TESINE. anno scolastico 2006/07

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TESINE. anno scolastico 2006/07"

Transcript

1 TESINE anno scolastico 2006/07

2 Scheda elettronica per il controllo di un motore con micro- step - (pg. 26) Matteo Polo 5 DT a.s. 2006/07 Tutore: Prof. Andrea Pozzobon Il motore passo-passo, detto anche stepper motor o step by step motor è un attuatore che, pilotato da grandezze elettriche di tipo digitale, ruota di un angolo fisso, chiamato passo, ad ogni commutazione dei segnali di comando. Azionare la fase di scarica di un generatore di alta tensione mediante un telecomando ad infrarossi - (pg. 33) Stefano Favero Nicolò De Santi 5 AT a.s. 2006/07 Questo tipo di generatore solitamente viene usato per la simulazione di fulmini o sovratensioni e per ricerche scientifiche, in particolare per: acceleratore di elettroni, test su materiali dielettrici e produzione di raggi-x..

3 L organo elettronico Hammond: elementi tecnico- costruttivi, caratteristiche espressive, collocazione storico- culturale. - (pg. 26) Remo Romano 5 C/T a.s. 2006/07 Tutore: prof. Orietta Lorenzon Le nove armoniche sono accordate tra loro precisi intervalli musicali che rimangano invariati lungo tutta l estensione delle cinque ottave di ciascuno dei due manuali; ciò vuol dire che abbassando un tasto si chiudono nove contatti. Progettazione e realizzazione di un Musicstore - (pg. 1 0) Andrea De Nardi 5 B/inf a.s. 2006/07 Tutore: Patrizia Paladin Il nome Musicstore, nasce dall idea di creare un negozio virtuale per la vendita della musica, e quindi si sono scelte le due parole principali musica e negozio.

4 MusicStore - (pg. 1 1 ) Andrea Salviato 5 B/inf a.s. 2006/07 Tutori: prof. Patrizia Paladin, prof. Roberto Guernelli L intero programma può essere strutturalmente diviso in due parti: la prima riguarda la vendita online dei prodotti Attraverso l impiego di carrelli e-commerce, la seconda invece si occupa ddella gestione dell inserimento dei brani ecc. WiMax, tesi descrittiva sulle funzionalità, i protocolli e gli usi della tecnologia emergente WiMax - (pg. 1 5) Luca Chitarra 5 B/inf a.s. 2006/07 Forte di grandi aspettative, il WiMax promette la connessione in banda larga senza l utilizzo di cablaggi, in modo semplice, veloce e molto economico.

5 La propaganda fascista - (pg. 6) Paolo David Bello 5 B/inf a.s. 2006/07 La propaganda fascista acquistò subito terreno dichiarandosi anti democratica con una volontà autoritaria, facendo appello Al principio di superiore unità nazionale, con l esaltazione di un ipotetico primato nazionale. Lo Sbarco in Normandia, la fine della seconda guerra - (pg. 1 1 ) Claudio Donato 5 B/inf a.s. 2006/07 Anche se la guerra è da considerarsi conclusa solo dopo il lancio dell atomica sul Giappone da parte degli americani il D-Day, ci appartiene di più in quanto segna la fine del dominio tedesco sull Europa e quindi della nostra guerra.

6 Rapporto di progettazione e implementazione di sistema informatico a uso gestione operazioni di magazzino - (pg. 27) Simone Cervellin 5 B/inf a.s. 2006/07 L azienda ha anche introdotto la creazione di listini prezzi: sono stati definiti come liste di articoli alle quali vengono applicate condizioni speciali per clienti assidui o con particolari esigenze. 7 aprile 1 944: il venerdì nero di Treviso - (pg. 9) Enrico Zabotto 5?/ a.s. 2006/07 Una domanda che ci ha sempre accompagnato fino ad oggi è stata come mai gli Americani, nostri alleati, hanno, senza preavviso, attaccato la città di Treviso composta maggiormente da civili.

7 Faccia a Faccia - (pg. 1 9) Tommaso Fava 5?/ a.s. 2006/07 Prima di tutto è necessario precisare che quando si parla di 68 si parla di una specie di fenomeno che va oltre la denominazione temporale che usiamo, e oltre quelli che potremmo definire primi attori, cioè i giovani. Gestione di un agenzia di scuola guida (progetto ABACUS) - (pg. 1 6) Francesco Pizzolon - Commissari interni prof.ri: Marcello Marinaro, Fulvio Ferroni, Lucrezia Colantuono a.s. 2006/07 Si è pensato di realizzare un sistema informativo in grado di gestire le lezioni di guida dei clienti, le paghe degli istruttori e il saldo finale dei clienti una volta che quest ultimi avranno superato l esame per la patente.

8 Crittologia - (pg. 1 1 ) Christian Maiese - 5 A/inf a.s. 2006/07 La crittologia è la scienza delle scritture nascoste, nel suo duplice significato: da un lato comprende infatti l ideazione di metodi sempre più sicuri, dall altro riguarda la decifrazione di testi occultati senza conoscerne a priori il metodo usato. Come costruire una catastrofe: Vajont 9 ottobre (pg. 1 3) Massimiliano Savian 5 A/a a.s. 2006/07 SADE: Società Adriatica Di Elettricità. Negli anni 30 le industrie che producevano elettricità erano tutte private, e tra di esse la SADE spadroneggiava,...

9 Gestione gallerie d arte - (pg. 9) Alberto Biasetto 5 A/inf a.s. 2006/07 La form di gestione delle opere, come tutte le altre form di gestione, è organizzata con l utilizzo del componente pagecontrol, un componente che permette di organizzare una parte della finestra in più pagine selezionabili tramite pulsante. Sigmund Freud, l analisi dell Io - (pg. 1 2) Simone Perin 5 A/a a.s. 2006/07 La psicoanalisi dimostra come l uomo, sempre indicato quale essere pensante e capace di operare libero da condizionamenti, sia invece assoggettato a potenti forze irrazionali, riconducibili al potere dell inconscio.

10 Illuminotecnica - (pg. 1 0) Giovanni Bortoluzzi 5 A/ael a.s. 2006/07 Quando la luce colpisce una superficie si possono verificare tre diversi fenomeni: riflessione, assorbimento o trasmissione, spesso si verifica una combinazione di questi tre fenomeni. Arbeit Macht Frei - (pg. 7) Nicola Trolvi - Tutore: prof.sa Marisa Gasparin 5? a.s. 2006/07 Questo strumento visualizza lo spettro del segnale audio su un display composto da 40 led nei colori verde, giallo e rosso suddiviso in 5 bande a partire da 100 hz fin a 10 hz, ciascuna con 8 livelli di visualizzazione.

11 La nascita del fascismo - (pg. 1 3) Ivan Dugo 5 A/a a.s. 2006/07 Mentre Mussolini consolidava il proprio partito, le altre forze politiche si indebolivano a causa di divisioni interne. I socialisti, a causa delle due correnti di pensiero contrapposte... I sensori biometrici - (pg. 9) Michele Pandolfo 5?? a.s. 2006/07 Schemi.

12 Dai ricordi alla storia: vite ed eventi tra fascismo e guerra - (pg. 46) Andrea Colusso, Giacomo Dal Bo - tutore: prof.ssa Marisa Gasparin 5? a.s. 2006/07 Della guerra ho l immagine della carestia, sia dei vestiti che del mangiare. Per mangiare ricordo che c erano le tessere annonarie, si poteva prendere... Scheda didattica per microcontrollori (pg. 30) Classe 5 D/t a.s. 2006/07 Questo elaborato è destinato all implementazione didattica, in laboratorio, di programmi per microcontrollori 8052, cioè per gli studenti delle classi quarte del corso d informatica.

13 Studi dei formati audio: l MP3 - (pg. 22) Alessandro Russo 5? a.s. 2006/07 Si ritiene utile introdurre e spiegare com è fatto un segnale audio, la sua composizione, i tipi e i metodi utilizzati per campionarlo e codificarlo. Centralina per pannelli solari - (pg. 23) Riccardo Marconato, Matteo Massolin 5 A/Z a.s. 2006/07 Il collettore è una lastra in rame o altro materiale a buona conduzione di calore, simile a un radiatore in cui scorre il fluido termovettore costituito da...

TESINE. anno scolastico 2003/04

TESINE. anno scolastico 2003/04 TESINE anno scolastico 2003/04 Simulatore per lo sviluppo di un programma con due P. c. - (pg. ) Classe 4 D/tel a.s. 2003/04 Realizzare un interfaccia in grado di collegare due personal computer per collaudare

Dettagli

TESINE. anno scolastico 2010/11

TESINE. anno scolastico 2010/11 TESINE anno scolastico 2010/11 Il PLC - (pg. 1 3) Marco Biadene 5 A/aut a.s. 2010/11 Il PLC è un piccolo computer, e quindi è dotato di un microprocessore, una memoria interna, un sistema operativo, e

Dettagli

Nel corso dell attività, gli studenti dovranno costruire un dispositivo automatizzato dotato di controllo digitale.

Nel corso dell attività, gli studenti dovranno costruire un dispositivo automatizzato dotato di controllo digitale. Lavori di gruppo Robotica ed Azionamenti Meccanici Esempi di lavori di gruppo degli anni scorsi Lavori di gruppo Obiettivi Nel corso dell attività, gli studenti dovranno costruire un dispositivo automatizzato

Dettagli

Centraline elettroniche di controllo per impianti solari Serie BASIC, ADVANCED, PLUS

Centraline elettroniche di controllo per impianti solari Serie BASIC, ADVANCED, PLUS Centraline elettroniche di controllo per impianti solari Serie BASIC, ADVANCED, PLUS Caratteristiche principali - Controllo di impianti fino a due collettori, due pompe e due serbatoi. - Interfaccia grafica

Dettagli

Edizione 2014. Relazione della Commissione d esame per la selezione dei candidati all assegnazione delle borse studio -VERSIONE ONLINE-

Edizione 2014. Relazione della Commissione d esame per la selezione dei candidati all assegnazione delle borse studio -VERSIONE ONLINE- Pag.1 Comitato per il Gemellaggio del Comune di Morbegno Borse di Studio consistenti in un soggiorno, della durata di due settimane, per lo studio e il perfezionamento della lingua Inglese presso la Celtic

Dettagli

Sensori di posizione lineari Magnetostrittivi Guida Utente

Sensori di posizione lineari Magnetostrittivi Guida Utente Sensori di posizione lineari Magnetostrittivi Guida Utente INDICE: 1 DESCRIZIONE... 1 1.1 Relazione segnale-posizione... 1 1.2 Area utile (attiva) del sensore magnetostrittivo da 75mm... 2 1.3 Area utile

Dettagli

Integrazione del Samsung Galaxy Tab 3 su Rx8 Modifica sistema operativo

Integrazione del Samsung Galaxy Tab 3 su Rx8 Modifica sistema operativo Integrazione del Samsung Galaxy Tab 3 su Rx8 Modifica sistema operativo Con la presente cercherò di spiegare i passi necessari per l integrazione del tablet. Per integrare il tablet sono necessarie le

Dettagli

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA ANDREA USAI Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Andrea Usai (D.I.S. Antonio Ruberti ) Laboratorio di Automatica

Dettagli

L.I.M. Lavagna Interattiva Multimediale INTRODUZIONE

L.I.M. Lavagna Interattiva Multimediale INTRODUZIONE Liceo G. Cotta Corso L.I.M. a.s. 2011-12 Marco Bolzon L.I.M. Lavagna Interattiva Multimediale INTRODUZIONE 1 OPERAZIONI PRELIMINARI Prenotare l aula (registro vicino fotocopiatore 1 piano). Provare prima

Dettagli

CONTROLLORI PER CAPPE ASPIRANTI DOMESTICHE

CONTROLLORI PER CAPPE ASPIRANTI DOMESTICHE CONTROLLORI PER CAPPE ASPIRANTI DOMESTICHE CONTROLLORI PER CAPPE ASPIRANTI DOMESTICHE Forte dell esperienza maturata nell ambito dell aspirazione e del trattamento dell aria, Fasar Elettronica offre una

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali 28111.03 www.caleffi.com Regolatore digitale SOLCAL 1 Copyright 2012 Caleffi Serie 257 MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE Funzione 1 Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici 3 Caratteristiche

Dettagli

-Progetto EDUSAT- MANUALE D USO DEL SOFTWARE PER IL RILEVAMENTO DATI TRA LA STAZIONE DI TERRA E IL DTS. I.I.S.S. G.MARCONI - piazza Poerio 2 - BARI

-Progetto EDUSAT- MANUALE D USO DEL SOFTWARE PER IL RILEVAMENTO DATI TRA LA STAZIONE DI TERRA E IL DTS. I.I.S.S. G.MARCONI - piazza Poerio 2 - BARI I.I.S.S. G.MARCONI - piazza Poerio 2 - BARI -Progetto EDUSAT- MANUALE D USO DEL SOFTWARE PER IL RILEVAMENTO DATI TRA LA STAZIONE DI TERRA E IL DTS Coordinatore del Progetto prof. Vito Potente Stesura a

Dettagli

WELCO-Set. Sistemi wireless per il controllo e la gestione della temperatura in ambiente

WELCO-Set. Sistemi wireless per il controllo e la gestione della temperatura in ambiente Sistemi wireless per il controllo e la gestione della temperatura in ambiente BASIC Con il sistema BASIC è possibile pilotare l apertura/chiusura di elettrovalvole o l accensione/spegnimento dei sistemi

Dettagli

Recording Studio Manuale Utente

Recording Studio Manuale Utente Recording Studio Manuale Utente Grazie per aver scelto Recording Studio. Questa App è in grado di offrire gli strumenti essenziali che permettono di ottenere in modo semplice e veloce una produzione musicale

Dettagli

per PORTE AUTOMATICHE SCORREVOLI, VIE di ESODO ed USCITE di EMERGENZA

per PORTE AUTOMATICHE SCORREVOLI, VIE di ESODO ed USCITE di EMERGENZA per PORTE AUTOMATICHE SCORREVOLI, VIE di ESODO ed USCITE di EMERGENZA Operatore progettato per essere installato nelle vie di esodo e realizzato adottando soluzioni tecniche innovative che lo rendono

Dettagli

Telecomando HP Media (solo in determinati modelli) Guida utente

Telecomando HP Media (solo in determinati modelli) Guida utente Telecomando HP Media (solo in determinati modelli) Guida utente Copyright 2008 Hewlett-Packard Development Company, L.P. Windows e Windows Vista sono entrambi marchi registrati o marchi di Microsoft Corporation

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

CAPITOLO 1: "A CHE COSA SERVONO I TASTI NERI?"

CAPITOLO 1: A CHE COSA SERVONO I TASTI NERI? CAPITOLO 1: "A CHE COSA SERVONO I TASTI NERI?" La nostra sala prove era nientemeno che lo scantinato del Liceo Scientifico Galilei, opportunamente equipaggiato grazie al fondo studenti. Avrò avuto sì e

Dettagli

Prof. A. Bemporad, Ing. S. Di Cairano 26 Maggio 2005. Esercitazione di Tecnologia dei Sistemi di Controllo

Prof. A. Bemporad, Ing. S. Di Cairano 26 Maggio 2005. Esercitazione di Tecnologia dei Sistemi di Controllo Università degli Studi di Siena Prof. A. Bemporad, Ing. S. Di Cairano 26 Maggio 2005 Esercitazione di Tecnologia dei Sistemi di Controllo Implementazione di controllori con xpc target Questa esercitazione

Dettagli

GUIDA REGISTRO ELETTRONICO PER DOCENTI

GUIDA REGISTRO ELETTRONICO PER DOCENTI AMBIENTE SCUOLE PLUS Ottobre 2012 GUIDA REGISTRO ELETTRONICO PER DOCENTI Prof. Lenzi Massimo Ottobre 2012 www.massimolenzi.com 1 IL REGISTRO ELETTRONICO PREMESSA Il registro del professore è strettamente

Dettagli

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema

Concento. Chiamata infermiera e sistema di comunicazione. Concento. Descrizione del sistema. Descrizione del sistema Concento Chiamata infermiera e sistema di comunicazione Tunstall Italia s.r.l. 0 1 V07 Generale Concento è un sistema di chiamata infermiera e di comunicazione che può essere utilizzato in strutture quali

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7. Lezione 2: Comunicazioni elettroniche Uso di Outlook Express. Anno 2010/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7. Lezione 2: Comunicazioni elettroniche Uso di Outlook Express. Anno 2010/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 7 Lezione 2: Comunicazioni elettroniche Uso di Outlook Express Anno 2010/2012 Syllabus 5.0 La posta elettronica (e-mail) è un servizio utilizzabile attraverso

Dettagli

ORIENTAMENTO ELETTRONICA. Progettazione di Sistemi Elettronici Elettronica per la Robotica Elettronica per l automazione industriale

ORIENTAMENTO ELETTRONICA. Progettazione di Sistemi Elettronici Elettronica per la Robotica Elettronica per l automazione industriale ORIENTAMENTO ELETTRONICA Progettazione di Sistemi Elettronici Elettronica per la Robotica Elettronica per l automazione industriale Progettazione di Sistemi Elettronici a.a. 20011-2012 Michele Corrà michele.corra@3tec.it

Dettagli

TENERE a distanza le persone non qualificate e non autorizzate dell area del test DISPORRE le stazioni di test in maniera sicura e ordinata MAI

TENERE a distanza le persone non qualificate e non autorizzate dell area del test DISPORRE le stazioni di test in maniera sicura e ordinata MAI TENERE a distanza le persone non qualificate e non autorizzate dell area del test DISPORRE le stazioni di test in maniera sicura e ordinata MAI toccare prodotti o connessioni durante lo svolgimento di

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTA DI INGEGNERIA. CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA Sede di La Spezia APPELLI E COMMISSIONI D ESAME

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTA DI INGEGNERIA. CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA Sede di La Spezia APPELLI E COMMISSIONI D ESAME FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA MECCANICA Sede di La Spezia E COMMISSIONI A.A. 2012/2013 Pagina 1 di 26 Elenco Esami 56584 ANALISI MATEMATICA 1... 3 24101 ANALISI MATEMATICA 1+ GEOMETRIA

Dettagli

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010

Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Palasport di Monza 22 23-24 ottobre 2010 Numerose sono state le competizioni, per le varie discipline e per numerose classi. Mi limito qui ad uno scorcio che ho ritenuto di osservare con maggior interesse

Dettagli

GRUPPI MUSICALI VALTIBERINA TOSCANA. componenti STRUMENTI REFERENTE/ CONTATTI SEDE Lorenzo Rossi

GRUPPI MUSICALI VALTIBERINA TOSCANA. componenti STRUMENTI REFERENTE/ CONTATTI SEDE Lorenzo Rossi GRUPPO A LIVE GENERE Cover + pezzi in esecuzione acustica GRUPPI MUSICALI VALTIBERINA TOSCANA N componenti STRUMENTI REFERENTE/ CONTATTI SEDE Lorenzo Rossi 3 Percussioni, drums, bonghi, chitarra, acustica,

Dettagli

LA STAZIONE DI TERRA DEL DIMOSTRATORE TECNOLOGICO SATELLITARE

LA STAZIONE DI TERRA DEL DIMOSTRATORE TECNOLOGICO SATELLITARE I.I.S.S. G. MARCONI piazza Poerio 2 BARI - Progetto EduSAT - LA STAZIONE DI TERRA DEL DIMOSTRATORE TECNOLOGICO SATELLITARE Coordinatore del Progetto prof. Vito Potente Stesura a cura del docente ing. Marcello

Dettagli

CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE

CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE CONTROLLO ELETTRONICO CLIMATIZZAZIONE TH500 Pannello autista semplice TH505 Pannello autista completo TH510 Control box THERMOBUS MANUALE D ISTRUZIONI PER L OPERATORE Dicembre 2005 / Rev.C Versione software

Dettagli

Il Network delle Imprese Formative Simulate Guida all uso

Il Network delle Imprese Formative Simulate Guida all uso Il Network delle Imprese Formative Simulate Guida all uso 1. Le procedure di registrazione ad IFSNetwork LA REGISTRAZIONE VA EFFETTUATA SOLO NEL CASO IN CUI LA SCUOLA ADERISCE PER LA PRIMA VOLTA AL PROGETTO

Dettagli

Political Game. Prima edizione

Political Game. Prima edizione Political Game. Prima edizione Progetto pilota interdisciplinare per la simulazione di una campagna elettorale Finalità Realizzare la campagna elettorale del candidato Sindaco al Comune di Roma Gli studenti

Dettagli

DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA. (Reporting of System Errors)

DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA. (Reporting of System Errors) DIAGNOSTICA: SEGNALAZIONE ERRORI DI SISTEMA (Reporting of System Errors) Indice 1 Introduzione...2 1.1 Componenti supportati e insieme delle funzioni...2 2 STEP7: Configurazione HW...3 2.1 Scheda Generale...4

Dettagli

I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL. MODULO 7 - RETI INFORMATICHE Referente Prof.ssa Annalisa Pozzi Tutor lezioni Prof. Claudio Pellegrini

I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL. MODULO 7 - RETI INFORMATICHE Referente Prof.ssa Annalisa Pozzi Tutor lezioni Prof. Claudio Pellegrini I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL - RETI INFORMATICHE Referente Prof.ssa Annalisa Pozzi Tutor lezioni Prof. Claudio Pellegrini 7.3.1.1 Selezionare un motore di ricerca specifico. Dopo aver aperto il browser

Dettagli

Il lavoro condotto ha portato alla realizzazione di tre sistemi: - Ingranditore e Lettore di testi - Controller digitale - Comunicatore

Il lavoro condotto ha portato alla realizzazione di tre sistemi: - Ingranditore e Lettore di testi - Controller digitale - Comunicatore Il progetto Freedom è nato dalla volontà di applicare alcune moderne ed innovative tecnologie alle semplici attività giornaliere. L obiettivo del progetto è stato quello di fornire nuovi e semplici strumenti

Dettagli

Collettori solari. 1. Elementi di un collettore a piastra

Collettori solari. 1. Elementi di un collettore a piastra Collettori solari Nel documento Energia solare abbiamo esposto quegli aspetti della radiazione solare che riguardano l energia solare e la sua intensità. In questo documento saranno trattati gli aspetti

Dettagli

1.0 Software GRIPONE PRO 2

1.0 Software GRIPONE PRO 2 1.0 Software GRIPONE PRO 2 La ECU GRIPONE PRO 2 viene gestita tramite il software fornito in dotazione. Il Software funziona su piattaforma Windows XP o Windows Vista e permette la gestione dei parametri

Dettagli

ADATTATORI INGRESSI DIRETTI CODICI BINARI D2BIN-M e D2BIN-S

ADATTATORI INGRESSI DIRETTI CODICI BINARI D2BIN-M e D2BIN-S ADATTATORI INGRESSI DIRETTI CODICI BINARI D2BIN-M e D2BIN-S CONSIDERAZIONI GENERALI L adattatore principale D2BIN-M e quelli supplementari D2BIN-S sono la soluzione ideale per interfacciare ingressi diretti,

Dettagli

manuale utente per Viabizzuno online

manuale utente per Viabizzuno online manuale utente per Viabizzuno online nuova piattaforma di e-business Viabizzuno il primo approccio con il nuovo sistema è la pagina di autenticazione. già qui appare la prima novità, ovvero il recupero

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA Lezione 1AM - Recupero corso Base ed appendice alle estensioni

CORSO DI INFORMATICA Lezione 1AM - Recupero corso Base ed appendice alle estensioni CORSO DI INFORMATICA Lezione 1AM - Recupero corso Base ed appendice alle estensioni In questa lezione impareremo a lavorare con file e cartelle, cioè con gli elementi e i contenitori che esistono all interno

Dettagli

Graduatorie d istituto anno accademico 2010-2011. CODI/21 Pianoforte (F310) Verbale del 19.09.11 prot. n. 3962

Graduatorie d istituto anno accademico 2010-2011. CODI/21 Pianoforte (F310) Verbale del 19.09.11 prot. n. 3962 Graduatorie d istituto anno accademico 2010-2011 CODI/21 Pianoforte (F310) Verbale del 19.09.11 prot. n. 3962 La commissione, nominata con decreto del direttore prot. 3560 del 12 settembre 2011, e composta

Dettagli

MANUALE B2B PER GLI AGENTI

MANUALE B2B PER GLI AGENTI Generalità L Applicazione è stata pensata per gestire rapporti commerciali di tipo Business to Business, presuppone quindi che tra l azienda venditrice e il cliente che acquista intercorrano già rapporti

Dettagli

B. INFORMAZIONI PER OGNI SINGOLO CORSO DI STUDIO

B. INFORMAZIONI PER OGNI SINGOLO CORSO DI STUDIO Accademia di belle arti G. Carrara, Bergamo ALLEGATO TABELLA B (2) B. INFORMAZIONI PER OGNI SINGOLO CORSO DI STUDIO B.1.1. Denominazione del Corso di Studio Corso di primo livello in Nuove tecnologie per

Dettagli

Centrale di allarme Gsm Skywalker

Centrale di allarme Gsm Skywalker Centrale di allarme Gsm Skywalker Centrale di allarme ad alta stabilità ed affidabilità. Dotata di combinatore telefonico Gsm+Pstn Tastiera per programmazione Batteria al Lithio integrata Sirena integrata

Dettagli

Video Fad. Videoformazione per doganalisti. MANUALE OPERATIVO rel. 1.10. 20 gennaio 2010. 2009 - emark corporate media

Video Fad. Videoformazione per doganalisti. MANUALE OPERATIVO rel. 1.10. 20 gennaio 2010. 2009 - emark corporate media Video Fad Videoformazione per doganalisti MANUALE OPERATIVO rel. 1.10 20 gennaio 2010 2009 - emark corporate media Sommario Introduzione...2 Requisiti hardware e software...3 Registrazione...4 Videolezione...5

Dettagli

FT473K ESPANSIONE IN I 2 C-BUS A 8 RELE

FT473K ESPANSIONE IN I 2 C-BUS A 8 RELE ESPANSIONE IN I 2 C-BUS A 8 RELE Chi ha costruito e utilizzato il Controllo GSM bidirezionale con cellulari Siemens, descritto nel fascicolo n 71 della nostra rivista, ha certamente apprezzato le sue possibilità

Dettagli

idaq TM Manuale Utente

idaq TM Manuale Utente idaq TM Manuale Utente Settembre 2010 TOOLS for SMART MINDS Manuale Utente idaq 2 Sommario Introduzione... 5 Organizzazione di questo manuale... 5 Convenzioni... Errore. Il segnalibro non è definito. Installazione...

Dettagli

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net

Le Proprietà della Barra delle applicazioni e Menu Start di Giovanni DI CECCA - http://www.dicecca.net - Introduzione Con questo articolo chiudiamo la lunga cavalcata attraverso il desktop di Windows XP. Sul precedente numero ho analizzato il tasto destro del mouse sulla Barra delle Applicazioni, tralasciando

Dettagli

Pannello comandi a distanza

Pannello comandi a distanza Pannello comandi a distanza Istruzioni d uso caldaie INDICE Informazioni generali... 4 Descrizione del pannello comandi... 6 Descrizione dei tasti... 6 Descrizione del display... 7 Utilizzo del pannello

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI TAB CHART 32

MANUALE DI ISTRUZIONI TAB CHART 32 MANUALE DI ISTRUZIONI TAB CHART 32 1 INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA Vi preghiamo di leggere e seguire attentamente le istruzioni contenute in questo manuale. La mancata ottemperanza alle istruzioni potrebbe

Dettagli

n-tegrity VoIP GUIDA ALL INSTALLAZIONE n-tegrity Guida alla configurazione

n-tegrity VoIP GUIDA ALL INSTALLAZIONE n-tegrity Guida alla configurazione n-tegrity VoIP GUIDA ALL INSTALLAZIONE n-tegrity Guida alla configurazione pag.2 INDICE INTRODUZIONE...3 N-Tegrity...3 System Requirements...3 INSTALLAZIONE...4 PERSONALIZZAZIONE DEL DISPOSITIVO...4 License

Dettagli

PROGETTO ROBOT BIPEDE

PROGETTO ROBOT BIPEDE Esame di stato 2012/2013 PROGETTO ROBOT BIPEDE Dalla Pellegrina Ivan Indice Introduzione Progetto Ricerca I vantaggi della costruzione di un Robot Lista materiali (breve descrizione componenti) Principio

Dettagli

Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Area Didattica di Ingegneria. Corso di Laurea in Ingegneria Industriale

Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Area Didattica di Ingegneria. Corso di Laurea in Ingegneria Industriale Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Area Didattica di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Industriale Lezioni del Corso di Misure Industriali 1 Università degli Studi di Cassino

Dettagli

SKF TKTI. Software per termocamere. Manuale d istruzioni

SKF TKTI. Software per termocamere. Manuale d istruzioni SKF TKTI Software per termocamere Manuale d istruzioni Indice 1. Introduzione...4 1.1 Installazione e avvio del software... 5 2. Note d uso...6 3. Proprietà immagini...7 3.1 Caricamento di immagini dalla

Dettagli

LabVIEW. Apertura del programma

LabVIEW. Apertura del programma LabVIEW Il termine LabVIEW significa Laboratory Virtual Instrument Engineering Workbench. LabVIEW è un prodotto che si è imposto nel tempo come standard di riferimento per la gestione e la elaborazione

Dettagli

CTVClient. Dopo aver inserito correttamente i dati, verrà visualizzata la schermata del tabellone con i giorni e le ore.

CTVClient. Dopo aver inserito correttamente i dati, verrà visualizzata la schermata del tabellone con i giorni e le ore. CTVClient Il CTVClient è un programma per sistemi operativi Windows che permette la consultazione e la prenotazione delle ore dal tabellone elettronico del Circolo Tennis Valbisenzio. Per utilizzarlo è

Dettagli

Interfaccia. 1. Sede configuratori 2. Morsetto IN 3. Led di segnalazione 4. Pulsante per configurazione virtuale 5. Morsetto OUT

Interfaccia. 1. Sede configuratori 2. Morsetto IN 3. Led di segnalazione 4. Pulsante per configurazione virtuale 5. Morsetto OUT Interfaccia SCS/SCS scheda tecnica ARt. F422 Descrizione L interfaccia permette la comunicazione fra impianti bus con tecnologia SCS, anche se dedicati a funzioni diverse fra loro. L interfaccia è dotata

Dettagli

Sistemi Rilevazione Incendio

Sistemi Rilevazione Incendio stemi Rilevazione Incendio stemi antincendio convenzionali - pag. 32 stemi antincendio analogici indirizzati - pag. 36 Organi di segnalazione - pag. 41 Rilevatore termico lineare - pag. 43 stemi ad aspirazione

Dettagli

Manuale d installazione

Manuale d installazione AWACS AC16 SISTEMA SUPERVISIONATO VIA RADIO Manuale d installazione VIMAC SECURITY s.a.s. - via del Fante, 1-33170 Pordenone - IT tel. 0434 551112 - fax 0434 362039 e-mail: vimacsecurity@tin.it 1 AC16

Dettagli

Incarichi di collaborazione o consulenza conferiti a soggetti estranei all Amministrazione

Incarichi di collaborazione o consulenza conferiti a soggetti estranei all Amministrazione DOTT. STEFANO NARDUCCI Del n.160 del 13.12.2012 DOTT.SSA MARIA GRAZIA RUFFINO Del n.171 del 21.12.2012 PROF. PIETRO LUIGI INDOVINA Del n.172 del 21.12.2012 DOTT. RAFFAELE PIATTI Del n.173 del 21.12.2012

Dettagli

è giusto che si parta dall uomo per arrivare all uomo

è giusto che si parta dall uomo per arrivare all uomo DOMOTICA è giusto che si parta dall uomo per arrivare all uomo Acmei Sud S.p.A. innovazione nella distribuzione e commercializzazione di prodotti elettrici ed illuminotecnici. Presente da quaranta anni,

Dettagli

FT530 COMBINATORE TELEFONICO GSM CON SINTESI VOCALE. Schema Elettrico 1/5 FT530K CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO

FT530 COMBINATORE TELEFONICO GSM CON SINTESI VOCALE. Schema Elettrico 1/5 FT530K CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO FT530 COMBINATORE TELEFONICO GSM CON SINTESI VOCALE Il nostro combinatore GSM è sicuramente un sistema all avanguardia, basato su un modem cellulare GM47 e su un PIC16F877 opportunamente programmato per

Dettagli

Cap. 2 ELEMENTI DI MECCATRONICA

Cap. 2 ELEMENTI DI MECCATRONICA Cap. 2 ELEMENTI DI MECCATRONICA 2.1 La meccatronica 2.2 Componenti di un azionamento elettromeccanico 2.3 Accoppiamento motore-carico 2.4 Regolazione di un azionamento Corso di Meccanica Applicata alle

Dettagli

CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE L esperienza di lettura, analisi e consulenza online inerente Siriorienta.it ha rappresentato, nei mesi di Dicembre e Gennaio (2006 e 2007) un valido strumento di primo contatto

Dettagli

Il Network delle Imprese Formative Simulate. Guida all uso

Il Network delle Imprese Formative Simulate. Guida all uso Il Network delle Imprese Formative Simulate Guida all uso IFS Network Indice Funzioni del Dirigente Scolastico (5) Registrazione di un istituto in IFS Network (6) Adesione alla rete delle Imprese Formative

Dettagli

E l e t t r o m a g n e t i s m o. Saggio Finale

E l e t t r o m a g n e t i s m o. Saggio Finale Corso abilitante IX ciclo Classe di concorso A038 ( Fisica ) Anno Accademico 2007 / 2008 (1 anno ) Specializzando: ( matr. 3801/SS ) E l e t t r o m a g n e t i s m o prof. Saggio Finale 1. Presentazione

Dettagli

Nuovo amplificatore con sorgente CD/USB - MP3 e selezione 3 zone ES 3323

Nuovo amplificatore con sorgente CD/USB - MP3 e selezione 3 zone ES 3323 Nuovo amplificatore con sorgente CD/USB - MP3 e selezione 3 zone L offre in un singolo prodotto, semplice da utilizzare, le funzioni di un complesso sistema rack. Il nuovo è, infatti, un amplificatore

Dettagli

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME ( MANUALE PROVVISORIO DI FUNZIONAMENTO ED USO CARATTERISTICHE TECNICHE) 1.0 DESCRIZIONE GENERALE DI FUNZIONAMENTO Il ricevitore AR-32 Plus,

Dettagli

N diploma DATA RILASCIO NOME REGIONE QUALIFICA 14/006 19/04/2014 IACONO ROSARIO PUGLIA ALLENATORE KYUSHO JITSU 09/101 07/11/2009 ALICE CRACCO

N diploma DATA RILASCIO NOME REGIONE QUALIFICA 14/006 19/04/2014 IACONO ROSARIO PUGLIA ALLENATORE KYUSHO JITSU 09/101 07/11/2009 ALICE CRACCO N diploma DATA RILASCIO NOME REGIONE QUALIFICA 14/006 19/04/2014 IACONO ROSARIO PUGLIA ALLENATORE KYUSHO JITSU 09/101 07/11/2009 ALICE CRACCO PIEMONTE ALLENATORE 10/214 06/06/2010 ANDREA ROMENELLO PIEMONTE

Dettagli

SERVIZIO IMPIANTI E SICUREZZE

SERVIZIO IMPIANTI E SICUREZZE Pag. 1 di 7 1.0 OGGETTO L'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (I.N.F.N.) Sezione di Milano ha la necessità di provvedere all'automazione del sistema di gestione dell intera sala macchine del centro di

Dettagli

Capitolo 4 Guida operativa del programma TQ Tara

Capitolo 4 Guida operativa del programma TQ Tara Capitolo 4 Guida operativa del programma TQ Tara Panoramica delle funzionalità Questa guida contiene le informazioni necessarie per utilizzare il pacchetto TQ Tara in modo veloce ed efficiente, mediante

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI IR-PLUS BF 110

MANUALE DI ISTRUZIONI IR-PLUS BF 110 MANUALE DI ISTRUZIONI IR-PLUS BF 110 Istruzioni veloci 1. Inserire 12 (consigliate), 8 o 4 batterie cariche di tipo AA, o collegare allo strumento una batteria esterna da 6V; 2. Inserire la scheda SD (32GB

Dettagli

Prof. Luigi Puccinelli IMPIANTI E SISTEMI AEROSPAZIALI. Sistemi Emergenza

Prof. Luigi Puccinelli IMPIANTI E SISTEMI AEROSPAZIALI. Sistemi Emergenza Prof. Luigi Puccinelli IMPIANTI E SISTEMI AEROSPAZIALI Sistemi Emergenza 2 Hanno lo scopo di ridurre le conseguenze di guasti o rotture Sistemi attivi: eseguono o consentono di eseguire operazioni per

Dettagli

2 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda

2 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda 2 Master manageriale Competenza, Convinzione, Cuore per la gestione delle risorse in azienda Sommario INTRODUZIONE... 3 LA MISSION... 4 I RUOLI... 5 Aziende e istituzioni... 5 Imprenditori e manager...

Dettagli

ANTIFURTO CASA a DUE ZONE

ANTIFURTO CASA a DUE ZONE ANTIFURTO CASA a DUE ZONE Sembra quasi un paradosso, eppure tra gli esperti di elettronica e informatica, fra i più interessati agli apparati tecnologici che il mercato sforna quasi quotidianamente, vi

Dettagli

AT92B3805 Guida rapida di installazione Informazioni generali del prodotto

AT92B3805 Guida rapida di installazione Informazioni generali del prodotto AT92B3805 Guida rapida di installazione Informazioni generali del prodotto IT F1 = F6,3A Protezione circuiti ausiliari batteria 12Vdc F2 = F2A Protezione teleruttore rete F3 = F2A Protezione teleruttore

Dettagli

Programmatore per telaio scheller

Programmatore per telaio scheller Divo Di Lupo Sistemi per telai Cotton Bentley Monk Textima Scheller Closa Boehringer http://www.divodilupo.191.it/ Programmatore per telaio scheller Attuatore USB semplificato Numero totale di pagine =

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO GW90840 - Software Configurazione KNX Easy per PC Sommario 1 Contenuto della confezione... 3 17 Visualizzazione della trama bus... 58 2 Il sistema KNX Easy... 3 18 Messaggi

Dettagli

Play by Play iscout Basketball

Play by Play iscout Basketball 1 Periodo Tempo Mooskins FIP Punteggio Basket Leinì Periodo 1 a 10:00 10:00 Sostituzione : 2, 3, 13, 24, 41 9:46 TdC 2 p. persi 13 Antona Loris 9:45 9:29 0-2 TdC 2 p. realizzati non assegnato 9:20 Assist

Dettagli

L A B O R A T O R I O D I I N F O R M A T I C A M U S I C A L E

L A B O R A T O R I O D I I N F O R M A T I C A M U S I C A L E L A B O R A T O R I O D I I N F O R M A T I C A M U S I C A L E MODULO 1: MANIPOLAZI ONE DEL SEGNALE AUDI O G.PRESTI - 12/03/2015 - LE ZI ON E 2 1. CONVERSIONE DA ANALOGICO A DIGITALE Convertire un segnale

Dettagli

Blue s Hotel Pro Il software che hai sempre desiderato per il tuo Hotel!

Blue s Hotel Pro Il software che hai sempre desiderato per il tuo Hotel! Guida alla configurazione delle centrali Siemens Hipath 2000/3000 Versione 1.0 17-07-2007 Blue s Hotel Pro Il software che hai sempre desiderato per il tuo Hotel! Blue s Hotel Pro è la soluzione ideale

Dettagli

fog machines FX5 Show division

fog machines FX5 Show division Show division INDICE CARATTERISTICHE TECNICHE PAG 3 1 IMPORTANTI INFORMAZIONI DI SICUREZZA PAG 4 2 CONNESSIONE ALLA RETE ELETTRICA PAG 5 3 COLLEGAMENTO DMX PAG 5 4 INDIRIZZI DMX PAG 6 5 CAMBIO FUSIBILE

Dettagli

Convertire tracce audio in file.mm1 con EAC

Convertire tracce audio in file.mm1 con EAC Convertire tracce audio in file.mm1 con EAC Il modulo audio comparativo dell'estensione multimediale di Laboratorio Alice è la simulazione software di un registratore audio a doppia pista, strumento indispensabile

Dettagli

Microsoft PowerPoint 2003. Tutorial

Microsoft PowerPoint 2003. Tutorial Facoltà di Lettere e Filosofia Cdl in Scienze dell Educazione A.A. 2010/2011 Informatica (Laboratorio) Microsoft PowerPoint 2003 Tutorial Author Kristian Reale Rev. 2011 by Kristian Reale Liberamente distribuibile

Dettagli

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO B2. Anno accademico 2013/14

GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO B2. Anno accademico 2013/14 GUIDA ALLA PROVA DI CONOSCENZA LINGUISTICA INFORMATIZZATA LIVELLO B2 Anno accademico 2013/14 DIPARTIMENTI/CENTRI Facoltà di Civile, Ambientale e Meccanica e Scienza dell Informazione Industriale Fisica

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA LA NAVE ASSOCIAZIONE CULTURALE SIMPLE MUSIC

SCUOLA DELL INFANZIA LA NAVE ASSOCIAZIONE CULTURALE SIMPLE MUSIC SCUOLA DELL INFANZIA LA NAVE ASSOCIAZIONE CULTURALE SIMPLE MUSIC PRESENTANO SIMPLE MUSIC BABY Formiamo una Band percorso musicale rivolto ai bambini di 4 e 5 anni e ai bambini della scuola primaria SIMPLE

Dettagli

STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA

STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA STUDIO DELLA RISPOSTA STRUTTURALE DEL TELAIO E DEL FORCELLONE POSTERIORE DI UN MOTOCICLO DUCATI IN CONDIZIONI DI MARCIA SU STRADA Candidato: Relatore: Giacomo PERNA Chiar.mo prof. Ing. Giorgio BARTOLOZZI

Dettagli

Corso di Laboratorio di Applicazioni Informatiche: Progettazione di un database e di una applicazione Web Descrizione dei domini applicativi proposti

Corso di Laboratorio di Applicazioni Informatiche: Progettazione di un database e di una applicazione Web Descrizione dei domini applicativi proposti Corso di Laboratorio di Applicazioni Informatiche: Progettazione di un database e di una applicazione Web Descrizione dei domini applicativi proposti a.a. 2008-2009 Docente responsabile: Roberto Basili

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

Insegnamento Docente Esame. 1 anno

Insegnamento Docente Esame. 1 anno Sessione d'esame: III sessione (autunnale) 2014/2015 Calendario degli esami visualizzato: Istanza 1 Architettura - Laurea Magistrale [5002] (2014/2015) 1 anno 1 Architectural design studio Maretto Marco

Dettagli

ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE ACCADEMIA MUSICALE GINO BADATI CITTA DI TRECATE Col patrocinio della Città di Trecate

ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE ACCADEMIA MUSICALE GINO BADATI CITTA DI TRECATE Col patrocinio della Città di Trecate ACCADEMIA: DOVE IL SOGNO DIVENTA REALTA PREMESSA ASSOCIAZIONE CULTURALE MUSICALE ACCADEMIA MUSICALE GINO BADATI CITTA DI TRECATE Col patrocinio della Città di Trecate 1. L Accademia Musicale, intitolata

Dettagli

Termoregolazione GUIDA MH04/7G. edizione 04/2004

Termoregolazione GUIDA MH04/7G. edizione 04/2004 Termoregolazione edizione 04/2004 GUIDA MH04/7G INDICE DEI SETTORI Caratteristiche generali CARATTERISTICHE GENERALI pag. 4 Caratteristiche tecniche CARATTERISTICHE TECNICHE pag. 18 Configurazione CONFIGURAZIONE

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL. MODULO 7 - RETI INFORMATICHE Referente Prof.ssa Annalisa Pozzi Tutor lezioni Prof. Claudio Pellegrini MODULO 7

I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL. MODULO 7 - RETI INFORMATICHE Referente Prof.ssa Annalisa Pozzi Tutor lezioni Prof. Claudio Pellegrini MODULO 7 I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL - RETI INFORMATICHE Referente Prof.ssa Annalisa Pozzi Tutor lezioni Prof. Claudio Pellegrini 7.5.1 Leggere un messaggio 7.5.1.1 Marcare, smarcare un messaggio di posta

Dettagli

Impianti galvanici Dettagli del software di supervisione e controllo IMPIANTI GALVANICI DETTAGLI DEL SOFTWARE DI SUPERVISIONE E CONTROLLO

Impianti galvanici Dettagli del software di supervisione e controllo IMPIANTI GALVANICI DETTAGLI DEL SOFTWARE DI SUPERVISIONE E CONTROLLO Pag. 1 di 6 IMPIANTI GALVANICI DETTAGLI DEL SOFTWARE DI SUPERVISIONE E CONTROLLO INTRODUZIONE IL SISTEMA DI CONTROLLO L impianto elettrico e di controllo fornito dalla BRU.IMPIANTI Group con gli impianti

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

AREZZO, settembre 2015 settembre 2016. I edizione Master Executive SVILUPPO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

AREZZO, settembre 2015 settembre 2016. I edizione Master Executive SVILUPPO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE AREZZO, settembre 2015 settembre 2016 I edizione Master Executive in SVILUPPO E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE Coordinatore: Prof. Roberto Venuti 1 ARTICOLAZIONE DIDATTICA MACROAREA

Dettagli

SOCIETA DI SERVIZI AD ELEVATO CONTENUTO TECNOLOGICO NELL AREA DELL HANDICAP

SOCIETA DI SERVIZI AD ELEVATO CONTENUTO TECNOLOGICO NELL AREA DELL HANDICAP THE GRID 2 Cos è The Grid 2 È un Software per la comunicazione facilitata che che dà la possibilità di comunicare ed esprimersi a pazienti con disabilità fisiche, cognitive e/o sensoriali. Permette di

Dettagli

Tra le varie famiglie di convertitori, i convertitori c.c.-c.a. (comunemente indicati come inverter ) sono quelli che prevedono il più elevato numero

Tra le varie famiglie di convertitori, i convertitori c.c.-c.a. (comunemente indicati come inverter ) sono quelli che prevedono il più elevato numero Tra le varie famiglie di convertitori, i convertitori c.c.-c.a. (comunemente indicati come inverter ) sono quelli che prevedono il più elevato numero di soluzioni circuitali, in dipendenza sia dal livello

Dettagli

MeteoSense Manuale Installazione cod. DTC0201300I - rev. 1.0. Manuale Installazione

MeteoSense Manuale Installazione cod. DTC0201300I - rev. 1.0. Manuale Installazione MeteoSense Manuale Installazione cod. DTC0201300I - rev. 1.0 Manuale Installazione Indice 1. Guida all installazione Stazione Base... 3 1.1. Scelta del punto di installazione... 3 1.2. Installazione della

Dettagli

CONTROLLO INIZIALE E MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI RIVELAZIONE INCENDI

CONTROLLO INIZIALE E MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI RIVELAZIONE INCENDI Milano, Gennaio 2012 NORMA UNI 11224 GIUGNO 2011 CONTROLLO INIZIALE E MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI RIVELAZIONE INCENDI Gà la norma UNI 9795/2010 Sistemi fissi automatici di rivelazione, di segnalazione

Dettagli