ISTRUZIONI PER L USO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTRUZIONI PER L USO"

Transcript

1 GOLD 2.0 NEWSLETTER OPERATIVA SUL MERCATO AZIONARIO a cura di Pierluigi Gerbino ISTRUZIONI PER L USO Quelle che seguono sono le istruzioni ufficiali per il corretto utilizzo operativo della newsletter GOLD. Si raccomanda di tenerle a portata di mano per la consultazione. Ovviamente NON SI GARANTISCE IL SUCCESSO DELLE OPERAZIONI CONSIGLIATE. LE CONSEGUENZE DELL OPERATIVITÀ BASATA SULLA NEWSLETTER RICADONO ESCLUSIVAMENTE SUL LETTORE. Borsaprof.it s.a.s garantisce unicamente l indipendenza e l impegno nella stesura dei suggerimenti. INTRODUZIONE Il report è rivolto a tutti quelli che vogliono confrontare le loro strategie con la nostra, ed in modo particolare a chi vuole vedere applicata in concreto la metodologia illustrata nei nostri corsi di trading che vengono tenuti da Pierluigi Gerbino in tutta Italia (per visualizzare il calendario corsi accedere a La newsletter ha un taglio molto essenziale ed operativo, poiché vuole fornire un aiuto a chi è interessato ad applicare le tecniche di analisi grafica e le nostre metodologie di trading alla propria operatività ma non può dedicare tempo ed energie alla selezione delle opportunità di trading che ogni giorno offrono i principali mercati azionari. Oggetto di attenzione e di eventuale scelta operativa saranno: - il mercato azionario italiano, che rappresenterà la principale piazza su cui esprimere l operatività, sia in ottica rialzista che ribassista; - alcuni tra i principali mercati azionari europei, che esprimono quotazioni in euro, attraverso l operatività in ottica esclusivamente rialzista sui principali titoli azionari, generalmente facenti parte del paniere europeo delle blue chips Eurostoxx50. - il mercato degli ETF, fondi di investimento a gestione passiva, quotati sul segmento ETFPLUS della Borsa Italiana Il lettore potrà attingere alle indicazioni scegliendo di replicare con precisione le scelte indicate, oppure limitarsi ad operare solo sulle idee che corrispondono alla sua abituale operatività, oppure trarre semplicemente spunto e confronto per ottimizzare la sua personale ed autonoma metodologia operativa. Il fatto stesso che vengano presentati più portafogli modello diversi offre al lettore la possibilità di cercare il modello più adatto alle sue caratteristiche di investitore, oppure di attuare percorsi autonomi che traggano soltanto indicazioni di massima o elementi di confronto dai diversi modelli. Ovviamente GOLD non si sostituisce al lettore nell effettuare le concrete scelte operative. Il passaggio dall indicazione standardizzata che fornisce GOLD alla concreta effettuazione dell investimento si deve realizzare considerando attentamente le caratteristiche del lettore-investitore. Occorrerà che egli adatti i consigli della newsletter alle sue caratteristiche, rispondendo ad alcune ulteriori domande, tra cui le seguenti: Quanto capitale e quale percentuale del proprio patrimonio gestire con l aiuto di GOLD? Quali modelli di portafoglio tra quelli proposti sono più confacente alla propria propensione al rischio? Quanto è replicabile concretamente l operatività di GOLD con la piattaforma operativa che si intende utilizzare? Quale dovrà essere il capitale investito su ciascuna operazione suggerita? Sono soltanto alcune delle principali scelte che il lettore deve effettuare, autonomamente o con l aiuto del suo Consulente Finanziario di Fiducia, per tradurre le indicazioni standard di GOLD in concrete operazioni di investimento. Borsaprof.it in questa serie di scelte operative non si può sostituire al lettore, che pertanto rimane esclusivo responsabile delle operazioni che decide di intraprendere, con la consapevolezza che la newsletter non può garantire alcun risultato. L unica garanzia che GOLD si sente di offrire è lo scrupolo analitico, l indipendenza di giudizio ed il rigore metodologico. Per questo dobbiamo affermare con chiarezza che GOLD non costituisce servizio di Consulenza Finanziaria, poiché fornisce indicazioni standardizzate e nulla consiglia in concreto al lettore, né può consigliare, dato che non conosce le sue caratteristiche, le sue condizioni e le sue problematiche operative. Pertanto il lettore deve essere consapevole che la responsabilità delle sue concrete scelte operative, tra cui la prima è quella di decidere quanta fiducia accordare alle indicazioni di GOLD, ricade unicamente su di sé e non coinvolge in alcun modo la società Borsaprof.it sas, che redige e pubblica la newsletter avendo in mente un operatività standardizzata ed ipotetica e non presta alcun servizio di consulenza finanziaria individualizzata.

2 COME FUNZIONA GOLD GOLD prevede la pubblicazione ordinaria di una newsletter quotidiana, inviata tramite e contemporaneamente inserita nell area riservata del sito Borsaprof.it. La pubblicazione del report quotidiano nell area riservata e l invio dalla contenente il report sono effettuati normalmente entro le ore 8:45, cioè pochi minuti prima delle ore 9:00, quando avviene l apertura mattutina dei mercati europei. Per garantire una più rapida fruizione del servizio, anche quando per qualche motivo l non venisse recapitata in tempi rapidi (evento che succede purtroppo con una certa frequenza, per colpa di alcuni providers di posta elettronica e del generale intasamento della rete) si consiglia di prelevare la newsletter dalla pagina internet riservata dove il lettore, dopo essersi autenticato inserendo l indirizzo sul quale riceve il report, trova l elenco degli ultimi numeri di GOLD pubblicati e può agevolmente scaricarli sul proprio pc. Siccome a volte potrebbe essere difficile riuscire a completare il commento quotidiano entro le 8:45, in tali casi verrà pubblicata una versione Light della newsletter, priva di commento, ma con tutte le indicazioni operative. La versione completa di commento verrà poi inviata in mattinata. Sono anche possibili, ma molto raramente, uscite straordinarie nel corso della giornata, in aggiunta o eventualmente in sostituzione dell uscita mattutina. Tutte le uscite straordinarie, se possibile, vengono preavvisate e, se contengono spunti operativi, sempre annunciate con SMS agli abbonati che abbiano fornito un numero di cellulare all atto della sottoscrizione dell abbonamento. Può capitare in casi rarissimi ed imprevedibili che la newsletter non venga pubblicata, senza preavviso, per impossibilità materiale improvvisa (problemi tecnici o impedimenti non previsti e non risolvibili). In tal caso viene fatto tutto il possibile per avvisare i lettori e per inviare la newsletter in un secondo momento. Analogamente si cerca di fare in caso di ritardo significativo sull orario previsto. Quando GOLD non viene pubblicata il lettore deve comunque far riferimento alle indicazioni dell ultimo numero in suo possesso, che mantengono la loro validità fino all uscita del nuovo numero. Le tariffe di abbonamento a GOLD sono contenute nel seguente documento: UTILIZZO DI GOLD Il servizio si rivolge ai risparmiatori che vogliono operare con un adeguata metodologia di trading, ma non dispongono del tempo o della attenzione necessaria per selezionare i titoli ed impostare in prima persona il piano di lavoro necessario per operare. Gold seleziona gli strumenti finanziari più interessanti su cui impostare il trading, fornendo puntuali indicazioni operative che possano essere facilmente attuate da chi può dedicare al trading anche soltanto pochi minuti al giorno. Le operazioni consigliate sono selezionate in ottica di breve periodo, ma non intraday: indicativamente sono destinate a durare qualche giorno, anche se non si vogliono mettere limiti alla Provvidenza. La newsletter contiene la gestione operativa di 4 diversi ed autonomi portafogli, in modo da consentire un operatività a 360 gradi sul panorama europeo e dare ampia possibilità di scelta operativa al lettore: 1) Portafoglio ITALIA LONG: Può contenere azioni quotate sul segmento MTA della Borsa Italiana, scelte tra quelle maggiormente capitalizzate e liquide. L ottica di investimento è rialzista. 2) Portafoglio ITALIA SHORT: Può contenere azioni quotate sul segmento MTA della Borsa Italiana, scelte tra quelle appartenenti all indice FTSE-MIB. L ottica di investimento è short, cioè ribassista (l operazione si apre con la vendita allo scoperto multiday e si chiude con il riacquisto del titolo). 3) Portafoglio EURO50 LONG: Può contenere azioni quotate sui principali mercati dell area euro facenti parte dell indice Eurostoxx50, che comprende le maggiori blue chips di Eurolandia. L ottica di investimento è rialzista (l operazione si apre con l acquisto del titolo e si chiude con la vendita). 4) Portafoglio ETF-ETC: Può contenere ETF (fondi di investimento che replicano indici azionari o obbligazionari) e/o ETC (fondi di investimento che replicano il prezzo del contratto future di una materia prima) quotati sul segmento ETFPLUS della Borsa Italiana. L operatività è tecnicamente rialzista (l operazione si apre con l acquisto del titolo e si chiude con la vendita), però, data l esistenza di parecchi ETF-ETC che replicano l andamento short del sottostante, sostanzialmente è bidirezionale dal punto di vista dell ottica di investimento. L ampia gamma di portafogli presentati consente al lettore di seguire in tutto o in parte quelli che interessano maggiormente e meglio si adattano al proprio stile di trading. Ricordiamo che l operatività short consigliata nel portafoglio ITALIA-SHORT è in ottica multiday (detta anche overnight). Per poter operare in tale modalità bisogna ottenere l abilitazione dal proprio broker on line. Al seguente link si può trovare un approfondimento sull operatività short: Tutte le operazioni sono destinate a durare più di un giorno, per cui non si consigliano mai operazioni in ottica intraday, da chiudere nella stessa giornata in cui vengono aperte. Non è tuttavia escluso, anche se l evento è piuttosto raro, che un operazione aperta in mattinata raggiunga il livello obiettivo o lo stop-loss nel giorno medesimo, anche se l ottica operativa è multiday. Per permettere a tutti i lettori di seguire agevolmente l operatività consigliata ed evitare un eccessivo numero di posizioni da gestire, ciascun portafoglio può contenere al massimo 5 posizioni aperte in contemporanea, che vengono gestite in modo preciso con indicazioni puntuali di compravendita (vedi oltre). Siccome i vari portafogli seguono ottiche in parte antitetiche (Portafoglio Italia Long ha ottica rialzista e Portafoglio Italia Short ha ottica ribassista sul medesimo mercato di riferimento) è impossibile che tutti siano contemporaneamente utilizzati

3 appieno. Pertanto non si avranno mai più di 15 posizioni complessivamente aperte in contemporanea sui 4 portafogli. CARATTERISTICHE DI GOLD Apre il report un COMMENTO QUOTIDIANO sull andamento dei mercati. Tale commento spesso coincide con il Commento Quotidiano presente sull homepage del sito Borsaprof.it. Il cuore di GOLD è rappresentato dalla sezione OPERATIVITA che contiene tutte le 4 sezioni operative, relative ai 4 diversi portafogli proposti. A titolo di esempio supponiamo di esaminare un ipotetica newsletter, con la logica avvertenza che il contenuto è a puro titolo di esempio e non costituisce indicazione operativa. 1) Sezione PORTAFOGLIO ITALIA LONG Questo portafoglio può contenere al massimo 5 titoli azionari quotati sul segmento MTA della Borsa Italiana tra quelli maggiormente capitalizzati e liquidi. Vengono esclusi dalla scelta pertanto i titoli sottili, cioè di società piccole o poco scambiate. L ottica operativa è di breve termine (le operazioni sono destinate a durare mediamente alcuni giorni) e solamente rialzista (l operazione si apre con l acquisto del titolo e si chiude con la vendita). Il numero di posizioni consigliate dipende dalle condizioni del mercato e dai segnali operativi forniti dai singoli titoli. La sezione comprende 3 tabelle, tutte identificabili dallo sfondo verde dell intestazione. La prima tabella riporta le operazioni che sono state eseguite su indicazione della newsletter precedente. PORTAFOGLIO ITALIA LONG OPERAZIONI ESEGUITE DELL'ULTIMA NEWSLETTER TITOLO SIMBOLO OPERAZ. PREZZO RISULTATO MEDIOBANCA (T) MB ACQUISTO 2,898 PREZZO ASTA DI APERTURA FIAT (T) F VENDITA 4,28 ORE 14,40 +7,42% TITOLO: Azione su cui è stata effettuata un operazione. Quando accanto al nome appare la sigla (T) significa che tale titolo è soggetto alla Tassa sulle Transazioni Finanziarie (Tobin Tax italiana). Pertanto il prezzo d acquisto è maggiorato dell importo della tassa pagata dall acquirente. OPERAZ: tipo di operazione effettuata: Acquisto o Vendita PREZZO: il prezzo al quale l operazione dovrebbe essere stata eseguita. Le operazioni consigliate non vengono effettuate materialmente dall autore del report, ma vengono considerate virtualmente eseguite secondo le regole sottoindicate, che si presumono facilmente replicabili dal lettore mediamente disciplinato. Si assume che le operazioni che prevedono un ordine a mercato siano effettuate al prezzo di asta di apertura. Per le operazioni che prevedono un ordine con prezzo limite viene assunto come prezzo di eseguito il prezzo limite (o il prezzo dell asta di apertura, se è più favorevole). Per le operazioni che prevedono uno stop order si assume il prezzo di attivazione (o il prezzo di asta d apertura se questo supera il prezzo di attivazione). Circa le tipologie di ordine previste si vedano le note della seconda tabella. : eventuali spiegazioni sull operazione (normalmente quando e come si assume che sia stata eseguita). RISULTATO: per le vendite si riporta il risultato in percentuale realizzato con l operazione. La seconda tabella riepiloga le posizioni aperte presenti nel nostro portafoglio e le indicazioni per la loro gestione. Ricordo che possono essere al massimo 5. Qualora siano meno di 5 vengono indicati i lotti di liquidità disponibile. TITOLO PORTAFOGLIO ITALIA LONG POSIZIONI IN CARICO SIMBOLO DATA INGRESSO PREZZO DI CARICO TAKE PROFIT STOP LOSS UNICREDIT (T) UCG 26/07 2,527 3,08 2,55 MODIFICATO SL MEDIOBANCA (T) MB 8/08 2,898 3,50 2,67 STMICROELECTRONICS STM 30/07 6,45 6,98 6,27 MODIFICATO TP TITOLO: Azione su cui è stata aperta una posizione (Liquidità = somma disponibile al momento non investita. La liquidità si considera composta da un massimo di 5 lotti di pari importo).

4 DATA INGRESSO: Data in cui si è aperta la posizione. PREZZO DI CARICO: il prezzo al quale si ipotizza l acquisto. E comprensivo di Tassa sulle Transazioni Finanziarie (Tobin Tax italiana) se il titolo è soggetto. TAKE PROFIT: Se indicato è il prezzo a cui si consiglia la vendita. E bene inserire appena possibile un ordine di vendita con quel prezzo come limite e durata piuttosto lunga (20-30 giorni, eventualmente reinseribile alla scadenza). Tale prezzo può essere modificato nel corso del tempo. In tal caso il valore viene evidenziato in grassetto rosso, per segnalare al lettore la necessità di modificare l ordine precedentemente inserito. STOP LOSS : E sempre indicato. È il prezzo che, se raggiunto dal mercato, richiede la vendita del titolo per evitare un ampliamento della perdita o una eccessiva diminuzione dell utile. Si consiglia di inserire subito un ordine condizionato (stop order) con prezzo di attivazione pari al prezzo indicato e prezzo di vendita a mercato (oppure alcuni tick inferiore al prezzo di attivazione) e durata piuttosto lunga (20-30 giorni, eventualmente reinseribile alla scadenza). Anche il prezzo di stop loss può essere normalmente spostato nel corso del tempo. In tal caso il valore viene evidenziato in grassetto rosso, per segnalare al lettore la necessità di modificare l ordine precedentemente inserito. : eventuali note di commento o chiarimento. La terza tabella riporta i segnali operativi da seguire in giornata. PORTAFOGLIO ITALIA LONG SEGNALI OPERATIVI PER NUOVE POSIZIONI TITOLO DA SEGUIRE SIMBOLO SEGNALE PREZZO ATLANTIA (T) ATL BUY LIMIT MERCATO RIMBALZO SU TRENDLINE. TP 12,15. SL 10,89 TELECOM ITALIA (T) TIT BUY LIMIT 0,766 BREAKOUT CONGESTIONE. TP 0,875. SL 0,699. ENI (T) ENI BUY STOP 16,05 BREAKOUT MASSIMO ASSOLUTO. NO TP. SL 15, 58 TITOLO DA SEGUIRE: Titolo su cui aprire una posizione se l ordine viene eseguito. SEGNALE: molto importante, perché dice quale tipo di operatività bisogna fare su quel titolo. Sono possibili i seguenti casi: BUY LIMIT: si consiglia di comprare subito inserendo un ordine di acquisto al prezzo limite indicato nella colonna successiva. BUY STOP: È il prezzo che, se raggiunto dal mercato, consiglia l acquisto del titolo. Si consiglia di inserire subito un ordine condizionato (stop order) con prezzo di attivazione pari al prezzo indicato nella colonna successiva e prezzo di acquisto a mercato (oppure alcuni tick superiore al prezzo di attivazione). PREZZO: indica il prezzo limite da inserire. Per i segnali Buy Limit è il prezzo limite ( MERCATO significa comprare a prezzo di mercato: al meglio ), per i segnali Buy Stop è il prezzo di attivazione dell ordine. : eventuali note di commento o chiarimento. Si indicano generalmente alcune parole per identificare il segnale grafico in base al quale è stato selezionato il titolo, nonché l eventuale take profit (TP) e lo stop loss (SL) da inserire dopo l acquisto. Si consiglia infatti, se possibile, di inserire subito il take profit (se indicato) e soprattutto lo stop loss una volta acquistato il titolo. 2) Sezione PORTAFOGLIO ITALIA SHORT Questo portafoglio può contenere al massimo 5 titoli azionari quotati sul segmento MTA della Borsa Italiana tra quelli appartenenti al paniere FTSE-MIB. L ottica operativa è di breve termine (le operazioni sono destinate a durare mediamente alcuni giorni) e solamente ribassista (l operazione si apre con la vendita del titolo e si chiude con l acquisto). Il lettore, per poter effettuare questa tipologia di operazioni deve essere abilitato all operatività short in modalità multiday (detta anche Overnight), che prevede il prestito dei titoli venduti allo scoperto da parte dell intermediario. Inoltre non tutti i titoli sono shortabili. Ogni intermediario ha diverse politiche di prestito titoli e può succedere che qualche titolo del paniere FTSE-MIB non venga abilitato allo short multiday. Pertanto, siccome il servizio di Gold è rivolto a tutti i possibili lettori e prescinde dalle specificità dei singoli intermediari, deve essere cura del lettore verificare sempre col proprio intermediario se i titoli consigliati per effettuare operazioni short sono effettivamente disponibili per questa operatività. Il numero di posizioni consigliate dipende dalle condizioni del mercato e dai segnali operativi forniti dai singoli titoli. La sezione comprende 3 tabelle, tutte identificabili dallo sfondo grigio dell intestazione. La prima tabella riporta le operazioni che sono state eseguite su indicazione della newsletter precedente.

5 PORTAFOGLIO ITALIA SHORT OPERAZIONI ESEGUITE DELL'ULTIMA NEWSLETTER TITOLO SIMBOLO OPERAZ. PREZZO RISULTATO IMPREGILO (T) IPG VENDITA 3,05 ORE 11,23 FIAT (T) F ACQUISTO 4,253 ORE 16,42-2,04% TITOLO: Azione su cui è stata effettuata un operazione. Quando accanto al nome appare la sigla (T) significa che tale titolo è soggetto alla Tassa sulle Transazioni Finanziarie (Tobin Tax italiana). Pertanto il prezzo d acquisto è maggiorato dell importo della tassa pagata dall acquirente. OPERAZ: tipo di operazione effettuata: Acquisto o Vendita PREZZO: il prezzo al quale l operazione dovrebbe essere stata eseguita. Le operazioni consigliate non vengono effettuate materialmente dall autore del report, ma vengono considerate virtualmente eseguite secondo le regole sottoindicate, che si presumono facilmente replicabili dal lettore mediamente disciplinato. Si assume che le operazioni che prevedono un ordine a mercato siano effettuate al prezzo di asta di apertura. Per le operazioni che prevedono un ordine con prezzo limite viene assunto come prezzo di eseguito il prezzo limite (o il prezzo dell asta di apertura, se è più favorevole). Per le operazioni che prevedono uno stop order si assume il prezzo di attivazione (o il prezzo di asta d apertura se questo supera il prezzo di attivazione). Circa le tipologie di ordine previste si vedano le note della seconda tabella. : eventuali spiegazioni sull operazione (normalmente quando e come si assume che sia stata eseguita). RISULTATO: per gli acquisti si riporta il risultato in percentuale realizzato con l operazione. La seconda tabella riepiloga le posizioni aperte presenti nel nostro portafoglio e le indicazioni per la loro gestione. Ricordo che possono essere al massimo 5. Qualora siano meno di 5 vengono indicati i lotti di liquidità disponibile. TITOLO PORTAFOGLIO ITALIA SHORT POSIZIONI IN CARICO SIMBOLO DATA INGRESSO PREZZO DI CARICO TAKE PROFIT STOP LOSS CAMPARI (T) CPR 2/08 5,58 5,25 5,78 MODIFICATO SL IMPREGILO (T) IPG 7/08 3,05 2,87 3,09 TITOLO: Azione su cui è stata aperta una posizione (Liquidità = somma disponibile al momento non investita. La liquidità si considera composta da un massimo di 5 lotti di pari importo). DATA INGRESSO: Data in cui si è aperta la posizione. PREZZO DI CARICO: il prezzo al quale si ipotizza la vendita allo scoperto. TAKE PROFIT: Se indicato è il prezzo a cui si consiglia il riacquisto. E bene inserire appena possibile un ordine di acquisto con quel prezzo come limite e durata piuttosto lunga (20-30 giorni, eventualmente reinseribile alla scadenza). Tale prezzo può essere modificato nel corso del tempo. In tal caso il valore viene evidenziato in grassetto rosso, per segnalare al lettore la necessità di modificare l ordine precedentemente inserito. STOP LOSS : E sempre indicato. È il prezzo che, se raggiunto dal mercato, richiede l acquisto del titolo per evitare un ampliamento della perdita o una eccessiva diminuzione dell utile. Si consiglia di inserire subito un ordine condizionato (stop order) con prezzo di attivazione pari al prezzo indicato e prezzo di acquisto a mercato (oppure alcuni tick superiore al prezzo di attivazione) e durata piuttosto lunga (20-30 giorni, eventualmente reinseribile alla scadenza). Anche il prezzo di stop loss può essere normalmente spostato nel corso del tempo. In tal caso il valore viene evidenziato in grassetto rosso, per segnalare al lettore la necessità di modificare l ordine precedentemente inserito. : eventuali note di commento o chiarimento. La terza tabella riporta i segnali operativi da seguire in giornata. PORTAFOGLIO ITALIA SHORT SEGNALI OPERATIVI PER NUOVE POSIZIONI TITOLO DA SEGUIRE SIMBOLO SEGNALE PREZZO ANSALDO (T) STS SELL LIMIT MERCATO INVERSIONE SU RESISTENZA. TP 5,90. SL 6,50 PRYSMIAN (T) PRY SELL STOP 12,90 BREAKOUT SUPPORTO. TP 10,80 SL 13,48 TITOLO DA SEGUIRE: Titolo su cui aprire una posizione se l ordine viene eseguito.

6 SEGNALE: molto importante, perché dice quale tipo di operatività bisogna fare su quel titolo. Sono possibili i seguenti casi: SELL LIMIT: si consiglia di vendere subito inserendo un ordine di vendita al prezzo limite indicato nella colonna successiva. SELL STOP: È il prezzo che, se raggiunto dal mercato, consiglia la vendita del titolo. Si consiglia di inserire subito un ordine condizionato (stop order) con prezzo di attivazione pari al prezzo indicato nella colonna successiva e prezzo di vendita a mercato (oppure alcuni tick inferiore al prezzo di attivazione). PREZZO: indica il prezzo limite da inserire. Per i segnali Sell Limit è il prezzo limite ( MERCATO significa vendere a prezzo di mercato: al meglio ), per i segnali Sell Stop è il prezzo di attivazione dell ordine. : eventuali note di commento o chiarimento. Si indicano generalmente alcune parole per identificare il segnale grafico in base al quale è stato selezionato il titolo, nonché l eventuale take profit (TP) e lo stop loss (SL) da inserire dopo l acquisto. Si consiglia infatti, se possibile, di inserire subito il take profit (se indicato) e soprattutto lo stop loss una volta venduto il titolo. 3) Sezione PORTAFOGLIO EURO50 LONG Questo portafoglio può contenere al massimo 5 titoli azionari non italiani appartenenti all indice Eurostoxx50, composto dalle principali blue chips quotate in euro. Si tratta pertanto di titoli molto liquidi, quotati sulle borse europee, ma anche sul segmento MTA International. Quasi tutti sono poi anche quotati sui principali circuiti di negoziazione privati di cui si avvalgono i principali broker online italiani (Equiduct, TLX, Chi-X, ). L ottica operativa è di breve termine (le operazioni sono destinate a durare mediamente alcuni giorni) e solamente rialzista (l operazione si apre con l acquisto del titolo e si chiude con la vendita). Il numero di posizioni consigliate dipende dalle condizioni del mercato e dai segnali operativi forniti dai singoli titoli. La sezione comprende 3 tabelle, tutte identificabili dallo sfondo blu dell intestazione. La prima tabella riporta le operazioni che sono state eseguite su indicazione della newsletter precedente. PORTAFOGLIO EURO50 LONG OPERAZIONI ESEGUITE DELL'ULTIMA NEWSLETTER TITOLO PAESE SIMBOLO OPERAZ. PREZZO RISULTATO AXA FRA CS ACQUISTO 10,855 ASTA APERTURA BASF GER BAS VENDITA 60,12 ORE 15,40 +6,33% TITOLO: Azione su cui è stata effettuata un operazione. PAESE: Paese di riferimento, in cui avviene la quotazione principale. OPERAZ: tipo di operazione effettuata: Acquisto o Vendita PREZZO: il prezzo al quale l operazione dovrebbe essere stata eseguita. Le operazioni consigliate non vengono effettuate materialmente dall autore del report, ma vengono considerate virtualmente eseguite secondo le regole sottoindicate, che si presumono facilmente replicabili dal lettore mediamente disciplinato. Si assume che le operazioni che prevedono un ordine a mercato siano effettuate al prezzo di asta di apertura. Per le operazioni che prevedono un ordine con prezzo limite viene assunto come prezzo di eseguito il prezzo limite (o il prezzo dell asta di apertura, se è più favorevole). Per le operazioni che prevedono uno stop order si assume il prezzo di attivazione (o il prezzo di asta d apertura se questo supera il prezzo di attivazione). Circa le tipologie di ordine previste si vedano le note della seconda tabella. : eventuali spiegazioni sull operazione (normalmente quando e come si assume che sia stata eseguita). RISULTATO: per le vendite si riporta il risultato in percentuale realizzato con l operazione. La seconda tabella riepiloga le posizioni aperte presenti nel nostro portafoglio e le indicazioni per la loro gestione. Ricordo che possono essere al massimo 5. Qualora siano meno di 5 vengono indicati i lotti di liquidità disponibile. TITOLO PORTAFOGLIO EURO50 LONG POSIZIONI IN CARICO PAESE SIMBOLO DATA INGRESSO PREZZO DI CARICO TAKE PROFIT STOP LOSS BAYER GER BAYN 26/07 57,31 60,30 56,90 MODIFICATO SL AXA FRA CS 8/08 10,855 11,60 10,44

7 TITOLO: Azione su cui è stata aperta una posizione (Liquidità = somma disponibile al momento non investita. La liquidità si considera composta da un massimo di 5 lotti di pari importo). DATA INGRESSO: Data in cui si è aperta la posizione. PREZZO DI CARICO: il prezzo al quale si ipotizza l acquisto. TAKE PROFIT: Se indicato è il prezzo a cui si consiglia la vendita. E bene inserire appena possibile un ordine di vendita con quel prezzo come limite e durata piuttosto lunga (20-30 giorni, eventualmente reinseribile alla scadenza). L indicazione può essere modificata nel corso del tempo. In tal caso il valore viene evidenziato in grassetto rosso, per segnalare al lettore la necessità di modificare l ordine precedentemente inserito. STOP LOSS : E sempre indicato. È il prezzo che, se raggiunto dal mercato, richiede la vendita del titolo per evitare un ampliamento della perdita o una eccessiva diminuzione dell utile. Si consiglia di inserire subito un ordine condizionato (stop order) con prezzo di attivazione pari al prezzo indicato e prezzo di vendita a mercato (oppure alcuni tick inferiore al prezzo di attivazione) e durata piuttosto lunga (20-30 giorni, eventualmente reinseribile alla scadenza). Anche il prezzo di stop loss può essere normalmente spostato nel corso del tempo. In tal caso il valore viene evidenziato in grassetto rosso, per segnalare al lettore la necessità di modificare l ordine precedentemente inserito. : eventuali note di commento o chiarimento. La terza tabella riporta i segnali operativi da seguire in giornata. PORTAFOGLIO EURO50 LONG - SEGNALI OPERATIVI PER NUOVE POSIZIONI TITOLO DA SEGUIRE PAESE SIMBOLO SEGNALE PREZZO FRANCE TELECOM FRA FTE BUY LIMIT MERCATO BREAKOUT RESISTENZA. TP 11,80. SL 10,80. ALLIANZ GER ALV BUY STOP 86,80 BREAKOUT RESISTENZA. TP 94,80. SL 84,70. TITOLO DA SEGUIRE: Titolo su cui aprire una posizione se l ordine viene eseguito. PAESE: Paese di riferimento, in cui avviene la quotazione principale. SEGNALE: molto importante, perché dice quale tipo di operatività bisogna fare su quel titolo. Sono possibili i seguenti casi: BUY LIMIT: si consiglia di comprare subito inserendo un ordine di acquisto al prezzo limite indicato nella colonna successiva. BUY STOP: È il prezzo che, se raggiunto dal mercato, consiglia l acquisto del titolo. Si consiglia di inserire subito un ordine condizionato (stop order) con prezzo di attivazione pari al prezzo indicato nella colonna successiva e prezzo di acquisto a mercato (oppure alcuni tick superiore al prezzo di attivazione). PREZZO: indica il prezzo limite da inserire. Per i segnali Buy Limit è il prezzo limite ( MERCATO significa comprare a prezzo di mercato: al meglio ), per i segnali Buy Stop è il prezzo di attivazione dell ordine. : eventuali note di commento o chiarimento. Si indicano generalmente alcune parole per identificare il segnale grafico in base al quale è stato selezionato il titolo, nonché l eventuale take profit (TP) e lo stop loss (SL) da inserire dopo l acquisto. Si consiglia infatti, se possibile, di inserire subito il take profit (se indicato) e soprattutto lo stop loss una volta acquistato il titolo. 4) Sezione PORTAFOGLIO ETF-ETC Questo portafoglio può contenere al massimo 5 fondi a gestione passiva (ETF-ETC) quotati sul segmento Etfplus della Borsa Italiana. Tale segmento comprende fondi che replicano in modo fedele l andamento di un indice di tipo azionario o obbligazionario (ETF) oppure l andamento del prezzo del future di una materia prima (ETC). Sono presenti anche prodotti che hanno una struttura di tipo short, cioè che replicano un andamento opposto a quello dell indice (ETF Short) o della materia prima (ETC Short). Infine sono disponibili, per i principali sottostanti, anche prodotti dotati di leva (ETF o ETC Leveraged), che replicano, direttamente o inversamente l andamento del sottostante moltiplicando generalmente per circa 2 volte l ampiezza della variazione del sottostante. Questa ampia possibilità di strumenti consente un operatività sia in ottica rialzista che ribassista, modulando anche l aggressività operativa attraverso l uso di prodotti con leva oppure senza leva. Un ulteriore specificità di questa categoria di strumenti è quella di non avere asta di apertura e di chiusura, ma soltanto contrattazione continua. Vengono utilizzati soltanto gli strumenti maggiormente liquidi, che presentano normalmente una certa quantità di contrattazioni quotidiane e uno spread denaro-lettera abbastanza contenuto. L ottica operativa è di breve termine (le operazioni sono destinate a durare mediamente alcuni giorni). L operatività è solamente rialzista (l operazione si apre con l acquisto del titolo e si chiude con la vendita). Precisiamo che, nonostante l operatività

8 tecnica sia solamente rialzista, nella sostanza la visione risulta essere ribassista quando viene consigliato un ETF- ETC di tipo Short. Il numero di posizioni consigliate dipende dalle condizioni del mercato e dai segnali operativi forniti dai singoli sottostanti. Siccome su questo segmento non è prevista l asta di apertura, possono verificarsi a volte distorsioni nei prezzi nei primi minuti di contrattazione. Pertanto l operatività deve cercare di fronteggiare tale problema con qualche piccola variazione rispetto a quanto indicato nei precedenti portafogli. La sezione comprende 3 tabelle, tutte identificabili dallo sfondo rosso dell intestazione. La prima tabella riporta le operazioni che sono state eseguite su indicazione della newsletter precedente. PORTAFOGLIO ETF-ETC OPERAZIONI ESEGUITE DELL'ULTIMA NEWSLETTER TITOLO SIMBOLO CODICE ISIN OPERAZ. PREZZO RISULT. LYXOR ETF LEVDAX DAXLEV LU ACQUISTO 42,75 ORE 9,05 ETFS SHORT NATURAL GAS SNGA JE00B24DKH53 VENDITA 244,80 ORE 12,34-1,82% TITOLO: ETF o ETC su cui è stata effettuata un operazione. SIMBOLO: Sigla identificativa prevista dalla borsa italiana. CODICE ISIN: Codice univoco identificativo internazionale dello strumento finanziario. OPERAZ: tipo di operazione effettuata: Acquisto o Vendita PREZZO: il prezzo al quale l operazione dovrebbe essere stata eseguita. Le operazioni consigliate non vengono effettuate materialmente dall autore del report, ma vengono considerate virtualmente eseguite secondo le regole sottoindicate, che si presumono facilmente replicabili dal lettore mediamente disciplinato. Siccome non è prevista l asta di apertura si assume che tutti gli ordini per aprire nuove posizioni e gli stop loss vengano inseriti dopo i primi 5 minuti di contrattazione. Invece gli ordini con prezzo limite per chiudere la posizione (Take Profit) si mantengono attivi anche nei minuti iniziali. Pertanto per gli ordini Buy limit, buy stop e stop loss quanto avvenuto sul mercato prima delle ore 9,05 viene completamente ignorato e si ipotizza che l ordine sia inserito sempre alle ore 9,05. In base a tali specifiche l eventuale ordine a mercato avrà prezzo di esecuzione pari al primo prezzo eseguito a partire dalle ore 9,05. L ordine Buy limit con prezzo limite indicato avrà prezzo di eseguito pari al prezzo limite (o al primo prezzo eseguito dopo le ore 9,04, se è più favorevole). L ordine Take profit avrà invece eseguito sempre pari al prezzo limite indicato. Per le operazioni che prevedono uno stop order (Buy Stop e Stop Loss) si assume che l inserimento dello stop order avvenga alle ore 9,05, per cui l eseguito avverrà al prezzo di attivazione oppure al primo prezzo eseguito dopo le ore 9,04, se tale prezzo risulta aver superato il prezzo di attivazione). Circa le tipologie di ordine previste si veda sotto. : eventuali spiegazioni sull operazione (normalmente quando e come si assume che sia stata eseguita). RISULTATO: per le vendite si riporta il risultato in percentuale realizzato con l operazione. La seconda tabella riepiloga le posizioni aperte presenti nel nostro portafoglio e le indicazioni per la loro gestione. Ricordo che possono essere al massimo 5. Qualora siano meno di 5 vengono indicati i lotti di liquidità disponibile. TITOLO PORTAFOGLIO EURO50 LONG POSIZIONI IN CARICO SIMBOLO CODICE ISIN DATA PREZZO DI TAKE INGRESSO CARICO PROFIT STOP LOSS LYXOR ETF LEVMIB FR /08 5,12 5,89 5,04 MODIFICATO SL LEVERAGED FTSE MIB LYXOR ETF LEVDAX DAXLEV LU /08 42,75 47,45 41,68 MODIFICATO TP TITOLO: Azione su cui è stata aperta una posizione (Liquidità = somma disponibile al momento non investita. La liquidità si considera composta da un massimo di 5 lotti di pari importo). SIMBOLO: Sigla identificativa prevista dalla borsa italiana. CODICE ISIN: Codice univoco identificativo internazionale dello strumento finanziario. DATA INGRESSO: Data in cui si è aperta la posizione. PREZZO DI CARICO: il prezzo al quale si ipotizza l acquisto. TAKE PROFIT: Se indicato è il prezzo a cui si consiglia la vendita. E bene inserire appena possibile un ordine di vendita con quel prezzo come limite e durata piuttosto lunga (20-30 giorni, eventualmente reinseribile alla scadenza). Tale prezzo può essere modificato nel corso del tempo. In tal caso il valore viene evidenziato in grassetto rosso, per segnalare al lettore la necessità di modificare l ordine precedentemente inserito. STOP LOSS : E sempre indicato. È il prezzo che, se raggiunto dal mercato, richiede la vendita del titolo per evitare un ampliamento della perdita o una eccessiva diminuzione dell utile. Si consiglia di inserire, subito dopo l apertura della posizione, un ordine condizionato (stop order) con prezzo di attivazione pari al prezzo indicato e prezzo di vendita a mercato (oppure alcuni tick inferiore al prezzo di attivazione) e validità per un solo giorno. Tale ordine deve poi essere reinserito ogni giorno alle ore 9,05. Anche il prezzo di stop loss può essere normalmente

9 modificato nel corso del tempo. In tal caso il valore viene evidenziato in grassetto rosso, per segnalare al lettore la necessità di inserire un diverso prezzo di attivazione. : eventuali note di commento o chiarimento. La terza tabella riporta i segnali operativi da seguire in giornata. PORTAFOGLIO ETF-ETC SEGNALI OPERATIVI PER NUOVE POSIZIONI TITOLO DA SEGUIRE SIMBOLO CODICE ISIN SEGNALE PREZZO ISHARES MSCI BREAKOUT CONGESTIONE. TP 23,50 SL IBZL IE00B0M63516 BUY LIMIT MERCATO BRAZIL 21,44 BREAKOUT RESISTENZA. TP 21,15. SL ETFS CRUDE OIL CRUD GB00B15KXV33 BUY STOP 19,75 19,10. TITOLO DA SEGUIRE: Titolo su cui aprire una posizione se l ordine viene eseguito. SEGNALE: molto importante, perché dice quale tipo di operatività bisogna fare su quel titolo. Sono possibili i seguenti casi: BUY LIMIT: si consiglia di comprare inserendo alle ore 9,05 un ordine di acquisto al prezzo limite indicato nella colonna successiva. BUY STOP: È il prezzo che, se raggiunto dal mercato, consiglia l acquisto del titolo. Si consiglia di inserire alle ore 9,05 un ordine condizionato (stop order) con prezzo di attivazione pari al prezzo indicato nella colonna successiva e prezzo di acquisto a mercato (oppure alcuni tick superiore al prezzo di attivazione). PREZZO: indica il prezzo limite da inserire. Per i segnali Buy Limit è il prezzo limite ( MERCATO significa comprare a prezzo di mercato: al meglio ), per i segnali Buy Stop è il prezzo di attivazione dell ordine. : eventuali note di commento o chiarimento. Si indicano generalmente alcune parole per identificare il segnale grafico in base al quale è stato selezionato il titolo, nonché l eventuale take profit (TP) e lo stop loss (SL) da inserire dopo l acquisto. Si consiglia infatti, se possibile, di inserire subito il take profit (se indicato) e soprattutto lo stop loss una volta acquistato il titolo. Chiude il report un eventuale spazio dedicato alle COMUNICAZIONI DI SERVIZIO, che potrà contenere avvisi o messaggi per i lettori. METODOLOGICHE COMUNI A TUTTI I PORTAFOGLI Ricordo che per ciascun portafoglio è previsto un numero massimo di 5 posizioni gestite in contemporanea. Siccome i vari portafogli seguono ottiche in parte antitetiche (Portafoglio Italia Long ha ottica rialzista e Portafoglio Italia Short ha ottica ribassista sul medesimo mercato di riferimento) è impossibile che tutti siano contemporaneamente utilizzati appieno. Pertanto non si avranno mai più di 15 posizioni complessivamente aperte in contemporanea sui 4 portafogli. Tutti i segnali operativi per le nuove posizioni, se non è diversamente indicato nelle note, si intendono validi per il solo giorno di pubblicazione della newsletter. Pertanto il lettore disciplinato dovrebbe inserire ordini di ingresso su nuove posizioni con la clausola di validità per la sola giornata, affinchè vengano cancellati in automatico dall intermediario se non eseguiti. Nei primi giorni del mese per ciascun portafoglio viene pubblicato il RENDICONTO DELLE OPERAZIONI EFFETTUATE nel mese precedente, che contiene le seguenti tabelle: 1) RIEPILOGO DELLE OPERAZIONI EFFETTUATE Elenca tutte le operazioni effettuate in ordine cronologico, con il risultato di quelle chiuse e la valorizzazione a fine mese di quelle ancora aperte. 2) PERFORMANCE DEL PORTAFOGLIO Contiene il valore (con operatività simulata) del portafoglio a fine mese, il risultato mensile ed il rendimento progressivo da inizio anno.

10 Per calcolare la performance si ipotizza di simulare l operatività consigliata utilizzando un conto per ogni portafoglio modello. Per ovvie ragioni di standardizzazione, per ciascun conto si assumono le seguenti semplificazioni: 1. Si ipotizza un capitale iniziale a disposizione per l operatività di Ogni operazione viene considerata effettuata per un controvalore pari ad 1/5 del saldo contabile a disposizione al momento dell operazione. 3. Il risultato di ciascuna operazione è al lordo di commissioni e imposte. Ciò è dovuto al fatto che esiste una tale varietà di profili commissionali e di situazioni fiscali che ogni scelta per il calcolo della performance netta sarebbe arbitraria. 4. Sulla liquidità non si percepisce remunerazione (anche qui perché ogni conto ha una remunerazione personalizzata). 5. A fine mese si valorizzano le posizioni in portafoglio al prezzo di riferimento dell ultimo giorno del mese. 3) PERFORMANCE DI GOLD Viene riportata la performance complessiva mensile, trimestrale, e da inizio anno. La performance complessiva di GOLD si calcola sommando algebricamente i risultati dei 4 portafogli e rapportando tale somma al capitale investito iniziale. Siccome non si possono mai superare le 15 posizioni complessivamente aperte in contemporanea, il capitale iniziale viene considerato pari a euro. A puro titolo indicativo la performance viene poi confrontata con l andamento dell indice azionario europeo Eurostoxx50. Il calcolo della performance non coincide solitamente con il risultato che potrebbe ottenere un lettore, sia pur molto disciplinato. Infatti le semplificazioni introdotte nel calcolo della simulazione dell operatività, sebbene si compensino in buona parte tra loro, creano un naturale scostamento con la realtà. Pertanto i risultati di GOLD debbono essere utilizzati soltanto come riferimento per giudicare la qualità del servizio. Tuttavia GOLD vuole distinguersi da analoghi servizi anche per trasparenza e correttezza con gli abbonati. L obiettivo del servizio GOLD è quello di dare un valore aggiunto al trading, in grado di consentire una performance normalmente positiva o, se negativa, migliore dell andamento del mercato azionario nel suo complesso (espresso per semplicità dall indice azionario europeo Eurostoxx50). Pertanto se la performance virtuale complessiva di GOLD non raggiunge l obiettivo prefisso, non è giusto che si paghi il servizio che ha mancato il suo obiettivo. Perciò l abbonamento a GOLD viene automaticamente prolungato di un mese ogni volta che la performance trimestrale complessiva di questo report è negativa e peggiore dell andamento dell indice azionario europeo Eurostoxx50. Insomma: l abbonamento al report deve autofinanziarsi con parte dei guadagni che farebbe realizzare se venisse puntualmente seguito. Consiglio di seguire il report per un po di tempo prima di applicarlo concretamente, in modo da familiarizzare con la filosofia operativa sottesa. Sottolineo che il lettore può seguire anche soltanto parte o uno solo dei portafogli proposti, in base alle sue preferenze e caratteristiche. Da parte dell autore si garantisce il massimo sforzo di trasparenza e semplicità. Spero che queste istruzioni siano sufficientemente chiare. In caso di dubbi prego di scrivere a Verrà risposto pubblicamente a vantaggio di tutti gli iscritti.

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING Integrazione Webank-WeTrade NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING La fusione tra Webank e WeTrade, avvenuta lo scorso 18 dicembre, ha comportato alcune novità nella tua operatività di trading. Te li riassumiamo

Dettagli

Un ordine su misura per ogni taglia

Un ordine su misura per ogni taglia Un ordine su misura per ogni taglia Le funzionalità Cross Order e Block Trade Facilities sui mercati cash Cross Order e BTF Introduzione I Cross Order e la Block Trade Facilities (BTF) sono due nuove tipologie

Dettagli

Capitale raccomandato

Capitale raccomandato Aggiornato in data 1/9/212 Advanced 1-212 Capitale raccomandato da 43.8 a 6.298 Descrizioni e specifiche: 1. E' una combinazione composta da 3 Trading System automatici 2. Viene consigliata per diversificare

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3

GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 GUIDA ALLE OPZIONI SU AZIONI SU T3 SERVIZIO SULLE OPZIONI SU AZIONI (ISOALPHA) 1. INTRODUZIONE Con la piattaforma T3 di Webank possono essere negoziate le Opzioni su Azioni (Isoalpha), contratti di opzione

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX

Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Benvenuti al libro elettronico sul FOREX Indice 1. Riguardo al MARCHIO... 2 2. Piattaforme di Trading... 3 3. Su cosa si Opera nel Mercato Forex?... 4 4. Cos è il Forex?... 4 5. Vantaggi del Mercato Forex...

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Guida per lo Smart Order

Guida per lo Smart Order Guida per lo Smart Order (Novembre 2010) ActivTrades PLC 1 Indice dei contenuti 1. Informazioni Generali... 3 2. Installazione... 3 3. Avvio l`applicazione... 3 4. Usi e funzionalita`... 4 4.1. Selezionare

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD

RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Salvatore Gaziano & Francesco Pilotti I 3 PASSI PER GUADAGNARE AL RIALZO E AL RIBASSO CON FUTURE, ETF E CFD Le basi, le strategie e la psicologia giusta per affrontare con successo il trading online sui

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente 1 MetaTrader 4/5 per Android Guida per l utente 2 Contenuto Come ottenere il MT4/5 App per Android... 3 Come accedere al vostro Conto Esistente oppure creare un nuovo conto Demo... 3 1. Scheda Quotes...

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

ETFS Commodity Securities Limited

ETFS Commodity Securities Limited ETFS Commodity Securities Limited (Costituita e registrata in Jersey ai sensi della Companies (Jersey) Law 1991 (e successivi emendamenti) con numero di registrazione 90959. Sottoposta alla regolamentazione

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures

Manuale operativo. Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. Copyright 2015 Scalping Futures Manuale operativo Tutto quello che ti serve per iniziare a fare trading sui mercati regolamentati. MERCATO REGOLAMENTATO DEI FUTURES O FOREX? Vediamo qual è la differenza tra questi due mercati e soprattutto

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

guida giocare in borsa

guida giocare in borsa guida giocare in borsa Dedicato a chi vuole imparare a giocare in borsa da casa e guadagnare soldi velocemente. Consigli per sfruttare l'andamento dei mercati finanziari investendo tramite internet. Guida

Dettagli

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online!

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online! un All interno intervista esclusiva a Pietro Poletto di Borsa Italiana 44 GENNAIO 12 GENNAIO 12 CERTIFICATES BNP PARIBAS Investire con un click Innovative soluzioni di investimento per cogliere le opportunità

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

V1pc Internet Banking

V1pc Internet Banking 2.6 Area Portafoglio In questa area è possibile ottenere informazioni sull'andamento del portafoglio titoli relativa al dossier selezionato tenendo così costantemente aggiornati l utente sul valore degli

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX

DailyFX Strategies. Il metodo dei 4 punti. How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX DailyFX Strategies Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini, Chief Analyst DailyFX How to Analyze and Trade Ranges with Price Action (Title) Il metodo dei 4 punti Matteo Paganini INTRO Dopo anni di ricerca

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob)

Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini. (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Strategia di Esecuzione e Trasmissione degli ordini (ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob) Novembre 2011 1 Indice PREMESSA ALLE LINEE GUIDA... 3 1 PRINCIPI GENERALI... 3

Dettagli

PowerDesk: manuale operativo

PowerDesk: manuale operativo Indice PowerDesk: manuale operativo 1. Introduzione (pagina 2) Presentazione generale, Caratteristiche principali, Attivazione e Costi, Scheda tecnica 2. Funzionalità (pagina 8) Comandi di gestione, Preferenze,

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo

I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo I Futures: copertura del rischio finanziario e strumento speculativo Luca Cappellina GRETA, Venezia Che cosa sono i futures. Il futures è un contratto che impegna ad acquistare o vendere, ad una data futura,

Dettagli

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI

REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI REGOLE DI ESECUZIONE DELLE ISTRUZIONI I. Disposizioni generali 1. Le presenti Regole di esecuzione delle istruzioni dei clienti riguardanti i contratti di compensazione delle differenze (CFD) e gli strumenti

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

GUIDA OPZIONI BINARIE

GUIDA OPZIONI BINARIE GUIDA OPZIONI BINARIE Cosa sono le opzioni binarie e come funziona il trading binario. Breve guida pratica: conviene fare trading online con le opzioni binarie o è una truffa? Quali sono i guadagni e quali

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

1. INTRODUZIONE ALLA METATRADER..3

1. INTRODUZIONE ALLA METATRADER..3 METATRADER4 INDICE 1. INTRODUZIONE ALLA METATRADER..3 1.1 FLESSIBILITÀ, CONVENIENZA, POTENZA...3 1.2 ANALISI TECNICA PROFESSIONALE E PERSONALIZZAZIONE DI INDICATORI 3 1.3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI.3 2.

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

LA BORSA ITALIANA DAL 1928. Indice annuale dei corsi della Borsa italiana ***

LA BORSA ITALIANA DAL 1928. Indice annuale dei corsi della Borsa italiana *** LA BORSA ITALIANA DAL 1928 Indice annuale dei corsi della Borsa italiana La serie storica dell indice di borsa dal 2 gennaio 1928 al 3 giugno 213 è stata elaborata a puro titolo indicativo. Essa è stata

Dettagli

DAILY REPORT 20 Agosto 2014

DAILY REPORT 20 Agosto 2014 DAILY REPORT 20 Agosto 2014 I DATI DELLA GIORNATA PROVE DI TENUTA? Ieri abbiamo esaminato l indice Dax. Per certi versi le dinamiche degli ultimi 2 anni sembrano le stesse, anche se il terreno un tantino

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Questioni di Economia e Finanza

Questioni di Economia e Finanza Questioni di Economia e Finanza (Occasional Papers) High Frequency Trading: una panoramica di Alfonso Puorro Settembre 2013 Numero 198 Questioni di Economia e Finanza (Occasional papers) High Frequency

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Manuale per METATRADER5

Manuale per METATRADER5 Manuale per METATRADER5 2 INDICE 1. INTRODUZIONE ALLA METATRADER 5.3 1.1 FLESSIBILITÀ, CONVENIENZA, POTENZA.3 1.2 ANALISI TECNICA PROFESSIONALE E PERSONALIZZAZIONE DI INDICATORI 3 1.3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI.3

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ai sensi degli artt. 45-46-47-48 del Regolamento Intermediari Consob Approvato con delibera del consiglio di amministrazione del 26 Novembre 2014 Indice

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini

Strategia di Trasmissione degli Ordini Strategia di Trasmissione degli Ordini Revisionato dal Consiglio di Amministrazione con delibera n. 1932 del 23 gennaio 2015 Indice 1 PRINCIPI GENERALI... 3 1.1 Principi generali in tema di best execution...

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini DI CREDIO COOPERAIVO S.C. DEGLI OBBLIGAZIONISI 1 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Novembre 2014 eramo - 64100 - Via Savini, 1 el. 0861/ 25691 - Fax 0861/ 359919 DI CREDIO COOPERAIVO

Dettagli