Erbe e spezie nel settore alimentare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Erbe e spezie nel settore alimentare"

Transcript

1 Erbe e spezie nel settore alimentare Savigliano 18 maggio 2015 Erbe e spezie tra tradizione d uso e moderna ricerca scientifica: effetti su salute e benessere Franca Marangoni Nutrition Foundation of Italy

2 Spezie Nel linguaggio com., conformemente all uso mediev. di species nel sign. di «derrata» e poi di «droga», denominazione generica, per lo più al plur. e con valore collettivo, di diverse sostanze aromatiche di origine vegetale (pepe, zenzero, chiodi di garofano, cannella, noce moscata, ecc.), generalmente di provenienza esotica, usate, oltre che per aromatizzare e insaporire cibi e bevande, anche, spec. in passato, in medicina e in farmacia Erbe aromatiche Piante erbacee odorose (salvia, prezzemolo, sedano, basilico, ecc.), adoperate come aromi in cucina

3 B. B. Simpson and M. C. Ogorzoly, Economic Botany

4 Le spezie derivano da corteccia (cannella), radici (zenzero), boccioli (chiodi di garofano, zafferano), semi (sesamo, senape), bacche (pepe nero), frutti (pimento, paprica Le erbe aromatiche sono foglie per lo più di arbusti o piante erbacee, come il prezzemolo, la maggiorana, il timo, il basilico, il cumino, l aneto, l origano, il rosmarino, la salvia, che possono essere utilizzate sia fresche che essiccate, intere o macinate. 4

5 In pratica in cucina Generalmente le erbe aromatiche fresche più delicate si aggiungono a cottura ultimata (aneto, basilico, maggiorana, menta) Quelle meno delicate (rosmarino, salvia, timo) qualche minuto prima della cottura Spezie ed erbe essiccate richiedono tempi di cottura diversi a seconda che siano intere (bacche o foglie) o macinate; a piatti che non richiedono la cottura devono essere aggiunte in anticipo 5

6 Origini di erbe e spezie Nuovo Mondo Europa Vicino Oriente India Lontano Oriente Pepe di Giamaica Alloro Semi di anice Basilico Aglio Annatto Erba Cipollina Borragine Cardamomo Ginepro Peperoncino Aneto Cumino Pepe nero in grani Citronella Paprica Origano Coriandolo Turmerico Anice stellato Echinacea Prezzemolo Trigonella Cannella Coriandolo Ginepro Rosmarino Papavero Macis Chiodi di garofano Rafano Salvia Sesamo Noce moscta Zenzero Tamarindo Dragoncello Calendula Galanga Vaniglia Timo Piretro Erba cipollina Cumino Coriandolo Finocchio Zafferano Lavanda Maggiorana Menta Santoreggia Camomilla Melissa

7 Impiego delle spezie e delle erbe aromatiche Oggi Per migliorare le pietanze Nella produzione di profumi, saponi e prodotti cosmetici Una volta: Per prolungare la freschezza dei cibi o per mascherare sapori e odori di cibi non freschi Come deodoranti Plants that Changed History, Joan Elma Rhan, 1982

8 Effetti digestivi delle spezie

9 Lampe, Am J Clin Nutr 2003

10 Quantification of individual polyphenols (mean SD) of culinary herbs Vallverdù-Queralt FOOD CHEMISTRY, 154 (2014)

11 Antioxidant capacity, estimated total phenolic content and anti-inflammatory activity of uncooked, cooked and digested cinnamon, clove and nutmeg Baker, Plant Foods Hum Nutr 2013

12 Different mechanisms of cardio protection by spices

13 Cholesterol lowering spices

14 Dietary spices as beneficial modulators of lipid Aglio: profile ipolipemizzante in pazienti coronaropatici in combinazione con olio di pesce efficace sulla colesterolemia totale ed LDL e sui trigliceridi Cipolla (come tale o olio essenziale) : riduce la colesterolemia in forti consumatori previene l aumento di colesterolo indotto da dieta iperlipidica Trigonella: riduce la colesterolemia (e trigliceridi) in soggetti sani e diabetici

15 Piper nigrum (pepe bianco e nero) Originario dell India e delle Indie orientali appartiene alla famiglia delle Piperaceae I frutti verdi scuriscono e si rinsecchiscono durante l essiccazione L aroma pungente è dovuto agli oli volatili. Si riduce con la macinazione. Le bacche di pepe bianco maturano sulla pianta e vengono private del guscio E la spezia più utilizzata

16 Sr. No. Researcher Chemical Components Percentage 1. Lee et al. (2004) Essential oil 1 2.5% Singletary (2010) Piperine 5 9% Chavicine 1% Piperidine 8% Fatty oils 6 8% Resin 0 5% Starch 22 42% 6. Orav et al. (2004) Essential oil Musenga et al. (2007) β-caryophyllene % Limonene % β-pinene % Δ-3-carene % Sabinene % α-pinene % Eugenol % Terpinen-4-ol % Hedycaryol 0 9.1% β-eudesmol 0 9.7% Caryophyllene oxide % α-phellandrene NA 7. Jirovetz et al. (2002) Elemol Germacrene-D Limonene β-pinene α-pinene β-ocimine β-pinene α-phellandrene αhumulene Δ-carene βphellandrene T-muurolol

17 Functional & Nutraceutical Effects of Bioactive Compounds of Black Pepper Bioactive compounds Functional & Nutraceuticals Role Researchers Piperine i. Bio-absorption of vitamins and trace elements. Kumoro et al., 2009/ Capasso et al., 2002 ii. Effective against acute inflammatory process Bang et al., 2009 iii. Antimicrobial properties Sangwan et al., 2008 iv. Improved functionality of gastrointestinal tract. Badmaev et al., 2000 v. Decreased body weight and visceral fat accumulation Okumura et al vi. Improved bioavailability of curcumin and catechins Singletary, 2010 vii. Enhanced bioavailability of many drugs Pattanaik et al., 2009 viii. Piperine ameliorate the chronic mild stress Li et al ix. Reduce risk of cancer Vellaichamy et al x. reducing the extent of toxicity of certain components Han et al., 2008 Essential oil 1. Contributes aroma Zachariah et al., Control worm infestations Dorman and Deans, 2000 Phenolics 1. Reduce oxidation process Renjie et al., Ameliorating oxidative stress Saxena et al., 2007 Butt et al., Critical Reviews in Food Science and Nutrition 2012

18 Modulation of bioavailability of drugs, phytochemicals, carcinogens by black pepper and piperine Srinivasan, Crit Rev Food Sci Nutr 2007

19 Black pepper Is commonly employed as traditional remedies against gastric disturbances from time immemorial. Enhances the production of hydrochloric acid from stomach thus improving digestion through stimulation of histamine H2 receptors. Has diaphoretic (promotes sweating), and diuretic (promotes urination) properties Is well absorbed from mucosal side (piperine) (44 63%) Its mechanisms of action on the gastrointestinal tract include enhanced absorption of nutrients, improved enzymes synthesis, protection of intestinal membranes from gastric secretions and ROS damage, enhancement of the activities of antioxidant enzymes i.e. SOD, catalase, GR, and GST and expression of some digestive enzymes along with increase in the secretion of saliva. Its mode of action in constipation and diarrhea involves concentration-dependent & atropine-sensitive stimulant effect, spontaneous contractions similar to loperamide and nifedipine, inhibition of naloxone-sensitive effect, Ca(2+) channel blocking (CCB) activity, relaxant effect, K+ (80 mm)-induced contractions. These mechanisms collectively leads to spasmodic (cholinergic) and antispasmodic (opioid agonist and Ca (2+) antagonist) effects Butt et al., Critical Reviews in Food Science and Nutrition 2012

20 Capsicum (peperoncino forte e dolce) Appartiene alla famiglia delle Solanaceae (pomodoro) Per la maggior parte è Capsicum annum (pepe a campana e di Cayenna), originario del Nuovo Mondo e in uso da 9000 anni Il sapore piccante è dovuto a 7 alcaloidi, compresa la capsaicina (soprattutto nei semi e nel frutto) E il pigmento che conferisce il caratteristico colore giallo al curry (che comprende anche il coriandolo e la noce moscata)

21

22 Mean (±SEM) glucose and insulin concentrations at fasting and up to 2 h after the consumption of the bland meal after the bland diet (BAB) (4wk), the chili meal (30g) after the bland diet (CAB), and the chili meal after the chili diet (CAC). Baseline values (0 min) were obtained 30 min before the meal was eaten. Conclusion: Regular consumption of chili may attenuate postprandial hyperinsulinemia. Ahuja, Am J Clin Nutr 2006;84:63 9.

23 Effects of capsaicin, green tea and CH-19 sweet pepper on appetite and energy intake in humans in negative and positive energy balance Ad libitum energy intake (Mean values ±SE) for each of the five treatments during negative (10% of their individually calculated total daily energy requirement was provided for breakfast and 15% of their total daily energy requirement was provided for lunch) and positive (20% of their individually calculated daily energy requirement for breakfast and 40% of their total daily energy requirement for lunch) energy balance. Notation of significances *(5%), **(1%) and ***(0.1%) specifies significant effects of energy balance on ad lib energy intake for each treatment. Reinbach Clinical Nutrition 28 (2009)

24 A randomized, double-blind, placebo-controlled study of 200 consenting adult patients with chronic neuropathic pain treated with topical 3.3% doxepin hydrochloride, 0.025% capsaicin and a combination of 3.3% doxepin and 0.025% capsaicin capsaicin C+D capsaicin Scores for sensitivity fell from the baseline immediately after commencement of capsaicin treatment, with an initial fall after the first study week (P < 0.001), with a further gradual further fall by week 4 (P < 0.05). In the doxepin/capsaicin group there was an immediate fall from baseline level Application of capsaicin reduced shooting pain from baseline level by 0.75 (95% CL 0 1.5) after 4 weeks (P < 0.001). Shooting pain was reduced by 0.73 (95% C.L ) with the doxepin/capsaicin combination (P < 0.001) McCleane, Br J Clin Pharmacol 2000

25 Mason et al., BMJ 2004 Estimates of efficacy and harm from meta-analysis of randomised controlled trials of capsaicin for treatment of chronic pain associated with neuropathic or musculoskeletal conditions Characteristic No of trials No of patients Treatment Placebo Relative benefit (95% CI) * Number needed to treat (95% CI) Musculoskeletal pain: At four weeks /186 46/ (1.1 to 2.0) 8.1 (4.6 to 34) Neuropathic pain: At four weeks /159 64/ (1.1 to 1.7) 6.4 (3.8 to 21) At eight weeks / / (1.2 to 1.7) 5.7 (4.0 to 10) Capsaicin was effective in reducing pain associated with diabetic neuropathy, osteoarthritis, and psoriasis. It was, however, less effective in reducing pain from postherpetic neuralgia. For every six patients with neuropathic pain using capsaicin 0.075% for eight weeks, one additional patient would benefit For every eight patients with musculoskeletal pain using capsaicin 0.025% for four weeks, one additional patient would benefit One in three patients using capsaicin had local adverse events;

26

27 Curcuma longa (turmerico) Appartiene alla stessa famiglia dello zenzero (Zingiberacee) E una pianta perenne originaria dell Asia tropicale detta anche zafferano delle Indie Dal rizoma si ottiene la polvere di curcuma, responsabile delle proprietà antiossidanti (cattura i radicali liberi attraverso le sue funzioni fenoliche) E impiegata anche come colorante

28 Molecular Nutrition & Food Research 13 AUG 2012 Multitargeting by turmeric, the golden spice: From kitchen to clinic

29 Multitargeting by turmeric, the golden spice: From kitchen to clinic Gupta, Clin Exp Pharmacol Physiol. 2012

30 Gupta et al., Molecular Nutrition & Food Research 13 AUG 2012 Multitargeting by turmeric, the golden spice: From kitchen to clinic

31 Clinical effects of curcumin: results from human trials Epstein British Journal of Nutrition 2010

32 Biological activities of turmeric as shown in human studies No. of patients Dose, duration Overall conclusion [Reference] Anti-inflammation 1.CML, chronic myelogenous leukemia; IBS, irritable bowel syndrome; IL-8, interleukin-8; NO, nitric oxide; TGF, transforming growth factor. Efficacy 30 2%, 7 days Reduced the inflammation in patients with chronic localized or generalized periodontitis Lupus nephritis Randomized, placebo-controlled mg/day, 3 months Anticancer Efficacy g/day, 6 weeks Decreased proteinuria, hematuria, and systolic blood pressure in patients with relapsing or refractory lupus nephritis Significantly reduced NO level in CML patients when given alone or in combination with imatinib Efficacy 62 Produced remarkable symptomatic relief in patients with external cancerous lesions Phase II 45 3 g/day, 4 weeks Reduced the ulcer size in patients with peptic ulcer Antidiabetic Randomized, double-blind g/day, 2 months Attenuated proteinuria, TGF-β, and IL-8 in patients with overt type 2 diabetic nephropathy Crossover 14 6 g, min Increased postprandial serum insulin levels, insignificant effect on plasma glucose levels and the glycemic index Irritable bowel syndrome Randomized, partially blinded mg/day, 8 weeks Improved the symptoms of IBS and reduced the prevalence of disease Randomized, crossover g Antimutagenic Increased the bowel motility and activated the hydrogen-producing bacterial flora in the colon Efficacy g/day, 30 day Significantly reduced the urinary excretion of mutagens in smokers Protection from fibrosis Efficacy 58 3 g/day, 3 months Offered protection against benzo[a]pyrene-induced increases in micronuclei in circulating lymphocytes of healthy subjects; decreased the number of micronucleated cells in patients with submucous fibrosis

33 Cinnamomum zeylanicum (cannella) Originaria dell India e dello Sri Lanka appartiene alla famiglia delle Lauraceae Si utilizzano l olio e la corteccia Contiene amido, terpeni policiclici, oli essenziali e composti da derivati fenilpropanici. L aroma speziato è dovuto all aldeide cinnamica (la cinnamaldeide è utilizzata nei dentifrici per mascherare il sapore del pirofosfato) Ha diverse proprietà conosciute fin dall antichità: astringente, stimolante, antibatterica, antifungina, digestiva

34 250 mg of an aqueous extract of cinnamon (Cinnulin PF) two times per day for 12 weeks in the diet of overweight or obese subjects reduce oxidative stress and impaired fasting glycemia Parameters Cinnamon Cinnamon Cinnamon Placebo Placebo Placebo Time of 0 week 6 weeks 12 weeks 0 week 6 weeks 12 weeks supplementation FRAP μmol/l 812 ± ± * ± ± ± ± 54 Plasma MDA μmol/l 2.7 ± ± *± ± ± ± 0.1 Plasma SH groups μmol/g prot 4.89 ± ± *± ± ± ± 0.20 RBC Se-GPx U/gHb 41.3 ± ± ± ± ± ± 3.40 RBC Cu ZnSOD U/mg Hb 1.17 ± ± ± ± ± ± 0.05 Fasting Glucose mg/dl Fasting Insulin pmol/ml 114 ± ± *± ± ± ± ± ± ± ± ± ± 1.88 Roussel et al, J Am Coll Nutr 2009

35 Ingestion of 6 g cinnamon with a rice pudding reduces postprandial blood glucose concentrations and gastric emptying rate (GER) in healthy subjects Hlebowicz J et al. Am J Clin Nutr 2007;85:

36 Effetti della cannella sulla glicemia a digiuno e sul profilo lipidico in pazienti con diabete di tipo 2: risultati di una metanalisi di studi clinici controllati randomizzati Differenza media n Glicemia a digiuno ( a 13.27) 4 (207) Colesterolo totale ( a 16.67) 4 (207) Trigliceridi ( a 4.94) 4 (207) Colesterolo HDL (-0.74 a 3.89) 3 (147) Colesterolo LDL ( a 8.71) 4 (207) Tutti i valori sono espressi in mg/dl come differenza media (95% CI). n = numero di studi (numero di soggetti).

37 Association between mean baseline FBG and reduction in FBG Kirsham Diabetes, Obesity and Metabolism, 11, 2009,

38 Benefici della cannella Riduzione della glicemia post prandiale e modulazione dellaresistenza all insulina Effetto ipoglicemizzante con ¼ di cucchiaino da tè Rallentamento della digestione, ritardando l aumento degli zuccheri nel sangue Effetti anche su: Ritmo cardiaco Pressione arteriosa Temperatura corporea

39 1 cucchiano da tè di cannella= 2 grammi La somministrazione di 2-6 grammi al giorno ha comportato: Miglioramento di quasi tutti i soggetti diabetici trattati Il ritorno della glicemia a valori più elevati in seguito alla sospensione dell assunzione di cannella La cannella può quindi far parte di un alimentazione equilibrata nell ambito di uno stile di vita attivo per: Una più efficiente risposta insulinica Il contenuto di polifenoli L effetto antinfiammatorio che può contribuire alla prevenzione di alcuni tipi di tumori

40 Zingiber officinale (zenzero) Appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae E una pianta perenne originaria dell Asia tropicale Il rizoma ha proprietà stimolanti della digestione (stomachico e antiemetico), della circolazione periferica, antinfiammatorie ed antiossidanti I componenti attivi sono il gingerolo e il suo prodotto di disidratazione (schogaolo), pungenti ma in misura minore di capsaicina e piperina E tradizionalmente utilizzato per conservare ed esaltare i sapori delle pietanze.

41 Ginger in pregnancy: a review of 6 double-blind RCT and a prospective study This finding corroborates the results of previous inconclusive analyses based on less extensive studies from Australia (2 studies), Thailand (2 studies), Canada (1 study), and Denmark (1 study). Whether or not demographic or social/cultural similarities and differences among these populations can be generalized to the universe of pregnant women worldwide cannot be extrapolated from the present review. In all clinical trials, ginger was taken 3 or 4 times a day, independently of the occurrence of nausea and/or vomiting. Although the single acute dose of ginger varied in each study, the daily dose was approximately 1 g in 5 of the 6 studies reviewed (with periods ranging from 8 to 20 weeks). A prospective observational cohort study and the follow-up of 4 RCTs consistently showed that there are no significant side effects or ad verse effects on pregnancy outcomes. In conclusion ginger may be a safe and effective option for the treatment of nausea and vomiting in pregnancy.

42 a high consumption of allium vegetables is likely to reduce gastric cancer risk. Up to date, evidence of such protection derived mainly from case control studies. Further data from large cohorts are therefore required to reach a firm conclusion.

43 Effetti di spezie e grassi sul gradimento di cibi a ridotto tenore lipidico Scopo: studiare l effetto dell aggiunta di spezie de erbe aromatiche sul gradimento di cibi a ridotto tenore di grassi Soggetti: 148 adulti di anni, BMI 24.4 kg/m2 Intervento: 3 pasti (standard, a ridotto contenuto di grassi, a ridotto contenuto di grassi con spezie) Pietanza Polpettone Verdure Pasta Aromi Aglio (0.27 g/porzione), basilico (0.03 g/porzione), origano (0.03 g/porzione) Aglio in polvere(4.06 g/porzione), cipolla in polvere(2 g/porzione), aneto (4.06 g/porzione) Aglio in polvere, (26.7 g/porzione), cipolla in polvere (15 g/porzione), misto di origano, prezzemolo, basilico, rosmarino, timo (3 g/porzione), cerfoglio(1.5 g/porzione), erba cipollina (1.5 g/porzione). John C. Peters, Sarit Polsky, Rebecca Stark, Pan Zhaoxing, James O. Hill The influence of herbs and spices on overall liking of reduced fat food Appetite, 2014

44 Total dietary fat, saturated fat, and calories by test meal condition. Meal item Test meal condition Reduction from full fat Full fat Reduced fat Total meal Total calories % Total fat (g) % Total saturated fat (g) % Meatloaf Total calories % Total fat (g) % Total saturated fat (g) % Vegetable side dish Total calories % Total fat (g) % Total saturated fat (g) % Pasta side dish Total calories % Total fat (g) % Total saturated fat (g) % John C. Peters, Sarit Polsky, Rebecca Stark, Pan Zhaoxing, James O. Hill The influence of herbs and spices on overall liking of reduced fat food Appetite, 2014

45 Liking Scores by Test Meal Condition Conclusion: Adding herbs and spices to reduced fat foods restored liking of the overall meal, meatloaf, and vegetables to that of full fat conditions, and significantly improved the liking of reduced fat pasta. Incorporating spices into reduced fat items could be a potential strategy for helping Americans meet the US dietary guidelines for fat and saturated fat without having to sacrifice hedonic liking. John C. Peters, Sarit Polsky, Rebecca Stark, Pan Zhaoxing, James O. Hill The influence of herbs and spices on overall liking of reduced fat food Appetite, 2014

46 Spezie ed erbe aromatiche danno sapore ai cibi e possono aiutare a ridurre l aggiunta di grassi. Un cucchiaio da tavola di olio (10 grammi)=90 kcal (4 chili in un anno). 54

47 La versatilità delle spezie in cucina

48 Spezie ed erbe aromatiche danno sapore ai cibi e possono aiutare a ridurre l aggiunta di zucchero 1 cucchiaio da tavola di zucchero = 45 calorie Pimento (pepe giamaicano) Anice Cardamomo Cannella

49 Spezie ed erbe aromatiche danno sapore ai cibi e possono aiutare a ridurre l aggiunta di sale esaltando il sapore delle pietanze 1 cucchiaino di sale (ca 6 g) = 2,4 g di sodio Pepe nero Aglio Cipolla Curry Cumino Aneto Basilico Zenzero Coriandolo 57

50 Salt and sodium intake: international guidelines Organization Date Sodium (salt) limit American Heart Assoc. American Soc. Hypertension (3.8) Notes (5.8) 1.5 (3.8) in at risk people Australia (5.8) Europ. Union ( )

51 Sale e sodio Sodio, g/die Sodio, mmol/die Sale, g/die Unità cucchiaio da tè di sale al giorno 2/3 di cucchiaio da tè di sale al giorno

52 Types of Evidence Linking Sodium Intake to Blood Pressure Epidemiology Over 50 population studies Migration Several, e.g. Kenya Genetic Animal Trials Population Interventions All defects identified so far impair the ability of the kidney to excrete salt All forms of hypertension are caused or aggravated by salt. Recent trial in Chimpanzees. Children: ~10 trials, one trial in infants Adults: > 50 trials Northern Japan Portuguese villages 61

53 Associazione tra consumo di sale e SBP: i risultati di uno studio di coorte su uomini giapponesi SBP mmhg I II III IV V <10.8 g/d 10,8-13,1 g/d g/d g/d > 18.8 g/d Miura K et al, J Epidemiol 2010

54 Dimensione del problema-pressione Malattie coronariche e ictus sono cause di mortalità in tutto il mondo Il 62% degli ictus e il 49% degli eventi coronarici vengono attribuiti a valori pressori elevati* L ipertensione riguarda il 26% degli adulti a livello mondiale (972 milioni) ** Il rischio di sviluppare ipertensione nel corso della vita è pari al 90%*** *WHO, World Health Report 2002: Reducing Risks, Promoting Healthy Life, **Kearney Lancet 2005;305:217, ***Vasan, JAMA 2002;287:1003

55 Systolic blood pressure slope with age (mm Hg/year) INTERERSALT BMJ 1988;297:319 In Populations with Low Sodium Intake, Systolic BP Does Not Rise with Age 1,4 1,2 1,0 0,8 0,6 Populations with No Rise in SBP with Age 0,4 0,2 0,0-0,2-0,4 0 1,150 2,300 3,450 4,600 5,750 Median sodium excretion (mg/24h)

56 Stomach cancer mortality per /year, between years. and mmol Na/24-hrs. Data refer to men. r = 0.70, P < Joossens JW et al, Int J Epidemiol 1996

57 Results: We found decreased ORs for Gastric cancer for the highest versus lowest quartile of intake of: vitamin E (OR = 0.50) alpha-carotene (OR = 0.52) beta-carotene (OR = 0.42) Gastric cancer was directly associated with sodium, with ORs of: 2.22 for the second, 2.56 for the third and 2.46 for the fourth quartile of intake. (230 cases vs 547 controls) 1st quartile sodium intake: < 1,57 g/day

58 Per ridurre l assunzione di sodio Preferire i cibi freschi Leggere le etichette nutrizionali Scegliere prodotti a ridotto tenore di sodio o senza aggiunta di sale Non mettere il salino in tavola Limitare gli snack salati Contenere il consumo di carne lavorata e insaccati Utilizzare spezie ed erbe aromatiche per la preparazione e il condimento delle pietanze

59 Conclusioni Solide evidenze scientifiche supportano l associazione tra consumo elevato di vegetali e salute L impiego di erbe e spezie rientra nella varietà dei consumi raccomandata dalle linee guida nutrizionali. Erbe e spezie possono contribuire alla riduzione del consumo di grassi nella preparazione delle pietanze Erbe e spezie possono rappresentare una valida alternativa al sale (e in parte allo zucchero) per insaporire i piatti.

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

NE e Disfagia:Terapia farmacologica per os, come fare?

NE e Disfagia:Terapia farmacologica per os, come fare? NE e Disfagia:Terapia farmacologica per os, come fare? Marica Carughi Servizio Farmaceutico Nutrizionale A.O Sant Anna Como Milano, 21 maggio 2014 WHAT EVIDENCE SAYS? LINEE GUIDA: SI Making the best

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Le aree di incertezza nelle Cure Primarie: Quali sono le evidenze di efficacia dei probio-ci nelle patologie del tra9o gastrointes-nale? Edoardo Benede*o 1907

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI Flavia Lombardo (a), Stefania Spila Alegiani (a), Marina Maggini (a), Roberto Raschetti (a), Angelo Avogaro

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati

Terapia a lungo termine con i bisfosfonati Raffaella Michieli 1, Antonella Toselli 2 1 Responsabile Area Salute Donna SIMG; 2 Area Osteomioarticolare SIMG Focus on Terapia a lungo termine con i bisfosfonati L osteoporosi è un difetto sistemico

Dettagli

DIPARTIMENTO DI FISICA E CHIMICA, LABORATORI prof. M. Brai PROGETTO DIMESA: TRATTAMENTI OLII NEI NOSTRI LABORATORI

DIPARTIMENTO DI FISICA E CHIMICA, LABORATORI prof. M. Brai PROGETTO DIMESA: TRATTAMENTI OLII NEI NOSTRI LABORATORI DIPARTIMENTO DI FISICA E CHIMICA, LABORATORI prof. M. Brai PROGETTO DIMESA: TRATTAMENTI OLII NEI NOSTRI LABORATORI scopo del lavoro: Confronto tra oli EVO addizionati con estratti di capperi campionati

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare

I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare Paolo Brambilla ASL Milano 2, Melegnano, Milano email: paolo.brambilla3@tin.it Gruppo di lavoro SIPPS Obesità e Stili di vita Sergio Bernasconi, Paolo

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Impiego clinico della vitamina D ABSTRACT 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Roma 26/01/2013 Confronto tra 25(OH) -calcifediolo

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA

LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA LINEE GUIDA PER LA REVISIONE SISTEMATICA DI LETTERATURA report tecnico nr. 03/08 v. 1 indice dei contenuti 1. Utilità delle RSL Pag. 1 2. Principali metodi Pag. 2 3. Esempi di RSL Pag. 3 4. Protocollo

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza Simona Giampaoli, Anna Rita Ciccaglione Istituto Superiore di Sanità Prevalenza e carico dell infezione cronica da virus dell epatite

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

DEFICIT DI VITAMINA D E IPERAPARATIROIDISMO SECONDARIO. Paola Franceschetti. Università degli Studi di Ferrara

DEFICIT DI VITAMINA D E IPERAPARATIROIDISMO SECONDARIO. Paola Franceschetti. Università degli Studi di Ferrara PATOLOGIE ENDOCRINE E CHIRURGIA: INNOVAZIONI TECNOLOGICHE E TRATTAMENTI MINI-INVASIVI TIROIDE, PARATIROIDI, PANCREAS E SURRENI Ferrara, 7 dicembre 2012 Hotel Duchessa Isabella DEFICIT DI VITAMINA D E IPERAPARATIROIDISMO

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

Tratto dal libro "Guarire con la nuova medicina integrata".

Tratto dal libro Guarire con la nuova medicina integrata. 1. Mantenersi snelli. Il peso corporeo dev essere un valore da tenere nei ranghi. E a suggerirci i ranghi previsti è un parametro chiamato indice di massa corporea (BMI, da Body Mass Index). Si calcola

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70

La nutrizione nei primi 1000 giorni. Contributo n 70 Mediterranean Nutrition Group La nutrizione nei primi 1000 giorni Contributo n 70 MeNu GROUP MediterraneanNutrition LA NUTRIZIONE NEI PRIMI 1000 GIORNI UN OPPORTUNITÀ PER PREVENIRE SOVRAPPESO E OBESITÀ

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

Le linee guida evidence based

Le linee guida evidence based Le linee guida evidence based Linee guida: definizione Raccomandazioni di comportamento clinico, prodotte attraverso un processo sistematico, allo scopo di assistere medici e pazienti nel decidere quali

Dettagli

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI

Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI Straumann Emdogain PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI CONSERVAZIONE DEL DENTE CON STRAUMANN EMDOGAIN Dal 5 al 15 % della popolazione soffre di gravi forme di parodontite, che possono portare alla caduta dei

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

Cibo e salute: le scelte alimentari che promuovono o contrastano la progressione tumorale

Cibo e salute: le scelte alimentari che promuovono o contrastano la progressione tumorale Cibo e salute: le scelte alimentari che promuovono o contrastano la progressione tumorale L attuale impressionante diffusione delle patologie tumorali è diretta conseguenza del mutato contesto ambientale

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica

AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica AGREE nella valutazione della qualità delle LG per la diagnosi e terapia delle cefalee in età pediatrica Pasquale Parisi, MD PhD et. al. Outpatience Service of Paediatric Neurology Child Neurology, Chair

Dettagli

Analisi nutrizionale: strumenti per la valutazione

Analisi nutrizionale: strumenti per la valutazione Analisi nutrizionale: strumenti per la valutazione Sara Grioni Unità di Epidemiologia e Prevenzione Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori "Strumenti di Sorveglianza Nutrizionale: luci ed ombre"

Dettagli

PRODOTTI DELL INDUSTRIA vs ALIMENTAZIONE CASALINGA: vantaggi, svantaggi e rischi. Daniele Degl Innocenti Facoltà di Medicina e Chirurgia di Verona

PRODOTTI DELL INDUSTRIA vs ALIMENTAZIONE CASALINGA: vantaggi, svantaggi e rischi. Daniele Degl Innocenti Facoltà di Medicina e Chirurgia di Verona NUTRIZIONE PEDIATRICA 2013 PESCHIERA DEL GARDA PRODOTTI DELL INDUSTRIA vs ALIMENTAZIONE CASALINGA: vantaggi, svantaggi e rischi Daniele Degl Innocenti Facoltà di Medicina e Chirurgia di Verona QUALITÁ

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa

50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa 50 domande e risposte sul tema ipertensione arteriosa Gruppi di N Domanda Risposta argomenti Sintomi 1. Ho 52 anni e sono iperteso. Ultimamente vedo meno bene e l ottico mi ha prescritto degli occhiali.

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Edema maculare diabetico e trattamento laser

Edema maculare diabetico e trattamento laser Edema maculare diabetico e trattamento laser Diabetic macular edema and laser treatment Del Re A, Frattolillo A Centro Oculistico Del Re - Salerno Dr. Annibale Del Re e Dr. A. Frattolillo 18 RIASSUNTO

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza

La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza La profilassi con vitamina K: un approccio basato sull evidenza Fiammengo P., Coscia A., De Donno V., Tulisso S., Maula S., Bianco M., Dall Aglio M., Farinasso D., Alessi D., Foco L., Costa L. Mentre la

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia

Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Dati della ricerca. Quali i risultati? Jonathan Trobia Introduzione I percorsi di Arte Terapia e Pet Therapy, trattati ampiamente negli altri contributi, sono stati oggetto di monitoraggio clinico, allo

Dettagli

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco

Vini SPUMANTI. Franciacorta Cuve Imperiale Brut. Valdobbiadene Prosecco. Superiore Brut. Prosecco Treviso Extra Dry. Valdobbiadene Prosecco Carta dei Vini 2015 Vini SPUMANTI Franciacorta Cuve Imperiale Brut Superiore Brut Berlucchi Regione LOMBARDIA Uve Chardonnay e Pinot Nero Vino Bouquet ricco e persistente,con note fruttate e floreali.

Dettagli

ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I)

ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I) ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I) ESEMPIO 1 (continua): La costruzione del modello di Cox viene effettuata tramite un unico comando. Poiché il modello contiene una covariata categoriale

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli

alcoliche alcoliche: Bevande se sì, solo in quantità controllata

alcoliche alcoliche: Bevande se sì, solo in quantità controllata 7. alcoliche alcoliche: Bevande se sì, solo in quantità controllata 53 7. Bevande alcoliche: se sì, solo in quantità controllata 1. DEFINIZIONE DI UNITÀ ALCOLICA (U.A.) Una Unità Alcolica (U.A.) corrisponde

Dettagli