La Social Network Analysis applicata alla ricerca semantica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Social Network Analysis applicata alla ricerca semantica"

Transcript

1 La Social Network Analysis applicata alla ricerca semantica Ernesto Lastres Sistemi Territoriali S.r.l. Cascina (Pisa), Italy Il Progetto ODINet è realizzato con il determinante contributo della Regione Toscana a valere sul Programma Operativo Regionale cofinanziato dal FESR per l obiettivo Competitività regionale e occupazione anni

2 Rete o Grafo La rete esprime la connettività, cioè come le cose sono collegate Studio del grafo come oggetto matematico/informatico Nella grafo possiamo individuare molte misure (indicatori di rete) che possono caratterizzare i dati (nella rete). Sono difficilmente estraibili se non con tecniche di analisi di reti I problemi sulle reti sono notoriamente molto complessi

3 Cos è una rete sociale? Una Rete Sociale (Social Network) consiste in un gruppo di entità/oggetti connessi tra loro da legami di tipo sociale, tematico, infrastrutturale, ecc. Lo scopo dell'analisi delle Reti Sociali è quello di individuare e analizzare i legami (connessioni) tra le entità per individuare i nodi con un ruolo o significatività particolare secondo un criterio dato: Centralità Coesione Vicinanza Influenza reciproca

4 Le Reti Sociali Workshop ODINet, CNR Pisa, 24 Marzo 2015 Relazioni Patrimoniali e Famigliari Attori Persone Famiglie Immobili Società Terreni Macchine Barche Relazioni Amicizia Uso Scambio Proprietà Collaborazione Condivisione Appartenenza Contratto

5 La Nostra Rete Sociale Attori Concetti Termini (literals) Datasets Cartelle Siti Web Persone e Organizzazioni Relazioni Tematiche (keywords) Semantiche (concettuali) Links (URL/RDF) Sociali Autore Pubblicatore Utilizzatore Feedback

6 Cosa differenza la rete sociale da altri tipi di rete? es. Rete Idrica o una Rete Stradale

7 Small World e 6 Gradi di Separazione Small World Network Sono reti che hanno pochi archi e tanti nodi connessi Ci sono tantissimi nodi con un solo arco e pochi con molti archi (distribuzione esponenziale) Pochi gradi di separazione tra due nodi qualsiasi Queste reti hanno un riscontro in tanti aspetti del mondo reale Società Economia Sistemi biologici Mercati Trasporti,. Per questo motivo le proprietà di queste reti vengono studiate molto L ~ log( V ) Workshop ODINet, CNR Pisa, 24 Marzo 2015

8 Degree Indici di Centralità Il più semplice di tutti. Indice locale in funzione di quanti archi ha il nodo in ingresso e/o uscita Eigenvector È una misura di quanto centrale è il nodo in relazione alla sua influenza (link) con i vicini. Il PageRank di Google è una variante di questo indice Betweenness Indica quanto centrale è il nodo in relazione al passaggio di informazione che lo attraversa proveniente dal resto del grafo Closeness Indica mediamente quanto vicino (in gradi di separazione) è il nodo dal resto del grafo Workshop ODINet, CNR Pisa, 24 Marzo 2015

9 Indici di Centralità alta bassa alta Eigenvector bassa Betweenness Workshop ODINet, CNR Pisa, 24 Marzo 2015

10 SNA nel Ranking dei Dati PageRank (quello di Google), ma applicato al grafo di dataset e concetti Assunzione: Un dataset è più rilevante per una ricerca se ha più link entranti provenienti da entità «importanti» del grafo. Come funziona: conta il numero e l importanza dei link a un entità del grafo per fare una stima di quanto un dataset è importante nel contesto di una ricerca Se l amico della mia amica è un tipo importante probabilmente qualcosa «arriverà» a me.

11 La Social Network Analysis e ODINet Creazione di un grafo di conoscenza formato dai concetti delle ontologie tematiche di riferimento e dai dataset Indici di centralità e di flusso in funzione di un criterio Individuare nodi (sia dataset che concetti) della rete con le caratteristiche indicate. Ottenere indici di centralità Dare rilevanza ai risultati in funzione dei criteri di ricerca prefissati Ordinare i risultati

12 Grazie per l attenzione Workshop ODINet, CNR Pisa, 24 Marzo 2015

Introduzione al progetto ODINet

Introduzione al progetto ODINet Introduzione al progetto ODINet Alessandro Greco Sistemi Territoriali S.r.l. Cascina (Pisa), Italy Il Progetto ODINet è realizzato con il determinante contributo della Regione Toscana a valere sul Programma

Dettagli

Ing. Gianluca Murgia. murgia@unisi.it. Milano 29/04/2009

Ing. Gianluca Murgia. murgia@unisi.it. Milano 29/04/2009 Ing. Gianluca Murgia murgia@unisi.it Milano 29/04/2009 Sommario Definizione di Social Network Analysis Tipologie di social network Costruzione di una social network Principali indicatori SNA Perché applicarla

Dettagli

Social Network & Social Network Analisys. Social media management Proff. Giovanni Ciofalo, Stefano Epifani a.a. 2014/2015

Social Network & Social Network Analisys. Social media management Proff. Giovanni Ciofalo, Stefano Epifani a.a. 2014/2015 Social Network & Social Network Analisys Social media management Proff. Giovanni Ciofalo, Stefano Epifani a.a. 2014/2015 Rete? L insieme delle relazioni. esistenti tra entità Social Network, Social Network

Dettagli

Le Reti Sociali. Prof. Claudio Saita

Le Reti Sociali. Prof. Claudio Saita Le Reti Sociali Prof. Claudio Saita 1 La Scienza delle Reti La Teoria delle Reti si è sviluppata negli ultimi anni e si caratterizza per tre punti fondamentali: Focalizza le proprietà delle reti nel mondo

Dettagli

Dispersion centrality: applicazione della dispersione in casi di studio reali

Dispersion centrality: applicazione della dispersione in casi di studio reali Dispersion centrality: applicazione della dispersione in casi di studio reali Amedeo Leo Alessio Petrozziello Simone Romano amedeo.leo92@gmail.com alessio92p@gmail.com s.romano1992@gmail.com Università

Dettagli

http://users.dimi.uniud.it/~massimo.franceschet/te... Who Shall Survive? Misure di centralità su reti sociali

http://users.dimi.uniud.it/~massimo.franceschet/te... Who Shall Survive? Misure di centralità su reti sociali Who Shall Survive? Misure di centralità su reti sociali Una rete sociale (social network) è una struttura fatta di persone e relazioni tra le persone. I sociologi chiamano attori (actors) le persone della

Dettagli

Giuseppe Pigola Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Catania Italy

Giuseppe Pigola Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Catania Italy Giovanni Giuffrida, Giuseppe Giura, Carlo Pennisi, Calogero Zarba Dipartimento di Sociologia e Metodi delle Scienze Sociali Università di Catania - Italy Giuseppe Pigola Dipartimento di Matematica e Informatica

Dettagli

Network complessi e modelli. Rossano Gaeta Università degli Studi di Torino

Network complessi e modelli. Rossano Gaeta Università degli Studi di Torino Network complessi e modelli Rossano Gaeta Università degli Studi di Torino Sommario Introduzione Proprietà network complessi Modelli matematici per la rappresentazione Grafi regolari Grafi random Small

Dettagli

The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks

The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks with an Analysis of Link Formation on Twitter Dario Nardi Seminario Sistemi Complessi 15 Aprile 2014 Dario Nardi (CAS) 15/4/14 1 / 20

Dettagli

Analisi della Costruzione Partecipativa di un Wiki con un Applicazione a Wikipedia

Analisi della Costruzione Partecipativa di un Wiki con un Applicazione a Wikipedia POLITECNICO DI MILANO Facoltà di Ingegneria dell'informazione Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Analisi della Costruzione Partecipativa di un Wiki con un Applicazione a Wikipedia Tesi di laurea

Dettagli

Metodi basati sugli autovettori per il Web Information Retrieval

Metodi basati sugli autovettori per il Web Information Retrieval Metodi basati sugli autovettori per il Web Information Retrieval HITS, PageRank e il metodo delle potenze LSI e SVD LSI è diventato famoso per la sua abilità nel permettere di manipolare i termini (all

Dettagli

Dalla progettazione concettuale alla modellazione di dominio

Dalla progettazione concettuale alla modellazione di dominio Luca Cabibbo A P S Analisi e Progettazione del Software Dalla progettazione concettuale alla modellazione di dominio Capitolo 91 marzo 2015 Se qualcuno vi avvicinasse in un vicolo buio dicendo psst, vuoi

Dettagli

Reti biologiche: Analisi e proprietà

Reti biologiche: Analisi e proprietà Reti biologiche: Analisi e proprietà Giovanni Scardoni CBMC (center for biomedical computing) Università di Verona giovanni.scardoni@gmail.com Prof. Carlo Laudanna, dip. Patologia Università di Verona,

Dettagli

Metodi Computazionali

Metodi Computazionali Metodi Computazionali Elisabetta Fersini fersini@disco.unimib.it A.A. 2009/2010 Catene di Markov Applicazioni: Fisica dinamica dei sistemi Web simulazione del comportamento utente Biologia evoluzione delle

Dettagli

PROGETTO DI SISTEMI AD AGENTI

PROGETTO DI SISTEMI AD AGENTI PROGETTO DI SISTEMI AD AGENTI Anno Accademico: 2012-2013 Professore: Vincenzo Loia Introduzione alle Social Network. Indice Presentazione del Progetto di Sistemi ad Agenti. 1 Social Network Una rete sociale

Dettagli

Loredana Fortunato. Forum Risk Management in Sanità 24-27 Novembre 2015 - Arezzo. Istituto di Fisiologia Clinica, CNR - Pisa

Loredana Fortunato. Forum Risk Management in Sanità 24-27 Novembre 2015 - Arezzo. Istituto di Fisiologia Clinica, CNR - Pisa ClicK-ON - Clinical Knowledge ON action: una piattaforma interoperabile per la raccolta integrata di dati cardiologici, guidata da un Ontologia di dominio Forum Risk Management in Sanità 24-27 Novembre

Dettagli

Il social network dei blog italiani La mappa dei blogosfera italiana Febbraio 2005

Il social network dei blog italiani La mappa dei blogosfera italiana Febbraio 2005 liani 2005 Il social network dei blog italiani La mappa dei blogosfera italiana Febbraio 2005 1 Il Social Network dei blog italiani Introduzione...4 La dimensione della blogosfera...5 Percorsi della blogosfera...7

Dettagli

Analisi di una Rete Sociale

Analisi di una Rete Sociale 2012 Analisi di una Rete Sociale Alessandro Lovati Matricola 626053 Comunicazione Digitale ord. F47 26/01/2012 Indice : 1. Obiettivo del progetto 2. Realizzazione 3. Analisi dei risultati 3.1. Numero di

Dettagli

Il thesaurus EUROVOC come patrimonio informativo di base per le ontologie tematiche

Il thesaurus EUROVOC come patrimonio informativo di base per le ontologie tematiche Workshop sul progetto ODINet - OnLine Data Integration Network Il thesaurus EUROVOC come patrimonio informativo di base per le ontologie tematiche Leopoldo Trieste Scuola Superiore Sant Anna, Pisa l.trieste@sssup.it

Dettagli

Progetto di Reti di Telecomunicazione Modelli in Programmazione Lineare Problemi di Network design

Progetto di Reti di Telecomunicazione Modelli in Programmazione Lineare Problemi di Network design Progetto di Reti di Telecomunicazione Modelli in Programmazione Lineare Problemi di Network design Network Design È data una rete rappresentata su da un grafo G = (V, A) e un insieme di domande K, ciascuna

Dettagli

Introduzione alle Reti Sociali

Introduzione alle Reti Sociali DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INFORMATICA AUTOMATICA E GESTIONALE ANTONIO RUBERTI Introduzione alle Reti Sociali 1 Oltre 50 anni, portati bene 1955 Nessuno suppone che ci sia una connessione tra i calci di

Dettagli

StatPortal Open Geo Data

StatPortal Open Geo Data StatPortal Open Geo Data La soluzione open source che integra nativamente open data e geoportale Alessandro Greco Sistemi Territoriali S.R.L. a.greco@sister.it CC BY 3.0 IT Teramo, 18 Novembre 2015 Sistemi

Dettagli

SOCIAL NETWORK ANALYSIS La Mappa delle relazioni reali

SOCIAL NETWORK ANALYSIS La Mappa delle relazioni reali Bologna 18 Maggio 2009 Cara Collega, caro Collega, l attenzione a novità che riguardano metodologie e tecnologie è sempre stata una delle caratteristiche fondamentali della nostra associazione. E proprio

Dettagli

Progetto di Reti di Telecomunicazione Modelli in Programmazione Lineare Problemi di flusso

Progetto di Reti di Telecomunicazione Modelli in Programmazione Lineare Problemi di flusso Progetto di Reti di Telecomunicazione Modelli in Programmazione Lineare Problemi di flusso Flusso di costo minimo È dato un grafo direzionato G = (N, A). Ad ogni arco (i, j) A è associato il costo c ij

Dettagli

Cos è una rete sociale

Cos è una rete sociale Cos è una rete sociale È una struttura costituita da nodi e da link. I nodi sono gli individui, i link sono le relazioni tra nodi, formali o informali, stabili o temporanee, definite o casuali. Le reti

Dettagli

POSHMAP. Il social network made in Italy dedicato alla moda. Sara Longo, Social Media Mining

POSHMAP. Il social network made in Italy dedicato alla moda. Sara Longo, Social Media Mining POSHMAP Il social network made in Italy dedicato alla moda 1 2 Il social media Poshmap è una piattaforma nella quale poter condividere gli scatti con le proprie scelte di stile: ogni utente può caricare

Dettagli

Web sentiment analysis

Web sentiment analysis 2 Obiettivi dell analisi e metodologia Inpdap ha condotto una macroanalisi di Sentiment sul web per rilevare la percezione da parte dei cittadini verso i servizi erogati La piattaforma Iride, su cui è

Dettagli

Ecco come ho posizionato in 1 pagina di Google la keyword Strategie di marketing, da 1500 ricerche al mese

Ecco come ho posizionato in 1 pagina di Google la keyword Strategie di marketing, da 1500 ricerche al mese Ecco come ho posizionato in 1 pagina di Google la keyword Strategie di marketing, da 1500 ricerche al mese Premessa : Il dominio dove insiste l articolo è stato acquistato soltanto il 6 febbraio 2014,

Dettagli

Cos è INTERNET (3)? DAL PUNTO DI VISTA ORGANIZZATIVO: Un insieme di circa 10000 Autonomous Systems 21 Ma cos è Internet? DAL PUNTO DI VISTA DELLE APPLICAZIONI DI RETE: Un entità trasparente nella maggior

Dettagli

Osservatorio del Project Management Office in Italia P 3 MO

Osservatorio del Project Management Office in Italia P 3 MO E=P 3 MO Osservatorio del Project Management Office in Italia P 3 MO PMO Dove siamo P 3 MO 2007 Indagine Conoscitiva sullo stato dei PMO nelle aziende italiane Milano, 12/02/2007 PMI-NIC - Tutti i diritti

Dettagli

Motori di ricerca. Reti e Web. Motori di ricerca. Motori di ricerca - Interfaccia. Motori di ricerca

Motori di ricerca. Reti e Web. Motori di ricerca. Motori di ricerca - Interfaccia. Motori di ricerca Reti e Web Si stima vi siano almeno 13 miliardi di pagine Web Sistemi per la ricerca e la catalogazione delle pagine Web motori di ricerca (Google, Yahoo!, Bing,...) cataloghi sistematici (Yahoo! directory)

Dettagli

COMUNE DI LAJATICO PROVINCIA DI PISA PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE PIANO DELLA DISTRIBUZIONE E LOCALIZZAZIONE DELLE FUNZIONI

COMUNE DI LAJATICO PROVINCIA DI PISA PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE PIANO DELLA DISTRIBUZIONE E LOCALIZZAZIONE DELLE FUNZIONI COMUNE DI LAJATICO PROVINCIA DI PISA PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE PIANO DELLA DISTRIBUZIONE E LOCALIZZAZIONE DELLE FUNZIONI PIANO D INDIRIZZO E REGOLAZIONE DEGLI ORARI PIANO MOBILITÀ

Dettagli

Regressione Mario Guarracino Data Mining a.a. 2010/2011

Regressione Mario Guarracino Data Mining a.a. 2010/2011 Regressione Esempio Un azienda manifatturiera vuole analizzare il legame che intercorre tra il volume produttivo X per uno dei propri stabilimenti e il corrispondente costo mensile Y di produzione. Volume

Dettagli

Algoritmi per protocolli peer-to-peer

Algoritmi per protocolli peer-to-peer Algoritmi per protocolli peer-to-peer Introduzione Livio Torrero (livio.torrero@polito.it) 09/2009 Approccio client-server (1/2) Client 1 Client 3 Server Client 2 Client 4 Paradigma molto comune Un client

Dettagli

Ringraziamenti dell editore. Introduzione. Parte I MODELLISTICA 1

Ringraziamenti dell editore. Introduzione. Parte I MODELLISTICA 1 romane.pdf 24-07-2008 18:14:24-7 - ( ) Prefazione Ringraziamenti dell editore Introduzione XIII XVI XVII Parte I MODELLISTICA 1 1 Modelli di trasferimento di risorse 3 1.1 Variabili di stato e variabili

Dettagli

Sistemi di Raccomandazione in Contesti Aziendali

Sistemi di Raccomandazione in Contesti Aziendali Sistemi di Raccomandazione in Contesti Aziendali Recommender system I sistemi di raccomandazione sono un tipo di sistema di filtraggio delle informazioni che mira a predire l interesse di un individuo

Dettagli

2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio. A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.

2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio. A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara. 2.0: Facebook per dialogare con i clienti e promuovere un territorio A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Novembre 2015 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB

Dettagli

Progetti Big Data nell ambito delle Analisi Fiscali

Progetti Big Data nell ambito delle Analisi Fiscali Progetti Big Data nell ambito delle Analisi Fiscali Chi è SOSE E una S.p.A. partecipata dal Ministero dell Economia e Finanze (88%) e dalla Banca d Italia (12%) Operativa dal 2002 Sede a Roma 140 dipendenti

Dettagli

Sistemi Turistici Locali come Reti Sociali, il caso della Marca Fermana 1 Cristina Fabi 2

Sistemi Turistici Locali come Reti Sociali, il caso della Marca Fermana 1 Cristina Fabi 2 Sistemi Turistici Locali come Reti Sociali, il caso della Marca Fermana 1 Cristina Fabi 2 La rete e la rappresentazione nel territorio. L'album 3 è parte integrante del Working Paper: "Sistemi Turistici

Dettagli

Progetto finanziato sul programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013

Progetto finanziato sul programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 Progetto finanziato sul programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 PARTNER DEL PROGETTO Provincia di Lucca Provincia di Pisa Provincia di Livorno Comune di Genova Ufficio

Dettagli

Progettazione del Software A.A.2008/09

Progettazione del Software A.A.2008/09 Laurea in Ing. Informatica ed Ing. dell Informazione Sede di latina Progettazione del Software A.A.2008/09 Domenico Lembo* Dipartimento di Informatica e Sistemistica A. Ruberti SAPIENZA Università di Roma

Dettagli

Social Media Marketing: Facebook, Google Plus e Twitter Creato by Stefano Basso il 21 aprile 2014 su comeguadagnareconinternet

Social Media Marketing: Facebook, Google Plus e Twitter Creato by Stefano Basso il 21 aprile 2014 su comeguadagnareconinternet Social Media Marketing: Facebook, Google Plus e Twitter Creato by Stefano Basso il 21 aprile 2014 su comeguadagnareconinternet Il Social Media Marketing è strettamente correlato al SEO (Search Engine Optimization).

Dettagli

marketing highlights Google+ & Google+1 A cura di: dott.ssa Adelia Piazza

marketing highlights Google+ & Google+1 A cura di: dott.ssa Adelia Piazza marketing highlights Google+ & Google+1 A cura di: dott.ssa Adelia Piazza Google+ (Google Plus) è il Social Network firmato Google, lanciato in Italia nel 2011. Google + 1 Dal punto di vista dell utente,

Dettagli

Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9

Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9 Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9 Lezione 11: valutazione costi diagramma di PERT Prof.ssa R. Folgieri email: folgieri@dico.unimi.it folgieri@mtcube.com 1 Da ricordare:

Dettagli

DEPLOY YOUR BUSINESS

DEPLOY YOUR BUSINESS DEPLOY YOUR BUSINESS COS É ARROCCO? E uno strumento online per lo sviluppo del Piano Economico-Finanziario del Business Plan. Arrocco è uno strumento online appositamente progettato per lo sviluppo di

Dettagli

Newsletter della rete EEN Centro Italia

Newsletter della rete EEN Centro Italia Newsletter della rete EEN Centro Italia N 1 - Anno 2014 Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese http://www.enterprise-europe-network-italia.eu http://een.ec.europa.eu Questo è il primo

Dettagli

Link Prediction su reti Multidimensionali

Link Prediction su reti Multidimensionali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Facoltà di Informatica CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INFORMATICA TESI DI LAUREA Link Prediction su reti Multidimensionali

Dettagli

Mercoledì 4 marzo. Organizzazione dei beni culturali. (G. Padroni) Organizzazione dei beni culturali. (G. Padroni) (G. Padroni)

Mercoledì 4 marzo. Organizzazione dei beni culturali. (G. Padroni) Organizzazione dei beni culturali. (G. Padroni) (G. Padroni) 2 marzo 3 marzo 4 marzo 5 marzo 6 marzo 9.15 beni beni 11.15 #CareerOrienta #CareerOrienta 14.15 Settimana 2 Aula 4 9 marzo 10 marzo 11 marzo 12 marzo 13 marzo 9.15 beni beni 11.15 14.15 Settimana 3 Aula

Dettagli

LANCIA YPSILON RESTYLING SENTIMENT ANALYSIS SU LANCIO, E PRIMI RISCONTRI DI RIVISTE SPECIALIZZATE SETTEMBRE 2015

LANCIA YPSILON RESTYLING SENTIMENT ANALYSIS SU LANCIO, E PRIMI RISCONTRI DI RIVISTE SPECIALIZZATE SETTEMBRE 2015 LANCIA YPSILON RESTYLING SENTIMENT ANALYSIS SU LANCIO, E PRIMI RISCONTRI DI RIVISTE SPECIALIZZATE SETTEMBRE 2015 2 INDICE 1. INTRODUZIONE: LA PIATTAFORMA E L AMBITO DI ANALISI 2. THREAD-OFF ALLA PROVA:

Dettagli

Linee guida per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico

Linee guida per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico Linee guida per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico 11 Ottobre 2013 Napoli Ambiti regolatori di riferimento Contesto europeo : Direttiva PSI Digital Agenda for e-europe Contesto nazionale

Dettagli

Luca Zanetta Uniontrasporti. Piani per lo sviluppo delle infrastrutture di rete in Calabria

Luca Zanetta Uniontrasporti. Piani per lo sviluppo delle infrastrutture di rete in Calabria Luca Zanetta Uniontrasporti Piani per lo sviluppo delle infrastrutture di rete in Calabria Reti a banda larga e ultralarga Le reti di telecomunicazione ad alta velocità sono un infrastruttura strategica

Dettagli

Effetto Feedback fra somiglianza e influenza sociale nelle community on line

Effetto Feedback fra somiglianza e influenza sociale nelle community on line ALMA MATER STUDIORUM A.D. 1088 UNIVERSITÁ DI BOLOGNA Scuola di Scienze MM FF NN Corso di Laurea Magistrale in Informatica Effetto Feedback fra somiglianza e influenza sociale nelle community on line Claudia

Dettagli

I sistemi distribuiti

I sistemi distribuiti I sistemi distribuiti Sistemi Operativi e Distribuiti A.A. 2003-2004 Bellettini - Maggiorini Perchè distribuire i sistemi? - Condivisione di risorse - Condivisione e stampa di file su sistemi remoti -

Dettagli

LAB. L osservatorio web users di SWG. Dai creators ai service users: i web clan. Che cosa fanno in rete gli italiani ESSERE NEL WEB

LAB. L osservatorio web users di SWG. Dai creators ai service users: i web clan. Che cosa fanno in rete gli italiani ESSERE NEL WEB IL TEMA DEL MESE GLI ITALIANI IN RETE ESSERE NEL WEB L osservatorio web users di SWG 2 Dai creators ai service users: i web clan 4 5 Che cosa fanno in rete gli italiani Tutti i diritti riservati. Creators:

Dettagli

USARE FACEBOOK PER IL TUO BUSINESS

USARE FACEBOOK PER IL TUO BUSINESS USARE FACEBOOK PER IL TUO BUSINESS 1 social network Una rete sociale (in inglese social network) consiste di un qualsiasi gruppo di individui connessi tra loro da diversi legami sociali. Per gli esseri

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

Technology and Quality of Life. [Preincubazione] [Preincubazione]

Technology and Quality of Life. [Preincubazione] [Preincubazione] Technology and Quality of Life W W W. P O N T - T E C H. I T [Preincubazione] [Preincubazione] [Obiettivo: sviluppare un Business Plan] Offrire un supporto professionale alle vostre idee attraverso un

Dettagli

Social Network: (sopra) vivere nella rete

Social Network: (sopra) vivere nella rete Social Network: (sopra) vivere nella rete Michele Crudele www.crudele.it 2011-12-22 La rivoluzione sociale in rete Arpanet www Web 2.0 IT > 50% TCP/IP motori!? Person of the year 2 Social Network in sintesi

Dettagli

SenTaClAus - Sentiment Tagging & Clustering Analysis on web & social contents

SenTaClAus - Sentiment Tagging & Clustering Analysis on web & social contents Via Marche 10 56123 Pisa Phone +39.050.552574 Fax +39.1782239361 info@netseven.it - www.netseven.it P.IVA 01577590506 REGIONE TOSCANA POR CReO FESR 2007 2013 LINEA D INTERVENTO 1.5.a - 1.6 BANDO UNICO

Dettagli

Reti complesse modelli e proprietà

Reti complesse modelli e proprietà Reti complesse Modelli e proprietà dellamico@disi.unige.it Applicazioni di rete 2 A.A. 2006-07 Outline Modello di Erdös Rényi 1 Modello di Erdös Rényi Denizione Proprietà 2 Introduzione Modello Barabási

Dettagli

Università degli Studi di Milano - Bicocca

Università degli Studi di Milano - Bicocca Università degli Studi di Milano - Bicocca Facoltà di Psicologia Corso di Laurea in Discipline della Ricerca Psicologico-Sociale Social Network Analysis e interazione on-line. Applicazione ad un contesto

Dettagli

Prevenire la corruzione con gli strumenti di Risk Management. 1 di 52

Prevenire la corruzione con gli strumenti di Risk Management. 1 di 52 Prevenire la corruzione con gli strumenti di Risk Management 1 di 52 Concetto di rischio in ambito manageriale la potenziale manifestazione di un determinato evento in grado di influenzare il mancato raggiungimento

Dettagli

Ontologia del dominio sociale. Moreno Toigo (m.toigo@simurgricerche.it)

Ontologia del dominio sociale. Moreno Toigo (m.toigo@simurgricerche.it) Ontologia del dominio sociale Moreno Toigo (m.toigo@simurgricerche.it) Saluti e presentazione Moreno Toigo (m.toigo@simurgricerche.it) Simurg: chi siamo e cosa facciamo? Ragione sociale: Simurg Consulenze

Dettagli

Il piano della comunicazione M. Soldarini, E. Rossini / Lipu BirdLife Italia

Il piano della comunicazione M. Soldarini, E. Rossini / Lipu BirdLife Italia Il piano della comunicazione M. Soldarini, E. Rossini / Lipu BirdLife Italia Il progetto Life TIB è partito così. Era l ottobre del 2011, in piena crisi economica, all inizio della fase dei governi tecnici.

Dettagli

Progettazione del Software. Emiliano Casalicchio. Dipartimento di Informatica e Sistemistica SAPIENZA Università di Roma Sede di Rieti

Progettazione del Software. Emiliano Casalicchio. Dipartimento di Informatica e Sistemistica SAPIENZA Università di Roma Sede di Rieti Progettazione del Software L3.1 Emiliano Casalicchio Dipartimento di Informatica e Sistemistica SAPIENZA Università di Roma Sede di Rieti http://www.ce.uniroma2.it/courses/psw (Basato su materiale didattico

Dettagli

Progetto Future School

Progetto Future School Progetto Future School Agosto 2015 Prof. Luigi Lattanzi Responsabile Ufficio Tecnico IIS A. Di Savoia L Aquila Via Acquasanta 67100 - L'Aquila 1 L area di progetto Il progetto propone una opportunità di

Dettagli

Capitolo 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI

Capitolo 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 PROGRAMMA DEGLI INTERVENTI 9 Il Piano per l assetto idrogeologico ha lo scopo di assicurare, attraverso vincoli, direttive e la programmazione di opere strutturali, la difesa del suolo - in coerenza con le finalità generali indicate

Dettagli

N.1 pubblicazione tecnico-divulgativa: ODINet: un innovativo motore di ricerca per i dati pubblicati sul web

N.1 pubblicazione tecnico-divulgativa: ODINet: un innovativo motore di ricerca per i dati pubblicati sul web N.1 pubblicazione tecnico-divulgativa: ODINet: un innovativo motore di ricerca per i dati pubblicati sul web Codice documento: D4.1.2 Numero revisione: 3 Data revisione: 19/03/2015 Il Progetto ODINet è

Dettagli

INIZIATIVA COFINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO, NELL AMBITO DEL PROGRAMMA OPERATIVO DELLA REGIONE VENETO 2007/2013 OB

INIZIATIVA COFINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO, NELL AMBITO DEL PROGRAMMA OPERATIVO DELLA REGIONE VENETO 2007/2013 OB INIZIATIVA COFINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO, NELL AMBITO DEL PROGRAMMA OPERATIVO DELLA REGIONE VENETO 2007/2013 OB. COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE DGR N. 448 del 04 aprile 2014- FARE RETE

Dettagli

Comunicazione Social per il Non Profit

Comunicazione Social per il Non Profit WEB 2.0 Comunicazione Social per il Non Profit Federica Vangelisti Marzo - Giugno 2014 Cos e` il Web 2.0? E` l insieme delle applicazioni online che permettono un elevato livello di interazione tra l utente,

Dettagli

Siamo lieti di comunicarle il calendario dei principali avvenimenti che Goodlink organizzerà nel 2009.

Siamo lieti di comunicarle il calendario dei principali avvenimenti che Goodlink organizzerà nel 2009. 1 Siamo lieti di comunicarle il calendario dei principali avvenimenti che Goodlink organizzerà nel 2009. 2 ManiFutura Pisa Cascina Pontedera 17 21 Marzo 2009 ManiFutura sarà una occasione per riflettere

Dettagli

EVENTI INDIVIDUALI E FENOMENI COLLETTIVI NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: ANALISI SPAZIO TEMPORALE DEI DATI DI VENDITA

EVENTI INDIVIDUALI E FENOMENI COLLETTIVI NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: ANALISI SPAZIO TEMPORALE DEI DATI DI VENDITA EVENTI INDIVIDUALI E FENOMENI COLLETTIVI NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: ANALISI SPAZIO TEMPORALE DEI DATI DI VENDITA Mirco Nanni KDD Lab,ISTI-CNR, Pisa mirco.nanni@isti.cnr.it DM 2012, 28 marzo SOMMARIO Trend

Dettagli

AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network. Prof. Giuseppe Riva. Università Cattolica del Sacro Cuore

AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network. Prof. Giuseppe Riva. Università Cattolica del Sacro Cuore AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network Prof. Giuseppe Riva Università Cattolica del Sacro Cuore www.isocialnetwork.info 1-1 Indice I social network sono una moda? SN come

Dettagli

Il progetto MADLER sulle Unioni di comuni e sui comuni capoluogo in Emilia-Romagna. Antonio Gioiellieri e Gian Paolo Artioli, ANCI Emilia Romagna;

Il progetto MADLER sulle Unioni di comuni e sui comuni capoluogo in Emilia-Romagna. Antonio Gioiellieri e Gian Paolo Artioli, ANCI Emilia Romagna; L Agenda Digitale Locale: il piano strategico condiviso per le politiche di innovazione e di progettazione di comunità locali intelligenti e sostenibili: il caso dell Emilia-Romagna Il progetto MADLER

Dettagli

HyperJournal. Un software open source per l Open Publishing. Francesca Di Donato, Università di Pisa, didonato@sp.unipi.it

HyperJournal. Un software open source per l Open Publishing. Francesca Di Donato, Università di Pisa, didonato@sp.unipi.it HyperJournal Un software open source per l Open Publishing Francesca Di Donato, Università di Pisa, didonato@sp.unipi.it Seminario Dopo Berlin3: politiche di accesso aperto alla letteratura scientifica

Dettagli

Strumenti di marketing digitale e guida al processo di introduzione in azienda

Strumenti di marketing digitale e guida al processo di introduzione in azienda 2013 Strumenti di marketing digitale e guida al processo di introduzione in azienda Prof. Marco Vari Jesi, 27 novembre 2013 1 Sommario Le reti sociali Il nuovo marketing il concetto Mezzi, strumenti e

Dettagli

PRESENTAZIONE N #9 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG

PRESENTAZIONE N #9 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG PRESENTAZIONE N #9 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG 16 gennaio 2015 OLTRE LA SCRITTURA: IL COMPORTAMENTO NELLA RETE SUI BLOG Introduzione Le attività dei blogger I social influencer

Dettagli

URBACT III e il ruolo delle città per lo sviluppo urbano sostenibile in Europa

URBACT III e il ruolo delle città per lo sviluppo urbano sostenibile in Europa URBACT III e il ruolo delle città per lo sviluppo urbano sostenibile in Europa Il programma URBACT III Obiettivi e attività Aree tematiche 3 Tipi di network Beneficiari Come partecipare Calendario previsto

Dettagli

UNIONE ITALIANA GIORNALISTI DELL AUTOMOTIVE

UNIONE ITALIANA GIORNALISTI DELL AUTOMOTIVE UNIONE ITALIANA GIORNALISTI DELL AUTOMOTIVE AGENDA L Associazione UIGA 2.0 Il nuovo portale UIGA.IT Le iniziative I servizi Premio Auto Europa 2014 L'ASSOCIAZIONE UIGA è un associazione senza fini di lucro

Dettagli

Annotazione automatica di immagini con sistemi desktop grid

Annotazione automatica di immagini con sistemi desktop grid Annotazione automatica di immagini con sistemi desktop grid Marco Ferrante (ferrante@csita.unige.it) Laura Lo Gerfo (logerfo@disi.unige.it) DISI - Università di Genova Tagging e retrieval di immagini Nell'annotazione

Dettagli

Structural analysis of behavioral networks from the Internet

Structural analysis of behavioral networks from the Internet M. R. Meiss, F. Menczer, A. Vespignani Structural analysis of behavioral networks from the Internet De Santis Roberto La rete delle reti Successo di Internet Rete vista in termini di Fisicità Sistema complesso

Dettagli

L'idea nasce dal proverbio: l'unione fa la forza e perché non utilizzarlo adesso per far fronte al periodo di crisi che stiamo attraversando?

L'idea nasce dal proverbio: l'unione fa la forza e perché non utilizzarlo adesso per far fronte al periodo di crisi che stiamo attraversando? L'idea nasce dal proverbio: l'unione fa la forza e perché non utilizzarlo adesso per far fronte al periodo di crisi che stiamo attraversando? Si tratta di organizzare un pool di attività con caratteristiche

Dettagli

DomoNet e DomoPredict: due framework open-source per l'interoperabilità domotica e l'ambient Intelligence

DomoNet e DomoPredict: due framework open-source per l'interoperabilità domotica e l'ambient Intelligence Istituto di Scienza e Tecnologie dell'informazione A Faedo (ISTI) Laboratorio di domotica DomoNet e DomoPredict: due framework open-source per l'interoperabilità domotica e l'ambient Intelligence Dario

Dettagli

La rete di tecnologie La circolazione dei contenuti attraverso diversi mezzi di comunicazione anche a partire dalle attività degli utenti

La rete di tecnologie La circolazione dei contenuti attraverso diversi mezzi di comunicazione anche a partire dalle attività degli utenti Nicoletta Vittadini La rete di contenuti Il sito web tradizionale La rete di tecnologie La circolazione dei contenuti attraverso diversi mezzi di comunicazione anche a partire dalle attività degli utenti

Dettagli

Trasforma i LIKE in RISULTATI

Trasforma i LIKE in RISULTATI Trasforma i LIKE in RISULTATI Vuoi che il tempo impiegato sui tuoi social network frutti grandi risultati? Pubblicare contenuti ed ottenere qualche nuovo Like è solo il primo passo... Utilizza queste 10

Dettagli

L APPROCCIO ATTUARIALE PER LA GESTIONE DEI RISCHI ECONOMICO-FINANZIARI E COME SUPPORTO DELLE AZIONI DI GOVERNANCE

L APPROCCIO ATTUARIALE PER LA GESTIONE DEI RISCHI ECONOMICO-FINANZIARI E COME SUPPORTO DELLE AZIONI DI GOVERNANCE L APPROCCIO ATTUARIALE PER LA GESTIONE DEI RISCHI ECONOMICO-FINANZIARI E COME SUPPORTO DELLE AZIONI DI GOVERNANCE Stefano Visintin Studio Attuariale Visintin & Associati SAVA S.r.l. INDICE DEGLI ARGOMENTI

Dettagli

AUDI 155 2010 Autoveicolo RENAULT ALPINE 60 1976 Autoveicolo VOLKSWAGEN GOLF 59 2011 Autoveicolo uso al padre HARLEY DAVIDSON 49 2005 Ciclomotore

AUDI 155 2010 Autoveicolo RENAULT ALPINE 60 1976 Autoveicolo VOLKSWAGEN GOLF 59 2011 Autoveicolo uso al padre HARLEY DAVIDSON 49 2005 Ciclomotore PRESIDENTE CDA di Insula, ai sensi dell art. 2 della legge 05.07.82 n. 441, così come richiamata dall art. 14 del dlgs 14.03.2013 n. 33, consapevole delle sanzioni previste dall art. 76 del dpr 445/2000,

Dettagli

UN FUTURO PER MILANO: CITTÀ DEL TERZIARIO? PIÙ DEL 75% DELL OFFERTA DI UFFICI E OGGI DI BASSA QUALITÀ

UN FUTURO PER MILANO: CITTÀ DEL TERZIARIO? PIÙ DEL 75% DELL OFFERTA DI UFFICI E OGGI DI BASSA QUALITÀ Nasce l Osservatorio sull offerta di immobili a uso uffici 1 Rapporto CRESME- II semestre 2014 Monitorati oltre 4.500 annunci per vendita e affitto UN FUTURO PER MILANO: CITTÀ DEL TERZIARIO? PIÙ DEL 75%

Dettagli

Istruzioni (1): L elaborato verrà letto, compilato e fatto girare per verificare la correttezza della sintassi e delle operazioni svolte

Istruzioni (1): L elaborato verrà letto, compilato e fatto girare per verificare la correttezza della sintassi e delle operazioni svolte Istruzioni (1): L elaborato può essere svolto in gruppi di massimo 4 persone (si raccomanda caldamente l aggregazione) NON dovete annunciarmi preventivamente che elaborato volete fare: sceglietene uno

Dettagli

xxxxxxxxx xxxxxxxxxx

xxxxxxxxx xxxxxxxxxx xxxxxxxxx xxxxxxxxxx La rete territoriale nel gambling e possibili integrazioni A cura di Arezzo, 11 maggio 2007 1 Obiettivi del contributo fornire alcuni elementi generali sulle reti sociali introdurre

Dettagli

IL LAVORO D EQUIPE TRA LAVORO DI RETE E RETE SOCIALE

IL LAVORO D EQUIPE TRA LAVORO DI RETE E RETE SOCIALE IL LAVORO D EQUIPE TRA LAVORO DI RETE E RETE SOCIALE Persone al centro Quarrata, 21 febbraio 2009 IL LAVORO DI RETE E un processo finalizzato/tendente a legare fra loro più persone tramite connessioni

Dettagli

Newsletter della rete EEN Centro Italia

Newsletter della rete EEN Centro Italia N 9 anno 2014 Newsletter della rete EEN Centro Italia Enterprise Europe Network La rete al servizio delle imprese http://www.enterprise-europe-network-italia.eu/ http://een.ec.europa.eu/ Questo è il XXX

Dettagli

BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE (Regime d aiuto n. 646/2009, approvato dalla Commissione Europea con Decisione C 2010/2956)

BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE (Regime d aiuto n. 646/2009, approvato dalla Commissione Europea con Decisione C 2010/2956) Allegato B BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE (Regime d aiuto n. 646/2009, approvato dalla Commissione Europea con Decisione C 2010/2956) In risposta all obiettivo dell UE di garantire a tutti i cittadini

Dettagli

Introduzione E. TINELLI LTW A. A. 2011-2012

Introduzione E. TINELLI LTW A. A. 2011-2012 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Linguaggi e Tecnologie Web A. A. 2011-2012 Web Information Retrieval Eufemia TINELLI Introduzione Per Web information Retrieval si intende

Dettagli

S earche ngineo ptimization

S earche ngineo ptimization la nuova frontiera per lo sviluppo delle vendite Nel mercato si fa sempre più sentire la differenza tra chi si concentra solo sullo sviluppo commerciale tradizionale e chi invece abbraccia le nuove tecnologie

Dettagli

PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI

PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI 1 Web Link Monitor... 2 2 Database Browser... 4 3 Network Monitor... 5 4 Ghost Site... 7 5 Copy Search... 9 6 Remote Audio Video

Dettagli

OSSERVATORIO TURISMO PISA

OSSERVATORIO TURISMO PISA 1 OSSERVATORIO TURISMO PISA Osservatorio Turistico di Destinazione KDD Lab, ISTI CNR, Pisa Comune di Pisa Turismo nelle città d arte 2 I flussi in arrivo consumano le risorse della città: La mobilità:

Dettagli

Promuovere Volontassociate attraverso internet

Promuovere Volontassociate attraverso internet Promuovere Volontassociate attraverso internet In occasione della sua edizione, Volontassociate ha pensato a nuove modalità di comunicazione per una promozione ecologica e sostenibile delle feste. Questo

Dettagli

Hai trovato interessante conoscere la nostra realtà? No 4 Poco 17 Non so 7 Si 132 Tantissimo 96 Totale 256

Hai trovato interessante conoscere la nostra realtà? No 4 Poco 17 Non so 7 Si 132 Tantissimo 96 Totale 256 Hai trovato interessante conoscere la nostra realtà? No 4 Poco 17 Non so 7 Si 132 Tantissimo 96 Cosa ti ha colpito di quello che faccio? il mio lavoro 64 come siamo organizzati tra bambini il contributo

Dettagli

MaXu. -Photographer - CORSI PERSONALIZZATI DI FOTOGRAFIA

MaXu. -Photographer - CORSI PERSONALIZZATI DI FOTOGRAFIA MaXu -Photographer - CORSI PERSONALIZZATI DI FOTOGRAFIA Presentazione MaXu è Massimiliano Uccelletti, fotografo professionista romano, classe 1969. La sua passione per la fotografia nasce nel 1994 e si

Dettagli