Enterprise Content Management

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Enterprise Content Management"

Transcript

1 AlFresco guida

2 Enterprise Content Management Una soluzione di Enterprise Content Management (ECM) è l'insieme di strumenti che consentono la gestione della documentazione prodotta e ricevuta all interno di un organizzazione, indipendentemente dal suo formato. Componenti Principali I componenti principali che costituiscono una soluzione ECM sono: Sistema di acquisizione Sistemi di Form Processing (OCR, ICR, OMR, BCR, HCR) Optical Character Recognition (OCR - Riconoscimento ottico dei caratteri) Intelligent Character Recognition (ICR - Riconoscimento intelligente dei caratteri) Optical mark recognition (OMR - Riconoscimento ottico dei checkbox) Barcode Recognition (Riconoscimento Barcode) Handwriting recognition (Riconoscimento scrittura manuale) Sistema di gestione Il componente di Gestione si occupa del controllo, dell'indicizzazione e della verifica dell'integrità delle informazioni acquisite. Document management (DM) Web Content Management Records Management Business Process Management (BPM) Archiviazione e conservazione I componenti per l'archiviazione sono utilizzati per quelle informazioni che non devono essere più modificate e necessitano di essere salvate permanentemente. I dispositivi più comuni al salvataggio delle informazioni sono: Hard disk (anche di rete, come NAS), Nastri Magnetici o Dischi ottici. Distribuzione Le informazioni gestite, archiviate e conservate, possono essere distribuite attraverso diversi canali. I principali canali di distribuzione sono: internet ed intranet, e fax, formato cartaceo. 2

3 Introduzione ad Alfresco Alfresco è un Enterprise Content Management (ECM) utilizzato in sistemi Microsoft Windows e Unix-like. Da come si può evincere dalla d tipologia di software, viene utilizzato per la gestione di contenuti aziendale, di documenti, per la collaborazione tra utenti e per la gestione di record, ma anche di contenuti web e grafica. Sviluppato utilizzando Java, JSP e JavaScript, è disponibile in due versioni, una free rilasciata sotto la licenza Open Source GNU/GPL e un altra di tipo commerciale. Utilizza Spring, Hibernate, Lucene, MyFacess e si basaa sulla programmazione orientata agli aspetti. Alfresco è: open source; enterprisee (caratterizzato da scalabilitàà aziendale, infrastruttura e controllo aziendale); un gestore di contenuti di diverso tipo (documenti, record, pagine Web, immagini, contenuti avanzati) ; un conten management orientato verso chi ha bisogno di modularitàà e di prestazioni scalabili; un software con un ottica service oriented ; Inoltre una caratteristica molto importante è che in Alfrescoo abbiamoo la gestione dei workflow: si possono infatti, gestire i processi decisionali o dii monitoraggio, facendo in modo che gli utenti interagiscano con il sistema, caratteristica molto ricercata dalle aziende. Un sistema ECM come Alfresco non è un database relazionale ma può essere utilizzato al suo postoo ed è molto più. Anche se è diverso da altri CMS (Joomla, Drupal etc etc) viene da alcuni considerato il miglior CMS. Altre caratteristichee di Alfresco sono lee seguenti: ricerche semplici, avanzate e full-text; possibilità di gestione delle versioni e dello storico delle modifiche; 3

4 sistema di commenti su più parti, per esempio su discussioni, documenti e cartella; gestione dei metadati; presenza di politiche di sicurezza per limitare l accesso e/o le modalità di utilizzo dei documenti; sistema di regole per l automatizzazione dei processi. 4

5 Installazione Alfresco È possibile configurarlo in modo standard per soddisfare le esigenze più comuni, ma è anche possibile configurarlo in modo completamente personalizzato e soddisfare i requisiti specifici che i vari modelli di business impongono. Per l installazione di Alfresco abbiamo bisogno di: Java SE Development Kit 6 o superiore; un application server (per esempio Tomcat o JBoss); un database (Alfresco viene fornito pre-configurato per MySQL, è comunque possibile installarlo su Oracle, PostgreSQL, MS-SQL o altri DBMS); OpenOffice.org portable (per la conversione dei documenti tra un formato e un altro); Flash Player Version 10.x o superiore; SWF Tools. Se ci manca qualche componente fondamentale sarà richiesto durante l installazione. Dallapagina dei download si scarica il file che ci interessa, per esempio quello per Windows. Si avvia l eseguibile, si sceglie la lingua (l italiano è compreso nel pacchetto insieme con altre lingue). Viene chiesto di selezionare i componenti che vogliamo installare e poi di cliccare su Avanti. Selezioniamo tutti i componenti. Come detto, possiamo installare Alfresco in due modalità: con i server con la configurazione di default oppure con la personalizzazione delle porte del server e le proprietà dei servizi. Viene chiesta la cartella del nostro computer dove verrà installato il software. La schermata successiva riguarda il database: possiamo utilizzare un database MySQL in bundle oppure utilizzare un database che abbiamo creato in precedenza. Nel primo caso è richiesta una password per accedere al database, nel secondo caso l url, il driver JDBC, il nome del database e dell utente e la password di accesso. Viene richiesta la password per l account dell amministratore, il nome del server Quick e la porta utilizzata. Per default abbiamo localhost e la porta Inseriti tutti i dati richiesti sarà installato Alfresco Community nel computer, operazione che si compirà in pochi minuti. Finita l installazione possiamo avviare il nostro Alfresco, che è raggiungibile aprendo un browser e inserendo una delle seguenti url: oppurehttp:// :8080/alfresco/. La prima url, che indicheremo con Alfresco Share, è un interfaccia per l elaborazione collaborativa di tutti i contenuti aziendali da parte degli utenti Alfresco e ha le seguenti funzionalità: la libreria di documenti: comprende la capacità di scaricare contenuti, thumbnail e utilizzare il visualizzatore flash, i meta data, i tags e i feed RSS rendendo lo strumento facile da utilizzare; la ricerca: permette agli utenti di cercare persone con la stessa facilità con cui si cercherebbe un contenuto; 5

6 la creazione di team virtuali per progetti e comunità, con membri siaa interni che esterni; gli activity feeds: servono perr avvertiree gli utenti di cosa staa cambiando in un progetto oppure cosa è nuovo; la possibilità di creare contenuti usando un wiki, un blog oppure anche Microsoft Office; un ambiente di sviluppo rapido di applicazioni che utilizza scripting e componenti riutilizzabili; la possibilità di utilizzare un architetturaa a n livelli: questo permette p una scalabilità senza hardware o investimenti software e concilia più utilizzatori su risorse hardware esistenti; La seconda url indicata espone un interfaccia per esplorare gli elementi presenti negli spazi di Alfresco, per creare nuovi contenuti, gestire utenti, gruppi e categorie e navigare tra i nodi. Questo ci fa capire che ogni cosa presente in Alfresco è, in pratica, un nodo che appartiene a uno workspace. Sui nodi possiamo eseguire delle query, per esempio con Lucene. Vedremo ora come utilizzare al meglioo questo ECM. Se apriamo il browser con il link l / :8080/share/ comparirà il pannello di controllo, come in figura. Lo scopo del pannello di controllo di Alfresco (o dashboard) è quello di avere a portata di mano tutti i componenti che sono utilizzati più di frequentee e tutte le informazioni utili per la gestione dei siti, dei contenuti e degli utenti. È composto da più dashlet che rappresentano un widget con un sommarioo con le informazioni di un componente. Come possiamo ben vedere, abbiamo nel pannello di controllo alcuni widget e moduli per diverse funzioni: f gestione del profilo, gestione g dei siti, calendario e compiti. In alto abbiamo un menu con alcune voci: 6

7 il mio pannello di controllo: è la pagina che abbiamo aperto; siti: per creare un sito oppure per cercare uno dei siti creati; persone: per ricercare gli utenti che accedono alle pagine; repository: per gestire un insieme di documenti e file di tipo diverso; segue: è un insieme di collegamenti per i compiti, i workflow e i diversi strumenti integrati (applicazioni generiche, gruppi, repository, utenti etc etc). I dashlets disponibili, alcuni visibili nel pannello di controllo, sono i seguenti: Per iniziare: contiene alcune istruzioni per coloro che accedono alla parte Share per la prima volta; Il mio calendario: contiene gli eventi creati; RSS Feed: per default mostra i feed del sito di Alfresco ma può essere personalizzato; Alfresco Network: un widget collegato al portale di Alfresco; Le mie attività sui siti: mostra le azioni più recenti svolte nei siti dove l utente è membro. Le attività possono essere filtrate; Il mio profilo: mostra alcune informazioni sul profilo; I miei siti: mostra una lista di tutti i siti creati o di cui l utente fa parte; I miei compiti: sono presenti le attività assegnate incomplete e i flussi di lavoro; Contenuti che sto modificando: visualizza gli ultimi tre elementi di alcune sezioni come i post di blog, le pagine wiki e le discussioni di un forum; Feed CMIS: mostra i feed CMIS. Il CMIS definisce un modello di dominio e un insieme di API (per esempio Web Services), che possono essere utilizzati dalle applicazioni per interagire con uno o più sistemi o repository ECM; Vista web: per inserire una url della pagina web da visualizzare; I miei spazi di lavoro per riunioni; I miei documenti: mostra la lista dei documenti che l utente sta modificando; Configurazione records management. Possiamo personalizzare la propria bacheca, sia nel numero di colonne (da una a quattro) sia nei dashlets da visualizzare. Per farlo troviamo in alto a destra il pulsante Personalizza pannello di controllo. Il layout di default è composto da tre colonne, di cui quella centrale è più larga rispetto alle altre. Cliccando sul pulsante Cambia layout possiamo scegliere quello che preferiamo tra quelli disponibili. Supponiamo di scegliere un layout composto da due colonne, di cui una più stretta e una più larga. Possiamo poi trascinare con il metodo drag e drop e aggiungere (cliccando sul pulsante Aggiungi dashlet ) i pannelli disponibili dentro le colonne. Una volta fatte le nostre modifiche al pannello di controllo per salvare basta cliccare sul pulsante Ok in fondo alla pagina. 7

8 Possiamo creare dei dashlet personalizzati. Per farlo dobbiamo seguire i seguenti passi: supponiamo di voler fare un dashlet che saluti l utente con un hello world. Supponiamo che Alfresco sia installato dentro C:. Prima di tutto dobbiamo creare un file che chiameremohello.html.ftl che dovrà essere inserito nella cartella C:AlfrescotomcatwebappsalfrescoWEB-INFclassesalfrescotemplates. Questo file rappresenta un template che utilizza Freemarker. Dentro il file inseriamo per esempio questo codice: <#assign name = person.properties.username> Hello ${name} Dobbiamo poi creare un file JSP che include il file creato prima. Il contenuto del file deve essere il seguente: taglib uri="/web-inf/repo.tld" prefix="r" %> <%-- Note that this template is loaded from the classpath --%> <r:template template="/alfresco/templates/hello.html.ftl"> </r:template> Il file jsp deve essere inserito nella cartella C:Alfrescotomcatwebappsalfrescojspdashboardsdashlets. Adesso andiamo dentro C:AlfrescotomcatwebappsalfrescoWEB-INFclassesalfresco e apriamo il file webclient-config.xml. Dobbiamo inserire il nuovo dashlet: nel file andiamo a cercare il tag dashlet e inseriamo queste righe: <dashlet id="hello" label="hello Dashlet" description="my Hello Dashlet" jsp="/jsp/dashboards/dashlets/hello.jsp"> </dashlet> In questo modo una volta riavviato Alfresco vedremo il nuovo dashlet tra quelli disponibili. 8

9 Gestione del profilo, dei gruppi e degli utenti Un utente può visualizzare e modificare il proprio profilo. Nel pannello di controllo basta cliccare sulla voce Profilo del dashlet Per iniziare oppure dentro il dashlet stesso del profilo. Per il profilo abbiamo le informazioni generali dell utente (nome, cognome, qualifica, località, sommario, foto, contatti e dettagli dell azienda), l elenco dei siti di cui è membro l utentee e l elenco dei contenuti che ha aggiunto più di recente. L utentee può modificare anche la password. Inoltre nella barra delle applicazioni che troviamo in alto a destra abbiamo un menu che consente di modificare il profilo, la password, di visualizzare una guidaa di aiuto, di disconnettersi e di pubblicare un proprio stato che sarà condiviso e letto da altri. Un utente può appartenere a uno o più gruppi: per default sono presenti già due gruppi: ALFRESCO_ADMINISTRATORS e _CONTRIBUTORS. Per creare un nuovoo gruppo dobbiamo selezionar re la voce Segue >gruppi >sfoglia >cliccare sull icona in alto a destra sopra la tabella dei gruppi esistenti e inserire il nome identificativo e il nome con cui sarà visualizzato il gruppo. Figura 3. I gruppi di utenti in Alfresco (clic per ingrandire) Se invecee vogliamoo creare un nuovo utente bisogna selezionare le voci Segue >Utenti e cliccare su Nuovo utente. Rispetto ad altri CMSS ed ECMS, Alfresco chiede come obbligatori più dati, cioè nome, cognome, indirizzo , nome utente e password. Possiamo poi assegnare l utente a uno o a più gruppi precedentemente creati. Per farlo nellaa scheda di modificaa dell utente, sotto Informazioni sull utente, dobbiamo cercare il gruppo nel quale q vogliamo aggiungere la persona e cliccare su aggiungi. 9

10 Workflow Grazie alla gestione dei workflow, Alfresco permette di ottenere flussi di elevata complessità mediante l utilizzo di regole e azioni. I flussi possono essere anche personalizzati e possono essere creati sia in parallelo sia in serie. Infatti, è possibile far eseguire più compiti da persone diverse e decidere se questi task devono essere eseguiti in parallelo oppure in sequenza. A ogni cambio di stato del processo possiamo inviare delle notifiche via mail. Per ogni task possiamo prevedere delle scadenze e decidere l evoluzione del flusso qualora il task non venga eseguito entro i termini stabiliti. Possiamo anche programmare delle operazioni che vengono svolte ad intervalli regolari. Per creare un nuovo compito basta cliccare su Segue >i miei compiti >avvia workflow >selezionare la tipologia di compito che vogliamo inserire e compilare il form scrivendo un messaggio, la scadenza e l utente a cui viene assegnato. Possiamo assegnare il compito a un altro utente oppure esaminare e approvare un contenuto (secondo modalità diverse, per esempio singolarmente o in gruppo). Per ogni workflow possiamo assegnare scadenze e priorità. Nella pagina con l elenco dei compiti possiamo vedere con facilità le scadenze e le priorità dei diversi workflow. 10

11 Crearee un sito di collaborazione per più person e Chi fa parte di un team o, in genere, haa i permessi, dovrebbe esseree in grado di creare e condividere contenuti ed eventi, creare gruppi di discussiond ne, scrivere post di un blog o voci di un wiki. Nella pratica gestire un sito, con le sue pagine e i suoi contenuti. Vediamo come si fa f a crearee un sito. Dal pannello di controllo o dalla Toolbar cliccare su Crea sito. Comparirà una finestra come quellaa in figura con le seguenti voci: Nome: nome che sarà visualizzato come titolo del sito; Nome URL: nome da inseriree nell url per il sito; Descrizione: breve descrizione del sito; Tipo: tipologia del sito. Attualmente è previsto, come voce, solo sitoo di collaborazione ; Visibilità; Una volta creati il tutto, comparirà il pannello di controlloo del sito. Questa pagina la troviamo andando a inserire nel browser l url dove XXX è il Nome URL inserito. Questa è simile a quello visto in precedenza, ma come possiamo vedere dalla figura ci sono delle differenze. 11

12 In alto abbiamo un menu orizzontale con delle voci che affrontano tutti gli aspetti del sito: Wiki; Blog; Raccolta documenti; Calendario; Link; Discussioni; Elenchi dati; Membri; Vediamo queste voci una per volta. Laa prima, come possiamo comprendere dal nome, serve per creare un wiki e la troviamo alla pagina Da questo link possiamo inserire le pagine, rinominarle e modificarle. Quando si va a crearee lapaginaa del wiki viene utilizzato un editor WYSIWYG. Oltre all corpo della pagina dobbiamoo inserire il i titolo e possiamo anche aggiungere dei tag; una volta inseriti tutti nella pagina principale del wiki vedremo l elenco. 12

13 La voce successiva serve per creare un blog oppure per configurare Alfresco integrandolo con un blog esterno. Per crearee il proprioo blog basta inserire i post cliccando su Nuovo post. Anche qui, come per le pagine dellaa sezione wiki, dobbiamo inseriree il titolo, il testo con l editor WYSIWYG e i tag più appropriati. Il post può esseree salvato come bozza oppure pubblicarlo (con visibilità interna o esterna). Ai post del blog possono essere inseriti dei commenti, come possiamo vedere in figura. Come detto, possiamo integrare un blogg esterno. I blog con cui Alfresco attualmente può interfacciarsi sono WordPress e Typepad. Basta inserire un IDD identificativo, il nome del blog, una descrizione, l url da cui si raggiunge, il nome utente e la password per il collegamento. 13

14 Per quanto riguarda la raccoltaa di documenti, vienee utilizzata per la gestione e il caricamento dei file. Possiamo creare delle cartelle che contengono i nodii (formandoo anche una gerarchia). Ogni cartella inserita ha un nome, un titoloo e una descrizione. Per P inseriree una sottocartella basta entrare nella cartella che la deve contenere e poi cliccaree su Nuovaa cartella o in alternativaa crearla e poi spostarla. Per spostarla basta andarci sopra s e cliccare, a destra, sulla voce Vedi dettagli. Da lì possiamo modificare i metadati prima inseriti, copiarlaa o spostarla da un altra parte, eliminarla, creare delle regole oppure prenderee quelle di un altra cartella, gestire i permessi e gli aspetti e cambiare il tipo. Inoltree possiamoo inserire dei commenti. Per inserire un file nel sito bisogna cliccaree su Carica, selezionare i file da caricare, anche più di uno per volta. Una volta caricati se clicchiamo sopra un file comparirà, nella nuova pagina, l anteprima, i metadati e le azioni possibili da fare sul documento che sono simili a quelle per la cartella. Rispetto a prima ci sonoo delle voci in più, perr esempio Download, vedi nel browser, modifica offline e caricaa nuova versione. 14

15 Calendario e un forum L utente può fare uso anche di un calendario e di esso puòò avere visualizzazioni diverse, per esempio per mese, per settimana o per giorno. L utentee può aggiungere un evento, cliccando sul più che compare nellee voci del calendario oppure sul bottone Aggiungi evento. Possiamoo tenere traccia di un elenco di collegamenti a pagine. Per ogni link inserito dobbiamoo obbligatoriamente inserire il nome e l url, poi se vogliamo una descrizione e i tag. In più possiamo contrassegnaree un collegamento come c interno: questo vuol dire che verrà aperto nella stessa finestra del browser, altrimenti al click si aprirà una nuova finestra. Come per le altre voci viste precedent emente anche per i link possiamoo inserire dei commenti. In Alfresco è previsto anche una sorta di forum, che viene creatoo attraverso delle discussioni. Per creare una nuovaa discussione dobbiamo cliccare su Nuovo argomento, inserire titolo, testo ed eventuali tag e salvare. In questo modo gli utenti, oltre a creare discussioni, potranno rispondere, vedere quali argomentii sono nuovi, i più attivi (che sono quelli con un maggior numero di d rispostee e almeno una) e quelli creati dall utente stesso. Un aspetto molto interessante è quelloo degli elenchi di dati: se si seleziona questa voce comparirà una finestra come in figura. 15

16 Esistono vari tipi di elenchi che possiamo creare, in particolare riguardano eventi, riunioni, compiti, indirizzi e problemi. Supponiamo di aggiungere un elenco dei compiti da svolgere, clicchiamo su Elenco di compiti (avanzato) e inseriamo titolo (obbligatorio) e descrizione (facoltativa). In questo caso sarà creata una tabella per l elenco. Tutti gli elementi hanno anche altre voci importanti come la data di inizio e di fine, la priorità e la percentuale di completamento di un lavoro. Per aggiungere un nuovo elemento abbiamo, sopra l elenco, il pulsante da cliccare con il quale assegniamo tutti i campi scritti prima. Infine abbiamo i membri: possiamo ricercare membri oppure aggiungerne altri. Possiamoo invitare le personee al sito creato. Basta cercare l utente con la barraa di ricerca e selezionare il ruolo da assegnargli. Possiamoo aggiungere anche utenti esterni, come possiamo vedere in figura. 16

17 Figura 14. Aggiunta utenti esterni (clic per ingrandire) Ritornandoo alla pagina del pannello di controllo possiamo vedere in altro tre pulsanti: il primo, Invita, ha le medesime funzioni della voce Membri descritta prima, il secondo serve per personalizzare la pagina mentree l ultimo contiene più voci. Queste sono: modifica dettagli sito, personalizza a sito e abbandona sito. La personalizzazione del pannello di controllo del sito è uguale a quella di Alfresco generica, descritta in una delle sezioni precedenti. Se invece andiamo su Personalizza sito,, questo ci permette di aggiungere nuove pagine diverse da quelle predefinite. Se clicchiamo su Aggiungi pagine, ci verràà chiesto di selezionare una nuova pagina ma non ne abbiamo. È necessario quindi crearla. Supponiamo di voler aggiungere una pagina Hello Apollo and Fenix. Perr farlo dovremo creare un file xml che salveremo con il nome hellopage.xml ; al a suo interno dovremo scrivere un codice di questo tipo. <?xml version='1.0' encoding='utf-8' '?> <title>hello Apollo and Fenix</title> <description>una pagina personalizzata per Alfresco</description> <template-instance>hellopage</template-instance> <authentication>ventus85</authentication> </page> Supponiamo ancora una volta che Alfresco sia installato dentroo C:. Questo file va inserito nella cartella C:AlfrescotomcatwebappsshareWEB-INFclassesalfrescosite-datapages. Dobbiamoo ora crearee una pagina xml per definire il nome e il percorso dell template. Anche questo file viene chiamato hellopage.xmll ma va inserito in questa cartellaa C:AlfrescotomcatwebappsshareWEB-INFclassesalfrescosite-datatemplate-instancess e al suo interno ci deve essere un codice comee il seguente: <?xml version='1.0' encoding='utf-8' '?> 17

18 <template-instance> <template-type>org/alfresco/sample-hellopage</template-type> <properties> <hastreeview>true</hastreeview> </properties> </template-instance> Il template è un file che si può chiamare per esempio sample-hellopage.ftl (come è stato giustamente indicato nel file xml precedente) e va inserito in questa cartella C:AlfrescotomcatwebappsshareWEB-INFclassesalfrescotemplatesorgalfresco. Questo file contiene tutto il codice necessario alla pagina, per esempio io ho inserito queste righe: <head></head> <body><h1>hello World!</h1><br>Hello Apollo and Fenix!</h1></body> Dobbiamo infine creare un ulteriore file che chiameremo web-framework-configcustom.xmle verrà salvato nella cartella C:Alfrescotomcatsharedclassesalfrescowebextension. Al suo interno inseriamo il seguente codice: <alfresco-config> <config evaluator="string-compare" condition="sitepages" replace="true"> <pages> <page id="hellopage">hellopage</page> </pages> </config> </alfresco-config> A questo punto non ci resta che riavviare Tomcat, accedere alla sezione Share di Alfresco (che ricordo è l indirizzo e torniamo nella pagina Personalizza sito e clicchiamo Aggiungi Pagine. Ci troveremo così la nostra pagina personale. L altra sezione importante è quella raggiungibile dall url A sinistra del pannello centrale abbiamo dei link per un aiuto sull uso, mentre a destra pagina abbiamo i compiti comuni: Esplorare elementi nello spazio di homepage: abbiamo i diversi spazi e al loro interno i contenuti; Creare uno spazio nello spazio di homepage; 18

19 Aggiungere contenuto allo spazio di homepage: per aggiungere un file sullo spazio homepage di Alfresco; Creare contenuto nello spazio di homepage: per creare da zero un contenuto (di diverso tipo) sullo spazio indicato. In alto abbiamo un menu orizzontale che ci permette di accedere alla console di amministrazione, al profilo oppure alla sezione di aiuto. La console di amministrazione viene utilizzata per gestire gli utenti, i gruppi, le categorie e per esplorare i nodi dello spazio. In particolare le categorie contengono come elementi, i tag, le lingue, i software document classification e le regioni (che indicano continenti o zone). È possibile aggiunge una nuova categoria attraverso il bottone Aggiungi categoria che troviamo in alto a destra della pagina. Interessante è la voce Browser nodi perché è quella che ci permette di vedere come è strutturato all interno Alfresco. Come altri CMS, si fa uso del concetto di nodi, di padre e di figli. Ogni cosa, come detto, è un nodo, ha un padre e può avere uno o più figli. Ogni nodo ha delle proprietà e fa parte di uno spazio. Se per esempio vogliamo vedere il nodo corrispondente a un utente dobbiamo seguire questo percorso: workspace://spacesstore >system >people e poi selezionare l utente. Da qui possiamo ben vedere che per ogni nodo è indicato il path, la reference, il tipo di nodo (nel caso dell utente è il tipo person ), i padri, tutte le proprietà definite dal tipo, l aspect, i permessi ed eventuali figli. Inoltre all interno del browser nodi possiamo fare delle ricerche, in particolare con Lucene. Per default come tipologia di ricerca abbiamo noderef ma noi dobbiamo utilizzare lucene quindi dobbiamo selezionare lucene e poi lanciare la nostra query di ricerca. Lucene ha una sintassi particolare che possiamo trovare sulla pagina di ricerca del wiki di Alfresco. Per esempio se vogliamo vedere tutti i nodi figli di company_home la query da usare è la seguente: +PATH: /app:company_home/*. 19

20 Personalizzazione Sito Ritornando alla pagina del pannello di controllo possiamo vedere in altro tre pulsanti: il primo, Invita, ha le medesime funzioni della voce Membri descritta prima, il secondo serve per personalizzare la pagina mentre l ultimo contiene più voci. Queste sono: modifica dettagli sito, personalizza sito e abbandona sito. La personalizzazione del pannello di controllo del sito è uguale a quella di Alfresco generica, descritta in una delle sezioni precedenti. Se invece andiamo su Personalizza sito, questo ci permette di aggiungere nuove pagine diverse da quelle predefinite. Se clicchiamo su Aggiungi pagine, ci verrà chiesto di selezionare una nuova pagina ma non ne abbiamo. È necessario quindi crearla. Supponiamo di voler aggiungere una pagina Hello Apollo and Fenix. Per farlo dovremo creare un file xml che salveremo con il nome hellopage.xml ; al suo interno dovremo scrivere un codice di questo tipo. <?xml version='1.0' encoding='utf-8'?> <title>hello Apollo and Fenix</title> <description>una pagina personalizzata per Alfresco</description> <template-instance>hellopage</template-instance> <authentication>ventus85</authentication> </page> Supponiamo ancora una volta che Alfresco sia installato dentro C:. Questo file va inserito nella cartella C:AlfrescotomcatwebappsshareWEB-INFclassesalfrescosite-datapages. Dobbiamo ora creare una pagina xml per definire il nome e il percorso del template. Anche questo file viene chiamato hellopage.xml ma va inserito in questa cartella C:AlfrescotomcatwebappsshareWEB-INFclassesalfrescosite-datatemplate-instances e al suo interno ci deve essere un codice come il seguente: <?xml version='1.0' encoding='utf-8'?> <template-instance> <template-type>org/alfresco/sample-hellopage</template-type> <properties> <hastreeview>true</hastreeview> </properties> </template-instance> Il template è un file che si può chiamare per esempio sample-hellopage.ftl (come è stato giustamente indicato nel file xml precedente) e va inserito in questa cartella C:AlfrescotomcatwebappsshareWEB-INFclassesalfrescotemplatesorgalfresco. Questo file contiene tutto il codice necessario alla pagina, per esempio io ho inserito queste righe: 20

21 <head></head> <body><h1>hello World!</h1><br>Hello Apollo and Fenix!</h1></body> Dobbiamo infine creare un ulteriore file che chiameremo web-framework-configcustom.xmle verrà salvato nella cartella C:Alfrescotomcatsharedclassesalfrescowebextension. Al suo interno inseriamo il seguente codice: <alfresco-config> <config evaluator="string-compare" condition="sitepages" replace="true"> <pages> <page id="hellopage">hellopage</page> </pages> </config> </alfresco-config> A questo punto non ci resta che riavviare Tomcat, accedere alla sezione Share di Alfresco (che ricordo è l indirizzo e torniamo nella pagina Personalizza sito e clicchiamo Aggiungi Pagine. Ci troveremo così la nostra pagina personale. 21

22 Console di amministrazione e browser nodi L altra sezione importante è quella raggiungibile dall url A sinistra del pannello centrale abbiamo dei link per un aiuto sull uso, mentre a destra pagina abbiamo i compiti comuni: Esplorare elementi nello spazio di homepage: abbiamo i diversi spazi e al loro interno i contenuti; Creare uno spazio nello spazio di homepage; Aggiungere contenuto allo spazio di homepage: per aggiungere un file sullo spazio homepage di Alfresco; Creare contenuto nello spazio di homepage: per creare da zero un contenuto (di diverso tipo) sullo spazio indicato. In alto abbiamo un menu orizzontale che ci permette di accedere alla console di amministrazione, al profilo oppure alla sezione di aiuto. La console di amministrazione viene utilizzata per gestire gli utenti, i gruppi, le categorie e per esplorare i nodi dello spazio. In particolare le categorie contengono come elementi, i tag, le lingue, i software document classification e le regioni (che indicano continenti o zone). È possibile aggiunge una nuova categoria attraverso il bottone Aggiungi categoria che troviamo in alto a destra della pagina. Interessante è la voce Browser nodi perché è quella che ci permette di vedere come è strutturato all interno Alfresco. Come altri CMS, si fa uso del concetto di nodi, di padre e di figli. Ogni cosa, come detto, è un nodo, ha un padre e può avere uno o più figli. Ogni nodo ha delle proprietà e fa parte di uno spazio. Se per esempio vogliamo vedere il nodo corrispondente a un utente dobbiamo seguire questo percorso: workspace://spacesstore >system >people e poi selezionare l utente. Da qui possiamo ben vedere che per ogni nodo è indicato il path, la reference, il tipo di nodo (nel caso dell utente è il tipo person ), i padri, tutte le proprietà definite dal tipo, l aspect, i permessi ed eventuali figli. Inoltre all interno del browser nodi possiamo fare delle ricerche, in particolare con Lucene. Per default come tipologia di ricerca abbiamo noderef ma noi dobbiamo utilizzare lucene quindi dobbiamo selezionare lucene e poi lanciare la nostra query di ricerca. Lucene ha una sintassi particolare che possiamo trovare sulla pagina di ricerca del wiki di Alfresco. Per esempio se vogliamo vedere tutti i nodi figli di company_home la query da usare è la seguente: +PATH: /app:company_home/*. 22

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Guida all uso del portale dello studente

Guida all uso del portale dello studente Guida all uso del portale dello studente www.studente.unicas.it Versione 1.0 del 10/04/2010 Pagina 1 Sommario PREMESSA... 3 PROFILO... 7 AMICI... 9 POSTA... 10 IMPOSTAZIONI... 11 APPUNTI DI STUDIO... 12

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0

Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Guida alla gestione dei File in Aulaweb 2.0 Università degli Studi di Genova Versione 1 Come gestire i file in Moodle 2 Nella precedente versione di Aulaweb, basata sul software Moodle 1.9, tutti i file

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007

OCS in un ora. Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0. OCS in un ora. Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 Introduzione a Open Conference Systems Versione 2.0 Ultimo aggiornamento: dicembre 2007 1 Open Conference Systems è un iniziativa di ricerca sviluppata dal Public Knowledge Project dell Università della

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Disabilitare lo User Account Control

Disabilitare lo User Account Control Disabilitare lo User Account Control Come ottenere i privilegi di sistema su Windows 7 1s 2s 1. Cenni Generali Disabilitare il Controllo Account Utente (UAC) Win 7 1.1 Dove può essere applicato questo

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C.

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C. Pag. 1/24 INDICE A. AMMINISTRAZIONE pagina ADMIN Pannello di controllo 2 1. Password 2 2. Cambio lingua 2 3. Menù principale 3 4. Creazione sottomenù 3 5. Impostazione template 4 15. Pagina creata con

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone

MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone MANUALE PER LA CONFIGURAZIONE DI MAIL SU ipad E SU iphone PRIMI PASSI Se è la prima volta che aprite l'applicazione MAIL vi verrà chiesto di impostare o creare il vostro account di posta e le gli step

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP

Attiva la APP di GoToMeeting. Clicca su ATTIVA APP Questo breve manuale ha lo scopo di mostrare la procedura con la quale interfacciare la piattaforma di web conferencing GoToMeeting e la tua piattaforma E-Learning Docebo. Questo interfacciamento consente

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli