza La riduzione dei costi finora ha toccato molto meno la risorsa denaro che nel frattempo ha subito un grande cambiamento: è contingentata è costosa è di complesso approvvigionamento

48 Tasso di crescita su base annua del credito bancario* alle imprese non finanziarie 8 6 Italia Area Euro Paesi del Nord Europa** PIGS*** gen 2010 feb 2010 mar 2010 apr 2010 mag 2010 giu 2010 lug 2010 ago 2010 set 2010 ott 2010 nov 2010 dic 2010 gen 2011 feb 2011 mar 2011 apr 2011 mag 2011 giu 2011 lug 2011 ago 2011 set 2011 ott 2011 nov 2011 dic 2011 gen 2012 feb 2012 mar 2012 * Aggiustato per effetto delle cartolarizzazioni. ** Paesi del Nord Europa: Austria, Belgio, Germania, Finlandia, Francia e Olanda *** PIGS: Portogallo, Irlanda, Grecia e Spagna Fonte: elaborazioni dell autore su dati Banca d Italia e Bce.

49 Percentuale di imprese che negli ultimi 6 mesi hanno ottenuto interamente un finanziamento bancario che avevano richiesto agli istituiti di credito PMI di cui Micro Piccole Medie Germania 81,8 61,2 90,7 84,3 Francia 78,7 77,2 78,6 80,2 Spagna 44,5 38,0 50,0 49,1 Italia 48,3 44,2 50,8 56,7 Fonte BCE e Commissione Europea (Survey on the access to finance of SMEs in the euro area) In Italia, negli ultimi 6 mesi, le richieste di finanziamento sono state accolte in toto per il 48% delle PMI e sono state parzialmente o totalmente rifiutate per la restante metà

50 Da Basilea 1 a Basilea 3 Basilea 3 Vincoli patrimoniali più stringenti Vincoli Basilea 2 Differenziazione del rischio in base al rating Basilea 1 Misure di rischio poco differenziate (1988) (2004) (2010) Difficoltà accesso al credito

51 Requisiti patrimoniali minimi: da Basilea II a Basilea III Composizione Patrimonio minimo 12,00% 10,00% 8,00% 8% 10,5% Tier 1 e 2: 3,5% Scaduti 6,00% Tier 2: 4% 4,00% 2,00% 0% Tier 1: 2% Common Equity: 2% Common Equity: 7%

52 Assorbimento del Capitale in base al Rating AAA AAA- AA+ AA AA- A+ A A- BBB+ BBB BBB- BB+ BB BB- B+ B B- Inferiore Senza Rating Scaduti Corporate (aziende) 20% 50% 100% 150% 100% 150% Stati sovrani 0% 50% 50% 100% 150% 100% Banche 20% 50% 100% 150% 100% Banche Paese d origine 20% 50% 50% 100% 150% 100% Retail (privati e PMI) 75% 150% Mutui e residenziali 35% 100% Mutui commerciali da 100% a 50% a scelta delle Autorità nazionali 150%

53 Che cos é il Rating? Il Rating è un giudizio che esprime l affidabilità di un impresa e più precisamente la sua capacità di ripagare un prestito in un determinato periodo di tempo. Si tratta quindi di una valutazione sintetica del suo profilo di rischio di credito, che riassume le informazioni quantitative e qualitative che la banca ha a disposizione sull impresa... Tratto da: Conoscere il Rating, Bancaria Editrice

54 Qual è il vostro Rating? Affidabilità Rischio d Impresa Rating Buona Discreta Modesta Limitata Non valut. Non class. 1-20% 21-40% 41-60% 61-80% % 100% A1 A2 B1 B2 C1 C2 Buona probabilità di accesso al credito Scarsa probabilità di accesso al credito Nessuna possibiltà di accesso al credito

55 Migliorare il proprio Rating significa: maggiore accesso al credito migliori condizioni bancarie assenza garanzie personali e consortili

56 GOLD La Tesoreria Software leader E il software di tesoreria all avanguardia, nato e sviluppato negli anni, in collaborazione con le grandi aziende, per dare una risposta al bisogno di pianificazione finanziaria e di gestione dei rapporti con le banche

57 GOLD La Tesoreria Alcune referenze

58 1. Controllare le banche Confronto delle condizioni fra i diversi Istituti di Credito Controllo della corretta applicazione delle condizioni concordate Controllo del calcolo interessi su c/c, finanziamenti, mutui, etc.

59 2. Pianificare le risorse finanziarie Controllare e prevedere i flussi finanziari Disporre del cash flow con un semplice click Prendere decisioni rapide e consapevoli

60 3. Automatizzare le procedure contabili ripetitive Riconciliazione automatica degli estratti conto bancari Contabilizzazione automatica a partire dai dati HB Automazione di procedure come ad esempio girofondi, anticipo fatture, etc.

61 La Piramide di GOLD Controllo Banche Pianificazione finanziaria Automatismi Contabili

62 Il collegamento tra Contabilità generale e Home banking Contabilità Generale Home Banking

63 Movimenti bancari riconciliati Azienda Banca Movimenti di iniziativa bancaria

64

65 Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1

66 1. Cosa èil CONFIDI LAZIO 2. Il ruolo del CONFIDI LAZIO 3. Miglioramento del Rating pag. 2

67 Cosa è il CONFIDI LAZIO Il Confidi Lazio nasce nel 1974, promosso e realizzato dalla Federlazio Al 31/12/2012 sono in essere circa 100 milioni di erogato a favore di 1500 aziende associate. Con riferimento alla Provincia di Frosinone sono in essere affidamenti per circa 10 Milioni di euro con le seguenti banche: Unicredit - Banca Popolare del Lazio - Banca di Credito Cooperativo di Roma. pag. 3

68 Il ruolo del CONFIDI LAZIO Confidi Lazio non è solo erogazione di garanzia tramite il Consorzio l'impresa può: ricevere un'assistenza creditizia che, valutate le sue esigenze specifiche, individua il finanziamento più adatto alle sue necessità finanziarie; utilizzare accordi per Leasing, Noleggio, Factoring, Prodotti finanziari per gli installatori fotovoltaici, usufruire di Accordi per fornire supporto consulenziale agli Associati per verificare il corretto comportamento degli Isituti di credito e in caso di anatocismo e/o usura fornire assistenza per il recupero del maltolto. Check up Gratuito dei contratti sui derivati ed eventuale assistenza per il recupero delle somme perse e la risoluzione dei rapporti. pag. 4

69 Il ruolo del CONFIDI LAZIO valersi di "broker" e primarie compagnie di Assicurazioni per il rilascio di fideiussioni assicurative, analisi gratuite delle coperture assicurative esistenti, polizze per il trattamento di fine mandato etc.. avvalersi di servizi di "risk predictor" per fare una scansione profonda e completa del portafoglio clienti per conoscere il rischio e stimare la perdita attesa in caso di insolvenze. pag. 5

70 Miglioramento del RATING Il Confidi Lazio essendo consorzio di garanzia fidi co garantisce i fidi accordati riduce il rischio per gli istituti finanziari aumenta il rating per l impresa aumentano le possibilità di accedere ai fidi e di accedervi a tassi migliori riduzione oneri finanziari pag. 6

71 Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1

72 Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti in azienda in informazioni strategiche di sintesi. I sistemi informativi tradizionali forniscono tanti dati di dettaglio incentrati su singoli elementi (ordini, fatture, versamenti di produzione, incassi e pagamenti) utili a gestire l operatività quotidiana ma non perfettamente adeguati a rappresentare l andamento aziendale complessivo.

73 Introduzione alla Business Intelligence Il processo di trasformazione dei dati e informazioni in conoscenza prende il nome di Business Intelligence. Tale processo permette di trasformare dati disorganizzati, ridondanti e disomogenei in informazioni di qualità, certificate e centralizzate offrendo un valido supporto per il management nel compiere scelte operative e strategiche adeguate e tempestive.

74 Introduzione alla business intelligence Nell apprestarsi a implementare un sistema di Business Intelligence si pongono tre questioni: 1. da dove raccogliere le informazioni? 2. come raccogliere le informazioni? 3. come analizzare le informazioni?

75 Sistemi di Business Intelligence Per rispondere alla prima domanda basta considerare qualsiasi sorgente dati presente nell'organizzazione: i database dei software gestionali e qualsiasi altra fonte dati elettronica. Assume particolare rilevanza la seconda domanda, relativa a come raccogliere le informazioni in quanto i dati sono caratterizzati da formati eterogenei e risiedono su svariate tipologie di supporti tecnologici.

76 ETL (Extract, Trasform, Load) A questa necessità provvede il processo ETL (Extract, Transform, Load) che, come illustrato in Figura, consiste in una procedura automatizzata deputata a estrarre i dati dalle sorgenti, eseguire le eventuali elaborazioni intermedie (come la pulizia dei dati) e, infine, caricare il flusso in un sistema di sintesi ( data warehouse ).

77 BI: Tecnologia La presenza di un software gestionale in azienda assicura la disponibilità dei dati custoditi nel proprio database; affinché i dati diventino di supporto effettivo alle decisioni aziendali, però, occorre concentrare le informazioni raccolte nei database in un datawarehouse, un "magazzino di dati integrati e coerenti". Tools per estrarre i dati (ETL); Tools per normalizzare i dati; Software per visualizzare i dati; Tools per elaborare simulazioni what-if.

78 BI: Analisi dei dati Un sistema di Business Intelligence fornisce gli strumenti di analisi multidimensionale grazie ai quali con semplici "click" del mouse, si hanno risposte immediate a domande anche complesse, come: quali clienti danno il miglior profitto (margini più alti)? quali linee di prodotti offrono la migliore redditività? dove (provincia, regione, area) e come (canali) si vendono i nuovi prodotti? con questo trend delle vendite che risultato avremo il prossimo anno?

79 BI: Analisi dei dati Caratteristiche Cruscotto direzionale (Tool di Visualizzazione) Impostazione sistema di controllo di gestione KPI (Key Performance Indicator) Simulazioni e what-if

80 Cruscotto Direzionale E una rappresentazione grafica dell andamento e/o dello stato dell azienda navigabile dall utente. Consente una evidenza immediata e precisa delle correlazioni tra causa ed effetto in termini di impatto dei processi di business sulle grandezze economiche aziendali

81 BI: Impostazione sistema CdG A questo punto del processo di analisi dei dati siamo in grado di implementare un sistema condiviso di controllo di gestione in grado di evidenziare in tempo reale le criticità aziendali e di individuare i punti di forza del proprio business.

82 KPI (Key Performance Indicator) Il Cruscotto Direzionale è in parte costituito da indicatori sia Economico / Finanziari sia relativi ai Processi di Business; i primi risultano essere una conseguenza diretta dei secondi, che a loro volta sono il risultato del modello di controllo di gestione adottato dall azienda (con i suoi diversi step). Gli indicatori relativi all analisi dei Processi di Business, invece, vengono calcolati generalmente utilizzando i sistemi dipartimentali (es: Gestione Produzione, Logistica, Approvvigionamenti, ecc.), in modo da fornire un quadro completo dell efficienza dei processi stessi, consentendo tra l altro di affiancare tecniche innovative come la Balanced Scorecard a tecniche più tradizionali come l Activity Based Costing.

83 Simulazioni e what-if analysis Fase avanzata del processo di analisi è la possibilità di effettuare simulazioni a fronte di possibili eventi (what if analysis - cosa succede se...). Questa funzionalità richiede che tutte le precedenti attività propedeutiche all implementazione di un sistema di controllo di gestione siano state effettuate con precisione.

84 BI Mobile Bi Mobile è la nuova frontiera della business intelligence che consente ai decision maker di essere aggiornati in tempo reale sull andamento aziendale dovunque si trovino, anche al di fuori della propria azienda, grazie alla visualizzazione dei cruscotti direzionali direttamente sui propri dispositivi smartphone o tablet.

85 Il ruolo del controller Nelle pmi difficilmente è presente la figura del controller che si occupi di coordinare i flussi informativi finalizzati all analisi dei dati forse per eccesso di onerosità. Oggi si fa luce la figura del controller esterno che talvolta ricopre la carica di Temporary Manager.

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione Indice dei contenuti Introduzione 3 SAP Business One: le caratteristiche 4 Vantaggi per le aziende 5 Panoramica

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE La centrale rischi interbancaria e le centrali rischi private: istruzioni per l uso La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Sistemi ERP e i sistemi di BI

Sistemi ERP e i sistemi di BI Sistemi ERP e i sistemi di BI 1 Concetti Preliminari Cos è un ERP: In prima approssimazione: la strumento, rappresentato da uno o più applicazioni SW in grado di raccogliere e organizzare le informazioni

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence dal Controllo di Gestione alla strumenti strategici per la gestione delle imprese Giovanni Esposito Bergamo, 29 Ottobre 2012 dal Controllo di Gestione alla 25/10/2012 1 Agenda 14:00 Benvenuto Il Sistema

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana SOMMARIO INTRODUZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI PANORAMICA FUNZIONI DI ACUT erp AREA ACQUISTI QUALITA DELLA FORNITURA

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Manuale del Credit Manager canali consumi fuori casa

Manuale del Credit Manager canali consumi fuori casa Sommario Presentazione Note di lettura OBIETTIVI E MODELLI DI GESTIONE Resistenza e possibilità del cambiamento Premessa Paradigma: la natura dell impresa Sistema informativo e sistema informatico Caccia

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture?

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? 01 Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? Gestisci ogni giorno un elevato numero di fatture e documenti? Se hai un elevato numero di fatture da registrare, note di credito e documenti

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi La scelta di intraprendere

Dettagli

Integrazione tra sistemi MES e ERP

Integrazione tra sistemi MES e ERP ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SEDE DI CESENA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche Integrazione tra sistemi MES e ERP Relazione

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni

Sistemi di supporto alle decisioni Sistemi di supporto alle decisioni Introduzione I sistemi di supporto alle decisioni, DSS (decision support system), sono strumenti informatici che utilizzano dati e modelli matematici a supporto del decision

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

Manufacturing Execution Systems

Manufacturing Execution Systems Manufacturing Execution Systems Soluzioni per la gestione della produzione FAST SpA, azienda leader nel settore dell automazione industriale dal 1982, è in grado di affiancare alla fornitura di sistemi

Dettagli

Gestione Magazzino. Terabit

Gestione Magazzino. Terabit Gestione Magazzino Terabit Informazioni Generali Gestione Magazzino Ricambi Il software è stato sviluppato specificamente per le aziende che commercializzano ricambi In particolare sono presenti le interfacce

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE. Introduzione

LA PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE. Introduzione LA PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE Introduzione La complessità e la moltitudine delle realtà competitive che caratterizzano oggi le aziende industriali hanno progressivamente condotto alla ricerca di soluzioni

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli