IL PATENT BOX IN ITALIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL PATENT BOX IN ITALIA"

Transcript

1 IL PATENT BOX IN ITALIA SINTESI ESPLICATIVA DEL DECRETO ATTUATIVO (30 LUGLIO 2015) 2015 Barzanò & Zanardo tutti i diritti riservati

2 Riferimenti Normativi Cosa è Chi ne è interessato Modalità e durata Operazioni Straordinarie Attività di R. & S. Tipologie di utilizzo Cosa si intende per Reddito da Beni Immateriali Ruling P.M.I. Il consulente I.P. per il Patent Box Esempi applicativi 2

3 Legge di Stabilità Art. 1 commi dal 37 al 45, legge 23 dic D.L. 24 Gennaio convertito in Legge 24 marzo 2015, n. 33 D.M. 30 Luglio Ministeri dello Sviluppo Economico ed dell Economia e delle Finanze Azione 5 - Action Plan on Base Erosion and Profit Shifting, OECD - Agreement on Modified Nexus Approach for IP Regime. 3

4 Tassazione agevolata dei redditi derivanti da Beni Immateriali, o insieme degli stessi se correlati. Software protetto Brevetti concessi o in corso di concessione Marchi registrati o in corso di domanda Disegni e Modelli Informazioni aziendali (Know How) 4

5 Imprenditori soggetti a Reddito d Impresa (IRES IRAP) che svolgono attività di R&S. Imprese commerciali Imprese industriali Imprese estere con stabile organizzazione in Italia Sono escluse le società semplici, associazioni professionali ed imprese assoggettate a procedure concorsuali 5

6 Opzione irrevocabile per 5 anni e rinnovabile Per il 2015 tassazione ridotta del 30% ( imposte al 21% circa) Per il 2016 tassazione ridotta del 40% ( imposte al 18% circa) Dal 2017 tassazione ridotta al 50% ( imposte al 15% circa) 6

7 Operazioni successive di. Fusione, Scissione, Conferimento. si trasferisce il diritto al Patent Box. 7

8 ricerca fondamentale e applicata il design il software coperto da copyright ricerche e costi di consulenza I.P. (inclusa la tutela e l anticontraffazione) pubblicità, comunicazione, presentazione e promozione direttamente riferibili al Bene Immateriale 8

9 Concessione in Licenza (indiretto). È agevolato il reddito (canoni) da licenza al netto dei costi diretti e indiretti rilevanti fiscalmente. Danni da risarcimento per contraffazione I danni risarciti nelle controversie (giudiziali o stragiudiziali) per la contraffazione di Beni Immateriali, rientrano nel Patent Box. 9

10 Utilizzo interno (diretto) nell attività dell impresa titolare dei diritti sul/i Beni Immateriali. per singolo Bene identificare Numeratore Costi qualificati Costi complessivi Costi Qualificati spese di R&S direttamente riferite al Bene Immateriale (up-lift max 30% per costi infragruppo) Denominatore Costi Complessivi tutte le spese di R&S sostenute per il Bene Immateriale + costo di acquisizione + canoni di licenza + costi infragruppo 10

11 Identificata la frazione precedente per ottenere il Reddito Agevolabile si procede... Costi qualificati Costi complessivi Reddito derivante dall utilizzo del bene immateriale Il Reddito si deve valutare applicando i criteri previsti nella normativa del Transfer Pricing. 11

12 Formula completa Costi qualificati Costi complessivi Reddito derivante all utilizzo del bene immateriale Reddito Agevolabile Per il 2015 al 21% circa Per il 2016 al 18% circa Dal 2017 al 15% circa 12

13 si intende il contributo economico del Bene Immateriale al reddito d impresa. Si dovrà quindi estrapolare dal reddito complessivo dell impresa quello figurativo derivante dall utilizzo del Bene Immateriale. Idealmente si assume l esistenza di un ramo d azienda a se stante per l utilizzo del Bene per identificare la relativa quota di reddito netto. Il contributo economico può essere determinato secondo le linee guida dell O.C.S.E. per i prezzi di trasferimento. (Transfer Pricing) 13

14 Detassazione TOTALE della plusvalenza per cessione di un Bene Immateriale se reinvestito in R&S il 90% del corrispettivo nei 2 anni successivi della cessione su altri beni immateriali. Se la cessione è Infragruppo il Ruling non è obbligatorio. 14

15 Cosa è il Ruling Il contribuente deve definire preliminarmente con l Agenzia delle Entrare il reddito agevolabile da Patent Box, secondo la procedura già prevista nelle operazioni di Transfer Pricing internazionali. Il Ruling è obbligatorio nel caso di utilizzo diretto e facoltativo negli altri casi Deve essere presentato un dossier completo dei documenti, calcoli e pareri probanti i risultati raggiunti. La presentazione deve avvenire nell esercizio nel quale si vuole applicare il Patent Box Attività svolta da fiscalisti esperti 15

16 La procedura di Ruling applicabile alle PMI (fatturato <50mil) Sarà definita in modalità semplificata da un prossimo provvedimento dell Agenzia delle Entrate 16

17 Il Consulente I.P. può affiancare il Fiscalista dell azienda per le seguenti attività: Parere tecnico-legale sui Beni Immateriali soggetti a Patent Box Parere sul valore normale (transfer pricing) dei canoni nei contratti di licenza infragruppo Parere sulla determinazione del reddito derivante dal bene immateriale (transfer pricing) nell uso diretto dei beni nel Ruling obbligatorio Parere su valore normale (transfer pricing) delle cessioni infragruppo per la detassazione delle plusvalenze da includere nel Patent Box Assistere il cliente in tutte le attività di I.P., anche finalizzate ad ottenere i benefici futuri del Patent Box Pianificare una corretta impostazione del portafoglio I.P. nei gruppi societari, al fine di massimizzare i vantaggi del Patent Box 17

18 I dati Supponiamo a regime nel 2017 (tassazione al 50%) Canoni (se infragruppo transfer pricing) Costi diretti Costi indiretti La formula Ricavi da canoni costi diretti e indiretti = reddito agevolabile x imposta agevolata = risparmio fiscale = x 15% circa = minori imposte nell anno 18

19 I dati Ricavi anno 2017 da prodotti nel quale è presente il Bene Immateriale, o un insieme di beni immateriali correlati, Costi Qualificati = Costi Complessivi = Reddito da Bene Immateriale = 5 % dei ricavi = (transfer pricing) La Formula: / = 83,33% x = x 15% (imposta agevolata circa) = minori imposte nell anno. 19

20 I dati. Corrispettivo da cessione di un singolo Bene Immateriale (se infragruppo transfer pricing) Costo storico : Ammortamento alla data di cessione: Valore netto di bilancio: Plusvalenza: = Detassazione al 100% se reinvestiti (90% di ) nei due anni successivi la Formula x imposte (Ires+ Irap corrente) 30% circa = risparmio fiscale

IL PATENT BOX IN ITALIA

IL PATENT BOX IN ITALIA IL PATENT BOX IN ITALIA SINTESI ESPLICATIVA Versione 9 dicembre 2015 2015 Barzanò & Zanardo tutti i diritti riservati Riferimenti Normativi Cosa è Chi ne è interessato Modalità e durata Operazioni Straordinarie

Dettagli

PATENT BOX. Agevolazione fiscale da brevetti, marchi e altri intangibili. Contenuti aggiornati al 12 Novembre 2015

PATENT BOX. Agevolazione fiscale da brevetti, marchi e altri intangibili. Contenuti aggiornati al 12 Novembre 2015 PATENT BOX Agevolazione fiscale da brevetti, marchi e altri intangibili Contenuti aggiornati al 12 Novembre 2015 1 Cos è il Patent Box? Regime opzionale di tassazione agevolata dei redditi (della porzione

Dettagli

Patent Box PATENT BOX ASPETTI GENERALI E NORMATIVA DOTT. MARCO LEONELLI.

Patent Box PATENT BOX ASPETTI GENERALI E NORMATIVA DOTT. MARCO LEONELLI. Patent Box PATENT BOX ASPETTI GENERALI E NORMATIVA DOTT. MARCO LEONELLI leonelli@studiolsp.it 1 Patent Box Riferimenti normativi: Il regime agevolato del Patent Box è stato introdotto in Italia dalla legge

Dettagli

Principali novità fiscali PATENT BOX

Principali novità fiscali PATENT BOX Bologna 30 Novembre 2015 Principali novità fiscali 2015 - PATENT BOX RIFERIMENTI L. 23.12.2014 n. 190 (legge stabilità 2015): art. 1, commi 37-45; D.L. 24.1.2015 n. 3 convertito in L. 24.3.2015 n. 33;

Dettagli

Brevetti, disegni, modelli, software e marchi detassati con il nuovo patent box

Brevetti, disegni, modelli, software e marchi detassati con il nuovo patent box Ai gentili clienti Loro sedi Brevetti, disegni, modelli, software e marchi detassati con il nuovo patent box Premessa Con i commi da 37 a 45 della legge di stabilità per il 2015 è stata prevista l introduzione,

Dettagli

ODCEC Bergamo Disciplina generale del PATENT BOX - 18/02/ Commissione IIDD e Indirette 1 IL PATENT BOX GLI ASPETTI OPERATIVI

ODCEC Bergamo Disciplina generale del PATENT BOX - 18/02/ Commissione IIDD e Indirette 1 IL PATENT BOX GLI ASPETTI OPERATIVI 1 IL PATENT BOX GLI ASPETTI OPERATIVI 2 Agenda L esercizio dell opzione Operazioni straordinarie L istanza di ruling Modello Unico e Irap 3 L ESERCIZIO DELL OPZIONE 4 L esercizio dell opzione Per l anno

Dettagli

IL PATENT BOX ITALIANO

IL PATENT BOX ITALIANO IL VALORE DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE DIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA INDUSTRIALE LA COMPETITIVITA E LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AGENDA I II III I REGIMI PATENT BOX IN EUROPA IL CONTESTO INTERNAZIONALE

Dettagli

C i r c o l a r e d e l 10 d i c e m b r e P a g. 1

C i r c o l a r e d e l 10 d i c e m b r e P a g. 1 C i r c o l a r e d e l 10 d i c e m b r e 2 0 1 5 P a g. 1 Circolare Numero 31/2015 Oggetto Sommario Patent Box: tassazione agevolata dei redditi derivanti dall utilizzo di beni immateriali Con la Circolare

Dettagli

DETASSAZIONE DEI REDDITI DERIVANTI DA BENI IMMATERIALI

DETASSAZIONE DEI REDDITI DERIVANTI DA BENI IMMATERIALI DETASSAZIONE DEI REDDITI DERIVANTI DA BENI IMMATERIALI Art. 1, commi 37-45 L. 23.12.2014 N. 190 (Legge di Stabilità 2015) Art. 5 co. 1, D.L. 24.01.2015 N. 3 (Investment Compact) DM 30.07.2015 (Disposizioni

Dettagli

PATENT BOX Aspetti normativi e modalità operative

PATENT BOX Aspetti normativi e modalità operative PATENT BOX Aspetti normativi e modalità operative Torino, 21 marzo 2016 a cura di Gaetano Scala La relazione è svolta a titolo personale e non impegna l Amministrazione di appartenenza 1 ORIGINI ED OBIETTIVI

Dettagli

IP Box e Brevetti+2: una panoramica tra legislazione e bandi a favore della Proprietà Industriale

IP Box e Brevetti+2: una panoramica tra legislazione e bandi a favore della Proprietà Industriale IP Box e Brevetti+2: una panoramica tra legislazione e bandi a favore della Proprietà Industriale 4 novembre 2015, Udine Davide L. Petraz dpetraz@glp.eu 2 Legge di stabilità 2015: articolo 1, commi da

Dettagli

PATENT BOX - BENEFICIO CUMULATO

PATENT BOX - BENEFICIO CUMULATO MODALITA DI UTILIZZO DEL FOGLIO DI LAVORO Il punto di arrivo è un semplice prospetto PATENT BOX - BENEFICIO CUMULATO A B = a1 + a2 C = c1 + c2 D = B / C E F = A x D x E DENOMINATORE (Complessive*) ANNO

Dettagli

PATENT BOX Opportunità vera? Considerazioni e Istruzioni per l uso

PATENT BOX Opportunità vera? Considerazioni e Istruzioni per l uso PATENT BOX Opportunità vera? Considerazioni e Istruzioni per l uso 1 STRUMENTO Il PATENT BOX è un meccanismo, per chi esercita l opzione prevista dalla normativa, che ha come risultato la tassazione agevolata

Dettagli

PATENT BOX: REGOLE GENERALI E ASPETTI OPERATIVI. a cura di Ceppellini Lugano & Associati

PATENT BOX: REGOLE GENERALI E ASPETTI OPERATIVI. a cura di Ceppellini Lugano & Associati PATENT BOX: REGOLE GENERALI E ASPETTI OPERATIVI a cura di Ceppellini Lugano & Associati 1 INTRODUZIONE 2 GLI OBIETTIVI FAVORIRE LA PERMANENZA DELLE OPERE DELL INGEGNO IN ITALIA INCENTIVARE LO SVILUPPO

Dettagli

Raccomandata A.R. C.A. Ufficio Accordi preventivi e controversie internazionali

Raccomandata A.R. C.A. Ufficio Accordi preventivi e controversie internazionali Raccomandata A.R. C.A. Ufficio Accordi preventivi e controversie internazionali Spett. le Agenzia delle Entrate Direzione Centrale Accertamento Settore Internazionale Via Manin 25 20121 Milano MI E Direzione

Dettagli

IL REGIME DI PATENT BOX

IL REGIME DI PATENT BOX 1 IL REGIME DI PATENT BOX Brevetti, marchi e know-how Strumenti di detassazione fiscale Fabrizio Dominici DOTTORE COMMERCIALISTA f.dominici@dominiciassociati.com 2 Il regime di patent box Si tratta di

Dettagli

Consigli per un uso pratico ed efficace del Patent Box

Consigli per un uso pratico ed efficace del Patent Box Consigli per un uso pratico ed efficace del Patent Box Umberto Zuliani Attolini Spaggiari & Associati Studio Legale e Tributario Partner Bologna 25 Maggio 2015 Pagina 1 Patent Box cosa è Esclusione dall'imposizione

Dettagli

Patent Box Bernoni & Partners. All rights reserved.

Patent Box Bernoni & Partners. All rights reserved. Patent Box Patent Box: l opportunità per creare valore Lo strumento «Patent Box» rappresenta una delle più rilevanti innovazioni nel panorama fiscale italiano degli ultimi anni. Tale strumento, infatti,

Dettagli

CIRCOLARE N DEL

CIRCOLARE N DEL Dott. Sandro Guarnieri Dott. Marco Guarnieri Dott. Corrado Baldini A tutti i sigg.ri Clienti Loro sedi Dott. Cristian Ficarelli Dott.ssa Elisabetta Macchioni Dott.ssa Sara Saccani Dott. Fausto Braglia

Dettagli

Patent Box e la tassazione

Patent Box e la tassazione MAP Patent Box e la tassazione agevolata delle opere dell ingegno A cura di Marco Bargagli Dottore in economia e giurisprudenza, esperto di fiscalità internazionale Negli ultimi anni stiamo assistendo

Dettagli

DI APPROFONDIMENTO 2 0 1 5-2 0 1 6

DI APPROFONDIMENTO 2 0 1 5-2 0 1 6 DI APPROFONDIMENTO 2 0 1 5-2 0 1 6 INCONTRI CHE FOCALIZZANO E APPROFONDISCONO TEMI SPECIFICI Febbraio 2016 SEMINARI DI APPROFONDIMENTO 1 mezza giornata / cod. 125 125 PATENT BOX: UNA NUOVA OPPORTUNITÀ

Dettagli

Suggerimenti operativi per

Suggerimenti operativi per operativi per l adozione del Patent Box italiano Paolo Crippa - Gabriele Borasi Nov. 27, 2015 Patent BOX in sintesi Patent Box 4 BENEFICIO Reddito netto esente Art. (7) Patent BOX Formula generale Patent

Dettagli

IV EDIZIONE DEL CONVEGNO BIENNALE SULLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE

IV EDIZIONE DEL CONVEGNO BIENNALE SULLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE IV EDIZIONE DEL CONVEGNO BIENNALE SULLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE Dall Asia con furore Best & worst practices della proprietà intellettuale nel Far East Vicenza 19 novembre 2014 1 PERCHÉ L ASIA La Cina è

Dettagli

D.L. n. 185/ 08 Misure urgenti di sostegno in funzione anti-crisi

D.L. n. 185/ 08 Misure urgenti di sostegno in funzione anti-crisi LEGALE E TRIBUTARIO Circolare del 5 dicembre 2008 a cura dello Studio De Vito e Associati : D.L. n. 185/ 08 Misure urgenti di sostegno in funzione anti-crisi 00198 Roma 20122 Milano P.IVA Cod. Fisc. 04011511005

Dettagli

L IRAP. Relatore: dott. Francesco Barone

L IRAP. Relatore: dott. Francesco Barone L IRAP Relatore: dott. Francesco Barone IRAP PER I SOGGETTI IRES La base imponibile è data dalla differenza tra il valore e i costi della produzione di cui alle lettere A) e B) dell art. 2425 c.c. con

Dettagli

Patent box - Disciplina e chiarimenti ufficiali. www.studiofavino.it Viale degli Artigiani, 9 71122 Foggia Tel./Fax: +39 0881 580006 P.

Patent box - Disciplina e chiarimenti ufficiali. www.studiofavino.it Viale degli Artigiani, 9 71122 Foggia Tel./Fax: +39 0881 580006 P. www.studiofavino.it Viale degli Artigiani, 9 71122 Foggia Tel./Fax: +39 0881 580006 P.iva 04049180716 Patent box - Disciplina e chiarimenti ufficiali 1 1 PREMESSA L art. 1 co. 37-45 della L. 23.12.2014

Dettagli

Circolare 11/E Ulteriori chiarimenti sulla patent box

Circolare 11/E Ulteriori chiarimenti sulla patent box Circolare 11/E Ulteriori chiarimenti sulla patent box Aggiornato all 11 aprile 2016 Le finalità della norma Il 7 aprile 2016, a seguito di nuovi quesiti posti dalle Associazioni di categoria e professionisti,

Dettagli

I diritti di proprietà intellettuale oggetto di agevolazione

I diritti di proprietà intellettuale oggetto di agevolazione I diritti di proprietà intellettuale oggetto di agevolazione Università Cattolica - Studio Legale Mondini Rusconi Assolombarda, 20 novembre 2015 Obiettivi e finalità del Patent Box La disciplina persegue

Dettagli

I contratti di trasferimento a titolo oneroso della titolarità (cessione e conferimento) e della gestione dell azienda.

I contratti di trasferimento a titolo oneroso della titolarità (cessione e conferimento) e della gestione dell azienda. CORSO DI DIRITTO TRIBUTARIO IL DIRITTO TRIBUTARIO PER IL NOTAIO CONSULENTE I contratti di trasferimento a titolo oneroso della titolarità (cessione e conferimento) e della gestione dell azienda Domande

Dettagli

CIRCOLARE DI STUDIO 18/2016. Parma, 26 aprile 2016 OGGETTO: COMMENTI ALLA CM 11/E DEL 7 APRILE 2016

CIRCOLARE DI STUDIO 18/2016. Parma, 26 aprile 2016 OGGETTO: COMMENTI ALLA CM 11/E DEL 7 APRILE 2016 CIRCOLARE DI STUDIO 18/2016 Parma, 26 aprile 2016 OGGETTO: COMMENTI ALLA CM 11/E DEL 7 APRILE 2016 Con la Circolare n.11/e del 7 aprile 2016, il Ministero ha fornito alcuni importanti chiarimenti in materia

Dettagli

LA RIVALUTAZIONE DEI BENI D IMPRESA. A cura di Enrico Macario DR Liguria Ufficio Analisi e ricerca

LA RIVALUTAZIONE DEI BENI D IMPRESA. A cura di Enrico Macario DR Liguria Ufficio Analisi e ricerca LA RIVALUTAZIONE DEI BENI D IMPRESA A cura di Enrico Macario DR Liguria Ufficio Analisi e ricerca 1 LA NUOVA RIVALUTAZIONE DEI BENI D IMPRESA commi da 469 a 472 art. 1 legge 266/2005 Resta immutata la

Dettagli

Requisiti soggettivi e oggettivi e aspetti operativi

Requisiti soggettivi e oggettivi e aspetti operativi Requisiti soggettivi e oggettivi e aspetti operativi Regime opzionale Possibilità offerta ai titolari di reddito di impresa di escludere parzialmente da tassazione i redditi derivanti dall utilizzo o dalla

Dettagli

LEGGE DI STABILITÀ (L. 23 Dicembre 2014 n. 190) Pubblicata in G.U. 29 Dicembre 2014 n. 300

LEGGE DI STABILITÀ (L. 23 Dicembre 2014 n. 190) Pubblicata in G.U. 29 Dicembre 2014 n. 300 Newsletter 01/2015 LEGGE DI STABILITÀ 2015 (L. 23 Dicembre 2014 n. 190) Pubblicata in G.U. 29 Dicembre 2014 n. 300 La Legge di Stabilità 2015 (L. n. 190/2014) PRINCIPALI NOVITA PER LE IMPRESE 1. RIDUZIONE

Dettagli

RISOLUZIONE N. 28/E. Con l interpello specificato in oggetto è stato esposto il seguente QUESITO

RISOLUZIONE N. 28/E. Con l interpello specificato in oggetto è stato esposto il seguente QUESITO RISOLUZIONE N. 28/E Agenzia delle entrate Direzione Centrale Normativa Roma, 09 MARZO 2017 OGGETTO: Interpello articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Patent Box : attività di sviluppo, mantenimento

Dettagli

Elementi del reddito d impresa. Anno Accademico 2010/11

Elementi del reddito d impresa. Anno Accademico 2010/11 Elementi del reddito d impresa Anno Accademico 2010/11 Elementi reddituali Gli elementi reddituali possono: Positivi Negativi; Tipici Atipici; Con valenza periodica o multi periodica; Tassabili in misura

Dettagli

LA NUOVA CONTABILITÀ SEMPLIFICATA PER CASSA (DAL 2017) REQUISITI PER LA TENUTA DELLA CONTABILITÀ SEMPLIFICATA

LA NUOVA CONTABILITÀ SEMPLIFICATA PER CASSA (DAL 2017) REQUISITI PER LA TENUTA DELLA CONTABILITÀ SEMPLIFICATA LA NUOVA CONTABILITÀ SEMPLIFICATA PER CASSA (DAL 2017) Come noto, l art. 5, Ddl della legge Finanziaria 2017, prevede: la modifica dell art. 66, TUIR, per effetto della quale, a decorrere dall 1.1.2017,

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze

Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministro dell Economia e delle Finanze VISTA la legge 23 dicembre 2014 n. 190, e successive modificazioni, recante Disposizioni per la formazione

Dettagli

FISCALE OGGETTO: PATENT BOX CIRCOLARE AGENZIA DELLE ENTRATE

FISCALE OGGETTO: PATENT BOX CIRCOLARE AGENZIA DELLE ENTRATE CONFIMI RAVENNA NEWS N. 24 DEL 15/12/2015 FISCALE OGGETTO: PATENT BOX CIRCOLARE AGENZIA DELLE ENTRATE Con riferimento alla nota informativa riportata su Confimi News n 19 del 02/10/2015, segnaliamo che

Dettagli

CIRCOLARE n. 1/2013. Deducibilità IRAP dalle imposte sui redditi: possibilità di rimborso per le annualità antecedenti al 2012

CIRCOLARE n. 1/2013. Deducibilità IRAP dalle imposte sui redditi: possibilità di rimborso per le annualità antecedenti al 2012 CIRCOLARE n. 1/2013 Deducibilità IRAP dalle imposte sui redditi: possibilità di rimborso per le annualità antecedenti al 2012 Con la presente circolare informativa si ritiene opportuno affrontare il tema

Dettagli

Effetti della Finanziaria 2015 su IPR. Strategie

Effetti della Finanziaria 2015 su IPR. Strategie Effetti della Finanziaria 2015 su IPR. Strategie May 22 nd 2015 Paolo E. Crippa Finanzxiaria 2015 Credito d Imposta - Patent Box 2 Credito Imposta (Art. 20 legge stabilità 2015) Credito d'imposta nella

Dettagli

Le azioni di Governo per il sostegno all innovazione. Confindustria Bergamo 5 ottobre 2015

Le azioni di Governo per il sostegno all innovazione. Confindustria Bergamo 5 ottobre 2015 Le azioni di Governo per il sostegno all innovazione Confindustria Bergamo 5 ottobre 2015 Finanza per la crescita: tre ingranaggi 1. Sostegno agli investimenti qualificati 2. Accesso ai finanziamenti 3.

Dettagli

Circolare Tax n. 10/2016 VERSAMENTO DI IMPOSTE IRES ED IRAP: NOVITA 2016. Milano, 11 giugno 2016

Circolare Tax n. 10/2016 VERSAMENTO DI IMPOSTE IRES ED IRAP: NOVITA 2016. Milano, 11 giugno 2016 Circolare Tax n. 10/2016 VERSAMENTO DI IMPOSTE IRES ED IRAP: NOVITA 2016 Milano, 11 giugno 2016 Lexalia è uno Studio Legale e Tributario indipendente, con sede a Milano, composto da avvocati e dottori

Dettagli

N 1 FOLDER GIUGNO 2016. Utilizzo improprio degli strumenti aziendali e licenziamento. L iphone in Cina? È una borsa.

N 1 FOLDER GIUGNO 2016. Utilizzo improprio degli strumenti aziendali e licenziamento. L iphone in Cina? È una borsa. FOLDER N 1 GIUGNO 2016 Utilizzo improprio degli strumenti aziendali e licenziamento. L iphone in Cina? È una borsa. Patent Box: la nuova disciplina fiscale degli intangibles. www.nordestavvocati.it Utilizzo

Dettagli

La disciplina fiscale della cessione di azienda

La disciplina fiscale della cessione di azienda La disciplina fiscale della cessione di azienda Imposte dirette Ai fini delle imposte sui redditi, vi sono le seguenti modalità di tassazione della plusvalenza (pari alla differenza tra il corrispettivo

Dettagli

Studio Tributario e Societario

Studio Tributario e Societario Studio Tributario e Societario Studio Tributario e Societario Convegno Novità Tributarie 2011/2012 Genova, 19 Gennaio 2012 La nuova disciplina delle perdite fiscali Il credito d imposta derivante dalla

Dettagli

LA MANOVRA ANTICRISI LA MINI DEDUZIONE DELL IRAP: ulteriori chiarimenti

LA MANOVRA ANTICRISI LA MINI DEDUZIONE DELL IRAP: ulteriori chiarimenti LA MANOVRA ANTICRISI LA MINI DEDUZIONE DELL IRAP: ulteriori chiarimenti L Agenzia delle Entrate ha fornito con la circolare n. 16/E del 14 aprile del 2009 alcuni chiarimenti sui criteri di deducibilità

Dettagli

IL DECRETO INTERNAZIONALIZZAZIONE (D. Lgs. n. 147/2015)

IL DECRETO INTERNAZIONALIZZAZIONE (D. Lgs. n. 147/2015) IL DECRETO INTERNAZIONALIZZAZIONE (D. Lgs. n. 147/2015) a cura del dott. Umberto Zagarese 5 maggio 2016 1 Introduzione Il decreto legislativo n. 147/2015 su internazionalizzazione e crescita delle imprese

Dettagli

Patent Box - Disciplina e chiarimenti ufficiali

Patent Box - Disciplina e chiarimenti ufficiali Verona, 25 Maggio 2016 CIRCOLARE TEMATICA Patent Box - Disciplina e chiarimenti ufficiali DISCLAIMER: La presente circolare ha il solo scopo di fornire informazioni di carattere generale e non costituisce

Dettagli

Novembre Stefano Massarotto e Giovanni Barbagelata, Studio Tributario Associato Facchini Rossi & Soci

Novembre Stefano Massarotto e Giovanni Barbagelata, Studio Tributario Associato Facchini Rossi & Soci Novembre 2014 Le novità fiscali del disegno di legge Stabilità 2015 Stefano Massarotto e Giovanni Barbagelata, Studio Tributario Associato Facchini Rossi & Soci Si evidenziano, di seguito, i principali

Dettagli

IL PATENT BOX ITALIANO Un IP BOX che offre Nuove opportunità per il Settore del Lusso. Avv. Carlo Alberto Demichelis

IL PATENT BOX ITALIANO Un IP BOX che offre Nuove opportunità per il Settore del Lusso. Avv. Carlo Alberto Demichelis IL PATENT BOX ITALIANO Un IP BOX che offre Nuove opportunità per il Settore del Lusso Avv. Carlo Alberto Demichelis 2 Di cosa si tratta? Regime (opzionale) che mira a detassare il reddito prodotto attraverso

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: INCENTIVO ACE (AIUTO ALLA CRESCITA ECONOMICA) 1. Premesse, riferimenti normativi Il decreto legge 6 dicembre 2011 n. 201 all art.

Dettagli

La possibilità di fruire della detassazione è riconosciuta ai titolari di reddito di impresa, a prescindere dal regime contabile adottato ossia:

La possibilità di fruire della detassazione è riconosciuta ai titolari di reddito di impresa, a prescindere dal regime contabile adottato ossia: Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-83LMP4964 Data ultima modifica 02/05/2011 Prodotto Sistema Professionista - Picomwin Modulo Cespiti Oggetto Tremonti Ter * in giallo le modifiche apportate rispetto

Dettagli

Il regime Patent Box in Italia: un vantaggio competitivo

Il regime Patent Box in Italia: un vantaggio competitivo www.pwc-tls.it Il regime Patent Box in Italia: un vantaggio competitivo Global Tax Services Il regime Patent Box in Italia Panoramica del processo di implementazione Perché PwC 4 8 9 2 Il regime Patent

Dettagli

Modifiche al regime sui trasferimenti di partecipazione e di complessi aziendali. Luca Miele Dottore Commercialista

Modifiche al regime sui trasferimenti di partecipazione e di complessi aziendali. Luca Miele Dottore Commercialista Modifiche al regime sui trasferimenti di partecipazione e di complessi aziendali Luca Miele Dottore Commercialista TRASFERIMENTI DI AZIENDA Anni 2004-2007 2007 In caso di trasferimenti di azienda, la rilevanza

Dettagli

INDEDUCIBILITA AMMORTAMENTO DEI TERRENI

INDEDUCIBILITA AMMORTAMENTO DEI TERRENI INDEDUCIBILITA AMMORTAMENTO DEI TERRENI Il DL 223/2006 ha introdotto il principio secondo il quale non è deducibile dal reddito d impresa il costo dell immobile per la parte relativa al terreno sul quale

Dettagli

Siena, da novembre WEEKEND

Siena, da novembre WEEKEND Siena, da novembre 2013 5 WEEKEND OBIETTIVI Il Master consente al professionista di ripercorrere, con la guida autorevole degli Esperti del Sole 24 ORE, la disciplina del bilancio d esercizio e della tassazione

Dettagli

PATENT BOX. a cura del dott. Umberto Zagarese. - aprile 2015 -

PATENT BOX. a cura del dott. Umberto Zagarese. - aprile 2015 - PATENT BOX a cura del dott. Umberto Zagarese - aprile 2015 - PATENT BOX Introduzione A partire dal 2015, i titolari di reddito d impresa possono optare per una tassazione agevolata, ai fini delle imposte

Dettagli

PICCINELLI DEL PICO PARDI & PARTNERS STUDIO DI CONSULENZA SOCIETARIA E FISCALE. LEGGE DI STABILITA 2015 Principali Misure per le Imprese

PICCINELLI DEL PICO PARDI & PARTNERS STUDIO DI CONSULENZA SOCIETARIA E FISCALE. LEGGE DI STABILITA 2015 Principali Misure per le Imprese Circolare n. 1/2015 LEGGE DI STABILITA 2015 Principali Misure per le Imprese Lo scorso 22 dicembre 2014, la Camera dei Deputati ha approvato la Legge 23 dicembre 2014, n. 190, pubblicata in Gazzetta Ufficiale

Dettagli

UNICO 2009. Modello UK06U. ntrate. genzia. Studi di settore. QUADRO A Personale addetto all attività

UNICO 2009. Modello UK06U. ntrate. genzia. Studi di settore. QUADRO A Personale addetto all attività 69.0.3 Servizi forniti da revisori contabili, periti, consulenti ed altri soggetti che svolgono attività in materia di amministrazione, contabilità e tributi DATI ANAGRAFICI ALTRE ATTIVITÀ INIZIO ATTIVITÀ

Dettagli

Ammortamenti maggiorati per l acquisto di beni strumentali nuovi («Super ammortamenti»)

Ammortamenti maggiorati per l acquisto di beni strumentali nuovi («Super ammortamenti») Le novità della Legge di Stabilità per il 2016 Ammortamenti maggiorati per l acquisto di beni strumentali nuovi («Super ammortamenti») Slide a cura di Emiliano Burzi 1 Sommario Premessa Ambito soggettivo

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 44 04.12.2013 Assegnazione beni ai soci Disciplina contabile e fiscale Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie L assegnazione dei beni

Dettagli

Legge di stabilità 2016

Legge di stabilità 2016 Nota Salvatempo Cespiti 14.05 09 MARZO 2016 Legge di stabilità 2016 Super ammortamenti Premessa normativa L art. 7 del Disegno di Legge di Stabilità per l anno 2016, confermata dalla disposizione di legge

Dettagli

INDICE. Capitolo 1 I CRITERI DIRETTIVI DELLA RIFORMA SULLA TASSAZIONE SOCIETARIA. Capitolo 2 LA RIFORMA DELL IRES

INDICE. Capitolo 1 I CRITERI DIRETTIVI DELLA RIFORMA SULLA TASSAZIONE SOCIETARIA. Capitolo 2 LA RIFORMA DELL IRES INDICE Premessa... 1 Capitolo 1 I CRITERI DIRETTIVI DELLA RIFORMA SULLA TASSAZIONE SOCIETARIA 1.1. I criteri direttivi afferenti l IRES.... 5 1.2. Criteri direttivi riferiti all IRE... 16 Capitolo 2 LA

Dettagli

Le principali novità fiscali del Decreto Internazionalizzazione

Le principali novità fiscali del Decreto Internazionalizzazione Le principali novità fiscali del Decreto Internazionalizzazione Dr. Francesco Nobili Unindustria Reggio Emilia Decreto Legislativo 14/9/2015, n. 147 pubblicato sulla Gazzetta Reggio Emilia, 8 ottobre 2015

Dettagli

L Exit Tax in UNICO 2015 Carlotta Benigni - Dottore commercialista in Milano

L Exit Tax in UNICO 2015 Carlotta Benigni - Dottore commercialista in Milano L Exit Tax in UNICO 2015 Carlotta Benigni - Dottore commercialista in Milano ADEMPIMENTO " FISCO In caso di trasferimento della residenza in uno Stato membro dell Unione Europea o dello Spazio Economico

Dettagli

LA MANOVRA FINANZIARIA 2008

LA MANOVRA FINANZIARIA 2008 Seminario LA MANOVRA FINANZIARIA 2008 Firenze 16 gennaio 2008 Viareggio 17 gennaio 2008 La Spezia 21 gennaio 2008 Arezzo 22 gennaio 2008 Le opportunità di pianificazione fiscale Il nuovo regime fiscale

Dettagli

IMPOSTE SUI REDDITI 1 MODULO - REDDITO D IMPRESA: SOGGETTI OIC-ADOPTER

IMPOSTE SUI REDDITI 1 MODULO - REDDITO D IMPRESA: SOGGETTI OIC-ADOPTER IMPOSTE SUI REDDITI 1 MODULO - REDDITO D IMPRESA: SOGGETTI OIC-ADOPTER SEDE ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA PIAZZALE DELLE BELLE ARTI 2, 00196 ROMA SALA CALLIOPE Venerdì:

Dettagli

NOVITA IN MATERIA DI IRAP. 10 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare

NOVITA IN MATERIA DI IRAP. 10 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare NOVITA IN MATERIA DI IRAP 10 marzo 2009 Dott. Rag. Vito Dulcamare RIDUZIONE ALIQUOTA IRAP ALIQUOTA RIDOTTA PER AGRICOLTURA RIPARAMETRAZIONE VALORI CORRELATI ALL ALIQUOTA IRAP RIPARAMETRAZIONE DEDUZIONI

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 13/E QUESITO RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 02 marzo 2010 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Istanza di interpello - Articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Cessione di bene immobile strumentale e successiva stipula

Dettagli

La riapertura dei termini per la rivalutazione dei beni d impresa ed il riallineamento dei valori per i soggetti IAS

La riapertura dei termini per la rivalutazione dei beni d impresa ed il riallineamento dei valori per i soggetti IAS La riapertura dei termini per la rivalutazione dei beni d impresa ed il riallineamento dei valori per i soggetti IAS Enrico Macario Agenzia delle Entrate DR Liguria Rivalutazione immobili E finalizzata

Dettagli

Legge di stabilità 2016 Maxiammortamento beni strumentali (autovetture)

Legge di stabilità 2016 Maxiammortamento beni strumentali (autovetture) Legge di stabilità 2016 Maxiammortamento beni strumentali (autovetture) Al fine di stimolare gli investimenti da parte delle imprese e dei professionisti, la Legge di Stabilità 2016 ha introdotto la possibilità

Dettagli

IL LOGOPEDISTA DEL FUTURO

IL LOGOPEDISTA DEL FUTURO IL LOGOPEDISTA DEL FUTURO Il commercialista: questo sconosciuto Dott.ssa Sara Saccani Aula Magna - Palazzo Dossetti 29 settembre 2014 Corso di Laurea in Logopedia Università degli Studi di Modena e Reggio

Dettagli

San Marino, IGR: cosa cambia per le persone fisiche

San Marino, IGR: cosa cambia per le persone fisiche San Marino, IGR: cosa cambia per le persone fisiche Reddito d impresa L art. 29, in particolare, specifica che è considerato reddito d impresa quello conseguente allo svolgimento di attività artigianali,

Dettagli

PATENT BOX DETASSAZIONE DEI REDDITI DERIVANTI DA BENI IMMATERIALI

PATENT BOX DETASSAZIONE DEI REDDITI DERIVANTI DA BENI IMMATERIALI PATENT BOX DETASSAZIONE DEI REDDITI DERIVANTI DA BENI IMMATERIALI Art. 1, commi 37-45L. 23.12.2014 N. 190 Art. 5 co. 1, D.L. 24.01.2015 N. 1 (Investment Compact) pzanatta@uive.it Dott. Paolo Zanatta 18.02.2015

Dettagli

Periodo d imposta 2015 Unico / Irap e dintorni. di Lelio Cacciapaglia

Periodo d imposta 2015 Unico / Irap e dintorni. di Lelio Cacciapaglia Periodo d imposta 2015 Unico / Irap e dintorni di Lelio Cacciapaglia FRONTESPIZIO Nella sezione Tipo di dichiarazione, la casella Dichiarazione integrativa deve essere compilata indicando il codice 2 nell

Dettagli

Agevolazioni per investimenti Industria 4.0. Agevolazioni nazionali

Agevolazioni per investimenti Industria 4.0. Agevolazioni nazionali Agevolazioni per investimenti Industria 4.0 Agevolazioni nazionali Incentivi per l acquisto/leasing di beni strumentali Nuova Legge Sabatini" (Art. 2 comma 2 D.L. n. 69/2013) Credito d imposta per spese

Dettagli

Ai gentili Clienti dello Studio

Ai gentili Clienti dello Studio INFORMATIVA N. 6 / 2017 Ai gentili Clienti dello Studio Oggetto: SUPER AMMORTAMENTO - PROSPETTO PER LA DEDUZIONE DEL 40% NEL MODELLO UNICO Riferimenti Legislativi: Circ. n. 23/E/2016 Agenzia delle Entrate

Dettagli

Indice. Base imponibile. Voci che concorrono in ogni caso a formare il valore della produzione netta

Indice. Base imponibile. Voci che concorrono in ogni caso a formare il valore della produzione netta Indice Capitolo 1- La determinazione della base imponibile Irap per i soggetti IRES: il principio di derivazione dal bilancio pag.9 Società di capitali Principio di inerenza Base imponibile Voci di corrispondenza

Dettagli

Cessione auto per i minimi

Cessione auto per i minimi Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 358 04.12.2014 Cessione auto per i minimi Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dal momento dell'uscita del contribuente

Dettagli

Operatori tra dubbi e incertezze, come arrivare al bilancio e alla determinazione del reddito per il Giuseppe Nicosia

Operatori tra dubbi e incertezze, come arrivare al bilancio e alla determinazione del reddito per il Giuseppe Nicosia Operatori tra dubbi e incertezze, come arrivare al bilancio e alla determinazione del reddito per il 2008. Giuseppe Nicosia Milano, 17 novembre 2008 Finanziaria 2008/Decreto IAS Obiettivo: reddito imponibile

Dettagli

Domande Frequenti (F.A.Q.) La tassazione delle plusvalenze derivanti da cessioni immobiliari

Domande Frequenti (F.A.Q.) La tassazione delle plusvalenze derivanti da cessioni immobiliari CORSO DI DIRITTO TRIBUTARIO IL REGIME FISCALE DEI TRASFERIMENTI Domande Frequenti (F.A.Q.) La tassazione delle plusvalenze derivanti da cessioni immobiliari Stefania Lucchese Esperto Tributario Ufficio

Dettagli

a cura della Commissione Fiscalità

a cura della Commissione Fiscalità (Decreto Legge n. 50 del 24 aprile 2017) a cura della Commissione Fiscalità UGDCEC di Milano 12/05/2017 Milano Split payment; Compensazioni; Detrazioni IVA; Aliquote IVA; ACE; Patent Box; Transfer price;

Dettagli

Agevolazioni per investimenti Industria 4.0. Agevolazioni nazionali

Agevolazioni per investimenti Industria 4.0. Agevolazioni nazionali Agevolazioni per investimenti Industria 4.0 Agevolazioni nazionali Incentivi per l acquisto/leasing di beni strumentali Nuova Legge Sabatini" (Art. 2 comma 2 D.L. n. 69/2013) Credito d imposta per spese

Dettagli

DISCIPLINA GENERALE PATENT BOX

DISCIPLINA GENERALE PATENT BOX 1 DISCIPLINA GENERALE PATENT BOX CASI PRATICI? 2 DETERMINAZIONE DELLA QUOTA DI REDDITO AGEVOLABILE REDDITO AGEVOLABILE REDDITO DERIVANTE DAL BENE IMMATERIALE X COSTI QUALIFICATI / COSTI COMPLESSIVI Come

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio del 10 Febbraio 2016 News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Con la legge di stabilità 2016 i beni tornano nel patrimonio personale di soci e imprenditori Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Workshop ELITE: L internazionalizzazione come driver per la crescita

Workshop ELITE: L internazionalizzazione come driver per la crescita Workshop ELITE: L internazionalizzazione come driver per la crescita Le scelte fiscali di internazionalizzazione e le opzioni del nuovo D.Lgs. 147/2015 Francesco Nobili, Partner Studio Biscozzi Nobili

Dettagli

Indice. Presentazione, di Andrea Dossi. Prefazione alla prima edizione, di Maurizio Dallocchio XIII. Parte prima ASPETTI GENERALI

Indice. Presentazione, di Andrea Dossi. Prefazione alla prima edizione, di Maurizio Dallocchio XIII. Parte prima ASPETTI GENERALI Indice Presentazione, di Andrea Dossi Prefazione alla prima edizione, di Maurizio Dallocchio XI XIII Parte prima ASPETTI GENERALI 1 Classificazione dei beni immobiliari sotto il profilo fiscale 3 1.1 Terreni

Dettagli

Roma, 5 febbraio Oggetto: Interpello /2001 ART. 11, legge , n. 212.

Roma, 5 febbraio Oggetto: Interpello /2001 ART. 11, legge , n. 212. RISOLUZIONE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 5 febbraio 2002 Oggetto: Interpello 954-140/2001 ART. 11, legge 27-7-2000, n. 212. Con l istanza di interpello inoltrata ai sensi dell

Dettagli

RISOLUZIONE N. 242/E. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 luglio 2002

RISOLUZIONE N. 242/E. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 luglio 2002 RISOLUZIONE N. 242/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 luglio 2002 Oggetto: Interpello art. 21, comma 9, legge 30 dicembre 1991, n. 413 Trasferimento di partecipazioni dalla sfera istituzionale

Dettagli

Patent Box. Tassazione agevolata per i redditi derivanti da beni immateriali. Rödl & Partner

Patent Box. Tassazione agevolata per i redditi derivanti da beni immateriali. Rödl & Partner Patent Box Tassazione agevolata per i redditi derivanti da beni immateriali 1 Team Patent Box Lo studio Rödl&Partner, grazie alla commistione di competenze di natura legale e fiscale, già presenti all

Dettagli

INDICE PREMESSA LA CESSIONE DELLE PARTECIPAZIONI NEL REDDITO DI IMPRESA... 11

INDICE PREMESSA LA CESSIONE DELLE PARTECIPAZIONI NEL REDDITO DI IMPRESA... 11 INDICE PREMESSA... 9 1. LA CESSIONE DELLE PARTECIPAZIONI NEL REDDITO DI IMPRESA... 11 1. La cessione delle partecipazioni nel reddito d impresa... 11 1.1 I diversi componenti reddituali derivanti dalla

Dettagli

PROGRAMMA MASTER TRIBUTARIO

PROGRAMMA MASTER TRIBUTARIO PROGRAMMA MASTER TRIBUTARIO 2016-2017 FONTI DEL DIRITTO TRIBUTARIO Normativa Giurisprudenza Prassi Dottrina STRUMENTI DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE Sito Agenzia Entrate Euroconference News Banca Dati

Dettagli

TRATTAMENTO A FINI IRAP DI ATTIVITÀ COMMERCIALE E AGRICOLA NON PREVALENTE SVOLTE DA ENTI PUBBLICI

TRATTAMENTO A FINI IRAP DI ATTIVITÀ COMMERCIALE E AGRICOLA NON PREVALENTE SVOLTE DA ENTI PUBBLICI Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate - - - - - * * * * - - - - - TRATTAMENTO A FINI IRAP DI ATTIVITÀ COMMERCIALE E AGRICOLA NON PREVALENTE SVOLTE DA ENTI PUBBLICI Il presente approfondimento

Dettagli

9.2 Adempimenti per l accesso al nuovo regime forfetario

9.2 Adempimenti per l accesso al nuovo regime forfetario 33 9 NUOVO REGIME FORFETARIO DEI CONTRIBUENTI PERSONE FISICHE ESERCENTI ATTIVITA D IMPRESA, ARTI O PROFESSIONI 9.1 Accesso da parte dei contribuenti minimi Un contribuente che esercita l attività di imbianchino

Dettagli

Padova, 8 marzo 2017 Hotel Galileo

Padova, 8 marzo 2017 Hotel Galileo CONTRIBUTI E OPPORTUNITA' VERSO INDUSTRIA 4.0: le novità fiscali e i nuovi strumenti finanziari per lo sviluppo della PMI verso INDUSTRIA 4.0 Padova, 8 marzo 2017 Hotel Galileo c SUPER E IPER AMMORTAMENTO:

Dettagli

I super-ammortamenti Art. 7, DDL Stabilità o t t o b r e

I super-ammortamenti Art. 7, DDL Stabilità o t t o b r e Art. 7, DDL Stabilità 2016 30 ottobre 2015 I super-ammortamenti nel DDL Stabilità 2016 Nell ambito di misure destinate a dare un nuovo impulso al sistema produttivo, il DDL Stabilità 2016 prevede, all

Dettagli

Confederazione Nazionale dell Artigianato e della Piccola e Media Impresa. Politiche fiscali e societarie

Confederazione Nazionale dell Artigianato e della Piccola e Media Impresa. Politiche fiscali e societarie Confederazione Nazionale dell Artigianato e della Piccola e Media Impresa Politiche fiscali e societarie Roma, 17 novembre 2016 Le Misure che incidono sulla determinazione del Reddito d impresa Istituzione

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti:

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: CIRCOLARE N. 20 DEL 1/12/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: PRONTO IL CODICE TRIBUTO PER L UTILIZZO DEL CREDITO DI IMPOSTA TREMONTI QUATER PAG. 2 IN SINTESI: Recentemente

Dettagli

Circolare N. 38 del 10 Marzo 2016

Circolare N. 38 del 10 Marzo 2016 Circolare N. 38 del 10 Marzo 2016 Assegnazione agevolata dei beni: soluzioni per garantire la proporzionalità del trattamento tra i soci Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con

Dettagli

TONNAGE TAX PANORAMICA DELLE CARATTERISTICHE ESSENZIALI CENNI SU ALCUNE PROBLEMATICHE APPLICATIVE

TONNAGE TAX PANORAMICA DELLE CARATTERISTICHE ESSENZIALI CENNI SU ALCUNE PROBLEMATICHE APPLICATIVE TONNAGE TAX PANORAMICA DELLE CARATTERISTICHE ESSENZIALI CENNI SU ALCUNE PROBLEMATICHE APPLICATIVE - CARATTERISTICHE ESSENZIALI: a) DETERMINAZIONE FORFETARIA DEL REDDITO ARMATORIALE DERIVANTE DALL UTILIZZO,

Dettagli