ALLEGATO A - Prima ipotesi di regolamentazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO A - Prima ipotesi di regolamentazione"

Transcript

1 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 1 su 27 Accordo attuativo della convenzione costitutiva della COMMUNITY NETWORK EMILIA-ROMAGNA per la gestione condivisa dei Servizi SIGMA TER, del Data Base Topografico Regionale dell ANAGRAFE COMUNALE degli IMMOBILI (ACI) e dell ANAGRAFE COMUNALE dei SOGGETTI, degli OGGETTI e delle RELAZIONI (ACSOR), del monitoraggio dell attività edilizia e del controllo dell abusivismo, degli strumenti informatici per la pianificazione urbanistica comunale (PSC, POC e RUE) ALLEGATO A - Prima ipotesi di regolamentazione Il presente documento contiene la descrizione dei servizi erogabili e l insieme delle regole e delle specifiche tecniche fondamentali che sovrintendono alle attività tecniche di gestione e conduzione del presente accordo, disciplinandone quindi gli impegni di natura tecnica tra le parti. Il documento è diviso per famiglie di servizi, ricalcando la struttura dell accordo. Per ogni famiglia sono enumerati l elenco servizi, gli impegni reciproci, lo scenario di massima e le specifiche tecniche fondamentali. Il dettaglio fornito su ogni singolo servizio varia a seconda dello stato di avanzamento dello sviluppo dello stesso. Sulla base di quanto definito in questo documento, sarà compito del Comitato Tecnico di Gestione redigere le specifiche e le regole tecniche di conduzione dell accordo e dei singoli servizi, in termini di qualità dei servizi erogati e delle prestazioni rese. Prerequisito fondamentale per poter usufruire dei servizi sotto esposti è il collegamento alla rete Lepida.

2 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 2 su 27 SIGMA TER L infrastruttura del sistema SIGMA TER prevede un ampio set di servizi che rendono possibile l interscambio dei dati catastali fra Enti Locali e Agenzia del Territorio, ne consentono l integrazione con altre banche dati territoriali e permettono l erogazione di servizi a cittadini, professionisti ed imprese. Il Sistema di Interscambio fra l Agenzia del Territorio e le regioni è focalizzato ad aggiornare le informazioni catastali. e a proporre all Agenzia aggiornamenti alle banche dati catastali su proposta degli Enti Locali ( Modulo Plus ). L Agenzia del Territorio ha sviluppato la componente di interscambio che consente di accedere ai dati catastali e di recepire proposte di aggiornamento ai dati medesimi in cooperazione applicativa. Le Regioni, invece, hanno sostenuto l impegno di realizzare le applicazioni atte a: interagire con il sistema di interscambio, creare e mantenere il database territoriale integrato e fornire servizi informatici a disposizione degli Enti locali. Il Sistema di Integrazione ha l obiettivo di mantenere aggiornato il DataBase Territoriale Integrato (DBTI) con le informazioni provenienti dalla Regione, dagli Enti Locali e dall Agenzia del Territorio ( Modulo BASE ). Le applicazioni General Purpose (AGP) vengono erogate direttamente dalle Regioni agli Enti Locali ed al mondo esterno e accedono al DBTI mediante i Servizi Infrastrutturali.. Esse utilizzano esclusivamente le informazioni presenti nel DataBase Territoriale Integrato (DBTI) a livello regionale. Le informazioni catastali vengono raccolte ed integrate a livello regionale all interno di un DataBase Territoriale Integrato (DBTI), e vengono rese disponibili dalle Regioni mediante lo sviluppo di servizi di back office. Tali servizi offrono le funzionalità elementari sulla base delle quali sarà possibile erogare servizi agli utenti finali del sistema. I servizi di back office sviluppati dalla Regione sono stati definiti Servizi Infrastrutturali : essi sono necessari per accedere al DataBase Territoriale Integrato (DBTI) in cooperazione applicativa. Il sistema di sincronizzazione SINCROCAT è uno strumento che permette di creare una replica in locale di tutti i dati relativi al proprio ente presenti nel DBTI regionale: tale applicazione rappresenta di fatto il sistema software che si occupa della gestione degli aggiornamenti del database locale con dati provenienti dal DataBase Territoriale Integrato. Il componente fa uso di alcuni Servizi Infrastrutturali messi a disposizione dalla Regione per accedere ai dati catastali memorizzati nel DBTI. Il servizio viene richiamato attraverso la Porta di Dominio Comunale (componente Porta Delegata) che si preoccupa di formattare una richiesta in una busta di e-gov e di inviarla alla corrispettiva Porta Applicativa del dominio informatico regionale. Elenco servizi previsti dall accordo Sistema di interscambio - DBTI Servizi infrastrutturali - Porta di Dominio Applicazioni General Purpose (AGP) Sincro Cat Accesso ai servizi di interscambio dell Agenzia del territorio Custodia dei dati catastali Accesso al DBTI in cooperazione applicativa Sono applicazioni web orientate all'utente finale che girano nei Centri Servizi regionali e che forniscono un'interfaccia umana ai dati presenti nel Data Base Territoriale Integrato (DBTI). Sincronizzazione dei dati in locale

3 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 3 su 27 Formazione locale/regionale Formazione per tecnici informatici Formazione per funzionari/dirigenti di settore Help Desk locale/regionale Primo livello Secondo livello Manutenzione Correttiva Adeguativa tecnico-funzionale Adeguativa normativa Evolutiva Impegni RER/Ente Locale Servizi disponibili divisi per famiglie funzionali Sistema d interscambio Servizi infrastrutturali in cooperazione applicativa. Porta di Dominio Applicazioni General Purpose (AGP) Servizio di sincronizzazione Help Desk regionale Azioni specifiche Centro Servizi RER Gestione sistemi hardware e software Aggiornamento dati catastali da Agenzia del Territorio gestione hardware e software delle interfacce applicative dei servizi infrastrutturali gestione ed integrazione Porta di Dominio Applicativa gestione hardware e software delle applicazioni e dei controlli di accesso Gestione applicativo sincrocat lato Regione, monitoraggio dei flussi prodotti e delle attività di sincronizzazione gestione punto d accesso, centri di competenza dedicati, livelli di servizio Azioni specifiche Comune/Associazione comuni/ Polo catastale/sia dispiegamento e gestione applicazioni locali e DBTL gestione Porta di Dominio Delegata gestione applicativo sincrocat lato Ente, attivazione delle sincronizzazioni e monitoraggio dei flussi in arrivo Scenario di massima e livelli minimi di servizio Servizi disponibili divisi per famiglie funzionali Sistema d interscambio Servizi infrastrutturali in cooperazione applicativa. Porta di Dominio Centro Servizi Regione Emilia-Romagna Sincronizzazione DBTI regionale: flussi censuari ogni 30 giorni flussi geometrici ogni 30 giorni, attualità territorio ogni 6 mesi disponibilità 00,00 24,00 7giorni su 7 (non presidiato) Comune/Associazione comuni/ Polo catastale/sia secondo le necessità applicative

4 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 4 su 27 Applicazioni General Purpose (AGP) Servizio di sincronizzazione Help Desk regionale disponibilità 00,00 24,00 7giorni su 7 (non presidiato) disponibilità 00,00 24,00 7giorni su 7 (non presidiato) disponibilità del punto di contatto presidiato in orario di lavoro secondo le necessità applicative Specifiche tecniche fondamentali: prerequisiti tecnico-organizzativi Servizi disponibili divisi per famiglie funzionali Sistema d interscambio Applicazioni General Purpose (AGP) Servizi infrastrutturali in cooperazione applicativa. Sincro Cat Centro Servizi Regione Emilia-Romagna Software di base, application Server, database server, web server. Risorse per la gestione dei servizi hardware e software Software di base, application Server, database server, web server. Risorse per la gestione dei servizi hardware e software software di base, application server, web server, Porta di Dominio (porta applicativa) software di base (sincrocat), database Server, DBTI versione allineata ai servizi di sincronizzazione application server, Porta di Dominio (porta applicativa) Comune/Associazione comuni/ Polo catastale/sia \ Browser application server, web server, Porta di Dominio (porta delegata) DBTL Oracle Server in versione 9 con Spatial Locator o 10G J2SDK 1.4.2_XX - Tomcat Application Server Jboss Application Server Oppure J2SDK 1.5.0_XX - Tomcat Application Server Jboss Application Server 4.0.5GA Oracle client in versione 9 o 10G (necessario per l esecuzione degli strumenti manuali di recovery; cfr. capitoli e 4.2.2). Parte client della Porta Di Dominio (Porta Delegata) compatibile con lo standard OpenPDD

5 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 5 su 27 Edilizia e tributi ACI (Anagrafe Comunale degli immobili) Dal punto di vista dei dati l Anagrafe Comunale degli Immobili integra in modo coerente un set di informazioni, quelle certificate da procedimenti amministrativi, relative agli immobili provenienti da: Agenzia del Territorio, Pratiche Edilizie, S.I.T. e Toponomastica. Il compito principale dell Anagrafe Comunale degli Immobili è quello di consolidare in un punto centralizzato all interno dell Amministrazione Comunale informazioni certificate relativamente ai beni immobiliari del territorio comunale. Dal punto di vista amministrativo è concettualmente analoga all anagrafe della popolazione: è un anagrafe certificante dalla quale è possibile estrarre informazioni certificate da atti amministrativi codificati da norme e regolamenti in vigore (procedimenti edilizi, atti di variazione catastale, istituzione di vie e numerazione civica). Come previsto in sede progettuale del Progetto ELICAT la struttura della banca dati catastale sarà quella denominata DBTL, così come definita dal modello logico contenuto nell'allegato G. Tale struttura è molto diffusa tra gli enti partecipanti al progetto, molti dei quali appartengono a territori regionali nei quali sono presenti Centri Servizi realizzati nell'ambito del progetto di egovernment Sigma Ter, e può essere popolata anche in assenza di un Centro Servizi Regionale, sfruttando i flussi informativi del Portale per i Comuni resi disponibili sul sito dell Agenzia del Territorio o attivando i servizi di interoperabilità di cui al decreto del 13 novembre 2007 del direttore dell Agenzia del Territorio. In questo modo si capitalizza l esperienza maturata nel progetto di egov che ha aperto la strada dell interoperabilità del dato catastale su SPC, garantendo totale e completa autonomia al livello comunale sulle modalità di acquisizione delle informazioni provenienti da Agenzia del Territorio. La banca dati così ottenuta sarà arricchita, tramite procedimenti comunali, di: relazioni, con profondità storica, delle unità immobiliari con la numerazione civica (esterni ed interni) entità di competenza comunale non gestite da Agenzia del Territorio (Edifici, aggregazioni funzionali di unità immobiliari o mappali catastali) informazioni relative alle caratteristiche tecnico/edilizie degli immobili informazioni urbanisticamente rilevanti degli immobili (vincoli ) informazioni tecniche sulle caratteristiche di edifici e unità immobiliari ACSOR (Anagrafe Soggetti/Oggetti/Relazioni) Anagrafe estesa composta da Soggetti, Oggetti (Unità Immobiliari, Terreni, etc.), e loro interazioni, che integri e bonifichi ulteriormente le banche dati già presenti nell Amministrazione, fotografando in modo consistente la situazione esistente. Ha come proprio obiettivo strategico quello di fornire una visione unica e di riferimento della realtà territoriale in termini di soggetti, oggetti e relazioni tra i medesimi, a partire da conoscenze distribuite in altri sistemi informativi comunali e extra comunali (Anagrafe Tributaria dell Agenzia delle Entrate, Agenzia del Territorio, ENEL, INFOCAMERE, ecc.). È composta da tre moduli:

6 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 6 su 27 l Anagrafe Comunale dei Soggetti: definisce un anagrafe centralizzata ed unificata di soggetti, in cui ogni soggetto è censito univocamente all interno di un anagrafica che rappresenta le migliori informazioni disponibili per la persona in esame (fisica o giuridica che sia). l Anagrafe Comunale degli Oggetti: analogamente all anagrafe comunale dei soggetti, definisce un anagrafe centralizzata ed unificata di oggetti (unità immobiliari, terreni), in cui ciascuna entità è censita in modo univoco all interno di un anagrafica che rappresenta le migliori informazioni disponibili per quel quell oggetto, comprese quelle relative alla sua georeferenziazione. l Anagrafe delle Relazioni di Utilizzo e dei Diritti: definisce un metodo standard per rappresentare in modo omogeneo le relazioni di utilizzo o proprietà (e altri diritti reali) desumibili da ciascuna fonte informativa Sistema di sincronizzazione Up-grade dell Orchestratore Locale che gestisce la sincronizzazione fra il Centro Servizi Regionale e tutti gli enti/centri servizi distribuiti sul territorio regionale al fine di consolidare le banche dati ACSOR e ACI di livello regionale. Tali banche dati saranno composte attraverso la replica delle corrispondenti ACSOR e ACI distribuite nel territorio regionale presso gli Enti Piloti, Dispiegatori o Riusatori, singoli o aggregati. Elenco servizi previsti dall accordo Gestione unitaria e certificata ACI locale/regionale Gestione unitaria e certificata ACSOR locale/regionale Dispiegamento informatico Avvio in esercizio o Analisi e integrazione con applicazioni esistenti o Analisi banche dati disponibili o Popolamento ACI Aggiornamento ACI locale/regionale Dispiegamento informatico Avvio in esercizio o Analisi e integrazione con applicazioni esistenti o Analisi banche dati disponibili o Popolamento ACSOR Aggiornamento ACSOR locale/regionale Dispiegamento informatico Attivazione del servizio Servizi di sincronizzazione ACI e ACSOR locale/regionale Formazione locale/regionale Formazione per tecnici informatici Formazione per funzionari/dirigenti di settore Help Desk locale/regionale Primo livello Secondo livello Manutenzione Correttiva Adeguativa tecnico-funzionale Adeguativa normativa Evolutiva

7 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 7 su 27 Impegni RER/Ente Locale Servizi Dispiegamento informatico Avvio in esercizio Azioni specifiche Centro Servizi RER Gestione ACI Regionale Installazione sw acquisito con gara Comune BO Installazione dati di impianto ACI provenienti dal comune/associazione/polo cat. Azioni specifiche Comune/Associazione comuni/ Polo catastale/sia Nessuna azione Invio dati impianto ACI locale a CSRER con modalità da definire Aggiornamento o caso di installazione ACI locale effettivamente in locale Presa in carico dei dati di aggiornamento pervenuti tramite servizi di sincronizzazione Invio dati aggiornamento da ACI locale a CSRER tramite servizi di sincronizzazione periodica o caso di gestione ACI locale in CS RER Auto-sincronizzazione presso il CSRER tra ACI locale e ACI regionale Gestione ACI locale Nessuna azione Dispiegamento informatico Avvio in esercizio Aggiornamento Fornitura ai comuni del sw e dei servizi di dispiegamento informatico acquisiti con gara Comune BO Nessuna azione Cooperazione all installazione del sw fornito da RER (a carico dell Ente Locale, secondo le condizioni previste dal capitolato di gara del Comune di Bologna) Analisi e integrazione con applicazioni esistenti Analisi banche dati disponibili Popolamento ACI (a carico dell Ente Locale, secondo le condizioni previste dal capitolato di gara del Comune di Bologna) o o Su ACI locale installata in locale Su ACI gestita presso CS RER o o Nessuna azione Messa a disposizione dei servizi necessari Caricamento aggiornamenti con funzione specifica del sw ACI locale Invio dati aggiornamento ACI locale a CSRER tramite utilizzo servizi on line messi a disposizione dalla RER

8 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 8 su 27 Azioni specifiche Azioni specifiche Servizi Centro Servizi RER Comune/Associazione comuni/ Polo catastale/sia Gestione ACSOR regionale Dispiegamento informatico Avvio in esercizio Installazione sw acquisito con gara Comune B Installazione dati di impianto ACSOR provenienti dal comune/associazione/polo cat. Nessuna azione Invio dati impianto ACSOR locale a CSRER con modalità da definire Aggiornamento o o caso di installazione ACSOR locale effettivamente in locale caso di gestione ACSOR locale in CS RER Presa in carico dei dati di aggiornamento pervenuti tramite servizi di sincronizzazio Auto-sincronizzazione presso il CSRER tra ACI locale e ACI regionale Gestione ACSOR locale Invio dati aggiornamento da ACSOR locale a CSRER tramite sincronizzazione periodica Nessuna azione Dispiegamento informatico Fornitura ai comuni del sw e dei servizi di dispiegamento informatico acquisiti con gara Comune BO Cooperazione all installazione del sw fornito da RER Avvio in esercizio Nessuna azione Analisi e integrazione con applicazioni esistenti Analisi banche dati disponibili Popolamento ACSOR (a carico dell Ente Locale, secondo le condizioni previste dal capitolato di gara del Comune di Bologna) Aggiornamento o Su ACSOR locale installata in locale Nessuna azione Caricamento aggiornamenti con funzione specifica del sw ACSOR locale o Su ACSOR gestita presso CS RER Messa a disposizione dei servizi necessari Invio dati aggiornamento ACI locale a CSRER tramite utilizzo servizi on line messi a disposizione dalla RER (a carico dell Ente Locale, secondo le condizioni previste dal capitolato di gara del Comune di Bologna)

9 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 9 su 27 Azioni specifiche Azioni specifiche Servizi Centro Servizi RER Comune/Associazione comuni/ Polo catastale/sia Sistema di sincronizzazione (input: per ricezione da Comune) (solo per ACI+ACSOR installate in locale) Dispiegamento informatico Installazione sw acquisito con gara Comune BO Attivazione del servizio Dispiegamento informatico Attivazione del servizio Test e prima sincronizzazione Sistema di sincronizzazione (output: da Comune verso Regione) (solo per ACI+ACSOR installate in locale) Installazione del sw fornito da RER (a carico dell Ente Locale, secondo le condizioni previste dal capitolato di gara del Comune di Bologna) Test e prima sincronizzazione (a carico dell Ente Locale, secondo le condizioni previste dal capitolato di gara del Comune di Bologna) ACI e ACSOR gestite presso il Centro Servizi Regionale In caso di ACI e ACSOR gestite presso il Centro Servizi Regionale, la sincronizzazione dei dati locali è curata direttamente da Regione Emilia-Romagna

10 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 10 su 27 Scenario di massima e livelli minimi di servizio Centro Servizi RER Servizi Gestione ACI regionale Dispiegamento informatico Avvio in esercizio Livelli minimi di servizio In relazione con l avvio in esercizio locale Aggiornamento ACI regionale o Attraverso la sincronizzazione (caso di installazione ACI in locale) o Con input diretto dagli EELL Gestione ACSOR regionale Dispiegamento informatico Avvio in esercizio Mensile Tempo reale In relazione con l avvio in esercizio locale Aggiornamento ACSOR regionale o Attraverso la sincronizzazione (caso di installazione ACSOR in locale) Mensile o Con input diretto dagli EELL Tempo reale Servizi di sincronizzazione (input) Mensile Comune/Associazione comuni/ Polo catastale/sia Servizi Gestione ACI locale Dispiegamento informatico Avvio in esercizio o o o Analisi e integrazione con applicazioni esistenti Analisi banche dati disponibili Popolamento banche dati Aggiornamento ACI locale o Diretto (caso di installazione ACI in locale) o Su ACI installata presso CS RER Gestione ACSOR locale Dispiegamento informatico Avvio in esercizio o Analisi e integrazione con applicazioni esistenti o Analisi banche dati disponibili o Popolamento banche dati Aggiornamento ACSOR locale o Diretto (caso di installazione ACSOR in locale) o Su ACSOR installata presso CS RER Servizi di sincronizzazione (output) Livelli minimi di servizio Nei tempi previsti dal Piano di entrata Tempo reale in entrambi i casi Nei tempi previsti dal Piano di entrata Tempo reale in entrambi i casi Mensile

11 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 11 su 27 Specifiche tecniche fondamentali: prerequisiti tecnico-organizzativi Gestione locale di ACI e ACSOR: Hardware Componente DB server Application server CPU (CINT2006 Rates) RAM (GB) CPU (CINT2006 Rates) RAM (GB) Volume dati (GB) Banda verso utenza (Mb/s) ACI C.S. < ab C.S ab C.S ab C.S. > ab ACSOR C.S. < ab C.S ab C.S ab C.S. > ab Sistema di sincronizzazione C.S. < ab C.S ab C.S ab C.S. > ab Gestione locale di ACI e ACSOR: Software Data Tier Application Tier Sistema DB server Sistema operativo Db server Web server Altro operativo ACI Windows/Linux Oracle 91 o sup. Windows/linux Tomcat 6 o sup/jboss 4.5 o sup ACSOR Windows/Linux Oracle 91 o sup. Windows/linux Tomcat 6 o sup/jboss 4.5 o sup Sistema di sincronizzazione Windows/Linux Oracle 91 o sup. Windows/linux Tomcat 6 o sup/jboss 4.5 o sup Apache 2 o sup. Apache 2 o sup. Apache 2 o sup. Spagic GeoServer Sinapsi Talend SpagoBI OpenOffice Chronos Talend Sinapsi Sinapsi Spagic+CART

12 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 12 su 27 Strumenti urbanistici comunali MOKA PSC L applicazione MOKA PSC (Piani Strutturali Comunali) è nata per rendere accessibili i PSC secondo il modello di scambio definito, per consentire il dialogo tra enti coerentemente con le direttive regionali in materia di formati cartografici. Gestione e Pubblicazione Strumenti Urbanistici Comunali La soluzione offre un sistema integrato che consente la gestione del Piano Urbanistico Comunale (PUC), rispondente ai requisiti della legge regionale 20/2000. Il sistema, oltre a rispondere alle esigenze interne di gestione ed evoluzione del Piano, garantisce gli interscambi informatizzati con gli altri livelli della pianificazione (Regione, Province, Comuni, Comunità Montane, Unione di Comuni, Associazioni Intercomunali) e garantisce la pubblicazione del piano verso gli utenti professionisti e i cittadini tramite internet. Elenco servizi previsti dall accordo MOKA PSC Consultazione via WEB dei Piani Strutturali Comunali Gestione e Pubblicazione Strumenti Urbanistici Comunali Avvio in esercizio o Analisi banche dati disponibili o Popolamento Banca Dati Regionale dei PSC Attivazione del servizio Dispiegamento informatico Avvio in esercizio o Analisi banche dati disponibili o Modellazione dati PSC-POC-RUE o Popolamento Banca Dati Attivazione del servizio Formazione locale/regionale Formazione per tecnici informatici Formazione per funzionari/dirigenti di settore Help Desk locale/regionale Primo livello Secondo livello Manutenzione Correttiva Adeguativa tecnico-funzionale Adeguativa normativa Evolutiva

13 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 13 su 27 Impegni RER/Ente Locale Servizi Azioni specifiche Centro Servizi RER Gestione Moka PSC regionale Azioni specifiche Comune/Associazione comuni/ Polo catastale/sia Dispiegamento informatico Installazione Architettura Moka Nessuna azione Avvio in esercizio o Analisi banche dati disponibili o Validazione forniture comunali o Popolamento Banca Dati Regionale dei PSC o Attivazione del servizio Aggiornamento periodico dati o Validazione forniture comunali o aggiornamento Banca Dati Regionale dei PSC Informatizzazione PSC Invio dati PSC per popolamento banca dati Regionale dei PSC Aggiornamento periodico dati Invio aggiornamento dati PSC per popolamento banca dati Regionale dei PSC Gestione Moka PSC Locale Dispiegamento informatico Installazione Architettura Moka Installazione Architettura Moka Avvio in esercizio Popolamento banca dati Regionale dei PSC o Analisi banche dati disponibili Informatizzazione PSC o Popolamento Banca Dati Locale o dei PSC Attivazione del servizio Invio dati PSC per popolamento banca dati Regionale dei PSC Aggiornamento periodico dati o Validazione forniture comunali o aggiornamento Banca Dati Regionale dei PSC Invio aggiornamento dati PSC per popolamento banca dati Regionale dei PSC

14 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 14 su 27 Servizi Azioni specifiche Centro Servizi RER Azioni specifiche Comune/Associazione comuni/ Polo catastale/sia Gestione e Pubblicazione Strumenti Urbanistici Comunali Dispiegamento informatico Attività di supporto all avvio in esercizio o Ambienti di prova o Archivio modelli dati o Supporto al dispiegamento Installazione architettura Gestione e Pubblicazione Strumenti Urbanistici Comunali Avvio in esercizio Avvio in esercizio o Analisi e integrazione con applicazioni esistenti o Analisi banche dati disponibili o Popolamento Banca Dati Comunale o Popolamento Banca Dati Regionale tramite MOKA PSC Aggiornamento periodico dati Invio aggiornamento dati tramite Moka PSC

15 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 15 su 27 Scenario di massima e livelli minimi di servizio Centro Servizi RER MOKA PSC Avvio in esercizio Livelli minimi di servizio In relazione alla consegna dei dati da parte degli EELL Validazione dati EELL o A cura di personale RER o A cura degli EELL Gestione e Pubblicazione Strumenti Urbanistici Comunali Supporto all avvio in esercizio o Ambienti di prova o Archivio modelli dati o Supporto al dispiegamento Formazione Help Desk Primo livello Secondo livello Manutenzione In relazione alla scelta locale Una tantum Ad ogni variante In relazione con l avvio in esercizio locale Con le modalità previste dall Accordo con Fornitore Da definire Da definire Da definire Comune/Associazione comuni/ Polo catastale/sia MOKA PSC Avvio in esercizio o Analisi banche dati disponibili o Produzione PSC secondo Modello Interscambio Aggiornamento dati Gestione e Pubblicazione Strumenti Urbanistici Comunali Dispiegamento informatico Avvio in esercizio o Analisi banche dati disponibili o Popolamento banche dati Livelli minimi di servizio Nei tempi previsti dal Piano di Ingresso In relazione alla scelta locale Una tantum Ad ogni variante Nei tempi previsti dal Piano di Ingresso Attivazione servizio Formazione Help Desk Primo livello Secondo livello Manutenzione Tempo reale Da definire Da definire Da definire

16 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 16 su 27 Specifiche tecniche fondamentali: prerequisiti tecnico-organizzativi Centro Servizi RER HW SW di base Sistema operativo Database server Application server Web server Altro MOKA PSC gestione Regionale MOKA PSC gestione locale Browser Windows, Oracle/sql server, ArcGis Server Enterprise 9.2, Architettura MOKA Gestione e Pubblicazione Strumenti Urbanistici Comunali - Installazione monoente presso Comune Windows, ArcGis, RDBMS, CityTrek EditorPRG Gestione e Pubblicazione Strumenti Urbanistici Comunali - Installazione multiente presso SIA Windows, Citrix Metaframe, ArcGis, Oracle, CityTrek EditorPRG

17 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 17 su 27 Database Topografico Regionale Sistema di gestione e fruizione del Database Topografico Regionale Il DBTR è la base dati che organizza, secondo logiche di sistema informativo geografico moderno, i contenuti tipici di una cartografia topografica tecnica alle grandi scale (geometrie, georeferenziazione, attributi), una serie di strati geografici vettoriali funzionali quali i reticoli fluviale e stradale, la georeferenziazione di toponomastica, della numerazione civica e di altre informazioni territoriali di interesse generale, sull intero territorio regionale e nel continuo territoriale. Tale base dati sarà resa disponibile e fruibile sia derivando opportunamente rappresentazioni di tipo topografico e cartografico, sia fornendo versioni facilmente interrogabili dei suddetti strati funzionali generati dal contenuto del DBTR. I contenuti, saranno gestiti e aggiornati in modo cooperativo con gli EELL, con modalità differenziate in funzione della tipologia di contenuto e delle titolarietà di competenza degli enti che cooperano con la Regione. Componenti del Database Topografico regionale Allo scopo di illustrare i Servizi, Attori ed Impegni, vengono indicati le componenti principali del Sistema relativo al DBTR ed i principali flussi informativi, evidenziando il percorso che va dalla gestione alla fruizione del dato. Il DBMS georelazionale (DBTR) Costituisce il sottosistema di gestione del Database geografico relazionale che contiene il Database Topografico Regionale propriamente detto e tutte le informazioni accessorie che in esso sono contenute, quale la metainformazione e i dati di storicizzazione.

18 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 18 su 27 La base dati rappresentata è univoca dal punto di vista del continuo territoriale tra unità di fornitura, lotti di aggiornamenti e entità amministrative, e realizza quindi il database topografico regionale esteso all intero territorio (attualmente disponibile su 250 comuni, per primavera su ulteriori 44 ed avviato l appalto regionale per il completamento; in programma accordi con regioni contermini per armonizzazione e interscambio dati analoghi in aree contermini alla Emilia Romagna). Il modello logico fisico dei dati, deriva dal modello logico del database topografico regionale (si veda il cap. precedente), esteso opportunamente per ciò che necessita per realizzare le funzionalità previste nel sistema. Il Sistema di gestione Costituisce il sottosistema relativo all aggiornamento e alle modalità di cooperazione con i soggetti titolari nella gestione del DBTR. L architettura funzionale necessaria per supportare i processi di aggiornamento che si realizzano con modalità a volte profondamente differenziate e per opera di soggetti eterogenei si fonda su alcuni concetti fondamentali: Vengono disaccoppiati in due momenti distinti l acquisizione dei dati di aggiornamento e l aggiornamento operato sul DBT regionale in modo da consentire di applicare tutte le politiche ritenute più adeguate sia di certificazione dello stato e della qualità sia di sincronizzazione tra aggiornamenti che riguardano lo stesso territorio operati da soggetti differenti Viene definito quale oggetto di interscambio, la Proposta di Aggiornamento, secondo una modalità topografica di georeferenziazione dei nuovi contenuti geometrici, un modello logico ed un formato definiti, ma il cui contenuto rispetto al DBTR può avere gradi di completezza differente in funzione della tipologia di aggiornamento, riferita al contenuto attuale del DBTR; Vengono resi disponibili servizi di supporto alla redazione delle Proposte di Aggiornamento, sia per quello che riguarda e l accesso al DBTR, sia per l opportuna pre-validazione del formato dati, prima della trasmissione formale. Ai titolari delle proposte vengono inviate opportune notifiche a riguardo della accettazione della Proposta di aggiornamento e del completamento della transazione. Le modalità organizzative ed i contenuti propri dell aggiornamento, verranno definite in base alle politiche stabilite nell ambito dell accordo. Lo schema illustra il sistema di interscambio relativo alle Proposte di Aggiornamento.

19 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 19 su 27 Il Sistema di fruizione Costituisce il sottosistema relativo alla fruizione dei dati del database topografico e delle informazioni accessorie. Il DBT Regionale verrà reso fruibile, tramite la pubblicazione dei contenuti con servizi conformi agli standard adottati dalla Regione Emilia-Romagna. La fruizione si avvarrà dell infrastruttura di rete regionale; è prevista la gestione distinta tra utenti generici (accesso internet) ed utenti accreditati (accesso intranet/extranet). I servizi esposti agiranno sulle versioni consolidate e certificate dei dati del DBTR che verranno rese periodicamente disponibili. I principali servizi riguarderanno: Servizio di accesso a server cartografici: Pubblicazione di mappe che realizzano rappresentazioni predefinite del DBTR quali quelle assimilabili alla Carta Tecnica Regionale; Connessione a strati vettoriali definiti tramite opportune viste del DBTR quali i reticoli stradali e la numerazione civica, ecc.. Servizi applicativi esposti tramite Web services che operano attraverso l Accesso ai dati del DBTR (es. analisi di prossimità o servizi di GeoCoding) Servizi di Download Scaricamento di dati vettoriali derivati dal DBTR secondo viste predefinite e secondo formati definiti: o Scaricamento in formato Shape file o Scaricamento in formato DXF o Scaricamento in formato GML Scaricamento di stampe PDF, relative a rappresentazioni predefinite del DBTR su aree territoriali richieste e con Layout specifici per ambiti applicativi.

20 CN-ER.accordo attuativo territorio_fiscalità.v3.0_alla pag. 20 su 27 I servizi indicati verranno esposti in particolare verso gli Enti locali allo scopo di rendere fruibile ogni edizione certificata del DBTR. Lo schema illustra le principali componenti presso il CS RER e l interfaccia vs i fruitori.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE TERRE VERDIANE N. 14 DEL 31.03.2009

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE TERRE VERDIANE N. 14 DEL 31.03.2009 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA DELL UNIONE TERRE VERDIANE N. 14 DEL 31.03.2009 OGGETTO: Accordo attuativo della convenzione costitutiva della COMMUNITY NETWORK EMILIA-ROMAGNA per la gestione condivisa dei

Dettagli

ALLEGATO C NUOVA CONVENZIONE COMMUNITY NETWORK EMILIA-ROMAGNA. 1. Catalogo generale delle soluzioni e dei servizi (art.

ALLEGATO C NUOVA CONVENZIONE COMMUNITY NETWORK EMILIA-ROMAGNA. 1. Catalogo generale delle soluzioni e dei servizi (art. ALLEGATO C NUOVA CONVENZIONE PER IL FUNZIONAMENTO, LA CRESCITA E LO SVILUPPO DELLA COMMUNITY NETWORK EMILIA-ROMAGNA SOLUZIONI E SERVIZI DI CUI AI CATALOGHI DELL ART. 2 LETT. N,O,P,Q 1. Catalogo generale

Dettagli

Sistema di Gestione DBTR Manuale Utente

Sistema di Gestione DBTR Manuale Utente Sistema di Gestione DBTR Manuale Utente Progetto DB Topografico Versione 1.5 Data 29/05/2014 Sistema Gestione - manuale utente_1_5.doc 1 / 40 Indice generale 1. DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO... 3 1.1 OBIETTIVI

Dettagli

INVITO. MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo. esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia

INVITO. MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo. esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia Sistemi tecnologici e cooperazione interistituzionale per il governo del territorio MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo

Dettagli

IL CONTESTO IN EMILIA-ROMAGNA. Le attività per l informazione geografica

IL CONTESTO IN EMILIA-ROMAGNA. Le attività per l informazione geografica ATTIVITA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER L INFORMAZIONE GEOGRAFICA Basi dati topografiche e infrastruttura GIS Stefano Olivucci Regione Emilia-Romagna Sistemi Informativi Geografici 1 IL CONTESTO internazionale

Dettagli

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale

Provincia di Modena. Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO Provincia di Modena Deliberazione della Giunta Comunale N. 108 del 04/11/2011 OGGETTO: ACCORDO ATTUATIVO DELLA COMMUNITY NETWORK, PROPOSTO DALLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA AGLI

Dettagli

Il Database Topografico Regionale

Il Database Topografico Regionale Il Database Topografico Regionale Stefano Olivucci Servizio Statistica e Informazione Geografica Regione Emilia-Romagna Firenze -18-19 marzo 2014 - Seminario DB Geo-Topografici - CISIS - CPSG Il Database

Dettagli

I modelli cooperativi per la fruizione del dato geografico : la Cooperazione Applicativa quale strumento di integrazione e cooperazione istituzionale

I modelli cooperativi per la fruizione del dato geografico : la Cooperazione Applicativa quale strumento di integrazione e cooperazione istituzionale I modelli cooperativi per la fruizione del dato geografico : la Cooperazione Applicativa quale strumento di integrazione e cooperazione istituzionale ASITA Bari 2 dicembre 2009 Lucia Pasetti www.cartografia.regione.liguria.it

Dettagli

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc.

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Risultati attesi 1 / Deliverables 2 Fase 1 - Infrastrutture di base La fase 1 prevede lo svolgimento delle seguenti

Dettagli

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Il CMS Moka Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Moka è uno strumento per creare applicazioni GIS utilizzando oggetti (cartografie, temi, legende, database, funzioni) organizzati in un catalogo condiviso.

Dettagli

I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo

I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo I servizi di accesso e di gestione dell informazione geografica della Regione Abruzzo Filippo DEL GUZZO (*), Valentina VALLERIANI (*), Alessandro CACCHIONE (*) (*) Regione Abruzzo, Struttura Speciale di

Dettagli

Il Progetto SITR. L architettura applicativa

Il Progetto SITR. L architettura applicativa Il Progetto SITR Il progetto prevede la realizzazione di un Sistema Informativo Territoriale e di una Infrastruttura dei Dati Territoriali unica, scalabile e federata (SITR IDT) costituiti da risorse tecnologiche

Dettagli

Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT

Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT Sistema Informativo Territoriale Regionale (SITR-IDT) Creatore Schede sintetiche applicazioni web e desktop SITR-IDT Servizio SITR Data 05/03/12 Soggetto

Dettagli

GEODATABASE E SISTEMA DI GESTIONE DEI DATI TERRITORIALI

GEODATABASE E SISTEMA DI GESTIONE DEI DATI TERRITORIALI I Servizi geografici del Portale Informativo Multicanale della Regione Molise I Sistemi Informativi per la Vigilanza Ambientale e la Gestione del Territorio sono stati realizzati all interno dell Accordo

Dettagli

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A.

INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. INDIRIZZI DEGLI IMMOBILI E DB TOPOGRAFICO REGIONALE, CENSIMENTO ISTAT 2010/2011, INTERSCAMBIO FRA BANCHE DATI DELLA P.A. La gestione associata di corbetta e gaggiano: l esperienza del progetto s.i.g.i.t.

Dettagli

Moka. Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici. Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna

Moka. Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici. Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna Moka Ing. Giovanni Ciardi Servizio Sistemi Informativi Geografici Moka: come cambiera la diffusione dei dati e servizi della Regione Emilia-Romagna Cos è Moka? Moka è CMS (Content Management System) GIS.

Dettagli

Descrizione generale. Architettura del sistema

Descrizione generale. Architettura del sistema Descrizione generale Sister.Net nasce dall esigenza di avere un sistema generale di Cooperazione Applicativa tra Enti nel settore dell Informazione Geografica che consenta la realizzazione progressiva

Dettagli

IL DATABASE TOPOGRAFICO REGIONALE Scenari e strumenti di condivisione ed interoprabilità

IL DATABASE TOPOGRAFICO REGIONALE Scenari e strumenti di condivisione ed interoprabilità IL DATABASE TOPOGRAFICO REGIONALE Scenari e strumenti di condivisione ed interoprabilità Stefano Olivucci LA CARTA GEOGRAFICA COMUNALE - Riccione, 2007 1 ARGOMENTI Alcuni spunti relativi ad una serie di

Dettagli

Domenico Longhi. Le Iniziative delle Regioni per l Informazione Territoriale

Domenico Longhi. Le Iniziative delle Regioni per l Informazione Territoriale Le Iniziative delle Regioni per l Informazione Territoriale Dalla Rappresentazione del Territorio alla Infrastruttura di Dati Geografici nelle Regioni Italiane Fase 1 La rappresentazione del territorio

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA

COMUNE DI TERNO D ISOLA COMUNE DI TERNO D ISOLA Provincia di BERGAMO Piano triennale di informatizzazione delle procedure per la presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni (Art 24 comma 3bis D.L. 90/2014) INDICE 1)

Dettagli

IL SERVIZI TERRITORIALI DEL CENTRO SERVIZI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA

IL SERVIZI TERRITORIALI DEL CENTRO SERVIZI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA IL SERVIZI TERRITORIALI DEL CENTRO SERVIZI TERRITORIALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA Raffaele Gareri Area Innovazione e Territorio della Provincia di Brescia Brescia, 5 febbraio 2009 Strumenti GIS per il

Dettagli

SERVIZI INFORMATIVI INTEGRATI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO (PR5SIT) DELLA REGIONE CALABRIA

SERVIZI INFORMATIVI INTEGRATI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO (PR5SIT) DELLA REGIONE CALABRIA SERVIZI INFORMATIVI INTEGRATI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO (PR5SIT) DELLA REGIONE CALABRIA Tonino CARACCIOLO (*), Vincenzo MARRA (*), Domenico MODAFFARI (*), Francesco NAPOLETANO (**), Alfredo PELLICANO

Dettagli

Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati

Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati Procedimenti e topologie nell analisi di piani urbanistici informatizzati (Il sistema Gestione Piani Urbanistici GPU della Provincia Autonoma di Trento) Mauro Zambotto - Provincia Autonoma di Trento Alberto

Dettagli

P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L

P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L P R O D O T T I P E R L A P U B B L I C A A M M I N I S T R A Z I O N E C U B E G I S S O L U Z I O N E P E R L A G E S T I O N E E I L C O N T R O L L O D E L T E R R I T O R I O I N D I C E 5 S O

Dettagli

La qualificazione di un back-office GESTIONE DEL PERSONALE

La qualificazione di un back-office GESTIONE DEL PERSONALE La qualificazione di un back-office GESTIONE DEL PERSONALE Qualificazione dei prodotti di back-office Ambito Prodotti di back-office Percorsi di qualificazione 1 Cliente Redatto da Verificato da Approvato

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO RIMODULATO

PROGETTO DEFINITIVO RIMODULATO REGIONE SICILIANA ASSESSORATO PER LE AUTONOMIE LOCALI E LA FUNZIONE PUBBLICA BANDO PER LA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO A COMUNI CHE VERSANO IN PARTICOLARI CONDIZIONI DI DISAGIO PER L ANNO 2010. CARTA D

Dettagli

LA DIFFUSIONE DELLA CARTOGRAFIA COMUNALE DEL COMUNE DI CATANIA PER IL GOVERNO DEL TERRITORIO E DEI PROCESSI EGOVERNMENT.

LA DIFFUSIONE DELLA CARTOGRAFIA COMUNALE DEL COMUNE DI CATANIA PER IL GOVERNO DEL TERRITORIO E DEI PROCESSI EGOVERNMENT. LA DIFFUSIONE DELLA CARTOGRAFIA COMUNALE DEL COMUNE DI CATANIA PER IL GOVERNO DEL TERRITORIO E DEI PROCESSI EGOVERNMENT. Maurizio Consoli (*), Paolo Arena (*), Vincenzo Passanisi (**) (*) Comune di Catania

Dettagli

Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate SUPPORTO DI SARDEGNA ENTRATE PER IL DECENTRAMENTO CATASTALE

Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate SUPPORTO DI SARDEGNA ENTRATE PER IL DECENTRAMENTO CATASTALE Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate SUPPORTO DI SARDEGNA ENTRATE PER IL DECENTRAMENTO CATASTALE AZIONI PREVISTE Saranno serviti i comuni aventi caratteristiche di polo catastale,

Dettagli

La nuova Infrastruttura Dati Territoriali Regionale

La nuova Infrastruttura Dati Territoriali Regionale La nuova Infrastruttura Dati Territoriali Regionale 28/01/2015 a cura di Ing. Simone Patella (Funzionario Area Sistema Informativo Territoriale Regionale) Argomenti Trattati Introduzione Riferimenti Normativi

Dettagli

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino

Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il nuovo Sistema Informativo Territoriale del Comune di Castelfiorentino Il Sistema Informativo Territoriale (SIT) del Comune di Castelfiorentino è il punto d'accesso per i servizi e alle informazioni

Dettagli

:: RNDT. repertorio nazionale dei dati territoriali. 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1

:: RNDT. repertorio nazionale dei dati territoriali. 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1 :: RNDT repertorio nazionale dei dati territoriali 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 1 I dati territoriali della Pubblica Amministrazione 22 maggio 2007 FORUM PA 2007 2 Codice dell Amministrazione Digitale

Dettagli

Il Servizio informativo e cartografico regionale della Sardegna

Il Servizio informativo e cartografico regionale della Sardegna 1 Il Servizio informativo e cartografico regionale della Sardegna L informazione territoriale regionale, i servizi, le attività e i progetti in corso o conclusi nel 2008. 2 Introduzione La Regione Autonoma

Dettagli

Il valore dell esperienza di collaborazione tra la Provincia di Ferrara ed i Comuni nella prospettiva del costruendo federalismo fiscale comunale

Il valore dell esperienza di collaborazione tra la Provincia di Ferrara ed i Comuni nella prospettiva del costruendo federalismo fiscale comunale Il valore dell esperienza di collaborazione tra la Provincia di Ferrara ed i Comuni nella prospettiva del costruendo federalismo fiscale comunale Sala di Consiglio Provinciale CASTELLO ESTENSE - Ferrara,

Dettagli

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità Il nuovo paradigma dei servizi Ing. Giuseppe Lacerenza Roma, 21 maggio 2007 Il nuovo paradigma dei servizi Indice Sogei e il Sistema informativo della

Dettagli

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO PER LE AUTONOMIE LOCALI E LA FUNZIONE PUBBLICA VERSANO IN PARTICOLARI CONDIZIONI DI DISAGIO PER L ANNO 2010.

REGIONE SICILIANA ASSESSORATO PER LE AUTONOMIE LOCALI E LA FUNZIONE PUBBLICA VERSANO IN PARTICOLARI CONDIZIONI DI DISAGIO PER L ANNO 2010. REGIONE SICILIANA ASSESSORATO PER LE AUTONOMIE LOCALI E LA FUNZIONE PUBBLICA BANDO PER LA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO A COMUNI CHE VERSANO IN PARTICOLARI CONDIZIONI DI DISAGIO PER L ANNO 2010. CARTA D

Dettagli

Il Sistema Integrato del Territorio [SIT]

Il Sistema Integrato del Territorio [SIT] CATASTO DIGITALE: SEMPLICE, VELOCE, TRASPARENTE Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia Piazza Manfredo Fanti 47 Roma Mercoledì 11 marzo 2015 [SIT] Ing. Franco MAGGIO Direttore Centrale Catasto

Dettagli

INVITO. MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo. esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia

INVITO. MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo. esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia esempi di burocrazia positiva tra cooperazione e tecnologia Sistemi tecnologici e cooperazione interistituzionale per il governo del territorio MODENA, 5 Febbraio 2010, Teatro Fondazione Collegio San Carlo

Dettagli

La Costruzione del Database Topografico Regionale in Lombardia

La Costruzione del Database Topografico Regionale in Lombardia La Costruzione del Database Topografico Regionale in Lombardia Piergiorgio Cipriano, Sinergis srl, Casalecchio di Reno (Bo) Donata Dal Puppo, Regione Lombardia, D. G. Territorio e Urbanistica Jody Marca,

Dettagli

L INNOVAZIONE DEI SERVIZI COMUNALI ON LINE PROGETTO INNOVA@SC.ONLINE

L INNOVAZIONE DEI SERVIZI COMUNALI ON LINE PROGETTO INNOVA@SC.ONLINE L INNOVAZIONE DEI SERVIZI COMUNALI ON LINE PROGETTO INNOVA@SC.ONLINE Avviso per il cofinanziamento di progetti proposti dalle Alleanze Locali per l Innovazione (ALI) pubblicato sulla G.U. n 31 del 7/2/2007

Dettagli

Il SIT della Provincia di Bologna

Il SIT della Provincia di Bologna Il profilo giuridico del dato ambientale Il SIT della Provincia di Bologna Marco Mondini Progetti e Applicazioni di Area Vasta e SIT Sommario Il SIT provinciale Organizzazione Tecnologie I servizi trasversali

Dettagli

Basi di Dati Spaziali

Basi di Dati Spaziali degli Studi Basi di Dati Spaziali Introduzione ai Geographical Information Systems (GIS) Alessandra Chiarandini - Lezione 2 Le componenti dell Informazione Territoriale Introduzione ai GIS A. Chiarandini

Dettagli

conto del patrimonio variazioni (entrate e uscite) valorizzazioni (manutenzioni, ristrutturazioni...)

conto del patrimonio variazioni (entrate e uscite) valorizzazioni (manutenzioni, ristrutturazioni...) sommario tenuta e composizione dei registri inventariali atti di provenienza descrizione (anagrafica) classificazione (attribuzione categoria inventariale) attribuzione di valore conto del patrimonio variazioni

Dettagli

Leggere la città e decidere attraverso i suoi dati elementari. Comune di Ferrara

Leggere la città e decidere attraverso i suoi dati elementari. Comune di Ferrara Leggere la città e decidere attraverso i suoi dati elementari 1 - Modello decisionale tradizionale nella PA Decisione 2 - Modello decisionale un po più smart Decisione Il sistema ACI - ACSOR ACSOR Decisione

Dettagli

PROVINCIA DI FORLI'- CESENA Servizio Sistema Informativo Ufficio GIS

PROVINCIA DI FORLI'- CESENA Servizio Sistema Informativo Ufficio GIS PROVINCIA DI FORLI'- CESENA Servizio Sistema Informativo Ufficio GIS ARCHITETTURA GIS PER LA GESTIONE, CONDIVISIONE E PUBBLICAZIONE DEI DATI CARTOGRAFICI PROVINCIA DI FORLI'- CESENA Servizio Sistema Informativo

Dettagli

Anagrafe Comunale degli Immobili

Anagrafe Comunale degli Immobili Anagrafe Comunale degli Immobili Attività di pilotaggio organizzativo dell Unione Bassa Romagna Ferrara, 24 maggio 2013 Sommario Contesto territoriale Pilotaggio organizzativo Analisi stato dell'arte Analisi

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Progetto SITR - IDT

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Progetto SITR - IDT DELLA SARDEGNA Progetto SITR - IDT Obiettivi del progetto SITR Scopo dell iniziativa è: realizzare un ambiente nel quale gli attori possano cooperare tra loro ed interagire con la tecnologia alfine di

Dettagli

ALLEGATO C 2011, 3208 2011 1) DESTINATARI DEI CONTRIBUTI

ALLEGATO C 2011, 3208 2011 1) DESTINATARI DEI CONTRIBUTI ALLEGATO C Criteri e modalità, da applicare per il 2011, per l erogazione del fondo allocato sul capitolo 3208 per l annualità 2011 contributi in conto capitale per spese di investimento a favore delle

Dettagli

GOLSIT SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE

GOLSIT SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GOLSIT SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GOLSIT è un software ideato per collegare la cartografia comunale in modo dinamico a qualsiasi dato gestito dai vari uffici; risulta perfettamente integrato con

Dettagli

OGGETTO: Adesione al progetto ANA-CNER Sistema interoperabile di accesso ai dati della popolazione residente dell Emilia Romagna

OGGETTO: Adesione al progetto ANA-CNER Sistema interoperabile di accesso ai dati della popolazione residente dell Emilia Romagna COMUNE DI OGGETTO: Adesione al progetto ANA-CNER Sistema interoperabile di accesso ai dati della popolazione residente dell Emilia Romagna PROPOSTA DI DELIBERAZIONE PER LA GIUNTA MUNICIPALE LA GIUNTA MUNICIPALE

Dettagli

Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico

Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico Sistema Web-Gis per la segnalazione dei fenomeni di dissesto idrogeologico Il progetto si pone l obiettivo di rilanciare la manutenzione diffusa del territorio montano attraverso l analisi delle basi informatiche

Dettagli

Funzionalità della piattaforma GIS

Funzionalità della piattaforma GIS Funzionalità della piattaforma GIS 1. Introduzione I GIS sono strumenti evoluti per l archiviazione, la gestione e l analisi di dati spaziali di natura eterogenea; servono per creare un modello rappresentativo

Dettagli

Gestione del Territorio

Gestione del Territorio Il Sistema Informativo Territoriale Halley (SITH) Consultazione immediata delle informazioni collegate ai residenti, ai tributi pagati (Tares, Imu, ecc.), alle pratiche edilizie rilasciate e alle attività

Dettagli

Relazione introduttiva Febbraio 2006

Relazione introduttiva Febbraio 2006 Amministrazione Provincia di Rieti Febbraio 2006 1 Progetto Sistema Informativo Territoriale Amministrazione Provincia di Rieti Premessa L aumento della qualità e quantità dei servizi che ha caratterizzato

Dettagli

Realizzazione e controllo di qualità in corso d'opera del Database Topografico della Provincia di Milano. Ing. Daniele Passoni

Realizzazione e controllo di qualità in corso d'opera del Database Topografico della Provincia di Milano. Ing. Daniele Passoni Realizzazione e controllo di qualità in corso d'opera del Database Topografico della Provincia di Milano Prof.Livio Pinto Ing. Daniele Passoni Milano, 28.1.2010 INTRODUZIONE (1/2) Un DataBase Topografico

Dettagli

Le tecnologie ICT ed i progetti a favore degli Enti Locali in termine di gestione e valorizzazione del territorio

Le tecnologie ICT ed i progetti a favore degli Enti Locali in termine di gestione e valorizzazione del territorio Le tecnologie ICT ed i progetti a favore degli Enti Locali in termine di gestione e valorizzazione del territorio Alessandro Corrias Assessorato degli Enti Locali, Finanze ed Urbanistica Direzione Generale

Dettagli

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica

Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica o semiautomatica Flussi di Aggiornameno Obiettivi Architetturali Strategici: Scalabilità amministrativa del sistema, unica istanza / n Comuni Permettere l aggiornamento delle fonti dati in modalità schedulata, automatica

Dettagli

Gestione del Territorio

Gestione del Territorio Gestione del Territorio Il Sistema Integrato Comunale (SIC) Consultazione immediata dell immobile, dei cittadini residenti, dei proprietari e di tutta la banca dati catastale (Sister), della posizione

Dettagli

www.epsilon-italia.ititalia.it

www.epsilon-italia.ititalia.it Provincia di Cosenza Settore Programmazione e Gestione Territoriale SIPITEC2 - Sistema Informativo Territoriale per la Gestione del P.T.C.P. www.epsilon-italia.ititalia.it MACRO ARGOMENTI Che cos è un

Dettagli

Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica

Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni Appl_vo/Verticale Applicazione: Anagrafe Edilizia Scolastica Amministrazione: Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Responsabile

Dettagli

Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive. Allegato tecnico al Capitolato d'appalto

Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive. Allegato tecnico al Capitolato d'appalto Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive Allegato tecnico al Capitolato d'appalto 06 luglio 2009 Piattaforma informatica per il booking online delle strutture ricettive Specifiche

Dettagli

Regione Umbria. Sessione tematica V

Regione Umbria. Sessione tematica V Regione Umbria DIREZIONE AMBIENTE TERRITORIO E INFRASTRUTTURE Servizio Informatico/Informativo: geografico ambientale e territoriale Sessione tematica V Standardizzazione ed armonizzazione interistituzionale

Dettagli

Sant Agostino, 11 Ottobre 2011. Antonio Patta Gianfelice Lauridia

Sant Agostino, 11 Ottobre 2011. Antonio Patta Gianfelice Lauridia Anagrafe Comunale Soggetti Oggetti Relazioni & Portale Territoriale del Contribuente Progetto ELICAT-ELIFISELIFIS Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e catastale mediante

Dettagli

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI)

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) Servizi per gli uffici del comune Gestione accertamento edilizia privata con catasto storico Supporto alla attività amministrativa per

Dettagli

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE

SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE SPECIFICHE TECNICO-FUNZIONALI FORNITURA SOFTWARE APPLICATIVO PROTOCOLLO ATTI E RILEVAZIONE PRESENZE 1. IL SOFTWARE APPLICATIVO PROGETTOENTE 1.1 Linee guida generali: Un software aperto che Vi accompagna

Dettagli

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE...

SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE E SERVIZI ATTIVI... 2 OBIETTIVI DEL COMUNE... COMUNE DI FONTE Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO ATTUALE

Dettagli

Gara a procedura aperta per l affidamento di Servizi Informatici per la realizzazione del Sistema Informativo Territoriale (SIT) della Regione Puglia.

Gara a procedura aperta per l affidamento di Servizi Informatici per la realizzazione del Sistema Informativo Territoriale (SIT) della Regione Puglia. Accordo di Programma Quadro in materia di e-government e Società dell Informazione nella Regione. Gara a procedura aperta per l affidamento di Servizi Informatici per la realizzazione del Sistema Informativo

Dettagli

Seminario sull'informazione geografica

Seminario sull'informazione geografica DIREZIONE GENERALE PIANIFICAZIONE URBANISTICA TERRITORIALE E VIGILANZA EDILIZIA SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE REGIONALE Programma della giornata SESSIONE I: SardegnaGeoportale e SardegnaTerritorio

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto ELI-CAT

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto ELI-CAT Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto ELI-CAT Gennaio 2011 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione

Dettagli

nazzareno.pedica@comune.tr.it

nazzareno.pedica@comune.tr.it INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita Qualifica NAZZARENO PEDICA FOSSATO di VICO (PG) 5/Marzo/1953 COORDINATORE TECNICO Amministrazione COMUNE di TERNI Incarico attuale COORDINATORE TECNICO (P.O.)

Dettagli

www.agenziaterritorio.gov.it

www.agenziaterritorio.gov.it Allegato 1 alla Circolare n. 7 della Direzione dell Agenzia prot. n. del 15.12.2006 Allegato tecnico MODALITÀ TECNICHE PER LA FORNITURA DEI DATI CATASTALI ATTRAVERSO IL PORTALE PER I COMUNI ED IL STEMA

Dettagli

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema.

Smart. SUAP Area Tecnico Territoriale. Descrizione sintetica. Funzionalità principali SCHEDA PRODOTTO. Dematerializzazione. Sistema. SCHEDA PRODOTTO Descrizione sintetica Il modulo consente di gestire i procedimenti amministrativi legati alle sportello unico per le attività produttive. Fa parte dell area dedicata alla componente tecnico

Dettagli

Allegato Tecnico IcarER

Allegato Tecnico IcarER Allegato Tecnico IcarER Nota di lettura 1 Descrizione del Servizio 1.1 Definizioni e Acronimi 1.2 Descrizione generale 1.2.1 Accordo di servizio 1.3 Descrizione dei servizi offerti 1.3.1 Gestione in service

Dettagli

Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano.

Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano. Il SIT integrato della Comunità Montana Valtellina di Tirano. Giovanni Di Trapani(*), Franco Guzzetti (**) e Paolo Viskanic (***) *) Comunità Montana Valtellina di Tirano, Via Maurizio Quadrio 11, I-23037

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Procedura ristretta n. 2/2006 per l affidamento della progettazione, realizzazione e gestione di componenti di cooperazione applicativa,

Dettagli

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO

PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO Associazione dei Comuni del Comprensorio TRIGNO-SINELLO PROGETTO: SVILUPPO PIATTAFORME ICT INTERATTIVE SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GESTIONE AMBIENTALE E DEL TERRITORIO RELAZIONE TECNICA E CRONOPROGRAMMA

Dettagli

COMUNE DI CASTELCUCCO

COMUNE DI CASTELCUCCO COMUNE DI CASTELCUCCO Piano di informatizzazione delle procedure per la presentazione delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni ai sensi art. 24, comma 3 bis D.L. n. 90/2014 e s.m.i. SOMMARIO 1 CONTESTO

Dettagli

IL PROGETTO DATA BASE TOPOGRAFICO DELLA PROVINCIA DI SONDRIO Sondrio 21 dicembre 2010

IL PROGETTO DATA BASE TOPOGRAFICO DELLA PROVINCIA DI SONDRIO Sondrio 21 dicembre 2010 IL PROGETTO DATA BASE TOPOGRAFICO DELLA PROVINCIA DI SONDRIO Sondrio 21 dicembre 2010 GLI STRUMENTI FONDAMENTALI DI GOVERNO DEL TERRITORIO LR 12/2005 Art. 3 SITI Art. 4 VAS Art. 5 OSSERVATORIO PERMANENTE

Dettagli

Catalogo Servizi PSR Della Regione Emilia-Romagna Versione 1.0

Catalogo Servizi PSR Della Regione Emilia-Romagna Versione 1.0 Catalogo Servizi PSR Della Regione Emilia-Romagna Versione 1.0 1 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Le Anagrafi Fondanti... 4 3 I Servizi di Back end... 11 4 I Servizi di Front end... 15 2 1 Introduzione Il

Dettagli

Prot: Del: Allegato Capitolato Tecnico. Sistema GAIA. Sistema informativo di governo dell Ambiente e flussi informativi ambientali verso gli utenti

Prot: Del: Allegato Capitolato Tecnico. Sistema GAIA. Sistema informativo di governo dell Ambiente e flussi informativi ambientali verso gli utenti REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO TERRITORIO ED AMBIENTE Via Ugo La Malfa, 169 Palermo Prot: Del: Allegato Capitolato Tecnico Sistema GAIA Sistema informativo di governo dell Ambiente e

Dettagli

Richiesta Contributo alla Ricostruzione Domanda ed Istruttoria Comunale. 6 settembre 2012

Richiesta Contributo alla Ricostruzione Domanda ed Istruttoria Comunale. 6 settembre 2012 COMMISSARIO DELEGATO PER LA RICOSTRUZIONE SISTEMA INFORMATIVO PER LA RICOSTRUZIONE Ordinanza n. 23 del 14 agosto 2012 Ordinanza n. 29 del 28 agosto 2012 e s.m.i. Richiesta Contributo alla Ricostruzione

Dettagli

Moka imprese: la georeferenziazione del registro imprese della regione Emilia-Romagna

Moka imprese: la georeferenziazione del registro imprese della regione Emilia-Romagna Moka imprese: la georeferenziazione del registro imprese della regione Emilia-Romagna Maria Luisa Garberi, Giovanni Belvederi Servizio Sistemi informativi geografici, Regione Emilia-Romagna, Viale Silvani

Dettagli

Domenico Longhi. Dalla Informazione Geografica alla Infrastruttura Geografica. Le attività delle Regioni

Domenico Longhi. Dalla Informazione Geografica alla Infrastruttura Geografica. Le attività delle Regioni Dalla Informazione Geografica alla Infrastruttura Geografica Le attività delle Regioni Il nuovo contesto EUROPA INSPIRE INfrastructure for SPatial InfoRmation in Europe Lo sviluppo dei sistemi informativi

Dettagli

26/09/13 Soluzioni di Riuso

26/09/13 Soluzioni di Riuso Soluzione RIUSO159 Sistema Informativo territoriale: Il Datawarehouse Geografico proposta da Provincia di Brescia Sezione 1 - Amministrazione proponente e soluzione proposta Tipologia di Amministrazione

Dettagli

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei

Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione. Gara a procedura aperta n. 1/2007. per l appalto dei Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione Gara a procedura aperta n. 1/2007 per l appalto dei Servizi di rilevazione e valutazione sullo stato di attuazione della normativa vigente

Dettagli

9. PROGETTIAMO UN GIS

9. PROGETTIAMO UN GIS 9. PROGETTIAMO UN GIS 9.1 Introduzione Abbiamo approfondito nei capitoli precedenti le singole componenti di un SIT, le funzioni necessarie nelle diverse fasi di elaborazione dei dati, la generazione di

Dettagli

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009)

CeBAS. Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) CeBAS Centrale Bandi e Avvisi Pubblici Regionali (DGR n. 1556 del 11.09.2009) Introduzione Il progetto CEBAS: la finalità è di migliorare l efficienza operativa interna dell Ente rispondere alle aspettative

Dettagli

ACSOR OPEN 9 settembre 2010

ACSOR OPEN 9 settembre 2010 Progetti ELI-CAT / ELI-FIS Gestione digitale integrata dei servizi locali in materia fiscale e e catastale mediante modelli di cooperazione applicativa ACSOR OPEN 9 settembre 2010 Versione 1.0 1 Indice

Dettagli

IL Catasto Geografico

IL Catasto Geografico IL Catasto Geografico Dario Dominico (*), Fabrizio Veronesi (**), Giuseppe Mansini (**) *Provincia di Brescia, Servizio Cartografia e Gis **Comunità Montana di Valle Trompia, Servizio Polo Catastale e

Dettagli

Moka Web La nuova architettura Moka

Moka Web La nuova architettura Moka Web La nuova architettura Moka Moka Web La nuova architettura Moka Cosa era il vecchio Moka Alla fine degli anni 90 la Regione Emilia-Romagna decise di realizzare uno strumento che rendesse facilmente

Dettagli

Sistema Informativo Territoriale. DB topografico e toponomastica. DC Pianificazione e Controlli Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica

Sistema Informativo Territoriale. DB topografico e toponomastica. DC Pianificazione e Controlli Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica DC Pianificazione e Controlli Settore Sistemi Integrati per i Servizi e Statistica Sistema Informativo Territoriale DB topografico e toponomastica Comune di Milano 2 L esistenza di una buona cartografia

Dettagli

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6

P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 Comune di Sospirolo P r o v i n c i a d i B e l l u n o l o c. Ca p o l u o g o, n. 1 0 5 3 2 0 3 7 S o s p i r o l o P. I. 0 0 1 6 4 1 1 0 2 5 6 PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione

Dettagli

Database Topografico e Catasto: Integrazione Cartografica delle Banche Dati Territoriali. Franco Guzzetti, Alice Pasquinelli Politecnico di Milano

Database Topografico e Catasto: Integrazione Cartografica delle Banche Dati Territoriali. Franco Guzzetti, Alice Pasquinelli Politecnico di Milano Database Topografico e Catasto: Integrazione Cartografica delle Banche Dati Territoriali Franco Guzzetti, Alice Pasquinelli Politecnico di Milano Abstract La Lr 12/2005 di Regione Lombardia istituisce

Dettagli

Azione 1 CAPITOLATO TECNICO

Azione 1 CAPITOLATO TECNICO Azione 1 Conversione della CTR scala 1:5000, ed. 1998 e successivi aggiornamenti, qualora disponibili, in database topografico CAPITOLATO TECNICO 1 PREMESSA La Regione Campania nell ambito del complessivo

Dettagli

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO

ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO ALLEGATO C STANDARD TECNICI DELLA BORSA CONTINUA NAZIONALE DEL LAVORO Standard tecnici Gli standard tecnici di riferimento adottati sono conformi alle specifiche e alle raccomandazioni emanate dai principali

Dettagli

Programma ELISA - Proposta progettuale

Programma ELISA - Proposta progettuale più dei soggetti aggregati o aggregandi Cofinanziamenti provenienti da enti esterni all aggregazione costituita o costituenda e diversi dal finanziamento comma 893 TOTALE Il Progetto si inquadra nell ambito

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE ALLE COMUNITA (SIT2COM) Cagliari Febbraio 2007

SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE ALLE COMUNITA (SIT2COM) Cagliari Febbraio 2007 SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE ALLE COMUNITA (SIT2COM) Cagliari Il team di progetto Assessorato degli Enti Locali Finanze ed Urbanistica Direzione Generale della Pianificazione Urbanistica Territoriale

Dettagli

OT-online. online: Soluzione Web per la Georeferenziazione dei Soggetti Ambientali PROVINCIA DI VERCELLI. Oriana Benazzi

OT-online. online: Soluzione Web per la Georeferenziazione dei Soggetti Ambientali PROVINCIA DI VERCELLI. Oriana Benazzi OT-online online: Soluzione Web per la Georeferenziazione dei Soggetti Ambientali Oriana Benazzi Settore Tutela Ambientale COS E OT-online Soluzione software per la consultazione e la georeferenziazione

Dettagli

I Decreti Ministeriali 10 novembre 2011 in materia di regole tecniche per i dati territoriali

I Decreti Ministeriali 10 novembre 2011 in materia di regole tecniche per i dati territoriali DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Seconda edizione I Decreti Ministeriali 10 novembre 2011 in materia di regole tecniche per i dati territoriali Relatore: Gian Bartolomeo Siletto

Dettagli

L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova

L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova n. 4-2014 L aspetto digital della Smart City: il Geoportale del Comune di Genova Rosanna Garassino, Danilo Bertini, Marco D Orazi Sommario: 1. Introduzione 2. Un po di storia 3. Il DB Oggetti 4. Il Catasto

Dettagli