HSBC Bank PLC. 30 settembre Nota societaria Credit. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche. Inizio di copertura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "HSBC Bank PLC. 30 settembre 2010. Nota societaria Credit. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche. Inizio di copertura"

Transcript

1 HSBC Bank PLC HSBC Bank (S&P: AA/Stabile; Moody s: Aa2/Negativo; Fitch: AA/Stabile) HSBC: i risultati del 1 semestre beneficiano di un forte miglioramento nella qualità del credito HSBC Bank è direttamente e interamente controllata da HSBC Holdings, la società madre di uno dei principali gruppi finanziari europei (con 115,1 miliardi di sterline di capitalizzazione di mercato al 29 settembre 2010; fonte Bloomberg), che fornisce una vasta gamma di servizi bancari/ finanziari. Il gruppo presenta un elevata diversificazione geografica e una significativa esposizione verso i mercati emergenti, tra cui l'asia e l'america Latina. Il posizionamento competitivo nei mercati emergenti rappresenta un fattore chiave della strategia del management. I risultati del 1 semestre 2010 sono stati complessivamente positivi, con l utile ante tasse a 11,1 miliardi di dollari, grazie alla netta flessione degli accantonamenti per rischi su crediti e alla riduzione di valore delle passività, collegata a movimenti degli spread. In termini assoluti il costo del rischio di credito è abbastanza elevato, ma il trend segnala un progressivo miglioramento. Nota societaria Credit Inizio di copertura Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche Ricerca per Investitori privati e PMI Serena Marchesi Analista Finanziario Anche i coefficienti patrimoniali evidenziano un irrobustimento. Gli aumenti di capitale effettuati nel corso del 2009 e i risultati del 1 semestre 2010 hanno, infatti, consentito di portare il Tier 1 ratio all 11,5% e il Core Tier 1 al 9,9%. I risultati dello stress test di luglio hanno confermato che la situazione patrimoniale è relativamente robusta, sia in termini assoluti che in termini relativi, confrontando i ratio di HSBC con quelli delle principali banche europee, nei diversi scenari. HSBC può contare su di una valutazione creditizia elevata da parte di tutte le principali agenzie di rating, che collocano il gruppo nel suo complesso e la banca in area doppia A. ll rating assegnato alla banca coincide con quello del gruppo, salvo nel caso di S&P che assegna a HSBC Bank una valutazione di un gradino più elevata in virtù dell agevole accesso al mercato dei capitali, dell elevata liquidità e dell importanza sistemica della banca sul mercato inglese. Il rischio percepito dal mercato su questo emittente appare negli ultimi mesi sistematicamente inferiore al rischio complessivo sugli emittenti finanziari, quale espresso dall indice Itraxx Finanziario Senior. Attualmente il CDS a 5 anni è in area 75pb. Struttura semplificata del Gruppo HSBC HSBC Holdings Plc HSBC Latin America Holdings Ltd HSBC Mexico SA HSBC Finance (Netherlands) HSBC Overseas Holdings (UK) Ltd HSBC Bank Plc6 Fonte: elaborazioni Intesa Sanpaolo su informazioni reperibili sul sito del Gruppo

2 Overview e strategia HSBC Bank è direttamente e interamente controllata da HSBC Holdings, la società madre con sede nel Regno Unito di un gruppo più esteso e geograficamente diversificato che fornisce una vasta gamma di servizi bancari e finanziari. Il network internazionale comprende oltre sedi distribuite in 187 paesi e sei principali aree geografiche: Europa, Hong Kong, Asia, Estremo Oriente, Nord America ed America Latina. La struttura del Gruppo A sua volta HSBC Bank è una società a responsabilità limitata (public limited company, assimilabile ad una SpA) ed è la holding company delle attività bancarie e finanziarie europee. Sulla base degli ultimi dati ufficialmente disponibili (30 giugno 2010), HSBC Bank e le sue controllate attive in Francia, Germania, Svizzera e Turchia rappresentano circa il 49% degli attivi totali del Gruppo e il 38% circa degli utili prima delle tasse. 1 Con una capitalizzazione di mercato pari a circa 115,1 miliardi di sterline (dati aggiornati al 29 settembre 2010; fonte Bloomberg) HSBC Holdings è dimensionalmente uno dei principali gruppi finanziari europei. Il titolo azionario, quotato sulla Borsa di Londra, ha registrato da inizio anno un ritorno totale negativo del -6,8% (dati aggiornati ai prezzi di chiusura del 29 settembre 2010; fonte Bloomberg), ma dall inizio della crisi il titolo ha ampiamente sovraperformato sia l Eurostoxx 600 che l indice bancario settoriale dell Eurostoxx (si cfr. grafico). Capitalizzazione di borsa e performance azionaria La performance di HSBC rispetto al mercato dall inizio della crisi finanziaria 120 DJStoxx600 Settore Bancario HSBC dic-07 mar-08 giu-08 set-08 dic-08 mar-09 giu-09 set-09 dic-09 mar-10 giu-10 set-10 Nota: indici e quotazioni normalizzati: dicembre 2007=100. Fonte: elaborazioni Intesa Sanpaolo su dati Bloomberg Il Governo inglese non è presente nell azionariato di HSBC. Diversamente da altre importanti banche britanniche, come Lloyds (in cui il governo ha una partecipazione del 41%) e Royal Bank of Scotland (per l 83% di proprietà dello stato), HSBC è riuscita a superare la crisi finanziaria senza avvalersi del sostegno finanziario diretto dello Stato inglese. Ad inizio 2009 HSBC ha lanciato un maxi aumento di capitale da 12,5 miliardi di sterline. L operazione di ricapitalizzazione ha rafforzato i ratio patrimoniali e ha fornito mezzi freschi per cogliere eventuali opportunità di crescita sui mercati valutati come più promettenti. Azionariato 1 I valori espressi in sterline ( ) sono stati convertiti in dollari (USD) sulla base del cambio puntuale al (1,4959) per le voci di stato patrimoniale e al cambio medio del 1 semestre 2010 (1,5250) per quelle di conto economico. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche 2

3 Le principali aree di business del Gruppo sono rappresentate da: Aree di business 1. Personal Financial Services e Commercial Banking. Le due divisioni offrono una vasta gamma di servizi finanziari a clientela privata e a imprese commerciali di ogni dimensione, residenti e/o operanti sia nel Regno Unito che all estero; 2. Global Banking and Markets. La divisione è indirizzata ad offrire prodotti/soluzioni finanziarie per clienti istituzionali in tutto il mondo. L attività è organizzata in quattro aree di business: Global Markets, Global Banking, Principal Investments e HSBC Global Asset Management; 3. Private Banking. L operatività della business Unit (BU) punta a soddisfare le complesse esigenze finanziarie di individui e famiglie, offrendo servizi leader in settori come il credito, consulenza su hedge funds, programmazione immobiliare e consulenza in materia di investimenti. Come si può vedere dal grafico l area Global Banking and Markets ha contribuito in maniera determinante alla formazione dell utile consolidato ante tasse. Utile ante tasse per divisione nel 1 semestre 2010 (dati %) 60% 50% 50,7% 40% 30% 28,9% 20% 10% 10,5% 5,0% 4,9% 0% Personal Financial Services Commercial Banking Global Banking and Markets Private Banking Altre attività Fonte: Relazione semestrale giugno 2010 Il gruppo presenta un elevata diversificazione geografica e una significativa esposizione verso i mercati emergenti, tra cui l'asia e l'america Latina (oltre il 50% dell utile ante tassazione nel 1 semestre 2010; si cfr. grafico). L esposizione verso i mercati emergenti come... Il contributo percentuale delle diverse aree geografiche all utile ante tasse 35% 30% 25% 31,70% 25,90% 26,90% 20% 15% 10% 5% 3,10% 4,40% 8% 0% Europa Hong Kong Resto dell'asia Medio Oriente Nord America America Latina Nota: dati aggiornati al 1 semestre Fonte: Relazione semestrale giugno 2010 Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche 3

4 Tale fattore ha permesso a HSBC di registrare risultati migliori rispetto ai competitor europei nella fase acuta della crisi e rappresenta un caposaldo della strategia del Gruppo. In occasione dell ultima semestrale (giugno 2010) il management ha dichiarato che il focus del Gruppo è raggiungere una posizione competitiva migliore dei concorrenti sui mercati emergenti, pur mantenendo una patrimonializzazione adeguata e una sufficiente liquidità 2. La leadership nei mercati emergenti è stata potenziata attraverso investimenti addizionali in India, Cina, Vietnam e Kazakhstan. L allargamento della base clienti registrato dalla banca commerciale è stato possibile grazie alla presenza nei mercati emergenti, che hanno contribuito all 85% dei nuovi clienti. Secondo quanto riportato dal Gruppo, i mercati emergenti contribuiscono con oltre il 50% della clientela (si confronti grafico)....fattore chiave nella strategia del Gruppo I clienti della banca commerciale suddivisi per mercati di provenienza Mercati sviluppati 48% Mercati emergenti 52% Fonte: Presentazione risultati 1 semestre 2010 Risultati consolidati del 1 semestre 2010 Il Gruppo HSBC, di cui fa parte HSBC Bank, ha chiuso il 1 semestre 2010 con un utile operativo ante perdite su crediti pari a 35,5 mld di dollari, in aumento del 2,3% rispetto al medesimo semestre del Il margine di interesse è calato del 3,8% a 19,7 miliardi di dollari e gli utili da trading hanno accusato una flessione significativa, in linea con le dinamiche che hanno caratterizzato tutto il settore bancario europeo. L utile ante tasse è però più che raddoppiato a 11,1 miliardi di dollari, grazie alla netta flessione degli accantonamenti per rischi su crediti (-46% circa), che si sono portati a 7,5 miliardi di dollari, cioè al livello minimo dall'inizio della crisi finanziaria. Il trend è stato supportato dal miglioramento delle condizioni economiche e dalla riduzione delle esposizioni a maggior rischio nonché dall inasprimento degli standard per la concessione dei prestiti. Al miglioramento dell utile netto ha contribuito anche la riduzione di valore delle passività, collegata a movimenti degli spread. Nel 1 semestre 2010 tale posta ha inciso positivamente sull utile ante-tasse per 1,1 mld di dollari. L utile underlying che esclude l impatto della posizione debitoria, l effetto dei movimenti valutari (importanti per un gruppo con un operatività globale) e le variazioni del perimetro di consolidamento, collegate ad acquisizioni e dismissioni è stato pari a 9,6 mld di dollari (+30% circa rispetto al 1 semestre del 2009). I risultati del 1 semestre beneficiano della flessione negli accantonamenti per rischi su crediti 2 Riportiamo qui di seguito alcuni stralci della Relazione Semestrale di HSBC Holdings diffusa il 2 agosto At HSBC, we have a clear and distinctive strategy. It is to rebalance the Group towards the needs of a fast-changing global economy, while keeping our strong capital and liquidity position. Our focus is therefore to build upon our unrivalled franchise in emerging markets. We continued to rebalance our assets steadily towards the world s emerging markets and to build new revenue streams across the Group, positioning the business for sustainable growth. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche 4

5 Dati economici chiave Dati in milioni di dollari 1 sem sem Var. % Var. % Margine di interesse (net interest income) , ,3 Commissioni , ,8 Utili da trading , ,4 Utile operativo totale ante perdite su crediti , ,0 Rettifiche ed accantonamenti su crediti , ,2 Utile operativo ante tasse , ,9 Utile netto , ,0 Asset totali , ,1 Fonte: Relazione semestrale giugno 2010, Bilancio 2009 e Presentazioni anni vari scaricabili sul sito internet del Gruppo Dopo tre anni di perdite legate ai mutui subprime nella divisione Consumer finance, le operazioni nordamericane di HSBC hanno registrato un utile pre-tasse pari a 492 milioni di dollari, rispetto ad una perdita pari a 3,7 mld di dollari nel 1 semestre del La flessione degli accantonamenti necessari a coprire i rischi sul credito trova riscontro in un miglioramento del costo del rischio di credito, calcolato in rapporto al portafoglio crediti medio. Il miglioramento è stato particolarmente evidente negli USA, ove le perdite e gli accantonamenti sono drasticamente diminuiti a 4,6 mld di dollari (da 7,9 mld di dollari nel 1 semestre 2009). In termini assoluti il cost of risk resta piuttosto elevato, ma il trend appare in deciso miglioramento. Cost of risk sempre elevato, ma in miglioramento Costo del rischio di credito annualizzato 4% 3% 3,10% 2,60% 2% 2% 2,50% 1,70% 1% dic-07 giu-08 dic-08 giu-09 dic-09 giu-10 Fonte: Relazione semestrale giugno 2010 I coefficienti patrimoniali appaiono a livello consolidato in progressivo miglioramento. Coefficienti patrimoniali Andamento del Tier 1 ratio e del Core Tier 1 ratio 12,0% 11,0% 10,0% 9,0% Tier 1 ratio 10,1% 10,3% 9,0% 8,8% Core tier 1 ratio 10,8% 9,4% 11,1% 9,7% 11,5% 9,9% 8,0% giu-09 set-09 dic-09 mar-10 giu-10 Fonte: Relazione semestrale giugno 2010, Bilancio 2009 Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche 5

6 Gli aumenti di capitale effettuati nel corso del 2009 e i risultati del 1 semestre 2010 hanno, infatti, consentito di portare il Tier 1 ratio all 11,5% e il Core Tier 1 al 9,9% (si confronti grafico pagina precedente). Inoltre i risultati dello stress test reso pubblico a fine luglio hanno confermato che la situazione patrimoniale è relativamente robusta, sia in termini assoluti che in termini relativi (confrontando i ratio di HSBC con quelli delle principali banche europee, nei diversi scenari). 3 Risultati relativi al Tier 1 ratio di selezionate banche europee Paese Istituto Dato a dic. Scenario Scenario Shock per 2009 benchmark avverso debito sovrano Germania Commerzbank 10,5 10,5 9,3 9,1 Deutsche Bank 12,6 13,2 10,3 9,7 Dz Bank 9,9 10,4 9,2 8,7 Hypo Real Estate Holding 9,4 7,8 5,3 4,7 Francia BNP Paribas 10,1 11,4 9,7 9,6 Crédite Agricole 9,7 10,6 9,2 9,0 Société Générale 10,7 11,9 10,2 10,0 Italia Banco Popolare 7,7 7,8 7,4 7,0 Intesa San Paolo 8,3 9,8 8,8 8,2 Monte dei Paschi di Siena 7,5 7,6 6,8 6,2 Unicredit 8,6 10,0 8,1 7,8 Unione Banche Italiane 8,0 7,6 7,1 6,8 Spagna Espirito Santo Financial 7,7 9,2 7,4 6,9 Grupo BBVA 9,4 10,6 9,6 9,3 Grupo Santander 10,0 11,0 10,2 10,0 Belgio ABN/ Fortis 13,0 12,0 10,3 9,9 Dexia 12,3 13,4 11,2 10,9 KBC Bank 10,9 12,2 9,79 9,4 Regno Unito Barclays 13,0 15,8 13,9 13,7 HSBC 10,8 11,7 10,4 10,2 Lloyds Banking Group 9,6 10,8 9,4 9,2 Royal Bank of Scotland 14,4 14,1 11,7 11,2 Olanda Ing Bank 10,2 11,2 9,1 8,8 Radobank Group 14,1 14,8 12,7 12,5 SNS Bank 10,7 12,0 10,8 10,5 Grecia Agricultural Bank of Greece 8,4 10,7 8,9 4,4 Alpha Bank 11,6 12,3 10,9 8,2 Svezia Nordea 10,2 11,3 10,2 10,1 Danimarca Danske Bank 11,7 11,7 10,8 10,0 Irlanda Allied Irish Bank 7,0 9,5 7,2 6,5 Fonte: Committee of European Banking Supervisors Rating e CDS HSBC può contare su di una valutazione creditizia elevata da parte di tutte le principali agenzie di rating, che collocano il gruppo nel suo complesso e la banca in area doppia A. Le agenzie valutano il gruppo e la banca in area AA Come si può vedere dalla tabella riepilogativa sotto presentata il rating assegnato alla banca coincide con quello del gruppo, salvo nel caso di S&P che assegna alla banca una valutazione di un gradino più elevata in virtù dell agevole accesso al mercato dei capitali, dell elevata liquidità e dell importanza sistemica della banca sul mercato inglese. 3 Si ricorda che lo stress test prevede uno scenario avverso che si basa su di un ipotesi di ricaduta in recessione dell economia (scenario normalmente noto come double-dip ) e uno, ancora più negativo, che include uno specifico shock negativo sui tassi di interesse. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche 6

7 HSBC: i rating e le prospettive assegnati dalle principali agenzie S&P Moody s Fitch HSBC Bank Plc AA/Stabile Aa2/Negativo AA/Stabile HSBC Holdings AA-/Stabile Aa2/Negativo AA/Stabile Fonte: agenzie di rating Tra i principali fattori a sostegno del rating S&P segnala il modello di business robusto e discretamente diversificato (con tutte le aree che contribuiscono alla formazione dell utile consolidato) e la liquidità soddisfacente. Sul mercato britannico, HSBC Bank è presente come la quarta banca del paese e ha un network distributivo capillare (1.300 filiali). Le quote di mercato sono elevate in tutte le principali aree di business, anche se in nessuna detiene la leadership assoluta. L asset quality della banca appare in miglioramento. Il funding è supportato da una base stabile di depositi da parte della clientela, mentre i ratio patrimoniali sono valutati come soddisfacenti. Il rapporto tra i prestiti e i depositi rappresenta, indubbiamente, un punto di forza e un fattore di stabilità per il gruppo (83,6% nel 2008, 77,3% nel 2009 e sotto l 80% nel 1 semestre 2010; fonte Bilancio 2009 e Relazione semestrale 2010). Moody s evidenzia che il rating è supportato da un solido posizionamento competitivo sul mercato bancario europeo e dal sostegno implicito di HSBC Group, dal momento che HSBC Bank rappresenta una parte importante dell operatività complessiva del gruppo. I principali elementi di vulnerabilità sono costituiti dall esposizione verso i prodotti strutturati e dalle condizioni economiche ancora molto incerte dell economia inglese. A questo proposito i verbali dell ultima riunione della Bank of England (9 settembre 2010) sono risultati estremamente chiari ed espliciti nel segnalare un aumento dei rischi al ribasso sulla crescita. Il rating di HSBC Bank, secondo l agenzia Fitch, riflette l importanza del posizionamento competitivo sul mercato inglese, una corretta gestione del rischio e della liquidità da parte della banca e la relativa stabilità dei profitti operativi, che hanno evidenziato guadagni in grado di attenuare gli effetti negativi della debolezza dell economia inglese nel settore bancario retail e commerciale. L agenzia evidenzia, inoltre, che a sostenere il giudizio creditizio AA contribuiscono, da un lato, il collocamento di HSBC Bank tra i primi 5 gruppi bancari inglesi e, dall altro, il ruolo di principale società controllata all interno della holding HSBC Holdings Plc. Questi due fattori assicurano al gruppo un elevata probabilità di supporto da parte delle autorità britanniche e la garanzia di supporto da parte della casa madre HSBC Holdings Plc. Tuttavia, gli elementi di maggiore forza per il gruppo rimangono la gestione della liquidità e il funding, che sono garantiti da depositi stabili e significativi da parte della clientela. Infine, anche i coefficienti patrimoniali sono discreti e in miglioramento. Come si può vedere dal grafico, il rischio percepito dal mercato su questo emittente appare negli ultimi mesi sistematicamente inferiore al rischio complessivo sugli emittenti finanziari, quale espresso dall indice Itraxx Finanziario Senior. Attualmente il CDS a 5 anni è in area 75pb ed è inferiore a quello delle più importanti banche operanti nel Regno Unito (Barclays 124pb circa e Lloyds 183pb circa; fonte Bloomberg, dati aggiornati al 28 settembre 2010). S&P Moody s Fitch Il rischio emittente percepito sul mercato Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche 7

8 CDS a 5 anni Senior: HSBC verso Indice Itraxx Finanziario Senior HSBC CDS 5Y Senior Indice Finanziario Senior 5Y 0 dic-07 apr-08 ago-08 dic-08 apr-09 ago-09 dic-09 apr-10 ago-10 Nota: dati aggiornati al Fonte: elaborazioni Intesa Sanpaolo su dati Bloomberg Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche 8

9 Legenda Asset Swap Spread (ASW) Bias Credit Default Swap (CDS) Credit Watch Indice EMBIG Indice Euro EMBIG Indici Itraxx Outlook Rating Relazione prezzo-rendimento Spread Titoli Governativi (Benchmark Spread) Tassi reali Total Return Si ottiene dalla differenza tra il rendimento effettivo a scadenza di un titolo corporate/emergente e il tasso fisso di un contratto swap di pari durata. In caso di allargamento degli ASW gli investitori, percependo una situazione di maggiore rischiosità (a livello di singolo emittente/paese), richiedono un rendimento (o premio al rischio) più elevato sui titoli corporate/emergenti Orientamento di politica monetaria (espansivo o restrittivo) da parte della Banca Centrale I CDS sono contratti che consentono di assicurarsi contro il rischio di insolvenza di un emittente (corporate o sovrano) attraverso il pagamento di un premio periodico Indica una prossima revisione del rating in senso positivo (Positive Credit Watch) o negativo (Negative Credit Watch) da parte di un agenzia di rating Indice JPMorgan che raggruppa i titoli emergenti denominati in dollari che soddisfano determinati criteri di liquidità Indice JPMorgan che raggruppa i titoli emergenti denominati in euro che soddisfano determinati criteri di liquidità Gli indici Itraxx sono indici europei di CDS e rappresentano il prezzo medio delle coperture da un possibile default di un basket di emittenti obbligazionari. I principali indici sono: l indice Europe (125 nomi Investment Grade), HiVol (30 nomi non finanziari ) e Crossover (50 nomi non finanziari aventi rating sub-investment grade) Giudizio sulle prospettive future di un emittente (Positivo, Stabile, Negativo) Valutazione sintetica attribuita ad emittenti di obbligazioni da parte di agenzie specializzate che determinano il grado di solidità finanziaria ed affidabilità della società/paese emittente. In funzione della capacità di ripagare il debito, le agenzie di rating classificano le società/paesi in investment grade e in speculative grade (società/paesi che presentano un rischio di insolvenza da medio ad elevato) Il prezzo di un obbligazione è in relazione inversa al rendimento a scadenza della stessa Differenza di rendimento di un titolo corporate/emergente rispetto ad un titolo governativo di pari durata Tassi di interesse al netto del tasso d inflazione Risultato di un investimento sotto forma di percentuale rispetto all'importo investito. Il rendimento viene calcolato considerando i flussi di cassa prodotti dall'investimento, come dividendi e cedole, nonché gli eventuali guadagni e/o perdite in conto capitale I rating delle agenzie a confronto S&P e Fitch Moody s Investment grade AAA Aaa AA+ Aa1 AA Aa2 AA- Aa3 A+ A1 A A2 A- A3 BBB+ Baa1 BBB Baa2 BBB- Baa3 Speculative grade (o high yield) BB+ Ba1 BB Ba2 BB- Ba3 B+ B1 B B2 B- B3 CCC+ Caa1 CCC Caa2 CCC- Caa3 CC Ca C C D D Fonte: elaborazioni Intesa Sanpaolo da siti agenzie Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche 9

10 Avvertenza generale Il presente documento è una ricerca in materia di investimenti preparata e distribuita da Intesa Sanpaolo SpA, banca di diritto italiano autorizzata alla prestazione dei servizi di investimento dalla Banca d Italia, appartenente al Gruppo Intesa Sanpaolo. Il presente documento è anche distribuito da Banca IMI, banca autorizzata in Italia e soggetta al controllo di Banca d Italia e Consob per lo svolgimento dell attività di investimento appartenente al Gruppo Intesa Sanpaolo. Le informazioni fornite e le opinioni contenute nel presente documento si basano su fonti ritenute affidabili e in buona fede, tuttavia nessuna dichiarazione o garanzia, espressa o implicita, è fornita da Intesa Sanpaolo relativamente all accuratezza, completezza e correttezza delle stesse. Le opinioni, previsioni o stime contenute nel presente documento sono formulate con esclusivo riferimento alla data di redazione del presente documento, e non vi è alcuna garanzia che i futuri risultati o qualsiasi altro evento futuro saranno coerenti con le opinioni, previsioni o stime qui contenute. Qualsiasi informazione contenuta nel presente documento potrà, successivamente alla data di redazione del medesimo, essere oggetto di qualsiasi modifica o aggiornamento da parte di Intesa Sanpaolo, senza alcun obbligo da parte di Intesa Sanpaolo di comunicare tali modifiche o aggiornamenti a coloro ai quali tale documento sia stato in precedenza distribuito. Lo scopo del presente documento è esclusivamente informativo. In particolare, il presente documento non è, né intende costituire, né potrà essere interpretato, come un documento d offerta di vendita o sottoscrizione, ovvero come un documento per la sollecitazione di richieste d acquisto o sottoscrizione, di alcun tipo di strumento finanziario. Nessuna società del Gruppo Intesa Sanpaolo, né alcuno dei suoi amministratori, rappresentanti o dipendenti assume alcun tipo di responsabilità (per colpa o diversamente) derivante da danni indiretti eventualmente determinati dall utilizzo del presente documento o dal suo contenuto o comunque derivante in relazione con il presente documento e nessuna responsabilità in riferimento a quanto sopra potrà conseguentemente essere attribuita agli stessi. Le società del Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo, i loro amministratori, rappresentanti o dipendenti (ad eccezione degli Analisti Finanziari e di coloro che collaborano alla predisposizione della ricerca) e/o le rispettive famiglie possono detenere posizioni lunghe o corte in qualsiasi strumento finanziario menzionato nel presente documento ed effettuare, in qualsiasi momento, vendite o acquisti sul mercato aperto o altrimenti. I suddetti possono inoltre effettuare, aver effettuato, o essere in procinto di effettuare vendite e/o acquisti, ovvero offerte di compravendita relative a qualsiasi strumento di volta in volta disponibile sul mercato aperto o altrimenti. Con il presente documento Intesa Sanpaolo dà avvio nell ambito della produzione di note societarie di credito rivolte alla clientela retail alla copertura delle informazioni relative a HSBC Bank. Il presente documento è distribuito da Banca IMI e Intesa Sanpaolo, a partire dallo stesso giorno del suo deposito presso Consob, esclusivamente a soggetti residenti in Italia e verrà messo a disposizione del pubblico indistinto attraverso il sito internet di Banca IMI (www.bancaimi.com) e di Intesa Sanpaolo (www.intesasanpaolo.com). Nota metodologica L analisi delle obbligazioni e degli emittenti della presente pubblicazione si basa sui rating delle principali agenzie (Fitch, Moody s e Standard&Poor s), sui dati ufficiali pubblicati nelle relazioni periodiche (trimestrali, semestrali ed annuali) della Società, sulle previsioni macroeconomiche realizzate dal Servizio Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo e sulla valutazione delle prospettive del merito di credito degli emittenti, anche sulla base delle informazioni estrapolabili dalle quotazioni di mercato (Asset Swap Spread delle obbligazioni e CDS sull emittente). Comunicazione dei potenziali conflitti di interesse Intesa Sanpaolo dichiara i seguenti interessi e conflitti di interesse ai sensi degli articoli 69-quater e 69-quinquies, del regolamento adottato con delibera Consob n del , e successive modificazioni ed integrazioni e dell art. 24 del Regolamento della Banca d Italia e della Consob ai sensi dell art. 6, comma 2-bis del Testo Unico della Finanza. La Banca ha posto in essere idonei meccanismi organizzativi e amministrativi (information barriers), al fine di prevenire ed evitare conflitti di interesse in rapporto alle raccomandazioni prodotte. Per maggiori informazioni si rinvia al documento Policy per studi e ricerche e all estratto del Modello aziendale per la gestione delle informazioni privilegiate e dei conflitti di interesse a disposizione sul sito internet di Intesa Sanpaolo (www.intesasanpaolo.com). Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche 10

11 Certificazione dell analista L analista che ha predisposto la presente ricerca in materia di investimenti, il cui nome e ruolo sono riportati nella prima pagina del documento, dichiara che: (a) le opinioni espresse sulla Società citata nel documento riflettono accuratamente l opinione personale, obiettiva, indipendente, equa ed equilibrata dell analista; (b) non è stato e non verrà ricevuto alcun compenso diretto o indiretto in cambio delle opinioni espresse. Altre indicazioni 1. Né l analista né qualsiasi altra persona della sua famiglia hanno interessi finanziari nei titoli della Società citata nel documento. 2. Né l analista né qualsiasi altra persona della sua famiglia operano come funzionari, direttori o membri del Consiglio d Amministrazione nella Società citata nel documento. 3. L analista citata nel documento non riceve bonus, stipendi o qualsiasi altra forma di compensazione basati su specifiche operazioni di investment banking. Disclosure 4. Banca IMI svolge il ruolo di Responsabile del Collocamento a favore di HSBC Bank Plc nell'ambito dell emissione obbligazionaria di settembre Il presente documento è per esclusivo uso del soggetto cui esso è consegnato da Intesa Sanpaolo e non potrà essere riprodotto, ridistribuito, direttamente o indirettamente, a terzi o pubblicato, in tutto o in parte, per qualsiasi motivo, senza il preventivo consenso espresso da parte di Intesa Sanpaolo. Il copyright ed ogni diritto di proprietà intellettuale sui dati, informazioni, opinioni e valutazioni di cui alla presente scheda informativa è di esclusiva pertinenza del Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo, salvo diversamente indicato. Tali dati, informazioni, opinioni e valutazioni non possono essere oggetto di ulteriore distribuzione ovvero riproduzione, in qualsiasi forma e secondo qualsiasi tecnica ed anche parzialmente, se non con espresso consenso per iscritto da parte di Intesa Sanpaolo. Chi riceve il presente documento è obbligato ad uniformarsi alle indicazioni sopra riportate. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche - Responsabile Gregorio De Felice Responsabile Retail Research Analista Obbligazionario Paolo Guida Serena Marchesi Analista Azionario Fulvia Risso Ester Brizzolara Analista Valute e Materie prime Laura Carozza Mario Romani Piero Toia Research Assistant Cristina Baiardi Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche 11

01.09.2009 15.10.2009 28.11.2009 11.01.2010 24.02.2010 09.04.2010 23.05.2010

01.09.2009 15.10.2009 28.11.2009 11.01.2010 24.02.2010 09.04.2010 23.05.2010 Crédit Agricole (S&P: AA-/Negativo; Moody s: Aa1/Negativo; Fitch: AA-/Stabile) Le principali attività del gruppo bancario francese Il gruppo Crédit Agricole è il primo gruppo bancario in Francia e una

Dettagli

Dexia Crediop. Risultati 2011

Dexia Crediop. Risultati 2011 Risultati 2011 Prosegue il de-leveraging, perdita netta inferiore al 2010 Il futuro di Crediop condizionato dagli sviluppi del piano di riassetto Nel corso dell esercizio 2011 l operatività di Dexia Crediop

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti Il QE potrebbe rianimare il settore Nell ultimo rapporto sull immobiliare europeo Standard&Poor s guarda al settore con maggiore ottimismo. Grazie al QE (Quantitative

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti Fase di consolidamento in vista della ripresa Nel corso del 2015 il mercato immobiliare italiano e quello europeo dovrebbero lasciarsi alle spalle definitivamente le

Dettagli

Focus. BTP: una corsa lungo la curva. 10 aprile 2015. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche

Focus. BTP: una corsa lungo la curva. 10 aprile 2015. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche BTP: una corsa lungo la curva Considerando la nuova normalità in cui si muovono le valutazioni dei titoli di stato italiani e le caratteristiche tecniche relative al programma di acquisto titoli della

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato immobiliare europeo Nonostante uno scenario economico ancora fragile, il settore immobiliare europeo registra un clima di crescente ottimismo e fiducia. Il 2014

Dettagli

Mercato Immobiliare e Finanziamenti

Mercato Immobiliare e Finanziamenti Mercato Immobiliare e Finanziamenti Confronto europeo Un confronto a livello europeo sull'andamento del settore immobiliare nei diversi Paesi evidenzia quali sono i fattori che influenzano positivamente

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

Alessandra Annoni, Listed Products Banca IMI Mario Romani, Ufficio Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo

Alessandra Annoni, Listed Products Banca IMI Mario Romani, Ufficio Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo Relatori: Alessandra Annoni, Listed Products Banca IMI Mario Romani, Ufficio Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo Banca IMI: leader in Italia nei prodotti di Investimento Banca IMI è la banca d investimento

Dettagli

Flash Mercati. 15 luglio 2013. Nota giornaliera. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Flash Mercati. 15 luglio 2013. Nota giornaliera. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche Titolo Temi della giornata - Macro: PIL cinese inferiore ai primi 3 mesi dell anno, ma in linea con le attese. - Azionario: terza chiusura consecutiva in rialzo per Wall Street. Nota giornaliera - Governativi:

Dettagli

Ruolo delle Obbligazioni Bancarie Garantite nella strategia di raccolta di Intesa Sanpaolo

Ruolo delle Obbligazioni Bancarie Garantite nella strategia di raccolta di Intesa Sanpaolo Ruolo delle Obbligazioni Bancarie Garantite nella strategia di raccolta di Intesa Sanpaolo Roma, Giugno 2007 Indice Introduzione Uso del CB: il merito di credito di partenza Uso del CB: entità/qualità

Dettagli

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE

SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE SCENARIO 2008 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 1 SEMESTRE Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti - Responsabile Strategia Eurizon Capital SGR; Luca Mezzomo - Responsabile

Dettagli

Focus. BTP Italia: ottava emissione. 14 aprile 2015. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: ottava emissione. 14 aprile 2015. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche BTP Italia: ottava emissione Da ieri 13 aprile al 16 aprile 2015 si tiene il collocamento dell ottavo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente

Dettagli

Le tipologie di rischio

Le tipologie di rischio Le tipologie di rischio In ambito fi nanziario il rischio assume diverse dimensioni, a diversi livelli. La distinzione principale da delineare è fra rischio generico e rischio specifi co, valida per tutti

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Note: Var. pb 1g= variazione in pb giornaliera; Var. pb YTD= variazione in pb da inizio anno. Fonte: Bloomberg

Note: Var. pb 1g= variazione in pb giornaliera; Var. pb YTD= variazione in pb da inizio anno. Fonte: Bloomberg Aspettative contenute per l Eurogruppo Temi della giornata - Focus Cina: tassi di interesse ridotti per la terza volta in 6 mesi nel tentativo di spingere l'economia. - Azionario: i nuovi dati occupazionali

Dettagli

Patrimonio e Meccanismi di Pricing. Le basi per un confronto

Patrimonio e Meccanismi di Pricing. Le basi per un confronto Seminario di confronto tra il settore bancario e l attività immobiliare Patrimonio e Meccanismi di Pricing. Le basi per un confronto Intervento di Andrea Ragaini Direttore Centrale GRUPPO BANCA CARIGE

Dettagli

- Azionario: chiusura intorno alla parità per Wall Street, che sarà chiusa oggi per il giorno del Ringraziamento.

- Azionario: chiusura intorno alla parità per Wall Street, che sarà chiusa oggi per il giorno del Ringraziamento. Giornata interlocutoria, piazze USA chiuse Temi della giornata - Azionario: chiusura intorno alla parità per Wall Street, che sarà chiusa oggi per il giorno del Ringraziamento. - Titoli di Stato: le aspettative

Dettagli

HI Numen Credit Fund HEDGE INVEST INTERNATIONAL SICAV. Report Dicembre 2012

HI Numen Credit Fund HEDGE INVEST INTERNATIONAL SICAV. Report Dicembre 2012 HEDGE INVEST INTERNATIONAL SICAV Report Via Vittor Pisani 22-20124 Milano tel. +39 02 667441 - fax. +39 02 6674450 www.hedgeinvest.it POLITICA DI INVESTIMENTO L'obiettivo di HI Numen Credit Fund è generare

Dettagli

Focus. Ad hoc. apprezzamento. privati e PMI. Fulvia Risso Analista Finanziario. Mario Romani. disoccupazione. implicando

Focus. Ad hoc. apprezzamento. privati e PMI. Fulvia Risso Analista Finanziario. Mario Romani. disoccupazione. implicando GBP: forte nel post elezioni, la BoE rimanda il rialzo r Outlook: La sterlina è forte e scambiata a livelli alti contro tutte le principali valute dopo la pubblicazione dei verbali dell ultima riunione

Dettagli

Base Target High Dividend Scheda Sintetica - Informazioni specifiche

Base Target High Dividend Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche del fondo interno. INFORMAZIONI

Dettagli

Anthilia Capital Partners SGR. Scenario di mercato Focus su Anthilia Blue e Anthilia Yellow. Luglio 2013. Maggio 2011

Anthilia Capital Partners SGR. Scenario di mercato Focus su Anthilia Blue e Anthilia Yellow. Luglio 2013. Maggio 2011 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Scenario di mercato Focus su Anthilia Blue e Anthilia Yellow Luglio 2013 Anthilia Yellow, obbligazioni subordinate e Basilea III Anthilia Capital Partners SGR

Dettagli

CHALLENGE FUNDS Prospetto Semplificato

CHALLENGE FUNDS Prospetto Semplificato CHALLENGE FUNDS Prospetto Semplificato Pubblicato mediante deposito presso l Archivio Prospetti della CONSOB in data 31 gennaio 2012 Società di gestione Collocatore Unico 2/44 Il presente Prospetto Semplificato

Dettagli

Base Target 04/2022 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8

Base Target 04/2022 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Livelli tecnici e operatività 3 ottobre 2014 H: 08.14

Livelli tecnici e operatività 3 ottobre 2014 H: 08.14 Paniere FTSE Mib Livelli tecnici e operatività H: 08.14 Nota giornaliera Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche Analisi Tecnica Corrado Binda Analista Tecnico Sergio Mingolla Analista Tecnico Fonte:

Dettagli

1 Gruppo Unipol Bilancio Consolidato 2012

1 Gruppo Unipol Bilancio Consolidato 2012 Gestione patrimoniale e finanziaria Investimenti e disponibilità Operatività 2012 Gruppo Unipol perimetro ante acquisizione Premafin Durante il 2012 le politiche di investimento hanno perseguito, in un

Dettagli

IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE: CONGIUNTURA E PROBLEMI STRUTTURALI. Una finanza per la crescita Milano 12 giugno 2013

IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE: CONGIUNTURA E PROBLEMI STRUTTURALI. Una finanza per la crescita Milano 12 giugno 2013 IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE: CONGIUNTURA E PROBLEMI STRUTTURALI Giorgio Gobbi Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia Una finanza per la crescita Milano 12 giugno 2013

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono? Cosa sono le obbligazioni societarie e quali vantaggi offrono?

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO

PROSPETTO SEMPLIFICATO Allianz Global Investors Selection Funds plc (la Società ) (precedentemente Darta Investment Funds plc) PROSPETTO SEMPLIFICATO 26 giugno 2009 Il presente Prospetto Informativo Semplificato fornisce importanti

Dettagli

Euro Equity. DJ EuroStoxx. 3 ottobre 2014 H: 10.32. Range previsto per la settimana in corso: 3172 3234

Euro Equity. DJ EuroStoxx. 3 ottobre 2014 H: 10.32. Range previsto per la settimana in corso: 3172 3234 DJ EuroStoxx Future Scad. dicembre 2014 F- EUROSTOXX DIC 2014 (3,174.00, 3,188.00, 3,087.00, 3,102.00, -85.0000), Parabolic SAR (3,249.32), PS Adaptive Moving Average 3300 32 3200 31 H: 10.32 Nota giornaliera

Dettagli

Soluzioni Assicurativo/Finanziarie per Rispondere alle Esigenze di ALM degli Investitori Previdenziali

Soluzioni Assicurativo/Finanziarie per Rispondere alle Esigenze di ALM degli Investitori Previdenziali Soluzioni Assicurativo/Finanziarie per Rispondere alle Esigenze di ALM degli Investitori Previdenziali Contenuti 1. Tendenze nel Settore degli Investitori Previdenziali 2. Soluzioni Assicurativo/Finanziarie

Dettagli

BNP Paribas. MTA International Le nuove opportunità per i traders. Patrice Ménard. Marco Peyron

BNP Paribas. MTA International Le nuove opportunità per i traders. Patrice Ménard. Marco Peyron BNP Paribas MTA International Le nuove opportunità per i traders Patrice Ménard BNP Paribas - Relazioni con gli Investitori e Informazione Finanziaria Marco Peyron BNL - Relazioni con gli Investitori Milano,

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Società per Azioni Via Lucrezia Romana, 41/47-00178 Roma P. IVA, Codice Fiscale e n. di Iscrizione al Registro delle Imprese di Roma n. 04774801007 soggetta al controllo e coordinamento di ICCREA HOLDING

Dettagli

Investi con Me - Obbligazionario Flessibile Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7

Investi con Me - Obbligazionario Flessibile Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QD. Il fondo interno è un fondo obbligazionario flessibile.

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QD. Il fondo interno è un fondo obbligazionario flessibile. Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QF

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QF Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

III SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

III SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Società per Azioni Via Lucrezia Romana, 41/47-00178 Roma P. IVA, Codice Fiscale e n. di Iscrizione al Registro delle Imprese di Roma n. 04774801007 soggetta al controllo e coordinamento di ICCREA HOLDING

Dettagli

BlackRock Global Funds (BGF)

BlackRock Global Funds (BGF) BlackRock Global Funds (BGF) BGF European Equity Income Fund Luglio 2014 AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONALI E DEGLI INTERMEDIARI BGF European Equity Income Fund Caratteristiche Generali Portfolio

Dettagli

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro

Top players in Europa. PARVEST Equity Best Selection Euro Top players in Europa PARVEST Equity Best Selection Euro 5 motivi per investire in PARVEST Equity Best Selection Euro 1 I nostri esperti ritengono che potrebbe essere il momento opportuno per investire

Dettagli

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Un Fondo Comune può essere paragonato ad una cassa collettiva dove confluiscono i risparmi di una pluralità di risparmiatori. Il denaro che confluisce in questa

Dettagli

SEMINARIO: LE AGENZIE DI RATING * * *

SEMINARIO: LE AGENZIE DI RATING * * * * * * Milano, 9 gennaio 2013 Avv. Silvia Beccio Senior Associate Tonucci & Partners Le agenzie di rating sono definite dagli studiosi come soggetti di diritto privato specializzati nel valutare il merito

Dettagli

L Asset Allocation Strategica di Inarcassa 2011-2015

L Asset Allocation Strategica di Inarcassa 2011-2015 Presentazione ai nuovi consiglieri 2011-2015 Comitato Nazionale dei Delegati Roma, 14-15 ottobre 2010 Protocollo: DFI/10/267 Indice Asset Allocation Strategica 2010: le deliberazioni del CND del 12-13

Dettagli

"OBBLIGAZIONE INVERSE FLOATER IN DOLLARI USA 25 NOVEMBRE 2023"

OBBLIGAZIONE INVERSE FLOATER IN DOLLARI USA 25 NOVEMBRE 2023 "OBBLIGAZIONE INVERSE FLOATER IN DOLLARI USA 25 NOVEMBRE 2023" Il presente documento informativo è redatto al fine di riassumere le principali caratteristiche, i principali rischi e i costi dello strumento

Dettagli

Focus. Ad hoc. un riequilibrio in. privati e PMI. segnato una. Fulvia Risso Analista Finanziario. ancora robusta, Mario Romani.

Focus. Ad hoc. un riequilibrio in. privati e PMI. segnato una. Fulvia Risso Analista Finanziario. ancora robusta, Mario Romani. USD: scende malgrado l attesa per il rialzo della Fed Outlook: Il percorso verso la parità, per l EUR/USD, resta uno scenario coerente con l'azione divergente di Fed (a tenderee restrittiva) e BCE (espansiva

Dettagli

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012

Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 CASSA DI PREVIDENZA - FONDO PENSIONE PER I DIPENDENTI DELLA RAI E DELLE ALTRE SOCIETÀ DEL GRUPPO RAI - CRAIPI Report semestrale sulla Gestione Finanziaria al 30 Giugno 2012 SETTEMBRE 2012 Studio Olivieri

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive

Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica Gli investimenti alternativi: situazioni e prospettive Stefano Bestetti, director Hedge Invest Sgr 26 settembre 2013, Milano Investimenti

Dettagli

ISPL Unit Private Style

ISPL Unit Private Style Prospetto d offerta Offerta al pubblico di ISPL Unit Private Style Prodotto finanziario-assicurativo di tipo Unit Linked Si raccomanda la lettura della Parte I (Informazioni sull investimento e sulle coperture

Dettagli

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QS. Data di istituzione e inizio operatività del fondo interno: 15/03/2014

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QS. Data di istituzione e inizio operatività del fondo interno: 15/03/2014 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

IL RATING COME PASSAPORTO

IL RATING COME PASSAPORTO I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL RATING COME PASSAPORTO PER IL MERCATO DEI CAPITALI Dr. Mauro Alfonso Amministratore Delegato

Dettagli

Una posizione fondamentale per il vostro portafoglio.

Una posizione fondamentale per il vostro portafoglio. UN COMPARTO DELLA SICAV GOLDMAN SACHS FUNDS Una posizione fondamentale per il vostro portafoglio. Il GS Global Income Builder Portfolio offre esposizione a una vasta gamma di opportunità di investimento

Dettagli

Relazione Semestrale Consolidata. al 30 giugno 2015

Relazione Semestrale Consolidata. al 30 giugno 2015 Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2015 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE 1.09 POLITICA FINANZIARIA

Dettagli

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE

ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE MINI BOND ACCESSO A NUOVA FINANZA PER LE IMPRESE CONTESTO DI RIFERIMENTO Nelle imprese italiane sono sovente riscontrabili bassi livelli di patrimonializzazione. Questo fenomeno porta quasi sempre a una

Dettagli

LA CERTEZZA DELL ORIZZONTE TEMPORALE - I FONDI OBBLIGAZIONARI A SCADENZA PER LE DECISIONI DI INVESTIMENTO DEI RISPARMIATORI DOPO LA CRISI

LA CERTEZZA DELL ORIZZONTE TEMPORALE - I FONDI OBBLIGAZIONARI A SCADENZA PER LE DECISIONI DI INVESTIMENTO DEI RISPARMIATORI DOPO LA CRISI LA CERTEZZA DELL ORIZZONTE TEMPORALE - I FONDI OBBLIGAZIONARI A SCADENZA PER LE DECISIONI DI INVESTIMENTO DEI RISPARMIATORI DOPO LA CRISI R. Miraglia, Pioneer Investments Rimini, 20 maggio 2011 Com è cambiata

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 Risultato netto consolidato di 228 milioni di euro, in aumento del 26% rispetto ai 181 milioni al 31 marzo 2014 Margine di intermediazione

Dettagli

Theme Certificates ABN AMRO sull acqua.

Theme Certificates ABN AMRO sull acqua. Theme Certificates ABN AMRO sull acqua. L acqua. L INNOVAZIONE SEMPLICE AL SERVIZIO DEGLI INVESTITORI. ABN AMRO conferma ancora una volta la sua capacità di innovazione finanziaria attraverso l emissione

Dettagli

BASILEA 2. La struttura generale dell accordo LE TAPPE PRINCIPALI

BASILEA 2. La struttura generale dell accordo LE TAPPE PRINCIPALI BASILEA 2 La struttura generale dell accordo Monica Malta LE TAPPE PRINCIPALI 1974 nasce il Comitato di Basilea dei Paesi del G10 1988 stipula dell accordo "Basilea 1 1996 modifica dell accordo 2001 1

Dettagli

Banca d Italia Rapporto sulla stabilità finanziaria Novembre 2014. Commenti di Elena Carletti Università Bocconi

Banca d Italia Rapporto sulla stabilità finanziaria Novembre 2014. Commenti di Elena Carletti Università Bocconi Banca d Italia Rapporto sulla stabilità finanziaria Novembre 2014 Commenti di Elena Carletti Università Bocconi Il rapporto in breve Bassa crescita e bassa inflazione rimangono i problemi principali nell

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Regolamento di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento appartenenti al sistema UBI Pramerica Fondi armonizzati UBI Pramerica

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Regolamento di Gestione dei Fondi Comuni di Investimento armonizzati appartenenti al sistema UBI Pramerica UBI Pramerica

Dettagli

Iccrea Banca S.p.A. II SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

Iccrea Banca S.p.A. II SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Iccrea Banca S.p.A. Società per Azioni Via Lucrezia Romana, 41/47-00178 Roma P. IVA, Codice Fiscale e n. di Iscrizione al Registro delle Imprese di Roma n. 04774801007 soggetta al controllo e coordinamento

Dettagli

JPMorgan Investment Funds Global Bond Fund (EUR) (il Comparto )

JPMorgan Investment Funds Global Bond Fund (EUR) (il Comparto ) JPMorgan Investment Funds Global Bond Fund (EUR) (il Comparto ) prospetto semplificato agosto 2006 Comparto di JPMorgan Investment Funds (il Fondo ), SICAV costituita ai sensi della legislazione del Granducato

Dettagli

SPINGERSI OLTRE LE OBBLIGAZIONI ALLA RICERCA DI REDDITO

SPINGERSI OLTRE LE OBBLIGAZIONI ALLA RICERCA DI REDDITO AD USO ESCLUSIVO INTERMEDIARI AUTORIZZATI E INVESTITORI QUALIFICATI SPINGERSI OLTRE LE OBBLIGAZIONI ALLA RICERCA DI REDDITO BGF GLOBAL MULTI-ASSET INCOME FUND È il momento di spingersi oltre le obbligazioni

Dettagli

"BNPP OBBLIGAZIONE TASSO MISTO IN USD A 10 ANNI"

BNPP OBBLIGAZIONE TASSO MISTO IN USD A 10 ANNI "BNPP OBBLIGAZIONE TASSO MISTO IN USD A 10 ANNI" Il presente documento informativo è redatto al fine di riassumere le principali caratteristiche, i principali rischi e i costi dello strumento finanziario

Dettagli

Angela Gemma Giada Pivotto Luca Rossi Sigrid Rauch Vanessa Dedola CORSO DI ANALISI DEGLI EQUILIBRI GESTIONALI DELLA BANCA PROJECT WORK

Angela Gemma Giada Pivotto Luca Rossi Sigrid Rauch Vanessa Dedola CORSO DI ANALISI DEGLI EQUILIBRI GESTIONALI DELLA BANCA PROJECT WORK * Angela Gemma Giada Pivotto Luca Rossi Sigrid Rauch Vanessa Dedola CORSO DI ANALISI DEGLI EQUILIBRI GESTIONALI DELLA BANCA PROJECT WORK 1) PARTE INTRODUTTIVA equity research cosa è, scopo metodi per l'equity

Dettagli

Glossario APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA ARCA FORMULA EUROSTOXX 2015

Glossario APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA ARCA FORMULA EUROSTOXX 2015 Glossario APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA ARCA FORMULA EUROSTOXX 2015 Data di deposito in Consob del Glossario: 17/05/2010. Data di validità del Glossario: 01/06/2010.

Dettagli

High Yield or High Risk? Analisi del mercato obbligazionario ad alto rendimento

High Yield or High Risk? Analisi del mercato obbligazionario ad alto rendimento High Yield or High Risk? Analisi del mercato obbligazionario ad alto rendimento 1 Come si definisce un obbligazione ad alto rendimento ( high yield ) La definizione di obbligazioni ad alto rendimento deriva

Dettagli

Focus. Argentina: lo stato dell arte tra mercati e tribunali. 17 aprile 2015. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche

Focus. Argentina: lo stato dell arte tra mercati e tribunali. 17 aprile 2015. Intesa Sanpaolo Direzione Studi e Ricerche Argentina: lo stato dell arte tra mercati e tribunali Nel 2012 la sentenza Greisa ha riaperto la questione sui titoli di stato argentini defaultati ad inizio anni 2000. L intricatissima questione legale

Dettagli

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia Roma, 21 maggio 2013 Giovanni Sabatini Lo scenario di riferimento macro La dinamica del mercato del credito Risultati 2012 Primo trimestre 2013 Prospettive

Dettagli

RETURN TOTAL SISTEMA. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return. Eurizon Capital SGR S.p.A.

RETURN TOTAL SISTEMA. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return. Eurizon Capital SGR S.p.A. Eurizon Capital SGR S.p.A. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return SISTEMA TOTAL RETURN COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE MODIFICHE REGOLAMENTARI ai sensi del Provvedimento della Banca

Dettagli

Storia e Missione. 1946 Fondazione

Storia e Missione. 1946 Fondazione Storia e Missione 1946 Fondazione Fondata nel 1946 da Banca Commerciale Italiana, Credito Italiano e Banco di Roma, le tre banche pubbliche di interesse nazionale Missione: contribuire alla ricostruzione

Dettagli

- Governativi: rendimenti in modesto rialzo in apertura, spread BTP-Bund anch esso in leggero rialzo (147pb).

- Governativi: rendimenti in modesto rialzo in apertura, spread BTP-Bund anch esso in leggero rialzo (147pb). Grecia e payrolls i temi chiave Temi della giornata - Macro USA: forte attesa per l employment report di giugno, attesi in calo gli occupati ma dovrebbe tornare a scendere la disoccupazione in giugno.

Dettagli

Flash Mercati. 21 giugno 2013. Nota giornaliera. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Flash Mercati. 21 giugno 2013. Nota giornaliera. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche Oggi Ecofin ed Eurogruppo discutono della ricapitalizzazione bancaria Temi della giornata - L S&P500 accusa la peggiore flessione giornaliera da novembre 2011. - In un clima di ritorno dell avversione

Dettagli

L impatto di Basilea 3 sull industria del factoring

L impatto di Basilea 3 sull industria del factoring L impatto di Basilea 3 sull industria del factoring Rony Hamaui AD&DG Mediofactoring Torino, 25 gennaio, 2011 Agenda Basilea 3: obiettivi e strumenti Implicazioni delle nuove regole prudenziali sulle banche

Dettagli

LE MAGGIORI BANCHE EUROPEE NEL 1 SEMESTRE 2011

LE MAGGIORI BANCHE EUROPEE NEL 1 SEMESTRE 2011 LE MAGGIORI BANCHE EUROPEE NEL 1 SEMESTRE 2011 Copyright by Ricerche e Studi R & S, Foro Buonaparte 10, 20121 Milano, Italy www.mbres.it LE MAGGIORI BANCHE EUROPEE NEL 1 SEMESTRE 2011 Premessa In questa

Dettagli

Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi

Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi Documento di Sintesi della Politica di Gestione delle situazioni in Conflitto di Interessi In conformità delle disposizioni normative comunitarie e nazionali attualmente in vigore, Pioneer Investment Management

Dettagli

Il presente Secondo Supplemento costituisce parte integrante del Prospetto di Base.

Il presente Secondo Supplemento costituisce parte integrante del Prospetto di Base. Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo all offerta e/o quotazione dei Certificati BMPS Airbag, Certificati BMPS Bonus, Certificati BMPS Twin Win e Autocallable Twin Win e Certificati BMPS Autocallable

Dettagli

GP Benchmark GP Quantitative

GP Benchmark GP Quantitative Servizio d'investimento commercializzato da: GP Benchmark GP Quantitative Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.313111 www.cassacentrale.it Messaggio pubblicitario.

Dettagli

Le banche e le assicurazioni

Le banche e le assicurazioni IV 1 La redditività delle banche quotate Nei primi nove mesi del 213 la redditività delle principali banche quotate, misurata rispetto agli attivi ponderati per il rischio (RWA), è stata connotata da andamenti

Dettagli

BOND TARGET GIUGNO 2016

BOND TARGET GIUGNO 2016 BOND TARGET GIUGNO 2016 Fausto Artoni, Stefano Mach, Luca Lionetti Prima dell adesione leggere il prospetto informativo Febbraio 2012 1 BOND TARGET GIUGNO 2016: CHE COSA E? Bond Target Giugno 2016 è un

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

LE MAGGIORI BANCHE EUROPEE NEL 1 SEMESTRE 2013

LE MAGGIORI BANCHE EUROPEE NEL 1 SEMESTRE 2013 LE MAGGIORI BANCHE EUROPEE NEL 1 SEMESTRE 2013 Copyright 2013 by Ricerche e Studi R & S, Foro Buonaparte 10, 20121 Milano, Italy www.mbres.it LE MAGGIORI BANCHE EUROPEE NEL 1 SEMESTRE 2013 In questa nota

Dettagli

COMUN FONDI. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Valore Aggiunto, al Sistema Etico ed al Sistema Profili & Soluzioni

COMUN FONDI. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Valore Aggiunto, al Sistema Etico ed al Sistema Profili & Soluzioni Eurizon Capital SGR S.p.A. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Valore Aggiunto, al Sistema Etico ed al Sistema Profili & Soluzioni FONDI COMUN INVEST MOBIL COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE

Dettagli

Pictet - MAGO Multi Asset Global Opportunities

Pictet - MAGO Multi Asset Global Opportunities Pictet - MAGO Multi Asset Global Opportunities Marco Piersimoni Roma 30 Settembre 2014 Indice 1. Problema di investimento del risparmiatore italiano 2. Una possibile soluzione: Pictet Multi Asset Global

Dettagli

Bonus Plus con sottostante Intesa Sanpaolo Dal 12 luglio fino al 6 agosto solo su

Bonus Plus con sottostante Intesa Sanpaolo Dal 12 luglio fino al 6 agosto solo su Bonus Plus con sottostante Intesa Sanpaolo Dal 12 luglio fino al 6 agosto solo su ISIN: DE000HV8AJ80 Sottostante: Azione Ordinaria Intesa Sanpaolo SpA Scadenza: 23.08.2013 Bonus Plus è un certificate emesso

Dettagli

FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014

FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014 FIDELITY FUNDS Supplemento del novembre 2014 al Prospetto del giugno 2014 Il presente supplemento è parte integrante del Prospetto di Fidelity Funds del giugno 2014 e comprendente il supplemento dell agosto

Dettagli

Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund

Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund Fidelity Funds - Fidelity Global Global Strategic Bond Fund Stabilizza i tuoi investimenti Tutti i vantaggi dell'obbligazionario flessibile globale Prima della sottoscrizione leggere attentamente il documento

Dettagli

Il presente Secondo Supplemento costituisce parte integrante del Prospetto di Base.

Il presente Secondo Supplemento costituisce parte integrante del Prospetto di Base. Secondo Supplemento al Prospetto di Base relativo all offerta e/o quotazione dei Certificati BMPS Protection Bull, Cap Bull, Bear, Cap Bear e Certificati BMPS Butterfly L adempimento di pubblicazione del

Dettagli

SCENARIO 2009 PICCOLE E MEDIE IMPRESE MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE. Vicini a voi.

SCENARIO 2009 PICCOLE E MEDIE IMPRESE MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE. Vicini a voi. SCENARIO 2009 MACROECONOMIA E MERCATI AGGIORNAMENTO 2 SEMESTRE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Vicini a voi. Hanno contribuito alla realizzazione della pubblicazione: Andrea Conti, Responsabile Strategia Eurizon

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO. PIMCO Funds: Global Investors Series plc Comparto Global Real Return 1 marzo 2011

PROSPETTO SEMPLIFICATO. PIMCO Funds: Global Investors Series plc Comparto Global Real Return 1 marzo 2011 Prospetto semplificato depositato presso la CONSOB in data 11 aprile 2011 Il presente documento è traduzione fedele dell originale depositato presso l Autorità di vigilanza irlandese. Il presente documento

Dettagli

1 Il mercato azionario

1 Il mercato azionario II 1 Il mercato azionario Nel corso del 212 i corsi azionari delle principali economie avanzate sono cresciuti, sia pure a fronte di un andamento discontinuo legato alle incertezze che hanno caratterizzato

Dettagli

Il rapporto banca impresa nella crisi del debito sovrano. Gregorio De Felice Chief Economist

Il rapporto banca impresa nella crisi del debito sovrano. Gregorio De Felice Chief Economist Il rapporto banca impresa nella crisi del debito sovrano Gregorio De Felice Chief Economist 1 Credito alle imprese in forte crescita negli ultimi 1 anni La recente flessione del credito segue un periodo

Dettagli

Adottare un approccio globale: le società di assicurazioni europee e i loro portafogli di obbligazioni societarie

Adottare un approccio globale: le società di assicurazioni europee e i loro portafogli di obbligazioni societarie Viewpoint Maggio 2015 Your Global Investment Authority Adottare un approccio globale: le società di assicurazioni europee e i loro portafogli di obbligazioni societarie Eugene Dimitriou Senior Vice President

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive

Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive Advisory Bilanci dei gruppi bancari italiani: trend e prospettive Ricerca di efficienza, gestione del capitale e dei crediti non performing Esercizio kpmg.com/it Indice Executive Summary 4 Approccio metodologico

Dettagli

Bilancio Consolidato e Separato

Bilancio Consolidato e Separato 2014 Bilancio Consolidato e Separato 9 Gruppo Hera il Bilancio consolidato e d esercizio Introduzione Relazione sulla gestione capitolo 1 RELAZIONE SULLA GESTIONE 1.06.03 POLITICA FINANZIARIA E RATING

Dettagli

Net Div. Yield 2013E (%) Net Div. Yield 2012 (%)

Net Div. Yield 2013E (%) Net Div. Yield 2012 (%) Dividendi: uno degli elementi nelle scelte di investimento Il tema dei dividendi resta uno degli elementi importanti nelle scelte di investimento, soprattutto nell attuale contesto di mercato; in una strategia

Dettagli