GLI ART FUNDS : L ECONOMIA INCONTRA IL MONDO DELL ARTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GLI ART FUNDS : L ECONOMIA INCONTRA IL MONDO DELL ARTE"

Transcript

1 UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTÀ DI ECONOMIA GIORGIO FUÀ Corso di Laurea Triennale in ECONOMIA E FINANZA GLI ART FUNDS : L ECONOMIA INCONTRA IL MONDO DELL ARTE Relatore: Prof. Alberto Niccoli Rapporto Finale di: Margherita Di Clemente Anno Accademico 2007/2008 1

2 INDICE Introduzione L EVOLUZIONE NEL MODO DI AVVICINARSI AL MONDO DELL ARTE 6 2. LA NASCITA DEGLI ART FUNDS Struttura e modalità di funzionamento Successo ed insuccesso degli Art Funds LE CARATTERISTICHE DEL MERCATO DELL ARTE LA FIGURA DELL ART ADVISOR FONDI ED ISTITUTI CREDITIZI VALUTAZIONI DI MERCATO L arte ed il valore della contemporaneità

3 5.2. La variabilità dei prezzi ed il maggior valore dei dipinti minori L arte nell asset allocation ottimale CASO PRATICO Primi esempi di fondi d arte La Peau de l Ours British Rail Pension Fund I fondi e le gestioni patrimoniali già attivi sul marcato Pinacotheca : il primo fondo italiano dedicato all arte I fondi sulla rampa di lancio Conclusioni 37 Riferimenti bibliografici 3

4 INTRODUZIONE Qualcuno potrebbe pensare che l arte non abbia nulla a che vedere con l economia e probabilmente molti, letto il titolo della mia tesi, si chiederanno perché, per il mio Rapporto finale di un corso di Economia e Finanza, io abbia scelto il tema dell arte. Partiamo dal presupposto che i quadri, e l arte in genere, mi hanno sempre appassionata. Ritengo che l arte sia un meraviglioso strumento di estraniamento dal reale per chi voglia discostarsene ed un altrettanto straordinario mezzo per indagare sulla propria interiorità per chi si sente un ospite inquietante della sua stessa esistenza, per chi non riesce a trovare un suo spazio nella quotidianità. Credo che a molti piacerebbe riempire la propria stanza di quadri di Caravaggio, Degas, Van Gogh, ma l unica opportunità che ci viene concessa è quella di visitare mostre e musei, e per un attimo fare nostri quegli schizzi impressi sulla tela. Qualcuno ha la possibilità di dare vita ad una collezione privata e di arricchire la propria personalità di tutte quelle emozioni che un quadro può suscitare, ma a molti resta solo la platonica speranza che questo desiderio possa avverarsi. Non tutti sono, però, a conoscenza della nuova opportunità che la realtà finanziaria offre di coniugare l arte con un proficuo investimento. La nascita degli Art Funds rappresenta, per gli operatori di fascia medio-alta, una modalità di impiegare le proprie risorse in una singolare tipologia di fondo, che consente di 4

5 accedere ad opere d arte di alcuni tra i migliori artisti al mondo, realtà solitamente possibile solo per pochissimi individui o per grandi musei. Indagherò, quindi, questo nuovo prodotto finanziario, illustrandone la struttura, le modalità di funzionamento, il perché farvi fruttare o meno le proprie disponibilità economiche ed al termine della mia discussione apporterò dei casi pratici, sperando di incuriosire la vostra attenzione e di fornirvi qualche informazione in più sull arte del fare finanza. 5

6 1. L EVOLUZIONE NEL MODO DI AVVICINARSI AL MONDO DELL ARTE Il collezionismo privato si è fatto spazio in Italia circa mezzo millennio fa ed ha lasciato tracce indelebili nella coscienza e nell animo di tutti. Nel 1600 in Italia vi erano 12/15 milioni di abitanti. Di questi, l 1% era sufficientemente evoluto da creare o consumare arte. Quindi, in tutto, erano circa individui quelli che avevano un contatto più o meno diretto con la storia dell arte in quei giorni. Oggi, di 60 milioni di abitanti, il 5% ama avvicinarsi ad un mondo interessante e sempre nuovo come quello costituito dai capolavori artistici. Probabilmente la più antica tipologia di approccio all arte, di cui ancora oggi molte famiglie portano testimonianza, è quella più spontanea, legata a gusti estetici ed alla capacità che un quadro appeso alla parete abbia di suscitare emozioni. Si parla di un investimento a lunghissimo termine, anche generazionale, che lascia traccia di sé nelle residenze private di nobili e borghesi. Un primo passo in avanti lo si ha con il collezionista fai da te, l appassionato d'arte, che sceglie gli artisti, e quindi le opere, sia in base ad una propria sensibilità estetica, che ad una logica di investimento. Costruisce, quindi, nel tempo, una collezione bilanciata in termini di rischio-rendimento e di dividendo estetico. Ma è lo "speculatore" che ci fa conoscere la nuova natura che viene ad assumere l arte nel mondo moderno. L arte come business, come nuova possibilità di 6

7 conseguire un capital gain. Lo speculatore è l investitore di breve termine, che cerca di sfruttare il maggior valore legato all artista del momento. Acquista, quindi, per fare l'affare, puntando ad una crescita del valore delle opere in tempi ridotti. Diverso è l investitore "oculato", che acquista capolavori artistici per diversificare il proprio patrimonio nel lungo termine. Per avere informazioni circa le potenzialità di rivalutazione dell'opera su cui ha investito si basa su valutazioni individuali e di Art Advisor indipendenti. In tutti e quattro i casi su enunciati, l asset allocation in arte dovrebbe essere di almeno 10 milioni di euro per avere un profilo rendimento-rischio adeguato. Ultimo, ma più importante nella nostra indagine, è l investitore in un art fund, che, per ottimizzare il proprio profilo rischio-rendimento, demanda le scelte di asset allocation a gestori esperti ed indipendenti. Il fondo è ideale per investimenti in arte fino a 10 milioni di euro. 7

8 2. LA NASCITA DEGLI ART FUNDS 2.1 STRUTTURA E MODALITA DI FUNZIONAMENTO Gli Art Investment Funds rappresentano una nuova modalità per investire le proprie eccedenze finanziarie. Il funzionamento è similare a quello dei fondi comuni di investimento, ma la peculiarità è rappresentata dal settore nel quale vengono impegnate le risorse: la compravendita di opere d arte. A sottoscrivere quote di questi fondi sono operatori istituzionali e privati con patrimonio elevato (High Net Worth Individuals HNWI), alla ricerca di una rivalutazione del capitale nel lungo periodo e di una diversificazione proficua del portafoglio. Risulta, quindi, impropria l idea secondo la quale la nascita di questi fondi rappresenterebbe una forma di democratizzazione dell investimento. Certamente si ampliano le modalità di impiego delle proprie risorse, ma i soggetti cui si offre tale opportunità sono comunque investitori medio alti, che fanno parte di quella fascia della popolazione che dispone di un reddito elevato. Non si offre l opportunità di accostarsi al mondo dell arte a quei soggetti che, pur disponendo di modeste risorse finanziarie, sarebbero propensi ad investire i propri risparmi nei nuovi prodotti che offre il mercato. Attualmente, da quanto si può desumere da una ricerca de Il Sole 24 Ore, in collaborazione con il Centro Ask Bocconi, le quote minime di accesso ai fondi si aggirano intorno alle euro, ad eccezione dell Artvest Fund, che ne richiede C è, allora, da chiedersi 8

9 perché un privato dovrebbe decidere di destinare una parte della propria ricchezza ad un fondo che investe in arte, piuttosto che impegnare il capitale nei consueti mercati finanziari. Una prima motivazione è rappresentata dalla nuova possibilità che viene offerta circa le attività da inserire in portafoglio: non solo di tipo finanziario, come azioni ed obbligazioni, ma di tipo alternativo, come l arte. Si dà luogo, così, ad una diversificazione nella diversificazione. Lo stesso fondo può, infatti, costituire il proprio portafoglio con varie correnti artistiche, in modo tale da ridurre il rischio, o, al contrario, focalizzarsi in una sola categoria, favorendo il conseguimento di rendimenti elevati, ma determinando anche una maggiore concentrazione del rischio. Altra motivazione è data dalle minori spese cui un soggetto può andare incontro. Infatti un singolo individuo che compra all asta è tenuto a pagare un buyerpremium, che attualmente si aggira intorno al 20% del valore dell opera, e quando compra dai mercanti la loro commissione può arrivare intorno al 30%. A queste percentuali vanno, poi, aggiunti i costi di conservazione, di due diligence, di assicurazione e di trasporto. Il fondo invece, comprando un gran numero di opere, può negoziare commissioni di molto scontate con le case d asta e con gli altri fornitori di servizi necessari ad un collezionista. I costi somigliano a quelli degli hedge funds: 2-5% fee d ingresso più 2-3 % di commissione di gestione ed un 20% di fee di performance. 9

10 I benchmark di riferimento del fondo sono indici come il Mei Moses, Artnet, Artmarket Research ed Artprice. Il Mei Moses è un indice compilato da Jianping Mei e Michael Moses (professori alla New York University) per misurare la performance del mercato dell arte. Storicamente il valore di un opera era basato su alcune variabili, quali l artista, il soggetto, la provenienza e la cronistoria delle esposizioni. Oggi, grazie agli indici sull arte ed ai risultati storici di cui disponiamo, possiamo combinare queste variabili con misure di tipo quantitativo, per analizzare le performance ed i benefici dati dalla diversificazione: ad esempio la correlazione, l analisi del rischio, del rendimento e dello Sharpe ratio (elementi necessari per determinare il peso dell allocazione ottimale di un investimento in arte). All investitore non è richiesta una conoscenza approfondita della storia e del mercato dell arte o circa l andamento dei prezzi delle opere. A lui spetta solo la sottoscrizione delle quote. I gestori del fondo devono, invece, anzitutto costituire la collezione di beni d arte. Una volta messa insieme la collezione, e terminato il periodo di investimento (periodo di Lock-in), le opere vengono reinserite nel mercato attraverso un processo di vendita, che avviene con modi e tempi precedentemente stabiliti. Pagati, poi, i contributi per la gestione e per l amministrazione del fondo, i profitti vengono distribuiti tra gli investitori, secondo un processo di disinvestimento programmato e lungo un periodo di tempo determinato. 10

11 Attualmente le tipologie di fondi in circolazione sono due: quelli a lungo termine (10 anni), con lock-up di 3/5 anni e diversificazione su tutto il periodo della storia dell arte, e gli speculativi, a breve (5 anni), spesso lanciati da hedge fund manager che puntano sul contemporaneo, dove è più facile fare trading. Andy Warhol, per esempio, è ritenuto moneta scambiabile con gran facilità, così come Roy Lichtenstein e Keith Haring. Negli ultimi anni anche gli artisti indiani e cinesi emergenti stanno riscuotendo un enorme successo. Altra importante motivazione per cui si possa ritenere vantaggioso l investimento in arte è rappresentata dai vantaggi fiscali. La tassazione in Italia dei fondi d arte dipende dal veicolo giuridico utilizzato per gli investimenti, riconducibile ai fondi chiusi. A norma dell art. 11 della legge n. 344/1993, abrogata ad eccezione del menzionato articolo 11 riguardante i profili tributari dal Testo unico delle disposizioni in materia d intermediazione finanziaria (d.lgs. n. 58/1998), la tassazione dei fondi comuni è commisurata all andamento della gestione. Viene, infatti, applicata un imposta sostitutiva del 12,5% sul risultato maturato dalla gestione. I proventi percepiti nell esercizio di imprese commerciali concorrono a formare il reddito imponibile dei partecipanti e su di essi si riconosce un credito d imposta pari al 15% dell ammontare. Il sottoscrittore del fondo che non sia residente in Italia, ma in paesi che consentono un adeguato scambio di informazioni, ha diritto 11

12 al rimborso di una somma pari al 15% dei proventi erogati, al netto dell imposta sostitutiva del 12,5%. Il fondo sottoscritto solo da soggetti non residenti in Italia (ma in Paesi che acconsentono allo scambio d informazioni) è esente da tassazione; per quanto riguarda, invece, i fondi d arte esteri non armonizzati alle direttive europee, i proventi concorrono a formare integralmente la base imponibile del soggetto sottoscrittore residente. Fino ad ora abbiamo visto principalmente il perché si dovrebbero impegnare le proprie risorse in un art fund, ma molti sono anche i dubbi e i giudizi negativi circa questa nuova tipologia di impiego del denaro. Le grandi istituzioni decidono di non investire in fondi d arte principalmente per la scarsa trasparenza, per la mancanza di liquidità, nonché per il fatto che il capitale rimane bloccato per lunghi periodi (di solito 10 anni), senza dare alcun reddito. Le banche richiedono un fondo strutturato meticolosamente, su tutti i fronti, dal profilo organizzativo, sino a quello legale. Ma la peculiarità di questi prodotti finanziari consiste proprio nel fatto che spesso sono dislocati in paesi off shore e nella maggior parte dei casi non sono vigilati né dalla Fsa né da altra autorità. 2.2 SUCCESSO ED INSUCCESSO DEGLI ART FUNDS In teoria sottoscrivere la quota di un fondo che investe in arte dovrebbe rappresentare una attività meno onerosa e rischiosa dell investire direttamente in arte. Ma nella pratica, dei pochi casi di cui si ha notizia, gli esiti non sono dei 12

13 migliori. I casi di successo sono rari, come il fondo pensione dei ferrovieri inglesi (British Railways Pension Fund). Molte sono le esperienze non esaltanti, come in Francia il Bnp Paribas Fund, negli Stati Uniti il fondo newyorkese Fernwood Art Investments ed in Italia Gestiarte. Le problematiche comunemente riscontrate nei casi d insuccesso sono la limitata dimensione del patrimonio, l orizzonte temporale ridotto, la scarsa flessibilità nelle scelte di investimento e di disinvestimento, l inadeguata forma di governo e le elevate commissioni di vendita e di gestione. Non sempre un fondo è in grado di vendere i suoi investimenti in arte al meglio, nel momento e nei termini desiderati. Soprattutto quando i termini di scadenza del fondo si avvicinano, si riduce il campo di azione del manager sulla tempistica di vendita e spesso diventa inevitabile la vendita sottocosto delle opere. Un fondo comune che investe in un attività poco liquida e molto volatile come l arte dovrebbe puntare al capital gain di lungo periodo, operando un buon grado di diversificazione su un consistente patrimonio, in un arco temporale sufficientemente ampio da consentire di pianificare al meglio acquisti e vendite. Si potrebbero ridurre i costi di gestione, ripartendo le spese di conservazione e di assicurazione delle opere, per esempio noleggiandole a musei, gallerie e partecipanti al fondo. Di fondamentale importanza è la presenza di personale specializzato, di buyers ed art advisors indipendenti ed oggettivi. Il fondo richiede esperti in grado di 13

14 selezionare le opere da acquistare, sulla base di una stima del rendimento dell investimento, della diversificazione del rischio, della liquidità e delle condizioni del mercato, per poi rivenderle sul mercato al tempo giusto. Al momento la preoccupazione comune è che si possano generare dei conflitti d interesse. Questo perché molti degli specialisti che lavorano per gli art funds sono professionisti del mercato dell arte che, oltre a svolgere servizi di consulenza per il fondo, comprano e vendono per conto proprio. I conflitti di interesse, infatti, si determinano quando esistono incentivi ad occultare o distorcere le informazioni di cui si è in possesso, danneggiando gli investitori. Il problema cui si dà luogo è che si riduce la qualità e la quantità delle informazioni disponibili, aumenta l asimmetria informativa ed i fondi non vengono allocati nel modo migliore. 14

15 3. LE CARATTERISTICHE DEL MERCATO DELL ARTE Anche nel mercato dell arte, come in quello finanziario, l intermediazione opera attraverso il binomio dealer-broker. Il dealer si occupa della compravendita delle opere che detiene nel proprio portafoglio, al fine di possedere determinati beni o autori. Il broker, al contrario, non gestisce un proprio portafoglio, bensì è uno specialista che ha le informazioni ed opera puntando al conseguimento del maggior capital gain possibile. Al momento sul mercato si riscontra principalmente la prima tipologia di intermediario, in quanto l obiettivo sembra essere sempre più quello di invogliare il cliente all investimento, piuttosto che di offrire un servizio di consulenza specializzata. La figura del broker non trova una vera e propria collocazione sui nostri mercati, poiché non ci si è ancora organizzati a dovere su questo fronte e non si hanno, quindi, sufficienti informazioni a riguardo. 15

16 4. LA FIGURA DELL ART ADVISOR FONDI ED ISTITUTI CREDITIZI Marc Spiegler, un autorevole opinionista del mercato dell arte, spiega: Il ruolo dell art advisor si è rafforzato negli ultimi anni, in particolar modo in America ed in Inghilterra, grazie ai nuovi collezionisti, persone con più soldi che tempo a disposizione, decisi a mettere insieme, ed in fretta, raccolte di un certo prestigio. L obiettivo di questo cliente non è tanto affinare le proprie conoscenze artistiche, quanto seguire la crescita di un artista e realizzare un capital gain quando la sua curva ascendente è al massimo. L art advisor è un consulente d arte a tutti gli effetti. Questi segue l investitore sia prima dell acquisto, per informarlo, consigliarlo e tutelarlo da incauti acquisti, sia in seguito, per far crescere il valore dell investimento ed agevolarne la gestione. Inoltre è pratico nelle consulenze di carattere legale, assicurativo, ed è in grado di fornire indicazioni circa le modalità di conservazione e di trasporto dei dipinti. L advisor si occupa della ricerca delle opere, partecipa alle principali mostre ed interviene anche alle sessioni d asta per nome e per conto del cliente, cui spetta il diritto di rimanere nell anonimato. I servizi di advisory, inoltre, includono anche la valutazione delle opere di cui un soggetto è già in possesso. Tuttavia si ritiene che, data la singolarità dell investimento, non si possa prescindere dal gusto personale; si consigliano, quindi, opere che piacciono al cliente e non solo quelle per le quali si suppone vi sarà una rivalutazione nel tempo. 16

17 L art advisor è un esperto del mondo dell arte che offre servizi di consulenza sia a fondi d investimento, per i quali è fondamentale mirare all efficienza nella compravendita delle opere, sia agli intermediari che intrattengono un rapporto diretto con la clientela, e quindi gli istituti creditizi. Ai buyers ed agli advisors di un fondo viene riconosciuta l opportunità di accedere a patrimoni e collezioni private, spesso raramente apparsi sul mercato, e, quindi, la possibilità di acquistare opere direttamente dai proprietari, apportando, così, un valore aggiunto all investimento. Per quanto concerne la figura dell art advisor negli istituti del credito, dobbiamo anzitutto evidenziare l evoluzione che sta riguardando tale tipologia di intermediario. L attività primaria e necessaria perché si possa parlare di attività bancaria è la raccolta del risparmio tra il pubblico e l esercizio del credito. Tuttavia, al fine di avvicinare e soddisfare il maggior numero di clienti possibile, gli istituti bancari hanno ampliato e diversificato l offerta, in termini di servizi e di prodotti offerti. Da uno studio di Art Investments emerge che il mercato dell arte italiano negli ultimi dieci anni è cresciuto del 57%. Motivo per cui i maggiori istituti di credito hanno pensato bene di offrire un servizio di consulenza nel campo dell arte, per invogliare i clienti più benestanti e sofisticati ad investire, in un modo inconsueto, le loro disponibilità. Si tratta di una figura nuova nel panorama bancario italiano, ma in America se ne parla già dagli anni 80. Nel mondo anglosassone e svizzero 17

18 l'art banking è integrato da tempo nell'offerta delle banche, con punte di eccellenza in Citibank e Ubs. Secondo quanto si evince dal Rapporto sul commercio dei beni artistici di Nomisma, duecento sarebbero le famiglie italiane che potrebbero essere coinvolte dalle proprie banche in questa modalità di investimento. La stessa ricerca ha rilevato che gli istituti del credito hanno proposto l acquisto di opere d arte al 57% di queste famiglie, tuttavia la sfiducia è molto accentuata. E proprio per rendere i prezzi delle opere più abbordabili, ultimamente si registra un grande interesse per i giovani artisti. Cresce l attenzione del private banking verso i prodotti artistici e si rende indispensabile l'esigenza di una consulenza indipendente ed il bisogno di avere a disposizione dei professionisti del settore, in grado di semplificare l'accesso al mondo dell'arte e di saperne decodificare i codici interni. Si tratta di una scelta di marketing, che tende a consolidare il legame tra banca, territorio e tessuto sociale in cui quest ultima opera. L integrazione tra Banca Intesa e Sanpaolo IMI e la successiva aggregazione tra il gruppo Unicredit e Capitalia generano nuove speranze di sviluppo della presenza delle banche nel panorama artistico. Unicredit si sta esprimendo nel campo dell editoria d arte e sostiene, grazie alle grandi competenze in termini di gestione e di comunicazione, anche due delle più importanti istituzioni museali italiane, il Museo d arte contemporanea del Castello di Rivoli ed il MART, Museo d arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto. 18

19 Il gruppo Banca Intesa e Sanpaolo Imi, invece, detiene una delle più grandi collezioni private d Italia, con opere che spaziano in un arco temporale che va dal Duecento al XX secolo. La collezioni di Banca Intesa sono in parte visitabili dal 1999 nella sede del Palazzo Leoni Montanari di Vicenza e nella sede napoletana di Banca Intesa, Palazzo Zevallos Stigliano, che conserva il Martirio di Sant Orsola di Caravaggio, restaurato nel 2004 grazie ai fondi della banca. 19

20 5. VALUTAZIONI DI MERCATO 5.1. L ARTE ED IL VALORE DELLA CONTEMPORANEITA Il gusto e le mode sono i veri driver che hanno un ruolo guida nel mercato dell arte, più che nei mercati finanziari, dove il valore dei titoli è funzione dei fondamentali di mercato. E evidente che l arte, da un punto di vista economico, non ha un valore stabile nel corso del tempo, bensì ha un valore puramente arbitrario, spesso determinato dalle mode del momento, più che da valutazioni che hanno un qualche riscontro reale. Oggi sono in aumento clienti con ricchi portafogli, provenienti dal Medio Oriente, dalla Cina e dalla Russia: è in questi luoghi che il mercato si va allargando, è da qui che proviene la nuova ricchezza. Ed ecco che si assiste ad uno strutturale cambiamento nel mondo dell arte, uno spostamento di interesse da parte del collezionismo sull arte del presente, dettato dalla nuova tipologia di collezionisti che si fa spazio sulla scena mondiale, complici anche l attenzione dei media, delle case editrici e dei nuovi musei. I prezzi dell arte contemporanea sono in continuo aumento e molti si attendono lo scoppio della bolla speculativa, come alla fine degli anni 80 quando, però, fu lo scoppio della prima Guerra del Golfo a far crollare i prezzi. Nel 1989, invece, vi fu un rialzo dei prezzi delle opere impressioniste in seguito all introduzione di una norma che offriva ai giapponesi l opportunità di scaricare gli utili degli acquisti in arte. La crisi dei mutui subprime, che ha riguardato non solo il mercato 20

21 immobiliare statunitense, ma l economia mondiale, non ha influenzato i prezzi delle opere d arte, sia perché l arte è considerata una classe d investimento totalmente indipendente, non correlata ai mercati finanziari, sia perché lo shock immobiliare ha toccato un ceto medio, che difficilmente acquistava arte. Alcuni sostengono che la contrazione del mercato degli Old Masters sia dovuta al fatto che, date la qualità del lavoro e l attitudine a non deteriorarsi con il trascorrere del tempo, risultino particolarmente interessanti soprattutto come investimento di lungo termine. E, seguendo questo ragionamento, dovrebbe risultare ovvio che, in un contesto internazionale e di grande innovazione culturale, vi sia un aumento della domanda per artisti contemporanei, spesso molto giovani. Questo spiega perché negli ultimi anni i prezzi delle più ricercate opere contemporanee siano cresciuti in misura maggiore rispetto a quelli dell arte moderna e dell antiquariato. Nella classifica dei maestri più valutati appaiono pittori italiani del Novecento, quali Marino Marini, che con L Idea del cavaliere ha spuntato 7 milioni di dollari e Giacomo Balla, con una carta futurista del 1913, battuta a 9,3 milioni di dollari. Il Laboratorio di Nomisma segnala una crescita nel 2007 dei prezzi medi delle opere d arte moderna e contemporanea. Per le opere di minore qualità si è registrato un aumento del 4,2%, tale da raggiungere i euro, mentre il valore dei capolavori si è incrementato del 5,8% e si è arrivati ai euro. Tali dati fanno riferimento ad un periodo non proprio florido per chi aveva, invece, puntato 21

22 sulla Borsa o sull immobiliare. E con la crescita del mercato, cala l età media degli operatori, che si attesta intorno ai anni LA VARIABILITA DEI PREZZI ED IL MAGGIOR VALORE DEI DIPINTI MINORI Due ricercatori, Mei e Moses, hanno evidenziato la grande variabilità dei rendimenti delle opere d arte, suggerendo che anche l investimento in opere di artisti molto noti non necessariamente darà luogo ad un maggior valore. Jianping Mei e Michael Moses hanno creato 3 indici di valutazione del mercato: capolavori, mercato medio ed arte a basso costo di acquisto. Dal 1952 l indice di arte a basso costo di acquisto, che comprende le opere d arte vendute per somme che rientrano nel 33% dei più bassi prezzi di acquisto d asta, ha decisamente superato il mercato medio e l indice dei capolavori. Se si confrontano questi indici con la performance a lungo termine del S&P 500, si evince che i capolavori rendono meno del mercato azionario, mentre i dipinti a basso prezzo tendono a fruttare di più. Ad esempio, nel 1989 il dipinto di Marc Chagalle Le violiniste au monde renverse è stato venduto all asta per 4,2 milioni di dollari; mentre nel maggio 2001 la stessa opera è stata battuta per 2,1 milioni, cioè alla metà del suo prezzo di acquisto di 11 anni prima. Diversamente, un altro dipinto sempre di Chagalle, ma meno costoso, Orphee, è stato venduto 22

23 per dollari nel 1982 e, a maggio del 2001, rivenduto per ben dollari. Lo stesso Baumol, in uno scritto del 1986, l American Economic Review, indaga circa la variazione del rendimento fra quadri più o meno famosi. I capolavori sono ritenuti tali perché colpiscono l osservatore nel profondo, riescono a stimolare la sua sensibilità e ad emozionarlo. Ed il collezionista valuterà tale piacere estetico almeno quanto la differenza tra i rendimenti delle opere d arte e quelli dei capitali finanziari. I tassi di rendimento dell investimento in dipinti minori risulteranno, quindi, maggiori rispetto a quelli dell investimento in opere d arte più famose proprio per sanare questo gap che si viene a delineare da un punto di vista emotivo. A mio parere, invece, nell acquistare quote di un art fund, viene meno la partecipazione diretta con il mondo dell arte. E infatti concesso al sottoscrittore di prendere in prestito le opere per un breve periodo di tempo, ma c è da chiedersi quanti effettivamente eserciteranno questo loro diritto. La commistione tra investimento sociale e godimento dell opera rimane, quindi, un evento sporadico ed occasionale. Al contrario, il collezionista privato può godere in qualsiasi momento del rendimento finanziario e del piacere estetico della propria opera. 23

24 5.3. L ARTE NELL ASSET ALLOCATION OTTIMALE Un portafoglio è considerato "efficiente" se, per un dato livello di rischio, genera il più alto rendimento atteso o se comporta il minor livello di rischio, dato un certo livello di rendimento atteso. Da un analisi svolta dall Art Market Research nel 2003, risulta che il portafoglio finanziario ottimale degli ultimi 25 anni è costituto per il 35% da equity, 45% da obbligazioni e 20% dall arte. Tale portafoglio ha generato una performance superiore ai titoli di stato a 10 anni (rispettivamente l 11% contro il 9,9%) e ha mantenuto un livello di rischio pari al 7,7%, il più basso livello fra tutte le asset class del modello. (Figura 1) (figura 1) *Art 100 Index: misura del movimento dei prezzi di cento fra i principali artisti di elevato standing, sia Old Masters che contemporanei. 24

25 6. CASO PRATICO 6.1. PRIMI ESEMPI DI FONDI D ARTE La Peau de l Ours Il primo esempio di art fund, La Peau de l Ours, risale al 1904, anno in cui alcuni amici, appassionati d arte, decisero di riunire parte dei loro risparmi in un fondo per acquistare opere d arte contemporanea. Sotto la guida del finanziere francese André Level, con un investimento pari a 250 franchi l uno, poterono operare in una fascia di prezzo più alta di quella accessibile al singolo, ridurre i rischi di un investimento che sarebbe stato troppo azzardato affrontare da soli e godere delle opere d arte acquistate. In dieci anni il fondo comprò più di un centinaio di dipinti e disegni, tra cui opere di Picasso, Braque e Matisse. Allo scadere del periodo di investimento, il 2 marzo 1914, l intera collezione fu venduta nella sede dell Hotel Drouot di Parigi, in un asta che assunse rilevante importanza per l alto livello conseguito in termini di qualità e quantità delle opere battute, ma anche per i prezzi raggiunti. Alla chiusura del fondo gli investitori videro quadruplicato il loro investimento iniziale; l operazione si rivelò un assoluto successo British Rail Pension Fund Nel 1974 le ferrovie inglesi decisero di dare vita, per i loro impiegati, al British Rail Pension Fund. Investirono 40 milioni di sterline in opere d arte di diversa 25

26 tipologia: dipinti e disegni antichi, dipinti impressionisti, ceramiche cinesi, libri e manoscritti, arte medioevale e scultura. Sembra che ad indirizzare gli investitori verso questa tipologia alternativa di investimento sia stata l instabilità economica e finanziaria del momento. La crisi petrolifera di quegli anni e l andamento negativo del mercato azionario stimolarono, infatti, gli investitori a cercare una diversa opportunità di impiego del capitale. In quel periodo nel Regno Unito vi era un alta inflazione, una moneta debole, ed un mercato immobiliare instabile. Di qui la decisione del British Rail Pension Fund di investire all incirca 3 milioni di sterline all anno in una serie di collezioni d arte: fino agli anni 80 acquistò attraverso Sotheby e, sempre tramite la medesima casa d aste, qualche anno più tardi iniziò a ricollocare le opere sul mercato. La vendita della collezione, di circa pezzi, fu completata alla fine degli anni 90. I costi sostenuti ammontarono a circa il 2,3% del suo valore totale, mentre i ricavi conseguenti alle vendite raggiunsero i 168 milioni di sterline. Tra i diversi settori in cui la collezione investì, i maggiori profitti derivarono dalle opere degli impressionisti (con una performance annua del 21,3%), congiuntamente alla ceramica ed alla porcellana cinese (15,4%). Può risultare interessante notare che delle opere vendute, 60 hanno generato un terzo del profitto. Tra queste, un dipinto di Monet comprato nel 1979 per dollari, che fu rivenduto nel 1989 per 9 milioni di dollari, ed una veduta 26

GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI

GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI GLI INVESTITORI ISTITUZIONALI ASPETTI GENERALI E IL CASO DEI FONDI COMUNI Lezione 17, CAPITOLO 19 1 SAPRESTE RISPONDERE A QUESTA DOMANDA? Supponete di avere deciso d iniziare a risparmiare per la pensione,

Dettagli

PROMOTORI & CONSULENTI

PROMOTORI & CONSULENTI art PROMOTORI & CONSULENTI FONDI&SICAV Dicembre 2010 Federico Sella di Banca patrimoni Sella &c.: «Trasparenti e prudenti» Reclutamento I soldi non sono tutto Concentrazione Un mondo sempre più di grandi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Corso di Risk Management UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Corso di Dott. Luca Anzola A.A. Corso 60012 Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Edile Sommario CARATTERISTICHE DEI FONDI IMMOBILIARI IL MERCATO ITALIANO I DRIVER

Dettagli

La valutazione degli attivi nei Fondi Immobiliari

La valutazione degli attivi nei Fondi Immobiliari La valutazione degli attivi illiquidi detenuti dagli intermediari finanziari La valutazione degli attivi nei Fondi Immobiliari Stefano Deleo Investire Immobiliare SGR S.p.A. 12 luglio 2012 - Milano S.A.F.

Dettagli

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Un Fondo Comune può essere paragonato ad una cassa collettiva dove confluiscono i risparmi di una pluralità di risparmiatori. Il denaro che confluisce in questa

Dettagli

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 A chi si rivolge Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 info Prodotto Eurizon Cedola Attiva Più Luglio 2019 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento del

Dettagli

L OUTLOOK DEL SETTORE ETF/ETP SECONDO BLACKROCK:

L OUTLOOK DEL SETTORE ETF/ETP SECONDO BLACKROCK: L OUTLOOK DEL SETTORE ETF/ETP SECONDO BLACKROCK: IL PATRIMONIO GESTITO IN ETF/ETP A LIVELLO INTERNAZIONALE POTREBBE SUPERARE LA SOGLIA DEI 2.000 MILIARDI DI DOLLARI ENTRO L INIZIO DEL 2012 Gli ETF si impongono

Dettagli

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 A chi si rivolge Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Più Ottobre 2020 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento

Dettagli

Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese.

Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese. Il presente Prospetto Semplificato è traduzione fedele dell ultimo Prospetto Semplificato approvato dalla competente autorità di vigilanza irlandese. Gli Amministratori RUSSELL INVESTMENT COMPANY IV PUBLIC

Dettagli

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 A chi si rivolge Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 info Prodotto Eurizon Soluzione Cedola Maggio 2020 è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che mira ad ottimizzare il rendimento del

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Investi con Me - Obbligazionario Flessibile Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7

Investi con Me - Obbligazionario Flessibile Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività.

Processo che consente di identificare la ripartizione ottimale di medio-lungo periodo delle risorse finanziarie tra le diverse classi di attività. Glossario finanziario Asset Allocation Consiste nell'individuare classi di attività da inserire in portafoglio al fine di allocare in maniera ottimale le risorse finanziarie, dati l'orizzonte temporale

Dettagli

PER INVESTITORI ITALIANI PRIMA DELL ADESIONE LEGGERE IL PROSPETTO. Presentazione degli ETF e di ishares

PER INVESTITORI ITALIANI PRIMA DELL ADESIONE LEGGERE IL PROSPETTO. Presentazione degli ETF e di ishares PER INVESTITORI ITALIANI PRIMA DELL ADESIONE LEGGERE IL PROSPETTO Presentazione degli ETF e di ishares Perché scegliere gli ETF? Gli Exchange Traded Fund (ETF) hanno rivoluzionato il modo in cui gli investitori

Dettagli

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QF

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QF Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Fondi aperti Caratteri

Fondi aperti Caratteri Fondi aperti Caratteri Patrimonio variabile Quota valorizzata giornalmente in base al net asset value (Nav) Investimento in valori mobiliari prevalentemente quotati Divieti e limiti all attività d investimento

Dettagli

1. acquisire piena consapevolezza dei propri bisogni finanziari prioritari e delle risorse (presenti e future) disponibili per raggiungerle;

1. acquisire piena consapevolezza dei propri bisogni finanziari prioritari e delle risorse (presenti e future) disponibili per raggiungerle; Adotta un metodo Come già detto precedentemente ancor prima di valutare la validità di un investimento si rende necessaria maturare la chiarezza degli intenti che ci prefiggiamo e la modalità da adottare

Dettagli

TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE

TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE DOCUMENTO PUBBLICITARIO TROVA I RENDIMENTI OVUNQUE CON BGF FIXED INCOME GLOBAL OPPORTUNITIES FUND (FIGO) È un nuovo mondo per i mercati obbligazionari. È quindi giunto il momento di considerare un approccio

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Equity Coupon 02/2014 A chi si rivolge info Prodotto è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

indipendenza e professionalità per i vostri investimenti

indipendenza e professionalità per i vostri investimenti indipendenza e professionalità INDIPENDENZA E PROFESSIONALITÀ Z ZENIT SGR è una Società di Gestione del Risparmio esclusivamente dedicata e specializzata nell asset management sia per la clientela privata

Dettagli

Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario

Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario Per Consulenti E Investitori Qualificati Strategic Solutions Schroder Global Diversified Growth Fund Oltre i soliti strumenti Per uno spettacolo fuori dall ordinario Quando gli strumenti classici non bastano

Dettagli

D1. In cosa si sostanzia il principio della persona prudente?

D1. In cosa si sostanzia il principio della persona prudente? Questo mi pare l ultimo giorno per dare una risposta. Innanzitutto complimenti per l approccio. Rende la comunicazione molto più facile e la lettura più efficace. Non sono un esperto dei temi che vengono

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Indice Banca IMI IMINext Reflex

Indice Banca IMI IMINext Reflex Indice Banca IMI Specialisti per la finanza... pag. 4 IMINext Una linea di prodotti di finanza personale... pag. 5 Reflex Un paniere ufficiale... pag. 6 I mercati a portata di mano... pag. 7 Una replica

Dettagli

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento

Sezione Terza I Fondi comuni di investimento Sezione Terza I Fondi comuni di investimento 369. Nella valutazione dei beni del fondo comune di investimento, il valore degli strumenti finanziari ammessi alle negoziazioni su mercati regolamentati è

Dettagli

La fiducia fa mu overe il mondo

La fiducia fa mu overe il mondo Il valore della fiducia É una percezione, ma si fonda su componenti razionali. É istinto e conoscenza. La fiducia non è un semplice scambio, ma qualcosa di assai più profondo che implica valori e stili

Dettagli

Lezioni di economia degli intermediari finanziari II semestre

Lezioni di economia degli intermediari finanziari II semestre Lezioni di economia degli intermediari finanziari II semestre Prof. Alessandro Berti Istituto di studi aziendali Facoltà di Economia Università di Urbino Carlo Bo alessandro.berti@uniurb.it Urbino, a.a.

Dettagli

Giuseppe Rovani Direttore Generale

Giuseppe Rovani Direttore Generale In 40 anni di attività nel private banking, abbiamo consolidato una profonda esperienza nei servizi di investimento ad elevato valore aggiunto, orientati al controllo del rischio ed alla personalizzazione.

Dettagli

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI

PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI COMUNICATO STAMPA PRESENTATA OGGI A TORINO DA INTESA SANPAOLO E DAL CENTRO EINAUDI L INDAGINE SUL RISPARMIO E SULLE SCELTE FINANZIARIE DEGLI ITALIANI 2014 Cresce la propensione al risparmio. Le famiglie

Dettagli

18 novembre 2014. La costruzione di un portafoglio Fulvio Martina

18 novembre 2014. La costruzione di un portafoglio Fulvio Martina 18 novembre 2014 La costruzione di un portafoglio Fulvio Martina Costruire un portafoglio? REGOLE BASE IDENTIFICARE GLI OBIETTIVI INVESTIMENTO E RISCHIO IDONEO ORIZZONTE TEMPORALE Asset allocation Diversificazione

Dettagli

La finanza internazionale e le banche

La finanza internazionale e le banche ACI - The Financial Market Association Assemblea Generale La finanza internazionale e le banche Intervento di Antonio Fazio Governatore della Banca d Italia Milano, 1º luglio 1999 Sono lieto di darvi il

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Ottobre 2020 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Strumenti di Valutazione di un Prodotto Finanziario

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Strumenti di Valutazione di un Prodotto Finanziario AREA FINANZA DISPENSA FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Strumenti di Valutazione di un Prodotto Finanziario ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA Strumenti

Dettagli

Data xx/xx/xxxx. Cliente: ESEMPIO/09/03/1. Piano di Intervento

Data xx/xx/xxxx. Cliente: ESEMPIO/09/03/1. Piano di Intervento Data xx/xx/xxxx Piano di Intervento Cliente: ESEMPIO/09/03/1 Gentile CLIENTE, Il presente elaborato è stato redatto sulla base di quanto emerso durante i nostri precedenti incontri e costituisce uno strumento

Dettagli

Leading the Intelligent ETF Revolution

Leading the Intelligent ETF Revolution Gli ETF Intelligent Index di Invesco PowerShares Il valore della selezione Leading the Intelligent ETF Revolution Il presente documento è destinato esclusivamente agli investitori professionali e non può

Dettagli

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO DICEMBRE 2009 Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO Prospettive e Determinanti del Prezzo del Petrolio Bruno Chiarini Recessione e petrolio Occorre ricordare che l economia italiana

Dettagli

SALVARE IL CAPITALISMO di Alfred Rappaport. di Giancarlo Forestieri pag. 9. di John C. Bogle. Parte prima Le cause e le conseguenze della veduta corta

SALVARE IL CAPITALISMO di Alfred Rappaport. di Giancarlo Forestieri pag. 9. di John C. Bogle. Parte prima Le cause e le conseguenze della veduta corta Indice SALVARE IL CAPITALISMO di Alfred Rappaport Prefazione all edizione italiana di Giancarlo Forestieri pag. 9 Prefazione di John C. Bogle Ringraziamenti Introduzione» 19» 25» 27 Parte prima Le cause

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

HCINQUE. Descrizione sintetica

HCINQUE. Descrizione sintetica HCINQUE Descrizione sintetica La Consulenza Finanziaria Indipendente è stata finalmente accettata anche in Italia così come negli Stati Uniti, dove esiste da 30 anni, e come in molti altri Paesi dove la

Dettagli

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QD. Il fondo interno è un fondo obbligazionario flessibile.

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QD. Il fondo interno è un fondo obbligazionario flessibile. Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

RETURN TOTAL SISTEMA. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return. Eurizon Capital SGR S.p.A.

RETURN TOTAL SISTEMA. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return. Eurizon Capital SGR S.p.A. Eurizon Capital SGR S.p.A. Le modifiche ai Fondi appartenenti al Sistema Total Return SISTEMA TOTAL RETURN COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI DELLE MODIFICHE REGOLAMENTARI ai sensi del Provvedimento della Banca

Dettagli

Offerta al pubblico di LIFE BONUS STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RV) Regolamento dei Fondi interni

Offerta al pubblico di LIFE BONUS STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RV) Regolamento dei Fondi interni Offerta al pubblico di LIFE BONUS STARS prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto UL15RV) Regolamento dei Fondi interni REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CREDITRAS F OBBLIGAZIONARIO

Dettagli

Fondi a Formula Cosa sono e come funzionano. Claudio Tosato. Vice Direttore Generale Prima Sgr

Fondi a Formula Cosa sono e come funzionano. Claudio Tosato. Vice Direttore Generale Prima Sgr Fondi a Formula Cosa sono e come funzionano Claudio Tosato Vice Direttore Generale Prima Sgr Argomenti trattati 1. Cos è e come funziona un Fondo a Formula 2. I Fondi a Formula nel panorama dei fondi comuni

Dettagli

Base Target High Dividend Scheda Sintetica - Informazioni specifiche

Base Target High Dividend Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche del fondo interno. INFORMAZIONI

Dettagli

Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati del sistema Aureo

Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati del sistema Aureo Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati del sistema Aureo Aureo Flex Italia Aureo Flex Euro Aureo Azioni Globale Aureo Obbligazioni Globale

Dettagli

Bisogno di investimento del risparmio

Bisogno di investimento del risparmio Bisogno di investimento del risparmio Domanda e Offerta di strumenti di investimento del risparmio Bisogno di investimento Strumenti bancari (contratti bilaterali) depositi tempo; PcT; CD Strumenti di

Dettagli

gestione patrimoniale Attiva, professionale e responsabile

gestione patrimoniale Attiva, professionale e responsabile gestione patrimoniale Attiva, professionale e responsabile chi siamo e da dove veniamo La Banca Migros apre i battenti nel 1958 come piccola banca senza pretese al 3 piano del palazzo Migros, sulla Limmatplatz

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola Globale - 09/2015 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola Globale - 09/2015 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, istituito da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo

ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo ALLEGATO 1 Regolamento del Fondo Interno Assicurativo Art. 1 - Istituzione e denominazione del Fondo Interno Assicurativo Poste Vita S.p.A. (la Compagnia ) ha istituito, secondo le modalità indicate nel

Dettagli

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012

Come usare gli ETF. Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team. Rimini, 17 maggio 2012 Come usare gli ETF Valerio Baselli e Azzurra Zaglio Morningstar Editor&Analyst team Rimini, 17 maggio 2012 Cosa sono gli Etf? Gli Etf sono una particolare categoria di fondi d investimento mobiliare quotati

Dettagli

IL PIANO DI RISPARMIO ATTIVO CHE UNISCE PROTEZIONE E PERFORMANCE FINANZIARIA.

IL PIANO DI RISPARMIO ATTIVO CHE UNISCE PROTEZIONE E PERFORMANCE FINANZIARIA. IL PIANO DI RISPARMIO ATTIVO CHE UNISCE PROTEZIONE E PERFORMANCE FINANZIARIA. PERCHÉ ACCONTENTARSI? Il mercato oggi offre soluzioni sempre più interessanti e innovative, alla portata di tutti. Dal telefono

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito Aprile 2021 A chi si rivolge info Prodotto Eurizon Multiasset Reddito è un Fondo comune di diritto italiano, gestito da Eurizon Capital SGR, che persegue l'obiettivo di ottimizzare il rendimento del Fondo in un orizzonte temporale

Dettagli

FONDI FLESSIBILI Vegagest Obb. Flessibile Vegagest Rendimento Vegagest Flessibile

FONDI FLESSIBILI Vegagest Obb. Flessibile Vegagest Rendimento Vegagest Flessibile FONDI ARMONIZZATI FONDI LIQUIDITÀ Vegagest Monetario FONDI OBBLIGAZIONARI Vegagest Obb. Euro Breve Termine Vegagest Obb. Euro Vegagest Obb. Euro Lungo Termine Vegagest Obb. Internazionale Vegagest Obb.

Dettagli

Leading the Intelligent ETF Revolution

Leading the Intelligent ETF Revolution Gli ETF Intelligent Access di Invesco PowerShares Libero accesso ai mercati Leading the Intelligent ETF Revolution Il presente documento è destinato esclusivamente agli investitori professionali e non

Dettagli

Riflessioni sul documento di consultazione sulla disciplina dei limiti agli investimenti e dei conflitti d interesse per i fondi pensione

Riflessioni sul documento di consultazione sulla disciplina dei limiti agli investimenti e dei conflitti d interesse per i fondi pensione Prot. 25/2008 AC Spettabile Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro sezione IV Via XX Settembre, 97 00187 ROMA c.a. dott. Alessandro Rivera Anticipata a mezzo posta elettronica

Dettagli

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE

UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE UBI PRAMERICA SGR S.p.A. appartenente al gruppo bancario UNIONE DI BANCHE ITALIANE Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati e non armonizzati

Dettagli

L investimento immobiliare all estero: strategie per una diversificazione geografica

L investimento immobiliare all estero: strategie per una diversificazione geografica 32 L investimento immobiliare all estero: strategie per una diversificazione geografica An international diversification strategy for Italian real estate investors Maurizio Grilli, Simone Roberti, Bnp

Dettagli

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION

Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION Zurich Investments Life S.p.A. Fondo pensione aperto ZURICH CONTRIBUTION INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE (Dati aggiornati al 31.12.2007) Alla gestione delle risorse provvede la Zurich Investments

Dettagli

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QS. Data di istituzione e inizio operatività del fondo interno: 15/03/2014

Codice della proposta di investimento e del fondo interno: QS. Data di istituzione e inizio operatività del fondo interno: 15/03/2014 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati

Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati Oltre gli schemi, verso nuove opportunità d investimento Adottare un approccio di gestione standard, che utilizza l esposizione azionaria come un indicatore

Dettagli

La diversificazione nel settore. immobiliare: nuova rotta e nuovo equipaggio

La diversificazione nel settore. immobiliare: nuova rotta e nuovo equipaggio La diversificazione nel settore c è una rotta fuori dai porti sicuri? immobiliare: nuova rotta e nuovo equipaggio Alberto Matta, Managing Director Optimum Asset Management Chi siamo é una società specializzata

Dettagli

Zurich Invest Select Portfolio

Zurich Invest Select Portfolio Una gestione patrimoniale ottimale Zurich Invest Select Portfolio Un investimento di capitale presuppone fiducia: la fiducia in una consulenza seria e in decisioni competenti. Poiché vi potete fidare della

Dettagli

Kairos International Sicav Prospetto Semplificato. Long-Short

Kairos International Sicav Prospetto Semplificato. Long-Short Kairos International Sicav Prospetto Semplificato Long-Short Luglio 2009 Prospetto Informativo Semplificato depositato presso la Consob in data 15 ottobre 2009 Il presente Prospetto Informativo Semplificato

Dettagli

Linea di Investimento A1- Alternativa Prudente

Linea di Investimento A1- Alternativa Prudente A1- Alternativa Prudente Produrre rendimenti superiori ai tassi di interesse a breve termine. Proteggere il capitale nelle fasi di mercato avverso e dal deterioramento inflazionistico. Medio - alto Investitori

Dettagli

BANCA DELLA MARCA. CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE

BANCA DELLA MARCA. CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE BANCA DELLA MARCA CREDITO COOPERATIVO SOCIETÀ COOPERATIVA in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE RELATIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA DI EMISSIONE BANCA DELLA MARCA - STEP UP / STEP DOWN

Dettagli

La gestione tattica di un portafoglio target volatility

La gestione tattica di un portafoglio target volatility La gestione del Portfolio tattico e Money Management La gestione tattica di un portafoglio target volatility Relatore: Federico Pitocco Business Development Manager Morningstar Investment Management Europe

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Comparto. Non si tratta di un documento

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO CORE BETA 15 EM DATA VALIDITA : dal 28/02/2013 Art. 1 Gli aspetti generali del Fondo interno La Compagnia costituisce e gestisce, secondo le modalità del presente Regolamento,

Dettagli

Schroder International Selection Fund Asian Smaller Companies

Schroder International Selection Fund Asian Smaller Companies Asian Smaller Companies Informazioni importanti Il Prospetto semplificato contiene le informazioni fondamentali sul Comparto che fa parte di (nel seguito la "Società"). Per ulteriori informazioni sull'investimento

Dettagli

info Prodotto Eurizon GP Unica A chi si rivolge

info Prodotto Eurizon GP Unica A chi si rivolge Eurizon Eurizon è il Servizio di Gestione di Portafogli di Eurizon Capital SGR che permette di definire personalmente, pur nel rispetto dei limiti e criteri indicati nel Contratto, la composizione del

Dettagli

AZIONARIA FLESSIBILE

AZIONARIA FLESSIBILE SOFIA EXPERT2014 AZIONARIA FLESSIBILE 31 OTTOBRE advisor SCF LE GESTIONI PATRIMONIALI SOFIA EXPERT INSIEME PER RAGGIUNGERE LE VETTE PIÙ ALTE SOFIA EXPERT Un onda perfetta, scavata nella roccia, che solo

Dettagli

Banca Valsabbina T.F. 3,50% 14/12/2012-2015 ISIN IT0004874324

Banca Valsabbina T.F. 3,50% 14/12/2012-2015 ISIN IT0004874324 BANCA VALSABBINA S.C.p.A. iscritta al registro delle Imprese di Brescia e CCIAA di Brescia REA n.9187 Capitale Sociale 107.390.481 i.v. Sede Legale: via Molino, 4-25078 Vestone (BS) Direzione Generale:

Dettagli

Investire in periodi di Financial Repression

Investire in periodi di Financial Repression 6 Smart Risk Update III/2013 Investire in periodi di Financial Repression L attuale contesto di bassi tassi d interesse spinge gli investitori ad intraprendere soluzioni di investimento innovative. Con

Dettagli

TEOFRASTO FUND. by SQUIRREL PLUS Fund Limited

TEOFRASTO FUND. by SQUIRREL PLUS Fund Limited TEOFRASTO FUND by SQUIRREL PLUS Fund Limited TEOFRASTO Fund - Cos è Teofrasto Fund è un fondo che nasce da un gruppo di investitori privati alla ricerca delle migliori opportunità di investimento mobiliare

Dettagli

Trovare il miglior Fondo o ETF che offre dividendi

Trovare il miglior Fondo o ETF che offre dividendi www.dominosolutions.it - info@dominosolutions.it Trovare il miglior Fondo o ETF che offre dividendi Le informazioni e i dati sono ritenuti accurati, ma non ci sono garanzie. Domino Solutions non è un consulente

Dettagli

È evidenziata la crescita (in euro e al lordo della tassazione anche per i fondi italiani) realizzata dal

È evidenziata la crescita (in euro e al lordo della tassazione anche per i fondi italiani) realizzata dal Lettura delle schede Giunta alla sua decima edizione, la Guida permette agli investitori di accedere ad analisi indipendenti e nuovi strumenti per la selezione dei fondi, compresi i Morningstar Analyst

Dettagli

ll boom del risparmio gestito: distribuzione e nuove regole S. Ambrosetti

ll boom del risparmio gestito: distribuzione e nuove regole S. Ambrosetti Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

I metodi di collocamento dei titoli di Stato sono riconducibili:

I metodi di collocamento dei titoli di Stato sono riconducibili: INTRODUZIONE Il Ministro dell Economia e delle Finanze e autorizzato, di anno in anno, ad emanare decreti che consentano di effettuare operazioni di indebitamento sul mercato interno od estero nelle forme

Dettagli

Nota stampa. 17 novembre 2009. Nota Stampa Gli ETF FTSE RAFI di Invesco PowerShares.

Nota stampa. 17 novembre 2009. Nota Stampa Gli ETF FTSE RAFI di Invesco PowerShares. Nota stampa Nota Stampa Gli ETF FTSE RAFI di Invesco PowerShares. 17 novembre 2009 Se doveste avventurarvi per un lungo viaggio, scegliereste un automobile del 1957 o una superaccessoriata berlina del

Dettagli

DANTON INVESTMENT SA. Equilibrium. Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE

DANTON INVESTMENT SA. Equilibrium. Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE Equilibrium Il futuro non si prevede SI COSTRUISCE 2 Gestioni Patrimoniali Computerizzate Grazie ai notevoli investimenti realizzati negli anni, la DANTON INVESTMENT SA può oggi vantare di possedere uno

Dettagli

GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO

GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO GRUPPO CREDEM GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO Agenzie di Rating: società indipendenti che esprimono giudizi (rating) relativi al merito creditizio degli strumenti finanziari di natura

Dettagli

La Scelta dei Prodotti Finanziari Fiscalmente Efficienti

La Scelta dei Prodotti Finanziari Fiscalmente Efficienti La Scelta dei Prodotti Finanziari Fiscalmente Efficienti Theo Delia-Russell Responsabile Private Banking UBI BPCI Dottore Commercialista ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI MILANO

Dettagli

IL CONTROLLO DEL RISCHIO NELLA VALUTAZIONE DEL PORTAFOGLIO

IL CONTROLLO DEL RISCHIO NELLA VALUTAZIONE DEL PORTAFOGLIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura Economica IL CONTROLLO DEL RISCHIO NELLA VALUTAZIONE DEL PORTAFOGLIO ALESSANDRO BIANCHI 20 Novembre 2014 Indice Introduzione: cosa intendiamo

Dettagli

L Asset Allocation Strategica di Inarcassa 2011-2015

L Asset Allocation Strategica di Inarcassa 2011-2015 Presentazione ai nuovi consiglieri 2011-2015 Comitato Nazionale dei Delegati Roma, 14-15 ottobre 2010 Protocollo: DFI/10/267 Indice Asset Allocation Strategica 2010: le deliberazioni del CND del 12-13

Dettagli

OBBLIGAZIONARIA SOFIA EXPERT INSIEME PER RAGGIUNGERE LE VETTE PIÙ ALTE LE GESTIONI PATRIMONIALI SOFIA EXPERT

OBBLIGAZIONARIA SOFIA EXPERT INSIEME PER RAGGIUNGERE LE VETTE PIÙ ALTE LE GESTIONI PATRIMONIALI SOFIA EXPERT SOFIA EXPERT2014 OBBLIGAZIONARIA 31 OTTOBRE advisor SCF LE GESTIONI PATRIMONIALI SOFIA EXPERT INSIEME PER RAGGIUNGERE LE VETTE PIÙ ALTE SOFIA EXPERT OBBLIGAZIONARIA Un onda perfetta, scavata nella roccia,

Dettagli

Dividendi e valore delle azioni

Dividendi e valore delle azioni Dividendi e valore delle azioni La teoria economica sostiene che in ultima analisi il valore delle azioni dipende esclusivamente dal flusso scontato di dividendi attesi. Formalmente: V = E t=0 1 ( ) t

Dettagli

Base Target 04/2022 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8

Base Target 04/2022 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 8 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema UniCredit Soluzione Fondi. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Sistema UniCredit Soluzione Fondi. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema UniCredit Soluzione Fondi Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

spa-etf.com a 4 Triton Square, Regent s Place, London, NW1 3HG, UK +44 (0)20 7396 3270 f +44 (0)20 7396 3201

spa-etf.com a 4 Triton Square, Regent s Place, London, NW1 3HG, UK +44 (0)20 7396 3270 f +44 (0)20 7396 3201 a 4 Triton Square, Regent s Place, London, NW1 3HG, UK t +44 (0)20 7396 3270 f +44 (0)20 7396 3201 spa-etf.com 2007 SPA ETF Europe Ltd SPA ETF Europe Ltd. is an appointed representative of London & Capital

Dettagli

Obbligazionario Mercati Emergenti Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7

Obbligazionario Mercati Emergenti Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 Scheda Sintetica - Informazioni specifiche 1 di 7 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

L INVESTMENT BAROMETER DI J.P. MORGAN PRIVATE BANK RIVELA LE OPINIONI DEGLI INVESTITORI HIGH NET WORTH E LE MINACCE PIÙ TEMUTE NEL 2015

L INVESTMENT BAROMETER DI J.P. MORGAN PRIVATE BANK RIVELA LE OPINIONI DEGLI INVESTITORI HIGH NET WORTH E LE MINACCE PIÙ TEMUTE NEL 2015 COMUNICATO STAMPA L INVESTMENT BAROMETER DI J.P. MORGAN PRIVATE BANK RIVELA LE OPINIONI DEGLI INVESTITORI HIGH NET WORTH E LE MINACCE PIÙ TEMUTE NEL 2015 Le azioni mantengono la fiducia degli investitori

Dettagli

P o r me m t e ei e a/ci s a Link Ist s ituti t ona n l a Ad A vi v so s ry

P o r me m t e ei e a/ci s a Link Ist s ituti t ona n l a Ad A vi v so s ry Prometeia/CI spa: La confrontabilità dei bilanci è necessaria quanto l adozione di criteri contabili in grado di esprimere equilibrio tra resilienza nei momenti di crisi e trasparenza. Se non c è autoregolamentazione

Dettagli

Orientamenti. Orientamenti su alcuni aspetti dei requisiti di adeguatezza della direttiva MiFID. 25 giugno 2012 ESMA/2012/387

Orientamenti. Orientamenti su alcuni aspetti dei requisiti di adeguatezza della direttiva MiFID. 25 giugno 2012 ESMA/2012/387 Orientamenti Orientamenti su alcuni aspetti dei requisiti di adeguatezza della direttiva MiFID 25 giugno 2012 ESMA/2012/387 Data: 25 giugno 2012 ESMA/2012/387 Sommario I. Ambito di applicazione 3 II. Definizioni

Dettagli

DIGITAL FUNDS PROSPETTO. Agosto 2008

DIGITAL FUNDS PROSPETTO. Agosto 2008 DIGITAL FUNDS Società di Investimento a Capitale Variabile Organismo di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari ai sensi della Legge del Lussemburgo 33A avenue J.F. Kennedy L-1855 Luxembourg PROSPETTO

Dettagli

Le famiglie e il risparmio gestito

Le famiglie e il risparmio gestito V 1 La ricchezza delle famiglie nei principali paesi avanzati Alla fine del 211 la ricchezza netta delle famiglie, ossia la somma delle attività reali e finanziarie al netto delle passività finanziarie,

Dettagli

Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati

Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Stefano Gaspari Direttore Generale Mondo Hedge Hedge funds, private equity e fondi immobiliari: strategie vincenti per portafogli decorrelati Milano, 12 aprile 2008 1 Uno sguardo sul mondo 2 L evoluzione

Dettagli

Asset Management Bond Brochure riservato ai residenti in Italia

Asset Management Bond Brochure riservato ai residenti in Italia Asset Management Bond Brochure riservato ai residenti in Italia Una vasta gamma di investimenti in un unica Polizza Il nostro obiettivo non è solo fornire agli investitori istituzionali un ampia gamma

Dettagli