Condizioni di resa della merce e regolamento del prezzo nei contratti mercantili

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Condizioni di resa della merce e regolamento del prezzo nei contratti mercantili"

Transcript

1 PAGAMENTI INTERNAZIONALI Condizioni di resa della merce e regolamento del prezzo nei contratti mercantili Dott. Sergio Omobono Urbino, 17 novembre 2010 La fattura pro forma La fattura proforma e' un documento utilizzato soprattutto nel commercio estero, al fine di far ottenere al cliente delle aperture di credito dagli istituti bancari. E un documento identico nella sua forma e nel suo contenuto alla fattura definitiva. Puo essere rilasciato dal venditore per accompagnare una offerta di merce contenente calcoli e informazioni che saranno confermati nella fattura definitiva. La fattura pro-forma (poco usata e senza valore ai fini fiscali): non è una vera e propria fattura, ma una sorta di anticipazione di una fattura che verrà emessa in un secondo momento.

2 Pagamento anticipato Il compratore trasferisce in via anticipata l importo della merce sulla piazza del venditore o terza piazza, che spedisce la merce in un tempo successivo Raramente usata: rischio per il compratore di inadempimento della consegna Venditore in posizione monopolistica oppure ordinazioni di volume ridotto fatte da compratori non conosciuti

3 Pagamento anticipato a. Pagamenti a fronte di importazioni future o o o o o o in contanti, con banconote, poco utilizzato mediante assegno circolare o in c/c rilascio di un pagherò a scadenza a vista o a data fissa mediante autorizzazione al fornitore a spiccare una tratta internazionale sul debitore, con scadenza convenuta mediante autorizzazione al fornitore di mandare all incasso una RIBA con scadenza convenuta mediante bonifico bancario (via lettera, via telex, via fax, via telegramma, via swift) b. Incassi a fronte di esportazioni o con le stesse modalità sopra esposte, ma di segno contrario: sarà l esportatore italiano il beneficiario degli strumenti di pagamento suddetti Pagamento alla consegna Forma comunemente usata per il regolamento del prezzo nel commercio internazionale Si completa nelle condizioni: 1. Pagamento contro consegna dei documenti a prima presentazione 2. Pagamento contro consegna dei documenti all arrivo della merce

4 Pagamento alla consegna 1. Si verifica quando il venditore, consegnata la merce al vettore ed approvati i documenti relativi, li presenta alla sua banca con l incarico di consegnarli alla ditta estera trassata soltanto contro pagamento dell importo pattuito 2. Il venditore, spedita la merce, da incarico alla sua banca di presentare i documenti di spedizione per il pagamento all arrivo della merce sulla piazza del compratore Pagamento contrassegno Assimilabile al pagamento alla consegna Consegna della merce al destinatario dietro pagamento del valore della merce CoD = Cash on Delivery è il vettore che, su istruzioni del venditore, vincola la consegna al pagamento

5 Pagamento contrassegno: limitazioni e modalità Cifra ammessa da alcuni vettori Elenco Paesi che ammettono il contrassegno Conoscenza a priori del compenso per il vettore a svolgere tale funzione Pagamento effettuato tramite: assegno circolare, a mezzo bonifico bancario semplice, attraverso bloccaggio di fondi finalizzato al trasferimento a favore dell esportatore Pagamento posticipato Il venditore consente al cliente estero di effettuare il pagamento dopo che sia trascorso un certo periodo di tempo dal ritiro della merce Si applica per scambio di merci con clienti affidabili con i quali si hanno relazioni continue Il compratore può controllare la merce prima di pagarla Non corre il rischio di mancata corrispondenza con i documenti Le modalità tecniche sono le stesse indicate in precedenza

6 Pagamento a mezzo assegno di conto corrente bancario Può essere effettuata sia per il pagamento anticipato che posticipato Può essere in Euro o altra divisa Modalità molto diffusa nella relazioni commerciali con i Paesi europei Comporta rischi di insolvenza Iter simile alla procedura nel mercato interno Il credito documentario Il credito documentario consiste in: un impegno inderogabile assunto da una banca denominata emittente, su mandato dell'ordinante/acquirente, Ad effettuare una prestazione indicata nel credito (pagamento a vista, pagamento differito, accettazione, negoziazione) in favore del beneficiario/venditore, contro presentazione entro determinati limiti di scadenza, dei documenti richiesti, ed a condizione che questi ultimi siano riscontrati conformi ai termini e condizioni della garanzia.

7 Credito documentario (documentary credit) = L/C L apertura di credito (o L/C) = forma di regolamento del prezzo della merce attuata a livello internazionale per agevolarne il trasferimento E un contratto bancario con il quale la banca mette a disposizione di un beneficiario una somma di denaro Regolata dalla CCI nelle Norme e usi uniformi relativi ai crediti documentari pubblicazione n. 500 ultima approvazione del 1993 Credito documentario Esistono quattro cardini su cui si basa il funzionamento di un credito documentario, e che rappresentano altrettante caratteristiche distintive di questo particolare strumento di pagamento Essi sono:

8 Credito documentario AUTONOMIA La banca emittente agisce nei confronti del beneficiario in nome proprio, sebbene su mandato dell ordinante. (Trattasi dunque di delegazione cumulativa passiva ex art c.c., ovvero di mandato senza rappresentanza) FORMALISMO L esame documentale deve essere effettuato sulla base dell aspetto formale indipendentemente dalle merci, servizi e/o altre prestazioni cui detti documenti si riferiscono (art. 4 NUU pubb. 500 C.C.I. Parigi, rev. 1993) ASTRATTEZZA Indipendenza dal contratto che l ha fatto sorgere (art c.c.). Il credito documentario sebbene rappresenti lo strumento di regolamento di un contratto, non risente dei vizi che si possono rivelare nell accordo commerciale che l ha originato LETTERALITÀ La banca emittente ha il dovere di accertare la conformità dei documenti, come risultante dal testo degli stessi, alle condizioni richieste dalla lettera di credito L/C IMPORTATORE (compratore ordinante) 3 Spedizione ESPORTATORE (venditore beneficiario) 1 Ordine di apertura del credito 4 6 rimborso pagamento documenti Notifica credito 6 BANCA ESTERA (banca emittente) 2 4 Invio del credito BANCA NAZIONALE (banca avvisante)

9 Le parti del credito ed il ruolo delle banche Nell emissione di un credito documentario intervengono almeno quattro soggetti: 1. Ordinante (applicant): è l'acquirente/importatore che, a seguito della conclusione del contratto con il venditore, dà istruzioni alla propria banca per l'emissione del credito documentario, fornendo tutte le indicazioni necessarie per un corretta esecuzione del mandato; 2. Banca emittente (issuing bank): è la banca che, su incarico dell'ordinante, emette il credito documentario a favore del beneficiario, impegnandosi irrevocabilmente ed in modo autonomo ad eseguire la prestazione prevista, a condizione che i documenti richiesti vengano presentati entro i termini di scadenza, e che superino l esame formale di conformità rispetto ai termini e condizioni indicati nella garanzia. 3. Beneficiario (beneficiary): è il venditore/esportatore in favore del quale viene emesso il credito documentario e che beneficia delle prestazioni in esso previste, a presentazione dei documenti conformi, richiesti dalla garanzia Le parti del credito ed il ruolo delle banche (il 4 soggetto) 4. Banca dell esportatore: di norma la banca emittente richiede l intervento di un quarto soggetto, la banca dell esportatore, la quale può assumere uno o più seguenti ruoli: Banca avvisante (advising bank): è la banca che riceve il messaggio di apertura del credito documentario; ha il compito di verificarne l autenticità e di notificarlo prontamente al beneficiario, aggiungendo se richiesto, e se è disposta a farlo, la propria conferma. Banca designata (nominated bank): è la banca autorizzata dalla banca emittente ad effettuare la prestazione prevista nel credito documentario in favore del beneficiario. Banca confermante (confirming bank): è la banca designata che, su richiesta della banca emittente, decide di assumere un aggiuntivo ed autonomo impegno, ad effettuare la prestazione prevista nel credito documentario, in favore del beneficiario. Banca rimborsante (reimbursing bank): è la banca che provvederà, su istruzioni della banca emittente, a rimborsare la banca designata che abbia effettuato la prestazione prevista nel credito documentario.

10 Le modalità di utilizzo del credito Il credito documentario prevede quattro modalità di utilizzo; ciascuna di esse è disciplinata dalle NUU 500 (Norme ed Usi Uniformi sui Crediti Documentari), ed indica presso quale banca e quale tipo di prestazione (available with/by) il beneficiario potrà incassare, se sarà in grado di produrre e presentare i documenti conformi prescritti dal credito. Tali modalità di utilizzo incorporano, dunque, l obbligazione della banca emittente, confermante o eventualmente di quella designata ad effettuare nei confronti del beneficiario: Le modalità di utilizzo del credito PAGAMENTO (by payment) PAGAMENTO DIFFERITO (by deferred payment) ACCETTAZIONE (by acceptance) NEGOZIAZIONE (by negotiation) Incorpora l obbligazione ad effettuare il pagamento a vista. Prevede l assunzione di un impegno di pagamento da effettuarsi ad una scadenza differita rispetto alla consegna dei documenti, già definita nel credito documentario (es. 60 giorni dalla data di spedizione). Consiste nell assunzione di impegno di firma cartolare mediante accettazione della tratta emessa dal beneficiario ed allegata alla presentazione dei documenti prescritti dal credito. Nella prassi bancaria italiana, gli istituti di credito sono soliti surrogare tale prestazione con l assunzione di un impegno di pagamento differito nei confronti del beneficiario Prevede la negoziazione salvo buon fine della tratta emessa dal beneficiario sulla banca emittente o su una terza banca trattaria (reimbursing bank), presentata unitariamente ai documenti conformi richiesti dal credito.

11 Tipi di L/C Revocabile Irrevocabile Confermata (non confermata) Garantita Trasferibile Rotativa A vista o contro pagamento A scadenza o contro accettazione Per negoziazione Documenti per l utilizzo della L/C Fattura commerciale definitiva in vari esemplari (commercial invoice) Documento di trasporto, comprovante l avvenuta spedizione della merce, che a seconda del trasporto effettuato, potrà essere: Documento di trasporto combinato (MTO Multimodal Transport Document oppure Combined Transport Bill of Lading B/L) con almeno 2 mezzi di trasporto diversi Polizza di carico marittima (Bill of Lading B/L) per trasporto via mare da porto a porto Lettera di vettura aerea (AWB Air Way Bill) Lettera di vettura camionistica (International consignment note, oppure CRM) Duplicato della lettera di vettura ferroviaria (L/V) Certificato di origine Packing list o lista degli imballi (distinta colli) Documento di assicurazione Certificato o polizza) Nota dei pesi (Weight List)

12 Altri documenti per la L/C Certificato di non manipolazione Certificato di collaudo Certificato di analisi Certificato di miniera Certificato di sanità o fitosanitario Certificato di ispezione (inspection certificate) emesso da enti di controllo e verifica delle merci, come SGS o Bureau Veritas o altri Certificato di circolazione delle merci (EUR 1 oppure ATR per la Turchia) Certificato di presa in carico emesso da spedizionieri (FCR Forwarding Certificate Receipt) Certificato di trasporto (Forwarder s Certificate of Transport FCT) Fattura consolare Piano di stiva Clausole di utilizzo della L/C Clausola rossa: autorizza il pagamento anticipato al beneficiario di somme a scalare sul credito stesso, contro una semplice ricevuta, con l impegno a destinare tali somme per l approntamento della fornitura Clausola verde: autorizza il pagamento anticipato di somme a scalare sul credito, ma con il rilascio in banca di documenti attestanti l approntamento e l immagazzinamento di parte della merce Back to back credit: credito disposto a favore di un beneficiario valido ed operativo solo quando viene aperto un altro credito a favore dell ordinante precedente alle condizioni e per lo stesso importo e divisa del credito primitivo (utilizzato per scambi in compensazione Trasbordi: il credito può ammettere o escludere i trasbordi per i trasporti marittimi

13 Differenze tra credito trasferibile e credito sussidiario Credito Trasferibile Stesso credito documentario che, su istruzioni del beneficiario, può essere trasferito ad uno o più secondi beneficiari E correlato al credito originariamente emesso e quindi non è indipendente dal credito originario Trattandosi di credito correlato a quello originario, può essere trasferito così come è emesso salvo alcuni elementi che possono essere ridotti o abbreviati Non implica per il beneficiario l impegno di linee di credito per il suo trasferimento Credito sussidiario (back to back) Trattasi di un nuovo credito documentario che il beneficiario dispone a favore di un altro beneficiario E completamente distinto ed indipendente rispetto al credito base Trattandosi di un nuovo credito può essere espresso in moneta diversa, rispetto al credito base Implica per il beneficiario del credito base, che ne ordina l emissione, l impegno di linee di credito per l emissione del back to back INCOTERMS 2000 (aspettando Incoterms 2010) INternational COmmercial TERMS

14 INCOTERMS 2000 INternational COmmercial TERMS RACCOLTA ELABORATA DA CAMERA DI COMMERCIO INTERNAZIONALE DI PARIGI DEGLI USI UNIFORMI DELLA VENDITA INTERNAZIONALE DI BENI NELLA COMPRAVENDITA INTERNAZIONALE PERMETTONO DI STABILIRE, IN MANIERA UNIVOCA: CHI E TENUTO A PAGARE IL TRASPORTO (nel tratto princip.) COME AVVIENE LA CONSEGNA DELLA MERCE DOVE AVVIENE LA CONSEGNA DOVE AVVIENE IL PASSAGGIO DEL RISCHIO QUANDO AVVIENE IL PASSAGGIO DEL RISCHIO CI SONO DEGLI ADEMPIMENTI CHE VENDITORE E COMPRATORE SONO TENUTI AD ESEGUIRE IN RAGIONE DEL TERM ADATTATO IN CONTRATTO INCOTERMS 2000 E L AGGIORNAMENTO DELLA GUIDA PRECEDENTE (1990) nel mese di luglio 2010 saranno recepite le modifiche e messe a punto le integrazioni per gli Incoterms 2010 gli Incoterms 2010 entreranno in vigore a gennaio 2011 gli Incoterms 2010 si aggiungeranno, non sostituiranno, gli Incoterms INCOTERMS 2000 (QUADRO SINOTTICO 1) GRUPPO E Partenza (1) GRUPPO F Trasporto principale non pagato (2) EXW Ex Works Franco fabbrica Destinazione: luogo convenuto Modo di trasporto: qualsiasi modo FCA Free Carrier Franco vettore Destinazione: luogo convenuto Modo di trasporto: aereo, ferroviario e multimodale FAS Free Alongside Ship Franco luogo bordo Destinazione: porto di imbarco convenuto Modo di trasporto: qualsiasi, incluso trasporto multimodale, marittimo e fluviale FOB Free On Board Franco a bordo Destinazione: porto di imbarco convenuto Modo di trasporto: marittimo e fluviale

15 INCOTERMS 2000 (QUADRO SINOTTICO 2) GRUPPO C Trasporto principale pagato (3) CFR Cost and Freight Costoe nolo Destinazione: porto di destinazione convenuto Modo di trasporto: marittimo e fluviale CIF Cost, Insurance and Freight Costo, assicurazione e nolo Destinazione: porto di destinazione convenuto Modo di trasporto: marittimo e fluviale CPT Cost Paid To Trasporto pagato fino a Destinazione: luogo di destinazione convenuto Modo di trasporto: qualsiasi modo CIP Cost Insurance Paid to Trasporto e assicurazione pagati fino a Destinazione: luogo di destinazione convenuto Modo di trasporto: qualsiasi modo INCOTERMS 2000 (QUADRO SINOTTICO 3) GRUPPO D Arrivo (4) DAF Delivered At Frontier Reso frontiera Destinazione: luogo convenuto Modo di trasporto: qualsiasi modo DES Delivered Ex Ship Reso ex ship Destinazione: porto di destinazione convenuto Modo di trasporto: marittimo e fluviale DEQ Delivered Ex Quay Reso banchina, sdoganato Destinazione: porto di destinazione convenuto Modo di trasporto: marittimo e fluviale DDU Delivered Duty Unpaid Reso non sdoganato Destinazione: luogo di destinazione convenuto Modo di trasporto: qualsiasi modo DDP Delivered Duty Paid Reso sdoganato Destinazione: luogo di destinazione convenuto Modo di trasporto: qualsiasi modo

16 INCOTERMS 2000 (Note) 1) Il venditore deve unicamente mettere a disposizione del compratore la merce presso i propri locali 2) Il venditore deve consegnare la merce al vettore designato dal compratore 3) Il venditore deve stipulare il contratto di trasporto, ma non sopporta i rischi di perdita o di danni alla merce o spese addizionali di qualsivoglia natura derivanti da fatti avvenuti dopo l imbarco e la spedizione. 4) Il venditore è responsabile dell arrivo della merce nel luogo di destinazione convenuto e deve sopportare tutti i rischi e le spese relativi a tale obbligo Incoterms 2010: Le novità imminenti La Camera di Commercio Internazionale sta predisponendo la revisione di Incoterms rules, che entreranno in vigore dal 1 gennaio 2011 con il titolo "Incoterms 2010". La CCI lancia i contenuti degli Incoterms 2010 attraverso una Conferenza ed una Serie di Seminari fra settembre e febbraio 2011 che si stanno svolgendo a Parigi e Roma

Cfr (1) Termine internazionale: Cost and freight. Termine italiano: Costo e nolo.

Cfr (1) Termine internazionale: Cost and freight. Termine italiano: Costo e nolo. Cfr (1) Termine internazionale: Cost and freight. Termine italiano: Costo e nolo. il venditore deve sopportare tutte le spese necessarie per trasportare la merce fino al porto di destinazione convenuto.

Dettagli

Il Credito documentario:

Il Credito documentario: Il Credito documentario: non solo una garanzia per l'esportatore ma anche una tutela per l'importatore Milano, 4 febbraio 2010 Banca Popolare di Milano Direzione Affari Internazionali Credito Documentario

Dettagli

I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS)

I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS) I TERMINI DI RESA DELLE MERCI (INCOTERMS) Stefano Linares, Linares Associates PLLC - questo testo è inteso esclusivamente per uso personale e non per una distribuzione commerciale. Eventuali copie dovranno

Dettagli

Area di specializzazione in tecnico del commercio estero. A cura di: Gloria Feltrin

Area di specializzazione in tecnico del commercio estero. A cura di: Gloria Feltrin Area di specializzazione in tecnico del commercio estero A cura di: Gloria Feltrin Il trasporto internazionale Trasporti Prima funzione aziendale marginale Oggi ruolo sempre più importante e decisivo anello

Dettagli

DC COOLING Alternative cooling solutions

DC COOLING Alternative cooling solutions Norma interna di riferimento, per le condizioni di trasporto di materiali DC COOLING SRL da elencare in offerta, conferma d ordine e fattura Per evitare e chiarire malintesi in merito alle responsabilità

Dettagli

pag. 56 le NUU 600 pag. 62 2.2.4. Nuove Norme ed Usi uniformi relativi ai crediti documentari:

pag. 56 le NUU 600 pag. 62 2.2.4. Nuove Norme ed Usi uniformi relativi ai crediti documentari: 1. CONSIDERAZIONI SUI PAGAMENTI INTERNAZIONALI 1.1. Gli aspetti generali sui pagamenti internazionali pag. 3 1.2. La definizione della condizione di pagamento pag. 6 1.2.1. Quando pagare pag. 6 1.2.2.

Dettagli

Strumenti bancari a supporto dell internazionalizzazione delle Pmi offerti dalle Casse Rurali Trentine. Cavedine, 29 maggio 2014

Strumenti bancari a supporto dell internazionalizzazione delle Pmi offerti dalle Casse Rurali Trentine. Cavedine, 29 maggio 2014 Strumenti bancari a supporto dell internazionalizzazione delle Pmi offerti dalle Casse Rurali Trentine Cavedine, 29 maggio 2014 Approcciare i mercati esteri Conosco tutti i costi che sosterrò per arrivare

Dettagli

FCA. FRANCOVETTORE (...luogo convenuto)

FCA. FRANCOVETTORE (...luogo convenuto) 2raccolta provinciale degli usi 21-07-2005 10:15 Pagina 349 FCA FRANCOVETTORE (...luogo convenuto) Nel Franco Vettore il venditore effettua la consegna col rimettere la merce, sdoganata all esportazione,

Dettagli

Alessandro Fichera 2001 http://web.tiscalinet.it/fichera

Alessandro Fichera 2001 http://web.tiscalinet.it/fichera Il trasporto è il mezzo di collegamento più importante tra gli operatori economici. In ottica di globalizzazione questo assume un aspetto fondamentale per la movimentazione delle merci. Il trasporto deve

Dettagli

1. LA LOGISTICA AZIENDALE

1. LA LOGISTICA AZIENDALE 1. LA LOGISTICA AZIENDALE 1.1. Definizione pag. 3 1.2. L evoluzione: da disciplina militare ad attività aziendale pag. 4 1.3. Il valore strategico della logistica nei piani dell azienda e la sua trasversalità

Dettagli

Logistica integrata. Logistica Internazionale Tariffe doganali, prezzo e incoterms

Logistica integrata. Logistica Internazionale Tariffe doganali, prezzo e incoterms Logistica integrata Logistica Internazionale Tariffe doganali, prezzo e incoterms Tra le fonti: Chopra & Meindl, Supply chain management strategy, planning, and operation Il prezzo di vendita Costi Generali

Dettagli

GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE

GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE Norme e regolamenti Contratti Diritto e Giurisdizione Termini di consegna Termini di pagamento, finanziamenti, assicurazioni Documentazione Confezionamento NORME

Dettagli

OPERATIVITA CON L ESTERO Crediti Documentari e Lettere di Credito stand-by

OPERATIVITA CON L ESTERO Crediti Documentari e Lettere di Credito stand-by scheda prodotto OPERATIVITA CON L ESTERO CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI rilascio del 30.08.2013 FOGLIO INFORMATIVO OPERATIVITA CON L ESTERO Crediti Documentari e Lettere di Credito stand-by INFORMAZIONI

Dettagli

TECNICA DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE. A.A. 2012-2013 Dott.ssa Tiziana Russo Spena. Dispensa n.1

TECNICA DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE. A.A. 2012-2013 Dott.ssa Tiziana Russo Spena. Dispensa n.1 TECNICA DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE A.A. 2012-2013 Dott.ssa Tiziana Russo Spena Dispensa n.1 I Pagamenti Internazionali I Termini di Consegna della Merce Il trasporto internazionale e di documenti di

Dettagli

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. (Codice ABI 01015) Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa,

Dettagli

IMPRESE E SERVIZIO ESTERO: PROBLEMI E SOLUZIONI

IMPRESE E SERVIZIO ESTERO: PROBLEMI E SOLUZIONI IMPRESE E SERVIZIO ESTERO: PROBLEMI E SOLUZIONI A cura della Cassa di Risparmio di Volterra S p A, Direzione Generale (versione 2015) Materiale formativo aziendale vietata la riproduzione e la diffusione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CREDITI DOCUMENTARI & LETTERE DI CREDITO STAND-BY INCASSI DOCUMENTARI

FOGLIO INFORMATIVO CREDITI DOCUMENTARI & LETTERE DI CREDITO STAND-BY INCASSI DOCUMENTARI Norme sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari (D.lgs 1/9/93 n. 385 Delibera CICR 4/3/03 Istruzioni di Vigilanza della Banca d Italia 29/7/2009) FOGLIO INFORMATIVO CREDITI

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE. Presentazione

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE. Presentazione SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE La nuova Prassi Bancaria Internazionale Uniforme (ISBP) per l esame dei documenti nei Crediti Documentari ICC Italia Presentazione Dopo più di due anni di lavori,

Dettagli

Metodi di pagamento negli scambi commerciali internazionali e recupero crediti all estero

Metodi di pagamento negli scambi commerciali internazionali e recupero crediti all estero Incontro informativo Metodi di pagamento negli scambi commerciali internazionali e recupero crediti all estero Milano, 12 ottobre 2010 Metodi di pagamento negli scambi commerciali internazionali e recupero

Dettagli

Modalità di pagamento. 16121 Genova 20156 MILANO Tel. +39-010-57299.11 Tel. +39-02 3347681 Fax +39-010-541.453 Fax +39-02 33476831

Modalità di pagamento. 16121 Genova 20156 MILANO Tel. +39-010-57299.11 Tel. +39-02 3347681 Fax +39-010-541.453 Fax +39-02 33476831 Modalità di pagamento Iscotrans S.p.a. Iscotrans S.p.a. Via alla Porta degli Archi, 3 Via Triboniano,103 16121 Genova 20156 MILANO Tel. +39-010-57299.11 Tel. +39-02 3347681 Fax +39-010-541.453 Fax +39-02

Dettagli

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI A. DISPOSIZIONI GENERALI E DEFINIZIONI Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme a) Le norme uniformi relative agli incassi, revisione 1995, pubbl.

Dettagli

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERA DI CREDITO STAND-BY: CARATTERISTICHE E RISCHI

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERA DI CREDITO STAND-BY: CARATTERISTICHE E RISCHI FOGLIO INFORMATIVO relativo a: CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA EMILVENETA S.P.A. Viale Reiter, 34 41121 - Modena Tel.: 059/235785 Fax: 059/4900498 [email:

Dettagli

I TERMINI DI RESA NELLA VENDITA INTERNAZIONALE

I TERMINI DI RESA NELLA VENDITA INTERNAZIONALE menti (diversi dal documento comprovante la consegna vendita), o dei messaggi elettronici equivalenti, transito della merce, emessi o trasmessi nel paese d imbarco e/o di origine. RISCHI: esportazione

Dettagli

Regolamenti e Finanziamenti nel commercio internazionale. Prof. Michele Rutigliano

Regolamenti e Finanziamenti nel commercio internazionale. Prof. Michele Rutigliano Regolamenti e Finanziamenti nel commercio internazionale Prof. Michele Rutigliano 1 ESTERO MERCI RISCHI NEL COMMERCIO INTERNAZIONALE INCASSO DOCUMENTARIO CREDITO DOCUMENTARIO 2 RISCHIO CONTRAENTE PER L

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INTERNAZIONALE

CAMERA DI COMMERCIO INTERNAZIONALE Programma Corso Base 10 ottobre 2012 Inizio lavori ore 9.00 Pausa pranzo ore 13.00 Conclusione lavori ore 17.30 Natura giuridica del credito documentario e delle Norme della ICC (NUU 600) Il credito documentario

Dettagli

CREDITO DOCUMENTARIO ESTERO

CREDITO DOCUMENTARIO ESTERO Aggiornato al 01/10/2015 N release 0002 Pagina 1 di 5 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

INDICE QUESITI TRATTATI NEL TEMPO DA CREDIMPEX Italia

INDICE QUESITI TRATTATI NEL TEMPO DA CREDIMPEX Italia INDICE QUESITI TRATTATI NEL TEMPO DA CREDIMPEX Italia Notiziario 2 N. 1 Utilizzo nell'ultimo giorno di validità di un credito documentario con clausola circa e spedizioni parziali ammesse N. 2 Alcuni casi

Dettagli

Alessandro Fichera 2001 http://web.tiscalinet.it/fichera

Alessandro Fichera 2001 http://web.tiscalinet.it/fichera / / / / Alessandro Fichera 2001 http://web.tiscalinet.it/fichera! #"%$&(')*+$,.- Una delle più grosse problematiche che gli operatori devono affrontare nelle vendite all estero è quella concernente il

Dettagli

Il passaggio del rischio nella vendita, le clausole INCOTERMS

Il passaggio del rischio nella vendita, le clausole INCOTERMS Milano, 18 giugno 2007 Il passaggio del rischio nella vendita, le clausole INCOTERMS In un contratto di compravendita, una delle principali obbligazioni del venditore è quella di consegnare la cosa al

Dettagli

COD - CASH ON DELIVERY

COD - CASH ON DELIVERY COD - CASH ON DELIVERY Il pagamento contestuale o «cash on delivery» (COD) si ha quando il regolamento del prezzo della fornitura avviene contestualmente alla consegna della merce. In questo caso si incaricherà

Dettagli

GUIDA ALLA LETTERA DI CREDITO

GUIDA ALLA LETTERA DI CREDITO GUIDA ALLA LETTERA DI CREDITO Egregi clienti e lettori, questa breve Guida nasce con l obiettivo di essere un valido supporto per garantire un efficiente gestione dello strumento lettere di credito (L/C)

Dettagli

Norme uniformi della CCI (Camera Commercio Internazionale) relative agli incassi

Norme uniformi della CCI (Camera Commercio Internazionale) relative agli incassi Appendice 5 Norme uniformi della CCI (Camera Commercio Internazionale) relative agli incassi Sommario Disposizioni generali e definizioni Ambito di applicazione delle norme (NUI 522) Art. 1 Definizione

Dettagli

GLI INCOTERMS CONDIZIONI DI CONSEGNA NEI CONTRATTI DI COMPRAVENDITA. Silvia Ceraolo IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA ART. 1470

GLI INCOTERMS CONDIZIONI DI CONSEGNA NEI CONTRATTI DI COMPRAVENDITA. Silvia Ceraolo IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA ART. 1470 GLI INCOTERMS CONDIZIONI DI CONSEGNA NEI CONTRATTI DI COMPRAVENDITA Silvia Ceraolo IL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA ART. 1470 La vendita è il contratto che ha per oggetto il trasferimento della proprietà

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO LETTERE DI CREDITO / CREDITI DOCUMENTARI (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO LETTERE DI CREDITO / CREDITI DOCUMENTARI (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO LETTERE DI CREDITO / CREDITI DOCUMENTARI (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via del Macello 55 39100

Dettagli

Leoncini & Associati Srl BROKER DI ASSICURAZIONI

Leoncini & Associati Srl BROKER DI ASSICURAZIONI TRASPORTI - Incoterms In ogni azienda di produzione vi è la necessità di trasferire i beni prodotti nei luoghi in cui avverrà la distribuzione per il consumo, oppure presso altra sede per una successiva

Dettagli

A destinazione in piena sicurezza/

A destinazione in piena sicurezza/ Assicurazioni trasporti A destinazione in piena sicurezza/ I flussi di merci a livello globale sono in continua crescita, mentre i tempi di trasporto e di consegna si riducono sempre di più. Per la vostra

Dettagli

1. Stati Uniti: la revoca degli assegni bancari pag. 23 2. Assegno bancario: i paesi che hanno aderito alle Convenzioni del 30 e 31 pag.

1. Stati Uniti: la revoca degli assegni bancari pag. 23 2. Assegno bancario: i paesi che hanno aderito alle Convenzioni del 30 e 31 pag. ADEMPIMENTI VALUTARI 1. Quali gli adempimenti valutari pag. 2 2. Differenza fra operazioni canalizzate e decanalizzate pag. 4 3. Quando è dovuta la CVS pag. 4 4. CVS per importi pagabili a rate o per forniture

Dettagli

INCOTERMS 2010 TAVOLA SINOTTICO-COMPARATIVA PREDISPOSTA DA ICC ITALIA

INCOTERMS 2010 TAVOLA SINOTTICO-COMPARATIVA PREDISPOSTA DA ICC ITALIA INCOERMS 2010 AVOLA SINOICO-COMPARAIVA PREDISPOSA DA ICC IALIA AVVERENZE I. Nella presente avola, in cui sono rappresentate schematicamente le condizioni di resa delle merci secondo le 11 Regole degli

Dettagli

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione: Iccrea BancaImpresa S.p.A Sede Legale: Via Lucrezia Romana n. 41/47-00178

Dettagli

COMAR Scarl. Sommario. COstruzioni Mose ARsenale Scarl IMBALLAGGIO E SPEDIZIONE DELLE FORNITURE. pag. 2 di 14

COMAR Scarl. Sommario. COstruzioni Mose ARsenale Scarl IMBALLAGGIO E SPEDIZIONE DELLE FORNITURE. pag. 2 di 14 pag. 2 di 14 Sommario 1. TERMINI DI CONSEGNA INCOTERMS 2000... 3 1.1. Free Carrier, (FCA)... 3 1.2. Delivered Duty Unpaid (D.D.U.)... 3 1.3. Delivered Duty Paid (D.D.P.)... 3 1.4. Costi che sono a carico

Dettagli

SOMMARIO. 1. Le assicurazioni trasporti

SOMMARIO. 1. Le assicurazioni trasporti SOMMARIO 1. Le assicurazioni trasporti 1.1. Introduzione... 4 1.2. I principi fondamentali delle Assicurazioni... 5 1.2.1 Il rischio: definizione, esistenza, cessazione... 5 1.2.2 Il rischio putativo...

Dettagli

C.C.I.A.A. di Vicenza. Le operazioni internazionali: i pagamenti ed il recupero del credito

C.C.I.A.A. di Vicenza. Le operazioni internazionali: i pagamenti ed il recupero del credito C.C.I.A.A. di Vicenza INCONTRI DI AGGIORNAMENTO Le operazioni internazionali: i pagamenti ed il recupero del credito Vicenza, 20 ottobre 2008 Che cos è il pagamento? Atto materiale, esecutivo dell obbligazione

Dettagli

CHE SONO I CREDITI DOCUMENTARI, LETTERE DI CREDITO (SBLC), LETTERE DI GARANZIA, FINANZIAMENTI IMPORT-EXPORT, ANTICIPI FATTURE EXPORT

CHE SONO I CREDITI DOCUMENTARI, LETTERE DI CREDITO (SBLC), LETTERE DI GARANZIA, FINANZIAMENTI IMPORT-EXPORT, ANTICIPI FATTURE EXPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 - Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

INCOTERMS PAGAMENTI INTERNAZIONALI EMIRATI ARABI UNITI. dott. Enrico Scalco. Al Najjari. negli scambi commerciali con gli.

INCOTERMS PAGAMENTI INTERNAZIONALI EMIRATI ARABI UNITI. dott. Enrico Scalco. Al Najjari. negli scambi commerciali con gli. INCOTERMS e PAGAMENTI INTERNAZIONALI negli scambi commerciali con gli EMIRATI ARABI UNITI A cura di: dott. Enrico Scalco Al Najjari & Partners L a w F i r m NATURA DEGLI INCOTERMS Non hanno forza di legge,

Dettagli

Evoluzione e futuro degli Strumenti di Pagamento nel Commercio Internazionale. Varese, Workshop Maggio 2007

Evoluzione e futuro degli Strumenti di Pagamento nel Commercio Internazionale. Varese, Workshop Maggio 2007 Evoluzione e futuro degli Strumenti di Pagamento nel Commercio Internazionale Varese, Workshop Maggio 2007 Agenda Tipologia rischi I problemi dell esportatore rispetto agli strumenti di pagamento Condizioni

Dettagli

Flavio CARICASOLE Responsabile Servizio Estero Commerciale UBI Banca

Flavio CARICASOLE Responsabile Servizio Estero Commerciale UBI Banca L Internazionalizzazione virtuosa: difendere il fatturato estero dell impresa utilizzare efficacemente la liquidità ricorrere al credito per accelerare lo sviluppo Flavio CARICASOLE Responsabile Servizio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY

FOGLIO INFORMATIVO CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY INFORMAZIONI SULLA BANCA: DENOMINAZIONE e FORMA GIURIDICA SEDE LEGALE SEDE AMMINISTRATIVA INDIRIZZO TELEMATICO CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY Nuova Banca delle Marche S.p.A. Via Nazionale

Dettagli

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono

Dettagli

1. La trattativa internazionale e alcune sue varianti

1. La trattativa internazionale e alcune sue varianti SOMMARIO Profilo autore... Presentazione... V VI 1. La trattativa internazionale e alcune sue varianti 1.1. Introduzione... 3 1.2. Proprietà e possesso delle merci... 3 1.3. Alcuni rischi dell esportatore...

Dettagli

Caratteristiche e rischi tipici

Caratteristiche e rischi tipici Foglio N. 6.06.0.MC informativo Redatto in ottemperanza alla deliberazione CICR del 4 marzo 2003, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n 72 del 27 marzo del 2003 e delle Istruzioni di Vigilanza emanate

Dettagli

UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Pagamenti Internazionali 2

UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Pagamenti Internazionali 2 UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini Pagamenti Internazionali 2 CheckList per pagamenti Verifica di affidabilità/solvibilità controparte Scelta (o preferenza) per soluzione di pagamento da portare in

Dettagli

LA RESA FRANCO FABBRICA

LA RESA FRANCO FABBRICA LA RESA FRANCO FABBRICA L illusione di poter vendere le proprie merci in ambito internazionale riducendo al minimo gli adempimenti a proprio carico si materializza con la stipulazione di contratti di fornitura

Dettagli

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE PQO.07 Pagina N : 1 Elaborato RESP. UFF. ACQUISTI : N Tot. Pagine: 8 Indice Rev.: 1 Verificato DIRETTORE GENERALE: Data emissione: 01-09-2004 Approvato RESP. ASS. : 1. INTRODUZIONE Nel presente Capitolato

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. 1. OGGETTO Le presenti condizioni generali di vendita regolano e disciplinano in via esclusiva i rapporti commerciali di compravendita tra SATI S.r.l. e i propri

Dettagli

Si osservano in materia le condizioni generali di vendita stabilite direttamente dalle case produttrici.

Si osservano in materia le condizioni generali di vendita stabilite direttamente dalle case produttrici. B) MEZZI DI TRASPORTO AUTO E MOTOVEICOLI NUOVI 626. Condizioni di vendita. Si osservano in materia le condizioni generali di vendita stabilite direttamente dalle case produttrici. AUTO E MOTOVEICOLI USATI

Dettagli

di Antonio Di Meo Estero>> Commercio internazionale

di Antonio Di Meo Estero>> Commercio internazionale PAGARE L IMPORTAZIONE CON LETTERA DI CREDITO DOCUMENTARIO QUALI I RISCHI E COME CAUTELARSI di Antonio Di Meo Estero>> Commercio internazionale La gran parte delle forniture di merci e/o di servizi che

Dettagli

IL PASSAPORTO PER IL TUO BUSINESS. CiviInternational. Prodotti e servizi per il commercio internazionale. www.civibank.it

IL PASSAPORTO PER IL TUO BUSINESS. CiviInternational. Prodotti e servizi per il commercio internazionale. www.civibank.it IL PASSAPORTO PER IL TUO BUSINESS CiviInternational Prodotti e servizi per il commercio internazionale www.civibank.it PRODOTTI E SERVIZI PER IL COMMERCIO INTERNAZIONALE I mercati esteri rappresentano,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Campo di applicazione Qualsiasi contratto stipulato tra Nossa Elettronica s.a.s (d ora in poi Nossa) per la fornitura dei propri Prodotti/Servizi (d ora in poi Prodotto)

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Disposizioni generali Le presenti Condizioni, oggetto di discussione e negoziazione tra le Parti riguardo ciascuna clausola, ove non derogate da condizioni particolari

Dettagli

I Rischi insiti nel commercio internazionale

I Rischi insiti nel commercio internazionale I Rischi insiti nel commercio internazionale Nel commercio internazionale esistono varie tipologie di rischio: occorre conoscerle per valutare quali coprire, quali cedere e quali accollarsi consapevolmente

Dettagli

Economia Aziendale II

Economia Aziendale II Albez edutainment production Economia Aziendale II Le cambiali 1 Sommario L epoca di pagamento Gli strumenti di pagamento I titoli di credito La cambiale Cosa vuol dire Tipologia di cambiali Il pagherò

Dettagli

Contratto di capitalizzazione a premio unico con rivalutazione annua del capitale

Contratto di capitalizzazione a premio unico con rivalutazione annua del capitale Alleanza Assicurazioni S.p.A. appartenente al Gruppo Generali Contratto di capitalizzazione a premio unico con rivalutazione annua del capitale Condizioni Contrattuali Regolamento Gestione interna separata

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESPORTARE IN RUSSIA

LINEE GUIDA PER ESPORTARE IN RUSSIA LINEE GUIDA PER ESPORTARE IN RUSSIA Per tutte le esportazioni dall Italia alla Russia, i documenti accompagnatori richiesti sono: AWB (lettera di vettura), Fattura (originale + 1 copia) in lingua inglese,

Dettagli

Sommario ADEMPIMENTI VALUTARI ASSEGNO BANCARIO. Ipsoa - Pagamenti internazionali. Casi risolti

Sommario ADEMPIMENTI VALUTARI ASSEGNO BANCARIO. Ipsoa - Pagamenti internazionali. Casi risolti ADEMPIMENTI VALUTARI 1. Quali gli adempimenti valutari pag. 3 2. Differenza fra operazioni canalizzate e decanalizzate pag. 4 3. Quando è dovuta la CVS pag. 5 4. Sussiste l obbligo della CVS nei compensi

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4vb -Presentazione di documenti export Incasso o accettazione di effetti, documenti ed assegni estero

FOGLIO INFORMATIVO. 4vb -Presentazione di documenti export Incasso o accettazione di effetti, documenti ed assegni estero Pagina 1/5 FOGLIO INFORMATIVO 4vb -Presentazione di documenti export Incasso o accettazione di effetti, documenti ed assegni estero INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale:

Dettagli

SCONTO PRO-SOLUTO DI IMPEGNI DI PAGAMENTO SU CREDITI DOCUMENTARI

SCONTO PRO-SOLUTO DI IMPEGNI DI PAGAMENTO SU CREDITI DOCUMENTARI SCONTO PRO-SOLUTO DI IMPEGNI DI PAGAMENTO SU CREDITI DOCUMENTARI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare FriulAdria S.p.A. Sede legale: Piazza XX Settembre 2, 33170 Pordenone Iscritta all Albo delle Banche

Dettagli

01/10/2015 Foglio Informativo n. 10 1

01/10/2015 Foglio Informativo n. 10 1 Conto corrente CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI CREDITO STAND-BY SU ALTRA BANCA FIDEJUSSIONI CON L ESTERO Redatto ai sensi del decreto n. 385 del 01/09/1993 e del provvedimento recante le disposizioni

Dettagli

TRASPARENZA BANCARIA SE-SVESTERO Rel. 02 FOGLIO INFORMATIVO SERVIZI ESTERO

TRASPARENZA BANCARIA SE-SVESTERO Rel. 02 FOGLIO INFORMATIVO SERVIZI ESTERO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca: Banca del Fucino S.p.A. Indirizzo: Via Tomacelli 107-00186 Roma Telefono: 06.68976.1 Fax: 06.68300129 Sito internet: www.bancafucino.it E-mail: info@bancafucino.net Codice

Dettagli

TRASPARENZA BANCARIA FOGLIO INFORMATIVO SERVIZI ESTERO

TRASPARENZA BANCARIA FOGLIO INFORMATIVO SERVIZI ESTERO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca: Banca del Fucino S.p.A. Indirizzo: Via Tomacelli 139-00186 Roma Telefono: 06.68976.1 Fax: 06.68300129 Sito internet: www.bancafucino.it E-mail: info@bancafucino.net Codice

Dettagli

PAGAMENTI INTERNAZIONALI

PAGAMENTI INTERNAZIONALI PAGAMENTI INTERNAZIONALI Dott. Antonio Di Meo www.studiodimeo.com AGENDA Condizioni di pagamento nella vendita internazionale Bonifici bancari e assegni bancari Incassi documentari, incassi semplici ed

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Crediti Documentari e Lettera di Credito Stand-by

FOGLIO INFORMATIVO. Crediti Documentari e Lettera di Credito Stand-by INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO Crediti Documentari e Lettera di Credito Stand-by SANFELICE 1893 BANCA POPOLARE Soc. Coop. p. a. Piazza Matteotti, 23-41038 San Felice sul Panaro (MO) Tel.:

Dettagli

Foglio informativo "ESTERO - SERVIZI DIVERSI"

Foglio informativo ESTERO - SERVIZI DIVERSI Foglio informativo "ESTERO - SERVIZI DIVERSI" Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica : Tercas - Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo S.p.A. Sede legale e amministrativa : C.so

Dettagli

CHE COS'È IL CREDITO DOCUMENTARIO / LETTERA DI CREDITO STAND - BY

CHE COS'È IL CREDITO DOCUMENTARIO / LETTERA DI CREDITO STAND - BY INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca: CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI TREVISO CREDITO COOPERATIVO S.C. Sede legale: VILLANOVA D ISTRANA (TV), via Monte Santo 6/A. Tel.: 0422 832237 - Fax: 0422 832419. Sede amministrativa

Dettagli

CORSO DI DIRITTO DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE

CORSO DI DIRITTO DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE CORSO DI DIRITTO DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE VII LEZIONE I Trasporti Internazionali Via Mare e Gli Incoterms Docente: Dr. Gianni ANGELUCCI 1 IFORMAZIONE INTRODUTTIVA Le presenti Lezioni, per il loro contenuto,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI 1. Oggetto del mandato Con riferimento all art. 1737 CC, la spedizione viene eseguita secondo l Ordine di Spedizione impartito

Dettagli

VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO

VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO CONTRATTO TIPO di VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO 1 CONTRATTO DI VENDITA DI ELETTRODOMESTICI A DOMICILIO La Società...., con sede legale in, partita IVA. ed iscritta nel Registro delle Imprese

Dettagli

Economia Aziendale II

Economia Aziendale II Albez edutainment production Economia Aziendale II Le cambiali Sommario L epoca di pagamento Gli strumenti di pagamento I titoli di credito La cambiale Cosa vuol dire Tipologia di cambiali Il pagherò Contenuto

Dettagli

SOLUZIONI VERIFICHE MODULO 2 UNITÀ 2

SOLUZIONI VERIFICHE MODULO 2 UNITÀ 2 Vivere l azienda 2 - Modulo 2 Unità 2 verifiche Soluzioni pag. 1 di 5 SOLUZIONI VERIFICHE MODULO 2 UNITÀ 2 Gli strumenti cartacei di regolamento VERIFICA VELOCE 1 1. V; 2. F; (denaro contante), 3. V; 4.

Dettagli

CREDITO DOCUMENTARIO ESTERO

CREDITO DOCUMENTARIO ESTERO Data release 5/11/2013 N release 0016 Pagina 1 di 7 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. Sede legale: P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Il trasporto delle merci e gli Incoterms 2010 quali funzioni strategiche dell internazionalizzazione A cura di Maurizio Favaro*

Il trasporto delle merci e gli Incoterms 2010 quali funzioni strategiche dell internazionalizzazione A cura di Maurizio Favaro* Il trasporto delle merci e gli Incoterms 2010 quali funzioni strategiche dell internazionalizzazione A cura di * * Componente del Gruppo di lavoro Incoterms della Commissione Diritto e Pratica del Commercio

Dettagli

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI STAND-BY

CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI STAND-BY 1 FOGLIO INFORMATIVO CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI STAND-BY INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SPINAZZOLA SOCIETA COOPERATIVA Sede legale: Corso Umberto I 65 76014 SPINAZZOLA (BT)

Dettagli

Crediti documentari. I principi essenziali delle NUU Pubblicazione CCI 600

Crediti documentari. I principi essenziali delle NUU Pubblicazione CCI 600 Crediti documentari I principi essenziali delle NUU Pubblicazione CCI 600 Il presente documento, destinato alla clientela di Banca Marche, intende riassumere ed evidenziare i principi essenziali delle

Dettagli

Termini e condizioni di acquisto

Termini e condizioni di acquisto COME ACQUISTARE Condizioni di Vendita Si applicano alle compravendite regolate dalle seguenti condizioni generali, le norme del Codice Civile Italiano e delle altre Leggi vigenti in materia nel territorio

Dettagli

MODULO 1 VERIFICA GUIDATA DI FINE UNITA 1

MODULO 1 VERIFICA GUIDATA DI FINE UNITA 1 Modulo 1 unità 1 erifica guidata di fine unità pag. 1 di 5 MODULO 1 ERIICA GUIDATA DI INE UNITA 1 Il contratto di vendita 1. Segna con una crocetta la risposta esatta. 1. Nel contratto di vendita il compratore

Dettagli

UTILIZZO DELLO SCADENZARIO OPERAZIONI PRELIMINARI

UTILIZZO DELLO SCADENZARIO OPERAZIONI PRELIMINARI Pagina 1 di 29 UTILIZZO DELLO SCADENZARIO Di seguito vengono indicate le operazioni preliminari necessarie per poter gestire lo Scadenzario, e alcuni esempi di utilizzo. OPERAZIONI PRELIMINARI impostare

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

PRESTA DENARO INTERESSE = COMPENSO SPETTANTE PER LA TEMPORANEA CESSIONE DI UN CAPITALE MONETARIO COMMISURATO A CAPITALE PRESTATO DURATA DEL PRESTITO

PRESTA DENARO INTERESSE = COMPENSO SPETTANTE PER LA TEMPORANEA CESSIONE DI UN CAPITALE MONETARIO COMMISURATO A CAPITALE PRESTATO DURATA DEL PRESTITO PRESTA DENARO MUTUANTE MUTUATARIO INTERESSE = COMPENSO SPETTANTE PER LA TEMPORANEA CESSIONE DI UN CAPITALE MONETARIO COMMISURATO A CAPITALE PRESTATO DURATA DEL PRESTITO 1 LA SUA MISURA, RAPPORTATA A 100

Dettagli

Copia per l Intermediario Incaricato del Coordinamento della Raccolta delle Adesioni

Copia per l Intermediario Incaricato del Coordinamento della Raccolta delle Adesioni SCHEDA DI ADESIONE Copia per l Intermediario Incaricato del Coordinamento della Raccolta delle Adesioni SCHEDA N. OFFERTA PUBBLICA DI ACQUISTO OBBLIGATORIA TOTALITARIA ai sensi degli articoli 102, 106,

Dettagli

Norme ed usi uniformi relativi ai crediti documentari

Norme ed usi uniformi relativi ai crediti documentari Appendice 6 Norme usi uniformi relativi ai criti documentari Sommario A Disposizioni generali e definizioni Applicazioni delle NNU Art. 1 Significato di crito «2 Criti e contratti «3 Documenti e merci/servizi/prestazioni

Dettagli

CORSO DI DIRITTO DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE

CORSO DI DIRITTO DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE CORSO DI DIRITTO DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE VI^ LEZIONE I sistemi di pagamento e le garanzie internazionali Docente: Dr. Gianni ANGELUCCI 1 I PAGAMENTI E LE GARANZIE INTERNAZIONALI Moneta e Strumenti

Dettagli

BONIFICO ESTERO BANCA ESTERA SECETI. Manuale

BONIFICO ESTERO BANCA ESTERA SECETI. Manuale 1/16 Titolo Documento: ESTERA SECETI Tipologia Documento: Codice Identificazione: 2004-04-02 1/16 Nominativo Funzione Data Firma Redazione Roberto Mandelli Capoprogetto CBI 2004-04-02 N.A. Verifica Capoprogetto

Dettagli

Foglio informativo n. 301/016. Operatività con l estero. Crediti documentari e Stand-by Letter of Credit.

Foglio informativo n. 301/016. Operatività con l estero. Crediti documentari e Stand-by Letter of Credit. Foglio informativo n. 301/016. Operatività con l estero. Crediti documentari e Stand-by Letter of Credit. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo

Dettagli

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese ALLEGATO 1 CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA tra L Associazione Pistoia Futura Laboratorio per la Programmazione Strategica della Provincia di Pistoia, con sede in Pistoia Piazza San

Dettagli

I NUOVI INCOTERMS 2010 Dott. Antonio Di Meo

I NUOVI INCOTERMS 2010 Dott. Antonio Di Meo I NUOVI INCOTERMS 2010 Dott. Antonio Di Meo www.studiodimeo.com I nuovi Incoterms 2010 1 COSA SONO GLI INCOTERMS Sono regole internazionali per l interpretazione dei termini commerciali di consegna delle

Dettagli

IL TRASPORTO INTERNAZIONALE

IL TRASPORTO INTERNAZIONALE IL TRASPORTO INTERNAZIONALE Nei confronti del trasporto esiste da parte di molti operatori un diffuso pregiudizio ossia quello di considerarlo come una trafila di adempimenti burocratici da delegare al

Dettagli

IL TRASPORTO INTERNAZIONALE

IL TRASPORTO INTERNAZIONALE IL TRASPORTO INTERNAZIONALE Nei confronti del trasporto esiste da parte di molti operatori un diffuso pregiudizio ossia quello di considerarlo come una trafila di adempimenti burocratici da delegare al

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Disposizioni di carattere generale 1. Il rapporto giuridico fra venditore (di seguito anche fornitore, Elektrisola Atesina o E.A. Srl) e compratore (in seguito Cliente) in

Dettagli

APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI

APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI Economia aziendale è una disciplina che studia l azienda; è un insieme di persone e di beni con un organizzazione e uno scopo: SODDISFARE I BISOGNI. Le aziende si

Dettagli

Avviso di posticipazione dell assemblea ordinaria e straordinaria

Avviso di posticipazione dell assemblea ordinaria e straordinaria DMAIL GROUP S.p.A. Sede legale e amministrativa: Via San Vittore n. 40 20123 MILANO (MI) - Capitale Sociale: 15.300.000,00 euro C.F. P.IVA e Registro delle Imprese: 12925460151 Sito internet: www.dmailgroup.it

Dettagli

UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Pagamenti Internazionali 3

UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Pagamenti Internazionali 3 UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini Pagamenti Internazionali 3 CheckList per pagamenti Verifica di affidabilità/solvibilità controparte Scelta (o preferenza) per soluzione di pagamento da portare in

Dettagli