Il progetto ed i suoi obiettivi 4. I partners 8. I meetings Europei per favorire la mobilità nel settore turismo 12

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il progetto ed i suoi obiettivi 4. I partners 8. I meetings Europei per favorire la mobilità nel settore turismo 12"

Transcript

1 Indice Introduzione 3 Il progetto ed i suoi obiettivi 4 I partners 8 I meetings Europei per favorire la mobilità nel settore turismo 12 Report sulle mobilità internazionali 17 Il portale Jobsintourism.it 21 Conclusione e fonti 30

2

3 Introduzione Se l analisi dei fabbisogni contingenti espressi dal sistema produttivo riveste un ruolo fondamentale ai fini dell adattabilità delle risorse umane, l anticipazione dei fabbisogni riveste un ruolo strategico per lo sviluppo delle politiche di formazione del Paese. Prefigurare la direzione del mutamento, e ciò che ne deriva in termini di necessità future, significa avere la possibilità di prevenire con adeguate politiche l impatto che determinati eventi possono avere sui sistemi economici, produttivi, organizzativi e professionali. Così come è data ormai per assodata l importanza dell analisi del fabbisogno e della formazione, dobbiamo altresì riconoscere che l orientamento alle scelte personali e professionali è da ritenersi strategico sia per supportare l analisi del fabbisogno sia per rendere più efficace la formazione e di conseguenza per rendere più competitivo lo sviluppo dei settori. Il turismo è ormai assurto al rango di vero e proprio settore economico, superando così il gap che lo divideva da altri settori che in passato sono stati in grado di dare un immagine più forte, tangibile e probabilmente più rapida, degli effetti economici e sociali derivanti dalla loro attività. In un settore come il turismo, in continua evoluzione e cambiamento, in cui la mobilità è altissima ed in cui la qualità del lavoro fa la differenza nei servizi, aiutare i giovani ad orientarsi in un panorama complesso è di fondamentale importanza. E soprattutto diventa rilevante favorire la mobilità consapevole orientando i giovani, ma oggi anche coloro che intendano riqualificarsi o che siano usciti dal mercato del lavoro, verso opportunità formative e di lavoro in Europa e permettendo loro di costruire un percorso ricco di esperienze diverse e che li renda competitivi. Con il progetto Jobsintourism.it l EBTT ha voluto migliorare i propri servizi INCONTRO in Toscana conoscendo altre realtà europee che si occupano di mercato del lavoro ma ha voluto soprattutto gettare le basi per un portale che abbia la funzione di orientare alle professioni del turismo e di raccoglierne tutte le opportunità in Europa. Responsabile Formazione EBTT Ilaria Bigliazzi 3

4 Il progetto ed i suoi obiettivi Il Progetto Jobsintourism.it è stato finanziato dalla Regione Toscana con risorse FSE Asse V Transazionalità e Interregionalità Azione II e realizzato dall Ente Bilaterale Turismo Toscano in partenariato con il Centro Studi Pluriversum, l Accademia Europea di Firenze e Mentore Confcommercio Toscana. Il progetto, avviato agli inizi del 2011, si è concluso il 9 maggio 2012 con il seminario di diffusione dei risultati che si è tenuto a Firenze. Il Progetto Jobsintourism.it nasce dall esigenza di potenziare i servizi al lavoro nella bilateralità e nel mondo associativo, al fine di stabilire relazioni durevoli con le rete di attori transazionali ma soprattutto nasce per favorire la mobilità europea nel settore turismo attraverso una metodologia condivisa, l utilizzo di strumenti legati al mondo del web e l orientamento. Il progetto si propone di creare una partnership internazionale in grado di sviluppare, sperimentare e valorizzare azioni innovative nel settore della promozione del lavoro e della mobilità nel settore turistico. Grazie alla partecipazione di partner esperti nel settore delle ICT e dei servizi per il lavoro, il processo di creazione della rete internazionale è stato accompagnato dalla realizzazione di un innovativo portale WEB (denominato che, grazie all uso efficace dell approccio e degli strumenti del WEB 2.0 (forum, chat, blog, file video, social networks, wiki, ecc.), consentirà di promuovere in uno spazio virtuale condiviso ed aperto un insieme di servizi e di conoscenze utili per valorizzare le opportunità e di rispondere alle esigenze di mobilità professionale. In particolare, grazie alla creazione di questa qualificata partnership si è valorizzato in ambito internazionale la rete regionale degli sportelli lavoro dell EBTT (project leader), che già svolgono una specifica e qualificata azione nell ambito delle politiche del lavoro e della formazione, nel settore turistico a livello regionale. L esigenza per molte aziende del settore di poter attingere alle migliori risorse umane a livello internazionale, e, dall altro lato, l esigenza di molti lavoratori del settore turistico di qualificare le proprie competenze professionali e linguistiche attraverso esperienze di mobilità trovano una risposta comune all interno di una rete di sportelli territoriali che, in una logica di rete di reti, possa ampliare i propri servizi in una dimensione internazionale proprio attraverso l uso delle moderne ICT e del Web 2.0, che consentono di comunicare ed interagire in tempo reale a livello planetario, contando però al tempo stesso sulla cooperazione di qualificate reti che promuovono servizi analoghi in altri contesti regionali in Europa. Questo doppio livello di comunità (quella reale creata attraverso significative esperienze di contatto e di cooperazione tra gli operatori delle reti locali e quella virtuale, che interagisce in tempo reale attraverso il Web Portal condiviso) consentirà di qualificare i servizi per l impiego e la mobilità della rete regionale degli sportelli EBTT in Toscana, mettendo a disposizione dei lavoratori e delle aziende un patrimonio di informazioni, di contatti, di esperienze, di opportunità non in modo casuale, ma all interno di una situazione condivisa, monitorata e selezionata. 4

5 Il percorso ha previsto una serie di attività che si sono realizzate grazie alle seguenti azioni: FASE 1 Coordinamento e programmazione delle azioni Preparazione del percorso, degli strumenti e dello proposta di partnership Preparazione dello staff (20 operatori del sistema di supporto alla mobilità nel turismo) Sviluppo strumenti ICT di supporto ai processi di apprendimento e di cooperazione, con la creazione della piattaforma Web del progetto FASE 2 Preparazione del primo meeting, per l uso di ICT nei servizi di informazione e orientamento Seminario e stage a Barcellona, per l analisi di buone prassi e per la promozione di partnership (3 giornate di incontri con la partecipazione di 8 esperti) Follow up e implementazione della piattaforma Web del progetto FASE 3 Preparazione del secondo meeting, per la sperimentazione di strumenti innovativi nell ambito dell orientamento alla mobilità professionale Seminario e stage a Londra e Loughborough, per l analisi di buone prassi e per la promozione di partnership (3 giornate di incontri con la partecipazione di 8 esperti) Follow up e implementazione della piattaforma Web del progetto FASE 4 Preparazione del terzo meeting, per l implementazione di servizi e strumenti innovativi nell ambito dell orientamento alla mobilità professionale Seminario e stage a Vienna, per l analisi di buone prassi e per la promozione di partnership (2 giornate di incontri con la partecipazione di 8 esperti) Follow up e implementazione della piattaforma Web del progetto FASE 5 Preparazione del quarto meeting, per l implementazione di servizi e strumenti innovativi nell ambito dell orientamento alla mobilità professionale Seminario e stage nei Paesi Baschi, per l analisi di buone prassi e per la promozione di partnership (2 giornate di incontri con la partecipazione di 8 esperti) Follow up e implementazione della piattaforma Web del progetto FASE 6 Preparazione del quinto meeting, per l implementazione di servizi e strumenti innovativi nell ambito dell orientamento alla mobilità professionale, raccolta video 5

6 Seminario e stage a Barcellona, per l analisi di buone prassi e per la promozione di partnership (2 giornate di incontri con la partecipazione di 4 esperti) Follow up e implementazione della piattaforma Web del progetto FASE 7 Definizione partnership e formalizzazione protocollo per la promozione della dimensione internazionale del lavoro nel turismo Condivisione e sperimentazione dello strumento WEB come supporto nell erogazione di servizi a supporto della mobilità professionale Disseminazione e valorizzazione dei risultati La metodologia utilizzata è stata una metodologia partecipativa che metterà al centro il dibattito e lo scambio di esperienza di tutti i partner coinvolti, attraverso tecniche per l interazione costruttiva, ovvero metodi che aiutano i partecipanti a interloquire tra di loro e a produrre conclusioni interessanti. Questo approccio è stato supportato da una piattaforma di lavoro e comunicazione (aula MOODLE), basata sulle metodologie del cooperative learning, che ha valorizzato tutti i contributi che i partecipanti via via proporranno al gruppo e per raccogliere in modo organizzato le diverse esperienze e risorse che saranno analizzate. Tale modello ha consentito in particolare di coinvolgere in modo attivo e continuo i partners internazionali in tutte le fasi del percorso, anche allargando la rete a nuovi soggetti coinvolti durante il percorso, proprio attraverso l uso di strumenti aperti come i forum ed i social networks. Il Progetto JOBSINTOURISM.NET ha permesso di raggiungere i seguenti obiettivi e di realizzare i seguenti prodotti: 1. Creazione di una piattaforma dedicata ai JOBS in Tourism in cui tutti i partners potranno scambiarsi, anche in futuro, idee e materiali ma soprattutto dove potranno ricercare opportunità di lavoro, vedere video, segnalare richieste di aziende per stage e tirocini, conoscere dati e tendenze sul mercato del lavoro nel turismo di particolari aree (in cui insistono i partner, in una logica di reciprocità). 2. Creazione di una rete di attori, competenti in materia di lavoro ed orientamento per favorire la mobilità professionale attraverso appositi accordi transazionali. 3. Conoscere i rispettivi sistemi e modelli di incontro domanda ed offerta di lavoro nonché di orientamento e valutare la possibilità di integrare alcuni servizi grazie all uso delle nuove tecnologie. 4. Organizzare di seminari conoscitivi e di scambio di informazioni e servizi in 4 regioni europee. 6

7 5. Potenziare le competenze degli operatori degli sportelli EBTT e delle associazioni ad esso afferenti per migliorare l incontro tra domanda ed offerta di lavoro in Toscana. I punti di forza del Progetto sono riferibili direttamente alle competenze specifiche dei partners coinvolti ma possono essere sintetizzati come segue: la scelta di partner che rappresentano l eccellenza nel campo di orientamento, mobilità, servizi al lavoro, nuove tecnologie a supporto della consulenza e dell informazione -COMPETENZA- la localizzazione geografica dei partner in diversi Paesi Europei e nei Paesi in cui la Regione Toscana ha già stipulato accordi -LOCALIZZAZIONE- la costruzione di una rete transazionale per la mobilità professionale che punta e già utilizza le nuove tecnologie che permettono di facilitare la mobilità ed accelerare il suo sviluppo -INNOVAZIONE- la trasferibilità dell esperienza e l ampliamento della rete, attraverso il sistema associativo, nonostante non facciano parte del partenariato, diffonderemo l esperienza del Progetto JT.NET al fine di trovare nuovi attori interessati a collaborare nelle attività future della rete ed in contatto con il territorio e le sue aziende -TRASFERIBILITÀ e DISSEMINAZIONE- Il potenziamento della rete di sportelli al lavoro EBTT che opera in Toscana da oltre 10 anni e fa parte del sistema integrato di servizi in accordo con alcune realtà pubbliche (Centri impiego e Province di Grosseto e Lucca) che si aprono alla dimensione europea -POTENZIAMENTO ed APERTURA- Il contatto con il territorio e con le sue aziende e lavoratori per la creazione di primi concreti scambi di opportunità di lavoro e stage all estero -RECIPROCITÀ e MOBILITÀ PROFESSIONALE- 7

8 I partners I partner selezionati a livello europeo per la realizzazione delle attività del Progetto JT.NET, sono partner competenti nel settore della promozione del lavoro e dei servizi di orientamento, operando sia a contatto con il territorio locale, sia in ambito europeo, sia nelle azioni di supporto tecnico e metodologico con enti ed istituzioni regionali. Il valore della trasnazionalità è fondamentale per questo progetto in quanto intende integrare le potenzialità di crescita professionale e di apprendimento delle esperienze di mobilità internazionale con le potenzialità che oggi sono offerte dall uso ampio delle nuove tecnologia, con particolare riferimento ai social networks (già a diffusione mondiale) e alle possibilità di costruzione condivisa di contenuti a distanza (come ad esempio Wikipedia). Per questo motivo sono stati coinvolti con specifiche caratteristiche e che operano in realtà che hanno già esperienze rilevanti in questa direzione. Per esempio DEP Barcelona ha creato Educaweb, il più diffuso portale nazionale spagnolo sull orientamento e la formazione. Cascaid ha creato una serie di software per l orientamento professionale che sono diffusi a livello internazionale. I partner hanno già lavorato tra loro in altri progetti di mobilità e di sviluppo di servizi innovativi: questa conoscenza reciproca permetterà di definire e stipulare accordi per promuovere l ampliamento di reti e partnership, ma anche di avviare, direttamente con il progetto JT.NET, concrete azioni per favorire ed accompagnare la mobilità professionale dei lavoratori Toscani in Europa. La maggior parte dei partners rappresentano realtà territoriali con cui la Regione Toscana ha già avviato iniziative e ha sottoscritto accordi di mobilità (in particolare Catalogna e Paesi Baschi), mentre altri rappresentano aree europee di specifico interesse anche per promuovere l occupabilità nel settore turistico. 8

9 SPAGNA - CATALOGNA DEP - INSTITUT D ESTUDIS I PROFESSIONSS Carrer del Clot, 104 planta baixa - Barcellona Tel: Fax: DEP è una società di ricerca e consulenza che opera a Barcellona a supporto di enti pubblici e privati, nell ambito delle politiche educative. In particolare, ha sviluppato innovativi servizi nell ambito dell informazione e comunicazione per l orientamento e la promozione dell apprendimento permanente, creando e gestendo il portale nazionale più diffuso sulla formazione e le professioni in Spagna: I servizi sono innovativi sia nella gestione delle informazioni a disposizione di utenti ed operatori, sia per le diverse modalità integrate di orientamento a distanza (online e telefonica). Inoltre DEP produce e diffonde ricerche, reports ed analisi sulla domanda di formazione e sulle dinamiche dei sistemi e dei repertori professionali. EUHT ST POL ESCOLA UNIVERSITARIA D HOSTELERIA I TURISME - BARCELLONA Carretera Nacionale II KM 664 Tel: Fax: EUHT St Pol scuola universitaria del turismo interamente dedicata alle 6 aree professionali (ricevimento, sala e bar, cucina), offre programmi di educazione, formazione professionale, formazione post diploma e post laurea, master. E nata nel 1966 ed opera come ristorante ed hotel aperto al pubblico, permettendo agli studenti di poter imparare direttamente sul campo. Il corpo docente è costituito da insegnanti con titoli accademici richiesti con una comprovata esperienza di insegnamento ed esperienza professionale e/o attività diretta nel settore alberghiero e ristorazione anche di livello internazionale. Gli alunni provengono da tutto il mondo; i corsi sono tenuti in spagnolo e in inglese. Tra i percorsi offerti: percorsi di specializzazione in direzione di cucina, catering ed eventi, pasticceria aurea in direzione d albergo master in hospitality management 9

10 SOC SERVEDI D OCUPACIO DE CATALUNYA Llull, Tel: Fax: Il SOC si occupa di servizi al lavoro per l incontro tra domanda ed offerta, di orientamento scolastico e professionale, di formazione per l inserimento in azienda, del supporto per la creazione di impresa. Si affianca a ciò, il front office che fornisce informazioni sul mercato del lavoro, sulle offerte educative e formative, le possibilità di stage e tirocinio. Il SOC è costituito da 70 uffici situati SPAGNA - PAESI BASCHI IKASLAN BIZKAIA Los Cuetos s/n - Santurtzi Tel: Fax: Bizkaia IKASLAN è un associazione costituita da 22 istituti formazione professionale pubblici su tutto il territorio storico che hanno un alta qualifica cui obiettivo principale è quello di offrire un insegnamento moderno e insegnanti di qualità, adeguati alle esigenze del mercato del lavoro in questione e mantiene allo stesso tempo la formazione umana dei suoi studenti. Tutte le scuole sono in stretto contatto con le aziende del territorio aiutando l inserimento dei ragazzi che partecipano alle offerte formative delle scuole. Inoltre da anni il consorzio utilizza finanziamenti europei di LLP programm come Leonardo e Erasmus. Progetti/ attività REGNO UNITO - LONDRA CASCAID 2 Oakwood Drive - Loughborough Tel: +44 (0) Fax: +44 (0) Cascaid è una società no-profit di proprietà esclusiva dell Università di Loughborough che sviluppa database e strumenti di orientamento professionale. I prodotti di Cascaid sono 10

11 diffusi nel Regno Unito (in oltre 6000 scuole e centri di orientamento), negli Stati Uniti, in Canada e, in versioni tradotte ed adattate, anche in diversi Paesi Europei, tra cui l Italia. Attualmente è stato sviluppato il software di orientamento professionale denominato SOR- PRENDO, che è già utilizzato da Regioni (Friuli Venezia Giulia, Marche, Umbria) e nei Centri per l Impiego di diverse Province (Siena, Firenze, Grosseto, Bolzano, Potenza, Lecce, Bologna) e da numerose scuole. MIGRANTS RESOURCE CENTRE 24 Churton Street London Tel: Fax: web site: MRC lavora con i migranti e rifugiati, offrendo supporto informativo (informazioni di base per vivere nel Regno Unito, trovare casa, permessi di soggiorno, accesso ai servizi sanitari, ecc), opportunità educative e formative, consulenza di orientamento e supporto nella ricerca attiva del lavoro. MRC, grazie anche all attività di volontari, si adopera per permettere l integrazione e la coesione sociale; dando vita anche a momenti di confronto, corsi e circoli di studio su svariate tematiche. Fornisce assistenza agli immigrati e ai rifugiati e li supporta nella ricerca del lavoro. AUSTRIA VIENNA AMADEUS Schwarzspanierstrasse 15/8/4 Tel: Fax: web site Amadeus è organizzazione non-profit impegnata nello progettazione e realizzazione di programmi di formazione professionale e di mobilità transnazionale. L organizzazione coopera con circa 300 aziende nazionali ed internazionali che coprono più ambiti professionali nei settori dei servizi e dell industria. L Associazione è nata nel 1990 con l obiettivo di supportare e motivare i giovani nella loro sfida professionale. Grazie alle competenze interne, Amadeus rappresenta un punto di riferimento per chi cerca lavoro, supportandoli dalla compilazione del cv alla ricerca attiva del lavoro. 11

12 I meetings Europei per favorire la mobilità nel settore turismo All interno del progetto Jobsintourism sono state realizzate quatto mobilità di esperti per la realizzazione di meeting di confronto con partner specializzati nella promozione del lavoro e dei servizi di orientamento. Oggetto dei meeting è stato quello di discutere di nuove tecnologie e del loro utilizzo nell orientamento e nel supporto ai giovani per l accesso al mercato del lavoro. Partendo da iniziative già in essere nei vari paesi, si è voluto discutere della loro applicazione pratica e dei risultati conseguiti, del loro futuro e di possibili forme di collaborazione transnazionale (progetti comuni, mobilità, ecc). Grazie ai partner transnazionali è stato possibile avvicinare e conoscere anche altri attori fondamentali transnazionali, quali scuole e enti pubblici, con cui confrontarsi e porre le basi per future collaborazioni: un partenariato, quindi, composte da una varietà di attori sufficientemente diversificata da garantire il raggiungimento di un bacino di utenza il più ampio possibile e assicurare una specifica esperienza nelle diverse aree di sviluppo organizzativo che compongono il partenariato. I partner transnazionali hanno dato il proprio contributo in termini di: esperienze nel settore turistico in termini di orientamento, formazione, mobilità e inserimento lavorativo contatti e reti a livello locale sia per la partecipazione al seminario che come diffusione dell idea progettuale e del portale jobsintourism supporto alla logistica 12

13 1 meeting - Barcellona /10/2011 La mobilità realizzata a Barcellona ha previsto l incontro con soggetti ben diversi tra loro per attività e natura, che si occupano di formazione e orientamento al lavoro. Sono state realizzate visite e riunioni nel quale si è discusso delle attività svolte, del sistema formativo e di orientamento in Catalogna e di possibili collaborazioni congiunte. In particolare, è stata promossa l integrazione con il progetto APRENDRE, realizzato da DEP dove è stato messo a disposizione della Comunità Catalana un web portal per condividere informazioni e opportunità di apprendimento. Il programma degli incontri: 25 OTTOBRE 2011 ore 9.15 meeting in Hotel focus group sugli obiettivi della visita Condivisione di materiali e documenti utili. ore 9.30 Visita a DEP Istitute e EDUCAWEB Carrer del Clot, 104 planta baixa - Barcellona Rachel Nerlson - DEP Mercè Garaui Blanes Sèpal - DEP Maria Cristina Caldas - Educaweb ore Partenza per Sant Pol de Mar ore Visita Escola Universitaria D hoteleria Y Turisme Carretera Nacionale II KM 664 José Hernandez Garcìa - Director Acadèmico ore Rientro a Barcellona 26 ottobre 2011 ore Visita a SOC - Servei D Occupacio De Catalunya Llull, Barcelona Mar Jimènez Sanchez Lauri Iglesias Feulelsez Maria Teresa Pellicer ore Meeting e riflessione del gruppo sugli elementi emersi durante le visite ed gli incontri. Elaborazione dei report individuali e condivisione proposte del gruppo. DEP Istitute EUHT ST POL Escola Universitaria d Hoteleria i Turisme SOC Servei D Occupacio De Catalunya 13

14 2 meeting Londra /11/2011 La mobilità ha visto un programma fitto di incontri con enti quali: scuole secondarie, enti pubblici (Harrow Civic Centre e il London Borough of Bromley), i partner transnazionali. Tema conduttore, ovviamente, l orientamento, l accesso al lavoro, l uso delle nuove tecnologie. Il Regno Unito vede un sistema scolastico piuttosto complesso garantito sia da istituti scolastici pubblici che privati. Sia la scuola che le istituzioni esterne garantisco supporto e orientamento sia scolastico che professionale. Il programma degli incontri: 21 NOVEMBRE 2011 ore 8:00 Meeting in Hotel - focus group sugli obiettivi della visita - Condivisione di materiali e documenti utili. ore 9:30 Trasferimento a Harrow ore 10:30 Visita presso Whitmore High School Porlock Avenue - Harrow HA2 0AD Veronica Sullivan - Careers Coordinator ore Meeting Targeted Youth Support Programme con il London Borough of Bromley Andrew Ceolin - Career Advisor ore Meeting e riflessione del gruppo sugli elementi emersi durante la visita e condivisione di idee e proposte. 22 NOVEMBRE 2011 ore 9.30 Meeting in Hotel - focus group sugli obiettivi della visita Condivisione di materialie documenti utili. ore Meeting con Cascaid Ltd - Presentazione dei servizi e degli strumenti per l orientamento professionale. John Kelly - Manager Annette Wade - Manager ore Visita presso Migrants Reosurce Centre 24 Churton Street London 23 NOVEMBRE 2011 ore 9.00 Meeting in Hotel e trasferimento a Harrow ore Visita presso Harrow Civic Centre Station Road - Harrow HA1 2XY Simon Elliott - Xcite Employment Adviser ore Meeting e riflessione del gruppo sugli elementi emersi durante le visite ed gli incontri. Elaborazione dei report individuali e condivisione proposte del gruppo. 14

15 3 meeting Vienna /11/2011 La mobilità a Vienna presso il partner Amadeus è stata l occasione per partecipare al workshop internazionale ICT and Career Guidance organizzato presso l Austrian Chamber of Economy che aveva come oggetto la discussione sulle nuove metodologie, i nuovi strumenti e i software per l orientamento. Al workshop erano presenti esperti provenienti da Italia, Regno Unito, Spagna, Romania, Grecia e Finlandia. La partecipazione al seminario ha permesso il confronto diretto con realtà sui seguenti temi: gestione della comunicazione e dell informazione (WEB 2, social networks, blogs & sites, strumenti di condivisione quali youtube, flickr, motori di ricerca), interventi di orientamento professionale, competenze professionali di apprendimento Il programma degli incontri: 13 DICEMBRE 2011 ore 8.30 Meeting in Hotel - focus group sugli obiettivi della visita - Condivisione di materiali e documenti utili. ore 9.45 Seminario Internazionale ICT and career guidance Austrian Chamber of Economy - Wiedner Haupstrauße 63 - Vienna Sivia Weis - IBW Vienna Mihai Jacob - ISE Institutul Bucharest ore Seminario Internazionale ICT and career guidance Austrian Chamber of Economy - Wiedner Haupstrauße 63 - Vienna Pierfranco Ravotto - AICA John Kelly - Cascaid Rachel Nelson - DEP Institut 14 DICEMBRE 2011 ore Meeting e riflessione del gruppo sugli elementi emersi durante le visite ed gli incontri. ore 9.45 Seminario Internazionale ICT and career guidance Austrian Chamber of Economy - Wiedner Haupstrauße 63 - Vienna Photeinos Santas - Oikotechnis Institutes Greece Jaana Kettunen - Finnish Institute for Educational Reserch ore Seminario Internazionale ICT and career guidance Austrian Chamber of Economy - Wiedner Haupstrauße 63 - Vienna Petre Botnariuc and Mihai Jacob - ISE Institutul Bucharest ore Meeting e riflessione del gruppo sugli elementi emersi durante le visite ed gli incontri. Elaborazione dei report individuali e condivisione proposte del gruppo. 15

16 4 meeting Bilbao /02/2012 L ultimo meeting ha visto la realizzazione di quattro incontri con la collaborazione e la partecipazione diretta del partner transnazionale IKASLAN presso enti del turismo e scuole: la scuola Leioako Ostalaritza Eskola è istituto alberghiero che funziona anche come ristorante aperto pubblico dando la possibilità agli studenti di imparare sul campo; la scuola Elorrieta Errekamari Eskola è istituto di istruzione di secondo grado che offre percorsi educativi, di formazione professionale e di specializzazione su temi quali l assistenza turistica, la gestione delle agenzia di viaggio, economia aziendale. Dagli incontri è emerso che il sistema basco della scuola non prevede momenti di orientamento specifici se non le giornate conoscitive per allievi e genitori. E forte invece il rapporto con il mondo del lavoro e le aziende che ospitano periodicamente in stage gli studenti; per di più la Leioako Ostalaritza Eskola forma direttamente sul campo i propri allievi attraverso l apertura al pubblico di un ristorante a la carte, un ristorante a menù fisso, un self service. Il programma degli incontri: 13 FEBBRAIO 2012 ore 8.00 Meeting in Hotel con il partner IKASLAN focus group sugli obiettivi della visita condivisione di materiali e documenti utili Sergio Fidalgo - Manager Ikaslan Irene Garcia - Ikaslan ore Visita presso la scuola - Leioako Ostalaritza Eskola (IES Escuela de Hostelería de Leioa) BHI Campus Universitario - Leioa ore Visita presso l Ente Nazionale del Turismo Spagnolo Plaza Ensanche, 11 Bilbao 14 FEBBRAIO 2012 ore 9.30 Meeting in Hotel con il partner IKASLAN focus group sugli obiettivi della visita Condivisione di materiali e documenti utili Irene Garcia - Ikaslan ore Meeting presso il Dipartimento turistico del governo Basco - ufficio turistico di Portugalete Montse Maestre - Responsabile ufficio ore Visita presso la scuola Elorrieta Errekamari Eskola (IEFPS Elorrieta-Erreka Mari) Avenida Lehendakari Agirre, Bilbao Maria Angeles Perez - Professora Ufficio turistico di Portugalete Elorrieta Errekamari Eskola Leioako Ostalaritza Eskola 16

17 Report sulle mobilità internazionali Totale mobilità effettuate: 33 Paesi partner internazionali: Barcellona (Spagna), Londra (Regno Unito), Vienna (Austria), Bilbao (Spagna). Al ritorno da ogni viaggio internazionale è stato chiesto ai partecipanti di compilare un report dell esperienza ed è stato chiesto loro di esprimersi in relazione a: propria aspettativa e motivazione competenze acquisite e/o sviluppate soddisfazione logistica e organizzativa valore aggiunto della mobilità I report restituiti sono stati 24 rispetto ai 33 corrispondente al totale dei partecipanti; essendo circa il 73% si ritiene significativo analizzare i risultati. Gli obiettivi definiti in sede di progettazione: acquisire nuovi riferimenti teorici e pratici specifici del proprio settore nel paese in cui si realizza l esperienza all estero migliorare o comunque consolidare alcune competenze trasversali quali la capacità di diagnosi e analisi, relazionarsi, dimostrare spirito d intraprendenza, adattabilità, flessibilità, capacità di lavorare in gruppo, capacità di prendere decisioni; sviluppare una propria rete di contatti utili per il proprio lavoro e per gli obiettivi del progetto Jobintorurism.net; crescere non solo in competenze professionali ma anche a livello personale e interculturale, venendo a contatto con realtà direttamente coinvolte nell ambito multiculturale. Le domande contenute nel report si strutturano sia con domande aperte sia con item a risposta chiusa con range valutativo del gradimento da 1 a 5, dove 1 indica per niente soddisfatto e 5 molto soddisfatto. Non si rilevano nelle risposte particolari caratterizzazioni o differenze dovute alla destinazione internazionale per questo motivo si decide di analizzare le risposte nella sua globalità e quindi il risultato sarà da intendersi come il risultato del progetto jobintourism.net. In dettaglio i risultati delle domande chiuse sono stati: Ho scoperto nuovi contenuti, nuove tecniche, nuovi metodi, nuove tecnologie del mio settore hanno risposto 2 il 4% hanno risposto 3 il 4% hanno risposto 4 il 25% hanno risposto 5 il 62,5% Ho raccolto materiale utile e documenti pertinenti hanno risposto 3 il 16,6% hanno risposto 4 il 45% hanno risposto 5 il 37,5% 17

18 Ho sviluppato le mie competenze linguistiche generali hanno risposto 2 il 25% hanno risposto 3 il 29% hanno risposto 4 il 25% hanno risposto 5 il 21% Ho sviluppato competenze linguistiche nel mio campo professionale hanno risposto 2 il 8% hanno risposto 3 il 37,5% hanno risposto 4 il 37,5% hanno risposto 5 il 16% Ho sviluppato contatti utili per future partnership hanno risposto 1 il 8% hanno risposto 2 il 4% hanno risposto 3 il 12,5% hanno risposto 4 il 21% hanno risposto 5 il 54% Ho intenzione di sviluppare ulteriormente le attività di networking hanno risposto 2 il 8% hanno risposto 4 il 29% hanno risposto 5 il 62,5% Ora ho una migliore comprensione delle ICT nei servizi di informazione e orientamento hanno risposto 2 il 4% hanno risposto 3 il 4% hanno risposto 4 il 66,6% hanno risposto 5 il 25% Organizzazione e sostegno per alloggio, vitto e trasporti (sia nazionali che locali) hanno risposto 4 il 16% hanno risposto 5 il 83,3% La somma delle risposte date tra 4 e 5 risulta essere superiore al 60% e quindi la soddisfazione risulta tra il buono e molto buono. Ne fanno eccezione, non raggiungendo il 50%, le risposte che riguardano un miglioramento e/o utilizzo delle competenze linguistiche. Effettivamente la mobilità ha avuto una durata molto breve che non ha permesso lo sviluppo di queste competenze per chi non ne aveva e non è stato sufficiente a svilupparle ulteriormente a chi aveva già padronanza. Ma al tempo stesso si è sviluppata una grandissima collaborazione e capacità di problem solving nei vari gruppi, che hanno attivato risorse per la traduzione e per l adattamento in una realtà straniera (come confermato nelle risposte a domande aperte). Al contrario una soddisfazione molto alta e superiore al 80% (punteggio dato sempre dalla somma percentuale di risposa 4 e 5) si è riscontrata per il sostegno alla logistica e arricchi- 18

19 mento di nuovi metodi e strumenti. Stesso valore di soddisfazione si è ritrovato nelle risposte che riguardano partnership e networking da utilizzare e pensare per progetti futuri. Domande aperte Il ruolo e la professione dei partecipanti riguarda perlopiù attività nelle aree di formazione, orientamento e consulenza per i servizi all accompagnamento alla ricerca del lavoro. Si evidenza una relazione molto diretta tra il tema del progetto e il lavoro quotidiano. Infatti i motivi che hanno spinto le persone a partecipare sono:... interesse per l orientamento e la mobilità, capire come lavorano gli enti esteri, conoscere gli utilizzi e gli strumenti di differenti realtà, come utilizzare al meglio le nuove tecnologie per l orientamento, migliorare le mie competenze per favorire la mobilità e l incontro domanda/ offerta all estero, La motivazione dei partecipanti quindi è in linea con il loro ruolo e come poter usufruire i vantaggi nel progetto nel lavoro quotidiano... I vantaggi che i partecipanti hanno trovato da questa esperienza internazionale sono, dal punto di vista professionale:... scambi e conoscenza in un settore come mobilità e turismo, confronto di metodologie, conoscenza di strumenti software per l orientamento ICT, le leggi e la cultura lavorativa del mercato del lavoro, idee innovative dal confronto e maggior motivazione per il mio lavoro quotidiano, conoscenza dei partner internazionali per future progettazioni, essere maggiormente informato sulla realtà lavorativa all estero... Dal punto di vista personale:... lingua e la cultura diversa, desiderio di tornare nella città visitata, riferimenti dei partner per trasferirsi all estero o cercare lavoro all estero o fare un a mobilità più lunga, arricchimento dal punto di vista umano e culturale oltre che professionale, rafforzamento delle mie competenze organizzative e linguistiche, spunti per riflettere sul mio progetto professionale e di vita, relazione con i colleghi e professionalità diverse, confronto per crescere sulle proprie scelte, conoscenza dei colleghi... Vantaggi che possono usufruire gli utenti:.. Sarebbe utile utilizzare gli strumenti di ICT sopratutto con i ragazzi delle scuole superiori, portare nuove tecnologie, si potrebbe attivare progetti europei sia per il tema turismo che per gli imprenditori, come trovare lavoro all estero e/o esperienze professionali stage, nuove informazioni e contatti di cui potranno beneficiare gli utenti... Conclusioni I dati elaborati affermano che la soddisfazione e i vantaggi che i partecipanti hanno tratto da questo progetto e in particolare dalle loro esperienze di mobilità è corrispondente agli obiettivi descritti in fase progettuale Il partecipante e le associazioni di cui fanno parte hanno avuto la possibilità di beneficia- 19

20 re innanzitutto di una ricchezza all interno del partenariato locale (che ha permesso uno scambio professionale e una maggiore conoscenza personale a volte trascurata nella routine lavorativa) ma anche di possibili contatti per progettazioni, idee, scambi futuri. Il tema dell ICT nell orientamento è stato arricchito dallo scambio di materiali e buone pratiche con i partner internazionali. L interesse per una cultura differenze è cresciuto tanto da avere il desiderio di tornare a svolgere un esperienza più lunga. A cura di Accademia Europea di Firenze 20

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF)

Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) Il quadro europeo delle qualifiche (EQF) di A. Sveva Balduini ISFOL Agenzia Nazionale LLP Nell aprile del 2008, al termine di un lungo lavoro preparatorio e dopo un ampio processo di consultazione che

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Competenze di orientamento a scuola: conoscere ed esplorare le professioni. Sperimentazione del software S.Or.Prendo

Competenze di orientamento a scuola: conoscere ed esplorare le professioni. Sperimentazione del software S.Or.Prendo Sperimentazione promossa dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Sperimentazione promossa dal MIUR DG Studente Piano Nazionale Orientamento Direzione Generale per lo Studente, l'integrazione,

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 INDICE Introduzione pag. 3 Il campione di indagine. pag. 4 L'indagine: ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA. EVOLUZIONE,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

IL BUDGET. Che cos è il budget.

IL BUDGET. Che cos è il budget. IL BUDGET Che cos è il budget. Ogni progetto deve possedere una sostenibilità economica che permette la realizzazione delle attività e il raggiungimento degli obiettivi. Questa sostenibilità economica

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee

CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE. Associazione delle Università Europee CARTA DELLE UNIVERSITÀ EUROPEE SULL APPRENDIMENTO PERMANENTE Associazione delle Università Europee Copyright 2008 della European University Association Tutti i diritti riservati. I testi possono essere

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

ATTIVITA DI RIELABORAZIONE TESTUALE MEDIANTE LA PIATTAFORMA MOODLE Progetto Cl@ssi 2.0

ATTIVITA DI RIELABORAZIONE TESTUALE MEDIANTE LA PIATTAFORMA MOODLE Progetto Cl@ssi 2.0 Congresso Nazionale SIREM Milano, 5-6 giugno 2012 ATTIVITA DI RIELABORAZIONE TESTUALE MEDIANTE LA PIATTAFORMA MOODLE Progetto Cl@ssi 2.0 Valentina Pennazio, Andrea Traverso, Davide Parmigiani Università

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Affidati al monitoraggio di ADAPT e Repubblica degli Stagisti ben 3mila racconti: il problema principale sono i lunghi

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

5 %>"G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3"G: 63 & E"G& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& "34 7 / "3*D 83: & in & U 3 OP "

5 %>G: (JPWFOU} JO NPWJNFOUP * 08*/>0 Mµ&VSPQB TPTUJFOF J HJPWBOJ -67 6 D3G: 63 & EG& > 5J * * 5 6 1G:/ &G& 34 7 / 3*D 83: & in & U 3 OP in U OP Né la Commissione europea né alcuna persona che agisca a nome della Commissione europea è responsabile dell uso che dovesse essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione.

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Corsi di General English

Corsi di General English Corsi di General English 2015 A Londra e in altre città www.linglesealondra.com Cerchi un corso di inglese a Londra? Un soggiorno studio in Inghilterra o in Irlanda? I nostri corsi coprono ogni livello

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Tirocini: uno sguardo all Europa

Tirocini: uno sguardo all Europa www.adapt.it, 18 luglio 2011 Tirocini: uno sguardo all Europa di Roberta Scolastici SCHEDA TIROCINI IN EUROPA Francia Spagna Lo stage consiste in una esperienza pratica all interno dell impresa, destinata

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011 Monitoraggio dei processi formativi Genova, 2 dicembre 2011 Premessa: un patto!!! Nel Protocollo d Intesa le organizzazioni formative garantiscono un progressivo miglioramento e innalzamento della qualità

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Lo spettacolo di una vecchia fatiscente imbarcazione da diporto, sia in decomposizione nel suo ormeggio che mezza affondata con gli alberi che spuntano dall acqua

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari

+ CON. Il bando. Finalità. Destinatari + CON Il bando AMNU e STET promuovono un bando rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell Alta Valsugana e Bersntol. Il bando sollecita l attivazione di progetti finalizzati al risparmio

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni

La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici. Laura Mengoni La collaborazione tra le imprese e le scuole per migliorare la preparazione dei diplomati tecnici Laura Mengoni Milano, 24 febbraio 2011 Seminario di formazione per i dirigenti scolastici sui temi della

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli