Il Capitalismo delle Emozioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Capitalismo delle Emozioni"

Transcript

1 Il Capitalismo delle Emozioni Al cuore della competitività delle imprese marzo 2009 Villa Foscarini Rossi, Stra (VE)

2 Comitati del VII Salone d Impresa Comitato Istituzionale del Settimo Salone d Impresa: Ferrazzi Andrea, Vicepresidente e Assessore all Educazione della Provincia di Venezia Ghetti Pier Francesco, Rettore Università Cà Foscari di Venezia Lunardelli Danilo, Assessore al Turismo della Provincia di Venezia Morandina Renato, Presidente APT della Provincia di Venezia Ambito Turistico di Venezia Sartor Vendemiano, Assessore alle Politiche dell Economia, dello Sviluppo, della Ricerca e dell Innovazione, delle Politiche Istituzionali Trevisanato Sergio, Presidente ISFOL Zoggia Davide, Presidente della Provincia di Venezia Comitato d Onore del Settimo Salone d Impresa: Baiardo Giuseppe, Presidente ACRIB Benetton Gilberto, Presidente Edizione Holding spa Colomban Massimo, Presidente Vega, Parco Scientifico Tecnologico di Venezia Fracasso Adriano, Amministratore Delegato Metalmeccanica Fracasso spa Gajo Giovanni, Presidente Alcedo spa Marzotto Matteo, Presidente Enit Papetti Roberto, Direttore de Il Gazzettino Rana Gianluca, Amministratore Delegato Pastificio Rana spa Rossi Luigino, Presidente Rossimoda spa Tomat Andrea, Presidente Lotto Sport Italia spa Tondato da Ruos Gian Mario, Amministratore Delegato Autogrill spa Vardanega Alessandro, Presidente Industrie Cotto Possagno spa Comitato Scientifico del Settimo Salone d Impresa: Aparo Andrea, Scientific Advisor- CTO Office Finmeccanica Bortali Maurizio, General Manager MBP Consulting Candoni Italo, Dirigente Direzione Innov.& Ricerca- Reg.Veneto Codato Massimo, Amministratore Delegato ABO Project De Luca Giovanni, Direttore RAI Veneto Decastri Maurizio, Università Tor Vergata Faggioli Giampaolo, Responsabile Marketing Unindustria Venezia Favaro Adriano, Inviato speciale de Il Gazzettino Fogarin Elisabetta, Responsabile Grup.Imprend.Tur.RdB Unindustria Ve Fusco Luigi, Presidente Connecting Managers Giorgianni Santi, Università Cà Foscari di Venezia Grana Antonella, General Manager AIDA Marketing e Formazione Jori Francesco, Editorialista quotidiani NordEst Gruppo Espresso Lisi Marco, Chief Scientist Tewlespazio Lorenzon Diego, Vicepresidente della piccola e media industria di Confindustria Veneto Marchiori Gianpietro, Amministratore Unico European Industrial Engineering srl Menegazzo Gianpiero, Direttore ACRIB Milan Giuseppe, Unindustria Treviso Moro Luciano, Dirett. Area Prog. Nazion.IAL Friuli Venezia Giulia Novello Claudio, Consigliere SIVE Formazione srl Paniccia Arduino, Docente Univ. Di Trieste/ Consulente ONU Peres Armando, Università IULM Milano Roson Mario, Presidente SAE PROGETTI srl Varanini Francesco, Università di Pisa/ Dirett. Persone&Conoscenze Elisa Crivellaro Salone d Impresa Giovani è alla sua seconda edizione. All evento partecipano giovani, studenti e non, che hanno avuto una carriera universitaria particolarmente attiva e ora stanno sfruttando ciò che hanno imparato durante l esperienza in gruppi e associazioni, per entrare o affermarsi nel mercato del lavoro e portare le loro esperienze. Capitalismo inteso quindi come utilità, cioè come il lavoro di gruppo ci permette di capitalizzare le esperienze, di interiorizzarle, imparare da esse e successivamente sfruttarle per svolgere al meglio i propri compiti nel mondo del lavoro, nello studio e nel percorso personale di ognuno di noi. Tutto ciò collegato alle emozioni che sono il punto focale da cui partire per realizzare dei progetti o delle attività. Dalle emozioni nasce la voglia di mettersi in gioco e di voler affrontare sempre nuove sfide. Il senso del gruppo, la condivisione di valori e l unicità della persona, questi sono gli elementi che caratterizzano le esperienze dei partecipanti del Salone d Impresa Giovani. Andrea Ferrazzi Che le decisioni economiche non rispondessero al puro principio astratto di razionalità è un fatto acquisito ormai dai più e soprattutto evidente nel dato empirico. Ciò avviene non solo perché tutti i soggetti sono dotati di razionalità limitata, ma è lo stesso concetto di razionalità che viene messo in discussione. Di quale razionalità infatti parliamo? Di quella che è in grado di misurare attraverso la scienza empirica? Ma tale scienza cosa realmente riesce a misurare? E solo ciò che è misurabile empiricamente incide negli accadimenti economici? Già in Aristotele il logos umano si esercita in svariate forme non interamente riassumibili nella sola razionalità tecnico scientifica, ma si declina viceversa in forme che ne oltrepassano i confini. Tutto ciò è di grande evidenza anche nelle organizzazioni economiche sia micro (le imprese e le aziende), sia macro (i sistemi economici). La pancia della organizzazione vale almeno quanto la struttura visibile. I sistemi dei valori, gli stili di comunicazione, la motivazione, sono fattori strategici di successo e che evidentemente sfuggono alla pura razionalità tecnicoscientifica. Esercitarli o non esercitarli determina lo spazio tra il successo e l insuccesso di un azienda o di un sistema paese. Ben vengano allora eventi come il Salone d Impresa. Servono al nostro futuro. Fabio Gava L emozione di sviluppo e innovazione: la chiave per tornare ad essere competitivi. Le emozioni sono sempre più determinanti per le nostre scelte quotidiane e gli stili di vita orientano sempre di più il modo di fare impresa. La nostra società è caratterizzata da una grande vivacità, accompagnata, grazie alla bravura degli imprenditori, da un dinamismo d opera necessario per rilanciare la nostra competitività a livello globale. Le istituzioni, da parte loro, devono diventare parte integrante dei cambiamenti, con il compito di regolare e sostenere questi aspetti mutevoli con azioni di incentivo e di rilancio della ricerca, dell innovazione e dello sviluppo. Le piccole e medie imprese, soprattutto in virtù della difficile congiuntura economica che stiamo vivendo, dovrebbero sempre più fare rete tra loro riunendosi in strutture distrettuali. Questo gli consentirebbe di lavorare a progetti comuni utilizzando i fondi provenienti dalla Regione e dall Unione Europea. Un metodo per affrontare insieme lo specifico del nord-est in una sinergia necessaria dove tutti gli attori devono essere volutamente comprimari per ottenere agevolazioni anche per l accesso al credito. Sviluppo e innovazione: una base per essere, alla ripresa economica, più competitivi di prima. Matteo Marzotto Fare impresa in Italia più che all estero è sempre una partita ardua, sfidante e difficile. E soprattutto in tempi turbolenti come questi in cui - come si dice spesso negli ambienti economici - si naviga a vista nel caos è importante per chi guida le organizzazioni essere dotato di apertura mentale e capacità di guardare oltre alla propria fabbrica, non solo copiando modelli o mode effimere ma, soprattutto, cogliendo metodi e strategie innovative perché la regola da sempre, per chi sta nel mercato, è andare contro le regole, imponendo le proprie in modo da creare un vantaggio competitivo. In questo senso il VII Salone d Impresa si pone come un momento importante di riflessione-azione, fatto di pochi momenti di teorizzazione e di molti esempi concreti, operativi e di stimolo al miglioramento aziendale. Vendemiano Sartor Dicono tutti che il 21esimo secolo sarà il tempo della conciliazione tra economia ed uomo. Io di una cosa sono ormai certo: non è la quantità di ciò che produciamo a essere importante, bensì la qualità. Una qualità che deve essere sempre più spesso avanguardia ed eccellenza con una attenzione del tutto particolare agli aspetti immateriali e creativi delle merci, al valore delle esperienze e delle emozioni più che alla tecnica e alla scienza. Nell economia delle emozioni posso allora affermare, senza timore di essere smentito, che il nostro Veneto giocherà la sua partita da protagonista. E sarà vincitore.

3 Presentazione di Ferdinando Azzariti Curatore del Salone d Impresa Programma del VII Salone d Impresa Il Capitalismo delle Emozioni marzo 2009 Nella nostra esistenza guidata dalla velocità degli eventi sembrerebbe che tutto sia dominato dalla materiale contingenza delle cose e dal pragmatismo di matrice utilitarista, ma invece le cose stanno diversamente. Infatti, proprio perché viviamo una vita veloce e stressante, che lascia poco spazio alla riflessione ed alla meditazione, sta emergendo sempre più la necessità di evadere dalla realtà e di crearsene un altra su misura. Internet, in quest ottica, con le sue mille chat, i suoi fantasiosi avatar e le sue applicazioni in logica 2.0, appare come un vero e proprio rifugio dalla realtà quotidiana ed il regno dell immaginazione e della fantasia, uno sfogo rispetto alla triste dinamica della realtà e dei suoi infiniti problemi. Solo molto raramente, comunque, l attenzione degli economisti per le variabili sociali e psicologiche si è spinta fino a prendere in considerazione l influenza delle emozioni sulle decisioni degli agenti economici. Emozioni come il senso di colpa, l invidia, l indignazione o la vergogna, che combinandosi con altre motivazioni quali l interesse individuale, svolgono un ruolo non trascurabile nella determinazione del comportamento sociale ed economico. Mai si è saputo tanto o si è creduto di sapere tanto sul mondo emozionale. Nuove espressioni linguistiche come: intelligenza emozionale, la macchina delle emozioni, economia emozionale rimandano a nuovi modelli di comportamento, a nuove gerarchie e a nuove classificazioni. Normalità e devianza si riferiscono ormai alla capacità o meno di gestire le proprie (ed altrui) emozioni. Chi non sa o non vuole mettere in campo le proprie emozioni è guardato con sospetto, chi non affida la narrazione di sé al linguaggio emozionale mostra poca competenza sociale. Chi non intrattiene con le proprie emozioni un dialogo quotidiano ad alta voce non merita né attenzione né fiducia. Il bisogno di emozioni e il desiderio di contatto con le proprie emozioni, che caratterizza le nuove soggettività ed identità, in un complesso gioco di produzione e riproduzione reciproca, contribuiscono di fatto all ampliarsi e al rafforzamento di questo nuovo mercato. Nel mercato globalizzato uno spazio sempre più ampio e privilegiato viene dato alle merci emozionali. Caduto l uomo pubblico, quello che fondò il primo mercato capitalista e le prime democrazie, proprio a partire dall essere un insieme di privati che si costituiva come pubblico, si afferma l homo palpitans che fonda il nuovo mercato delle emozioni e che trasforma la sfera pubblica e la democrazia nel luogo della contrapposizione fra privatismi e del coinvolgimento emotivo. Nel Salone 2009 presenteremo dunque questo nascente capitalismo che abbiamo definito il Capitalismo delle Emozioni. Esempi di imprenditori e manager con caratteristiche particolari, toccando temi quali il clima aziendale, il coaching emozionale, la moda ed il controllo delle piccole imprese, evidenziando le nuove professioni che, in questa nuova realtà, stanno emergendo. Saranno presentate quattro ricerche ad hoc: sul clima aziendale, sul capitalismo delle emozioni, sui giovani e sui controller, sulla base delle quali verranno redatti 4 libri. Dopo il successo riscontrato lo scorso anno Salone d Impresa Giovani continua il suo percorso: curato da un gruppo di studenti universitari, insieme a numerose associazioni studentesche del Veneto, e seguendo il tema di fondo l università e i giovani, intende portare esempi concreti di comportamenti ed aspettative per il futuro. Un ringraziamento a tutto il Comitato d Onore ed al Comitato Scientifico per l apporto di idee, di stimoli e di contributi. Grazie anche al gruppo degli sponsor che ci hanno sostenuto con idee ed ampio spirito collaborativi affinché questa Manifestazione divenga il luogo naturale per vedere annualmente come le Imprese possono, concretamente e rapidamente, migliorare. Grazie infine a tutto il mio staff per la grinta, la voglia di migliorarsi, la volontà alla collaborazione, alla fiducia, con un grande apporto umano ed organizzativo. Ferdinando Azzariti Presidente e Curatore Salone d Impresa Maurizio Bortali Process Owner Controller Salone d Impresa Cristina Coaro Responsabile Progetti Mariacristina Massaro Responsabile Eventi Anna Orlando Responsabile Comunicazione Roberto Terzi Experience Designer Venerdì 27 marzo 2009 Sala Marco Polo, ore Cerimonia di inaugurazione Presentazione della ricerca Il Capitalismo delle Emozioni Tavola Rotonda: Esempi di imprenditori e manager del Capitalismo delle Emozioni Tavola Rotonda: Imprese e Istituzioni nell era del Capitalismo delle Emozioni Sala Vivaldi, ore News! Salone d Impresa Giovani Idea e Azione: I Valori nelle Organizzazioni Il Gruppo come Network di Emozioni Persone e Unicità delle Esperienze Sala Marco Polo, ore L importanza del Clima Aziendale nel Capitalismo delle Emozioni Tavola Rotonda: Il Clima e i Risultati? Connubio o antitesi? Strumenti Innovativi: Il Coaching Emozionale Social & Business Network: Considerazioni su Marketing & Relazioni in epoca web 2.0 Sala Vivaldi, ore Junior Achievement Studenti in Azione. Presentazione del Programma di Formazione Imprenditoriale Impresa in Azione Presentazione e Premiazione delle Scuole Superiori vincitrici della Fiera Nazionale Migliore Impresa JA Sabato 28 marzo 2009 Sala Marco Polo, ore Strumenti: Come cambia la Moda? Strumenti: Progetti Innovativi nella Moda Tavola Rotonda: Esperienze e Testimonianze Sala Vivaldi, ore Presentazione della Ricerca Dai numeri del Controllo ai numeri delle Emozioni Tavola Rotonda: Misurare l Orlo del Caos Strumenti: Dalla psicologia ai numeri per gestire la competitività

4 Venerdì 27 marzo 2009 Sala Marco Polo, ore 9.30 / Il Capitalismo delle Emozioni Anita Basso Dopo essersi laureata in Economia Aziendale ed aver lavorato nelle attività di famiglia e presso studi di commercialisti, ha deciso di dare una svolta definitiva al suo curriculum lavorativo laureandosi in Psicologia. Iscritta all Albo, si è successivamente orientata alla specializzazione in Psicoterapia con indirizzo sistemico; ha seguito diversi corsi di formazione ed aggiornamento, approfondendo l impatto e la natura dei cambiamenti sulla struttura e sulle relazioni famigliari. Attualmente collabora con strutture pubbliche e cooperative private, occupandosi soprattutto di famiglie e di minori in difficoltà. Maurizio Cavazzoni Dall 87 al 96 è allenatore professionista di pallavolo (Pallavolo Firenze Figurella, Fiorentina Volley e la A1 Femminile di Modena). Lascia lo sport per entrare nel mondo delle Telecomunicazioni e nel 2000 apre a Trieste il primo negozio di Boracom. Nel 2003 diventa uno dei più importanti punti di riferimento fra i dealers del Friuli Venezia Giulia. Nel 2004 inizia l attività di agenzia aprendosi al mercato delle aziende e realizzando una rete di venditori. Non si placa però la passione per la pallavolo e per il coaching e quindi si ricomincia ad occupare sia di sport giovanile che di coaching per i suoi collaboratori e per quelli di alcune aziende partner; la prossima frontiera è quella del mondo del web e del coaching aziendale. Roberto Re Quasi 20 anni di esperienza sul campo, più di partecipanti ai suoi corsi, migliaia di giornate d aula, fanno di Roberto Re uno dei maggiori esperti in Europa di comunicazione, leadership, formazione aziendale e individuale e sviluppo delle risorse umane. Ferdinando Azzariti Curatore del Salone di Impresa (www.ferdinandoazzariti. com), è professore a contratto all Università Cà Foscari di Venezia. Formatore e consulente di sviluppo organizzativo ha svolto interventi di riorganizzazione su filoni innovativi quali sviluppo della leadership, lavoro in gruppo, organizzazione snella e per processi, costruendo in realtà aziendali nazionali ed internazionali metodologie di lavoro pragmatiche e di successo. Tra le sue venti pubblicazioni: Lezioni di Leadership (Baldini Castoldi Dalai, 2003), Il valore della conoscenza (con P. Mazzon Etaslibri, 2005), Benvenuti nell Olimpo e Piccole imprese grandi innovatori (FrancoAngeli, 2006), Oltre il distretto (con I. Candoni-FrancoAngeli, 2007), Oltre le competenze (con M. Bassini e C. Novello- Franco Angeli, 2008). Adhocrazia. Sviluppo economico e competitività d impresa (Franco Angeli, 2008). Scenari & Analisi Il Capitalismo delle Emozioni Nel mercato globalizzato uno spazio sempre più ampio e privilegiato viene dato alle merci emozionali. Come le nostre piccole e medie imprese affrontano questo nuovo modo di fare economia? A questa domanda gli imprenditori cercheranno di dare una risposta partendo dalla storia delle proprie aziende e del loro rapporto con il management, con le società acquisite, con la loro vita personale. Storie segnate da emozioni, da scelte precise di vita che hanno portato le aziende su nuove sfide per raggiungere nuovi obiettivi. Sono storie che non potevano prescindere dai rapporti con le persone, dalle sfide che hanno saputo coinvolgere le emozioni dei dipendenti per credere in risultati che parevano impossibili. In questo incontro grazie ai risultati di una ricerca condotta da Ferdinando Azzariti, si riuscirà a capire se e in che modo le emozioni possono influenzare i pensieri ed i comportamenti dei membri di un organizzazione, tanto da condizionare il valore che l impresa è in grado di creare, al fine di garantire miglioramenti continui in termini di risultati economico-finanziari. Cerimonia di Inaugurazione, 9.30 / Presentazione della ricerca Il Capitalismo delle Emozioni, / curata da Ferdinando Azzariti, Presidente e Curatore del Salone d Impresa, intervistato da Anna Orlando Anna Orlando Si occupa di Pubbliche relazioni e Comunicazione d azienda. È autrice e conduttrice di programmi radiofonici e televisivi, speaker e presentatrice di eventi, convegni, spettacoli. Logofonema -sintesi di pensiero, parola e suoni in forma di emozione- è il nome dello studio da dove svolge la propria attività con partner e professionisti molto diversi tra loro, creativi, dinamici e in continua evoluzione. Come Salone d Impresa. Andrea Ferrazzi Laurea in Economia Aziendale e Master in Comunicazione delle organizzazioni (UPA). In qualità di Responsabile dello sviluppo organizzativo e delle Risorse Umane segue le fasi di riorganizzazione di una grande azienda. Impegnato nell associazionismo culturale-sociale nazionale e internazionale, dal 94 al 98 è Vicepresidente dell Azione Cattolica del Patriarcato di Venezia e responsabile del settore giovani. Nel 99 è eletto nel Consiglio Provinciale di Venezia e diviene Assessore alla Cultura e all Istruzione. Dal 2004 è Vicepresidente della Provincia con delega alla scuola, formazione, edilizia scolastica, rapporti con il Consiglio e Società Partecipate. È costituente nazionale del PD, responsabile della Formazione del Partito Democratico Veneto e membro dell esecutivo. Fabio Gava Avvocato civilista, è stato eletto al Parlamento nelle elezioni dell aprile Eletto per la prima volta Consigliere della Regione del Veneto nel 1995, è stato riconfermato nel 2000 e nel Dal 2005 è Presidente della Consulta Regionale per la Cooperazione, Presidente della Consulta Regionale dei Distretti e Metadistretti Produttivi, Presidente della Consulta Regionale Carburanti. Dal 2008 è membro della Camera dei Deputati, dove ricopre i seguenti incarichi: Segretario della Giunta per le Autorizzazioni; Membro della Giunta per il Regolamento; Membro della X Commissione Attività Produttive, Commercio e Turismo; Membro del Comitato Parlamentare per i Procedimenti di Accusa. Dal 2008 è Presidente della Fondazione Venezia per la Ricerca della Pace. Giampaolo Pedron Laureato in Teologia universa, è Dirigente della Federazione Regionale degli Industriali del Veneto e Presidente dell Organismo Paritetico per la Formazione Professionale del Veneto. Dal 1990 al 1995 è stato direttore di Apindustria TrevisoDal 1990 al Dal 1995 al 1999 e stato Vicedirettore generale di Unindustria Treviso, a seguito dell unificazione fra Industriali Treviso ed Apindustria e Consigliere delegato di Formazione Unindustria Treviso, società che gestisce la formazione imprenditoriale e manageriale. Ama l antiquariato ed ha una partecipazione nella Locus Amoenus, attività commerciale antiquaria. Tavola Rotonda: Esempi di imprenditori e manager del Capitalismo delle Emozioni, / Anita Basso L Imprenditore Sistemico Maurizio Cavazzoni L Imprenditore Manager Roberto Re L Imprenditore Coach Moderatori: Ferdinando Azzariti e Anna Orlando, Salone d Impresa Tavola Rotonda: Imprese e Istituzioni nell era del Capitalismo delle Emozioni, / Andrea Ferrazzi, Vicepresidente Provincia Venezia Fabio Gava, Onorevole Camera dei Deputati Giampaolo Pedron, Vicedirettore Confindustria Veneto Vendemiano Sartor, Ass. Veneto Attività Produttive Tiziana Stefanel Prevedello, Presidente Comitato Trevso Fondazione Bellisario Moderatore: Adriano Favaro, Inviato speciale de Il Gazzettino Vendemiano Sartor Nato a San Polo di Piave (TV) il 30 giugno 1952, coniugato con due figli, è titolare di una impresa di autotrasporti. Dal 1975 al 1980 Consigliere del Comune di San Polo di Piave e dal 1980 al 1985 Assessore alle Attività produttive e sport. Nel 1985 fino al 1999 è Sindaco del Comune di San Polo di Piave. Presidente della Cooperativa Artigiana di Garanzia di Treviso fino al 1995, anno della fusione con Artigianfidi della Marca. Dal 2000 al 2006 Consigliere di amministrazione della Società Servizi Idrici Sinistra Piave. Dal 2001 al 2008 Presidente Confartigianato del Veneto. Da luglio 2008 Assessore alle Politiche Economiche della Regione Veneto. Tiziana Stefanel Prevedello Laureata in Architettura nel 1981, presso lo I.U.A.V di Venezia. Esercita l attività di Architetto e ricopre l incarico di amministratore, di una società che svolge attività di progettazione ed allestimento di spazi commerciali. Dal 2002 è membro del Consiglio Direttivo di Unindustria Treviso. Dal 2005 è membro del Consiglio Regionale di Confindustria Veneto. Dal 2005 è Presidente della Fondazione Oderzo Cultura, che ha per filanalità la tutela, la conservazione e l implementazione del patrimonio culturale della città di Oderzo. Dal 9 marzo 2009 è Presidente della Fondazione Marisa Bellisario per la provincia di Treviso, organizzazione volta alla valorizzazione delle professionalità femminili che operano nel settore pubblico e privato. Adriano Favaro È inviato speciale de Il Gazzettino. Cura con il prof. Ilvo Diamanti e Fabio Bordignon l Osservatore Nordest, analisi settimanale di economia e società Veneto e Friuli Venezia Giulia. E stato responsabile della redazione politica, Regione e della cronaca di Mestre. E membro del Centro Studi e Ricerche Ligabue di Venezia, si occupa di antropologia, scienza e archeologia. Ha studiato letteratura italiana e filologia all Università di Padova. Nato nel 1951, sposato, tre figlie.

5 Venerdì 27 marzo 2009 Sala Marco Polo, ore / Il clima aziendale nel Capitalismo delle Emozioni Mario Bassini Quasi ventennale esperienza nella gestione delle risorse umane in aziende di importanti gruppi industriali, quali FIAT-IVECO e Lucchini Siderurgica. Dal 2001 è responsabile della direzione personale e organizzazione di Actv S.p.A., l azienda di trasporto pubblico locale di Venezia e provincia. Con Ferdinando Azzariti e Claudio Novello ha già pubblicato Il valore della crescita (Etas, 2006) e, con Ferdinando Azzariti, Persone e cambiamento nel trasporto pubblico locale (Marsilio, 2004). Con gli stessi coautori Oltre le competenze (F. Angeli, 2008). Claudio Novello Psicologo, è un esperto di aspetti psicologici nella gestione delle risorse umane, selezione psicologica, motivazione e soddisfazione nel lavoro, pensiero divergente nelle organizzazioni e collabora su questi temi con diverse università. È consigliere di SIVE Formazione, società di Unindustria Venezia per la formazione manageriale e professionale e autore di varie pubblicazioni. Alessandro Mio 44 anni, laurea in Economia Aziendale a Cà Foscari nel Da vent anni lavora nel settore delle Risorse Umane, Organizzazione e Sistemi Informativi. Ha iniziato la sua esperienza in Electrolux, dove ha lavorato per 10 anni. Le successive esperienze sono state fatte in Ernst&Young, Gruppo Pam, Permasteelisa. Attualmente ricopre la posizione di Direttore Risorse Umane e Organizzazione in ATM a Milano. È membro del Direttivo dell AIDP Lombardia. Luca Vignaga Direttore delle Risorse Umane di Marzotto Group, primo gruppo italiano del tessile e indiscusso protagonista a livello mondiale, sinonimo di competitività e capacità d innovazione del Made in Italy. Ha maturato una consistente esperienza nel settore HR all interno del settore alberghiero, prima come HR Director del gruppo Jolly Hotels, dal 2000 al 2006 e in seguito per NH Hoteles, multinazionale spagnola con 360 hotels nel mondo e 60 in Italia, con la carica di HR Director B.U. Italy. È Presidente del Gruppo Triveneto di AIDP (Associazione Italiana per la Direzione del Personale) dal Scenari & Analisi - L importanza del Clima Aziendale nel Capitalismo delle Emozioni Scrivere di clima oggi significa affrontare un operazione a rischio, trattandosi di un tema persino abusato in un era nella quale, tra effetto serra e paure di crisi fino a ieri conosciute soltanto a livello di letteratura, non si può certo parlare di tendenza al sereno, più o meno stabile. Eppure questo gioco nell utilizzo della metafora meteorologica per raffigurare le diverse situazioni climatico-ambientali delle organizzazioni, è un interessante chiave di lettura, innovativa e coinvolgente. Per gli autori rappresenta una sfida in un certo senso dovuta, perché chi si occupa (e persino scrive) di strumenti gestionali a disposizione delle organizzazioni, non può poi non avere la curiosità intellettuale, sentire il dovere professionale, di andare a vedere risultati ed effetti che questi producono nel loro più o meno strutturato utilizzo: e quale miglior termometro del clima, della sua misurazione? Insomma fronteggiare le perturbazioni e gli anticicloni, gli esiti climatici, che possono scaturire dall aver impostato la gestione del proprio contesto facendo ricorso a metodologie e strumentazioni i cui risvolti, molto spesso, risultano essere poco investigati e percepiti. Valutare e valorizzare persone e gruppi, misurarne competenze, potenziale e possibilità di sviluppo, dovrà pur servire a qualcosa! E allora, alla fine, forse molti si convinceranno che non ne vale proprio la pena e conviene lasciar andare le cose al libero e naturale alternarsi delle stagioni o, viceversa, potrà trovare la conferma dell efficacia di un percorso, attraverso confronti e casi concreti, che potranno sicuramente suggerire opzioni di miglioramento e opportunità di nuova crescita. L importanza del Clima Aziendale nel Capitalismo delle Emozioni, / Presentazione della Ricerca Il Clima Organizzativo curata da Salone d Impresa e del volume Ma che freddo fa? di F. Azzariti, M. Bassini, C. Novello, FrancoAngeli, 2009, intervengono gli autori. Giulio Vidotto Professore ordinario di Psicometria all Università di Padova, vice direttore del Dipartimento di Psicologia Generale e responsabile del Laboratorio di Psicologia Quantitativa (http://qplab.psy.unipd.it). La sua attività di ricerca è focalizzata sul tema della misurazione nelle scienze psicologiche e sociali e su contenuti relativi al mondo delle aziende come lo studio della fiducia nelle organizzazioni. La sua produzione scientifica consiste di oltre un centinaio di pubblicazioni, delle quali molte presenti in importanti riviste internazionali. Ha promosso la nascita di Padova Risorse srl, uno spin-off partecipato dall Università di Padova e da ZF, come strumento per avvicinare il mondo della ricerca al mondo delle imprese (http://www.padovarisorse.it). Emma Rosenberg Colorni Consulente, libera professionista, lavora per le aziende per risolvere problemi e conflitti attraverso interventi individuali o di gruppo. Specializzata nel Coaching Emozionale, adotta il modello dell Autopoiesi Neurolinguistica. Il libro Lavorare senza Offendersi (Guerini e Associati) descrive l offesa, il paradigma di ogni altra emozione, che è fondamentale riconoscere per risolvere i problemi e i conflitti. Potete conoscere il suo lavoro e contattarla atttraverso il sito www. emmarc.it. Claudio Ancillotti Ideatore e fondatore di Webconsulting Smp nasce a Genova nel 1958, si occupa di Web 2.0 Projects, web marketing strategico e campagne social media marketing, investendo molte risorse nella Ricerca in Internet allacciando importanti Partnership con Professionisti della Rete e fornendo alle Aziende opportunità di Business per far si che lo Strumento Internet sia davvero utile se usato in modo intelligente. È Community Manager del nuovo Social Network 2.0 TaskForceItaly, il primo social network Made in Italy dedicato alla diffusione del 2.0 come strategia aziendale in Italia. Alex Badalic AAA Copywriter Pubblicità Varese è Alex Badalic, copywriter multilingue e strategic planner freelance dal Consulente per agenzie di pubblicità e web agency, gestisce anche clienti diretti curando ufficio stampa, realizzazione di house organ e blog. Si occupa di ideazione di campagne di marketing e comunicazione non convenzionali con il supporto di Crazy Marketing Network, una rete di una cinquantina di blogger da lui fondata. Ultima creazione è AAA creative.net, partnership con un art director e un webmaster per la realizzazione di comunicazione offline e di siti Web, SEM/SEO e hosting a basso costo e alta qualità di servizi. Per lui vale il detto di David Oglivy: Not rules, fools, tools e crede unicamente nella creatività funzionale allo scopo, non in quella fine a se stessa. Tavola Rotonda: Il Clima ed i Risultati? Connubio od antitesi? / Mario Bassini, HR Manager ACTV spa Alessandro Mio, HR Manager ATM Milano Luca Vignaga, HR Manager Marzotto spa Moderatore: Giulio Vidotto, Università di Padova Strumenti Innovativi: Il Coaching Emozionale, / Emma Rosenberg, Coach, intervistata da Ferdinando Azzariti Social & Business Network: Considerazioni su Marketing & Relazioni in epoca web 2.0, / Oggi si parla molto di Webmarketing. Forse troppo, spesso a sproposito. Bisogna dire che gli interventi sull argomento vengono proposti da più parti con livelli di competenza e profondità piuttosto disomogenei e discordanti. In questo panorama si delinea la proposta di discussione di Connecting-Managers, riunendo intorno ad un tavolo oltre al suo presidente ed al suo team leader, alcuni tra i più autorevoli e accurati professionisti della materia, tutti legati dal comun denominatore della curiosità intellettuale, del voler capire cosa sta dietro e dentro al meccanismo. Obiettivo infine di questo incontro, quello di chiarire quale può e deve essere il giusto orientamento strategico delle aziende nell approccio al web interattivo e contemporaneo. Luigi Fusco Inizia la carriera come consulente con incarichi nelle organizzazioni d azienda e strategie di marketing. È stato PR di medie e grandi aziende nazionali ed internazionali per la valutazione strategica dei mercati e delle partnership. Rilevanti le esperienze come consulente strategico per la Pubblica Amministrazione con iniziative nel marketing sociale, turistico e sportivo. Svolge attività di docenza in teorie e tecniche di comunicazione efficace, organizzazione di eventi e congressi, motivazione e incentivazione. Presidente di Connecting- Managers, il più grande Network Relazionale della Marketing & Communication Community Italiana ed attuale punto di riferimento del settore Mar- Com. Membro dell Executive Board EMI (European Manager of Industrialist). Antonio Monizzi Grazie alla missione professionale di coordinamento e coaching in Connecting-Managers, ha uno sguardo privilegiato sulle tematiche dell event management. Si occupa della direzione didattica delle attività di Academy:Formazione & Relazione e partecipa alla redazione del web magazine Voci della Community. Ha percorso tutti i passaggi della carriera commerciale nel mondo della grande distribuzione (Carrefour, Leroy Merlin) e si è occupato di formazione professionale come docente e progettista di moduli formativi. Oggi è attivo sulle tematiche del marketing e della comunicazione nell era del web 2.0 e sulle cosiddette competenze trasversali, strumenti indispensabili in un mondo professionale sempre più complesso e dinamico. È membro A.I.F. Claudio Ancillotti, Team Manager di 2.0TaskForceItaly Alex Badalic, AAA Copywriter Pubblicità Varese Luigi Fusco, Presidente Connecting Managers Antonio Monizzi,Team Leader Connecting Managers

6 Venerdì 27 marzo 2009 Sala Vivaldi, ore / Salone d Impresa Giovani Alessandro Balletti Laureato triennale in Economia e Gestione dei Sistemi Complessi, studente all ultimo anno della laurea magistrale in Economia e Gestione delle Reti a Ca Foscari. Presidente di AIESEC Venezia, associazione studentesca internazionale presente in 106 Paesi e oltre 1100 Università, che permette ai giovani di scoprire e sviluppare il proprio potenziale tramite esperienze condivise nel lavoro in team e per progetto. Ekutzu Mambulu Studente iscritto al primo anno fuori corso della Laurea Specialistica in Economia e Legislazione d Impresa, Facoltà di Economia dell Università di Verona. Fondatore, insieme ad altri studenti africani, dell associazione degli studenti africani di Verona (fine 2006) e presidente per il biennio Ora speaker nella radio-web dove si occupo di economia africana. Paola Bertani Laureata presso la facoltà di Economia dell Università degli studi di Verona con una tesi sul mercato della discografia italiana, lavora dal 2003 con l Università degli studi di Verona presso l Ufficio Comunicazione e Marketing. All interno dell Università ha avviato la prima attività commerciale d Ateneo, Univerona Store, diventandone referente e ha dato vita all Associazione sportiva Univr sport nel gennaio Collabora con CUS Verona, come insegnante di danza modern jazz. Cultore della materia per business plan e strategia d impresa presso la facoltà di Economia di Verona. Tra le collaborazioni: radio RSB, Eventi Verona. Alessandro Zambon Studente all ultimo anno della triennale di Scienze delle Sttività Motorie e Sportive Università di Verona. Responsabile Associazione Sportiva UniVr Sport da due anni, gruppo studentesco che si occupa di creare eventi sportivi destinati unicamente a tutti gli studenti dell ateneo veronese, che abbiano come obbiettivo primo quello di unire noi giovani attraverso lo sport. Scenari & Analisi - I Giovani ed Il Capitalismo delle Emozioni Il Capitalismo delle Emozioni come si lega con le attività svolte dai giovani? Che cosa significa per i giovani Capitalismo delle Emozioni? Il Capitalismo per essi viene paragonato al termine utilità, la domanda chiave è come possiamo utilizzare le esperienze e le emozioni per intraprendere nuove esperienze? Nel tentativo di dare una risposta a queste domande sono stati coinvolti per il Salone d Impresa Giovani associazioni e gruppi dell ateneo veneziano e veronese. Per spiegare meglio che cosa si intende per capitalismo delle emozioni il tema verrà diviso in tre grandi punti chiave i valori, le persone e il networking tutti elementi che stanno alla base delle attività di questi gruppi. L importanza dei valori e come l esplicitazione di essi può influire sulle attività e allo stesso tempo avere un impatto positivo sulla società; il gruppo, le difficoltà nel crearlo e mantenerlo attivo, le persone e l unicità delle esperienze all interno dei diversi contesti in cui ci si trova, questi gli argomenti che caratterizzeranno gli interventi dei partecipanti al Salone d Impresa Giovani. Idea e Azione: I valori nelle organizzazioni, / Alessandro Balletti, Presidente AIESEC Venezia Ekutzu Mambulu, Associazione Studenti Africani Verona (ASAV) Paola Bertani, Unistore Verona Alessandro Zambon, Univr Sport Moderatore: Elisa Crivellaro Elisa Crivellaro Laureata triennale in Revisore dei Conti e Giurista d Impresa. Iscritta al secondo anno della Laurea Specialistica in Consulenza Aziendale. Presidente AIESEC Venezia negli anni associativi 2006/07, 2007/08. Curatrice del Salone d Impresa Giovani Riccardo Poli Dottore magistrale in Editoria e Comunicazione Multimediale all Università di Verona. Tra i fondatori della web-radio di Ateneo, FuoriAulaNetwork, ricopre attualmente il ruolo di responsabile della redazione e del palinsesto. FuoriAulaNetwork, FAN per gli amici, conta più di 50 redattori e una programmazione 24 h su 24, 7 giorni su 7, con un intento formativo/informativo per la comunità accademica, territoriale e musicale di riferimento. Presidente della coop. White, società di servizi legati alla comunicazione audio e multimediale, costituita nel dicembre Docente a contratto presso l Ateneo scaligero nel Laboratorio di Linguaggi Radiofonici. Jacopo Scarabello Studente di Economia e Finanza presso l Università Ca Foscari di Venezia. Consulting Manager e Speaker da settembre 2008 di RadioCaFoscari, la radio dell omonima Università. Silvia Barbini 23 anni, laureanda in Economia Aziendale a Ca Foscari. Vice Presidente Relazioni Esterne di AIESEC Venezia per l anno 2008/2009, associazione che offre numerose opportunità di crescita personale, grazie alle numerose attività che promuove, legando il mondo imprenditoriale a quello universitario. Il gruppo come network di Emozioni, / Riccardo Poli, Fuoriaulanetwork (FAN) Jacopo Scarabello, Consulting Manager Radio Ca Foscari (RCF) Silvia Barbini, Responsabile Relazioni Esterne AIESEC Venezia Moderatore: Alessandro Balletti Persone e Unicità delle esperienze, / Alessandro Balletti, Presidente AIESEC Venezia Paola Bertani, Unistore Verona Sebastiano Ridolfi, EGLBT Verona Luca Marchetti, Coro Università di Verona Moderatore: Elisa Crivellaro Luca Marchetti Dottore magistrale in informatica presso l Università degli studi di Verona. Attualmente è dottorando presso il Dipartimento di Informatica, titolare di assegno di ricerca presso il Centro di Biomedicina Computazionale dell Università di Verona. È studente di sassofono presso il Conservatorio statale di Trento ed è Direttore del coro dell Università di Verona, composto da circa venti elementi. La musica proposta è di tipo rinascimentale e il gruppo è molto attivo sia in provincia di Verona sia a livello nazionale, collabora con diversi cori universitari tra i quali citiamo quello delle Università di Perugia, Trieste, Parma. Collabora come cantore e musicista con diversi ensemble veronesi tra i quali possiamo ricordare la Wind orchestra di Verona e il coro Marcantonio Ingegneri. Sebastiano Ridolfi Dottore in Tecnologie dell Informazione, studente del Corso di Laurea Specialistica in Sistemi Intelligenti e Multimediali presso l Università degli Studi di Verona. Rappresentante dell associazione EGBTL, gruppo nato dall esigenza di alcuni studenti di creare uno spazio per dare voce ad una realtà che spesso risulta essere poco visibile, qual è quella omosessuale. Molto importante è sottolineare l apertura del gruppo a tutti gli studenti e popolazione generale che desiderano conoscere e/o approfondire la tematica omosessuale. Si tratta di incontri culturali che devono essere visti e vissuti come una grande opportunità che l Università di Verona offre agli studenti (e non solo) per aumentare il proprio bagaglio culturale.

7 Venerdì 27 marzo 2009 Sala Vivaldi, ore / Impresa in azione Creatività e spirito imprenditoriale under 19 Impresa in azione è il programma di formazione imprenditoriale per gli studenti dai 16 ai 19 anni promosso da Junior Achievement Italia, prima associazione nonprofit del nostro Paese per l educazione economica nella Scuola. Segnalato dalla Commissione Europea come best practice, Impresa in azione consente di progettare, sviluppare e vendere un prodotto o servizio, sperimentando efficacemente la gestione di una vera e propria impresa in laboratorio. Da novembre a maggio, le classi raccolgono il capitale sociale, elaborano un Business Plan, impostano le attività di produzione, attuano strategie di marketing, redigono il Bilancio d Esercizio. Gli studenti, seguiti da un docente coordinatore e da un esperto d azienda, si avvicinano alle principali funzioni manageriali, simulandone ruoli e responsabilità, e riflettono, più in generale, sulle proprie doti e aspirazioni in vista delle future scelte scolastiche e professionali. Nella ricerca Giovani, economia e spirito imprenditoriale, svolta nella primavera 2007 da Istituto IARD, si evidenzia come questa esperienza formativa possa potenziare nei partecipanti alcune capacità trasversali comunemente attribuite alle personalità più dinamiche: teamworking, creatività, responsabilità, capacità di portare a termine un lavoro, comunicazione, iniziativa. Gli studenti e i docenti partecipanti riconoscono, inoltre, al progetto la portata innovativa, rappresentata dalla trasmissione di contenuti diversi da quelli che la scuola comunemente veicola e da un approccio pratico all apprendimento che entusiasma e alimenta motivazione. Dal 2002 ad oggi, Impresa in azione ha agevolato la nascita all interno delle mura scolastiche di oltre 350 nuove idee imprenditoriali, il 20% delle quali sono diventate brevetto, e ha promosso un inedita modalità di collaborazione tra Scuola e Impresa. La presenza in classe di un esperto d azienda - manager o imprenditore - rappresenta, in particolare, la novità e il reale valore aggiunto di questa proposta poiché consente agli studenti di avvicinarsi per un periodo continuativo alla cultura aziendale e professionale di cui è portatore ed esempio, e ai docenti di progettare il percorso formativo insieme a una risorsa portatrice di skill e modalità organizzative e gestionali differenti dalle proprie. Per rendere più divertente e dinamico il processo di apprendimento, ogni anno le imprese create dagli studenti di Impresa in azione si incontrano nel corso di eventi locali, nazionali e internazionali; in una vera e propria competizione, le classi vengono valutate da giurie qualificate di professionisti aziendali, imprenditori, docenti universitari che individuano e premiano le migliori idee imprenditoriali. La VII edizione del Salone d Impresa è teatro dell annuale Fiera Nazionale delle Imprese JA 2009 a cui partecipano, con i loro stand, una decina di gruppi provenienti da diverse città italiane. Il prossimo appuntamento di Impresa in azione in conclusione dell anno scolastico è BIZ factory, l evento che celebra i successi degli studenti di Junior Achievement Italia e che ospita la prestigiosa competizione nazionale Migliore Impresa JA. Per maggiori informazioni: Presentazione e premiazione delle Scuole vincitrici della Fiera Nazionale delle Imprese JA 2009 Coordinatrice: Milena Pellegatta, Referente Nazionale per il Programma Impresa in Azione Milena Pellegatta Laureata in Scienze Linguistiche a indirizzo Aziendale presso l Università Cattolica di Milano, opera da diversi anni nel settore nonprofit internazionale e ha maturato esperienze nello sviluppo di progetti di formazione imprenditoriale rivolti alla scuola superiore.

8 Sabato 28 marzo 2009 Sala Marco Polo, ore 9.30 / Rosy Garbo Da sempre attratta dal mondo della moda, all inizio degli anni 80 si trasferisce a Parigi dove collabora presso alcune sartorie. Al suo ritorno nel 1988 apre un atelier a Padova. Viene invitata dalla Camera Nazionale della Moda Italiana a partecipare alle più prestigiose sfilate dell alta moda romana ed alla manifestazione televisiva internazionale Donna sotto le stelle di Piazza di Spagna. A seguire, diverse collaborazioni con Rai e con Mediaset. Nel 2001 apre un atelier monomarca nel centro storico di Bologna e fa il suo esordio su tutto il mercato nazionale ed internazionale con l inaugurazione di un atelier nel cuore di Città del Messico e con molteplici collaborazioni con boutiques estere di New York, Russia, Berlino, Atene, Thessaloniki. Walter Macorig Consulente di direzione aziendale aiuta le imprese in programmi di miglioramento e innovazione. Segue in particolare il settore del fashion supportando sia specifiche aziende che le principali associazioni di categoria, consorzi e distretti industriali curando aspetti di marketing strategico, organizzazione, sistemi informativi, innovazione tecnologica, finanza straordinaria e agevolata. Recentemente ha condotto una rilevazione dei fabbisogni di innovazione nell industria del fashion per conto del Sistema Camerale e di Confindustria. Precedentemente ha ricoperto posizioni di responsabilità all interno di gruppi multinazionali della consulenza. Renzo Pasti Partner e Senior Consultant - Gma Consulting Srl. Segue progetti con forte vocazione allo sviluppo dei concetti del pensiero snello ( lean thinking ) con particolare riferimento all area supply chain intesa come logistica, acquisti e struttura produttiva. Assiste imprenditori di piccole e medie Aziende nella trasformazione snella dei processi in particolare nei settori metalmeccanico e fashion, conseguendo risultati di riduzione del capitale circolante, dei tempi di consegna e dell efficienza nell impiego delle risorse produttive. È stato Direttore Operativo per 10 anni di aziende italiane e multinazionali del settore fashion, alimentare e metalmeccanico, con responsabilità di strutture produttive e distributive articolate su più siti in Italia e all estero. Mauro Tescaro Laurea in Ingegneria Elettronica - Università di Padova. Dall 85 ha maturato esperienze di Ricerca e di Trasferimento Tecnologico nel settore dell abbigliamento e della calzatura come ricercatore presso l Università e il Consorzio Padova Ricerche. Nel periodo è stato Direttore Tecnico del Consorzio Centro Veneto Calzaturiero. Dal 91 è direttore della Scuola di Design e Tecnica della Calzatura che prepara designer e tecnici per il settore moda calzatura. Dal 2003 è Direttore del Politecnico Calzaturiero che si occupa di orientamento, formazione superiore e continua, ricerca e trasferimento tecnologico, certificazione dei sistemi di qualità, controllo della qualità dei materiali ad uso calzaturiero e sicurezza dei luoghi di lavoro e delle macchine. Scenari & Analisi Made in Italy nel Capitalismo delle Emozioni L Italia ha sempre operato nell ambito del design e della moda e di tutto quello che è creativo dove l imprenditorialità è molto diffusa. La natura delle emozioni e quella della moda hanno da sempre suscitato interesse, e non solo nel mondo sociologico, ma anche dal punto di vista imprenditoriale. Le emozioni sono state sempre troppo frettolosamente catalogate come qualcosa di personale, di individuale, di introspettivo e, per questo, argomento di difficile trattazione per uno studio scientificamente inteso. Invece, l intento degli imprenditori della moda oggi è di dimostrare il contrario, e cioè che le emozioni, se è vero che nascono dentro di noi, è però nella società che hanno i più significativi riscontri. E non solo, quello che si cercherà di dimostrare, è che le emozioni non sono semplicemente variabili dipendenti nei meccanismi sociali, ma piuttosto possono essere considerate come variabili indipendenti e scatenanti di determinate azioni collettive. A questo va aggiunto che lo stile degli abiti non è più l unica caratteristica premiante in un mondo della moda sempre più lontano dalle creazioni di un geniale sarto e sempre più coeso con il mondo del marketing strategico. La rilevanza di elementi vicini agli studi economici all interno di un progetto di collezione d abbigliamento è oggigiorno un punto di riferimento per i designer. Strumenti: Come cambia la moda? Esperienze e Testimonianze, / Rosy Garbo, Stilista Giuseppe Baiardo Giuseppe è chiamato solo per nome dai più semplici artigiani così come dai managers delle esclusive maisons mondiali della moda o dai maggiori stilisti è presidente di Iris spa. Produce e distribuisce con licenza mondiale Marc Jacobs, Chloè, John Galliano, Viktor&Rolf, Veronique Branquinho e Paul Smith Blue Label. Sul piano associativo è presidente di Acrib, componente di Giunta di Anci, Consigliere di Federexport e Confindustria Veneto, componente del Comitato di Presidenza di Unindustria Venezia. Si considera un uomo fortunato perché è riuscito a realizzare il suo sogno cioè vestire i piedi delle donne più belle del mondo. Giuseppe D Imporzano Presidente Pine Management srl, società di consulenza strategica ed interventi di turnaround e director di Beijing UNIVELS Consulting Co. LTD., specializzata in operazioni di internazionalizzazione Italia-Cina. Dal 1992 per 12 anni è stato AD e DG della Sadi spa. È stato inoltre AD e DG di società operative nella componentistica e membro del comitato di direzione del Gruppo Zanussi Electrolux. Ha diretto gruppi internazionali (Electrolux, Wallace Murray Corporation) e nazionali (Kartell, Nitar). Francesco Pontelli Laureato in Scienze politiche all Università di Padova. Dal 1996 è iscritto all ordine dei Giornalisti Italiano: come giornalista ed analista di mercato si occupa delle principali tematiche di Marketing collaborando con importanti riviste del settore Tessile Abbigliamento e con siti di approfondimento economico. Esperto di marketing strategico quanto operativo è consulente stile e marketing di istituti internazionali e collabora con aziende del settore Tessile /Abbigliamento ed anche del complesso settore Luxury. Le sue relazioni sono state pubblicate in tutto il mondo sino ad essere inserite nella nota bibliografica degli autori di una tesi di laurea relativa al Marketing dei beni di lusso premiata con diritto di pubblicazione. Luigino Rossi Presidente e Amministratore Delegato di Rossimoda s.p.a., azienda leader nel settore delle calzature da donna di lusso. Ha ricoperto e ricopre incarichi vari: presidente dei calzaturifici della Riviera del Brenta, dei calzaturifici italiani e di quelli europei; membro del Consiglio di Confindustria; presidente dal 1982 al 2001 del quotidiano Il Gazzettino ; componente della giunta delle Associazioni Industriali di Padova e Venezia; Presidente del Comitato Italiano per la Salvaguardia di Venezia; membro del Comitato Organizzatore del premio Letterario Campiello ; Vice Presidente Consiglio di Amministrazione della Fondazione Gran Teatro La Fenice di Venezia. Strumenti: Progetti innovativi nella Moda, / Walter Macorig, Partner Macorig Associated Renzo Pasti, Partner GMA Consulting srl Mauro Tescaro, Direttore Politecnico Calzaturiero Tavola Rotonda: Esperienze e Testimonianze, / Giuseppe Baiardo, Presidente ACRIB Giuseppe D Imporzano, Pine Management srl Francesco Pontelli, Consulente di Moda Luigino Rossi, Presidente Rossimoda spa Adriano Sartor, Presidente Stonefly spa Moderatore: Mario Zambelli, Amministratore Delegato Politecnico Calzaturiero Adriano Sartor Amministratore Delegato di Stonefly SpA, Azionista e membro del cda di Lotto Sport Italia S.p.A., Vice Presidente del Club dei Distretti Industriali Italiani Vicepresidente di Tecnologia&Design Membro del Consiglio direttivo dell ANCI e Consigliere di Treviso Tecnologia. Inizia la carriera nell azienda di famiglia, il calzaturificio Montebello, specializzato nella produzione di stivali eleganti da donna. Nel 92 inizia il rapporto con Stonefly in qualità di responsabile prodotto e produzione. Nel 98 insieme ad Andrea Tomat con un operazione di management buy-out rileva il 100% delle quote di Stonefly e ne diviene Direttore Generale. Nel 99, insieme a una cordata di imprenditori rileva il marchio Lotto, divenendo azionista e membro del cda. Attualmente siede in diversi consigli di amministrazione. Mario Zambelli Laurea in giurisprudenza. Responsabile delle risorse umane in primarie aziende italiane del settore secondario e terziario; direttore di strutture regionali e territoriali di Confindustria; amministratore delegato di organismi nazionali e regionali operanti nel campo della formazione e dell innovazione tecnologica e produttiva.

9 Sabato 28 marzo 2009 Sala Vivaldi, ore 9.30 / Fabrizio Borin Laureato in Economia Aziendale nel Dottore Commercialista dal 1994, entra in Banca Commerciale Italiana con incarichi di relazione sia con la clientela privata che business. Revisore ufficiale dei Conti dal 1997, entra in Cariverona Banca, già parte di Unicredito Italiano, come vicedirettore di agenzia nel Direttore di filiale durante l innovativa fusione delle sette banche generaliste in Unicredit e la nascita delle tre banche italiane di segmento (2003), nel 2006 viene chiamato, presso la Direzione Commerciale di Unicredit Banca, ad occuparsi di Associazioni di Categoria e Confidi. Dal 2009, si occupa dell analisi di marketing del sistema Confidi nell ambito del dipartimento Marketing e Segments Italy di Unicredit Group. Girolamo Carrer Fa parte del Gruppo SME dal Nel corso della carriera, ha ricoperto diverse posizioni di responsabilità nel settore delle vendite e degli acquisti; ha seguito e diretto l apertura di numerosi punti vendita del Gruppo nel Triveneto e, ad oggi, è Amministratore Delegato e Direttore del centro SME di Marghera, da Lui gestito fin dall inizio, che impiega circa centosessanta figure professionali. Fin dalla nascita del Gruppo è membro della Direzione Centrale. Da qualche anno, è impegnato anche nell organizzazione e direzione di corsi di formazione per tutti i livelli operativi del Gruppo. È inoltre attivo nel settore sociale ricoprendo la carica di Vicepresidente del Carnevale di Ceggia dal 1994 e di Presidente della società calcistica Libertas Ceggia 1910, iscritta al Campionato di Promozione Veneto. Pierpaolo Urbinati Laurea in Economia Aziendale presso l Università L. Bocconi di Milano, dal 2002 è Responsabile Amministrazione Finanza e Controllo di VALIGERIA RONCATO S.p.A.. Dal 1995 a 2002 segue l attività di coordinamento e supervisione delle attività amministrative e finanziarie di BOSCOLO GROUP, con particolare attenzione all attività di pianificazione societaria e finanziaria; analisi e sviluppo delle operazioni straordinarie (acquisto di tour operators, hotels), analisi di fattibilità e valutazioni sotto il profilo sia economico- finanziario che societario; controllo finanziario nell attività dei cantiere nell ambito delle attività di costruzione di nuovi hotels. Chiara Mio Professore Associato di Analisi e Contabilità dei Costi e Contabilità ambientale e responsabilità sociale di impresa presso la Facoltà di Economia dell Università di Venezia. Dottore Commercialista e Revisore Contabile. Reviewer della Rirea (Rivista Italiana Ragioneria ed Economia Aziendale) e autrice di numerosi libri sul controllo di gestione e la corporate social responsability. Membro del SEAP organismo consultivo dell IFAC; delegata per il Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti Esperti Contabili nella FEE nel Sustainability Working Party. Coordinatore della Commissione Bilancio Ambientale e di Sostenibilità del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti Esperti Contabili. Componente di CdA in diversi consorzi e società. Scenari & Analisi Misurare l orlo del caos nel Capitalismo delle Emozioni. L importanza di un supporto al processo decisionale nelle PMI Fenomeni quali l internazionalizzazione dei mercati e quindi il confronto con le nuove economie emergenti, internet, il nuovo concetto di prodotto - servizio e molti altri ancora hanno senz ombra di dubbio cambiato il modo di fare impresa. Ma accanto a tutti questi cambiamenti quello più importante è la rapidità e la continuità dei cambiamenti che hanno caratterizzato questi ultimi decenni. In questo scenario Salone d Impresa ha voluto analizzare, sia con i protagonisti delle aziende che del mondo universitario, quale sia l attuale importanza dei sistemi di pianificazione e controllo di gestione per le aziende Italiane e quali siano i nuovi orizzonti in tema di supporto al processo decisionale. I Cenacoli per Controller che si sono tenuti nel corso dell anno hanno seguito un percorso di approfondimento che ha portato ad analizzare alcuni temi innovativi quali: - il passaggio dalla misurazione del profitto a quella del valore, - il pensiero Lean per il controllo di gestione, - le nuove modalità di supporto per il processo decisionale nelle PMI, il tutto attraverso un confronto trasversale con chi (professionisti, manager ed imprenditori) sta operando attivamente nelle dinamiche proposte. Il programma della giornata vuole pertanto chiudere questo ciclo di incontri affrontando l ultimo ma anche il più importante tema di cambiamento nel processo decisionale attraverso la misurazione del valore del cliente in un approccio market oriented.durante l incontro verranno anche presentati i risultati di un indagine svolta da Salone d Impresa sulle caratteristiche del processo decisionale in un campione di 300 aziende del Nord Est. Roberto Tettamanzi Psicologo e psicoterapeuta, psicologo dello sport. Docente presso l Università di Padova; svolge attività come psicologo responsabile presso il Comune di Venezia. È inoltre docente presso il C.O.N.I Veneto (Scuola Regionale dello sport); collabora da anni con la Federazione Italiana Gioco Calcio nei corsi per allenatori, con altre federazioni sportive e società professionistiche e atleti. Si occupa in particolare di psicologia della relazione, di gestione dello stress in condizioni di elevata prestazione, di conduzione di gruppi con particolare riferimento al modello squadra. Ren Kapur Ren has worked with the Institute of Sales and Marketing Management since In addition to her role as Deputy CEO for the ISMM, Ren fulfils the position of Director of Corporate Development working in conjunction with some of the world s most recognised brands and educational institutes. Ren has worked with various organisations in the capacity of Sales, an expert in new business generation, she has considerable experience in overseeing the delivery of effective personal development and training projects for clients across the spectrum of the business world. Ren s projects have included working with brands such as Bacardi Martini, British Telecom, Odeon, Ipsos Mori, Fujitsu, Franklin Covey and Unilever, to name just a few. Alessandro Fiorito Imprenditore, nato nel 1960, ha 29 anni di esperienza nel settore IT. Socio fondatore e Presidente della società Prisma Srl presente sul mercato dal Partner di Zucchetti Spa e partecipata dalla stessa dal Ha traghettato Prisma in un percorso che è transitato da numerose sfide tecnologiche ed organizzative ad una realtà che progetta ed implementa sistemi informativi con le più moderne piattaforme applicative. Per conto della Zucchetti Spa ha ricoperto la carica di Amministratore Delegato della divisione Zucchetti Fiere con la quale ha curato il project management dei progetti del gruppo Fiera Milano e Fiera di Roma. Maurizio Bortali Professore di Economia e Organizzazione Aziendale presso l Università Cà Foscari ( ). Partner dello studio AIDA Formazione e Marketing, socio ISMM (Institute of Sales and Marketing Management, UK) e Presidente ALEA. Vicepresidente AIDeF (Associazione Italiana per le Decisioni di Fine vita). Ha maturato una quindicinale esperienza nel campo della pianificazione strategica e del controllo di gestione presso importanti gruppi multinazionali. Oggi si occupa di consulenza e formazione nell area Pianificazione e Controllo, Finanza, Sistemi Informativi per aziende che operano sia nel mercato nazionale che internazionale (www. mbpconsulting.it). Presentazione della Ricerca Dai numeri del Controllo ai numeri delle Emozioni / Curata da Maurizio Bortali, Process Owner Controller del Salone d Impresa, intervistato da Emanuela Stefani Tavola Rotonda: Misurare l Orlo del caos, / Fabrizio Borin, Unicredit Banca spa Girolamo Carrer, SME spa Pierpaolo Urbinati, Valigerie Roncato Spa Moderatrice: Chiara Mio, Università Cà Foscari Venezia Strumenti: Dalla psicologia ai numeri per gestire la competitività, / Alessandro Fiorito, Imprenditore Antonella Grana, Formatrice Ren Kapur, Ceo ISMM (Uk) Alessandro Tettamanzi, Psicologo dello sport Moderatori: Maurizio Bortali ed Emanuela Stefani Emanuela Stefani Laureata in giurisprudenza, una carriera giornalistica tra carta stampata e servizi televisivi. Collaboratrice del Mattino di Padova, ora corrispondente de il Gazzettino del Nord Est. Ha curato per conto della Regione Veneto, Assessorato ai Flussi Migratori, la comunicazione istituzionale con i veneti residenti all estero e ha collaborato all organizzazione di convegni e corsi di formazione volti all integrazione multi-razziale. Conduttrice di diversi programmi su TeleChiara incentrati su tematiche che spaziano dal sociale al politico, dall ambiente all economia, dall agricoltura al turismo. Direttrice di rete di 3channel sky United Television Service, canale satellitare per il quale ha condotto programmi di approfondimento. Antonella Grana Laureata in Lingue e Letterature Straniere all università di Cà Foscari. Grazie alla conoscenza delle lingue e ad una curiosità innata per tutto ciò che avviene all estero ha cominciato ad interessarsi al mondo aziendale e alle sue dinamiche. È consulente marketing e vendite per aziende e formatore per enti accreditati. Dal 1998 socia dell Institute of Sales and Marketing Management (UK). L ISMM riunisce i professionisti anglosassoni che operano nel settore vendite e marketing ed è l unico ente certificatore per le qualifiche in vendite, gestione vendite e marketing. Fondatrice e General Manager di AIDA Marketing e Formazione, unico centro accreditato in Italia per le qualifiche ISMM. Partner di MBP Consulting per il settore vendite e gestione vendite.

10 Cenacoli, focus, meeting, eventi 27 settembre 2006, Villa Sandi, Crocetta del Montello - Treviso Cenacolo per Imprenditori Piccole Imprese Grandi Innovatori Ferdinando Azzariti, Autore del volume Francesco Borga, Direttore Confindustria del Veneto Riccardo Candotti, Presidente Cobra spa Fabio Gava, Assessore alle Politiche dell Economia, dello Sviluppo, della Ricerca e dell Innovazione, delle Politiche Istituzionali della Regione Veneto Diego Lorenzon, Presidente Poolmeccanica Lorenzon spa Franco Marcati, Presidente Omega Group srl Mario Moretti Polegato, Presidente Geox spa Alessandro Vardanega, Presidente Industrie Cotto Possagno spa Moderatore: Arduino Paniccia, Università di Trieste 13 ottobre 2006, Villa Ducale, Mira - Venezia Meeting Il Valore della Crescita Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa e coautore del volume Mario Bassini, Direttore Personale e Organizzazione Actv spa e co-autore del volume Italo Candoni, Dirigente Direzione Sviluppo Economico, Innovazione e Ricerca Regione Veneto Claudio Novello, Consigliere SIVE Formazione e co-autore del volume Moderatore: Maurizio Bortali, Consulente aziendale 25 ottobre 2006, Unindustria Venezia, Marghera - Venezia Focus Turismo Come governare lo sviluppo del turismo? Analisi, proposte e strumenti operativi per la crescita delle imprese Dallo scenario alle proposte possibili per il turismo del Nord Est Armando Peres, Presidente Cultura Italia srl Tavola rotonda Quale sviluppo per il Turismo del Veneto? Francesco Borga, Direttore Confindustria del Veneto Danilo Lunardelli, Assessore al Turismo Provincia di Venezia Mara Manente, Direttore Centro Internazionale Studi di Economia del Turismo Università Ca Foscari di Venezia Massimo Mazzega, Direttore Generale Cassa di Risparmio di Venezia Vittorio Zanuso, Presidente Federturismo Veneto Moderatore: Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa 10 novembre 2006, Trattoria dall Amelia, Mestre - Venezia Cenacolo per HR Manager Con chi me la prendo? Ovvero la riprogettazione organizzativa in pratica Maurizio Decastri, Professore Ordinario Università Tor Vergata Roma Andrea Negrin, Direzione Risorse Umane ed Organizzazione Benetton Group spa Carlo Alberto Papaccio, Direttore Risorse Umane Lotto Sport Italia spa e Stonefly spa Luca Pisano, Direttore Risorse Umane UCB Pharma Italia spa Moderatore: Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa 24 novembre 2006, Sheraton Hotel & Conference Centre (Pd) Cenacolo per IT Manager IT e Processi: Strumenti di Innovazione per le PMI. Da una collezione di apparati ad un sistema integrato per la crescita delle imprese Un modello integrato di gestione tra strumenti informatici e comunità professionali Anthony Candiello, Consulente Aziendale ed autore del libro Qualità e tecnologie informatiche per l innovazione nelle PMI, FrancoAngeli, 2006 Tavola rotonda Quale ruolo per le tecnologie IT nella crescita delle imprese? Franco Marcati, Presidente Omega Group srl Andrea Marella, Consulente Organizzativo e Docente di E- Business, Università di Padova Michele Michelotto, Tecnologo Informatico I.N.F.N. (Istituto Nazionale Fisica Nucleare) Giovanni Sgalambro, Responsabile Consulenza Strategy & Change IBM Italia spa 5 dicembre 2006, CastelBrando, Cison di Valmarino - Treviso Eventi Il caos: nuova regola di mercato Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa Riccardo Calimani, Scrittore Massimo Colomban, Presidente VEGA, Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia Andrea Ferrazzi, Vicepresidente Provincia di Venezia ed Assessore all Educazione Arduino Paniccia, Consulente ONU Giovanni Rana, Presidente Pastificio Rana spa Moderatore: Roberto Papetti, Direttore de Il Gazzettino 24 gennaio 2007, Unindustria Venezia, Marghera - Venezia Focus Turismo Il Turismo in Italia: dallo sviluppo alla crescita pianificata Il Turismo in Italia, dallo sviluppo alla crescita pianificata. Strumenti e metodi Armando Peres, Presidente Cultura Italia srl Casi di pianificazione e sviluppo del settore turistico: quali le armi strategiche per il futuro? Il caso Air Dolomiti, Presidente Air Dolomiti Michael Kraus Il caso Banca IMI, Responsabile Settore Turismo Banca IMI Massimiliano Massari Tavola rotonda Quale ruolo per la pianificazione del turismo? Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa Massimo Colomban, Presidente VEGA, Parco Scientifico e Tecnologico di Venezia Massimo Feriani, Presidente Sezione Turismo Venezia Mara Manente, Direttore Centro Internazionale Studi di Economia del Turismo Università Ca Foscari di Venezia Paolo Mari, Head of Genaral Industry di Banca IMI Armando Peres, Presidente Cultura Italia srl 09 febbraio 2007, Trattoria dall Amelia, Mestre - Venezia Cenacolo per Imprenditori Il Caos? E la nuova regola di mercato! Anthony Candiello, Fisico Teorico Alessandro Calzavara, Urbanista, Agriteco scarl Massimo Codato, Amministratore Delegato ABO Project Fabio Gava, Assessore alle Politiche dell Economia, dello Sviluppo,della Ricerca e dell Innovazione, delle Politiche Istituzionali della Regione Veneto Moderatore: Arduino Paniccia, Università di Trieste 23 febbraio 2007, Sheraton Hotel & Conference Centre - Pd Meeting Ma davvero le Piccole Imprese sono Grandi Innovatori? Tracciati e percorsi di crescita dal mondo dello Small Business Italo Candoni, Dirigente Direzione Sviluppo Economico, Innovazione e Ricerca Regione Veneto Francesco Jori, Editorialista dei quotidiani del Nord Est del Gruppo Espresso Gianfranco Mazzonetto, Amministratore Delegato Bencini srl Davide Pavanello, Presidente Insalp srl Moderatore: Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa 20 aprile 2007, Libreria la Feltrinelli Libri e Musica di Mestre Leggere per conoscere - Presentazione del volume Leggere per Lavorare Bene di Francesco Varanini Edizioni Marsilio Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa Adriano Favaro, Inviato Speciale de Il Gazzettino Francesco Varanini, Autore del libro 18 maggio 2007, Sheraton Padova Hotel & Conference Center Cenacolo per Imprenditori Oltre al prodotto: l impegno per un risultato eccellente.la differenziazione nei servizi come leva competitiva. Il caso di NRG Italia Pay Per Use: offrire ai propri Clienti risultati anziché strumenti: il caso NRG Italia SpA Marco Montoschi, NRG Italia, Direttore Divisione Document Consulting Tavola rotonda: Come cambiano gli obiettivi, il processo d acquisto, la relazione cliente-fornitore, l organizzazione aziendale nei contratti Pay Per Use Francesco Bottoli, NRG Italia, Direttore Divisione BPR Marco Montoschi, NRG Italia, Direttore Divisione Document Consulting Zeno Ordan, ALCOA, Europe South Information Service Delivery Manager Modera: Massimo Codato, Amministratore Delegato Abo Project spa Componente della Task Force Salone d Impresa 29 maggio 2007, Palazzo Giacomelli, Treviso Cenacolo per Imprenditori Come le Imprese possono cambiare il modello aziendale? Metodi ed esempi concreti di efficienza dal mondo delle imprese Andrea Tomat, Presidente Unindustria Treviso Introduzione al tema Come le Imprese possono modificare il proprio modello aziendale? Marco Fregonese, Consulente di Direzione, IBM Italia spa Tavola rotonda Esempi di impresa e metodologie di lavoro per cambiare il modello aziendale Nello Genovese, Amministratore Delegato Fracarro Radioindustrie spa Giovanni Rana, Presidente Pastificio Rana spa Alberto Zanatta, Direttore Generale Tecnica spa Fabio Gava, Assessore alle Politiche dell Economia, dello Sviluppo, della Ricerca e dell Innovazione, delle Politiche Istituzionali della Regione Veneto Modera: Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa 5 luglio 2007, Unioncamere del Veneto, Marghera-Venezia Presentazione Rapporto Salone di Impresa 2007 La Tecnologia al Potere. Come si cresce innovando efficacemente La Tecnologia al Potere: le innovazioni delle imprese intervistati da: Arduino Paniccia, Università di Trieste Adriano Fracasso, Amministratore Delegato Metalmeccanica Fracasso spa Gianpietro Marchiori, Amministratore Delegato EIE srl Alessandra Pegorer, Presidente Maglificio Alessandra spa Mario Roson, Presidente SAE Group La Tecnologia al Potere: il Rapporto del V Salone d Impresa Intervista di: Francesco Jori, editorialista, a Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa Tavola Rotonda: La Tecnologia al Potere: Strumenti legislativi ed operativi per l innovazione delle piccole e medie imprese Francesco Borga, Direttore Confindustria Veneto Alessandro Cei, Business Line Director, Adecco Information Technology Andrea Ferrazzi, Vicepresidente della Provincia di Venezia Fabio Gava, Assessore alle Politiche Economiche e Istituzionali della Regione Veneto Federico Tessari, Presidente Unioncamere del Veneto Hanno moderato: Roberto Papetti, Il Gazzettino e Patrizia Marin, Libero 19 luglio 2007, Sala del Refettorio, Camera dei Deputati, Roma Presentazione del Progetto 2010, La grande sfida: Economia, Sviluppo, Nuove tecnologie. Sensibilità ed esperienze Nord-Sud a confronto Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa Elio Catania, Presidente ATM CDG intesa Sanpaolo Massimo Codato, Amministratore Delegato ABO Project Giuseppe Galati, Segretario di Presidenza Camera dei Deputati, Presidente de I SUD DEL MONDO onlus Fabio Gava, Assessore Politiche Economiche Regione del Veneto Giorgio Lodi, Amministratore Delegato Publicis spa Patrizia Marin, Segretario Generale de I Sud Del Mondo onlus Carlo Trevisan, Amministratore Delegato Nethun srl Sergio Trevisanato, Presidente Isfol 21 settembre 2007, Molino Stucky Hilton, Venezia Cenacolo per HR Manager Ma le competenze servono ancora? Ovvero come passare dalle competenze al governo del buon senso Presentazione della ricerca Oltre le competenze curata da Ferdinando Azzariti, Mario Bassini e Claudio Novello Franco Favaro, Direttore Risorse Umane Acqua Minerale San Benedetto Adriano Fracasso, Amministratore Delegato Metalmeccanica Fracasso spa Carlo Alberto Papaccio, Direttore del Personale di Lotto Sport spa e Stonefly spa Ha moderato: Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa

11 Cenacoli, focus, meeting, eventi 3 ottobre 2007, Villa Sandi Cenacolo per Imprenditori - Presentazione del libro La Tecnologia al Potere edito da Guerini & Associati Tavola rotonda Come il Trasferimento Tecnologico può far crescere per davvero le Piccole e Medie Imprese? con la partecipazione di: Mario Angeloni, Presidente Angeloni srl Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa Roberto Cingolani, Direttore Scientifico IIT, Istituto Italiano di Tecnologia Mario Moretti Polegato, Presidente Geox SpA Giovanni Rana, Presidente Pastificio Rana SpA Ha moderato: Arduino Paniccia, Università di Trieste 6 novembre 2007, Sala Convegni di Nice spa Cenacolo per Imprenditori L impresa forte! Un decalogo per lo sviluppo delle piccole e medie imprese Angela Daccò, Vice Presidente Unindustria Treviso La Terza Fase: le PMI come impresa forte con la partecipazione di: Paolo Preti, Università Bocconi Milano Tavola rotonda Esempi di imprese e metodologie di lavoro per rendere l impresa forte con la partecipazione di: Lauro Buoro, Presidente Nice spa Fabio Gava, Assessore alle Politiche dell Economia, dello Sviluppo,della Ricerca e dell Innovazione, delle Politiche Istituzionali della Regione Veneto Paolo Preti, Università Bocconi Milano Moderatore: Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa 19 novembre 2007, Sala Convegni di Intesa Sanpaolo spa, Mi Leggere per Conoscere - Presentazione del libro Oltre il distretto. Interviste, modelli aziendali e teorie di un fenomeno italiano Introduzione al tema Oltre il distretto: perché? con l intervista agli autori Ferdinando Azzariti, autore del volume e Curatore del Salone d Impresa e Italo Candoni, autore del volume e Dirigente Regione Veneto Tavola rotonda Esempi di distretti e Agenda di Lavoro per rendere forti i distretti con la partecipazione di: Virgilio Bugatti, Distretto Multiprodotto di Lumezzane Carlo Castellano, Distretto dell Elettronica di Genova Fabio Gava, Assessore all Economia Regione Veneto Pietro Modiano, Direttore Generale Intesa Sanpaolo Marco Stradiotto, Sottosegretario del Ministero dello Sviluppo Economico Paolo Terribile, Presidente Distretti Italiani Giovanni Tumbiolo, Distretto Produttivo della Pesca di Mazara del Vallo Ha moderato: Paolo Bricco, Il Sole 24 Ore 23 novembre 2007, Ristorante all Amelia, Mestre Cenacolo per HR Manager I progetti sono una cosa vera? Ovvero in azienda si può lavorare per progetti? Tavola rotonda Ma in azienda si può lavorare per progetti? E se sì, come? Walter Ginevri, Vicepresidente PMI Institute Marco Peserico, Eos Consulenze srl Luca Pisano, HR Manager Mulino Stucky Hilton Moderatore: Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa 7 dicembre 2007, Sheraton Padova Hotel & Conference Center Forum del VI Salone d Impresa Adochrazia: sviluppo economico e competitivita d impresa Che cos è l adhocrazia? Franco Grossi, Docente Università di Trieste Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa Tavola rotonda Come gestire (e sviluppare) nuovi modelli di business con l adhocrazia? Siro Badon, Presidente De Robert srl e Vice-Presidente ACRIB Ornella Barreca, Regista e Presidente Q10 srl Marco Ditta, Responsabile Innovazione Organizzativa, Direzione Personale e Organizzazione, Intesa Sanpaolo Diego Lorenzon, Presidente Poolmeccanica Lorenzon srl Davide Pavanello, Presidente Insalp srl Ha moderato: Adriano Favaro, Inviato speciale de Il Gazzettino 25 gennaio 2008, Sheraton Padova Hotel & Conference Center Cenacolo per IT Manager Internet è ormai superato: largo al GRID! Cosa cambia per le imprese italiane? Tavola Rotonda L evoluzione informatica alla luce del GRID: che cosa cambia per le imprese? Anthony Candiello, GRID Technology Transfer Officer INFN Padova Gianluca Ferrè, Business Development Manager Cisco Systems Italia srl Ha moderato: Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa 29 febbraio 2008, Sala Convegni Geox spa, Biadene di Montebelluna (TV) Cenacolo HR Manager Gestire senza le competenze. È possibile stilare un (utile) decalogo? Introduzione al tema Gestire per competenze: uno sguardo alle nuove teorie e strumentazioni con la partecipazione di: Maurizio Decastri, Università Tor Vergata Roma Tavola rotonda Gestire senza le competenze: esempi e casi di imprese con la partecipazione di: Nadia Bettarello, HR Manager Replay spa Eleonora Bizzini, Responsabile Gestione Risorse Umane Manutencoop Servizi Ambientali spa Maurizio Decastri, Università Tor Vergata Roma Stefano Rossi, HR Manager Geox spa Ha moderato: Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa 05 maggio 2008, Villa Ducale, Riviera Martiri della Libertà, Dolo (Ve) Cenacolo per IT Manager GRID che supera Internet e che sta già tra noi: come riconoscerlo? Parte Scientifica I nuovi passi della Cosmologia Moderna: perché non possiamo far finta di niente? Antonio Riotto, Cern di Ginevra Mosè Mariotti, Università di Ingegneria di Padova Parte Aziendale Le imprese e le reti (sociali e di conoscenza): quali sono i prossimi passi da fare? Cecilia Nardini, Accenture Michele Dittadi, Presidente Omega Group srl Ha moderato: Ferdinando Azzariti, Presidente e Curatore del Salone d Impresa Discussant: Anthony Candiello, GRID Technology Transfer Officer INFN Padova 23 giugno 2008, Molino Stucky Hilton, Isola della Giudecca Convegno - Prima sessione Sviluppo Economico e Competitività d Impresa Programmazione comunitaria , spesa pubblica e sviluppo economico Ha aperto i lavori: Giancarlo Galan, Presidente Regione del Veneto Introduce: Fabio Gava, Componente Commissione Attività Produttive Camera dei Deputati Adriano Rasi Caldogno, Segretario Generale alla Programmazione, Regione del Veneto Antonio Costato, Vice Presidente Confindustria per l energia ed il mercato Claudio Miotto, Presidente Confartigianato del Veneto Paolo Feltrin, Docente di Scienza dell Amministrazione, Università di Trieste Enzo Rullani, Docente di Economia della Conoscenza, Università di Venezia Federico Tessari, Presidente Unioncamere del Veneto Ha chiuso la sessione Renato Brunetta, Ministro per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione Ha moderato: Alan Friedman, giornalista Convegno - Seconda sessione Le risultanze del presente, verso il futuro Programmazione comunitaria, i nuovi mercati dell impresa, ricerca, innovazione e sviluppo Ha aperto la sessione: Fabio Gava, componente Commissione Attività Produttive Camera dei Deputati Ha esposto: Raoul Prado, Direttore DG Regio Commissione Europea, Direzione generale Italia-Malta-Portogallo-Spagna Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa Giorgio Brunetti, Università Bocconi di Milano Mario Carraro, Presidente Carraro spa Piergiacomo Ferrari, presidente Expo Venice spa Patrizia Marin, Direttore Responsabile di AQAAnews Matteo Marzotto, Presidente Marzotto spa Mario Moretti Polegato, Presidente Geox spa Giovanni Rana, Presidente Pastificio Rana spa Alessandro Vardanega, Presidente Unindustria Treviso Ha moderato: Alan Friedman, giornalista 26 settembre 2008, La Feltrinelli Mestre,Centro Le Barche Mestre (Ve) Cenacolo per HR Manager Store Manager: Nuovi strumenti operativi di analisi del clima aziendale Presentazione della ricerca Ma che freddo fa? L importanza del clima organizzativo sulle persone ed i risultati aziendali curata da Ferdinando Azzariti, Mario Bassini e Claudio Novello. Inquadramento del tema Il Clima Aziendale a cura di Ferdinando Azzariti, Mario Bassini e Claudio Novello L esperienza nel Settore Pubblico, con la testimonianza di Andrea Ferrazzi, Assessore all Education, Provincia di Venezia Tavola rotonda Esperienze (e strumenti) a confronto: il punto di vista degli store manager Maria Teresa Arillotta, Responsabile Poste Italiane Filiale di Udine Mino Carrer, Store Manager SME Marghera Ha moderato: Ferdinando Azzariti, Presidente e Curatore del Salone d Impresa 10 ottobre 2008, Fracarro Radioindustrie S.p.A., Castelfranco Veneto (Tv) Cenacolo per Controller Dalla misurazione del profitto a quella del valore Chiara Mio, Università di Venezia Alessandro Cafiero, Presidente Aif Veneto Luca Fiore, Controller Diadora Spa Christian Cecchetelli, Controller Fracarro Spa Bibiana Zuliani, Resp. Prog. Csr Poolmeccanica Lorenzon Spa Carlo Massignani, Controller Sit La Precisa Spa Ha moderato: Maurizio Bortali, Process Owner Controller del Salone d Impresa 7 novembre 2008, Pal Zileri, Quinto Vicentino (Vi) Focus Moda L impresa su misura Ferdinando Azzariti, Presidente e Curatore del Salone d Impresa Romano Cappellari, Università di Padova Manuela Miola, Direttore Marketing Forall - Pal Zileri Luciano Zorzetto, ecommerce Business Analyst, Nike Emea Ha moderato: Daniele Mangiarotti, Associate Partner Valdani Vicari & Associati 24 novembre 2008, Villa Sandi, Crocetta del Montello (Tv) Cenacolo per Imprenditori Dall Adhocrazia al Capitalismo delle Emozioni Enrico Moretti Polegato, Vicepresidente Geox Spa Marina Salamon, Presidente Altana Spa Vendemiano Sartor, Assessore Regione Veneto all Economia Bruno Veronesi, Presidente AIA Spa Ha moderato: Ferdinando Azzariti, Presidente e Curatore del Salone d Impresa 29 novembre 2008, Fondazione CUOA, Altavilla Vicentina (Vi) Workshop Imprese e Istituzioni: Progettare Il Futuro Giuseppe Bortolussi, Direttore CGIA Mestre Alberto Bramanti, Università Bocconi, Milano Fabio Buttignon, Università di Padova Mario Carraro, Presidente Carraro spa Fabio Gava, Onorevole Camera dei Deputati Elio Marioni, Presidente Askoll spa Giovanni Franco Masello, Presidente Centro Studi sull Impresa e sul Patrimonio Industriale Giovanni Rana, Presidente Pastificio Rana spa Giuseppe Sbalchiero, Vicepresidente Camera di Commercio I.A.A. di Vicenza Andrea Gibelli, Presidente Commissione Permanente Attività Produttive; Camera dei Deputati Hanno moderato: Ferdinando Azzariti ed Emanuela Stefani

12 Cenacoli, focus, meeting, eventi Numeri e trend 11 dicembre 2008, Palazzo Giacomelli, Treviso Cenacolo per Controller Il pensiero Lean per il controllo di gestione Ferdinando Azzariti, Presidente e Curatore Salone d Impresa Fernando Delogu, Direttore Comunicazione BARTOLINI Spa Luigi Faleo, Amministratore Delegato Siver srl Emilio Pagani, Presidente ANDAF Nord Est Marina Ranzi, Controller ULSS 15 ALTA PADOVANA Matteo Ricci, Controller KOMATSU UTILITY EUROPE Spa Ha moderato: Maurizio Bortali, Process Owner Controller del Salone d Impresa 20 febbraio 2009, Emerson Network Power srl, Piove di Sacco (PD) Cenacolo HR Manager Il clima aziendale visto dalla Tribuna e dal Campo: quali differenze? Mario Cunial, Vicepresidente Industrie Cotto Possagno spa Grazia Gabbini, Responsabile Commerciale ALLOS spa Bruno Lamberti, Responsabile Auditing Stefanel spa Barbara Paier, Esperta in Comunicazione d Impresa Michela Perin, HR Italy di Emerson Network Power Systems spa Paolo Villanova, Responsabile Produzione Battistella spa Ha moderato: Ferdinando Azzariti, Curatore del Salone d Impresa 27 febbraio 2009, Topp Spa, Sandrigo (Vi) Cenacolo per Controller La concretezza a disposizione dell azienda: dalla teoria alla pratica Matteo Cavalcante, Presidente Topp Spa Simone Bertagnon, Amministratore Delegato Khunke Pneumatic Components Spa Alessio Marconcini, Business Analist Gianfranco Mazzonetto, Amministratore Delegato Bencini Spa Cristina Stella, Responsabile Amm. Finanza e Controllo Topp Spa Ha moderato: Maurizio Bortali, Process Owner Controller del Salone d Impresa 31 marzo - 1 aprile 2006 Villa Foscarini Rossi, Stra (Venezia) Quarto Salone d Impresa Il Caos: nuova regola di mercato. Ovvero come si può crescere in un mondo che cambia 2 giorni di convegni 7 convegni 60 relatori 800 visitatori Alcune personalità economiche intervenute: Carlo Pambianco (presidente Pambianco Strategie), Maurizio Sacconi (sottosegretario al Welfare), Tiziano Treu (Senatore), Giorgio Brunetti (Bocconi), Lauro Buoro (Nice spa), Alberto Zanatta (Tecnica spa). 27 settembre 2006, Villa Sandi, Crocetta Cenacolo per Imprenditori Piccole Imprese Grandi Innovatori 88 partecipanti di cui: 55 Imprenditori 20 Responsabili 5 Collaboratori 8 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,5 su 5 13 ottobre 2006, Villa Ducale, Stra (Ve) Meeting Il valore della Crescita 82 partecipanti di cui: 53 Imprenditori 19 Responsabili 6 Collaboratori 2 Commercialisti 2 Studenti Indice di gradimento della serata: 4 su 5 25 ottobre 2006, Unindustria Venezia, Marghera (Ve) Focus Turismo Come governare lo sviluppo del turismo? Analisi, proposte e strumenti operativi per la crescita delle imprese 75 partecipanti di cui: 49 Imprenditori 13 Responsabili 5 Collaboratori 6 Commercialisti 2 Studenti Indice di gradimento della serata: 3,6 su 5 10 novembre 2006, Trattoria dall Amelia, Mestre (Ve) Cenacolo per HR Manager Con chi me la prendo? Ovvero la riprogettazione organizzativa in pratica 76 partecipanti di cui: 44 Imprenditori 17 Responsabili 8 Collaboratori 3 Commercialisti 4 Studenti Indice di gradimento della serata: 3,95 su 5 24 novembre 2006, Sheraton Hotel & Conference Centre (Pd) Cenacolo per IT Manager IT e Processi: Strumenti di Innovazione per le PMI. Da una collezione di apparati ad un sistema integrato per la crescita delle imprese 58 partecipanti di cui: 36 Imprenditori 12 Responsabili 7 Collaboratori 3 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,59 su 5 5 dicembre 2006, CastelBrando, Cison di Valmarino (Tv) Eventi Il caos: nuova regola di mercato 91 partecipanti di cui: 47 Imprenditori 27 Responsabili 11 Collaboratori 6 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,8 su 5 24 gennaio 2007, Unindustria Venezia, Marghera (Ve) Focus Turismo Il Turismo in Italia: dallo sviluppo alla crescita pianificata 44 partecipanti di cui: 23 Imprenditori 9 Responsabili 7 Collaboratori 5 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 3,94 su 5 09 febbraio 2007, Trattoria dall Amelia, Mestre (Ve) Cenacolo per Imprenditori Il Caos? È la nuova regola di mercato! 44 partecipanti di cui: 23 Imprenditori 9 Responsabili 7 Collaboratori 5 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,22 su 5 23 febbraio 2007, Sheraton Hotel & Conference Centre (Pd) Meeting Ma davvero le Piccole Imprese sono Grandi Innovatori? Tracciati e percorsi di crescita dal mondo dello Small Business 39 partecipanti di cui: 17 Imprenditori 13 Responsabili 6 Collaboratori 3 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 3,82 su 5 29 marzo - 30 marzo 2007 Villa Foscarini Rossi, Stra (Venezia) Quinto Salone d Impresa La Tecnologia al Potere? Come si cresce innovando efficacemente 2 giorni di convegni 11 convegni oltre 60 relatori 1000 visitatori Alcune personalità intervenute: Andrea Aparo (Technology Intelligence V.P. Finmeccanica Spa), Massimo Capuano (Amministratore Delegato Borsa Italiana Spa), Roberto Cingolani (Direttore Scientifico IIT), Marco Lisi (Chief Scientist Telespazio Spa), Michael Kraus (Presidente e CEO Air Dolomiti Spa), Roberto Siagri (Presidente Eurotech Spa).

13 Numeri e trend 20 aprile 2007, Libreria la Feltrinelli Libri e Musica di Mestre, Leggere per conoscere 35 partecipanti di cui: 15 Imprenditori 11 Responsabili 9 Collaboratori Indice di gradimento della serata: 4,5 su 5 18 maggio 2007, Sheraton Padova Hotel & Conference Center Cenacolo per Imprenditori Oltre al prodotto: l impegno per un risultato eccellente. La differenziazione nei servizi come leva competitiva. Il caso di NRG Italia 31 partecipanti di cui: 18 Imprenditori 7 Responsabili 6 Collaboratori Indice di gradimento della serata: 4,1 su 5 29 maggio 2007, Palazzo Giacomelli, Treviso Cenacolo per Imprenditori 96 partecipanti di cui: 15 Imprenditori 11 Responsabili 9 Collaboratori Indice di gradimento della serata: 3,65 su 5 5 luglio 2007, Unioncamere del Veneto, Marghera (Ve) Presentazione Rapporto Salone di Impresa 2007 La Tecnologia al Potere. Come si cresce innovando efficacemente 63 partecipanti di cui: 33 Imprenditori 16 Responsabili 7 Collaboratori 6 Studenti Indice di gradimento della serata: 4,7 su 5 19 luglio 2007, Sala del Refettorio Camera dei Deputati, Roma Presentazione del Progetto 2010, la grande sfida: Economia, Sviluppo, Nuove tecnologie. Sensibilità ed esperienze Nord- Sud a confronto 80 partecipanti di cui: 45 Imprenditori 10 Responsabili 12 Collaboratori 13 Politici Indice di gradimento della serata: 4,8 su 5 21 settembre 2007, Molino Stucky Hilton (Ve) Cenacolo per HR Manager 49 partecipanti di cui: 22 Imprenditori 17 Responsabili 10 Collaboratori Indice di gradimento della serata: 4,5 su 5 3 ottobre 2007, Villa Sandi - Cenacolo per Imprenditori Presentazione del libro La Tecnologia al Potere edito da Guerini & Associati 81 partecipanti di cui: 43 Imprenditori 21 Responsabili 10 Collaboratori 7 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,8 su 5 6 novembre 2007, Sala Convegni di Nice spa Cenacolo per Imprenditori L impresa forte! Un decalogo per lo sviluppo delle piccole e medie imprese 106 partecipanti di cui: 54 Imprenditori 27 Responsabili 17 Collaboratori 8 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,15 su 5 19 novembre 2007, Sala Convegni di Intesa Sanpaolo spa, Mi Leggere per Conoscere, presentazione del libro: Oltre il distretto. Interviste, modelli aziendali e teorie di un fenomeno italiano 35 partecipanti di cui: 16 Imprenditori 11 Responsabili 8 Collaboratori Indice di gradimento della serata: 3,65 su 5 23 novembre 2007, Ristorante all Amelia, Mestre Cenacolo per HR Manager I progetti sono una cosa vera? Ovvero in azienda si può lavorare per progetti? 55 partecipanti di cui: 23 Imprenditori 14 Responsabili 11 Collaboratori 7 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,35 su 5 7 dicembre 2007, Sheraton Padova Hotel & Conference Center Forum del VI Salone d Impresa: Adochrazia: sviluppo economico e competitività d impresa 98 partecipanti di cui: 47 Imprenditori 24 Responsabili 22 Collaboratori 5 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,09 su 5 25 gennaio 2008, Sheraton Padova Hotel & Conference Center Cenacolo per IT Manager Internet è ormai superato: largo al GRID! Cosa cambia per le imprese italiane? 96 partecipanti di cui: 45 Imprenditori 21 Responsabili 13 Collaboratori 7 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,41 su 5 29 febbraio 2008, Sala Convegni Geox spa, Biadene di Montebelluna (Tv) Cenacolo HR Manager Gestire senza le competenze. È possibile stilare un (utile) decalogo? 86 partecipanti di cui: 37 Imprenditori 21 Responsabili 23 Collaboratori 5 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,27 su 5 4 aprile 5 aprile 2008 Villa Foscarini Rossi, Stra (Venezia) Sesto Salone d Impresa Adhocrazia. Sviluppo economico e competitività delle imprese Alcuni numeri: 2 giorni di convegni 16 convegni 80 relatori 1200 visitatori Alcune personalità intervenute: Vanni Bovi (Responsabile Coordinamento Imprese Banca dei Territori Intesa Sanpaolo), Roberto Siagri (Presidente Eurotech Spa), Stefano Venturi (Amministratore Delegato Cisco Italia e Vice Presidente Cisco Systems Inc.), Alberto De Toni, Università di Udine, Giovanni Rana, Presidente Pastificio Rana spa, Bruno Veronesi, Presidente AIA spa, Alberto Volpe, Direttore Consorzio L Italia del Gusto.. 05 maggio 2008, Villa Ducale Riviera Martiri della Libertà, Dolo (Ve) Cenacolo per IT Manager GRID che supera Internet e che sta già tra noi: come riconoscerlo? 32 partecipanti di cui: 12 Imprenditori 15 Responsabili 3 Collaboratori 2 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,5 su 5 23 giugno 2008, Molino Stucky Hilton, Isola della Giudecca Convegno sviluppo economico e competitività d impresa 191 partecipanti di cui: 75 Imprenditori 51 Responsabili 23 Collaboratori 5 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,7 su 5 26 settembre 2008, La Feltrinelli Mestre,Centro Le Barche Mestre (Ve) Cenacolo per HR Manager Store Manager: nuovi strumenti operativi di analisi del clima aziendale 45 partecipanti di cui: 13 Imprenditori 21 Responsabili 7 Collaboratori 4 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,27 su 5 10 ottobre 2008, Fracarro Radioindustrie S.p.A., Castelfranco Veneto (Tv) Cenacolo per Controller Dalla misurazione del profitto a quella del valore 79 partecipanti di cui: 25 Imprenditori 24 Responsabili 27 Collaboratori 3 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,34 su 5 7 novembre 2008, Pal Zileri, Quinto Vicentino (Vi) Focus Moda L impresa su misura 53 partecipanti di cui: 27 Imprenditori 10 Responsabili 13 Collaboratori 3 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,57 su 5 24 novembre 2008, Villa Sandi, Crocetta del Montello (Tv) Cenacolo per Imprenditori Dall Adhocrazia al Capitalismo delle Emozioni 141 partecipanti di cui: 57 Imprenditori 42 Responsabili 27 Collaboratori 5 Commercialisti 10 Giornalisti Indice di gradimento della serata: 4,02 su 5 29 novembre 2008, Fondazione CUOA, Altavilla Vicentina (Vi) Workshop Progettare insieme il futuro 49 partecipanti di cui: 14 Imprenditori 13 Responsabili 13 Collaboratori 5 Giornalisti 4 Istituzioni Indice di gradimento della serata: 3,90 su 5 11 dicembre 2008, Palazzo Giacomelli, Treviso Cenacolo per Controller Il pensiero Lean per il controllo di gestione 65 partecipanti di cui: 22 Imprenditori 33 Responsabili 7 Collaboratori 3 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 4,3 su 5 20 Febbraio 2009, Emerson Network Power srl, Piove di Sacco (Pd) Cenacolo HR Manager Il clima aziendale visto dalla Tribuna e dal Campo: quali differenze? 45 partecipanti di cui: 13 Imprenditori 24 Responsabili 6 Collaboratori 2 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 3,88 su 5 27 Febbraio 2009, Topp Spa, Sandrigo (Vi) Cenacolo per Controller La concretezza a disposizione dell azienda: dalla teoria alla pratica 54 partecipanti di cui: 16 Imprenditori 26 Responsabili 9 Collaboratori 3 Commercialisti Indice di gradimento della serata: 3,78 su 5

14 641.1.qxd :07 Pagina 1 Libri e pubblicazioni ICT Questo libro vuole essere un manuale di sopravvivenza nel nuovo mercato generato dal caos, sia ad uso degli imprenditori che dei manager che operano in strutture aziendali; ma intende anche essere una guida operativa per quelle persone che si apprestano ad entrare in queste realtà fornendo loro strumenti culturali avanzati. I mercati ed i Paesi sono pervasi sempre più da una nuova forza: il caos. Caos dettato dalla globalizzazione, da Internet, dall ipercompetizione, dalla manodopera a basso prezzo, dall assenza di barriere e di confini. 00,00 (V) Caos contrapposto al cosmos, cioè l ordine, al quale tutti cerchiamo di riportare la nostra vita. Ma il caos non è una novità dei nostri giorni, era già stato scoperto da alcuni fisici teorici alla fine del 1800, e poi è stato ripreso per sviluppare la teoria della complessità, ma anche dai filosofi, che, a partire da Nietzsche, avevano definito un percorso inarrestabile verso il continuo e tumultuoso cambiamento. Per comprendere questo affascinante percorso - Candirlo, De Toni, Calzavara, grazie a numerosi contributi provenienti da studiosi di discipline diverse - il libro affronta con realismo e concretezza gli aspetti scientifici, passando ad illustrare il caos dei mercati che ormai saranno pervasi proprio da questa regola dell imprevedibilità (con gli scritti di Candoni, Paniccia, Poletti, Sacripanti) e cercando di definire una bussola per navigare in esso (con l apporto, tra gli altri, di Ferrazzi e Merli). Il caos viene an alizzato anche attraverso la prospettiva dell opportunità: in questo filone si inseriscono gli interventi di Azzariti, Codato, Soldà sullo sviluppo del capitalismo sociale, per superare, al fine, strumenti e schemi mentali ormai obsoleti per far crescere in maniera innovativa persone ed imprese. Il XXI secolo potrà essere definito il secolo ipertecnologico in cui - con l abile definizione di Joel Garreau - le tecnologie saranno GRIN, un acronimo che indica diverse discipline ma interconnesse come Genetica, Robotica, Informatica e Nanotecnologie. Questo volume affronta il mutamento tecnologico sotto il punto di vista delle imprese e delle persone, cercando di cogliere le linee di tendenza e gli strumenti da adottare. Il mutamento tecnologico per le piccole e medie imprese avrà un impatto notevolissimo già a partire dai prossimi anni, sia per quanto riguarda la strumentazione di bordo sia, soprattutto, i mercati di queste nuove tecnologie, in rapidissima espansione. La piccola impresa, come sostiene Ferdinando Azzariti, potrà essere la vera protagonista di questa evoluzione radicale solo se saprà cogliere - grazie a un rinnovato apporto dello Stato - fino in fondo questa fenomenale opportunità. Adhocrazia è un termine antico e, nel contempo, moderno. Antico perché espresso più di vent anni fa da Henry Mintzberg, indicando le modalità organizzative delle imprese di rispondere sempre meglio e più rapidamente alle esigenze del mercato. Moderno poiché potrebbe essere riletto come la gestione rivolta all imprevedibilità, alla flessibilità e alla cultura dei compiti, che si contrappone alla cultura burocratica, con un approccio costruito anche sulla dimensione del project management. Adhocrazia assume dunque un doppio significato: da un lato seguire l evolversi dei cambiamenti (in tempi di caos) e dall altro sviluppare una forte progettualità, un senso della direzione, una strategia a cui tendere, non solo con più flessibilità o velocità, ma con strutture più idonee alla competizione del terzo millennio. Questo Rapporto sul VI Salone d Impresa fornisce i dati e le esperienze maturate nell edizione 2008, presentando esempi di imprese, imprenditori e manager con caratteristiche particolari, affrontando il tema delle competenze, della tecnologia che cambia repentinamente, di nuovi metodi di comunicazione, di coaching, di internazionalizzazione, di migrazioni e connessioni, di retail management, di distretti. Non sono presentati però solo scenari e strumenti. La piccola impresa sostiene Ferdinando Azzariti sulla base di una ricerca condotta su 250 pmi del Nord Est insieme a Cisco Italia è il luogo ideale per realizzare appieno la configurazione adhocratica, solo se saprà cogliere il passaggio da un economia dell esperienza ad una più adeguata economia della conoscenza. Ferdinando Azzariti è Curatore del Salone di Impresa (www.ferdinandoazzariti.com), insegna Organizzazione Aziendale all Università di Venezia. È formatore e consulente di sviluppo aziendale, occupandosi di leadership, lavoro in gruppo, organizzazione snella e per processi, con un approccio pragmatico e di successo, in realtà aziendali di rilevanza nazionale ed internazionale. Tra le sue venti pubblicazioni ricordiamo: Nord Est d Italia (2001), Fare Impresa al Femminile (2001), I percorsi di crescita delle piccole e medie imprese (2002), Lezioni di Leadership (2003), Il Capitalismo Sociale (2003), Diventa leader (2004), Benvenuti nell Olimpo (2006), Piccole imprese grandi innovatori (2006), Oltre il distretto (con I. Candoni, 2007), Oltre le competenze (con M. Bassini e C. Novello, 2008). I S B N F. AZZARITI ADHOCRAZIA IMPRESE CULTURE TERRITORI Ferdinando Azzariti (a cura di) Adhocrazia Sviluppo economico e competitività d impresa ICT FrancoAngeli Adhocrazia è un termine antico e, nel contempo, moderno. Antico perché espresso più di vent anni fa da Henry Mintzberg, indicando le modalità organizzative delle imprese di rispondere sempre meglio e più rapidamente alle esigenze del mercato. Moderno poiché potrebbe essere riletto come la gestione rivolta all imprevedibilità, alla flflessibilità e alla cultura dei compiti, che si contrappone alla cultura burocratica, con un approccio costruito anche sulla dimensione del project management. Adhocrazia assume dunque un doppio significato: da un lato seguire l evolversi dei cambiamenti (in tempi di caos) e dall altro sviluppare una forte progettualità, un senso della direzione, una strategia a cui tendere, non solo con più flessibilità o velocità, ma con strutture più idonee alla competizione del terzo millennio. Questo Rapporto sul VI Salone d Impresa fornisce i dati e le esperienze maturate nell edizione 2008, presentando esempi di imprese, imprenditori e manager con caratteristiche particolari, affrontando il tema delle competenze, della tecnologia che cambia repentinamente, di nuovi metodi di comunicazione, di coaching, di internazionalizzazione, di migrazioni e connessioni, di retail management, di distretti. Non sono presentati però solo scenari e strumenti. La piccola impresa - sostiene Ferdinando Azzariti sulla base di una ricerca condotta su 250 pmi del Nord Est insieme a Cisco Italia è il luogo ideale per realizzare appieno la configurazione adhocratica, solo se saprà cogliere il passaggio da un economia dell esperienza ad una più adeguata economia della conoscenza. Scrivere di clima oggi significa affrontare un operazione a rischio, trattandosi di un tema persino abusato in un era nella quale, tra effetto serra e paure di crisi fino a ieri conosciute soltanto a livello di letteratura, non si può certo parlare di tendenza al sereno, più o meno stabile. Eppure questo gioco nell utilizzo della metafora meteorologica per raffigurare le diverse situazioni climatico-ambientali delle organizzazioni, è un interessante ed innovativa chiave di lettura. Questo libro affronta dunque questa sfida, perché chi si occupa di strumenti gestionali a disposizione delle organizzazioni possa avere la curiosità intellettuale e sentire il dovere professionale, di andare a vedere risultati ed effetti che questi producono nel loro più o meno strutturato utilizzo. La novità di questo lavoro sta proprio nella volontà di fronteggiare le perturbazioni e gli anticicloni, gli esiti climatici, che possono scaturire dall aver impostato la gestione del proprio contesto facendo ricorso a metodologie e strumentazioni i cui risvolti risultano essere poco investigati e percepiti. Valutare e valorizzare persone e gruppi, misurarne competenze, potenziale e possibilità di sviluppo sono tutte attività utili per dirigere la rotta aziendale, ma con un occhio attento al clima. Nel volume saranno proposte teorie e metodologie, casi concreti e testimonianze, che potranno sicuramente suggerire opzioni di miglioramento e opportunità di nuova crescita sia per l individuo che per i gruppi. Questo libro nasce dalle esperienze e dalle considerazioni maturate durante il ciclo di incontri Cenacoli per Controller che Salone d Impresa ha organizzato nell ultimo anno e nei quali si è cercato di analizzare l importanza di alcuni cambiamenti fondamentali nella gestione d impresa relativamente all impatto che questi hanno stanno avendo nel modo di strutturare e gestire un supporto più efficace ed efficiente al processo decisionale delle PMI. Il perno centrale attorno cui ruota questo libro vuole essere il cambiamento rapido e continuo, che non solo caratterizza i nostri giorni ma anche il diverso modo di fare impresa e quindi le diverse necessità che emergono nello strutturare un sistema di supporto alle decisioni flessibile, mirato, rapido e condiviso. I quattro argomenti principali nei quali si articola il libro, raccontati attraverso testimonianze di docenti universitari, professionisti e l esposizione di casi aziendali, sono: - il passaggio dalla misurazione del profitto a quella del valore - il pensiero Lean per il controllo di gestione - la misurazione del valore del cliente in un approccio market oriented - le nuove modalità di supporto per il processo decisionale nelle PMI. Vengono inoltre presentati i risultati di un indagine svolta da Salone d Impresa sulle caratteristiche del processo decisionale raccolti in un campione di 300 aziende del Nord Est. Questo libro nasce dall esperienza del Settimo Salone d Impresa e dalle considerazioni maturate durante un percorso di ricerca all interno di 500 imprese del Nord Est. Filo conduttore del volume è la scoperta di un nuovo fattore competitivo per le imprese: quello, appunto, delle emozioni. Termine suggestivo e soggettivo che però ha, al suo interno, una forza dirompente nelle attività lavorative del singolo e del gruppo. Nel volume si confronteranno una modalità di essere impresa che intende riportare al centro la persona: la strada maestra per affrontare con successo la crisi di cui oggi soffrono società e aziende. Intelligenza emotiva, macchina delle emozioni, economia emozionale: sono solo alcune delle espressioni che rimandano ai nuovi modelli di comportamento, alle nuove gerarchie e alle nuove classificazioni che sono chiamate ad influire nell economia contemporanea per affrontare, con successo, la crisi mondiale. Gli argomenti principali nei quali si articola il libro, raccontati attraverso testimonianze di imprenditori, manager, docenti universitari, professionisti e l esposizione di casi aziendali, sono quattro: - il tema e il percorso delle emozioni - l importanza dell intelligenza emotiva sul lavoro del singolo - le esperienze di persone e imprese nel Capitalismo delle Emozioni - il racconto di settori importanti dell economia nazionale.

15 Sponsor Scientific Partner La calzatura della Riviera del Brenta trae le sue origini dai Calegheri veneziani del 1200 anche se ha avuto il suo pieno sviluppo verso la fine del XIX secolo. Il vero inizio risale al 1898 quando Giovanni Luigi Voltan, sulla scorta delle esperienze acquisite nelle più importanti industrie calzaturiere degli Usa, diede vita a Stra al primo complesso calzaturiero industrializzato d Italia. Ben presto questo esempio fu seguito da altri che, formatisi professionalmente alla scuola di Luigi Voltan, diedero l avvio ad altre similari esperienze. Nel secondo dopoguerra la Riviera del Brenta assiste al proliferare del lavoro calzaturiero anche se, agli inizi, il livello qualitativo della produzione non era dei più elevati. Il salto tecnologicoorganizzativo è dato dalla introduzione di nuove macchine e dalle tecniche di organizzazione e controllo del lavoro; tutto ciò favorito anche dalla nascita del MEC e dall apertura dei grandi mercati esteri. Oggi operano nel settore quasi PMI che coprono l intera filiera produttiva. In esse trovano occupazione addetti. La produzione annua si attesta su 22 milioni di paia per il 95% sono calzature femminili di tipo lusso o fine e per il restante 5% su calzature per uomo di tipo fine. Il giro d affari attualmente supera i 1,7 miliardi di Euro, l 89% dei quali di export. La specificità del settore brentano deriva dal fatto che la quasi totalità delle calzature griffate presenti sui mercati mondiali sono quasi totalmente prodotte ma in gran parte co-ideate e commercializzate da calzaturifici della Riviera del Brenta. I nostri servizi: L A.C.Ri.B. è stata fondata il 27 dicembre Aderisce a Confindustria e costituisce la Delegazione Territoriale di A.N.C.I. (Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani) Rappresenta la Sezione Settore Calzature di Unindustria Padova, Unindustria Venezia e Assindustria Vicenza e Rovigo. Operano con Acrib:. Acrib Servizi srl. Consorzio Maestri Calzaturieri del Brenta. Consorzio Centro Veneto Calzaturiero. Consorzio Italiano Formifici. Politecnico Calzaturiero Sede: via Mazzini n. 2 - I Stra (Ve) tel fax web: AIDP (Associazione Italiana per la Direzione del Personale) è un associazione di persone che riunisce circa 3000 soci che operano in funzioni direttive, di responsabilità e di consulenza nei settori del personale di aziende pubbliche e private. AIDP fa parte dell E.A.P.M. (European Association for Personnel Management) ed è socio fondatore di Federmanagement. L Associazione non ha fini di lucro ed agisce in modo autonomo da qualsiasi organismo politico, economico, sindacale e imprenditoriale. AIDP Triveneto è composta da direttori del personale, direttori generali, consulenti, formatori, comunicatori d impresa, amministratori del p ersonale, professori universitari, responsabili delle Agenzie di Lavoro, funzionari di Associazioni imprenditoriali, esperti e studiosi di organizzazione, gestione e sviluppo: donne e uomini del fare, impegnati nella valorizzazione delle persone nelle organizzazioni. Gli aderenti all Associazione provengono da organizzazioni/aziende di ogni dimensione e settore merceologico, sia private che a partecipazione statale che pubbliche. L Associazione da anni è attenta al ruolo dell impresa e al futuro delle persone inserite nello scenario economico postindustriale. Ne sono testimonianza la rinnovata visione strategica e il testo dello statuto nazionale recentemente emendato. L AIDP ha lo scopo di contribuire a migliorare tutti gli aspetti della relazione tra persona e lavoro, favorendo attivamente lo sviluppo culturale e professionale dei Soci e, quindi, proponendo la funzione della Direzione del Personale come componente attiva del processo di evoluzione e sviluppo socio-economico delle aziende. I principali valori di riferimento degli aderenti all Associazione sono: centralità della persona e della dignità umana; eccellenza della professionalità; rispetto dell etica professionale; impegno responsabile nella rappresentanza di interessi comuni; cultura della partecipazione. L Associazione si compone di: soci ordinari, soci onorari, soci benemeriti. AIDP Triveneto coinvolge le Regioni Veneto - Friuli Venezia Giulia - Trentino Alto Adige e svolge la propria attività sia per mezzo degli organi istituzionali centrali (Presidenza - Comitato Direttivo - Segreteria) che tramite i Coordinatori territoriali che presidiano individualmente le varie regioni facenti parte del Gruppo. Prisma software, azienda leader nel mercato IT del Nord-est, dal 1984 informatizza la PMI vantando una profonda esperienza in tutti i principali settori merceologici. Grazie alla collaborazione con Zucchetti di cui è partner da oltre 15 anni, Prisma è in grado di offrire soluzioni gestionali a 360 gradi, composte da proposte applicative all avanguardia, team di progetto in grado di assolvere a qualsiasi richiesta specifica del cliente. Il servizio prevendita e postvendita è garantito da una squadra di oltre 30 consulenti applicativi che si occupano di seguire il cliente in tutte le fasi e gli argomenti di progetto: analisi dei processi, progettazione, formazione, affiancamento; Amministrazione / Finanza / Controllo di Gestione, Logistica, Produzione, Programmazione operativa e consuntivazione di produzione. Prisma è l azienda di riferimento in un contesto economico che non può più rinunciare né prescindere dall utilizzo delle nuove tecnologie, mettendo a disposizione nuove opportunità per le imprese che vogliono valorizzare in maniera tempestiva i dati aziendali. Prisma è soprattutto un formidabile team di risorse umane, di professionisti che quotidianamente producono innovazione al servizio dell utente, nata per dare al cliente la certezza di risposte rapide, chiare e competenti. L associazione nasce a Venezia nel 1985 con 70 soci laureati in Economia Aziendale. I motivi ispiratori dell iniziativa sono la volontà di mantenere i contatti con i colleghi conosciuti nell ambito universitario, il desiderio di un mutevole scambio di idee sulle esperienze di lavoro maturate, l esigenza di un organismo atto a favorire il rapporto con le istituzioni conosciute, come l Università, e di nuovo interesse, come le aziende e gli organi associativi di loro emanazione. Ad oggi accoglie 383 Associati. L organizzazione di convegni e la pubblicazione di libri ed articoli su riviste di economia e management è sicuramente uno dei veicoli principali attraverso il quale ALEA raggiunge uno dei suoi scopi principali: la promozione dell aggiornamento professionale dei propri soci. Dal 1994 è stato attivato il progetto relativo agli Expertise Center. Si tratta di gruppi di lavoro, monotematici, costituiti da soci, manager e docenti universitari che si confrontano su problematiche comuni, ognuno apportando la propria esperienza operativa. Ad oggi sono attivi cinque expertise center: Risorse Umane e Organizzazione, Controllo di Gestione, Piccole Medie Imprese, Marketing, Finanza.

16

17 Segreteria Organizzativa Salone d'impresa srl Mariacristina Massaro Responsabile Eventi Tel Fax Ufficio Stampa Logofonema di Anna Orlando Sponsor Media Partner Scientific Partner Technical Partner Social Partner Con il contributo di

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

Guida 2014 Attività & Progetti

Guida 2014 Attività & Progetti Guida 2014 Attività & Progetti Sommario pag. Premessa... 4 Obiettivo di questa GUIDA... 4 Lista Progetti... 4 Referenti Progetti... 5 I. Progetto UN FIOCCO IN AZIENDA... 6 Benefici del Programma II. Progetto

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA

LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA LA PROFESSIONE DELLA CSR IN ITALIA Ottobre 12 Si ringrazia La professione della CSR in Italia Pag. 1 Si ringraziano SAS è presente in Italia dal 1987 ed è la maggiore società indipendente di software e

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

La Responsabilità Sociale d Impresa

La Responsabilità Sociale d Impresa La Responsabilità Sociale d Impresa Claudio Toso Direttore Soci e Comunicazione claudio.toso@nordest.coop.it Piacenza 21 giugno 2005 1 Coop Consumatori Nordest Consuntivo 2004 460.000 Soci 78 supermercati

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro REGIONE VENETO Assessorato alle Politiche Sociali, Volontariato, e Non-Profit Direzione Regionale per i Servizi Sociali - Servizio Prevenzione delle devianze D.G.R. 4019 del 30/12/2002 FONDO REGIONALE

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica

Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Università degli Studi di Bergamo Policy sull accesso aperto (Open Access) alla letteratura scientifica Indice 1 Definizioni 2 Premesse 3 Commissione di Ateneo per l Accesso aperto 4 Gruppo di lavoro 5

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo.

E a questa domanda che cercheremo di dare una risposta nel breve spazio di quest articolo. C è una Parma che funziona: è, prima di ogni altra cosa, la Parma delle imprese industriali esposte pienamente alla concorrenza internazionale. Questo risultato non è un accidente della storia, bensì il

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon CORSI BREVI Catalogo formativo 2015 La svolge attività di formazione dal 1989 ed è stata tra i primi in Italia a introdurre percorsi formativi legati al management e al marketing culturale. L'offerta formativa

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione

Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Università degli Studi di Udine Dai giochi del far finta ai giochi di ruolo e di simulazione Dott. Davide Zoletto Facoltà di Scienze della Formazione Il gioco del far finta Rappresentazione della realtà:

Dettagli

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano

PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA. Accademia di Belle Arti di Brera - Milano IO E PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Accademia di Belle Arti di Brera - Milano Il diploma accademico di primo livello è equipollente alla laurea triennale. La scuola, a livello universitario, intende

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli