PROCESSO DI ACCREDITAMENTO INTERNAZIONALE DELL SPT.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROCESSO DI ACCREDITAMENTO INTERNAZIONALE DELL SPT."

Transcript

1 PROCESSO DI ACCREDITAMENTO INTERNAZIONALE DELL SPT. a cura di Elena Dott.ssa DOVETTA PT, MSc (UNITO), OMPT, SPT (UNIGE) Past-President GIS Sport, Tesoriere Nazionale GIS Sport

2 PROCESSO DI ACCREDITAMENTO INTERNAZIONALE DELL SPT. Descrizione delle Tappe del Processo politico, socioenomico e scientifico-culturale che ha determinato una situazione favorente lo sviluppo dei presupposti per cui si potesse verificare il riconoscimento internazionale del SPT ad opera dell IFSPT. Questo Processo ha portato alla creazione di un Registro Internazionale degli SPT (RISPT) dei 7 Paesi Membri Accreditati, che per ora conta 71 colleghi. L Italia a breve inizierà una fase sperimentale di Accreditamento Nazionale, ed entro il 2015 dovrebbe completarsi anche il Percorso di Accreditamento dei Paesi Membri IFSPT; l Italia diventerà così l 8 Paese Membro dell IFSPT ad ottenere l Accreditamento, e questo consentirà gli SPT Italiani di effettuare la Registrazione Individuale. a cura di Elena Dott.ssa DOVETTA PT, MSc (UNITO), OMPT, SPT (UNIGE) Past-President GIS Sport, Tesoriere Nazionale GIS Sport

3 POLITICHE PROPEDEUTICHE POLITICHE UE POLITICHE ER- WCPT POLITICHE IFSPT

4 LE POLITICHE EUROPEE SULLA FORMAZIONE SUPERIORE Dalla Dichiarazione della Sorbona alla Dichiarazione di Copenaghen

5 POLITICHE UE SORBONA 1998 VIII Centenario Università Parigi Visione dell Europa del Sapere BOLOGNA 19/6/1999 Dichiarazione 29 Ministri Istruzione Superiore (» attualmente 47) Spazio Europeo Istruzione Superiore (2010) COPENAGHEN 2002 Recepimento Concilio Lisbona (2000) Formazione Superiore come Strategia UE

6 PROCESSO DI BOLOGNA Dichiarazione Congiunta della Conferenza dei Ministri dell Istruzione Superiore (29): Titoli di semplice lettura e comparazione con il Sistema dei Cicli (titoli unificati su 3 livelli): BSc, MSc, PhD Sistema Europeo di Crediti Unificato: ECTS (Eur Cred Transf&Accumul Syst) Creazione dello Spazio Europeo dell Istruzione Superiore, inaugurato simbolicamente nel marzo del 2010 Obiettivi: Facilitazione della mobilitazione degli Studenti e della Cooperazione Interateneo Rafforzamento della Competitività della piazza Formativa Europea

7 CONCILIO EUROPEO DI LISBONA Nel marzo 2002 l UE riconosce l importanza della Formazione come parte integrante delle politiche socio-economiche, come strumento di rinforzo della competitività Europea Vs il resto del Mondo. Obiettivo strategico per l UE è diventare l economia basata sulle conoscenze più dinamica al mondo; lo sviluppo di Formazione Professionale di Alto Livello risulta cruciale per questa strategia, soprattutto nell ottica della promozione dell inclusione sociale, della coesione, della mobilità, della spendibilità lavorativa e della competitività. The Copenaghen Declaration, 2002

8 LE POLITICHE ER-WCPT SU COMPETENZE E STANDARD PT Standard e Core Competence in PT

9 BENCHMARK STATEMENT PT Iniziativa intrapresa sotto l Egida del Quality Assurance Agency (UK) per descrivere la natura e le caratteristiche dei Programmi di Formazione Superiore in una specifica materia. La Dichiarazione degli Standard della Fisioterapia è sviluppato in comune con numerose altre Professioni Sanitarie (Infermieristiche, della Riabilitazione e Tecniche Preventive) in occasione dell Education Workshop di Cyprus del La stesura finale viene adottata in occasione del GM Straordinario dell ER-WCPT di Madrid, il 4 giugno [European Benchmark Statement ER-WCPT, Barcelona, 4 giugno 2003]

10 STANDARD

11 LE POLITICHE IFSPT SU ACCREDITAMENTO SPT Dallo SPA Project al RISPT

12 POLITICHE IFSPT NASCITA SPA PROJECT COMPETENZE & STANDARD PORTFOLIO AUDIT TOOLKIT QSAS_Master_Prog I Gruppo di Paesi interessati all SPT: riunione nel 1998 ad Estoril, promossa da Italia, Portogallo e Francia IFSP: nasce venerdì 8 dicembre 2000, ad Utrecht

13 P.O. Box 302, NL AH Arnhem 19 December 2000 PRESS RELEASE: International Federation for Sports Physiotherapy (IFSP) established On Friday 8 December 2000 the IFSP was established in Utrecht. IFSP stands for International Federation for Sports Physiotherapy. The IFSP represents all registered sports physiotherapists associated with their national professional organisation. In 2003, the IFSP will be recognised as a subgroup of the Word Confederation for Physical Therapy, the WCPT. Customer based The IFSP is a customer-oriented organisation, for whom the sportsman or woman is central. For this purpose, the IFSP aims to provide professionalism in sports physiotherapy world-wide recognition and improve evidence based quality and in view of best practice. Education and registration are important arguments for establishing the IFSP. The need for an international standard is great. For sports physiotherapists, the IFSP provides concrete advantages such as an increase and international harmonisation of scientific research, job rotation, international rules of conduct concerning drugs, teacher and student exchange programmes between universities, an international scientific journal, international conferences, regulation of responsibility for training teams abroad and a Web site such as body of knowledge. Associate members 14 countries are currently represented in the IFSP. Each country has one vote. The professional organisations of the following countries are represented in the IFSP: the United States, Canada, Australia, Luxembourg*, Austria, Portugal, Spain, Italy, Hungary*, the United Kingdom (Great Britain, Northern Ireland* and Scotland), Turkey, Germany, Denmark, and the Netherlands. (*under condition) The Council The setting up of the IFSP is the result of the efforts of those who formed the first council. These are: Chairperson Ms Laetitia Dekker (the Netherlands), vice Chairperson José Antonio Martin Urrialde (Spain), Secretary Mike L. Voight (USA), Treasurer José Esteves (Portugal) and Council members Ms Vibecke Bechtold (Denmark), Ms Gül Baltaci (Turkey), Jan Smith (Australia) and Mark de Carlo (USA). The IFSP will operate from the Netherlands.

14 IFSPT Oggi conta 24 stati membri su 5 continenti: 1 nelle Americhe, 1 in Africa, 2 in Asia, 2 in Oceania 2 in Europa extra-ue SUI USA UE TUR HKG JPN NZL AUS ZAF [ISO alpha-3]

15 IFSPT Unione Europea: 16 Nazioni aderenti/24 IFSPT (66,67%) con circa 310 milioni di abitanti

16 INQUADRAMENTO-INTERNAZIONALE IFSPT 2003: Riconoscimento ufficiale da parte della WCPT come Sottogruppo (Barcellona); Obiettivi: Promuovere a livello mondiale l SPT e l interesse per essa Perfezionare la qualità della professione dell SPT migliorando le conoscenze, le capacità e la responsabilità dei professionisti SPT Rendere più accessibile per gli SPT la possibilità di fare Ricerca Incoraggiare la comunicazione e lo scambio delle informazioni formative e professionali attraverso diversi mediums Promuovere un armonizzazione internazionale degli SPT allo scopo di raggiungere la mission prioritaria dell IFSPT [http://www.wcpt.org/ifspt, updated Mon 20 Aug 2012; Maria Costantinou, Sept 2012]

17 DOMANDA LAVORO SPT IN EUROPA Stile di vita attivo ricadute economiche positive: aumento della produttività sul lavoro, riduzione assenteismo sul lavoro (WHO, 2003) aumento della traumatologia sportiva (Petridou, 2001) Numeri annuali della Traumatologia Sportiva in UE: ,000 H 60/1000 traumi Priorità: prevenzione e trattamenti basati sulle migliori evidenze (Petridou, 2001)

18 POLITICHE IFSPT NASCITA SPA PROJECT COMPETENZE & STANDARD PORTFOLIO AUDIT TOOLKIT QSAS_Master_Prog

19 Sport Physiotherapy for all Gennaio Dicembre 2006 L IFSPT è il Partner Fondatore dello SPA-Project, Progetto nato all interno del Programma Leonardo da Vinci, realizzato grazie all impiego di Fondi dell Unione Europea L italia partecipa attraverso l Università di Genova (Facoltà di Medicina e Chirurgia, Facoltà di Scienze della Formazione) L IFSPT ha la responsabilità di dimostrare che i risultati dello SPA-Project verranno utilizzati in modo efficiente fino al 2017 [http://ifspt.org/wp-content/uploads/2012/04/sptcompetenciesstandards-final-draft.pdf; C Bulley, updated Mon 20 Aug M Costantinou, Sept 2012]

20 Sport Physiotherapy for all Gennaio Dicembre 2006 Nascono così, ad Oslo nel 2005, le 11 Competenze dell SPT ed uno strumento di (auto)valutazione denominato Audit Toolkit al fine di consentire a chiunque di individuare, partendo dal proprio curriculum, quali di queste Competenze sono soddisfatte e quali no e, per queste ultime, gli aspetti carenti da integrare. [http://ifspt.org/wp-content/uploads/2012/04/sptcompetenciesstandards-final-draft.pdf; C Bulley, updated Mon 20 Aug M Costantinou, Sept 2012]

21 POLITICHE IFSPT NASCITA SPA PROJECT COMPETENZE & STANDARD PORTFOLIO AUDIT TOOLKIT QSAS_Master_Prog

22 STANDARD E COMPETENZE SPT 1) Le Competenze includono abilità professionali, conoscenze (generali e specifiche), attitudini degli SPT, in situazioni reali di lavoro e nello sviluppo professionale e/o personale, descrivono specifiche abilità e comportamenti dell SPT in un contesto definito. (Glossario multilingue CEDEFOP 2004; Il CEDEFOP è il Centro Europeo per lo sviluppo della formazione professionale, ha sede in Grecia e rappresenta l unica agenzia europea che si occupa istituzionalmente di questo specifico settore) [Ministry for Education, Culture and Science; Netherlands, 2002; SNAQ 2011; European Region -WCPT, 2003; LTSN, 2004; QAA, 2004a, 2) Gli Standard sono i criteri della performance; definiscono il livello minimo al quale ci si aspetta che lavori il professionista [ER-WCPT, 2003a; LTSN, 2004; QAA, 2004a,

23 AREE COMPETENZE SPT NEL MODELLO PT MSc Bulley, C., Donaghy, M., Coppoolse, R., Bizzini, M., van Cingel, R., DeCarlo, M., Dekker, L., Grant, M., Meeusen, R., Phillips, N., & Risberg, M.(2004) Sports Physiotherapy Competencies and Standards. GUIDA PROFESSIONALE 6. Life Long Learning 7. Professionalità e Gestione del Cliente GUIDA PROFESSIONALE/ CONSULENTE 11. Promozione Fair Play e Pratiche Anti-Doping INNOVATORE/ GUIDA PROFESSIONALE 9. Disseminazione della miglior pratica INNOVATORE 8. Coinvolgimento nella Ricerca MANAGER DEL PZ/CLIENTE 1. Prevenzione 2. Trattamento Fase Acuta 3. Riabilitazione 4. Miglioramento Performance CONSULENTE 5. Stile di vita attivo e sicuro INNOVATORE/ CONSULENTE 10. Estensione della pratica attraverso l innovazione

24 POLITICHE IFSPT NASCITA SPA PROJECT COMPETENZE & STANDARD PORTFOLIO AUDIT TOOLKIT QSAS_Master_Prog

25 AUDIT TOOLKIT (AT) E uno strumento che misura e valuta in modo sistematico le Competenze e gli Standarddell SPT; non mira ad rilevare una negligenza nella pratica clinica, ma ad incentivare lo sviluppo professionale ed a facilitare gli SPT nell erogare I più alti standard terapeutici Consente agli SPT di fornire delle prove in merito alle competenze, per fare un autovalutazione della propria performance individuale e per identificare gli eventuali bisogni formativi ( CPD, LLL) Valuta l apprendimento individuale sia formale che informale (Colletta 1996) comparandolo con gli standard minimi richiesti per ogni singola Competenza; garantisce il raggiungimento degli standard attraverso l analisi degli obiettivi formativi sia in un Programma Universitario Post- Laurea (Master, Alta Formazione. PhD) che in Corsi Accreditati (ECM) Può essere utilizzato anche nel Processo di Registrazione Individuale SPT Barneveld, B. van, Coppoolse, R. (2006) Sports Physiotherapy Audit Toolkit. Sports Physiotherapy For All Project [online] Available at:

26 PORTFOLIO La valutazione dei Percorsi Formativi non Universitari può avvenire attraverso il Portfolio; la documentazione richiesta nel Portfolio include la progettazione degli obiettivi formativi e del loro raggiungimento, attraverso la produzione delle seguenti evidenze: Video di un trattamento fisioterapico per uno specifico sport Riflessione personale Feedback di colleghi SPT feedback del Paziente Report di un Caso clinico Sviluppo di una LG di Pratica Clinica (CPGL); Articolo scientifico per una Rivista Professionale Piano di Supervisione Piano Qualitativo per il Caso Piano d azione per incoraggiare lo scambio interprofessionale

27 QSAS-Master Program Obiettivi del Programma di Studio Obiettivi formativi (Competenze e Standard SPA) Programma di Studio (Requisiti del Master, Relazione fra obiettivi e contenuti del programma di studio, coerenza del programma di studio, Carico di Studio, modalità di Ammissione, durata, compatibilità tra forma e contenuto, modalità di valutazione Dispiego di Personale (Requisiti, quantità, qualità dello Staff Tecnico- Didattico) Facilitazioni Strutturali e Didattiche (Strutture & Attrezzature, Consulenza studenti) Assicurazione della Qualità Interna (analisi dei risultati, misure di implementazione, coinvolgimento di staff e student) Risultati (livello acquisito, percentuale di successo, garanzia del titolo)

28 PANORAMA RISPT Ad oggi

29 ACCREDITAMENTO INTERNAZIONALE STATI MEMBRI ACCREDITATI: 7, di cui 4 in Europa, 1 nelle Americhe e 2 in Oceania UE 57% USA 14% AUS & NZL29%

30 ACCREDITAMENTO INTERNAZIONALE UK 1. Dr. Osman Ahmed, BSc (Hons), PGDip (Sports Physiotherapy), PhD UK 2. Brian Downey UK 3. Barry Edwards, PT United Kingdom 4. Oliver Finlay, PT, MSc (Sports Physiotherapy), MSc (Ex Physiology), NSCA CSCS, AACP, SMA, NCBTMB United Kingdom 5. Colin Paterson, PT United Kingdom 6. Nicola Phillips, PhD, MSc, FCSP United Kingdom IFSPT Chair Denmark 1. Bente Annie Sørine Andersen Denmark 2. Morten Høgh Denmark 3. Connie Linnebjerg Denmark 4. Anne Dorthe Madsen Denmark 5. Dorte Nielsen Denmark 6. Kristian Thorborg Denmark 7. John Verner Denmark Irlanda 1. Lara Coyne, B.Physio (hons) MSc Sports Physiotherapy Ireland 2. Scott Murphy Ireland 3. David Ukich Ireland Australia 1. Lucy Beumer Australia 2. Mark Brown, B.App.Sc(Phty); MHSc; MBA; FASMF; FAIM Australia 3. Maria Constantinou, MPhtySt(Sports), BPhty GradCertEd, APA Sports Physiotherapist, FASMF Australia IFSPT Secretary 4. John Fitzgerald Australia 5. Jane Grey Australia 6. Marina Trina Korina Lat, APA Titled Sports Physiotherapist Australia 7. Dr. Jan Naughton, PhD Australia 8. Bhaumic Patel, PT Australia 9. Raphael Rinaldi, PT, M Phty (Sports) Australia 10. Harmeet Singh Sethi, PT Australia 11. Nicholas Stepkovich, PT Australia 12. Michael Vadiveloo, PT Australia 13. Donna White Australia 14. Kellie Wilkie Australia 15. Brendan Wilson Australia 16. James Wiltshire Australia 17. Phoebe Cheuk WL, MSports PT, Bsc PT, DAcup, APA Sports Physiotherapist Hong Kong, Australia Nuova Zelanda 1. Anthony Schneiders, Dip Phty, PGCertTertT, PGDipManipTh, MSc, PhD New Zealand USA 1. JC Andersen, PT, SCS United States 2. Steven Blum United States 3. Richard C. Clark, PT, DSc, SCS United States 4. Christopher K. Costello, PT, DPT, SCS, CSCS*D United States 5. Alan Crothers, PT, SCS United States 6. George J. Davies, PT, DPT, Med, PT, SCS, LAT, CSCS, FAPTA United States 7. Mark S. De Carlo, PT, DPT, MHA, SCS, ATC United States 8. Amber Donaldson, DPT, MPhysio (Manip), SCS, CSCS United States 9. W. Gordon Eiland, PT, SCS, ATC United States IFSPT Treasurer 10. Chana Frommer, PT, DPT, OCS, SCS, CCI United States 11. Cassie Gibson, PT, DPT, SCS United States 12. Samantha Gubka PT, DPT, CI/CCCE, OCS, SCS, PES, FAAOMPT USA 13. Nicholas Hagen, PT, DPT, SCS, CSCS United States 14. Rachel Heyl PT, MEd, ATC, SCS United States 15. Christopher Hunt, PT, SCS United States 16. Michael Jennings, PT, MHS, SCS United States 17. Paul Johnson United States 18. Alice B. Kahl, PT, SCS, CFMT, ATC, TPI-MP3, TPI-JR3 United States 19. James Koo, PT, DPT, OCS, SCS United States 20. Edward J. Lacerte, PT, ATC, SCS, CSCS United States 21. Ryan Leaver, PT, DPT, SCS United States (Canada) 22. Kathryn Lucas, PT, SCS United States 23. Chris Margallo, DPT, SCS, CGFI-MP2, CKTP United States 24. Floyd F. Mechling, III, PT, SCS, ATC United States 25. Joe Miller, PT, DSc, OCS, SCS, CSCS United States 26. James Nussbaum, PT, PhD, MSPT, SCS, EMT United States 27. Emily Ohlin, PT, SCS United States 28. Luis Prato, PT, SCS, OCS, CSCS United States 29. Mark F. Reinking, PT, PhD, SCS, ATC United States 30. Jonathan Sams, PT, DPT, SCS, OCS, CSCS United States 31. Danny Smith United States 32. Barbara Springer, PT, PhD, OCS, SCS Chair, ABPTS Sports Council USA 33. Jessica Tidswell, PT, DPT, SCS, ATC/L, CSCS*D United States 34. Kent E. Timm, PT, PhD, SCS United States 35. Michael Voight, PT, DHSc, OCS, SCS, ATC, FAPTA United States 36. Whitney Welsch, PT, DPT, OCS, SCS United States 37. Natasha Darbar-Woodland, PT, SCS United States Singoli SPT nei Paesi Membri Accreditati

31 ACCREDITAMENTO INTERNAZIONALE ACCREDITAMENTO DEL SINGOLO SPT Attualmente (22/02/2015) nel Registro SPT dell IFSPT ci sono 71 SPT così suddivisi: 37 in USA (su 300 milioni di abitanti) 17 in Australia 55 RISPT (su 331 milioni di abitanti) 1 in Nuova Zelanda 77,5% del totale RISPT Totale in Oceania: 18 RISPT (su 31 milioni di abitanti) 7 in Danimarca 6 in UK 3 in Irlanda 0 in Paesi Bassi Totale in Unione Europea: 16 RISPT (su 331 milioni di abitanti) 22,5% del totale RISPT

32 STATISTICHE IFSPT-UNIONE EUROPEA Paesi IFSPT:16/24 : 66,67% Membri Accreditati: 4/7: 57% Popolazione: 310 milioni Abitanti (= USA, 10 volte Oceania) RISPT: 16/71: 22,5% SPA-Project: Fondi UE

33 PANORAMA ITALIANO Ad oggi

34 INQUADRAMENTO-NAZIONALE Rientro IFSPT 2008 GM Madrid (ESP), ottobre 2008 Delegati: Presidente E. Dovetta Ref. IFSPT A. Fusco GM Amsterdam (HOL), giugno 2011 Delegati: Presidente E. Dovetta Ref. IFSPT A. Fusco South Africa 2013 Madrid 2008 Amsterdam 2011 (WCPT & IFSPT GM) GM Johannesburgh (SAF) luglio 2013 Delegati: Presidente C. S. Ramponi Ref. IFSPT L. Francini

35 INQUADRAMENTO-NAZIONALE Traduzione Competenze Traduzione QSAS_M_P [http://www.wcpt.org/ifspt, updated Mon 20 Aug 2012; Maria Costantinou, Sept 2012]

36 STATO DELL ARTE IN ITALIA Sperimentazione Interna RISPT Fase Sperimentale dal 2 maggio 2015

37 STATO DELL ARTE IN ITALIA Commissione Domanda IFSPT RISPT Creazione Commissione ad hoc (marzo 2015: Dovetta, Francini, Ramponi) Riunione Programmazione Processo Richiesta Accreditamento Internazionale Condivisione Documento di Riferimento, Traduzione cross-culturale Compilazione del Documento (giugno 2015) Traduzione del Documento Compilato Invio del Documento alla Commissione IFSPT (agosto 2015) Presunta ricezione-risposta: ottobre 2015 NOVITA in occasione del Congresso GIS Sport AIFI Novembre 2015

38 Grazie per l attenzione A presto!!!

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente

Lifelong Learning Programme - Programma di apprendimento permanente Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Il trattato UE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Articolo 149 Contribuire allo sviluppo della qualità dell istruzione

Dettagli

Teaching Evidence-based Practice L esperienza di un percorso integrato nel corso di laurea in Fisioterapia

Teaching Evidence-based Practice L esperienza di un percorso integrato nel corso di laurea in Fisioterapia 5 a Conferenza Nazionale GIMBE Dall'Evidence-based Practice alla Clinical Governance Bologna, 5 febbraio 2010 Teaching Evidence-based Practice L esperienza di un percorso integrato nel corso di laurea

Dettagli

Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino

Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino Misurazione e valutazione della performance dei pubblici dipendenti: l'esperienza dell'ateneo fiorentino Prof. Carlo ODOARDI Firenze, 16 aprile 2010 VALUTARE PER VALORIZZARE GLI INDIVIDUI E PROMUOVERE

Dettagli

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020)

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020) Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014-2020) Pesaro, 11 febbraio 2014 Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.it L Architettura di E+ 7 esistenti programmi

Dettagli

Le buone pratiche sono divenute un tema molto attuale, oggetto di grande dibattito anche nel contesto sanitario.

Le buone pratiche sono divenute un tema molto attuale, oggetto di grande dibattito anche nel contesto sanitario. Presentazione Le buone pratiche sono divenute un tema molto attuale, oggetto di grande dibattito anche nel contesto sanitario. L Agenas, nell ambito della attività di gestione del rischio clinico, ha da

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITÀ CLASSE LM 51 SECONDO CICLO: LICENZA O LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA Il secondo ciclo di Licenza o Laurea Magistrale in Psicologia si propone di formare

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Progress test per le professioni sanitarie

Progress test per le professioni sanitarie Bologna, 27 marzo 2014 Progress test per le professioni sanitarie Le finalità del Progress Test per le Professioni Sanitarie Paolo Pillastrini Professore Associato MED/48 Scienze Riabilitative Coordinatore

Dettagli

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013

MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLO IN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2012/2013 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 1. Due anni dopo la firma della Dichiarazione di Bologna e tre dopo quella

Dettagli

Università degli Studi di Salerno Dipartimento di Medicina e Chirurgia MASTER OF SCIENZE IN SPORT REHABILITATION. Presidente Prof.

Università degli Studi di Salerno Dipartimento di Medicina e Chirurgia MASTER OF SCIENZE IN SPORT REHABILITATION. Presidente Prof. Università degli Studi di Salerno Dipartimento di Medicina e Chirurgia MASTER OF SCIENZE IN SPORT REHABILITATION Presidente Prof. Nicola Maffulli MASTER OF SCIENZE IN SPORT REHABILITATION Master di I Livello

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA MASTER I LIVELLOIN MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTOPER LE PROFESSIONI SANITARIE A.A. 2009/2010 1 MASTER I LIVELLO MANAGEMENT SANITARIO PER LE FUNZIONI

Dettagli

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI

IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI IL LAVORO DELL OCSE SUI SISTEMI SANITARI - analisi, confronto e rafforzamento del sistema sanitario Stefano Scarpetta, Direttore della Direzione del Lavoro, Occupazione e Affari Sociali Il Lavoro dell

Dettagli

ISMENE TRAMONTANO Le iniziative per la diffusione della qualità

ISMENE TRAMONTANO Le iniziative per la diffusione della qualità ISMENE TRAMONTANO Le iniziative per la diffusione della qualità Il Reference Point italiano sulla qualità dei Sistemi di Istruzione e Formazione professionale A cura di Ismene Tramontano Ricercatrice Isfol

Dettagli

Archiviazione elettronica e Gestione della conoscenza Dott. Timur Khoussainov Toffoletto De Luca Tamajo e Soci Studio Legale

Archiviazione elettronica e Gestione della conoscenza Dott. Timur Khoussainov Toffoletto De Luca Tamajo e Soci Studio Legale Archiviazione elettronica e Gestione della conoscenza Toffoletto De Luca Tamajo e Soci Studio Legale Bologna, 30 ottobre 2015 CHE COS È (PER NOI) LA CONOSCENZA? Toffoletto De Luca Tamajo e Soci 2015 2

Dettagli

Presentazione del Programma Erasmus Mundus II (2009-2013)

Presentazione del Programma Erasmus Mundus II (2009-2013) Presentazione del Programma Erasmus Mundus II (2009-2013) Incontro formativo Il Programma Erasmus Mundus II: come funziona e quali opportunità offre AREA Science Park, Trieste 15 gennaio 2010 Giovanni

Dettagli

Master di II livello Medicina Generale III Edizione. Servizio Formazione Post-Lauream

Master di II livello Medicina Generale III Edizione. Servizio Formazione Post-Lauream Master di II livello Medicina Generale III Edizione Servizio Formazione Post-Lauream Direzione Scientifica Dott. Antonio Picardi Responsabile UOS di Epatologia Policlinico Universitario Campus Bio-Medico

Dettagli

INIZIATIVE NAZIONALI A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE UNIVERSITA

INIZIATIVE NAZIONALI A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE UNIVERSITA INIZIATIVE NAZIONALI A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE UNIVERSITA Marzia Foroni Direzione Generale per l Università, lo Studente e il Diritto allo Studio Universitario Ufficio IV Ministero dell

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale

Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale Modello sperimentale di sistema di inclusione lavorativa dei minori inseriti nel circuito penale 1 1 1. Premessa La seguente proposta di modello nasce dopo un attività di confronto tra i rappresentanti

Dettagli

Liberalizzazione del mercato dei capitali

Liberalizzazione del mercato dei capitali Liberalizzazione del mercato dei capitali euros euros Curve del prodotto marginale del capitale K Capital flow Esportazione di capitale r o r MPK* A MPK r r* o K o K*o * K o +K* o 1 Effetti di benessere

Dettagli

Rivolto a tutti gli Istituti Tecnici del Piemonte

Rivolto a tutti gli Istituti Tecnici del Piemonte 2 a EDIZIONE Bando per la partecipazione ad un programma di internship all estero per favorire l occupabilità e la conoscenza di competenze linguistiche specifiche Rivolto a tutti gli Istituti Tecnici

Dettagli

EuroPsy. Certificazione Europea in Psicologia. Marco Guicciardi

EuroPsy. Certificazione Europea in Psicologia. Marco Guicciardi EuroPsy Certificazione Europea in Psicologia Marco Guicciardi Roma, 25 gennaio 2013 Che cos è EuroPsy EuroPsy è uno standard europeo di formazione accademica e pratica professionale messo a punto dall

Dettagli

Materiale elaborato, su incarico del Bologna Follow Up Group, dall apposito Bologna Working Group on Qualifications Frameworks

Materiale elaborato, su incarico del Bologna Follow Up Group, dall apposito Bologna Working Group on Qualifications Frameworks Estratto dal documento A Framework for Qualifications of the European Higher Education Area (Il Quadro dei Titoli dello Spazio Europeo dell Istruzione Superiore), disponibile sul sito www.processodibologna.it/documentieuropei

Dettagli

Traduzione non ufficiale

Traduzione non ufficiale Traduzione non ufficiale Proposta di RACCOMANDAZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO sulla costituzione del Quadro europeo delle Qualifiche per l apprendimento permanente (testo con attinenza all

Dettagli

Convention Nazionale L Eccellenza Professionale nell era della Clinical Governance. Bologna, 27 novembre 2009. Il Piano formativo a misura di ECM

Convention Nazionale L Eccellenza Professionale nell era della Clinical Governance. Bologna, 27 novembre 2009. Il Piano formativo a misura di ECM Convention Nazionale L Eccellenza Professionale nell era della Clinical Governance Bologna, 27 novembre 2009 GIMBEducation 2010 Il Piano formativo a misura di ECM Nino Cartabellotta GIMBEducation 1. Obiettivi

Dettagli

Presentazione del Progetto COLOR COLOR Project Overview. Marta Santanicchia ISFOL

Presentazione del Progetto COLOR COLOR Project Overview. Marta Santanicchia ISFOL Presentazione del Progetto COLOR COLOR Project Overview Marta Santanicchia ISFOL CALL FOR PROPOSALS EACEA/08/2010 UNDER THE LIFELONG LEARNING PROGRAMME (LLP) - LEONARDO DA VINCI PROGRAMME Finanziamento

Dettagli

L importanza delle CRO nella Ricerca e Sviluppo Clinico. Il ruolo dell AICRO in Italia. Antoinette van Dijk, Scientific Director AICRO

L importanza delle CRO nella Ricerca e Sviluppo Clinico. Il ruolo dell AICRO in Italia. Antoinette van Dijk, Scientific Director AICRO L importanza delle CRO nella Ricerca e Sviluppo Clinico Il ruolo dell AICRO in Italia Antoinette van Dijk, Scientific Director AICRO L importanza delle CRO nella Ricerca e Sviluppo Clinico Stato attuale

Dettagli

MAPROVA MASTER UNIVERSITARIO IN PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE DI SISTEMI DI APPRENDIMENTO. Anno Accademico 2007-2008

MAPROVA MASTER UNIVERSITARIO IN PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE DI SISTEMI DI APPRENDIMENTO. Anno Accademico 2007-2008 MAPROVA MASTER UNIVERSITARIO IN PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE DI SISTEMI DI APPRENDIMENTO Spazio europeo dell apprendimento permanente e sistemi formativi locali Master universitario di primo livello Facoltà

Dettagli

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.

Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire. Un unico programma UE per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport (2014 2020) Agenzia ERASMUS +/INDIRE ITALIA c.grano@indire.it L Architettura di E+ 7 esistenti programmi in 1 unico Programma

Dettagli

Università degli Studi di Trento ERASMUS+: NUOVE PROSPETTIVE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE. Call 2015 -KEY ACTION 1 International Credit Mobility

Università degli Studi di Trento ERASMUS+: NUOVE PROSPETTIVE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE. Call 2015 -KEY ACTION 1 International Credit Mobility Università degli Studi di Trento ERASMUS+: NUOVE PROSPETTIVE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE Call 2015 -KEY ACTION 1 International Credit Mobility 1 CALL ERASMUS+ 2015 Settore Istruzione Superiore KA1 - International

Dettagli

Competenze generali delle professioni sanitarie SUP. Competenze professionali specifiche del ciclo di studio in Cure infermieristiche

Competenze generali delle professioni sanitarie SUP. Competenze professionali specifiche del ciclo di studio in Cure infermieristiche Competenze finali per le professioni sanitarie SUP Versione III 9 maggio 2011 Documenti tradotti dal testo ufficiale in lingua tedesca e francese pubblicato sul sito della Conferenza dei Rettori delle

Dettagli

BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO

BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO BIM SUMMIT 2015 2 EDIZIONE BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO Paola Ronca prof. Ordinario di «Tecnica delle Costruzioni», Polimi Direttore Scuola Master F.lli Pesenti

Dettagli

Un analisi della partecipazione italiana al primo ciclo di bandi SC6

Un analisi della partecipazione italiana al primo ciclo di bandi SC6 Un analisi della partecipazione italiana al primo ciclo di bandi SC6 Monique Longo APRE Punto di Contatto nazionale Horizon Societal Challenge 6 "Europe in a changing world Inclusive, Innovative and Reflective

Dettagli

QuAss (Quality Assurance) (I/06/B/F/PP - 154214)

QuAss (Quality Assurance) (I/06/B/F/PP - 154214) Newsletter.4 QuAss (Quality Assurance) (I/06/B/F/PP - 154214) III Conferenza Transnazionale IV Workshop Norimberga (DE) Programma Leonardo da Vinci Condivisione della modellizzazione ipotizzata dal Conform

Dettagli

POLITICA DI COESIONE 2014-2020

POLITICA DI COESIONE 2014-2020 SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO POLITICA DI COESIONE 2014-2020 A dicembre 2013, il Consiglio dell Unione europea ha formalmente adottato le nuove normative e le leggi che regolano il ciclo successivo

Dettagli

Facoltà di Scienze della formazione

Facoltà di Scienze della formazione Percorsi Formativi Facoltà di Scienze della formazione Laurea magistrale Brescia a.a. 2011-2012 www.unicatt.it 1 2 INDICE Scienze della Formazione 4 Laurea magistrale in Progettazione 6 pedagogica e formazione

Dettagli

LIFELONG LEARNING PROGRAMME. Il Programma d'azione comunitaria nel campo dell'apprendimento

LIFELONG LEARNING PROGRAMME. Il Programma d'azione comunitaria nel campo dell'apprendimento LIFELONG LEARNING PROGRAMME Il Programma d'azione comunitaria nel campo dell'apprendimento permanente, o Lifelong Learning Programme (LLP), è stato istituito con decisione del Parlamento europeo e del

Dettagli

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016

Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE Standard Generali di Qualità per l Assistenza Ospedaliera Secondo il Patto per la Salute 2014-2016 Bologna, settembre 2015 febbraio 2016 MANAGEMENT & policy making Il Patto

Dettagli

Laurence A. Bannerman Segretario Generale AIPARK Vice Presidente EPA. E in Europa intanto

Laurence A. Bannerman Segretario Generale AIPARK Vice Presidente EPA. E in Europa intanto Laurence A. Bannerman Segretario Generale AIPARK Vice Presidente EPA E in Europa intanto Negli ultimi due decenni il Parking Management è stato universalmente riconosciuto come uno dei modi più importanti

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CATANIA. Spazio Euromediterraneo dell Istruzione, Alta Formazione e Ricerca

DICHIARAZIONE DI CATANIA. Spazio Euromediterraneo dell Istruzione, Alta Formazione e Ricerca DICHIARAZIONE DI CATANIA Spazio Euromediterraneo dell Istruzione, Alta Formazione e Ricerca Desiderando dare seguito agli orientamenti espressi nella Dichiarazione di Barcellona del 1995 che mira a trasformare

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA CONSULTAZIONE DI ISTITUZIONI ED ATTORI SOCIALI ED ECONOMICI

LINEE GUIDA PER LA CONSULTAZIONE DI ISTITUZIONI ED ATTORI SOCIALI ED ECONOMICI LINEE GUIDA PER LA CONSULTAZIONE DI ISTITUZIONI ED ATTORI SOCIALI ED ECOMICI 0. INDICE 0. INDICE... 1 1. LINEE GUIDA EUROPEE E RMATIVA NAZIONALE... 2 2. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA CONSULTAZIONE... 3

Dettagli

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Diritto del turismo (14 maggio 22 maggio)

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Diritto del turismo (14 maggio 22 maggio) Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali Corso di formazione in (14 maggio 22 maggio) La formazione nel turismo Nell ultimo ventennio profondi cambiamenti hanno segnato il

Dettagli

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE

IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE IL LAVORO SULLA SALUTE ALL OCSE Francesca Colombo, Divisione Salute OCSE 2 Aprile 2013 Il lavoro sulla sanità all OCSE è cresciuto nel tempo, come il budget sanità % GDP 12 France Germany Italy United

Dettagli

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future

Salvo Mura Coordinamento Area Didattica. Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Salvo Mura Coordinamento Area Didattica Il Coordinamento Area Didattica di Ateneo: attività e prospettive future Il Coordinamento Area Didattica è stato costituito come unità organizzativa nel 2008 e le

Dettagli

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Destination Management (27 marzo 14 maggio)

Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali. Corso di formazione in Destination Management (27 marzo 14 maggio) Master in Economia e Management delle Attività Turistiche e Culturali Corso di formazione in (27 marzo 14 maggio) La formazione nel turismo Nell ultimo ventennio profondi cambiamenti hanno segnato il turismo

Dettagli

A CO-OPERATIVE EXPERIENCE: INCONTRARE LA COOPERAZIONE NEL REGNO UNITO

A CO-OPERATIVE EXPERIENCE: INCONTRARE LA COOPERAZIONE NEL REGNO UNITO 2 A CO-OPERATIVE EXPERIENCE: INCONTRARE LA COOPERAZIONE NEL REGNO UNITO Grazie al cofinanziamento del programma Leonardo da Vinci e in linea all impegno formativo e di crescita professionale regionale,

Dettagli

Efficacia ed equità dei sistemi scolastici in base ai dati di PISA Quali politiche scolastiche?

Efficacia ed equità dei sistemi scolastici in base ai dati di PISA Quali politiche scolastiche? Efficacia ed equità dei sistemi scolastici in base ai dati di PISA Quali politiche scolastiche? Maria Teresa Siniscalco National Project Manager PISA 2003 Roma, 17 aprile 2007 1. La fotografia che PISA

Dettagli

Diploma Supplement: proposta di un modello di certificazione per la Laurea in Infermieristica

Diploma Supplement: proposta di un modello di certificazione per la Laurea in Infermieristica Diploma Supplement: proposta di un modello di certificazione per la Laurea in Infermieristica Prof.ssa Anne Destrebecq Professore associato MED/45 Università degli Studi di Milano Dott.ssa Elena Sala Tutor

Dettagli

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP

MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP MANAGEMENT DELLE CURE PRIMARIE E TERRITORIALI - MACUP Master di I Livello in distance - IV EDIZIONE - A.A. 2015/2016 Premessa Le ragioni della realizzazione di un percorso formativo per un Master di primo

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI ALLEGATO B Compilare l atto di candidatura, stamparlo, firmarlo ed inviarlo all Agenzia Nazionale LLP Italia per posta, o a mezzo fax nelle modalità specificate nell Invito a presentare candidature ESPERTI

Dettagli

Impatto della crisi economica. Antonio G. de Belvis. Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane Università Cattolica del Sacro Cuore

Impatto della crisi economica. Antonio G. de Belvis. Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane Università Cattolica del Sacro Cuore Impatto della crisi economica Antonio G. de Belvis Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane Università Cattolica del Sacro Cuore La potevamo prevedere? Crisi finanziaria: uno shock per

Dettagli

LESCO Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation

LESCO Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation Reinforcing the links between education and working life and improving students career orientation Dott.ssa Maria Teresa Miletta Project Manager Ufficio Relazioni Internazionali Università degli Studi

Dettagli

FILE. Esperienza nella Formazione. Fondazione FILE - Firenze

FILE. Esperienza nella Formazione. Fondazione FILE - Firenze XIX Congresso Nazionale SICP Torino 9 12 Ottobre 2012 Focus on: Fisioterapia in Cure Palliative: quali esperienze e quale formazione specifica? Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

Dettagli

BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016

BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016 Prot.9707/a47 del 10.09.2015 Bologna, 10 settembre 2015 BANDO ERASMUS+ Mobilità Staff. Personale da Impresa estera A.A. 2015-2016 SCADENZA: 7 ottobre 2015 - Visto il Regolamento didattico che regola le

Dettagli

GIMBEducation 2010 Il Piano formativo a misura di ECM

GIMBEducation 2010 Il Piano formativo a misura di ECM Convention Nazionale L Eccellenza Professionale nell era della Clinical Governance Bologna, 7 novembre 009 GIMBEducation GIMBEducation 010 Il Piano formativo a misura di ECM. Aree didattiche Nino Cartabellotta

Dettagli

Studiare Ingegneria Nucleare in Italia ed in Europa

Studiare Ingegneria Nucleare in Italia ed in Europa Università di Pisa Studiare Ingegneria Nucleare in Italia ed in Europa W. Ambrosini PROFESSORE ASSOCIATO DI IMPIANTI NUCLEARI presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Nucleare e della Produzione

Dettagli

L esperienza della SSPA

L esperienza della SSPA Presidenza del Consiglio dei Ministri Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Convegno di presentazione dei risultati Osservatorio sull e-learning CNIPA AITech-Assinform 2006 L esperienza della

Dettagli

SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016. 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI

SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016. 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI Martedì 1 Marzo 2016 Ingresso gratuito H. 9.00 - SALA PORTO Inaugurazione del Salone

Dettagli

L integrazione del Progetto ESTABLISH nel contesto della Scuola italiana

L integrazione del Progetto ESTABLISH nel contesto della Scuola italiana SEZIONE 6: FISICA GENERALE, DIDATTICA E STORIA DELLA FISICA TAVOLA ROTONDA: La ricerca didattica italiana nei Progetti Europei L integrazione del Progetto ESTABLISH nel contesto della Scuola italiana Claudio

Dettagli

SCUOLA EMAS DI REGGIO EMILIA

SCUOLA EMAS DI REGGIO EMILIA SCUOLA EMAS DI REGGIO EMILIA Scuola accreditata dal Comitato Ministeriale Ecolabel Ecoaudit - Commissione Nazionale Scuole EMAS (Prot. n 3054 del 20/10/2008) BANDO DI AMMISSIONE 2008-2009 1. Premesse Il

Dettagli

CARTA DI LECCE. Direttive della Rete Reforme 2012-2016

CARTA DI LECCE. Direttive della Rete Reforme 2012-2016 RETE PER L ISTRUZIONE E LA FORMAZIONE PROFESSIONALE NEL SETTORE DELL EDILIZIA IN EUROPA Il FORMEDIL fa parte della rete europea REFORME costituita nel 1986 per promuovere rapporti più stretti tra giovani,

Dettagli

Nuovi scenari della ricerca clinica in Europa. Giuseppe Banfi Direttore Generale Fondazione Centro San Raffaele Università Vita e Salute San Raffaele

Nuovi scenari della ricerca clinica in Europa. Giuseppe Banfi Direttore Generale Fondazione Centro San Raffaele Università Vita e Salute San Raffaele Nuovi scenari della ricerca clinica in Europa Giuseppe Banfi Direttore Generale Fondazione Centro San Raffaele Università Vita e Salute San Raffaele 1 Riduzione del numero di clinical trials in Europa

Dettagli

Corso di Coaching Per apprendere il metodo del Coaching

Corso di Coaching Per apprendere il metodo del Coaching La Scuola INCOACHING è riconosciuta dall Associazione Italiana Coach Professionisti. www.incoaching.it Corso di Coaching Per apprendere il metodo del Coaching Corso organizzato dalla Scuola INCOACHING

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA

INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA COSA SI INTENDE PER INTERNAZIONALIZZAZIONE ALL UNIVERSITA LF Donà dalle Rose Università V FORUM DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI DELLE UNIVERSITA ITALIANE Venezia, Ca Foscari, 24-26 giugno 2009, Turku May

Dettagli

(PRIMA BOZZA) Milano, 15 Aprile, 2011

(PRIMA BOZZA) Milano, 15 Aprile, 2011 RETE LOMBARDA DELLE SCUOLE CHE PROMUOVONO SALUTE CORNICE METODOLOGICA (PRIMA BOZZA) Milano, 15 Aprile, 2011 PREMESSA Il presente documento è il frutto di un percorso di elaborazione a cui hanno partecipato

Dettagli

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE

MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master di I livello Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO NELL AREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE Master 84 1 Titolo MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO

Dettagli

STRUMENTO DI AUTO VALUTAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DI QUALITA BASATO SULLO STANDARD DI SCUOLA ELOS

STRUMENTO DI AUTO VALUTAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DI QUALITA BASATO SULLO STANDARD DI SCUOLA ELOS Come usare lo strumento di auto-valutazione della Certificazione di Qualità La scuola sarà valutata sulla base della raccolta e dell analisi delle prove scritte seguite o dalla visita della scuola, intervista

Dettagli

Master interdipartimentale di II livello AZIONI E STRATEGIE DI COUNSELLING PER LA SCUOLA, L ORIENTAMENTO E IL LAVORO

Master interdipartimentale di II livello AZIONI E STRATEGIE DI COUNSELLING PER LA SCUOLA, L ORIENTAMENTO E IL LAVORO 1. PRIMA IPOTESI Master interdipartimentale di II livello AZIONI E STRATEGIE DI COUNSELLING PER LA SCUOLA, L ORIENTAMENTO E IL LAVORO UNIVERSITA DI PADOVA Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia

Dettagli

IL PROGRAMMA FULBRIGHT: OPPORTUNITA DI STUDIO, RICERCA E INSEGNAMENTO NEGLI USA

IL PROGRAMMA FULBRIGHT: OPPORTUNITA DI STUDIO, RICERCA E INSEGNAMENTO NEGLI USA IL PROGRAMMA FULBRIGHT: OPPORTUNITA DI STUDIO, RICERCA E INSEGNAMENTO NEGLI USA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA ROMA, 7 NOVEMBRE 2014 IL PROGRAMMA FULBRIGHT IL PROGRAMMA FULBRIGHT Nasce negli

Dettagli

Valentina Aprea Assessore all istruzione, formazione e cultura Assessore all occupazione e politiche del lavoro. Milano, 15 gennaio 2013

Valentina Aprea Assessore all istruzione, formazione e cultura Assessore all occupazione e politiche del lavoro. Milano, 15 gennaio 2013 Seminario "La qualità della scuola: che cosa fa il mondo, che cosa può fare l'italia" Valentina Aprea Assessore all istruzione, formazione e cultura Assessore all occupazione e politiche del lavoro Milano,

Dettagli

LA VISIONE INTERNAZIONALE DELLA TERAPIA OCCUPAZIONALE: UNA PROFESSIONE FORTE ED ESSENZIALE. Julie Cunningham 23 maggio 2009. juliecp@tiscali.

LA VISIONE INTERNAZIONALE DELLA TERAPIA OCCUPAZIONALE: UNA PROFESSIONE FORTE ED ESSENZIALE. Julie Cunningham 23 maggio 2009. juliecp@tiscali. LA VISIONE INTERNAZIONALE DELLA TERAPIA OCCUPAZIONALE: UNA PROFESSIONE FORTE ED ESSENZIALE Julie Cunningham 23 maggio 2009 juliecp@tiscali.it MARILYN PATTISON, WFOT Executive Director Voglio celebrare

Dettagli

Il progetto HEALTH 25 ed i NEET

Il progetto HEALTH 25 ed i NEET Azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti Umberto I, G. M. Lancisi, G. Salesi, Ancona Ricerca Innovazione e Sviluppo Il progetto HEALTH 25 ed i NEET Dr. Roberto Penna : il progetto Dal 2009 ad

Dettagli

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA

MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA MASTER OF BUSINESS ADMINISTRATION- XXIII EDIZIONE CIMBA - UNIVERSITY OF IOWA CIMBA CIMBA, in Italia dal 1991, è un consorzio di 36 Università americanecon sede a Paderno del Grappa (TV) che organizza programmi

Dettagli

Corso di Counseling Motivazionale in ambito sanitario

Corso di Counseling Motivazionale in ambito sanitario Secondo dati dell Organizzazione Mondiale della Sanità con 9 milioni di decessi ogni anno, le malattie croniche sono la principale causa di morte tra la popolazione sotto i 60 anni di età e, più in generale,

Dettagli

CONFINDUSTRIA - CGIL, CISL, UIL TAVOLO SU FORMAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE

CONFINDUSTRIA - CGIL, CISL, UIL TAVOLO SU FORMAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE Premessa CONFINDUSTRIA - CGIL, CISL, UIL TAVOLO SU FORMAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE La formazione è una delle leve cardine per il rilancio di un'efficace politica di sviluppo, dei diritti

Dettagli

Adoption and take up of standards and profiles for e-health Interoperability

Adoption and take up of standards and profiles for e-health Interoperability Adoption and take up of standards and profiles for e-health Interoperability Gilda De Marco, Assinter/INSIEL, Italy based on a presentation by Ib Johanson, MedCom, DK Antilope ANTILOPE Rete Tematica Promuovere

Dettagli

L indagine 2009 sui diplomandi e sugli istituti secondari di secondo grado

L indagine 2009 sui diplomandi e sugli istituti secondari di secondo grado Venerdì 27 Febbraio 2009 / Aula Caldora / Qualità dell Istruzione Superiore e anagrafe degli studenti L indagine 2009 sui diplomandi e sugli istituti secondari di secondo grado Sara Laurita Quadro di riferimento

Dettagli

La gestione del rischio clinico in ambiente sanitario: linee di indirizzo della Regione Toscana

La gestione del rischio clinico in ambiente sanitario: linee di indirizzo della Regione Toscana La gestione del rischio clinico in ambiente sanitario: linee di indirizzo della Regione Toscana Alba, 17-19 Maggio 2006 Ing. Marco Masi Regione Toscana Direzione Generale del Diritto alla Salute Coordinamento

Dettagli

Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA

Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA Quarta Conferenza Nazionale sull efficienza energetica CARTE COORDINAMENTO ASSOCIAZIONI RINNOVABILI TERMICHE ED EFFICIENZA L EFFICIENZA ENERGETICA: POTENZIALE RICCHEZZA PER L ITALIA Raffaele Scialdoni

Dettagli

SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016. 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI

SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016. 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI SALONE INTERNAZIONALE DELL ORIENTAMENTO YOUNG INTERNATIONAL FORUM RIMINI 2016 1 2 Marzo 2016 PALACONGRESSI DI RIMINI Martedì 1 Marzo 2016 Ingresso gratuito H. 9.00 - SALA PORTO Inaugurazione del Salone

Dettagli

RAV e dintorni. Laboratorio Regionale DiSAL LIGURIA 8 gennaio 2015. Maddalena Cassinari

RAV e dintorni. Laboratorio Regionale DiSAL LIGURIA 8 gennaio 2015. Maddalena Cassinari RAV e dintorni Laboratorio Regionale DiSAL LIGURIA 8 gennaio 2015 Maddalena Cassinari 1. Motivazione del RAV * La parola chiave è: MIGLIORAMENTO * Attraverso * azioni correttive * cambiamenti necessari

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE

LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE LAUREA MAGISTRALE PSICOLOGIA DEL LAVORO, DELLE ORGANIZZAZIONI E DELLA COMUNICAZIONE CLASSE LM-51 SECONDO CICLO: LICENZA O LAUREA MAGISTRALE IN PSICOLOGIA Il secondo ciclo di Licenza o Laurea Magistrale

Dettagli

E N E T O S H. Rete europea di educazione e formazione alla salute e sicurezza sul lavoro

E N E T O S H. Rete europea di educazione e formazione alla salute e sicurezza sul lavoro E N E T O S H NETWORKING ATTIVO PRODOTTI PARTNER Rete europea di educazione e formazione alla salute e sicurezza sul lavoro European Network Education and Training in Occupational Safety and Health NETWORKING

Dettagli

MERCURI INTERNATIONAL

MERCURI INTERNATIONAL MERCURI INTERNATIONAL 1 Mercuri International Mercuri International parla solo ed esclusivamente di vendite Mercuri International è una società specializzata nella consulenza e nel training in area vendite.

Dettagli

newsletter N.4 Dicembre 2013 Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport.

newsletter N.4 Dicembre 2013 Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport. newsletter N.4 Dicembre 2013 Questo numero è stato realizzato da: Franca Fiacco ISFOL Agenzia Nazionale LLP Programma settoriale Leonardo da Vinci Erasmus+ il nuovo programma integrato per l istruzione,

Dettagli

LA GESTIONE DEI SISTEMI D INFORMAZIONE SANITARIA: IL CASO ETIOPIA

LA GESTIONE DEI SISTEMI D INFORMAZIONE SANITARIA: IL CASO ETIOPIA FORUM DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Palazzo dei Congressi di Roma, 29 maggio 2013 LA GESTIONE DEI SISTEMI D INFORMAZIONE SANITARIA: IL CASO ETIOPIA Dr. Sandro Accorsi Esperto in Sistemi Informativi Sanitari

Dettagli

TUSCOFAS TURISMO UNIVERSITARIO. Progetto modello evolutivo del prodotto Turismo Universitario TURISMO UNIVERSITARIO SCOLASTICO FAMILIARE SOSTENIBILE

TUSCOFAS TURISMO UNIVERSITARIO. Progetto modello evolutivo del prodotto Turismo Universitario TURISMO UNIVERSITARIO SCOLASTICO FAMILIARE SOSTENIBILE TUSCOFAS TURISMO UNIVERSITARIO SCOLASTICO FAMILIARE SOSTENIBILE TURISMO UNIVERSITARIO D.4.1.1 Progetto modello evolutivo del prodotto Turismo Universitario TUSCOFAS Progetto di ricerca industriale e sviluppo

Dettagli

Gioventù in Azione 2007-2013

Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione 2007-2013 Gioventù in Azione Un programma comunitario per i giovani dai 13 ai 30 Promuove la mobilità di gruppo e individuale, la partecipazione, e il protagonismo giovanile Opera nel

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA FRA LA REGIONE MARCHE IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

PROTOCOLLO D INTESA FRA LA REGIONE MARCHE IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA PROTOCOLLO D INTESA FRA LA REGIONE MARCHE IL MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA IL MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Per la realizzazione dall anno scolastico 2003/2004

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CAMPANIA Direzione Generale Via Ponte della Maddalena 55-80142 Napoli POLO QUALITÀ DI NAPOLI - istituito con

Dettagli

Conferenza Nazionale CdLLMPS Giunta - 20 marzo 2013 Assemblea - Portonovo 12 settembre 2013

Conferenza Nazionale CdLLMPS Giunta - 20 marzo 2013 Assemblea - Portonovo 12 settembre 2013 Linee di indirizzo per la prova finale dei Corsi di Laurea afferenti alle classi delle professioni sanitarie (DIM 19 febbraio 2009) avente valore di esame di abilitazione all esercizio professionale. Conferenza

Dettagli

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA CENTRO INTERATENEO PER LA RICERCA DIDATTICA E LA FORMAZIONE AVANZATA ASSOCIAZIONE ITALIANA FORMATORI VENETO

UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA CENTRO INTERATENEO PER LA RICERCA DIDATTICA E LA FORMAZIONE AVANZATA ASSOCIAZIONE ITALIANA FORMATORI VENETO UNIVERSITA CA FOSCARI VENEZIA CENTRO INTERATENEO PER LA RICERCA DIDATTICA E LA FORMAZIONE AVANZATA ASSOCIAZIONE ITALIANA FORMATORI VENETO BANDO AMMISSIONE AL CORSO ALTA FORMAZIONE (6 CFU) LABORATORIO (AUTO)VALUTAZIONE

Dettagli

Programma Specifico PEOPLE (FP7) Azioni Marie Curie

Programma Specifico PEOPLE (FP7) Azioni Marie Curie Programma Specifico PEOPLE (FP7) Azioni Marie Curie Giovanna Maracchia, National Contact Point Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (APRE) Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea (APRE)

Dettagli

IL PROGRAMMA FULBRIGHT: OPPORTUNITA DI STUDIO, RICERCA E INSEGNAMENTO NEGLI USA

IL PROGRAMMA FULBRIGHT: OPPORTUNITA DI STUDIO, RICERCA E INSEGNAMENTO NEGLI USA IL PROGRAMMA FULBRIGHT: OPPORTUNITA DI STUDIO, RICERCA E INSEGNAMENTO NEGLI USA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA ROMA, 30 OTTOBRE, 2015 IL PROGRAMMA FULBRIGHT IL PROGRAMMA FULBRIGHT Nasce negli

Dettagli

L accreditamento delle sedi tirocinio del corso di laurea per TPALL dell Università di Torino

L accreditamento delle sedi tirocinio del corso di laurea per TPALL dell Università di Torino Università degli Studi di Torino SCUOLA DI MEDICINA Dipartimento delle Scienze di Sanità Pubblica e Pediatriche Dipartimento delle Scienze Cliniche e Biologiche Dipartimento delle Scienze Veterinarie L

Dettagli

Il Programma per la formazione permanente.

Il Programma per la formazione permanente. Anno VII 15 dicembre 2008 Numero speciale a cura di Giuseppe Anzaldi NUMERO SPECIALE: IL PROGRAMMA PER LA FORMAZIONE PERMANENTE Introduzione Obiettivi e struttura I quattro pilastri Comenius Erasmus Leonardo

Dettagli

Politica per la Qualità della Formazione

Politica per la Qualità della Formazione Politica per la Qualità della Formazione Valutazione e accreditamento lasciano un segno se intercettano la didattica nel suo farsi, se inducono il docente a rendere il suo rapporto con i discenti aperto,

Dettagli