Destinations & Tourism

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Destinations & Tourism"

Transcript

1 Destinations & Tourism Rivista di Destination Management e Marketing n.11 / dicembre 2011 comunicazione social marketing destination Web Marketing Promocommercializzazione prodotto strategia promozione formazione management Destination Management Come sarà il 2012 per le destinazioni turistiche? -Gli obiettivi -La promozione senza budget Focus Lo strano caso della scomparsa dell ENIT Il fallimento del sistema turismo italiano Formazione Web I corsi per il web di Four Tourism SEO basic, SEO avanzato e Online Advertising Be Community Manager

2 Four Tourism vi augura... Sommario Four Tourism Srl Corso Ciriè Torino Destination Management - Come sarà il 2012 per le destinazioni turistiche italiane? - Gli obiettivi - La promozione senza budget Focus - Lo strano caso della scomparsa dell ENIT Il fallimento del sistema turismo italiano Formazione Web - SEO basic, SEO avanzato e Online Advertising - Be Community Manager 1

3 Destination Management Come sarà il 2012 per le destinazioni turistiche italiane? Josep Ejarque Budget sempre più ridotti: come fare marketing a basso costo? Alla fine dell'anno è consuetudine fare il consuntivo delle attività svolte così come tracciare le prospettive per l anno a venire. Curiosamente, le previsioni per il mercato turistico internazionale non sono poi così negative: è pur vero che l economia europea è in crisi ma di fatto gli europei non intendono rinunciare alle vacanze. Il trend della domanda in Germania, Regno Unito, Olanda e Francia infatti sembra essere positivo. Come sarà il nostro 2012? La manovra Salva Italia ha assottigliato ancora le già scarse risorse economiche destinate al settore, proseguendo nella stessa direzione delle manovre precedenti che già avevano imposto tagli consistenti. Le destinazioni italiane si troveranno quindi in gravi difficoltà per quanto riguarda la promozione; inoltre, il settore turistico è debole e disorganizzato ma soprattutto non è in grado di affrontare il mercato da solo. Sarà necessario rivedere il modo tradizionale di intendere la promozione: non sarà più possibile effettuare campagne pubblicitarie di massa oppure programmare azioni indifferenziate, in Paesi che non hanno un effettivo potenziale di mercato e una capacità di risposta veloce. Tuttavia, questo non significa che non si dovrà essere attivi, nonostante i tagli dei budget limiteranno ancora le possibilità di azione. La principale difficoltà delle amministrazioni sarà proprio il reperimento di fondi: siamo stati abituati infatti a vivere in un sistema dove la promozione è sempre stata interamente sostenuta da fondi pubblici oppure da enti privati. Tuttavia, oggi, questo modello, tipicamente italiano, ormai non regge più. La promozione e il marketing turistico delle destinazioni e dei territori per il 2012 dovrà quindi trovare altre strade. Il 2012 dovrebbe rappresentare in realtà un'opportunità per le destinazioni per lavorare sodo e per trasformare la propria offerta 2

4 poco strutturata in un offerta di prodottidestinazione. La minor disponibilità di risorse economiche infatti potrebbe essere un occasione per procedere ad una ristrutturazione profonda del sistema turistico e per eliminare i soggetti inutili ed inefficaci. Ma dovrebbe essere anche il momento per ridurre i contributi a pioggia e per favorire la creazione di reti d'aziende e di consorzi, attraverso un processo di fusioni e di accorpamenti. Anche se le risorse sono inferiori, ci sono buone possibilità per fare bene e di più. Sicuramente molti dirigenti e responsabili turistici si stanno interrogando su come organizzare il piano di promozione e marketing per il Di fatto, pensare e realizzare un piano di promozione e marketing con un budget ridotto e in una situazione di crisi economica generale, non è sicuramente facile. Diventa, infatti, ogni volta più complicato spiegare agli operatori che non è possibile fare promozione e pubblicità per mancanza di risorse, soprattutto perché i nostri concorrenti, anche se si trovano nella stessa situazione, vanno avanti, dimostrando ugualmente spirito d iniziativa e mettendo in atto azioni efficaci ed innovative. Prendendo spunto quindi dalla situazione attuale abbiamo riflettuto su quali dovrebbe essere le caratteristiche di un buon piano di promozione e marketing per il 2012: dovrà essere semplice, ottimizzare energie, tempo e risorse per essere ancora più efficiente ed efficace. Gli obiettivi Innanzitutto, è necessario porsi obiettivi chiari e raggiungibili, ed effettuare azioni precise e mirate. È arrivato il momento di abbandonare il vecchio modo di fare promozione, su base annuale. Bisogna avere chiari alcuni concetti. In primis: qual è il nostro obiettivo? Vogliamo che incrementino gli arrivi e le presenze oppure aumentare la conoscenza della destinazione? È importante stabilirlo a priori perché con un budget ridotto, in alcuni casi anche del 30%, non si possono raggiungere tutti gli obiettivi. Per riuscire a raggiungere risultati realmente efficaci, è necessario inoltre mettersi nella pelle del nostro interlocutore, ossia del potenziale turista e capire quale vantaggio avrebbe nello sceglierci. Finora le destinazioni, in particolare in Italia, nelle azioni di marketing, promozione e pubblicità non hanno mai puntato ed enfatizzato il proprio valore aggiunto o l elemento di differenzazione rispetto alle altre destinazioni. Per il 2012, invece, sarà indispensabile farlo: si potrà puntare sulla convenienza oppure sulla qualità o sulla garanzia di vivere un esperienza unica. È fondamentale trasmettere e far percepire al turista la propria personalità ed identità come destinazione. Ma attenzione a non cadere nell errore di puntare tutto sull immagine: non è la stessa cosa! È finita l epoca del marketing turistico di massa, inteso come comunicazione dall alto, unidirezionale: bisogna passare ad un marketing turistico personalizzato, impostato sul dialogo e sull ascolto del cliente. Così come è finita l epoca della prenotazione e della scelta di una destinazione, di cui si aveva poco più di una brochure: oggi, il cliente decide dopo aver guardato e chiesto informazioni dettagliate, il più delle volte attraverso il web. Ed è soprattutto questo l'aspetto fondamentale sia per il risparmio economico sia per l efficacia, ossia pensare ad un marketing che non ha più bisogno di pubblicità massiccia, con risultati misurabili sul GRP (Gross Rating Point), ma di buzz e passaparola. Nell impostare il piano di promozione inoltre sarà necessario tenere conto che, in tempi di profonda crisi, è importante riuscire a trasmettere e comunicare fiducia nel prodotto e nella destinazione. E per riuscirvi bisogna utilizzare il marketing in un ottica strategica e non occasionale. Per quanto riguarda gli strumenti è importante non focalizzare gli sforzi soltanto su un mezzo specifico o su un azione in particolare, facendo per esempio soltanto promozione, oppure esclusivamente fiere o pubblicità ma è importante utilizzare almeno 20 strumenti differenti. Inoltre, non bisogna fissarsi sul budget: infatti non è importante spendere tanto ma spendere bene. Tre sono i fattori principali di cui tenere conto: - Definire: fare poche cose ma bene; - Differenziarsi: scegliere quale tipo di destinazione si vuole essere - Focalizzare: accertarsi che il vantaggio competitivo sia il centro dell attività. 3

5 In tempi di crisi economica, gli enti turistici devono applicare una strategia che tenga conto di quelle che sono le proprie reali potenzialità e che permetta di definire le azioni ed i mercati in base alla propria vision, sfidando le convinzioni e adattandole a proprio vantaggio. Come deve essere quindi una promozione turistica di successo? La risposta è semplice: deve fornire informazioni utili e facilmente reperibili dal potenziale turista, essere visibile sul web, convertire l interesse in prenotazione e fidelizzare. E necessario definire una strategia che tenga conto delle proprie reali potenzialità per individuare azioni e mercati in linea con la propria vision La promozione senza budget Ma quindi come si può fa marketing con pochi soldi? Tradizionalmente le destinazioni si sono sempre concentrate su un marketing di tipo classico, fatto di brochure, fiere, workshop, educational, pubblicità e un pò di web. Invece, quando le risorse sono limitate, è necessario diversificare: vanno bene le brochure, le fiere, sale mission, ma bisogna puntare anche su altri elementi, come l e-marketing, educational press e le PR, i blog trip, la pubblicità multicanale e soprattutto realizzare azioni di cobranding e co-marketing con gli attori della distribuzione online. Le raccomandazioni utili per fare marketing a basso costo sono poche: innanzitutto collaborare con chi ha il mercato in mano, ossia con chi gestisce e canalizza i flussi turistici, realizzare azioni di crossselling e cross-branding; pianificare e soprattutto fare molta attenzione ai risultati. È importante cogliere le opportunità che ci vengono offerte per collaborare con altre aziende, sfruttando la loro aggressività e flessibilità. Ma soprattutto sfruttare il cliente perché parli di noi e diventi un nostro promotore. Per fare un marketing efficace, ormai è necessario essere creativi e allo stesso tempo avere molta sensibilità, ossia capire ed individuare il momento ed il luogo adeguato per agire. Il mercato ama la determinazione, di conseguenza si deve essere energici nel messaggio e nella comunicazione. In primis, è fondamentale focalizzare quello che si vuole comunicare, sviluppare la linea tematica, ossia il prodottodestinazione. In secondo luogo, bisogna scegliere la nicchia, i target e anche le micro nicchie cui rivolgersi, perché questi sono i mercati che reagiscono meglio e più velocemente. In conclusione, è necessario trasmettere la propria identità e personalità ai clienti, specificando quali sono i benefici che otterranno scegliendo la nostra destinazione. È arrivata l'ora di invertire le logiche di promozione e di distribuzione dei budget, diversificando gli investimenti e investendo ugualmente su mercati consolidati, in espansione e su quelli che vengono definiti opportunità. Una giusta distribuzione del budget può essere per esempio 60/30/10. Un buon piano promozionale di una destinazione che dispone di poche risorse può seguire questa logica. La strategia per avere successo Marketing (costante, prima per vendere e anche dopo, nella destinazione) Il Destination Marketing innovativo, efficace e a basso costo necessita di azioni aggressive e ben definite: bisogna essere decisi nella definizione sia del messaggio sia delle azioni, praticando quello che si può definire always be marketing e always be selling. La chiave è pensare come il cliente, mettersi nei suoi panni. Promozione (innovativa, prossima al mercato, completa, interattiva e quantificabile) Distribuzione (strategia multicanale e complementarietà) 4

6 13 semplici tecniche per un marketing di destinazione competitivo e a basso costo. Fiere workshops Come fare marketing con pochi soldi? Social Media Marketing Internet/SEM-SEO Web marketing Brochure, mail newsletter Obiettivo unico: Promozione che stupisca Outdoor Promotion Web attraente e vivo Press: de fare comunicazione a essere comunicazione Marketing non convenzionale:guerrilla e tribal Cosa può fare una Destinazione Turistica (DMO) se non dispone di grandi risorse e non può utilizzare i media tradizionali per promuoversi e per affermarsi sul mercato? La risposta è semplice: segmentare le azioni, organizzare il marketing strutturandolo in modo tale da sfruttare la teoria della lunga coda, ricordandosi che il mercato e i turisti sono organizzati per tribù che condividono stili di consumo, interessi e che si riuniscono dalle piazza virtuali di internet ai club. In questo modo, la comunicazione raggiunge il target al di fuori dei canali comuni, ossia quando il cliente non è prevenuto contro la pubblicità e si trova in uno stato di apertura mentale. Infatti, quando il cliente si trova in un posto che lui stesso sceglie (la piazza) è tranquillo perché vi si reca spontaneamente, è rilassato e quindi disponibile all ascolto. 1. Relazioni pubbliche classiche e digitali Gli articoli dei giornalisti sono più credibili della pubblicità pagata, di conseguenza è importante fare in modo tale che vengano redatti. Dato che si dispone di meno risorse per organizzare educational e fam trip diventa molto importante il lavoro di pubbliche relazioni e di ufficio stampa: una soluzione intelligente è quella di creare storie mirate, con proposte ed idee concrete da proporre direttamente ai giornalisti. E importante non rivolgersi soltanto ai media cartacei o alla TV perché oggi sono molto importanti anche i mezzi online, come per esempio i portali di viaggi o travel. Non bisogna poi dimenticare i blog di viaggi e i blogger, che oggi rappresentano uno strumento particolarmente efficace. 2. Definire la USP, ossia la Unique Selling Proposition Basta con i payoff e gli slogan pubblicitari! Bisogna definire la USP (Unique Selling Proposition), ossia la proposta di destinazione, che deve essere elaborata sul vantaggio competitivo e deve evidenziare una caratteristica ben precisa. Sicuramente per le destinazioni definire una sola USP non basta, soprattutto se si hanno diversi prodotti o micro destinazioni. In questo caso, possono coesistere diverse USP, in base al prodotto e alle facilitazioni che si offrono. Da non dimenticare che ogni target, in questo caso, ha bisogno di un approccio particolare e di un marketing differente. 3. Aggiungere valore alla comunicazione La differenziazione è alla base del valore della comunicazione e del marketing: ciò che conta è che ciò venga percepito dal potenziale turista. 4. Pubblicità adeguata ed economica Fare pubblicità su media regionali, locali e specializzati, che sono sia più economici sia più efficaci risulta essere una soluzione molto efficace. In particolare, se si ha un prodotto specializzato, esistono diversi media in linea con il target di interesse. È molto importante fare sempre riferimento alla USP e alle fotografie. Bene puntare sulla pubblicità sulla carta stampata ma non bisogna dimenticare la pubblicità online, in quanto oggi ben il 60% dei turisti europei cerca informazione su internet. 5. Sito web di destinazione promo commerciale Oggi, è necessario avere un sito efficace ed efficiente, tenendo conto che è fondamentale convertire l interesse degli utenti in prenotazioni. I siti di destinazione oggi non devono essere soltanto una vetrina ma devono promuovere proposte concrete, rispondere tempestivamente alle richieste d informazione degli utenti ed includere aspetti del 5

7 social network. Per questo risulta molto efficace inserire nel sito i commenti di altri clienti (User Generated Content), in quanto godono di una maggiore credibilità e legittimazione. appoggiarsi a loro per realizzare azioni promozionali oppure per inserire anche pagando se necessario - nelle loro pubblicazioni e nei loro siti prodotti e proposte concrete. 8. E-marketing per destinazioni Per effettuare un e-marketing efficace è necessario innanzitutto avere alle spalle un sito ben strutturato e soprattutto ben posizionato, grazie a semplici quanto fondamentali tecniche di SEO (Search Engine Optimisation) e acquisizione di parole chiave. Le parole chiave devono essere individuate sulla base del pensiero del cliente, sui suoi criteri di ricerca e non sui nostri. La funzione primaria di un sito di destinazione è quella di convertire l interesse in prenotazioni, sfruttando i maggiori internet provider (AOL, Yahoo, google,..), partecipando a community, associazioni e ad online forum. Quando si effettuano questo tipo di azioni bisogna prestare particolare attenzione a come e a cosa si comunica: è importante esprimere opinioni legate al gruppo, senza avere un attaggiamento marcatamente commerciale. È utile anche scrivere newsletter, articoli e commenti, in modo tale da aumentare la propria visibilità e riconoscibilità. 6. Fiere e workshop È consigliabile partecipare a fiere e workshop ma con misura e sulla base di precise scelte strategiche. Questi strumenti sono ancora utili, anche se sicuramente sono meno incisivi di quanto non lo fossero un tempo: è quindi meglio privilegiare le fiere B2B, dove ci sono gli operatori ed effettuare invece presentazioni e workshop in destinazione. 7. Crosselling e collaborazione È necessario creare il prodotto-destinazione e costruire offerte a partire dalle proposte concrete degli operatori che devono essere originali al fine di stimolare il cliente/turista a prenotare. Pacchettizzare non significa infatti soltanto fare pacchetti turistici ma anche creare proposte per fare shopping, sport, cucina, insomma per fare qualsiasi attività che possa divertire il cliente e fargli vivere un esperienza unica sul territorio. In questo senso, può essere molto utile realizzare collaborazioni sia con altre destinazioni sia con aziende turistiche e non, in modo tale da 9. Customer Mailing List Una customer mailing list è oggi uno strumento importantissimo, in quanto rappresenta il mezzo attraveso cui stabilire un contatto con i propri clienti, acquisiti e potenziali. È ovviamente fondamentale che sia aggiornata. È buona prassi inoltre per sfruttarla al meglio inviare solo informazioni utili e ripartire in modo preciso il tempo dedicato per effettuare azioni di marketing dedicare circa il 10% del tempo per effettuare azioni di marketing rivolte al mercato allargato, il 30% dedicarlo invece all universo che risponde al proprio target e il restante 60% investirlo per contattare i clienti già acquisiti. Il mercato oggi vuole le relazioni: ed è per quello che è così importante ascoltare i turisti, seguirli e coccolarli. Bisogna però essere consapevoli che non tutti i clienti sono uguali e, quindi, non tutti sono redditizi in modo uguale: 80% del profitto generalmente si ottiente con il 20% dei clienti. È necessario esaminare la lista dei clienti e classificarli per realizzare del marketing veramente efficace e che porti risultati concreti. 6

8 10. marketing Cos è l marketing? È l utilizzo delle come strumento per la realizzazione di azioni di marketing diretto con lo scopo di inviare messaggi promozionali e pubblicitari. L è in realtà un tipo di comunicazione interpersonale intima, in quanto arriva direttamente alla casella di posta elettronica del cliente e proprio per questo gli conferisce una grande forza ed efficacia. Per lo stesso motivo però è necessario che sia gestita in modo molto accurato. Le potenzialità delle come strumento di marketing è impressionante, ma fare un buon marketing non è semplice. Secondo i dati di Jupiter Research, solo il 15% di chi riceve una mail la legge integralmente. Il 50% inizia ma non riesce ad arrivare alla fine. Non si può pensare che una promozionale sia uguale a una qualsiasi mail, anzi va costruita e ragionata con cura, se si vogliono raggiungere risultati soddisfacenti. 11. Pubblicità alternativa È importante attivare il passaparola, ossia il world of mouth, in modo tale che si parli della destinazione: regalare soggiorni, fare viral marketing, utilizzare network, blog. Insomma, impiegare tutti gli strumenti e i canali disponibili per fare parlare di sé. È importante anche coltivare contatti di publicity, ossia mantenere rapporti con i media e stabilire accordi con le associazioni dei giornalisti. In realtà, però sono proprio i turisti stessi i migliori venditori, quindi è utile sollecitare le loro testimonianze che risultano molto più efficaci ed incisive. In quest ottica, è anche utile produrre materiale di comunicazione con dichiarazioni di clienti soddisfatti e non più le solite brochure generaliste ed informative. passaparola. Si basano sul concetto del viral marketing: ogni azione deve trasformarsi in qualcosa di memorabile, in modo tale che poi venga raccontata, e possibilmente anche ripresa dai media. Ad esempio, si possono effettuare azioni on the road, ossia posizionare elementi sorprendenti o inusuali nelle piazze, nelle strade o in luoghi pubblici (per esempio, mettere sdraio e ombrelloni in mezzo alla città; trasformare uffici postali e fermate dell autobus in alberghi, spiagge o foreste). Un altra soluzione interessante è lo stickering, ossia tappezzare le vie di una città di adesivi con il messaggio o con il marchio della destinazione. E necessario disporre di una grande quantità di adesivi per sviluppare azioni significative. 13. Social media Marketing I mezzi di comunicazione web e social sono la piattaforma più efficace per la competitività tra destinazioni e servizi turistici perché permettono di raccontare la propria storia. Per fare social media marketing turistico è necessario attingere a poche e semplici regole: ascoltare; partecipare; abbandonare l autoreferenzialità; accettare le critiche e convertirle in suggerimenti strategici; incoraggiare gli utenti a parlare della destinazione. 12. Guerrilla marketing Il guerrilla marketing non cerca di colpire la massa ma la somma di singoli individui, invertendo il classico meccanismo della notorietà. Molti individui ricevono il messaggio, che proprio per le sue caratteristiche e per le modalità in cui viene trasmesso genera notorietà. Le azioni del guerrilla marketing provocano sorpresa, stupore e fanno si che la gente ne parli, innescando il famoso 7

9 Focus Lo strano caso della scomparsa dell'enit Il fallimento del sistema turismo italiano Josep Ejarque Gli allarmi nel settore turistico sono subito scattati quando nella manovra Salva Italia proposta dal Governo Monti sembrava che l'enit, l'agenzia che ha il compito di promuovere turisticamente l Italia, sarebbe sparita per lasciare posto ad un nuovo soggetto che sarebbe dovuto nascere dalla fusione con l'ice, anch essa rivisitata nelle sue funzioni e competenze. Onestamente non è questa la sede per valutare l'efficacia e l'efficienza dell Enit soprattutto perché efficacia ed efficienza sono termini relativi quando si parla di Amministrazione. L'ENIT, in realtà, già da troppo tempo, si trovava in letargo. Il lungo commissariamento non ne aveva sicuramente favorito il rilancio, come neanche i tagli di budget. Purtroppo molti hanno spesso considerato l'enit un carrozzone, altri lo hanno criticato ma alla fine tutti lo hanno sempre usato. Con i suoi difetti e i suoi pregi, in ogni caso, l ENIT ha fatto la sua strada. Questa affermazione non vuole assolutamente essere una critica né alla struttura né alle persone che vi lavorano. Tutti noi conosciamo i responsabili delle delegazioni, il personale della sede e degli uffici all estero: alcuni sono bravissimi, altri bravi, alcuni un po meno ma sicuramente la volontà, anche se in misura diversa, non è mai mancata. Il settore turistico italiano non è mai stato in grado di far capire alla politica come funziona il marketing turistico internazionale In realtà, il problema non è neanche proprio dell ENIT in sé ma del settore turistico italiano che non è mai stato in grado di fare capire alla politica come funziona il turismo e soprattutto il marketing turistico internazionale: il bisogno d'organizzazione, la necessità di professionalità e soprattutto l importanza di fare sistema. 8

10 Certamente, anche l ENIT ha i suoi limiti: per esempio, continua ad operare esattamente come operava dieci anni fa mentre gli enti di promozione turistica internazionale dei nostri competitor, già da un pezzo, si sono adeguati alle nuove esigenze del turismo e del mercato. Si dirà, come sempre, che è un problema di soldi, ma in realtà non è così. I nostri concorrenti come Francia, Regno Unito e Spagna hanno modificato visioni e missioni dei propri enti di promozione turistica. In Italia, il problema invece è sempre lo stesso: la mancanza di strategia. La possibile scomparsa dell ENIT rappresenta il fallimento dell intero sistema turistico italiano, incapace di farsi sentire. La possibile scomparsa dell ENIT non è altro che la constatazione del fallimento dell intero sistema turistico italiano. Il commissariamento di fatto non è servito per ridisegnare, trasformare o riorganizzare le funzioni dell ente. È servito fondamentalmente per modificare l'assetto del CdA. Il fallimento quindi è imputabile, da una parte, agli operatori e alle associazioni di categoria che non sono state in grado di imporsi sulla politica e, dall altra, al sistema stesso, in quanto le Regioni non sono state in grado di essere lungimiranti e generose. La verità è che il turismo non è capace di farsi sentire. settori industriali e non possono essere trattati allo stesso modo. Guardando i nostri concorrenti (Francia, Spagna, Regno Unito, Austria,..) si può notare chiaramente che tutti hanno già reagito alle difficoltà del momento storico, alla crisi ed anche ai tagli di budget. In alcuni casi, è stato ridotto il personale, in altri sono stati chiusi gli uffici di rappresentanza di alcuni paesi, ma in nessun caso si è deciso di fare un gran calderone della promozione. I francesi hanno accorpato Maison de la France con l'afit, creando Atout France. Gli inglesi hanno ridotto il budget, concentrandosi sulla promozione online e Visit Britain di fatto continua a svolgere le sue funzioni così come Turespana, l'ente del turismo spagnolo. L Italia invece si nasconde sempre dietro le Regioni, dato che esse hanno il compito e il dovere di occuparsi della promozione turistica. Ma se vogliamo essere onesti e smettere di giustificare ad oltranza la inefficienza collettiva del sistema turistico italiano dovremmo ammettere che anche in Europa o per lo meno nella maggior parte dei Paesi Europei - la promozione è in mano alle Regioni (Francia, Spagna, Austria, UK, ecc). Quindi, non abbiamo giustificazioni! Alla fine, sembra che la promozione e il marketing turistico italiano passeranno nelle mani del nuovo ICE, che avrà il compito di promuovere complessivamente tutto il Made in Italy, dall'industria alla moda, dall enogastronomia al turismo. Così si rischia di commettere un altro errore grossolano e di perdere l occasione per imparare dagli errori altrui: questa strada infatti è già stata percorsa, con scarsi risultati e tutti alla fine sono stati costretti a fare marcia indietro. Perché la promozione e il marketing turistico non rispondono agli stessi canoni e alle stesse regole degli altri 9

11 Alla fine, però, nel decreto firmato dal Presidente Napolitano, non c è più traccia della scomparsa dell ENIT, con il relativo trasferimento delle funzioni e del personale al Ministero dello Sviluppo Economico; senza procedura di liquidazione, con la dislocazione delle risorse, già destinate all ENIT, ad un fondo da istituire presso il Ministero dell Economia e delle Finanze. Forse sembra più logico, come succede in molti altri Paesi, mettere il turismo all interno di un Ministero dello Sviluppo o di un Ministero dell Industria e del Commercio piuttosto che nel Dipartimento per la Competitività, in capo alla Presidenza del Consiglio, dove si trova adesso. Cosa c entra la Presidenza con il turismo, quando questo non è altro che un settore dell economia? Comunque la strada del futuro non è chiara. Se inizialmente l ENIT sembrava condannato a morte, oggi si ipotizza un riordino delle agenzie ENIT, ICE ed altre entro sei mesi dall'entrata in vigore del decreto, senza nessun riferimento specifico. L ENIT, attualmente, promuove un immagine unitaria dell offerta turistica nazionale e ne favorisce la commercializzazione, quasi senza budget, dato che le risorse sono quasi completamente assorbite dai costi del personale e delle sedi. Forse dovremmo guardare come fanno i nostri diretti competitor per imparare qualcosa. Ci auguriamo che per una volta il sistema e le aziende turistiche italiane comprendano che non è più tempo di scherzare e che la promozione turistica deve essere il risultato di un lavoro congiunto di tutto il sistema paese. Allo stesso tempo, il settore turistico deve però essere consapevole che se si fa un unico calderone il turismo ne uscirà sempre svantaggiato. In ogni caso, speriamo che la nuova agenzia per la promozione all estero e per l internazionalizzazione delle imprese italiane serva a razionalizzare i costi e l ottimizzazione delle risorse. Sicuramente bisognerà elaborare una strategia di promozione turistica specifica, ma sopratutto bisognerà evitare di creare l ennesimo carrozzone! Speriamo quindi che il nuovo ente abbia pochi costi fissi, un elevato profilo tecnico e che non si riduca ad essere un agenzia di pubbliche relazioni e di organizzazione di eventi e conferenze stampa a favore delle amministrazioni italiane, così come era il vecchio ENIT. Dovrà essere piuttosto uno strumento di supporto per le imprese, per facilitarne le relazioni produttive e commerciali, dotato di risorse economiche e strumenti in linea con la nuova realtà del mercato del turismo digitale. È il momento di cambiare e questa può essere un'opportunità per il turismo. Vediamo se per una volta, il sistema turistico italiano - quello fatto dalle aziende, Regioni, Amministrazioni e anche dalle Associazioni di categoria - riesce a trarre vantaggio e a trasformare quella che per ora sembra ed è a tutti gli effetti una sconfitta in un opportunità per il futuro. 10

12 Formazione Web Corso SEO e Online Advertising Dal 23 al 25 gennaio 2012 il corso di SEO basic, SEO avanzato e online Advertising L importanza di internet oggi è indiscussa. Ma avere un sito web ormai non è più sufficiente: è necessario che i clienti, innanzitutto, ci trovino. Posizionarsi nei motori di ricerca, ovvero far si che il proprio sito sia tra i primi posti nelle pagine di ricerca, è un attività quindi fondamentale: se infatti non compare tra i primi 10 risultati è come se non esistesse. Un numero sempre crescente di persone oggi utilizzano il web sia per cercare informazioni sia per prenotare ed acquistare servizi turistici e non. Questa evoluzione ha trasformato profondamente anche le tecniche di advertising online. Four Tourism ha deciso quindi di realizzare un corso, dedicato a questi temi di fondamentale importanza, fornendo le conoscenze, le tecniche e gli strumenti per raggiungere risultati efficaci. Gli incontri avranno un'impostazione strettamente operativa per ottenere fin da subito risultati concreti e poter affrontare con professionalità il mondo del SEO (ottimizzazione per i motori di ricerca Search Engine Optimization). Gli argomenti saranno affrontati in modo semplice ed immediato, lasciando ampio spazio al dibattito e al confronto. Il corso intende formare professionalità competenti per la realizzazione di attività SEO sia a livello basico sia avanzato nonché azioni di marketing online. PROGRAMMA 1 Modulo: SEO Basic 23 gennaio 2012 il modulo fornirà gli elementi introduttivi e di base per affrontare consapevolmente e professionalmente le attività di posizionamento di siti e portali nei motori di ricerca con attività pratiche ed esempi. 2 Modulo: SEO avanzato 24 gennaio 2012 il modulo tratterà approfonditamente i temi del Search Engine Optimization, fornendo contenuti tecnici e operativi di alto livello formativo e professionalizzante. 3 Modulo: Online Advertising 25 gennaio 2012 il modulo tratterà l argomento del marketing online fornendo un analisi delle modalità, delle scelte da compiere e degli strumenti che si possono utilizzare per promuovere e pubblicizzare online i propri prodotti e servizi con successo. INFORMAZIONI Periodo: dal 23 al 25 gennaio 2012 Orario: 9-13 / Il percorso è strutturato in 3 giornate di 8 ore, per un totale di 24 ore di formazione. I moduli sono tra di loro indipendenti. Per informazioni e iscrizioni: mail: Tel Katia Pivetta 11

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0

Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0 Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0 La gestione del portale e la promozione on-line Nicola Grassetto Time2marketing Srl Bibione Online Cos è oggi Bibione.com Operatori presenti 5 Strutture open air

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Lo spettacolo di una vecchia fatiscente imbarcazione da diporto, sia in decomposizione nel suo ormeggio che mezza affondata con gli alberi che spuntano dall acqua

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda.

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda. [D q Una delle domande più frequenti è: Cosa può fare la mia azienda per generare più richieste, avere più clienti e aumentare le vendite? Quasi tutte le aziende, anche le più piccole, oggi investono in

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI - Manuale Operativo - www.finanziamenti-a-fondo-perduto.it COS E COME FUNZIONA Portale di aggiornamenti su agevolazioni ed incentivi che prevede: Servizio di ricerca online

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Presentazione dei risultati del progetto e prospettive future dr. Antonio Biasi

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

REAL ESTATE. Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari

REAL ESTATE. Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari REAL ESTATE Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari è un sistema progettato per garantire la semplice gestione della presenza online per le agenzie immobiliari. Il

Dettagli

UNA FINESTRA SUL FUTURO. a cura. della

UNA FINESTRA SUL FUTURO. a cura. della GENOVA 2015-2030 UNA FINESTRA SUL FUTURO Ricerca tipo Delphi a cura della Sezione Terziario di Confindustria Genova Coordinamento della ricerca Sergio Di Paolo PERCHÉ IL FUTURO Immaginare il futuro aiuta

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Prosegue il percorso di riflessione

Prosegue il percorso di riflessione strategie WEB MARKETING. Strategie di Customer Journey per la creazione di valore Il viaggio del consumatore in rete Come le aziende possono calarsi nell esperienza multicanale del cliente per costruire

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale?

Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Ludovica Scarpa Che cos è la competenza sociale? Come l intelligenza e l empatia, e un poco come tutte le caratteristiche che contraddistinguono gli esseri umani, anche la competenza sociale non è facile

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

Ecco come farsi ascoltare dai clienti

Ecco come farsi ascoltare dai clienti Ecco come farsi ascoltare dai clienti L 80% dei clienti non guarda la pubblicità, il 70% rifiuta le chiamate di vendita, il 44% non apre le email: il cliente ha chiuso la porta. La soluzione al problema

Dettagli

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE RIEPILOGO CORSI Tecniche di negoziazione e di redazione dei contratti di vendita e di distribuzione commerciale Talenti & Vendite: la gestione della relazione commerciale Capire per vendere Tecniche di

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

WineCountry.IT - Italian Wine - Listino Prezzi Stampabile. Listino Prezzi

WineCountry.IT - Italian Wine - Listino Prezzi Stampabile. Listino Prezzi Listino Prezzi L.L.C. 20 Holstein Road, San Anselmo, CA 94960-1202, USA Tel.: 001 415 460 6455 E-mail: management@winecountry.it www.winecountry.it www.emporio-italkia.com www.italian-flavor.com www.italianwinehub.com

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità

Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Garanzia Giovani a un anno dall'avvio: dalle voci dei giovani emergono tante criticità Affidati al monitoraggio di ADAPT e Repubblica degli Stagisti ben 3mila racconti: il problema principale sono i lunghi

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI BANDO SVILUPPO DI RETI LUNGHE PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE DELLE FILIERE TECNOLOGICHE CAMPANE - FAQ Frequent Asked Question : Azioni di sistema per l internazionalizzazione della filiera tecnologica

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità.

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità. Studio Le tue aspettative, il nostro Totem. Nella tradizione indigena il tucano rappresenta la guida per la comunicazione tra la realtà ed il mondo dei sogni. Per Tòco è il simbolo della comunicazione

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 INDICE Introduzione pag. 3 Il campione di indagine. pag. 4 L'indagine: ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA. EVOLUZIONE,

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534 Varedo (MI) - ITALIA Siti web e motori di ricerca Avere un

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 SOCIETA

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

I nostri corsi serali

I nostri corsi serali I nostri corsi serali del settore informatica Progettazione WEB WEB marketing Anno formativo 2014-15 L Agenzia per la Formazione, l Orientamento e il Lavoro Nord Milano nasce dall unione di importanti

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 1 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web INTRODUZIONE INDEX 3 6 9 L importanza di avere un dominio e gli obiettivi di quest opera Come è cambiato

Dettagli