RILEVAZIONE SULLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE - ANNI 2010/2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RILEVAZIONE SULLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE - ANNI 2010/2011"

Transcript

1 IL PRESENTE MODELLO NON E VALIDO PER LA RACCOLTA UFFICIALE DEI DATI LA COMPILAZIONE UFFICIALE VA EFFETTUATA COLLEGANDOSI AL SITO https://indata.istat.it/ict E UTILIZZANDO CODICE IMPRESA E PASSWORD INIZIALE COMUNICATI DALL ISTAT CON LA LETTERA INFORMATIVA Per informazioni collegarsi al sito https://indata.istat.it/ict e cliccare sul menù CONTATTI RILEVAZIONE SULLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE - ANNI 2010/2011 Pacco Riservato ISTAT Questionario E opportuno che, per la parte relativa all utilizzo delle tecnologie dell informazione e della comunicazione, il questionario sia compilato a cura del responsabile del sistema informatico e/o del responsabile Internet dell impresa o da un loro delegato SEZIONE INFORMATIVA - DATI ECONOMICI Le informazioni richieste in questa Sezione fanno riferimento all anno Per alcune definizioni si rimanda alla Guida per la compilazione. Se l impresa fa parte di un gruppo, i dati economici devono essere forniti con riferimento alle sole attività svolte dall impresa rispondente e alle sue unità produttive locali ovvero non si deve far riferimento ai dati dell intero gruppo indicati nel bilancio consolidato. Inf. 1 Indicare il numero medio annuo degli addetti dell'impresa nel 2010: Il numero medio annuo degli addetti si calcola sommando gli addetti occupati alla fine di ciascun mese e dividendo tale somma per 12 (indicare tale risultato arrotondato per eccesso ad es. 10,4 diventa 10 e 10,5 diventa 11). Numero medio annuo di addetti nel 2010 (arrotondare alla cifra intera) Inf. 2 Indicare il valore totale dei ricavi derivanti da vendite di prodotti e/o da prestazioni di servizi (al netto dell IVA) effettuate dall impresa nel corso dell esercizio 2010 (se il dato non è ancora disponibile indicarne una stima): Ricavi da vendite di prodotti e/o da prestazioni servizi, 0 0 (arrotondare alla cifra intera) Inf. 3 Indicare il valore totale degli acquisti di beni e servizi (al netto dell IVA) effettuati dall impresa nel corso dell esercizio 2010 (se il dato non è ancora disponibile indicarne una stima): Acquisti di beni e servizi, 0 0 (arrotondare alla cifra intera) SEZIONE A - INFORMAZIONI GENERALI SULL'UTILIZZO DI COMPUTER E DI RETI INFORMATICHE Le informazioni richieste in questa Sezione fanno riferimento al mese di gennaio Per alcune definizioni si rimanda alla Guida per la compilazione. A1 Indicare se l impresa usa computer (indipendentemente dalla proprietà dei computer): per computer si intende: supercomputer, mainframe, minicomputer, workstation, personal computer, nettop, computer portatili (ad es. laptop, notebook), palmari (PDA), smartphone. 1 0 Le imprese che rispondono devono passare direttamente alla sezione I 1

2 A2 Indicare il numero di addetti che, a gennaio 2011, almeno una volta la settimana hanno usato computer per svolgere il proprio lavoro: A2a - Numero di addetti che utilizzano computer Di cui, indicare: A2b - Numero di addetti che utilizzano computer connessi a Internet A3 Indicare se l impresa utilizza software open source software il cui codice è accessibile senza costi di copyright; è permesso a chiunque di modificarlo, utilizzarlo e ridistribuirlo; ad esempio Linux, Mozilla, Firefox, Chromium, OpenOffice, programmi di video scrittura, fogli elettronici, Apache, Tomcat, Open ERP, open CRM, software open per la sicurezza (open SSL, SSH), per la gestione (Send Mail, Postfix), per l e-learning (Moodle). 1 0 A4 Indicare se gli addetti dell impresa hanno accesso elettronicamente a servizi personali relativi alle risorse umane (ad esempio: accesso al sistema di gestione delle presenze e dell orario di lavoro, domande di ferie, visualizzazione o download di buste paga, altri servizi): 1 0 SEZIONE B CONNESSIONE E UTILIZZO DI INTERNET Le informazioni richieste in questa Sezione fanno riferimento al mese di gennaio 2011, salvo diversa indicazione. Per alcune definizioni si rimanda alla Guida per la compilazione. B1 Indicare se l impresa dispone di almeno una connessione ad Internet: 1 0 Le imprese che rispondono devono passare direttamente al quesito C1 della sezione C B2 Indicare il tipo di connessione ad Internet utilizzata dall'impresa (rispondere ad ogni riga): a. Modem tradizionale (accesso analogico con normale linea telefonica) 1 0 b. Connessione ISDN 1 0 c. Connessione fissa in banda larga DSL (xdsl, ADSL, SDSL, ecc.) 1 0 d. Altra connessione fissa in banda larga (via cavo, linee affittate, frame relay, Metro- Ethernet, PLC,connessioni fisse senza fili WiFi, WiMAX) 1 0 e. Connessione mobile in banda larga via computer portatili (laptop, notebook, palmari) che utilizzano modem con tecnologia almeno 3G (chiavetta USB, laptop card) o via smartphone con tecnologia di tipo almeno 3G (che utilizzano ad esempio connessioni UMTS, CDMA2000, 1xEVDO, HSDPA) 1 0 f. Altra connessione mobile non in banda larga (ad esempio utilizzando cellulari analogici, GSM, SPRS, EDGE, GPRS) 1 0 2

3 B3 Indicare la velocità massima di download prevista contrattualmente per la connessione ad Internet più veloce a disposizione dell impresa(rispondere ad una sola riga): a. Inferiore a 2Mbit/s 1 b. Compresa tra 2Mbit/s e inferiore a 10Mbits/s 1 c. Compresa tra 10Mbit/s e inferiore a 30Mbits/s 1 d. Compresa tra 30Mbit/s e inferiore a 100Mbits/s 1 e. Maggiore o uguale a 100 Mbit/s 1 B4 Indicare il numero di addetti che, a gennaio 2011, sono provvisti di dispositivi portatili (palmari, computer portatili, smartphone) con tecnologia almeno 3G forniti dall impresa per accedere ad Internet (utilizzando connessioni di tipo mobile in banda larga quali UMTS, CDMA2000 1xEVDO, HSDPA; è esclusa la connessione mobile GPRS): Numero di addetti provvisti di dispositivi portatili con tecnologia almeno 3G forniti dall impresa B5 Indicare se l impresa ha un proprio sito Web o home page, ovvero una o più pagine su Internet: 1 0 Le imprese che rispondono devono passare direttamente al quesito B7 B6 Indicare quali servizi offre il sito Web dell impresa (rispondere ad ogni riga): a. Possibilità di effettuare ordinazioni o prenotazioni on line 1 0 b. Tracciabilità on line dell ordine 1 0 c. Pagamento on-line 1 0 d. Accesso a cataloghi di prodotti o listini prezzi 1 0 e. Possibilità di personalizzare i contenuti del sito per i visitatori abituali 1 0 f. Possibilità per i visitatori del sito di personalizzare o progettare prodotti 1 0 g. Avvertenze sulla politica in materia di privacy, marchio di certificazione della tutela della 1 0 privacy o certificazione della sicurezza del sito h. Annuncio di posti di lavoro vacanti o possibilità di effettuare domande di impiego on line 1 0 UTILIZZO DI INTERNET NEI RAPPORTI CON LE AUTORITA E LE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Il termine Autorità e amministrazioni pubbliche si riferisce all insieme dei servizi pubblici e delle attività amministrative come ad esempio amministrazioni fiscali, doganali, inerenti la registrazione delle imprese, servizi previdenziali, salute, ambiente. Le amministrazioni pubbliche possono essere a livello locale, regionale e centrale. Le informazioni richieste nei quesiti B7-B11 di questa sezione fanno riferimento all anno B7 Indicare per quali dei seguenti servizi offerti dai siti web della Pubblica Amministrazione l'impresa ha utilizzato Internet nel corso del 2010 (rispondere ad ogni riga): a. Ottenere informazioni da siti web delle amministrazioni pubbliche 1 0 b. Scaricare moduli (per es. modulistica fiscale) dai siti web delle amministrazioni pubbliche 1 0 c. Inoltrare elettronicamente moduli compilati (ad esempio modelli per le dogane, dichiarazioni I.V.A., dichiarazione delle imposte) alla Pubblica amministrazione 1 0 d. Svolgere una procedura amministrativa (per es. dichiarazioni, registrazioni, richieste di autorizzazione) interamente per via elettronica (se richiesto anche il pagamento) senza necessità di ulteriore lavoro su carta 1 0 3

4 B8 Se l impresa ha risposto sì al quesito B7c - Indicare se nel corso del 2010 l impresa ha utilizzato Internet per gestire elettronicamente le seguenti procedure amministrative effettuando almeno l invio elettronico di moduli compilati (rispondere ad ogni riga): a. Dichiarazione dei contributi sociali per i dipendenti 1 0 b. Dichiarazione dell imposta sul reddito dell impresa 1 0 c. Dichiarazione I.V.A. 1 0 d. Dichiarazioni doganali (dazi, accise) 1 0 B9 Indicare quali tra le seguenti ragioni sono considerate dall impresa come fattori limitanti l interazione elettronica con la Pubblica amministrazione (rispondere ad ogni riga): a. Timori legati alla sicurezza o alla riservatezza dei dati 1 0 b. Procedure elettroniche troppo complicate o dispendiose in termini di tempo 1 0 c. Procedure elettroniche che richiedono ancora l invio di documenti cartacei o la presenza fisica 1 0 d. Scarsa conoscenza della disponibilità della procedura elettronica 1 0 Sistema pubblico di eprocurement si riferisce all uso di Internet da parte delle imprese per offrire beni o servizi alla Pubblica Amministrazione richiedente italiana o di altri Paesi dell Unione Europea. L eprocurement è un processo basato su fasi specifiche dalla notificazione dell avvio del processo (disponibilità online di avvisi e specifiche di gara pubblica), alla gara di appalto, alla connessione e al pagamento. L e-tendering (gara elettronica) rappresenta la fase del sistema di eprocurement relativa alla preparazione e presentazione di offerte online da parte dell impresa; sono incluse le offerte presentate mediante procedure aperte, ristrette o negoziali; è esclusa la presentazione delle offerte attraverso l utilizzo di posta elettronica. B10 Con riferimento ai sistemi di eprocurement delle Pubbliche amministrazioni indicare se l impresa nel corso del 2010 ha utilizzato Internet per accedere a documentazione e specifiche di gara: 1 0 B11 Con riferimento ai sistemi di eprocurement indicare se l impresa nel corso del 2010 ha utilizzato Internet per offrire beni o servizi (etendering ) alle amministrazioni pubbliche specificandone la seguente tipologia (rispondere ad ogni riga): a. Pubbliche Amministrazioni italiane 1 0 b. Pubbliche Amministrazioni di altri Paesi della Unione Europea 1 0 Paesi UE27: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Regno Unito 4

5 SEZIONE C SCAMBIO (INVIO e/o RICEZIONE) DI DATI IDONEI AD ESSERE TRATTATI IN MODO AUTOMATICO DA SISTEMI ESTERNI ALL IMPRESA Per trasmissione elettronica di dati idonei ad essere trattati automaticamente si intende: l invio e/o la ricezione di dati quali, ad esempio, ordini, fatture, operazioni di pagamento o descrizione di prodotti, documenti di trasporto, dichiarazioni fiscali; l utilizzo di un formato standard o concordato che consente il trattamento automatico dei dati (ad esempio, EDI, EDIFACT, ODETTE, TRADACOMS, XML, xcbl, cxml, ebxml); lo scambio (invio e/o ricezione) dei dati con altre imprese, Pubbliche amministrazioni o istituzioni finanziarie; l assenza di scrittura manuale dei singoli messaggi; l utilizzo di qualsiasi rete informatica. Le informazioni richieste in questa Sezione fanno riferimento al mese di gennaio C1 Indicare se l impresa invia e/o riceve elettronicamente informazioni in un formato che ne consente il loro trattamento automatico: 1 0 Le imprese che rispondono devono passare direttamente al quesito D1 della sezione D C2 Indicare le finalità per le quali l impresa invia o riceve elettronicamente informazioni (rispondere ad ogni riga): a. Trasmettere istruzioni di pagamento a istituti finanziari (sono escluse le operazioni di home banking) 1 0 b. Trasmettere e/o ricevere informazioni sui prodotti (cataloghi, listini prezzi, ecc.) 1 0 c. Trasmettere e/o ricevere documenti di trasporto (note di consegna, ecc.) 1 0 d. Trasmettere dati alla Pubblica amministrazione o riceverli (tasse, dati statistici, dichiarazioni doganali, ecc.) 1 0 SEZIONE D FATTURAZIONE ELETTRONICA Una fattura elettronica è un documento di transazione elettronica che contiene le informazioni di fatturazione. Le fatture elettroniche possono essere distinte in due tipologie in base alla loro idoneità per l'elaborazione automatica: a) fatture elettroniche in formato standard adatte ad essere trattate automaticamente con una procedura elettronica (quesiti D1a e D2); le fatture elettroniche possono essere scambiate direttamente tra fornitori e clienti o tramite un intermediario di servizi all impresa o tramite un sistema elettronico bancario; b) fatture in formato elettronico non adatte per l elaborazione automatica (quesito D1b) come ad esempio o allegati in formato PDF (nel quesito D1b l impresa rispondente deve includere gli invii di fatture ad altre imprese, istituzioni, individui). Le informazioni richieste in questa Sezione fanno riferimento al mese di gennaio D1 Indicare se l impresa ha inviato le seguenti tipologie di fatture elettroniche (rispondere ad ogni riga): a. Fatture elettroniche in formato standard adatte per l elaborazione automatica ( ad esempio EDI, UBL, XML, formato web) 1 0 b. Fatture in formato elettronico non adatte per l elaborazione automatica (ad esempio , allegati in formato PDF) 1 0 D2 Indicare se l impresa ha ricevuto in un formato standard fatture elettroniche adatte per l elaborazione automatica (ad esempio EDI, UBL, XML): 1 0 5

6 SEZIONE E CONDIVISIONE AUTOMATICA DI INFORMAZIONI ALL INTERNO DELL IMPRESA La condivisione automatica per via elettronica di informazioni all interno dell impresa tra diverse funzioni aziendali implica: l utilizzo di una applicazione software a supporto delle diverse funzioni interne all impresa (esempi di applicazioni software vanno da software specifici quali ERP, CRM fino a semplici fogli excel o database access utili per gestire ordini di vendita e di acquisto); il collegamento tra le diverse applicazioni software che supportano le diverse funzioni interne all impresa; l utilizzo di un database comune o di un data warehouse a cui si accede attraverso applicazioni software utilizzate a supporto delle diverse funzioni aziendali; la condivisione delle informazioni all interno dell impresa rispondente attraverso l invio o la ricezione elettronica di informazioni che possono essere trattate automaticamente. Le informazioni richieste in questa Sezione fanno riferimento al mese di gennaio Per alcune definizioni si rimanda alla Guida per la compilazione. E1 Indicare se le principali informazioni relative agli ordini di vendita ricevuti (elettronicamente o meno) vengono condivise elettronicamente e automaticamente con applicazioni software utilizzate dalle seguenti funzioni aziendali (rispondere ad ogni riga): a. Gestione dei livelli delle scorte 1 0 b. Contabilità 1 0 c. Produzione e/o gestione dei servizi 1 0 d. Gestione della distribuzione 1 0 E2 Indicare se le principali informazioni relative agli ordini di acquisto trasmessi (elettronicamente o meno) vengono condivise automaticamente per via elettronica con applicazioni software utilizzate dalle seguenti funzioni aziendali (rispondere ad ogni riga): a. Gestione dei livelli delle scorte 1 0 b. Contabilità 1 0 6

7 SEZIONE F ACQUISTI E VENDITE ATTRAVERSO RETI INFORMATICHE Una transazione di commercio elettronico è la vendita o l acquisto di beni o servizi svolta su reti di computer con metodi appositamente progettati allo scopo di ricevere o collocare ordini (tra impresa cliente e impresa fornitrice come ad esempio tra impresa madre e concessionari automobilistici, tra agenzie di viaggio e compagnie aeree; tra impresa e Pubblica Amministrazione; tra impresa e consumatore finale). I beni o servizi sono ordinati in base a questi metodi, ma il pagamento e la consegna finale dei beni o servizi possono anche avvenire offline. Le transazioni di commercio elettronico escludono ordini effettuati tramite messaggi di posta elettronica digitati manualmente non adatti per l elaborazione automatica. La tipologia di transazione elettronica viene definita sulla base del metodo utilizzato per fare un ordine: a) sito web: l ordine viene effettuato tramite moduli di ordine on-line disponibili sul sito web dell impresa, sull extranet o attraverso il sito web di un altra impresa intermediaria (anche se l impresa rispondente potrebbe ricevere un ordine via messaggio di tipo EDI); b) sistemi di tipo EDI (sistemi di scambio elettronico di dati). Le informazioni richieste in questa Sezione fanno riferimento all anno Per alcune definizioni si rimanda alla Guida per la compilazione. COMMERCIO ELETTRONICO IN VENDITA distinto per tipologia di transazione elettronica Vendite via web Le vendite effettuate via web sono vendite effettuate mediante moduli d ordine online disponibili sul sito web dell impresa o di un negozio online intermediario (web shop) o attraverso una rete extranet indipendentemente da come avviene l accesso alla rete (computer, portatile, cellulare, smartphone, ecc.). F1 Nel corso del 2010 l impresa ha effettuato vendite di propri prodotti/servizi tramite web? (con esclusione di ordini effettuati tramite messaggi di posta elettronica) 1 0 Le imprese che rispondono devono passare direttamente al quesito F4 F2 Indicare l ammontare dei ricavi derivanti da vendite elettroniche di prodotti/servizi effettuate dall'impresa tramite web nel corso del 2010 (al netto dell IVA) (se il dato non è ancora disponibile indicarne una stima):, 0 0 (arrotondare alla cifra intera) F3 Indicare l area geografica di destinazione delle vendite effettuate dall'impresa tramite web nel corso del 2010 (rispondere ad ogni riga): a. Italia 1 0 b. Altri Paesi dell Unione Europea 1 0 c. Resto del mondo 1 0 Paesi UE27: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Regno Unito 7

8 Vendite via sistemi/messaggi di tipo EDI Le vendite di tipo EDI sono vendite effettuate attraverso messaggi di tipo EDI (scambi elettronico di dati); per EDI si intende l invio o la ricezione di informazioni aziendali in un formato stabilito che ne consenta il trattamento automatico (ad esempio EDIFACT, UBL-Universal Business Language, XML, ecc.). F4 Nel corso del 2010 l impresa ha effettuato vendite di propri prodotti/servizi tramite messaggi di tipo EDI? (con esclusione di ordini effettuati tramite messaggi di posta elettronica) 1 0 Le imprese che rispondono devono passare direttamente al quesito F7 F5 Indicare l ammontare dei ricavi derivanti da vendite elettroniche di prodotti/servizi effettuate dall'impresa tramite messaggi di tipo EDI nel corso del 2010 (al netto dell IVA) (se il dato non è ancora disponibile indicarne una stima):, 0 0 (arrotondare alla cifra intera) F6 Indicare l area geografica dei clienti a cui sono state effettuate vendite dall'impresa tramite messaggi di tipo EDI nel corso del 2010 (rispondere ad ogni riga): a. Italia 1 0 b. Altri Paesi dell Unione Europea 1 0 c. Resto del mondo 1 0 Paesi UE27: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Regno Unito COMMERCIO ELETTRONICO IN ACQUISTO non distinto per tipologia di transazione elettronica Acquisti via reti informatiche ovvero acquisti via web e acquisti via messaggi Edi Sono acquisti effettuati mediante moduli d ordine online disponibili sul sito web dell impresa o di un negozio online intermediario (web shop) o attraverso una rete extranet indipendentemente da come avviene l accesso alla rete (computer, portatile, cellulare, smartphone, ecc.); sono inclusi anche gli acquisti effettuati attraverso messaggi di tipo EDI (scambi elettronico di dati) per i quali si intende l invio di informazioni aziendali (ordine) in un formato stabilito che ne consenta il trattamento automatico (ad esempio EDIFACT UBL-Universal Business Language, XML, ecc.). F7 Nel corso del 2010 l impresa ha effettuato acquisti di prodotti/servizi via reti informatiche? (includere vendite effettuate via sito web, extranet, sistemi tipo EDI con esclusione di ordini effettuati tramite posta elettronica) 1 0 Le imprese che rispondono devono passare direttamente alla quesito G1 8

9 F8 Indicare la percentuale del valore degli acquisti elettronici effettuati via reti informatiche (sito web, extranet, sistemi di tipo EDI) dall'impresa nel corso del 2010 (al netto dell IVA) in relazione al valore totale degli acquisti effettuati nello stesso anno indicati al quesito Inf. 3 (scegliere solo una risposta): Meno dell 1% Tra l 1% e meno del 5% Tra il 5% e meno del 10% Tra il 10% e meno del 25% Tra il 25% e meno del 50% Tra il 50% e meno del 75% Dal 75% al 100% F9 Indicare l area geografica di provenienza degli acquisti elettronici effettuati dall'impresa via reti informatiche (sito web, extranet, sistemi di tipo EDI) nel corso del 2010: (rispondere ad ogni riga) a. Italia 1 0 b. Altri Paesi dell Unione Europea 1 0 c. Resto del mondo 1 0 Paesi UE27: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Regno Unito SEZIONE G UTILIZZO DELLA TECNOLOGIA RFID DEFINIZIONE di RFID Radio Frequency IDentification technologies: tecnologia per l identificazione a radio frequenza automatica di oggetti, animali o persone; il sistema si basa sulla lettura a distanza di informazioni contenute in un tag (etichetta) RFID; è un metodo di identificazione automatica per memorizzare e recuperare i dati da remoto utilizzando dispositivi (tag) che possono essere applicati o incorporati in un prodotto o in un oggetto e che trasmette dati via radio frequenza. Le informazioni richieste in questa Sezione fanno riferimento a gennaio Per alcune definizioni si rimanda alla Guida per la compilazione. G1 Indicare se l impresa utilizza strumenti di RFID (Radio Frequency IDentification technologies): 1 0 Le imprese che rispondono devono passare direttamente quesito H1 della sezione H G2 Indicare per quali finalità l impresa utilizza la tecnologia RFID (Radio Frequency IDentification technologies)(rispondere ad ogni riga): a. Identificare persone o controllare gli accessi 1 0 b. Monitorare e controllare la produzione industriale e il processo di consegna 1 0 c. Identificare i prodotti dopo la fase della vendita (ad es. per prevenire contraffazioni e furti) 1 0 9

10 SEZIONE H ICT E IMPATTO AMBIENTALE Le informazioni richieste in questa Sezione fanno riferimento a gennaio Per alcune definizioni si rimanda alla Guida per la compilazione. H1 Indicare se l impresa ha adottato qualcuna delle seguenti politiche: a. Iniziative finalizzate a ridurre i quantitativi di carta utilizzati per stampare e fotocopiare 1 0 b. Iniziative finalizzate a ridurre i consumi di energia degli apparecchi tecnologici dell impresa 1 0 c. Iniziative finalizzate a sostituire gli spostamenti fisici con il ricorso al telefono, a Internet o a videoconferenze 1 0 H2 Indicare se l impresa utilizza applicazioni informatiche dedicate a ridurre i consumi di energia dei processi aziendali (sono incluse iniziative finalizzate all ottimizzazione del lavoro quotidiano, dei processi produttivi, i trasporti e la logistica): 1 0 SEZIONE I - INFORMAZIONI SULL IMPRESA Indicare il nominativo ed il recapito telefonico del compilatore a cui l ISTAT potrà rivolgersi per chiarimenti sulle risposte date al questionario: me del compilatore..... Ufficio di appartenenza..... Telefono Fax Sito web:.. Data della compilazione:.. Tempo necessario per la compilazione dell intero questionario: Ore Minuti Annotazioni (indicare eventuali fusioni, cessioni, cessazioni, ragioni di non attività specificando la data in cui è avvenuto l evento; indicare anche eventuali cambi di indirizzo e ragione sociale) 10

Lista delle 101 variabili rilevate nell'edizione 2011 dell'indagine ( di cui 39 variabili rilevate e 12 ricostruite per la prima volta )

Lista delle 101 variabili rilevate nell'edizione 2011 dell'indagine ( di cui 39 variabili rilevate e 12 ricostruite per la prima volta ) Lista delle 101 variabili rilevate nell'edizione 2011 dell'indagine ( di cui 39 variabili rilevate e 12 ricostruite per la prima volta ) descrizione sintetica descrizione estesa addetti che almeno una

Dettagli

RILEVAZIONE SULLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE - ANNI 2011/2012

RILEVAZIONE SULLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE - ANNI 2011/2012 RILEVAZIONE SULLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE - ANNI 2011/2012 Pacco Riservato ISTAT Questionario E opportuno che, per la parte relativa all utilizzo delle tecnologie

Dettagli

RILEVAZIONE SULLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE - ANNI 2005/2006

RILEVAZIONE SULLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE - ANNI 2005/2006 ISTAT/ SSI/F ICT06 / 22/ / ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA RILEVAZIONE SULLE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE - ANNI 2005/2006 Si prega di compilare il questionario secondo

Dettagli

LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE

LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE 13 Dicembre 2011 Anno 2011 LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE Nel 2011 il 94,3% delle imprese con almeno 10 addetti dispone di una connessione a Internet; in molti settori

Dettagli

GUI DA PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO INDICAZIONI GENERALI

GUI DA PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO INDICAZIONI GENERALI GUI DA PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO IMPRESE INTERESSATE ALLA RILEVAZIONE INDICAZIONI GENERALI La rilevazione riguarda le imprese dell industria e dei servizi. In particolare sono incluse le imprese

Dettagli

Anno 2012 LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE

Anno 2012 LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE 18 Dicembre 2012 Anno 2012 LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE Nel 2012 il 95,7% delle imprese con almeno 10 addetti dispone di una connessione a Internet. Il 93,6% delle

Dettagli

RICERCA, INNOVAZIONE E TECNOLOGIA DELL INFORMAZIONE

RICERCA, INNOVAZIONE E TECNOLOGIA DELL INFORMAZIONE 21 RICERCA, INNOVAZIONE E TECNOLOGIA DELL INFORMAZIONE Nel 2011 la spesa totale per R&S sostenuta in Italia da imprese, istituzioni pubbliche, istituzioni private non profit e università è pari a 19.811

Dettagli

Anno 2014 LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE

Anno 2014 LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE 33 22 Dicembre 2014 Anno 2014 LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE Nel 2014 il 98,2% delle imprese con almeno 10 addetti dispone di una connessione a Internet (96,8% nel

Dettagli

Capitolo 21. Ricerca, innovazione e tecnologia dell informazione

Capitolo 21. Ricerca, innovazione e tecnologia dell informazione Capitolo 21 Ricerca, innovazione e tecnologia dell informazione 21. Ricerca, innovazione e tecnologia dell informazione Ricerca e sviluppo in Italia Per saperne di più... ISTAT. I.stat: il tuo accesso

Dettagli

Anno 2013 LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE

Anno 2013 LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE 33 18 Dicembre 2013 Anno 2013 LE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE NELLE IMPRESE Nel 2013 il 96,8% delle imprese con almeno 10 addetti dispone di una connessione a Internet (95,7% nel

Dettagli

Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale C l o e D ll Aringa Presidente REF Ricerche www.refricerche.it

Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale C l o e D ll Aringa Presidente REF Ricerche www.refricerche.it Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale Presidente REF Ricerche www.refricerche.it Un analisi fondata su coorti e tempo Età nell anno t: Anno Nascita 2004 2011 2020 1950 54 61 70 1955

Dettagli

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 2016 è prevista la raccolta di informazioni

Dettagli

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Consultazione della Commissione Europea L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Lanciata dalla Commissione Europea lo scorso 17 febbraio, la consultazione ha lo scopo di

Dettagli

ALLEGATO I MODULO 1: IMPRESE E SOCIETÀ DELL'INFORMAZIONE. impiego di Internet e di altre reti elettroniche da parte delle imprese,

ALLEGATO I MODULO 1: IMPRESE E SOCIETÀ DELL'INFORMAZIONE. impiego di Internet e di altre reti elettroniche da parte delle imprese, ALLEGATO I MODULO 1: IMPRESE E SOCIETÀ DELL'INFORMAZIONE 1. Tematiche e loro caratteristiche a) Le tematiche da trattare per l'anno di riferimento 2009, selezionate nell'elenco di cui all'allegato I del

Dettagli

Sistemi di badge portanome 2. Pagamento e Consegna. Bonus per ordini ripetuti. Condizioni di pagamento e di consegna. Sistemi di badge portanome

Sistemi di badge portanome 2. Pagamento e Consegna. Bonus per ordini ripetuti. Condizioni di pagamento e di consegna. Sistemi di badge portanome 2 Pagamento e Consegna Bonus per ordini ripetuti Condizioni di e di consegna 1 Modalità e condizioni di Consegne solo a lavoratori autonomi e aziende Per ordini presso online dal sito www.badgepoint.com

Dettagli

Università degli Studi di Perugia DR n. 345. Il Rettore

Università degli Studi di Perugia DR n. 345. Il Rettore Università degli Studi di Perugia DR n. 345 Il Rettore Oggetto: Avviso di selezione per l attribuzione di n. 10 contributi di mobilità per docenza (Staff mobility for teaching) Programma Erasmus+ A.A.

Dettagli

Le tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Gennaio 2010

Le tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Gennaio 2010 13 dicembre 2010 Le tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Gennaio 2010 L Istat diffonde i principali risultati della rilevazione sull uso delle tecnologie dell informazione e

Dettagli

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue

3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue Rapporto annuale 2012 3. L industria alimentare italiana a confronto con l Ue IN SINTESI Nel 2011, la contrazione della domanda interna nonostante la tenuta di quella estera ha determinato un calo dell

Dettagli

E-commerce: stop a scontrini e ricevute per le operazioni svolte nei confronti di privati

E-commerce: stop a scontrini e ricevute per le operazioni svolte nei confronti di privati CIRCOLARE A.F. N. 169 del 3 Dicembre 2015 Ai gentili clienti Loro sedi E-commerce: stop a scontrini e ricevute per le operazioni svolte nei confronti di privati Premessa Con il D.Lgs. n. 42/2015, come

Dettagli

INDUSTRIAL AND COMMERCIAL BANK OF CHINA (EUROPE) S.A.MILANO SERVIZIO DI MANUALE UTENTE

INDUSTRIAL AND COMMERCIAL BANK OF CHINA (EUROPE) S.A.MILANO SERVIZIO DI MANUALE UTENTE INDUSTRIAL AND COMMERCIAL BANK OF CHINA (EUROPE) S.A.MILANO SERVIZIO DI INTERNET BANKING MANUALE UTENTE 2014/01 V2.0 1 1 Introduzione all Internet Banking per privati Il servizio di Internet Banking permette

Dettagli

Circolare N. 169 del 3 Dicembre 2015

Circolare N. 169 del 3 Dicembre 2015 Circolare N. 169 del 3 Dicembre 2015 E-commerce: stop a scontrini e ricevute per le operazioni svolte nei confronti di privati Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con il decreto

Dettagli

CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT

CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT Introduzione Avvertenza preliminare: Il documento che segue è stato redatto dai servizi della direzione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE OICR INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS E IL CONTO CORRENTE OICR

FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE OICR INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS E IL CONTO CORRENTE OICR CONTO CORRENTE OICR FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA IFIGEST S.p.A. Piazza S. M. Soprarno 1, 50125 Firenze Tel.: 055 24631 Fax: 055 2463231 E mail: info@bancaifigest.it Sito internet:

Dettagli

La certificazione AEO, un biglietto da visita per gli operatori doganali

La certificazione AEO, un biglietto da visita per gli operatori doganali La certificazione AEO, un biglietto da visita per gli operatori doganali Roma 19 marzo2009 Dott. Giovanni MOSCA - Ufficio tecnologie e supporto dell attività di verifica Passi necessari per divenire un

Dettagli

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS . p.1/10 Università della Calabria PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS Dr. Antonio Fuduli (Corso di Laurea in Informatica) Dr. Gennaro Infante (Corso di Laurea in Matematica) . p.2/10 Lifelong Learning

Dettagli

ALLEGATO IV MODELLO DI ACCORDO FINANZIARIO TRA ISTITUTO E PARTECIPANTE PER LA MOBILITÀ DEL PERSONALE DELLA SCUOLA ACCORDO N.

ALLEGATO IV MODELLO DI ACCORDO FINANZIARIO TRA ISTITUTO E PARTECIPANTE PER LA MOBILITÀ DEL PERSONALE DELLA SCUOLA ACCORDO N. ALLEGATO IV MODELLO DI ACCORDO FINANZIARIO TRA ISTITUTO E PARTECIPANTE PER LA MOBILITÀ DEL PERSONALE DELLA SCUOLA ACCORDO N. e: L Istituto (Denominazione istituto di appartenenza): Indirizzo completo:

Dettagli

COS È SOLVIT? SOLVIT PUÒ AIUTARE A RISOLVERE PROBLEMI

COS È SOLVIT? SOLVIT PUÒ AIUTARE A RISOLVERE PROBLEMI COS È SOLVIT? Scegliere liberamente in quale paese europeo vivere, lavorare o studiare è un diritto fondamentale per i cittadini dell Unione europea. Anche le imprese hanno il diritto di stabilirsi, fornire

Dettagli

AUMENTO ALIQUOTA IVA DAL 1 OTTOBRE 2013

AUMENTO ALIQUOTA IVA DAL 1 OTTOBRE 2013 AUMENTO ALIQUOTA IVA DAL 1 OTTOBRE 2013 pagina 1 di 14 Aliquota IVA dal 21 al 22 % Aumento solo per aliquota ordinaria Decorrenza: martedì 1 ottobre 2013 Invariate aliquote ridotte (4 e 10%) e di compensazione

Dettagli

Università degli Studi di Perugia DR n. 2323

Università degli Studi di Perugia DR n. 2323 Università degli Studi di Perugia DR n. 2323 Il Rettore Oggetto: Avviso di selezione per l attribuzione di n. 30 contributi di mobilità per attività di Training (Staff mobility for training) Programma

Dettagli

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS

PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS p. 1/10 Università della Calabria PROGRAMMA Lifelong Learning - ERASMUS Dr. Antonio Fuduli (Corso di Laurea in Informatica) Dr. Gennaro Infante (Corso di Laurea in Matematica) p. 2/10 Lifelong Learning

Dettagli

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE

ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE ANAGRAFICA FORNITORI SENZA RITENUTE parte riservata: CODICE data Alla Direzione Patrimonio Immobiliare Appalti Ufficio Acquisti richiedente struttura RITENUTE l inserimento Si chiede cortesemente di provvedere

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA L'offerta e la vendita di prodotti sul sito web www.pictabeachwear.it e pictabeachwear.com (di seguito Sito ) sono regolate dalle seguenti Condizioni Generali di Vendita.

Dettagli

MARKETING. Vi proponiamo gli indirizzi giusti per il Vs. Direct Marketing

MARKETING. Vi proponiamo gli indirizzi giusti per il Vs. Direct Marketing MARKETING Provvediamo allo sviluppo dei vostri affari Vi proponiamo gli indirizzi giusti per il Vs. Direct Marketing Nel Direct Marketing, è fondamentale avere l indirizzo di un impresa solvibile, presupposto

Dettagli

SEGRETO STATISTICO, OBBLIGO DI RISPOSTA, TUTELA DELLA RISERVATEZZA E DIRITTI DEGLI INTERESSATI

SEGRETO STATISTICO, OBBLIGO DI RISPOSTA, TUTELA DELLA RISERVATEZZA E DIRITTI DEGLI INTERESSATI Il Presidente RAGIONE SOCIALE INDIRIZZO CITTA - CAP SP/100.2006 Roma, 6 febbraio 2006 Spett.le Impresa, l Istituto nazionale di statistica svolge annualmente la rilevazione Tecnologie dell informazione

Dettagli

Sintesi statistiche sul turismo

Sintesi statistiche sul turismo Sintesi statistiche sul turismo Estratto di Sardegna in cifre 2014 Sommario Le fonti dei dati e degli indicatori... 3 Capacità degli esercizi ricettivi... 3 Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi...

Dettagli

AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE. Formazione oltre i confini per crescere insieme

AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE. Formazione oltre i confini per crescere insieme AZIONE KA1 MOBILITA PER L APPRENDIMENTO INDIVIDUALE Formazione oltre i confini per crescere insieme SELEZIONE CANDIDATURE PAESE SELEZIONE CANDIDATURE FORMAZIONE FRANCIA 12 3 Formazione Esabac 3 Formazione

Dettagli

MOBILITÁ PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO STT (Staff Mobility for Training Assignment) A.A. 2015/16

MOBILITÁ PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO STT (Staff Mobility for Training Assignment) A.A. 2015/16 Bando pubblicato ai sensi del D.R. n. 13 del 04/02/2016 MOBILITÁ PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO STT (Staff Mobility for Training Assignment) A.A. 2015/16 E indetta, per l anno accademico 2015/2016, una

Dettagli

8 novembre 2002. 1. Dati relativi all'impresa. 2. Impiego delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione

8 novembre 2002. 1. Dati relativi all'impresa. 2. Impiego delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione Konjunkturforschungsstelle der ETH ETHZentrum, 8092 Zürich Telefon 01 / 632 42 39 Telefax 01 / 632 12 18 Inchiesta 2002 Impiego delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione nelle imprese Le

Dettagli

La moneta. La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa.

La moneta. La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa. La moneta La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa. ECONOMIA MONETARIA E FINANZIARIA La moneta e le istituzioni monetarie Le forme fisiche assunte dalla moneta sono diverse,

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c.

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c. CIRCOLARE N 2/2007 Tivoli, 29/01/2007 Oggetto: NOVITA MODELLI INTRASTAT. Spett.le Clientela, dal 1 gennaio 2007 la ROMANIA e la BULGARIA sono entrate a far parte dell Unione Europea, pertanto le merci

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA PRIMARIA E LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 0 è prevista la raccolta

Dettagli

BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA. Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! Bancaria Editrice 2013 - Bozza.

BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA. Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! Bancaria Editrice 2013 - Bozza. BONIFICO E RID LASCIANO IL POSTO AI NUOVI STRUMENTI DI PAGAMENTO SEPA Sai cosa cambia? Informati, ti riguarda! logo 2 QUALI PAESI FANNO PARTE DELLA SEPA 3 La SEPA include 33 Paesi: 17 Paesi della UE che

Dettagli

Polizza Annullamento e Interruzione del Soggiorno in Hotel. formula partner STORNOHOTEL

Polizza Annullamento e Interruzione del Soggiorno in Hotel. formula partner STORNOHOTEL Polizza Annullamento e Interruzione del Soggiorno in Hotel formula partner STORNOHOTEL Descrizione Prodotto: Polizza STORNOHOTEL formula partner Dedicato a prenotazioni e soggiorno su strutture ricettive

Dettagli

UNISCITI ORA AI MIGLIORI PARRUCCHIERI D EUROPA

UNISCITI ORA AI MIGLIORI PARRUCCHIERI D EUROPA UNISCITIORAAIMIGLIORIPARRUCCHIERID EUROPA 10dicembre2012 Gentile, Tuttiipaesieuropeidispongonodiproprisisteminazionaliperlaformazioneelaqualificadiparrucchieri

Dettagli

Cittadini e nuove tecnologie

Cittadini e nuove tecnologie 27 febbraio 2009 Cittadini e nuove tecnologie Anno 2008 Le indagini Multiscopo condotte dall Istat rilevano i comportamenti e gli aspetti più importanti della vita quotidiana delle famiglie. Le informazioni

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) 6.9.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 238/5 REGOLAMENTO (UE) N. 859/2013 DELLA COMMISSIONE del 5 settembre 2013 recante disposizioni di applicazione del regolamento (CE) n. 808/2004 del Parlamento

Dettagli

SP/319.2005 Roma, 21 marzo 2005

SP/319.2005 Roma, 21 marzo 2005 ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA SP/319.2005 Roma, 21 marzo 2005 Gentile Signora, Egregio Signore, l Istituto nazionale di statistica svolge annualmente, in collaborazione con l Istituto di statistica

Dettagli

Cosa è il Volontariato?

Cosa è il Volontariato? VOLONTARIATO Cosa è il Volontariato? Attività all'interno di una organizzazione strutturata Aree di intervento: ambiente, arte, cultura, conservazione del patrimonio culturale, disabilità, disagio sociale,

Dettagli

Luciano Camagni. Condirettore Generale Credito Valtellinese

Luciano Camagni. Condirettore Generale Credito Valtellinese Luciano Camagni Condirettore Generale Credito Valtellinese LA S PA S PA: area in cui i cittadini, le imprese e gli altri operatori economici sono in grado di eseguire e ricevere, indipendentemente dalla

Dettagli

Creditreform Italia Gruppo Creditreform 2011 Company_2011 1

Creditreform Italia Gruppo Creditreform 2011 Company_2011 1 Creditreform Italia 1 Creditreform in Europa Creditreform nata in Germania nel 1879 Servizi di Informazioni Commerciali, Recupero Crediti e Marketing 543.000.000 fatturato totale 170.000 clienti 200 sedi

Dettagli

UFFICIO RELAZIONI INTERNAZIONALI BANDO DI CONCORSO PROGRAMMA ERASMUS+ A.A. 2016/2017

UFFICIO RELAZIONI INTERNAZIONALI BANDO DI CONCORSO PROGRAMMA ERASMUS+ A.A. 2016/2017 UFFICIO RELAZIONI INTERNAZIONALI BANDO DI CONCORSO PROGRAMMA ERASMUS+ A.A. 2016/2017 PROGETTO ERASMUS + 2016/2017 1 BANDO DI CONCORSO PER LA MOBILITA A FINI DI STUDIO ERASMUS+ Gli studenti sono invitati

Dettagli

- i costi di viaggio; - i costi di soggiorno (vitto, alloggio, trasporti urbani, comunicazione, assicurazione del viaggio).

- i costi di viaggio; - i costi di soggiorno (vitto, alloggio, trasporti urbani, comunicazione, assicurazione del viaggio). ESTRATTO DELL ALLEGATO VI HANDBOOK ERASMUS A.A. 2008/2009 Estratto della Guida per le Agenzie Nazionali per l implementazione del Programma LLP, dell Invito a presentare proposte 2008 e della Guida del

Dettagli

I nuovi servizi di addebito diretto e bonifico

I nuovi servizi di addebito diretto e bonifico I nuovi servizi di addebito diretto e bonifico Come cambiano incassi e pagamenti con la SEPA LOGO BANCA 3 L'Area Unica dei Pagamenti in Euro La SEPA (Single Euro Payments Area) include 32 Paesi: 15 paesi

Dettagli

un responsabile ti chiamerà al più presto per chiarire ogni dubbio

un responsabile ti chiamerà al più presto per chiarire ogni dubbio Come implementare o aggiornare il Documento Programmatico per la Sicurezza (DPS) in conformità al Disciplinare Tecnico Gestione della privacy: chiarezza sulle figure, ruoli, compiti e responsabilità Chiedi

Dettagli

2ª SERIE SPECIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA. PARTE PRIMA Roma - Giovedì, 7 novembre 2013 UNIONE EUROPEA SOMMARIO REGOLAMENTI

2ª SERIE SPECIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA. PARTE PRIMA Roma - Giovedì, 7 novembre 2013 UNIONE EUROPEA SOMMARIO REGOLAMENTI 2ª SERIE SPECIALE Spediz. Spediz. abb. abb. post. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale - Filiale di Roma di Roma GAZZETTA Anno 154 -

Dettagli

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET

L OSSERVATORIO. 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET L OSSERVATORIO 30 Dicembre 2013 CATEGORIA: SOCIETA POPOLO DI NAVAGATORI MA NON SU INTERNET POPOLO DI NAVIGATORI MA NON SU INTERNET 30 Dicembre 2013 Nella fascia di popolazione tra i 54 e i 59 anni, la

Dettagli

10 Giornata dell Economia

10 Giornata dell Economia 0 Giornata dell Economia La banda larga nella provincia di Forlì-Cesena: stato, esigenze e prospettive Cristoforo Morandini Associated Partner, Between 0 giornata dell'economia - 7 giugno 0 - Riservato

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO DEL CONTRATTO DI CARTA DI DEBITO INTERNAZIONALE CIRCUITO VISA

FOGLIO INFORMATIVO DEL CONTRATTO DI CARTA DI DEBITO INTERNAZIONALE CIRCUITO VISA FOGLIO INFORMATIVO DEL CONTRATTO DI CARTA DI DEBITO INTERNAZIONALE CIRCUITO VISA (ove non diversamente specificato gli importi si intendono espressi in euro) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Transilvania

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI ALLEGATO B Compilare l atto di candidatura, stamparlo, firmarlo ed inviarlo all Agenzia Nazionale LLP Italia per posta, o a mezzo fax nelle modalità specificate nell Invito a presentare candidature ESPERTI

Dettagli

CONTO CORRENTE DI BASE PER I CONSUMATORI

CONTO CORRENTE DI BASE PER I CONSUMATORI FOGLIO INFORMATIVO CONTO CORRENTE DI BASE PER I CONSUMATORI Il presente documento contiene informazioni su Banca Sistema S.p.A., indica le condizioni economiche che Banca Sistema S.p.A. riserva a tutti

Dettagli

Università degli Studi di Perugia DR n. 1470

Università degli Studi di Perugia DR n. 1470 Università degli Studi di Perugia DR n. 1470 Il Rettore Oggetto: Avviso di selezione per l attribuzione di n. 36 contributi di mobilità per attività di formazione (Staff Mobility for Training) Programma

Dettagli

COME EFFETTUATE I PAGAMENTI? COME LI VORRESTE EFFETTUARE?

COME EFFETTUATE I PAGAMENTI? COME LI VORRESTE EFFETTUARE? COME EFFETTUATE I PAGAMENTI? COME LI VORRESTE EFFETTUARE? 2/09/2008-22/10/2008 329 risposte PARTECIPAZIONE Paese DE - Germania 55 (16.7%) PL - Polonia 41 (12.5%) DK - Danimarca 20 (6.1%) NL - Paesi Bassi

Dettagli

CARTA PREPAGATA NOMINATIVA RICARICABILE BPC PAY

CARTA PREPAGATA NOMINATIVA RICARICABILE BPC PAY INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica BANCA POPOLARE DEL CASSINATE Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa Piazza Armando Diaz n.14 03043 Cassino (Fr) Recapito telefonico

Dettagli

Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi

Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi 26 giugno 2014 Alessandro Laterza Vice Presidente per il Mezzogiorno e le Politiche regionali Con la crisi, in calo gli investimenti pubblici in Europa 4,5

Dettagli

Il Sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi

Il Sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi Il Sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi CHE COS È Il RASFF, Rapid Alert System for Food and Feed (Sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi) è stato istituito per fornire un efficace

Dettagli

NOI E L UNIONE EUROPEA

NOI E L UNIONE EUROPEA VOLUME 1 PAGG. IX-XV MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE NOI E L UNIONE EUROPEA 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: paese... stato... governo...

Dettagli

Gasolio e pedaggi autostradali. Un analisi di ANITA sull aumento dei costi per l autotrasporto

Gasolio e pedaggi autostradali. Un analisi di ANITA sull aumento dei costi per l autotrasporto Gasolio e pedaggi autostradali Un analisi di ANITA sull aumento dei costi per l autotrasporto Roma, 24 Gennaio 2011 1 ANITA ha effettuato un analisi sull aumento dei pedaggi autostradali e del gasolio,

Dettagli

LA PRODUZIONE DI AGGREGATI RICICLATI IN EUROPA, ITALIA, ROMA

LA PRODUZIONE DI AGGREGATI RICICLATI IN EUROPA, ITALIA, ROMA Seminario MATERIALI INNOVATIVI E ECOSOSTENIBILI PER LE INFRASTRUTTURE DI ROMA CAPITALE LA PRODUZIONE DI AGGREGATI RICICLATI IN EUROPA, ITALIA, ROMA Roma, 2 luglio 2014 La produzione di rifiuti inerti a

Dettagli

L allargamento dell Unione Europea: l abolizione delle frontiere doganali e gli aspetti di carattere transitorio

L allargamento dell Unione Europea: l abolizione delle frontiere doganali e gli aspetti di carattere transitorio Urbana Gaiotto Marzo 2004 L allargamento dell Unione Europea: l abolizione delle frontiere doganali e gli aspetti di carattere transitorio Comunità Europea dei 15: Austria Belgio Danimarca Finlandia Francia

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016

Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016 Bando Erasmus+ Mobilità per Studio 2015/2016 Il Programma Erasmus+ permette di vivere esperienze culturali all'estero, di conoscere nuovi sistemi di istruzione superiore e di incontrare giovani di altri

Dettagli

L app funziona su tutti i cellulari e tablet dotati di Android 2.3 e successivi.

L app funziona su tutti i cellulari e tablet dotati di Android 2.3 e successivi. ametanoauto sfrutta la funzione satellitare GPS del vostro SmartPhone Android per fornire una soluzione immediata, semplice e innovativa al problema del rifornimento di metano per la propria auto. Permette

Dettagli

AUTORIZZA DATA DI EFFICACIA DEL TRASFERIMENTO. Il trasferimento ha effetto in data / / (di seguito: Data di efficacia)

AUTORIZZA DATA DI EFFICACIA DEL TRASFERIMENTO. Il trasferimento ha effetto in data / / (di seguito: Data di efficacia) TRASFERIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO ai sensi dell art. 2 del DL 24 gennaio 2015, n.3, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 marzo 2015, n. 33 Con la sottoscrizione del presente modulo, il Cliente

Dettagli

Programma di mobilità ERASMUS + PER STUDIO. Rocco S., University of Reading, Inghilterra, a.a. 2014/2015

Programma di mobilità ERASMUS + PER STUDIO. Rocco S., University of Reading, Inghilterra, a.a. 2014/2015 Programma di mobilità ERASMUS + PER STUDIO Rocco S., University of Reading, Inghilterra, a.a. 2014/2015 Quali opportunità con Erasmus+ per studio? Francesca P., Universität zu Köln, Colonia, Germania,

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE. Responsabile ufficio paghe, presenze e contributi.

AVVISO DI SELEZIONE. Responsabile ufficio paghe, presenze e contributi. AVVISO DI SELEZIONE La Fondazione Teatro Regio promuove una selezione per la copertura, conseguente alla riorganizzazione della direzione Organizzazione, Personale e Legale, del seguente posto a tempo

Dettagli

DOMANDA LIQUIDAZIONE MISSIONE

DOMANDA LIQUIDAZIONE MISSIONE DOMANDA LIQUIDAZIONE MISSIONE N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO N. DOCUMENTO TIPO ESERCIZIO Al Responsabile del Centro Gestionale Il sottoscritto qualifica/categoria in servizio presso

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE DI UN MARCHIO COMUNITARIO

ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE DI UN MARCHIO COMUNITARIO ISTRUZIONI PER LA REGISTRAZIONE DI UN MARCHIO COMUNITARIO Napoli, Corso Meridionale, 58 2 piano tel. 081-7607704 e-mail: ufficio.brevetti@na.camcom.it sito internet: www.na.camcom.it fax: 081-5547557 Il

Dettagli

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI

REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI REGOLARIZZAZIONE COLF E BADANTI EX ART. 1 TER Legge 102/2009 DI COSA SI TRATTA? La procedura prevista dall art. 1ter della L. 102/2009 è finalizzata all emersione del lavoro in nero svolto nei seguenti

Dettagli

COME ACCEDERE AI FINANZIAMENTI PUBBLICI

COME ACCEDERE AI FINANZIAMENTI PUBBLICI Progettare l Internazionalizzazione d impresa COME ACCEDERE AI FINANZIAMENTI PUBBLICI 20 21 ottobre 2009 Principali incentivi per l internazionalizzazione: PROGRAMMI DI PENETRAZIONE COMMERCIALE ALL'ESTERO

Dettagli

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi)

IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) IL PROGRAMMA ERASMUS+ Mobilità a fini di studio Tutto quello che si deve sapere sull Erasmus (o quasi) Che cosa è il Programma Erasmus+? L'Erasmus+ è il programma di mobilità voluto e finanziato dall Unione

Dettagli

Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)?

Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)? MEMO/11/406 Bruxelles, 16 giugno 2011 Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)? Non si sa mai. Pensate di recarvi in un paese dell'ue,

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 27.1.2009 COM(2009) 9 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO Monitoraggio delle emissioni di CO2 delle automobili

Dettagli

L.L.P. Erasmus Students Placement

L.L.P. Erasmus Students Placement L.L.P. Erasmus Students Placement BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI N. 77 MENSILITA a.a. 2011/2012 DR Reg. 968 del 21 giugno 11 Art. 1 Opportunità di tirocinio 1. Il programma Erasmus dall a.a.

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Tariffe e condizioni di servizio di persone fisiche, nel filiale "Italia"

Tariffe e condizioni di servizio di persone fisiche, nel filiale Italia Tariffe e condizioni di servizio di persone fisiche, nel filiale "Italia" Contenuto 1. Apertura e manutenzione del conto.... Controllo remoto del Conto...3 3. Transazioni di trasferimento...4 4. Modifica,

Dettagli

L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale

L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2011-2012 Umberto Guidoni Segretario Generale Fondazione ANIA per la sicurezza stradale

Dettagli

La convenzione tra CONFAPI INDUSTRIA e Cribis D&B è nata per soddisfare le seguenti esigenze:

La convenzione tra CONFAPI INDUSTRIA e Cribis D&B è nata per soddisfare le seguenti esigenze: La convenzione tra CONFAPI INDUSTRIA e Cribis D&B è nata per soddisfare le seguenti esigenze: Report su aziende Italia - Estero Liste marketing Italia - Estero 1. Per le piccole imprese e i professionisti

Dettagli

GUIDA A.A. 2009/2010

GUIDA A.A. 2009/2010 MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Programma LLP/ ERASMUS Consortia placement On-Line ERASMUS DYNERS (DYNamic ERASMUS System) GUIDA A.A. 2009/2010 La presente Guida è predisposta

Dettagli

Foglio Informativo BONIFICI NAZIONALI E BONIFICI ESTERI

Foglio Informativo BONIFICI NAZIONALI E BONIFICI ESTERI Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DEL SUD S.p.A. Sede legale e amministrativa: VIA CALABRITTO, 20-80121 NAPOLI Recapiti (telefono e fax): 0817976411, 0817976402 Sito internet:

Dettagli

Famiglia e crisi economica Marica Martini 1

Famiglia e crisi economica Marica Martini 1 Famiglia e crisi economica Marica Martini 1 Premessa La crisi economica è ancora argomento d attualità. Lungi dal perdersi nell analisi approfondita di indici economici e nella ricerca di una verità nei

Dettagli

ATTO DI CANDIDATURA. Posizione professionale attuale

ATTO DI CANDIDATURA. Posizione professionale attuale LOGO MLPS/MIUR ALLEGATO B N di Protocollo ATTO DI CANDIDATURA ESPERTI INDIPENDENTI NEL QUADRO DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME: NOME(I): DATA DI NASCITA (GG/MM/AAAA): / /

Dettagli

www.idescat.cat Cifre della Catalogna Generalitat de Catalunya Governo della Catalogna

www.idescat.cat Cifre della Catalogna Generalitat de Catalunya Governo della Catalogna www.idescat.cat Cifre della Generalitat de Catalunya Governo della POPOLAZIONE Popolazione (1.000) (1) 7 479 46 704 505 730 uomini 49,3 49,3 48,8 donne 51,0 50,8 51,2 Struttura () 0-14 anni 15,9 15,2 15,6

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE RELATIVO ALLA MOBILITA FOR TRAINEESHIP, NELL AMBITO DEL PROGRAMMA ERASMUS +, PER L A.A. 2015/2016

BANDO DI SELEZIONE RELATIVO ALLA MOBILITA FOR TRAINEESHIP, NELL AMBITO DEL PROGRAMMA ERASMUS +, PER L A.A. 2015/2016 BANDO DI SELEZIONE RELATIVO ALLA MOBILITA FOR TRAINEESHIP, NELL AMBITO DEL PROGRAMMA ERASMUS +, PER L A.A. 2015/2016 Il Parlamento Europeo, con il Regolamento n. 1288/2013, ha istituito il Programma Erasmus+

Dettagli

IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA.

IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA. IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA. COME STUDIARE ALL ESTERO Per studiare all estero, le università italiane, in accordo con i progetti europei e con i trattati internazionali, rendono

Dettagli

ERASMUS+ Bando per Borse di Mobilità. da realizzare durante l'anno accademico 2015/2016. Mobilità degli Studenti per Studio e per Tirocinio

ERASMUS+ Bando per Borse di Mobilità. da realizzare durante l'anno accademico 2015/2016. Mobilità degli Studenti per Studio e per Tirocinio ERASMUS+ Bando per Borse di Mobilità da realizzare durante l'anno accademico 2015/2016 Mobilità degli Studenti per Studio e per Tirocinio Scadenza per la presentazione delle domande: 2 gennaio 2015 Mobilità

Dettagli

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA

AZIENDA ULSS 20 DI VERONA AZIENDA ULSS 20 DI VERONA Sede legale: via Valverde n. 42-37122 Verona - tel. 045/8075511 Fax 045/8075640 Cod. Fiscale e P. IVA 02573090236 Accredited - Agréé U.O.C. SERVIZIO CONVENZIONI Via G. Murari

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA PRIMARIA E LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 2015 è prevista la raccolta

Dettagli