V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO :

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "V _ TAS. C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO 1 4 0 0 1 : 2 0 04"

Transcript

1 V _ TAS G e s t i o n e e co n t ro l l o d e l l a p ro g e tta z i o n e C o n f o rm e a l i a N o rm a U N I E N I S O t ; C o n fo rm e a l i a N o rm a U N I E N I SO :

2 \ RITAS PR AZ PRO O0 Gestione e contro!lo della progettazlone I N D I C E 1 S C O P O 3 2 C A M P O D I A P P L I C A Z I O N E R E S P O N S A B I L I TA ' M O D A L I TA O P E RAT I V E 4, t A t t l v a z l o n e d e l p ro c e s s o d i p ro g e t t a z l o n e e d a s s e g n a z i o n e d e i c o m p i t i 4. 2 A n a l i s l d e l d a t i d i i n p u t e re q u l s i t l d l b a s e 4, 3 P l a n i f i c a z i o n e d e l p ro g e t t o 4, 4 V e d f l c h e 4. 5 R l e s a m e d e l l e fa s i d t p ro g e t t a z l o n e 4, 6 T e n u t a s o t t o c o n t ro l l o d e l l e m o d l f i c h e d e l p ro g e t t o 4. 7 R i s u l t a t i d e l l a p ro g e t t a z i o n e - E l e m e n t i i n u s c i t a d e l l a p ro g e t t a z l o n e 4, 8 V a l l d a z l o n e f i n a l e d e l l a p ro g et t a z l o n e s e c o n d o l a n o rm a U N I E N I S O ; , 9 V a l u t a z l o n e d e g l i a s p e t t l a m b l e n t a l l l e g a t l a l i a f a s e d i p ro g e t t a z l o n e R I F E R I M E N T I M A P PA T U R A D E I P R O C E S S I : P RO G E T TAZ I O N E t l t t t 2 o o/, P re p a raz i o n e V e r i f i c a A p p ro v a z i o n e i n am e n to L avo r i S i c u rezz af D l v ls l o n e S e rv l z l o I d r l c o I n te g rat o I Odg u I n g e g n e r t n g e g n e a Re (t) L Vi gez l a Pest l lu ta l/ I'. n p l a n t l U L Ve n ezl a d e! D l rez lon e Q ua l l t A m b len te i { S l c u re zz a e A u d l t D tlezl.a l i s o ts e Ll an e e X. " G. Fa vare tto [ L C h l o g g l a Rev. 07 d e ]

3 V R TAS PR AZ PRO O0 Gestlone e controllo della progettazione t S C O P O L o sco p o d e l l a p re s e n t e p ro ce d u ra q u e l l o d i p i a n i fi c a re i l p ro c e s s o d i s v i l u p p o e c o n t ro l l o d e l l a prog etta zio n e d i VERITAS SpA ( i n seg u i to i n dic a ta com e VERITAS) in m od o c o e re n te a l co ntesto a zi e n d a l e, d e fi n e n d o t u tt e l e a tt iv i t & d a s vo l g e re, l e m o d a l i t & o p e rat i ve e l e re la t ive re s p o n s an l i t& Pe r p i a n i fl c a z i o n e d e l s e rv i z i o s i i n t e n d e I ' i d e n t ifi ca z i o n e e I ' i n t e rco n n e s s i o n e d e l l a a t t i v i t & d i p ro g e t t a z i o n e, d l ve r ifi c a e d i r i e s am e. I n p a rt lco l a re t a l l fa s i c o n s l s t o n o i n : u l n d i v i d u a z i o n e e d efl n iz i o n e d e i re q u l s i t i d l b a s e de l l a c omm e s s e d i p rog etto i n m o d o t a l e d a s o d d is fa re l e e s i g e n ze e l e r i c h i e s te e s p l i c i t e e d impl i c i te d e l C I i e n t e u p i a n i flc az i o n e d e l l e a t t i v i t & d i c o m m e s s a c o n i n d iv i d u az i o n e d e i te m p i, d e l l a re s p o n s a b i l i t p e r ci as c u n a atti vi t &, d e l l a i n te rfa cc e org a n i zz a t i ve e tecn i c he, d e l b ud g et d i comm e s s a u a n a l l s i d e l l e d i s p os i z io n i e d i re q u i s it i d i I e g g e, n o rm a t i vi, d i s i cu re zza, d i a ffid a b i l i t& e cc n p i a n i fi caz i o n e d e l l a att iv i t d i ve r ifi c a s p e ci fi c h e e d i ri es am e, d u ra n te l e fa s i d i s vi l u p p o d e l l a p rog ettaz i o n e rn e secu z io ne de l l ' at t iv i t d i va l idaz ion e de l p roget to e g est ione d e l la m od i fiche a l i a p roget taz io n e. 2 C A M P O D I A P P L I C AZ I O N E L a p re s e n t e p ro ce d u ra s i a p pl i c a a l l ' a t t i v i t & d i p ro g e t t a zi o ne d i VERI TA S c h e pre ve d e a p e rt u ra d i com me s sa e che v lene ge s t i ta d a l l 'A rea I n geg n e r la, 3 R ES P O N S AB I L I TA' L a p re s e n te P ro c e d u ra c o i n vo l g e l a D i rez i o n e i n g e g n e ri a e l e fu n z io ni ad e s s a co rre l a te d e c l i n a te n e l te U n i t Lo ca l i d i VE R I TAS SpA. 4 M O DA L I TA' O P E RAT I V E L a D i re zi o n e I ng e g n e d a VERITAS e s e g u e p ro g et t i c h e r ig u a rd a n o l a re a l i z z a z i o n e d i o p e ra e i m p i a n t i a fe r e n t l i s e rv i z i e rog a t i d a VE R I TA S : u re a l izzaz ion e d i Im p l an t l ; o re a l i zz az i o n e d i ret i p e r acq u a pri m a r i a e refl u a (e s te n s i o n i o so s t i tu z i o n i ) u i nte rve nt i c h e h a n no i n fl u e nz a s u l l ' a s s etto d e l s l s tem a d i st ri b ut i v o a cq u a p o ta b i l e e refl u a p rees iste nte (es. po te nz iame n t i d el l a ret i ) u a l tre t i p o l o g i e d i i n t e rve n t i co l l e g a l i a l s o t t o s erv iz i i n t e re s s a t i d a g l i I n te rve n t i s o p ra r J p o rta t i L e m o d a l i t i op e rat ive d i e s e c u z i o n e e c o n t ro l l o d e l l a p ro g e t t a z i o n e s o n o d e f i n i te a l f i n e d i a s s i c u ra re : Q l a fa t t i b i l i t te c n i c a d e l l 'o p e r a, I n t e s a c o m e as s e nz a d i e r ro r i o d om i ss i on c h e p os s o n o p reg i ud ic ara I n tu tto o in pa rle la rea l i zzaz ion e d e l l ' ope ra o l a sua uti l izzaz i o ne ; u l a va l u tazion e deg l i as petti am b i e nta l i de l l ' ope ra c I ' imme dtata p os sibi l i t d i app al tare I lav o ri (o l ' i nd ivid u a zlo n e d elle condizion i c h e p erm etta n o l a p o s si b i l i t& d i a p p a l t a re i l avo r i), l a ra g i o nevo l e atte n d l b i l it & d e l l e tem p is t i ch e d i re a l i zz a zi o n e fi s s ate d al l a s ta z i o n e a p p a l t a n te e i l m a nt e n im e n to d e i c ost i e n tr o i t im i t i p refi s sa t i ; u i l ri s p et t o d e l re q u i s it i fi s s at i n e l p rog ram m a d ' i n terve nt o (d o c um e nt o p re l im i n a re a l i a p rog ett az l o ne e s u cce s s ive fa s i p ro g e tt u al i p re l i m i n a re e d efl n i t i v o ) n i l ris pe tto de l l a no rm a t iva coge n te e co n t rattu a le. Rev, 07 de ,09 I

4 PR A Z PRO O0 Ges tione e con tro llo delia proge ttaz!one I I p ro c e s s o d i g e s t i o n e d e l l a p rog e t ta z i o n e co n d e s c r i t te l e r e s p o n s a b i l ft & d i a t t u a z i o n e d e l l e s i n g o l e a tt i v i t e i d oc um e n t i d i re g i s t ra z l o n e em e s s i, b d e s cd t t o n e l F l ow C h a rt " P r o g e t t a z i o n e" i n ca l c e a l i a p re s e n te p ro ce d u ra. 4, t At t i v a z i o n e d e l p ro c e s s o d i p r o g e tta z i o n e e d a s s e g n a z i o n e d e i c o m p i t i La rich ies ta d i e secu z io n e d i u n p rog e t to p ub d e riv a re d a : n i m p egn i can i l C l ie nte P r im a r io d edv a n t i d a con t ra t t o d i s e rv i z io o rich ies te agg l u n t ive e s i g e n z e d i c a ratt e re c om m e rc i a l e n a n ri c h i e s te d i re t tam e n te d a l C l i e nt e P r im a r i o D e s i g e n ze t e c n i c h e (s o s t i t u z i o n e, p o te n z i a m e n t o, e cc. ). A n n u a ] m en te l a D i re z ione G e n e ra l e so tto p o ne a l l ' a p p rova z ie n e de l Co ns ig l i o d i Am m i n is t raz ion e m o d l f i c h e e a g g i o r n am e n t i d e l Pro qramma Plurie nnale In te rve n ti n el q u a l e s o n o d e s cr i t te t u tt e l e c om m e s s e p e r l e q u a l i I ' i n t e rve n t o 6 g i s t at o f i n a n z i at o (m e d i a n te a u t of i n a n z i am e n t o, o m e d i a n te s p a c i fi co co n t ra t to ) o b i n co rs o la p re p a ra z l on e de l i a do m a n d a d i fi n a nz ia me n to. I I D i r e tt o re G e n e ra l e (o s u o d el e g at o ), a s eg u i to d e l l ' a p p ro v a z i o n e d e 1 p r o g r amm a p l u r i e n n a l e, n om i n a i l Re s p o n s a b i l e d e l P ro c e d i m e n to e R e s p o n s a b i l e d e i L av o ri p e r i p ro g ett i e l e re a l izz az io n i d i o pe re p rev i ste he] p rog ra m ma s tes so. C i a s c u n re s p o n sa b i l e I n g eg n e r i a, p e r c i a s c u n a c omm e s s a d e s c r itta n e l P r o g ra mm a P l u r i e n n a l e I n t e rve n t i, p red i s p o n e u n Fa s cicolo di c omme ss a c o n i l s u p p o rt o d e l l a f u nz i o n e G e s t i o n e C o m m e s s e. I d a t i co nt e n u t l n e l f a s c i c o l o s o n o i n c o n t i n u a e v o ] u z l o n e e s e g u o n o I ' a n d a m e n t o d e l l ' o p e r a ; s o l i t a m e n te b c om p o s t o d a : l a s c he da co m m e s sa con te n e n te un a d e s cr iz ione de l l ' ope ra, g l i ob ie tt iv i, i d a t i finanz i a ri ( i l va l o r e d e l l ' o p e r a, d e l fi n a n zi am e n t o ), l e p r i n ci p a l i a tt i v i t & d e l l ' o p e r a ca n i l re l a t i vo s t a to d i e se cuz io n e, i l n o m in a t ivo de 1 R UP e de l Ca p o Com messa e l e da te d i in iz io l a vo r i [] u n GAN TT co n des c r i t te tu t te l e fa s i at tuat ive de l p rog et to o ] a p l a n i m e t r i a d e s c r i t t i va d e l l ' i n t e rve n t o d a efe t t u a re [] ] a s ch e d a d i a p e rt u ra o rd i n e d i l a vo ro ( P RO A Z "1 6 ) p e r I ' a pe rt u r a d e l l a comm e s s a i n SA P Q ] a s cheda d i B ud g et - Com messa ( P RO AZ "1 8) che d po rta I ' i m po rto de i l avo ri, I ' i m po rt o f i n a n zl a t o, I ' im p o rto p er l a p ro g e t t a z i o n e e l a d i r ez i o n e l a vo r i (e ve n t u a lm e n t e d a a ffi d a re a l l ' e s te r n o ) i l b u dg e t o ra r i o p e r o g n i fa s e di p ro g etta z i o n e e l a D i rez i o n e l a vo r i d i VER ITAS. I R e s p o ns a b i l i I n g e g n e r i a d e l l a d iv e rs e U. L. VER ITAS, a s u p p o rto i n fe rn o d el RU P, n om i n a n o u n C a p o C omm e ss a e, m e n s i lm e nte, o rg a ni z z a n o r i u n i o n i c o n i C a p i C omm e s s a p er ve r i f i c a re I o s t a t o d i av a n z am e n t o d e l l a c omm e s s e ( r e g i s t r a to d ag l i s te s s i s u l m o d u l o PRO A Z 2 "1 " Re p o rt m e n s i l e p r o d uz i o n e e a v a nz a m e n t o at ti v i t " ) e l e v a r i a z i o nt d e l c o st i s o s t e n ut i a l fi ne d i c o nt ro l l a re I ' a l ] l n e a m e n t o t ra p ro d u z i o n e e fet t i v a e p ro d u z i e n e d i b u d g e t. N e l c a s o d i c o mm e s s e d l d u ra t a i p o ti z zat a n o n s u p er i o re a i t re m e s l l a p e ri o d [ c i t d e l c o nt ro l l o r im a n e c om u nq ue m e n s i l e s a l v o a s s e g n a zi o n i d i p r i o r i t d iv e rs e d a p a rt e d e l Re s p o n s a b i l e I n g e g n e r i a. A n n u a l men te, i n o l t re, I ' ufic l o G es tlon e Co m me s se a g g i o r n a J l Programma Pluriennale ln tervenfi i n r e l a z i o n e a l l o s t a t o d i av a n z a m e n t o d e l l e com m e s s e s u t l a b a s e d e J d a t i co n t e n u t i n e l l a "S c h e d a B u d g e t a n n uo c omm e s s a " (,P RO AZ 2 3 ) c om p i l a to d a i C a pi C omm e s s a, e a l l ' e v e n t u a l e i n s e d m e n to d i n u ove c om m e s s e. A I l ' a p ert u r a d i o g n i c omm e s s a d i p ro g e t t a z i o n e I I D i r e tto re I n g e g n e r i a n om i n a, s u i n d ic az l o ne d e l R U P e de l Re sp onsab i l e I ngeg n e r i a d i compete nza : i l P r o g e t t i s ta (,i n te r n o o e s t e r n o ) i l C a p e c om m e s s a (c h e p u b c o i n c i d e re c o n i l P ro g e t t i s ta ) i l t e a m d i p ro g e tt a z t o n e Ra y, 07 d e

5 PR AZ PRO O0 Gestione e controllo della progettazlone I I C o o rd i n at o re p e r l a s i c u rez z a i n fa s e d i p ro g e tta z i o n e n o m i n a to d a l Resp o n sa b i l e de i L av o r i ( n o ] c as o d i p roge t ta z i o ne e s e cu t ] va ) N e l t e am d i p ro g et t a z io n e v i e n e i n s e ri t a a n c h e u n a fig u ra d i I n t e rfa c ci a co n i l s e tt o re az i e n d a l e i n te re s s a t o a l i a re a l i zza z { o n e d e l l ' o p e ra. L a fu n z i o n e G es t i o n e C o m m e s s e p rovve d e a d i s t r l b u i re c o p i a d e [ m o du l o "C om p o s i z i o n e d e l Te am d i P ro g e tt az i o ne" PRO AZ 0 4 a t u t t i i d i re t t i i n t e re s s at i. I I C a p o C omm e s s a h a l i c om p i t o d i g e s ti re t u tte l e a tt i vi t & d i p re p a r az i o n e d e l p ro g e tto co o rd i n a nd o e co n t ro l lando s ia i i pe rse n a l e i n te rn o ch e q u e l lo es te mo a l fine d i : o p re p a ra re, i n m odo adeguato e co m p le to, t u tt a l a d o c u m en taz i o ne n ecess a r i a a l r is petto d e i req u is i t i p rev is t i d a l doc um en to p re l lm l na re e d a l la leg is l az io n e v igen te o g a ra n t i re i l d s p e t t o d e l l a te m p i s t i c a p re v i s t a d a l d o c u m e n to p re l i m i n a re e d a l l e s u c ce s s i v e fa s i d i p rog e ttazi one ( p re l im in a re e d efi n it iv a ) com u n icand o m e ns l lm e n te I o sta to d i ava nza ment o p e r ag g io rna re i l P rog ram m a P l u r i e n na le I n te rve n t i o co nt ro l la re F and ame n to d e i co s t i s os te n u t i e q u a n t i fica re g l i even t ua l i s ces tam ent i r ispet to a q u an to p rev is to d a n a co m m essa. I n o c ca s i o n e d e l l ' a ff i d am e n t o d i u n a c omm e s s a, a l C a p o C om m e s s a vl e n e co n s e g n a t o i l "Fas cicolo di Comm e s sa", c h e c o s t i t u i s c e a n c h e i l d o c u m e n t o p re l im l n a re a l i a p ro g e t t a z i o n e co s 1 c om e i n t es o d a l ] ' a rt. 1 5 d e l D P R /9 9 e s u cc e s s ] ve m o d i f i ch e o i n te g r az i o n L A I s u o i n te rn o i l Fasci o/o di Commessa, co n se rve r& t u t te [ e reg is t raz i on i the d e r ivan o d a l l a c om p i l a z i o n e d e i d o c um e n t i i n c a r l co a l S e rv I z i o I n g e g n e r i a. Pe r og n i Com m essa a l u i afid a ta, i l C apo Co m mes s a ges t i sce i l te am d i p ro ge t t az i o n e e a rt i co l a I ' a t t i v i t & d ] p rog e t t a z i o n e c o m e s e g u e : o a n a l is i d e ] d a t i d i in p u t e re q u i s i t i d i base o p i a n i fi c a z i o n e o e s e c u z i o n e d e l p rog e t to o ve r i f ica o r l e s am e o v a l l d a z l o n e. L a fu n zi o n e d e l C a p e C om m e s s a 6 a f id a t a a p e rs o n a l e a z i e n d a l e a d eg u at am e n te fo rm at o, q u a t i f i c a t o e com p e te n t& N e l o a s o d i af i d am e n t o d e l l a p ro g e t t a z i o n e a d u n p ro g e t t i s t a e s t em o com u nq u e p rev i st o un co n t ro l l o de l l a p ro g e t taz io n e d a p a rte de l Ca p o Co m m es sa in fe rno the resp o n sa b i l e d e l l e a ttm t & d i p i an i f i ca z ione, v e d f ica e r i e s ame. P e r g l i af i d am e n t i re l at iv i a s e rviz i a t t in en t i a l l ' a rch i te t tu re e a l l ' [ ngeg ne r i a s i fa r i fed mento a l re g o l am e n t o A p pr owi g i o n am e n t i e d a l i a p ro c e d u ra PR AZ ACQ 0 0 "Va l u t a z i o n e fo rn ito r [ ". P e r g l i afida me n t i i n OU TS O U RC I N G d i p a rt i sosta nz ia l i efo cd t iche d e i p roge t t t, ne l co n t rat t o d i af i d am e n to, v e n g o n o d ef i n i t i i n m o d o p a rt ice l a reg g i a t o : o [ e a t t iv i t & p rog e t tu a l i a ffi da te o [ dat i d i i n pu t e i req u is i t i d 1 bas e de l la prog e tt a z lon e (d o cu me n to p re l i m in a re ) o le mod a l i t & d i cont ro l l o d e l ia p roge ttaz io n e [] l e m o d a l i t & d i re g i s t ra z l o n e d e I I e e v l d e n ze d i t a l i c o n t r o l l L l n ol t r e, p e r g l i afi d am e nt i i n O UTSO U RC I NG, o l t re a l c o n t r o l l o fi n a l e d e l l a fo r n i t u ra (v a l u t a zi o n e de l l a fo rn i t u ra), veng o no efet t ua t i s p ec ific i ce n t ro l l l d u rante l a p rog e ttaz io n e. Ta l l co nt ro l l i su l p r o g e t t o i n c o rs o d i e l a b o ra z i o n e r l ch l am a n o q u e l l i p re v is t i d a l l a pre s e nt e p r oce d u r a e/o q u e l l i p revi s ti da l l e con d iz i on i con t rat tu a l i. Rev. 07 d e T0 9 ]

6 _TAS PR AZ PRO O0 Gestlone e controflo della progettaz/one 4. 2 A n a l i s i d e i d a t l d i i n p u t e r e q u i s i t i d i b a s e I dat i e i req u is i t i d i bas e de l p roge t to s o no d po rta t i n e l Fascicolo di Commessa app rov at o e d em ess o d a l Res pons a b i l e d e l P roced i m ent o. I I capo com mes s a p rowede a l i a ve rifica d e l con te n u to ed a l i a reda z i on e d e l ve rb a l e d ] ries a me de l da t i d i i npu t che p revede l e s eguent i i nfo r m az ion i : o req u is i t i d i bas e (ogg e t to e m o da l i t & d i sv i l u p po d e l l a p roget taz l o n e ) o t e m p i st l ch e d i s v i l u pp o d e l l e p rog e t t az i o n e o co st i p rev is t i pe r le a t t i v i t & d i p rog e t to I n b ase a l l e tem pis t i ch e i n d ica te n e l ve rb a l e d J ries a me de i d at l d l Inpu t, i l c apo co m m e ss a red ig e i l ro o d. P RO AZ 0 7 n e l q u a l e v i e n e s t a b i l i ta l a p i a n i fi c a z i o n e d e l l e att i v i t& e d ei l e fa s l d i r l e s am e. P e r a gevo l a re I ' in d iv id ua z i o ne de i v i nc o l i coge n t i ohe posso no ave re I m p l l caz i on i s u l p rog et to, s tat a p red is po s ta u n a appos i ta l is ta d i con t ro l lo "C h e ck l is t V i n co l i " (P RO AZ 0 8 ). Le n o rm e te cn l che d i r ife r i m e n to p e r la red az i on e, I o svi lu ppo e I ' ag g i o rn a m en t o d l un p rog e t to so n o racco l te, a rch iv i a te e m a n te n u te ag g io rnat e da i Respon sa b i l i I ngeg n e r i a anch e i n co l l a bo raz io n e, p e r q u a n to conce r n e l e no rme U N I, con le Fu nz io n i Qu a l i t e Am b i en te. I Res po nsab i l i I ngeg n eda s o no a l t re s ] re sp o nsab l l i de l le a t t iv i t & d l s tud io e d e m is s J o ne d l docu m en ta z ione te cn i c a ln te rn a, d i s ta n da rd d i p rog e t ta z io n e e d i p rog ra m m i d i c a l c o l o che s odd i sfi no a l l e e s ig enze e a l l e aspe tta t i ve d e l c l l en te. T a l l is t r u z io n i, s ta nd a rd az iend a l i e p rog ram m i d i ca l co ] o vengon o ag g i o rnat i pe r iod ica me n te d a i Re s pon s ab i l i I ng eg n e r ia a se g u i to de l l e va l i d a z io n i de i p rog e t t i re a l i zza t i, a i sen s i d e l l a no rm a U N I E N IS O : L ' at t iv i t & d i acq u i s lz i on e d e i dat i d i i np u t s i conc l u de con un r iesa me i n f e rn o a l i a p re se nza de l R e s p o ns a b l l e U n l co d e t P ro ced i me n t o e d e l le fu nz i o n i d i re ttame n te co i nvo l te da l p roce sso d i p roge t taz i o ne, D i q ues ta r l u n jo ne d l r les a m e i l C a po C o m m e s sa red ig e u n ve rb a le d i a n a ] i s i de i da t i d i in pu t ( P RO AZ 1 5 "Ve rb a l i " ) c he t ras m ette i n cop i a a i pa rt ec i pan t l e conse rva ne l F a sc ico l o d i C o m m e s s a, t r a l e re g i s t ra z i o n i d e l l a q u a l i t & P i a n i f i c a z i o n e d e l p ro g e t to I n re la z ion e a l i a p l a n l ftcaz l o n e d e l prog e tt o i l Res p o n s ab i le Un ico d e l P ro ced im e n to te n u to a r is pe t tare q u an to p rev i s to d ag t i a rt t, 7 e 8 d e l DP R g e s u cces s ive m od i f i che e d i n teg raz i o n i, I n pa rt i c o l a re i l R e s p o n s a b i l e U n i c o d e l P ro c e d i m e n t o h a ] 1 c o m p i to d i i n d i v id u a re g l i s t r u m e n t i e l e r is o rse n ecessa rie pe r Io svo l g i m e n to de l le a t t iv i t & d l p ro ge t to e pe r ga ran t l re l ' ef i caci a de i fl us s i in fo rmat ivi t ra le pa rt i in te re s s ate (E n t i es te rn i, co m m i tte n te, p roge t t ist a es te rn o, e cc,., ) e le Un i t & az i en d a l i co l nvo l te ne l p rocesso d i p ro ge t taz io n e a tt rave rso l a n om ln a de l team d i p roge t t az io ne e s u ind i caz i on e d e i Re sponsa b i l i [ ng eg ne r ia. I I C apo C o m messa, a cq u is i t i e r i esa m in at i i d at i d i i npu t p I an l f ica l a sequ e nza de l le s i ngo l e a t t iv i t& n ecessa r le a l i a re a l i zzaz i one d e l p roget to co n i l d et tag l io che, i n fu nz ion e de l l a c o m p less i t& d e l l ' a tt iv i t& e d e l l o s tep p rog e tt u a l e ch e s ta afro n tan d o, g l i co ns e n te d i g a ra n t i re i l c o n t ro l l o s u l l ' ava nza me n to de l l a com messa s tes s a e s u l le s upe r io re a i t re m e s i ). La p i an i ficaz lo n e de l le at t iv i t & p o rt a a l ia defi n iz i one d i u n Cronop rogramma reda tto da l l a F u nz ione G e s t i o n e C o m m e s s e. E ' re s p o n s a b i l i t & d e l C a p o C omm e s sa i l p u n t u a l e ag g i o rn am e nto d e l c ro n o p ro g r amm a d e l l e at t i v i t& d i com m ess a c o n i l s uppo rto de l l a Fu nz io n e G es t io n e C ommes se V e r i f i c h e I n o g n i fa s e d e l l a p rog et taz i o n e, l ' em i s s i o n e d i u n d o c um e n to c om p o rta u n e s am e o g g e t t i vo, s is tem a t i co e c r i t i co de l l 'e l ab o ra to a l fi n e d i ass i cu ra re che r i po rt l i requ is i t i e g l i e l e me n t i s pe c i f i c at i i n fa s e c o n t r attu a l e ( e l em e n t l i n e nt r a ta). Rev. 07 de l 0&0LO9 I

7 PR AZ PRO O0 Gestione e controllo della progettazione L e v e fi f i c h e ve n g o n o e f fe t t u a t e s u : a e labo ra t i g rafic i ed a m m i n is t ra t iv i o s t u d i s p e c i a l f s t i c i e d i n d a g i n i ca l co l i d i p ro g e t to a ve r i f ich e e con om i ch e ( co ng ru i t t ra s t i m e d i budg e t / finanz i a m e n to e cos t i ind iv id ua t i co n l a p ro g e t t a z i o n e ) P e r g l l e t a b o ra t i g ra f i c i p ro d o t t i i n te r n am e n te l a v e fi f i e a c om p e rt a u n e s a m e d i t i p o f o rm a l e ( i n co n fo rm i t con l a I O AZ I N G 00 ), u n es a m e d i t l po te cn l c o - g ra fi co e u n e sa m e d i t i p o co ncet tu a l e - p ro g e t t u a l e - d im e n s i o n a l e. P e r g l i e labo ra t i a m m i n is t rat iv i p rodo t t i i n te r n a m en te la ve r i fica co m p o rt a u n es a m e d l t lpo fo rm a le ( co n t ro l l e o rte g ra fi c o, co n t ro l l o d i c om p l et ez z a d e l l ' e l a b o ra t e ) e d u n e s am e s o s ta n zi a l e ( co nt ro l l o d i co n g ru i t& c on a l t ri e l abo ra t i g rafi c i ed a mm i n is t ra t iv i, co n t ro l lo s u i con te nu t l ). La tabe l la ch e s e g ue des cdve le res p o ns a b i l i t e le m oda l i ti con cu t v i ene e ffe t t u a ta l a ve r i f i c a deg l i e l a bo ra t l g rafic i, a m m i n i st rat M e spec i a l i st ic i p ro d ot t i l n t e rn ame n te ed e s te rn am en te con a ffi d ame n t i i n O UTSOU RC I N G : E s ame d i r ip e fo rm a l e D is e g n atore S u b i to d o pe l a de g l i e l ab o ra t i g ra l]ci ( re d a l to re ) red a z J o n e E s eme d i t ip e fo rm a l e d e g l i e labo r a ti a mmi n i s t ra ti vi E s ame d i co n g r u i t e co e re n z a d e g l i e l ab o ra t i amm i n i s t re l ivi E s ame p ro gettua[ el s osta n z ia le e d im e n s i o n a l e d e g l I e l a b o ra t [ g ra fl c i R e d a tto re S u b i to d o pe l a d e ll' e lab o ra te red a z l o n e Cape C omm e s sa D o p e i l con iro l l o d i r ip e fo rmale c h e c k- l i s t d i co n t ro l lo P RO AZ 1 9 " Ch e ck l i s t D i e e g n a tc d " Co n t ro l lo o rtog ra fico e d i completez z a d e l l ' E l a b o rate Ve n g o no v e d flc a II i co n ten u tl d eg l i e Ia b o rati a i s e n s l d e l l a norrn at iva vfge n te e lo re co e re n z a con g l i e l a b o ra t i a t l ua l i Vi e n e veri fica ta l a co e re n za t ra i coa t i s tim a tl n e l b u d g et e I co st i I n d ivj d u a l i co n l a p ro g e t ta z Jo ne ( B e n l, S e rv l z l, La vori e Smalt l m e n t i). L a fi rm a pos ta s u I c a rt lg l lo a l ia v o c e "e s e g u lto" e s u l la c h e ck- l i st d i co n tro l lo La fi rm e poeta s u l ca rt i g I Io a l i a v o ce "ese gu l to" Ve ri fica i n te r n e R e s p o n s ab i l e p r i m a d e l r i es am e Co n t ro l l o g e n e ra l e s u i c o n t e n u t i La fi rm a p c s ta s u l ca d i g l lo t n g eg ne da con 1 1 R U P te c n l c I d e g l l e l a bo rat! a l i a vo ce "a pp rovato" D0 po i l co n trol i o d i Vl en e ve rifl ca to I 1 d spe tto d e i d a tl La t] rm a p o s ta s u! cad t g i io C ape Co m mess a lipo te ni o /g rafic dj prog_eltp, a l ia vote "conlrol la Eo" Ve fl fic a in terne Re s p o n s a b l ] e p ri ma d el Co n t ro l la g e n e r a l e s u i c ont en u ti I ng eg n e da ri e s ame co n I I t e c n l c i d e l l ' e l a b o rate RU P La fi rm a p o s ta s u ] c adi g l i o a l i a vo ce "co n t ro l l ato" e s u l ve ba l e d i v e ri l] ca te cni ca La fi rm a p o s ta s u l ca d ig l io a l i a vo ce " a p p rov a to" N e l cas e d i a no m a l ie v ie n e reda t to da l v e r i fic a t o re u n ve rb a le d i ve r i fi ca ( l a ch ec k l is t co m p i l ata n e l c as e d i e sa m e d i r i pe fo rm a le deg l i e l a be ra t i g rafic i ). Le ve ri f ich e d e i ca l co l i e secu t i v i d e l le e t ru t tu re e d e g l i i m p ia n t i ve ngon o efe t tuate d a l l ' esec u to re s t e s s o c h e p u b u t l l iz z a re u n e i stem a d i c a l c o l o a l t e r n a t i v e o efe tt u a re u n a v e fi fi c a c am p i o n e ; I ' e s i t o d e l l a v e fi fi c a v i e n e re g i s t ra t o m e d i a n t e v e r ba l e ( P R O A Z 1 5 "Ve r b a l i " ). N e l c a s e i n cu i i c a t co l i s i a n o efe t t u a t i d a fo r n l t o re e s t e m o v i e n e fi c h i e s t o, co n I ' af i d am e n t o, c h e i ca l co l i s i a n o ve r i fi c a t i de l l a d i t ta ste s sa p r im a d i t ras m et te rl i. Q u a l o ra l e f i g u re d i RU P e d i Re s p o n s a b l l e I n g eg n e ri a n o n c o i n c i d a n o, t a d o c um e n t a zi o n e s a t& o g g et to d l r l e s am e f i n al e ( p r im a d e l fl e s am e c o n i l Re s p on s a b l l e d e l P r o ce d im e n t o ) d a p a rte d e i Re s p o n s a b i l i I n g eg n e fi a, che d ar ev i d e n z a d e t c e n t ro l l o efe ttu a t o co n ] a p ro p r l a fi rm a s u [ c a rt i g ] i o, a l i a vo ce " a p p ro v a t o ", Rev. 07 de1 06, 07, 09 1

8 PR AZ PRO O0 Gestione e cot tro!lo della progettazlone P r o g e t ta z i o n e f n O U TSO U RC I N G T u t t i g i i e l a b o rat i re d a t t i d a fo rn i t o r i e s te rn i ve n go n o ve r i fi c a t ] d a l s og g e t to a f i d at a r i o p r i m a d e l l a conse gna a l com m i t tente s u l la bas e de i dat i d i i n p u t fe rn i t i in fase d i afidam en to. L ' eviden za d at a d a l l ' a p p os i z i o n e d e l l a fl rm a p o s ta s u l c a rt l g l i o n e l l a p a rte " e s e g u i t o". I I C a p e C om m e s s a, o l t re al i a ve r i f i c a d e l l a fa s e d i c on t ro l l o, p ro vve d e r& a d at te s t a re l a co ng ru i t & t e c n i c a d e g t i e l a b ora t i for n i t i r i s p et t o a l l e "S p e c i f i c h e T e c n i c h e d i c o n t ra t t o" re d l g e n d o } a va l u t a z i o n e d e l fo r n i to re e s o t to s c r ive n d o i l " ce rt i f i c a t e d J p ag am e n t o". i n cas e d i n on co nfo rm i t & i l C a pe C o m me s s a p rowed e a co m un ica re a l fo rn i to re, s u s pec i f i co ve r ba l e d l ve r i ft ca (P RO AZ 1 5 "Ve rba l l " ), l e az i o n i d a i n t ra p re n de re p e r pet e r co ns id e ra re co ng r u o, e pe rtan to l iq u id a te, i l lavo ro. N e l c a s e d i p ro g e t t a z i o n e e s e c u t i v a afi d at a i n t e ram e n te a l l ' e st e rn o, i l r i l a s c i o d e l c e rt i fi c at e d i p ag am e n to s a ra c om u n q u e s u b o rd i n a t e a l l ' e s i t o d e l l a va l i d a zi o n e e ffet t u at a a i s e n s i d e l l ' a rt. 4 7 d e l D P R 5 5 4/9 9 e s u c c e s s i ve m o d i f i c h e e d i n t eg ra z i o n L Pe r l a ve r ifica d r s tud i ed i n d ag i n l s pec ia l is t i c h e, pe r l e q u a l i i nte rnam en te n o n vi s i a no ad eg uat e co m p e t e n z e, i n s e d e d i af i d a m e n t o v e n g o n o : u d efi n i t i e ve ri fi c a t i i re q u i s i t i t h e I I fo r n i to re d eve p os s e d e re p e r p ote r s t ag g l u d l c a r e I ' af i d a m e n t o ; Q d e f i n i te s p ec i fi ch e m o d a l i t& d i c a l c o l o e ve r i f i c a r i c o nd u c l b i l i ( q u a n d o p os s i b i l e ) a s t a n d a rd tecnl ci e pre scrlzl on l l eg isl ative ; o d efi n i te i n m o de c h ia ro le res p on s a b i l i t & i n m e r i te a l ia va l i d i t & e co r re t tezz a de l l ' e l a bo rate. I n q u e st i c a s i 6 re s p o n s a bi l i t d e l C a p e C omm e s s a ve r i f l c a re s e g l i e l a b o ra t i p ro d ott i s o n o c o e re n t i c o n q u a n t o r i ch i e st o e c o n g l i a l t ri e l a b o r a t i d l p ro g e tt o. L ' em i s s i o n e d e l c e rt ifi c ate d i p ag am e n to d a l u i s ot to s c r i t to atte s t a l ' e s i t o p o s i t i ve d i t a l e ve r i f i c a. I n c a s e d i n o n c o n fo rm i t & I I C a p e C omm e s s a prow e d e a com u n i c a r e a l fo r n i t o re l e a zi o n i d a i n t ra pr e n d e re p e r p e te r co n s i d e ra re co ng r uo, e pe rt a nt o l iqu ida re, i l l avo ro R i e s a m e d e l l e fa s i d i p ro g e t t a z i e n e S e c o n d o q u a nt o pi a n i fi ca to, i n c e r ri s p o n d e n z a d e l l e dife re n t t fa s t d e l l s p ro g et t a z i o n e ( pre l im i n a re, d e f i n i t iv a e d e s e c u t i v a ) i c u t co n t e n ut i s o n e d i s c i p l i n at i d a g l i : Q a rt. t 8-24 o a rt Q a rt pe r l a fase p re l i m ina re p e r l a fas e d e f i n i t i ve p e r la fase e secu t ivo d e l D P R 5 5 4/9 9 i n d i c a t i i n t a b e l l a, ve n g o n o e s e g u i t i d e i r i e s a m l. I I R ies am e v iene effe t tu ato da l C a p e C om mes sa i n co l l a b o raz ion e con le r i s o rs e appa rte n e n t i a ] " Te am d i P ro g e t t a z i o n e ", e d e ve n t u a l m e n t e c o n a l t ro p e rs o n a l e s p e c i a l i s t i c o i n t e r n e o e s te r n o (te rz i ), ch e h a p a rt e c i p at o a l l e fas i d i p rog et ta zi o n e og g e tto d i ri e s am e. T a l e a t t i v i t vo l ta a d a c ce rt a re q u a n t o p rev i s to d a t l ' a rt. 4 6 e 4 7 d e l D P R /9 9 e d i n o l t r e h a I o s c o p e d i : u v e r i fi c a re i l g ra d e d i r i s p o n d e n za d e i p ro g e t t i ag l l o b l e t t i v [ p re f i s s a t i e r i s o lve re e ve n t u a l i p ro b l em at i c h e em e r s e d u r a nt e I ' i te r d i pro g e tt a zi o n e u ve r i fic a re i l ri s pe tto d e i re q u l s l t l con t ra ttu a l i u ve r l f i ca re l a co e renz a d e i co st i d i i nvest i men to con i l b u d get de l l a com mes sa u ana l izz. a re g l i sco s tam en t i r is pe t to a l i a p ia n ifi caz i on e d i com me ssa u A cce rt a re i l r i sp et to de l l a no rm a t iva v ige n te G l i es i t i d e l r i es am i v e ng o n o re g i st ra t l s u a p p o si t e v e r b a l e d i r i e s am e ( PRO AZ t 5 ) e c e n s e rvat i d a l C a p e C omm e s s a n e l " F a s c i c o [ o d i C omm e s s a ". Rov. 07 d e ,09 ]

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m

Ca ta l o go dei pro d o t t i. Spl i n e I m pla n t Syste m Per ul teriori info r ma zioni sui nostri Prodotti, sui nostri pro g rammi pro fessi o nali e sul n ost ro p ro g ra m ma di Co n t i n u i ng Ed u cation, co n ta t ta te ci : Zimmer De n tal I tal y

Dettagli

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni

VBA. Il Visual Basic for Application. Funz ioni VBA Il Visual Basic for Application Le funz ioni Le procedure Funz ioni µ E pos s ibile (e cons igliato) s comporre un problema i n sotto- problemi e combinar e poi assieme le s oluz i oni per ottenere

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie C o rs o d i L a u re a in In fe rm ie ris tic a Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia PROG E T T O DI AP P RE N DIME N T O IN AMB

Dettagli

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI

Dettagli

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l.

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. t " : SULUPPO PER VIA GRAFICA n mpionamento del segnale analogico x(t) produce una sequenza xsgts) il cui spettro nel dominio della frequ enza è periodico, sicché

Dettagli

IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA

IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA COMMISSIONE NAZIONALE PER LA PARITÀ E LE PARI OPPORTUNITÀ TRA UOMO E DONNA IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L INFORM AZIONE E L EDITORIA COMMISSIONE

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q

PROCEDURA OPERATIVA PO 7. 3 G estione del progetto Formativo C o p i a n C o n s e g n a t a / u p lo a d A : C N C q Pag. 1/7 Indice 1.Scopo e campo di applicazione... 2 2.Responsabilità... 2 3. Modalità operative... 2 3.1 Pianificazione della progettazione e dello sviluppo... 2 3.2 Elementi in ingresso alla progettazione

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE

Sportello Unico Immigrazione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE Sportello Unico Immigraione NORMATI VA I N MATERI A DI I MMI GRAZI ONE 38172&(175$/('(//$/(**(%266,),1,( &+(1(66812 675$1,(5262**,251,,1,7$/,$6(1=$815(*2/$5( &2175$772',/$9252('81$//2**,2$'(*8$72 '/JV1

Dettagli

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39)

REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE n.806 del 01/07/2014 REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI FOGGIA (Istituita con L.R. 28/12/2006, n. 39) DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n.806 del 01/07/2014 Proposta

Dettagli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli IL PIANETA TERRA IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli all a r e a su. EQUATORE: piano perpendic lare all i rotazione,

Dettagli

LaProvi n c i a. Tu r i s m o. un Duemila da ricord a re. In questo numero: La Nigeria invita Rimini a investire

LaProvi n c i a. Tu r i s m o. un Duemila da ricord a re. In questo numero: La Nigeria invita Rimini a investire LaProvi n c i a n. 6 marzo 2001 In questo numero: pag. 3 pag. 3 pag. 7 P resentata l indagine sulla sicure z z a Nasce il Parco economico della Va l c o n c a La mappa provinciale dell elettromagnetismo

Dettagli

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/stampa/serie_generale/originario Pagina 1 di 8 LEGGE 3 luglio 2014, n. 99 Ratifica ed esecuzione dell'accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo degli Stati Uniti d'america sul rafforzamento della cooperazione nella

Dettagli

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15

PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 PIANO ANNUALE A.S.2014/15 agg. 5/9/2014 1 lunedì collegio docenti 8.15 10.15 adempimenti di inizio anno 15 lunedì C.di C. 3AG 13.30 14.15 programmazione - visite studio - varie solo docenti 15 lunedì C.di

Dettagli

Letture progressive per la prima

Letture progressive per la prima Letture progressive per la prima Alunno/a ------------ Classe --- ORDINE DI PRESENTAZIONE DELLE LETTERE O I A U - E M R S L F P T - N B V - Z D CA CO CU Q CE CI GA GO GU GE GI H CHE CHI GHE GHI SCHE SCHI

Dettagli

机 构 代 表 团 和 经 贸 代 表 团 出 访

机 构 代 表 团 和 经 贸 代 表 团 出 访 STU D IO BO C CI & PAR T NE R S M I SS I ON E I S T IT U ZI O NA LE E D E CO N OM IC A DI SI ST E MA IN CI N A - SH A NG HA I E NAN C HI N O 01 / 06 / 20 1 0 06 / 0 6/ 2 01 0 ST T UDIO B OCCI & PART NE

Dettagli

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO modulo & componenti ANNO 1 - LIVELLO 4 - YEAR 1BSc Scienze di base/mediche 1A: BIOSCIENZE Codice OS401 BAS1A-BIO Ore lezione, tirocinio, ricerca Ore di apprendimento Crediti UK 164 300 30 15 Crediti ECTS

Dettagli

O la, o che bon eccho! (The Echo Song)

O la, o che bon eccho! (The Echo Song) la che bn ecch! (The Ech ng) ATB Duble Chir a cappella rland di Lass (1532-1596) CANT (pran I) 2 ALT (Alt II) 2 TENRE (Tenr II) BA (Bass I) % E %E % E E 1 la la la la che bun che bun che bun che bun ec

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012

Monitoraggio quantitativo della risorsa idrica superficiale Anno 2012 Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale Politiche mbientali, nergia e Cambiamenti Climatici Settore Servizio Idrologico Regionale Centro Funzionale della Regione Toscana M Monitoraggio quantitativo

Dettagli

Genova, 26 febbraio 2014. Commissione di Garanzia - Roma. Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma. Prefetto di Genova

Genova, 26 febbraio 2014. Commissione di Garanzia - Roma. Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma. Prefetto di Genova CG t FY-#tsL ry F[OERAZt0NEtfÀilAr{ATRASP0fii' Wrh-rsFoRîr Genova, 26 febbraio 2014 Commissione di Garanzia - Roma Osservatorio sui conflitti sindacali - Roma Prefetto di Genova Direzione ATP EsercizioSr!

Dettagli

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione

A S S O C I A Z I O N E - A S S O C I AT I O N - ONLUS. P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia. Consiglio di Amministrazione P R E S I D E N T E Associazione La Nostra Famiglia Consiglio di Amministrazione D i re t t o re Generale SEZIONE DI RICERCA ISTITUTO SCIENTIFICO E. MEDEA RESEARCH SECTION E.MEDEA Comitato Etico P residente

Dettagli

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 352*(77$=,21(','$77,&$ 3UHVHQWD]LRQH: Consolidiamo la conoscenza dei numeri naturali, decimali e interi relativi, dei procedimenti

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

Allegato 'l. (denominazione sede d6lla scuola)

Allegato 'l. (denominazione sede d6lla scuola) Allegato 'l (denominazione sede d6lla scuola) 1ll veabale deve essere redatlo in UNICO originale, che dovra ess rc depos ato paesso la segreteria dell'istituzbne scolastica. Una copia detto stesso, tramite

Dettagli

$UW 5(*2/$0(172 (',/,=,2 ±,QWHUYHQWL GL ULVWUXWWXUD]LRQH XUEDQLVWLFD H QXRYD

$UW 5(*2/$0(172 (',/,=,2 ±,QWHUYHQWL GL ULVWUXWWXUD]LRQH XUEDQLVWLFD H QXRYD &2081(',&$625$7(6(03,21( 3URYLQFLDGL9DUHVH $UW5(*2/$0(172(',/,=,2±,QWHUYHQWLGLULVWUXWWXUD]LRQHHGLOL]LD La domanda di Permesso di Costruire dev essere corredata dai seguenti documenti in duplice copia:

Dettagli

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA

PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA PERICOLI DERIVANTI DALLA CORRENTE ELETTRICA CONTATTI DIRETTI contatti con elementi attivi dell impianto elettrico che normalmente sono in tensione CONTATTI INDIRETTI contatti con masse che possono trovarsi

Dettagli

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco

Va, pensiero Chorus of Hebrew Slaves from Verdi s Nabucco a, pensiero Chorus of Hebre Slaves from erdi s Nabuo a, pensiero, sull ali dorate; a, ti posa sui livi, sui olli, Ove olezzano tepide e molli L aure doli del suolo natal! Del Giordano le rive saluta, Di

Dettagli

C O M U N E.Di FO R M TA

C O M U N E.Di FO R M TA C O M U N E.Di FO R M TA P r o v in c ia di L a t in a SETTO RE : POLIZIA LOCALE E SERVIZI SOCIALI SERVIZIO : UFFICIO SCUOLA e d i r i t t o a l l o s t u d i o 1 2 FEB. 2015 N. 3 o D e t e r m in a z

Dettagli

la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u-

la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u- La crescente import a n z a dei beni immateriali nei mercati finanziari di Marc Luyckx Ghisi Idee per l Europa la logica interna dell economia della conoscenza differisce da quella dell i n d u- stria

Dettagli

CODICI ALLARME CALDAIA HERMANN EURA

CODICI ALLARME CALDAIA HERMANN EURA CODICI ALLARME CALDAIA HERMANN EURA Quali sono le anomalie che possono riguardare la caldaia Hermann Eura e i codici di allarme che identificano i guasti. Un'utile guida per risalire ai guasti tecnici

Dettagli

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD 68//(3,67('(,%5,*$17, /,7,1(5$5,2ƒSHUFRUVR L it iner ar io descr it t o è uno dei t ant i possibili che at t r aver sano il 0RQWH 9XOWXUH, e r isult a par t icolar ment e int er essant e per ché consent

Dettagli

Project Management PROJECT MANAGEMENT Change Formazione

Project Management PROJECT MANAGEMENT Change Formazione PROJECT MANAGEMENT Change Formazione 1 INTRODUZIONE 3 Le fasi del Project Management 3 Fattori critici di insuccesso 4 Fattori critici di successo 4 LA PIANIFICAZIONE DEL PROGETTO 5 LA PROGRAMMAZIONE DEL

Dettagli

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione RELAZIONI E FUNZIONI Relzioni inrie Dti ue insiemi non vuoti e (he possono eventulmente oiniere), si ie relzione tr e un qulsisi legge he ssoi elementi elementi. L insieme A è etto insieme i prtenz. L

Dettagli

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren.

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren. Cari lettori Oggi della pulizia del nostro paese vi voglio parlare, che per come funziona, troppo cara ce la fanno pagare. Pe quanda solt co senec ne fasce pagà de rummat, Putignan er a iess nu paes, splendente

Dettagli

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG Piazza Toselli n. 1-96010 Buccheri (SR) Tel. 0931880359 - Fax 0931880559 DETERMINA DEL CAPO AREA AFFARI GENERATI DETERMINAN,/UóDEL Z>,n zorrr Reg. Gen. Oggetto: Liquidazione fatîure a ll'associazio ne

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA

ARCHITETTI JUNIOR PROVA PRATICA ARCHTETT JUNOR PROVA PRATCA TEMA 1 Stesura grafica di una planimetria catastale Avete ricevuto via fax, da un vostro cliente, la planimetria catastale allegata, riguardante una unità immobiliare residenziale.

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I.

6 fl. . di non aver subito condanne penali;. di assicurare la propria presènza a tutti gli incontri collegati alla realizzazione del P.I. FOn,l Éù.TTBUTTURQLI \àd, ia) EUROPEI 2047-2015.ÙMPETENZÉ PER LO SVILUPP (r e, - r{btenll P B L' APPNEN IMENTO {FC ) l-c.'sawétvlllll" ISTITUTO COMPRENSIVO "G. SAIVEMIM" 74122 TARANTO. VIA GREGORIO VII,

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander Gorg Fdc Hndl GIULIO CESARE 1724 Rduction From th Dutsch Händlgsllschft Etion Etd by Fdc Chrysndr Copyght 2001-2008 Nis Scux. Licnsd undr th Ctiv Commons Attbution 3.0 Licns 2 3 INDICE 0-1 OUVERTURE 5

Dettagli

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci JOH EBTI BCH Invnzon a u voc BWV 772 7 cura Lug Catal trascrzon ttuata con UP htt//ckngmuscarchvorg/ c 200 Lug Catal (lucatal@ntrrt) Ths ag s ntntonally lt ut urchtg nltung Wormt nn Lbhabrn s Clavrs, bsonrs

Dettagli

Procedure di modellazione di capannoni industriali prefabbricati esistenti

Procedure di modellazione di capannoni industriali prefabbricati esistenti Procedure di modellazione di capannoni industriali prefabbricati esistenti Flavio Tartero, Libero Professionista Davide Bellotti, EUCENTRE Roberto Nascimbene, EUCENTRE SOMMARIO Nel presente lavoro vengono

Dettagli

Armonizzazione della documentazione. Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici

Armonizzazione della documentazione. Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici ACCREDIA L ente italiano di accreditamento Armonizzazione della documentazione dei Dipartimenti ACCREDIA Stato transizione dei documenti SIT ACCREDIA Ruolo dei documenti tecnici Adelina Leka - Funzionario

Dettagli

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento

I Regione. ASL Lecco. Lombardia. DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013. Finanziamento Finanziamento I Regione Lombardia ASL Lecco DELIBERAZIONE N. 145 flfj 27 MARZO 2013 OGGETTO: DIPARTIMENTo DI PREVENZIONE VETERINARIA dei progetti concernenti l attuazione delle azioni programmate dalla

Dettagli

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. "-ì"* f &" '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. -ì* f & '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0 -r#s*ts*^ "-ì"* f &" '& fk **rr?r--w UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FALERMO Fr\COLTA' DI ECONOMIA Cotrltre.ro rlerrorale Sulla base dei verbali redatti dalla (lornmissione del Seggio elettorale presieduta dalla

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

C T. I ORIGINALE] 9249/15. AG x elettlvllliicnte. REPUBBLICA ITALIANA Ogi!J4ltto. BR X in proprio c nel1ft. procura speci al e in calce al ricorso;

C T. I ORIGINALE] 9249/15. AG x elettlvllliicnte. REPUBBLICA ITALIANA Ogi!J4ltto. BR X in proprio c nel1ft. procura speci al e in calce al ricorso; r 9249/15 I ORIGINALE] REPUBBLICA ITALIANA Ogi!J4ltto C T. IN NaG: DEL POPOLO ITALIANO LA CO RTE SUPREMA DI CASSAZIONE COr.lpOSU daql1 I 11. lid Siqq.ri M.aq lst.n t.1.: Cott. G!OVANNI BATT I STA PETTr

Dettagli

La Regione Piemonte e la politica europea: gli indirizzi locali per il rispetto delle direttive comunitarie

La Regione Piemonte e la politica europea: gli indirizzi locali per il rispetto delle direttive comunitarie Il trattamento della frazione organica dei rifiuti urbani: sfide locali e globali - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - La Regione Piemonte e la politica europea:

Dettagli

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile Comune di Prato Leventina - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile 1 Marzo 2004 Incarico del Municipio di Prato-Leventina per la valutazione dell efficienza funzionale

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12

Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Esercizio 1 Il 24 10 Ne (T 1/2 =3.38 min) decade β - in 24 11 Na (T 1/2 =15 h), che a sua volta decade β - in 24 12 Mg. Dire quali livelli sono raggiungibili dal decadimento beta e indicare lo schema di

Dettagli

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE

SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE Allegato B SERVIZI A DOMANDA INDIVIDUALE DISCIPLINA GENERALE TARIFFARIO PER L'UTILIZZO DEGLI SPAZI E DELLE STRUTTURE DEL SETTORE CULTURA in VIGORE dal 01 gennaio 2013 DISCIPLINA GENERALE DISPOSIZIONI PARTICOLARI

Dettagli

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1,

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1, NUMERI QUANTICI Le autofuzioi soo caratterizzate da tre parametri chiamati NUMERI QUANTICI e soo completamete defiite dai loro valori: : umero quatico pricipale l : umero quatico secodario m : umero quatico

Dettagli

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Scheda n. 7 AMBITO DI RIQUALIFICAZIONE A 2 A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Residenziale a blocco Superficie

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

VITO PERBONI. "Formazione Formatorí

VITO PERBONI. Formazione Formatorí {BC CONSULTING FORI,IAZIOÀlE E COACHING Specìel isti del mondo,{ssicuretivo ATTESTATO DI FORMAZIONE ABC CONSULTING FORT4AZTONT E CoAcHING rilascia a VITO PERBONI il presente attestato comprovante il conseguimento

Dettagli

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA 1 esercizi in corrente continua completamente svolti ESERCIZI DI ELETTROTECNICA IN CORRENTE CONTINUA ( completamente svolti ) a cura del Prof. Michele ZIMOTTI 1 2 esercizi in corrente continua completamente

Dettagli

eurosoluzioni2000@pec.it

eurosoluzioni2000@pec.it SEDE LEGALE SEDE OPERATIVA Corso Sicilia n. 111 Catania Via Enrico Pantano n. 57 Catania P.IVA 03540850876 TELEFONO +39 095 2863157 FAX +39 095 8361459 EMAIL eurosoluzioni@eurosoluzioni.it project@eurosoluzioni.it

Dettagli

METALMECCANICO ARTIGIANATO DIVISORE ORARIO 173 MESE 09.2012

METALMECCANICO ARTIGIANATO DIVISORE ORARIO 173 MESE 09.2012 CONTRATTO METALMECCANICO ARTIGIANATO DIVISORE ORARIO 173 MESE 09.2012 IMPIEGATI OPERAI LIV. QUALIFICA RETRIBUZIONE INDENNITA' TOTALE TOTALE mensile mensile TABELLARE INT. PROV. MESE ORA orario 01.01.02

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. TRECESM MENSLT' RRETRT NNO RRETRT PER NN RECUPER PER RTR mporto Totale ECONOMC CORRENTE PRECEDENT SSENZE ECC. NZNT' N Mesi

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana

Dante Alighieri. Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana Dante Alighieri Dal Codice Riccardiano 1040 Firenze, Biblioteca Riccardiana 1 Biografia di: Dante Alighieri Nacque a Firenze nel 1265 da una famiglia della piccola nobiltà fiorentina e la sua vita fu profondamente

Dettagli

ENCICLOPEDIA ITALIANA

ENCICLOPEDIA ITALIANA ENCICLOPEDIA ITALIANA DI SCIENZE, LETTERE ED ARTI PVBBLICATA SO~rTO LALTO PATRONATO DI S M IL RE DITALIA ISTITVTO GIOVANNI TRECCANI MCMXXXI - IX ICf) { Il ~ ~ CRISI - CRISI ECONOMICHE ~ ch e sign ifica

Dettagli

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti.

Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. Capitolo 4 Protezione dai contatti indiretti. La protezione contro i contatti indiretti consiste nel prendere le misure intese a proteggere le persone contro i pericoli risultanti dal contatto con parti

Dettagli

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME 10216 Parte 1 - TR2 Non 3059-1:87 Acciaio al Carbonio 3601:87 Acciaio al Carbonio 1629:84 1630 49-111:78 (p Usi Generali Temperatura Ambiente

Dettagli

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i.

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. Nomi con plurale particolare Gruppo in -a Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. poeta (m) poeti problema (m) problemi programma (m) programmi I nomi in -ista sono maschili e femminili.

Dettagli

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO

SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO SPETTRO DI RISPOSTA ELASTICO SPETTRO DI PROGETTO 1 (Ridis. con modifiche da M. De Stefano, 2009) 2 3 Concetto di duttilità 4 5 6 7 E necessario avere i valori di q dallo strutturista ( ma anche qo). Per

Dettagli

Sem inario di studio organizzato dall AI MMF- Zona Nord. Castiglione delle Stiviere, 22 e 23 m aggio 2004

Sem inario di studio organizzato dall AI MMF- Zona Nord. Castiglione delle Stiviere, 22 e 23 m aggio 2004 Sem inario di studio organizzato dall AI MMF- Zona Nord 5LOHYD]LRQHHFRQIURQWRVXOOHSUDVVLGHJOL8IILFLJLXGL]LDULLQUHOD]LRQH DGDOFXQLQRGLFULWLFLGHOGLULWWRHGHOODSURFHGXUDFLYLOHPLQRULOH Castiglione delle Stiviere,

Dettagli

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE 1. Esercizi Esercizio 1. Dati i punti A(1, 0, 1) e B(, 1, 1) trovare (1) la loro distanza; () il punto medio del segmento AB; (3) la retta AB sia in forma parametrica,

Dettagli

1. Integrazione di funzioni razionali fratte

1. Integrazione di funzioni razionali fratte . Integazone d fnzon azonal fatte P S songa d vole calcolae n ntegale del to: d Q ove P e Q sono olno nell ndetenata d gado assegnato. Sonao ce: P a n n a n n a a Q b b b b oleent s etod d ntegazone I

Dettagli

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI STANDARD DI COMPOZIONE INDIRIZZI EDIZIONE APRILE 2009 La corretta scrittura dell indirizzo da apporre sugli oggetti postali contribuisce a garantire un recapito rapido e sicuro. Per le aziende l indirizzo

Dettagli

CONTRATTO di prestazione di servizi

CONTRATTO di prestazione di servizi CONTRATTO di prestazione di servizi tra CLENEAR S ROSY di Nappi Maria Rosaria con sede in Via Moncenisio, 27-20031 Cesano Maderno (MI) E Nome Cognome. luogo e data di nascita residenza o domicilio.. codice

Dettagli

TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312. Polg

TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312. Polg TAV. 393 - MOLT I PL I CATORE T 312 Polg 'Tay. 393 11 97 I T 312 con pto passante Sax 1600-1800-2100 - Tex 2300-2700 - Nico Pos. Codice Denominazione 1 0.312.3001.00 albero passante 2 07.0.069 paraolio

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile INDUCTIVE COMPONENTS I 0 I 0 IBK ELETTROMAGNETI IBK Elettomneti e l utomzione flessibile Ctloo eli elettomneti IBK e l zionmento ei sistemi oscillnti Eizione Mio 2004 www.eoitli.it/ootti/feee.tml Elettomneti

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

PROGRAMMA DI RlQUALIFICAZIONE URBANA E SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRlTORlO PRUSST CALIDONE. COLLEGIa DI VIGILANZA P.R.U.S.S.T.

PROGRAMMA DI RlQUALIFICAZIONE URBANA E SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TERRlTORlO PRUSST CALIDONE. COLLEGIa DI VIGILANZA P.R.U.S.S.T. PRUSST "CALDONE" Programma di Riqualificazione Urbana e Sviluppo So sren i bi le del Terr it o r i o Collegio d i Vigilanza Via Traianc.tc- 821 ne-benevento. Tel.:0824/21549 Fax:0824/25432 Email: collegiodivigilanza@virgilio.it

Dettagli

Cristian Secchi Pag. 1

Cristian Secchi Pag. 1 Controlli Digitali Laurea Magistrale in Ingegneria Meccatronica CONTROLLORI PID Tel. 0522 522235 e-mail: secchi.cristian@unimore.it Introduzione regolatore Proorzionale, Integrale, Derivativo PID regolatori

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

"A1" 795 795 - "A2").

A1 795 795 - A2). manuale d'uso LINEA VITA Linee di ancoraggio flessibili orizzontali (EN 795 Classe "C"). Ancoraggi strutturali (EN 795 Classe "A1" - "A2"). Componenti testati e certificati da organismo notificato di certificazione.

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI

MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI Mod. TT 2118 MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI 1/8 TABELLA RIASSUNTIVA DELLE OPERAZIONI A), B) 01 - Immatricolazione ciclomotore

Dettagli

BENESSERE ANIMALE ANNUALITA' 2009 MISURA F - b

BENESSERE ANIMALE ANNUALITA' 2009 MISURA F - b BENESSERE ANIMALE ANNUALITA' 2009 MISURA F - b Schema presentazione La produzione di latte ovino Il costo di produzione del latte ovino: Costi aziendali Costi di sistema Interazione fra prezzo, costi di

Dettagli

Medical devices -------

Medical devices ------- Master in discipline regolatorie Medical devices ------- 1 a edizione Presentazione Il mercato dei dispositivi medici risulta sempre piu complesso e richiede alle aziende che operano nel settore di possedere

Dettagli

ATTI DEL SEMINARIO Semplicità, innovazione e risparmio nella gestione dell assistenza domiciliare: il caso Domiphone (a cura di Accor Services)

ATTI DEL SEMINARIO Semplicità, innovazione e risparmio nella gestione dell assistenza domiciliare: il caso Domiphone (a cura di Accor Services) Sala Toscanini Palazzo delle Stelline Milano 19 aprile ore 10.00 13.00 ATTI DEL SEMINARIO Semplicità, innovazione e risparmio nella gestione dell assistenza domiciliare: il caso Domiphone (a cura di Accor

Dettagli

1 Soggetti obbligati alla presentazione del Modello UNICO Enti non commerciali ed equiparati 7 2 Compilazione del frontespizio 10

1 Soggetti obbligati alla presentazione del Modello UNICO Enti non commerciali ed equiparati 7 2 Compilazione del frontespizio 10 genzia ntrate UNICO Enti non commerciali ed equiparati 2014 Dichiarazione degli enti non commerciali residenti e delle società ed enti non residenti equiparati soggetti all Ires - Periodo d imposta 2013

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO.

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. Provincia di BERGAMO Comune di Arzago d'adda. Provincia di CREMONA Comuni di Agn adello, Pandino, Palazzo Pignano, Monte Cremasco,

Dettagli